Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 2 gennaio 2016

PREVISIONI METEO MARINE EOLIE DAL 3 AL 6 GENNAIO, A CURA DI GIUSEPPE LA CAVA : VENTO E PIOGGIA IN ARRIVO

Peggioramento delle condizioni meteorologiche tra la notte di oggi e le prime ore del mattino di Domenica 3, con rovesci di pioggia moderata in esaurimento nella tarda mattinata 
I venti spireranno tesi, dapprima tra ovest-sud ovest e tenderanno ad intensificarsi e ruotare nel corso della tarda mattinata a burrascose raffiche di maestrale forza 7-8 .
Il moto ondoso da molto mosso al mattino, nel tratto di mare tra il porto di Milazzo e l'isola di Lipari, tenderà a diventare agitato tra il pomeriggio e serata. 
Lunedi 4, il cielo sarà irregolarmente nuvoloso al mattino, con isolati piovaschi, i venti tenderanno a disporsi da libeccio e saranno tesi, specie nel pomeriggio, mentre il mare sarà molto mosso specie al largo delle Eolie. 
Martedi 5, il tempo sarà variabile e asciutto, con venti moderati ancora da libeccio e mare molto mosso. 
Mercoledi 6, si prevede un nuovo peggioramento, con precipitazioni moderate tra il pomeriggio-sera accompagnati da isolati temporali.
I venti torneranno a spirare con forte intensità tra ponente e maestro mentre il mare si presenterà localmente agitato. La temperatura tenderà a diminuire , con valori che alla quota dei 1500 metri potrebbe sfiorare + 2 C. 
NUOVI AGGIORNAMENTI SULLA PAGINA FACEBOOK DI METEOEOLIE www.facebookcom/meteoeolie

Apertura Porta Santa a "Santa Maria Maggiore". Foto dell'evento nel quale è stato parte attiva il diacono eoliano Bartolo Saltalamacchia




Come da noi già riportato, ieri pomeriggio a Roma presso la Basilica “Santa Maria Maggiore” in occasione dell’apertura della Porta Santa il giovane diacono eoliano Bartolo Saltalamacchia, nominato Diacono l'8 Aprile 2015, ha preso parte attiva. alla solenne Celebrazione officiata da Sua Santità Papa Francesco.
Bartolo ha dapprima portato il Vangelo e a seguire lo ha proclamato all'Assemblea.
Oggi grazie a Simona Lo Ricco e Manuela Saltalamacchia vi proponiamo una serie di immagini (in ordine sparso) dell'evento
Per visualizzare l'articolo di ieri cliccare sul link in basso: 
http://eolienews.blogspot.it/2016/01/apertura-porta-santa-santa-maria.html

Lavori al porto di Sottomonastero. Interdetta una parte del molo

Da lunedì prossimo sarà interdetto , per il tempo necessario per le opere di ristrutturazione-manutenzione, il punto di attracco navi (quello della foto) del porto liparese di Sottomonastero.
A tal proposito il Circomare Lipari ha emesso apposita ordinanza la n°01/2016
Le operazioni di aprrodo si svolgeranno nella parte del molo non interessata ai lavori

Comune di Lipari non risponde a cittadina. Condannato dal Tar

Il Tar di Catania ha condannato il Comune di Lipari a pagare 2.500 euro per non aver risposto all'istanza di una cittadina, Maria Teresa Bombardieri.
Recentemente il Comune è stato condannato al pagamento di 1.500 euro per un ricorso presentato in quest'occasione dall'avvocato dello stesso ente per il mancato accesso agli atti

Sidoti: brevi incisi sulla relazione resa dal revisore unico al bilancio preventivo del comune di Lipari

Faccio alcuni brevi incisi sulla relazione al bilancio preventivo resa dal Revisore Unico del Comune di Lipari.
- Debiti fuori bilancio per l'anno 2014 Euro 656.623,02 e per il 2015 previsto stanziamento di Euro 375.024,85: quali azioni ha intrapreso l'amministrazione al fine di limitare queste uscite che incidono significativamente nel bilancio comunale? Quali sono i risultati della Commissione all'uopo nominata?
- Organismi partecipati si rimanda al parere rilasciato al bilancio consuntivo 2014 ancora non disponibile sull'albo pretorio: Di contro si rileva nella relazione del responsabile del servizio Ragioneria che i bilanci delle partecipate presi in esame sono quelli relativi al 2013 e che per lo stesso esercizio risultano non approvati quelli della EcosviluppoEolie Scarl e S.A.E. Spa.
Quali azioni ha intrapreso l'amministrazione per monitorare le attività delle partecipate anche in considerazione le deliberazioni consiliari degli anni precedenti dove venivano esplicitati i documenti contabili e le relazioni che gli organismi societari, nelle diverse forse costituiti, dovevano esibire all'organo politico? Come mai non sono stati presi in considerazione, in via prudenziale, i bilanci chiusi al 31.12.2014 visto che il bilancio preventivo che si andava a d approvare era relativo al 2015? Mi risulta che sono ancora più numerose le partecipate che non hanno ancora approvato il bilancio di questa annualità oltre situazioni delicate come quella della Sviluppo Eolie e del Leader II Eolie. Non vedo nell'analisi delle partecipate anche i soggetti non costituiti come società di capitali o consortili ma che sono obbligati per statuto a redigere un bilancio di esercizio. Ritengo che anche questi organismi andrebbero sottoposti a monitoraggio e controllo da parte dell'Ente.
- Riguardo alle previsioni parte corrente anno 2015: Risulta ancora non predisposta la fatturazione dell'idrico per l'anno 2014 e per l'anno 2015: Non viene indicato l'importo ancora da fatturare per queste due annualità ma che ritengo sia rilevante. Quali azioni ha intrapreso il Dirigente del Settore al fine di eliminare questa criticità che sussiste da diversi anni? Quali sono le azioni sul tema contenzioso o riscossione dove il tema "idrico" rappresenta una voce significativa?
- Effetti del mancato conseguimento degli obiettivi del Patto di Stabilità: Bastava che i Consiglieri leggessero la pagina n.16 per sincerarsi sulle cause.
Buon inizio 2016 e speriamo che il bilancio consuntivo del 2015 venga approvato nei termini previsti dalla legge ovvero nei primi mesi del 2016. Il ritardo nell'approvare i documenti contabili dell'Ente è un problema che si trascina da anni e non solo da parte di questa amministrazione. Quindi i Consiglieri che ieri si stupivano di questo ritardo dovrebbero fare un attimo mente locale e ricordare i tempi passati.
Angelo Sidoti

ps: ritengo che il Ragioniere Generale ed il Revisore Unico abbiano fatto un ottimo lavoro come bisogna anche rilevare l'assunzione di responsabilità da parte della Giunta e di conseguenza da parte dei consiglieri che hanno approvato il bilancio preventivo senza alcuna esitazione.

