Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 12 marzo 2016

Offese comandante dell'Ustica Lines: tre mesi di condanna a Marina Suma

L'attrice Marina Suma è stata condannata a tre mesi di reclusione, pena sospesa. 
L'attrice, su richiesta del suo legale Onofrio Natoli, ha chiesto ed ottenuto il patteggiamento.
 La sentenza è stata emessa alla sezione distaccata del tribunale di Lipari dal giudice Ennio Fiocco (piemme Agatino Allegra). 
L'ex protagonista del film "Sapore di sale" (con Jerry Calà, girato nel 1982), nativa di Napoli, residente e Roma, nel periodo estivo trascorre le vacanze alle Eolie ove ha casa nell'isola di Salina.
Secondo il capo d'imputazione Marina Suma, 56 anni, mentre navigava a bordo del monocarena "Diego Morace", della compagnia Ustica Lines, nella tratta Salina - Filicudi, offendeva l'onore ed il decoro del comandante Giuseppe Vincenzo Manuguerra, definendolo "testa di c...., pezzo di m.... e ciccione di m....". 
La vicenda risale al 15 luglio 2014. 

Piccoli judoka eoliani domani a Messina al Memorial Franco Costa

COMUNICATO
Domani per l'Asd Sporting Club Judo Lipari 14 piccoli judoka parteciperanno al 10°  Memorial Maestro Franco Costa, Premio Maestro Matteo Moraci. La gara sarà al Palasport CUS Unime , cittadella Universitaria di Messina.
Le classi partecipanti sono Fanciulli e Ragazzi 2005, 2006, 2007, 2008 :
ANDREA AIELLO, PAOLO BASILE, EMANUELE COPPOLA, SIMONE EOLO GIUFFRÈ, CRISTIAN PALINO, MARIO VALENTI J, EDOARDO SCHIACCHITANO, GIUSEPPE CASSERA, DANIEL CENITI, LORENZO DONATO, KEMUEL GRECO, SOFIA NATOLI, FEDERICA SUBBA, DIEGO OLIVERI.
A.Ferlazzo

La chiesa di San Giuseppe e il mare in tempesta. Una bella foto di Aurora Beninati

Onore al merito..assessore Centurrino. Comunicato Ius Nova onlus

Onore al merito.
Nella giornata di martedi 15 tutto il potere sarà probabilmente riunito a Lipari...potere politico, sanitario e popolare per cercare di risolvere il problema Sanità e nascita.
Sui media da mesi accuse e controaccuse, da parte nostra, una posizione dialettica che, sotto certi aspetti, è stata ritenuta di compiacenza con il Sindaco.
Occorre premettere però che, in effetti, il Sindaco, Assessori e i componenti del Consiglio, SONO STATI DELEGATI DAL POPOLO a trattare, quindi le proteste e richieste DEVONO ESSERE INVIATE TRAMITE LORO.
Ecco il punto...dopo le nostre domande via mail e tramite la stampa locale... L'UNICA RISPOSTA E' venuta dall'Assessore Centurrino che, dopo vari contatti, ha dato la disponibilità al sostegno delle nostre proposte presso il tavolo per una confacente soluzione del problema.
Vulcano , come ogni isola , non ha soltanto il problema salute ma per ogni problema..piccolo o grande che sia...la soluzione la può trovare soltanto a Lipari.
Cogliamo l'occasione...per ricordare al Sign. Sindaco che i laghi stradali hanno raggiunto i trenta cm. di altezza e la sabbia stradale rimane un pericolo e vi sono altri problemi che non è possibile divulgare attraverso la stampa.
Qualche giorno fa il Sindaco è stato visto a Vulcano per la verifica del porto...avremmo gradito un incontro per far notare il problema strade e altro...sarebbero bastati pochi minuti...di incontro con il sottoscritto o altri soci....come si suol dire..."sarà per un'altra volta"
Per fortuna qualcuno al Comune ci degna di una risposta...giovane Assessore Centurrino.. 
GRAZIE
Giovanni Rosa  (Presidente Ius Nova onlus)

Articolo 1: Tutti insieme per il "Final day"

COMUNICATO
Noi siamo convinti che se siamo arrivati al "final day" certamente lo dobbiamo alla grande pressione mediatica che siamo riusciti a fare utilizzando anche metodi poco condivisi dai più ma efficaci per avere attratto l'attenzione di tutti i cittadini,i media locali,regionali e nazionali. 
Chiediamo scusa a questa amministrazione,al suo sindaco,alla giunta,al presidente del consiglio,a tutto il consiglio comunale,ai giornalisti ed in particolare a Giuseppe Paino,a quanti ci hanno giudicato per i toni utilizzati non troppo ortodossi ma alla fine è pur vero che il fine giustifica sempre i mezzi.
Ringraziamo "controcorrente eoliana", gli amici dei social che, spontaneamente si sono attivati per divulgare la nostra protesta,il consigliere Biviano per la costante presenza e la totale rassicurazione sulla difesa del punto nascita ed in fine il dott. Salvatore De Gregorio per l'amore e la passione che continua a mettere in difesa di un diritto sacrosanto che non può esserci negato. 
Al dott. De Gregorio va anche riconosciuto il merito di avere lasciato il posto di lavoro per peregrinare,insieme a noi,nelle segreterie e negli uffici dei vari politici chiamati a dire l'ultima parola su questa vicenda che sta a cuore a tutti noi.
 Gli stessi politici che fino a ieri erano per un NO secco relativamente alla riapertura del punto nascita e sulla base della documentazione in loro possesso probabilmente, e dopo avere ascoltato l'amico Salvatore De Gregorio,verranno a Lipari con qualche dubbio in più che deve essere necessariamente dissipato dall'amore e dall'unione di tutti noi fuori in piazza a supportare l'azione dei nostri amministratori. 
Pertanto,noi di Art.1,invitiamo tutti coloro che hanno nel documento d'identità la dicitura "NATO A LIPARI",tutti i "BARTOLO L'ISOLANO",tutti i commercianti,i liberi professionisti,gli artigiani,gli albergatori,i pensionati,le mamme,i papà e tutte le persone animate da buona volontà a posticipare ogni impegno di un'ora ed essere presenti giorno 15 al FINAL DAY in piazza Mazzini per dire NO allo smantellamento dell'ospedale e scrivere tutti insieme un pezzo di storia. 
Il presidente Art.1 Alessandro La Cava 
Il segretario Alessandra Falanga 
Tutti i componenti

