Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri ed Alice Profilio
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 20 febbraio 2016

Sciopero operatori ecologici. L'articolo del direttore sulla Gazzetta del sud di ogggi


Ci lascia Sandro Casali "U zu Sandru"

E' deceduto a Lipari, all'età di 79 anni, il carissimo Sandro Casali, per tutti "U ZU SANDRU".
Persona buona, disponibile con tutti, innamorato della sua famiglia e delle sue Eolie.
Un uomo d'altri tempi che ha sempre avuto una parola buona ed un sorriso per tutti, giovani e meno giovani
Con lui va via un altro pezzo della storia recente di queste isole
Noi di Eolienews, nello stringerci attorno alla moglie, ai figli Livio e Sabrina con relativi consorti, alla sorella Immacolata, al fratello al Girolamo, ai nipoti e ai familiari tutti, vogliamo ricordarlo così...con quel sorriso sempre sulle labbra!

Lipari: arrestato un 20enne isolano responsabile di “stalking” ai danni della sua ex fidanzata.

Carabinieri Comando Provinciale di Messina
_________

Comunicato stampa di giorno 20 febbraio 2016

Compagnia Carabinieri di Milazzo
Lipari (ME), arrestato un 20enne dell’Isola responsabile di “Stalking” ai danni della sua ex fidanzata.

I Carabinieri della Stazione di Lipari agli ordini del Luogotenente Francesco Villari, nella giornata di ieri, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare personale emessa dal GIP del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto Dott. Danilo Maffa su proposta della Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, diretta dal Procuratore Dott. Emanuele Crescenti coadiuvato dal Pm titolare dell’indagine Sost. Proc. Dottoressa Federica Paiola, hanno arrestato un 20enne di Lipari, ritenuto responsabile dei reati di atti persecutori o stalking, rapina, furto e danneggiamento aggravato.
I Carabinieri di Lipari, con l’arresto di ieri, mettono fine all’incubo di una 20enne di Lipari che da circa due mesi subiva una vera e propria persecuzione. L’arrestato, infatti, non ha mai accettato che la sua storia d’amore con la vittima potesse essere finita per sempre. Un storia d’amore conclusasi a metà dello scorso gennaio ma che, evidentemente, aveva fatto perdere completamente la testa al giovane.
Nel disperato tentativo di riavvicinarsi alla ragazza lo stalker ha così iniziato a tempestarla di messaggi e telefonate. In alcuni messaggi vocali e immagini inviati via “whatsapp” il ragazzo si è sbilanciato in chiare minacce e intimidazioni, in alcuni casi trasmettendo foto di coltelli che a suo dire avrebbe usato contro la giovane in caso di un ennesimo rifiuto. L’escalation di violenza ha portato il ragazzo a passare in poco tempo dalle parole ai fatti. Così, in due diverse occasioni, lo stalker ha inseguito la vittima per strada e le ha tagliato delle ciocche di capelli come gesto di “sfregio”. La persecuzione ha riguardato anche beni mobili della vittima, infatti, in un’occasione la macchina della ragazza è stata danneggiata attraverso la rottura degli specchietti e graffi sulla carrozzeria. Nel folle tentativo di creare un pretesto per un incontro e un conseguente immaginario “chiarimento”, il giovane innamorato ha addirittura commesso un vera e propria rapina, raggiungendo la donna in strada e strappandole dal collo una collanina d’oro mentre in altre circostanze ha perfezionato dei furti rubando monili in oro e accessori tecnologici.

Nella serata di ieri i Carabinieri di Lipari hanno tratto in arresto il 20enne sottoponendolo alla misura cautelare degli arresti domiciliari poiché ritenuto responsabile dall’Autorità giudiziaria di minacce, danneggiamento, ingiurie, violenza privata, “stalking” o atti persecutori, nonché di danneggiamento di una vettura, rapina e furto.

Provvidenziale Ustica Lines: riporta a casa 150 eoliani

Il monocarena "Marco Morace" dell'Ustica Lines, partito alle 15 da Milazzo per Vulcano-Lipari, ha consentito a circa 150 isolani di far ritorno a casa, nonostante le condizioni meteo non sono delle migliori.
In precedenza erano saltati i collegamenti ex Siremar.

Le Eolie e le date da ricordare. A cura di Giuseppe La Greca

Sanità: Troppe "battaglie mediatiche" e "troppi galli"...Un breve editoriale..per una breve ma sentita riflessione


Come i lettori di Eolienews ben sanno questo direttore non si è mai tirato indietro quando ci sono state "battaglie" da combattere per la collettività...o in alcuni casi...anche per il singolo cittadino.
L'ho sempre fatto "mettendoci la faccia"...senza stare a pensare..se quanto scritto potesse "pestare i piedi" a qualcuno...potesse essere gradito o di meno.
Questo mio fare..qualche volta mi è costato...in termini di ritorni pubblicitari...oppure qualcuno ha provato ..(poveri) ad "isolarmi" dal punto del passaggio delle notizie. Ma la mia strada è rimasta...sempre la stessa...lineare e, principalmente, senza padroni (di nessun genere)
E proprio per questo mio modo di essere e di pormi, che ho trasferito anche al mio giornale Eolienews, che non mi tirerò certo indietro adesso che c'è una battaglia da combattere... che è quella di una buona ed efficace sanità per gli eoliani e per i tanti turisti che ci vengono a trovare.
Ed in questa sanità deve trovare, ovviamente, spazio il "Punto nascite". 
Un "Punto nascite" che, però, non può essere monco...cioè privo di tutto ciò che ad esso deve essere collegato per la sicurezza della mamma e del bimbo!
Ma una riflessione devo farla: I questi giorni si stanno combattendo troppe battaglie mediatiche e social, tra persone che dovrebbero avere lo stesso obiettivo e hanno l'obbligo, se davvero si vuole il meglio, di non perdersi in sterili battibecchi da cortile...che ci fanno sembrare tanti galli che si beccano tra loro e che fanno sentire più forte chi...lavora ed agisce sulla nostra pelle e su quella dei nostri figli, nipoti!
Se l'obiettivo.. è come è... comune...meno parole e più fatti! Anche da parte da nostra se è il caso... 
Per la politica, per la campagna elettorale, per il proprio tornaconto personale...ci sono e ci devono essere altri tempi!
Il direttore 
Salvatore Sarpi
PS: Siamo consapevoli che anche questo editoriale "pesterà i piedi" ma "Così è..."

SANITÀ, INTERROGAZIONE DELLA LISTA MUSUMECI: “OCCORRE RIAPRIRE IL PUNTO NASCITE DI LIPARI”

COMUNICATO STAMPA
“Nei giorni scorsi, a Lipari, una donna ha perso il proprio figlio che portava in grembo a causa di una complicazione medica sorta all'improvviso, nonostante il pronto intervento dell'elicottero del 118 che l’ha trasportata all'ospedale di Messina. È da mesi che la popolazione eoliana evidenzia le gravissime ripercussioni che avrebbe avuto la chiusura del punto nascita di Lipari, tenendo conto che l'intervento dei mezzi aerei del 118 è sempre e comunque vincolato alle condizioni climatiche che, in caso di forte vento, non permettono l'atterraggio degli elicotteri. Non era necessario arrivare a una disgrazia di tale portata per prendere atto che la rimodulazione dei punti nascita voluta dal Ministro della Salute Lorenzin, attuata in maniera lineare e senza alcuno studio di pericolosità legato alla morfologia del territorio, sarebbe stata foriera di drammi, come purtroppo è accaduto a Lipari”.
Lo sottolinea l’esponente dell'opposizione all'Ars Nello Musumeci, che ha presentato insieme ai deputati del Gruppo Lista Musumeci, Formica e Ioppolo, un’interrogazione al Governo regionale, per scongiurare che la condizione di forzato isolamento delle Isole Eolie possa avere ulteriori ripercussioni negative sulla popolazione.
Nell’interrogazione si chiede al presidente della Regione e all’Assessore alla Salute se non ritengano urgente e improcrastinabile intervenire presso il Ministero della Salute per rivedere il piano di rimodulazione dei punti nascita in Sicilia e spingere per apportare deroghe alle chiusure, in funzione delle realtà locali. In questo modo, si verrebbe incontro alle esigenze dei cittadini e si scongiurerebbero episodi gravissimi, come quello accaduto a Lipari.