Grande Guerra (1915-18) I caduti eoliani (rubrica a cura di Giuseppe Cirino). Angelo Villanti

01/01/1916 – 01/01/2016 
ANGELO VILLANTI 
CADUTO EOLIANO DELLA GRANDE GUERRA
A 100 ANNI DALLA SUA MORTE


Villanti Angelo di Gaetano Soldato 1° Reggimento Genio, nato il 28 novembre 1876 a Lipari , distretto militare di Messina , morto il 1° gennaio 1916 a Lipari per malattia, all’età di anni 40.
La morte del soldato Angelo Villanti  avvenne a Lipari, per cause riconducibili al conflitto. Nel Natale del 1915, come molti soldati che avevano sperimentato la durezza dei primi mesi di guerra e le quattro estenuanti “Battaglie dell’Isonzo” (svoltesi proprio tra i mesi di giugno e novembre), il milite venne inviato a Lipari per un periodo di riposo e convalescenza. La dura vita del fronte e le inumane condizioni a cui gli uomini erano costantemente sottoposti, minarono gravemente la salute di molti di essi compromettendone l’integrità fisica. In particolare i soldati appartenenti all’Arma del Genio, oltre a svolgere i massacranti compiti logistici ad essi assegnate, venivano spesso impiegati nella prima linea del fronte. Spettava loro il compito di costruire o consolidare le trincee, scavare gallerie per giungere in prossimità del nemico o risistemare e costruire impianti di comunicazione tra la line di fuoco ed i comandi. Ciò li poneva in situazioni di costante pericolo, esponendoli al  fuoco dei cecchini  e delle artiglierie austriache, nonché alle epidemie che soprattutto nel novembre del 2015 flagellarono i   due schieramenti belligeranti. In molti casi ai soldati del genio erano affidati i compiti di inumazione delle salme della massa di insepolti che per giorni resta esposti nella “terra di nessuno”, così che nell’adempimento del pietoso ufficio li esponeva ancor più ai focolai di infezioni.
Il decesso del soldato Villanti Angelo avvenne nella sua casa di Pianoconte, dove fu accertata dal funzionario del Municipio di Lipari sig. Lo Cascio.

Angelo Villanti, è uno dei pochi soldati eoliani della grande guerra di cui si conosca l’esatta ubicazione della sepoltura , che si trova all’interno del cimitero comunale di Lipari.-
I Militari Eoliani appartenenti all’arma del Genio erano, tutti inquadrati all’interno del 1° Reggimento genio zappatori  la cui sede era a Pavia. Nell’Aprile del 1915 prima dello scoppio delle ostilità contro l’impero Austroungarico, l’organico del 1° reggimento, contava 28 compagnie di cui 4 operanti in Libia, aventi a disposizione 5 magazzini avanzati, 14 parchi del Genio di Corpo D’Armata, 40 parchi di compagnie su carri leggeri e su carrette, 34 sezioni da ponti divisionali, 40 parchi telefonici per compagnie zappatori, 14 dotazioni complete per le salmerie, 3 travate Eiffel di metri 21 per strada ordinaria.

Nel mese di Maggio del 1915 nell’imminenza dell’entrata nel conflitto a fianco degli alleati, le compagnie zappatori furono incrementate e distribuite. Queste sono le forze con cui il 1° reggimento genio entro in guerra il 24 Maggio del 1915:

43 comp. con parco
42 parchi telefonici
35 sez. da ponte per fanteria

Per Armata il 1°regg:

I° armata

III° C.A. 15°comp. Affiancata alla 35° divisione fanteria. 
V°   C.A. 12° comp. "" ""                 9° divisione fanteria 
               16° comp. "" ""                34° divisione fanteria

IV° armata

IX° C.A. 5°comp. Affiancata alla  17° divisione fanteria
              8°comp. "" ""                  18° divisione fanteria
              6°comp  "" ""                         Corpo della Carnia
             21°comp "" ""                         Corpo della Carnia

II° armata

IV° C.A. 1°comp.  Affiancata alla  7° divisione fanteria
            14°comp. "" ""                    8° divisione fanteria
            17°comp. "" ""                    divisione bersaglieri; gruppo Alpini A e B


III° armata

VII° C.A. 2°comp. Affiancata alla 13° divisione fanteria
               7°comp. "" ""                   4°  divisione fanteria
XI° C.A.   4°comp. "" ""                 21° divisione fanteria
                3°comp. "" ""                 22° divisione fanteria
   
A disposizione del Comando Supremo

X° C.A. 9°comp.  Affiancata alla  19° divisione fanteria
            10°comp.  "" ""                  20° divisione fanteria
XIII C.A. 18°comp. affiancata alla 30° divisione fanteria
              13°comp. "" ""                 31° divisone fanteria

Nel territorio nazione per opere difensive e lavori erano inoltre dislocate alcune compagnie del 1° reggimento genio direttamente subordinate al Comando Supremo:

19° comp. Piazza marittima di Venezia
20° comp. Fortezza di Taranto e Brindisi


Nei tre anni del conflitto, l’evoluzione bellica, portò alla nascita di nuove specialità collocate all’interno di nuovi reggimenti, ma anche all’interno di quelli esistenti. I reparti del Genio vennero più volte ridistribuiti ai vari corpi d’armata ed alle varie divisioni, per compensare il forte logoramento in termini di uomini e mezzi. Una ricostruzione sui vari accadimenti che interessarono il 1° reggimento può essere estrapolata dal volume “L’Arma del Genio nella Grande Guerra 1915-1918 Edizione  Ministero della Guerra Ispettorato dell'Arma del Genio Roma 1940 Compilato dal Gen. Luigi Lastrico”.

