Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 4 giugno 2016

Ristrutturazione e valorizzazione ex scuola materna di via Cappuccini. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud

L'articolo si ingrandisce cliccandoci sopra

Motovedetta CP 322 soccorre equipaggio di barca a vela al largo di Stromboli

COMUNICATO STAMPA
In data 3 Giugno la Motovedetta Cp322 è stata impegnata fin dalle prime ore del pomeriggio in una operazione di soccorso, svoltasi a 30 miglia al largo dell’isola di Stromboli, a favore di una unità a vela con a bordo tre passeggeri stranieri, rimasti in avaria.
Nelle ricerche oltre la dipendente M/v Cp 322 di Lipari è intervenuta la m/v Cp 808 di Vibo Valentia, che per ragioni di autonomia, dopo alcune ore faceva rientro in sede.
Il soccorso partiva a seguito della segnalazione di una nave mercantile in transito, che avendo sentitola richiesta di aiuto lanciata dalla barca a vela, metteva in moto la macchina dei soccorsi.
Dopo 12 ore in mare, la M/v Cp 322, grazie alla sua lunga autonomia ed alla spiccata versatilità, ha portato in salvo tutti gli occupanti della barca a vela nonché la stessa imbarcazione presso il porto di Stromboli.
Le operazioni di soccorso sono state coordinate dalle Direzioni Marittime di Catania e Reggio Calabria, che hanno gestito le delicatissime fasi del soccorso con la Sala Operativa di Circomare Lipari costantemente impegnata.
IL COMANDANTE M/V CP322
F.to 1° M.llo Np. Roberto MANGIONE

La Madonna del Terzito a Quattropani ed eventi collegati (foto Nino Allegrino III°parte)

Ancora aperte adesioni per il riconoscimento della DOP "Cappero delle Isole Eolie"

COMUNICATO 
Sono aperte le adesioni all’associazione che presenterà la domanda di registrazione per l’ottenimento del riconoscimento comunitario della DOP denominazione di origine protetta del “Cappero delle Isole Eolie”. 
Per aderire rivolgersi al più presto: 
A.C.R.S. dott. Alberto Biviano tel. 090-9813117 
e-mail info@studioalbertobiviano.it 
Italiana Capers Sud tel. 090-9812414 e-mail info@capersud.it 

Luoghi culturali da recuperare nelle Eolie : Il palazzo ex asilo Principe Umberto 1° in Lipari"

Per recuperare i luoghi culturali dimenticati il Governo ha messo a disposizione 150 milioni di euro. Fino al 31 maggio tutti i cittadini, amministrazioni e/o associazioni potevano segnalare all'indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare.
Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse. Il relativo decreto di stanziamento sarà emanato il 10 agosto 2016.
A Lipari si deve registrare, tra le altre una iniziativa volta ad un "Intervento di tutela e valorizzazione del Palazzo ex asilo Principe Umberto 1° in Lipari"
Si tratta di un immobile storico realizzato dal Comune di Lipari agli inizi del Novecento. L’immobile si presenta in pessimo stato ed è inutilizzato da decenni. È stato destinato dall’Amministrazione all’alienazione dal 2013.
Si propone la ristrutturazione e la destinazione quale plesso scolastico per l'istruzione superiore.
Gli interventi nello specifico riguarderanno: Realizzazione nuovi solai del fabbricato esistente; Messa in sicurezza e riqualificazione delle fondazioni e parti strutturali degradate del fabbricato esistente; Realizzazione massetti sottopavimento e isolanti; Impermeabilizzazioni e coibentazioni; Realizzazione intonaci interni ed esterni; Pavimentazioni esterne ed interne; Demolizioni in genere di porzioni di edificio da ricostruire; Realizzazione nuove divisioni per uffici ed aule; Realizzazione impianti: elettrico, idrico, fognario, riscaldamento ecc; Realizzazione di servizi igienici; Abbattimento delle barriere architettoniche; Sistemazione aree esterne.
Come già anticipato ad intestarsi le proposte sono le Associazioni Legambiente Lipari – Eolie Dott. Giuseppe La Greca; Federalberghi Isole Eolie – Dott. Christian Del Bono; Associazione Nesos – Dott. Pietro Lo Cascio; Associazione Amici del Museo Archeologico Luigi Bernabò Brea - Dott. Angelo Natoli; Associazione ONLUS “Valentino … uno di noi” - Prof.ssa Maria Rosaria Lazzarini

Judo. Varro e Livoti alla finale del Campionato Esordienti

Oggi e domani due atleti dello Sporting Club Judo Lipari parteciperanno alla finale del campionato italiano Esordienti B. Si tratta di Enya Livoti ed Erik Varro.
I due giovani judoka si sono qualificati nella fase regionale di selezione rispettivamente nelle ctg di peso kg 57 e kg 60.
Il Campionato Italiano Esordienti B si svolge al Palazzetto del Centro Olimpico Federale FIJLKAM di Ostia Lido, cuore italiano delle arti marziali.
Oggi salirà sul tatami Erik Varro, domani Enya Livoti

M5S: “Non siamo d’accordo, gli hotspot sono un fallimento

“Gli hotspot, già in questi pochi mesi di vita, si sono rivelati un fallimento. Si sono dimostrati essere dei luoghi che bloccano, respingono e trattengono i migranti, anziché accoglierli. Ecco perché la recente notizia di volerne creare uno a Messina ci lascia perplessi”.
E’ questa la posizione dei PortaVoce del MoVimento 5 Stelle, Francesco D’Uva e Valentina Zafarana, che in una nota chiariscono i motivi per cui l’idea di un hotspot nella città dello Stretto è da escludersi.
“Non dimentichiamo che gli hotspot previsti dalla Road map italiana non hanno alcun fondamento giuridico nel nostro ordinamento – ha ribadito D’Uva – né trovano una chiara definizione ai sensi della normativa vigente”.
Secondo il deputato pentastellato “sebbene gli hotspot risultino utili alle operazioni di ricollocamento, al momento sono evidentemente fallimentari. I ricollocamenti, infatti, non partono o comunque riguardano poche centinaia di migranti. Questo fa sì che essi diventino, di fatto, dei centri di lunga permanenza".
Sulla stessa posizione anche la Zafarana che punta su “accoglienza diffusa e sistemi di Sprar che rispettino la dignità di chi in questo momento giunge in Italia spinto solo da guerre e sofferenza”

Previsioni meteomarine a cura di Giuseppe La Cava

Nella mattinata di Domenica 5, nubi medio alte copriranno il cielo e porteranno deboli piovaschi nella fascia oraria tra le 5 e le 10 del mattino.
Le deboli precipitazioni, piu' presenti lungo la costa tirrenica messinese, raggiungeranno la città di Messina a cavallo del mezzogiorno.
Si prevede un miglioramento alle Eolie dalla serata.
La ventilazione sarà debole e il moto ondoso poco mosso.
PER AGGIORNAMENTI METEO VISITA LA PAGINA www.facebook.com/meteoeolie

Scuola in Sicilia. Al via il 14 Settembre.

(gds.it) Il prossimo anno scolastico le lezioni inizieranno mercoledì 14 settembre e finiranno venerdì 9 giugno. Lo ha deciso stamani l’assessore regionale Bruno Marziano, che ha firmato il decreto con tutte le scadenze.
Il provvedimento stabilisce che le vacanze di Natale inizieranno il 22 dicembre e termineranno il 6 gennaio ma poiché il 7 è sabato, si tornerà in classe il 9. Le vacanze di Pasqua andranno dal 13 al 18 aprile. In Sicilia ci sarà un giorno di vacanza in più rispetto al resto d’Italia per celebrare la festa dell’Autonomia, il 15 maggio. Per il resto, le altre giornate di festa sono quelle tradizionali. In totale i giorni di scuola saranno 208.
Nelle scuole dell’infanzia il termine dell’anno scolastico è fissato al 30 giugno. 

La Madonna del Terzito a Quattropani ed eventi collegati (foto Nino Allegrino II°parte)


(Don Giuseppe Mirabito)“La tua visita Signore ci colma di gioia”, queste espressioni che martedì 31 maggio, nella festa della Visitazione, abbiamo fatto preghiera , racchiudono il cammino che in questi giorni la comunità parrocchiale di Quattropani ha vissuto.
Martedì i bambini della “prima confessione”, accompagnati dai loro genitori e dai catechisti ci hanno aiutato nell’esaltare il dono grande della Misericordia di Dio di cui, il Sacramento della Riconciliazione, è segno forte ed eloquente.
Giovedì, nei primi vespri della Solennità del Sacro Cuore, ci siamo ritrovati come famiglia a rendere grazie, per il dono della SS. Eucaristia. Mons. Gaetano Sardella, nell’omelia, ci ha sollecitato ad aprirci alla lode per i doni presenti sul nostro cammino. Tanta poi la partecipazione alla Processione:   dalle  confraternite ai bambini di prima comunione, dai singoli fedeli alle autorità. Al termine insieme, a “fare comunità” , nel segno della condivisione.
Venerdì, la sacra effigie di Maria SS. del Terzito, così come 16 anni fa, ha fatto il suo ingresso a Chiesa Vecchia. Tanta la commozione, i ricordi, le preghiere. I Santuari mariani delle nostre isole (il Terzito e la Catena) insieme furono elevati alla dignità di “Santuario”.
Domenica prossima, con la Santa Messa delle ore 18,00 a Chiesa Vecchia, si chiuderanno questi giorni di grazia. Accompagneremo, al termine della celebrazione, il venerato Simulacro verso la Città di Lipari.



