Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 8 aprile 2017

In fiamme magazzino a Stromboli

Incendio a Stromboli all'interno di un magazzino, in prossimità della centrale elettrica.
L'incendio di vaste proporzioni, come è ben visibile dalla foto, sarebbe scaturito da un corto circuito alla batteria di una macchina elettrica che era sotto carica. 
Da quanto apprendiamo -  mentre scriviamo - è stato domato

Calcio a 5 . Serie D maschile. Vittoria per i ragazzi liparesi del Milazzo 1937




Vittoria per 4 a 3 per i ragazzi liparesi del Milazzo 1937 contro il Santa Lucia calcio nell'odierna giornata del campionato di serie D di calcio a 5.
A segno Puglisi M. (3) e Groppo

Perchè gli eoliani dovrebbero votare Rizzo? Intervista - flash al candidato a primo cittadino si Lipari

Incontro stasera nella sala parrocchiale di Canneto tra gli esponenti di Vento Eoliano e dei candidati al consiglio comunale, con in testa il candidato a sindaco Ciccio Rizzo, e la cittadinanza.
Prima dell'inizio dell'incontro abbiamo posto una semplice domanda al candidato a primo cittadino

E' "giallo" a Malfa per una imbarcazione ritrovata semi-sommersa e con impressa una "Stella"




E' "giallo" nelle Eolie per una imbarcazione ritrovata semi-affondata nella notte da un pescatore malfitano in prossimità del porto di Malfa (Salina) e trainata dallo stesso sin dentro lo "Scalo Galera".
L'imbarcazione, lunga circa 5 metri, riporta a prua, disegnata con della vernice, una "Stella". 
Dai primi accertamenti, per la sua tipologia, l'imbarcazione non sembra essere di quelle costruite in Italia, ne tanto meno un natante simile è mai stato in uso a pescatori eoliani. Infine, nessuna denuncia di scomparsa di questa tipologia di barca risulta essere presentata alle Autorità marittime dell'arcipelago.  
Quel che è certo è che il natante, in considerazione dei micro-organismi che si sono attaccati allo scafo e al motore fuoribordo di cui è dotato, sembra essere in acqua da diverso tempo. 
Il comandante di Delemare Salina, Marco Miuccio, informato dell'accaduto ha disposto che la barca venisse tirata in secco e attiverà tutte le procedure previste per fare chiarezza sul caso che - come è ovvio - è al centro dell'attenzione degli isolani e che ha dato adito ad ogni tipo di ipotesi sulla provenienza dell'imbarcazione e su cosa possa essere accaduto.  
(foto: SalinaLive)

Via Crucis di venerdì 7 Aprile a Canneto (Foto: Bartolo Ruggiero, I° parte)

Grande festa alla Casa di riposo di Valdichiesa per i 101 anni di Concettina Vasquez

Centouno anni e non mostrarli. 
Una frase che si addice perfettamente alla 101enne Concettina Vasquez, una delle ospiti della Casa di riposo di Valdichiesa (Salina), diretta da Padre Alessandro Lo Nardo, che ha oggi ha tagliato l'importante traguardo: ed è stata gran festa alla presenza anche dei parenti che hanno voluto condividere con lei la gioia di questo giorno.
A lei gli auguri anche di Eolienews

LA MANTA DELLA MADONNA DELLA LETTERA. Capolavoro orafo del sec. XVII custodito nella Cattedrale di Messina. Venne restaurata dall'orafo liparese Giacomo Ivaldi e da Giuseppe Iarrera

