Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri ed Alice Profilio
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 5 dicembre 2015

Ustica Lines collegherà le isole anche lunedì. Decisione responsabile della società trapanese in attesa dell'incontro di Palermo

L’Ustica Lines comunica che i collegamenti con le Isole Eolie ed Egadi saranno attivi anche nella giornata di lunedì 7 dicembre.
Tale decisione è stata presa dalla Società, che mostra ancora una volta il proprio senso di responsabilità, cercando di limitare i disagi dell’utenza, al fine di venire incontro alla richiesta in questo senso avanzata sia dai Sindaci delle Isole minori sia dall’Assessore Regionale ai Trasporti, che ha convocato l’Ustica Lines per lunedì pomeriggio alle 15.

Calcio a 5 femminile . Ludica Lipari in campo domani al Freeland

Riscossione Sicilia riscuoterà bollo auto per conto della Regione

(AdnKronos) – Riscossione Sicilia riscuoterà per la Regione, a partire dal 2016, la tassa del bollo auto. La decisione è stata presa nel corso di un incontro a Palazzo d’Orleans fra l’assessore all’Economia Alessandro Baccei e il presidente di Riscossione Antonio Fiumefreddo. In Sicilia, il bollo auto ammonta ad un gettito di circa 70 milioni di euro, con un aggio di circa 5 milioni di euro per la società. Al centro dell’incontro anche lo stato delle iniziative assunte da Riscossione per rafforzare l’azione esattoriale e ridurre gli sprechi, l’avvio di un nuovo piano industriale che tenga conto delle esigenze della partecipata così come delle richieste della Regione e la necessità di intensificare la relazione con Equitalia, per mutuarne le procedure e per verificare la possibilità di poter fruire della infrastruttura tecnologica sulla quale l’agenzia nazionale ha investito negli anni milioni di euro.

Giorgianni: Regione rinvii definizione servizi integrativi fino a certezza servizi essenziali

Nota del sindaco di Lipari, Marco Giorgianni all’Assessore Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, Giovanni Pistorio e all’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità Dipartimento Regionale Infrastrutture della Mobilità e Trasporti, Dirigente Generale Dott. Fulvio Bellomo

Con la presente si riassumono i contenuti delle richieste avanzate dai Sindaci delle Isole Eolie ed Egadi, rappresentate in più note, ed espresse in ultimo nella riunione tenutasi ieri 04 dicembre 2015 presso la sede dell’Assessorato Regionale delle Infrastrutture, alla presenza dell’Assessore Regionale Giovanni Pistorio, del Direttore Generale Fulvio Bellomo, degli uffici competenti, del Sindaco delle Egadi Giuseppe Pagoto e del Sindaco di Lipari Marco Giorgianni in rappresentanza dei Comuni Eoliani. 
I Sindaci dei Comuni di Favignana, Lipari, Leni, Malfa e Santa Marina Salina hanno chiesto all’Assessore Regionale Giovanni Pistorio, di operare affinché posticipi le procedure di gara per l’affidamento dei servizi integrativi, già in itinere presso gli uffici competenti.
Come ripetuto più volte, allo stato attuale tale procedimento, è incoerente con un percorso che pone come obiettivo l’ottenimento di servizi marittimi soddisfacenti per i territori insulari, e a tal proposito si richiamano brevemente le motivazioni già largamente espresse:
- allo stesso modo nessuna rimodulazione che contempli una riduzione della mobilità nel periodo invernale dei residenti e dei pendolari può essere condivisa;- le Eolie e le Egadi negli ultimi anni hanno registrato un sensibile aumento delle presenze, e di conseguenza dei trasferimenti, dimostrando una evidente ripresa dell’attività turistica, per questo motivo le gare formulate in ossequio ad una riduzione sensibile delle disponibilità economiche messe a disposizione dall’Assessorato, comporterebbero una inaccettabile riduzione dei servizi e quindi un limite che i Sindaci non sono disposti ad accettare;
- la motivazione già espressa, ancor più rilevante e sostanziale, scaturisce dal fatto che non si può ipotizzare la rimodulazione di servizi integrativi adeguati, in assenza di una certezza sulla prestazione dei servizi essenziali. Infatti il percorso della Compagnia delle Isole S.p.A./Siremar delegata a prestare tali servizi, come da convenzione, a nostra conoscenza risulta ancora condizionato da una grande incertezza.
Per le motivazioni sopra espresse, preso atto della disponibilità, rilevata nell’ultima riunione, da parte dell’Assessore Regionale e degli Uffici competenti, si chiede di rinviare la definizione di questi Servizi integrativi sino alla data, che si auspica prossima, in cui si abbia certezza del livello dei servizi essenziali assicurati. Solo in quel caso si potrà condividere una rimodulazione dei Servizi integrativi senza che questa si trasformi in una inaccettabile riduzione del livello dei Servizi.
Si chiede per tanto di assecondare la richiesta dei Sindaci e contestualmente esprimersi formalmente circa le procedure che la Regione intende mettere in campo per assicurare sino ad allora il mantenimento degli attuali assetti.
Distinti saluti.
Il Sindaco
Marco Giorgianni

Regione siciliana annulla i bandi aggiudicati nel 2014. Ustica Lines costretta a sospendere collegamenti con Eolie ed Egadi

COMUNICATO
La Regione siciliana annulla i bandi aggiudicati nel 2014 alla società che si trova costretta ad interrompere i servizi con le Eolie e con le Egadi
Con provvedimento n. 2960 del 3 Dicembre 2015, notificato nel pomeriggio del 4 dicembre, la Regione Siciliana ha comunicato di avere proceduto all’annullamento dei bandi delle gare espletate nel febbraio 2014 ed aggiudicate in via definitiva all’Ustica Lines.
In dipendenza della decisione assunta dalla Regione, la Società Ustica Lines è costretta, suo malgrado, ad interrompere i collegamenti con le Isole Egadi ed Eolie.
Al fine di limitare i disagi all’utenza, in considerazione dei tempi ristretti della comunicazione pervenuta dalla Regione, l’Ustica Lines assicurerà le corse fino alla sera di domenica 6 dicembre.
A partire da lunedì mattina nessun collegamento potrà essere effettuato.
L’Ustica Lines si scusa con la clientela per i disagi e le conseguenze, determinati da decisioni non dipendenti dalla propria volontà.
5 Dicembre 2015


NDD - La decisione della Regione rappresenta una vera e propria mazzata per le Eolie (ma anche per le Egadi) già costrette a fare i conti con la precaria situazione di Compagnia delle Isole. 
A questo punto la società trapanese, che ha sempre rappresentato un importante punto di riferimento per le collettività isolane, così come per i turisti, oltre a tutelare i propri interessi nelle giuste sedi e come riterrà opportuno, non può far altro, seppure a malincuore (come si evince dal comunicato) che fermarsi. 
Ai disagi per residenti e turisti bisogna aggiungere, e non è cosa di poco conto, le ripercussioni che, un prolungato fermo, potrebbe avere sui livelli occupazionali dei marittimi.