Sciopero dei Vigili del Fuoco l’11 giugno, proclamato da Usb

(AGENPARL) – Roma, 4 giu 2016 – Vigili del Fuoco in sciopero l’11 giugno per il contratto di lavoro. Lo ha proclamato il coordinamento nazionale di categoria dell’Unione sindacale di base (Usb), chiedendo “l’apertura del contratto di lavoro e l’assunzione dei precari, punti estremamente importanti per poter far fronte allo stato attuale di degrado del Corpo nazionale. Il riordino, firmato da tutti escluso Usb, ha di fatto ‘massacrato la macchina del soccorso’ rendendoci schiavi della produttività. Mancano unità, mezzi, attrezzature. I lavoratori del Corpo nazionale non sono riconosciuti come categoria particolarmente ed altamente usurante, non godono di quelle rassicurazioni normative che solidificano le economie stabili”.
Secondo Usb, “siamo sotto la scure del recupero crediti da parte di una amministrazione che in base ad una interpretazione dell’avvocatura di Stato, parere richiesto direttamente dalla direzione centrale delle risorse economiche e finanziarie, impone che tutte le voci (anche contrattuali, quindi l’indennità di rischio) che sono contenute dentro la parola ‘indennità’ devono essere valutate dall’amministrazione ed in caso ‘non erogate’ ai lavoratori. L’applicazione di tale condizione è possibile per l’amministrazione con retroattività di 10 anni”.
Per questo “Usb l’11 giugno sarà in sciopero nazionale per difendere il diritto di tutti al contratto di lavoro e alle economie stabili. Vogliamo una giusta costruzione del diritto di tutti i lavoratori del Corpo nazionale. Basta legge 252 e pseudo riforme, a ribasso, dei decreti legislativi 217 e 139. Adesso è tempo di riprenderci i nostri diritti e i nostri arretrati. 600€ di aumento subito (per i due contratti già scaduti) con relativi arretrati e apertura del terzo contratto in corso per fissare un ulteriore aumento sostanziale delle nostre economie e diritti”, queste le richieste del sindacato.

Recco incontra Stromboli in videoconferenza. Un "abbraccio" lungo 1.100 km.

Recco ha incontrato Stromboli.... seppure solo in videoconferenza. 
Protagonisti gli alunni della 4D della Scuola primaria della cittadina ligure e gli alunni della pluriclasse 4/5 della Scuola primaria dell'isola eoliana. 
Un corale e prolungato "Ciaooo" ha accompagnato il primo contatto, ovvero la visualizzazione sullo schermo delle rispettive classi.
Due realtà diverse sono entrate in contatto : gli alunni della 4D della scuola primaria di Recco sono 27 e vivono in una cittadina vicino la grande Genova;  i 10 alunni della pluriclasse 4/5 della scuola Primaria di Stromboli, invece, vivono alle pendici di un vulcano attivo.
Tutto ciò ha destato molta curiosità nei piccoli studenti recchelini che hanno posto ai loro coetani strombolani tutta una "batteria" di domande per conoscere la loro realtà scolastica, i luoghi in cui vivono, le tradizioni e la cultura. 
Naturalmente ha incuriosito parecchio la scuola sotto il vulcano e le domande da parte dei bambini di Recco sono state indirizzate, in prevalenza su questo argomento ”Avete paura di vivere sotto un vulcano attivo? Andate in cima alla montagna? Cosa provate quando c'è un eruzione?”. 
Ha stupito la naturalezza degli alunni strombolani che hanno risposto :” A Stromboli si vive bene e  non abbiamo paura".
E' stata un esperienza entusiasmante che ha siglato un'amicizia lunga 1100 km ma, accorciata dalla tecnologia che ha aperto le finestre su realtà scolastiche diverse nel nostro Paese.
Il progetto della videoconferenza  rientra nel percorso didattico previsto dalla progettazione annuale e da un' Unità d'Apprendimento interdisciplinare realizzata dalle insegnanti Mariangela Pastore ed Erika Verdina  che, ha approfondito l'argomento sui vulcani ed i terremoti. 
Il legame dell'ins. Pastore con le isole Eolie (è nativa di Lipari) ha permesso i contatti con l'Istituto Comprensivo di Lipari 1 e la collaborazione con l'insegnante di Stromboli, Angela Sidoti.
Il fascino dell'isola emerso, anche, dai racconti  meticolosi dei bambini della scuola locale su “Iddu”e la sua popolarità, ha colpito i piccoli alunni di Recco che vorrebbero conoscere i loro coetanei e organizzare un viaggio verso le Eolie
.E' stata una bellissima esperienza di amicizia che avrà di sicuro un seguito.

Parole eoliane...dal dialetto recuperato. Fonte: Italo Toni "Dizionario Italiano-Eoliano - Il dialetto recuperato" (XXIX° parte)

Questa rubrica è resa possibile grazie allo scrittore eoliano Italo Toni, che ringraziamo.
E dal suo libro "Dizionario Italiano-Eoliano - Il dialetto recuperato" che attingiamo
Sacchetto - Saccuddu, Becu
Sacco - Saccu
Sacerdote - Parrinu, Parricu
Sacramento - Sacramientu

Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Panarea, il villaggio preistorico di Capo Milazzese

SANTO DEL GIORNO:
Questa festa fu istituita nel 1945 a perenne ricordo della consacrazione della Chiesa e del genere umano al Cuore Immacolato di Maria fatta da Pio XII nel 1942, allorchè quasi tutte le nazioni erano provate da atrocissima guerra. 
La devozione al Cuore ammirabile della Madre di Dio è antichissima nella Chiesa. In S. Luca si hanno i primi accenni ai segreti tesori di quell'amabilissimo Cuore. Anche i Ss. Padri ed i Dottori celebrano spesso le lodi del Cuore ammirabile della Madre di Dio. Nel Medioevo questa soave devozione fu rivelata a Santa Matilde ed a S. Gertrude e da esse coltivata con trasporto e diffusa mediante i loro scritti. Anche S. Bernardino da Siena ne fu entusiasta. Ma il vero padre, l'apostolo ed il dottore di questa devozione è S. Giovanni Battista Eudes (16011680). Egli fu il primo che « non senza una divina ispirazione » (come si espresse S. Pio X nel decreto di beatificazione) pensò di tributare il cullo liturgico al Cuore purissimo di Maria, componendo egli stesso la Messa e l'Ufficio. E questa devozione lasciò in eredità alle sue due famiglie religiose: la Congregazione di N. S. della Carità e quella di Gesù e Maria. Su questa devozione scrisse pure il prezioso trattato: Il Cuore ammirabile della SS. Madre di Dio. 
La devozione poi andò crescendo insieme a quella del Sacro Cuore di Gesù, e dal secolo XVII in poi, molte famiglie religiose si dedicarono in modo speciale ad onorare questo Cuore amabilissimo. Nel secolo scorso, la devozione alla « medaglia miracolosa », che porta sul retro i due cuori di Gesù e di Maria, fu una potente spinta verso il carattere di « riparazione » che questa devozione doveva prendere specialmente dopo le rivelazioni di Fatima. Difatti la Vergine SS., apparendo ai tre fortunati pastorelli, disse: Per la salvezza dei peccatori Iddio vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato, e se sarà fatto quanto io vi dirò, molte anime si salveranno. E chiedeva preghiere: Rosario quotidiano, Comunione riparatrice nei primi Sabati del mese, penitenze: quelle imposte dal proprio dovere compiuto diligentemente e fedelmente, l'accettazione delle croci che il Signore ci manda, penitenze anche volontarie, come la rinuncia a qualche comodità, e la mortificazione in qualche piacere anche lecito... Ella stessa insegnò questa preghiera: « O Signore, è per vostro amore, per la conversione dei peccatori ed in riparazione delle ingiurie commesse contro l'Immacolato Cuore di Maria... » e la consacrazione di se stessi e di tutto il mondo al suo Cuore Immacolato. 
PRATICA. Consacriamoci al Cuore Immacolato di Maria ed oggi facciamo una mortificazione volontaria per la conversione dei peccatori. 
PREGHIERA. O Dio onnipotente ed eterno che preparasti nel Cuore della Beata Vergine Maria una degna dimora dello Spirito Santo, concedi propizio a noi che celebriamo devotamente la festa del suo Cuore Immacolato di vivere secondo il tuo cuore.

venerdì 3 giugno 2016

Rientro dalle Eolie dopo il Ponte del 2 Giugno. SNS potenzia i collegamenti di domenica

Comunicato Stampa
Trapani, 3 giugno 2016
Rientro ponte del 2 giugno potenziato il servizio sulle Eolie

SNS rende noto che per ottimizzare il deflusso turistico dalle isole Eolie verso la terraferma, domenica 5 giugno, il servizio sarà potenziato attraverso la messa in linea delle navi “Laurana” e “Novelli” con maggiori capacità di carico per ciò che riguarda il settore passeggeri e garage.