La Manta d'oro
Nel “Tesoro del Duomo”, in Cattedrale, la seconda sala è dedicata alle opere che sono legate alla devozione verso la Madonna della Lettera, tra cui l’opera più importante del Museo: la Manta d’oro. Essa è l'oggetto più caro al cuore di ogni messinese al punto che rivestiva l'immagine preziosa, secondo l'antica tradizione, dipinta da S. Luca ed attorno a cui generazioni di fedeli profusero centinaia e centinaia di gioie, come ex-voto, espressione di ardente riconoscenza alla Vergine Santa. Interamente in oro (alt. m. 1.60 x 0,98), delicatamente cesellata, è opera del fiorentino Innocenzo Mangani - orafo, scultore ed architetto - ed è quanto di più ricco e fastoso si possa immaginare. Il Senato messinese e i rappresentanti della Cappella della Lettera la commissionarono il 5 novembre del 1658 e il Senato, a tale scopo, il 29 aprile 1659 dispose una tassa di 12 tarì a carico dei laureandi universitari da destinarsi a favore della lavorazione della Manta, che fu compiuta nel 1668. Diamanti, rubini, smeraldi, zaffiri, perle, ametiste, in gran copia, gioielli di alto pregio, doni di sovrani, di signori e di gentildonne, si accumularono, di anno in anno, di secolo in secolo, su di essa, in maniera da conferirle complessivamente un valore inestimabile. Ma, a parte i gioielli, l'opera d'arte in se stessa merita l'attenzione e l'esame dello studioso per il fine e diffuso lavoro di cesello consistente in motivi floreali e geometrici e in cartoccetti. L'attività di Mangani si svolse a Messina fra il 1657 e il 1676, periodo nel quale monasteri, chiese e privati, fra cui il celebre don Antonio Ruffo, gareggiarono nel ricercarne l'opera. La manta fu realizzata al fine di coprire, secondo la tradizione bizantina, l’immagine sacra raffigurante la Madonna della Lettera, icona che andò distrutta nell’incendio del 1943 a seguito dei bombardamenti della Seconda guerra mondiale e rifatta dal pittore messinese Adolfo Romano. Il manufatto, come riporta l'iscrizione incisa sotto il collo della Vergine, fu iniziato nel 1661 e ultimato nel 1668:
"Il Tesoriero della Cappella D. Carlo Gregorio Primo marchese di Poggio Gregorio e cavaliere della Stella incominciata questa manta
Della Beatatissima Vergine dell'anno 1661 all'anno 1668 
Innocenzo Mangani argentiere scultore architetto fiorentino".
Giuseppe Irrera e Giacomo Ivaldi
Ecco un elenco, stilato nel 1929, dei preziosi che ornano la Mata (cfr. Stefano Bottari, Il Duomo di Messina):
Una gioia di smeraldi donata dalla Vice Regina Duchessa Usseda nel 1695.
Un monile d'oro con perle e diamanti, realizzato nel 1690 con il contributo dei messinesi e del Vicerè Duca di Usseda, che intervenne con 150 scudi.
Un anello con diamante della Contessa di Barbò di Casa Stizia (1695).
Una gemma di diamanti della Marchesa di Geraci (1714).
Una croce di diamanti della marchesa di Condagusta (1714).
Un cuore in oro del generale tedesco conte Wallis.
Una catena di anelli di don Federico Ruffo (1723).
Uno schifazzo d'oro con uno smeraldo, diamanti attorno e 3 perle, di Donn'Angela Procopio (1749).

Giacomo Ivaldi
Un gioiello con una grossa e rara perla a forma detta la pecorella del canonico decano d. Alberto Arenaprimo.
Un fiore di brillanti della Marchesa Maria Scoppa.
Una margherita di diamanti donata nel 1881 dalla regina Margherita.
L’orafo messinese Giuseppe Irrera, nel 1965, insieme con il collega Giacomo Ivaldi, restaurarono la Manta della "Madonna della Lettera", che ancora oggi viene esposta a coprire il dipinto del prof. Romano nell’altare maggiore della Cattedrale, solo il 3 giugno di ogni anno, festa della nostra Celeste Patrona.
Nino Principato

Via Crucis a Canneto (07.04.2017): Protezione civile comunale di Lipari, presente (Foto e video di Alessio Pellegrino)

Frase del giorno

Offresi lavoro a Ginostra

ATTIVITA' TURISTICO COMMERCIALE CON SEDE A GINOSTRA CERCA RAGAZZA TUTTO FARE (PULIZIE, COMMESSA, BANCONISTA, UFFICIO, ECC, ECC.) CHE SAPPIA UTILIZZARE ANCHE IL PC ,
DA INSERIRE IN ORGANICO STAGIONALE. PERIODO RICHIESTO DA MAGGIO A SETTEMBRE. 
MAX SERIETA' E PUNTUALITA'. 
CONTATTARE IL NUMERO : 3388388725

Gli auguri ai festeggiati di oggi, 8 Aprile

Buon Compleanno a Santino Zaia, Ilenia Costantino, Cinzia Natoli, Guy D'Ambra, Rosy Alizzo, Tindaro Cafarella, Davide La Greca, Giuseppe Guadagna e Maria Marmora

