Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 31 dicembre 2015

Con il 2016 torna il grande cinema a Lipari. Proiezioni al Ritrovo Calandra a Canneto

Da domani nuova ditta per servizio pulizia, spazzamento e raccolta dei rifiuti nel comune di Lipari

Scaduto il contratto con la Ecoseib, da domani 1 gennaio del servizio di pulizia, spazzamento e raccolta dei rifiuti nel comune di Lipari, se ne occuperà, fino al 30 giugno, nelle more della pubblicazione del bando di gara, la Ati Carouter e Multiecoplast

“E vinni lu Bambinieddu”. Le foto del Presepe vivente dei Cantori Popolari (sesta ed ultima parte)

Lipari. Approvato bilancio di previsione e rendiconto

Con i 10 voti dei consiglieri di maggioranza (astenuto la new entry Busacca), e con il voto contrario di cinque consiglieri d'opposizione, il consiglio comunale di Lipari ha dato il via libera al previsionale 2015 e al rendiconto 2014.

La vita di Florenzia pozzo di spiritualità a cui attingere Ricordato il 142° anniversario della nascita di Florenzia.

Il mattino di mercoledì 30 dicembre le Suore francescane dell’Immacolata Concezione di Lipari hanno dato appuntamento a Pirrera nella loro Casa di Preghiera per ricordare il 142° anniversario della nascita di Giovanna Profilio divenuta Madre Florenzia, fondatrice del loro istituto e questo a conclusione di una tre giorni di spiritualità iniziata con la Messa di domenica 27 alle 19 a S. Pietro e continuata nelle giornate del lunedì 28 e martedì 29 nella Casa Madre di via Diana.
A Pirrera si è svolta una cerimonia semplice ma spiritualmente intensa intorno alla celebrazione dell’Eucarestia presieduta da Mons. Gaetano Sardella che all’omelia ha voluto ricordare come la spiritualità di Madre Florenzia si rivela sempre più come un pozzo a cui è possibile attingere riflessioni sempre nuove e stimolanti come quelle di queste giornate. E così tutti ci auguriamo che il processo di canonizzazione in corso e che dovrebbe dare dei risultati in primavera rappresenti veramente un passo importante nel riconoscimento della santità di questa ragazza delle nostre isole umile ma sapiente di quella sapienza che è propria dei profeti.
L’incontro si è concluso con un momento conviviale nella casa dove Florenzia è nata il 31 dicembre del 1873.
Nelle giornate precedenti sempre Mons. Gaetano Sardella aveva tenuto due riflessioni al mattino nella Cappella delle suore ed aveva celebrato la messa della sera mentre mercoledì sera Michele Giacomantonio aveva illustrato, nel salone dell’Istituto, il tema “Il Rosario e la Via Crucis, due preghiere al centro della spiritualità di Madre Florenzia” proponendo, per quanti volessero, un accesso al cuore della sua spiritualità. In particolare il Rosario proposto denominato Rosario della Grazia è cadenzato sui misteri ricavati proprio dalla vita di Florenzia: la preghiera silenziosa, l’umiltà del presepio, il crocifisso, il mistero dell’Eucarestia, Maria Madre dello Stupore. Quanto alla Via Crucis, Giacomantonio ha proposto la recita quotidiana della via crucis biblica conclusa con la quindicesima stazione della Resurrezione.
Mi si potrebbe far notare – ha osservato Giacomantonio - che non è questa la Via Crucis che pregava Florenzia. Che la Madre sicuramente seguiva la versione tradizionale perché allora era quella riconosciuta ufficialmente dalla Chiesa. E’ vero. Ma era tale l’attaccamento di Florenzia a Gesù ed alla sua Passione, un attaccamento non compassionevole ma attento al cuore del messaggio che sicuramente se le fosse stata proposta la versione biblica e con l’autorità del Papa, non avrebbe avuto alcun dubbio ad adottarla. Florenzia si sofferma – specie nel messaggio pasquale del 1952 - sulle sofferenze dell’anima e del corpo di Gesù ma non per sollecitare la compassione di chi vi partecipa, che era una delle caratteristiche principali della Via Crucis tradizionale fondata su una tradizione medioevale che si rifaceva ai pellegrinaggi in Terra Santa, ma per ricavarne la lezione di saper trasfigurare le nostre sofferenze nelle sue che “ha sofferto, per amor nostro, infinitamente di più di quello che possiamo patire noi” e quindi l’insegnamento, come spose fedeli, di saper condividere la sorte dello sposo. E questo, senza crogiolarsi nella commiserazione e nel dolore, ma sapendo guardare oltre, alla Resurrezione. “Il vinto di ieri – ha scritto Florenzia nel messaggio pasquale del 1953 - è il vittorioso di oggi, il morto di ieri sfolgora oggi nella pienezza e nella Sua vita immortale”. Si, a Florenzia sarebbe piaciuta questa Via Crucis senza cadute presunte ed incontri fantasiosi, che guidata dal racconto degli evangelisti ci porta alla Croce ma anche e soprattutto alla Resurrezione. E se libereremo il cuore e la mente da ogni atteggiamento compassionevole, il cammino della Passione ci apparirà in tutta la sua drammaticità e grandezza, cuore dell’Universo creato e redento, e con la sua comprensione capiremo anche più a fondo la spiritualità di Florenzia.
N.B.In allegato la relazione integrale sul Rosario e la Via Crucis in pdf
File allegati:
Il Rosario e la Via Crucis due preghiere al centro della spiritualità di Madre Florenzia.pdf