Nota del direttore - La Laurana partirà alle 7 da Milazzo per Vulcano-Lipari-S.M.Salina-Rinella-Filicudi-Alicudi e viceversa. Ripartirà da Lipari per Vulcano e Milazzo alle 17 e 30
La "Novelli" partirà alle 9 da Milazzo per Vulcano-Lipari-Rinella-S.M.Salina e viceversa. Ripartirà da Lipari per Vulcano e Milazzo alle 14,45
La "Laurana" lunedì tornerà sulla consueta rotta effettuando il collegamento Milazzo-Eolie-Napoli

Le Eolie meta privilegiata di questo weekend. L'articolo del direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Milazzo: successo del progetto formativo sul soccorso proposto da Raffineria e CRI

"Nessuno avrebbe potuto sperare in un risultato così positivo e fortemente soddisfacente". Questo il pensiero di quanti hanno collaborato allo svolgimento del progetto formativo sperimentale denominato Workshop: elementi di primo soccorso" che la Raffineria di Milazzo ed il Comitato della Croce Rossa Italiana di Milazzo- Isole Eolie Onlus, hanno voluto proporre a tutti gli studenti del terzo e quarto anno delle scuole superiori di Milazzo, nonché ai ragazzi della prima media inferiore della scuola comunale di San Filippo Del Mela.
Nei mesi di aprile e maggio, circa 1.300 studenti hanno partecipato con vivo entusiasmo ed interesse a 72 ore di lezione, svolte attraverso 18 incontri-workshop, tenuti in sette diversi Istituti Scolastici.
La sensibilità della Direzione Aziendale della Ram e dei Dirigenti Scolastici, unita a quella dei monitori della Croce Rossa Italiana, figure altamente qualificate, preposte all'educazione sanitaria ed alla divulgazione delle tecniche del primo soccorso e delle manovre salvavita, ha dato realizzazione ad un evento formativo mai proposto prima sul nostro territorio, offrendo ai giovani e giovanissimi la possibilità di apprendere l'importanza di agire correttamente in caso di emergenza per poter salvare una vita.
Il percorso formativo ha previsto la scoperta e l'apprendimento delle tecniche del "Primo Soccorso", attraverso un'alternanza di lezioni frontali supportate da immagini e filmati e tanta attività pratica, attraverso cui i partecipanti sono stati sollecitati a divenire " cittadinanza attiva e agenti di cambiamento".
Il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale, insieme alle tecniche del BLS (basic life support) e le manovre di disostruzione delle vie aeree, sono solo alcuni degli argomenti trattati. Durante i workshop infatti, argomenti di prevenzione e protezione tra cui "gli effetti dell'alcol e delle droghe" il "mancato uso del casco e della cintura di sicurezza" non sono stati trascurati, così come il trattamento delle ferite, dei traumi e delle lesioni muscolari e tanto altro ancora. La forte curiosità riscontrata ha spinto i formatori all'approfondimento di alcuni argomenti per i quali sono state poste numerose domande. Inoltre, la scelta di dedicare ampio spazio alle prove pratiche per facilitare l'attività di gruppo, il lavoro di squadra e l'apprendimento, si è mostrata, ancora una volta, una scelta vincente. La continua voglia di provare mostrata dagli studenti durante tutti gli incontri si è scontrata soltanto con il tempo a disposizione. Tuttavia, con grandissimo compiacimento, si è potuto riscontrare che, oggi, molti giovani hanno scelto di continuare la propria formazione, avanzando richiesta per diventare volontari della Croce Rossa.
Forte entusiasmo, curiosità, interesse e voglia di conoscenza sono stati elementi caratterizzanti di tutto il progetto, che ha già ottenuto numerose richieste di replica per il prossimo anno scolastico. Numerosi sono i genitori, gli insegnanti, gli educatori di ogni ordine e grado, oltre che figure del settore medico-sanitario, che hanno espresso il massimo apprezzamento per l'iniziativa.
Il progetto della RAM e della C.R.I. finalizzato alla prevenzione e alla riduzione dei rischi sul territorio, proposto quest'anno in via sperimentale, può dunque ripetersi. L'interessamento generato dalla cittadinanza e, in particolar modo, dai giovani, conferma la necessità di rispondere al bisogno avvertito da ognuno di conoscere ed apprendere per non rimanere inermi in caso di necessità.

Sicilia, eolico M5S: manca mappatura per aree off-limits, Legge inapplicata, si rischia caos per nuovi impianti

(AGENPARL) – Roma, 03 giu 2016 – “Niente mappa per le aree non idonee alla realizzazione di impianti eolici, legge disapplicata e rischio caos”. Il M5S all’Ars lancia l’allarme sul futuro prossimo venturo dell’eolico in Sicilia, più che nebuloso a pochi mesi dall’approvazione della legge di regolamentazione del settore. E per questo chiede all’assessorato dell’Energia di fare chiarezza. “Con la legge regionale n. 29/2015 – affermano i deputati – la Regione, entro 180 giorni, avrebbe dovuto individuare e mappare le aree non idonee alla realizzazione di impianti eolici. Diciamo avrebbe, perché, ad oggi, nessuna mappatura è stata realizzata e, come spesso accade, vengono fatte le leggi ma poi non vengono applicate”. Il termine entro il quale avrebbe dovuto essere allestita la cartografia regionale delle aree off-limits agli impianti di grosse dimensioni era il 27 maggio 2016. La mappa avrebbe dovuto tracciare le aree vietate alle pale voluminose, perché di particolare pregio ambientale, paesaggistico, archeologico o agricolo o a causa di vulnerabilità ambientale, pericolosità o rischio idrogeoligco. “L’inerzia degli organi competenti – affermano i parlamentari 5stelle – potrebbe determinare non poca confusione sia negli operatori di settore sia negli stessi uffici tecnici. Infatti, i procedimenti di realizzazione di nuovi impianti, non ancora definiti alla data di entrata in vigore della legge, rimanevano sospesi fino alla scadenza dei 180 giorni. Adesso, che non opera più questa sospensione – circostanza rilevata anche dai giudici del CGA – potrebbero essere rilasciate autorizzazioni alla costruzione di grossi impianti in zone che avrebbero potuto o dovuto essere considerate non idonee”. “Alla luce di quanto sta accadendo – continuano i parlamentari – temiamo che dalla mancata regolamentazione delle aree non idonee possa derivare un possibile rischio per il patrimonio paesaggistico, storico e rurale della Sicilia”. Per tali ragioni, il M5S ha chiesto chiarimenti urgenti all’assessorato dell’Energia e da mesi sollecita un confronto con l’assessore davanti alla commissione Ambiente dell’Ars. “Il M5S – precisano i deputati – è da sempre favorevole alle energie rinnovabili, ma certamente servono regole chiare e trasparenza. Questo ennesimo esempio di mal governo della regione, mette ancor più in difficoltà l’economia e gli investimenti nel nostro territorio. La mancata regolamentazione e la poca chiarezza della normativa esistente potrebbe infatti comportare il proliferare di contenziosi da parte di ditte di impianti eolici nei confronti della Regione Siciliana, col rischio di condanne a milioni di euro di risarcimento dei danni”.

Garanzia Giovani, oltre 339mila i giovani cui è stata proposta almeno una misura del programma

