Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 28 maggio 2016

Processione Corpus Domini. Assessore Sardella invita ad esporre coperte bianche ai balconi

In occasione della solennità del Corpus Domini di domani e della relativa processione Eucaristica che si svolgerà, dopo la Santa Messa, per le vie del centro urbano di Lipari, si invitano tutti i cittadini a voler esporre dai balconi, lungo tutto il percorso, delle coperte bianche in modo tale da rendere più suggestiva questa processione.
Sarà l'occasione per fare rivivere una antica tradizione.

Giovanni Sardella (assessore)

Solennità del Corpus Domini a Lipari. Il Programma

Matrimonio Currò - Marino. Auguri da Eolienews

Si sono uniti oggi in matrimonio nella chiesa dell'Immacolata al Castello, 
Fabio Currò e Francesca Marino 
A loro vanno gli auguri e le felicitazioni di Eolienews

Ospedale di Lipari, luci ed ombre / Ennesimo incidente sulla Falcone - Borsellino. Due articoli del nostro direttore sulla Gazzetta del sud

Ricerca lavoro

Ragazza cerca lavoro per la stagione estiva o anche per tutto l'anno, in qualsiasi settore/ambito.
Per info: 331.9825640

Si rimuova foto di Quattrocchi che "sponsorizza" la Calabria. Assessore Pajno scrive al sito che utilizza impropriamente l'immagine

Ricordate questa foto con la quale un sito promuoveva un'attività calabrese e scoperta in rete da Massimiliano Taranto?
L'amministrazione comunale di Lipari, con una lettera (pubblicata in basso) a firma dell'assessore Ersilia Pajno, ha chiesto venga rimossa

Madonna del Terzito al monumento per i Caduti e a Cugna Corte (Pianoconte) (foto II°parte)





Ospedali di Ischia e Procida, Commissario Asl Napoli 2 D'Amore: Dobbiamo garantire un’assistenza ospedaliera di qualità agli isolani

Ha preso il via ad Ischia il convegno organizzato dall’ASL Napoli 2 Nord dal titolo: “L’offerta di salute nelle piccole isole: implementazione di modelli sanitari. Confronto tra le realtà sanitarie dell’Isola d’Ischia e dell’Isola d’Elba”, l’evento, fortemente voluto dall’Azienda Sanitaria, si è proposto come un’importante occasione di dialogo tra la popolazione delle isole di Ischia e Procida e i vertici della sanità campana.
Al convegno, infatti, hanno preso parte tra gli altri il Commissario ad Acta alla Sanità per la Regione Campania Joseph Polimeni, il SubCommissario regionale Claudio d’Amario, il Consulente del Presidente della Regione, Enrico Coscioni e il Presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli e Provincia, Silvestro Scotti.
“Stamattina – ha detto il Commissario dell’ASL Napoli 2 Nord Antonio d’Amore – è stata raccolta la disponibilità del Commissario Polimeni e del Professor Coscioni ad aprire un tavolo di livello regionale sul tema degli ospedali isolani. Credo si tratti di un passo importante per dare centralità ai problemi di salute di Ischia e Procida e per costruire un percorso utile a garantire servizi adeguati e standard organizzativi all’avanguardia. Quel che è certo è che lavoriamo per garantire un’assistenza ospedaliera di qualità agli isolani”.
Nel corso della mattinata il Commissario Polimeni, il SubCommissario d’Amario e il Professor Coscioni hanno incontrato una delegazione di cittadini di Procida che manifestavano contro la chiusura dell’ospedale isolano, prevista nel recente Piano Ospedaliero della Campania. Il Professor Coscioni ha ampiamente rassicurato i cittadini intervenuti circa l’assistenza sanitaria che sarà loro garantita.
Il convegno, che ha come focus il confronto tra i modelli di assistenza sanitaria nelle piccole isole si avvale della testimonianza di Antonino Scirè, già Presidente dell’Associazione Nazionale Sanità nelle Piccole Isole, di Gianni Donigaglia, Direttore Sanitario del Distretto Sanitario dell’Isola di Elba.