Consulta giovanile comune di Lipari informa: In arrivo nuove agevolazioni per le imprese giovanili e femminili di micro e piccola dimensione

In arrivo nuove agevolazioni per le imprese giovanili e femminili di micro e piccola dimensione: dal 13 gennaio 2016 parte infatti la misura “Nuove imprese a tasso zero”, che mette a disposizione 50 milioni di euro. 
Le agevolazioni rappresentano un aggiornamento della misura Autoimprenditorialità (decreto legislativo 185/2000, Titolo I), rivolta ai giovani fino a 35 anni e alle donne (indipendentemente dall'età) che vogliono avviare una micro o piccola impresa. 
Le domande potranno essere presentate dal prossimo 13 gennaio 2016, esclusivamente per via elettronica, utilizzando la piattaforma informativa presente nel sito internet di Invitalia. Criteri e modalità di concessione sono contenute nel Decreto del Ministero dello Sviluppo economico 8 luglio 2015 n.140 e nella circolare 9 ottobre 2015. 
Beneficiari: 
- imprese di micro e piccola dimensione in possesso del requisito della prevalente partecipazione da parte di giovani tra i 18 e i 35 anni o di donne, costituite in forma societaria da non più di dodici mesi dalla data di presentazione della domanda. 
- persone fisiche, a patto che costituiscano una società, con i requisiti di cui prima, entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni. 
Iniziative ammissibili: 
sono ammesse alle agevolazioni le iniziative attivabili su tutto il territorio nazionale e promosse nei principali settori dell’economia quali: 
 produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli; 
 fornitura di servizi alle imprese e alle persone; 
 commercio di beni e servizi; 
 turismo. 
Sono stati individuati, inoltre, settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile e femminile, riguardanti: 
 le attività turistico-culturali, intese come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza; 
 l’innovazione sociale, intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative. 
Spese ammissibili: le agevolazioni sono concesse, in regime de minimis, nella forma del finanziamento agevolato a tasso zero, della durata massima di 8 anni, a copertura di non più del 75 per cento delle spese. 
I programmi d’investimento devono prevedere spese non superiori a 1,5 milioni di euro. 
Rimborso: Il finanziamento deve essere restituito dall’impresa secondo un piano di ammortamento a rate semestrali ogni anno. 
Modulistica: sul sito www.invitalia.it è gia consultabile la documentazione da inoltrare, esclusivamente in via telematica, a partire dal 23 gennaio. 
Fonte: Ministero dello Sviluppo economico/Invitalia 
Per info ed assistenza: Sortello Giovani, piazza Mazzini - ogni sabato 10:30 – 12:30 info@consultagiovanilelipari.it cell. 339 8654129 
Presidente Consulta Giovani Comune di Lipari 
Fabrizio Giuffrè

Consiglio comunale di Lipari. Si è insediato Busacca. E' il momento del bilancio

E' in corso a Lipari il consiglio comunale. Si è insediato, dopo la prevista procedura, il neo consigliere Gioachino Busacca che è subentrato al dimissionario Nuccio Russo.
Si sta procedendo con i lavori che prevedono l'approvazione del bilancio di previsione e il rendiconto 2014.
In aula, in apertura, presenti 18 consiglieri (compreso Busacca), il sindaco Marco Giorgianni, il vice Gaetano Orto e gli assessori Fabiola Centurrino e Davide Starvaggi, i dirigenti Francesco Subba, Mirko Ficarra e il revisore dei conti Roberto Piemonte.