(AGENPARL) – Roma, 03 giu – Cresce anche questa settimana il numero dei giovani presi in carico e quello dei giovani ai quali è stata offerta un’opportunità concreta tra quelle previste dal programma Garanzia Giovani. – si legge in una nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – All’1 giugno 2016, i presi in carico sono 703.449, 4.150 in più della scorsa settimana, con un incremento del 22,4% rispetto al 31 dicembre 2015, data che segna la conclusione della “fase 1” del programma; tra questi, sono 339.597 quelli cui è stata proposta almeno una misura del programma, 2.665 in più della scorsa settimana, con un incremento, rispetto al 31 dicembre 2015, del 33,6%.
Aumenta anche il numero dei giovani che si registrano: all’1 giugno gli utenti complessivamente registrati sono 1.072.194, 4.195 in più rispetto alla scorsa settimana, con un incremento del 17,3% rispetto al 31 dicembre 2015. I giovani registrati, al netto delle cancellazioni, sono 918.360.
Nella sezione “Giovani Imprenditori”, il report contiene l’aggiornamento del dato relativo ai giovani che stanno presentando le domande di finanziamento a SELFIEmployment, il fondo promosso dal Ministero del Lavoro e gestito da Invitalia, che eroga finanziamenti agevolati a tasso zero da 5mila a 50mila euro, senza necessità di garanzie reali e con un piano di ammortamento di sette anni. All’1 giugno i giovani che hanno iniziato l’iter on-line per l’ammissione al finanziamento sono 608; 56 le domande già in fase di valutazione.
Procede anche l’attuazione di “Crescere imprenditori”, l’iniziativa nazionale promossa dal Ministero e attuata da Unioncamere per supportare l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità attraverso attività di formazione ed accompagnamento all’avvio di impresa. All’1 giugno sono 604 i giovani che hanno superato il test on-line di valutazione delle capacità imprenditoriali richieste per partecipare alla formazione finalizzata alla redazione del business plan; 109 sono stati avviati ai percorsi, 32 li hanno già conclusi con profitto.
Il Report contiene anche un focus sul successo di “Crescere in Digitale”, progetto promosso dal Ministero del Lavoro insieme con Google ed Unioncamere, che offre agli iscritti al programma Garanzia Giovani l’opportunità di approfondire le proprie conoscenze digitali attraverso 50 ore di training online: a 38 settimane dal lancio sono 62.558 i giovani iscritti attraverso la piattaforma www.crescereindigitale.it; di questi 35.959 hanno completato il primo modulo e 5.313 hanno completato tutto il corso. Le imprese che hanno aderito al progetto sono 2.441, disponibili ad accogliere 3.255 tirocinanti. Da sottolineare che le imprese che decideranno di assumere il giovane al termine del tirocinio potranno beneficiare di incentivi fino a 12.000 Euro.

Come eravamo: Spiagge Bianche o Papesca (Lipari)

Convegno regionale dell'APEI (Associazione Pedagogisti ed Educatori Italiani) domani a Messina

COMUNICATO STAMPA APEI SICILIA
Si terrà domani mattina, 4 giugno, a Messina presso l'Ist.Collegio S.Ignazio, il Convegno regionale APEI  (Associazione Pedagogisti ed Educatori Italiani) dal titolo "Lo sguardo pedagogico. Svolta storica delle professioni educative". 
Il Convegno, fortemente voluto dall'Apei Sicilia, nella persona dell'attuale presidente regionale, dott. Samuele Amendola, sarà un momento di incontro e formazione per centinaia di pedagogisti ed educatori siciliani, ma anche per insegnanti e studenti di Scienze dell'Educazione e della Formazione.
Verranno trattate numerose tematiche, a partire dall'attuale Progetto di Legge n.2656 (prima firmatari l'On.Vanna Iori), in discussione in Parlamento per il riconoscimento dei profili professionali dei Pedagogisti e degli Educatori. Interverrà il presidente nazionale APEI, il dott. Alessandro Prisciandaro e l'On. Giuseppe Laccoto, Deputato all'Assemblea Regionale Siciliana. A seguire si parlerà della formazione dei professionisti dell'educazione con il Prof. Aldo Attilio Attilio Epasto, docente di Pedagogia Speciale presso l'Università di Messina.
Uno dei temi centrali sarà quello della Scuola dove, oggi più che mai, si avverte la necessità di tornare ad assumere uno "sguardo pedagogico" sulla persona in formazione, in particolare, sul bambino. A tal proposito interverranno il presidente Apei Sicilia, Samuele Amendola e il Dirigente Scolastico dell'Istituto Comprensivo Lipari "S.Lucia", il Prof.Renato Candia.
La giornata formativa continuerà con l'illustre intervento del Prof.Ermanno Tarracchini, Consigliere Nazionale Apei, il quale permetterà di approfondire la tematica del rapporto tra Pedagogia e Neuroscienze.
Seguirà l'intervento della Vice-presidente Apei Sicilia, la dott.ssa Laura Mendola, relativo alla professione del pedagogista e dell'educatore in rapporto alle problematiche contrattuali.
Tanti altri gli argomenti che si affronteranno attraverso i numerosi interventi programmati di Educatori e Pedagogisti che svolgono ogni giorno la difficile ma entusiasmante professione educativa: Autismo, La libera professione del Pedagogista, l'accoglienza dei minori stranieri non accompagnati in una prospettiva pedagogica che superi l'emergenza.
Una giornata di studio e approfondimento che ha ricevuto il Patrocinio dell'Assemblea Regionale Siciliana, dell'Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, del Comune di Messina e del Dipartimento COSPECS dell'Università di Messina.
L'appuntamento è per domani, ore 8:30 per la registrazione dei partecipanti, ore 09:00 per l'inizio dei lavori che termineranno alle ore 18:00 con la consegna degli attestati.

Richiesto da varie associazioni al Governo un "Intervento di tutela e valorizzazione dell'ex scuola materna di via Cappuccini in Lipari". L'elenco degli altri interventi proposti

Per recuperare i luoghi culturali dimenticati il Governo ha messo a disposizione 150 milioni di euro. Fino al 31 maggio tutti i cittadini, amministrazioni e/o associazioni potevano segnalare all'indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare. 
Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse. Il relativo decreto di stanziamento sarà emanato il 10 agosto 2016. 
A Lipari si deve registrare, tra le altre (vedi elenco in basso a questo post) una iniziativa volta ad un " Intervento di tutela e valorizzazione dell'ex scuola materna di via Cappuccini in Lipari". L'obiettivo è quello di ristrutturare l'immobile e di destinarlo a plesso scolastico per l'istruzione superiore. Ad intestarsi le proposte sono le Associazioni Legambiente Lipari – Eolie Dott. Giuseppe La Greca; Federalberghi Isole Eolie – Dott. Christian Del Bono; Associazione Nesos – Dott. Pietro Lo Cascio; Associazione Amici del Museo Archeologico Luigi Bernabò Brea - Dott. Angelo Natoli; Associazione ONLUS “Valentino … uno di noi” - Prof.ssa Maria Rosaria Lazzarini
QUESTA LA SCHEDA INVIATA, UNITAMENTE A TUTTA UNA SERIE DI FOTO; ALLA MAPPA DELL'AREA E DEL SITO, ALLE PREVISIONI DEL PRG

Si tratta di un immobile realizzato dal Comune di Lipari nel corso degli anni settanta, ma mai ultimato. 
Lo stato di conservazione si presenta vetusto. La consistenza è di mc. 2.380,00 La destinazione urbanistica dell'immobile è: art. 78 zone per l'istruzione dell'obbligo. 
Destinato dall'amministrazione comunale alla Valorizzazione. 
Si propone la ristrutturazione e la destinazione quale plesso scolastico per l'istruzione superiore. L’IISS “ Isa Conti – Eller Vainicher” si caratterizza come unica istituzione scolastica di II grado presente nel territorio eoliano ed accoglie 504 studenti provenienti dalle sette isole dell’arcipelago; l’Istituto partecipa al sistema d’istruzione: Liceale (con le articolazioni di Liceo scientifico; Liceo scientifico OSA; liceo linguistico); Tecnico, per il settore economico (Amministrazione, Finanza, Marketing e Turismo) e per quello tecnologico (Costruzioni, ambiente e territorio). 
• La sede scolastica principale si presenta strutturata su due piani, che accolgono: 22 aule, laboratori, una palestra interna, la segreteria scolastica, l’ufficio di presidenza e i servizi igienici. Lo spazio esterno alla scuola ospita un’ampia area utilizzata come palestra esterna, con pavimentazione in cemento e provvista di canestri per il gioco del “basket”. In questo ampio spazio, in condizioni meteorologiche favorevoli, si svolgono sia le attività motorie e sportive che le assemblee studentesche ed alcune manifestazioni pubbliche, soprattutto in primavera, come la promozione della “Giornata dell’Europa” ricadente nel mese di maggio. 
• L’incremento della popolazione scolastica negli ultimi anni, ha reso necessaria la suddivisione dell’Istituto in plessi, con la collocazione delle aule in due sedi: quella centrale, ubicata in Via T. Carnevale, che ospita come già indicato, 22 classi e la “sede staccata”, ubicata in via Cappuccini, nel plesso della Scuola secondaria I grado "S. Lucia”, in capo all’I.C. “Lipari” e che accoglie ben 5 classi dell’Istituto. 
• Nell’edificio sede centrale “Conti – Vainicher” si registrano considerevoli criticità strutturali e delle aule che ospitano gli alunni, per niente o assai poco considerate nel tempo dagli Enti Amministrativi Locali. Le risorse economiche erogate per l’edilizia scolastica sono da ritenersi nulle e gli esigui interventi di manutenzione e decoro degli ambienti, realizzati negli anni, si sono dimostrati superficiali e circoscritti a situazioni di carattere emergenziale. La rete elettrica e le cisterne per l’approvvigionamento idrico sono obsolete e richiedono interventi efficientemente migliorativi. 
• Dalle considerazioni espresse, per ovviare alle esistenti problematiche ed in previsione dell’ulteriore incremento della popolazione scolastica, conseguente sia agli adempimenti cui sono soggetti gli studenti in obbligo d’istruzione che per la maggiore affluenza di giovani allievi di provenienza extracomunitaria, si propone la ristrutturazione dell’immobile de quo da utilizzate per l’ampliamento delle classi e delle strutture didattiche in generale. 
Interventi previsti 
Gli interventi in specifico riguarderanno: Realizzazione nuovi solai fabbricato esistente; Messa in sicurezza e riqualificazione delle fondazioni e parti strutturali degradate del fabbricato esistente; Realizzazione massetti sottopavimento e isolanti; Impermeabilizzazioni e coibentazioni; Realizzazione intonaci interni ed esterni; Pavimentazioni esterne ed interne; Demolizioni in genere di porzioni di edificio da ricostruire; Nuove opere di pertinenza esterna; Realizzazione nuove divisioni per uffici ed aule; Realizzazione impianti: elettrico, idrico, fognario, riscaldamento ecc; Realizzazione di servizi igienici; Abbattimento delle barriere architettoniche; Sistemazione aree esterne.
QUESTI GLI ALTRI INTERVENTI PROPOSTI



