Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri ed Alice Profilio
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

mercoledì 7 giugno 2017

Elezioni amministrative a Malfa: PROGRAMMA ELETTORALE LISTA CIVICA “DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA MALFA 2017” LORENZO D’AMICO SINDACO (riproposizione)

PROGRAMMA ELETTORALE
LISTA CIVICA
“DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA MALFA 2017”
LORENZO D’AMICO SINDACO
 
Il nostro progetto elettorale per Malfa
I momenti di crisi possono essere anche delle grandi opportunità per produrre cambiamenti, sono i tempi ideali per rinnovare una vecchia e stanca classe politica.
A patto, chiaramente, di avere il coraggio di cambiare rotta scegliendo nuove strade.
In questo contesto, la frontiera che potrebbe salvarci è quella della Democrazia Partecipativa dove un nuovo gruppo locale di persone volenterose, piene di entusiasmo e preparate accettano la sfida di crescere un paese insieme ai suoi cittadini, ponendo le basi per un presente fatto di partecipazione quotidiana alla vita sociale e politica.
Noi siamo qua per dare la possibilità di scegliere un nuovo cammino fatto di gente semplice, basato sulla buona amministrazione della cosa pubblica, cercando di portare avanti le idee giuste per valorizzare il nostro territorio, migliorare i servizi ai cittadini, sfruttare le nostre risorse accedendo ad ogni possibilità posta in essere dai finanziamenti europei, che sono tanti e toccano tutti i settori: Scuola, Lavoro, Turismo, Ambiente, Pesca, Agricoltura e Artigianato, etc.
Nella nostra piccola realtà comunale dove i problemi, le questioni irrisolte, le esigenze dei cittadini sono al limite della sopportazione, si è pensato che la democrazia partecipativa intesa come sistema di assemblee, raccolta di proposte, istanze che permette ai cittadini nelle condizioni non solo di scegliere, decidere ma soprattutto di crescere confrontandosi è la migliore soluzione.
Onde evitare di commettere errori già avvenuti in passato, dove altri hanno imposto regole e vincoli senza che nessuno venisse consultato o che i nostri amministratori non prendessero l’iniziativa di opporsi per difendere i diritti e le tradizioni dei Malfitani.
Il nostro impegno sarà massimo per ottenere e mantenere diritti e servizi attraverso l’incontro periodico tra il Sindaco e i cittadini, le associazioni di categoria, i volontari e tutti i protagonisti sociali ed economici presenti sul territorio.

INTRODUZIONE AL PROGRAMMA ELETTORALE COME DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE 
Il documento di programmazione è lo strumento che permette l’attività di guida strategica ed operativa di un gruppo e consente di elaborare in modo sistematico e unitario i progetti e le idee condivise da realizzare.
Il nostro documento costituisce, nel rispetto del principio e in coerenza con i documenti di bilancio, presupposto necessario di tutti gli atti di programmazione.
Esso si compone di due sezioni: la Sezione Strategica e la Sezione Operativa.
La prima ha un orizzonte temporale di riferimento pari a quello del mandato amministrativo, la seconda pari a quello del bilancio annuale.
La Sezione Strategica sviluppa e concretizza le linee programmatiche e individua gli indirizzi strategici dell’Ente, in particolare, individua le principali scelte che caratterizzano il programma dell’Amministrazione da realizzare nel corso del mandato amministrativo, in coerenza con il quadro normativo di riferimento, nonché con le linee di indirizzo della programmazione regionale, compatibilmente con i vincoli di finanza pubblica.

