Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 29 marzo 2014


Il ricordo e il cordoglio del Capitano Francesco Natoli per la dipartita di Nino Santamaria

Eccoci di nuovo a piangere un'altro pilastro di questa Terra! Una grande Persona, un gigante per altruismo,laboriosità, generosità.....scrigno di saggezza, quella vera che non si trae da letture forbite di ipocriti testi e prolisse teorie, ma che ti dona la vita con le esperienze raccolte, vivendo intensamente come Lui ha vissuto. 
Da sempre combattente contro le ingiustizie e paladino della affermazione turistica delle nostre Isole, e in particolare di Filicudi, non arretrò mai davanti alle proprie convinzioni e mai delegò responsabilità facendosi carico per anni della tutela civile e politica della Sua Filicudi e non solo,con fervore e abnegazione; contestuale e con eguale impegno fu operatore nel settore ricettivo, Agente Raccomandatario della nostra Compagnia, e tanto altro: bastava avvicinarLo e chiedergli: " Don Nino avrei bisogno di........" e non vi erano ostacoli di sorta, tutto nella Sua Filicudi era per Lui possibile. 
Lascia una profonda voragine in tutti noi che Lo abbiamo conosciuto e stimato, e verso il quale con deferente animo non possiamo fare altro che ringraziarLo e RicordarLo con l'immancabile sorriso, lì sulla banchina di Filicudi mentre ci saluta.......! 
Alla Famiglia, ed in particolare al Comandante Bartolo Santamaria, la mia totale vicinanza in questo momento terribile e le mie più sentite condoglianze. 
Cap.Francesco Natoli

Mongolfiera "in volo" nel cielo di Lipari (foto Massimo Bonfante)



"In mongolfiera" a Lipari già da domani pomeriggio. Già da stasera la mongolfiera spicca nel cielo liparese (foto Andrea Favaloro)

 Comunicato stampa 
1 aprile 2014 “Giornata del volo in mongolfiera”
Il Comune di Lipari, in collaborazione con la scuola di volo Aeropubblicità Vicenza srl, ha organizzato per il 1 aprile 2014 la “Giornata del volo in mongolfiera”.
Il programma dell’iniziativa prevede due giornate dedicate interamente al volo e alla mongolfiera.
La giornata del 31 marzo sarà dedicata alla didattica in quanto, grazie alla partecipazione dell’Istituto Comprensivo Lipari, si terrà un incontro tra gli istruttori della Scuola di Volo e gli studenti ai quali verranno illustrate le tecniche di volo e le caratteristiche del mezzo utilizzato.
La mattina del 1 aprile si svolgerà la “Giornata del volo in mongolfiera”, che consisterà nella effettuazione del volo controllato della mongolfiera con stazionamento presso lo stadio Franchino Monteleone (ex Balestrieri). 
Alle operazioni di volo è prevista l’adesione degli studenti dell’Istituto Comprensivo Lipari.
L’Amministrazione comunale
ULTIMISSIMA - Stante le condizioni meteo che si prospettano alquanto favorevoli la mongolfiera sarà già "operativa" domani pomeriggio al Monteleone di Lipari. Con la possibilità al pubblico di accedervi.
Già da una trentina di minuti sono state compiute tutte le operazioni necessarie e la mongolfiera è già alta nel cielo (foto di Andrea Favaloro


Perdiamo un pezzo di noi. Il cordoglio della Circoscrizione di Filicudi per Nino Santamaria

Questo, per me personalmente, e per tutta la Comunità Filicudara, è uno di quei momenti in cui le parole difficilmente possono dare senso alle emozioni e al dolore che in ognuno di noi si era andato facendo strada già da qualche giorno.
 Dello Zio Nino, ricorderò  l'ultimo incontro, l'ultimo saluto di  appena  una settimana fa......Il  Garbo di sempre, il Sorriso, l'Affetto, la Misura..la battuta ironica.....anche nella sofferenza...Perdiamo un pezzo di storia di Filicudi, perdiamo un parente "speciale", perdiamo un pezzo di "Noi"..
Alla zia Nunziatina, a Bartolo, a Pippo, a  Donatella, a Francesco, ai familiari tutti, il nostro più affettuoso abbraccio e la nostra vicinanza.
Graziella Bonica e Daniela Tagliasacchi a nome di tutto il Consiglio di Circoscrizione di Filicudi e Alicudi.