Al fine di poter comprendere, quale sia stato l’apporto dato allo sforzo bellico da parte del Genio, di seguito, vengono riportati alcuni dati statistici sull’imponente opera di logistica svolta dall’arma:

campagna 1915-1918

- Costruiti 10.000 Km di strade, con circa 50 Km di ponti stabili;

- Scavati 80.000 Km di trincee, costruì numerosissimi ridotti, fortini e baraccamenti;

- Stese 100.000 Km di linee telefoniche

- Installate 1100 stazioni telegrafiche, telefoniche, ottiche e radiotelegrafiche.

- Gettati 250 Km di ponti.

- Scavate nella roccia 20 Km di galleria.

- Costruiti 147 Km di armamento e sede stradale per ferrovie, e 3000 mt di ponti ferroviari;

- Costruite 918 teleferiche con 800 Km di sviluppo e 5.000 Kmi di fune metallica con un dislivello di 525.000 mt. Le teleferiche trasportarono un peso complessivo di 32 milioni di quintali.



Dopo l'armistizio

- Riattivò 5.000 Km di strade;

- Ricostruì ponti stabili per una lunghezza complessiva di 13 Km;

- Riparò 30.000 case, eresse 10.000 baracche.




Imponente fu anche il contributo in termine di vite sacrificate. I Reparti del Genio oltre ad attendere ai compiti logistici ordinari, furono spesso impiegati come rincalzi delle logorate Brigate di Fanteria, concorrendo alla conquista ed alla difesa di importanti posizioni strategiche. Scavare trincee, gettare ponti, o ripristinare linee telefoniche e teleferiche, divenendo bersaglio del nemico , costeranno alla fine del conflitto un ingente tributo di sangue che tramutato in numeri sarà di:

- 424 Ufficiali

- 8780 militari di truppa




Essendo le compagnie del genio, costantemente spostate e riassegnate lungo la linea del fronte, risulta particolarmente complesso, ricostruire gli spostamenti dei soldati eoliani ad asse assegnate e collegare il loro periodo di arruolamento ed il momento della loro morte, a circostanze dettagliate. Tuttavia incrociando i dati estrapolati dallo stato di servizio (foglio matricolare) e dagli atti di morte presenti nell’Ufficio Anagrafe del Comune di Lipari (ove esistenti) si può risalire alle circostanze storiche in cui persero la vita, o addirittura le ultime azioni a cui presero parte.

Domani prima semifinale del 1° torneo amatoriale di biliardo sportivo, specialità "5 birilli" (italiana) organizzato dal Circolo "Il Diamante" di Canneto

E' in programma domani la prima semifinale del 1° torneo amatoriale di biliardo sportivo, specialità "5 birilli" (italiana) organizzato dal Circolo "Il Diamante" di Canneto. Saranno di fronte: Ficarra Alessandro - Pellegrino Alessandro
Currò Fabio - Sidoti Massimo saranno invece di fronte mercoledì
La manifestazione è sponsorizzata da :
United colors of Benetton - C.so Vitt. Emanuele, 233 Lipari
A Putia du souvenir "U' Segretu" - C.so Vitt. Emanuele, 80 - Lipari Monia Bijoux - C.so Vitt. Emanuele 233 B - Lipari
Fruttapiù di Fabio Currò - Via Marina Garibaldi - Canneto (Lipari)
C.D. Express S.r.l. - Lipari
Punto Mare di Mollica Luciano - C.so Vitt. Emanuele - Lipari
Ortofrutta La Primizia di Aliberti Caterina & C. - Via Torr. Cappuccini - Lipari Lavori di cartongesso e pitturazione edile Ditta Ficarra Alessando - Via Salita Culia - Canneto (Lipari)
Panificio Leonardi Paolo - C.so Vitt. Emanuele - Lipari
Ff impianti elettrici di Ficarra Fabrizio - Via San Vincenzo - Canneto (Lipari)

Gli auguri di Eolienews ai festeggiati di oggi

Eolienews augura Buon Compleanno a Barbara Barbuto, Fabio Mandarano, Milena Greco, Antonio La Fortuna, Adalgisa Romagnoli, Valentina Patti

Significato dei numeri della tombola nella tradizione eoliana. Bel lavoro dell'amico Santino Ruggera

Vi proponiamo questo video con persone e personaggi di Salina che ci illustrano il significato dei numeri della tombola nella tradizione eoliana. Un lavoro bellissimo e da apprezzare realizzato dall'amico Santino Ruggera per salinanews eolie

Grande Guerra (1915-18) I caduti eoliani (rubrica a cura di Giuseppe Cirino). Il settimo caduto eoliano : Merlino Angelo

IL SETTIMO CADUTO EOLIANO NELLA GRANDE GUERRA

MERLINO ANGELO

Merlino Angelo di Bartolomeo  nato a Lipari (Canneto) il 16 marzo 1895 – distretto militare di Messina
Soldato del 47° Reggimento  Fanteria di Linea  
Morto il 1° dicembre 1915  a Mantova per le  ferite riportate in combattimento all’età di 20 anni
Sepoltura: Sacrario di Mantova

Unità di appartenenza

Brigata Ferrara – 47 ° / 48° Reggimento di Fanteria

Sede dei reggimenti in tempo di pace: 47° Fanteria , Lecce – 48° Fanteria Ferrara.
Distretti di reclutamento: Belluno, Bologna, Cefalù, Firenze, Monza, Parma, Sacile, Salerno.
Periodi di permanenza della Brigata Ferrara al fronte:

Anno 1915:
-          Dal 5 luglio al 18 agosto: Castel Nuovo – Q.92 (San Michele);
-          Dal 7 al 25 novembre: Cima3 e Cima 4 del Monte San Michele – Valloncello Alberato Isonzo – Cappella diruita di San Martino;
-          Dal 13 al 29 dicembre: Cima 3 e Cima 4 – Valloncello Albero Isolato – Cappella diruita di San Martino.

