Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 6 febbraio 2016

Pronti...via! E' Carnevale ! Immagini carnascialesche dalle Eolie. Rubrica aperta al contributo dei lettori (III° parte)






Pronti...via! E' Carnevale ! Immagini carnascialesche dalle Eolie. Abbiamo dato il via ad una rubrica aperta al contributo dei nostri lettori.
Chiunque volesse vedere pubblicate su Eolienews delle foto (personali, dei propri piccoli, scolastiche, carri, gruppi ect) , in un numero massimo di 3, può inviarcele entro e non oltre il 10 Febbraio alla mail del direttore s.sarpi@libero.it
BUON CARNEVALE A TUTTI!!!!!!!

Lettere al direttore. Ci scrive Jessica Zanca: Sacrifici?...una parola sconosciuta a molti a Lipari. Sicuramente non agli operatori ecologici senza stipendio!

Riceviamo e pubblichiamo:
Buongiorno...
Oggi è il 6/2 .. È il quarto giorno che manco da Lipari

Purtroppo non per vacanza ma per motivi di salute.. 
Quest'anno non ho avuto modo di vedere e godermi, in un certo senso, il Carnevale eoliano... Ma sinceramente quest'anno anche se fossi stata a Lipari non sarei riuscita a godermi in pieno questi giorni diciamo ( DIVERTENTI E GIOIOSI) felicemente.. 
Ieri sera ammiravo delle foto degli amici di facebook notavo il gran lavoro fatto dai nostri carristi.. L impegno messo da tutti.. Grandi , piccoli... Padri di famiglia impegnati nella creazione dei carri Anche loro.. 
Ieri sera mentre ero in albergo a FIDENZA (PR) leggevo degli articoli postati dai nostri giornalisti liparoti ... Vedevo scritto su un articolo precisamente questo trafiletto ( DI QUESTI TEMPI È GIA' UN IMPRESA NON PERDERE UNA MANIFESTAZIONE COME QUESTA CHE SI FINANZIA TRA NON POCHI SACRIFICI ANCHE PERCHÉ I PREMI DEL COMUNE, GRAZIE ALLA TASSA DI SBARCO, SARANNO LIQUIDATI TRA DIVERSI MESI.).
Questo è quello che è stato scritto da un nostro giornalista di Lipari.. Ma per quanto mi riguarda io non sono d'accordo... La parola SACRIFICIO.. mi dispiace dirlo..a LIPARI, la conoscono in pochi...
ad eccezione dei padri di famiglia ... (Non liquidati da diversi mesi.. ) gente senza possibilità di lavoro... Giovani ragazzi senza lavoro anche loro... Famiglie costrette a stringere.. stringere.. e dico stringere... a tutti gli effetti ..  E mi dispiace dirlo ma il Comune di Lipari questa parola non la conosce... E non credo sia un sacrificio raccogliere i soldi per finanziare i nostri carristi .. 
Gli operatori ecologici di Lipari non percepiscono stipendio dal mese di novembre... Tra questi ci sono padri di famiglia ( nonché mio padre), gente che paga l'affitto ... gente che non riesce a mettere soldi da parte perché costretta a prendere i propri risparmi di una vita.... 
Gli operatori della nettezza urbana tutte le mattine si svegliano alle 5... Compiono il loro dovere.. Tutti i giorni... Si alzano al mattino e lavorano... Lavorano per NOI... Cercano di mantenere la nostra isola PULITA... E mi sa che l unica cosa pulita che ci resta sono solo le nostre strade.. Perché gli animi di chi viene dall'alto è tutt'altro che pulito!! 
Stamattina gli operatori si sono alzati molto presto pur di avere le strade pulite .Hanno rimosso non so quanti coriandoli.... Coriandoli gettati dai nostri carristi ( FINANZIATI DAL NOSTRO COMUNE GRAZIE AI SACRIFICI FATTI) Ma, purtroppo, i cosiddetti sacrifici possono essere fatti dal Comune per finanziare una manifestazione , ma NON POSSONO ESSERE FATTI PER pagare dei MISERI STIPENDI a gente che ne ha veramente bisogno! 
Grazie, COMUNE DI LIPARI!
Jessica

Pronti...via! E' Carnevale ! Immagini carnascialesche dalle Eolie. Rubrica aperta al contributo dei lettori (II° parte)


 Pronti...via! E' Carnevale ! Immagini carnascialesche dalle Eolie. Abbiamo dato il via ad una rubrica aperta al contributo dei nostri lettori. 
Chiunque volesse vedere pubblicate su Eolienews delle foto (personali, dei propri piccoli, scolastiche, carri, gruppi ect) , in un numero massimo di 3, può inviarcele entro e non oltre il 10 Febbraio alla mail del direttore s.sarpi@libero.it
BUON CARNEVALE A TUTTI!!!!!!!

