Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 26 marzo 2016

PREVISIONI PASQUA E PASQUETTA NEL COMPRENSORIO EOLIANO. A cura di Giuseppe La Cava

PREVISIONI PER PASQUA E PASQUETTA NEL COMPRENSORIO EOLIANO 
DOMENICA 27 MARZO 
MATTINO :
La mattinata di Pasqua inizierà con il cielo parzialmente nuvoloso per nubi basse al primo mattino con residue pioviggini nel versante tirrenico tra Milazzo e Messina , con nubi in diradamento nella tarda mattinata fino a cielo poco nuvoloso e ventilazione moderata in attenuazione 
POMERIGGIO : saranno le ore migliori del week-end in quanto si potrà godere di clima mite, favorevole a passeggiate all'aria aperta, con cielo sgombro da nubi, venti deboli occidentali e mare poco mosso Temperatura massima intorno ai 15 C 
LUNEDI 28 MARZO 
MATTINO : cielo poco nuvoloso ma con tendenza a variabilità per nubi sparse alternate a schiarite causate dal passaggio di nubi medio-alte Vento debole meridionale e mare poco mosso. POMERIGGIO: cielo da parzialmente nuvoloso a nuvoloso dal tardo pomeriggio, con ventilazione moderata nord-occidentale e mare mosso Temperatura massima intorno ai 17 C

La frase del giorno (Dal Calendario Filosofico)


Stromboli: Breve video Processione del Venerdì Santo (2016)

Le immagini sono di Carlo Lanza

Venerdì Santo : una occasione per riflettere sulla Croce e la salvezza eterna (di Michele Giacomantonio)

Venerdì Santo la liturgia della Passione. Non si celebra l’Eucarestia per cui si farà la comunione con le ostie avanzate dal Giovedì santo. La liturgia di questa giornata ha quattro momenti importanti: la lettura del Passio dal Vangelo di Giovanni; la Preghiera Universale per la Chiesa, il Papa, gli ordini sacri e tutti i fedeli, i catecumeni, per l’unità dei cristiani, per gli Ebrei, per i non cristiani, per coloro che non credono in Dio, per i governanti e per i tribolati; l’adorazione della Croce; infine la comunione.
A questo punto si organizza la processione con le “varette” accompagnate dalle confraternite maschili e femminili che sfilerà per le vie della cittadina in silenzio accompagnate dal suono mesto dei tamburi e delle “troccole” azionate, come vuole la tradizione, dai ragazzini. Infine il ritorno in Cattedrale con l’appuntamento a domani sera per celebrare la Resurrezione del Signore.
Per tutta la giornata di Sabato Gesù dovrebbe essere nella tomba per risuscitare all’alba di domenica cioè appunto “il giorno del Signore”. In realtà Gesù non è nella tomba ma, pur con qualche incertezza, le scritture dicono che scende agli inferi.
I Vangeli e il Nuovo Testamento in generale sono molto parchi sul sabato santo per quanto invece si sono profusi in informazioni sul venerdì. E questo è naturale. Il sabato è il giorno in cui Gesù è morto e, per quello che è dato sapere anche fra i discepoli, egli giace nel sepolcro come tutti i morti. Inoltre nel cammino che egli compie lo si può seguire solo attraverso una esperienza mistica e quindi attraverso una esperienza soggettiva e personale.
I riferimenti ad una attività di Cristo in questo giorno sono molto scarni ed anche di difficile e controversa interpretazione. Forse il passo più conosciuto è quello della prima lettera di Pietro: “E in spirito egli andò ad annunziare la salvezza anche agli spiriti che attendevano in prigione”(3,19) e più avanti: “è stata annunziata la buona novella anche ai morti, perché pur avendo subìto, perdendo la vita del corpo, la condanna comune a tutti gli uomini, vivano secondo Dio nello spirito”(4,6). Giovanni nel suo Vangelo, dice (5:25): "In verità, in verità vi dico: l'ora viene, anzi è già venuta, che i morti udranno la voce del Figlio di Dio; e quelli che l'avranno udita, vivranno". Paolo nella lettera agli Efesini cita il salmo 68 dove si dice” Ascendendo in cielo ha portato con sé prigionieri, ha distribuito doni agli uomini”(Ef. 4,8).
Hans Von Balthasar ne “La teologia dei tre giorni “ osserva che “se il Padre deve essere considerato il creatore dell’umana libertà – con tutte le conseguenze prevedibili! – allora anche il giudizio e l’ ‘inferno’ appartengono originariamente a lui e se egli manda il figlio nel mondo per salvarlo invece di giudicarlo e a lui ‘rimette tutto il giudizio’ (Gv 5,22), allora deve introdurlo, in quanto incarnato, anche nell’ ‘inferno’ (come suprema conseguenza della libertà umana). Il Figlio però può essere nell’inferno solo come morto, il sabato santo. Questa introduzione è necessaria se ‘i morti devono ascoltare la voce del figlio di Dio’e, ascoltandola, ‘vivere’ (Gv.5,25). Il Figlio deve ‘osservare quanto di imperfetto, di deforme, di caotico c’è nell’ambito della creazione’ per riportarlo, in quanto Redentore, sotto il suo possesso” .
La processione delle "varette" sul corso
Von Balthasar mette in guardia: in quanto evento trinitario il cammino verso i morti è necessariamente un evento salvifico. Ed un evento salvifico non si può limitare a priori. In passato si sono voluti distinguere varie stratificazioni dell’inferno: limbo, purgatorio, limbo dei bambini non battezzati e infine il vero e proprio inferno; e si voleva con questo sostenere che non c’era rimediabilità all’inferno vero e proprio. Questo vorrebbe dire che questo inferno è rimasto fuori dalla portata di Cristo? Ma per questa limitazione non c’è nessun riferimento biblico né indicazione dettata dalla ragione. Ma allora si può affermare che tutti gli uomini, prima e dopo di Cristo, sono ormai redenti e che Cristo con la sua esperienza dell’inferno, lo ha svuotato e, perciò, tutta la paura della dannazione è privata di contenuto? Significherebbe , interviene von Balthasar , cadere nell’eccesso opposto. Certo si può dire con Origene che nell’essere con i morti Cristo introduce in quello che potrebbe essere raffigurato come il fuoco dell’ira divina il fattore della misericordia. E allora?
Le affermazioni salvifiche universalistiche sono affermazioni di speranza per tutti ma non vogliono dire che effettivamente tutti singolarmente si salveranno perché Dio vuole la salvezza di tutti gli uomini, ma non la vuole senza gli uomini, non la vuole passando sopra alla loro libertà. Viceversa le affermazioni che parlano di giudizio e fanno riferimento all’inferno non intendono dire di nessun uomo e men che mai della maggioranza degli uomini che sono caduti nella pena dell’inferno. Più chiaramente: di nessun essere umano concreto ci è stata rivelata la dannazione eterna e la Chiesa non ha mai insegnato in modo dogmaticamente vincolante a proposito di nessuno che egli sia caduto nella dannazione eterna. Nemmeno di Giuda che pure tradì Gesù e poi condannò se stesso impiccandosi.
Perciò né un ottimismo a buon mercato nei riguardi della salvezza, né un pessimismo che incute la paura dell’inferno corrispondono alle affermazioni bibliche. Possiamo sperare nella salvezza di tutti, ma di fatto non possiamo sapere se tutti si salveranno.
La libertà di Dio, così come la libertà dell’uomo sono un mistero insondabile. L’unica risposta sulla base della testimonianza biblica è che la misericordia di Dio mantiene aperta una possibilità di salvezza per ogni essere umano, che è in linea di principio disposto a convertirsi e si pente della propria colpa, anche se tale colpa fosse enormemente grande ed egli avesse sprecato tutta la propria vita precedente.
   