Alla fine della Guerra le perdite della Brigata Ferrara ammonteranno a :

47° Reggimento
Ufficiali
Truppa
Morti
Feriti
Dispersi
Morti
Feriti
Dispersi
88
231
85
1487
7102
3362

48° Reggimento
Ufficiali
Truppa
Morti
Feriti
Dispersi
Morti
Feriti
Dispersi
88
250
107
1216
8353
3755


Circostanze della Morte del soldato Merlino Angelo

Dai diari di guerra della Brigata Ferrara:

Il 7 novembre del 1915 la Brigata è in linea sul Carso schierata fra Cima 4 del San Michele e la Strada Sdraussina – San Martino.
                Iniziatasi la 4^ Battaglia dell’Isonzo (10 novembre – 5 dicembre), fra il 10 e 24 novembre assalta più volte Cima 4; il 21, il II/47° riesce ad occupare parte della così detta “Trincea curna”, catturando circa 200 prigionieri; respinto nella notte un ritorno offensivo del nemico, il giorno successivo viene conquistata la posizione detta “La Cappella”, con la cattura di circa 230 prigionieri; infine, il giorno 23, il II/48° penetra nella trincea nemica detta “Superiore” (fra Cima 4 e l’Albero Isolato), e vi conquista un ridotto, catturando altri 500 prigionieri. Alla brigata , esausta per l’aspra lotta e per le fortissime perdite subite (circa 1400 uomini dei quali 76 ufficiali) viene concesso il meritato riposo; fra il 23 e il 26 novembre viene sostituita e inviata a Romans per riordinarsi. Il 13 dicembre torna di nuovo in linea fra Cima 4 e San Martino, ove i reparti si alternano fino al 29, giorno in cui la brigata viene inviata a riposo a Chiopris.
                Il Soldato Merlino Angelo venne ferito, sul finire della  4^ Battaglia dell’Isonzo, tra  il Settore di Monte San Michele e Monte San Gabriele. Quasi certamente la ferità non fu mortale, ed il fante morì per complicazioni sopraggiunte da infezioni.   Durante il 1° Conflitto Mondiale, non erano ancora stati scoperti gli antibiotici e ferite oggi curabili, divenivano mortali a causa della cancrena o per setticemia.  Ciò si deduce anche dal fatto che, dal primi punti di soccorso spesso improvvisati nelle immediate vicinanze della prima linea (ospedaletti da campo), i feriti venivano successivamente inviati ad ospedali periferici dove si trattavano i casi più urgenti. Il tasso di mortalità in questa fase era molto alto, circa il 60% dei feriti non sopravviveva; mentre gli altri venivano inviati per cure più accurate negli ospedali centrali posti fuori dalla zona di guerra, ma anche, li molti continuavano a morire per le complicazioni che sopraggiungevano. E’ quindi provabile, che questo sia stato il percorso seguito da Merlino Angelo,  dal suo ferimento al giorno della sua morte, avvenuta il 1° dicembre 1915 a Mantova.
   
Dal 10 novembre al 5 dicembre (4^ Battaglia dell’Isonzo) il 47° reggimento subirà le seguenti perdite

Ufficiali
Truppa
Morti
Feriti
Dispersi
Morti
Feriti
Dispersi
9
29
1
149
357
1


Altri Caduti Eoliani appartenenti alla Brigata Ferrara:

-          Merlino Angelo;
-          Natoli Antonino di Antonino;
-          Taranto Raffaele.

Sinceri Auguri di Buon Inizio Anno dal Team Eolie'RR della dott.ssa Recanatesi
Centro Benessere Beauty Shop Lipari presso Hotel Tritone localita' Mendolita
Erboristeria Natural Cosmetic Vulcano Via Porto Levante
Servizi Wellnees in Resort e Hotel a Vulcano
+ 39. 340.9850902
+ 39. 348.8994784
rr.cosmetici.vulcano@gmail.com
www.eolierr.it

venerdì 1 gennaio 2016

Apertura Porta Santa a Santa Maria Maggiore. Vangelo proclamato dal diacono liparese Bartolo Saltalamacchia

Oggi pomeriggio a Roma presso la Basilica “Santa Maria Maggiore” in occasione dell’apertura della Porta Santa il giovane eoliano Bartolo Saltalamacchia, nominato Diacono l'8  Aprile 2015, ha preso parte attiva. alla solenne Celebrazione officiata da Sua Santità Papa Francesco. 
Bartolo ha dapprima portato il Vangelo e a seguire lo ha proclamato all'Assemblea. 

            La Santa Messa è stata, tra l’altro, trasmessa da Rai Uno in diretta.
            Un momento di grande importanza, emozione ed unione per la Chiesa , per la famiglia di Bartolo e nel contempo di grande ed immensa gioia per noi Eoliani, orgogliosi per aver visto un nostro giovanissimo compaesano tra le figure principali dell’intera celebrazione.
Bartolo, che sta completando gli studi a Roma, diventerà sacerdote quest'anno
 Noi di Eolienews, nel dare questa bella notizia, ci auguriamo che il Signore illumini il  cammino di Bartolo e gli dia la giusta forza per affrontarlo degnamente, convinti come siamo che sarà il prete che tutti i giovani desiderano.
Servo per amore, sacerdote dell’umanità che tu possa seguire le orme di Gesù con passione e fede.
Che il Signore benedica te, la tua scelta, la tua vita e quella delle persone che ti incontrano, auguri!


Mai più cambi pile con l'orologio a carica solare "Low Cost"
Alla portata di tutti, garantito da "Citizen"
Gli orologi "Low Cost" li potete trovare

presso Pino Subba Gioielli in Via Vittorio Emanuele 113 a Lipari. Tel.090.98.11.267
Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità e promozioni in corso? 
Diventa fan su "FB". Cerca la pagina "Pino Subba Gioielli" 

Anche le isole minori nel discorso di fine anno del Presidente della Repubblica

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo primo discorso di fine anno, si è "ricordato" anche delle isole minori italiane. 
Questo il passaggio: "Dobbiamo avere maggior cura dei nostri territori. Da quelli montani a quelli delle piccole isole, dove nostri concittadini affrontano maggiori disagi. Occorre combattere contro speculazioni e sfruttamento incontrollato delle risorse naturali".