Auguri agli sposi Cristian e Mihaela e al piccolo Federico per il suo battesimo

 Si uniscono oggi in matrimonio a Lipari Cristian Manfrè e Mihaela Mihalache.
Sempre oggi sarà battezzato il loro piccolo Federico
Agli sposi e al piccolo gli auguri di Eolienews

Morte di Ilaria Boemi, tre arresti

La Polizia ha fatto luce sul decesso di Ilaria Boemi, la ragazza di 16 anni morta nella notte tra il 9 e il 10 agosto per arresto cardiaco, ricostruendo le ultime ore di vita della giovane. Era stata soccorsa, intorno alla mezzanotte, sulla spiaggia del Ringo, in fin di vita. Poche ore prima aveva assunto una dose di Mdma, stupefacente sintetico che le è stato fatale. La misura cautelare dei domiciliari è stata disposta per chi è ritenuta la pusher, colei che avrebbe ceduto la dose: Gaia Auteri, una giovane di 18 anni.
La Mobile ha individuato poi altre due giovani. La prima, oggi 18enne, ma allora minorenne, avrebbe dato l’ecstasy alla pusher perché la vendesse a Ilaria. La terza ragazza è una sedicenne che le indagini hanno indicato come protagonista, in passato, di cessioni di droga a Ilaria e ad altre giovanissime.
Indagato per tentati atti sessuali e omissione di soccorso il 39enne Piero Triscari che era con Ilaria e l’altra minore in spiaggia: il pm aveva chiesto l’arresto ma il gip non lo ha concesso

1° torneo amatoriale di biliardo sportivo al "Diamante" di Canneto. Avvincente testa a testa per accedere alla II° fase

E' in corso al Circolo sportivo "Il Diamante", di via Cesare Battisti a Canneto (locali ex cinema Ideal), il 1° torneo amatoriale di biliardo sportivo, specialità "5 birilli" (italiana)
Al torneo, iniziato sabato scorso , prendono parte 16 giocatori

Questi i risultati degli incontri di ieri, il calendario di oggi e la classifica:
Gli incontri sono aperti alla partecipazione del pubblico ed è severamente vietato fumare
Eolienews di Salvatore Sarpi seguirà la manifestazione con la pubblicazione, su questo blog e sulla pagina fb del giornale, di risultati e foto
La manifestazione si svolgerà in due fasi:
La prima fase, a girone unico, si svolgerà su 3 incontri agli 80 punti. Ad ogni partita vinta si ottiene un punto, pertanto i risultati possibili saranno 2 a 1 o 3 a 0. Passano alla seconda fase i primi 8 classificati.
Nel caso in cui, alla fine della prima fase, alcuni giocatori si trovassero a parità di punteggio, per stabilire le posizioni si procederà come segue:
- parità fra 2 giocatori: vale il risultato dello scontro diretto - parità fra 3 o più giocatori: si terrà conto degli scontri diretti e del miglior risultato ottenuto fra di loro. Se persiste ancora parità si effettuerà il sorteggio.
- più giocatori a pari punti per l'ultimo posto disponibile per la seconda fase: si procederà agli spareggi con 3 partite ai 60 punti.
La seconda fase si svolgerà ad eliminazione diretta nel seguente modo: 5 set agli 80 punti, vince chi se ne aggiudica 3.
Trofei saranno assegnati ai primi tre classificati. Tutti i giocatori riceveranno un ricordo per la partecipazione.
La manifestazione è sponsorizzata da :
United colors of Benetton - C.so Vitt. Emanuele, 233
Lipari A Putia du souvenir "U' Segretu" - C.so Vitt. Emanuele, 80 - Lipari
Monia Bijoux - C.so Vitt. Emanuele 233 B - Lipari
Fruttapiù di Fabio Currò - Via Marina Garibaldi - Canneto (Lipari)
C.D. Express S.r.l. - Lipari
Punto Mare di Mollica Luciano - C.so Vitt. Emanuele - Lipari
Ortofrutta La Primizia di Aliberti Caterina & C. - Via Torr. Cappuccini - Lipari
Lavori di cartongesso e pitturazione edile Ditta Ficarra Alessando - Via Salita
Culia - Canneto (Lipari)
Panificio Leonardi Paolo - C.so Vitt. Emanuele - Lipari
Ff impianti elettrici di Ficarra Fabrizio - Via San Vincenzo - Canneto (Lipari)

Santo del Giorno: San Saba Archimandrita

S. Saba nacque in Mutalasca, nel territorio di Cesarea nella Cappadocia, da una delle più illustri famiglie di quel paese. Nella sua eta giovanile si ritirò in un monastero poco distante dalla sua patria; e dipoi con licenza dell'abate andò a Gerusalemme per venerare que' luoghi santificati dal nostro Divin Redentore. 

Si mise ivi sotto la condotta del celebre S. Eutimio, dopo la cui morte si porta in un deserto vicino al Giordano, ove menava una vita separata da ogni umano commercio. Ma il Signore dispose che egli cooperasse alla salute ancora degli altri; e a questo effetto gl'inviò molte persone, le quali servivano Iddio sotto la sua condotta. 

Egli fu in seguito molto perseguitato da alcuni suoi discepoli, a' quali fece in contraccambio motto bene. Il Patriarca di Gerusalemme, Sallustio, lo promosse suo malgrado, al sacerdozio, e due volte lo spedi a Costantinopoli per affari delta sua Chiesa. Egli se ne tornò tutto lieto in Palestina, e si ando a nascondere nella sua solitudine, dove carico di anni e di meriti santamente mori ai 3 di Dicembre dell'anno 434, comprovata dal Signore la sua santità con molti miracoli. 

MASSIMA. Conservale, se e possibile, per quanto da voi dipende, la pace con tutti: non vi vendicate non date luogo alla collera; perocché sta scritto: a me e riservata la vendetta, ed io la faro, dice il Signore. S. Paolo Apostolo. 

PRATICA. Se bramate l'intercessione di S. Saba nel presente mese, imitatelo nelle sue virtù, e specialmente nella pazienza. 

Fammi, . Signor, nell'amar tutti eguale, E fa ch'io renda sempre ben per male.

venerdì 4 dicembre 2015

Ha compiuto 101 anni la signora Anna Russo in Amendola.





101 anni...e non sentirli. 
Potrebbe sembrare il classico modo di dire ma per la signora Anna Russo in Amendola è proprio così.
L'arzilla signora, oggi, in occasione del suo compleanno, è stata festeggiata da figli, nipoti e pronipoti, ed ha ricevuto anche una targa ricordo dall'amministrazione comunale di Lipari.
In assenza del sindaco Giorgianni, impegnato fuori sede per motivi istituzionali, l'ha consegnata l'assessore Giovanni Sardella.
A chi, anche in questa ricorrenza, gli ha chiesto il segreto della sua longevità ha risposto, come ormai fa spesso e con il sorriso sulle labbra : "La Fede ti salva...non la barca di legno"
Alla signora Anna vanno i più sentiti auguri di Eolienews

Debiti fuori bilancio e Megaparcheggio. L'articolo del direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Calcio a 5 di serie C2. Domani impegno casalingo per il Salina


Comune Lipari non rilascia atti. L'avvocato dell'Ente gli fa causa e nasce un nuovo debito fuori bilancio

Come già scritto ieri con la presenza di soli otto consiglieri il consiglio comunale di Lipari ha riconosciuti debiti fuori bilancio per oltre 26 mila euro, frutto di sentenze ed atti esecutivi.
Tra i debiti fuori bilancio finiti sul tavolo del civico consesso vi sono quelli vantati dall’avvocato Milena Sindoni, legale dell’Ente che ha fatto causa al comune, risultandone vincente, per il mancato accesso agli atti. 
Una vicenda... paradossale!