La processione a Marina Corta

Crocetta incontra, al bar, studenti del "Conti"

Il Presidente della Regione, Rosario Crocetta, in vacanza a Lipari ha incontrato stamani alcuni studenti dell’istituto "Conti" in un bar.
Gli studenti hanno esposto la delicata situazione in cui versa l'Istituto liparese.
Il Presidente ha rassicurato i ragazzi e si è impegnato a contattare il commissario Romano della ex Provincia regionale di Messina affinchè vengano effettuati celermenti i necessari interventi di messa in sicurezza nella scuola.

In ricordo di Mino Licordari (di Antonio Condorelli)


Passa il tempo e porta via tutti anche i migliori. 
Mino Licordari pioniere della tivù messinese ci ha lasciato per sempre. 
Eravamo tutti felici di vederlo in televisione perché trasmetteva la voglia d’amare la vita tutti i giorni: cultura, spettacolo, politica, sport, cinema, teatro. Tutto quello che di buono ci poteva essere in città lo calamitava per migliorare la società e donare agli altri un sorriso di pace.
Ora si trova dove il tempo non ha l’orologio della vita ma lo percepiamo presente oltre ciò che ci ha donato: una buona parola d’avvocato, una buona parola da giornalista, una buona parola da presentatore, una buona parola da sportivo, ma soprattutto una buona parola da Padre di famiglia: ciao Mino!
Nel tuo ricordo ho composto questa poesia:


Sorriso della pace 
(Dedicata a Mino Licordari)

Molti hanno apprezzato il tuo carisma d’Avvocato,
prestato al giornalismo televisivo peloritano.

Quando presentavi, 
ti vedevamo in tivù
come un Pippo Baudo pieno di virtù,
perché la tua classe era cavallo di razza,
momento magico d’emozione, riflessione ed azione.

Sentivamo in lontananza 
un suon di tromba in mezzo al mare,
ma eri tu Mino Licordari
dove la tua vita è stata informazione oltre lo Stretto
perché giornalisti si diventa, ma telegenici e primattori si nasce.

Nella nostra mente riaffiorano 
vari ricordi dei tuoi format televisivi
tra svariati programmi sobri ed educativi.

Adesso il Tuo cuore non batte più 
e percepiamo un senso di smarrimento
come un lago prosciugato nel tempo
tra le vie del vento.