Una Via Crucis che ci fa riflettere sui nostri giorni. Ieri prima serata di meditazione a San Pietro sulla Via Crucis biblica

Ieri venerdì 19 febbraio ha preso il via nella chiesa parrocchiale di S. Pietro, con la meditazione delle prime tre stazioni, la Via Crucis biblica che si snoderà lungo le cinque settimane che ci separano dalla settimana santa.
La Via Crucis è stata presentata all’inizio della liturgia dal dott. Michele Giacomantonio che ne ha fatto la storia sottolineando come può farsi risalire, in maniera embrionale, ai primi secoli dell’era cristiana con la visita dei pellegrini ai luoghi della Passione. Ma nella forma attuale la Via Crucis tradizionale, chiamata anche “compassionevole”, perché mira a destare nei fedeli la compassione per le sofferenze di Cristo nasce nei paesi fiamminghi e probabilmente ha ricevuto la sua forma definitiva attuale in Spagna da parte dei frati minori all’inizio del XVII secolo. Dalla Spagna, la Via Crucis a 14 stazioni fu esportata in Sardegna e in Italia, dove fu diffusa dai francescani.
Con lo sviluppo degli studi biblici anche presso i laici e in particolare, a partire dal Concilio Vaticano II, matura l’esigenza di riportare questa devozione alle fonti evangeliche liberandola da tutte quelle incrostazioni provenienti dai vangeli apocrifi e da tradizioni spesso leggendarie. Nasce così la Via Crucis chiamata biblica per distinguerla da quella tradizionale, che ebbe il momento di suo massimo riconoscimento nel Venerdì Santo del 1991 quando Papa Giovanni Paolo II cominciò a praticarla.
Praticare la Via crucis biblica non vuol dire denigrare quella tradizionale. La via crucis cosiddetta compassionevole ha avuto un grande merito storico. In un tempo in cui imperava l’analfabetismo e anche la cultura religiosa era poco diffusa nel popolo essa ha avuto il grande compito di alimentare la fede e la pietà nella gente comune sollecitando il cuore più che la mente. Per questo grandi santi come Bernardo, Francesco e Bonaventura vi si sono dedicati con passione. Ma oggi che il Popolo di Dio è cresciuto nella cultura ha bisogno di una devozione più matura. Ed appunto per questo Mons. Gaetano Sardella ha voluto sperimentare questa Via Crucis biblica.
Dopo la presentazione di Giacomantonio il Parroco ha presieduto e diretto la liturgia. I commenti alle stazioni tratte dal libretto “Una Via Crucis per pregare e meditare” distribuito gratuitamente ai partecipanti sono stati lette da Suor Teresa, Superiora delle Suore Francescane dell’Immacolata Concezione di Lipari, alla cui fondatrice il libretto è stato dedicato, dalla signora Maria Corrado, Superiora della confraternita femminile dell’Addolorata, e la prof.ssa Elvira Casaceli.
Nella seconda stazione Maria Corrado , parlando del tradimento di Giuda, cita don Primo Mazzolari ed una sua predica del giovedì santo del 1958: “Io non posso non pensare che anche per Giuda la misericordia di Dio, questo abbraccio di carità, quella parola amico, che gli ha detto il Signore mentre lui lo baciava per tradirlo, io non posso pensare che questa parola non abbia fatto strada nel suo povero cuore. E forse all’ultimo momento, ricordando quella parola e l’accettazione del bacio, anche Giuda avrà sentito che il Signore gli voleva ancora bene e lo riceveva tra i suoi di là. Forse il primo apostolo che è entrato insieme ai due ladroni. Un corteo che certamente pare che non faccia onore al figliolo di Dio, come qualcheduno lo concepisce, ma che è una grandezza della sua misericordia”.
Nella terza stazione, Elvira Casaceli, dopo aver sottolineato come quello a Gesù - alla luce della Mishnah, la grande collezione delle tradizioni rabbiniche - é un processo irregolare con una sentenza illegittima, commenta: “Questa ignominia compiuta dal Sinedrio che rimarrà come un marchio indelebile nella storia dell’umanità non bolla il popolo di Israele ma i suoi capi degeneri, corruttori e corrotti tanto è vero che Dio per dare vita ad una nuova alleanza riparte proprio dal cuore del popolo di Israele. Ed è l’ebreo Gesù, figlio di Davide, chiamato all’epica lotta per riscattare tutto il genere umano”.
Concludendo la celebrazione con la benedizione don Gaetano ha sottolineato come questa Via Crucis proposta non serve solo per pregare e meditare ma per farci affrontare la vita di tutti i giorni. Questa immagine della misericordia che don Mazzolari invoca per “nostro fratello Giuda” ci riporta alla misericordia che ogni giorno Papa Francesco chiede per gli uomini ed agli uomini del nostro tempo e quando si parla di dirigenti corruttori e corrotti sembra di sfogliare la cronaca dei nostri giorni.

Recuperata nella notte turista tedesca precipitata in un dirupo sul cratere di Vulcano. Complesso intervento dei vigili del fuoco ma sull'isola è stata mobilitazione generale

Recuperata a tarda notte sul cratere di Vulcano, L.L. ,la trentaquattrenne turista tedesca che, durante una escursione in solitario, aveva smarrito il sentiero principale ed era precipitata all'interno di un profondo dirupo.
L'incidente si è verificato a quota 200 s.l.m.
Per fortuna della giovane, nativa di Stoccarda, nella caduta il telefonino non è rimasto danneggiato ed è riuscita  a lanciare la richiesta d'aiuto.
Richiesta che è stata raccolta da Fabio Peluso, un giovane di Lipari che la tedesca aveva  conosciuto in aliscafo e con il quale aveva scambiato il numero di cellulare. Peluso ha poi provveduto a girare la richiesta d'aiuto agli addetti ai lavori.

Per trarla in salvo, comunque, c'è voluta tutta l'abilità dei vigili del fuoco del distaccamento di Lipari (caposquadra Nunzio Peditto) che, nonostante il buio e la particolare conformazione e profondità del dirupo (una trentina di metri), sono riusciti a raggiungerla e dopo averla adagiata ed immobilizzata sulla speciale barella chiamata "toboga" l'hanno dapprima portata sul sentiero e da qui in paese. 
Le operazioni di soccorso da parte dei pompieri, stante il buio della notte e le difficoltà di accesso al dirupo, sono state effettuate adoperando delle tecniche speciali e mirate a quella che era la situazione

La giovane donna, visibilmente impaurita e che lamentava lancinanti dolori ad una caviglia e aveva escoriazioni e traumi in altre parti del corpo, dopo le prime cure ricevute in Guardia medica, è stata trasferita a Messina con l'elicottero del 118. 
In ogni caso considerando l'entità della caduta e i colpi ricevuti durante la stessa la trentaquattrenne può davvero considerarsi una "miracolata".
All'operazione, oltre ai vigili del fuoco, hanno preso parte, ognuno per le proprie competenze, i Carabinieri, la Croce Rossa, la Guardia Medica e la Guardia Costiera. Quest'ultima provvedendo a trasportare tempestivamente i pompieri da Lipari a Vulcano e viceversa.


Quattropani domenica ricorda Nino Natoli (Bubu') con un incontro di calcio

Comunicato
Domenica 21 febbraio ore 11:00, al campo sportivo di Quattropani si disputerà un incontro di calcio tra le vecchie glorie del centro sportivo Lipari – guidati da Natalino Barrica, nella doppia veste di allenatore-giocatore – e una rappresentativa della frazione.
Per l’occasione, vista la recente e prematura scomparsa del compianto Nino Natoli detto BUBU’, storico dirigente del C.S. Lipari e abitante della frazione stimato e apprezzato dalla comunità, verrà commemorata la Sua memoria con una targa che sarà consegnata alla famiglia .
Prosegue così, l’attività di promozione sportiva e ricreativa nella frazione, fortemente voluta dal Vice-Sindaco Gaetano Orto e dal Movimento Amici di Quattropani.
Sarà una giornata di festa che si concluderà, grazie a Luciano IACONO e Bartolo BERENATI, con una gustosa grigliata.
Tutti sono invitati a partecipare.
MOVIMENTO AMICI DI QUATTROPANI

venerdì 19 febbraio 2016

E' in corso un difficile soccorso sul cratere di Vulcano. Turista straniera in un crepaccio

E' in corso sul cratere di Vulcano una vera e propria mobilitazione per soccorrere una turista straniera (non si hanno altri particolari al momento) finita in un dirupo a circa 200 metri d'altezza.
La donna stava scalando il vulcano e, presumibilmente, è precipitata nel dirupo dopo aver sbagliato sentiero. Impossibilitata a risalire, sia per l'impervietà del luogo, sia probabilmente per dei danni fisici riportati, ha lanciato l'allarme. Per prestargli i soccorsi si sono attivati i carabinieri, la Croce Rossa, la guardia medica e il vigile del fuoco residente a Vulcano.
Nel momento in cui scriviamo la squadra dei vigili del fuoco, partita da Lipari con un mezzo della guardia costiera, sta scalando il cratere per recuperare la donna. Impresa non facile anche per il buio.
Proprio per questo è impossibile anche l'intervento di un elicottero.