Ieri all'Addolorata la quarta tappa della Via Crucis


La quarta tappa della Via Crucis delle Parrocchie di S. Pietro, Madonna di Portosalvo e Cattedrale si è tenuta nella austera ed elegante cornice della Chiesa dell’Addolorata. Ha presieduto la liturgia il Parroco Mons. Gaetano Sardella che ha intonato subito il canto “Ti adoriamo o croce santa…” quindi l’introduzione di collegamento con le tappe precedenti.
“Gesù è giunto in cima al Calvario dopo essere passato attraverso l’arresto, un processo irregolare, la flagellazione, avere compiuto con la croce il percorso dal Pretorio al Golgota, avere incontrato Giuda che lo tradisce, Pietro che lo rinnega, il sommo sacerdote Caifa, il governatore Pilato, Simone il Cireneo, un gruppo di donne di Gerusalemme a cui svela il destino della loro città e delle loro famiglie.
Sul Calvario è denudato e crocifisso ma lui é concentrato nell’attesa di un cenno di approvazione del Padre che tarda ad arrivare. Quando finalmente questo cenno arriva Gesù sussurra il salmo “Padre nelle tue mani raccomando il mio spirito“. Ora ha ancora due cose da fare. Iniziare ad attrarre tutti a sé a cominciare dal ladrone pentito, crocifisso alla sua destra, adempiendo quanto aveva predetto e cioè che le prostitute e i pubblicani ci precederanno in Paradiso; quindi affidare Maria a Giovanni e Giovanni a Maria e tramite Giovanni dare a tutti noi dopo un padre, anche una madre in comune rafforzando così la nostra fratellanza”.
Tocca ad Enni Bernardi riflettere sulla decima stazione, la crocefissione. “Sulla croce il Figlio ricorda al Padre che ha portato a compimento il proprio compito e che ora toccava a lui intervenire e completare il disegno senza temere che questo l’atto della resurrezione sia talmente forte da coartare il libero arbitrio degli uomini. Una preoccupazione forte del Padre fin dal tempo della creazione perché vuole che lo si ami e gli si ubbidisca liberamente. Indubbiamente è il nodo di un dialogo muto fra il Padre e il Figlio dal Getsemani fino al Calvario. Il dramma è ora al suo culmine, in questo dialogo muto fra il Padre e il Figlio. Ora veramente l’Avversario è fuori gioco, non ha più nessuna carta da giocare. Potrebbe ancora sperare che il Figlio scenda dalla croce, ma sa che non lo farà. E quando Gesù pronuncia il secondo salmo, sa che ha perso la partita, sa che il Padre ha finalmente parlato e lo risusciterà”.
Prima di esalare l’ultimo respiro Gesù deve compiere due atti di grande significato simbolico. Di essi si parla nella XI e XII stazione.
La riflessione sulla XI stazione è affidata a Valeria Russo. “Il perdono pieno del ladrone pentito è il punto di arrivo carico di espressività di un comportamento che ha caratterizzato profondamente la missione di Gesù. L’amicizia con i peccatori fu il comportamento che provocò maggiore scandalo ed ostilità nei suoi confronti. Gesù era amico dei peccatori, dei pubblicani che vivevano di espedienti quasi sempre poco limpidi e delle prostitute. Non lo era in modo generico, Gesù sedeva persino a tavola con loro, mangiava con loro e in Israele sedersi alla stessa tavola voleva dire fare parte dello stesso gruppo. Per Gesù invece nessuno deve sentirsi escluso dalla sua tavola, non occorre essere puri, non è necessario fare le prescritte abluzioni. Nel regno di Dio tutto dev’essere diverso: la misericordia sostituisce la santità. Gesù offre ai peccatori, ai pubblicani ed alle prostitute la sua fiducia, la sua amicizia. Li libera dalla vergogna e dall’umiliazione, li riscatta dall’emarginazione. E poco a poco si desta in loro il senso della propria dignità. Forse per la prima volta si sentono accolti da un uomo di Dio e d’ora innanzi la loro vita potrà essere diversa. Gesù spezza il cerchio diabolico della discriminazione, aprendo uno spazio nuovo per l’incontro amichevole con Dio, fino ad andare con lui nel suo Regno, come promette al ladrone pentito”.
La riflessione alla XII stazione la illustra Emilia Gallo. “Per tutta la missione pubblica di Gesù, Maria è stata discreta e distante. Ma al culmine della missione, quando Gesù è arrestato, processato e condannato, Maria è lì e lo seguirà fino al Calvario, fin sotto la croce.
E sotto la croce accetterà in silenzio ed ubbidiente la missione che il figlio le assegna: essere la madre di Giovanni e tramite lui la madre di tutti noi, rafforzando così la nostra fratellanza. E se c’è un motivo per cui Maria continua a comparire agli uomini nei secoli e quindi a Lourdes, a Fatima, a Medjugorje non è certo per compiere nuove rivelazioni ma per esercitare la sua funzione materna, per incoraggiarci, per sostenerci, per confortarci, per ammonirci.
Da allora lo stabat mater…dolorosa et lacrimosa non è più presso la croce del figlio ma presso le milioni di croci su cui sono stesi, lungo la storia del mondo, i milioni di sofferenti che la invocano”.
Alla fine della liturgia e prima di iniziare la Messa che apre la novena a Maria addolorata, don Gaetano ha voluto sottolineare come questa Via Crucis fa parte di un percorso di preparazione alla Pasqua ma va anche oltre perché fa parte di una riflessione sulla misericordia che Papa Francesco ha avviato indicendo il Giubileo e che noi proseguiremo nel mese di aprile.

Famiglie Prestipino, Iacono e Bianchi ringraziano quanti si sono stretti intorno a loro

Rivolgiamo i piu' sinceri e cari ringraziamenti a tutte le persone che, in questo momento di improvviso, immenso ed inconsolabile dolore che ha colpito la nostra famiglia, ci sono state accanto con grande affetto, partecipazione e con ogni mezzo. Il grande calore trasmesso da ciascuno, pur nell'amarezza del momento, ci ha confortato, confermandoci quanto il nostro adorato Santo fosse ben voluto.
Le famiglie Prestipino, Iacono, Bianchi

Eoliani che non ci sono più : Carmela Fonti (II° Anniversario)

Il 12 Marzo 2014 a mancare la signora Carmela Fonti
Nella ricorrenza del II° anniversario della sua dipartita la figlia Rosalba Cortese la vuole ricordare a quanti l'hanno conosciuta



Prosegue, sul nostro giornale on line, la rubrica "Eoliani che non ci sono più".
Chi vuole ricordare un proprio caro, un amico in occasione dell'anniversario della dipartita o del compleanno può già farlo inviandoci una mail a s.sarpi@libero.it o un messaggio privato sul profilo fb del direttore Sarpi (almeno 5 giorni prima della pubblicazione)
La mail dovrà contenere una foto, la data dell'anniversario e, se si vuole, anche un breve messaggio (max 20 parole).
Il post sarà pubblicato, oltre che su questo giornale, anche sulla pagina FB "Eoliani che non ci sono più..."

La frase del giorno (Dal Calendario Filosofico)

Lipari, piccola frana subito dopo i vigili del fuoco

Una piccola frana, composta prevalentemente da vegetazione (vedi foto), ostruisce una porzione di strada subito dopo la caserma dei vigili del fuoco. Massima attenzione per chi viaggia in direzione Canneto-Lipari centro

Per la foto grazie a Antony Cappadona

venerdì 11 marzo 2016

ARRIVA IL VIA PER GLI ATTI AZIENDALI E LE PIANTE ORGANICHE. L’AZIENDA SANITARIA DI MESSINA REGISTRA 862 POSTI VACANTI.

L’assessore Regionale alla Salute ha dato i via libera agli atti aziendali e alle piante organiche della Aziende Sanitarie Siciliane, approvate con la delibera della Giunta Regionale n. 52/2016 e, quindi, si può dare il via ai concorsi. «Ma – sostiene la Cisl di Messina insieme alla Federazione del Pubblico Impiego - è necessario dare le correte e giuste informazioni per evitare che vengono generate false illusioni ai potenziali futuri vincitori di concorsi».
Per quanto riguarda Messina, il via libera è arrivato per l’Asp e il Policlinico, mettendo in stand by l’Irccs Neurolesi perché il decreto regionale, pur se votato, ancora è al vaglio del Ministero della Salute.
Relativamente all’Azienda Sanitaria Provinciale, che interessa i presidi ospedalieri del territorio la Pianta Organica complessiva, tra medici, tecnici, infermieri e personale amministrativo è pari a 5093 posti di cui 4231 occupati e 862 vacanti.

Il quadro è il seguente:

PROSPETTO SINTETICO
Dirigenza Medica

1387
1151
236
Professioni (terapisti, infermieri)

2268
2107
161
Amministrativi, operatori e ausiliari

1438
973
465
 TOTALE

5093
4231
862

A questo può essere aggiunta la previsione del triennio 2016/2018 che porterebbe ad una ulteriore disponibilità di posti per cessazioni, pari a 82 unità di cui 22 medici, 18 professioni e 42 amministrativi ed ausiliari.
Tolti i posti vacanti di 236 dirigenti medici, per il compartano restano da coprire 626 posti, amministrativi compresi.
«Alla lettura degli allegati alla delibera della Giunta Regionale relativamente ai 626 posti vacanti – spiegano il segretario generale della Cisl Tonino Genovese e il segretario provinciale della Cisl Fp Calogero Emanuele - le figure che presentano numeri rilevanti riguardano 36 nuovi infermieri, 37 tecnici della riabilitazione, 1888 Operatori Socio Sanitari, 143 Ausiliari, 19 terapisti della riabilitazione, 14 assistenti sociali, 24 esperti tecnici autisti, 40 collaboratori e coadiutori amministrativi. Sappiamo, però – proseguono Genovese e Emanuele - che prima di fare ricorso al concorso pubblico e quindi all’accesso dall’esterno, bisogna esperire le procedure di mobilità regionale ed interregionale. L’unico aspetto positivo è il completamento di organico soprattutto per i settori che risultano assai carenti. Ma l’azienda deve mettere in conto anche del personale che gode di limitazioni e che svolge altre attività pur mantenendo il profilo originario. Un passaggio che l’azienda, prima di procedere alla pubblicazione dei bandi, deve assolutamente fare», come più volte segnalato dalla Cisl. Un appello che ancora oggi non ha avuto seguito.
«Riteniamo – concludono i segretari di Cisl e Cisl Fp – che bisogna velocizzare sulle procedure per evitare di assistere ancora per lungo tempo a carenze di personale con ricadute negative per i servizi come si verifica oggi in tutti i presidi ospedalieri. Possiamo definirla una boccata di ossigeno, ma non basta».