Centro Studi: le attività del 2015

Centro Studi e Ricerche di Storia e Problemi Eoliani

RELAZIONE FINALE ATTIVITA’ ANNO 2015

Il Centro Studi e Ricerche di Storia e Problemi Eoliani è il centro culturale delle Isole Eolie che dal 1981 promuove e valorizza il patrimonio culturale, storico e ambientale delle isole attraverso l’organizzazione di eventi culturali ed iniziative editoriali.
Durante il primo semestre 2015 è stata organizzata l’iniziativa “Lipari, l’isola della bellezza colta” – seconda edizione, una serie di incontri e dibattiti su temi legati alla storia, alla cultura e al territorio delle Isole Eolie.
Gli appuntamenti si sono svolti presso la sede del Centro Studi Eoliano, secondo il seguente calendario:
• 16 gennaio: Anteprima “ I corti” a cura di Nino Saltalamacchia.
• 23 gennaio: Vincenzo Consolo le Eolie e l’ignoto Marinaio a cura di Giuseppe La Greca
• 27 febbraio: Omaggio a Rosa Balistreri a cura di Tilde Pajno e Cristina Velardita
• 20 marzo: Gli Eoliani e la Grande Guerra dai Mille alla Battaglia di Lissa a di G. La Greca
I caduti della Grande Guerra a cura di Giuseppe Cirino
• 27 marzo: Goffredo Parise : “ letture” a cura di Tilde Pajno
• 10 aprile: Atlantide alle Eolie a cura di Giuseppe La Greca
• 17 aprile: “Toponimi dimenticati: trasformazioni del paesaggio e del tessuto culturale culturale delle comunità eoliane tra il XIX e il XXI secolo a cura di Pietro Lo Cascio.


UN MARE DI CINEMA – EOLIE IN VIDEO
Dal 20 luglio al 26 agosto 2015 si è svolta la XXXII edizione di: Un mare di cinema – Premio Efesto d’ Oro – Eolie in video 2015, con un calendario ricco di appuntamenti culturali, proiezioni cinematografiche ed il consueto spazio dedicato ai giovani registi di cortometraggi che hanno partecipato al concorso Eolie in video.
Anche quest’anno il noir è stato il tema che ha caratterizzato il colore che ha identificato la narrativa e il cinema per l’edizione 2015 di un mare di cinema.
Il festival ha arricchito il suo calendario con le serate evento speciale. Cinema e musica dedicate alle isole eolie con le musiche di Benito Merlino, Nello Raffaele, Nicola Merlo, Salvatore Galeltta e Marco Manni.
Il Premio Efesto d’Oro, il prestigioso riconoscimento che il Centro Studi dedica ai professionisti e alle personalità di rilievo del mondo cinematografico, quest’anno è stato attribuito a Isabella Ragonese, Fernando Muraca, Gianluca Tavarelli, Benito Merlino.
Non sono mancati gli omaggi in ricordo di Francesco Alliata di Villafranca con la presentazione del libro: ”Il Mediterraneo era il mio regno-Memorie di un aristocratico siciliano” (Neri Pozza) e di Carlo Mazzacurati con la proiezione del film “La sedia della felicità” di Carlo Mazzacurati.
Sull’ isola sono arrivati anche nel 2015 volti e personaggi noti del mondo del grande schermo e dell’editoria tra questi i registi Fernando Muraca e Gianluca Tavarelli, l’ attrice Isabella Ragonese, gli scrittori Roberto Riccardi, Antonio Fusco, Matteo Collura, Nino Rizzo Nervo, Marcello Sorgi. Tra gli eventi a cura del Centro Eoliano anche l’allestimento di mostre a tema e promozionale territoriale come Lipari 1952, un viaggio fotografico nelle cave di pietra pomice.