Città Metropolitana di Messina. Commissario Romano eserciterà poteri del Consiglio

Il dott. Romano eserciterà i poteri del Consiglio in attesa che si svolgano le elezioni per la nomina dei quattordici consiglieri metropolitani
Nel corso di un affollato incontro con i giornalisti, a margine della conferenza stampa organizzata dal comandante della Vespucci, capitano di vascello Curzio Pacifici, per illustrare il programma della sosta messinese della nave scuola della Marina Militare Italiana, il Commissario straordinario dott. Filippo Romano ed il Sindaco di Messina prof. Renato Accorinti hanno illustrato l’iter che concretizzerà il passaggio di competenze tra i due vertici.
Il neo Sindaco Metropolitano ha preannunciato che assegnerà al dott. Romano la delega, ferma restando al Sindaco la legale rappresentanza ed i poteri di firma, per la prosecuzione dell’attività amministrativa in modo da realizzare un passaggio graduale alla nuova organizzazione dell’Ente; il dott. Romano, in base al Decreto Presidenziale che lo nomina Commissario straordinario per il Consiglio Metropolitano, eserciterà i poteri del Consiglio in attesa che si svolgano le elezioni per la nomina dei quattordici consiglieri metropolitani.
In sostanza, un affiancamento nel segno della leale collaborazione piuttosto che una mera coabitazione.

Parole eoliane...dal dialetto recuperato. Fonte: Italo Toni "Dizionario Italiano-Eoliano - Il dialetto recuperato" (XXVIII° parte)

Questa rubrica è resa possibile grazie allo scrittore eoliano Italo Toni, che ringraziamo.
E dal suo libro "Dizionario Italiano-Eoliano - Il dialetto recuperato" che attingiamo
Sabato - Sabbitu
Sabbia - Rina
Sabbia di mare - Rina di mari
Sabbione - Rupiddu - Sabbiuni

Fuori rotta. Quattro giorni di buona musica a Stromboli

Le Eolie e le date da ricordare (a cura di Giuseppe La Greca) : 3 Giugno 1719

Roma. L'eoliano Cortese torna in teatro con "Pilade" di Pasolini

A cinque anni dall’ultimo spettacolo teatrale,”Dalla parte del lupo” , regia di Danilo Gattai, dove ha recitato con Giovanni Scifoni (Squadra antimafia 7) l’eoliano Davide Cortese torna a fare teatro con la “Compagnia dei poeti” portando in scena uno studio sul “Pilade” di Pier Paolo Pasolini.
Lettura scenica in forma di rito culturale
Sabato 4 giugno 2016, h. 20.30
Domenica 5 giugno 2016, h. 17.30
Ideazione e regia: Marco Palladini
Esecuzione della Compagnia dei poeti: Stefano Amorese, Marco Buzzi Maresca, Davide Cortese, Anna Laura Longo, Nina Maroccolo, Desirée Massaroni, Marco Palladini, Plinio Perilli, Simona Verrusio
Musiche e allegorie sonore: Anna Laura Longo
Fonica: Michele Marsili
Elaborato drammaturgicamente mezzo secolo fa il Pilade di Pasolini ha tuttora una smagliante sostanza poetica e una potente attualità dialettico-politica. Riscrittura critica dell’Orestea di Eschilo esso affida alla parola teatrale il compito di esplorare il focus controverso di un passaggio di potere dalla tirannia alla democrazia. Il nuovo ordine democratico instaurato ad Argo da Oreste in nome di Atena, la dea della Ragione, si allea infatti con le forze del Passato, con la Tradizione reazionaria incarnata da Elettra e dalle Furie-Erinni. Si oppone a ciò il Diverso, ossia Pilade, antagonista e effettuale doppio di Oreste, che capeggia una rivolta popolare, che ha i caratteri di una rivoluzione di classe. E che pur tuttavia fallisce di fronte alle dinamiche complesse del Potere Moderno, e induce Pilade (proiezione del pessimismo di Pasolini) ad una devastante abiura di sé. I drammatici nodi storici, politici, personali, persino psicologici dei principali personaggi, vengono investiti e illuminati dalla straordinaria scrittura poetica pasoliniana che diventa acuta riflessione sulla contemporaneità e sul senso profondo di un’azione di trasformazione radicale del mondo che non contempli il riconoscimento di ogni diversità.
In capo ad un lungo lavoro laboratoriale abbiamo voluto mettere assieme un compagnia non di attori, bensì di poeti per dare corpo e voce icastici e concreti all’idea fondamentale di Pier Paolo di un teatro inteso come rito culturale. Dunque, con questi ‘fratelli’ poetici di Pilade, presentiamo adesso come studio i primi cinque episodi del testo, in attesa di allestire in autunno la lettura integrale dell’opera. Un hors d’œuvre per provare ad andare, secondo quanto diceva Roland Barthes, oltre l’ovvio e l’ottuso.
Contributo per ingresso: € 5,00 – Posti limitati – Prenotazione obbligatoria
info@associazionealeph.it – giulia@associazionealeph.it

Ricerca personale per Vulcano

PIZZERIA-RISTORANTE-PUB DI VULCANO CERCA CAMERIERE CON ESPERIENZA E CONOSCENZA DELLE LINGUE E GIOVANE BARMAN CON ESPERIENZA.
VERRA' FORNITO VITTO E ALLOGGIO. CONTATTARE IL 3384808419

Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Bagnanti a Canneto (Lipari)

SANTO DEL GIORNO:
Nella città di ParayleMonial, in un monastero della Visitazione, verso l'anno 1670, trovandosi in un giorno dell'ottava del Corpus Domini,Santa Margherita Maria Alacoque, prostrata innanzi al Santissimo Sacramento esposto alla pubblica adorazione, le apparve Gesù, e le diede a vedere il suo SS. Cuore. 
Era questo tutto investito da fiamme, circondato da una corona di spine, squarciato da una ferita, e con una croce piantatavi sopra. « Vedi, disse Gesù alla sua adoratrice, vedi questo Cuore che si strugge d'amore per gli uomini, ciò nonostante non riceve che ingratitudine e oltraggi. Questo Cuore è sempre disposto a versare grazie e benedizioni sopra di tutti; ma gli oltraggi continui che mi fanno, ne impediscono la diffusione. 


Sacro Cuore di Gesù e Santa Margherita Maria Alacoque
Pensa tu adunque a riparare un sì lagrimevole disordine, e fa che il venerdì successivo all'ottava consacrata all'onore del mio Divin Corpo, sia specialmente consacrato all'onore del mio Divin Cuore, riparando con onorevole ammenda e devota comunione le offese che ricevo nella divina Eucaristia. Io spargerò abbondanti benedizioni su quanti mi presteranno questo culto; e a te affido l'incarico di far conoscere ed eseguire il mio volere ». Margherita, si accinse all'adempimento della volontà di Gesù. 
Il Pontefice Clemente X approvò solennemente la devozione al Sacro Cuore e l'arricchì di molte indulgenze. Pio IX ne estese la festa a tutta la Chiesa e Pio XI innalzò la festa a rito doppio di prima classe con ottava. 

MASSIMA. — Imparate da me che sano mansueto umile di Cuore. 
PRATICA. — Rinnovate la vostra consacrazione al Sacro Cuore di Gesù. 

giovedì 2 giugno 2016

Notevole flusso di turisti verso le Eolie favorito da Libertylines. Domani nuova corsa straordinaria da Milazzo

Comunicato stampa
La giornata odierna si è caratterizzata per gli elevati flussi turistici ai quali si è fatto fronte anche grazie alla pronta disponibilità delle compagnie di navigazione. Per questo ponte le Eolie sono state meta di vacanza per numerosissimi turisti sia italiani che stranieri e per la giornata di domani è previsto ancora un significativo afflusso.
Per questo motivo l'Amministrazione comunale ha richiesto alla Liberty Lines SpA un'ulteriore corsa straordinaria con partenza da Milazzo alle ore 10.30 con scalo a Vulcano e Lipari e viceversa.
Si riconosce il merito al competente Assessorato Regionale che nell'autorizzare le numerose corse straordinarie richieste dall'Amministrazione comunale ha consentito di fare fronte alle esigenze dovute ai numerosi flussi registrati in questi giorni che tra l'altro confermano l'attenzione verso l'Arcipelago delle Eolie quale meta turistica privilegiata.
L'Amministrazione comunale

Armani con il suo Main a Panarea (foto Maurizio Turcarelli)

Dopo Stromboli, Giorgio Armani, a bordo del suo Main, ha raggiunto Panarea. Per la foto grazie a Maurizio Turcarelli

Amicizia è ...Finocchiaro da Lipari a Milano per supportare Corrado nella corsa a primo cittadino


Amici da sempre.. il liparese Francesco Finocchiaro e il candidato a sindaco di Milano, Gianluca Corrado (sangue eoliano nelle vene) si sono ritrovati nella città meneghina.
Francesco, esponente del Movimento 5stelle di Lipari, è "volato"a Milano per essere fianco a fianco con Gianluca in questi giorni che precedono il voto.
Forse anche l'occasione per "studiare" da candidato a sindaco di Lipari, nelle amministrative di Maggio 2017?

