Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 23 luglio 2016

Lo Cascio, lettera aperta sull'emergenza rifiuti...un disastro annunciato e ripetibile

Lettera aperta sull’emergenza rifiuti, un disastro annunciato e ripetibile.

Gentile Sindaco,
in questi giorni di “emergenza rifiuti” si è detto, scritto, e – naturalmente – anche fatto molto. Va certamente apprezzato lo sforzo dell’amministrazione per ottenere l’autorizzazione al conferimento in discarica di quantitativi adeguati, così come quello degli operatori ecologici che – nonostante il regime di deroga la preoccupante incertezza riguardo al loro futuro occupazionale – si sono prodigati per ricondurre entro limiti accettabili una situazione che ha assunto i connotati di una vera e propria crisi igienico-sanitaria.
Quello che è successo impone tuttavia una riflessione, soprattutto alla luce del mancato rispetto delle ordinanze e del conferimento “selvaggio” nei cassonetti. Il problema, a nostro avviso, non è soltanto riconducibile al comportamento dei cittadini, ma al sistema di raccolta in vigore, che in questa occasione si è rivelato inadeguato e fallace.
Pur stigmatizzando gli episodi di palese inciviltà, non possiamo trascurare il fatto che in questi ultimi anni i cittadini abbiano assistito all’avvio di varie “raccolte differenziate”, spesso accompagnate da costose campagne di comunicazione, tutte regolarmente destinate ad arenarsi dopo poco tempo; in alcuni casi, sconfessate pubblicamente addirittura dagli stessi responsabili, come avvenuto qualche mese fa, quando uno di questi soggetti auspicava l’abbandono del “porta a porta” e il ripristino dei cassonetti, come se gli stessi fossero realmente stati soppiantati da altre forme di conferimento.
Una differenziata che gode di scarsa credibilità, così come la periodica riproposizione degli stessi sistemi fallimentari, non possono evidentemente stimolare quei comportamenti civili e quel senso di appartenenza e di responsabilità che risultano indispensabili per l’adozione di pratiche virtuose.
Ma, soprattutto, un sistema di conferimento senza controllo e verifica e non accompagnato da un minimo riconoscimento economico per il cittadino – per esempio, in termini di riduzione della tariffa proporzionale al volume dei rifiuti correttamente differenziati – si è dimostrato inadatto per la nostra comunità, dove alligna – e, facilmente, insorge – un senso diffuso di indifferenza e di fastidio verso le regole.
È vero che gestire una realtà del genere non è facile. Ma è altrettanto vero che non potremo mai presidiare ogni cassonetto, nemmeno con sistemi di controllo remoto (tipo telecamere) che sebbene annunciati anni fa non sono mai stati realizzati, così come a ben poco sembrano essere serviti i controlli-campione sporadicamente effettuati dalla polizia municipale.
Non resta dunque che cambiare urgentemente sistema, anche a fronte dell’imminente saturazione delle discariche esistenti in Sicilia, poiché quello in atto ci esporrà inevitabilmente a ulteriori e drammatiche “emergenze”.
L’organico non è al momento compostabile, perché – a eccezione di chi possiede compostiere e spazi adeguati – il nostro Comune non ha convenzioni con impianti di compostaggio; esistono tuttavia “compostiere di prossimità” che, a fronte di un modesto investimento, permettono di trasformare l’organico in ammendante per l’agricoltura, e che potrebbero assolvere tale funzione ripartendole per nuclei di famiglie all’interno dei centri abitati.
È necessario altresì scoraggiare (o impedire) il consumo di prodotti monouso, per ridurre i volumi di plastica, vetro e imballaggi; è una scelta praticabile, e alcuni hanno già cominciato a farlo, anche nel nostro territorio.
Ma, soprattutto, è necessario introdurre forme di conferimento diretto e verificabile, parallelamente a forme di incentivo economico che – triste ma vero – costituiscono ormai l’unica motivazione efficace per realizzare davvero una raccolta differenziata.
Sarebbe opportuno che l’amministrazione avviasse con urgenza una fase di consultazione, coinvolgendo tutte le forze politiche, le associazioni e gli stakeholder presenti sul territorio, allo scopo sia di rivedere drasticamente le previsioni del Piano d’ambito, sia di individuare e mettere in atto metodi e strategie alternative.
In attesa di una Sua gradita iniziativa in tal senso, porgiamo distinti saluti


La Sinistra eoliana

Salina, al "MareFestival" è la serata di Ezio Greggio

Si accendono i riflettori sulla piazza di Santa Marina Salina, per la quarta giornata di MareFestival, che vede l'arrivo sull'isola di Ezio Greggio, una delle colonne portanti della comicità italiana: attore, presentatore, regista e protagonista della tv italiana, riceverà il Premio Troisi MareFestival, per la carriera improntata a una brillante ironia. Lo spettacolo, presentato dal direttore artistico MassimilianoCavaleri, dalla giornalista Nadia La Malfa e dall'attore Carlo Fabiano, sarà anticipato da quattro eventi: alle 19 all'Hotel Ravesi la presentazione del libro di Roberto Andò e Angelo Pasquini, a cura del giornalista Marco Olivieri, "Le Confessioni", sull'omonimo film, che verrà proiettato alle 21 in Piazza a Santa Marina Salina. A seguire Ezio Greggio incontrerà la giornalista Claudia Catalli per un CineCocktail; subito dopo Giorgio Pasotti. Nell'occasione sarà presentata la manifestazione "Concerti al tramonto al Ravesi" promossi dal presidente dell'Associazione degli Albergatori di Salina Isola Verde Giuseppe Siracusano. Nel pomeriggio spazio alla moda, con la sfilata di Vog Messina nel suggestivo scenario della SPA dell'Hotel Signum, presentata da Marika Micalizzi.
Sul palco di Santa Marina Salina serata ricca di ospiti: la madrina Maria Grazia Cucinotta e i Premi Troisi per Massimo Dapporto e Roberto Andò, che saranno consegnati dal vicepresidente dell'ARS Giuseppe Lupo, dal sindaco di Santa Marina Salina Massimo Lo Schiavo, dal direttore dell'Istituto Cot Marco Ferlazzo, dal direttore generale Commerciale GiCap Valentina Capone, dal responsabile dell'ospitalità Conti Tasca D'Almerita Istvan Pap, da Gaia Castelli di Dealer's e dal direttore di Scirocco Eliana Panama.
Targa MareFestival per la cantante Elisabetta Macchiavello, accompagnata alla chitarra da Gianluca Rando e premiata dalle presidente dell'Associazione MareVivo Rosalba Giugni. Un momento sul palco sarà dedicato all'Associazione Fiori d'Acciaio, presieduta da Marcella Cannariato e impegnata nella difesa dei diritti delle donne, con la responsabile della comunicazione Giulia Noera. La serata prosegue al Riconco cn una festa promossa da Alberto De Luca. Oggi inaugurazione della mostra del Vespa Club Taormina presieduto da Nino Sidoti, che sarà inaugurata dalla Cucinotta; l'iniziativa si svolge in collaborazione con il Registro Storico della Federazione Motociclistica Italiana.
La giornata di ieri si è divisa tra Santa Marina Salina e la piazza di Malfa. Al Riconco la giornalista Claudia Catalli ha incontrato Roberto Andò e Maria Grazia Cucinotta, in una lunga intervista che ha visto la partecipazione collettiva di un pubblico numeroso, per ascoltare la madrina dell'evento raccontare i suoi progetti futuri. In piazza a Malfa, grande emozione per l'esibizione del soprano Chiara Taigi, che sulle note della "Casta Diva" e di "O sole mio"ha incantato il pubblico.
Locale in Lipari ricerca cameriere da impiegare nelle ore serali. 
Gli interessati contattino il 333.6655938