MAREVIVO TORNA A LAMPEDUSA, LINOSA, USTICA E PANTELLERIA PER RECUPERARE PNEUMATICI ABBANDONATI SUI FONDALI

Marevivo torna a bonificare i fondali della Sicilia, recuperando pneumatici abbandonati.
La campagna, che si ripete ogni anno poco prima dell'inizio della stagione estiva, ha già fatto tappa nel resto della penisola mentre in Sicilia è iniziata oggi, con una tappa congiunta di due giorni a Lampedusa e Linosa. 
Il progetto, oltre che con l'associazione Marevivo Italia e la delegazione Marevivo Sicilia, è realizzata in collaborazione con EcoTyre. Grazie alla collaborazione tra quest'ultima azienda e i volontari ambientalisti, Lampedusa e Linosa potranno consegnare i pneumatici trovati sia sulla terra ferma che in mare senza dover sostenere costi di smaltimento, che non sono molto economici. 
"La raccolta nell'isola è iniziata questa mattina coinvolgendo tutti i diving di Lampedusa, dell'AMP Isole Pelagie - raccontano i volontari della Sicilia - e hanno dato il loro supporto anche le associazioni dei pescatori, i cittadini lampedusani, la ditta Isida, i giovani operatori del progetto Open Beach. La guardia costiera ha garantito il controllo e la sicurezza di tutta l'operazione". 
A poche ore dall'inizio dell'attività, sono centinaia i copertoni già recuperati. A riportarli sulla riva una grande squadra "che sta aiutando gli isolani a riprendersi le bellezze locali, che l'uomo superficialmente, nel tempo, ha rovinato". 
Le prossime tappe saranno a Linosa, Ustica e Pantelleria. 
Il lavoro di recupero dei pneumatici sarà accompagnato da attività ludico - educative per i bambini in cui il progetto farà tappa. Una lezione all'aria aperta farà capire l'importanza del rispetto dell'ambiente e come i copertoni possono essere riciclati. Senza un'azione controllata di conversione del materiale, infatti, i copertoni resteranno nei fondali per sempre.

Le Eolie e le date da ricordare (A cura di Giuseppe La Greca) : 29 Maggio 1035 e 28 Maggio 1971


Grazie Eminenza carissima. "Lettera aperta" di Don Giuseppe Mirabito al Cardinale Capovilla

In questi giorni, dopo aver appreso dell’ “ultimo pellegrinaggio” di S. Emin. il Sig. Cardinale Loris Francesco Capovilla, tra le tante lettere indirizzatemi  dal 1983 (allora adolescente) ad oggi,  ho letto e riletto alcune espressioni da Lui inviatemi, nel settembre di tre anni or sono, in una lettera che mi indirizzava dopo il 60° di sacerdozio dell’amato don Gennaro.
Caro Giuseppe, in questo ultimo tratto di percorso del pellegrinaggio terreno, mi fa buona compagnia un pensiero di Hermann Hesse: “Quando uno è diventato vecchio e ha adempiuto la sua parte, il compito che gli spetta è di fare, in silenzio, amicizia con la morte; non ha più bisogno degli uomini, ne ha incontrati abbastanza”. Ripeto sovente con San Paolo: “Ho terminato la mia corsa, ho combattuto la buona battaglia, ho conservato la fede”.

Lunedì prossimo, mi sentirò spiritualmente presente alla S. Messa esequiale nella Chiesa Parrocchiale di Sotto il Monte Giovanni XXIII. 
Da Lipari eleverò preghiere per la sua eletta anima, confidando da oggi, nella sua preghiera e  ringraziando il buon Dio di averlo posto, quale pietra miliare, sul mio sacerdotale cammino. Grazie, Eminenza carissima  per l’affetto, l’amicizia, i consigli, la preghiera. 
Una delle foto che allego mi riporta all’ultimo incontro con Lui, insieme a don Gennaro, di qualche anno fa. 
Don Giuseppe Mirabito

Madonna del Terzito al monumento per i Caduti e a Cugna Corte (Pianoconte) (foto 1°parte)


Ultima "uscita" ieri a Pianoconte per la Madonna del Terzito. Il simulacro ha raggiunto il monumento eretto in memoria dei caduti della frazione e la zona e le abitazioni di Cugna Corte.
Domani la Madre Celeste nel suo peregrinare per le Eolie raggiungerà Quattropani
Vi proponiamo il primo blocco di foto dell'evento di ieri








PROGETTO CONTINUITA’ ALLA SCUOLA DI CANNETO: UN’OCCASIONE PER CRESCERE (di GIANLUCA VENEROSO- VANIA GIUNTA )