Vertical Project di Cesarò sul costone di Monterosa. Breve video

Proseguono i lavori della ditta Vertical Project di Cesarò sul costone di Monterosa. 
Abbiamo effettuato questa breve ripresa stamane durante una fase dei lavori stessi. 

Calcio a 5 femminile. Domenica la Ludica di scena tra le mura amiche del Freeland

CAMPIONATO PROVINCIALE SERIE D C5 FEMMINILE - 3^ GIORNATA
DOMENICA PROSSIMA AL CAMPETTO FREELAND CLUB, ALLE ORE 15,  LA C.S.D. LUDICA LIPARI AFFRONTA L' A.S.C.D. TEAM SCALETTA

Santa Margherita..acqua a perdere!

Acqua potabile a perdere da qualche giorno...ed adesso in notevole quantità... in contrada Santa Margherita in prossimità della Chiesa.
I residenti, che già hanno comunicato tale perdita, auspicano un intervento immediato. 

Bartolo Bonino si aggiudica bando temporaneo per tecnico all'ufficio idrico

Se lo è aggiudicato il geometra Bartolo Bonino di Quattropani il posto di tecnico per l'ufficio idrico, a tempo determinato (12 mesi), messo a bando dal comune di Lipari.
Lo ha deciso la commissione formata dal professore Carlo D'Arrigo, dal dottor Santi Alligo e dall'ingegnere Giovanni Martella.

“Essere comunità” – Domani 5 dicembre ...insieme per la Giornata Internazionale del Volontariato

COMUNICATO
“Essere comunità” – sabato 5 dicembre al Palazzetto dello Sport di Lipari per festeggiare insieme la Giornata Internazionale del Volontariato

Sabato 5 Dicembre, il Palazzetto dello Sport di Lipari ospiterà “Essere Comunità” – iniziativa promossa dal Comune di Lipari – Assessorato Servizi Sociali e Assessorato alla Cultura, nell’ambito della Giornata Internazionale del Volontariato 2015.
Da lì, alle ore 10, prenderà il via la prima edizione della “Maratona del  Volontariato”, manifestazione a scopo benefico dal forte valore simbolico, aperta a tutti.
Dopo la premiazione, che avverrà a fine gara, alcune associazioni sportive locali proporranno l’esibizione di varie discipline sportive, che potranno essere provate gratuitamente e senza impegno da adulti e bambini. In caso di condizioni meteo non favorevoli, dalle ore 10 alle 12, sempre al Pala-Sport, si passerà direttamente al momento dedicato allo sport che sarà accompagnato da un’esibizione musicale a cura della Compagnia Popolare Liparense.
L’iniziativa, in compartecipazione con le associazioni locali, vuole essere un momento di condivisione e di comunità all’insegna della solidarietà. Obiettivo della manifestazione, che percorrerà le vie cittadine, sarà quello di dotare l’area verde attrezzata di Via Torrente Valle o Contrada Diana con attrezzature inclusive destinate,  in particolare, ai bambini diversamente abili. A tale scopo, l’Associazione “Paideia” curerà una raccolta fondi che prevede una quota minima d’iscrizione alla Maratona ed un’offerta per chi, pur non partecipando fisicamente alla giornata, volesse contribuire a donare un sorriso ai nostri bambini. Per sostenere l’iniziativa, infatti, è possibile fare una donazione, con contributo libero, su carta PostePay dell’Associazione “Paideia” intestata al Presidente  Amendola Samuele - numero: 5313 4600 0260 0135 - presso un qualsiasi ufficio postale, sportello Postamat, ricevitorie abilitate o dal sito Poste.it, indicando come causale: “Giornata del Volontariato 2015 – Acquisto altalena inclusiva”.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15.00, si entrerà nel vivo di “Essere comunità” con attività e vetrina delle tante realtà associative e di volontariato operanti nel Comune di Lipari. La seconda parte della giornata si aprirà con l‘intervento della Cooperativa sociale “Utopia” di Milazzo che coglierà l’occasione per consegnare gli attestati ai partecipanti del corso “Essere Comunità” curato dalla stessa Cooperativa.
A partecipare a  questo importante evento saranno associazioni locali del settore del volontariato sociale, ambientale, culturale, che saranno presenti con stand informativi e dimostrativi.
Sempre nel pomeriggio, con inizio alle 16.00, per intrattenere gli interessati, si susseguirà una serie di iniziative curate dalle associazioni partecipanti, ognuna delle quali avrà uno spazio per condividere conoscenze, riflessioni, idee innovative utili a far crescere la rete locale dell’associazionismo attivo.
Sarà una giornata di festa per tutti coloro che hanno scelto di fare della solidarietà uno stile di vita ma soprattutto un’occasione per far incontrare i diversi progetti delle associazioni di volontariato che operano nelle Isole Eolie attraverso uno scambio reciproco che porterà a sentirsi parte di un solo insieme.
Si invita, quindi, tutta la cittadinanza a partecipare alle varie attività proposte e, al contempo, a scoprire la ricca realtà del mondo del volontariato eoliano, vero protagonista della giornata.

“Volontari non si nasce ma..si diventa!”

L’Assessore ai Servizi Sociali e Cultura

                                                                                                           (Fabiola Centurrino)

Come eravamo: Piazza Mazzini, il comune e la sottostante scogliera

Barcellona. Nessuna incompatibilità, Massimiliano Branca rimane revisore al Comune

L’incompatibilità fra l’attività di Revisore dei Conti del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto e il ruolo di responsabile del Pdr di Milazzo e delle Isole Eolie non sussiste.
Nelle scorse settimane si era discusso in città di una possibile incompatibilità del Dott. Massimiliano Branca per gli incarichi che svolge nei Comuni di Barcellona Pozzo di Gotto e di Milazzo, ma a fugare ogni dubbio ci ha pensato la dirigente comunale del IV settore, Dott.ssa Elisabetta Bartolone.
In una nota – la Bartolone sottolinea – che «non sembra configurarsi una situazione di incompatibilità o conflitto di interessi, né risulta possibile estendere altre ipotesi di incompatibilità con normativa locale oltre quelle tassativamente previste dall’art. 236, in virtù del principio della riserva di legge cui la materia è soggetta e del disposto dell’art. 152 del TUEL, come espressamente chiarito dal consiglio di Stato con delibera n.4774 del 2001».
Il Dott. Branca, quindi, può continuare tranquillamente a svolgere il proprio incarico di revisore mettendo le proprie capacità al servizio del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto.

Santo del giorno : Santa Barbara

Protettrice di: architetti, artificieri, artiglieri, campanari, contro i fulmini e tuoni, ingegneri ambientali, marinai, minatori, muratoti, ombrellai, vigili del fuoco

Santa Barbara nacque in Nicomedia attuale İzmit in Turchia ed ebbe a padre Dioscoro, crudelissimo persecutore dei cristiani. Essendo educata nelle lettere, conobbe la sublimità dei misteri cristiani, e con tutto l'amor del verginal suo cuore ricevette la grazia del battesimo. Per tener presente l'augusto mistero della SS. Trinità, fece aprire una terza finestra nella torre del suo castello per elevarsi meglio a Dio, e ne provava tutta la dolcezza. Il padre accortosi di ciò, chiese spiegazione, e Barbara non esitò a spiegargli il mistero della Croce. 

