Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 24 giugno 2017

Gli auguri ai festeggiati di oggi, 24 Giugno

Buon Compleanno a Anna Lisa Triolo, Rossella Mirabito, Perry Lopez, Ella Di Benedetto, Jessica Greco, Giovanna Mandarano, Loredana Natoli e Vincenzo Lo Schiavo

Malfa, consiglio e deleghe assessoriali. Stromboli, teatro eco logico. Gli articoli del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

SALINADOCFEST 2017. Domani 25 Giugno, parte a Salina il Concorso Nazionale Documentari SDF Padri e figli. Verso terre fertili.

In arrivo sull'isola - insieme ai registi dei primi film in concorso, Luciana Fina (Terceiro Andar) e Enrico Maria Artale(Saro) - l'inglese Moby Longilotto, per l'anteprima nazionale del suo The Joneses, Roberto Alajmo che presenterà il suo romanzo Carne mia, e i giurati del concorso: Dyane Gayé - premiatissima e originale filmaker franco-senegalese - Franco Piavoli - il più visionario e poetico fra i grandi autori del cinema del reale -, il giornalista Enrico Magrelli -Radio3 Rai Hollywood Party - e Cristiano Travaglioli  - lo straordinario montatore di Paolo Sorrentino. Chiuderà la giornata, dopo l'assegnazione del premio Irritec al vincitore del concorso Sicilia.Doc, la proiezione di Liberami, alla presenza della regista Federica Di Giacomo, un film sul ritorno dell’esorcismo nel mondo contemporaneo. Il nostro mondo.

MALFA – Sala SDF
9.00 WORKSHOP - Il linguaggio cinematografico nel documentario narrativo” tenuto da Ludovica Fales per la Giuria Giovani - Premio SIAE al miglior documentario del Concorso Tasca D’Almerita. Interviene il Direttore Centro Sperimentale di Palermo Ivan Scinardo
CONCORSO UFFICIALE SDF XI
Padri e Figli. Verso terre fertili”
10.00 Terceiro Andar di Luciana Fina (Italia/Portogallo, 2016 – 62’) - Fatumata e Aissato, madre e figlia originarie della Guinea-Bissau, parlano di amore e felicità attraverso le generazioni, dal terzo piano del multietnico Bairro das Colónias, nel cuore di Lisbona;
11.30 Saro di Enrico Maria Artale (Italia, 2016 – 69’) - il viaggio del regista alla ricerca delle proprie radici, sulle tracce del padre che lo ha abbandonato bambino
Incontro con i registi
MALFA – Sala SDF
17.00 SDF – INTERNAZIONALE
The Joneses di Moby Longinotto (USA/UK, 2014 – 80’) Anteprima nazionale - Protagonista il transgender 74enne Jehri Jones nella sua casa mobile a Pearl, Mississippi. Attorno a lui, capo famiglia d'eccezione, il tumulto dei nipoti adolescenti.
Incontro con il regista
A seguire
Incontri letterari: Presentazione del romanzo di Roberto AlajmoCarne mia (Sellerio, 2016) A seguire incontro con l’autore
SANTA MARINA SALINA – Piazza Santa Marina
Saluto del Sindaco di Santa Marina Salina
21.00 INAUGURAZIONE SDF XI Padri e Figli. Verso terre fertili”
Presentazione della Giuria Ufficiale Premio Tasca D’AlmeritaDyana Gayé, Enrico MagrelliFranco Piavoli,Cristiano Travaglioli della Giuria Giovani Premio SIAE e della Giuria Montatori Premio AMC
21.15 Premio Irritec SICILIA.DOC
Consegna il Premio Irritec Giulia Giuffrè con Roberto Intorre. Alla presenza del Presidente della Giuria Salvatore Cusimano (Rai Sicilia)
21.30 EVENTO SPECIALE SICILIA.DOC
Liberami di Federica Di Giacomo (Italia, 2016 – 89’). Il film sarà preceduto da un incontro con la regista e Enrico Magrelli (Critico cinematografico / Hollywood Party)
Tutti gli eventi in programma sono a ingresso libero ad esaurimento posti

Incontro a Lipari tra Giorgianni e D'Alia

MESSINA, 24 GIU- Questa mattina il coordinatore nazionale dei Centristi per l'Europa, l'onorevole Gianpiero D'Alia, ha fatto visita al sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, importante dirigente regionale del movimento centrista.
L'incontro si è svolto nella sede del Comune. D'Alia si è congratulato personalmente con Giorgianni per la sua rielezione, avvenuta con il consenso del 52 per cento degli eoliani, anche a nome di tutto il movimento politico.
Nel corso dell'incontro sono stati esaminati i problemi delle isole Eolie e l'agenda dell'amministrazione comunale per i prossimi cinque anni.
L'ex ministro ha assicurato al sindaco di Lipari il massimo sostegno per la realizzazione del programma dell'amministrazione che è stata premiata dagli elettori per le cose importanti fatte nel precedente mandato.
I due esponenti si sono dati appuntamento a Roma per proseguire insieme il lavoro in favore delle Eolie.

Scomparsa Rodotà lascia un vuoto incolmabile (di Gianni Iacolino)

di Gianni Iacolino
Non c'è n'erano più tanti in giro, né in Europa, né in Italia; ma, con la scomparsa di Stefano Rodotá, un vuoto incolmabile si è creato nel nostro Paese.
Credo di poter dire che, negli ultimi ottanta anni, di figure dal forte pensiero politico ed etico ne abbiamo conosciute tante.
Dall'illuminato e generoso nostro concittadino "forzato" Carlo Rosselli a La Pira, da Calamandrei a Pertini, da Don Milani a Rodotá é stato un susseguirsi di grandi Uomini ricchi di qualità umane, strenui sostenitori di un impegno politico per la difesa degli ultimi, del mondo del lavoro e per l' affermazione dei diritti sanciti dalla Costituzione.
Per la difesa dei diritti civili, di cui si é persa traccia da almeno quindici anni, non riesco a trovare politici che abbiano fatto di questo impegno una missione.
Anche per questo gli é stato negato il Quirinale.
Uomo appassionato e giusto lascia un deserto dietro di sé
.

Tre articoli dello storico La Greca su "Sicilia l'isola del tesoro"

Sulla rivista ” Sicilia l’isola del Tesoro” pubblicati tre articoli dello storico Pino La Greca con "protagoniste" le Eolie e le isole minori siciliane.

Accadde oggi...alle Eolie

24 Giugno 2013
Eolie: 12 denunciati dai carabinieri dopo operazione di controllo del territorio
http://eolienews.blogspot.it/2013/06/eolie-12-denunciati-dai-carabinieri.html

Il 30 Giugno a Vulcano la 7° edizione del "Premio Solidarietà"

La 7° edizione vedrà il ritorno di Maria Grazia Cucinotta come madrina della serata.
Gli ospiti che verranno premiati saranno Eleonora Daniele di Storie Vere (RAI 1) il dott. Luciano Sale di WIND e Claudio Pellegrini, ex calciatore di serie A.
Il tutto condito dalla comicità irrompente del poliedrico Gennaro Calabrese, ormai ospite fisso dell'evento.
Presenterà la serata il giornalista Fabrizio Frullani
.