All'Addolorata conclusa settina di preparazione alla Pasqua

Con una solenne e partecipata Via Crucis al Castello e la celebrazione dell’Eucaristia si è conclusa nella Chiesa dell’Addolorata la "Settina" in preparazione alla Pasqua. Giornate di intensa riflessione sulle lacrime di Maria animate da Mons.Gaetano Sardella . Significativo l’inserimento di una nuova consorella e di quattro nuovi confratelli.
Padre Sardella ringrazia quanti si sono impegnati per la riuscita della "Settina"

Il dottor Mario Paino ringrazia per gli auguri ed è certo che reparto medicina di Lipari proseguirà in percorso virtuoso

Riceviamo dal dottor Mario Paino e pubblichiamo:
Ringrazio dal profondo del cuore,al di la' di formalismi di maniera,per le numerose espressioni augurali ricevute.
Sono onorato di essere stato nominato direttore sanitario di una struttura prestigiosa quale l'Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Gaetano Martino di Messina,Azienda di eccellenza non soltanto nel campo dell'assistenza ma anche in quello della didattica e della ricerca.
Al Policlinico di Messina sono legato per avere mosso i primi passi del mio percorso professionale ed essermi formato negli anni degli studi universitari e della formazione specialistica.
Desidero ringraziare il Commissario straordinario dottor Giuseppe Laganga che mi ha onorato di questa scelta. Saluto il Magnifico Rettore prof.Navarra.
Spero di essere all'altezza del compito affidatomi nel quale profondero' energie e passione secondo le direttive dell'Azienda ,in sintonia con l'Università.
Mi fa velo in questo momento l'esigenza di dovermi temporaneamente allontanare dall'ospedale di Lipari, a cui ho dedicato l'intera mia vita professionale con spirito di immedesimazione.
Ci sono momenti in cui i percorsi della vita non coincidono con le ragioni del cuore.Questo e' certamente per me uno di questi.
Sono confortato dalla consapevolezza di allontanarmi da un reparto funzionale ed efficiente,recentemente ampliato con la previsione della Lungodegenza e l'aggregazione del Pronto Soccorso e di cio' desidero esprimere sentimenti di gratitudine al direttore generale dell'asp di Messina dottor Gaetano Sirna,costantemente attento,vigile e presente.
Sono certo,conoscendo le qualita' umane e professionali del personale che vi opera,l'elevato spirito di sacrificio e di abnegazione che vanno oltre i compiti di istituto e di cui colgo l'occasione per esprimere gratitudine,che il reparto proseguira' un percorso virtuoso anche in mia assenza.
Mi affido a Dio nella consapevolezza che siamo solo  strumento  perché si realizzi la volonta' del Signore,che talvolta si serve anche di mezzi insufficienti,ma se da' una croce da anche la forza per sopportarne il peso.
Con sincera espressione di gratitudine.
Mario Paino


L'Agenzia Ruden è a Lipari in via Filippo Mancuso, scala A int.2 - piano terra- della palazzina Alaimo (accanto Autoscuola Urso) 
Tel/Fax 090.9811255/339.2974497

Oggi è Sabato 8 Aprile. Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie e con il Santo del giorno

Anfiteatro al Castello e scorcio di Lipari 
(Foto Antonio Iacullo)

SANTO DEL GIORNO:
San Dionigi fu nominato vescovo di Corinto, la sua città. Le poche notizie sulla sua vita sono tramandate da Girolamo e soprattutto da Eusebio di Cesarea, il quale ha conservato frammenti interessanti di otto sue lettere, inviate alle Chiese di Atene, di Lacedemone, di Amastri nel Ponto, di Cnosso in Creta. Tali frammenti non contengono notizie su Dionigi, ma forniscono informazioni sulla religiosità di alcune città e regioni, durante il pontificato di Sotere.

Dal Martiriologo Romano:

«Commemorazione di san Dionigi, vescovo di Corinto, che, dotato di una mirabile conoscenza della parola di Dio, istruì con la predicazione i fedeli della sua città e con lettere anche i vescovi di altre città e province.»