Dieci film in gara al Salina Doc Fest 2016

Ma(d)re Mediterraneo è il titolo scelto per il concorso internazionale del documentario narrativo Salina Doc Fest 2016 dal 7 al 12 giugno nell'isola delle Eolie. Sei i film selezionati dalla direzione. Fra gli ospiti in arrivo sull'isola per il festival Kasia Smutniak, Corrado Formigli, Jacopo Quadri e Gianfranco Rosi in collegamento da Londra per l'evento speciale Fuocoammare, i registi Malek Bensmaïl, Lamine Ammar-Khodja, Tarek Sami, Lucie Dèche e Karim Loualiche (Focus Algeria: l'Altro Mediterraneo), Paolo Genovese, Domenico Procacci, Federico Vacalebre, Gigliola e Silvia Scola, Diego Bianchi in arte Zoro.
Il concorso si chiuderà con l'assegnazione finale del premio Tasca d'Almerita, scelto dalla giuria composta dal regista Leonardo Di Costanzo, dal critico cinematografico britannico Lee Marshall e da Andrea Purgatori, sceneggiatore e giornalista. Al film più votato dal pubblico andrà il Premio Signum.
Una grande novità è il concorso nazionale, Sicilia.Doc.

"Furto patriottico" al museo di Lipari o in preparazione agli Europei di calcio?

Un curioso fatto di cronaca si è verificato a Lipari nella notte tra il 1° e il 2 Giugno:  dal balcone della direttrice del museo”Bernabò Brea” , Amelia Mastelloni, è stata sottratta la bandiera italiana che sventolava insieme a quella della Regione e dell’Unione Europea, queste ultime rimaste al loro posto. Un furto “patriottico” o in previsione della partecipazione della nostra nazionale di calcio agli Europei?. 
Visibilmente contrariata dall’accaduto la direttrice ha provveduto a rimpiazzarla, sperando che non faccia la stessa fine. 
Il “ladruncolo”, che per portare a compimento la sua azione si è dovuto arrampicare lungo il muro dell’edificio, potrebbe essere scoperto a breve, non appena si concluderà il convegno in corso sull’ossidiana e si troverà il tempo di visualizzare la registrazione delle telecamere di sorveglianza.

Corsa speciale in aliscafo da Milazzo per Lipari alle 14 e 15 e ritorno

Comunicato stampa
Si porta a conoscenza che l’Amministrazione comunale vista l’elevata affluenza che continua a caratterizzare questo ponte del 2 giugno ha richiesto alla S.N.S. Spa una ulteriore corsa integrativa, in aliscafo, con partenza da Milazzo alle ore 14,15 con destinazione Lipari e viceversa.
Si ringrazia la Società SNS Spa per avere predisposto tale corsa integrativa visto il poco tempo a disposizione.
L’Amministrazione comunale
Aiuto cuoco cerca lavoro. Vive a Pianoconte (Lipari). Disponibile anche saltuariamente . 
Chiamare Giuseppe tel.3341069882

Le Eolie e le date da ricordare (a cura di Giuseppe La Greca) : 2 Giugno 1972

Cambio al vertice dell'Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Messina

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE COMANDO DEL CORPO FORESTALE DELLA REGIONE SICILIANA SERVIZIO ISPETTORATO RIP. DELLE FORESTE DI MESSINA 
COMUNICATO STAMPA 
Nuovo Ispettore Ripartimentale delle Foreste di Messina Cambio al vertice dell' Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Messina, in data 01 giugno 2016 è avvenuto il cambio tra il cedente Dr. Carmelo DI VINCENZO collocato in quiescenza dal 29 maggio 2016 e il Dr. Antonino LO DICO già Ispettore Ripartimentale delle Foreste di Catania. Messina, 1 giugno 2016 
IL CORRISPONDENTE 
Arch. Gustavo LAMPI 

Crocetta ha firmato il decreto. Accorinti sindaco della Città metropolitana di Messina.

Non c’era più motivo di attendere oltre. E così il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta ha firmato il decreto di nomina dei tre nuovi sindaci delle Città metropolitane che, dopo la modifica della legge approvata dall’Ars, coincidono con i tre Comuni capoluogo. Renato Accorinti, dunque, è ufficialmente il primo sindaco della Città metropolitana di Messina, così come Leoluca Orlano lo è di Palermo ed Enzo Bianco di Catania.
È il primo step nell’attuazione della legge che ha posto fine alla vicenda ultradecennale delle Province regionali, sotituite dalle tre Città metropolitane e dai Liberi Consorzi. Accorinti può insediarsi a subito e di fatto dovrà governare Palazzo Zanca e Palazzo dei leoni. Va detto, però, che in questa prima fase l’attuale commissario Filippo Romano resterà in carica svolgendo le funzioni del consiglio metropolitano. E in virtù di una sorta di “patto di amicizia” stipulato tra Romano e Accorinti, il commissario affiancherà il sindaco nella gestione di questa delicatissima fase di transizione.
Il nuovo sindaco metropolitano, da parte sua, dovrà indire le elezioni del Consiglio (14 i seggi in palio), per il quale saranno chiamati a votare 1.700 tra sindaci e consiglieri comunali del territorio provinciale. A settembre si avrà la piena funzionalità degli organismi previsti dalla legge. Anche se restano parecchi interrogativi a cui, al momento, è difficile, se non impossibile, dare risposta. Il primo, che sorge spontaneo, riguarda ovviamente le disponibilità finanziarie della nuova Città metropolitana. 

Come potrà amministrare il neosindaco se già il Comune capoluogo versa in condizioni quasi disastrose, comunque in stato permanente di pre-dissesto e se l’ex Provincia, malgrado gli enormi e ammirevoli sforzi compiuti in questi tre anni dal commissario, si trova di fatto già in pieno “default”? Le prospettive della Città metropolitana sono meravigliose in linea teorica, ma in concreto cosa ci aspetta? L’unione di due estreme debolezze fa la forza?

Camera di Commercio di Messina chiusa il 3 Giugno

COMUNICATO STAMPA
La Camera di commercio comunica che, atteso che il 3 giugno ricade normalmente la festività patronale, considerata la minore affluenza di pubblico prevista e vista la necessità di contenere i costi di funzionamento in conformità alla normativa sulla spending review, gli uffici camerali rimarranno chiusi venerdì 3 giugno.

Due Giugno, Festa della Repubblica: perché si festeggia?

Un anno dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, nel 1946, in Italia circa 20 milioni di italiani furono chiamati a votare a favore della repubblica o della monarchia. Fu un testa a testa che però terminò con 12.717.923 voti contro10.719.284 e dunque si istituì in Italia la nuova forma di governo. Così il Re Umberto II di Savoia, in carica solo da 9 maggio, fu esiliato e ponendo in questo modo fine al dominio di Casa Savoia sul Regno d’Italia che durava sin dal 17 marzo 1961 (Unità d’Italia) e passò per Vittorio Emanuele II, Umberto I, Vittorio Emanuele III e appunto Umberto II di Savoia.
Le motivazioni per cui il referendum istituzionale fu vinto dai promotori della repubblica sono strettamente legate all’operato di Mussolini. La tragica fine del fascismo e del suo regime totalitario convinse la maggior parte dei cittadini che la monarchia non potesse più essere la giusta forma di governo, inoltre giocò un ruolo chiave anche l’abdicazione di Vittorio Emanuele III che preferì fuggire in esilio volontario lasciando l’esercito in balia di se stesso. Per questi motivi il 54,3% degli aventi diritto decise di optare per la repubblica, fece scalpore la percentuale di voti a favore di questa del Piemonte (59,3%), regione storicamente legata alla Casa Savoia. Un altro dato molto interessante è la netta differenza tra Nord e Sud, il primo per lo più votò a favore della repubblica, i cittadini del secondo invece preferirono per lo più la monarchia.
La prima celebrazione della Festa della Repubblica avvenne il 2 giugno 1948 con la deposizione, poi diventata tradizione, della corona d’alloro da parte del Presidente della Repubblica Einaudi presso il monumento al Milite Ignoto sull’Altare della Patria. Il 5 marzo 1977 la festa fu spostata alla prima domenica di giugno per eliminare l’ulteriore giorno festivo, successivamente però nel 2001 Azeglio Ciampi ripristinò la data originale del 2 giugno.