“E vinni lu Bambinieddu”. Le foto del Presepe vivente dei Cantori Popolari (quinta parte)

Gli auguri dell'amministrazione comunale di Lipari

Gli Auguri del Presidente del consiglio comunale di Lipari

Santa Messa a Pirrera per il 142° della nascita di Madre Florenzia



Ieri mattino, alle 10.30., a Pirrera, nella Casa Natale di Madre Florenzia, Santa Messa per la celebrazione dei 142 anni dalla nascita della Fondatrice delle Suore Francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari.
Per le foto grazie a Giuseppe Cincotta

Era solo il 31 Dicembre 2014 : Le Eolie si risvegliarono innevate





Vieni a trovarci
Lecca Lecca è a Lipari sul C.so Vittorio Emanuele

Santo del giorno : San Silvestro

Protettore di: muratori, tagliapietre
San Silvestro nacque a Roma da Rufino e Giusta.

Morto il padre, Giusta si prese una cura speciale della sua educazione, ponendolo sotto la guida di Canzio, prete romano, affinchè lo formasse lla pietà e alle scienze.
Finiti gli studi, fu dal Papa San Marcellino ordinato sarcerdote e fu salda colonna nella Chiesa e faro luminoso per quei tempi di superstizioni e di pratiche ancora pagane. 

Nel giro di pochi anni morirono i Papi S. Marcellino, S. Marcello, S. Eusebio e S. Melchiade, a cui Silvestro succedette. La Sede Romana aveva bisogno di un Papa di salda tempra e di grandi vedute per usufruire di quella pace che Costantino il Grande aveva dato alla Chiesa.

Sotto il suo pontificato furono combattute le due grandi eresie dei Donatisti col concilio di Arles e degli Ariani col concilio di Nicea. 

Silvestro avrebbe ardentemente desiderato recarvisi personalmente, ma data la vecchiaia e le infermità dovette mandarvi i suoi legati. Provvide ai bisogni di tutto l'orbe cattolico, ma Roma era la città che attirava in special modo le sue cure. La cristianità, uscita allora dalle Catacombe, abbisognava di chiese pei Divini Misteri, e Silvestro fece edificare otto basiliche. 

Stabilì regolamenti per le ordinazioni dei chierici, per l'amministrazione dei Sacramenti e per il soccorso ai poveri. 

Viveva parcamente per avere di che dotare le chiese ed aprire ricoveri di beneficenza. 

Tra le opere di questo grande Papa è celebre l'appello che indirizzò agli Ebrei: « Ebrei, il tempo delle figure è passato ed è subentrato quello della realtà. Il Messia da voi atteso è venuto; il suo regno è stato costituito, si dilata, s'innalza e si sostiene. Negate ora se volete la luce del sole; ma certo non negherete la verità di questi fatti che splendono come il sole e che ogni giorno giganteggiano sempre più ». 

Esausto di forze per le continue infermità, dopo 22 anni di glorioso pontificato passò all'eterno riposo il 31 dicembre dell'anno 335. 

PRATICA. Ringraziamo Dio del tempo datoci, chiediamogli perdono dei peccati commessi e proponiamo una vita migliore. 

PREGHIERA. Fa', te ne preghiamo, Dio onnipotente, che la solennità del tuo beato confessore e Pontefice Silvestro ci aumenti la devozione e ci assicuri la salvezza. 

mercoledì 30 dicembre 2015

INFRASTRUTTURE: MESSINA, IN ARRIVO 27 MILIONI DI EURO PER LA VIA DEL MARE

COMUNICATO UDC
Un finanziamento dell’assessorato regionale alle Infrastrutture di 27 milioni di euro sbloccherà, a Messina, i lavori di realizzazione della strada di collegamento tra viale Gazzi e l’approdo Fs per via Don Blasco”. A dare la notizia è l’assessore Giovanni Pistorio: “Il dirigente – spiega – proprio oggi ha firmato il decreto che stanzia somme importanti per Messina che contribuiranno alla costruzione di un’opera della quale, nella città dello Stretto, si parla da decenni". E’ un passaggio significativo in un momento nel quale sulla mobilità dobbiamo dare risposte concrete ai siciliani e sappiamo bene quanto un territorio come quello messinese ha bisogno di infrastrutture”.
Sempre l’assessorato ha cofinanziato, insieme al ministero dell’Ambiente, 5 milioni e 600 mila euro per l’acquisto di 33 nuovi autobus a basso impatto ambientali di categoria Euro 6, che consentiranno di modernizzare e implementare la flotta di mezzi pubblici a disposizione dell’Azienda trasporti di Messina.