Caro Mino, hai lasciato un profondo vuoto
nei cuori della gente per raggiungere la casa del Signore,
e vedere una nuova alba
dove solo l’invisibile rivive
nella luce dello spazio eterno,
ma avvertiamo sempre la tua presenza
col passar delle stagioni
che non colmerà mai l’immenso dolore.

O Spirito Santo, accogli la Sua anima 
tra le stelle del firmamento,
nell’infinito amore dei suoi cari
per un bacio d’eterna Resurrezione.  
  
Antonino Condorelli
                                                                                                                          

Torna l'ora legale. Stanotte lancette avanti di un'ora

Nella notte tra oggi sabato 26 e domenica 27 marzo torna l’ora legale in Italia:  durerà per i prossimi sette mesi.
Per effetto dello spostamento delle lancette degli orologi un’ora in avanti, Terna – la società che gestisce la rete elettrica nazionale – stima un minor consumo di energia elettrica pari a circa 580 milioni di kilowattora, quantitativo corrispondente al fabbisogno medio annuo di oltre 200 mila famiglie.
Considerando che un kilowattora costa in media al cliente finale circa 16,32 centesimi di euro al netto delle imposte – si legge nella nota di Terna -, la stima del risparmio economico per il sistema relativo al minor consumo elettrico nel periodo di ora legale per il 2016 è pari a 94,5 milioni di euro.

Tassa di sbarco. Secondo Ministero non potrà essere aumentata per il 2016. L'amministrazione Giorgianni pronta a contestare

Il Ministero delle Economie e delle Finanze ha chiarito che per il 2016 non potranno essere aumentate le tasse. Fra queste rientrerebbe anche la tasso di sbarco nelle isole , istituita dal governo Renzi su input dell'amministrazione Giorgianni. 
Si prevedeva l’aumento della tassa da € 1,50  a € 2,50 (che poteva arrivare sino a 5€ nei mesi estivi) ed inoltre un balzello di 5 € per la scalata ai vulcani. 
Il sindaco Marco Giorgianni è intenzionato, comunque -  così come riporta il collega Peppe Paino sul Giornale di Lipari - "a contestare, in tutti i modi questa interpretazione, anche perchè la norma fa riferimento al collegato ambientale ” Green Economy” ( LEGGE 28 dicembre 2015, n. 221 Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali). Inoltre- continua il Sindaco- è una norma che sostituisce quella abrogata e che istituisce il contributo per l’accesso ai vulcani, prima non previsto. Quindi se è stata approvata dal Parlamento , rispetto alla Finanziaria, è perchè si poteva fare”.
Se dovesse essere confermata la linea del Ministero dell'aumento della tassa di sbarco ne beneficeranno le future amministrazioni

Momenti della Processione del Venerdì Santo a Lipari

Per le foto grazie ad Angelo Sidoti ed Aurora Beninati

AttivaStromboli sempre più ...attiva

 Non conosce tregua l'attività dei volontari di AttivaStromboli che, anche questa settimana, si sono prodigati a ripulire l'isola in vista delle Festività Paquali e per consentire lo svolgimento della Via Crucis in un percorso il più ottimale possibile. 
Alle operazioni ha preso parte anche il presidente della Circoscrizione, Carlo Lanza

Venerdì Santo a Lipari. Le "varette" prima della Processione

 Si è tenuta ieri sera a Lipari la Processione delle Varette (o dei Misteri). 
Processione che ha percorso le vie del centro storico e che ha visto una notevole partecipazione di folla, Presente anche il Presidente della Regione, Rosario Crocetta.
Vi proponiamo le foto scattate da Giuseppe Cincotta all'interno della Chiesa dell'Addolorata al Castello prima dell'avvio della Processione.
A seguire vi proporremo alcune immagini del lungo corteo processionale snodatosi lungo le vie del centro di Lipari







A Canneto la proprietaria non ha più notizie di questo gatto.
Chi è in grado di dare informazioni o può fare in modo che torni a casa, contatti il 3381042662

Operazione “Demanio Libero ed Ambiente pulito 2016 ”. Nei primi tre mesi dell'anno notevole riscontro per operato Circomare-Guardia Costiera di Lipari

Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti 
Ufficio Circondariale Marittimo Guardia Costiera Lipari 
COMUNICATO STAMPA 

Operazione “Demanio Libero ed Ambiente pulito 2016 ”