UN MARE DI CINEMA – EOLIE IN VIDEO 2015
LUGLIO 2015
• 20 luglio – Proiezione del film “Il sale della terra” di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado.
Eolie in video: Proiezione dei cortometraggi in concorso.
• 21 luglio – Evento speciale: Cinema e Musica “Isole Vaganti cantate e raccontate da Benito Merlino, Nello Raffaele, Nicola Merlo e Marco Manni”.
Proiezione del film –documentario “Pasta Nera” di Alessandro Piva
Eolie in video: Proiezione cortometraggi in concorso.
• 22 luglio – Il Grande Cinema – Anfiteatro al Castello di Lipari proiezione del film “Mia Madre” di Nanni Moretti (in collaborazione con Cinema Eolie).
• 23 luglio:
Lipari Noir presentazione noir “ La firma del puparo” di Roberto Ricciardi (edizioni e/o)
“La canzone del sangue” di Giovanni Ricciardi (Fazi Editore). Con gli autori è intervenuta Cristina Marra.
• 24 luglio – “Progetto di educazione ambientale” in collaborazione con Camogli International Marine Reserves Film Festival. Le aree marine protette. Il mare è protagonista in una serie di momenti destinati alla divulgazione per un utilizzo consapevole e sostenibile delle risorse naturali.
Proiezione documentari: “ Piccole aragoste crescono – come è strano coltivare il mare – L’orto di Tavolara”.
Eolie in Video: Proiezione cortometraggi in concorso.
• 25 luglio – Omaggio a Francesco Alliata di Villafranca .
Presentazione del libro: “Il Mediterraneo era il mio regno – Memorie di un aristocratico siciliano” ( Neri Pozza). Sono Intervenuti :Vittoria Alliata, Francesca Alliata Bonner, A seguire la proiezione di filmati inediti a cura di Nello Correale.
Eolie in video: Proiezione cortometraggi in concorso.
• 26 luglio – Il Grande Cinema – Anfiteatro al Castello di Lipari Proiezione film : Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino ( in collaborazione con Cinema Eolie).
• 27 luglio – Sezione Mare Nostrum a cura di Mario Serenellini, cerimonia di apertura. Incontro con Fernando Muraca. Proiezione del film: “ La terra dei Santi” di Fernando Muraca.
• 28 luglio – Museo del Cinema – Chiesa dell’Immacolata – Castello di Lipari, inaugurazione mostra fotografica: “ Lipari 1952 – Viaggio nelle cave di pietra pomice”.
Proiezione del film: “Anime nere” di Francesco Munzi.
Eolie in video: Proiezione cortometraggi in concorso.
• 29 luglio – Incontro con Gianluca Tavarelli e la protagonista Isabella Ragonese. Proiezione del film: “Una storia sbagliata” di Gianluca Tavarelli.
• 30 luglio – Lipari noir – Presentazione noir: antologia “Crimini sotto il sole” è intervenuto: Gian Mauro Costa (Novecento edit).
“La pietà dell’acqua” di Antonio Fusco (Giunti).
“L’ospite oscuro” di Ignazio Pandolfo (Leone Edit).
Canti di fate canzoni e arpa celtica di Ginevra Gilli.
Proiezione del documentario: Suoni d’ oc di Daniele Greco e Mauro Maugeri. Incontro con Ginevra Gilli, Mauro Maugeri e Daniele Greco.
• 31 luglio – Aperitivo archeologico, riscoperta di antiche ricette e degustazione.
Cerimonia Premiazione Efesto d’ Oro con Ginevra Gilli (canzoni e arpa). Consegna Premio Eolie in video.
Ricordo di Carlo Mazzacurati. Proiezione del film: “La sedia della felicità” di Carlo Mazzacurati, presentato da Isabella Ragonese.
AGOSTO 2015
• 01 agosto – Proiezione del film documentario: “Scoppiò”, la vita sull’isola di Stromboli nel 1953 di Daniel Holzer.
• 02 agosto – Proiezione del film: “Terramatta” di Costanza Quatriglio.
• 04 agosto – Proiezione filmati inediti: “Rai Teche”.
• 05 agosto – Proiezione del film: “ Marpiccolo” di Alessandro di Robilant.
• 09 agosto – Proiezione del film “ Sul Vulcano” di Gianfranco Pannone .
• 11 agosto – Omaggio a Francesco Rosi – Proiezione del film: “ Uomini contro”
• 26 agosto – Proiezione del film: “ Torneranno i Prati” di Ermanno Olmi.
I tradizionali Pomeriggi Culturali Eoliani hanno valorizzato l’estate eoliana con eventi culturali dedicati alle novità editoriali e incontri con gli autori, organizzati in diverse location suggestive a Lipari. Saggistica, poesia, narrativa, storia e attualità sono solo alcuni dei generi delle pubblicazioni proposte, oltre alle novità delle edizioni del Centro Studi dedicate alla cultura eoliana.
Pomeriggi Culturali Eoliani 2015 XXXII edizione
24/25 APRILE
Le Eolie e la Massoneria - Intervengono: Stefano Bisi – G. Trumbatore – S. Sansone – F. Celona – G. Lo Faso – S. Fedele (Sala conferenze Hotel Meligunis)
MAGGIO
Martedi 19 maggio
Consegna borsa di studio “Anna Maria Leone”- Sala conferenze Hotel Meligunis
GIUGNO
Lunedi 22 giugno
Laboratorio” I Teatri del Sud” presentano: “TROIANE” fragments of a war- Regia : Emanuele Bottari
Venerdi 26 giugno
Presentazione del libro: “ Le isole nel tempo “ di Raffaele China- Edizioni: Pungitopo- Intervengono con l’ autore: Michele Giacomantonio e Lina Paola Costa
LUGLIO
Mercoledi 1 luglio
Presentazione del libro: “ONTRETO” di Peter Crawley  - Edizioni: Matador - Intervengono con l’autore : Susan Lord , Cristian del Bono
Domenica 26 luglio
Presentazione del libro “ A Lipari scavando sotto le tracce della storia una serie di notizie sconosciute” di Giuseppe Iacolino – Edizioni del Centro Studi Eoliano - Interviene con l’ autore: Michele Giacomantonio, Ersilia Pajno
Martedi 28 Luglio
Presentazione della mostra fotografica “ Lipari 1952 viaggio nelle cave di pietra pomice” di Cecilia Mangini - Edizioni del Centro Studi Eoliano- Interviene con l’autrice: Giuseppe La Greca - Chiesa dell’ Immacolata Castello di Lipari
AGOSTO
Sabato 01 Agosto
Presentazione del libro: “La senia del Brigantino” di Giuseppe Alibrandi - Edizioni : Kimerik - Intervengono con l’autore: T. Pajno , A. Raffa e M. Giacomantonio
Lunedi 03 Agosto
Presentazione del libro: “ L’Assassinio del sindaco” di Beppe Cardile - Edizione: Lulu Amazon - Interviene con l’autore: Giovanni Iacolino
Martedi 04 agosto
Presentazione del libro: “ RAI-643111” di Alberto La Volpe - Edizioni: Editori Riuniti- Intervengono con l’autore: Nino Rizzo Nervo e Giuseppe La Greca
Mercoledi 05 Agosto
Presentazione del libro: “ Le mura di tramontana” di Paolo Chicco - Edizioni: Fausto Lupetti editore - Interviene con l’autore : Beppe Rizzo
Presentazione del libro: “Il sacrificio di Eva Izsak” di Januaria Piromallo - Edizioni: Chiarelettere - Interviene con l’autore: M. Sorgi
Sabato 08 Agosto
Presentazione del libro: “ Quattro fischi. Due barche! ” di Attilio Borda Bossana - Edizioni del Centro Studi Eoliano - Intervengono con l’autore: F. Rizzo, G. Ardizzone, M. Sorgi e G. D’ Alia
Domenica 09 agosto
Presentazione del libro: “ Le falene” di Alessia Fiorentino - Edizioni: CE elpis - Interviene con l’autrice: Silvia Campantico
Lunedi 10 Agosto
Presentazione del libro: “ Saperi e… sapori della citta di Messina ” di Attilio Borda Bossana - Edizioni: Accademia italiana della cucina - Intervengono con l’ autore : F. Trimarchi e G. Ardizzone - Tenuta di Castellaro
Martedi 11 agosto
Presentazione del libro:” La badante” di Matteo Collura - Edizioni :Longanesi - Intervengono con l’ autore : M. Pia Farinella, S. Campantico e A. Siracusano
Giovedi 13 agosto
Presentazione del libro: “ Contati le dita” di Alessio Pracanica - Edizioni: Barion - Interviene con l’autore : Tilde Pajno
Domenica 16 agosto
Presentazione progetto fotografico “Diving in Addis” di Giorgio Cosulich de Pecine - Edizioni: Postcart
Martedi 18 agosto
Presentazione slides: “ Troia e Schliemann, la storia , gli enigmi e le bugie” di Franco Restivo - Interviene con l’autore : Marcello Sorgi
Giovedi 20 agosto
Presentazione del libro: “ A Sicilian Patriot” di Giannicola Sinisi -Edizioni: Cacucci- Intervengono con l’autore: Marcello Sorgi e Giuseppe Costa
Venerdi 21 agosto
Presentazione del libro: “ Come mangiano i leoni” di Giuseppe Rando- Edizioni Armando editori
Interviene con l’ autore: Alberto Siracusano - Case vacanze Margherita – Capistello
Mercoledi 26 agosto
Presentazione del libro: “ Tattoo motel” di Davide Cortese - Edizioni: Lepisma - Interviene con l’autore: Francesco Rizzo
Sabato 29 agosto
Presentazione del libro: “ Io faccio cosi” di Daniel Tarozzi edizioni : Chiarelettere e Frammenti del documentario: ”Viaggio in camper nell’Italia che ….cambia” - Produzione Italia che cambia- Interviene con l’autore : Ornella Costanzo
SETTEMBRE
Sabato 05 settembre
Presentazione del libro: “ Il Viaggio” - Sandro Pertini fra i giovani e il popolo” di Enrico Cuccodoro-  Edizioni : Esperidi - Interviene con l’autore: Pino La Greca
Noi tutti sappiamo che ogni attività necessità di sostegno economico, ma quest’anno è stato particolarmente difficoltoso reperire i mezzi necessari, soltanto l’entusiasmo e l’impegno hanno consentito l’attuazione delle numerose iniziative.
Grazie a tutti voi che ci avete sostenuto con la vostra adesione e partecipazione.
“Siete sempre in guerra con i vostri vizi, in pace con i vostri vicini, e fate sì che ogni anno vi scopra persone migliori”. (Benjamin Franklin)

