Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 13 febbraio 2018

“Resto al Sud” conquista i giovani: in tanti hanno preso parte alla presentazione del nuovo incentivo per aspiranti imprenditori svoltasi questa mattina alla Camera di commercio di Messina

Messina, 13 febbraio 2018. Sono 5.143 le domande, già presentate o in compilazione, per “Resto al Sud”. Il nuovo incentivo per giovani aspiranti imprenditori, promosso dal ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno e gestito da Invitalia con una dotazione finanziaria di 1.250 milioni di euro, è stato presentato questa mattina al Palazzo camerale, alla presenza dell’assessore regionale al Turismo, sport e spettacolo, Sandro Pappalardo : «Il Governo farà tutto quello che potrà per non fare andare più via i giovani – afferma – noi ce la stiamo mettendo tutta, ma non bastiamo. Per risollevare i problemi della Regione e per creare nuovi posti di lavoro ci vuole un’inversione di mentalità. Tutti noi, istituzioni, imprenditori e la parte buona della Sicilia, che è il 99%, dobbiamo prenderci per mano e dare una svolta a questa terra, ricca di potenzialità».
Le agevolazioni sono rivolte ai giovani tra i 18 e i 35 anni compiuti, residenti nelle regioni del Mezzogiorno. «La Camera di commercio si preoccuperà affinché la vostra idea diventi un progetto concreto e abbia successo sul mercato – dichiara il presidente dell’Ente camerale, Ivo Blandina, rivolgendosi a una platea gremita di giovani – un impegno che l’Ente assume sin da oggi. Oggi che siamo nella “casa delle imprese”, alla presenza anche di associazioni di categoria, di sindacati e dell’associazione “Startup Messina”. Vi invito a rivolgervi alle associazioni, a chiedere il loro supporto: associazioni di imprenditori che aiutano aspiranti imprenditori».
Si può ricevere un finanziamento fino a 50 mila euro per ogni soggetto richiedente: se la richiesta arriva da più soggetti, il finanziamento massimo è di 200 mila euro. Le agevolazioni possono coprire il 100% delle spese. «Il Governo ha messo in campo le risorse – precisa il direttore generale dell’Agenzia nazionale per i giovani, Giacomo D’Arrigo – noi dobbiamo mettere in campo idee e progetti economicamente sostenibili». E, nell’illustrare il programma “Erasmus+”, finalizzato a favorire l’autoimprenditorialità giovanile e l’acquisizione di competenze spendibili sul mercato del lavoro, D’Arrigo ha aggiunto: «Come “Resto al Sud”, anche questo è uno strumento che investe sul capitale umano, sulle persone, sulle loro idee e sui loro talenti. Non sono preoccupato perché i giovani vanno via dal Sud, ma sono preoccupato che non tornino».
«Fate molta attenzione – puntualizza il responsabile dell’area Promozione sviluppo nuove iniziative della Banca del Mezzogiorno, Guglielmo Belardi, nel parlare ai giovani presenti in sala – è necessario il massimo impegno perché il progetto vada a buon fine. “Resto al Sud” è una splendida idea, ma i protagonisti dovete essere voi perché la dovete realizzare». Presente ai lavori, moderati dalla giornalista Manuela Modica, anche l’assessore comunale allo Sviluppo economico, Guido Signorino: «Siamo contenti di questa presentazione a Messina, che si collega con le attività che l’amministrazione comunale sta avviando per sostenere la nascita di imprese, in particolare con lo Sportello per l’imprenditorialità giovanile e femminile».
A spiegare nel dettaglio l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni del Mezzogiorno, è stato Gian Marco Verachi di Invitalia.
L’incontro, promosso da Invitalia in sinergia con la Regione, e organizzato in collaborazione con l’Agenzia nazionale per i giovani e la Camera di commercio, si è concluso con l’intervento di Giuseppe Coco, coordinatore degli esperti del ministro per la Coesione: «L’obiettivo è quello di affrontare il problema della disoccupazione e di frenare l’emigrazione, spesso qualificata. “Resto al sud” punte sulle forze vive del Mezzogiorno. Servono giovani imprenditori, persone che hanno voglia di fare e di ritornare ».

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.