Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 5 agosto 2017

TAORMINA/ GRANITI/ LETOJANNI/GIARDINI NAXOS. CONTROLLI E PERQUISIZIONI A TAPPETO NELL’AMBITO DEI SERVIZI TESI AL CONTROLLO STRAORDINARIO DEL TERRITORIO: 3 ARRESTI. RIVENUTE ARMI, DROGA ED ARRESTATO UN EVASO GIA’ COLPITO DA ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE PER RAPINA.

Taormina (Me) – La Compagnia Carabinieri di Taormina, nell’ambito dei servizi tesi al controllo straordinario del territorio e finalizzati a frenare il fenomeno dei reati contro gli stupefacenti, dell’uso e della detenzione illegale di armi comuni da sparo e da guerra ed al fine di rintracciare soggetti che, approfittando del periodo di balneazione nella riviera ionica, possano essere evasi dagli arresti domiciliari o additittura latitanti, hanno proceduto all’arresto di tre soggetti già conosciuti alle forze dell’ordine.
Nel primo dei tre arresti la Stazione Carabinieri di Graniti in seguito ad una perquisizione domiciliare in Gaggi ha proceduto all’arresto di un uomo 67enne per detenzione abusiva di armi. Le operazioni di polizia giudiziaria permettevano di rinvenire e sottoporre a sequestro una pistola calibro 7,65 detenuta illegalmente con numero 5 proiettili ed un bossolo stesso calibro. Inoltre, estesa la perquisizione, alle altre stanze della casa, i militari rinvenivano all’interno di un ripostiglio pure una carabina sempre detenuta illegalmente.
Le armi sono state poi sottoposte a sequestro.
Espletate formalità di rito l’uomo è stato tratto in arresto e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.
In Letojanni militari della locale stazione hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana e cocaina un soggetto catanese di Gravina di Catania. Predetto bloccato sul lungomare e sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, luogo che aveva preso in affitto per la stagione estiva, è stato trovato in possesso di un sacchetto di chellophane con all’interno circa 5 grammi di cocaina, un borsone contenente oltre 400 grammi di marijuana confezionata in un sacchetto di cellophane avvolto da nastro marrone da imballaggio occultato tra gli effetti personali e capi di vestiario, numerosi sacchetti di plastica intrisi di sostanza stupefacente, un bilancino di precisione, una somma contante di 440 euro suddivisa in banconote da 50 e 20 euro quale provento dell’attività illecita dell’uomo.
Anche in questo caso, dopo il sequestro di quanto rinvenuto, l’uomo è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione di Giardini Naxos in attesa di essere giudicato innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.
Medesimo servizio del controllo del territorio, al termine di lunghe ed estenuanti ricerche durate giorni, i militari della locale Aliquota Operativa di Compagnia cinturando un’intera e vasta area adibita a complesso di case vacanza hanno tratto in arresto un cittadino italiano con numerosi precedenti per rapina classe ’89, catanese, per evasione dal regime degli arresti domiciliari.
L’uomo sentitosi accerchiato dagli oltre 20 militari intervenuti ha tentato di lanciarsi dal secondo piano del palazzo ma veniva prontamente bloccato e tratto in arresto. L’arrestato era già ristretto presso una comunità di Messina dove stava scontando una misura cautelare per altro reato e da dove si era ormai reso irreperibile da diversi giorni essendosi dato alla fuga dalla struttura.
Durante gli accertamenti al malvivente veniva anche notificato un ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nel mese di Luglio per aver commesso una rapina in banca nella parte Nord dell’Italia unitamente ad altri soggetti.
Il servizio ha visto impiegati 50 militari dell’Arma locale e di rinforzo e 25 vetture di servizio.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.