Carnevale Eoliano. Annullata Salsicciata in maschera

Si informa la cittadinanza che la manifestazione "salsicciata in maschera per le vie del centro" prevista per questa sera alle ore 20:00 nell'ambito dei festeggiamenti del Carnevale Eoliano 2016 è stata annullata per problemi tecnici e organizzativi.
L'amministrazione comunale

CARNEVALE ALLA SCUOLA DELL'INFANZIA DI PIANOCONTE: " RISPETTIAMO L'AMBIENTE: DIFFERENZIAMOCI".





Giovedì grasso, alla scuola infanzia di Pianoconte si è tenuta la festa di 
Carnevale. 
Originali i costumi realizzati con i sacchetti della spazzatura. 
Le docenti, attraverso l' esperienza diretta, hanno impartito ai bambini come differenziare la carta, la plastica ed il vetro e come riutilizzarli in modo creativo. 
Le insegnanti Arcuri, Crimi Stigliolo, Mandanici e Foti, hanno pertanto realizzato per i bambini dei vestiti, utilizzando dei semplici sacchetti della spazzatura ed incollato vetri colorati raccolti in spiaggia, ritagli di carta e cartone di uso quotidiano, bicchieri, piatti e tappi di plastica. 
Le maestre indossavano il costume da contenitore dei rispettivi materiali di riciclo. 
I bambini ed i genitori son rimasti entusiasti di quest' ennesima iniziativa della scuola infanzia di Pianoconte, in quanto ha dato la possibilità ai bambini di imparare, divertendosi, il rispetto per l' ambiente.






GIUFFRIDA (PD): HO PROMOSSO LA RISOLUZIONE SULLE ISOLE PERCHE' LA COMMISSIONE UE VARI POLITICHE SPECIFICHE PER QUESTI TERRITORI

Il segretario del PD eoliano Saverio Merlino ci segnala queste dichiarazioni dell'europarlamentare del suo partito, Michela Giuffrida

"La Commissione europea riconosca le specificità territoriali delle Isole e ne tenga conto nella programmazione dei fondi strutturali. Sono autore della Risoluzione che il Parlamento ha approvato oggi a larga maggioranza perchè l'Ue possa varare politiche ad hoc per territori che devono poter trasformare i loro gap in risorse". Lo dichiara Michela Giuffrida, europarlamentare PD, membro della Commissione per lo Sviluppo Regionale, relatore per il gruppo SD della Risoluzione sulla Condizione di Insularità.
"Le Isole sono tra i territori con le maggiori debolezze. Le caratteristiche strutturali e naturali rappresentano, al contempo, la loro straordinaria ricchezza e la loro più grande debolezza. Oggi - continua Giuffrida - ho chiesto alla Commissione di prendere atto delle carenze che impediscono e ostacolano la crescita e lo sviluppo economico in questi territori. Perché qui la realtà amara: la mobilità nelle isole è ridotta, il carburante costa di più, i produttori hanno maggiori difficoltà ad esportare, i turisti ad arrivare. Questi svantaggi possono diventare risorse e volano di sviluppo solo se c'è una forte determinazione e volontà politica anche da parte della Commissione europea.
Intanto la Sicilia - sottolinea Giuffrida - è però ostaggio delle compagnie aeree e di navigazione e le nostre merci hanno costi di produzione e commercializzazione insostenibili.
E' fondamentale che venga istituito, come ho chiesto, uno "sportello Isole" composto da esperti con il compito di coordinare e valutare le politiche per le regioni insulari e che elabori una "Strategia per le Isole" che preveda azioni concrete e obiettivi specifici.
Il mare deve produrre crescita blu, le risorse naturali energie rinnovabili, i prodotti della terra agricoltura biologica.
Chiedo all'Europa di sostenere le sue Isole - conclude l'eurodeputato del PD - perché diventino polo di attrazione per investimenti in settori determinanti per la crescita economica dell'intera Unione".