LA MADONNA DEL TERZITO DI NUOVO “A CASA”…TRA FESTA E COMMOZIONE (di Gianluca Veneroso)



Maria è indubbiamente, col Suo carico di umanità e il carisma materno che Le è proprio, un segno potente e innegabile dell’ingresso del divino nella sfera del terreno. Ella è l’incontro, mirabile e mai scontato, dei principali sapori e saperi della parabola cristiana: del dolore con la grazia, del semplice con l’eccezionale… del quotidiano con lo straordinario. 
Nell’anno giubilare della Misericordia, la Santa Vergine simboleggia la strada maestra e il viatico più immediato per orientare noi fedeli verso la remissione dei peccati. 
Proprio per questo speciale evento, dopo ben 16 anni di permanenza nel Santuario di Valdichiesa, presso Leni di Salina, la statua della Madonna del Terzito ha mosso i suoi beati passi verso Lipari e Vulcano, dando vita a una peregrinatio iniziata il 29 Aprile e terminata qualche giorno fa. 
Un intenso percorso, quello dell’icona mariana, che ha lambito le principali chiese dell’ISOLA MADRE, dall’antica Cattedrale ai sacri siti delle contrade. 
Noi del Coro di Porto Salvo, appartenenti a una parrocchia mariana, abbiamo vissuto e animato le tappe fondamentali di questo meraviglioso viaggio all’insegna della meditazione e della preghiera. Eravamo in Cattedrale quel 29 Aprile 2016 che ha segnato l’attesissimo ritorno della Vergine del Terzito a Lipari e con zelo e devozione, per ben 7 giorni, ne abbiamo invocato le lodi con le armi meravigliose del canto e l’abbraccio collettivo del nostro sentirci gruppo. 
L’incedere di Maria verso il portone della Cattedrale, al termine della prima tappa, è stato per noi motivo di profonda commozione. 
L’accorata commozione di figli che si allontanano dall’amorevole madre e provano uno struggente smarrimento, colmato, però, dalla certezza di una protezione perenne e da un legame alimentato dalle inspiegabili leggi del cuore. Per fortuna si è trattato di un semplice “arrivederci”! 
Abbiamo ritrovato, infatti, quel volto luminoso di donna e santa sia nella sosta presso Pirrera (Santissimo Nome di Maria) che durante la capatina a Pianoconte (Santa Croce), per poi riascoltare il suono, deciso ma infinitamente dolce, della campanella del Terzito quando la Venerabile Statua ha raggiunto le parrocchie liparote di Porto Salvo e San Pietro. 
Bastava incrociare quello sguardo, impastato di sentimento e maestà, per far sparire in noi ogni traccia di stanchezza, rendendo così ogni celebrazione un appuntamento desiderato e imperdibile. Come potevamo, quindi, da seguaci innamorati quali siamo, mancare all’epilogo di questa peregrinatio? 
Tramite il nostro amato parroco, Padre Gaetano Sardella, ci siamo messi in contatto con Padre Alessandro Lo Nardo, responsabile del Santuario di Valdichiesa, sede ospitante l’icona mariana, per dar – letteralmente – voce all’ennesimo saluto filiale. 
Accolti con rispetto e fraternità dai fedeli locali e dagli anziani ospitati nell’attigua Casa di riposo, abbiamo così animato, questa mattina, la celebrazione delle ore 9:00. 
Un clima misto di pace e solennità ha accompagnato la messa, rendendo più armonioso e sentito il nostro appello canoro alla MADRE UNIVERSALE. 
Valicare la Porta Santa dell’Indulgenza, presso il Santuario di Leni, è stato come lasciarsi alle spalle le impurità e gli stress di routine per ritrovare una rinnovata purezza. È stato come trasferire lo spirito giubilare in una dimensione eoliana profondamente familiare e magnificamente nostra. È stato come abbandonare le nostre orecchie, assordate dai frastuoni caotici della modernità, al tintinnio di quel delicato campanello, richiamo a una cristianità fatta di slanci interiori semplici, ma miracolosamente unici. 
GIANLUCA VENEROSO

Rifiuti, incapacità gestionale? L'assessore Pajno non ci sta

Comunicato
Questi sono sono alcuni dei mezzi con cui andiamo in discarica.
Il primo di 60 tonnellate, il secondo di 50 tonnellate
Sono arrivati ieri sera alle 23 e 30 vuoti, sono stati  caricati dalla Eolie multiservizi e imbarcati alle 4 del mattino. Sono già in viaggio per Catania.
All'appello mancano quelli da 70 tonnellate, di rientro.
Questo per farvi capire la mole di rifiuti che produciamo in questo momento.
Incapacità gestionale? Guai solo a metterlo in discussione!
Ersilia Pajno (assessore)


Grande successo al Marefestival di Salina per Solonia e la scuola coloristica

Grande successo al Marefestival di Salina della mostra di Dimitri Salonia e della Scuola coloristica organizzata dalla Fondazione Salonia all'hotel Ravesi su  "I colori della  Eolie, il mito e  i pirati". Gli ospiti del Marefestival  Ezio Greggio, Mariagrazia Cucinotta, Enzo Decaro e Massimo Dapporto hanno ammirato i colori delle splendide opere.  Molto applaudito anche il film Bruno e il mare del regista Eros Salonia.

Ezio Greggio, Mariagrazia Cucinotta, Enzo Decaro e Massimo Dapporto,  sono rimasti incantati davanti alla mostra del maestro Dimitri Salonia e della Scuola Coloristica Siciliana, esposta all'hotel Ravesi a Malfa a Salina durante il Marefestival. L'esposizione, organizzata dalla Fondazione Salonia  dal titolo "I colori delle isole, i miti e i pirati",  realizzata oltre che da Salonia,  pittore messinese di fama internazionale, anche dalle artiste Lidia Monachino e Tanja Di Pietro, ha conquistato gli ospiti del Marefestival che ne hanno ammirato i colori e le trasparenze. Nei quadri, rimasti esposti fino al 24 luglio, sono emerse le bellezze e le contraddizioni delle Eolie come spiega lo stesso Salonia: "abbiamo esaltato il giallo 'sporco' del friabile tufo, inconsistente e precario, ma tanto morbido e docile allo scalpello del tempo, del vento e della pioggia; il verde della macchia mediterranea e del mare nelle rare giornate di calma; il bruno e il grigio della roccia e della pietra, in precipiti e ripidi declivi; il rosso del tramonto, dall'antico semaforo di avvistamento, in antichi tempi di guerra; l'azzurro del cielo nelle belle giornate d'inverno; il bianco delle facciate di calce viva sempre più rare, sempre più colorate e lisce, sempre più spigolose; il nero degli umori e della solitudine".  Le opere del Maestro Dimitri Salonia hanno svelato un’alchimia di emozioni forti e contrastanti che pemettono di entrare in un universo parallelo: quello del colore. Un universo che rifiuta le definizioni, le etichette, i formalismi, ma che più di ogni altro sa esprimere sensazioni estreme. L’irrazionalità soffoca la razionalità, non eludendola, ma rendendola palese e non più costretta e impigliata in forme predefinite e già consacrate, ma esasperata, irrituale, deviata, tuttavia vera. L'uso dei colori seduce e avvolge nella pittura, che dietro le trasparenze, al di là di un primo impatto, cela immagini di vita. E così si possono scoprire elementi, che pur non essendo in primo piano sono  danno il senso alla composizione dell’insieme. Sono loro che segnano, 
nell’immaginario collettivo, il confine principale tra il nulla e il tutto; sono loro che aprono, nel cassetto della memoria, sensazioni estreme. Le trasparenze servono a scandire le note e i contorni degli oggetti; la realtà e la sensazione della realtà. Nella sua ricerca continua di qualcosa che esprima il tutto in una emozione Salonia confonde la vista; con una lente caleidoscopica mostra immagini nascoste, che non sono per tutti uguali. Rifiuta l’immagine di archetipi della realtà, ne crea una sua personale e unica, onirica, ma vera; per questo motivo, pur non disegnandola, la rappresenta e la coglie, perché esprime sempre la sua inconfondibile anima d’artista".  Gradi apprezzamenti anche per il film Bruno e il mare del regista Eros Salonia che ha rimarcato: Bruno e il mare è il mio primo film. Sono molto legato alla sua storia e alla facilità con cui è stato girato. È un messaggio di autonomia. Bruno agisce aldilà delle scelte politiche. Questo film invita ad agire senza attendere che qualcuno lo faccia al posto nostro, né la politica né la religione. L'uomo può e deve essere una creatura felice senza domandare l'aiuto degli altri”.