Filicudi perde uno dei suoi figli migliori e rappresentativi. E' deceduto Nino Santamaria

Filicudi, le Eolie più in generale, perdono quest'oggi uno dei suoi migliori e più rappresentativi. 
A Milazzo si è spento Nino Santamaria. 
Aveva compiuto 78 anni lo scorso primo marzo. 
Nino porta via con sè un pezzo della storia recente di Filicudi e delle Eolie. E' stato per 40 anni il punto di riferimento nell'isola per le varie amministrazioni comunali, ricoprendo il ruolo di delegato municipale, prima, presidente di circoscrizione, poi. 
E' stato un uomo dalla spiccata personalità e, nello stesso tempo, una persona di grandi doti umane.
Alla moglie Nunziatina, ai figli Pippo, Bartolino, Donatella e ai parenti tutti le nostre più sentite condoglianze

Consegnati a Lipari gli attestati ai corsisti dell'autosoccorso

Si è tenuta quest'oggi la consegna degli attestati ai corsisti che hanno frequentato il corso di autosoccorso nel Comune di Lipari.
Gli attestati sono stati consegnati a: Luca Aquilone, Lorenzo Aiello, Christian Albano, Gianluca Aresu, Bartolomeo Bonfante, Lorenzo Cafarella, Emilia Caleca, Francesca Casamento, Denise Catillo, Gianluca Cincotta, Ornella Cincotta, Gianfranco Cullotta, Alessia De Luca, Alessandro Errico, Rosangela Errico, Lucy Iacono, Maria Iacono, Emanuele Megna, Agostina Natoli, Francesco Paino, Angela Profilio, Marilena Puglisi, Rosaria Restuccia, Bartolo Ruggiero, Cristian Ruggiero, Cristina Russo, Giuseppe Vadalà, Gheorghe Varro

Stanotte torna l'ora legale. Lancette avanti di un'ora

Domenica 30 marzo, precisamente alle 2 di notte, le lancette dell'orologio vanno spostate un'ora in avanti per allinearsi all'ora legale. Si dormirà un'ora di meno, è vero, ma le giornate saranno più lunghe e sfrutteremo meglio la luce del sole.
EFFETTI COLLATERALI DELL'ORA LEGALE - Spostando le lancette dell'orologio di un'ora in avanti si perde un'ora di sonno e a questo potrebbero seguire effetti collaterali come stanchezza o, viceversa, insonnia a causa della maggiore luce che potrebbe ritardare la fase di addormentamento. Tutti effetti collaterali, assicurano gli esperti, destinati a rientrare nel giro di pochissimi giorni e a lasciare il posto solo ai benefici: umore migliore grazia alla maggiore luce ed un risparmio di circa 643 milioni di kw, pari a 93 milioni di € (dati 2009).
Tutto questo durerà fino al 26 ottobre 2014, quando si tornerà all'ora solare e le lancette dell'orologio questa volta torneranno un'ora indietro.

Judo. Finocchiaro e Russo a Fidenza per finale nazionale del campionato Italiano juniores

Le atlete Federica Finocchiaro e Francesca C. Russo dello Sporting Club Judo Lipari sono in partenza per Fidenza dove parteciperanno alla finale nazionale del campionato Italiano juniores 

Partylandia augura Buon Compleanno a Giorgia Finocchiaro

Lo staff di Partylandia augura Buon Compleanno a Giorgia Finocchiaro che compie 2 anni

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Eolienews augura Buon Compleanno a Maria Rosa Merlo, Licia, Dario Forestiere, Valentina Marturano, Vincenzo Basile e Luca Lo Presti