Presentazione istanze " Bonus Figlio " per i nati dal 1° Gennaio al 30 Giugno 2017. Le modalità e il modello per la presentazione dell'istanza

Presentazione istanze " Bonus Figlio " nati Gennaio - Giugno 2017

Si rende noto
Che si accolgono le domande per la richiesta del " bonus figlio "per i bambini nati nel primo semestre dell'anno 2017 (dal 1°gennaio al 30 giugno 2017) :
Possono presentare istanza :

  • I genitori o gli esercenti la potestà parentale
  • i cittadini italiani o comunitari
  • i cittadini extracomunitari , in possesso di regolare permesso di soggiorno, residenti nel territorio regionale da almeno dodici mesi al momento della nascita.
Requisiti di ammissione :
  • residenza  nel  territorio  regionale  al   momento   del   parto   (o dell'adozione)
  • nascita del bambino nel territorio della regione siciliana
  • indicatore I.S.E.E. dell'intero  nucleo familiare non superiore ad € 3.000,00    (reddito    dell'intero     nucleo    familiare     percepito nell'anno 2016).
Le domande, redatte su apposito modello disponibile presso l'ufficio servizi sociali o sul sito istituzionale dell'Ente, dovranno essere presentate al comune di residenza entro  il 15 settembre 2017.

Il Sindaco - Marco Giorgianni 

Oggi è il 24 Giugno. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Le acque calde a  Vulcano
Questa festa fu istituita nel 1945 a perenne ricordo della consacrazione della Chiesa e del genere umano al Cuore Immacolato di Maria fatta da Pio XII nel 1942, allorchè quasi tutte le nazioni erano provate da atrocissima guerra. 
La devozione al Cuore ammirabile della Madre di Dio è antichissima nella Chiesa. In S. Luca si hanno i primi accenni ai segreti tesori di quell'amabilissimo Cuore. Anche i Ss. Padri ed i Dottori celebrano spesso le lodi del Cuore ammirabile della Madre di Dio. Nel Medioevo questa soave devozione fu rivelata a Santa Matilde ed a S. Gertrude e da esse coltivata con trasporto e diffusa mediante i loro scritti. Anche S. Bernardino da Siena ne fu entusiasta. Ma il vero padre, l'apostolo ed il dottore di questa devozione è S. Giovanni Battista Eudes (16011680). Egli fu il primo che « non senza una divina ispirazione » (come si espresse S. Pio X nel decreto di beatificazione) pensò di tributare il cullo liturgico al Cuore purissimo di Maria, componendo egli stesso la Messa e l'Ufficio. E questa devozione lasciò in eredità alle sue due famiglie religiose: la Congregazione di N. S. della Carità e quella di Gesù e Maria. Su questa devozione scrisse pure il prezioso trattato: Il Cuore ammirabile della SS. Madre di Dio. 
La devozione poi andò crescendo insieme a quella del Sacro Cuore di Gesù, e dal secolo XVII in poi, molte famiglie religiose si dedicarono in modo speciale ad onorare questo Cuore amabilissimo. Nel secolo scorso, la devozione alla « medaglia miracolosa », che porta sul retro i due cuori di Gesù e di Maria, fu una potente spinta verso il carattere di « riparazione » che questa devozione doveva prendere specialmente dopo le rivelazioni di Fatima. Difatti la Vergine SS., apparendo ai tre fortunati pastorelli, disse: Per la salvezza dei peccatori Iddio vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato, e se sarà fatto quanto io vi dirò, molte anime si salveranno. E chiedeva preghiere: Rosario quotidiano, Comunione riparatrice nei primi Sabati del mese, penitenze: quelle imposte dal proprio dovere compiuto diligentemente e fedelmente, l'accettazione delle croci che il Signore ci manda, penitenze anche volontarie, come la rinuncia a qualche comodità, e la mortificazione in qualche piacere anche lecito... Ella stessa insegnò questa preghiera: « O Signore, è per vostro amore, per la conversione dei peccatori ed in riparazione delle ingiurie commesse contro l'Immacolato Cuore di Maria... » e la consacrazione di se stessi e di tutto il mondo al suo Cuore Immacolato. 

PRATICA. Consacriamoci al Cuore Immacolato di Maria ed oggi facciamo una mortificazione volontaria per la conversione dei peccatori. 

PREGHIERA. O Dio onnipotente ed eterno che preparasti nel Cuore della Beata Vergine Maria una degna dimora dello Spirito Santo, concedi propizio a noi che celebriamo devotamente la festa del suo Cuore Immacolato di vivere secondo il tuo cuore.

venerdì 23 giugno 2017

Trasporti marittimi, piena intesa tra Comune di Lipari e armatori. Leggi l'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Al via domani la quarta edizione della Festa del teatro eco logico a Stromboli

La quarta edizione della Festa del Teatro Eco Logico, che si terrà a a Stromboli da domani al due luglio, è dedicata a Henry David Thoreau, di cui ricorre il bicentenario della nascita.
Questi è uno scrittore, filosofo, poeta americano di metà Ottocento che ha posto, in modo molto vivace, questioni relative a decrescita, ecologia e sostenibilità. Lui ricercava la solitudine, il silenzio, la semplicità in un mondo che gli sembrava sempre più votato al “gossip”, al caos, al chiasso .
L’anno scorso l’edizione fu dedicata a Shakespeare. 
A Stromboli, nel corso di una settimana, si svolgeranno spettacoli per strada, sulle spiagge, al porto, ovunque ci sia spazio per l’arte. 
Una manifestazione quella strombolana che rinuncia ad amplificazioni, corrente elettrica e si sviluppa con la forza coreografica dei soli elementi della natura: il sole, la luna, le stelle, il mare, il vento. 
Di ecologico il teatro che andrà in scena a Stromboli, non ha solo la compatibilità con l’ambiente ma anche la scelta dei testi, assoluti, puri. 
“Oltre alla natura, la Festa – spiega Alessandro Fabrizi, attore, regista e direttore artistico e “inventore” della rassegna – vuole riportare al centro della scena l’uomo, la sua voce, il suo corpo, la sua capacità di mettersi in relazione senza filtri o effetti artificiali”. 
Saranno presenti “attori veri”, in molti casi anche noti al grande pubblico che, anche quest’anno, come già accaduto nelle precedenti edizioni, spesso arriveranno all’ultimo istante ad assistere o a improvvisare. 
Due eventi molto significativi: il primo è un saggio di Virginia Woolf su Thoreau, letto da Isabella Ferrari. Il secondo è un ricordo di Margaret Fuller - la prima a pubblicare quest’autore - letto da Maya Sansa. Entrambi sono stati prodotti appositamente per la festa, prima non ne esistevano traduzioni italiane. 
Da evidenziare, inoltre, un concerto del jazzista Riccardo Biseo e una “messa in spiaggia” in una grotta in cui si accede con le barche. 
Previsti anche due laboratori per bambini sulle energie: uno dedicato alla raccolta differenziata, l’altro tenuto dalla Ong “Liter of light” per costruire una lampada solare.