La Cucinotta a Salina al Mare Festival - Premio Troisi

Come annunciato Mariagrazia Cucinotta sarà a Salina per il Mare Festival -Premio Troisi.
L'attrice è già arrivata sull'isola. 
Lo ha annunciato lei stessa con un post e delle foto sulla sua pagina fb

Gli auguri ai festeggiati di oggi, 23 Luglio

Eolienews augura Buon Compleanno a Roberta Cacace, Saicu Oana Si Costy, Alisea Zaia, Mirko Saltalamacchia, Marco Brunaccini, Marianna Spataro, Raffaele Stramandino, Sara Impala, Bartolomeo Sgroi, Salvo Prestipino e Selene De Gregorio

La caserma adesso c'è, sindaco chieda rafforzamento organico Carabinieri

Adesso la caserma c'è e sulla sua capienza non sembra possano sorgere dubbi. 
Considerando la movimentazione che c'è, l'organico della polizia  municipale ridotto all'osso, la necessità di garantire più controlli...che significano anche serenità e tranquillità, per residenti e turisti, auspichiamo che il sindaco Giorgianni muova i passi opportuni (se non lo ha già fatto) per avere un incremento del numero dei Carabinieri a Lipari.

Frasi

«L'aritmetica ha un grande potere nell'elevare la mente costringendola a ragionare intorno a numeri astratti.» PLATONE

Tartaruga in difficoltà recuperata e salvata da Christian Favaloro della m/n Atlantide

Una tartaruga della specie "Caretta Caretta", in difficoltà nel mare eoliano, per la precisione a Filicudi, è stata tratta in salvo da Christian Favaloro della m/n "Atlandide. 
La tartaruga, del peso di circa 50 kg., dopo essere stata recuperata, è stata trasferita sull'imbarcazione per poi essere consegnata agli uomini della Guardia Costiera - Circomare Lipari.
Un gesto responsabile da parte di questo giovane isolano che con l'Atlantide effettua escursioni nelle Eolie

Le Eolie e le date da ricordare (a cura di Giuseppe La Greca) : 23 Luglio 1985

Grande Guerra (1915-18) I caduti eoliani (rubrica a cura di Giuseppe Cirino) : Taranto Felice

I CADUTI EOLIANI DELLA GRANDE GUERRA
17 Luglio 1916 – 17 luglio 2016

Taranto Felice di Antonio nato a Lipari – Filicudi il  2 maggio 1876 – Soldato del  324° Battaglione Milizia Territoriale, distretto militare di Messina – morto all’ospedale militare di Palermo il 17 luglio 1916 per malattia.
Sepolto presumibilmente nel cimitero di Palermo Santa Maria dei Rotoli nell’ossario militare.









I SOLDATI EOLIANI DELLA MILIZIA TERRITORIALE

"Accanto all'esercito Permanente era stato creato anche un esercito di 2ª linea, sul modello delle Landwehr tedesche, che fu definito M.M. (Milizia Mobile). La M.M., che poteva anche essere impiegata in operazioni militari di prima linea, doveva provvedere a mobilitare alla vigilia della Grande Guerra altre 26 brigate di fanteria ovvero 52 reggimenti. Per fornire i quadri ufficiali alle nuove formazioni, si creava Così la figura dell'Ufficiale di complemento (legge30sett.1873). 
Erano stati creati altresì i Distretti Militari che avevano il compito di reclutare, armare ed addestrare le truppe regolari e quelle della Milizia Territoriale, nel frattempo costituitasi come esercito di 3ª linea, con compiti di servizio e difesa dell'interno del paese."
 


Più avanti si aggiunge anche che,"Tutti i giovani di età compresa tra i 20 ed i 28 anni facevano parte della leva dell'Esercito Permanente  sia che fossero in servizio (I categoria dai 20 ai 22 anni) sia che fossero in riserva (congedi illimitati di I categoria tra 23 e 28 anni) (II categoria tra 20 e 28 anni, rivedibili, esentati e III categoria, non idonei ecc.) 
Tra i 29 ed i 32 anni venivano invece iscritti ai ranghi della M.M. (I-II-III categoria) e tra i 33 ed i 39 anni (I-II-III categoria) a quelli della M.T.
"
Già dopo il primo anno di guerra, i comandi capirono che, l’esercito permanente e la milizia mobile, non sarebbero stati sufficienti a far fronte al fabbisogno di uomini che la guerra di trincea richiedeva e così la Milizia Territoriale fu impiegata sempre più frequentemente in turni di prima linea, o come bacino di deposito di un’unità fresche, necessario al rimpiazzo delle perdite subite dall’esercito permanente.
In Alcuni casi la Milizia Territoriale, venne costituita come vere e proprie brigate di fanterie soprattutto sul finire del 1916 e agli inizi del 1917. In tale periodo vengono costituiti 82 reggimenti a supporto di quelli già esistenti, all’interno dei quali trovano impiego molti dei fanti eoliani. Inoltre visto il forte logoramento dei reparti, il requisito di età o condizioni fisiche non costituirono in modo essenziale i parametri di attribuzione alla milizia territoriale. Vennero create anche  brigate di M.T. formate da giovanissimi soldati ed ufficiali, come nel caso della “Porto Maurizio” o della “Foggia”.
In altri casi invece la milizia territoriale, si configurò in compagnie o battaglioni, all’interno dei quali venivano inseriti, i soldati delle classi di richiamati più anziani, feriti che dopo un periodo di convalescenza  attendevano una riassegnazione all’interno dell’esercito permanente o soldati che a seguito delle ferite riportate non possedevano più un grado di idoneità sufficiente. Per la loro particolare configurazione e visto il ruolo di temporaneità che ricoprivano, non sono disponibili per tali unità diari reggimentali consultabile o documenti che in modo del tutto esaustivo possano aiutarci a capire le cause della morte di molti di soldati eoliani.
A queste unità, vennero affidati ruoli logistici, di presidio di punti strategici e di garanzia dell’ordine pubblico all’interno di una nazione militarizzata che sempre meno tollerava i disagi e le sofferenze imposte dalla guerra. Ma l’assottigliamento degli effettivi e la scarsa disponibilità dei reparti di leva, fece si che l’impiego dei battaglioni territoriali in azioni e compiti di prima linea divenisse sempre più frequente. Se è vero che le classi più giovani dei chiamati anticipatamente alla leva (classe 1898 – 1899), contribuìrono dopo la battaglia di Caporetto, ad evitare lo sfracello totale della nazione ed alla vittoria finale del 4 novembre 1918, non da meno fu il ruolo coperto dai soldati della milizia territoriale, che con risolutezza seppero contrastare durante le battaglie d’arresto dell’ottobre e del novembre 1917 la preponderante avanzata austriaca e che durante la battaglia del Solstizio, si distinsero in modo particolare lungo la linea che dal Piave correva fino al Grappa.
Nonostante la loro versatilità ed il loro pronto impiego come truppe di rincalzo, i battaglioni della milizia territoriale furono soprattutto assottigliati dalle malattie. Ciò per il fatto che, la maggior parte di essi (come già detto) erano costituiti da uomini di gracile costituzione fisica, da soldati già minati nel fisico da ferite di guerra o malattie protratte in trincea e soprattutto da uomini prossimi al 40° anno di età, in un periodo storico in cui l’aspettativa di vita non superava in molti casi i 65/70 anni.  Le durissime condizioni di vita a cui il fante italiano era sottoposto, la malnutrizione, i parassiti, e sul finire del 1918 i primi focolai di febbre spagnola identificata in molti casi come bronco polmonite bilaterale, mieterono in questi reparti un numero consistente di vittime, ma la cui causa dei decessi va comunque attribuita alla Grande Guerra.