Auguri al piccolo Giuseppe Favaloro dagli zii e dal nonno

Auguri dagli zii e dal nonno a Giuseppe Favaloro che oggi compie 2 anni

Riparazione cavo sottomarino Telecom dal 3 aprile

Telecom Italia ha annunciato che dal prossimo 3 aprile saranno effettuati interventi di riparazione del cavo sottomarino in fibra ottica tra Milazzo e l’isola di Vulcano. Cavo con il quale si garantiscono i collegamenti anche con Lipari e Salina. Il completamento dell’intervento, previsto in quattro giorni, dipenderà dalle condizioni del mare. L’azienda ha evidenziato che si tratta di una “attivita’ di manutenzione straordinaria della rete di Telecom Italia per garantire la massima efficienza dei collegamenti telefonici e di trasmissione dati che verra’ effettuata con l’ausilio della nave posacavi Teliri: il cavo sara’ portato in superficie e sara’ sostituita una tratta di circa 1.500 metri.
Una volta completate le operazioni di ripristino, il cavo sara’ nuovamente adagiato sul fondo marino nell’originario tracciato”. Telecom Italia per limitare al massimo i disagi ha previsto un’attivita’ di reinstradamento dei flussi trasmissivi di telecomunicazioni, grazie al quale saranno possibili solo parziali limitazioni dei collegamenti ADSL e del traffico dati su alcuni impianti di telefonia mobile.

Regione. Nuovo buco da 373 mln

373 milioni di euro. A tanto ammonta il possibile buco nei conti della Regione per il 2013. Un buco di bilancio inatteso ma che rischia di far saltare definitivamente i già precari conti della Regione e per coprire il quale c’è all’incirca un mese.
Sì perché la toppa a questo nuovo problema dovrà essere messa prima dell’udienza di parifica dei conti della Regione che la Corte dei Conti terrò a fine aprile.
Il problema nasce per effetto di una serie di eventi legati fra loro e che, alla fine, determinano anche questo buco inaspettato. Tutto inizia con il bilancio di previsione pluriennale dello scorso anno. Vi vengono previsti due mutui da stipulare con la cassa depositi e prestiti. Il primo riguarda il bilancio 2013 e vale, appunto, 373 milioni di euro. il secondo va stipulato sul bilancio 2014 e vale 90 milioni di euro. Ma nonostante queste norme abbiano passato il vaglio del commissario dello Stato la Cassa depositi e prestiti non procede alla stipula.
Il motivo è legato ad un patto firmato da tutte le Regioni, Sicilia compresa, con lo Stato. I mutui di ripiano di bilancio corrente (come questi due) saranno autorizzati solo nei confronti delle regioni che pagheranno le proprie quote di debiti verso le imprese.
Dunque è il cane che si morde la coda. Bloccato il mega mutuo da un miliardo con lo stop alla legge salva-imprese, lo Stato non autorizza gli altri mutui e alla Sicilia vengono a mancare 373 milioni per chiudere il bilancio 2013.
Per salvare la situazione il mutuo dovrà essere stipulato entro la fine di aprile o tutti i conti rischiano di diventare carta straccia. una situazione che, in assenza di soluzione, si riproporrà per il 2014 con il blocco del secondo mutuo da 90 milioni.
Dunque un mutuo blocca l’altro ed entrambi bloccano il bilancio. Se si aggiungono i 570 milioni di euro bloccati dalla maxi impugnativa del Commissario dello Stato che insieme ai 33 articoli di finanziaria ha bloccato spesa per 570 milioni di euro i conti sono presto fatti. Alle previsioni del governo mancano più di un miliardo di euro oltre ai soldi per pagare le imprese.
E tutto questo prescinde anche dall’ormai famigerata finanziaria bis nella quale bisognerà trovare altri fondi e altre difficili coperture

Ricordando con affetto Don Pino (di Isabella libro)

(ISABELLA LIBRO) Ricordando con affetto Don Pino. Qui in una delle tante processioni di San Gaetano (7 Agosto ) con Padre Bruno e Padre Sardella. Al seguito mio padre con il suo compagno Vincenzo che portano la statua 