Si insedia oggi il consiglio comunale di Malfa. Domenica toccherà a Santa Marina Salina

La giunta malfitana
Prima riunione oggi pomeriggio a Malfa del neo eletto consiglio comunale. Si procederà all’insediamento e al giuramento dei 10 consiglieri eletti.
Presidente del civico consesso dovrebbe essere o riconfermato Mario Virgona. 
Il neo sindaco Clara Rametta presenterà all’aula la sua squadra assessoriale e ufficializzerà le deleghe. 
Vice sindaco è stato nominato Luciano Sangiolo (sanità, pubblica istruzione, beni culturali, commercio, spettacolo, trasporti, bilancio). Gli altri due assessori sono Lorenzo Cincotta (acquedotto, sport, viabilità, arredo urbano, nettezza urbana, gestione personale esterno, polizia municipale, tributi) e Antonino Donato (agricoltura e foreste, attività produttive e programmazione, personale, servizi demografici, territorio e ambiente, servizi sociali e protezione civile). 
Domenica, invece, è previsto l’insediamento del consiglio comunale a Santa Marina Salina

APE SOCIALE E LAVORATORI PRECOCI, LUNEDÌ SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO ORGANIZZATO DALLA CISL MESSINA IN COLLABORAZIONE CON IL PATRONATO INAS CISL

Si terrà lunedì 26 giugno, dalle ore 16 alle ore 19 presso l’Aula Magna il Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche dell’Università di Messina, in piazza XX Settembre 4 (di fronte Ortobotanico), un seminario di approfondimento su Ape Sociale e Lavoratori precoci organizzato dalla Cisl di Messina in collaborazione con il Patronato Inas Cisl.
Il termine ultimo per la presentazione è il 15 luglio per cui coloro che possono vantare i requisiti richiesti entro il 31 dicembre avranno meno di un mese di tempo per la presentazione.
«Per noi della Cisl che abbiamo fortemente voluto la modifica della Legge Fornero – sottolinea il segretario generale della Cisl Messina, Tonino Genovese - si tratta di un primo risultato molto importante, dopo l’accordo di settembre, che dobbiamo valorizzare con i lavoratori e le lavoratrici informandoli su tutte le opportunità».
Sono tre i soggetti destinatari dei sette punti dell’intesa: pensionati, pensionandi e giovani. L’Ape Sociale risponde all’obiettivo di dare una opportunità ai disoccupati, mentre per quanto riguarda i pensionati, l’equiparazione della no tax area a quella dei lavoratori dipendenti e l’estensione della quattordicesima sono misure entrate già in vigore dal 1 gennaio 2017 così come il cumulo gratuito dei contributi.
I lavori, che prevedono l’intervento del segretario generale Tonino Genovese e la relazione della Direttrice dell’Inas Messina Silvia Brunetto, saranno conclusi dal segretario generale della Cisl Sicilia, Mimmo Milazzo.

Polverone a Canneto scattano le proteste

Vibranti proteste a Canneto per via del polverone sollevato dai camion della ditta che sta eseguendo i lavori di protezione dell'abitato ad Unci e che si "approvvigiona" di materiale pomicifero nell'area del torrente Gabellotto (Calandra). 
La foto di Gaetano Ivan Piemonte è di per se molto eloquente

Sfogliando la margherita...in attesa delle decisioni del sindaco Giorgianni (di Michele Giacomantonio)

Su uno dei network locali – che svolgono una importante funzione sociale anche per la nostra politica locale cercando di andare oltre i comunicati ufficiali dei gruppi e dei partiti qualche volta indovinando e qualche altra sbagliando ma sempre stimolando una riflessione e un dibattito nell’opinione pubblica – leggo una notizia circa una riunione del PD che sarebbe avvenuta ieri pomeriggio e di cui non so niente malgrado faccia parte del Direttivo. 
Certo nel PD ci sono state, ci sono e ci saranno sempre molte discussioni, molti confronti, molti dissensi ma è un partito che ha una grande storia di democrazia e non tollererebbe colpi di mano da parte di sottogruppi magari supportati da qualche parroco dei Nebrodi. Per questo credo che quella pubblicata sia una voce dal sen fuggita che esprime qualche aspettativa personale ma nulla di più.
Si fanno i nomi di Tiziana De Luca e di Giacomo Biviano per la Presidenza del Consiglio. Che la Presidenza spetti al PD mi pare fuori di dubbio con quattro consiglieri sugli 11 di maggioranza e i 16 dell’intero Consiglio è la maggiore forza politica. Tiziana e Giacomo mi sembrano due ottime proposte: la prima è riuscita a coagulare intorno a se una maggioranza di voti di tutto rispetto (814 se non mi sbaglio) e il secondo può invece vantare una lunga esperienza – tre mandati se non vado errato come consigliere, capo gruppo ed anche assessore per alcuni mesi – e importanti battaglie politiche. Ma anche Gaetano Orto e Fabiola Centurrino non mi paiono ipotesi da scartare: hanno avuto comunque una ottima prestazione elettorale (734 voti Gaetano se la memoria mi sostiene e 811 Fabiola solo 3 voti in meno di Tiziana) ma soprattutto hanno svolto un lavoro egregio come assessori e per questo credo che gli elettori li abbiano premiati. Se dovessi esprimere una opinione suggerirei al Segretario di convocare subito una assemblea degli iscritti e lasciare a loro di decidere.
L’altra notizia del network è la candidatura di Orto a vice sindaco senza dare le dimissioni da Consigliere. Ora che Orto possa e sappia fare il vice sindaco non c’è ombra di dubbio. Lo ha dimostrato nei cinque anni passati sciogliendo nodi piuttosto difficili come per il rifornimento idrico, lo scarico dei reflui, il pagamento della tassa di sbarco da parte delle marinerie private, l’incredibile blocco delle cuccette del pianterreno del cimitero, lo sbocco del bando del megaparcheggio, ecc. Ma non credo che il PD possa permettergli di non dare le dimissioni da Consigliere e per almeno due ordini di motivi: il primo è perché questa è stata una linea costante del Partito che ha imposto a Giacomo Biviano ( che si dimise da Assessore) ed allo stesso Orto (che si dimise da Consigliere) e non si vede perché dovrebbe cambiarla o fare un’eccezione; La seconda è che sinceramente ritengo che la norma sia sbagliata ed illegittima perché permetterebbe ad un soggetto politico di essere allo stesso tempo controllore e controllato. Pensate ad un Assessore che fa il Bilancio e poi lo sottopone al Consiglio che funge da organo di controllo e quindi lo vota. E questo varrebbe per tutti gli atti di programmazione su cui il Consiglio ha competenza. Al di là della legge penso che un ricorso alla magistratura di controllo produrrebbe conseguenze devastanti.
Quindi Orto potrebbe fare il vice sindaco o l’assessore dimettendosi, ma dimettendosi verrebbe a sminuire il peso del PD in Consiglio e la garanzia maggiore che i consiglieri eletti possono offrire ai propri elettori di riuscire a realizzare il programma promesso. Si potrebbe assumere questa responsabilità ed il PD potrebbe tollerarlo?
Michele Giacomantonio

Domani al Centro Studi presentazione di "Progetto di idee Cave di Caolino" e progetto di massima "Terme di San Calogero"


Gli auguri ai festeggiati di oggi 23 Giugno

Buon Compleanno a Sara Russo, Valeria Russo, Guendalina Catena, Giuseppe Bonfante, Laura Costa, Giovanni Tringali, Bartolo Puglisi, Giorgio Papadarrigo, Giovanni Raffiti, Rina Luca Natoli, Andrea Zaia, Morena Greco

Al via la linea Milazzo- Eolie - Vibo e viceversa

Di nuovo in “collegamento” Vibo Marina e le isole Eolie. Ieri, puntuale alle ore 12.30 è giunto, infatti, nel porto di Vibo Marina il primo aliscafo della linea estiva bisettimanale (giovedì e domenica) - che collegherà la Sicilia e tutte le isole Eolie con lo scalo vibonese fino al 14 settembre.
Partenza dal porto di Milazzo alle ore 8, quindi fermata a Vulcano (ore 8.55) Lipari (9.15) Salina (ore 9.45) Panarea (ore 10.20) Stromboli (ore 11) e arrivo al porto di Vibo Marina ore 12.30.
Quindi, al contrario: partenza dal porto di Vibo Marina alle ore 16, fermata a Stromboli (ore17.25), Panarea (ore 18), Salina (ore18.40), Lipari (ore 19.15), Vulcano (19.35), Milazzo (20.35). Possibile fare anche i biglietti a bordo dell’aliscafo oppure online.