"Novelli" sostituirà "Laurana" nella linea per Napoli. Con la Pasqua in vista auspichiamo sia un cambio di breve durata

La nave "Pietro  Novelli" la prossima settimana sarà "dirottata" sulla linea Milazzo-Eolie-Napoli e viceversa in sostituzione della "Laurana" che - a quanto apprendiamo - dovrebbe effettuare dei lavori. 
Ci auguriamo che si tratti di un "dirottamento" che duri realmente l'arco di una settimana e non più. Non dimentichiamo che, poi, si entra nella settimana Pasquale durante la quale si spera in un discreto afflusso turistico.
Affrontare quella settimana con il "Novelli" (privo, tra l'altro, di cabine passeggeri) sarebbe un suicidio. 
Le amministrazioni isolane, nel dubbio, sarebbe bene si facessero sentire per ottenere rassicurazioni

Atto vandalico e intimidatorio ai danni dell'azienda Conti. L'articolo del direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Forza Italia invita cittadini a presenziare a consiglio comunale del 14 Marzo

Comunicato Gruppo Forza Italia, Arcipelago Eoliano

In occasione del prossimo consiglio comunale, indetto per il 14 marzo 2016 h. 10, forse con la presenza della Delegazione Regionale, che si occupa della problematica sociale della Sanità, saranno presenti oltre ai componenti del Consiglio Comunale anche rappresentanti dei vari Gruppi Politici locali.
Nel contesto sarà presente anche il neo nominato responsabile della Sanità Eoliana, dott. Pippo Mobilia, appartenente al gruppo politico Forza Italia, insieme al consigliere Bartolo Lauria, responsabile per l’Arcipelago Eoliano.
Si invita tutta la popolazione a partecipare massivamente alla riunione del Consiglio per dare sostegno alle nostre richieste.
Gruppo Forza Italia, Arcipelago Eoliano

CittadinanzAttiva invita popolazione a presenziare a consiglio comunale di Lunedì e alla visita, martedì, della Commissione Sanità

Cari concittadini, Lunedì 14 si terrà Consiglio Comunale alle ore 10,00, all'ordine del giorno: Sanità alle Eolie.
Noi dell'Assemblea Territoriale di Lipari di CittadinanzAttiva, con tutti i nostri Associati, sostenitori e simpatizzanti, ci saremo, invitiamo la popolazione tutta ad esserci dato l'argomento di interesse collettivo.
Martedì 15 (mattina) ancora l'orario non è stato comunicato, ci saranno in Comune i componenti della Commissione Sanità della Regione, venuti da Palermo, per affrontare,credo, i problemi del nostro Ospedale, anche quello è un'incontro di nostro interesse, e noi ci saremo.
Grazie a tutti.
B. M. Tedros

Consegnati lavori prolungamento molo e livellamento fondali nell’isola di Alicudi

L’Amministrazione comunale, comunica che nella giornata del 10.03.2016, si sono consegnati i lavori per il prolungamento del molo e del livellamento dei fondali nell’isola di Alicudi alla ditta Dicearco Srl, l’importo delle opere è di €. 566.172,01.
Il Sindaco
Marco Giorgianni

Legambiente Lipari solidale con Danilo Conti

Mi unisco a quanto espresso dalla Consulta Giovanile e dal Presidente di Federalberghi ed esprimo la mia piena solidarietà a Danilo Conti. nella nostra comunità si continua vigliaccamente ad attaccare le persone con atti vandalici, dai vandalismi agli incendi. 
Mi auguro che con il prossimo potenziamento della Caserma dei Carabinieri le Forze dell'Ordine riescano a acciuffare questi malviventi per dare e fare giustizia.
Il Presidente del Circolo Legambiente di Lipari
Dott. Giuseppe La Greca

Organismo di composizione crisi da sovraindebitamento, Pubblicato su sito Camera di Commercio di Messina bando per selezione venti professionisti

COMUNICATO STAMPA
Organismo di composizione delle crisi da sovraindebitamento,
Pubblicato sul sito camerale il bando per la selezione di venti professionisti

Messina, 11 marzo 2016. Attivare l’Organismo per la composizione delle crisi da sovraindebitamento e di liquidazione del patrimonio: questa la nuova scommessa sulla quale la Camera di commercio ha deciso di puntare. Un progetto che consentirà all’Ente camerale di consolidare il proprio impegno sui temi della giustizia alternativa, allargando e approfondendo l’ambito di azione.
«Si tratta di una nuova procedura destinata a tutti i soggetti sovraindebitati e non sottoposti alla legge sul fallimento – spiega il segretario generale dell’Ente camerale, Alfio Pagliaro - ma esposti alle procedure che i creditori possono promuovere. Sono interessati alla composizione della crisi da sovraindebitamento gli imprenditori che esercitano un’attività commerciale, sia in forma individuale sia in forma societaria, che dimostrino di possedere i requisiti indicati dalla legge; gli imprenditori agricoli; le associazioni professionali; le start up innovative».
La legge ha esteso, poi, la composizione della crisi da sovraindebitamento anche al consumatore, ossia al soggetto, persona fisica, che ha assunto debiti per scopi estranei all’attività di carattere imprenditoriale o professionale eventualmente svolta. In pratica, la novità introdotta dal legislatore prevede la possibilità di ristrutturazione del debito anche per i soggetti, persone fisiche, non imprenditori; gli imprenditori agricoli; le imprese di ridotte dimensioni, alle quali non si estendono i rimedi offerti dalle tradizionali procedure concorsuali.
«Per tutti questi soggetti che si trovano in una situazione debitoria, la legge prevede la possibilità di rivolgersi all’Organismo di composizione delle crisi – prosegue Pagliaro - con il vantaggio che viene sospesa qualsiasi procedura esecutiva. Questa iniziativa rappresenta una concreta opportunità per rafforzare l’attività di giustizia alternativa che il Governo ha confermato come una competenza che il sistema camerale deve continuare a esercitare e su cui è fondamentale che prosegua a investire».

Terminato il corso per la formazione del personale che sarà destinato all’attività di segreteria, la Camera di commercio ha pubblicato sul proprio sito (www.me.camcom.it) il bando per la selezione pubblica finalizzata ad individuare venti professionisti da inserire nell’elenco dei gestori delle crisi del proprio Organismo.

Ennesimo incidente sulla Falcone- Borsellino. Impatto tra auto e scooter

Ennesimo incidente sulla via Falcone-Borsellino (Balestrieri) di Lipari. Questa volta si è verificato in prossimità dell'immissione sull'arteria da Via Zagami (Barone). 
Coinvolti un'auto che usciva dalla Via Zagami e uno scooter che transitava sulla Falcone Borsellino. 
Lo scooterista, sbalzato dal mezzo, è stato prontamente soccorso e trasportato in ospedale per gli accertamenti del caso.
Al di là delle responsabilità che non sta a noi attribuire (sperando che per lo scooterista non sia nulla di grave), raccomandiamo a tutti la massima attenzione.