Continua incessante l’attività di Polizia Giudiziaria dei militari della Guardia Costiera di Lipari al Comando del Tenente di Vascello (CP) Paolo MARGADONNA, impegnati al contrasto di illeciti in materia di Demanio Marittimo, Pesca ed Ambiente. 
Nel corso del primo trimestre dell’anno in corso, l’intensa attività condotta dal Nucleo di Polizia Giudiziaria, ha portato al deferimento alla competente Autorità Giudiziaria di n°30 (trenta) soggetti, per i reati di abusiva occupazione di aree demaniali marittime, sottratte alla libera fruizione, nonché innovazioni non autorizzate mediante la realizzazione di nuove opere, senza i necessari Nulla Osta demaniali e paesaggistici. 
A seguito di tali accertamenti, si è proceduto ad avviare gli iter amministrativi finalizzati al recupero degli indennizzi per le occupazioni perpetrate, richiedendo anche l’adozione di provvedimenti di ripristino dello stato dei luoghi, di competenza dell’Assessorato Territorio ed Ambiente della Regione Siciliana.
Gli uomini della Guardia Costiera hanno inoltre deferito all’Autorità Giudiziaria 7 (Sette) soggetti, per omissione di lavori in edifici siti nell’isola di Lipari, che minacciavano rovina e che a causa della mancata esecuzione di interventi manutentivi mettevano in pericolo la pubblica e privata incolumità, anche in prossimità di spiagge frequentate da bagnanti, durante le stagione balneare.

 Nell’ambito dell’attività di contrasto alle attività illecite sulla pesca, gli Uomini del Comandante Margadonna, hanno effettuato, negli specchi acquei antistanti le isole di Lipari e Vulcano, due sequestri di reti utilizzate da pescatori non professionali, attrezzi collocati in mare senza alcun segnalamento con potenziale pregiudizio per la sicurezza della Navigazione, con conseguente segnalazione alla Procura della Repubblica di nr.2 (due) soggetti.
Il Nucleo Polizia Giudiziaria in materia ambientale, ha accertato un’illecita attività di trasporto e smaltimento di rifiuti, da parte di due Società prive delle previste autorizzazioni ambientali, con conseguente deferimento di n°02 soggetti all’Autorità Giudiziaria. 
Sempre in ambito di contrasto e prevenzione ambientale, sono state bonificate, congiuntamente con il Comune di Lipari, varie aree oggetto di depositi incontrollati di rifiuti, pericolosi e non. Contestualmente si è proceduto alla pianificazione di mirati interventi volti alla rimozione delle tante unità navali in disuso abbandonate nel Porto di Pignataro e sugli altri arenili demaniali marittimi delle isole minori, in vista di una nuova disciplina degli accosti, in previsione dell’inizio della stagione estiva

f.to IL COMANDANTE
Tenente di Vascello(CP)
Paolo MARGADONNA

venerdì 25 marzo 2016

Siremar CdI. Posticipata domani partenza da Milazzo dell'aliscafo delle 13 e 30

COMUNICATO
A seguito richiesta del Comune di Lipari si dispongono le seguenti variazioni di orario per domani sabato 26 marzo 2016:

Aliscafo ESCHILO
differisce alle ore 13.55 la partenza da Milazzo normalmente schedulata alle ore 13.30, osservando il seguente itinerario/orario:
Milazzo p.13.55 - Vulcano a.14.40/p.14.45 - Lipari a.14.55/p.15.00 - S.M.Salina a.15.20/p.15.25 - Rinella a.15.35/p.15.40 - Filicudi a.16.05/p.16.10 - Alicudi a.16.35/p.16.40 - Filicudi a.17.05/p.17.10 - Rinella a.17.35/p.17.40 - S.M.Salina a.17.50/p.17.55 - Lipari a.18.15/p.18.25 - Vulcano a.18.35/p.18.40 - Milazzo a.19.25

Aliscafo PLATONE
comunque attendendo a Lipari l'aliscafo Eschilo, differisce alle ore 15.00 la partenza da Lipari normalmente schedulata alle ore 14.35, osservando il seguente itinerario/orario:
Lipari p.15.00 - Panarea a.15.25/p.15.30 - Ginostra a.15.50/p.15.55 - Stromboli a.16.05/p.16.10 - Panarea a.16.45/p.16.50 - Lipari a.17.15/p.17.25 - Vulcano a.17.35/p.17.40 - Milazzo a.18.25

Lipari: Lavanda dei piedi in Cattedrale e la Processione verso la chiesa del Pozzo (Giovedì Santo 2016) - Video di Giuseppe Cincotta

Rifornimento idrico a Pianoconte e Quattropani. Il calendario per i prossimi giorni


Erogazione idrica nelle zone alte dell’isola, fornitura costante del dissalatore permettendo.
Il prossimo 29 marzo in tutta Pianoconte
31 marzo a Quattropani, nella seguenti zone: Castellaro alto, Vallone bianco, Stradala castellaro, Coste d’Agosto, Chiesa vecchi a e Chirica Rasa.
Giorno 1 aprile a Quattropani nelle zone: Castellaro basso, Pietro Vito, Cavolino, Area morta, Chiesa Nuova, via Quartara e Tivoli.
La programmazione delle fornitura è stata resa nota dal Nello Vecchio di Geomar.