La torre però divenne ben presto la sua prigione a causa di un padre oscuramente geloso della sua bellezza. 

Si racconta a questo proposito che, durante una lunga assenza del padre, la ragazza sia riuscita a fuggire fortunosamente dalla prigione, e a farsi battezzare presso uno stagno. Girovagando nel bosco, trovò poi rifugio nella capanna di un pastore ma, tradita, venne consegnata nelle crudeli mani del padre, il quale, per punirla, la denunciò come cristiana alle autorità e la fece imprigionare, assistendo con inaudita impassibilità, si dice, anche alle torture cui venne sottoposta.

Un padre davvero snaturato. Il giudice che la processò infierì sulla sua rara grazia condannandola ad attraversare il paese completamente ignuda; nel giorno fissato però, una nube densa e nera, mandata miracolosamente dal cielo, avvolse il suo corpo proteggendola da sguardi indiscreti. Quando venne mandata a morte, fu il padre stesso a farle da carnefice: con un colpo di spada vibrato con insana ferocia, il reprobo genitore decapitò la figlia. Ma quando la testa di Barbara cadde sanguinolenta al suolo, un fulmine a ciel sereno si abbatté sull'uomo, incenerendolo all'istante. La morte improvvisa, inviata come punizione dal cielo, fece giustizia dell'atroce delitto — cosi narra la tradizione —, mandando sicuramente all'inferno l'anima del padre crudele, prima che avesse il tempo di pentirsene. 

Santa Barbara


Da allora la vergine Barbara, martirizzata per la fede e la purezza nel secolo III, è invocata dai cristiani contro i pericoli dei fulmini, delle armi e delle «male morti», le morti improvvise, senza il perdono di Dio. 

Barbara è la protettrice dei lavoratori che hanno a che fare con il fuoco e le armi da fuoco: pompieri, artiglieri e pirotecnici, lavoratori che rischiano la vita, con la possibilità di morire improvvisamente, senza il conforto dei sacramenti. È entrato nel linguaggio comune il termine «santabarbara» per indicare il deposito di munizioni nelle caserme o sulle navi. La torre chiusa e squadrata, che viene rappresentata per antica tradizione accanto all'effigie della santa, assomiglierebbe infatti, per alcuni, a una polveriera. 

Il suo nome è stato incluso nel ristretto gruppo dei quattordici «santi ausiliatori», cosi detti perché i fedeli sono soliti invoca-re in particolare la loro intercessione. Gli altri tredici, in ordine alfabetico, sono: Acacio, Biagio, Caterina, Ciriaco, Cristoforo, Dionigi, Egidio, Erasmo, Eustachio, Giorgio, Margherita, Pantaleone e Vito. 

PRATICA. - Dobbiamo ricevere con rassegnazione le cose avverse, perchè tutte ci vengono da Dio per nostro bene. 

PREGHIERA. - Soffrite per amor di Dio le persecuzioni dei famigliari. 

La superbia offende Dio e offusca la ragione; Chi la segue non s'aspetti che castighi e confusione.

giovedì 3 dicembre 2015

L'Etna...oggi. Quando la natura da spettacolo... foto di Marco Restivo pubblicate da Rete Meteo Amatori

LE FOTO DEL GIORNO!
A dir poco incredibili gli scatti di MARCO RESTIVO(via Meteo Bronte) sull'attività ‪#‎vulcanica‬ dell'‪#‎Etna‬ di questa notte che ha svegliato i siciliani.
Le fulminazioni all'interno della nube piroclastica, che nelle ultime ore ha raggiunto persino la Basilicata, sono state innescate dallo sfregamento delle particelle in sospensione.. Protagonista la "Voragine", uno dei quattro crateri sommitali del Vulcano. "Voragine" e "Bocca Nuova" costituiscono quello che solitamente viene definito il Cratere Centrale. Gli appassionati difficilmente potranno dimenticare la notte appena trascorsa...

L'inizio dei lavori sul costone di Monterosa. L'articolo del direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Consulta giovanile Lipari plaude scelta di dotare area verde con attrezzature per bambini diversamente abili

COMUNICATO
La Consulta Giovanile del Comune di Lipari è lieta di apprendere che l’Amministrazione, su progetto dell’assessore alle Politiche Sociali Fabiola Centurrino, in occasione della Giornata Internazionale del Volontariato si pone come obiettivo quello di dotare un’area verde con attrezzature inclusive destinate, in particolare,ai bambini diversamente abili.
Tempo fa anche la Consulta giovanile aveva avanzato la proposta di inserire dei giochi ludico-ricreativi inclusivi nei luoghi di aggregazione che consentisse a tutti i bambini - anche quelli che presentano difficoltà cerebrali, motorie e sensoriali - di usufruirne, divertirsi e socializzare.
Proposta che l’Amministrazione accolse con grande entusiasmo ma che incontrò, allora, qualche “ostacolo burocratico".
Per questo motivo siamo entusiasti della finalità della maratona e mettiamo a disposizione dell’Amministrazione, qualora fosse necessario, il nostro materiale di ricerca: lista di fornitori specializzati, preventivi di spesa per l’acquisto di giochi come le altalene per disabili, tubi della voce, ciambelle della sabbia, etc.
Invitiamo tutti quindi, sabato 5 dicembre, a scendere in piazza e sostenere l'iniziativa.
Consulta Giovani Comune di Lipari

La Regione Sicilia vuole puntare sulla geotermia. Sbalzi di calore per creare energia

