Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 5 agosto 2017

Oggi è il 5 Agosto. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno


Stromboli

SANTO DEL GIORNO

Vivevano in Roma, ai tempi di Papa Liberio, due nobili coniugi devotissimi della Madonna, ed essendo privi di successori, andavano pensando come potessero impiegare le cospicue loro ricchezze per onorare la Regina dei Cieli. Maria SS. volle appagare i loro desideri. La notte precedente il 5 agosto, tempo in cui i calori in Roma sono al colmo, Maria apparve in visione al devoto patrizio e gli disse che facesse erigere un Santuario là dove al mattino troverebbe coperto di neve. Quale fu perciò la sua meraviglia e insieme la gioia, quando al mattino vide biancheggiare di neve l'Esquilino! Corse tosto da Papa Liberio a narrare la visione e la realtà. « Io pure, disse il Papa, ebbi la stessa visione, ed è segno che Maria scelse quel colle a stia gloria ». Il santo Pontefice ordinò tosto che clero e popolo andassero processionalmente sul luogo; giunti colà, sciolsero preci e voti alla Regina dei Cieli; indi Liberio di sua mano tracciò le linee di quella celebre basilica conosciuta sotto il nome più comune di Santa Maria Maggiore. Ivi la Vergine Santissima si compiace di spandere a larga mano i suoi doni e le sue grazie a coloro che la invocano e affidano a lei le sorti eterne dell'anima loro.


MASSIMA Maria Santissima è la porta del cielo, per la quale i beni celesti scendono a noi, e noi entriamo nella beata Patria.
PRATICA Collochiamo in Maria Santissima tutte le nostre speranze, didichiamoci per suoi servi perpetui, offriamo a Lei la nostra anima e il nostro corpo, onoriamola con le nostre sostanze e proveremo anche noi che mai nessuno è ricorso a Lei senza essere stato aiutato e salvato

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.