OPERE PUBBLICHE
-         Risoluzione e completamento parcheggio di via Piccolo Torrente.
Opera semplice ma di fondamentale importanza per tutto il paese. Sembra un paradosso, ma ad oggi risolvere la questione del parcheggio risulta indispensabile per la viabilità quotidiana. Risolvere questo problema deve essere la priorità della prossima amministrazione che, nel minor tempo possibile deve provvedere a sbloccare l’opera e completarla.  
-         Realizzazione di una nuova rete idrica.
Nella logica di previsione di un futuro prossimo, riteniamo indispensabile cominciare ad avviare da subito un nuovo progetto per la realizzazione di una linea di rete idrica, in modo da non trovarci impreparati in caso l’attuale rete idrica risulti insufficiente o peggio ancora danneggiata in modo irreparabile.
-         Costruzione di un serbatoio di accumulo di acqua potabile nella zona di Capo Gramignazzi.
Da uno studio fatto sul territorio è emerso che la frazione di Capo Faro, di frequente, risulta sprovvista di acqua anche quando nel restante territorio non si avverte tale disagio.
Riteniamo indispensabile, per risolvere il problema, avviare da subito le procedure per un finanziamento per la costruzione di un serbatoio di accumulo di acqua potabile nella zona di Capo Faro, da mettere nell’area “a monte” in modo da poter garantire una riserva importante per tutte le abitazioni di quella zona.
-         Sistemazione della strada di accesso al mare di Capo Faro.
Sempre nello spirito della valorizzazione del nostro territorio e delle bellezze naturali e paesaggistiche, non possiamo abbandonare l’idea di riaprire l’accesso al mare in una di quelle spiagge ormai dimenticate: la spiaggia di Capo Faro. Un Comune che punta su un’economia basata sul turismo deve per forza lottare e trovare i metodi e le forze finanziarie per ridare al territorio una delle risorse più belle.
-         Avviamento lavori per il completamento del porto.
Da subito faremo il possibile per affrontare la grande questione irrisolta del Porto di Malfa, ancora oggi un miraggio. Sarà difficile ma ci proveremo con tutte le forze, analizzeremo, andremo a vedere e renderemo pubblica la situazione attuale e tutti insieme dovremo fare il possibile per vedere quest’opera completata.
-         Ristrutturazione e valorizzazione del Semaforo di Pollara
Interverremo nell’immediato per ottenere un finanziamento per la messa in sicurezza della struttura che ad oggi rischia il crollo in quanto presenta all’esterno lesioni strutturali che col passare del tempo potrebbero aggravare la situazione. Realizzata la ristrutturazione si cercherà di valorizzare il bene promuovendo la creazione di un’attività utile al paese con finalità polivalenti. 
-         Piano Spiaggia con inserimento zona balneare in prossimità dello Scalo Galera.
Il Piano Spiaggia è un importante strumento di pianificazione del territorio che regola le attività da svolgere lungo le coste. Nella prospettiva di un’immediata revisione di quello già in itinere, vogliamo migliorare e dare la possibilità a noi tutti di poter utilizzare gli spazi che da sempre hanno caratterizzato le nostre vite e soprattutto le estati al mare.
Per questo ci siederemo intorno ad un tavolo insieme agli organi di competenza per ottenere una zona balneare in prossimità del parcheggio di scalo galera, in modo da poter iniziare a progettare quella che sarà la spiaggia dei malfitani. E ci piace pensare che anche Malfa potrà avere una spiaggia attrezzata per i bambini.
-         Ristrutturazione locali ex scuola media “A. Vespucci”
Non ci piacciono le strutture pubbliche lasciate all’abbandono: ogni risorsa del Comune deve servire alla popolazione e migliorare la qualità della vita di tutti i giorni. Presenteremo un progetto di ristrutturazione e riqualificazione dei locali della ex scuola media “A. Vespucci” che potrà diventare sede della palestra scolastica ed extra scolastica e inoltre sede di laboratori didattici e corsi di formazione adeguati alle esigenze del mercato del lavoro e alle risorse economiche strettamente collegate al nostro territorio.
-         Realizzazione di pensiline alle fermate principali dell’autobus.
Dotare le fermate principali dell’autobus, presenti sul territorio comunale di apposite pensiline in armonia e nel rispetto dell’architettura eoliana, in modo da dare la possibilità ai viaggiatori di poter sostare in una zona riparata dalle intemperie.         