La Regione prova a giocare la partita della comunicazione nel campo delleenergie rinnovabili, dando spazio agli impianti geotermici di nuova generazione. La geotermia è la scienza che studia le sorgenti sotterranee di calore e il loro sfruttamento. La maggior parte degli impianti a livello nazionale si trova in Toscana e in minore parte anche in Umbria. Con questa tecnologia, la Toscana riesce a produrre il 30 per cento del suo fabbisogno energetico. Nonostante l’Italia sia il paese europeo con il più alto potenziale geotermico, la crescita della produzione geotermoelettrica è rimasta invariata negli ultimi vent'anni mentre gli usi diretti sono cresciuti in modo poco significativo. La generazione di energia elettrica potrebbe crescere del 56 per cento nei prossimi 15-20 anni, così come le pompe di calore geotermiche nello stesso periodo di riferimento.
Queste conclusioni sono state illustrate nel corso di un convegno a Palermo, promosso dall’assessorato regionale dell’Energia e svoltosi presso l’Aula Magna della facoltà di Ingegneria. A moderare e coordinare l’iniziativa, il direttore regionale del dipartimento Pietro Lo Monaco. Tra i partecipanti, il vulcanologo Franco Barberi, già ministro dell’Ambiente e capo della Protezione civile.
Durante l'incontro è stato fatto notare come, in alcune particolari zone, l'innalzamento della temperatura con l’aumentare della profondità tenda ad accentuarsi. Ciò è dovuto a fenomeni vulcanici o tettonici. A Palazzo dei Normanni, per esempio, alcune stanze sono riscaldate con un sistema di geotermia a bassa entalpia: ovvero, un impianto di climatizzazione degli edifici che sfrutta lo scambio termico con il sottosuolo per mezzo di una pompa di calore. A tal proposito, alcune indagini svolte in Sicilia dall’Eni hanno portato alla scoperta di alcune aree, come quella di Mazara del Vallo, con pozzi a duemila metri di profondità dove la temperatura dell’acqua è bassa che però, a oggi, non sono sfruttati dal punto di vista energetico. Altri luoghi interessanti poi si trovano nel Catanese, vicino Gerbini, a Sciacca, Pantelleria e nell'arcipelago delle Eolie. Una scommessa potrebbe essere quella di rendere l’isola di Pantelleria green, abbandonando l'uso del gasolio.
Sull'utilizzo della geotermia, la Regione è al lavoro su un progetto: «Il nostro dipartimento vuole divulgare questo nuovo sistema di fonte rinnovabile che può essere di uso domestico o industriale - ha dichiarato Lo Monaco -. Per l’uso domestico, l’investimento richiesto è leggermente maggiore del fotovoltaico, ma si può ammortizzare in un numero maggiore di anni». Particolarmente esaustivo l’intervento di Barberi, che ha chiarito le dinamiche e il rispettivo potenziale della fonte di energia: «Il bacino del Tirreno, che comprende le isole vulcaniche delle Eolie fino alla Toscana e al monte Amiata, con flusso di calore elevato, ha una vocazione geotermica molto spiccata - ha commentato il vulcanologo -. Se consideriamo le risorse geotermiche convenzionali, possiamo classificare di alta entalpia quelle dove la temperatura del fluido è superiore a150 gradi, soglia utile per la generazione di elettricità. Gli usi sono quelli di climatizzazione degli ambienti. Va ricordato, inoltre, che la normativa prevede che gli impianti abbiano emissione zero e dunque - ha concluso Barberi- esiste l’obbligo della reiniezione nel sottosuolo per generare energia». Un piano concettuale tanto complesso quanto interessante per il futuro energetico della Sicilia.
Cercasi console wii usata. Contattare il 333.5844955

Pantelleria: Differenziata al 60% e Lipari? ....sogna questi numeri




Camera di commerci di Messina, avviso per i titolari di marchi e brevetti

COMUNICATO STAMPA

Avviso per i titolari di marchi e brevetti

Messina, 3 dicembre 2015. La Camera di commercio avvisa l’utenza di prestare particolare attenzione alle richieste di pagamento per l’inserimento dei propri marchi e brevetti in repertori o banche dati private on line.

L’Ente camerale tiene a precisare che si tratta di versamenti non obbligatori e che le offerte in questione non sono in alcun modo correlate con i servizi forniti dall’Ufficio italiano brevetti e marchi. 

Lipari, consiglio comunale approva debiti fuori bilancio per oltre 26 mila euro

Il consiglio comunale di Lipari ha approvato debiti fuori bilancio per oltre 26 mila euro.
Per discutere della gestione del megaparcheggio di Via Torrente Cappuccini, chiuso da oltre un anno,  il consiglio è stato aggiornato al 10 dicembre alle ore 10.

1° torneo amatoriale di biliardo sportivo al "Diamante" di Canneto. Risultati 5° giornata e classifica

E' in corso al Circolo sportivo "Il Diamante", di via Cesare Battisti a Canneto (locali ex cinema Ideal), il 1° torneo amatoriale di biliardo sportivo, specialità "5 birilli" (italiana)
Al torneo, iniziato sabato , prendono parte 16 giocatori
Questi i risultati degli incontri di ieri, il calendario di oggi e la classifica:

Gli incontri sono aperti alla partecipazione del pubblico ed è severamente vietato fumare
Eolienews di Salvatore Sarpi seguirà la manifestazione con la pubblicazione, su questo blog e sulla pagina fb del giornale, di risultati e foto
La manifestazione si svolgerà in due fasi:
La prima fase, a girone unico, si svolgerà su 3 incontri agli 80 punti. Ad ogni partita vinta si ottiene un punto, pertanto i risultati possibili saranno 2 a 1 o 3 a 0. Passano alla seconda fase i primi 8 classificati.
Nel caso in cui, alla fine della prima fase, alcuni giocatori si trovassero a parità di punteggio, per stabilire le posizioni si procederà come segue:
- parità fra 2 giocatori: vale il risultato dello scontro diretto - parità fra 3 o più giocatori: si terrà conto degli scontri diretti e del miglior risultato ottenuto fra di loro. Se persiste ancora parità si effettuerà il sorteggio.
- più giocatori a pari punti per l'ultimo posto disponibile per la seconda fase: si procederà agli spareggi con 3 partite ai 60 punti.
La seconda fase si svolgerà ad eliminazione diretta nel seguente modo: 5 set agli 80 punti, vince chi se ne aggiudica 3.
Trofei saranno assegnati ai primi tre classificati. Tutti i giocatori riceveranno un ricordo per la partecipazione.
La manifestazione è sponsorizzata da :
United colors of Benetton - C.so Vitt. Emanuele, 233
Lipari A Putia du souvenir "U' Segretu" - C.so Vitt. Emanuele, 80 - Lipari
Monia Bijoux - C.so Vitt. Emanuele 233 B - Lipari
Fruttapiù di Fabio Currò - Via Marina Garibaldi - Canneto (Lipari)
C.D. Express S.r.l. - Lipari
Punto Mare di Mollica Luciano - C.so Vitt. Emanuele - Lipari
Ortofrutta La Primizia di Aliberti Caterina & C. - Via Torr. Cappuccini - Lipari
Lavori di cartongesso e pitturazione edile Ditta Ficarra Alessando - Via Salita
Culia - Canneto (Lipari)
Panificio Leonardi Paolo - C.so Vitt. Emanuele - Lipari
Ff impianti elettrici di Ficarra Fabrizio - Via San Vincenzo - Canneto (Lipari)

Al "Mea" incontro per la presentazione del progetto per il restauro della chiesa delle Anime SS. del Purgatorio