Oggi è il 23 Giugno. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Barche a Marina Corta (Lipari)

SANTO DEL GIORNO:

Nato appunto a Pavia nella nobile famiglia Beccari (o de Beccaria) nei primi decenni del sec. XII, Lanfranco fu consacrato Vescovo della sua città da Papa Alessandro III. La ricostruzione della sua biografia si deve in prima istanza al suo successore nella Cattedra episcopale, Bernardo che scrisse, poco dopo la sua morte, una "Vita Lanfranci": nella quale sono riportati, letteralmente, vita, morte e miracoli del futuro Santo. Da questo scritto e da numerosi altri contributi bibliografici emerge la figura carismatica di Lanfranco: amabile con i buoni, ma energico con i cattivi, pio, caritatevole e di vita esemplare. Difensore del potere della Chiesa in un periodo in cui si verificavano spesso controversie tra Papato e Autorità laiche, tra Guelfi e Ghibellini Egli difese con forza le proprietà e le prerogative ecclesiastiche e per questo motivo risultò presto inviso ai Consoli che governavano il Comune di Pavia, finendo per essere svillaneggiato e angariato da un certo numero di influenti cittadini pavesi. La situazione arrivò a una gravità tale che il Vescovo fu costretto a lasciare Pavia e a recarsi a Roma, ove trovò conforto e sostegno da parte del Papa. Ritornato a Pavia, ma ormai stanco di lottare, si ritirò nel monastero vallombrosano, allora ancora detto del S. Sepolcro (nei pressi della città ma non entro le sue mura), dove morì il 23 giugno (forse) del 1198, come appare da una lettera di Innocenzo III del 8 agosto di quell'anno. 


La fama di santità di Lanfranco si diffuse rapidamente attraverso il territorio pavese e dei dintorni, anche in funzione dei numerosi miracoli subito attribuiti al Vescovo. Leggendo il piacevole libro di Vittorio Lanzani "Cronache di Miracoli. Documenti del XIII secolo su Lanfranco Vescovo di Pavia" si può constatare, non solo che già il successore Bernardo fece registrare, con atto notarile, ben 40 casi riconosciuti come miracolosi, ma anche come alcuni di questi eventi abbiano davvero un carattere di grande originalità. Insieme alla registrazione di guarigioni o scampati pericoli si trovano infatti almeno tre testimonianze di prigionieri liberati in seguito ad eventi prodigiosi verificatisi dopo che questi avevano elevato invocazioni al Santo. Alcuni dei documenti notarili dell'epoca sono ancora reperibili negli archivi pavesi e riportano le dichiarazioni dei protagonisti e di numerosi testimoni dei fatti citati.
Nel febbraio del 1202 il giovane Giovanni Boglario si trova detenuto per "carcerazione a lunga durata e coartazione con ceppi di ferro a mani e piedi. Nulla viene detto sul reato così punito, ma si registra il fatto che il prigioniero, "soffrendo molto per i ceppi di ferro", aveva invocato l'aiuto di S. Lanfranco: facendo voto di servizio perpetuo nel Convento del S. Sepolcro qualora fosse stato liberato dalle catene. Nella notte seguente il ragazzo sogna S. Lanfranco e al risveglio si trova libero dai ceppi, anche se questi giacciono a terra perfettamente chiusi. Le guardie, ovviamente, non credono subito al miracolo e sospettano un tentativo di evasione, ma i controlli alle cavigliere e alle manette di ferro confermano la loro regolare chiusura e l'assenza di segni di effrazione. Con l'intervento del Vescovo Bernardo, Giovanni viene quindi graziato e può continuare la sua vita al servizio della chiesa ora intitolata a S. Lanfranco. 
In data 1 giugno 1202 Uberto Verri riesce ad evadere dai sotterranei del carcere e fugge salendo verso la Torre di Porta di Palazzo, dove incontra però un manipolo di guardie che lo riacciuffano. Nella concitazione del momento, per quanto i carcerieri avessero promesso di non far del male al prigioniero, uno degli sgherri pugnala il malcapitato, che viene riportato in cella sanguinante e ormai in fin di vita. Nella sua disperazione Uberto invoca S. Lanfranco e la mattina dopo si ritrova risanato e con la ferita ormai cicatrizzata. Sono le stesse guardie, tra cui il responsabile dell'accoltellamento, a testimoniare l'evento miracoloso. 
Il fatto più eclatante si verifica comunque nell'ottobre del 1203. La carretta che porta i condannati a morte verso la forca, per l'impiccagione, trasporta due condannati: uno di essi è Alberto da Novara, giudicato colpevole di "molti gravi peccati e misfatti". Questi comincia presto a proclamare pubblicamente il suo pentimento per i reati commessi e ad invocare l'aiuto di San Lanfranco di fronte alla morte. Dopo la regolare impiccagione del primo condannato, si passa a sistemare la corda al collo di Alberto, che da parte sua continua a pregare. La botola si apre, l'impiccato resta appeso per il collo, ma la morte non sopraggiunge. Anzi, egli continua ad elevare preghiere ad alta voce. Al boia e ai suoi aiutanti non resta che liberare il condannato in modo da verificare la corda e controllarne l'efficienza. Per altre due volte si tenta di impiccare Alberto, persino cercando di tirare il malcapitato per le gambe in modo da facilitarne il soffocamento, niente da fare: l'impiccato mancato continua ad elevare preghiere e ringraziamenti a S. Lanfranco. Di fronte all'evento prodigioso non resta quindi alle Autorità civili che adeguarsi a concedere la grazia già data dal Potere Divino. 
A questi fatti si può associare un ultimo evento prodigioso dovuto a San Lanfranco. Questo è documentato nel bassorilievo scolpito sulla destra dell'Arca che conserva il corpo del Santo tumulato nella chiesa: "La giovane Gelasia, condannata con la falsa accusa di aver avvelenato il fratello, esce salva dal rogo".

giovedì 22 giugno 2017

Presidenza dell'Aula e quarto assessore a Lipari. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Sicilia: Crocetta nomina Bosco assessore. Prende posto di Pistorio

(ANSA) - PALERMO, 22 GIU - L'ingegnere Luigi Bosco è il nuovo assessore alle Infrastrutture nel governo Crocetta. Il presidente della Regione Siciliana ha firmato il decreto di nomina. Bosco, già assessore nella giunta di Enzo Bianco a Catania, prende il posto di Giovanni Pistorio, che si è dimesso nei giorni scorsi. "Cento giorni sono pochi e sono molti - commenta il neo assessore - si può fare tanto se si riesce a fare squadra. Cercherò di fare del mio meglio a fianco del presidente Crocetta, sono sempre stato con lui e ora mi ha chiamato per un compito importante. Ovviamente lascio la giunta del sindaco Enzo Bianco, con cui ho avuto la fortuna di collaborare e gliene sono grato. Sono arrivato in politica tardi - osserva - do merito al presidente Crocetta di aver svolto in questi anni un gran lavoro, così come ha fatto Bianco a Catania.
Purtroppo all'esterno viene data una immagine diversa di Crocetta e del lavoro che ha portato avanti, i risultati che ha ottenuto sono ben più rilevanti di quelli che vengono percepiti".