Quel pericolo che incombe sulla strada per Pianogreca (di Gianni Iacolino)

Da anni appese, prossime a cedere sulla discesa Stradale-Pianogreca.
Si spera nella buona sorte.
I proprietari indifferenti ed indolenti. I controllori hanno altro da fare.
Possibile che nessuno si renda conto dei rischi che incombono su chi transita sotto quelle pareti pericolanti?

Gianni Iacolino



Pensieri, Frasi celebri e non dal "Calendario Filosofico"

venerdì 5 febbraio 2016

Pronti...via! E' Carnevale ! Immagini carnascialesche dalle Eolie. Rubrica aperta al contributo dei lettori




Iniziamo con questa le pubblicazioni inerenti il Carnevale 2016 alle Eolie. Non solo carri.. ma tutto ciò che gira intorno a questa Festa dell'Allegria. 
Chiunque vuole vedere pubblicate delle foto (personali, dei propri piccoli, scolastiche, carri, gruppi ect) , in un numero massimo di 3, può inviarcele entro e non oltre il 10 Febbraio alla mail del direttore s.sarpi@libero.it
BUON CARNEVALE A TUTTI!!!!!!!

Tassa di sbarco. Regolamento in dirittura d'arrivo.

La giunta Giorgianni ha praticamente messo a punto il regolamento che disciplina la "tassa di sbarco" nel Comune di Lipari e lo ha consegnato ai vari capi-gruppo consiliari. 
Il regolamento, infatti. una volta definito in quelli che sono gli ultimi dettagli, dovrà transitare prima dall’apposita commissione consiliare e poi in consiglio comunale per l’approvazione. 
La tassa di sbarco sarà corrisposta da tutti i turisti che sbarcheranno nelle sei isole del Comune , utilizzando i vettori che forniscono sia i collegamenti pubblici di linea che quelli privati, lo stesso dicasi per chi arriverà nell’arcipelago con gli elicotteri. Sarà pagato una sola volta, al momento della partenza verso le Eolie (Salina esclusa). Di conseguenza non dovrà più essere corrisposto nel momento in cui ci si sposterà da un’isola ad un’altra. Pagheranno il ticket anche i turisti che sbarcheranno dalle navi da crociere. 
 L’amministrazione ha previsto che il contributo sarà di 2 euro e 50 nel periodo di “bassa stagione”, mentre dal 1° giugno al 30 settembre sarà di 5 euro. Quest’ultima cifra si pagherà anche per scalare i crateri di Stromboli e di Vulcano. Le suddette cifre non dovrebbero trovare difficoltà ad essere accettate dal consiglio comunale. 
Sono esentati i residenti, i nativi delle Eolie, anche se non più residenti in esse, i componenti dei nuclei familiari dei soggetti che risultano aver pagato le imposte comunali nel maggior comune eoliano, i pendolari, coloro che si spostano per servizio (forze dell’ordine, medici, ambulanzieri ect.) . Al momento si sta valutando se esentare o meno le imbarcazioni da diporto. L’esenzione potrebbe rappresentare un “segnale” importante verso un turismo ritenuto di nicchia. 
 La tassa sarà riscossa, unitamente al prezzo del biglietto, da parte delle compagnie di trasporto che, ogni mese, dovranno comunicare all’Ufficio Tributi del Comune di Lipari il numero di passeggeri che hanno pagato il "ticket", e provvedere al versamento di quanto riscosso. 
Alla dichiarazione deve essere allegata copia del giornale di bordo, vidimato dalla Capitaneria di Porto. 
 Per l'omessa o infedele presentazione della dichiarazione da parte del responsabile si applica una sanzione amministrativa che va dal 100 al 200 per cento dell'importo dovuto. Le somme dovute per il contributo, sanzioni e interessi, se non versate saranno riscosse coattivamente, secondo la normativa vigente.
Il Comune, anche per mezzo del corpo di polizia municipale, effettuerà gli opportuni controlli sull'applicazione e sul versamento del contributo.