Prosegue fino al 12 Aprile il fermo volontario dei pescatori eoliani

CO.GE.P.A. delle Isole Eolie
(Consorzio  di indirizzo, Coordinamento e gestione tra imprese
 della pesca costiera, locale, artigianale e ravvicinata delle isole Eolie)


COMUNICATO STAMPA

Preso atto dei risultati conseguiti negli incontri a Palermo con la Commissione  Regionale Pesca ed a Bruxelles  con La Commissione Europea per gli affari Marittimi e Pesca ed in vista del prossimo impegno il 12 c.m. a Palermo al Tavolo Tecnico presso il Dipartimento Regionale della Pesca Mediterranea. I soci di questo consorzio,  che rappresenta l’intera marineria Eoliana, nell’assemblea odierna hanno deliberato  la continuazione del fermo volontario dell’attività di Pesca  fino al 12 di aprile,  ritenendo necessario portare all’esterno un messaggio di unità del settore a dimostrazione del grave stato di sofferenza e disagio che sta coinvolgendo la categoria nel nostro territorio.
                                                                                              I Rappresentanti
                                                                               Salvatore Rijtano e Giuseppe Spinella

venerdì 7 aprile 2017

Tennis. Doppio incontro casalingo domani per le formazioni dello Snoopy club

Domani, sabato 8 aprile alle ore 11.00, c'è in programma un doppio incontro casalingo per le 2 formazioni eoliane dello Snoopy Club impegnate nel campionato a squadre Over 35.
Saranno ospitate in casa le squadre del TC Filari e del TC School, gli incontri hanno la formula di 2 singolari ed un doppio.
I match saranno presieduti dal Giudice Assuntina Russo.

Sicilia, Sgarbi: "Mi candido a Presidente della Regione"

"Mi candido a Presidente della Regione siciliana". Ecco l'ultima provocazione del critico d'arte Vittorio Sgarbi. 
Ad annunciarlo lo stesso Sgarbi intervenendo alla trasmissione 'Casa Minutella' su Trm. 
"L'ho deciso stanotte - spiega - e ho già molte idee per la Regione". 
Occhi puntati sui musei, sulle pale eoliche che, come ha annunciato vuole "distruggere", ma anche sul turismo. 
"Ho molte idee - dice Sgarbi - e penso che i siciliani mi voteranno".

Crocetta annuncia: Elezioni regionali in Sicilia il 5 Novembre

"Abbiamo scelto la data del 5 novembre, dopo la festività dei defunti, che in Sicilia è molto sentita. Così magari blocchiamo anche la resurrezione di qualcuno". Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, commentando con i giornalisti la scelta del 5 novembre come data per le elezioni regionali nell’isola.

Senza DURC non è possibile liquidare le fatture. Giudice da ragione al Comune di Lipari e, di conseguenza, ai funzionari che aveva sospeso il pagamento all'ADMNet

Con sentenza n. 601/17, pubblicata il 5 aprile 2017, il giudice del Tribunale di Tivoli ha accolto l’opposizione, proposta per conto del Comune di Lipari dall’avvocato Eduardo Omero, revocando il decreto ingiuntivo n. 44/2011 di oltre 70.000,00 euro emesso contro l’Ente dalla società ADMNet Italia (fornitrice di servizi di telecomunicazione) ritenendo giuste le motivazioni addotte, a suo tempo, dai funzionari comunali, per la sospensione del pagamento delle fatture per assenza del DURC -Documento Unico Regolarità Contributiva.
Il giudice ha ritenuto tale documento - così come avevano già sottolineato i funzionari comunali che avevano sospeso il pagamento delle fatture - necessario per ottenere la liquidazione delle stesse. Il documento, che la ditta voleva sostituire con autocertificazione,  non era stato prodotto neanche alla stipula del contratto. 
In quell'occasione la ditta lo ha sostituito con l'autocertificazione anche se questa non aveva alcun valore in quanto non consentita dalla normativa vigente (circolare n. 1272012 del Ministero del Lavoro).

Messe a dimora piantine colorate. Belle...ma lasciamole al loro posto


Si rifanno il look, in previsione della Pasqua e dell'arrivo dei primi turisti, alcune aree del centro storico di Lipari e Canneto.
L'amministrazione Giorgianni, con il prezioso supporto del giardiniere comunale, ha fatto mettere a dimora delle piantine.
Un bel tocco di vivacità e colore che ci auguriamo non attiri l'attenzione (come, purtroppo, già avvenuto) di qualche malintenzionato.
Le piantine sono belle ma devono restare al loro posto. Se poi piacciono così tanto i vari negozi di fiori e piante ne hanno a iosa e a prezzi decisamente alla portata

Presentato a Lipari il Milan City Camp "Isole Eolie" (Le foto Silvia Sarpi, quinta parte e l'intervista al manager Falghera)