Elezioni amministrative in Sicilia il 5 e 6 giugno

Si svolgerà il 5 e 6 giugno il primo turno delle elezioni di sindaci e consigli comunali in Sicilia, il 19 e 20 giugno si terrà l'eventuale turno di ballottaggio.
La decisione è stata presa nel corso della giunta odierna, la data è stata scelta in modo da farla coincidere con quella delle elezioni amministrative che si terranno nelle altre città d'Italia.
In questa tornata elettorale non è impegnato nessuno dei 4 comuni eoliani

Acqua: Assessore Orto chiede incontro in Prefettura


Pubblicata ordinanza per trasferimento classi del "Conti" ai locali ex asilo nido

COMUNICATO STAMPA
E’ stata pubblicata nella giornata di ieri – giovedì 24 Marzo - l’ordinanza sindacale contingibile ed urgente che decreta il trasferimento di alcuni classi dell’Istituto di Istruzione Superiore “Isa Conti Eller Vainicher” di Lipari nella sede temporanea individuata da questa Amministrazione nei locali di proprietà comunale dell’ex Asilo Nido, in località San Giorgio, di recente ristrutturazione, per garantire agli studenti una serena prosecuzione dell’anno scolastico in corso ed evitare così l’istituzione del turno pomeridiano - contestata dagli studenti, a seguito delle diverse segnalazioni relative alle infiltrazioni rilevate negli ambienti della struttura scolastica che hanno portato alla chiusura di dodici classi situate al piano superiore.
Ancor prima che venisse deliberata dal Consiglio d’Istituto l’attivazione della doppia turnazione con esclusivo uso delle aule ubicate al piano terra, l’Amministrazione si è attivata per le vie brevi presso le sedi competenti per sostenere il perseguimento dell'interesse pubblico e prevalente di garantire ai giovani l'esercizio concreto del proprio diritto allo studio in sicurezza.
Non essendo nelle possibilità dell’Ente comunale di poter intervenire in materia di edilizia scolastica ovvero nella realizzazione, fornitura e manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici sedi di Istituti e Scuole di Istruzione secondaria superiore poiché di esclusiva competenza degli organi provinciali – ai sensi dell’art.14, comma 1, lettera i), Legge 142/90 - l’Amministrazione Comunale ha quindi provveduto a svolgere un ruolo di intermediazione ed è intervenuta concretamente mettendo a disposizione dell’Istituzione Scolastica i suddetti locali - per i quali è stato formalmente espresso parere favorevole dalla competente direzione provinciale in merito all’idoneità per uso scolastico, a seguito di un sopralluogo ricognitivo effettuato lo scorso 17 marzo presso l’immobile comunale dai tecnici del Servizio Edilizia Scolastica della Città Metropolitana di Messina congiuntamente al dirigente scolastico dell’Istituto, all’Assessore alla Pubblica Istruzione ed Edilizia scolastica ed ai tecnici responsabili dell’Ufficio Patrimonio e dell’Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Lipari.
Si coglie l’occasione per informare che questa Amministrazione non ha mai mancato – adesso come in passato - di fornire la massima collaborazione, interloquendo con il dirigente scolastico, genitori e studenti e sollecitando i competenti organi istituzionali (Provincia di Messina, Presidenza del Consiglio, Ministro Pubblica Istruzione, Sottosegretario M.I.U.R., Dirigente Scolastico Isa Conti) anche attraverso note formali a firma dell’Assessore alla Pubblica Istruzione – Fabiola Centurrino, l’ultima delle quali inviata in data 07.03.2016, in cui si esortava con veemenza un intervento strutturale urgente e risolutivo.
Si tratta, certamente, di una soluzione provvisoria che perdurerà fino alla conclusione dell’attività didattica, in attesa che vengano predisposti e realizzati i necessari interventi di manutenzione e messa in sicurezza dei locali scolastici ad opera dei competenti uffici provinciali.
A riguardo, si tiene a rassicurare la comunità scolastica – in particolare gli studenti e le loro famiglie – che non mancherà da parte di questa Amministrazione il costante impegno e la necessaria attenzione affinché si giunga ad una soluzione definitiva in tempi celeri.
Dalla Residenza Municipale, 25 Marzo 2016

“Giornata Mondiale per l’eliminazione della Discriminazione Razziale”. I ringraziamenti

COMUNE DI LIPARI
Assessorato ai Servizi Sociali – Assessorato alla Pubblica Istruzione - Assessorato alla Cultura

RINGRAZIAMENTI PER LA MANIFESTAZIONE  
“Giornata Mondiale per l’eliminazione della Discriminazione Razziale” – 21 Marzo 2016