venerdì 28 marzo 2014

Cantori in relax prima del gran finale di domani in Tunisia

Comunicato
Conclusasi con una splendida esibizione nella tarda serata di ieri, all'interno della hall dell'hotel che li ospita, per i  Cantori Popolari delle Isole Eolie quella odierna, e'stata una vera e propria, nonche' meritata giornata di relax, in vista del gran finale di domani.
Nel corso della mattinata i ragazzi eoliani hanno effettuato le escursioni a Nabul e ad Hammamet.
La prima e' una citta' molto rinomata per la produzione, nonche' per l'esportazione di vino, arance e gocce di arancia, queste ultime parecchio usate in diversi e rinomati profumi di marca Francese.
Sempre a Nabul particolare importanza riveste la ceramica, ed al riguardo la prima sosta mattutina e'stata all'interno di un grande magazzino del settore ovviamente, spese folli nell'acquisto di prodotti per la felicita' dei titolari.
Poi trasferimento ad Hammamet dove si e' ammirata la lussuosa villa di B. Craxi, nonche' la bellezza della turistica cittadina tunisina ormai famosa in tutto il mondo.
Il pomeriggio e' andato via discutendo sull'esperienza  vissuta, ed all'unanimita' tutti ci si e' dichiarati pienamente soddisfatti.
In serata cena al gran completo con brindisi finale poi, tutti pronti per domani con un finale che i Cantori Popolari delle Isole Eolie promettono d'essere scoppiettante e di grande richiamo insomma, da lasciare il segno.

La salma di Don Pino Raffaele stanotte a Lipari

Giungerà stasera a Lipari intorno alle 23 e 30, con il traghetto della NGI, la salma di Don Pino Raffaele, l'amatissimo parroco di Acquacalda deceduto ieri a Milazzo.
La salma procederà poi verso Acquacalda dove da domani mattina, nella chiesa di San Gaetano, sarà aperta la camera ardente.
I funerali si terranno a Canneto lunedi, alle ore 10 e 30, nella Basilica di San Cristoforo
Le onoranze funebri sono a cura della ditta Alfa e Omega di Lipari
Per la cronaca ricordiamo che il traghetto della NGI è l'unico mezzo di linea che quest'oggi ha viaggiato sulla rotta Milazzo-Eolie e viceversa.

Il "CASTA" ricorda Don Pino

“Non mollare, non mollare mai fratello Enzo”. Così il buon don Pino mi dava forza e mi incitava allorché gli confidavo le mie perplessità e le mie delusioni per lo stato di abbandono della nostra frazione.
Quando nell’estate del 2008 illustrai il progetto di formare un comitato civico, don Pino fu subito ed entusiasticamente d’accordo, offrendoci, come sede i locali dell’oratorio. 
Spesso, come Socio Onorario, presenziava alle riunioni assemblali, mai facendo mancare saggi consigli e sostegno perché si risolvessero i tanti problemi della “sua amata Acquacalda”. Mai dimenticheremo la manifestazione di profonda gratitudine da lui espressa recentemente in occasione dell’avvenuto restauro dei banchi della Chiesa, eseguito a cura del Comitato. 
Alla triste luce dei fatti, ci sentiamo veramente soddisfatti di aver potuto tangibilmente esprimere tutto l’affetto e la stima che l’intera Comunità, ed il Comitato in particolare, ha nutrito per il suo parroco. Forse è stato l’ultimo, caro, indimenticabile sorriso che don Pino ci ha voluto regalare. Resterai cosi nella nostra memoria.
Il Comitato

Salta la corsa delle 18 e 30 da Milazzo. Slitta l'arrivo della salma di Don Pino

Non partirà da Milazzo verso le Eolie, a causa delle avverse condizioni meteomarine, la nave della CdI ( ex Siremar).
Slitta, di conseguenza, l'arrivo a Lipari della salma di  Don Pino Raffaele che, proprio con quel mezzo, avrebbe dovuto lasciare Milazzo.
Non è ancora possibile sapere se mollerà gli ormeggi alle 21 il traghetto della NGI
Dovesse saltare anche questo collegamento l'arrivo della  salma di Don Pino slitterà  a domani mattino.

Autosoccorso. Consegnata degli attestati in sede non istituzionale. Perchè?

Si conclude domani il corso di autosoccorso organizzato dal Comune di Lipari, che vedrà la consegna degli attestati ai volontari che hanno superato gli esami. 
Stranisce, tuttavia, e non ce ne vogliano i titolari dell'esercizio commerciale in questione, la scelta di consegnare i diplomi non presso l'aula consiliare o presso la sala di rappresentanza dell'amministrazione nel Palazzo di via Mazzini, in una chiara cornice istituzionale, dettata anche dall'autorevole partecipazione di dirigenti regionali e provinciali, ma presso un noto ristorante-bar-discoteca dell'isola. 
Possiamo comprendere che si scelga un locale rispetto ad un altro per un rinfresco, anche eventualmente omaggio, o per delle inidiative della Consulta Giovanile, ma sceglierlo come sede per una cerimonia di consegna di titoli come quello ottenuto dai volontari, appare alquanto inusuale, forse si vuole lanciare una moda?
Lettera firmata