LAVORO
-         Avviare cantieri di lavoro.
Un’importante risorsa socio-economica può essere quella dei cantieri di lavoro, a patto che gli stessi vengano programmati e realizzati nel periodo invernale in modo da creare un valido strumento di destagionalizzazione del lavoro rispetto alla stagione turistica e nello stesso tempo realizzare opere necessarie per la fruizione turistica del nostro bellissimo comune. 
-         Avviare formazione e progetti operatori socio assistenziali locali per terza età.
Dallo studio dei dati anagrafici della popolazione emerge sempre di più un continuo fabbisogno di servizi per la popolazione della terza età. Nell’ottica di poter soddisfare tali esigenze si è pensato di investire nella formazione di operatori socio assistenziali locali per la terza età, in modo da creare per i nostri giovani una nuova alternativa occupazionale.
-         Sostenere e promuovere iniziative volte a creare occupazione
L’Amministrazione dovrà svolgere un ruolo da consulente, cercando di semplificare le procedure amministrative che si trovano ad affrontare le imprese, i commercianti e gli artigiani. In tal senso il Comune dovrà proseguire nell’opera di digitalizzazione rendendola accessibile a tutti, in tempi rapidi. Inoltre, negli spazi consentiti dal bilancio, avvieremo una riduzione delle imposte su chi investe nel territorio attraverso sgravi fiscali su aliquote IMU, Tasi, Tari etc.

STRUTTURA POLIFUNZIONALE
-         Modificare il regolamento per l’uso della struttura, creando tariffe differenziate in base alla stagionalità e alla natura dell’evento (Sarà approfondito il tema nel capitolo Cultura).
-         Migliorare la fruibilità degli spazi esterni e renderli più sicuri.

ATTIVITA’ SOCIALI E SERVIZI EDUCATIVI
-         Sostenere le associazioni ed Enti di volontariato no profit operanti sul territorio, al fine di creare attività di aggregazione mediante l’organizzazione di manifestazioni durante tutto il periodo dell’anno.
-         Creare assistenza domiciliare agli anziani, ai malati, ai disabili.
-         Realizzare aree destinate a verde pubblico ed aree attrezzate per bambini ed anziani.
TURISMO
-         Potenziare le manifestazioni tradizionali valorizzando i prodotti tipici locali.
-         Attivare uno sportello di informazione e accoglienza turistica.
SPORT
Lo sport a Malfa è stare insieme, è crescere, è cultura, è istruzione, è condividere un obiettivo 
e mantenere un impegno. Lo sport rappresenta una naturale valvola di sfogo nel periodo 
invernale per l’ambiente isolano, pertanto come amministrazione lavoreremo per continuare 
a sostenere le attività presenti che quotidianamente operano sul territorio. In più 
incentiveremo le iniziative rivolte ai ragazzi più piccoli in collaborazione con le realtà già esistenti.
-          Calcio
Di fondamentale importanza è mantenere le risorse necessarie per far partecipare la squadra di 
calcio al campionato di categoria, per continuare la quasi trentennale tradizione del calcio 
nell’isola di Salina. In più sarà nostro impegno trovare le risorse necessarie per iscrivere ad un 
campionato giovanile la squadra dei più piccoli, per permettergli di confrontarsi e crescere, 
giocando in partite ufficiali con i loro coetanei.
-          Campo Sportivo Tre Pietre “Davide Giglio”
In tempi brevi cercheremo finanziamenti pubblici e privati che possano realizzare gli interventi 
necessari per mantenere e migliorare l’efficienza e il decoro dell’impianto (sistemazione cancello 
d’ingresso, sostituzione infissi spogliatoi, riparazione struttura spogliatoi ecc.…).  
In tempi più lunghi attiveremo le procedure per avere i finanziamenti dall’unione europea per 
l’ammodernamento e l’ampliamento del campo sportivo. 
Abbiamo in mente di sottoporre alla vostra attenzione diverse idee come la realizzazione delle tribune coperte oppure sfruttare un progetto già pronto per la realizzazione di un campetto polivalente o anche realizzare una nuova struttura da adibire a palestra per dare la possibilità a tutti di potersi allenare e mantenersi in forma nel periodo invernale.
-           Festa dello sport
Organizzare ogni settembre, subito dopo l’inizio della scuola la “FESTA DELLO SPORT” 
in  modo da incentivare i bambini e le famiglie ad intraprendere attività sportive che 
servono sia alla loro crescita culturale che al loro sviluppo psico-fisico.