Lipari. Multate auto sbarcate in violazione del decreto di sbarco

(ANSA) - LIPARI - Prime multe a opera della polizia municipale per i turisti che non rispettano l'ordinanza che vieta lo sbarco "selvaggio" di auto nelle isole Eolie. La pattuglia, su disposizione del sindaco Marco Giorgianni, ha intensificato i controlli all'arrivo dei traghetti di linea della Siremar e della Ngi che collegano le isole con Milazzo e Napoli. E diversi turisti - dopo i controlli - non sono stati trovati in regola con le autorizzazioni ed è stata affibbiata una multa di 422 euro.
Il decreto ministeriale che viene emesso ogni anno, prima dell'arrivo della stagione estiva, prevede che possono sbarcare con l'auto al seguito, i vacanzieri che con documento dimostreranno di rimanere nelle isole per almeno sette notti. Il sindaco Giorgianni che ha tenuto una riunione con gli armatori, ha invitato le società ad essere rigide nelle verifiche e soprattutto a definire anche le prenotazioni online, comprensive di autorizzazione per lo sbarco con l'auto.

Ieri sera prove tecniche d'illuminazione del pontile di Sottomonastero. Decisamente un bel vedere!


Atto vandalico contro il deputato Nino Germanà

E' finito nel mirino di malintenzionati, il deputato regionale Nino Germanà. A Brolo sono stati tagliati tre pneumatici della sua auto, parcheggiata sotto casa. Su quanto accaduto indagano i Carabinieri

La carcassa di un capodoglio al largo di Milazzo

La carcassa di un capodoglio (circa sei metri) è stata avvistata a una cinquantina di metri da Punta Mazza, prima del faro di Capo Milazzo.
Intorno alla coda è visibile una rete da pesca

"Fuoco Sicilia": dal 21 giugno al 21 ottobre 2017 in mostra le foto che raccontano dieci anni di vita del Teatro del Fuoco“

"Fuoco Sicilia" mostra fotografica del Teatro del Fuoco, dal 21 giugno al 21 ottobre 2017

Da ieri è possibile visitare l’esposizione organizzata da Amelia Bucalo Triglia, direttore artistico del Teatro del Fuoco, presso la sede di Elementi, bene confiscato alla mafia sito a Palermo in via Tommaso Natale 78e. 
A partire dall’8 luglio la mostra proseguirà al Cassaro, da “Pane Olio e Sale" a Linguaglossa, al Berlingeri Resort di Campobello di Mazara (Trapani), a Lipari, Favignana e da “Elementi Creativi”, sede palermitana del Teatro del Fuoco.
Una mostra spettacolare che ripropone 10 anni di storie siciliane e racconta i valori della Sicilia attraverso l'esposizione fotografica di persone, luoghi, paesaggi, cibo, vulcani, giornalisti, laboratori, spettacoli e fuoco. L’esperienza unica del Teatro del Fuoco, festival internazionale rivelatasi una formula vincente che è riuscita a polarizzare l’attenzione del pubblico con originalità e ha generato significative ricadute sul territorio, sarà raccontata da immagini straordinarie e da una brochure.
La scelta di inaugurare la mostra fotografica nella giornata del solstizio d’estate è simbolica. Il 21 giugno è il giorno in cui il sole raggiunge la massima inclinazione sulla Terra ed è la giornata con più ore di luce dell’intero anno. Il Solstizio, nei riti tradizionali, è un giorno di rinascita così come il fuoco, simbolo di vitalità e purificazione. Anticamente infatti questa importante festività includeva quasi sempre il tradizionale falò, dove il fuoco rappresenta la forza vitale e il calore.
“La mostra ripercorre il patrimonio storico, naturale ed ambientale ricco e variegato, le risorse locali e culturali, fattori che concorrono alla definizione dell’identità locale e che sono state oggetto del nostro lavoro e della popolazione locale - afferma Amelia Bucalo Triglia, organizzatrice dell’evento - L’obiettivo dell’esposizione è quello di raccontare la lunga storia del Teatro del Fuoco, i luoghi, persone ed eccellenze siciliane che hanno contribuito a questo progetto dall’elevato valore culturale”.
L’esposizione ripercorre le tappe degli ultimi dieci anni del Teatro del Fuoco, che quest’anno andrà in scena il 1° agosto. L’appuntamento, attesissimo da cittadini e turisti che scelgono la tappa palermitana per programmare le proprie vacanze, è stato inserito da Forbes, testata giornalistica statunitense, nell’elenco dei 12 festival più cool al mondo per cui vale la pena fare un viaggio grazie al riscontro dei tour operator internazionali.
La prima edizione di Teatro del Fuoco è stata creata nel 2008 a Stromboli, nelle Isole Eolie, Patrimonio Unesco e punta di diamante del turismo del Sud Italia. Nel 2009 il Teatro del Fuoco riceve una medaglia dal Presidente della Repubblica italiana, per l’elevato valore culturale, e in seguito realizza lo show del Tricolore a Roma per il Governo Italiano.
Nel 2016, il Teatro del Fuoco si svolge ancora a Palermo in concomitanza con il riconoscimento Unesco del Percorso Arabo Normanno. A giugno del 2016 viaggia per Tokyo, dove il Teatro del Fuoco viene scelto per festeggiare il 150° anniversario delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone.


Masaccio in fiamme a Milazzo. Non c'è pace per l'ex mezzo Siremar

(ANSA) - MILAZZO (MESSINA), 22 GIU - Un incendio si è sviluppato sui resti dell'aliscafo Masaccio, in fase di demolizione, nel molo sottoflutti del porto di Milazzo, nel Messinese. 
Il mezzo veloce della Siremar, rimasto parzialmente distrutto in incidente avvenuto cun anno fa a Stromboli, stava per essere totalmente demolito, considerato che il suo riutilizzo era stato ritenuto impossibile. Rimangono da chiarire le cause dell'incendio, che sembrano accidentali. Il rogo si sarebbe sviluppato mentre i lavori erano in corso. 
Paura per la presenza a pochi metri dal relitto di una zona rifornimento di carburanti. 
Le fiamme sono state prontamente spente dai vigili del fuoco

Le Eolie nelle stampe d'epoca (trentaseiesima parte)


Chiesa Vecchia  a Quattropani (Lipari)e Salina sullo sfondo

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Immacolata Rifici, Giusy Riganò, Alessandro Furnari, Rosvan Zavone, Antonella Portelli, Giancarlo Felice, Elide Caruso, Eraldo Biviano, Greco Adilnando, Piero Acquaro

Accadde oggi...alle Eolie

22 Giugno 2014
Apnea in assetto costante. Carrera record mondiale oggi a Salina con -94 metri
http://eolienews.blogspot.it/2014/06/apnea-in-assetto-costante-carrera.html

Oggi è il 22 Giugno. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

LIPARI, IL CASTELLO, MARINA CORTA E IL MONTEROSA 
(FOTO LUCA VALENTI)
Di nobile famiglia romana, che aveva da sempre sfornato alla repubblica e all'impero valenti senatori, si chiamava Meropio Ponzio Anicio Paolino, ed era nato a Bordeaux verso il 353. Favorito dal nome illustre, Paolino percorse senza intoppi la carriera amministrativa fino a diventare governatore della Campania. 