Auguri a tutti per un anno di pace, fratellanza, serenità.
Lipari, lì 31 dicembre 2015
Nino Saltalamacchia

Orari d'apertura del Museo di Lipari nel mese di Gennaio

IL MUSEO E’ APERTO: LE MUSEE EST OUVERT: THE MUSEUM IS OPEN: DAS MUSEUM IST GEOFFNET: 
 giorni feriali: h. 9,00 - 19,30 
* domenica e festivi : h. 9,00 – 13,30 
Ingresso gratuito la prima domenica del mese 
* Giusta disposizione Assessoriale il Museo rimarrà chiuso nella giornata di Venerdì 1 Gennaio
Per un Natale "goloso" e di qualità....vieni a trovarci!!!!!
Siamo sul C.so Vittorio Emanuele di Lipari

Gli auguri di Eolienews ai festeggiati di oggi

Eolienews augura Buon Compleanno a Katia Cortese, Gennarino Saltalamacchia, Daniela Di Losa, Chiara Merlino, Mattia Mandarano, Salvo Giuffrida, Danilo Conti, Mery Sarpi, Giuseppe Venuto, Angela Mandarano, Angela Cortese, Franca Pace, Marco Cusolito, Katiuscia Cavallo, Lucio Bernardi, Giampiero Di Marco

Eoliani che non ci sono più : Giuseppe Basile detto Pino

Avrebbe compiuto 69 anni oggi, il signor Giuseppe (Pino) Basile

Non è importante il tempo, ma l'intensità dell'amore che si dona, quell'intensità che dura per sempre. 
AUGURI. Bartolina, Bartolo e Lucia




Prosegue, sul nostro giornale on line, la rubrica "Eoliani che non ci sono più".
Chi vuole ricordare un proprio caro, un amico in occasione dell'anniversario della dipartita o del compleanno può già farlo inviandoci una mail a s.sarpi@libero.it o un messaggio privato sul profilo fb del direttore Sarpi (almeno 5 giorni prima della pubblicazione)
La mail dovrà contenere una foto, la data dell'anniversario e, se si vuole, anche un breve messaggio (max 20 parole).
Il post sarà pubblicato, oltre che su questo giornale, anche sulla pagina FB "Eoliani che non ci sono più..."
Festività di fine-inizio anno più dolci...di qualità 
e all'insegna della tradizione 
Pasticceria-Gelateria Subba 
C.so Vittorio Emanuele Lipari


Da noi troverete i dolci tipici della tradizione natalizia (nacatuli, spicchitedda), i panettoni artigianali 
preparati secondo le antiche ricette della casa, le belle ed originali confezioni natalizie delle marche più prestigiose.








Ed ancora il giorno di Capodanno
Piccola pasticceria a  14,00 al Kg.
Torta tradizionale a  16,00 al Kg.
Torte frutta, limone e siciliana a   18,00 al Kg.
Vieni a trovarci sapremo soddisfare il tuo palato e i tuoi desideri
Subba è a Lipari sul C.so Vittorio Emanuele tel. 090.9811352

Auguri da Girotondo

giovedì 31 dicembre 2015

Con il 2016 torna il grande cinema a Lipari. Proiezioni al Ritrovo Calandra a Canneto

Da domani nuova ditta per servizio pulizia, spazzamento e raccolta dei rifiuti nel comune di Lipari

Scaduto il contratto con la Ecoseib, da domani 1 gennaio del servizio di pulizia, spazzamento e raccolta dei rifiuti nel comune di Lipari, se ne occuperà, fino al 30 giugno, nelle more della pubblicazione del bando di gara, la Ati Carouter e Multiecoplast

“E vinni lu Bambinieddu”. Le foto del Presepe vivente dei Cantori Popolari (sesta ed ultima parte)

Lipari. Approvato bilancio di previsione e rendiconto

Con i 10 voti dei consiglieri di maggioranza (astenuto la new entry Busacca), e con il voto contrario di cinque consiglieri d'opposizione, il consiglio comunale di Lipari ha dato il via libera al previsionale 2015 e al rendiconto 2014.

La vita di Florenzia pozzo di spiritualità a cui attingere Ricordato il 142° anniversario della nascita di Florenzia.