E' tornato a Lipari il corpicino del bimbo cingalese deceduto nel grembo materno

Grande commozione stasera nel porto liparese di Sottomonastero all'arrivo del m/t di linea proveniente da Milazzo.
Accompagnati dal suono lacerante delle sirene del mezzo CdI-Siremar è sbarcato sull'isola, all'interno di una piccola bara bianca, il corpicino del bimbo cingalese che ha perso la vita nei giorni scorsi nel grembo materno. Con lui ha viaggiato il padre,, la madre è, infatti, ancora ricoverata all'ospedale di Milazzo.
Ad accogliere il bimbo vi era la comunità cingalese di Lipari. In rappresentanza dell'amministrazione Giorgianni vi era il vice-sindaco Gaetano Orto.
Vi proponiamo un breve video  

Sanità e social. Il sindaco Giorgianni: "Nessuna rassegnazione. Stiamo operando con forza e determinazione perchè si assicuri a tutti i cittadini un livello di servizio sanitario adeguato". E sul Punto Nascita : " Se esiste una possibilità di deroga la meritiamo prima di ogni altro territorio"

COMUNICATO STAMPA
Questo comunicato si rende necessario per ribadire la posizione dell’Amministrazione sulla sanità nelle Isole Eolie. Il chiarimento è dovuto per smentire avventurieri della notizia che sui social propongono una campagna falsa e denigratoria, interpretando strumentalmente ed a proprio piacimento fatti e dichiarazioni senza la minima verifica, che non corrispondono alla realtà. L’Amministrazione, e il Sindaco in particolare sta operando con forza e determinazione e senza il minimo cenno di rassegnazione all’interno delle Istituzioni per chiedere alla Regione un  piano complessivo d’investimento, necessario ad assicurare a tutti i cittadini un livello di servizio sanitario adeguato.
Tali richieste che non hanno mai escluso il percorso nascita, non possono però limitarsi ad esso, ma si devono porre anche come obiettivo le prestazioni di servizi sanitari adeguati anche in altri settori prestati sia dall’ospedale di Lipari che dai presidi sanitari delle isole minori. E’ di tutta evidenza l’azione, che da mesi l’Amministrazione di  concerto con il Consiglio Comunale sta conducendo, anche con atti ed incontri formali presso le istituzioni regionali che sono  facilmente documentabili. Non si può certamente interpretare tale determinata azione travisando trenta secondi d’intervista che al dire il vero era ben  più articolata.
Non posso non ribadire comunque le mie convinzioni, tra l’altro espresse e verbalizzate in ogni sede, sia in Consiglio Comunale che nell’audizione della Commissione Parlamentare competente, dove con forza e determinazione ho sostenuto “se una possibilità di deroga per il punto nascita esiste questa la merita prima di qualunque altro territorio l’ospedale di Lipari, per le sue particolarità geografiche e non solo, ma tale eventuale deroga (già bocciata due volte, ed entrambi volte richieste all’Assessorato da questa Amministrazione) deve avvenire a condizione che alle nostre concittadine sia assicurato un livello di sicurezza indiscutibile”. Questa precisazione non è certo dovuta ad alcuna rassegnazione di sorta ma alla consapevolezza che ognuno di noi nell’espletamento del proprio ruolo prima di ogni altra cosa deve rispondere alla propria coscienza, e per coscienza io non credo si possa rinunciare alla sicurezza.
Un ultima considerazione meritano alcune frasi lette nei social, che tentano una inqualificabile strumentalizzazione della mia posizione, collegando il tema del punto nascita di Lipari all’ultimo luttuoso evento che ha colpito tutti noi e per cui l’Amministrazione tenta di svolgere un ruolo di sostegno ed aiuto nei confronti della famiglia colpita, ma che nulla ha a che fare, per come oggettivamente si sono verificati i fatti, con la tematica in argomento. Mi auguro che questo comunicato sia utile per ristabilire la verità e confortare anche chi, in buona fede, ha male interpretato le mie dichiarazioni, mentre resto convinto che, purtroppo alcune di questi interventi non siano ne in buona fede, ne meritino da parte mia alcuna considerazione.
Il Sindaco di Lipari

Marco Giorgianni

Punto nascita. Da Pantelleria la solidarietà del PD

Da Pantelleria giunge la solidarietà del partito democratico.
“La notizia giunta ieri della morte a Lipari di un bimbo nel grembo materno – scrive in un comunicato il segretario locale Giuseppe La Francesca -, ci riporta drammaticamente a quella che è la problematica principale nelle isole minori: la mancanza di strutture indispensabili anche per la vita umana.
Da isolani – continua -, comprendiamo l’esasperazione degli abitanti di Lipari, davanti ad un punto nascite ancora chiuso, nonostante da tempo si chiede a gran voce di riaprirlo. Dobbiamo quindi unirci a loro esigendo dalla politica di non perdersi in direttive, numeri e circolari, ma di rispettare ed assecondare quelle che sono le esigenze dei territori, in particolar modo in quelli più svantaggiati”.

Art. 1 attacca Giorgianni su intervista rilasciata oggi

Riceviamo e pubblichiamo:
In certe occasioni riteniamo sia meglio tacere e dare l'impressione di essere politicamente incapaci piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio. 
Le dichiarazioni di oggi del sindaco,massima autorità sanitaria locale,hanno generato un risentimento diffuso per la superficialità utilizzata paragonando l'evento raro della gravidanza,un misto di gioie,paure,ansie e possibili problematiche,ad un altro evento altrettanto raro come la semplice ingessatura di un braccio.
Il paragone,c aro sindaco, sembra a molti superficiale ed inappropriato e non vorremmo pensare maliziosamente che si voglia scambiare il punto nascita con il reparto di ortopedia. 
Noi non ci stiamo e le anticipiamo una mobilitazione di massa,anzi di popolo per farle comprendere ancora meglio che è stato eletto dalla volontà popolare e solo a quella deve rispondere,non certo ai giochi della politica. Il punto nascita non si tocca e sopratutto non si baratta. 
Non le consentiamo di parlare di rassegnazione perché dovrebbe essere un dovere non rassegnarsi per il diritto alla vita, se non altro almeno un dovere morale. 
Per queste ragioni,noi del movimento Art.1 Autonomia e Libertà,esprimiamo tutta la nostra solidarietà alle tante mamme che si sono sentite offese e tradite dalle parole del primo cittadino. Alessandro La Cava e Alessandra Falanga (Art.1)

Punto Nascita di Lipari A TG 3 Sicilia parlano Mariella Lenzo, Deborah Acquaro e Daniele Corrieri.

Il TG 3 Sicilia, Edizione delle 14.00, di oggi ha messo in onda un servizio da Lipari, curato da Duilio Calarco, sulle proteste circa la chiusura del Punto nascita.
Nel corso del servizio sono state sentite anche le signore Mariella Lenzo e Deborah Acquaro. Sentito, inoltre, Daniele Corrieri.
Il servizio lo si può vedere, cliccando sul link sottostante, a 7 minuti e 49 secondi dall'inizio del TG http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/basic/PublishingBlock-f9fb1cb6-573a-4018-9d55-e41a181ae733.html

Eoliani che non ci sono più: Rosaria Fraumeni in Paino (20° Anniversario)


"Nel 20° anno della sua scomparsa le figlie Odelia e Maria Pia insieme ai nipoti la ricordano con affetto".