Targa commemorativa caduti grande guerra

Isola di Filicudi

Lo Cascio presenta interrogazione su conformità servizi marittimi veloci

Al Signor Sindaco
del Comune di Lipari

Oggetto: conformità servizi erogati con mezzi veloci trasporto marittimo, interrogazione consiliare e richiesta di accesso agli atti.

Gentile Sindaco,
nella convenzione stipulata tra la Regione e l’ex-CdI Siremar era stato espressamente previsto che sulle linee ALC3 e ALC4 venissero utilizzati aliscafi del tipo HSC Foilmaster.
Attualmente la nuova società Libertylines, subentrata alla CdI Siremar, sta impiegando sulle tratte in questione aliscafi del tipo RHS 160 (esattamente “Zibibbo” e “Cris”), mentre sembra essere sparito dalle stesse l’HSC Foilmaster “Eraclide”, che dovrebbe essere destinato alla nuova tratta Vibo-Eolie (ma solo con cadenza bisettimanale).
La diversa tipologia di mezzo veloce impiegato non è trascurabile, poiché gli RHS 160 sono decisamente obsoleti rispetto agli HSC Foilmaster e, come ho personalmente potuto constatare, probabilmente non in grado di viaggiare a pieno carico; molto spesso, infatti, il piano inferiore di prua è interdetto ai passeggeri. Questi mezzi sono anche più lenti e non riescono a rispettare la tabella di marcia prevista, con conseguenti ritardi che si sono verificati ripetutamente negli ultimi giorni.
Tali aspetti assumono particolare rilevanza in considerazione del periodo di notevole traffico passeggeri che si verifica nel pieno della stagione estiva e dell’esigenza di una piena funzionalità dei servizi erogati dalla società, servizi per i quali la stessa convenzione ha previsto penalità fino a 2500 euro per ogni mezz’ora di ritardo accumulato.
Pertanto, la interrogo per conoscere se la decisione assunta dalla società Libertylines in merito all’impiego di aliscafi modello RHS 160 risulti conforme alle previsioni della convenzione (qualora la stessa abbia subito modifiche) o – in caso contrario – se, come e quando intende attivarsi per richiedere alla società in questione l’utilizzo di mezzi adeguati.
Con l’occasione, le chiedo di accedere agli atti relativi a eventuali modifiche della suddetta convenzione e di metterli a disposizione dei consiglieri comunali per le opportune valutazioni.
In attesa di un Suo gradito riscontro, porgo distinti saluti
Pietro Lo Cascio (consigliere comunale de La Sinistra)

venerdì 22 luglio 2016

Il sindaco Lo Schiavo porta Santa Marina Salina tra i "Comuni fioriti"

La riforma degli Ato penalizza l'arcipelago. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

E stato smarrito a Canneto, nel tragitto tra l'edicola e il Discount, un portafoglio. All'interno vi sono, tra l'altro, dei documenti. Chi l'ha ritrovato contatti il 333.4704089

Domani al via il "Vulcano beach volley 2016"

Mattinata dedicata alla presentazione dell'evento Vulcano beach volley 2016, nato per coniugare la bellezza del territorio con la particolarità di uno sport in grande ascesa. Il Comune di Lipari ha fatto da cassa di risonanza per la conferenza stampa della kermesse che fino a domenica vedrà coinvolte nella caratteristica isola dell'arcipelago eoliano alcune tra le migliori coppie di beachers europee.
Le prime 16 gare si disputeranno domani mattina, a partire dalle ore 9, sui due campi allestiti al lido Baia Negra. Il tabellone principale concederà un turno di vantaggio alle prime quattro coppie di atlete teste di serieBehrens/Glenzeke (GER), Arnholdt/Schilerwein (GER), Meertens/Driessen, Ittinger/Weiland (GER) mentre le rimanenti 9 squadre inizieranno a confrontarsi ed in caso di sconfitta avranno ancora una chance per poter continuare ad avanzare nel tabellone principale. Gli incontri si disputeranno al meglio dei due set su tre ed in serata si conosceranno i nomi delle formazioni che completeranno il main draw fino ai quarti di finale.
Domenica di disputeranno quarti, semifinale e finali.

Al via il 25 Luglio "Un mare di cinema" del Centro Studi

Comunicato Stampa

Festival Cinematografico delle Isole Eolie “UN MARE DI CINEMA”

Anche quest’anno dal 25 luglio avrà luogo a Lipari il Festival “Un mare di cinema – Premio Efesto”. Si parte con il film rivelazione dell’anno “Perfetti sconosciuti” cui seguiranno diverse anteprime e alcuni eventi.
Sarà reso omaggio al Maestro Ettore Scola, socio onorario del Centro Studi che è recentemente scomparso, con proiezioni e retrospettive dei suoi più significativi lavori.
Una serata sarà dedicata al Principe Francesco Alliata con la proiezione del film di Nello Correale
“Il signore delle nevi”.
Verrà proiettato il film “Fuocoammare” di Gianfranco Rosi che tratta con grande arte e sensibilità il problema e il dramma degli sbarchi a Lampedusa.
La sezione Lipari noir presenterà in anteprima nazionale il libro del regista Fernando Muraca “Isole nere” scritto a Lipari lo scorso anno durante il festival e dal quale sarà tratto un film.
Nell’ambito della collaborazione con il festival di Licodia Eubea, la nuova sezione del Cinema Archeologico presenterà una ricca produzione documentaristica.
Sono in programma anche un ricordo del regista iraniano Abbas Kiarostami recentemente scomparso e un omaggio a Gesualdo Bufalino con proiezioni e letture.
Novità di quest’anno è la prima edizione di “Maremotion” curata da Mario Serenellini e non mancheranno serate di “Musica e cinema” con diversi artisti.
Sarà organizzata una rassegna nella località di Acquacalda, volta ad informare circa al progetto di recupero delle frazioni, con particolare riferimento alle aree circostanti, compresa Porticello.
La programamzione di questa estate è stata fortemente sollecitata dai soci, sostenitori e da tutti coloro che abitualmente trascorrono le vacanze a Lipari e frequentano il Centro Studi; in assenza di risorse anche minime, che è sempre più difficile reperire, si era deciso di rinunciare ad ogni iniziativa.
Ci scusiamo pertanto delle inefficienze che si potrebbero verificare, pur assicurando il massimo impegno da parte di tutti, e confidiamo nella comprensione e partecipazione di quanti vorranno intervenire alle nostre serate.
Lipari, 22 luglio 2016
Ufficio Stampa Centro Studi