La frase del giorno (Dal Calendario Filosofico)

La solidarietà a Danilo Conti di Del Bono e della Consulta Giovanile del Comune di Lipari

Desidero esprimere la mia solidarietà a Danilo Conti per l’atto vandalico che ha interessato il suo mezzo di lavoro a ridosso della proprietà agricola nella quale riversa tanto amore e tanto impegno per arrivare a produrre del vino in modo sano e naturale.
Un gesto, quello vandalico, che onestamente, si commenta da solo. Anch’ io sono, comunque, dell’idea che a fatti e persone di questo genere bisogna rispondere continuando a fare il proprio dovere con impegno, onestà e dedizione anche nell’interesse di chi non sempre lo merita. Forza Bio-Presidente!
Christian Del Bono


La Consulta giovani del Comune di Lipari esprime solidarietà nei confronti del neoeletto Presidente del Bio-Distretto Isole Eolie, Danilo Conti, per l’atto vandalico subito martedì notte. Rimaniamo quasi increduli di fronte alla persistenza di intimidazioni così pesanti, probabilmente dettati dall’invidia, nei confronti di chi, con sacrificio e dedizione, sta contribuendo a rivitalizzare in modo innovativo ed intelligente il comparto agricolo eoliano.
Intendiamo per questo, lanciare un messaggio di vicinanza a Danilo, ed un invito perché continui impassibile nella sua attività, convinti che la lotta a questi fenomeni di violenza vada perseguita anzitutto con il Pensiero ed il Coraggio.
Presidente Consulta Giovani del Comune di Lipari
Fabrizio Giuffrè

Istituto Conti senz'acqua

Potrebbero essere rimandati a casa gli studenti del "Conti". L'istituto è, infatti, senz'acqua. I vertici della scuola hanno contattato gli organismi preposti.
Ci si augura un tempestivo intervento, magari, nell'immediatezza, tramite autobotte

Previsioni meteomarine Eolie a cura di Giuseppe La Cava

Dalla tarda mattinata di Venerdi 11 passaggio di rovesci temporaleschi , con pioggia di moderata/forte intensità sulle Eolie e coinvolgimento della fascia tirrenica messinese con fenomeni in assorbimento dal primo pomeriggio.
Dalla serata peggioramento sulla fascia ionica messinese in risalita verso lo Stretto di Messina con forti piogge e temporali che perdureranno fino alla mattinata di Sabato quando nuove moderate precipitazioni si ripresenteranno nel basso Tirreno.
SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI SULLA PAGINA FACEBOOK DI METEOEOLIE www.facebook.com/meteoeolie

Calandra (Canneto) : Degrado ed abbandono. La foto parla da se...ma c'è di più. A quando un intervento?

giovedì 10 marzo 2016

ALLERTA METEO ARANCIONE SULLA SICILIA A PARTIRE DALLE PROSSIME ORE. FONTE PROTEZIONE CIVILE REGIONALE

AVVISO PROTEZIONE CIVILE REGIONALE PER IL RISCHIO IDROGEOLOGICO PREVISTO DALLE 0.00 ALLE 23,59 DI VENERDI' 11 MARZO 2016.

CONDIZIONI METEO AVVERSE: DALLA TARDA SERATA DI OGGI GIOVEDI 10 MARZO 2016, E PER LE SUCCESSIVE 24-36 ORE, SI PREVEDONO PRECIPITAZIONI DA SPARSE A DIFFUSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O DI FORTE TEMPORALE. I FENOMENI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITA', FREQUENTE ATTIVITA' ELETTRICA, FORTI RAFFICHE DI VENTO E LOCALI GRANDINATE.
PRECIPITAZIONI: DA SPARSE A DIFFUSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE FORTE, CON QUANTITATIVI CUMULATI MODERATI (DA 20 A 60 MM O LT/MQ) LOCALMENTE ELEVATI (DA 60 A 100 MM O LT/MQ) SU SICILIA NORD-ORIENTALE.

RISCHIO IDROGEOLOGICO
LIVELLO D'ALLERTA: ARANCIONE
FASE OPERATIVA: PREALLARME

LINK: http://www.regione.sicilia.it/presidenza/protezionecivile/up/up_idro/16070_AVVISO%20DRPC_2016_03_10_13918.pd

L'articolo del direttore sulla Gazzetta del sud di oggi: A Lipari e Stromboli. Pulizia di spiagge e spazi. I volontari si mobilitano

Lettere al direttore. Il dottor Baldanza replica a Maurizio Mandarano

Egregio Direttore Sarpi, 
replico alle gravi fuorvianti considerazioni fatte da Maurizio Mandarano che tra complete inesattezze ed estrapolazioni parziali della mia lettera a Lei indirizzata, falsifica la realtà da me rappresentata e tende a voler cercare vanamente di sminuire la mia immagine. 
Evidentemente il sig. Mandarano non sa che: 
1) la determina sindacale è in quanto tale un atto del Sindaco con la quale informa il Direttore Generale Asp 5 Messina della Sua volontà di istituire un tavolo tecnico per affrontare in maniera più consona i problemi sanitari di Lipari, indicando i nomi dei medici che dovrebbero formare questo tavolo tecnico e per i quali chiede al Dott. Sirna l'autorizzazione affinché i medici richiesti possano parteciparvi. 
2) la riabilitazione ha un ruolo importante nella Sanità nazionale, Lipari compresa. Non inserire la riabilitazione e lo scrivente nella qualità di Dirigente Medico Fisiatra che da 14 anni lavora qui a Lipari in questo campo rappresenta un grave errore di questa Amministrazione. 
Posso però informare Lei e non solo Lei che poche ore fa ho avuto un colloquio chiarificatore con uno stretto collaboratore del Sindaco il quale mi ha garantito che si è trattato di una svista, senza nessuna volontà discriminatoria da parte dell'amministrazione comunale nei mie confronti e verso la riabilitazione. 
3) sempre dal collaboratore del Sig. Sindaco mi è stato chiesto di far parte di questo tavolo tecnico, ma viste le circostanze, ho ringraziato ma rifiutato anche per altre ragioni che, per motivi legali, non posso qui esporre. Ho dato però la mia disponibilità a collaborazioni future. 
4) non si comprende quale sarebbe la mia mancata disponibilità al Direttore Generale dell'ASL, visto che nessuno dei medici partecipanti al tavolo tecnico dovevano dare disponibilità al Dott. Sirna, ma quest'ultimo doveva dare o meno l'autorizzazione ai medici elencati dal Sindaco con la Sua determina a partecipare al tavolo tecnico e non il contrario.
5) lavoro qui a Lipari da 14 anni, dando sempre la mia massima disponibilità anche fuori dallo orario di servizio, interferendo cio' con la mia vita privata. 
Pertanto a chiunque al mio posto, vedendosi escluso da un momento importante nelle decisioni sanitarie insulari e nel silenzio generale dell'utenza, gli sarebbero girati i cabbasisi di camilleriana memoria. 
6) proprio in virtù del punto 5, posso decidere insindacabilmente che se queste sono le considerazioni nei miei confronti dopo 14 anni di lavoro e di massima disponibilità, di rendermi disponibile solo per i miei amici FUORI DALL'ORARIO DI LAVORO, mentre in servizio applichero' le rigide regole aziendali con le relative conseguenze sul l'utenza. 
Pertanto riconfermò quanto scritto nel mio articolo, rigettando al sig. Mandarano le sue totalmente errate "pseudoprecisazioni".
Dott. Giancarlo Baldanza

Atto vandalico-intimidatorio ai danni di Danilo Conti, neo Presidente del Bio-Distretto Isole Eolie. E non è la prima volta


Caro Direttore,
come primo regalo per la mia nomina di Domenica a Presidente del Bio-Distretto Isole Eolie, ho subito un atto intimidatorio in località Fossa Monte e ci tengo a renderlo pubblico. 
 