PESCA
Per rilanciare il commercio del pescato attiveremo le procedure per realizzare i punti da sbarco del pescato locale.
Attraverso la collaborazione con la capitaneria di porto di Lipari, nel rispetto delle disposizioni dell’Asp di Messina, vista l’iniziativa già intrapresa dal comune di S. Marina Salina, tramite il Gruppo Azione Costiero Isole di Sicilia, possiamo richiedere i finanziamenti per instituire, sul molo di Malfa, un punto di sbarco principale autorizzato per permettere ai pescatori di poter lavorare in sicurezza, nel rispetto delle regole e consentendo a tutta la popolazione locale e turistica di poter acquistare il pescato direttamente dalle imbarcazioni.  

AGRICOLTURA
L’agricoltura è sempre stata vocazione innata della nostra terra, un settore economico importante di prodotti d’eccellenza. In linea con la direttiva ministeriale delle Attività Agricole sposeremo iniziative volte alla promozione della conoscenza della cultura rurale e delle produzioni agricole locali. Avvieremo le procedure per l’istituzione di un mercato agricolo e dell’artigianato locale dove i nostri produttori, coltivatori diretti, artigiani e hobbisti avranno la possibilità di vendere i propri prodotti in un calendario concordato e pubblicizzato.
La finalità consiste nella promozione e valorizzazione dei prodotti tipici dell’isola di Salina, della lavorazione agricola ed artigianale e di tutte le produzioni agricole in genere, con particolare riguardo ai prodotti “biologici”, le produzioni artigianali locali prodotte con materie “naturali” e le attività culturali collegate. 

COMMERCIO AL DETTAGLIO NEL CENTRO DEL PAESE.
L’obiettivo principale è quello di rivedere il centro del nostro paese migliore rendendolo più vicino alle esigenze dei cittadini Malfitani, e cercando di soddisfare sia le richieste dei cittadini che quelle degli operatori commerciali. Questo avverrà tramite la realizzazione di infrastrutture e viabilità escludendo inutili ed improduttive isole pedonali e ci batteremo per evitare presunte zone a traffico limitato, chiaramente in concomitanza con eventi organizzati nella piazza principale sarà come sempre chiusa la viabilità.

CULTURA
Cultura
Il programma elettorale per la cultura che pensiamo deve essere strutturato per punti, chiaro e programmatico, così come le iniziative che ci proponiamo di mettere in campo. Non vogliamo proporre la realizzazione di grandi sogni o la promessa di mere utopie, siamo orientati ad applicare tutte le possibili migliorie per rispondere alle esigenze reali.
Ad esempio si potrebbe iniziare pensando a strategie di riorganizzazione, utilizzo e potenziamento della struttura polifunzionale e quindi un’urgente revisione del regolamento per permettere un maggiore utilizzo gratuito nei mesi invernali per i cittadini malfitani e un maggior incremento di eventi a pagamento nel periodo estivo.
Un’altra bella realtà da potenziare è sicuramente la biblioteca comunale, prevedendo una maggior manutenzione dell’immobile e un incremento dei fondi da destinare per attività in collaborazione con le scuole presenti sull’isola, in modo da avvicinare i bambini a quello che rappresenta un punto di cultura importante sul territorio. Nel periodo estivo saranno mantenuti e promossi gli incontri con scrittori e artisti che l’addetto culturale, in collaborazione con l’assessore designato, vorranno promuovere.
Iniziative valide come il Mare Festival Premio Troisi vanno assolutamente mantenute e integrate con nuove idee come, ad esempio, un Premio Troisi per i Ragazzi.
Il teatro è un altro esempio di iniziativa culturale funzionante, da potenziare e incentivare, a partire dalla destinazione naturale dell’utilizzo della sala polifunzionale nel periodo invernale da parte delle associazioni locali per preparare le rappresentazioni. Vorremmo inoltre proporre iniziative di teatro per ragazzi, a nostro parere un ambito culturale con cui è importante entrare in contatto fin da tenera età, iniziando da una collaborazione stretta e attiva con gli istituti comprensivi.
Inoltre ci piace pensare ad una stagione teatrale in collaborazione con altre associazioni del comprensorio tirreno-eolie, con possibilità di gemellaggio tra gruppi teatrali.
Il progetto amministrativo per progredire e migliorare passerà attraverso la creazione di un ufficio tecnico-culturale-turistico individuando all’interno della pianta organica del comune il profilo migliore per una gestione programmatica. L’ufficio sarà preposto all’organizzazione logistica degli eventi tramite la pubblicazione online sul sito del comune, la realizzazione di un calendario di iniziative da pubblicare ogni tre mesi, così da avere presente le iniziative già organizzate e programmate, per evitare sovrapposizioni o intervalli prolungati con assenza di iniziative; in più, ogni persona che voglia usufruire delle strutture comunali potrà rivolgersi direttamente all’ufficio preposto senza dover chiedere all’amministrazione per avere un suo diritto.
Inoltre pensiamo di trovare uno spazio adeguato da utilizzare come sala prove per gruppi musicali aperta a tutti per riprendere una tradizione che da sempre è stata presente sul territorio e che ora rischia di sparire.