Si è svolta lo scorso lunedì 21 Marzo l’iniziativa promossa dal Comune di Lipari – Assessorato Servizi Sociali, Pubblica Istruzione e Cultura – in occasione della Giornata Mondiale per l’eliminazione della Discriminazione Razziale.
Un momento di condivisione e di riflessione dedicato ai temi dell’accoglienza e dell’integrazione allo scopo di promuovere la tolleranza, la non discriminazione e il rispetto delle diversità. 
La manifestazione, svoltasi presso la sede del Centro Sociale Comunale – che si ringrazia per la disponibilità - alla presenza dell’Assessore Fabiola Centurrino e della Responsabile del Servizio Sociale Comunale - dott.ssa Matilde Pajno, ha visto l’alternarsi di due importanti ed emozionanti momenti.
La prima parte è stata dedicata alla presentazione del progetto della giovane e brillante artista eoliana Ambra Mirabito, dal titolo “Fenicotteri Migranti” – metafora artistica della migrazione, conosciuto e riconosciuto a livello nazionale ed internazionale, come è stato possibile ammirare durante l’interessantissima esposizione tenuta dall’artista che, per l’occasione, ha anche curato ed allestito un’originale e suggestiva istallazione artistica presso l’aiuola ex Esso, nell’area antistante il porto di Lipari.
A seguire, alla presenza delle istituzioni scolastiche - il dirigente Renato Candia con una rappresentanza dell’Istituto Comprensivo Lipari “S.Lucia”, una delegazione degli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Isa Conti” accompagnati dalla Prof.ssa Carmelita Merlino, la responsabile di plesso Esmeralda Foti con una rappresentanza dell’Istituto Comprensivo Lipari 1 - si è svolta la cerimonia di consegna delle creazioni artistiche “Fenicotteri Migranti” realizzate dall’artista per ogni plesso scolastico del comprensorio comunale su richiesta dell’Assessore per trasmettere un messaggio di libertà e fratellanza tra popoli ai nostri bambini e ragazzi.
Si ringraziano in particolar modo le scuole per aver accolto l’invito poiché si ritiene di fondamentale importanza educare i giovani ad una società multiculturale, trasmettendo loro il valore dell’accoglienza. 
Si ringrazia l’educatore Samuele Amendola, autore del saggio “Lo straniero che è in me. Pedagogia per una società multiculturale” – presentato nella seconda parte della manifestazione. Un lavoro importante che permette di liberare la mente da stereotipi e pregiudizi ed affrontare in maniera chiara e concreta le questioni problematiche che la società multiculturale pone individuando possibili vie per un’integrazione positiva attraverso l’educazione interculturale. Alla presentazione del testo, insieme al dirigente Candia e alla dott.ssa Pajno,  è intervenuto lo scrittore eoliano Fabio Famularo. 
Un ringraziamento particolare, per la grande disponibilità, professionalità e sensibilità dimostrata, va al diacono Santino Tornesi – direttore dell’Ufficio Diocesano Migrantes di Messina che, partendo dal dibattito innescato dalla presentazione del libro di Samuele Amendola, ha curato una esposizione molto precisa, interessante e toccante sul fenomeno migratorio e sull’importantissimo lavoro che l’Ufficio Diocesano porta avanti per supportare i cittadini stranieri nel difficile processo di integrazione nel nostro Paese.
Davvero emozionanti, infine, sono stati i canti e le musiche curate dal carismatico Coro Multietnico dell’Ufficio Migrantes diretto dal maestro Djeudonnè Badji, i cui componenti dopo aver raccontato brevemente la loro esperienza di migranti hanno accompagnato tutti i presenti, attraverso un percorso fatto di ritmi, poesie e narrazioni, a vivere nel concreto la bellezza della diversità donando una sensazione di pace che ha permesso di sentirsi, per un momento, non più isolati sull’Isola ma cittadini del mondo.
Un’occasione unica di crescita ed arricchimento culturale e personale che, certamente, avrebbe fatto piacere condividere con l’intera comunità anche perché l’intolleranza e la discriminazione si combattono solo diffondendo conoscenza e buona informazione sui temi delle diversità e ancora di più facendo “esperienza” concreta di un’integrazione possibile e quanto più necessaria.
 “Ci sono solo due modi di avvicinarsi ad un'altra persona: uno con paura, l'altro con amore.” (K. Pollak)
 L’Assessore ai Servizi Sociali, Pubblica Istruzione e Cultura
(Fabiola Centurrino)

L'ex assessore Starvaggi ringrazia: "E' stata un'esperienza positiva e produttiva" e suggerisce struttura per ricerca e gestione fondi Ue