Vento Eoliano e Forza Italia preparano le Amministrative di Maggio 2017

COMUNICATO
Prosegue l'attività della Sez. di Forza Italia di Lipari condotta in questa occasione da un gruppo di lavoro guidato dal Presidente rag. Nuccio Spinella e dal Consigliere Comunale Rag. Bartolo Lauria, in totale sinergia e collaborazione nell'obbiettivo comune che è quello di creare un'alternativa vera e credibile all'attuale Amministrazione a 10 mesi dalla sua naturale scadenza, con il gruppo di rappresentanza di “Vento Eoliano” presieduto e guidato dall'Avv. Francesco Rizzo e dal Consigliere Comunale Dott.ssa Annarita Gugliotta.
Si formerà una squadra di lavoro formata da queste due componenti e di supporto del candidato comune a Sindaco di questo Comune che è l'Avv. Francesco Rizzo.
Si avvieranno come già programmato e discusso nuovi incontri con le forze politiche, sociali, e della società civile, al fine di dare vita ad un patto d'onore con i cittadini  delle nostre Isole, dove finalmente si lavori di comune accordo per uno sviluppo vero del turismo in tutte le sue componenti, sociali, interessi lavorativi, trasporti, cura del territorio, della sanità, e legalità.
Temi su cui i nostri gruppi sono in totale accordo lavoreranno si confronteranno con le varie componenti del nostro paese e del nostro arcipelago, e su cui si svilupperanno proposte che coinvolgeranno tutti per non consegnare ai nostri figli altri 5 anni di precarie Amministrazioni ed un futuro di inefficienze, è il momento di voltare definitivamente pagina, diamo tutti insieme uno scossone,  mandiamoli a casa ridiamo dignità e lustro al nostro arcipelago fatto di giovani pieni di vita e di idee, di donne intelligenti e capaci, non solo mamme, di uomini che con la loro esperienza sanno dare al momenti giusto un consiglio e l'aiuto necessario, siamo una squadra eccezionale mettiamola in campo …… noi ci stiamo già allenando.

Congiuntamente

Vento Eoliano e Forza Italia

Avviata sanificazione cassonetti. Amministrazione raccomanda corretto conferimento rifiuti

COMUNICATO STAMPA

Si sono svolte, come da calendario, nelle scorse notti le operazioni di sanificazione dei cassonetti e delle aree ad essi limitrofe dopo il gravoso accumulo di rifiuti dei giorni scorsi. Ricordiamo che l’evento straordinario è scaturito da una serie di ordinanze e disposizioni della Presidenza della Regione Sicilia che hanno costretto il Comune di Lipari a conferire in discarica un massimo di 26,5 tonnellate giornaliere a fronte, in questo periodo, di una media di 45 tonnellate.
Vibranti le proteste del Sindaco Giorgianni che, con il supporto della Prefettura di Messina, è riuscito ad ottenere il riconoscimento di 45 tonnellate con l’emanazione dell’ultima ordinanza emessa il 19 luglio.
Non sarà semplice uscire dallo stato d’emergenza, ma l’Amministrazione è fiduciosa grazie anche all’impegno incondizionato profuso dagli operatori della Caruter, dalle maestranze della EolieMultiservizi e della Ditta Botera per non dimenticare la grande disponibilità del Comandante Pino Raffaele al timone della Green Fleet dell’Armatore Lorenzo Barone, sensibile alla problematica che sta investendo le Eolie.
Ciò nondimeno L’Amministrazione raccomanda ai cittadini che non usufruiscono del servizio porta a porta il corretto conferimento dei rifiuti negli appositi cassonetti. A tutte le attività commerciali di attendere il passaggio degli operatori, conferendo il cartone e la plastica al minimo del loro volume.
Le operazioni di sanificazione proseguiranno nei prossimi giorni anche sulla restante parte del comprensorio comunale. Sarà dato avviso ai cittadini interessati perché adottino le corrette precazioni.
Dalla Residenza Municipale, 22 luglio 2016 
Ersilia Pajno
Assessore Comune di Lipari


DAL 01/02/2015 DUPLICAZIONE DELLA MAGGIOR PARTE  DEI TELECOMANDI PER AUTOMAZIONE SIA 433,92MHz e 868,35 MHz e RADIOCOMANDI QUARZO (vecchia generazione).
(per ogni telecomando, avrai la possibilità di programmare fino a 4 automatismi).
Inoltre sarà possibile riprogrammare il telecomando, causa eventuali guasti.

Visita il nostro sitowww.ferramentamangano.com. Iscrivendoti hai diritto ad un buono sconto da utilizzare al primo acquisto online.

Diportisti soccorsi in mare dalla MV CP 875 della Guardia Costiera di Milazzo

COMUNICATO
Nella giornata di giovedì 21 luglio, a seguito di una segnalazione telefonica pervenuta da parte di un privato alla sala operativa della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Milazzo, la stessa ha condotto una operazione di soccorso di due diportisti rimasti alla deriva con il natante sul quale navigavano a circa 1.0 miglio dalla costa antistante Capo Milazzo, a causa di un’avaria al motore, prontamente individuate dalla M/V CP 875
La Motovedetta CP 875 della Guardia Costiera di Milazzo, si è prontamente diretta sul posto giungendovi nel giro di pochi minuti, provvedendo a prestare l’assistenza del caso e, dopo aver accertato lo stato confusionale di uno dei due naviganti presenti a bordo, ha proceduto al trasbordo dello stesso ed il successivo trasporto a terra per le relative cure. L’unità in avaria veniva trainata con il conduttore a bordo da un altro natante sino al posto di ormeggio designato.
Sebbene le condizioni meteo marine presenti al momento dell’intervento del mezzo della Guardia Costiera fossero buone, il rischio corso dai diportisti è stato comunque elevato, non essendo più in grado di condurre il natante ormai alla deriva e con una persona in stato confusionale a bordo dello stesso.
La Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Milazzo intende confermare la costante presenza lungo il litorale di giurisdizione al fine di salvaguardare la vita umana in mare. Rammentando ai diportisti di prestare massima attenzione, ai controlli di routine da effettuare prima della navigazione ai motori ,sistemi di bordo e alle dotazioni di sicurezza previsti dalla vigente normativa.

Festeggiamenti per Santa Maria Maddalena, stasera a Lipari

Stasera, dalle 18,30, festeggiamenti per Santa Maria Maddalena nella contrada liparese della Maddalena. Alle 18,30 la Santa Messa nella piccola chiesetta e, a seguire, momento di condivisione fraterna

Lipari, rimossi i semafori di Monterosa

Sono stati rimossi da circa una quarantina di minuti i due semafori che disciplinavano il traffico nella galleria di Monterosa a Lipari.
I semafori, spesso non rispettati, erano stati apposti subito dopo l'effettuazione della prima parte dei lavori di messa in sicurezza del costone franato.
Sono stati rimossi con ordinanza ( 49/06) della Città Metropolitana di Messina, a seguito richiesta del sindaco Giorgianni

E' il bidello di Stromboli l'orco arrestato dai carabinieri dell'isola e tradotto a Gazzi. Pesanti le accuse a suo carico

(da Repubblica.it) L’hanno portato via all’alba, ma in un’isola piccola come Stromboli un arresto non passa inosservato. Soprattutto se a finire in manette è il bidello della scuola, un uomo di 52 anni accusato di aver adescato una delle piccole alunne. Pornografia minorile, detenzione di materiale pedopornografico e adescamento di minorenne le accuse contestate dal gip del tribunale di Messina Maria Militello che, accogliendo la richiesta del sostituto procuratore Annalisa Arena, ha firmato l’ordine di custodia cautelare in carcere, eseguito dai carabinieri della compagnia di Milazzo che hanno condotto Mario Tesoriero nel carcere di Gazzi a Messina.
Per fortuna non sembra che la piccola, oggetto delle attenzioni del bidello, abbia subito alcun tipo di violenza ma a casa e nel computer dell’uomo gli investigatori hanno trovato fotografie sue e di altri bambini utilizzate per fotomontaggi a evidente sfondo sessuale.
Una storia particolarmente delicata perché la bambina, 8 anni, era quasi lusingata dalle attenzioni del bidello che la invitava spesso a casa sua. E proprio la strana frequentazione ha allarmato i genitori della piccola che hanno denunciato ai carabinieri. Le successive perquisizioni hanno confermato i timori della coppia, visto che a casa dell’uomo è stata sequestrata una grossa quantità di materiale pedopornografico realizzato grazie ai montaggi delle foto dei bambini che poi l’uomo scambiava su Internet su siti dedicati. Molti file erano stati cancellati dal bidello ma grazie al lavoro dei carabinieri, la memoria del Pc ha restituito una serie di contenuti inequivocabili.Proprio per il pericolo di reiterazione del reato, il pm ha chiesto e ottenuto la custodia cautelare in carcere


NDD - L'uomo è difeso dall'avvocato Giuseppe Lo Presti del Foro di Barcellona PG. In mattinata è stato trasferito a Milazzo con la motovedetta dell'Arma e da qui a Gazzi.