Ginostra e i rifiuti accatastati al Pertuso (di Riccardo Lo Schiavo)

(Riccardo Lo Schiavo) "30 dicembre - Ginostra scalo Pertuso. La foto non necessita di commenti"
.

Il presepe vivente dei Cantori Popolari. L'articolo del direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

SENSAZIONALE INIZIATIVA PROMOZIONALE PRESSO LA PALESTRA "TRAINER LABS" DI VIA FRANZA A LIPARI

La direzione invita tutti coloro che lo vorranno ad allenarsi GRATUITAMENTE 
fino al 31 Dicembre.
Non perdete l'occasione per provare le nuove ed avanzate attrezzature di cui è dotata la palestra e il cardio di ultima generazione
La palestra "Trainer Labs" è aperta dalle 8 e 30 alle 22 e 30 (orario continuato)
Vieni a trovarci in via Franza (accanto Villa Fiorentino/Hotel Arciduca) ti stupiremo con la qualità delle nostre attrezzature e la competenza e la professionalità dei nostri istruttori

“E vinni lu Bambinieddu”. Le foto del Presepe vivente dei Cantori Popolari (quarta parte)

Siremar CdI: A Palermo da gennaio biglietti nei locali sociali del porto

Comunicato
Si informa la spett.le utenza che per cessazione attività dell’agenzia “Prestifilippo”, a partire dal 1 gennaio 2016 il rilascio dei biglietti validi per il servizio navi e aliscafi sarà effettuato presso i locali di Compagnia delle Isole S.p.A siti all’interno del porto di Palermo:
Calata Marinai D’Italia
Porto Palermo
Lato banchina – Palazzina “Stella Maris”.
Tel. 091 7493315

E' deceduto Antonino Bonfante


Il direttore di Eolienews, appresa la triste notizia della dipartita del signor Antonino Bonfante, partecipa al dolore della famiglia, in particolare del caro Massimo, nostro prezioso collaboratore

Auguri dall'Australia da un gruppo di eoliani


 Un abbraccio e un felice anno nuovo a tutti i paesani da Sydney. 
Alessandro Pittari, Antonio Scafidi, Carlo Cannistra', Biviano Gianluca

Dopo le dimissioni di Russo si cerca di correre ai ripari. Convocato per domani consiglio comunale per surroga e bilancio

Il presidente Adolfo Sabatini ha convocato per domani mattina, alle 12 e 30, in sessione urgente, il consiglio comunale di Lipari.
All’ordine del giorno la surroga del consigliere dimissionario Nuccio Russo con il primo dei non eletti nella lista civica "Art. 1" , Giachino Busacca.
Poi si passerà all’approvazione del bilancio di previsione 2015 e degli allegati.

Art.1 : "Dimissioni Russo rappresentano fallimento amministrazione Giorgianni. Sindaco ne prenda atto e si dimetta"

COMUNICATO
Le dimissioni del consigliere Russo,speriamo non definitive per il valido contributo che ha saputo portare in seno al consiglio, rappresentano il fallimento dell'amministrazione Giorgianni fatta di improvvisazioni e rappresentata esclusivamente da esponenti di basso profilo politico e manageriale. Tasse che aumentano,posti di lavoro che si perdono,sicurezza del territorio messa sempre più in crisi,trasporti che non funzionano,commercianti in costante difficoltà,abusivismo ambulante in forte crescita,strade dissestate,sono solo alcuni aspetti che evidenziano la gestione fallimentare dell'amministrazione Giorgianni ed è per tali ragioni che lo stesso sindaco ,prendendo spunto dallo sfogo del consigliere Russo, dovrebbe rassegnare inderogabilmente le sue dimissioni e consegnare al paese la speranza di ridisegnare in tempi stretti un progetto serio di sviluppo di tutto il comprensorio eoliano. 
Art.1

“E vinni lu Bambinieddu”. Le foto del Presepe vivente dei Cantori Popolari (terza parte)

A Lipari le sorprese non arrivano con l'uovo di Pasqua ma a fine anno. Si è dimesso il consigliere Nuccio Russo