Rai 3 tiene accesi i riflettori sulla morte in grembo del piccolo cingalese. Intanto Controcorrente Eoliana scrive al sindaco di Lipari

Il TGR Sicilia è tornato quest'oggi ad occuparsi sia del decesso del piccolo cingalese, in grembo alla madre, che del Punto Nascite.
Per visualizzare il servizio cliccare su questo link

http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/media/Sicilia-Lipari-morte-bimbo-ospedale-gravidanza-inchieste-e830c796-bbf6-43b3-9e09-1f9b4576eaf9.html

Intanto sul tema Sanità, Controcorrente Eoliana ha inviato una lettera aperta al Sindaco di Lipari e agli organi d'informazione

La riceviamo e la pubblichiamo testualmente:
Egregio Signor Sindaco di Lipari Marco Giorgianni, 

immagino che in questo periodo è super impegnato, purtroppo e probabilmente non si è accorto che è in corso una protesta sociale (educata ma incisiva) del Suo e Nostro territorio, dove la stessa sembra portarci indietro di qualche anno o forse di qualche decennio! W gli Eoliani! 
Pensavo che Lei dopo questa protesta, quanto meno provvedeva a un Suo comunicato ai Media Locali. 
Come Lei sarà stato ben informato, i media Nazionali, Regionali e locali, hanno evidenziato la protesta dei Social Eoliani , se per caso ci naviga, noterà la paura di molti Suoi concittadini e tra le righe la poca fiducia alle Istituzioni. Pensi oggi titolone a 6 Colonne sulla Gazzetta del Sud! Rai Regione che segue la vicenda, Radio Rai 1 con servizi, quotidiani cartacei e on-line che parlano di noi. 
Purtroppo Lei che voleva o che aveva scelto la via della Politica evitando scalpori, (problemi Sanità) oggi si trova su un percorso diverso da come l’avrebbe voluto affrontare. 
Gli Eoliani si aspettano un Suo comunicato o un intervento Pubblico e stia tranquillo che non lo lasceremo solo anche perché a noi quanto a Lei , interessa la Sicurezza della Sanità del nostro Ospedale. 
Abbiamo solo capito che l’8 marzo ci sarà un tavolo Tecnico di esperti con una Riunione presso il nostro Comune in compagnia della Commissione Sanitaria – ARS – dove in quel tavolo porterete le problematiche da risolvere per mettere in sicurezza il nostro Ospedale. 
Sembrerebbe che il Direttore del ASP Gaetano Sirna, sarebbe disposto a dare, ma nello stesso tempo a togliere, in breve il gioco della coperta. Sarebbe deleterio! 
A nome di circa 2300 iscritti di Contro Corrente Eoliana, Le chiedo una Sua dichiarazione pubblica o un comunicato ai cittadini dove ci informa e ci metta in chiaro la situazione. 
Il silenzio spesso è un arma a doppio taglio, ma Lei è una persona vicina ai cittadini e sono certo che ci darà notizie. 
Controcorrente Eoliana

FOLLIE D'ITALIA : VARIE ED EVENTUALI E...ATTENTI ALL'IVA (di Enzo Mottola)

Tre brevi riflessioni su quanto accade nel nostro BEL PAESE

1) La Signora Eva KLOTZ ha svolto per ben sei legislature (oltre 30 anni) il compito di Consigliere della Provincia Autonoma di Trento e Bolzano. Incarico   svolto egregiamente e coerentemente al grido " IL SUD TIROLO NON E' L'ITALIA". Altrettanto coerentemente, dimessasi nel febbraio 2014, ha percepito dal vituperato Stato Italiano, in virtù di leggi vigenti nello Stato Italiano, la modesta cifra di oltre  946mila euro quale "conguaglio pensionistico" per la sua attività politica di convinta autonomista altoatesina (avversando quindi l'appartenenza allo Stato Italiano.
Ciò che fa storcere il naso non è, a mio parere, il fatto che la gentile signora altoatesina sostiene di aver diritto a poco meno di un milione di euro poichè trattasi di contributi regolarmente versati negli anni di attività (avrebbe versato oltre 30mila euro l'anno). La cosa raccapricciante è che, in base a leggi che i solerti Consiglieri della Provincia Autonoma  si sono dati, il Consigliere pensionando può optare per un fisso mensile o il pagamento in unica soluzione delle sue spettanze.
Che Dio benedica la Signora Koltz  per una lunga vita, ma in base a quale formula di matematica attuariale e finanziaria è stata calcolata la longevità di questo personaggio?
Non sarà mica venuto il momento di valutar seriamente la necessità di tenere in vita ( dorata) le nostre favolose 5 Regioni Autonome ?
E poi,   sputare nel piatto dove si mangia...............

2) A proposito di pensionati ecco una chicca delle Poste Italiane : Indicatore Sintetico di Costo ( I S C ) cioè quanto può costare il conto corrente "BANCOPOSTAPIU'".
Da questa informativa, distribuita in questi giorni, si evince che un correntista postale, disgraziatamente  pensionato,  deve pagare  TRE  VOLTE in più di quanto paghi una famiglia , cioè 63,35 euro  contro 20,25 euro.  Perchè ? Per quale astrusa motivazione  economica o valutazione dei costi aziendali?
Forse perchè i pensionati rubano troppo tempo ai dipendenti  o sostano più a lungo negli uffici pubblici? O forse perchè è più facile rintuzzare le contestazioni di un vecchietto un po'   rinco..........? Si può continuare a tirar sangue dalle rape? Ma attenzione: anche le rape hanno un'anima!

3) Ci stanno bombardando di comunicati riguardanti il canone televisivo. Finora però non sembra siano arrivate ai vari Gestori (ENEL, SEL, EDISON, ecc.)
le disposizioni attuative per la riscossione di questo tributo.
Facciamo attenzione alla fatturazione poichè potrebbe accadere che, distrattamente, anche la rata di canone inserita nella fattura del consumo energetico venga sottoposta al regi me IVA del 10%.
In tal caso saremmo stati bellamente gabbati poichè , invece di pagare 113 euro euro (vecchio canone) pagheremmo 110 euro (100 euro nuovo canone più 10 euro di IVA). Per  tre  euro annui  vale  la pena essere martellati da questi ossessionanti annunci ?
E allora:  occhi aperti e   attenti...........all'IVA.
Enzo MOTTOLA

Problemi sanitari nelle Eolie: Gli studenti del "Conti" in piazza all'arrivo della commissione Ars

Riprendiamo questa nota pubblicata su fb da Vittorio Megna:

"L'ISTITUTO ISA CONTI È PRESENTE !
L'8 MARZO , IN OCCASIONE DELL'ARRIVO DELLA COMMISSIONE SANITÀ DELL'ARS A LIPARI, SCENDE IN PIAZZA E PROTESTA!
I GIOVANI CI SONO , SVEGLIAMOCI DA QUESTA APATIA E PRENDIAMO CIÒ CHE È NOSTRO!"
Stamattina al "Conti" si è tenuta un'assemblea (nella foto) sul tema Sanità

Rinviato a data da destinarsi distacco energia elettrica previsto per domenica

COMUNICATO SOCIETA' ELETTRICA LIPARESE
PER MOTIVI TECNICI SOPRAVVENUTI SI RINVIA IL DISTACCO PROGRAMMATO PER DOMENICA 21 FEBBRAIO, DALLE 7.00 ALLE 8.30, A DATA DA DESTINARSI.

Pensieri, Frasi celebri e non dal "Calendario Filosofico"

Comune di Lipari. On line l'elenco dei Beni Patrimoniali locati

Pubblicato sul sito del comune di Lipari l' elenco dei Beni Patrimoniali locati. Per visualizzarlo cliccare sul sottostante link 
http://www.comunelipari.gov.it/zf/index.php/trasparenza/index/index/categoria/128

giovedì 18 febbraio 2016

Lipari, bimbo morto per distacco di placenta. Il M5S alla Camera e all’Ars: “Ripristinare il Punto nascita o saremo costretti a denunciare il Ministro alla Procura per omicidio colposo”

L’effetto Lorenzin non ha tardato a farsi sentire. La salute non si baratta perché è un diritto inalienabile che deve essere garantito in tutte le regioni d’Italia. Evidentemente per i siciliani non è o non deve essere così secondo Roma. Si ripristini immediatamente il punto nascita di Lipari o saremo costretti a denunciare il Ministro alla Procura della Repubblica di Messina per omicidio colposo”.
Mentre in Affari sociali alla Camera, proprio in queste ore, si discute la proposta di legge del Movimento 5 Stelle che assicura l’assistenza completa dei punti nascita nelle località disagiate, adesso, attraverso una nota congiunta, le deputate Di Vita e Grillo del Movimento 5 Stelle alla Camera e i Cinquestelle Cappello e Ciaccio a Palazzo dei Normanni intervengono sulla tragica vicenda accaduta ieri a Lipari dove un bimbo è morto a causa del distacco della placenta. Nella piccola isola il punto nascite è chiuso a causa della riorganizzazione della rete ospedaliera siciliana.
La logica dei tagli lineari – concludono i parlamentari M5S – sta mettendo in ginocchio i servizi sanitari ed è inaccettabile che oggi si dia più peso ad un decreto ministeriale o ad uno assessoriale e non alla vita di una donna e di suo figlio. Restiamo in attesa di conoscere l’esito dell’incontro fra l’assessore on. Gucciardi e il Ministro, sperando che si metta la parola fine ad uno degli aspetti più gravi della Sanità siciliana”.