Nei suoi numerosi viaggi ebbe la fortuna di incontrare delle personalità più in vista del cristianesimo, come il vescovo di Milano Ambrogio e Agostino di Ippona, fresco di conversione. Fu soprattutto la straordinaria vicenda spirituale di quest'ultimo a fargli imboccare la via del cristianesimo. Nel 390 riceveva il battesimo nella città natale e durante una permanenza in Spagna conobbe un'avvenente e pia giovane,Therasia, che sposò. Ambedue però decisero poi di perseguire un ideale di perfezione evangelica fondato sulla povertà, l'ascetismo e la preghiera, spinti a quella decisione la morte prematura del figlioletto, Celso. Venduto quanto possedevano — ed era moltissimo in beni mobili e immobili —, distribuirono il ricavato fra i poveri della città e diedero il via nella Catalogna a un'interessante esperienza monastica. 
Nel 394 Paolino venne ordinato sacerdote dal vescovo di Barcellona, dietro anche le forti pressioni del popolo che da tempo ammirava quella singolare figura di cristiano, onesto e asceta, e sempre disponibile alle esigenze della carità. Molti vescovi lo richiesero tra le file del proprio clero. Paolino, sempre attratto e affascinato dalla vita monastica, rifiutò tutte le offerte per ritirarsi a Noia, dove la famiglia possedeva una chiesetta costruita sulla tomba di un martire. Accanto alla chiesetta egli costruì un santuario e un ospizio per i poveri, riservando per sé il primo piano, dove si ritirò con la moglie e altri amici a condurre una vita di silenzio e di preghiera, di distacco dal mondo. Distacco non totale, perché continuò a mantenere, attraverso una fitta corrispondenza, vivi contatti con i personaggi più illustri del tempo (sant'Agostino, san Girolamo, Rufino, Sulpicio Severo...), intervenendo nelle questioni religiose e civili che appassionavano il cristianesimo di allora. Tra i principali problemi di Paolino, che in gioventù era stato iniziato alla retorica e alla poesia dal poeta Ausonio, ci fu l'atteggiamento da assumere nei confronti della letteratura classica, atteggiamento che in lui era ispirato a moderazione e a buon gusto. 
Nella solitudine del cenobio ebbe modo di coltivare la poesia, cantando le bellezze del cristianesimo, le eroiche virtù dei santi, ispirandosi alla tradizione classica, lasciata poi cadere per far posto all'influsso determinante della sacra Scrittura. Anche quel periodo felice ebbe però termine, e fu quando a furor di popolo venne eletto vescovo della città. Accadde nel 409, mentre l'Italia stava per vivere uno dei periodi più bui e tragici della sua storia: l'invasione dei barbari, la caduta dell'impero romano, con il contorno di devastazione e di miseria che per qualche tempo ne seguì. Genserico, il re dei vandali, aveva già strappato in Africa molte e pingui regioni all'impero romano, e da lì stava progettando di invadere l'Italia, e di mettere a ferro e fuoco Roma. L'impresa gli riuscirà nel 455. Paolino non ebbe però il tempo di assistere alla tragica fine di Roma: morì alcuni anni prima, nel 431, in avanzata età (un anno prima era morto anche l'amico Agostino), rimpianto dai nolani per i quali seppe essere un buon padre preoccupato per il loro bene spirituale e materiale.

mercoledì 21 giugno 2017

SANTA MARINA SALINA. ARRESTATO PER MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, VIOLENZA SESSUALE E SEQUESTRO DI PERSONA.

Comunicato
I militari della Stazione Carabinieri di Santa Marina Salina, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto – Ufficio del GIP, su richiesta della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, a seguito delle indagini coordinate dal sostituto procuratore Dottoressa Caiazzo Sarah e dal Procuratore della Repubblica Dott. Emanuele Crescenti, hanno arrestato un trentenne di origini milazzesi, D.L.M., ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e sequestro di persona.
L’attività investigativa trae spunto da una denuncia querela della persona offesa, presentata nell’aprile del 2017, a seguito della quale venivano effettuati immediati accertamenti dai militari operanti, che consentivano di riscontrare sia quanto denunciato, sia di raccogliere ulteriori elementi utili a ricostruire altri episodi che la donna aveva subito nel corso della convivenza durata nove mesi.
In particolare la donna veniva ascoltata più volte dai Carabinieri che ricostruivano un’ambiente domestico sconcertante: in particolare la donna in più di una circostanza aveva riportato lesioni tra cui la frattura delle ossa nasali. Nondimeno gli inquirenti appuravano che in due circostanze la donna era stata costretta a subire un rapporto sessuale, e per di più nel mese di maggio 2017 veniva rinchiusa nella comune abitazione per un’intera mattinata senza alcuna possibilità di uscita
L’attività d’indagine condotta nell’immediatezza dei fatti e coordinata dalla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto consentiva di avere, nel giro di qualche mese, un quadro indiziario grave e tale da consentire l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.
In questa settimana, a seguito della misura cautelare emessa, i militari hanno tratto in arresto l’uomo, che veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Barcellona P.G. ove in atto si trova detenuto in attesa di essere interrogato dal GIP.

Verso la "quadra" del cerchio? Giunta Giorgianni: Più Taranto che Busacca. Presidenza Consiglio Comunale: E' una questione tra donne!

Massimo Taranto
Potrebbe essere il 39enne Massimo Taranto il quarto assessore della giunta Giorgianni. 
L’imprenditore del settore del trasporto turistico, da sempre vicino al sindaco di Lipari e che ha gestito, negli ultimi 5 anni, la programmazione degli eventi legati ai festeggiamenti agostani del Patrono San Bartolomeo, potrebbe ad andare a completare la squadra assessoriale che – stando a quanto evidenziato dal primo cittadino, in fase di presentazione della candidatura, conta già su Massimo D’Auria, Gaetano Orto e Ersilia Pajno. In corsa vi sarebbe anche l’ex consigliere comunale Giovanni Giachino Busacca. 
Il via libera a Taranto, che appare essere il candidato numero uno e potrebbe avere, tra le altre, la delega alle manifestazioni e spettacoli, è legato, a doppio filo, al nominativo del consigliere eletto che andrà a presiedere il consiglio comunale. 
Non è certo un mistero che il PD punti a questa poltrona, forte dei 4 consiglieri eletti (Tiziana De Luca, Fabiola Centurrino, Gaetano Orto e Giacomo Biviano) e dell’elevato numero di consensi che i cittadini hanno voluto riservare ai primi tre. 
Fabiola Centurrino
Ottenuto il via libera per la presidenza del consiglio comunale, si sbloccherebbe di fatto il benestare per Taranto assessore. 
Tiziana De Luca
A “contendersi” la poltrona della presidenza vi sono due donne, ovvero le prime due elette: Tiziana De Luca e Fabiola Centurrino. 
Favorita ma non di Giorgianni, che giustamente si tiene al di sopra delle parti, sembrerebbe essere l’ex assessore Fabiola Centurrino che potrebbe catturare, in fase di voto in aula, anche qualche suffragio della minoranza consiliare. Più distanti dal “traguardo” sembrano essere l’uscente Adolfo Sabatini e l’altro pidiessino Giacomo Biviano, con quest’ultimo che potrebbe entrare in gioco, oltre che per la sua competenza, anche per l'importante ruolo che ha ricoperto, da sempre, anche quando il PD era all'opposizione. 
Insomma “lavori in corso” e possibilmente da completare prima del 29 Giugno quando è stata convocata la prima seduta del neo eletto consiglio comunale. 
In quella sede si capirà anche se vi saranno delle surroghe. Non appare, infatti, così scontato che l’avvocato Gaetano Orto (designato assessore e, a nostro avviso, valore aggiunto a questa, così alla precedente amministrazione) rinunci al mandato consiliare. Alla finestra resta, quindi, Fulvio Pellegrino, primo dei non eletti della lista “Fiducia e futuro”.
In ogni caso, per quanto riguarda la giunta, quella che Giorgianni metterà in campo a breve, anche sotto la pressione di una stagione estiva già iniziata, sarà sottoposta a revisione, quindi anche ad eventuali modifiche, in autunno