La sorpresa...non a Pasqua...ma in coda all'anno. Si è dimesso stamattina da consigliere comunale il ragionier Antonino (Nuccio) Russo.
Il "colpo di scena" è arrivato stamane nel corso dei lavori del consiglio che doveva approvare il bilancio di previsione. 
Russo, fortemente amareggiato, ha annunciato le dimissioni con tutta una serie di argomentazioni che hanno un comune denominatore: la delusione. 
Delusione di non poter dare giuste risposte ai cittadini, di un modo di fare politica in cui non si riconosce, per via di un consiglio comunale che non ha poteri e non riesce ad incidere.
Il presidente Adolfo Sabatini ha tentato di farlo recedere, almeno momentaneamente, dal suo proposito, in modo che si potesse approvare il bilancio e non fare correre all'Ente il pericolo del dissesto, visto anche lo sforamento del Patto di stabilità. Russo è stato irremovibile.
Consiglio, quindi, nell'impossibilità di proseguire e che dovrà essere riconvocato a gennaio. Prima di allora non si potrà fare nulla. Bisognerà attendere l'insediamento di Gioachino Busacca, primo dei non eletti in Art.1, che subentrerà a Russo

Regione: Esercizio provvisorio per due mesi. Approvato dalla Giunta sarà trasmesso oggi al Parlamento

Alla fine Alessandro Baccei ha dovuto alzare le mani di fronte alle argomentazioni irreprensibili del presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone, uomo che conosce a menadito le procedure del Parlamento (a cui aggiunge anche il buon senso politico) e che le applica anche se deve dare un dispiacere alla maggioranza di cui fa parte.
Ardizzone non ha mai fatto mistero che, a suo dire, bisognava fare ricorso all’esercizio provvisorio, «una strada obbligata» ha sillabato nel corso della conferenza dei capigruppo che qualcuno ha definito «infuocata».
Dunque, ancora una volta il governo della Regione farà ricorso all’esercizio provvisorio sebbene a tempo: sessanta giorni. Ma sarà così ? Chi vivrà vedrà.
Ma al di là delle posizioni filosofiche dell’assessore Baccei («avevo proposto lo strumento della gestione provvisoria, diverso dall’esercizio provvisorio che ci toglierà ulteriore tempo per lavorare su altri aspetti finanziari»), si è dovuto prendere atto che la manovra finanziaria è giunta in ritardo all’Assemblea regionale e che non ci sono più i tempi per approvarla entro i primi giorni di gennaio. Dunque si andrà per dodicesimi.
Per la cronaca, l’esercizio provvisorio, approvato ieri sera dalla Giunta, verrà trasmesso stamattina all’Ars.
Secondo il presidente Crocetta però non ci sono stati né vincitori e vinti: «è stata una questione di mediazione politica. L’importante è non andare oltre i due mesi e non diventi un pretesto per rinviare la finanziaria», ha aggiunto.
«L’esercizio provvisorio è la strada giusta e obbligata in questo momento. Risulta evidente che il governo Crocetta prima di inviare la manovra finanziaria in commissione bilancio debba approfondire diverse norme con la maggioranza. È giusto creare condivisione sulle riforme e sulle necessarie proposte di sviluppo», ha affermato Michele Cimino, deputato regionale di Sicilia Futura e componente della commissione bilancio dell’Ars.
Ma non la pensano ovviamente così dalla minoranza. «Come avevamo preannunciato la maggioranza si è presentata totalmente squinternata alla conferenza dei capigruppo, durante la quale doveva essere stilato il calendario dei lavori d’aula. Purtroppo anche questa volta la montagna ha partorito il solito topolino, un mero esercizio provvisorio di due mesi, che dovrebbe essere presentato domani (oggi;ndr) ma che rischia di non essere approvato entro la fine dell’anno. Di male in peggio dunque, il governo Crocetta naviga ormai a vista, malgrado i tanti annunci e gli innesti di nuovi alleati», sottolinea Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars.
Polemico anche il Movimento Cinquestelle. «L’esercizio provvisorio è la conferma, ove ce ne fosse bisogno, della totale incapacità amministrativa di questo governo, che alla valanga delle reiterate e corpose promesse fa seguire puntualmente il nulla», afferma Giorgio Ciaccio, capogruppo parlamentare del M5s. E aggiunge: «la prova dell’assoluta incompetenza dell’esecutivo è il fatto di non sapere distinguere, come ha dimostrato, tra gestione provvisoria dei Comuni ed esercizio provvisorio della Regione. Per quanto riguarda il Dpef – continua Ciaccio – stiamo cercando di riempire di contenuti il vecchio, vuoto documento, tentando di inserire alcune proposte costruttive, che a nostro avviso sono fondamentali per la Sicilia, e cioè il reddito di cittadinanza, un fondo per le piccole e medie imprese e l’esenzione ticket per gli inoccupati».