La tassa di sbarco – come si ricorderà - è alternativa a quella di soggiorno e sarà istituita, nelle modalità riportate, in attuazione alle disposizioni del disegno di legge approvato in via definitiva dalla Camera dei Deputati nella seduta del 22 dicembre 2015, collegato alla legge di stabilità.
Il gettito derivante dall'applicazione del contributo di sbarco sara destinato a finanziare interventi di raccolta e di smaltimento dei rifiuti, di recupero e salvaguardia ambientale, nonchè interventi in materia di turismo, cultura, polizia locale e mobilità nelle isole minori. 
Con il “nuovo ticket” la giunta, presieduta dal sindaco Marco Giorgianni, presume di incassare circa 2milioni e mezzo di euro. Nel 2015 con la tassa, che era di un euro e 50 centesimi, sono entrati nelle casse comunali circa 730 mila euro.

I ringraziamenti della famiglia di Margaret Allen

Come eravamo: Il bel Carnevale 2014 a Stromboli (video fotografico)

Ancora spazio ai Carnevali degli anni precedenti. Con questo post vi proponiamo il video fotografico del Carnevale a Stromboli (anno 2014)
Il Video:

Lipari. Gli alberi potati a "coda di leone". L'agronomo Cortese: Attenzione alla stabilità durante giornate ventose"

Grazie a questa potatura chiamata "a coda di leone" a Lipari abbiamo i "pino-palma". Lo evidenzia su fb l'agronomo Lorenzo Cortese che aggiunge: "Attenzione alla stabilità di questi alberi durante le giornate ventose. La gestione del verde urbano non si improvvisa..."

Follie d'Italia (di Enzo Mottola)

Notizia del giorno:  ferragosto 2005, a notte inoltrata,  due giovani vengono pizzicati dai Carabinieri a fare la pipì su un cespuglio. La pattuglia chiede i documenti, provvede a fare una buona tirata d'orecchie e buonanotte. Dopo un anno i due giovani "incontinenti" diventano imputati per aver compiuto atti contrari alla pubblica decenza ed il Giudice di Pace chiude la faccenda con una multa di 200 euro, lasciando immacolata la fedina penale poichè questa condanna non ne prevede l'iscrizione.
Trascorrono gli anni ( undici !) ed uno dei due giovani, insegnante di filosofia, dopo 14 anni di precariato finalmente entra nel ruolo definitivo e, come da prassi, firma anche l'autodichiarazione di non aver riportato condanne penali (come peraltro risulta dal certificato penale ). Però la Corte dei Conti è in agguato e chiede l'immediato licenziamento del professore perchè  " destinatario di un decreto penale passato in giudicato". Risultato: licenziamento, carriera distrutta, famiglia (moglie e tre figli) da mantenere e 43 anni sul groppone. Quindi   DURA  LEX  SED  LEX!
Ma tutti i dipendenti ( dirigenti, funzionari, impiegati) ed i politici che si sono occupati del Patrimonio Immobiliare del Comune di Roma, in tutti questi anni, perchè continuano impunemente a percepire pensioni, stipendi, prebende, riconoscimenti, incarichi sempre ben remunerati pur avendo arrecato danni erariali per centinaia e centinaia di milioni?
Perchè mai la Corte dei Conti e la Procura non hanno preso in considerazione le istanze presentate dal Comitato C.A.S.T.A. in occasione di quella  vergognosa vicenda dei lavori per la difesa del litorale di Acquacalda  ( circa 5 milioni di euro  buttati........a mare) ?
Ma la legge  è  uguale  per  tutti ????????????
Enzo  MOTTOLA 

COME ERAVAMO: Carnevale 2014 a Lipari. Sfilata bimbi scuole sul Corso Vittorio Emanuele

Ancora un "tuffo" nei Carnevali passati. Stamane il Carnevale 2014 a Lipari. Sfilata bimbi scuole sul Corso Vittorio Emanuele 
IL VIDEO:

Carnevale Eoliano. Spettacolo di magia oggi a Vulcano

Oggi, Venerdì 5 febbraio, nei locali della palestra della scuola di Vulcano, dalle ore 14:30 si terrà uno spettacolo di magia, giochi animazione ed altro.. offerto dal Comune di Lipari, nell'ambito delle manifestazioni del Carnevale eoliano 2016