Chiofalo invita al rispetto di Ztl e Area pedonale

Da domani dovrebbero entrare in vigore le ordinanze di limitazione al traffico nel centro storico di Lipari. Invito tutti al rispetto delle disposizioni a prescindere dal controllo (impossibile per l'intera giornata) effettuato dalle forze dell'ordine. Il rispetto delle regole ci qualifica come comunità e migliora l'immagine che offriamo ai nostri ospiti.
Luca Chiofalo

Cristina Marra presenta a Milazzo e Messina il libro “La corruzione Spuzza” di Raffaele Cantone e Francesco Caringella

CENTRO STUDI E RICERCHE DI STORIA E PROBLEMI EOLIANI

COMUNICAZIONE

Abbiamo il piacere di comunicare che la Dott.ssa Cristina Marra, socia del Centro Studi e Direttrice del Festival  Letterario “LIPARI NOIR” , presenterà a Milazzo e  Messina il libro “La corruzione Spuzza” di Raffaele Cantone e Francesco Caringella.

Sabato 8 aprile 2017:

MILAZZO  alle ore 10,30 a Palazzo D’Amico in via M. Garibaldi
Introdurrà il Sindaco di Milazzo Giovanni Formica
Cristina Marra dialoga con l’autore;

MESSINA  alle ore 18,30 “La Feltrinelli point” in via Ghibellina
Cristina Marra  dialoga con l’autore
seguirà Aperibook.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------
Francesco Caringella, Consigliere di Stato, autore assieme al presidente dell’Anac (Autorità nazionale anticorruzione) del volume “La corruzione spuzza”, pubblicato proprio in questa settimana da Mondadori.
Un libro che offre una visione diversa del “pianeta corruzione” rispetto ai molti studi degli ultimi anni. Punto di partenza della loro riflessione è l'analisi della corruzione del Terzo millennio che, come mostrano le inchieste su «Mafia Capitale» e sul Mose, è diversa dal passato, in quanto si è eretta a sistema pervasivo, tentacolare, spietato. Non più solo passaggi di denaro, ma giri vorticosi e smaterializzati di favori, piaceri, collusioni. Non più il classico accordo privato fra corruttore e corrotto, ma la creazione di un'organizzazione criminale attraverso cui politici, burocrati, imprenditori e mafiosi perseguono gli stessi obiettivi.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Francesco Caringella
Consigliere di Stato dal 1998, Laurea in giurisprudenza 110 e lode, già Commissario di Polizia (1989-1990), Magistrato ordinario (1991-1996), Magistrato TAR (1997), Capo dell'Ufficio legislativo presso il Ministero per le Politiche Comunitarie (2001-2002), Esperto giuridico Presidenza del Consiglio dei Ministri (2003).
Autore di numerose pubblicazioni su tutte le principali riviste giuridiche, ha redatto numerosi testi giuridici tra i quali si segnala un fortunatissimo Manuale di Diritto Amministrativo (Ed. DIKE Giuridica).
È Direttore scientifico della Riviste Urbanistica e Appalti (Ipsoa) e componente di numerosi comitati scientifici.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il socio del Centro Studi Mario Marturano sarà presente alla manifestazione.

Sulle problematiche di Alicudi interrogazione di Gugliotta e Giuffrè (Vento Eoliano)

Al Sindaco del Comune di Lipari Rag. Marco Giorgianni
E p.c. Al Consiglio di Circoscrizione di Filicudi e Alicudi
Agli organi di stampa

INTERROGAZIONE: Problematiche Isola  Alicudi
Viste ed ivi integralmente richiamate le interrogazioni inoltrate  nel marzo 2014 , nel giugno 2015 e  nel settembre 2016  al Comune di Lipari,   avente ad oggetto le  problematiche riguardanti le Isole di Filicudi e Alicudi.
Interrogazioni nelle  quali   si chiedeva  inoltre di riferire dettagliatamente circa lo stato di fatto dei lavori per la messa in sicurezza del pontile di  attracco  di Alicudi;
Con la presente nell’esercizio di una prerogativa statutariamente riconosciuta ad ogni Consigliere Comunale  si
Chiede che la S.V.I. voglia riferire e provvedere
-          Circa lo stato dei lavori del pontile d’attracco dell’Isola di Alicudi, specificando quando verranno posizionati  i cassoni e per quale periodo è prevista la consegna dei lavori (data che non si evince dal cartello di cantiere) e quando verrà effettuato il dragaggio dei fondali interessati;
-          Circa le azioni intraprese al fine di  porre in sicurezza i muri a secco di  Alicudi,   essendo necessario intervenire con urgenza al fine di ripristinare i muretti caduti e le parti crollate,  nello specifico nei sentieri di Costegrotte e di Pianicello;
-          Inoltre considerato lo stato di abbandono in cui versa il cimitero si chiede di intervenire con urgenza al fine di rendere decoroso il sacro luogo. 
In attesa di un suo celere intervento porgiamo
Distinti Saluti
Lipari lì 06.04.2017
Dott.ssa Annarita Gugliotta e Rag. Gianluca Giuffrè  (Cons. Com. Vento Eoliano) 