Oggi a Roma cerimonia ufficiale e parata militare

Oggi presso Via dei Fori Imperiali in occasione del 70° anniversario della Festa della Repubblica si terrà nella Capitale la classifica parata militare e la cerimonia ufficiale: sflileranno dunque una rappresentanza di tutte le forze armate italiane, delle forze di polizia della Repubblica, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella omaggerà il Milite Ignoto presso l’Altare della Patria depositando una corona d”alloro e inoltre si terrà il ricevimento cerimoniale, sospeso da Giorgio Napolitano nel 2011 per la crisi e solidarietà nei confronti degli italiani in difficoltà economiche.

Da Antonio Iacullo, Auguri a tutti gli italiani nel mondo!

Segnalazione dei lettori. Milazzo, al porto, per tre giorni, divieto di sosta e rimozione forzata!

Attenzione! Ci segnalano questo divieto per chi ha lasciato la macchina nella zona del porto di Milazzo. Dopo la rimozione forzata servono 130 euro per recuperarla dal deposito di Barcellona

mercoledì 1 giugno 2016

Libertylines: Corse straordinarie domani da Milazzo per Vulcano, Lipari, Santa Marina Salina, Panarea e Ginostra. Su richiesta amministrazione Giorgianni

COMUNICATO
Si porta a conoscenza che a seguito della richiesta avanzata dall’Amministrazione comunale la Compagnia Liberty Lines SpA nella giornata di domani 02 giugno effettuerà le seguenti corse straordinarie:
- Partenza da Milazzo alle ore 9,00 con destinazione Stromboli effettuerà gli scali di Vulcano, Lipari, Santa Marina Salina, Panarea e Ginostra.
- Partenza da Milazzo alle ore 10,30 con destinazione Santa Marina Salina effettuerà gli scali di Vulcano e Lipari.
Quanto sopra a seguito di una evidente maggior affluenza che sta caratterizzando questo lungo ponte del 2 giugno.
L’Amministrazione ha anche richiesto il reintegro della corsa pomeridiana con partenza da Milazzo alle ore 15,45 con destinazione Stromboli.
Si coglie l’occasione per ringraziare la Compagnia Liberty Lines Spa per la pronta disponibilità mostrata.
L’Amministrazione Comunale

Parcheggio multipiano e viabilità / Conferenza sull'ossidiana. I due articoli del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



Messina, ambiente e territori: Bios scommette sulle Eolie

L’Associazione Bios e l’Associazione PFM, nell’ambito del progetto “i Cinque Colori” con capofila il consorzio Messina Tourism Bureau, presentano il programma dell’evento eoliano 2016 “le eolie nei cinque colori”  pensato per trascorrere il tempo libero immergendosi nella natura, nella cultura e nelle tipicità eoliane.ù
Il fitto calendario inizia dal 2 giugno e si estende fino al 5 giugno, concentrando le sue attività marino-costiere ed escursionistiche nelle isole di Vulcano, Lipari, Salina e Stromboli.
Il programma rispecchia le esigenze di ogni turista, che ha l’opportunità di impiegare il suo tempo libero spaziando da una escursione per i più intraprendenti, ad una visita guidata per i tradizionalisti, da un’escursione acquatica per gli appassionati di snorkeling ad una visita museale, da una degustazione di prodotti tipici per i palati più esigenti ad una serata all’insegna dello Charme & Relax alla SPA dell’Hotel Signum, espressione di lusso, tradizione e natura. Inoltre vi sarà un’opportunità di confronto fra i produttori di aziende agricole eoliane le quali si incontreranno anche per discutere sul nascente Consorzio Agricole.
Infine ci sarà il consueto evento gastronomico eoliano “La Festa del Cappero”, organizzato dall’associazione Didime ‘90 di Salina e dal Comune di Malfa, capace di intrigare anche i palati più esigenti che gusteranno le tipicità eoliane amorevolmente cucinate da brave massaie del luogo.

Museo Archeologico Eoliano. L'orario di apertura per il 2 Giugno

La direzione del Museo Archeologico Eoliano informa che, in occasione della festività del 2 Giugno resterà aperto al pubblico dalle ore 9,00 alle 19,30

Polizia municipale di Lipari. Lascia comandante Blasco

Il maggiore Stefano Blasco, attuale dirigente e comandante della Polizia municipale di Lipari, a fine mese lascerà il maggior comune eoliano per insediarsi ad Enna con lo stesso incarico. Blasco si è insediato a Lipari, quale vincitore di concorso, a fine 2010.
Per quanto riguarda la sua successione sono due i nomi che circolano. Sono quelli della dottoressa Francesca De Pasquale, ispettore del Corpo di Polizia municipale liparese, e dell’attuale responsabile del servizio di Protezione civile comunale, geometra Placido Sulfaro.
La nomina da parte del sindaco Marco Giorgianni dovrebbe avvenire nei tempi più ristretti possibili.
Per determinarsi, in tal senso, il primo cittadino avrebbe già avviato le “consultazioni”.