Pensieri, Frasi celebri e non dal "Calendario Filosofico"

giovedì 4 febbraio 2016

Voto storico. Parlamento europeo riconosce “insularità” della Sicilia

Il Parlamento europeo ha riconosciuto stamattina la “condizione di insularità” per la Sicilia e la Sardegna. La risoluzione, proposta dall’europarlamentare del Ppe Salvatore Cicu e sostenuta da Michela Giuffrida (Sd), da Verdi, Sinistra Unitaria e  Cinquestelle, è stata votata con 495 voti a favore su 693 votanti.
Per Cicu si tratta di “un voto storico. Adesso – afferma – le  condizioni di svantaggio in cui le due regioni versano, sono un dato  concreto che si tradurrà in nuove risorse, più opportunità, più  diritti”. La risoluzione infatti richiama la Commissione europea a  dare applicazione all’articolo 174 del trattato sul funzionamento  dell’Unione che riconosce le condizioni di svantaggio per le regioni  insulari ma che fino a oggi è rimasto lettera morta.
“Le Isole sono tra i territori con le maggiori debolezze. Le caratteristiche strutturali e naturali rappresentano, al contempo, la loro straordinaria ricchezza e la loro più grande  debolezza – sottolinea Giuffrida – Qui la realtà è amara: la mobilità  è ridotta, il carburante costa di più, i produttori hanno maggiori  difficoltà ad esportare, i turisti ad arrivare. Questi svantaggi  possono diventare risorse e volano di sviluppo solo se c’è una forte  determinazione e volontà politica anche da parte della Commissione  europea”.
Tra le novità, anche “il superamento del principio del Pil come unico indicatore – afferma Cicu – La Commissione ora dovrà prendere in  considerazione elementi diversi dal Pil per garantire l’accesso alle  risorse europee da parte di Sicilia e Sardegna. Dovranno essere  destinati finanziamenti specifici per le due Regioni che compensino  gli svantaggi legati alla condizione di insularità”.
La risoluzione sollecita anche la creazione di un ‘desk per le isole’ con il compito, spiega l’eurodeputata Giuffrida, “di coordinare e  valutare le politiche per le regioni insulari e elaborare una  strategia per le Isole che preveda azioni concrete e obiettivi  specifici”.

Convocato il consiglio comunale di Lipari sulla problematica Sanità

Nella foto il documento di convocazione del Consiglio comunale di Lipari, per il prossimo 8 febbraio alle 10,00 con all’ordine del giorno i problemi sanitari, in primis, ovviamente, la chiusura del Punto nascita

Game over. Calcio truccato ora basta!. Il libro scritto a 4 mani dalla liparese Daniela Giuffrè (vice-questore) e da Antonio Scuglia

Bologna, 4 febbraio 2016
 COMUNICATO STAMPA
Oggetto: Criminalità organizzata, scommesse, riciclaggio: “Game Over. Calcio truccato, ora basta!” spiega il fenomeno del match fixing.

"Dopo aver letto questo libro non vedrete più una partita come l'avete vista finora".


     Risultati truccati, partite con squadre "inventate" e addirittura incontri fantasma, mai disputati ma sui quali sono state investite grosse somme di denaro a scopo fraudolento: il calcio è in pericolo e può morire.

     Ci sono dei Paesi dove è emerso, a seguito di numerosi scandali, che circa l’80% delle partite era deciso a tavolino, lontano dal campo di gioco. E in Italia le recenti indagini di polizia e magistratura, partite nel 2011 e tuttora in corso con “Dirty Soccer” e “I Treni del Gol”, hanno rappresentato l’ennesimo terremoto. Il match fixing, ovvero le partite truccate, è l'argomento del volume "Game Over. Calcio truccato, ora basta!", scritto da Daniela Giuffrè e Antonio Scuglia e pubblicato da Minerva (collana “Sul filo di lana”, 208 pagine, prezzo 15 euro).