Lipari: FP CGIL contesta la contrattazione decentrata Area Dirigenza

Al Sindaco
Al Presidente D.T. Segretario Generale PEC: segretario@pec.comunelipari.it 
Ai Dirigenti I, II, III e IV Settore
Al Revisore dei Conti 
Comune Lipari
 Oggetto: Contrattazione Decentrata Area Dirigenza. Comunicazioni su riunione del 23.09.2015. Verbale. Diffida e Messa in mora. 
La FP CGIL tenuto conto che da oltre 3 anni ha messo in mora l’Amministrazione Comunale sulla Contrattazione dell’Area della Dirigenza, denunciando presunte illegittimità sulla gestione delle risorse accessorie del Fondo della Dirigenza, trova, oltremodo, grave che a distanza del tempo trascorso, senza avere avuto alcuna notizia, si sia ritenuto di non dover concedere un breve rinvio alla prima riunione fissata, dopo 5 anni, per il 23.09.2015. 
Tenuto conto che improrogabili motivi organizzativi hanno impedito alla scrivente O.S. di partecipare e che anche un’altra sigla sindacale aveva richiesto un rinvio, si stigmatizza il comportamento tenuto ed il fatto che alla presenza di un’unica sigla sindacale, CSA, si sia ritenuto di chiudere 5 anni di contrattazione decentrata senza colpo ferire. 
Appare alquanto inusuale che la convocazione del 23.09.2015, avente ad oggetto la Costituzione dei Fondi dal 2011 al 2015, si sia, invece, conclusa con la stipula di 4 C.C.D.I. 
Dalla lettura del verbale conclusivo trasmessoci si giustifica l‘impossibilità di rinvio per il trasferimento del Segretario Generale, come se l’azione amministrativa de qua si interrompesse per il trasferimento del Segretario, e con una generale acquiescenza dell’unica sigla sindacale presente alla riunione, che nulla ha contestato in merito alle illegittimità denunciate da anni dalla FP CGIL, si chiude l’intera trattativa. 
Né tantomeno si è ritenuto di affrontare la questione relativa all’eccesso di delega che i Dirigenti trasferiscono alle P.O. e ai titolari di Ufficio, che oltre ad essere palesemente illegittima, ad un’attenta lettura del predetto verbale non inciderebbe in alcun modo sull’eventuale indennità di risultato della dirigenza. 
Per quanto sopradetto e alla luce della corposa corrispondenza tenuta da anni sull’argomento la FPCGIL ha dato mandato ai propri legali di tutelare la posizione della scrivente O.S. nelle sedi opportune, considerato che riteniamo fortemente lesi i nostri diritti e prerogative sindacali. 
Per quanto sopradetto si diffida l’Amministrazione e i destinatari della presente ad applicare i contenuti del verbale del 23.09.2015, per evidenti vizi di legittimità dell’intero procedimento.
Riteniamo, inoltre, gravissimo che codesta Amministrazione ritardi ancora nella definizione della Contrattazione Decentrata del Comparto e che le conseguenze di tale dilazione temporale non fanno altro che peggiorare la già precaria situazione finanziaria del Fondo Trattamento Accessorio dei dipendenti. 
La FP CGIL nelle ultime sedute di Contrattazione Decentrata ha esposto con grande chiarezza che i dirigenti responsabili dei Settori dovevano assumersi tutte le responsabilità del caso per il fatto che continuavamo a disporre servizi nonostante le formali comunicazioni istituzionali di carenza di risorse nel Fondo e non sarà la tardiva sospensione delle Posizioni Organizzative a migliorare tale situazione, denunciata da tempo dalla FP CGIL per cui abbiamo presentato esposto all’Autorità Anticorruzione e all’Ispettorato Generale di finanza Locale del MEF.
Il Segretario Provinciale AA.LL. 
Francesco Fucile

Stipulata la convenzione per il conferimento alla Città Metropolitana di Messina delle funzioni di stazione appaltante delegata per gli interventi inseriti nel Piano Operativo Triennale dell’Autorità Portuale

Il Commissario Straordinario, dott. Filippo Romano, ed il Presidente dell'Autorità Portuale di Messina, dott. Antonino De Simone, oggi pomeriggio hanno proceduto alla stipula della convenzione quadro per il conferimento alla Città Metropolitana di Messina delle funzioni di stazione appaltante delegata per gli interventi inseriti nel vigente Piano Operativo Triennale dell’Autorità Portuale e per l’assegnazione dei relativi incarichi di progettazione o di direzione dei lavori.
L'apposito disciplinare regolerà i rapporti tra i due Enti ed avrà durata triennale prorogabile con atto scritto tra le parti.
L'attivazione della convenzione quadro avverrà mediante il conferimento alla Città Metropolitana di singoli incarichi; Palazzo dei Leoni, entro sette giorni, provvederà ad accettare o rinunciare all’'incarico e, in caso di accoglimento, procederà all’indicazione dei tecnici che svolgeranno le singole prestazioni richieste.
L’Autorità Portuale di Messina adotterà un decreto di nomina ed affidamento dell'incarico entro i successivi sette giorni.
L'accordo scaturisce dalle esigenze operative dell'Ente Portuale che, nell’ambito della propria programmazione annuale di interventi, necessita di un complesso di professionalità tecniche ed amministrative che l’attuale organico, ridotto a sole quattro unità e con carichi di lavoro sovradimensionati, non possiede; si tratta di una carenza che potrebbe portare al blocco delle risorse economiche spendibili sulle relative opere.
In tal senso il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture consente l’affidamento ad altri Enti pubblici qualora le Amministrazioni aggiudicatrici non siano in grado di espletare le attività di redazione del progetto preliminare, definitivo ed esecutivo, nonché lo svolgimento di attività tecnico-amministrative connesse alla progettazione in caso di carenza in organico di personale tecnico, ovvero di difficoltà nel rispetto dei tempi della programmazione dei lavori o di svolgimento delle funzioni di istituto, ovvero in caso di lavori di speciale complessità o di rilevanza architettonica o ambientale o in caso di necessità di predisposizione di progetti integrali che richiedono l'apporto di una pluralità di competenze.
Lo svolgimento delle funzioni delegate esercitate dalla Città Metropolitana è a titolo oneroso con imputazione delle relative spese al finanziamento disponibile per la realizzazione dell'opera mentre l'Autorità Portuale, per il tramite del proprio Ufficio, ne assicurerà direttamente il pagamento.

Art.1. Soddisfazione per presa di posizione consigliere Russo. "Adesso prenda le distanze da amministrazione Giorgianni"

Ieri - come da noi riferito - non si è riunito, per mancanza del numero legale, il consiglio comunale di Lipari. Tra i presenti vi era il consigliere Nuccio Russo che, oltre a disapprovare le assenze dei colleghi, ha annunciato che si candiderà a sindaco.
Su questo è intervenuto con un comunicato di Alessandro La Cava del movimento Art. 1 che scrive:
Apprendiamo con soddisfazione la presa di posizione del consigliere Russo nei confronti di una maggioranza e di una amministrazione il cui operato da tempo è stato messo in forte discussione non soltanto dal nostro movimento.
Auspichiamo che il consigliere Russo prenda adesso,ufficialmente ed in maniera netta, le distanze dall’amministrazione Giorgianni e noi saremo i suoi primi alleati nel rispetto di quei valori, dallo stesso inizialmente condivisi, che hanno contraddistinto l’operato di un gruppo che continua a lavorare esclusivamente nell’interesse della collettività con l’unico convincimento che al centro dell’agenda politica del prossimo sindaco non può non esserci il lavoro.
Bisogna assolutamente creare le condizioni per azzerare la disoccupazione nel territorio eoliano e deve essere una priorità assoluta per una amministrazione attenta,lungimirante e libera da vincoli parentali,ottenere questo straordinario risultato.
Riqualificazione territoriale, promozione turistica,porti,efficienza dei trasporti integrati, sicurezza, punto nascita,snellimento della macchina burocratica,riduzione delle tasse e reddito di cittadinanza saranno alcuni degli argomenti trattati con la cittadinanza al prossimo dibattito,in presenza di autorevoli esponenti della politica regionale, per definire insieme un percorso condiviso dal basso con fatti concreti in tempi certi.
Noi abbiamo cominciato a progettare il futuro delle isole.
Art.1

Spettacolare eruzione dell'Etna. "Pioggia di cenere" anche su Messina


E' in corso da ieri sera una spettacolare eruzione dell'Etna (nessun problema al momento per i centri abitati). Il vulcano sta lanciando in aria un notevole quantitativo di cenere che, oltre ad aver "annerito" gli abitati limitrofi, sta cadendo abbondantemente anche su Messina, come testimoniano le foto dell'amico Luciano Vivacqua che ringraziamo. 
La gente gira con gli ombrelli aperti.