Dopo furti, taglio di recinzione, posizionamento di trappole illegali nella mia proprietà e forse avvelenamento dell’acqua d’irrigazione, Martedì all’imbrunire qualcuno si è introdotto nella mia proprietà tagliando entrambe le gomme posteriori di un mezzo aziendale, utilizzato per lo spostamento di terra e pietre. Ho chiaramente sospetti, piuttosto fondati, su persone che frequentano abitualmente la zona e che quella sera si sono intrattenute fino a tardi nei paraggi.
Infatti terminati i miei lavori di potatura, quando ormai era quasi buio, sono andato via dalla vigna e qualcuno mi ha tagliato i copertoni rendendoli inutilizzabili.
Per portare avanti questo progetto nel cratere del monte, da 6 anni sto togliendo risorse alla mia famiglia, ad opportunità per i miei figli e sto facendo sacrifici fisici ed economici enormi ed è triste ammettere che questo paese è popolato ancora di tanta gente malata.
Cerco di fare qualcosa per la mia terra, per il mio paese, per i miei figli, questi sono i risultati.
Che sappia costui, che io non mi fermo, se brucerà ricostruirò, se avvelenerà le piante ripianterò, se ruberà ricomprerò, ma la sua è una battaglia persa perché sono una roccia e che ci vogliono gli attributi per affrontare la vita ed a questa persona evidentemente non sono stati dati in dotazione.
Cordialmente
Danilo Conti Az. Agr. in Loc. Fossa Monte di Lipari (Me)

Nella Conferenza dei sindaci, Lipari e i comuni di Salina hanno detto no all'atto aziendale dell'ASP Messina

Nella Conferenza dei sindaci, tenutasi a settembre 2015, Lipari e i comuni di Salina hanno detto no all'atto aziendale dell'ASP Messina.
Lo si evince chiaramente dal verbale della conferenza che ci è stata inviato dal consigliere comunale Giacomo Biviano su nostra richiesta, onde poterlo portare a conoscenza dei nostri lettori.
Per visualizzare il verbale cliccare su questo link:
http://www.eolienews.it/pdf/Verbale%20Conferenza%20dei%20Sindaci%20del%2028.09.2015.pdf

Del Bono(Federalberghi) interviene su inaccettabile silenzio della Regione su “borse turistiche” siciliane

Comunicato
Leggiamo con rammarico su Travelnostop l’editoriale di Toti Piscopo con il quale si denuncia l’inerzia o quantomeno il ritardo delle istituzioni nel dare seguito alle richieste di supporto al Travelexpo e al Buy Sicily 2016. Nel primo caso si tratta di una manifestazione ormai consolidata, giunta alla sua diciottesima edizione mentre nel secondo ad un esperimento interessante che aveva già attivato un buon volume di affari nel 2015. Quest’ultimo, aveva visto il Comune di Palermo quale principale promotore, con l’Assessorato Regionale al Turismo che aveva incoraggiato la realizzazione a Palermo di questo appuntamento internazionale.
Pur consci delle difficoltà e dei tortuosi meandri amministrativi, finanziari e politici attraverso i quali si muovono gli enti pubblici, ribadiamo che il turismo ha bisogno di obiettivi chiari e di azioni costanti programmate e concertate per tempo. Al di là delle difficoltà, una cosa appare inaccettabile: il non entrare nel merito della questione e quindi l’assenza di risposte in tempi congrui a chi crede ancora nell’industria turistica in Sicilia e lo fa scommettendoci ogni giorno con serietà e professionalità.
Siamo, comunque, certi che sia il Comune di Palermo sia l’Assessorato Regionale al Turismo, sapranno quanto prima dare seguito nel migliore dei modi alle problematiche sollevate, nell’interesse del sistema turistico siciliano.
Christian Del Bono
Presidente Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Presidente Federalberghi Isole Eolie

Si riunisce oggi tavolo tecnico sulla Sanità

Prima riunione oggi, alle ore 16, presso il palazzo comunale di piazza Mazzini del tavolo tecnico sulla Sanità nelle Eolie
Il tavolo tecnico dovrà definire il progetto da proporre alla Regione per una sostanziale rivisitazione dell’assetto e della struttura sanitaria liparese(Punto nascite compreso).
Ciò anche in previsione dell'arrivo a Lipari, il prossimo 15 marzo, della Commissione regionale Sanità.

La frase del giorno (Dal Calendario Filosofico)

Lettere al direttore. Ci scrive Maurizio Mandarano: Per esclusione da tavolo tecnico dottore Baldanza fa male a citare amministrazione comunale"

Gentile Direttore,
mi sia concessa una puntualizzazione al recente intervento del Dott. Baldanza Giancarlo in merito alla costituzione del tavolo tecnico comunale sulla problematica della sanità eoliana.
Il Dott. Baldanza ha evidenziato il proprio disaccordo sulla sua esclusione dal tavolo tecnico scrivendo: “Non sono per niente offeso per questa “delicatezza” riservata a me e alla riabilitazione che rappresento, nemmeno per l'indifferenza dimostrata sia dall’Amministrazione comunale, sia dalla popolazione locale, in particolare quella dei “social” particolarmente numerosi e iperattivi in questa fase.” Lo stesso conclude l’intervento invitando “ la maggioranza dell’Utenza in caso di fenomeni acuti improvvisi attinenti alla mia specializzazione” (essendo esclusi i suoi più stretti amici) a rivolgersi al “Pronto Soccorso dell'Ospedale oppure possono rivolgersi al Sindaco, all’assessore Centorrino (mi astengo dal giudicare qui un Suo recente comportamento) e ai Consiglieri comunali, “probabilmente più bravi di me” ad affrontare certe questioni sanitarie di mia competenza.”
Secondo il mio modesto parere, il Dott. Baldanza fa male a citare l’amministrazione comunale e la popolazione locale quali “responsabili” circa la sua esclusione dal tavolo tecnico; infatti dalla Determina Sindacale n. 17 del 03/03/2016, istitutiva del “Tavolo tecnico comunale permanente per approfondimenti e iniziative a sostegno della problematica della sanità”, si evincono con estrema chiarezza le modalità con cui sono state decise le partecipazioni del personale medico al suddetto tavolo tecnico. Infatti, questi nominativi sono stati comunicati al sindaco dalla Direzione Generale Asp 5 Messina, al termine di un procedimento di adesione volontaria del suddetto personale medico, a seguito di richiesta formale del Sindaco. La Determina Sindacale cita anche gli estremi delle note intercorse tra il Comune e la Direzione Generale ASP 5 di Messina.
Il Dott. Baldanza dovrebbe fare “mea culpa” per non aver dato la sua disponibilità alla Direzione Generale Asp 5 Messina, o, se lo ha fatto, avrebbe dovuto manifestare a quest’ultima il proprio disappunto (da Dirigente Medico quale egli è, avrebbe potuto benissimo farlo).
Maurizio Mandarano

Economizzare, reperire fondi e incentivare le imprese La Camera di commercio di Messina chiede collaborazione alle associazioni di categoria

COMUNICATO
La parola d’ordine è economizzare, reperire autonomamente i fondi e incentivare le imprese. Un compito non certo facile per la Camera di commercio che si è proposta di raggiungere un obiettivo chiaro e preciso: far rinascere le attività produttive del Messinese attraverso la pianificazione di iniziative concrete, finalizzate ad un’ampia e non miope programmazione.
Una strada che l’Ente camerale, con il commissario ad acta Daniele Borzì e il segretario generale Alfio Pagliaro, ha già cominciato ad intraprendere. Tra i primi provvedimenti in tal senso, infatti, è stato rinnovato, a titolo gratuito, l’incarico ai componenti dell’Organo indipendente di valutazione.
«Il personale tutto della Camera di commercio ha dato piena disponibilità alla programmazione che intendiamo portare avanti – afferma Borzì – già è in itinere la realizzazione di un progetto che, a breve, accenderà i riflettori sull’arte, la gastronomia, le imprese e il turismo della nostra città e della nostra provincia. Un progetto nel quale coinvolgeremo le associazioni di categoria, le istituzioni e il mondo imprenditoriale. Priorità assoluta, è la crescita del territorio peloritano».
«Oltre alla programmazione – prosegue il commissario - la Camera di commercio è tenuta a monitorare e a far rispettare il pagamento relativo al diritto camerale annuale. Un tributo necessario anche e soprattutto per il mantenimento in vita dello stesso Ente, attanagliato da forti difficoltà finanziarie. Per questo ho chiesto alle associazioni di categoria di “aiutarci vicendevolmente” e di sensibilizzare i propri iscritti a contribuire alla risoluzione del problema, versando spontaneamente e in armonia le quote dovute, collaborando insieme per un interesse comune. Un gesto che, certamente, dimostrerà che gli imprenditori messinesi  sono pronti “alla svolta”, dando il loro fattivo contribuito ad iniziare un nuovo cammino».