Lipari centro. Da domani Ztl e Area pedonale

Ex Pumex impegnati quest'oggi a predisporre la segnaletica per la Ztl e l'area pedonale che entreranno in vigore da domani nel centro di Lipari.
La Ztl (zona a traffico limitato) sarà in vigore dalle 6,00 alle 11,00. L'area pedonale dalle 11,00 alle 6,00. 
Resteranno in vigore fino a fine Settembre
A Marina Corta si accede in doppio senso dalla via Roma.


Frase del giorno

Insula alle Eolie: Lo sviluppo sostenibile delle isole minori. Anticipato a domani il convegno che si terrà al Gattopardo di Lipari

Insula alle Eolie: Lo sviluppo sostenibile delle isole minori 
Sabato 8 aprile 2017 – Ore 9,30/13 Sala del Gattopardo Park Hotel - Lipari 
”Sviluppo sostenibile” è un concetto con molte dimensioni, con molte definizioni. È stato talmente usato e strausato in questi ultimi anni che il suo significato sembra sfumare via, verso nebulose incertezze semantiche. Un elemento comune fra tutte queste definizioni sembra essere la responsabilità verso la natura e le future generazioni. Lo sviluppo, ogni tipo di sviluppo, richiede sempre energia e risorse. Sappiamo che lo sviluppo, ogni tipo di sviluppo, richiede energia e risorse, e inoltre un cambiamento del loro modello di utilizzo. Sappiamo che tutte queste isole si caratterizzano per risorse limitate ed economia fragili” (Pier Giovanni d’Ayala, Segretario Generale di Insula (The international Scientific Council for Island Development)
IL PROGRAMMA:
Ore 9:30 – “Lo sviluppo sostenibile delle isole minori e l’esperienza di Insula: la tecnologia come via breve all’innovazione e sviluppo”
 Marcello Giacomantonio – Fisico, Professore Straordinario Università Telematica Pegaso 
Ore 9:50 – “Centre Mediterranean Islands. Progetto di cooperazione tra Malta e le isole minori della Sicilia – obiettivi principali e possibili scenari”. 
 Christian Del Bono - Presidente Federalberghi Isole Eolie e Federalberghi Isole Minori della Sicilia 
Ore 10:10 - “Isole Eolie, distribuzione della connettività a banda larga e application per la distribuzione di contenuti e informazioni georefenziate a utenti e turisti” 
 Matteo Salin - Fisico, già vicepresidente Servizi Innovativi e Tecnologici Confindustria Veneto/CNCT CSIT Confindustria Nazionale, Amm. Unico Eolnet srl - Lipari
 Ore 10:30 – “Un centro multimediale per guidare il turista alla conoscenza della storia e della cultura eoliana” 
 Michele Giacomantonio - Economista, storico, già Sindaco del Comune di Lipari 
Ore 10:50 - "Idrovolanti nel Mediterraneo: Esperienze recenti e sviluppi attuali" 
 Mauro Calvano – Senior manager di compagnie aeree, Advisor per EU ed Agenzie Governative, Comandante di aerei di linea ed idrovolanti 
Ore 11:10 – “Il Ciclo dell’Acqua delle Eolie un’occasione perduta?” 
 Franco Cavallaro - Ingegnere, vice Presidente OICE Associazione delle società di ingegneria 
Ore 11:30 – Coffee break 
Ore 11:50 – Dibattito 
Ore 13:00 – Conclusioni dei lavori 

Gli auguri ai festeggiati di oggi, 7 Aprile

Buon Compleanno a Marcella Pergolizzi, Nadia Mancuso, Angela Capone, Rita Ziino, Anna Maria Spanò, Umberto Saltalamacchia, Angela Favata, Donatella Famularo, Danilo Rifici, Marco Spartà, Paolina Salamin, Adalgisa Ferlazzo, Francesca La Macchia, Ivan Piemonte, Giulia Coluccio e Luca Merlino