     Questo libro vuole rendere il lettore partecipe di quel che accade nel mondo parallelo del calcio truccato e soprattutto spiega cosa si può fare per salvare la genuinità dello sport più appassionante per gli italiani. Si tratta di un'inchiesta condotta da due professionisti che da anni lavorano su queste delicate tematiche, con ruoli diversi: Daniela Giuffrèvice questore aggiunto della Polizia di Stato, è la responsabile dell’Unità “Integrity in Sport” di INTERPOL a Lione, l’ufficio che combatte e tenta di prevenire il fenomeno del match fixing a livello globale; Antonio Scuglia, giornalista sportivo, è autore di vari saggi fra i quali un manuale antifrodi ed è membro integrato della Corte d'Appello di Firenze per le controversie ex art. 63 della legge sulla stampa. 

     I due autori, sulla base della loro specifica esperienza di conoscenze investigative  e cronaca sportiva, spiegano nel dettaglio la storia e il funzionamento del match fixing: come si svolge e con quali metodi, e quali legami abbia con la criminalità organizzata e il mondo delle scommesse. Un'analisi senza pregiudizi e inedita di un fenomeno che sta sconvolgendo il calcio italiano e mondiale, corredata dalle testimonianze di chi è stato convolto e dalle risultanze processuali delle inchieste più importanti. Un libro per calciatori e arbitri (i principali target delle associazioni mafiose che gestiscono il calcioscommesse), allenatori e sportivi, ma anche per i tifosi e per chi ama il calcio e vuole saperne di più: salvare il gioco più bello del mondo è possibile!

 GLI AUTORI

     Daniela Giuffrè, nata a Lipari (ME) nel 1970, è Avvocato e Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato. Nel 2006 si laurea una seconda volta all’Università di Pisa in “Scienze Politiche e Relazioni Internazionali”. Ha frequentato diversi corsi presso le strutture di Polizia in Germania e in Francia. Nel corso della sua carriera nella Polizia di Stato ha espletato diversi incarichi in vari settori della pubblica sicurezza, fra i quali incarichi relativi alla cooperazione internazionale di Polizia. Parla quattro lingue e dal febbraio 2012 lavora presso il Segretariato Generale dell’Organizzazione Internazionale della Polizia Criminale, meglio conosciuta con l’acronimo di INTERPOL, con sede a Lione (F). Qui fa parte dell’Unità “Integrity in Sport”, ufficio che mira a combattere il fenomeno del match fixing a livello mondiale.

     Antonio Scuglia, nato nel 1963 a Decollatura (Cz), vive e lavora a Pisa dove si è laureato in Giurisprudenza. Giornalista professionista dal 1993, è redattore del quotidiano Il Tirreno (Gruppo Finegil-L’Espresso) e corrispondente da Pisa di Tuttosport. Si occupa prevalentemente di sport e tutela dei consumatori ed è titolare del blog Risparmiare facile (http://scuglia-iltirreno.blogautore.repubblica.it/). In passato ha collaborato con la Bbc World Radio, con emittenti radio e tv private italiane, con il Guerin Sportivo di cui è stato corrispondente dal 1990 al 1994, e con Repubblica. È membro, per il quadriennio 2014-2017, del collegio integrato della Corte d’Appello di Firenze per le controversie disciplinate dall’articolo 63 della legge 69/1963 (impugnazione delle delibere del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti). Oltre all’attività giornalistica, ha pubblicato alcuni libri: “Notizie alla Sbarra”, raccolta e commento di sentenze della Cassazione sulla diffamazione a mezzo stampa, per l’Ordine dei Giornalisti della Toscana; “Tototruffa” (insieme a Silvio Scuglia), manuale antifrodi, per Felici Editore; “1001 consigli per risparmiare” (insieme a Pino Staffa), manuale pratico del risparmio, per Hoepli.