 Il dizionario della nostra “scuolaglossia” (perdonate l’ardito neologismo, ma rende omaggio a un’abitudine tutta nostrana di inseguire motti e slogan tra una riforma e l’altra) si fregia di vocaboli e acronimi di disparata provenienza e valenza.  Nulla da eccepire contro un mondo di saperi e teorie che fanno capo a dottrine serie e ben ponderate, ma oltre la manualistica c’è “oltre” e c’è “altro”. Chiuse le porte delle nostre benemerite aule, noi insegnanti interagiamo quotidianamente con storie di vita e sfide sociali non sempre comuni…non sempre facili: disagi di apprendimento, crisi familiari che frantumano certezze e autostima dei nostri piccoli cittadini di domani, esempi disorientanti di una generazione dell’apparire che omologa “tutto” rischiando di produrre un vacuo “niente”…… 
Di fronte a questo turbinio di incognite spinose i libri non bastano, anzi (sembrerà un’eresia imperdonabile!) talvolta addirittura non servono. Ci sono altri saperi e sapori di cui i nostri ragazzi sono affamati: cercano incoraggiamenti costruttivi, momenti di umanità e calore, persone che parlino col cuore ad altre persone, prescindendo dai formalismi delle gerarchie. Cercano una scuola “umana” dove l’errore-fobia lasci spazio al dialogo e L’HAI SBAGLIATO ceda il passo al PUOI FAR MEGLIO.  Una scuola che orienti e accolga. Che si faccia famiglia e dove la fermezza delle regole conviva con le fragranze, spesso rarefatte, della tenerezza. 
È questa la scuola che abbiamo visto e respirato giovedì pomeriggio, nel Plesso di Canneto, in occasione dell’incontro di continuità che ha coinvolto ragazzi di III Media (Secondaria di I grado, in base allo slang corrente) e bambini uscenti dalla V classe della Primaria. 
Un confronto di curiosità, allegria e spensieratezza. Un gradevolissimo spaccato pomeridiano all’insegna dello stare bene insieme. 
Coordinati con egregia attenzione dalla prof. Vania Giunta, pioniera di una docenza restia ai nozionismi fini a se stessi, i “terzini” hanno dato vita a un gustosissimo siparietto – con tanto di presentatori – durante il quale, tra battute e diapositive, hanno illustrato ai più piccini gli aspetti salienti della nuova scuola che da Settembre li vedrà tra banchi più alti: spazi, attività, materie…. Insomma un esaustivo ABC sull’imminente futuro studentesco che li attende! E tutto in una veste divertente ma mai dispersiva, dimostrando come si può “imparare a imparare” anche col sorriso a fior di labbra. 
I brillanti ciceroni si sono inoltre dilettati nella lettura di semplici, ma accorati, testi poetici di loro “penna”, in cui si è parlato di amicizia, socievolezza, rispetto…. quella malta necessaria a cementare rapporti significativi anche quando i registri sono chiusi e i voti superflui. 
In chiusura, poi, attraverso un effervescente Powerpoint, abbiamo ripercorso in immagini e ritmi pop tre anni di visite guidate, gite, feste e occasioni di crescita collettiva, ulteriore riprova di una scuola che non vuol mai perdere di vista il fattore umano, in assenza del quale nessuna forma di cultura si tradurrebbe in valore o conoscerebbe la benché minima utilità. 
I “quintini”, cuccioli spauriti dinanzi a una dimensione del tutto inedita, si sono così ritrovati immersi in un clima di estrema serenità. Hanno mosso i loro primi passi su un sentiero, lungo sì e ancora da scoprire, ma ben spianato, grazie alle impronte ferme di chi li ha preceduti. 
GIANLUCA VENEROSO- VANIA GIUNTA

Parole eoliane...dal dialetto recuperato. Fonte: Italo Toni "Dizionario Italiano-Eoliano - Il dialetto recuperato" (XXV° parte)

Questa rubrica è resa possibile grazie allo scrittore eoliano Italo Toni, che ringraziamo.
E dal suo libro "Dizionario Italiano-Eoliano - Il dialetto recuperato" che attingiamo
Quando - Quannu
Quella - Chidda
Quercia - Ghiannu
Quest'anno - Auannu

Piazza Mazzini....disastrata! (foto Daniela Russo)




Nelle foto di Daniela  Russo come si presenta la parte iniziale di Piazza Mazzini a Lipari,quella che immette all'area di parcheggio e transitata da amministratori (sigh!) e cittadini che si recano al palazzo comunale e dai turisti che da Sottomonastero raggiungono la rocca del Castello ed il Museo.
Ma non è tutto....c'è anche l'avanzare della "boscaglia" nell'area oggetto dei lavori infiniti

Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Veduta da Quattrocchi (Lipari)