Piccolo Borgo Antico a Bronte domani e domenica

COMUNICATO
Le attività della compagnia teatrale liparese continuano anche al di là dell’isola, com’è già noto! Infatti, sabato 29 marzo alle ore 18.00 e domenica 30 alle ore 20.00, il Piccolo Borgo Antico sarà presente al Teatro comunale di Bronte, ospiti della “ Nuova Compagnia InStabile”. 
La compagnia è stata ospite del Piccolo Borgo Antico quest’estate nell’ambito della rassegna estiva “Le maschere di Dionisio” che da ben dodici anni è riproposta al Castello di Lipari e ha potuto contare su un ricco cartellone e numerose presenze, anche, grazie ai rapporti di collaborazione e stima reciproca con svariate compagnie teatrali di tutta Italia. 
Per gli amici nei paraggi e non, il Piccolo Borgo Antico vi aspetta con la commedia in tre atti di Nino Criscione, "Biscotto alle Noci". Regia Tindara Falanga.  

Il prefetto Trotta convoca riunione per la problematica degli ex Pumex

Federalberghi. La pulizia e la manutenzione dei siti archeologici e dei sentieri da inserire tra le priorità delle amministrazioni insulari

La pulizia e la manutenzione dei siti archeologici e dei sentieri vanno inserite in modo inequivocabile e concreto tra le priorità delle amministrazioni locali delle piccole isole.
Tali risorse oltre a costituire un patrimonio di inestimabile valore, dovrebbero rappresentare per molte isole il principale elemento di attrazione turistica.
'Non possiamo che associarci e rilanciare con forza l'appello di Angelo Natoli, presidente dell'Associazione Amici del Museo Bernabò Brea, relativamente allo stato di scarsa attenzione in cui versano le capanne dell'età del bronzo, situate nella splendida rocca del Castello di Lipari', dichiara Christian Del Bono, presidente di Federalberghi Eolie e isole minori Sicilia. 'Provai analogo imbarazzo e dispiacere, l'anno scorso quando proprio di questi tempi - accompagnando fotografi, giornalisti e studenti del master in comunicazione e cultura del viaggio - ci ritrovammo, in visita ai villaggi di Capo Graziano e Calajunco, con l'erba che sormontava i resti delle capanne preistoriche'. La preoccupazione, incalza Del Bono, va inoltre estesa - sia pure interessando ambiti diversi di competenza - anche allo stato di parziale abbandono in cui versa la sentieristica: preziosa risorsa delle isole minori siciliane; sempre sbandierata ma solo sporadicamente valorizzata in modo adeguato. Non possiamo continuare a sperare di vivere di rendita per quanto ereditato da un'economia rurale ormai in larga parte scomparsa; i sentieri e i muretti a secco necessitano di una manutenzione sistematica per poter mantenere le proprie caratteristiche e continuare ad essere l'unico accesso attraverso il quale esplorare alcuni angoli incontaminati e spettacolari di queste isole.
Bene fa, conclude Del Bono, Angelo Natoli ad appellarsi al sindaco. Sono gli amministratori locali che devono tutelare e farsi portavoce in prima persona di istanze fondamentali per la salvaguardia e la valorizzazione dei nostri territori
Christian Del Bono (Federalberghi)

Ci mancherai don Pino. Ci mancherai! - I fedeli di Acquacalda ricordano e salutano Don Pino Raffaele

Questa mattina le campane hanno suonato per te caro don Pino.
Il mesto suono ci ha tristemente confermato il tuo passaggio a una vita eternamente beata.
Era ciò che in ogni recente omelia ci dicevi, non con rassegnazione ma con fervida speranza.
Nei 62 anni di “Parroco di Acquacalda” hai condiviso con gioia i tanti momenti belli e con paterna partecipazione gli eventi tristi di questa Comunità.
Mai è mancato il tuo sostegno morale e spesso, anche materiale, nei confronti di chi a te si rivolgeva per aiuto.
Da buon padre spirituale hai avuto sempre per tutti una parola di conforto, di incitamento, di speranza, di buon senso. Ci mancherai don Pino. Ci mancherai!
Noi tutti siamo sicuri che da Lassù continuerai la tua missione e guiderai chi avrà il gravoso compito di sostituirti. Da Lassù intercedi perché questa Comunità parrocchiale possa continuare ad esistere degnamente, professando la sua fede nella Chiesa di San Gaetano, parrocchia di Acquacalda.