Le Eolie e le date da ricordare (a cura di Giuseppe La Greca) : 10 Marzo 1881

mercoledì 9 marzo 2016

Due articoli del direttore sulla Gazzetta del Sud: Sanità alle Eolie, si insedia tra i veleni il tavolo tecnico e le dimissioni di Starvaggi

Auto killer a Messina, muore ragazza 14enne. Arrestato l'autista positivo all'alcool test

Rebecca Lazzarini, 14 anni, studentessa al primo anno del liceo scientifico Seguenza, è morta ieri poco prima delle 23 in un incidente stradale verificatosi sulla “Statale 114”, al chilometro 9, nei pressi di Mili Marina (Messina). La ragazza, domiciliata a Pezzolo, nel momento dell’impatto si trovava in compagnia del padre e di una zia: è stata centrata da una Bmw “Serie 1” condotta da L.L.M., trentaduenne.
Rebecca stava camminando sul ciglio della strada per raggiungere l’auto che avrebbe dovuto riportarla a casa. Era appena uscita da un locale dove aveva festeggiato con i parenti il compleanno di un cuginetto.
L’automobilista, sottoposto ad alcol test, «è risultato positivo – come riferito in nottata dalla polizia municipale – con valori ben oltre quelli consentiti dalla legge». Il giovane, prima dell’arrivo delle forze dell’ordine, ha rischiato il linciaggio da parte di alcune persone accorse subito dopo l’incidente.
Stamane il giovane è stato arrestato dalla polizia municipale

Secondo incontro interparrocchiale di preparazione al matrimonio per le giovani coppie liparesi

Si è tenuto lunedì sera il secondo incontro interparrocchiale di preparazione al matrimonio per le giovani coppie della nostra isola.
In questo incontro si sono approfondite, tratte da un discorso di papa Francesco, 3 semplici parole che spesso al giorno d'oggi non fanno più parte del vocabolario della famiglia.
Le parole "permesso?", "grazie" e "scusa" sono sempre meno usate e sempre più difficili da mettere in pratica tra 2 persone che si amano e vogliono mettere su famiglia.
Queste 3 parole racchiudono la vera forza di una famiglia fondata sul perdono, sulla gratitudine e sull'umiltà.

Crocetta licenzierà i forestali condannati per mafia

(AGI) – Palermo. – Forestali condannati per mafia pagati per anni dalla Regione. Altri gravati da una interdizione dai pubblici uffici o da condanne per incendi boschivi. Avrebbero meritato da un pezzo di essere messi alla porta e invece per anni hanno guadagnato sulle spalle di mamma Regione. 
Non sono molti, al momento, ma fanno rumore, anche perche’, avverte il governatore siciliano Rosario Crocetta, “e’ solo l’inizio”. Sono sessantasei, secondo un primissimo elenco, i forestali su circa 24.000 che avrebbero dovuto ricevere da tempo una ‘lettera di espulsione’ dai ranghi. Ma non e’ mai arrivata a destinazione, ne’ e’ stata spedita. Almeno finora.
Adesso che sono stati passati ai raggi per elenchi e casellari giudiziari, isolando le ‘mele marce’, Rosario Crocetta ha dato quarantottore di tempo ai superburocrati per cacciarli via, oppure potrebbero essere disarcionati loro dalle remuneratissime poltrone di comando. Sessantasei, dunque, i forestali per i quali nell’immediato e’ stata prevista l’esclusione dagli elenchi: 42 per reati gravi e ulteriori 24 per l’aggravante del 416 bis. Si tratta di un primo provvedimento “gia’ comunicato agli uffici provinciali di Palermo, Catania, Enna e Caltanissetta”, ha detto Crocetta, che ha parlato di “nomi eclatanti: ci sono dei Bagarella, dei Brusca, dei Campanella”.
Nessuno spazio d’ora in poi, ha scandito il governatore, “per chi e’ stato interdetto dai pubblici uffici. Inizia una nuova stagione, si traccia un linea, un solco con il passato. E’ un provvedimento esemplare che segna una fase da cui non si puo’ tornare indietro”. Ha detto che ci sono voluti diciotto mesi per avere gli elenchi, troppi, ha fatto capire. E ora “entro 48 ore si deve adempiere a queste risoluzioni”, mandando via gli ‘indegni’, altrimenti interverra’ “in via sostitutiva, sanzionando fino al licenziamento anche i dirigenti inadempienti”.
E poi “molti, centinaia, fra i forestali, sono i condannati per incendi dolosi: anche la loro permanenza e’ irragionevole. Cosi’ come ci siamo imbattuti in casi di violenza, reati associativi di droga, tratta di uomini”. I risparmi ottenuti espellendo chi non puo’ restare, “saranno utilizzati per un fondo a beneficio dei disoccupati”. Perche’ non ci si ferma qua: il monitoraggio e la scure interesseranno pure le partecipate, i bacini dei precari e gli stessi dipendenti regionali, “fino ai livelli piu’ alti della pubblica amministrazione”. (AGI)

Sanità. Art.1 annuncia sostegno per giorno 15 ...soltanto se si rema nella stessa direzione

COMUNICATO
Alla luce delle ultime dichiarazione ed in virtù delle nuove,improvvise, "chiamate" riteniamo,caro signor Sindaco,che la situazione le sia scappata di mano ed il famoso metodo utilizzato per la costituzione del tavolo tecnico,da lei tanto decantato, si è dimostrato un totale fallimento. 
Noi insistiamo nel ritenere che lei continui a sbagliare e che avrebbe dovuto chiamare esclusivamente il dott. Sirna e non i suoi dipendenti,per stabilire insieme ai consiglieri,i sindaci delle altre isole ed i rappresentati di categoria,la giusta linea da seguire per convincere la VI commissione sanità che alle Eolie,territorio svantaggiato,non si può prescindere dalla attivazione di un punto nascita perché molteplici sono le motivazioni peraltro eloquentemente già argomentate dal dott. De Gregorio. Comprendiamo che lei questo passaggio non lo ha potuto consumare perché in questi anni pare che nessuna sollecitazione concreta sia arrivata al dirigente dell'asp per frenare la composizione del nuovo atto aziendale. 
Con questo non vogliamo addossarle tutte le responsabilità ma è chiaro che davanti alla VI commissione non si può sottoporre qualunque tipo di soluzione prima ancora di avere affrontato l'argomento essenziale della rimodulazione del piano aziendale. 
Noi riteniamo che una analisi attenta sui numeri che riguardano le strutture ospedaliere di tutte le isole minori e quelle relative agli ospedali di Milazzo,patti e s. Agata certamente potrà dare alla VI commissione una panoramica più completa dei veri sprechi. 
Il tutto,unito ai regolamenti,le norme,i decreti e le deroghe che regolamentano la materia,potrà con assoluta certezza riaprire quello spiraglio che consentirà a tutti indistintamente di ottenere, come unico obiettivo comune,un PTE ed un punto nascita di primo livello in totale sicurezza. 
Noi,signor sindaco,assessori,consiglieri comunali,il 15 ci saremo e cercheremo, nel nostro piccolo, di darvi un sostegno solo e soltanto se siete disposi a remare nella stessa direzione e per l'obiettivo comune sopra esposto. Ulteriori "mistificazioni" della volontà popolare non saranno gradite. 
Art.1

Sanità e tavolo tecnico: tre domande di Ius nova al Sindaco di Lipari

Riceviamo e pubblichiamo:
Comitato ius nova. Chiarimento:
Da Wikipedia “La mistificazione è molto utilizzata in tecniche di controinformazione, disinformazione ma anche spesso guerra (inganno militare), come ad esempio nella propaganda, in politica, e nella teoria dei giochi, oltre che ovviamente nei rapporti interpersonali, utilizzata da soggetti per ottenere vantaggi e/o comunque un tornaconto personale.[1] inoltre essa sembrerebbe essere una tattica utilizzata nelle cosiddette teorie del complotto.”
Il termine usato nella nostra “difesa” al Sign. Sindaco era riferita alla figura Istituzionale in appoggio al comunicato dello stesso riguardo agli attacchi ricevuti e alle presunte “verità deformate”
Rileviamo finalmente dal comunicato dei consiglieri di opposizione la linea operativa del consiglio Comunale da cui si evince e si comprende il dettato di legge :
“Vogliamo infine rammentare che, ad oggi, la strada da percorrere è chiara e univoca, ed è quella espressa dalla volontà unanime del consiglio comunale: dotare Lipari e l’arcipelago di un ospedale di base, la cui struttura e funzionalità sono stabilite dalla legge (Decreto Ministeriale n. 70 del 2/4/2015, punto 9.2.2), e di un punto nascita per parti a minore complessità, come previsto dal piano sanitario regionale 2011/2013, dalla delibera di giunta regionale n. 128 del 29/3/2013, dal decreto dell’assessore regionale alla sanità del 14/1/2015, dal progetto pilota per l’ottimizzazione dell’assistenza sanitaria delle isole minori approvato dalla conferenza Stato-Regioni il 30/7/2015.”
Ci siano consentite tre domande al Sign Sindaco.:
1) ma dopo tante accuse e controaccuse si doveva aspettare tanto tempo per sapere la strada da percorrere ?
2) il Sign. Sindaco condivide i termini “chiaro ed univoco” e “volontà unanime” espressi dai consiglieri firmatari del comunicato ????
3)la costituzione di un tavolo o una commissione presuppone la nomina dei componenti istituzionali o social….che una volta insediati nominano un Presidente….come mai il Sign Sindaco si è posto lui stesso come Presidente….a noi il fatto non risulta chiaro.
grazie
Dott Giovanni Rosa ius nova