SANTO DEL GIORNO:
S. Germano nacque a Costantinopoli verso il 635 dal patrizio Ciustiniano ufficiale alla corte di Eraclio e Costante II. Avendo perduto il padre, entrò nel clero e ne fu uno dei principali ornamenti. Fu vescovo dl Cizico al principio del secolo vm. Nel 715 per la sua pietà e per il suo sapere, fu eletto patriarca di Costantinopoli ove non solo attese a reprimere il vizio, ma difese con generoso coraggio la fede contro gli errori dei Monoteliti. La sua principale gloria è legata all'energica difesa del culto delle immagini contro gli iconoclasti. Il popolo di Oriente, che già aveva preso parte alle più rilevanti questioni teologiche, veniva ora scosso fortemente dalla lotta intorno all'uso e al culto delle immagini di Cristo e dei Santi. 
Gli Ebrei, ancora numerosi a Costantinopoli, odiavano le immagini: alcuni califfi vi avevano scatenato contro la persecuzione. Tutto questo finì col suscitare un partito iconoclasta, a cui aderirono purtroppo anche alcuni vescovi. L'imperatore Leone II, PIsaurico, più zelante di tutti, si propose di fare distruggere tutte le immagini persuadendo il popolo; visto che si andava a rilento diede mano ai decreti: ma il patriarca Germano vi si oppose gagliardamente, dichiarandosi pronto a dar la vita per esse. L'imperatore tutto mise in opera per guadagnarlo: promesse e minacce furono vane. Germano in questa lotta venne sostenuto dal Papa Gregorio III e da S. Giovanni Damaseeno.
Alla fine gli eretici ebbero un'apparente vittoria, poiché costrinsero Germano a lasciare la sua sede ed a ritirarsi a Platanio, presso i propri parenti: ciò avveniva nel 730. Dal suo ritiro il Santo gemeva e pregava per i mali che affliggevano la Chiesa e ripeteva spesso con S. Giovanni Crisostomo: « Quando avessi da morire mille volte al giorno, e soffrire anche per qualche istante le pene dell'inferno, tutto questo io stimerei un nulla, purchè vegga Gesù Cristo nella sua gloria ». 
Pieno di meriti morì in pace il 12 maggio 733 alla età di 98 anni. 
S. Germano è ricordato in modo speciale per i discorsi tenuti in onore di Maria SS. 
In essi sviluppa di preferenza due idee: l'incomparabile purità di Maria, Madre di Dio, e la sua universale mediazione nella distribuzione dei beni soprannaturali. 
PRATICA. — Rispettiamo e veneriamo le immagini sacre. 
PREGHIERA. — Fa', te ne preghiamo, Dio onnipotente, che la veneranda solennità del tuo confessore e Pontefice Germano ci accresca la devozione e ci assicuri la salvezza. 

venerdì 27 maggio 2016

Galleria Monterosa in arrivo 450 mila euro e Piano spiagge fermo in Consiglio. Gli articoli del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Calcio a 5 femminile. Chiude con un ottimo IV° posto la Ludica Lipari...e si guarda avanti


Si chiude con una sconfitta casalinga il campionato di serie D per la formazione femminile della Ludica Lipari.
La formazione del duo Sparacino - Villari che, con due giornate d'anticipo aveva conquistato un ottimo quarto posto, è stata superata per 6 a 4 dall'Akron.
Le reti delle ragazze eoliane sono state messe a segno da Portelli (2), Cristiano e Profilio.
Al di là della sconfitta odierna per Portelli & company è stato un campionato sicuramente positivo anche in considerazione del fatto che sono state immesse in squadra tutta una serie di esordienti, rispetto alla formazione che vinse il campionato di serie D nella stagione 2013/14.
Per la cronaca, proprio oggi, è stata consegnata al presidente Sparacino la coppa che toccava alla Ludica Lipari, quale formazione vincitrice di quel campionato.
Come scrive il presidente su fb "Meglio tardi che mai", ma - aggiungiamo noi - anche una specie di augurio affinchè il prossimo anno, nel quale si preannuncia un rafforzamento della formazione, si possa di nuovo puntare al primo posto e al salto di categoria

Gal ” Tirreno – Eolie Domani forum di animazione territoriale al Comune di Lipari

Domani Giornata Nazionale del Cash Mob Etico. A Lipari appuntamento alle "Spiagge bianche"