Vela: Obi Wan, Bluette e Kika regolano tutti a Salina

(Francesco Macaluso - sportdelgolfo.com) Tre giorni di intense regate nel paradiso delle Eolie. 
La Sailing Week regala alle 37 barche partecipanti tutte le condizioni di vento possibile con l’unico denominatore comune le acque blu cobalto che circondano la splendida isola di Salina. C’è grande equilibrio sia tra i Crociera/Regata che tra i Gran Crociera. Addirittura in questa categoria i primi sei posti della classifica generale finale andranno in maniera perfettamente alternata a tre barche del Gruppo A e a tre barche del gruppo B.
Ma andiamo con ordine. Si inizia in un Venerdì estivo, quando il Comitato decide di prendere puntuale il mare con il suo carico di boe. I concorrenti a terra hanno difficoltà a fare altrettanto. Tutti sono permeati dalla bellezza incommensurabile delle Eolie, riscaldati dal primo sole estivo della stagione, oramai adeguati allo scorrere slow del tempo che coinvolge chiunque mette piede a Salina. Ci pensa l'allegra banda di professionisti di Obi Wan di cui si è circondato l'armatore/timoniere Angelo Esposito e coordinata dall'olimpionico Giuseppe Angilella a riportare tutti alla realtà. Appena loro mollano gli ormeggi tutte le altre 36 barche che affollano il porto delle Eolie si svegliano dal piacevole torpore per andare, ahiloro, a regatare. Il campo è già pronto e si parte puntuali. Spira una leggera brezza da Panarea, partono prima i Crociera/Regata. Appena allontanati inizia la procedura per i Gran Crociera. E qui la sorpresa. La flotta si muove compatta e non si allontana dal battello del Comitato, le asce di guerra sono state dissotterrate e nessuno è disposto a cedere un solo centimetro. La partenza è spettacolare con tutta la flotta lanciata allo zero come se fosse un'unica cosa. Iniziano gli incroci, anche qualche collisione, poi l'aria scema ed il Comitato frena la prova. Poco male . Il vento comincia a soffiare di nuovo ben più forte all'estremità più a Sud dell'Isola. Si rimonta il campo ed in pochi minuti si riparte. Quella che era stata una sensazione un'ora prima ora è una conferma. Nessuno ci sta a perdere e di nuovo si assiste a due partenze al limite. Tra i Crociera Regata Obi Wan sembra avere una marcia in più ma Jules et Jim , First 34.7 nelle mani di Umberto Brucato e sempre appresso. Deve solo curarsi della grande mole di O' Sarracino, Solaris 58 di Mario Saraceno affidato a Fabio Santoro e della copertura dei gennaker di Hydra, Milyus di Francesco Burza, e di Attentiaqueidue del catanese Antonio Badalà. Sarà Obi Wan a vincere la prima prova della Salina Sailing Week, con appena dietro Jules et Jim ed il "sempreverde" Imx 38 Emile Gallè del bergamasco Guido Battistoni. Tra i Gran Crociera grandissimo equilibrio, equilibrio che sarà il filo conduttore di tutto l'evento. Anche se si premieranno i due gruppi in maniera distinta, tutti vogliono dimostrare il loro valore andando alla ricerca di una vittoria overall. Così Bluette di Mario Zappia, Veron x di Giacomo lo Vetro e Dafne di Gaetano Sisalli affidato per l'occasione all'attento Toti La Rosa, hanno il loro ben da fare per rintuzzare gli attacchi delle barche de Gruppo B, Kika di Francesco Fulci, Paluck di Franco Badessa e Momi Blu di Giuseppe Di Lorenzo, che, forti del loro rating, con la massima attenzione cercano di non perdere troppa strada dalle barche del Gruppo A. Questo equilibrio regnerà per tutto l'evento producendo scariche di adrenalina a tutti, che portano purtroppo a qualche collisione. Per la cronaca la prima prova dei Gran Crociera andrà a Kika, che forte della perfetta conoscenza dei luoghi e di una totale assenza di sbavature nella conduzione di questo Elan 333, riesce ad arrivare a ridosso di Bluette.
Il vento rinforza ed il Comitato decide di far partire la regata costiera, intitolata alla memoria di Nardino, e che, oltre che essere inserita nella classifica generale, verrà premiata a parte. Il vento è deciso alla partenza e ne approfittano subito le barche dal piano velico più generoso. Ma dalla parte opposta dell'isola gli alti coni vulcanici bloccano tutto e dopo un'ora di lentissimo procedere il Comitato annulla tutto e rimanda la flotta a terra. Inevitabili i mugugni di chi era in testa, ma a terra la birra ghiacciata placa gli animi.
Sabato grande giornata di vela. Le previsioni danno segnali più che incoraggianti ed il Comitato si può pure permettere il lusso di aspettare un'ora per piazzare al meglio il campo in prossimità del faro di Lingua. Tre splendide prove tutte di un fiato con flotte che si muovono compatte e distanze minime tra il primo e l'ultimo. Tra i Crociera/Regata Obi Wan controlla il resto della flotta, tra i Gran Crociera posizioni di testa che si alternano continuamente, con i "grandi” del gruppo A che devono tenere a bada i “piccoli” del Gruppo B. Il vento tiene. Si va per la quarta prova della giornata. Il Comitato predispone una costiera di 11 miglia che userà il fantastico Scoglio del Bagno di Lipari come boa di metà percorso. Una enorme pietra lavica dove la natura ha il sopravvento e riesce a guarnire la pietra di un folto ciuffo di capperi nonostante la continua ed implacabile sferzata degli elementi. Dopo un lungo disimpegno, predisposto dai Giudici per evitare collisioni, sono Profilo, Azuree 46 timonato da Uccio Giuffrè e O' Sarracino a fare valere la loro mole, ma è Emile Gallè che, gestendo alla perfezione un calo di vento si ritrova primo al passaggio di metà percorso. Inizia una lunga bolina di 6 miglia e cominciano a venir fuori Jules et Jim e Mayda di Luigi Consoli che risalgono dalle retrovie, mentre inizia la rimonta di Malibù di Sebastiano Capone tra le barche a Vele Bianche ed Expensive Toy, Dufour 310 del Reggino Giovanni Frigione, leader della classifica della Dufour Cup.
Dopo una lunga giornata di gare, quando il sole sarà appena tramontato, vincerà il Trofeo Nardino Jules et Jim.
Domenica la flotta si sveglia stanca. Mezz’ora prima del previsto orario di partenza sono ancora a terra ed i concorrenti sottovalutano l’operatività del gruppo di lavoro del Cus Palermo e del Velaclub che gestisce la regata in mare. Solo le barche palermitane sono nel’area di regata. All’orario previsto dal Comunicato il Comitato da i segnali di avviso. I Crociera/Regata sono pronti ma i Gran Crociera sono all’ormeggio. E’ un parapiglia, si corre, si lanciano gli ormeggi, si impreca contro la precisione teutonica del Comitato.
Nonostante tutto si parte regolarmente, poiché il campo è appena piazzato fuori del Porto delle Eolie per un’ultima sfilata in segno di ringraziamento a pochi metri da riva per l’Isola che ha ospitato l’evento. Tra i Gran Crociera splendida prova di Bluette e Veron X che rimontano pure i Crociera/Regata.
Si spegne il vento è si chiude l’evento. Alla affollata premiazione il Sindaco di Santa Marina Salina Massimo Lo Schiavo si compiace della piacevole invasione della sua isola per il decimo anno consecutivo e dà appuntamento a tutti per l’anno successivo. E’ stato tutto così bello ed avvincente che quasi ci si scorda di premiare, anche perché in questa edizione sembra abbiano vinto tutti, chi c’era, chi ha accompagnato chi c’era, l’accoglienza della Comunità di Salina, l’efficienza del Porto delle Eolie, il mare blu cobalto e la natura selvaggi dei vulcani.
E’ comunque importante certificare il successo di Obi Wan tra i Crociera/Regata, di Kika e Bluette tra i Gran Crociera, di Malibù per le Vele Bianche e di Expensive Toy nella Dufour Cup.

Il cordoglio della Parrocchia di San Cristoforo per il decesso del Cardinale Capovilla. Messa in suffragio il 6 Giugno

Nei giorni scorsi il parroco della Basilica di San Cristoforo, Don Lillo Maiorana, e la Comunità parrocchiale di Canneto hanno inviato un telegramma di cordoglio per la morte del Cardinale Loris Francesco Capovilla. 
Nello stesso telegramma si preannuncia una Santa Messa di suffragio che sarà celebrata in Basilica il prossimo Lunedì, 6 Giugno

Ricerca personale

Attività di Lipari cerca cameriere/a da impiegare al banco. Richiedesi comprovata esperienza nel settore. Per info chiamare il 3395798235

Al via a Lipari la Conferenza Internazionale sull'ossidiana

Ha preso il via stamane a Lipari, per concludersi il 3 giugno, la Conferenza Internazionale sull'ossidiana. L'incontro di studi è stato organizzato dal Museo di Lipari in collaborazione con il Dipartimento di Antropologia dell'Università della Florida.
Vi parteciperanno numerosi studiosi, archeologi, fisici e geologi provenienti da tutto il mondo
La Conferenza si tiene presso il Museo Archeologico “Luigi Bernabò Brea”, nella ex chiesa di Santa Caterina,

Parole eoliane...dal dialetto recuperato. Fonte: Italo Toni "Dizionario Italiano-Eoliano - Il dialetto recuperato" (XXVII° parte)

Questa rubrica è resa possibile grazie allo scrittore eoliano Italo Toni, che ringraziamo.
E dal suo libro "Dizionario Italiano-Eoliano - Il dialetto recuperato" che attingiamo

Raffreddamento - Riminchiatura, Raffridduri
Raffreddore - Raffridduri, Ramaiu
Ragazza civetta - Gibberna, nasca tisa
Ragazzata - Cuosi i carusi, Carusata

DAL 2 AL 4 GIUGNO, l'Associazione degli insegnanti di geografia alla scoperta di Panarea

(da tempostretto) Dal 2 al 4 giugno l’isola di Panarea ospiterà la terza edizione di “Riabitare il Mediterraneo”. Nell’ambito della manifestazione, che vuole essere un’occasione di riflessione sui processi di antropizzazione del bacino del Mediterraneo e sui rapporti con il contesto ambientale di riferimento, laSezione interprovinciale di Messina dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia ha organizzato un seminario di studio itinerante dal titolo “Territorio, Heritage e Turismo dell’arcipelago eoliano tra passato, presente e futuro”.
Il programma delle tre giornate dedicate alla scoperta dell’isola di Panarea è particolarmente ricco ed interessante:giovedì 2 giugno escursione in barca “Il mare e i suoi tesori, tra insenature inesplorate e discese di lava"; venerdì 3 e sabato 4 giugno sarà invece la volta di due escursioni guidate per conoscere il patrimonio storico- culturale- archeologico ed i sentieri naturalistici.
Il momento clou della tre giorni promossa dall’ Associazione Italiana Insegnanti di Geografia sarà venerdì 3 giugno con latavola rotonda tra esperti di vari settori, che focalizzeranno i punti di forza e i punti critici dell’Arcipelago Eoliano ed illustreranno gli interventi necessari per la valorizzazione di tutte le risorse del territorio. A coordinare i lavori sarà Nancy Messina , presidente della Sezione interprovinciale AIIG, e i relatori saranno: Eduardo Omero, Presidente della Delegazione Eolie Confindustria; Gianfranco Rosso, Dirigente Scolastico dell’I.C. “Pascoli – Crispi” di Messina – Vicepresidente dell’AIIG –Sez. Messina; Antonio Galeano, Architetto e Consulente Esperto Assessorato Regionale alla Cultura e Identità Sicliliana; Leonardo Mercatanti, Università di Palermo – Vicepresidente regionale AIIG – Sicilia.
Nel corso della tavola rotonda ci sarà anche un momento dedicato alla presentazione dei lavori e alla premiazione dei vincitori del concorso “Il Paesaggio Educativo”. Ad essere premiati saranno gli alunni della 3°DT e 3°CT dell’I.S. “A.M. Jaci” di Messina e gli alunni 1° C dell’I.C. “ Pascoli – Crispi” di Messina
L’incontro si concluderà con un dibattito aperto a tutti i partecipanti moderato dalla giornalista di Tempostretto, Danila La Torre.
Fanno parte della Sezione interprovinciale di Messina dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia: Nancy Messina, presidente, Gianfranco Rosso , vice-presidente; Roberto Guarneri, tesoriere e segretario; Stefania La Malfa , referente soci AIIG; Daniela Arcoraci, referente eventi AIIG; Gabriele Anzà, referente valorizzazione del territorio regionale.