Frasi

«Passerà anche questa stazione senza far male | passerà questa pioggia sottile come passa il dolore. (da Hotel Supramonte di De Andrè )»

La pizza più buona in Italia, il Daily Mail "premia" anche pizzeria di Stromboli

Impasto ben cotto, ingredienti di prima qualità, un forno dal fuoco scoppiettante ed il gioco è fatto. Ne viene fuori una prelibatezza che piace a tutti, un piatto apprezzato ad ogni latitudine.
“La guida per trovare le pizza più deliziosa e rappresentativa a livello regionale nel paese che l’ha inventata”. Con queste parole il sito americano Daily Mail introduce la classifica delle 15 migliori pizzerie d’Italia: un viaggio, da Sud a Nord, alla scoperta dei sapori imperdibili che può offrire la nostra penisola.
A dominare la classifica, manco a dirlo, è Napoli, la patria per eccellenza della pizza con ben nove locali indicati. Ma ottimi risultati ottiene anche la Sicilia, con due presenze in classifica, ovvero L’Osservatorio di Stromboli e la Pizzeria Frida di Palermo.

Ecco la classifica completa:
1. L’Antica Pizzeria da Michele, Napoli, Via Cesare Sersale;
2.La Notizia, Napoli, Via Caravaggio;
3.Pizzeria Brandi, Napoli, Salita S.Anna di Palazzo, (angolo via Chiaia);
4.Pizzeria Trianon da Ciro, Napoli, Via P. Colletta;
5.Pizzeria Starita, Napoli Via Materdei;
6.Di Matteo, Napoli, Via dei Tribunali;
7.Il Pizzaiolo del Presidente, Napoli, Via dei Tribunali;
8.Pizzeria Da Remo, Roma,Piazza di Santa Maria Liberatrice;
9.L’Antica Pizzeria Port’Alba, Napoli, Via Port’Alba;
10.Pizzeria Gino Sorbillo, Napoli, Via dei Tribunali;
11.Fra’ Diavolo, Corso Giuseppe Garibaldi, 2, Diano Marina;
12.L’Osservatorio, Stromboli, Via Salvatore de Losa;
13.SPIB, Milano, Via Legnone;
14.Pizzeria Frida, Palermo, Piazza Sant’Onofrio;
15.Pizzarium, Roma, Via della Meloria.

Gli auguri ai festeggiati di oggi, 22 Luglio

Eolienews augura Buon Compleanno a Roberto Greco, Tiziana Artale, Arcadia Cobelli, Giuseppina Picone, Nino Biviano, Alessandro Fonti, Francesco Mandarano, Beatrice Cortese, Salvatrice Bazzano, Bartolo Saltalamacchia, Piero Maggiore e Giovanni Martello

Eolie: arrestato 52enne per adescamento di una bambina e detenzione di materiale pedopornografico.

 Procura della Repubblica                                              
 presso il Tribunale di Messina                                                  

Comando Provinciale di Messina
LEGIONE CARABINIERI “SICILIA”


                                      Comunicato stampa del 22 luglio 2016


Isole Eolie: arrestato un 52enne per adescamento di una bambina e detenzione di materiale pedopornografico.

Su delega della Procura Distrettuale di Messina, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno eseguito in una delle isole Eolie, un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Messina, Maria Militello, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica Annalisa Arena nei confronti di un 52enne, ritenuto responsabile dei delitti di pornografia minorile, detenzione di materiale pedopornografico e adescamento di minorenne.
Il provvedimento cautelare si fonda sugli esiti di un’attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica e delegata ai Carabinieri della Compagnia di Milazzo, a seguito della denuncia di una coppia di coniugi isolani, genitori di una bambina di 9 anni; a seguito dei tempestivi ed accurati accertamenti della P.G., emergevano le gravi condotte contestate all’indagato, il quale, sottoposto in seguito a perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di copioso materiale inequivocabilmente pedopornografico, consistente in immagini esplicite tratte da internet ma anche in fotomontaggi con immagini di vari minorenni dal medesimo direttamente conosciuti, materiale confezionato all’insaputa dei minori, in relazione ai quali va precisato che non sono emerse condotte consistenti in atti sessuali ma tentativi – altrettanto gravi - di adescamento finalizzati alla realizzazione di immagini di pedopornografia virtuale, che poi venivano scambiate su Internet con appositi programmi.
In particolare, nonostante l’apparente cancellazione dei files, la scansione disposta dall’A.G. delle memorie di massa del PC rinvenute e sequestrate dai Carabinieri, consentiva di risalire alle immagini ed alla condivisione, sui programmi di scambio della rete, del materiale pedopornografico da parte dell’indagato, conclamandone così le gravi responsabilità ed il gravissimo pericolo di reiterazione di ulteriori condotte criminose che conduceva all’emissione dell’ordinanza cautelare.
L’uomo è stato associato al carcere di Messina Gazzi a disposizione dell’Autorità giudiziaria. 
Si comunica che oggi 22 /07/2016 alle ore 18:00 si terra l'apertura e degustazione del locale " L'ISOLA DEI SAPORI" Rosticceria e gastronomia sita in via Marina Garibaldi 133 Canneto

giovedì 21 luglio 2016

Filicudi ed Alicudi...e i trasporti. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Le scarpe sono "appese al chiodo" ma le fans a Riganò non mancano

Worksp "Future lights on a volcanic landscape" a Lipari. Il programma

Toldo: Un portierone al Marakanà. Al campetto liparese partitella tra amici e parenti con l'ex portiere della Nazionale

Si è giocata a Lipari al campo di calcetto Marakana' una partitella che ha visto in campo l'ex portierone di Fiorentina, Inter e Nazionale, Francesco Toldo.
Niente sfide stratosferiche, solo una partita che Toldo, in vacanza nelle Eolie, ha organizzato per i bambini e per gli amici.
A salutare Toldo è passato Christian Riganò che, comunque, non è sceso in campo.

Da domenica Libertylines collegherà le Eolie con Vibo Valentia.

Si rafforzano da domenica i collegamenti veloci da e per le Eolie.
Libertylines effettuerà un collegamento bi-settimanale (giovedì e domenica), sino al 15 Settembre, con Vibo Valentia.
La prima corsa della stagione sarà effettuata con l'aliscafo Eraclide.
L'itinerario orario prevede la partenza da Milazzo alle 8 e l'arrivo a Vibo alle 12 e 30. Durante la sua corsa il mezzo di Libertylines toccherà in successione Vulcano, Lipari, Salina, Panarea e Stromboli.
Ripartirà da Vibo Valentia alle 16 ed effettuando il percorso inverso dell'andata, giungerà a Milazzo alle 20 e 35.