Una mobilitazione dal basso che parte dal nord Italia e tocca le Isole, per premiare le imprese che hanno fatto della sostenibilità e della legalità a ogni costo il proprio core business. È questo la Giornata Nazionale del Cash Mob Etico. Nonostante la lenta ripresa dell'economia italiana infatti, rimane comunque uno stato di crisi ben più grave: quello legato all'illegalità degli affari. Un deficit che imprese virtuose e determinate cercano di riempire quotidianamente scegliendo di onorare i contratti di lavoro, i rapporti di filiera e i propri consumatori finali.
Il Cash Mob Etico è lo strumento che, attraverso il Voto col Portafoglio, rende merito a queste realtà che stanno crescendo in numero e fatturato in tutta la Penisola.
Con la rete ASVIS – Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile, la Giornata Nazionale del Cash Mob Etico di Roma preannuncia la Settimana europea dello Sviluppo Sostenibile insieme alle reti nazionali aderenti come NeXt, Retinopera e l'Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, partner dell’evento.
«In un sistema economico nel quale due grandi forze inerziali vanno in direzione del benessere del consumatore e della creazione di valore per l’azionista, la tutela dell’ambiente e i diritti del lavoro rischiano di restare fuori dai radar», spiegail prof. Leonardo Becchetti, presidente del comitato scientifico di NeXt, «Il mondo in cui viviamo sta però rapidamente cambiando e la globalizzazione può, si sta e deve trasformarsi, da corsa verso il basso ad avvicinamento al “basso” inteso come rispetto dell'ambiente, dei lavoratori e dunque creazione di valore economico sostenibile sotto ogni punto di vista».
«Le forze positive che premono in questa direzione e che ci porteranno ad una svolta sono in prima battuta la pressione dal basso dei cittadini che votano col portafoglio attraverso i consumi e i risparmi etici (con un ruolo sempre più importante dei fondi d’investimento)», continua Becchetti, «in seconda istanza quella delle istituzioni locali e globali che devono fissare regole/incentivi fiscali progressivamente più stringenti per tutelare la dignità del lavoro dei propri cittadini, la tutela della loro salute e dell’ambiente in cui vivono e da ultima, l’ambizione più alta di molti imprenditori che si pongono in misura sempre maggiore l’obiettivo dell’impatto socio-ambientale e della generatività e non solo quello del profitto».
«In questo scenario» conclude, «la responsabilità sociale e ambientale diventerà risorsa sempre più importante e strategica per il bene comune, per la reputazione delle aziende, per l’efficacia delle politiche locali e nazionali e per il benessere dei cittadini. Poiché la responsabilità sociale e ambientale si misura attraverso una serie di punteggi attribuiti in specifici domini (lavoro, diritti umani, qualità del prodotto, corporate governance, ambiente) il peso relativo attribuito a ciascun singolo indicatore diventa cruciale per la valutazione complessiva delle aziende. Una questione decisiva (che non può passare sopra le nostre teste) diventa stabilire chi decide la scala di valori e perché un indicatore sia più importante di un altro nel determinare la valutazione finale dell’azienda».
La rete “NeXt - Nuova Economia X Tutti” per portare avanti il proprio impegno si allea con le realtà territoriali di città e regioni. Ecco gli attori che, al fianco di Next, daranno vita alla manifestazione nazionale.
A Roma, con Retinopera e FIM/CISL, presenteremo i risultati di una indagine svolta su 1200 cittadini sugli indici che secondo loro indicano al meglio le scelte responsabili delle imprese.
Ad Albissola, i nostri amici liguri hanno contattato un vivaio che offre opportunità di lavoro a disabili mentali e che si sta impegnando sul territorio per creare un nuovo tipo di economia, più sostenibile e vicina alla popolazione.
A Napoli, con ManiTese, puliremo Piazza Cavour dal degrado urbano e a seguire pranzeremo presso la pizzeria Concettina premiando questo esercizio e la pasticceria Poppela per il suo ruolo concreto nella lotta alla camorra. Inoltre, una parte degli incassi della pizzeria saranno devoluti alla Fondazione San Gennaro.
A Grottaglie, con AMEC Taranto e il Gruppo Locale X la Sostenibilità, svolgeremo un RistoMob presso Casa Vestita, monumento a cielo aperto e da tempi immemori laboratorio delle famose maioliche tarantine. Gestita da Mimmo Vestita, ceramista, e da sua moglie, questo luogo simboleggia la rinascita del territorio e la creazione di alternative economiche valide che abbattano le ciminiere di ILVA.
A Lipari, per il secondo anno consecutivo, saremo a Le Spiagge Bianche, un luogo di paradiso riqualificato dalla situazione di discarica abusiva a cielo aperto dalla famiglia proprietaria della concessione. Anche qui RistoMob a KmZero e altissimo grado di tradizione culinaria delle Isole Eolie.

Vulcano: il 29 Maggio il "3° Aeolian Triathlon"

Atleti in gara lungo le strade e nella baia delle Sabbie Nere dell'affascinante isola di Vulcano. L'evento, indetto dalla FI.Tri. Sicilia ed inserito nel Rank Nazionale, è organizzato dall'A.D. Polisportiva Odysseus Messina. Circa 100 gli iscritti.
Fervono i preparativi per il "3° Aeolian Triathlon - specialità Sprint" che si svolgerà domenica 29 maggio lungo le strade e nella baia delle Sabbie Nere dell'affascinante isola di Vulcano nell'arcipelago delle Eolie. L'appuntamento, indetto dalla FI.Tri. Sicilia, è organizzato dall'A.D. Polisportiva Odysseus Messina, pioniera per quanto concerne questa affascinante disciplina, a testimonianza della sua radicata presenza sia in ambito siciliano che nazionale.
L'evento, patrocinato dal Comune di Lipari, in una location d'eccezione, è nel segno del binomio tra sport e turismo. Sabato 28 maggio il ritiro del pacco gara presso il "Vulcano Blu Residence", struttura convenzionata per atleti e accompagnatori, dove si terranno anche la premiazione ed il pasta party finale, oltre a varie attività che saranno rese note il giorno stesso della manifestazione. Quest'anno la gara è inserita nel Rank Nazionale, segno di una crescita costante.
Dal punto di vista tecnico, lo Sprint Triathlon è una gara che si svolge sulla distanza di 750 mt di nuoto, 20 km di bici e 5 km di corsa. La partenza sarà data alle 10 presso il lido dell'hotel "Les Sables Noirs" dove verrà posizionato anche l'arco di arrivo. La zona cambio è fissata invece nel parcheggio dell'hotel "Les Sables Noirs". La frazione di nuoto prevede 1 giro di 750 mt nello specchio acqueo della baia delle sabbie nere, con due boe di virata che dovranno essere mantenute alla destra degli atleti. La seconda parte di gara, dedicata al ciclismo, prevede un giro cittadino di circa 5 km da ripetere quattro volte. L'ultima si svilupperà in un circuito di 2,500 mt, da percorrere due volte, nella frazione di Vulcanello.
Sono circa 100 gli atleti iscritti. Sarà presente un folto gruppo della Polisportiva Odysseus Messina, società organizzatrice, guidato dall'inossidabile capitano Giovanni Barbiglia, in preparazione per un Ironman. Saranno al via, inoltre, la Stilelibero, con in testa il presidente Alessandro Princiotta e la neonata MTB Sicily.