Auguri ai coniugi Foti per il loro compleanno

Doppi auguri stasera da Eolienews. Vanno ai coniugi Foti. 
Oggi il signor Beniamino festeggia il suo compleanno
Domani tocca alla signora Maria

"Eoliani parliamone". Sabato assemblea pubblica di Vento Eoliano. Cittadini invitati

Alicudi: firmato il contratto per il prolungamento del molo e livellamento fondali

COMUNICATO STAMPA
NELLA GIORNATA ODIERNA SI E’ PROCEDUTO ALLA SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO RELATIVO AI LAVORI DI “PROLUNGAMENTO DEL MOLO E LIVELLAMENTO DEI FONDALI DELL’ISOLA DI ALICUDI”  CON L’IMPRESA DICEARCO COSTRUZIONI Srl DI MESSINA.
NEL CORSO DELLA PROSSIMA SETTIMANA SI PROCEDERA’ ALLA CONSEGNA DEI LAVORI.
L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ESPRIME GRANDE SODDISFAZIONE PER TALE  EVENTO CHE SEGNA UN SIGNIFICATIVO PASSO AVANTI PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL PORTO DI ALICUDI.

Dalla Residenza Municipale, 18 febbraio 2016
IL SINDACO
(Marco Giorgianni)

«Operare in sinergia per il benessere della città» L’invito del neo commissario della Camera di commercio alle associazioni di categoria

COMUNICATO STAMPA
Messina, 18 febbraio 2016. Questa mattina, al Palazzo camerale, l’arch. Daniele Borzì, nuovo commissario della Camera di commercio e direttore della Motorizzazione civile, e il segretario generale dell’Ente camerale, Alfio Pagliaro, hanno incontrato i rappresentanti delle associazioni di categoria, invitandole a fare rete e a operare in sinergia per il benessere del mondo imprenditoriale e di tutto il territorio messinese.
«Stiamo scomparendo – afferma Borzì – e non solo come attività lavorative. E’ tutta Messina che sta per scomparire, come testimoniano le migliaia di giovani che, annualmente, lasciano la nostra terra. Dobbiamo fare qualcosa: limiti alle idee non ce ne sono. C’è bisogno di tutti, anche e soprattutto dell’aiuto delle associazioni di categoria: crescendo voi, cresce tutto il nostro territorio. Un territorio ricco, che va utilizzato al meglio».
Il commissario e il segretario generale hanno invitato le organizzazioni imprenditoriali a superare i motivi di divisione e ad avviare un percorso che guardi alla salvaguardia dell’Ente camerale, al sostegno del tessuto imprenditoriale del territorio e al rilancio dell’economia dell’intera provincia.

Convocata per domenica prossima assemblea Avis di Lipari

L’Assemblea Ordinaria dell'Avis Comunale di Lipari è stata convocata per Domenica 21 Febbraio 2016, alle ore 10,30 in prima convocazione ed ove si rendesse necessario alle ore 11,00 in seconda convocazione, nella sala del Ristorante “I Tre Delfini” di Pianoconte-Lipari (località Santa Croce), con il seguente Ordine del Giorno:


  1. Insediamento del Tavolo di Presidenza (Presidente – VicePresidente – Segretario – Amministratore/Economo - Direttore Sanitario - Rappresentante del Consiglio Provinciale).
  2. Relazione morale del Presidente della Sezione per il Consiglio Direttivo.
  3. Esposizione Bilancio Consuntivo per l’anno 2015.
  4. Esposizione Bilancio Preventivo per l’anno 2016.
  5. Relazione del Collegio dei Revisori dei Conti.
  6. Relazione del Direttore Sanitario.
  7. Interventi e dibattito
  8. Approvazione della Relazione del Presidente, del Bilancio Consuntivo e Preventivo.
  9. Designazione Delegati alle Assemblee Provinciale, Regionale e Nazionale.
  10. Nomina componenti del Comitato Elettorale per il prossimo quadriennio
  11. Consegna benemerenze statutarie ed altri riconoscimenti.
  12. Altre ed eventuali.

Operatori ecologici. Proclamato sciopero per il 29 Febbraio



Morte del bimbo in grembo a Lipari. Il video del servizio del Tgr Sicilia

Quest'oggi il Tgr Sicilia si è occupato della morte in grembo del bimbo a Lipari.
Vi proponiamo il link attraverso il quale visualizzare l'edizione del tg e, di conseguenza, il servizio inerente Lipari.
E' in ordine di scaletta il 2° servizio (minuto 2 e 53 sec. dall'inizio del tg). Nel servizio una  dichiarazione telefonica di Daniele Corrieri di Controcorrente eoliana
Questo il link per accedere alla visione del tg:

http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/basic/PublishingBlock-f9fb1cb6-573a-4018-9d55-e41a181ae733.html

Rifiuti, l'analisi di Sidoti: ottimi numeri di riscossione ma mancano 4,2 mln

Dopo aver pubblicato alcuni dati numerici sul servizio idrico integrato, oggi ci occupiamo della tassa sui rifiuti solidi urbani.
Prendiamo sempre come riferimento il decennio 2005/2014:

  Voce accertamenti Euro 22,3 mln
 Voce riscossioni in “c/c competenza” Euro 2,1 mln
 Voce riscossioni in “c/residui” Euro 16 mln

Dove:
Accertamenti = competenza
Riscossioni in c/c competenza = cassa
Riscossioni in c/residui = cassa

Quindi se dal totale “entrata da accertamenti” Euro 22,3 mln – (meno) Euro 2,1 mln da “Riscossioni in c/c competenza” – (meno) 16 mln da “Riscossioni in c/residui”:

= uguale Euro 4,2 mln di somme non ancora incassate

Anche in questo caso una gran bella cifra!! Alla fine incassiamo l’80% di quanto iscriviamo in bilancio nella voce accertamenti.

Nell’esercizio 2013-2014, rilevo che viene aggiunta una nuova entrata “Tarsu recupero anni precedenti” di circa 200mila Euro che fa guadagnare agli incassi un altro punto percentuale che quindi si attesta all’81%.

Le domande da porsi sono sempre le stesse: Come mai queste somme non sono state ancora incassate? Di queste somme quanto sono in contenzioso? Chi sono le categorie di soggetti che hanno contestato i consumi/addebiti?
Se suddividiamo in due periodi questo decennio, configurandolo nelle due amministrazioni, emerge quanto segue:
Amministrazione Bruno: la percentuale degli incassi sulle somme da accertamenti il 77%
Amministrazione Giorgianni: la percentuale degli incassi sulle somme da accertamenti il 89%

Come abbiamo riscontrato per il servizio idrico integrato l’attuale amministrazione ha ottenuto, in termini percentuali, qualche punto in più rispetto a quella precedente.

Sulla gestione dei rifiuti bisogna senza dubbio puntare sulla raccolta differenziata, in modo da abbattere i costi di trasferimento a discarica di conseguenza diminuire il quantitativo di rifiuto che viene trasferito sulla terra ferma a mezzo nave.

Infatti, numerosi ed autorevoli studi dimostrano che quando supera la soglia del 40-50% la RD in genere contribuisce a ridurre il costo generale dei servizi, in misura del 10-40%. A condizione, però, di rispettare alcuni criteri base di ottimizzazione dei servizi, a partire da un’elevata intercettazione a monte della frazione organica.

Ultima ultima considerazione: Ma a cosa serve la SRR? Ma soprattutto a che punto siamo con quelle paventate verifiche che alcuni consiglieri avevano intrapreso su questa partecipata oltre che nell’Eolie per l’Ambiente Ex ATO (società in liquidazione che ha chiuso ultimo bilancio del 2014 con una perdita di esercizio pari ad Euro - 56.922).

Ps: ove possibile continueremo l’analisi su altri tributi.

Fonte: Banca dati Ministero degli Interni e Cerved

 Angelo Sidoti

Fuori pericolo la donna cingalese che ha perso il bimbo che portava in grembo. Il feto era già privo di vita all'arrivo in ospedale a Lipari. Carabinieri acquisiscono documentazione

E' fuori pericolo ed è stata trasferita al reparto di ginecologia dell'ospedale la donna cingalese, residente a Lipari, che ieri pomeriggio è stata trasferita d'urgenza al nosocomio mamertino e che ha perso il bimbo che portava in grembo.
Da quanto si apprende il bimbo era già privo di vita nel momento in cui la donna è giunta al pronto soccorso dell'ospedale di Lipari.
Sul drammatico episodio indagano i carabinieri che hanno acquisito documentazione sia a Lipari che a Milazzo. La stessa sarà messa a disposizione della magistratura.