Ufficio Stampa
Minerva Edizioni
tel. 051-6630557

Pensieri, Frasi celebri e non dal "Calendario Filosofico"

Sportello Startup alla Camera di Commercio di Messina: di buon auspicio il bilancio del III e del IV trimestre 2015

COMUNICATO STAMPA

Sportello Startup: di buon auspicio il bilancio del III e del IV trimestre 2015

Messina, 4 febbraio 2016. Ben 103 nuove persone supportate nell’accoglienza e nell’accompagnamento alla creazione d’impresa e altre due accompagnate nella creazione della propria startup innovativa, iscritta al Registro imprese startup innovative. Questo il bilancio del III e del IV trimestre 2015 dello Sportello Startup al Palazzo camerale. Un’iniziativa promossa circa due anni fa dalla Camera di commercio, tramite la sua Azienda speciale servizi alle imprese, in collaborazione con la Banca Antonello da Messina.
«Lo Sportello Startup è un programma di supporto alla creazione di nuove imprese – spiega il segretario generale della Camera di commercio, Alfio Pagliaro - organizzato in azioni volte a diffondere una cultura d’impresa e a stimolare la nascita di nuove attività imprenditoriali. L’attività di supporto ai futuri startupper avviene attraverso una serie di azioni: supporto all’imprenditorialità, al lavoro autonomo e alla cooperazione; consulenza per la creazione d'impresa; accesso al credito delle idee imprenditoriali; servizi di tutoraggio e consulenza».
I servizi che lo Sportello svolge sono: accoglienza, dall’idea al progetto; accompagnamento, la costruzione di un progetto realizzabile; finanziamento attraverso il programma “Buona Impresa!” delle banche di credito cooperative e tramite il microcredito.
Possono accedere ai servizi uomini e donne, inoccupati e occupati, residenti o domiciliati nella provincia di Messina che intendono realizzare una nuova iniziativa imprenditoriale e sono interessati a valutarne preventivamente la fattibilità. La metodologia risponde alle specificità delle micro e piccole imprese. Il processo di accompagnamento e di tutoraggio è personalizzato e attribuisce centralità alla figura del potenziale imprenditore.
L’utenza che si è rivolta più degli altri allo Sportello è quella di età compresa tra i 30 e i 39 anni, pari al 32%; seguono gli over quaranta (25%); i giovani tra i 18 e i 25 anni (24%) e quelli tra i 26 e i 29 (19%). Il 65% sono uomini, il 35% donne.
«La Camera di commercio da tempo ha deciso di scommettere anche sulle startup e sulle startup innovative – prosegue Pagliaro - oggigiorno, incentivare la cultura d’impresa tra i giovani è sicuramente uno dei modi migliori per contribuire fattivamente a individuare strade alternative all’occupazione “tradizionale”, purtroppo sempre più in crisi».
Lo Sportello intende supportare i futuri imprenditori attraverso una programmazione per l’anno 2016. Sono, infatti, in fase di organizzazione un e-book digitale, una guida di facile consultazione per mettersi in proprio e la seconda edizione del “Bootcamp Me”, il percorso di addestramento per aspiranti imprenditori.

Lo Sportello, ubicato al 1. piano del Palazzo camerale, è aperto il martedì e il giovedì, dalle 9 alle 12. Per informazioni, startup@me.camcom.it

Come eravamo : Carnevale eoliano 2010 (video II° parte)

Prosegue la nostra pubblicazione sui trascorsi Carnevali. 
Vi proponiamo il video della II° parte del Carnevale Eoliano 2010

Buon vento Roberto! Il ricordo del capitano Francesco Natoli del marinaio deceduto prematuramente a Lampedusa

