Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 30 luglio 2017

Ma si può andare avanti così? Tra inciviltà, ditta "a scartamento ridotto" dove i trimestrali sono ad orario ridotto e senza stipendio?

Via Roma ore 12 e 30 di oggi
Via Roma ore 13 e 30 di oggi

Via Roma ore 18 di oggi

Il classico esempio di come l'inciviltà di alcuni nostri paesani va a fare coppia con un servizio "latitante" e a "scartamento ridotto" se si considera - che da quanto apprendiamo -  i trimestrali sono ad orario ridotto e con la ditta che, tra l'altro, è in ritardo con i pagamenti e non di un solo mese. Ma è possibile tutto ciò in piena stagione estiva?
Giriamo questa "nota" all'assessore Ersilia Pajno affinchè possa verificare il tutto ed ulteriormente intervenire - come d'altronde sappiamo sta facendo - per scongiurare un "agosto fetido".
Ribadiamo il concetto espresso più volte: Vanno applicate le penali e chi non è in grado di dare cosa prevede il servizio va MANDATO A CASA!
C'è qualche consigliere comunale che su questa storia prende un'iniziativa seria e non a parole

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.