Offerta lavoro stagionale

"Si ricerca addetto/a alla vendita escursioni (sede Lipari). Conoscenza lingua inglese, buona attitudine alla relazione con il pubblico. Periodo di inserimento da maggio a settembre. Inviare candidatura a lunaquinta@tiscali.it oppure contattare cell. 3333806345."

Stromboli allo stremo. Anche oggi non arrivano i rifornimenti

Stromboli allo stremo, senza generi di prima necessità e non solo quelli.
Quest'oggi, a causa di avverse condizioni meteo, la nave NGI non ha raggiunto Panarea e Stromboli, di conseguenza non sono arrivati i tanto attesi rifornimenti.
Gli operatori commerciali che hanno più di un camion di rifornimenti fermo a Milazzo non sanno più a che Santo votarsi, visto che ormai non si contano più i giorni in cui l'isola non viene messa in condizione di essere rifornita.
E beffa delle beffe, il viaggio speciale della Laurana, l'unica nave che è approdata nell'isola negli ultimi quindici giorni, non è servito a nulla, poichè gli operatori commerciali non sono stati informati in tempo per caricare i viveri.
La tensione nell'isola, come è facile immaginare, è alta. Il commento unanime: Non si rendono conto che stiamo morendo di fame! E' uno schifo. Una vergogna! ".
Adesso, condizioni meteo permettendo, bisognerà attendere la nave ex Siremar di domani!

Salvò turista canadese. Encomio per Sovrintendente Elio Benenati, Capo Servizio Vigilanza Riserva Naturale Orientata di Salina

COMUNICATO
Giornata di riconoscimenti ieri per il Sovrintendente Elio Benenati, Capo Servizio della Vigilanza della Riserva Naturale Orientata "Le Montagne delle Felci e dei Porri" di Salina. Nella mattinata di oggi, infatti, a Messina, nella cornice di Palazzo dei Leoni, sede della Città Metropolitana (la ex Provincia Regionale), il Vice Prefetto Filippo Romano, Commissario Straordinario dell'Ente, gli ha conferito un encomio.
Premiati nell'occasione il generoso slancio, il profondo senso del dovere e l'elevata professionalità profusi da Benenati nelle ricerche di un turista canadese che, lo scorso settembre, si era perso lungo i sentieri della Riserva Naturale di Salina. Dopo un'intera giornata trascorsa tra gli arbusti, senza cibo ed acqua ed alla disperata ricerca di un aiuto, il cinquantottenne originario dell'Ontario era stato alla fine individuato, ormai sul far della sera e senza il supporto logistico dell'elisoccorso impossibilitato ad operare in assenza di luce sufficiente, soprattutto in virtù della profonda conoscenza dei luoghi del Sovrintendente Benenati.
Non nuovo a questi riconoscimenti, Benenati, al quale la Giunta Municipale, il Consiglio Comunale di Santa Marina Salina e la stessa Provincia Regionale di Messina avevano già nel 2010 conferito un analogo attestato per le numerose operazioni di salvataggio poste in essere sul territorio, presta servizio nella Riserva Naturale Orientata "Le Montagne delle Felci e dei Porri" di Salina dal 2006.

Nella foto: il Sovrintendente Elio Benenati (al centro) riceve l'encomio dal Dott. Filipppo Romano alla presenza del Dirigente Schifilliti

Eoliani che non ci sono più : Emilia Giuffrè e Felice Taranto

Emilia Giuffrè e Felice Taranto

La figlia Rosita vuole ricordarli a coloro che li hanno conosciuti



Prosegue, sul nostro giornale on line, la rubrica "Eoliani che non ci sono più".
Chi vuole ricordare un proprio caro, un amico in occasione dell'anniversario della dipartita o del compleanno può già farlo inviandoci una mail a s.sarpi@libero.it o un messaggio privato sul profilo fb del direttore Sarpi (almeno 5 giorni prima della pubblicazione)
La mail dovrà contenere una foto, la data dell'anniversario e, se si vuole, anche un breve messaggio (max 20 parole).
Il post sarà pubblicato, oltre che su questo giornale, anche sulla pagina FB "Eoliani che non ci sono più..."

Operata e in prognosi riservata la cingalese che ha perso il bimbo in grembo

E' stata sottoposta ad intervento chirurgico ed è in prognosi riservata presso l'ospedale di Milazzo la donna cingalese che ieri ha perso alla 34° settimana il bimbo che portava in grembo.
Sul tragico evento proseguono le indagini della Magistratura

Previsioni meteomarine Eolie a cura di Giuseppe La Cava

Dalle prime ore del mattino di Giovedi sulle Eolie saranno possibili moderati rovesci anche temporaleschi in trasferimento nello Stretto di Messina, ove localmente potranno assumere carattere di forte intensità nel tratto di costa del messinese tirrenico.
Dal primo pomeriggio si prevede il rinforzo del maestrale sul basso tirreno con raffiche di burrasca che renderanno il mare molto mosso localmente agitato in serata tra Salina e Stromboli

Motore e pompa messe in funzione a Pignataro ma...manca l'acqua...il dissalatore è fermo

Motore e pompa al serbatoio di Pignataro sono stati installati dopo un lavoro durato sino all'una e trenta circa e sono stati messi in servizio”. Lo ha reso noto Nello Vecchio, responsabile della Geomar, società che gestisce la distribuzione nell’isola. 
La società sta provvedendo, a questo punto, al lavaggio delle condotte, necessario a seguito dello stop durato diverso tempo.
Problema risolto? Le zone alte potranno avere in giornata la tanto agognata acqua diretta? Ma quando mai! 
La Geomar, suo malgrado, non può procedere all'erogazione perchè il dissalatore è fermo per lavori e i serbatoi di Sant'Angelo che riforniscono quelle zone restano, di conseguenza, vuoti. 
Se ne riparlerà domani? Più no...che sì!

Direttore sanitaro Asp 5: "percorso nascita di Lipari in sicurezza a eccezione dell’evento parto"

Nota del direttore sanitario dell’Asp di Messina Domenico Sindoni in riferimento ad un articolo pubblicato dal nostro direttore sulla Gazzetta del sud di ieri dal titolo “Ospedale, trasferiti 2 ginecologi su tre”.

«La soppressione del punto nascita del P.O. di Lipari, conseguente alla carenza dei requisiti di sicurezza previsti dal ministero della Salute, ha reso necessaria la messa in sicurezza del percorso nascita, a eccezione dell’evento parto.
Tutto ciò è stato garantito mediante la realizzazione di un collegamento funzionale con l’U.O.C. di Ostetricia di primo Livello del P.O. di Milazzo, attraverso l’attivazione di una équipe integrata territorio/ospedale, al fine di garantire la presa in carico della gravida/partoriente.
Tale percorso prevede che l’unità consultoriale provveda alla gestione della gravidanza fisiologica fino alla 38. settimana in collaborazione con il dirigente medico ginecologo del P.O. e/o proveniente dal P.O di Milazzo, epoca in cui viene presa in carico dall’U.O. di Ostetricia di Milazzo ove è disponibile una foresteria dedicata.
Nella gravidanza a rischio si provvede ad inviare la gravida presso il centro Hub di riferimento sia attraverso l’elisoccorso, sia, in caso di condizioni meteo avverse, via mare mediante protocollo d’intesa con la Capitaneria di Porto.
Per quanto riguarda la gestione delle emergenze indifferibili si è ritenuto prevedere la presenza di un dirigente medico ostetrico, per turno, fra i dirigenti del P.O. e quelli provenienti dall’U.O. di Ostetricia di Milazzo a sostegno dell’area chirurgica.
I dirigenti medici ostetrici di Lipari, oltre a rimanere nell’organico del P.O. saranno integrati dai dirigenti provenienti dall’U.O.C. di Ostetricia del P.O. di Milazzo al fine di garantire la continuità assistenziale del percorso e il mantenimento e l’arricchimento degli aspetti professionali"
Domenico Sindoni Direttore sanitario Asp Messina

mercoledì 17 febbraio 2016

Dramma a Lipari. Un bimbo è morto nel grembo materno.