La frase del giorno dal Calendario Filosofico

1° trofeo nazionale karate Gichin Funakoshi a Catania. Ottimi risultati per gli atleti della Fitness Planet e della Olympus Messina

COMUNICATO
Mentre gli atleti della kick-boxing della Fitness Planet di Lipari erano impegnati ad Ariccia, al Palacannizzaro di Catania si è tenuto 1° Trofeo Nazionale Gichin Funakoshi, un evento che ha raccolto circa 400 atleti proveniente da molte zone italiane. 
La Fitness Planet ha partecipato con due dei suoi atleti, Bartolo Profilio e Giampiero Profilio, mentre la Olympus di Messina ha inviato il giovanissimo Ivan Paladino.
Questi i risultati inviati da Bartolo che faceva le veci del maestro Paladino che abbiamo visto, non possiede il dono dell'ubiquità, risultati che io giro a voi.
Paladino Ivan: 2° posto katà; 2° posto kumitè cintura bianco-gialla; 4° posto kumitè categoria superiore arancione.
Profilio Gianpiero: 4° posto katà; 4° posto kumitè.
Per entrambi categorie con 30 avversari!
Profilio Bartolo: 2° posto katà; 4° posto kumitè.
Categorie con 8 avversari.
Un ringraziamento a Bartolo Profilio che ha accompagnato gli atleti a Catania e tanti complimenti a tutti.
Marco Basile

martedì 8 marzo 2016

Riflessione del dottor Baldanza su riabilitazione e riabilitatori dimenticati... in quel gran casino in corso a Lipari.

(di Giancarlo Baldanza) La riabilitazione ha acquisito nel corso degli ultimi 30 anni un ruolo sempre più decisivo nel panorama sanitario nazionale, specialmente da quando sono stati introdotti i DRG ospedalieri, con ricoveri più brevi possibili nei reparti per acuti e trasferimento successivo dei Pazienti, a secondo dei casi, nelle lungodegenze, nei servizi domiciliari, ambulatoriali riabilitativi eccetera. 
Il rapporto Ospedale – Servizi Territoriali rappresenta un aspetto irrinunciabile della moderna sanita’. Purtroppo la gran mole di lavoro richiesta anche alla riabilitazione si scontra spesso con le scarse risorse messe a disposizione e, di conseguenza, a quello che gli operatori del settore possono erogare, venendosi cosi a creare le premesse per le inevitabili conflittualità con l’Utenza. Ma se ciò è valido in tutta Italia, Sicilia e terraferma dell’Asp 5 Messina compresa, “fortunatamente” Lipari sembra rappresentare la classica eccezione: a Lipari la riabilitazione non è un problema!... o almeno in apparenza cosi potrebbe sembrare. Basta osservare quanto sta accadendo soprattutto in questi giorni di fermento qui a Lipari in vista dell'incontro del 15 pv tra Amministratori comunali e Popolazione residente con i rappresentanti della VI Commissione regionale (Sanità e servizi sociali). 
Se guardiamo la composizione del cosiddetto “tavolo tecnico” (mi astengo dall'esprimere qui il mio pensiero soprattutto, ma non solo, sull’esclusione fino a ieri di Salvatore De Gregorio, unico realmente esperto delle problematiche ostetriche del nostro ospedale nonché vice Presidente dell'ANSPI e al quale va la mia solidarietà), manca l'unico Dirigente Medico Fisiatra che da 14 anni lavora qui a Lipari proprio in riabilitazione, nonostante i grossi problemi legati principalmente, ma non solo, all'insularita'. 
Non sono per niente offeso per questa “delicatezza” riservata a me e alla riabilitazione che rappresento, nemmeno per l'indifferenza dimostrata sia dall’Amministrazione comunale, sia dalla popolazione locale, in particolare quella dei “social” particolarmente numerosi e iperattivi in questa fase. 
Sportivamente faccio autocritica ed evidentemente la notevole disponibilità mia e dei miei collaboratori dimostrata nell'andare incontro alle esigenze sanitarie riabilitative dell’utenza, spesso anche fuori dai confini degli obblighi istituzionali, può portare paradossalmente a queste situazioni nei nostri confronti e verso di me in particolare, tanto da non venire invitati all'incontro del 15 pv con le Autorità regionali, nell'indifferenza generale. 
Nessun problema, ma visto che c’è un limite a tutto, da oggi si cambia. 
Intanto personalmente giorno 15 andrò regolarmente a lavorare in Ospedale, astenendomi dal partecipare a questo incontro per evidenti motivi di dignità personale e professionale. 
Se la VI Commissione dovesse passare dall’Ospedale, mi auguro di poter incontrare, se verrà, l'On. Giorgio Ciaccio, deputato regionale del Movimento 5 Stelle e membro della VI Commissione, il quale se vorrà pormi delle domande, sarò ben lieto di mettermi a Sua disposizione. 
Per il resto non verrò mai meno ai miei doveri professionali, ma subordinandole alle rigide disposizioni dei regolamenti aziendali. Fuori dall'orario di servizio, la mia disponibilità rimane invariata solo verso i miei amici stretti, gli unici autorizzati a chiamarmi in qualunque momento. Nessun problema comunque per la maggioranza dell’Utenza in caso di fenomeni acuti improvvisi attinenti alla mia specializzazione, visto che c’è sempre il Pronto Soccorso dell'Ospedale oppure possono rivolgersi al Sindaco, all’assessore Centorrino (mi astengo dal giudicare qui un Suo recente comportamento) e ai Consiglieri comunali, “probabilmente più bravi di me” ad affrontare certe questioni sanitarie di mia competenza.
Dr. Giancarlo Baldanza – Dirigente Medico Fisiatra Distretto Sanitario di Lipari
PS.: se non è assente da Lipari per ferie o altro, propongo l'inserimento di San Bartolo come autorevole membro del cosiddetto “tavolo tecnico”. Viste le Sue accertate capacità a fare miracoli soprattutto nelle isole, ritengo fondamentale la Sua partecipazione.

Sanità. Amministrazione Giorgianni plaude allo stile di De Gregorio e ribadisce l'importanza del contributo costruttivo e civile di tutti

COMUNICATO STAMPA
 Con il presente comunicato, si esprime gratitudine al sig. Salvatore De Gregorio – Vicepresidente dell’Associazione Nazionale Sanità Piccole Isole – per essersi astenuto dal rendersi protagonista del triste ed indecoroso clima creatosi intorno alla questione “sanità”, dimostrando grande professionalità ed onestà intellettuale.
Come già comunicatogli, l’Amministrazione ha accolto con piacere la disponibilità manifestata dall’Associazione che rappresenta a partecipare ad un confronto costruttivo sulle possibili e migliori soluzioni di ottimizzazione dell’assistenza sanitaria territoriale. Si riconosceva già la comprovata esperienza nel settore maturata dall’Anspi nei tanti anni di attività ed impegno nella promozione di azioni a sostegno dei bisogni di salute delle popolazioni delle Isole Minori. Ed era già previsto – come anche richiesto da alcuni rappresentanti del Civico Consesso - un coinvolgimento della stessa alla discussione intrapresa a più livelli ed ancora aperta, come valore aggiunto ed a completamento dell’azione di carattere tecnico promossa dall’Amministrazione.
Proprio perché si tratta di un tema che coinvolge l’intera comunità, l’intero arcipelago, si auspica che si riesca a comprendere l’importanza che ciascuno di noi riveste nella rivendicazione dei nostri diritti.
E’ ben accetto, anzi, fondamentale, il contributo di ogni cittadino. Ringraziamo quanti lo stanno già dando, in maniera costruttiva e civile.
 L’Amministrazione Comunale

Cambio in vista nella giunta Giorgianni. Lascia l'assessore Starvaggi. Gli subentrerà la dottoressa Pajno?

