Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 3 luglio 2017

Piccoli appunti sui rifiuti (di Angelo Sidoti)

(di Angelo Sidoti) Sono ormai mesi che si discute sulla gestione dei rifiuti e sulle carenze del servizio in particolare nella principale delle Isole dell’Arcipelago- Lipari.
L’unica Isola felice resta Salina dove i tre comuni registrano percentuali molto diverse in termini percentuali sulla RD nel loro territorio, ma comunque consone alle loro dimensioni come numero di abitanti residenti:
Media degli ultimi tre mesi del 2016 dati usrdsicilia (Piattaforma per il caricamento dati sulla raccolta differenziata Regione Sicilia):
- LENI 11,29%
- MALFA 37,32%
- SANTA MARINA SALINA 42,35%
Il risultato di LENI resta da approfondire in quanto molto distante dagli altri due comuni dell’isola.
LIPARI di contro si ferma al 14,01%, comunque al di sotto della media percentuale 20-25% dei comuni siciliani tra i 10.000 e i 30.000 abitanti.
Ma cosa fanno le altre isole siciliane? Linosa- Lampedusa 24,98%, Pantelleria 66,67%, Favignana 18,36% e Ustica 0,95% (sembrerebbe da articoli di stampa che la differenziata porta a porta sia partita solo nel 2017).
Fatte queste dovute premesse, quali sono i fattori che influenzano un risultato cosi negativo? Provo a scriverne qualcuno:
- Assenza di informazioni corrette;
- Destinazione finale dei rifiuti (finiscono tutti in discarica indistintamente)
- Mancanza di fiducia nelle istituzioni e nell’ente preposto alla gestione
- Giudizio negativo sulla ditta che gestisce il servizio
- Presa di posizione a monte “non la faccio in quanto non ho alcun beneficio”
- Poca praticità a gestire rifiuti ingombranti
Mi fermo qui ma potrei continuare all’infinito.
Bisogna prima di tutto analizzare le cause e poi mettere in campo delle azioni dall’impatto molto forte per cambiare abitudini e comportamenti, nonché per sviluppare nuove motivazioni.
Tempo fa ho fatto un’analisi approfondita sul PEF (Piano Economico Finanziario SRR), ma purtroppo non ha sortito alcun effetto e ad oggi ci troviamo ancora senza PEF approvato per il 2016 (strumento di monitoraggio dell’andamento economico e finanziario della SRR), e forse siamo già in ritardo per redigere già quello del 2017.
In ultimo dovremmo analizzare il fattore investimenti: a tal proposito a che punto ci troviamo con “il sistema impiantisco a corredo della gestione futura scenario 2014-2024” che prevedeva l’implementazione del sistema di raccolta dei rifiuti in tutto l’Arcipelago? Visto il tempo trascorso forse anche questo piano di investimenti andrebbe rivisto.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.