Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri ed Alice Profilio
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 19 giugno 2017

Giovani sfruttati, anzi no...umiliati. Ci scrive Patrizia Alessandro

Riceviamo e pubblichiamo:
Voglio rendere pubblica una realtà che purtroppo c'è a Lipari: lo sfruttamento, anzi no l'umiliazione inflitta ai giovani che hanno bisogno di lavorare. Farli lavorare per 14 - 16 ore al giorno per la misera cifra di 20 euro. La cosa che più mi preoccupa è che ne sono tutti al corrente ma, rassegnati ti senti dire, "o ti manci sta minestra o ti butti da finestra " subiscono passivamente proprio perchè hanno bisogno. finchè abbasseremo sempre la testa questa schiavitù non finirà mai. 
RIBELLATEVI FATE VALERE I VOSTRI DIRITTI, invece di ostentare le bellezze delle Eolie , perchè non dite che la gente è costretta a scappare da queste isole dove c'è chi mangia e chi guarda. VERGOGNA!!!!! VERGOGNA!!!
Patrizia Alessandro

NDD - Riportiamo la denuncia pubblica della signora, sottolineando che non si può però fare "di tutta l'erba un fascio" in quanto esistono, per fortuna, imprenditori corretti ed ancora che esistono "organismi preposti" onde denunciare soprusi.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.