Il ticket di 5 euro non scoraggia i visitatori. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



Giorgianni ha incontrato gli esponenti delle società di navigazione

Si è tenuto stamane al Comune di Lipari l'incontro convocato dal sindaco Marco Giorgianni con le società di navigazione. In particolare si è parlato di riserva di posti (sia sui traghetti che sui mezzi veloci) per i residenti nelle isole minori; di mezzi sostitutivi da mettere "in campo" nell'immediatezza, specie quando il guasto riguarda un natante diretto verso Panarea, Stromboli, Filicudi e Alicudi. Ovvero non sopprimere il collegamento ma farlo effettuare, seppure in ritardo; Idonea informazione all'utenza per quanto riguarda il decreto che limita lo sbarco di auto nelle isole.
Il primo cittadino ha ottenuto la piena disponibilità delle società armatrici. 
Si è anche affrontata, anche se parzialmente, in quanto sarà oggetto di una ulteriore riunione anche con gli altri sindaci eoliani, il rinnovamento della flotta. Rinnovamento già messo in atto dalla Liberty Lines con l'immissione di mezzi di nuova generazione.

Trasparenza e collegamenti. Lettera del dottor Iacolino al sindaco di Lipari


Palazzo dei Leoni, conferenza su “Geologia ed evoluzione del sistema lagunare della Riserva Naturale Orientata di Capo Peloro”

Venerdi 23 giugno nel Salone degli Specchi di Palazzo dei Leoni , con inizio alle ore 9,00, si terrà il convegno sulla riserva naturale orientata “Laguna di Capo Peloro” dal titolo “ Geologia ed evoluzione del sistema lagunare” Habitat ad elevata biodiversità- un patrimonio naturalistico da valorizzare”.
La Città Metropolitana di Messina, Ente gestore dell’area protetta, intende porre l’accento sull’impegno a difesa di un patrimonio naturalistico unico al mondo che va tutelato e valorizzato non solo dalle istituzioni ma da tutti cittadini.
I lavori avranno inizio con i saluti del Sindaco Metropolitano, Prof Renato Accorinti, da sempre particolarmente sensibile alle problematiche ambientali, cui seguiranno gli interventi di esperti del settore.
Il meeting verrà chiuso dalle conclusioni della dott. Maria Letizia Molino, direttrice delle riserve naturali e dell’ing. Armando Cappadonia, dirigente del settore ambiente.
I lavori verranno coordinati dalla dott. Domenica Lucchesi dell’ARPA Sicilia.
Durante la conferenza verranno illustrati gli aspetti paleogeografici dello stretto di Messina ed in particolare della laguna di Capo Peloro, focalizzando l’attenzione sulla origine geologica dei laghi di “Ganzirri” e “Faro” che risale a circa 15.000 anni fa e sulla loro tendenza evolutiva nel tempo.  


Burocrazia in Sicilia, accordo imprese-enti per semplificazione

Il ragionier Roberto Piemonte ci segnala il seguente articolo de Il Sole 24 Ore
Semplificare e ridurre i tempi di attesa dei procedimenti amministrativi che riguardano le imprese. È uno degli obiettivi del protocollo d’intesa firmato da Regione siciliana (assessorato Attività produttive), Irsap (l’Istituto che si occupa delle aree industriali) e Sicindustria. «Con questo protocollo viene definito un percorso per agevolare investimenti pubblici e privati con il conseguente maggiore reddito sociale, ma soprattutto viene stabilito chi deve fare che cosa ed entro quali tempi con procedure standardizzate – dice il presidente di Sicindustria GiuseppeCatanzaro.
Prassi necessarie per rendere il nostro territorio attrattivo. Procedimenti amministrativi complessi, lunghe attese e difficoltà pesano infatti sulla vita delle imprese in termini di costi e impossibilità di pianificare. Servono regole chiare e tempi certi. Ricordiamoci inoltre che la semplificazione rende più visibile chi preferisce scorciatoie».
Ora tocca ai Comuni farsi avanti e sottoscrivere il protocollo per garantire procedimenti amministrativi più veloci ed efficienti grazie ad una stretta collaborazione fra imprese e pubblica amministrazione. «In Sicilia – dice Mariella Lo Bello, vicepresidente della Regione Siciliana e assessore regionale alle Attività produttive – il fattore tempo ha sempre rappresentato un handicap per la permanenza e la nascita di nuove imprese. Dobbiamo voltare pagina ed è per questo che abbiamo colto favorevolmente la sollecitazione di Sicindustria».Fondamentale il ruolo dell’Irsap: «Questo protocollo – ha spiegato il commissario straordinario Irsap, Maria Grazia Brandara – è a disposizione di tutti i Comuni e nasce con l’impegno di dimezzare i tempi di rilascio delle autorizzazioni, standardizzare la modulistica e, dunque, migliorare la qualità amministrativa; le pastoie delle procedure burocratiche e i tempi lunghi non possono e non devono costituire un ostacolo per le imprese che vogliono fare investimenti».

Un liparese sulla Vespucci: Il 19enne Roberto Greco

Ci sarà il 19 enne liparese Roberto Greco tra gli allievi dell'Accademia Navale di Livorno che si imbarcheranno, nei prossimi giorni, sulla "Amerigo Vespucci" per la campagna di addestramento, prevista a conclusione del primo anno di corso.
Roberto, insieme agli altri, porterà l’eccellenza italiana ed il prestigio delle nostre Forze Armate all’estero, attraverso la partecipazione ad eventi culturali e promozionali, in collaborazione con le rappresentanze diplomatiche nazionali dei Paesi ospitanti.
Nave Vespucci toccherà, con i 100 allievi dell'Accademia Navale di Livorno a bordo, i porti canadesi di Montreal e Quebec City e gli Stati Uniti (Boston, New York) rappresentando il Paese ed il suo “made in Italy”, in un’area di non usuale gravitazione per la Marina Militare.
Le soste in Nord America saranno inoltre legate ad eventi di grande rilevanza come le celebrazioni per il 150° anniversario della Confederazione Canadese e la partecipazione alla regata internazionale dei velieri “Tall Ships Race 2017”. Tali manifestazioni rappresentano anche l’occasione per incontrare le numerose comunità di italiani che risiedono e lavorano all’estero.
La Campagna d’Istruzione 2017 di Nave Vespucci riflette una visione internazionale, europea e globale, che tratteggia questo inizio di millennio come “secolo blu”. Quello della “crescita blu” è considerato un fattore chiave su cui puntare per uno sviluppo sostenibile del nostro Paese in un contesto dove la marittimità rappresenta una risorsa fondamentale per la crescita commerciale, occupazionale e tecnologica.