Cambio in vista nella giunta municipale di Lipari, presieduta dal sindaco Marco Giorgianni. 
A lasciare l’incarico sarà Davide Starvaggi che in atto detiene le deleghe al Turismo, Spettacolo e Sport - Programmazione - Sviluppo Economico - Annona e Commercio. 
Starvaggi ha già consegnato la lettera di dimissioni al sindaco, rimettendo, di conseguenza, al primo cittadino la decisione di ufficializzarle. 
Da noi contattato l’assessore dimissionario ha tenuto ad evidenziare che il suo “passo indietro” è legato solo ed esclusivamente a problematiche sia di carattere professionale che familiare. “Nessun problema – ci ha dichiarato – con il sindaco Giorgianni con il quale sto lavorando, in questi giorni, affinchè la mia fuoriuscita avvenga in modo indolore per la macchina politico-amministrativa e nei tempi che egli riterrà opportuni”. 
Il posto in giunta di Starvaggi potrebbe essere preso dalla dottoressa Ersilia Pajno (già presidente del GAL Leader II Eolie e candidata a sindaco nelle passate amministrative) con la quale, dopo la decisione di Starvaggi, è stata avviata una consultazione che sembra essere partita con il “piede giusto”. 
Il cambio in giunta potrebbe avvenire – se tutto andrà per il verso giusto – nelle immediatezze della Pasqua o subito dopo.

Finocchiaro, Lo Cascio e Megna intervengono su "verità deformate" e indiscutibili indirizzi da seguire

Apprezziamo lo sforzo del sindaco Giorgianni nel ristabilire le “verità deformate”; ci sembra tuttavia che alcune delle conclusioni “false e affrettate” cui eravamo giunti siano tuttora in discussione, almeno stando alle affermazioni rilasciate pubblicamente da uno dei sindaci dei comuni di Salina.
Sfugge peraltro il motivo per il quale i sindaci di questo comuni dovrebbero limitarsi a fornire pareri o integrazioni al documento prodotto dal tavolo tecnico, anziché partecipare direttamente alla stesura dello stesso, privilegio che invece sembra esclusivamente riservato all’amministrazione di Lipari.
Continuiamo a non comprendere nemmeno perché siano previste interlocuzioni separate con associazioni – come l’ANSPI – che avrebbero pieno titolo per partecipare a un tavolo tecnico; oltretutto, se davvero questa dovesse essere coinvolta in una fase successiva per fornire indicazioni di carattere tecnico, in quale modo le stesse verrebbero poi recepite nell’ambito del lavoro prodotto da un tavolo che non prevede altri pareri all’infuori di quelli espressi dall’area medica e dalle parti politiche?   
Ben venga invece l’interlocuzione con gli studenti e le associazioni; sorge però un interrogativo in merito al mancato coinvolgimento nel dibattito avviato dal sindaco di quel comitato spontaneo cui spetta il merito di avere sollevato anzitempo la questione del punto nascita e dell’ospedale, e che ha coordinato la raccolta di oltre 4500 firme in appena un mese. Forse perché qualcuno tra i suoi rappresentanti inizialmente ha espresso critiche nei confronti dell’amministrazione, le cui strategie – non nascondiamocelo – apparivano non particolarmente incisive e, soprattutto, rimanevano ignote ai più?
Ovviamente, ci auguriamo di essere incorsi anche questa volta in una conclusione “falsa e affrettata”, che certamente verrà smentita a breve termine dall’operato del capo dell’amministrazione.
Vogliamo infine rammentare che, ad oggi, la strada da percorrere è chiara e univoca, ed è quella espressa dalla volontà unanime del consiglio comunale: dotare Lipari e l’arcipelago di un ospedale di base, la cui struttura e funzionalità sono stabilite dalla legge (Decreto Ministeriale n. 70 del 2/4/2015, punto 9.2.2), e di un punto nascita per parti a minore complessità, come previsto dal piano sanitario regionale 2011/2013, dalla delibera di giunta regionale n. 128 del 29/3/2013, dal decreto dell’assessore regionale alla sanità del 14/1/2015, dal progetto pilota per l’ottimizzazione dell’assistenza sanitaria delle isole minori approvato dalla conferenza Stato-Regioni il 30/7/2015.
Il compito del tavolo tecnico è quello di fornire le indicazioni operative e la stima dei costi necessari per procedere in questa – e soltanto in questa – direzione.
 I consiglieri comunali
Giuseppe Finocchiaro, Pietro Lo Cascio e Francesco Megna

Kick-boxing Federazione ICO. Quattro ragazzi della Fitness Planet di Lipari campioni italiani. Conquistato anche un secondo posto

COMUNICATO
Il sei marzo  si sono tenuti i campionati Italiani di kick-boxing della federazione Ico e la sede scelta è stata Ariccia, in provincia di Roma. 
Erano presenti vari team provenienti dalle regioni italiane ed anche la Sicilia ha schierato la sua squadra. 
Il responsabile Ico per la Sicilia, maestro Massimiliano Paladino ha invitato delle associazioni sportive che hanno aderito con piacere alla manifestazione. C'era Maura Gangemi dell'A.S.D. Olympus, cinque ragazzi della Fitness Planet di Lipari e sette del team Buda di Messina. 
Io ho accompagnato i ragazzi eoliani in questa trasferta in pò più lunga ed impegnativa del solito ma devo dire che è stata una bella esperienza. 
L'evento si svolgeva nella palestra Danilo Boxe , una sede dove hanno combattuto atleti di fama mondiale per premi veramente prestigiosi e la struttura era effettivamente fantastica con un ring grande praticamente come la nostra sala di allenamento ed una gabbia di ferro con il pubblico tutto intorno. 
In pratica per molti dei nostri figli è stato come per i giocatori dell'Alessandria entrare a San Siro, ma il liparoto non si scoraggia e , fatti i selfie di rito ,ha cominciato a macinare vittorie.
Ecco i risultati.
Maura Gangemi è arrivata seconda nella K1 pieno contatto 53 kg mentre il Team Buda ha ottenuto un primo posto con la giovanissima Catanzaro Chiara e sei secondi posti con Catanzaro Ivan (ritiratosi per un infortunio alla spalla), Catanzaro Gioele, Catanzaro  Leonardo, Scuderi Ivan , Federico Giuseppe e Arena Michele che hanno tutti perso ai punti nelle varie discipline.
I nostri ragazzi:
Basile Niccolò , primo posto e quindi campione Italiano ICO nella categoria juniores  60 kg.
Basile Giuseppe, primo posto e quindi campione Italiano ICO k1 light 90 kg
Cincotta Domenico , primo posto e quindi campione italiano ICO k1 light 78 kg
Resinaro Marco, primo posto e quindi campione italiano ICO k1 pieno contatto 65 kg
Paino Valerio, secondo posto e quindi vice campione italiano ICO k1 light 70 kg.
I ragazzi eoliani si sono cimentati anche e per la prima volta assoluta nella Free boxe, una sorta di boxe light riuscendo a raggiungere  la seconda piazza sul podio con Cincotta Domenico e Basile Giuseppe.
I vincitori di questi match si sono qualificati direttamente ai campionati Europei del prossimo maggio nella medesima sede, dove rappresenteranno la nazionale italiana.
Un risultato prestigioso per la nostra piccola associazione , la A.S.D. Fittness Planet, per il quale devo doverosamente ringraziare lo sponsor che ha acquistato le maglie di gara per la rappresentativa siciliana,( la ditta Le.Pa. di Lipari), le famiglie per il sostegno che danno ai propri figli e  gli permettono di coltivare le loro ,passioni, i nostri atleti che allenandosi duramente, sono stati ripagati per i loro sacrifici e soprattutto il maestro Paladino che gli ha fatto raggiungere questi livelli non solo sportivi, ma anche umani e morali.
Marco Basile