Dramma a Lipari. Un bimbo è morto nel grembo materno. 
La donna, una 46 enne cingalese, era stata trasportata all'ospedale di Lipari con l'ambulanza del 118. 
L'intervento del mezzo, con il medico a bordo, era stato richiesto dal marito della signora stante la presenza di una forte emorragia, causata - come si appurerà- dal distacco della placenta.
Le condizioni della donna sono apparse subito disperate al punto che è stato attivato immediatamente l'elisoccorso che l'ha trasferita all'ospedale di Milazzo.
Per il bimbo, giunto alla 33/34° settimana, non c'è stato nulla da fare.
La donna è già madre di altri bambini
(aggiornamento)
In ospedale a Milazzo - da quanto apprendiamo- sarebbero arrivati i carabinieri e il corpicino sarebbe stato "sequestrato" e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria. Probabile, anzi certo, che documentazione potrebbe essere acquisita anche all'ospedale di Lipari

Picciolo (PDR) conferma visita ispettiva a Lipari della Commissione Sanità Ars e afferma : "Visita dimostra attenzione a problemi sanitari delle Eolie"

COMUNICATO STAMPA PDR SICILIA FUTURA DEL 17.02.2016
VISITA ISPETTIVA A LIPARI, VI COMMISSIONE SANITA’ ARS :  INCARDINATA PER GIORNO 8 MARZO LA PRESENZA DEI PARLAMENTARI REGIONALI DELLA COMMISSIONE PER VISIONARE LO STATO DELLA SANITA’ NEL COMPRENSORIO EOLIANO E DARE RISPOSTE SUL DISCUSSO PUNTO E  PERCORSO NASCITA NELLE ISOLE.
“Ringrazio il presidente della VI commissione Di Giacomo per aver accolto di buon grado la richiesta di cui mi sono fatto portavoce, su sollecitazioni ricevute dai tanti isolani, dai nostri consiglieri tutti ed anche dal gruppo politico Art 1 rappresentato da Alessandro La Cava, per provare a riaccendere i riflettori e ove possibile trovare una soluzione accettabile ed utile alle tante problematiche della sanità nel comprensorio eoliano; pertanto giorno 8 marzo è stata concordata con il Sindaco Giorgianni la visita della stessa commissione sanità, che rappresenta un primo importante passo per prendere visione di tutte le problematiche da tempo in discussione ”.
Lo afferma il capogruppo all’Ars di Sicilia Futura, on. Beppe Picciolo che sottolinea “come con questo atto tecnico, che assume anche un valore politico, il Sindaco di Lipari ha la precisa testimonianza della piena disponibilità della VI Commissione a voler mantenere gli impegni presi per affrontare, e ove possibile risolvere, le tematiche sanitarie isolane evidenziando che verrà certamente difesa la specificità del territorio nel rispetto delle regole e delle norme poste a tutela della salute dei cittadini Eoliani”.
On. Beppe Picciolo

Le Iene a Lipari...presumibilmente solo di passaggio...dopo la tappa di Filicudi

Le Iene a Lipari? 
Si, ma sembrerebbe solo di passaggio. 
E' certo che provengono da Filicudi dove avrebbero "preso di mira" Luca Barbareschi. Oggetto...sembrerebbe...la contestata occupazione di un terreno
Nella foto scattata poco fa a Lipari: La Iena, Filippo Roma con Salvatore La Greca e Luca Sgroi

La Cava (Art.1) annuncia: "Commissione servizi sociali e sanitari dell'Ars l'otto marzo a Lipari" .

La VI Commissione Servizi Sociali e Sanitari all’Ars, presieduta dall’on. Giuseppe Digiacomo, il prossimo 8 marzo sarà a Lipari.
Lo ha annunciato Alessandro La Cava, presidente di Art.1


Sanità. Sopralluogo deputati Ars e tavolo tecnico. Sin qui solo parole. L'articolo del direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Salvatore Sarpi
LIPARI
“L’attuale stato della sanità a Lipari necessita dell’attivazione, nel più breve tempo possibile, del tavolo tecnico che, grazie alla partecipazione di rappresentanti del personale in forza all’ospedale, dovrà definire il il progetto da proporre alla Regione per una sostanziale rivisitazione dell’assetto e della struttura sanitaria di Lipari, in linea con le richieste formulate in tal senso e condivise in modo unanime dal Consiglio comunale”. 
Lo hanno evidenziato i consiglieri comunali Pietro Lo Cascio e Francesco Megna in una lettera-sollecito inoltrata al Sindaco Marco Giorgianni e al Presidente del Consiglio comunale, Adolfo Sabatini.  “Nel corso del dibattito e in presenza dell’assessore Centurrino che rappresentava l’Amministrazione – continuano i due - gli scriventi hanno proposto ulteriori nominativi, da aggiungere a quelli già individuati e comunicati dal Sindaco in occasione di un precedente incontro con i capigruppo consiliari. Abbiamo avuto notizia di recenti interlocuzioni tra l’amministrazione comunale e la dirigenza dell’ASP 5 Messina, ma, ad oggi, non ne abbiamo invece alcuna riguardo l’avvio e le modalità di svolgimento dei lavori del tavolo tecnico. Tale iniziativa deve essere avviata al più presto, e per questo motivo vi chiediamo di definire con urgenza una data di convocazione del tavolo tecnico. Chiediamo inoltre – concludono Lo Cascio e Megna - di essere messi a conoscenza di eventuali novità, qualora ve ne fossero, riguardo la visita della IV Commissione ARS sulla Sanità a Lipari, che era stata annunciata dal Sindaco in occasione di una precedente seduta del Consiglio comunale”. 
Intanto sul “taglio” dei due ginecologi all’ospedale di Lipari e su tutta una serie di contraddizioni riguardanti le prestazioni sanitarie nell’arcipelago, interviene il segretario del PD eoliano, Saverio Merlino. “Le vicende degli ultimi tempi, riguardo alla sanità eoliana – scrive -  sembrano essere degne di “Scherzi a parte”. Da un lato si annuncia che  l’Assessore regionale alla salute Baldo Gucciardi ha garantito al sindaco Giorgianni il massimo sostegno per il potenziamento dei servizi offerti dall’Ospedale di Lipari e per i quali il direttore generale Gaetano Sirna, avrebbe dato la massima disponibilità la massima disponibilità a lavorare, unitamente alle professionalità dell’Asp, al piano proposto dall’Amministrazione e ad una valutazione degli investimenti necessari per garantire i livelli d’assistenza. Da un altro lato, neanche il tempo di immaginare che qualcosa potesse cambiare nel nostro ospedale, che subito sopraggiunge la notizia del taglio del numero dei ginecologi in servizio a Lipari. Mi chiedo se – continua Merlino- una donna in dolce attesa, che decidesse di farsi seguire durante la sua gravidanza presso l’ospedale di Lipari, avrà dinanzi sempre un ginecologo diverso ad ogni visita? E la sicurezza di cui tanto si parla? Se dovesse esserci un parto in emergenza, oppure perché l’elisoccorso non può operare per il vento, che succede?  Si può garantire l’emergenza con un solo ginecologo? Non voglio condividere la sensazione che molti hanno sul fatto che sia già deciso il depotenziamento dell’ospedale di Lipari e la chiusura definitiva del punto nascite. Non voglio rassegnarmi al fatto che a nulla servano le richieste di deroga, le delibere consiliari, le promesse, le lettere, le migliaia di firme, la visita della Commissione Salute dell’ Assemblea Regionale, i viaggi e gli incontri della speranza a Roma o a Palermo. Non accetto – conclude Merlino- e non accetterò mai “la resa” e mi auguro che la maggior parte degli eoliani non si arrenda, ma anzi si prenda spunto da queste decisioni inaccettabili per trovare  il modo giusto per fare sentire, con forza, ma civilmente, la propria voce a chi non vuol sentire le nostre legittime ragioni sul diritto alla salute”.
Il punto
Una comunità mortificata
Va bene la revisione della spesa pubblica, ovvero la contrazione delle spese, anche nel fagocitante comparto della sanità, specie quella siciliana. Ma a tutto, proprio perché di sanità si parla, deve esserci un limite: la linea di demarcazione non può non essere che il diritto alla salute, quanto meno in taluni aspetti essenziali, come l’esistenza di un Punto nascite, e non solo. La domanda che va posta alla Regione, che per Lipari ha immaginato l’accorpamento con Milazzo e Barcellona, che tra loro però distano solo 7 km, è la seguente: 12mila abitanti meritano una dignitosa assistenza sanitaria?