COESIONE SALINA
Coesione dei comuni: minori costi, maggiori servizi.
La condizione di sofferenza provocata dalla scarsità di fondi pubblici e la continua riduzione dei 
trasferimenti economici dallo stato e dalla regione verso i Comuni impone un radicale 
ripensamento delle strutture organizzative. 
Per questo riteniamo fortemente strategica l’iniziativa rivolta a creare legami forti tra tutti i 
comuni di Salina, definita “Coesione Salina” con un ruolo strategico e inclusivo di Malfa volto a 
valorizzare le peculiarità dell’isola traendo vantaggi per tutti.
La Coesione dei Comuni è la forma di aggregazione che ci permetterà di abbattere i costi, 
migliorare i servizi al cittadino e ci permetterà di cambiare rotta.
L’obiettivo è quello che una amministrazione nuova possa fare squadra fra i comuni mettendo 
assieme alcuni servizi al fine di migliorare l’efficienza e l’efficacia, garantire una gestione 
qualificata e un presidio migliore, raggiungendo delle economie di gestione.    

FRAZIONI 
Pari dignità per tutto il territorio comunale, a partire dai bisogni primari quali: acqua, 
illuminazione, opere di arredo urbano e servizi di pubblica utilità.
Sarà necessario un rapporto più costante e propositivo con i cittadini che vivono una realtà 
sostanzialmente diversa rispetto a quella del centro di Malfa. Bisogna operare concretamente per 
cercare di annullare queste differenze.
L’obiettivo è valorizzare le caratteristiche peculiari di luoghi che, sino ad oggi, sono realmente 
sfruttati per pochi giorni all’anno e poi abbandonati al loro destino, per poi ripresentarsi 
nuovamente puntuali l’anno seguente senza aver capito le reali esigenze dei cittadini delle frazioni
. Le nostre idee che verremo a proporvi per un confronto costruttivo sono:
POLLARA
1.      Progetto per la realizzazione di uno spazio pubblico, con la realizzazione di una nuova piazzetta 
che prevedrà, tramite regolamento comunale, degli spazi per sosta di ambulanti saltuari o anche a 
posto fisso, in modo da dare alla collettività dei servizi di prima necessità ad oggi inesistenti.
2.      Progetto per l’ampliamento del cimitero che ad oggi risulta alquanto sottodimensionato per le 
esigenze future.
3.      Progetto per la sistemazione della strada in sterrato con la creazione di una stradina pedonale 
che congiunga il tratto tra lo spiazzo dove c’è la staccionata e le scale a valle che riportano alla 
piazzetta dell’ombra del postino, valorizzando l’intero percorso con il posizionamento di opere 
artistiche che riconducono quel luogo alle scene del film Il Postino di Troisi, in modo da creare un 
percorso tematico per tutti i turisti che si recano a Pollara.
4.      Revisione della rete idrica e aumento della quota di acqua per la frazione di Pollara.
5.      Potenziamento e miglioramento dell’illuminazione pubblica in alcune zone, con rifacimento e 
messa a norma dell’impianto di illuminazione del belvedere del semaforo.
6.      Potenziamento del servizio pubblico di trasporti, già dall’inizio della primavera e in 
concomitanza con l’apertura della stagione turistica, per permettere ai turisti di raggiungere Pollara 
anche in tarda serata, in modo da incentivare le attività già presenti e migliorare la valorizzazione 
commerciale-turistica della frazione, oltre a permettere la fruizione naturalistica e paesaggistica del 
luogo nelle ore del tramonto. 
7.      Riqualificazione del vecchio sentiero detto Vecchia Mulattiera che dal semaforo collega alla 
frazione di Pollara.
8.      Pulizia stagionale delle stradine comunali. 
     CAPO GRAMIGNAZZI
1.      Progetto per la messa in sicurezza e riapertura accesso al mare della zona di Capo Faro.
2.      Progetto per la ricerca e messa in funzione dell’antico sentiero e scalinata che permetteva la 
discesa al mare nella zona del Quartarolo.  