Presentato a Lipari il Milan City Camp "Isole Eolie" (foto Silvia Sarpi - quarta parte)

Oggi è Venerdì 7 Aprile. Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie e con il Santo del giorno

Lipari e Vulcano viste da Pirrera 
(Foto Katia Merlino)

IL SANTO DEL GIORNO:
S. Giovanni Battista, primo di dieci fratelli, nacque a Reirns il 30 aprile del 1651 e secondo il bell'uso cristiano fu battezzato nello stesso giorno. Il padre, signor Luigi de la Salile, era consigliere del re.

Giambattista non dimostrò nei primi anni nulla di straordinario : godeva dell'affettuosità della madre e cresceva nella bontà e nella pietà. Le sacre funzioni parlavano alla sua fantasia e gli suggerivano l'altarino in casa e l'imitazione infantile delle cerimonie sacre. A sette anni serviva in parrocchia, e a nove frequentava le scuole pubbliche: il tutto in modo diligente, ma ordinario. 

Dopo retorica, studiò filosofia e nel 1669, (contava allora diciotto anni) ottenne il diploma per cui si vedeva aperta davanti ogni via. Ma il giovane aveva già scelto la sua strada fin dagli undici anni quando fece la sua prima Comunione: voleva essere religioso. L'll marzo 1662 ricevette la tonsura e gli fu offerto un canonicato dal parente Doret, che egli accettò. Nel 1668 ricevette gli ordini minori ed intanto frequentava il corso di teologia nel Seminario di S. Sulpizio a Parigi ove venne consacrato suddiacono. 

Mortagli la madre nel 1671 e l'anno dopo il padre, si trovò ad essere il capo famiglia e quindi dovette lasciare Parigi per tornare a Reims, ov'erano ancora quattro fratelli e due sorelle. Si scelse per confessore e direttore spirituale il canonico Nicola RolIand, e a quel giovane sacerdote, pio, ardente e caritatevole, affidò l'animo suo. Fortificato dai suoi consigli, ricevette il diaconato nel 1676 e il 9 aprile 1678 veniva consacrato sacerdote. 
Fu subito assegnato al ministero, ma Iddio lo voleva unicamente dedicato all'educazione della gioventù; e perfezionando l'uso che i chierici del Seminario francese avevano di raccogliere ogni festa i giovani in apposite scuole per insegnare loro le orazioni e la dottrina cristiana, fondò la benemerita Congregazione delle Scuole Cristiane. 
Da tanti in Francia si sentiva tale bisogno e tanti aprivano or qua or là scuole, ma il più efficace e benemerito fu questo Santo. Aiutato da una pia signora, aprì le sue prime scuole e trasformò alcuni giovani volenterosi in abili maestri. 
Ebbe dure prove: abbandono di fratelli, mancanza di mezzi, ma con aspre penitenze e una illimitata confidenza nella SS. Vergine sotto il cui patrocinio aveva posta la sua Congregazione, superò ogni difficoltà. Nelle avversità passava notte intere chiuso in chiesa da solo, e si flagellava piangendo ai piedi del santo tabernacolo. Però non si esaltava nè si abbatteva mai : sia nelle prosperità come nelle avversità soleva dire: « Dio sia benedetto ». E consapevole che i più grandi disegni di Dio su di un'anima non si compiono che per mezzo della croce, perseverò nel bene e con gran tenacia difese l'opera sua, resistendo alle prove del maligno che lo tormentò in mille modi poiché vedeva che le Scuole operavano un gran bene. 
Il Signore premiò largamente il suo fedele servo, poiché il 9 aprile del 1719 quando lo chiamò a sé, la sua istituzione contava già 40 case, 274 fratelli e 9885 allievi. 

PRATICA. — Facciamo nostra la bella giaculatoria del Santo « Dio sia benedetto », dicendola specialmente quando siamo provati dal Signore.
PREGHIERA. — O Dio, che ad istruire cristianamente i poveri e a confermare la gioventù nella via della verità hai suscitato S. Giovanni Battista confessore e hai radunato per suo mezzo nella Chiesa una nuova famiglia, concedi propizio, che accesi per intercessione ed esempio di lui nello zelo di tua gloria per la salvezza delle anime, possiamo essere messi a parte della sua corona in cielo.