Assemblea dei Sindaci: eletti i rappresentanti in seno alla conferenza territoriale per la riorganizzazione della rete scolastica

Ieri, nel Salone degli Specchi di Palazzo dei Leoni, si è riunita l’Assemblea dei Sindaci per l'elezione dei sette componenti in seno alla Conferenza territoriale per la riorganizzazione della rete scolastica per l'anno 2017/2018.
Alla seduta erano presenti i rappresentanti di quarantasette Comuni, numero che al momento della votazione è sceso a quaranta votanti, che hanno espresso due preferenze ciascuno.
Gli eletti, in base ai voti ottenuti, sono risultati: Alessandro Lazzara, Sindaco di Longi, con 15 voti; Carmelo Sottile, Sindaco di Sant'Agata di Militello, con 14 voti; Giuseppe Sciotto, Sindaco di Pace del Mela, con 11 voti; Carmelo Paratore, Sindaco di Falcone, con 8 voti; Pasquale Monea, Sindaco di Francavilla di Sicilia, con 7 voti; Ornella Trovato, Sindaco di San Piero Patti, con 7 voti; Antonino Orlando Russo, Sindaco di Castelmola, con 6 voti (eletto perché più anziano di Francesco Re Francesco, Sindaco di Santo Stefano di Camastra, che ha riportato lo stesso numero di voti).

Camera di Commercio di Messina chiusa di pomeriggio, a partire dal 3 Agosto

COMUNICATO STAMPA
La Camera di commercio comunica che, a partire da mercoledì 3 agosto, gli uffici rimarranno chiusi al pubblico nel pomeriggio.
L’apertura pomeridiana al pubblico riprenderà regolarmente mercoledì 7 settembre.
Considerato che le attività istituzionali del territorio e le associazioni di categoria che interagiscono normalmente con il sistema camerale sospendono i propri servizi nel mese di agosto e visto il naturale calo di affluenza che si registra nel medesimo periodo, si ritiene opportuno razionalizzare e contenere le spese di gestione, in conformità alle linee guida tracciate dalla spending review.

Vip alle Eolie: Sergio Vastano a Vulcano, paparazzato con Salvo Cutuli

Vacanze a Vulcano per Sergio Vastano, attore, comico e cabarettista. 
Nella foto è con Salvo Cutuli

DOMANI A LIPARI CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL VULCANO BEACH VOLLEY – SENIORES FEMMINILE "ZONAL CIRCUIT".

Si prospetta un week end caldissimo al lido Baia Negra di Vulcano che ospiterà per tre giorni la prima tappa dl circuito Cev di beach volley internazionale.
Domani, Venerdì 22 luglio, alle ore 10,30 la manifestazione verrà ufficialmente presentata al comune di Lipari, con il Sindaco Marco Giorgianni e l'assessore allo sport Ersilia Paijno, che faranno gli onori di casa mentre le caratteristiche dell’evento, che sarà fruibile gratuitamente, verranno illustrate dai presidenti Fipav di Messina e Palermo, Antonio Lotronto e Roberto Mormino, e dal consigliere regionale Fipav Sicilia, Alessandro Zurro. Al tavolo siederanno gli imprenditori Emiliano Nastasi ed Emanuele Carnevale in rappresentanza dei main sponsor della manifestazione che nell'arco di 3 giorni vedrà sulla sabbia nera della famosa isola dell'arcipelago eoliano alcune tra le migliori beachers italiane, tedesche, olandesi e svizzere.
Il main draw presenta al via 13 coppie di giocatrici che, in un tabellone unico, tenteranno la scalata alla sfida finale in programma domenica. Particolarmente agguerrita la pattuglia di atlete italiane tra le quali spiccano le vincitrici dell'ultima tappa del Campionato italiano di beach volley disputata la scorsa settimana a Cervia e vinta, con grande merito, dalle piemontesi Silvia Costantini ed Eleonora Gili. E sarà probabilmente questa la coppia italiana da tenere particolarmente d'occhio visto che le stesse atlete sette giorni prima si erano ripetute ad Ostia, nella terza tappa della BPER Beach Volley Italia Tour, dopo aver già vinto due tappe del campionato italiano a Soverato e Casal Velino.
Nel tabellone principale Gili e Costantini, rispettivamente classe '88 e '92, partono come teste di serie n.8, un quadro che dà l'idea della forza delle atlete in gara che nelle prime quattro posizioni vede 3 coppie tedesche ed una olandese. La bandiera tricolore italiana svetta invece nel main draw con le romane Dalmazzo e Fasano, che il 19 giugno, nella prima tappa della BPER Italia Tour disputata a Pesaro, hanno superato in finale proprio le ragazze torinesi e vantano un ranking migliore trovando quindi nella prima tappa del seniores zonal circuit di Vulcano la 5. testa di serie del tabellone principale. Si preannuncia dunque un torneo dai contenuti tecnici ed agonistici molto alti con sfide che non mancheranno di riservare sorprese.

MAIN DRAW TEAMS:
1) Behrens/Glenzeke (GER)
2) Arnholdt/Schilerwein (GER)
3) Meertens/Driessen (NED)
4) Ittinger/Weiiland (GER)
5) Dalmazzo/Fasano (ITA)
6) Caluori/Steinemann (GER)
7) Huttermann/Ottens (GER)
8) Costantini/Gili (ITA)

Frasi

«I piaceri sensuali passano e svaniscono in un batter d'occhio, ma l'amicizia tra noi, la reciproca confidenza, le delizie del cuore, l'incanestesimo dell'anima, queste cose non periscono, non possono essere distrutte. Ti amerò fino alla morte.» Voltaire



Da Ferramenta Colus & Figli a Canneto 
Via Marina Garibaldi 
Per chiusura attività 
SCONTO DEL 30% 
su tutta la merce in magazzino

Lipari, ieri i festeggiamenti per Santa Margherita

Festeggiamenti ieri nella borgata omonima dell'isola di Lipari in onore di Santa Margherita. Notevole la partecipazione dei fedeli devoti alla Santa delle partorienti. 
La Santa Messa è stata  celebrata da Mons. Gaetano Sardella ed animata da Gianluca Zanca.
Presente anche l'assessore Giovanni Sardella


Gli auguri ai festeggiati di oggi, 21 Luglio

Eolienews augura Buon Compleanno a Daniela Consoli, Rita Restuccia, Guglielmo Battaglino, Valeria Cappadona, Mary Giuffrè e Francesco Sciacca

Vaccini, i medici che li sconsigliano rischiano anche la radiazione

I vaccini sono, nella storia della medicina, gli interventi più efficaci mai resi disponibili per l’uomo, e i medici che li sconsigliano violano la deontologia, rischiando le sanzioni previste, fino alla radiazione. Non poteva essere più chiara la posizione della Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo), che in un documento presentato ieri ribadisce anche il sì all’obbligo vaccinale per l’iscrizione al nido e chiede anche alla magistratura di attenersi alla scienza, dopo le sentenze che hanno dato ragione ai medici contrari ai vaccini. Per il ministro della Salute Beatrice Lorenzin «È estremamente importante il documento del Fnomceo sulle vaccinazioni: una voce molto forte dal mondo scientifico riafferma in modo forte la volontà di essere dalla parte dei bambini e genitori per sconfiggere la piaga della paura medievale della vaccinazione». Lorenzin definisce anche «preoccupante» il calo delle vaccinazioni che «mette a rischio la salute dei nostri figli».
La federazione, ha spiegato il presidente Fnomceo Roberta Chersevani, invita gli ordini provinciali, che devono iniziare i procedimenti, a vigilare, e in qualche caso è già avvenuto. In Toscana, ad esempio, si è appena conclusa la fase istruttoria nei confronti di un medico, e per l’autunno si aspetta la sentenza di primo grado. «Ci sono già provvedimenti disciplinari in corso - ha affermato - e questo indica che c’è la consapevolezza che questi colleghi devono essere ascoltati per capire il perchè di determinati atteggiamenti e per decidere la sanzione a cui verranno eventualmente sottoposti».
A rendere necessaria la presa di posizione, hanno ribadito gli esperti, è il costante calo nelle vaccinazioni che si registra nel paese. «Siamo di fronte a un quadro preoccupante - si legge - in cui la scienza medica e la politica debbono reagire insieme a tutela della collettività. Occorre muoversi non solo sul piano del richiamo ai risultati veri e concreti della medicina ma anche rivolgersi all’immaginario collettivo per superare l’endemico disinteresse per la scienza che, per inciso, si manifesta anche con il sottofinanziamento della ricerca, con la fuga dei cervelli e con il successo di improvvisati guaritori».