Santo del giorno : San Francesco Saverio

Protettore di: marinai, missionari, missioni

Il giorno 7 aprile dell'anno 1506, nel castello di Saverio, nella Navarra, nasceva colui che Urbano VIII chiamerà « l'Apostolo delle Indie », S. Francesco Saverio. 

Fin dall'adolescenza si applicò con amore appassionato allo studio delle lettere, nelle quali conseguì ottimi risultati. Già professore di Filosofia nel collegio di S. Barbara in Parigi, si incontrò per provvidenza di Dio con S. Ignazio di Loyola. Questi gli ripeteva instancabilmente la sentenza evangelica: « Che giova all'uomo acquistare il mondo intero, se poi perde la sua anima? ».

Coll'aiuto della grazia il santo fondatore dei Gesuiti lo indusse a riflettere bene su ciò, facendogli comprendere la verità e l'importanza di questa massima, tanto che egli abbandonando ogni progetto mondano, si diede con tutte le sue energie alla causa santa del Signore, sotto l'esperta guida di S. Ignazio. Frattanto Francesco divenne diacono e finalmente, dopo due mesi di aspre penitenze, potè celebrare con indicibile effusione di cuore, la sua prima Messa. 

In questo frattempo Giovanni III, re del Portogallo, avendo udita la fama dei compagni di Ignazio, ne chiese alcuni per mandarli missionari nelle Indie orientali. 

Ignazio saputo questo e illuminato dal cielo, scelse il Saverio, il quale accettò volentieri la missione affidatagli. 

Ricevuta la benedizione papale, partì e arrivò felicemente a Goa, principale città delle Indie, che fu la prima a ricevere i frutti della parola di Francesco. Da Goa passò a Malacca, indi a Trovancore e nelle terre circostanti: dovunque l'apostolo infaticabile operava conversioni e prodigi. 

Il suo zelo veramente non ebbe confini. Si spinse fin nel Giappone, dopo esser ritornato a Goa, per rivedere le cristianità già fondate, e colà pure il divino seme produsse molti buoni frutti. 

Sebbene esausto di forze, concepì il progetto di inoltrarsi nella immensa Cina, e lo aveva quasi attuato, quando il Signore, contentandosi dell'eroico suo proposito, lo chiamò a sò nella gloria. 

Questo Santo, tanto insigne, si distinse in tre virtù in modo particolare. Nel suo grande zelo : un unico desiderio aveva: saziare il Cuore di Gesù famelico di anime. Per questo ideale, non badò a sacrifici, a lacrime, ad umiliazioni, a dolori, a sangue. Si distinse ancora per l'ubbidienza eroica ch'egli abbracciò nonostante gli ordinasse di abbandonare i suoi cari, la famiglia e la terra natia, per andare solo, lontano, verso luoghi sconosciuti. 

Fu eroico inoltre il suo spirito di sacrificio che lo portò ad un amor di Dio tanto grande da fargli spostare due costole dalla parte del cuore. 

Morì su uno scoglio arido e desolato di fronte alla Cina, avendo per unica compagnia e conforto un servo indigeno. Moltiplicandosi i miracoli ricevuti per sua intercessione, fu elevato agli onori degli altari e proclamato celeste protettore di tutte le missioni cattoliche. 

PRATICA . _ Una preghiera e una offerta per le missioni cattoliche. 

PREGHIERA. — Signore, che per mezzo del tuo servo Francesco Saverio, hai voluto aggregare alla tua Chiesa nuovi popoli. concedi a noi di imitare nell'esempio delle virtù colui di cui ammiriamo i meriti. Bibl., CONNOR, Invoca il Saverio, Ed. Paoline. 

mercoledì 2 dicembre 2015

Sicilia:inammissibile emendamento stabilizzazione precari

ANSA) – PALERMO, 2 DIC – E’ stato dichiarato inammissibile l’emendamento alla legge di stabilità che prevedeva la stabilizzazione dei 22 mila precari degli enti locali siciliani, con la creazione di un’Agenzia unica partecipata da Regione, Comuni e Stato. Ad annunciare l’emendamento era stato il sottosegretario Davide Faraone che aveva parlato del via libera del governo Renzi a “una norma speciale, solo per la Sicilia” che avrebbe garantito “finalmente la stabilizzazione di tutti i precari storici dell’Isola”.

Erina Iacono, presidente dell'Associazione musicale eoliana San Bartolomeo. L'articolo del direttore sulla Gazzetta del sud

Archeologia, nuove sorprese nei fondali eoliani

I fondali di Lipari, Filicudi e Panarea sono stati esplorati anche questo autunno da sub e tecnici della Soprintendenza del Mare siciliana, sotto la direzione di Sebastiano Tusa e Roberto La Rocca. L'Aeolian Islands Underwater Archaeology Project mira a una maggiore conoscenza del grande patrimonio disseminato nelle acque dell'arcipelago eoliano, in particolare intorno a batimetriche ancora poco accessibili alla subacquea ricreativa, laddove relitti e siti sono tuttora perfettamente integri e ben conservati.
Panarea
Durante il mese di settembre sono andate avanti le indagini già intraprese nel 2014 sul relitto Panarea III, a 115 metri di profondità. Dal sito sono stati recuperati anche alcuni reperti: alcuni piatti da pesce, tre anfore greco italiche e un'anfora punica Mana C.
Lipari
“A Lipari – spiega l’archeologo Michele Stefanile - sono invece stati svolti approfondimenti nello straordinario contesto della Secca di Capistello, dove sono stati rinvenuti un ceppo in piombo di età ellenistico-romana completo di contromarra, una brocchetta pertinente probabilmente al corredo di bordo di una delle navi inabissatesi nell’areale e un altare votivo che faceva parte della dotazione di bordo, completo di base e colonna modanata. Quest'ultimo – aggiunge Stefanile - costituisce una scoperta eccezionale per la rarità del ritrovamento e per la difficoltà del recupero. Il reperto, infatti, si trovava alla ragguardevole profondità di 114 metri, in prossimità di uno strapiombo abissale”.
Filicudi
Le attività si sono concluse nell'isola di Filicudi, dove è stata effettuata anche la verifica dello stato di salute e la documentazione video fotografica del famoso relitto della nave posacavi Città di Milano, inabissatasi nei pressi della Secca di Capo Graziano ad una profondità prossima ai 130 metri.

Pallavolo. Parte male il Meligunis. Sconfitta casalinga per 3 a 2

Esordio negativo, nel campionato di prima divisione, per le pallavoliste eoliane del Club Meligunis che domenica, dopo aver vinto i primi due set , hanno ceduto nei rimanenti tre set all'ASD CSI Milazzo
Un vero peccato considerato che sia nel terzo che quarto set le padrone di casa si imponevano per i primi punti crollando poi di concentrazione sotto fortuiti pallonetti e appoggi da metà campo. Comunque si è solo all 'inizio... !
Il prossimo appuntamento è per domenica in trasferta alle ore 11 contro la polisportiva Barcellona 95.