Vieni a scoprire la nuova collezione Citizen 2015 da
"Pino Subba Gioielli"  
Via Vittorio Emanuele 113 Lipari 
Telefono 090.98.11.267
oppure cerca la pagina "Pino Subba Gioielli" su FB e clicca "mi piace"

Rifiuti: Pellegrino chiede notizie su disagi lavoratori Ecoseib

Al Signor Sindaco
Al Presidente del Consiglio
Al Dirigente del III° SEttore Mirko Ficarra
Al Responsabile dell' Ufficio Ecologia Sulfaro Placido
**** Lavoratori della nettezza Urbana.
Ricevo ripetutamente lamentele per quanto riguarda il pagamento degli stipendi ai lavoratori della ditta che oggi svolge il servizio di raccolta rifiuti, ECOSEIB. Gli stessi sono preoccupati anche per il futuro in quanto non è chiaro ciò che accadrà a Gennaio 2016.
Essendo necessario e non dilazionabile accertare e verificare la regolarità della posizione dei lavoratori in una situazione di profonda crisi economica:
Chiedo ai funzionari che hanno la gestione del servizio, visto che lo stesso e regolato da ordinanza di conoscere ed attestare:
a ) Il numero dei dipendenti con contratto a tempo indeterminato che la ditta ECOSEIB ha in questo momento e comunque intendo conoscere se nell' ultimo anno 2014 / 2015 sono stati eseguiti licenziamenti;
b ) Il numero dei lavoratori assunti a tempo indeterminato per lo stesso periodo e se e quando hanno cessato dal rapporto di lavoro;
c ) La lista di tutti i dipendenti della ECOSEIB che devono passare, eventualmente, alla ditta che subentrerà se ci sarà un subentro;
d ) La regolarità di pagamento delle retribuzioni a tutti i lavoratori ovvero se la ditta corrisponde gli stipendi con regolarità mensile e se non risultano debiti del datore di lavoro verso i lavoratori.
Nel caso in cui venga accertato che i lavoratori non sono stati retribuiti regolarmente e vi sono crediti che questi vantano dalla ECOSEIB SI CHIEDE che, il Comune di Lipari provveda direttamente al pagamento dei lavoratori ( in tutto in parte ) detraendo le somme dal prezzo dell' appalto, sempre se ciò e possibile.
Sul punto non mancherà ai componenti nostri funzionari di trovare il giusto procedimento per salvaguardare i lavoratori;
Che, venga comunicato e spiegato perchè ad oggi nessuna contestazione è stata fatta alla ditta ECOSEIB in quanto l'ufficio Comunale ha l'obbigo di vigilare non solo sul servizio di raccolta ma soprattutto anche sulla tutela dei lavoratori.
Si attende immediato ed urgente riscontro
Il Consigliere 
Fulvio Pellegrino

PREVISIONI PER IL CAPODANNO A CURA DI GIUSEPPE LA CAVA

Per la giornata di Giovedi 31, il tempo sarà moderatamente freddo e asciutto, con il cielo che si presenterà variabile con venti deboli di maestrale tendenti a ruotare a grecale e mare poco mosso.
La temperatura tenderà a diminuire, portandosi di qualche grado sotto la media del periodo attestandosi intorno ai 13 C.
La giornata di Capodanno sarà più nuvolosa, con i venti tra il debole e il moderato che tenderanno a ruotare a scirocco e mare mosso. Dalla serata si prevede l' arrivo di piovaschi che nella notte successiva tenderanno a presentarsi sotto forma di rovesci

Santo del giorno : Sant' Eugenio di Milano

Non si hanno notizie certe su di lui, da Landolfo Seniore sappiamo che si trattava di un vescovo venuto in Italia al seguito di Carlo Magno, di cui era anche padre spirituale.

A lui venne attribuito il merito di aver difeso, durante un concilio a Roma, il Rito ambrosiano, contro i tentativi di abolirlo fatti da papa Adriano I e dallo stesso Carlo Magno. Per dirimere la questione i padri riuniti in concilio decisero di posare sull'altare della basilica di San Pietro i due messali romano e ambrosiano, dopo le porte della basilica furono chiuse e sorvegliate, e tutti pregarono e digiunarono per tre giorni. Quando furono riaperte le porte della basilica, i due messali erano ancora chiusi, ma miracolosamente si spalancarono tutti e due, ciò fu interpretato come un segno del Cielo che ambedue i riti avevano pari dignità.

fonte:wikipedia.org