Corsi d'oro 2 . Chiesti undici anni per Genovese e cinque anni per Rinaldi

Undici anni di reclusione e 15mila euro di multa. È la richiesta del procuratore aggiunto Sebastiano Ardita nei confronti del parlamentare del Pd poi passato a Fi, Francantonio Genovese, ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Messina a conclusione della sua requisitoria sul processo scaturito dall’operazione “Corsi d’oro 2” per una presunta truffa alla Regione Siciliana sulla formazione professionale. Il deputato è accusato di associazione per delinquere, riciclaggio, peculato, frode fiscale e truffa. Il pm ha chiesto anche la condanna a sei anni di reclusione per le sorelle Chiara e Elena Schirò, mogli, rispettivamente, di Genovese e di Francesco Rinaldi, deputato regionale del Pd transitato in Fi, anche lui presente nel processo, per cui sono stati sollecitati cinque anni e sei mesi di reclusione. Nel procedimento sono imputate altre 19 persone, per cui sono state chieste condanne comprese tra un anno e otto mesi e sette anni di reclusione

Da oggi "Impennata" del caldo. Previsioni meteomarine Eolie a cura di Giuseppe La Cava

Prosegue l'estate mediterranea alle Eolie, con clima moderatamente caldo nelle ore centrali del giorno e assenza di precipitazioni.
A partire da oggi l'espansione di un promontorio anticiclonico di matrice subtropicale sulla Sicilia, , porterà un aumento termico e la colonnina di mercurio potrà raggiungere i 30 C nella giornata di Sabato 23 che sarà la giornata piu' calda della settimana.
Per effetto dell'incremento del tasso di umidità ( avvertibile specie al primo mattino e nel tardo pomeriggio) le temperature percepite saranno piu' alte.

La ventilazione da oggi tenderà ad diventare debole ed il mare quasi calmo o poco mosso .
Tra Domenica 24 e Lunedi 25 si segnala una temporanea flessione dei valori termici, che saranno piu' consoni al periodo, e si assisterà ad una locale variabilità che potrebbe apportare isolatamente a qualche piovasco.
VI INVITO A SEGUIRE GLI AGGIORNAMENTI SULLA PAGINA FACEBOOKwww.facebook.com/meteoeolie

mercoledì 20 luglio 2016

Giunta Crocetta con ddl "partorisce" nove ATO. Scompare quella delle Eolie. Il commento del sindaco Lo Schiavo (S.M. Salina)

Via libera dalla giunta regionale siciliana al ddl di riforma sui rifiuti. "Il ddl, che varrà illustrato la prossima settimana alle forze politiche della coalizione, innova in modo radicale il sistema dei rifiuti e disciplina la transizione, per il passaggio al nuovo sistema", si legge in una nota di Palazzo d'Orleans.
La legge conferisce più poteri agli Enti locali e ai sindaci sulla base di 9 ambiti territoriali corrispondenti alle città metropolitane e ai liberi consorzi.
Gli ambiti, definiti enti di governo territoriali, organizzeranno il sistema integrato del ciclo dei rifiuti, con particolare attenzione alla raccolta differenziata e stabiliscono la tariffa unica di ambito. Sono salvaguardati i livelli occupazionali dei lavoratori del settore attraverso gli albi territoriali. Viene introdotta una sezione regionale per gli appalti dell'intero sistema dei rifiuti all'interno della stazione unica appaltante regionale, per ottimizzare i sistemi di gara e standardizzare i costi di gestione.
A livello regionale viene istituito nel Dipartimento acqua e rifiuti, il consiglio regionale di sorveglianza, costituito da tre esperti che, in collaborazione col Dipartimento, dovranno monitorare il sistema dei rifiuti e la definizione degli standard. I piani di ambito vengono definiti dall'ente di governo relativo e possono prevedere stralci di lotti funzionali.
All'atto di insediamento dei nuovi ambiti, le strutture territoriali (Srr) verranno assorbite e, tutti i contratti in essere, verranno trasferiti alla nuova autorità. Ciò permette di non avere alcuna interruzione nè dei servizi nè della gestione e consente di riorganizzare su base innovativa il ciclo dei rifiuti.

Laconico e pienamente condivisibile il commento su fb del sindaco di Santa Marina Salina, Massimo Lo Schiavo che scrive:"La Regione siciliana approva un ddl che prevede nove ambiti territoriali.....quindi scompare l'ambito delle isole Eolie, con fatica ottenuto in passato prima come ATO ISOLE EOLIE e dopo come SRR ISOLE EOLIE e ciò al fine di salvaguardare le peculiarità delle isole Eolie. Cosa che ha permesso in questi anni di evitare il disastro nella gestione dei rifiuti alle Eolie......ed oggi???? Cosa accadra' alla gestione dei rifiuti dopo gli sforzi fatti per arrivare quasi al 40 % di differenziata ( Salina ) ed alla predisposizione di un bando quinquennale da tempo in itinere e quasi pronto?....
LE ISOLE....C'ERA UNA VOLTA..."

Pontile Ginostra, Rifiuti e Aggiudicazione gara Ustica Lines. I tre articoli del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Rifiuti, Vento Eoliano chiede audizione - confronto al sindaco Giorgianni

Al Sindaco del Comune di Lipari
Rag. Marco Giorgianni

All'Assessore all'Ecologia
D.ssa Ersilia Pajno

Alla Srr Eolie

I sottoscritti rappresentanti del Movimento "Vento Eoliano", ognuno nella propria qualità 

Premesso che 
·         Il Movimento si è riunito in assemblea  , come consuetudine , in data  13.07.2016 ;
·        All'ordine del giorno , fra altre questioni, figurava l'emergenza rifiuti ;
·        Le complesse dinamiche sul summenzionato argomento sono state oggetto di diffuso dibattito;
·        Il Movimento ha recepito numerosi rilievi e suggerimenti provenienti dalle frazioni e dalle Isole, con particolare riferimento a Vulcano, Filicudi e Ginostra, stante la gravissima situazione verificatasi ;

·        Lo Statuto del Comune  norma forme di partecipazione del cittadino alla " vita comunitaria " , con particolare rilievi al diritto di audizione ed assemblea ;
             A tal fine i rappresentanti del Movimento ritengono utile e costruttivo attivare un pubblico momento di confronto, con particolare attenzione a :
-          resoconto somme spese per la raccolta ;
-           rapporti con SRR;
-          situazione raccolta rifiuti contrade ed isole minori ;
-          stato di attuazione della raccolta differenziata ;
-          gestione della fase di emergenza ;
-          individuazione di possibili siti alternativi per la stoccaggio ;
-           esigenze e condizioni di lavoro del personale operante ;
-          esosità della tariffazione a fronte del servizio erogato , anche in ragione della sospensione del servizio verificatasi in questo mese e della possibilità che sussiste in capo cittadini di chiedere la riduzione degli importi dovuti . 

Tanto premesso 

Si chiede
all'Amministrazione Comunale di procedere con urgenza alla convocazione in audizione dei rappresentanti del succitato Movimento .


Il Movimento Vento Eoliano