3.      Revisione della rete idrica e aumento della quota di acqua per la frazione di Capo.
4.      Pulizia stagionale delle stradine comunali.     
AMBIENTE E SICUREZZA
Ambiente
Riqualificazione dell’illuminazione pubblica, utilizzando le luci a led ed installando nuovi 
impianti anche con pannelli solari dove l’illuminazione è carente ed in più sarà razionalizzata
 meglio l’illuminazione già presente che a volte risulta eccessiva causando sprechi.
Per il ciclo rifiuti, si cercherà di sistemare le aree ad oggi adibite a punti di raccolta per la 
trasferenza e sarà messa in funzione la piazzola ecologica, stranamente realizzata e mai messa a 
regime. Si procederà inoltre alla promozione di iniziative all’interno delle scuole per orientare i 
ragazzi verso il percorso dell’impegno civico per le tematiche ambientali, non ultima la tematica 
dei rifiuti, con riguardo particolare alle pratiche di riuso e del riciclo e ad iniziative atte a ripulire
 il territorio (esempio: Primavera Pulita, con il coinvolgimento di bambini ed adulti).
Si vaglieranno le possibilità per poter installare sul territorio degli eco-compattatori per bottiglie 
di plastica che rilasciano eco-bonus da spendere per acquisti nelle attività convenzionate e 
sponsorizzate sugli apparecchi e sugli scontrini.
Attenzioneremo la riqualificazione e l’ammodernamento della centrale elettrica presente sul 
territorio, con particolare interesse alla produzione di energie rinnovabili per ridurre le emissioni 
oggi presenti.
Nell’ambito delle attività didattiche vorremo promuovere degli incontri periodici tra le istituzioni 
e i ragazzi nell’ambito dell’educazione civica. La nostra idea è quella di avvicinare le istituzioni di 
ogni settore (sindaco, carabinieri, protezione civile, capitaneria di porto, corpo forestali, guardie 
antincendio, etc.) per educare i nostri ragazzi da subito a quello che è per noi un aspetto 
importante. 
Sicurezza
Una nuova attenzione da non sottovalutare dovrà essere data al problema sicurezza con 
specifiche risorse appositamente individuate in bilancio con interventi specifici e mirati che nel 
tempo riescano a mantenere quella percezione di sicurezza e tranquillità che ad oggi sembra 
esserci.
È necessario tenere sempre la guardia alta, non sottovalutando nessun aspetto, da questo 
risulta necessario il tempestivo intervento dell’amministrazione nel riparare tutti gli impianti di 
video sorveglianza delle strutture pubbliche non funzionanti ed estendere il sistema a tutte le 
strutture pubbliche che ad oggi ne sono sprovviste.  
Un aspetto di fondamentale importanza ricopre la protezione civile, ad oggi, sulla carta, attiva 
ma di fatto poco attenzionata. Il nostro progetto è quello di creare un piano di protezione civile 
reale sul territorio predisponendo, tramite esercitazioni periodiche, uno strumento di emergenza 
operativo in caso di eventi di calamità naturali.
Sanità
-         Struttura sanitaria poliambulatoriale (Ospedaletto)
Attivazione dei servizi ambulatoriali in accordo con l’Asp 5 Messina per consentire attività di 
visite specialistiche con cadenza settimanale. Questo importante servizio reso alla cittadinanza 
permetterà un risparmio sia di costi che di tempo, in quanto si potranno sostenere delle visite 
specialistiche senza doversi spostare dal proprio Comune. 
POR Sicilia 2014-2020
Sostegno di investimenti finalizzati alla creazione e al miglioramento del territorio tramite 
attivazione: 
-         Riqualificazione del patrimonio storico e naturale
-         Creazione e/o sistemazione di itinerari e sentieri turistici e ricreativi
-         Investimenti per la realizzazione, ammodernamento e riqualificazione di piccole infrastrutture
Assessori designati
Siragusano Roberta
Pirera Alessandra

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.