Navi da crociere in arrivo a Lipari ad Aprile/Maggio 2016 .

Grazie al comandante Andrea Magazzù pubblichiamo l'elenco delle navi da crociere in arrivo a Lipari ad Aprile/Maggio 2016

Crisi finanziaria: Comuni siciliani dopo incontro con Alfano sperano in un decreto legge

(Manlio Viola – blogsicilia.it) La richiesta di proroga è arrivata troppo tardi. Per questo non sarà possibile disporre il rinvio dei termini per la presentazione dei bilanci dei Comuni siciliani in crisi economica finanziaria come è avvenuto nel 2015. Almeno non potrà farlo il Ministro con proprio decreto.
La notizia l’ha data lui stesso, il Ministro dell’Interno Angelino Alfano, incontrando i rappresentati dei comuni siciliani ieri sera a Palermo.
Lo scorso anno la richiesta arrivò nei termini e Alfano decretò il rinvio dei termini per la presentazione dei bilanci salvando dal default moltissimi comuni anche se in tanti sono ancora in bilico. Quest’anno i Comuni pensavano di farcela. A far saltare tutte le previsioni è stata la circolare regionale che invita a non mettere in bilancio le somme previste dalla Legge di stabilità regionale per intero. Si tratta delle somme che erano state inserite in Finanziaria sottraendole, non senza polemiche, al fondo Pensioni dei regionali.
Ma la scorsa settimana la Regione ha scritto ai Comuni invitandoli a mettere in bilancio solo il 30% di quelle di risorse così è scattato l’allarme default di massa e la richiesta di incontro al Ministro per tentare di prendere almeno tempo.
“Non posso firmare una proroga per i bilanci come fatto nel 2015 perché stavolta la richiesta è fuori tempo” ha detto ieri sera Alfano ai rappresentanti dell’Anci.
All’incontro c’erano ben 200 dei 390 sindaci siciliani. Il Ministro non ha, però, chiuso del tutto la porta: “Ci vuole un decreto legge” ha aggiunto lasciando qualche speranza anche se con tempi e modi certamente diversi e più lunghi.
Alfano ha assicurato ai primi cittadini dell’isola che rappresenterà “la condizione politica e istituzionale che ho trovato in questa assemblea. Farò valere – ha aggiunto – con il presidente del Consiglio la mia voce da ministro, e anche da partner istituzionale del governo – ha aggiunto – per fare presente che non avete presentato un bilancio preventivo perché siete inefficienti ma perché non c’erano le condizioni per farlo”.
“Mi farò carico di fare un lavoro permanente presso la Prefettura di Palermo – ha aggiunto – un lavoro politico istituzionale per quanto riguarda l’ipotesi di un decreto legge e una verifica immediata con il governo”.
Ma da Alfano non poteva mancare la stoccata politica al governo Crocetta ritenuto responsabile della situazione venutasi a creare “Capirete – ha concluso il Ministro – che accollarmi il peso di tutto il governo Crocetta è una fatica leggermente inumana”.
Per parte sua già ieri prima dell’incontro fra i sindaci e Alfano , Crocetta aveva annunciato la convocazione di una conferenza Regione-Autonomie Locali per martedì 31 maggio con all’ordine del giorno proprio la situazione finanziaria dei Comuni e aveva assicurato che quanto previsto in legge di stabilità regionale sarà erogato per intero anche se sui 340 milioni in questione la Sicilia non può fare affidamento se non in piccola parte: circa un centinaio. gli altri dovranno arrivare da Roma e sono circa la metà dei 500 milioni complessivi che la Regione attende

Calcio: Stromboli corsaro "in gommone" sul campo del Malfa


Lo Stromboli si è aggiudicato per 2 a 1 il derby di recupero, disputato sul campo del Malfa. L'incontro era valido per il campionato di terza categoria.
E' stata una partita combattuta e decisa dalla doppietta del bomber Billy Cincotta che raggiunge i 26 gol in campionato. Per disputare la gara e fare ritorno a casa i ragazzi del presidente Graziano Di Maggio hanno fatto ricorso al "solito" gommone. 
In chiave qualificazione ai playoff per Carlo Lanza e compagni diventa fondamentale battere dopodomani il Graniti (quarta in classifica) nell'incontro che si disputerà a Stromboli