Comunicato stampa
Non è facile tradurre in poche righe quanto sento di dire a questo punto del percorso nell'amministrazione del paese. La delega affidatami ha preteso, come sempre pretenderà, impegno in termini di tempo e di competenze e personalmente credo di non essermi mai risparmiato, anche se il momento di crisi economico-finanziaria che stiamo vivendo, sia locale che regionale e nazionale, non consente la promozione che queste Isole meritano.
Ringrazio il Sindaco Marco Giorgianni per avermi consentito di gestire tale sfida in ben due anni di Amministrazione e in tutte quelle occasioni nelle quali l'Amministrazione comunale ha potuto dimostrare, orgogliosamente, il proprio ruolo, la propria competenza ed il fatto di avere a cuore il bene del proprio Paese. La ringrazio, Sindaco, per la totale fiducia che mi ha riservato consentendomi di occuparmi anche di grandi temi come il DUPIM, il Patto Territoriale, il GAL, o la partecipazione del Comune di Lipari a EXPO Milano 2015, che mi lascia una grande emozione e soddisfazione e che ha rappresentato per il nostro territorio motivo di orgoglio e senza alcun dubbio, in quel momento storico, ha rappresentato un'occasione di riscatto per la nostra stupenda Sicilia.
Purtroppo, per motivi familiari e professionali, non posso più garantire la mia totale presenza ed è per questo motivo che ho rassegnato le miei dimissioni dall'incarico affidatomi.
E’ stata un’esperienza positiva che mi lascia una grande formazione e mi completa su alcuni temi che oggi mi portano a sensibilizzare il mondo imprenditoriale sul ruolo che essi non si sono ritagliati nei processi di sviluppo sia da parte pubblica che da parte privata, e che mirano alla valorizzazione e all’implementazione dell’offerta turistica del nostro Comune.
Oggi la Pubblica Amministrazione, dal canto suo, ha notevolmente ridotto gli ambiti di intervento limitandosi, nella maggior parte dei casi, a quelle iniziative che sono legate alla spesa dei fondi provenienti dai programmi comunitari (FESR, FEASR, FEAMP, ecc.).
Non mi riferisco solo al Comune di Lipari ma a cascata a tutti gli Enti pubblici locali. Basti pensare, infatti, che fino a poco tempo fa la sola Regione Sicilia spendeva parecchi milioni di euro in attività di promozione, di animazione, di valorizzazione e in alcuni casi con dei circuiti (come il CIRCUITO DEL MITO) che coinvolgevano quasi tutto il territorio regionale, o pensiamo ancora alla Provincia (oggi Libero Consorzio Comunale) che è totalmente scomparsa su tali attività.
La necessità di costruire e formare una struttura adeguata alla ricerca, gestione e rendicontazione delle risorse comunitarie è divenuta inderogabile poiché in assenza di essa non si potrà mai in alcun modo proporre e pensare di sviluppare una programmazione di cui si faccia carico in modo esclusivo l’Ente Comunale.
Quanto detto, a mio parere, è legato alla carente preparazione sull’argomento divenuto una vera e propria attività di tipo professionale, ed inoltre gli adempimenti a cui sono sottoposti giornalmente gli uffici del Comune lasciano purtroppo poco tempo a detti percorsi.
Rivolgo questo pensiero alla classe imprenditoriale eoliana, perché sono convinto che oggi più di ieri vi sia la necessità che gli stessi si facciano carico di un percorso che vada in questa direzione sottoponendo di volta in volta al Comune iniziative da sostenere in linea con il momento socio-economico e commerciale in quanto gli stessi rivestono il ruolo di indicatori.
La capacità si raggiunge lavorando, in quanto frutto di studio ed esperienza, e sono convinto che questa Amministrazione, oltre al fatto che lavori, abbia permesso al nostro territorio di “dribblare" grandi problemi e mi auguro che possa continuare a farlo in uno scenario in cui le condizioni non lo consentono.
Queste battute hanno il solo interesse di sensibilizzare l’opinione, e potranno essere o non essere condivise, ma sono sincere e propositive e sopratutto consapevoli delle problematiche strettamente connesse alla realizzazione di quanto suddetto.
Infine, non sicuramente per importanza, volevo ringraziare coloro che mi hanno consentito di vivere questa esperienza proponendo il mio nome al Sindaco per ricoprire la carica di Assessore riferendomi a Nuccio Russo ed Ugo Bertè che, anche se ad un certo punto hanno visto dividersi i percorsi, mi lasciano un bellissimo ricordo delle intense giornate di lavoro passate insieme per trattare alcuni dei lavori da portare avanti nonché soluzioni e proposte da sottoporre all’Amministrazione.
Tanti auguri quindi ad Ersilia, che conosco e stimo da anni, augurandole un proficuo lavoro essendo certo che lascerà il segno del suo passaggio.

Colgo l'occasione per augurare a tutti una serena Pasqua.

E' nata Chanel

E' venuta alla luce all'ospedale di Patti
figlia di Benedetto De Mariano e Luana Zaia
Le congratulazioni di Eolienews ai neo genitori 
e l'augurio di ogni bene alla piccola

Ieri in Cattedrale la "Cena del Signore" con l'istituzione dell'Eucarestia e la lavanda dei piedi (di Michele Giacomantonio)


Il Giovedì Santo la Chiesa commemora, ripropone e rivive l’ultima cena del Signore la “Cena Domini” con le due memorie: quella dell’istituzione dell’Eucarestia ripresa dalla prima lettera ai Corinzi di Paolo e la lavanda dei piedi dal Vangelo di Giovanni. Una cerimonia questa carica di significato che sempre suscita fra la gente suggestione e curiosità.
Con l’Eucarestia il Signore vuole che si tenga vivo il suo sacrificio, il corpo donato ed il sangue versato, finchè lui non ritorni. E tenerlo vivo significa che i credenti sappiano riproporlo personalmente nelle vicende del mondo. Con la lavanda dei piedi vuole ricordare ai discepoli che a differenza dei governanti e dei politici, diremmo oggi, chi è più grande fra loro diventi il più piccolo e chi governa si facci servitore. Sono due facce della stessa medaglia. Che senso ha infatti che si moltiplicano le messe e cioè la riproposizione sacramentale del suo sacrificio, se poi ci si omologa ai criteri del mondo?