Il mattino di mercoledì 30 dicembre le Suore francescane dell’Immacolata Concezione di Lipari hanno dato appuntamento a Pirrera nella loro Casa di Preghiera per ricordare il 142° anniversario della nascita di Giovanna Profilio divenuta Madre Florenzia, fondatrice del loro istituto e questo a conclusione di una tre giorni di spiritualità iniziata con la Messa di domenica 27 alle 19 a S. Pietro e continuata nelle giornate del lunedì 28 e martedì 29 nella Casa Madre di via Diana.
A Pirrera si è svolta una cerimonia semplice ma spiritualmente intensa intorno alla celebrazione dell’Eucarestia presieduta da Mons. Gaetano Sardella che all’omelia ha voluto ricordare come la spiritualità di Madre Florenzia si rivela sempre più come un pozzo a cui è possibile attingere riflessioni sempre nuove e stimolanti come quelle di queste giornate. E così tutti ci auguriamo che il processo di canonizzazione in corso e che dovrebbe dare dei risultati in primavera rappresenti veramente un passo importante nel riconoscimento della santità di questa ragazza delle nostre isole umile ma sapiente di quella sapienza che è propria dei profeti.
L’incontro si è concluso con un momento conviviale nella casa dove Florenzia è nata il 31 dicembre del 1873.
Nelle giornate precedenti sempre Mons. Gaetano Sardella aveva tenuto due riflessioni al mattino nella Cappella delle suore ed aveva celebrato la messa della sera mentre mercoledì sera Michele Giacomantonio aveva illustrato, nel salone dell’Istituto, il tema “Il Rosario e la Via Crucis, due preghiere al centro della spiritualità di Madre Florenzia” proponendo, per quanti volessero, un accesso al cuore della sua spiritualità. In particolare il Rosario proposto denominato Rosario della Grazia è cadenzato sui misteri ricavati proprio dalla vita di Florenzia: la preghiera silenziosa, l’umiltà del presepio, il crocifisso, il mistero dell’Eucarestia, Maria Madre dello Stupore. Quanto alla Via Crucis, Giacomantonio ha proposto la recita quotidiana della via crucis biblica conclusa con la quindicesima stazione della Resurrezione.
Mi si potrebbe far notare – ha osservato Giacomantonio - che non è questa la Via Crucis che pregava Florenzia. Che la Madre sicuramente seguiva la versione tradizionale perché allora era quella riconosciuta ufficialmente dalla Chiesa. E’ vero. Ma era tale l’attaccamento di Florenzia a Gesù ed alla sua Passione, un attaccamento non compassionevole ma attento al cuore del messaggio che sicuramente se le fosse stata proposta la versione biblica e con l’autorità del Papa, non avrebbe avuto alcun dubbio ad adottarla. Florenzia si sofferma – specie nel messaggio pasquale del 1952 - sulle sofferenze dell’anima e del corpo di Gesù ma non per sollecitare la compassione di chi vi partecipa, che era una delle caratteristiche principali della Via Crucis tradizionale fondata su una tradizione medioevale che si rifaceva ai pellegrinaggi in Terra Santa, ma per ricavarne la lezione di saper trasfigurare le nostre sofferenze nelle sue che “ha sofferto, per amor nostro, infinitamente di più di quello che possiamo patire noi” e quindi l’insegnamento, come spose fedeli, di saper condividere la sorte dello sposo. E questo, senza crogiolarsi nella commiserazione e nel dolore, ma sapendo guardare oltre, alla Resurrezione. “Il vinto di ieri – ha scritto Florenzia nel messaggio pasquale del 1953 - è il vittorioso di oggi, il morto di ieri sfolgora oggi nella pienezza e nella Sua vita immortale”. Si, a Florenzia sarebbe piaciuta questa Via Crucis senza cadute presunte ed incontri fantasiosi, che guidata dal racconto degli evangelisti ci porta alla Croce ma anche e soprattutto alla Resurrezione. E se libereremo il cuore e la mente da ogni atteggiamento compassionevole, il cammino della Passione ci apparirà in tutta la sua drammaticità e grandezza, cuore dell’Universo creato e redento, e con la sua comprensione capiremo anche più a fondo la spiritualità di Florenzia.
N.B.In allegato la relazione integrale sul Rosario e la Via Crucis in pdf
File allegati:
Il Rosario e la Via Crucis due preghiere al centro della spiritualità di Madre Florenzia.pdf

Consulta giovanile comune di Lipari informa: In arrivo nuove agevolazioni per le imprese giovanili e femminili di micro e piccola dimensione

In arrivo nuove agevolazioni per le imprese giovanili e femminili di micro e piccola dimensione: dal 13 gennaio 2016 parte infatti la misura “Nuove imprese a tasso zero”, che mette a disposizione 50 milioni di euro. 
Le agevolazioni rappresentano un aggiornamento della misura Autoimprenditorialità (decreto legislativo 185/2000, Titolo I), rivolta ai giovani fino a 35 anni e alle donne (indipendentemente dall'età) che vogliono avviare una micro o piccola impresa. 
Le domande potranno essere presentate dal prossimo 13 gennaio 2016, esclusivamente per via elettronica, utilizzando la piattaforma informativa presente nel sito internet di Invitalia. Criteri e modalità di concessione sono contenute nel Decreto del Ministero dello Sviluppo economico 8 luglio 2015 n.140 e nella circolare 9 ottobre 2015. 
Beneficiari: 
- imprese di micro e piccola dimensione in possesso del requisito della prevalente partecipazione da parte di giovani tra i 18 e i 35 anni o di donne, costituite in forma societaria da non più di dodici mesi dalla data di presentazione della domanda. 
- persone fisiche, a patto che costituiscano una società, con i requisiti di cui prima, entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni. 
Iniziative ammissibili: 
sono ammesse alle agevolazioni le iniziative attivabili su tutto il territorio nazionale e promosse nei principali settori dell’economia quali: 
 produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli; 
 fornitura di servizi alle imprese e alle persone; 
 commercio di beni e servizi; 
 turismo. 
Sono stati individuati, inoltre, settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile e femminile, riguardanti: 
 le attività turistico-culturali, intese come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza; 
 l’innovazione sociale, intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative. 
Spese ammissibili: le agevolazioni sono concesse, in regime de minimis, nella forma del finanziamento agevolato a tasso zero, della durata massima di 8 anni, a copertura di non più del 75 per cento delle spese. 
I programmi d’investimento devono prevedere spese non superiori a 1,5 milioni di euro. 
Rimborso: Il finanziamento deve essere restituito dall’impresa secondo un piano di ammortamento a rate semestrali ogni anno. 
Modulistica: sul sito www.invitalia.it è gia consultabile la documentazione da inoltrare, esclusivamente in via telematica, a partire dal 23 gennaio. 
Fonte: Ministero dello Sviluppo economico/Invitalia 
Per info ed assistenza: Sortello Giovani, piazza Mazzini - ogni sabato 10:30 – 12:30 info@consultagiovanilelipari.it cell. 339 8654129 
Presidente Consulta Giovani Comune di Lipari 
Fabrizio Giuffrè