Ex Pumex sono arrivati i primi 180 mila euro

E' arrivato dalla Regione il primo decreto che trasferisce al Comune di Lipari 180mila (sui 500 mila stanziati) per il pagamento degli stipendi maturati dagli ex Pumex. 
Le spettanze dovrebbero andare in pagamento a fine mese

Parole eoliane...dal dialetto recuperato. Fonte: Italo Toni "Dizionario Italiano-Eoliano - Il dialetto recuperato" (XXIV° parte)

Questa rubrica è resa possibile grazie allo scrittore eoliano Italo Toni, che ringraziamo.
E dal suo libro "Dizionario Italiano-Eoliano - Il dialetto recuperato" che attingiamo
Qua - Cà
Quaglia - Cuagghia
Qualcosa - Carcosa
Qualcuno - Carchidunu

Eoliani che non ci sono più. Orazio Mangano : I° Anniversario

Orazio Mangano
27  -05 - 2015 / 27 - 05 - 2016
Non lasciare che la morte o i dolori ti rubino i ricordi gioiosi. Tieniti stretta questa tua felicità che hai conosciuto, che hai condiviso. Non andrà mai persa. Sei sempre nel nostro cuore e nella nostra mente! 
La tua famiglia!


Chi vuole ricordare un proprio caro, un amico in occasione dell'anniversario della dipartita può già farlo inviandoci una mail a s.sarpi@libero.it o un messaggio privato sul profilo fb del direttore Sarpi (almeno 5 giorni prima della pubblicazione)
La mail dovrà contenere una foto, la data dell'anniversario e, se si vuole, anche un breve messaggio (max 20 parole).
Il post sarà pubblicato, oltre che su questo giornale, anche sulla pagina FB "Eoliani che non ci sono più...".
Dopo qualche giorno la sola foto, con i dati anagrafici e la data della dipartita sarà pubblicata sul nostro nuovo sito www.eolienews.it/pernondimenticare

Auto si semi-ribalta a Balestrieri. Questa volta non c'entrerebbe la velocità

Ancora un incidente sulla via Falcone - Borsellino (Balestrieri) di Lipari. Questa volta all'altezza dell'ingresso principale del Palacongressi
E' accaduto nella notte appena trascorsa, intorno all'una.
A bordo dell'auto, che si è semi-ribaltata (come ben visibile dalla foto), vi erano tre persone: due ragazzi ed una ragazza. 
I tre, che sono usciti praticamente illesi dall'abitacolo, non sono residenti ma lavorano nell'isola.
Il mezzo ha fermato la sua corsa in prossimità del muretto laterale.
A causare l'incidente questa volta non sarebbe stata l'elevata velocità ma una distrazione del conducente.
Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco e i Carabinieri.

giovedì 26 maggio 2016

I sacrifici, anche personali, del sindaco Giorgianni. Il grazie del dottor Subba

Riceviamo dal dottor Francesco Subba e pubblichiamo
Gentile Direttore ,
come sa questa sera era in programma la riunione dei Sindaci siciliani con il ministro Alfano ma il nostro Sindaco era impegnato a Roma per esigenze istituzionali che dovevano impedire la sua partecipazione a Palermo, avevo chiesto al Sindaco di valutare l’importanza della riunione di Palermo considerata la gravissima situazione causata dalla Regione e il nostro primo cittadino ha anticipato gli impegni istituzionali di Roma e alle 14.00 ha preso un volo per Catania da dove poi si è spostato su Palermo per la partecipazione alla riunione con il Ministro che si è protratta fimo alle 22, 30 (ora sono le 23.50 e il nostro Sindaco è in autostrada che sta rientrando a Milazzo senza cena e senza neppure il solito panino).
So che i 180 Sindaci siciliani presenti hanno detto ad Alfano che sono pronti a restituire le fasce perché non ce n’è uno che riesce a chiudere il bilancio e nessuno riesce a garantire i minimi servizi essenziali..!!!
Penso che domani dobbiate sentire il Sindaco per maggiori dettagli sullo svolgimento e contenuti della riunione ma mi permetta, come cittadino di questo arcipelago, di ringraziare Marco Giorgianni per il sacrificio personale e per l’impegno che sta profondendo per affrontare il momento in assoluto più delicato della storia del nostro Comune…!! 
Grazie per l’ospitalità.
Francesco Subba

Operazione dei Carabinieri di Lipari. Fermato un giovane

Operazione dei Carabinieri nel pomeriggio a Lipari. Ha interessato un giovane, momentaneamente residente nell'isola, per motivi di lavoro.
Il giovane sarebbe stato fermato all'imbarcadero degli aliscafi e condotto in caserma. L'ambito dell'intervento sarebbe quello antidroga.
Non è chiaro se lo stesso sia stato poi trasferito in carcere o sia destinatario di una misura restrittiva sull'isola.
Gli stessi Carabinieri avrebbero effettuato una perquisizione domiciliare nell'immobile dove questi dimorava.
Per maggiori particolari vi rinviamo ad un eventuale comunicato stampa dell'Arma. 

