Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 5 giugno 2017

AMP delle Eolie. La "controreplica" di Pajno a La Greca

Caro Pino,
Tu sfondi una porta aperta laddove auspichi e suggerisci una sinergia tra tutte le componenti della nostra Comunità ( con la “C “maiuscola) al fine di risolvere le diverse problematiche che la affliggono; da ultimo il disagio dei pescatori.
Ma permettimi di evidenziare come nel Tuo ragionamento alle premesse non segua una coerente conclusione atteso che, a chiare lettere (“cari amici pescatori tutte le vostre richieste ed aspirazioni hanno un nome ed un cognome: Area Marina Protetta delle isole Eolie”) l’unica soluzione prospettata è solo ed esclusivamente la istituzione della AMP, tacendo del tutto d’altro.
Mi sono semplicemente limitato, da studioso della materia oramai da anni, ad evidenziare che una tale soluzione, laddove adottata, è stata spesso duramente contestata proprio dai pescatori.
Invitavo quindi a riflettere sull’assunto.
E senza affrontare altre, ed altrettanto importanti, ricadute pregiudizievoli per le comunità locali che conseguono spesso alla istituzione di ampie zone di interdizione alla libera (che non vuol dire dissennata) fruizione del mare.
Forse sarebbe più utile all’ambiente parlare di depurazione e sversamenti piuttosto che cerchiare sulla carta nautica questa o quella zona cui affibbiare..... le prime lettere dell’alfabeto.
Sempre disponibile a discuterne, come sai.
Angelo Pajno

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.