Buche ancora buche sulle sedi stradali. Richiesto intervento su strada per elipista


















Si susseguono le segnalazioni di voragini sulle sedi stradali di Lipari. 
L'ultima, in ordine di tempo, riguarda la strada che collega la via Rizzo con l'elipista e il retro dell'ospedale.
Considerando lo stato di pericolosità di tale arteria si richiede un tempestivo intervento. 
Intanto sulla via Falcone-Borsellino (Balestrieri) sono iniziati i lavori di bitumazione. 
Del bitume a freddo viene depositato, in queste ore, dai cantonieri provinciali anche nelle tante buche della strada di Serra. 



Perdita acqua potabile in via Tufa e buche nella Via Rizzo (Mendolita)

Ci segnalano, e le giriamo a chi di competenza, una notevole (e vecchia) perdita d'acqua potabile in via Tufa, la strada che porta al campetto di calcetto. La strada è già compromessa  dall'infiltrazione.
Una ulteriore segnalazione ci viene fatta per la via Rizzo (Mendolita) piena di buche affinchè si intervenga anche lì.

Al via stamani i lavori nel costone della galleria di Monterosa

Al via da oggi a Lipari i lavori per porre in sicurezza il costone di Monterosa, oggetto di una consistente frana lo scorso 18 Ottobre, e riaprire al transito veicolare e pedonale l’importante strada di collegamento tra Lipari Centro e Canneto-Acquacalda. 
 Ad effettuare i lavori, finanziati con 50 mila euro dalla Protezione civile regionale, è la ditta specializzata Vertical Project di Cesarò. 
Congiuntamente all’inizio dei lavori un sopralluogo è stato effettuato dall’assessore Giovanni Sardella. 
E’ ancora troppo presto per quantificare i tempi per la riapertura dell’importante via di comunicazione ma si spera che ciò possa avvenire prima di Natale anche se in modalità limitata.

Slitta a domani il consiglio comunale a Lipari

E' slittato a domani il consiglio comunale di Lipari, la cui riunione era prevista per stamani alle 10. In prima e seconda chiamata è, infatti, mancato il numero legale
Domani basterà la presenza di 8 consiglieri

SI E’ SPENTO A 99 ANNI DON TANINO RE

Si è spento serenamente, a pochi giorni dal suo centesimo compleanno, Gaetano Re, per tutti “Don Tanino”.
Persona di grande umanità, umiltà e competenza, è stato agente della Società Eolia e, successivamente di Navisarma, Siremar e Compagnia delle Isole.
Galantuomo d’altri tempi ha lasciato un grande vuoto nell’intera comunità isolana. Il funerale sarà celebrato oggi 2 Dicembre nella chiesa madre di Santa Marina Salina alle ore 15,00.
Ai familiari giungano le sentite condoglianze della nostra redazione.
Foto e testo di Santino Ruggera di salinanews eolie

Storia eoliana. Conosciamola attraverso lo storico G. La Greca. 2 Dicembre 2000 : Le Eolie diventano Patrimonio dell'umanità

2 dicembre 2000
Le Eolie
Patrimonio dell’Umanità

Il 2 dicembre 2000 a a Cairns in Australia, l'UNESCO ha deliberato l'inclusione delle isole Eolie nella World Heritage List.
I Siti della WHL vengono riconosciuti e dichiarati dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità in ragione del loro valore universale eccezionale e della sussistenza delle condizioni e garanzie di integrità conferite dalle legislazioni e dagli strumenti di salvaguardia.
La delibera relativa alle Isole Eolie è giunta dopo sei anni di istruttoria e grazie alla valutazione effettuata dall'IUCN (International Union for the Conservation of Nature and Natural Resources) che così ha motivato l'inclusione dell'arcipelago eoliano nella WHL:

 "I peculiari aspetti vulcanici delle isole rappresentano in maniera esemplare l'oggetto degli studi della vulcanologia mondiale. Grazie alle ricerche avviate nel XVIII secolo, le isole hanno consentito l'approfondimento dei due tipi di eruzione (vulcaniana e stromboliana) e la trattazione dei temi più importanti della vulcanologia e geologia moderne contribuendo alla formazione di una classe di scienziati in oltre 200 anni di ricerche. Le isole continuano ancora oggi ad essere un ricco terreno di studi e continui processi che ancora stanno mutando l'aspetto del paesaggio e la composizione geologica dell'arcipelago".

Sono passati quindici anni ma la nostra comunità, attraverso i suoi rappresentanti locali, non ha saputo/voluto concretizzare questo straordinario valore aggiunto per le nostre isole.

Il turismo naturalistico ed il turismo culturale devono tornare ad essere i nostri motori dello sviluppo economico, dobbiamo recuperare questa quota fondamentale per le nostre isole e lo dobbiamo fare attraverso una serie di azioni mirate che ci consentano di ritornare ad essere luogo di “produzione” della cultura e luogo di “godimento” delle bellezze naturali.
Per un decennio abbiamo inseguito delle chimere (l’aeroporto, il megaporto), convinti che i turisti dovevano arrivare “a milioni” (per metterli dove?) puntando sulla quantità, sulla massa, mentre perdevamo progressivamente le nostre migliori caratteristiche, il turismo di qualità, il turismo che negli anni settanta/ottanta arrivava all’inizio della primavera con i gruppi di escursionisti stranieri.
Bisogna ritornare alle origini: il turismo è arrivato nelle nostre isole attraverso le bellezze naturali uniche ed incomparabili ed il veicolo per “raggiungere” il resto del mondo è stato il cinema, la cultura.
Suggeriamo all’Amministrazione di lavorare, sin dalle prossime settimane, a stretto contatto con tutte le associazioni culturali, le associazioni di categoria presenti sul territorio per programmare una serie di eventi che siano in grado di calamitare le attenzioni del turismo culturale sulle nostre isole, dalla storia all’archeologia, dall’arte moderna all’arte preistorica.
Fondamentale passaggio è la concretizzazione del Piano di Gestione del sito Unesco; un messaggio chiaro e semplice da inviare a chi guarda con attenzione alle nostre isole: Le Eolie vogliono tutelare il loro patrimonio naturale e culturale per consentire a tutti di poterlo visitare, goderne, apprezzarlo in tutti i suoi aspetti, da aprile a novembre.
Il Piano di Gestione deve diventare il nostro biglietto da visita per intercettare i finanziamenti comunitari, per la realizzazione delle strutture di attrazione del turismo verso le Eolie: dal Parco Archeologico al Parco Letterario, al Parco Geo-minerario della Pomice al Museo del Cinema, dal Parco Nazionale all’area Marina Protetta.

Attraverso il Piano di Gestione dobbiamo interloquire con il Governo Nazionale e Regionale e “ricontrattare” tutti i servizi essenziali per le nostre isole, dalle strutture sanitarie ai collegamenti marittimi, chiarendo e puntualizzando che investire sulle Isole Eolie è investire sul turismo della Regione Siciliana e non una operazione in perdita.