Per Roberto sicuramente una gran bella esperienza che servirà sicuramente per accrescere la sua formazione e le sue competenze.

L'editoriale. Giunta e presidenza del consiglio comunale...c'è ancora da lavorare e smussare gli angoli...ma all'orizzonte spuntano due nomi. Nave dei rifiuti perchè non si è sostituita, visto che si sapeva da tempo del fermo?

La prima riunione indetta dal sindaco Marco Giorgianni in previsione dell'assegnazione degli incarichi in seno alla giunta e al consiglio comunale non ha dato risultati concreti e non poteva essere altrimenti viste le aspettative che vi sono per coprire i "posti vuoti".
Ricordiamo che, in fase di presentazione della candidatura, sono stati indicati quali assessori Massimo D'Auria, Ersilia Pajno e Gaetano Orto. 
Il quarto assessore, secondo fonti attendibili (ma tutto è legato alla individuazione del presidente del consiglio comunale), potrebbe essere un giovane da sempre vicino al sindaco e che ha ricoperto, da esterno, un ruolo di rilievo negli ultimi anni.
Tornando alla presidenza del consiglio - sempre secondo i rumors - sarebbero poche le chance di una riconferma dell'uscente Sabatini. Il PD - forte dei risultati elettorali (4 consiglieri eletti, tra questi i primi tre per numero di preferenze) - ambisce a tale poltrona. In pole position vi sarebbe l'assessore uscente Fabiola Centurrino. 
Potrebbe entrare in gioco anche Giacomo Biviano non fosse altro per l'importante ruolo che ha ricoperto, da sempre, anche quando il PD era all' opposizione.
Per chiudere una nota sui rifiuti....anzi sulla nave per i rifiuti che è tornata in linea. 
Al di là di quanto dicono e scrivono le "grancasse" dell'amministrazione, l'intervento al quale è stata sottoposta era già programmato dallo scorso inverno. Visto questo, e visto che la società che gestisce il servizio percepisce bei quattrini, non doveva approntare una nave in sostituzione e quindi non creare disagi e problemi?. Sarà detratto una parte del "compenso"?
Intanto, Bartolo Lauria è il nuovo responsabile dell'UDC per le Isole Eolie. Subentra al dottor Giuseppe Mobilia.

Palazzo dei Leoni, cerimonia di consegna dei gradi ai responsabili di sezione della Polizia Metropolitana

Nel quadro della riorganizzazione e razionalizzazione dei servizi della Polizia Metropolitana, si è proceduto ieri alla consegna dei gradi di responsabile di sezione che comporta la qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria-
I gradi sono stati consegnati dal Commissario straordinario dott. Filippo Romano e dal Segretario generale avv. Maria Angela Coponetti . Gli agenti sono stati quindi ricevuti dal Sindaco Metropolitano Renato Accorinti.
L’organizzazione dei servizi prevede l’assegnazione di una sezione di polizia giudiziaria preso la Procura della Repubblica di Messina ed una presso quella di Barcellona P.G., due sezioni territoriali Jonica e Tirrenica ed una più razionale suddivisione dei compiti interni, in funzione del potenziamento dell’organico.

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Luigi e Mario Profilio, Roberto Cacace, Davide Rando, Emilio Subba, Luigi Rainone, Moira Diana Di Bernardo, Bartolo Natoli,  Angela Fonti, Luigina de Losa, Angelo Puglisi


Oggi avrebbe compiuto gli anni il compianto Gaetano D'Ambra. Invitiamo gli amici di Eolienews a dedicargli un pensiero ed un preghiera

Saggio Angels' Dance. Protezione civile, spettacolo e pubblico (foto Bartolo Ruggiero - seconda parte)

Oggi a Lipari S. Messa in suffragio di Aristide Mollica

In memoria del compianto Contrammiraglio liparese Aristide Mollica, una S. Messa di suffragio sarà celebrata oggi, mercoledì 21 giugno,nella Chiesa di San Pietro, alle ore 19

Oggi è il 21 Giugno. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

SANTO DEL GIORNO:
Nacque da Maria Santena di Chieri e dal marchese Ferdinando, discendente dalla nobile e potente famiglia dei Gonzaga, nel 1568. Dalla madre, insieme col latte succhiò pure i primi germi di santità, facendo prevedere l'eccelso grado di perfezione a cui sarebbe sì rapidamente asceso. 
Ancora piccolo, molte volte fu veduto dai servi e dalla stessa madre in un angolo remoto del palazzo assorto in preghiera. 
Il marchese suo padre, intanto, ignaro di tutto il lavoro soprannaturale che la grazia divina operava nel suo caro Luigino, e sedotto dal desiderio di grandezza, intendeva fare del figlio una celebrità. Perciò non cessava di mandarlo or da questo, or da quell'altro grande, senza avvedersi che un tale modo di agire contribuiva mirabilmente a rendere uggiosa al giovane principe la vita pomposa, vuota e sciocca delle corti. 
Luigi contava appena sedici anni quando chiese al padre di entrare nella Compagnia di Gesù. Questi, vedendo fallite e deluse tutte le sue speranze, si oppose, ma invano. Il nostro Santo insistè con tanto coraggio e fermezza, che vinse le opposizioni paterne. Ed eccolo finalmente, dopo la bufera, approdare al porto desiderato della Compagnia di Gesù. Fin dal suo primo ingresso nella religione, egli si prefisse un programma di vita: dietro l'illuminata guida dei suoi superiori, avrebbe fatto tutto quello che tornasse gradito al Signore e fuggito come peste e veleno tutto ciò che in qualche modo potesse offenderlo. 
Nonostante la sua innocenza, non risparmiò duri colpi di flagello al suo corpo, perché noi tutti, non innocenti e dalla carne .guasta, imparassimo quale è il mezzo per spegnere la triste fiamma della passione. A questo aggiunse una semplice ma affettuosa devozione a Maria SS, a cui consacrò il suo giglio profumato col voto di perpetua verginità. Ventiquattrenne fu trovato maturo per il cielo. In Roma serpeggiava la peste micidiale, che seminava ovunque le sue vittime. Il santo giovane chiese di essere mandato in soccorso dei poveri appestati, e fu accontentato, ma egli stesso contrasse il morbo. Dopo pochi giorni di malattia, circondato dai confratelli, se ne volava serenamente al cielo il 21 giugno del 1591. 
Dal Papa è stato proposto a modello di tutta la gioventù. 

PRATICA — Per custodire la purezza occorre la preghiera, la mortificazione e la fuga delle occasioni pericolose. 

PREGHIERA. — O angelico S. Luigi, facci comprendere che la cosa più importante su questa terra e il farci santi.

martedì 20 giugno 2017

Colto da malessere. Marittimo finisce in mare a Lipari. Prontamente soccorso

Un malessere, mentre l’aliscafo su cui era imbarcato stava effettuando le operazioni di ormeggio nel porto di Sottomonastero a Lipari, ed un marittimo della Liberty Lines è finito in mare. Immediatamente soccorso dai colleghi di lavoro, l’uomo, che per fortuna non ha impattato contro il molo o contro il mezzo, è stato trasferito in ospedale per gli accertamenti del caso. Sono anche intervenuti i carabinieri e la guardia costiera.