Comune di Lipari, esaurita la copertura finanziaria. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Si è spento Mons. Capovilla, era fortemente legato a Don Gennaro, a Canneto e alle Eolie in generale. Era cittadino onorario di Lipari

Si è spento a 100 anni a Bergamo il cardinale Loris Capovilla, già segretario particolare di Papa Giovanni XXIII. L'arcivescovo aveva cento anni, compiuti il 14 ottobre scorso.
Dal 15 aprile era il più anziano vescovo d'Italia e il quarto del mondo.
Creato cardinale da Papa Francesco il 22 febbraio 2014, aveva il titolo presbiterale di Santa Maria in Trastevere. Nato a Pontelongo, in provincia di Padova, era stato ordinato sacerdote il 23 maggio 1940.
Per dieci anni, dal 15 marzo 1953 al 3 giugno 1963, è stato segretario particolare di Angelo Giuseppe Roncalli, prima quando questi era patriarca di Venezia e poi durante il papato di Giovanni XXIII.
Dal 10 dicembre 1988, data in cui si dimise dagli incarichi pastorali, viveva a Sotto il Monte Giovanni XXIII, paese d'origine d'origine di papa Roncalli.

Il 12 gennaio 2014 papa Francesco ha annunciato la sua elevazione a cardinale "in relazione al suo servizio di una vita intera per il bene della Chiesa".
Il 14 ottobre 2015, per festeggiare i 100 anni, rifiutò ogni cerimonia solenne e scelse di trascorrere il suo compleanno insieme con i profughi ospitati a Sotto il Monte.
Monsignor Loris Francesco Capovilla era fortemente legato alle Eolie, alla comunità di Canneto in particolare. Grande amico di Don Gennaro Divola è sicuramente, insieme a lui, l'artefice dell'elevazione della Chiesa di San Cristoforo a Basilica.
Nella memoria è ancora vivo il ricordo del suo cinquantesimo di sacerdozio celebrato a Canneto il 23 maggio 1990.
In quell'occasione il Comune di Lipari (per la precisione il 22 Maggio) gli conferì la Cittadinanza Onoraria.
Ai familiari le condoglianze di Eolienews e di tutta la comunità


Papa Giovanni XXIII e un giovanissimo
Loris  Francesco Capovilla
IL RICORDO DI DON GIUSEPPE MIRABITO
E’ giunta oggi pomeriggio la ferale notizia della dipartita di S. Eminenza il Sig. Cardinale Loris Francesco Capovilla. L’illustre porporato, “reliquia vivente di San Giovanni XXIII” , si è spento in Bergamo alla veneranda età di 100 anni.
Grande amico delle nostre Isole e appassionato frequentatore.  Giunge per la prima volta a Lipari, invitato dall’Amministratore Apostolico S. E. Mons. Salvatore Di Salvo  nel 1976. In quell’anno, il 7 luglio, ordina Diacono,  nella Cattedrale di Lipari, don Bruno Maiorana.
Ritorna nelle Isole Eolie, invitato dall’allora Parroco di Canneto, Mons. Gennaro Divola, il 16 giugno 1983. Nella solenne Eucaristia celebrata a Canneto, detta una Omelia avente come tema: “Venne un uomo mandato da Dio ed il suo nome era Giovanni”.
Ritorna a Canneto nel Gennaio del 1990. Celebra il 6 gennaio la S. Messa dell’Epifania ed inaugura al crocevia di Calandra una stele votiva dell’Immacolata. Quella sera visita a Vulcano “il Presepe Vivente”. L’indomani, Domenica 7 gennaio nella festa del Battesimo di Gesù, celebrando l’Eucaristia amministra il Battesimo a due bambine della Parrocchia.
Giunge ancora a Lipari nella ricorrenza della sua “Messa d’Oro”: è il 1990.  Il 22 Maggio, il Consiglio Comunale di Lipari gli conferisce la Cittadinanza Onoraria al termine di un suo magistrale intervento sulla “Pacem in terris”. Il 23 maggio 1990, celebra a Canneto il 50° di Sacerdozio. Visita, nei giorni a seguire i Santuari Mariani delle Isole: la Catena a Quattropani ed il Terzito a Val di Chiesa Leni. Conclude a Canneto Domenica 27 Maggio 1990 con la Solenne Eucaristia di Prima Comunione.
Da Sotto il Monte Giovanni XXIII sempre attento a ciò che accadeva nelle Eolie di cui si vantava di esserne Cittadino.
Voglio ricordarlo ai tanti che qui a Lipari lo hanno conosciuto con queste parole, scaturite dal suo sacerdotale cuore «La Chiesa ha condannato gli errori ora si guarda attorno, ma che cosa deve proporre al mondo di oggi: castighi, anatemi, scomuniche? No. Pur partendo dalla constatazione di un mondo che è malato, ma non ha una malattia terminale, propone una medicina. La medicina della misericordia»

Pianoconte. La Madonna del Terzito ieri in visita ai defunti (foto II° parte)