I fedeli di Acquacalda

La scomparsa di Don Pino. Il cordoglio dell'amministrazione Lo Schiavo

 Apprendiamo della scomparsa di Don Pino Raffaele, Parroco di Acquacalda, simbolo della dedizione al popolo eoliano. 
Uomo di Dio e grande conoscitore degli uomini, con Lui scompare un punto riferimento per tutte le nostre isole.
Ai familiari le più sentite condoglianze dall’Amministrazione Lo Schiavo.
La giunta Municipale di Santa Marina Salina

Cantieri di servizio nel comune di Lipari. Pubblicate le graduatorie

Sono stati pubblicati, questa mattina, all’albo pretorio del comune di Lipari gli elenchi relativi ai tre cantieri di servizio che prevedono un impiego trimestrale di 45 residenti. 
I cantieri riguardano la manutenzione dei sentieri e il decoro urbano;  la pulizia e vigilanza delle principali aree di interesse storico-artistico- archeologico, dei parchi e dei siti culturali; manutenzione del verde pubblico in area cimiteriale ed aree decentrate del comune.
Per visualizzare  tutti i documenti, verbali e graduatorie cliccare su questo link http://www.comunelipari.gov.it/mc/mc_attachment.php?x=9ee05267128700f2b6b4e6405a6a63f7&mc=10356
(la pagina è alquanto pesante. Attendere il caricamento)

Tutti fermi in porto i mezzi di collegamento. Viaggia solo la nave dei rifiuti

Imperversa  il maltempo nelle Eolie. Di pomeriggio è previsto un graduale miglioramento.
Nessun collegamento per il trasporto di passeggeri e merci tra la costa sicula e l'arcipelago e viceversa. A Lipari è  ferma da ieri la nave veloce. Se dovessero essere confermate  le previsioni potrebbe partire nel pomeriggio per Milazzo.
L'unico mezzo che ha viaggiato è stata la nave dei rifiuti che alle 8 e 15 circa ha mollato gli ormeggi, nonostante le difficili condizioni meteomarine, per Milazzo.
La partenza del natante, al comando del sempre  impavido Pino Raffaele, ha consentito di trasferire gli scarrabili con i rifiuti alla  discarica.
In caso contrario domani i rifiuti sarebbero rimasti per strada poichè tutti gli scarrabili erano stracolmi non avendo potuto il mezzo (a causa delle condizioni meteo avverse degli ultimi giorni) raggiungere la terraferma.

Come eravamo: Due foto di Federico Gallo (C.S. Lipari) .


L'ex presidente Naro condannato ad un anno

L’ex segretario amministrativo dell’Udc ed ex presidente della provincia di Messina, Giuseppe Naro, è stato condannato a Roma ad un anno di reclusione per la vicenda della tangente di 200 mila euro che l’imprenditore Tommaso Di Lernia, sostiene avergli versato nel febbraio 2010. Concorso in finanziamento illecito dei partiti il reato contestato a Naro che ha sempre respinto l’accusa.

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Eolienews augura Buon Compleanno a Moira Biviano, Alessandra Falanga, Salvatore Spartà, Salvatore Milazzo e Eleonora Basile

Partylandia augura Buon Compleanno ad Emma Cincotta e Milena Schiera

Lo staff di Partylandia augura Buon Compleanno ad Emma Cincotta che compie 1 anno e a Milena Schiera che ne compie 50

Ci lascia Don Pino !