Questo è il senso del Giovedì santo, il compendio del suo insegnamento prima dell’atto finale: la morte e la resurrezione. E la Cena del Signore non si chiude col “sepolcro” ma con l’altare, l’altare della Reposizione, dove lui vive nel mistero dell’Eucarestia. E così dalla Cattedrale si snoda la processione col Sacerdote celebrante che sotto il baldacchino porta il corpo del Signore e dietro di lui il popolo in preghiera fino alla Chiesetta del pozzo dove si svolgerà un momento di adorazione. La Chiesetta rimarrà aperta all'adorazione fino alla mattina di venerdì.
E dal sacramento del corpo del Signore la Chiesa oggi ripartirà per meditare sulla passione e sulla croce. Dopo l’adorazione della Croce in Cattedrale la tradizionale processione delle “varette” che si snoderà per la città.

Verso la Pasqua 2016 con il Papa (video)

Megna: "Il Faro è alternativo all'attuale maggioranza e continuerà a fare opposizione seria, decisa e costruttiva"

COMUNICATO STAMPA 
Con riferimento alla nomina della dott.ssa Ersilia Pajno quale componente della Giunta Municipale del Comune di Lipari, anche a seguito di alcune dichiarazioni rilasciate dal neo assessore che potrebbero apparire fuorvianti e soggette a fraintendimenti e strumentalizzazioni, si ribadisce che il gruppo Consiliare "IL FARO", dallo scrivente rappresentato in seno al Consiglio comunale nella qualità di componente e capogruppo, coerentemente al mandato ricevuto dagli elettori nell'anno 2012, é alternativo alla attuale maggioranza e dunque continuerà ad esercitare le prerogative assegnategli dalla normativa nell'ambito della minoranza consiliare. 
Si smentiscono categoricamente paventate ipotesi di intese programmatiche e/o di natura politico/elettorale miranti ad incrementare il numero dei consiglieri comunali di maggioranza, cosi come peraltro asserito senza indugi dallo stesso Sindaco Giorgianni. 
Il gruppo consiliare "IL FARO" si é sempre posto fino ad oggi, e continuerà a farlo in futuro, come OPPOSIZIONE seria, decisa, costruttiva, mai pretestuosa e sempre coerente nei confronti dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Giorgianni, nell'esclusivo interesse della comunità eoliana! 
Alla dott.ssa Pajno giungano i migliori auguri per l'incarico ricevuto, auspicando che nonostante i tempi estremamente contingentati di questo ultimo breve scorcio di legislatura, il neo assessore possa essere realmente posto nelle condizioni di mettere il proprio impegno, la competenza e la professionalità che tutti gli riconoscono, a completo servizio della nostra comunità! 
 L'occasione é gradita per formulare a tutta la cittadinanza i migliori auguri di buone festività pasquali! 
Dott. FRANCESCO MEGNA 
Gruppo consiliare "IL FARO"

Si è laureato Simone Portelli.

Martedì 22 Marzo, presso l'Università degli studi di Messina, l'eoliano Simone Portelli ha conseguito la Laurea Magistrale in Informatica con il massimo dei voti, 110 e lode.
Voglio rivolgere a questo ragazzo, con la stessa umiltà che lo contraddistingue, le migliori congratulazioni per il difficilissimo traguardo raggiunto, con tanto di "bacio accademico", in uno dei corsi di Laurea più impegnativi.
Auguri per una brillante carriera.
Giacomo Biviano

GIANLUCA CORRADO: "GRAZIE A TUTTI, ORA AL LAVORO PER MILANO!"

GRAZIE A TUTTI, ORA AL LAVORO PER MILANO!
Grazie a tutti quelli che mi hanno supportato, sostenuto e che anche oggi mi hanno confermato la loro fiducia come candidato sindaco del MoVimento 5 Stelle a Milano. Grazie agli attivisti con cui ho sempre condiviso e con cui continuerò a condividere l'impegno quotidiano per questa città.
Siamo pronti a lavorare per far diventare Milano una città a misura di famiglia, in cui le periferie rinascano grazie a negozi, parchi e musei. Una città in cui l'aria torni respirabile, senza gridare all'emergenza smog ogni settimana. Una città in cui ci sia sicurezza per tutti i milanesi.
Con voi e per voi siamo pronti a costruire una città di cui i milanesi possano essere orgogliosi.
Gianluca Corrado

Verso la Pasqua: Il video della Processione di Pasqua a Lipari (anno 2014)

Il filmato immortala non solo i passaggi della Processione di Pasqua conosciuti a tutti (quali l'incontro a Marina Corta) ma anche alcuni momenti sconosciuti a tanti (quali il passaggio sulla Via Roma, il ritorno e l'inchino di "arrivederci" all'interno del Castello. Ne facciamo "dono" grazie a"Colori dell'isola - Art and photo". agli amici di Eolienews

Rito della lavanda dei piedi nella Messa in Coena Domini nella Cattedrale di Lipari (foto Giuseppe Cincotta)



 Grazie a Giuseppe Cincotta vi proponiamo alcune foto del rito della lavanda dei piedi nella Messa in Coena Domini tenutasi ieri nella Cattedrale di Lipari.