Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 15 giugno 2017

Il voto dice che "ci fidiamo di Marco"....ma questa fiducia sia supportata da nostri atteggiamenti responsabili e rispettosi del bene comune. L'editoriale

Sceso il sipario su queste amministrative ci si rituffa nel solito tran-tran quotidiano e, nell'attesa che il rieletto sindaco Giorgianni riesca a dare un governo alle nostre sei isole (non ci importa se userà il manuale Cencelli o meno, ma siamo fiduciosi sceglierà per il "meglio"), vogliamo consegnare ai nostri lettori questo editoriale, questa riflessione.
Si è chiusa una campagna elettorale "calda" (ma solo per la temperatura, grazie a Dio) nella quale noi di Eolienews, come nel nostro stile, siamo riusciti a restare al di sopra delle parti, di tutte e quattro: agendo in modo corretto, senza lasciare trasparire quello che era il nostro orientamento di cittadino elettore.
Adesso per chi è stato eletto ed è maggioranza, ma anche per chi è opposizione, o per chi è rimasto fuori per via di una legge elettorale alquanto discutibile,  è il momento di rimboccarsi le maniche e operare per il bene di queste isole.
Gli eoliani...lo dimostra il voto... ci fidiamo di Marco....e, al di la dello slogan, e necessario che lo facciamo tutti, chi lo ha votato e chi non lo ha votato.... 
La maggioranza degli elettori votanti gli ha dato fiducia...gli ha firmato una "cambiale in bianco"... che egli dovrà dimostrare di meritare con fatti concreti, affinchè le promesse elettorali non restino solo tali. 
All'opposizione il compito di fare l'opposizione...un'opposizione, siamo convinti e lo speriamo, che non sia fine a stessa ma che agisca da pungolo...operando in modo costruttivo nell'interesse comune, "contrastando" quello che è necessario. Il tutto, nel rispetto del mandato che anch'essa ha ricevuto dagli elettori
Abbiamo ascoltato attentamente e ci è piaciuto molto il discorso di ringraziamento del sindaco Giorgianni specie nel passaggio "saremo l'amministrazione di tutti, sarò il sindaco di tutti", così come quando ha assunto impegni precisi per il futuro delle nostre isole "nei prossimi 5 anni questo paese lo cambieremo". ....
Un impegno forte....che significa, sino a prova contraria, che la famosa "cambiale in bianco" è stata consegnata nelle mani giuste che non sono solo quelle del sindaco ma anche dei consiglieri eletti (tra i quali tanti giovani e tante donne). 
Plaudiamo alle intenzioni e vigileremo come sempre, pronti ad evidenziare "pagliuzze" e "travi", così come fatti positivi e concreti. 
Non chiediamo miracoli ma solo di poter vivere in un paese normale, pulito, che dia servizi ai cittadini e turisti, dove le regole sono uguali per tutti... 
Per questo ci "fidiamo di Marco" ma vorremmo che noi cittadini non stessimo alla finestra...imparando ad essere più responsabili e rispettosi di un bene comune, di un patrimonio unico che, non è solo di Marco, ma di tutti...dei nostri figli e nipoti in primis
Salvatore Sarpi

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.