E' deceduto ieri sera a Milazzo il caro Don Pino Rafffaele.
Aveva 89 anni ed era originario di Canneto.
Parroco della chiesa di Acquacalda dal 1952 ha rappresentato per quella comunità, ma anche per quanti lo hanno conosciuto sia nell'ambito ecclesiale che nella vita di ogni giorno, un importante punto di riferimento.
Uomo mite e buono lascia sicuramente un vuoto difficilmente colmabile.
La comunità di Acquacalda, nell'apprendere la triste notizia, si stringe attorno ai suoi cari

giovedì 27 marzo 2014

Prosegue con grandi soddisfazioni il tour dei Cantori Popolari delle Eolie in Tunisia

COMUNICATO
Soddisfazione per i Cantori Popolari delle Isole Eolie in quel di Tunisi.
La mattinata di ieri ha visto, infatti, il gruppo eoliano impegnato in una serie di canti e danze in un lussuosissimo hotel di Hammamet, il tutto al cospetto di autorita' e della stampa nazionale rimasta estasiata dai ritmi sempre piu' incalzanti, durante le molteplici esibizioni.Numerosi i servizi televisivi e gli articoli, su carta stampata, dedicati all'evento.
Subito dopo trasferimento a Kanzu dove, all'interno di un immenso quanto splendido parco, vi erano ad attendere i Cantori gli abitanti del posto.
L'arrivo ha fatto scattare nei padroni di casa un'emozione straordinaria, sentita, semplice e spontanea, tanto da commuovere gli artisti Eoliani, accolti come vere e proprie star.
Tutto a nostra disposizione ed un pranzo all'interno del villaggio, sicuramente non comune, riservato a persone speciali.
Il Presidente, G. Bianchi, ha tenuto a ringraziare in maniera particolare gli organizzatori di questo momento, sottolineando come lo stesso abbia suscitato in ogni componente del gruppo una particolare, quanto forte emozione che ha lasciato il segno per la grande spontaneita' con il quale lo stesso e' stato preparato e vissuto da gente umile, ancora molto lontana dal vicino lusso presente a pochi chilometri dal villaggio. La mattinata odierna, e' stata un susseguirsi di divertimento e risate durante il tour con i cammelli, dove si e anche apprazzata la preparazione del pane, poi cotto in un forno artigianale a cielo aperto.
Ovviamente a fine cottura tutti pronti a gustarne la bonta'.
Dopo lo shopping pomeridiano, la serata prevede una nuova esibizione dei Cantori Popolari delle Isole Eolie all'interno dell'hotel che li ospita.
Nello stesso contesto, si esibira' anche un gruppo locale tunisino.

Prende corpo l’Aro Salina, l’ambito di raccolta ottimale. Sinergia tra i tre comuni isolani

COMUNICATO
Prende corpo l’Aro Salina, l’Ambito di Raccolta Ottimale previsto dalla legge regionale 9/2010 che consente ai Comuni di convenzionarsi per gestire il ciclo dei rifiuti.
Il Sindaco di Santa Marina Salina, Massimo Lo Schiavo, ha consegnato oggi per conto dei tre comuni isolani e direttamente al Dirigente Generale del Dipartimento dell’Acqua e dei Rifiuti, dott. Marco Lupo, il plico contenente i piani d’intervento comunali, il piano economico, la perimetrazione e lo schema di convenzione trasmessi al competente assessorato con protocollo unico.
Quella di oggi rappresenta una tappa importante del percorso comune intrapreso solo pochi mesi fa dalle tre municipalità di Salina che, attraverso un confronto costante e costruttivo, stanno puntando all'ottimizzazione del servizio di raccolta e spazzamento dei rifiuti sull'intera isola, alla razionalizzazione delle spese ed al miglioramento della qualità della vita dei cittadini isolani attraverso tutte le opzioni operative che garantiscano il miglior risultato ambientale complessivo.
L’idea, secondo quanto previsto dalla normativa nazionale vigente e dalle direttive comunitarie, è quella di raggiungere gli obiettivi prefissati attraverso la riduzione della produzione dei rifiuti, il rafforzamento della  buona pratica della raccolta differenziata di alta qualità, l’incentivazione del compostaggio domestico, il graduale passaggio dall'attuale modalità di trasporto via mare con nave appositamente dedicata al trasferimento del materiale stabilizzato su mezzi di linea ed il contenimento delle spese per il  conferimento in discarica.
La Regione dovrà ora, secondo le tempistiche previste dalla normativa, richiedere eventuali integrazioni o approvare il piano d’Aro e dare così il definitivo via libera ai Comuni per organizzare le successive fasi operative.
"Oggi abbiamo dimostrato come, attraverso il dialogo ed il confronto, si possano perseguire e realizzare obiettivi comuni che portino benefici concreti all'intera comunitá isolana". Questo il primo commento del Sindaco Lo Schiavo dopo l'incontro palermitano. "La gestione associata del ciclo dei rifiuti, che speriamo possa concretizzarsi nel piú breve tempo possibile, - spiega il sindaco - rappresenta un passo importante. I benefici concreti, nel caso specifico, sono certo si potranno vedere fin dall'avvio del nuovo servizio: i  tre piani comunali sono infatti il frutto di un'attenta analisi dei bisogni dell'isola, delle criticitá presenti sul territorio e del confronto con la popolazione che, nel corso degli incontri pubblici realizzati nei mesi scorsi a Santa Marina, Malfa e Leni e promossi dalle rispettive Amministrazioni Comunali, ha avuto modo di collaborare fattivamente, con osservazioni e critiche costruttive, alla progettazione partecipata di quello che sará il nuovo servizio di raccolta e spiazzamento dei rifiuti. Auspico che il metodo di lavoro utilizzato per far nascere l'Aro - conclude il sindaco Lo Schiavo -, basato sull'interlocuzione, sul confronto e sulla volontà di tutti di decidere  per il bene di Salina, pur partendo a volte da punti di vista distanti tra loro, possa rappresentare quell'esempio positivo, in cui personalmente credo da sempre, che convinca le tre Amministrazioni a percorrere sempre più spesso tracciati comuni su temi che riguardano l'intera comunità isolana".