Su manager Sanità siciliana Movimento 5stelle chiede indagini, anche dell'Anticorruzione

Palermo (gds.it)- Il caso manager della sanità senza titoli varca lo Stretto: il M5S ha presentato una interrogazione alla Camera (prima firmataria Giulia Di Vita) e ha scritto anche all’Autorità nazionale anticorruzione per chiedere indagini più accurate. I deputati Cinquestelle chiedono ai ministri della Salute e della Semplificazione e Pubblica amministrazione se siano al corrente di ciò che accade in Sicilia, e se non intendano “assumere iniziative normative volte a definire meglio i requisiti, le modalità di conferimento e i controlli relativamente agli incarichi dirigenziali presso le strutture del servizio sanitario nazionale”.
“La vicenda nomine sembra essere tutt’altro che chiusa – afferma Giulia Di Vita – ci sono altri casi sospetti, come le notizie di cronaca di questi giorni sembrano confermare. E’ doveroso, pertanto, che i ministri interrogati si attivino per accertare che in tutti i casi si siano applicate le normative vigenti”.
“Se questa è la fotografia della situazione delle nomine – conclude Di Vita – poi non deve stupire che i nuovi piani anticorruzione. messi in atto recentemente almeno sulla carta, non diano i risultati sperati…il pesce puzza sempre dalla testa”
Anche il capogruppo all’Ars, Giorgio Ciaccio, interviene sulla querelle tra il governo e commissione sanità. “E’ ipocrita dire che non ci siano ombre sulle nomine dei manager in sanità. Vediamo movimenti strani, sui quali stiamo cercando di capire di più: personale della segreteria tecnica dell’assessorato che fa velocemente carriera, gente senza requisiti, posti dati ad interim per costruire curriculum, direttori che hanno mire a posti nazionali ecc. Non vorremmo che tutto fosse frutto di scambi e promesse per accontentare tutti. Gli inutili attacchi e prese di posizione alla commissione sanità non fanno altro che alimentare i numerosissimi dubbi”.

Appello abitanti Eolie a Mattarella,non smantellare ospedale

Appello abitanti Eolie a Mattarella,non smantellare ospedale
(ANSA) - LIPARI (MESSINA), 17 FEB - Un appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Lipari - Un appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stato lanciato da un gruppo di circa 2 mila cittadini delle Eolie, attraverso i social, per chiedere che l'ospedale di Lipari non venga smantellato. Dopo la chiusura del punto nascita i ginecologi in servizio sono infatti passati da tre a uno, mentre anche l'organico degli anestesisti è stato ridotto da cinque a due unità.
"Dopo il nostro appello di un mese fa al ministro della salute Beatrice Lorenzin - scrive Daniele Corrieri, rivolgendosi al Capo dello Stato a nome del comitato - Le comunichiamo che le cose qui peggiorano e hanno tolto altri medici. Ci rivolgiamo a Lei anche perché nel suo discorso di fine anno invitava la politica nazionale a prestare attenzione alle località insulari. Gli abitanti delle Eolie sono in ansia, ma soprattutto sfiduciati dalla politica regionale e non solo; i costi per chi deve curarsi fuori dalle isole sono elevati e le lasciamo immaginare chi ha difficoltà economiche come può affrontare eventuali soggiorni e assistenza fuori da questo territorio".
I casi urgenti nell'ospedale di Lipari vengono garantiti con il trasferimento in elisoccorso presso altre stutture. Solo negli ultimi giorni sono stati ben quattro gli interventi, di cui uno per una ragazza di 25 anni che ha rischiato però di rimanere a terra perchè l'elicottero non riusciva ad atterrare a causa del forte vento.(ANSA).

Una Via Crucis diversa nell’anno della Misericordia (di Michele Giacomantonio)

(Michele Giacomantonio) Venerdì 19 febbraio prossimo alle ore 18 nella Chiesa parrocchiale di S. Pietro avrà inizio l’esperienza, voluta dal parroco Mons. Gaetano Sardella, della Via Crucis biblica composta da 15 stazioni perché si concluderà con la Resurrezione. Non sarà solo “Una Via Crucis per pregare e meditare”, come si intitola il libretto che verrà donato a tutti i partecipanti e farà da guida lungo i cinque venerdì di Quaresima che portano alla Settimana Santa, ma anche per aiutarci a vivere da cristiani in quest’anno della Misericordia.
La Via Crucis biblica diversamente da quella tradizionale non ha come obiettivo quella di suscitare compassione nei fedeli nei confronti delle sofferenze di Gesù ma quello di capire attraverso il racconto dei Vangeli che cosa ha significato concretamente quel percorso dal Pretorio fino al Golgota nella storia della Salvezza. Non incontreremo quindi le famose tre cadute, né la Veronica col suo telo per asciugare il sangue sul volto di Gesù che sono tutte immagini prodotte dalla pietà popolare ma non trovano riscontro nel racconto degli evangelisti. Ci interrogheremo invece con che animo Gesù ha affrontato questa prova ed il significato degli incontri con Giuda, Caifa, Pilato, Pietro, Simone il Cireneo, le donne di Gerusalemme, il ladrone pentito, sua madre Maria. Ci chiederemo con don Primo Mazzolari se non è esistito per “nostro fratello Giuda” una possibilità di salvezza, ci chiederemo come Pietro si è pentito del rinnegamento, cosa voleva veramente Pilato e perché voleva sottrarre Gesù a Caifa, cosa ci dice la Sindone della flagellazione, perché sulla strada del calvario Gesù parla solo ad un gruppo di donne e che cosa vuole dire loro, chi è il Cireneo e se dopo che ha portato la croce è scomparso dalla scena, cosa fa Gesù nei tre giorni che è nella tomba, perché la Resurrezione avviene pressoché in segreto.
Venerdì 19 affronteremo le prime tre stazioni: Gesù nell’orto degli ulivi, Gesù tradito da Giuda, Gesù condannato dal Sinedrio. Gli altri appuntamenti il 26 febbraio all’Addolorata alle 17,30, il 4 marzo sempre all’Addolorata alle 17.30, l’11 marzo alla Cattedrale alle 17.30 ed il 18 marzo ancora alla Cattedrale alle 17.30. Per chi fosse interessato al libretto “Una Via Crucis” per pregare e meditare che farà da guida ai cinque venerdì, oltre che ritirarlo in Chiesa venerdì prima della Via Crucis, potrà scaricarlo dal sito della parrocchia:
http://www.farecomunione.it/content/pregare-la-crucis-parrocchia-questa-quaresima .

Pensieri, Frasi celebri e non dal "Calendario Filosofico"

Art.1 per emergenza acqua chiede sgravi per disservizi e verifica possibilità rescissione contratto con ditta incaricata

Riceviamo e pubblichiamo:
Probabilmente non ci siamo espressi bene ed il problema non si è compreso e solo per questo motivo riteniamo frettolosa la risposta dell'assessore Orto. 
Adesso proviamo ad essere più espliciti sperando di essere compresi. 
Da circa un mese l'amministrazione comunale produce un disservizio nei confronti del cittadino per l'interruzione di un pubblico servizio: l'erogazione idrica. 
I residenti delle frazioni interessate sono "costretti" ad approvvigionarsi con acqua fornita dalle autobotti di una ditta incaricata dal comune, diversa dalla società che gestisce il servizio,per la distribuzione dell'acqua. 
Oltre al fastidio di dover scendere presso gli uffici competenti e compilare la richiesta per l'erogazione dell'acqua attraverso le autobotti,i cittadini sono anche costretti a dover pagare un bollettino che si somma ai costi fissi dell'utenza attiva. Noi riteniamo questa procedura ingiusta ed assolutamente irregolare rispetto alla norma approvata recentemente alla Regione che prevede anche sanzioni molto pesanti in caso di disservizi e anche la rescissione del contratto in caso di servizio interrotto per 4 giorni e per almeno il 2 per cento della popolazione. 
Pertanto chiediamo all'assessore Orto di attivarsi,con procedura d'urgenza, per sgravare di tali ulteriori costi tutte le utenze interessate da tale disservizio e verificare se esistono le condizioni per rescindere il contratto con la ditta che fornisce il servizio.
In mancanza di una risposta seria e tempestiva procederemo ad una class action nei confronti del comune

 Art.1

martedì 16 febbraio 2016

Ritrovate chiavi

Sono state ritrovate a Lipari centro queste chiavi. Il proprietario può contattare il nostro direttore al 339.5798235

Ritrovato a tempo di record il proprietario e riconsegnate

Spot "Pro Eolie" di Gerry Scotti a Caduta libera

Come ci segnala Manuela Saltalamacchia, spot "Pro Eolie" di Gerry Scotti a Caduta libera, il programma in onda ogni sera su Canale 5.
Nel corso del programma, a seguito di una domanda inerente le nostre isole, Gerry ha detto: "Siete mai stai alle Eolie? Uno dei posti più belli del mondo, poi la gente va alle Seychelles...rimanete in Italia"

Stasera riunione del movimento Vento Eoliano

Stasera alle 21.30 , presso Sotto Le Mura 8, si terra ' riunione del Vento Eoliano .
Ordine del Giorno : Assemblea pubblica presso Hotel Filadelfia , del prossimo 20 febbraio