Pubblichiamo questo ricordo di Roberto Magazù, postato dal capitano Francesco Natoli di Lipari sulla pagina fb del nostro giornale on line.
Senza parole.....dovevamo rivederci a breve per una cena, una rimpatriata.............
Lampedusa qualche anno fa.....io in servizio sulla Nave Palladio e lui in servizio al porto, persona affabile e generosa! Coinvolti dagli eventi e consci delle rispettive responsabilità e competenze, si instaura subito con lui, ad onor di verità con tutto il Comando CP dell'isola, un feeling particolare, una intesa pronta sulla gravosa problematica degli arrivi incessanti di uomini e donne nord africani alle Pelagie e del loro conseguente sicuro trasferimento presso i CPA sulla terra ferma...... Comprendendo le molteplici difficoltà della nave, normalmente in sevizio di linea, adibita in seguito al trasferimento delle povere genti massacrate prima dalla stanchezza dell'immane traversata del Canale di Sicilia, e poi dalle lungaggini burocratiche una volta giunti sull'isola, cercava in ogni ragionevole modo di snellire e favorire le operazioni di imbarco delle molte centinaia di anime, già in attesa sul molo sotto un sole implacabile, affinché potessimo celermente mollare gli ormeggi alla volta di Porto Empedocle! 
Quasi sempre era lui a consegnarmi la busta contenente la documentazione anagrafica e sanitaria, riguardante le persone prese in consegna dalla nave, e non mancava mai occasione, da parte mia, per invitarlo giusto un attimo a bordo in Saletta Ufficiali a prendere un caffè. Ricordo ne prendeva tantissimi, era la sua bevanda preferita, che lui, con malcelata soddisfazione, sorbiva accompagnato alle volte da un collega o dal nostro responsabile alla security portuale, il mitico Borin! Mentre lo scortavo a poppa non mancava mai di dirmi :"France' ti verrò a trovare a Lipari appena riesco ad avere una licenza...per ora è impossibile! " 
Persona umile di alta statura morale, un amico! Adesso scopro che all'improvviso non ci sei più! Ed è molto molto triste. .....! Un deferente abbraccio alla famiglia. ...grazie per essere stato mio amico! Onore a te caro Roberto....ti ricorderò sempre e l'immagine più nitida che ho fissata in mente è quando, dopo avere mollato gli ormeggi, la mia nave ormai abbrivata in avanti e tu prima di salire in auto e andare via ti attardavi a darmi l'ultimo saluto con un semplice cenno del braccio, e dicendo:" A domani! ". 
Buon vento Roberto.......!

Guardia costiera: si sono svolti i funerali di Roberto Magazu’, originario di Spadafora

CAPITANERIA DI PORTO DI MILAZZO
COMUNICATO
Cerimonia funebre in suffraggio del Sc. 1^ Cl. Np Roberto Magazù.
Nella giornata di ieri è stata celebrata la cerimonia funebre militare del Sc. 1^ Cl. Np Roberto Magazù, in servizio presso l’Ufficio Circondariale Marittimo di Lampedusa ed originario del Comune di Spadafora (ME), il quale ha prematuramente perso la vita in data 26.01.2016, in circostanze tragiche.
Il Sc. 1^ Cl. Np Roberto MAGAZÙ aveva 37 anni, nel 2002 dopo un breve periodo alla scuola di formazione viene trasferito per la prima destinazione di servizio all’Ufficio Circondariale Marittimo di Licata fino al settembre 2005 e successivamente presso il Comando di Lampedusa dove ha prestato servizio fino alla sua tragica e prematura morte.
Presso l’Ufficio Circondariale Marittimo di Lampedusa si è sempre distinto per la generosità e l’umanità con cui ha svolto con i colleghi della Guardia Costiera il gravoso servizio di ricerca e soccorso dei migranti nel Canale di Sicilia.
In occasione del triste evento, la Capitaneria di porto di Milazzo ha predisposto l’organizzazione della cerimonia, presenziata dal Vice Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, Amm. Isp. Ilarione DELL’ANNA.
Erano, altresì, presenti una rappresentanza della Direzione Marittima di Catania, il Direttore Marittimo di Palermo, i Comandanti delle Capitanerie di Porto di Messina, Milazzo, Porto Empedocle, e degli Uffici Circondariali Marittimi di Lipari e Lampedusa.
Molto nutrita e commossa la partecipazione dei colleghi ed amici di Lampedusa che hanno voluto essere presenti per dare l’ultimo saluto a Roberto.
Durante il rito funebre dopo la lettura della Preghiera del Marinaio ed una allocuzione del Cappellano militare, il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lampedusa ha formulato un suo personale e commosso ricordo del compianto collega e dato lettura di un messaggio commemorativo del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Amm. Isp. (CP) Vincenzo MELONE.
Attraverso le parole del Comandante Generale il personale tutto della Guardia Costiera si è simbolicamente unito in un affettuoso abbraccio ai familiari del giovane collega condividendone il dolore per la prematura scomparsa.
Alla fine della cerimonia è stato suonato il silenzio d’ordinanza ed un picchetto armato composto da militari della Capitaneria di porto Guardia Costiera di Milazzo ha reso gli onori al feretro successivamnte scortato da altri 6 militari.

Milazzo, 04.02.2016

Mare d'inverno. Appuntamento domenica per la pulizia delle spiagge di Acquacalda e Porticello