Ddl enti locali, Ranucci (Pd): Ok a tassa di sbarco per rilancio isole minori

“Nel ddl che oggi è stato approvato in Senato è recepito un mio emendamento che consente ai comuni delle isole minori di istituire una tassa di sbarco fino a 2,5 euro. In questo modo, oltre a regolare nel modo migliore i flussi turistici in siti di grande pregio, i comuni interessati disporranno di risorse da destinare alla tutela dell’ambiente, alla raccolta differenziata e al miglioramento dell’accoglienza. Per le isole minori si tratta di una misura da tempo necessaria e di un attenzione verso realtà locali che, nel loro complesso, contribuiscono alla grandezza del nostro Paese”. E’ quanto dichiara il senatore del Pd Raffaele Ranucci.

Associazione Borgata Lami disposta ad eseguire diserbamento area Capanne dell'Età del Bronzo

Leggere sullo stato di totale abbandono in cui versa il sito archeologico delle Capanne dell'Età del Bronzo nell'area prospiciente il museo archeologico Luigi Bernabò mortifica anche noi dell’Associazione Borgata Lami.
Poiché quel luogo di testimonianza appartiene, principalmente, a tutti gli eoliani e valorizzarlo e tutelarlo è fondamentale per tutta la comunità, noi dell’Associazione Borgata Lami, se autorizzati dalla Direzione del Museo Archeologico o da chi di competenza, siamo disponibili, già da domenica prossima, ad eseguire il diserbamento dell’area delle Capanne dell'Età del Bronzo nell'area del Castello di Lipari.
Il presidente 
Saverio Merlino

Capanne dell'età del bronzo nel degrado. Lo sdegno e le reazioni. Oggi ampio articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud

Salvatore Sarpi
Non mancano lo sdegno e le reazioni dopo l'articolo pubblicato martedì scorso dal nostro giornale che evidenziava lo stato di totale abbandono e degrado a Lipari di un sito archeologico di straordinaria importanza quale quello delle “capanne dell'età del bronzo”.
Per sollecitare un intervento immediato è “sceso in campo” il dottor Angelo Natoli, presidente dell' Associazione Amici del Museo "Bernabàò Brea" il quale ha inviato una lettera-appello al sindaco del comune di Lipari., Marco Giorgianni.
Natoli scrive: “mi rivolgo a lei quale massima autorità del Comune di Lipari ma anche appassionato cultore di storia locale. Le invio questo appello perché non so a chi rivolgermi e perché spero che un suo autorevole intervento possa spingere ad agire chi ha poteri e responsabilità. Sulla stampa stanno circolando spietate e dolorose immagini di come è ridotta l'area prospiciente il museo archeologico Luigi Bernabò Brea, area che ospita le capanne dell’età del bronzo e i resti più antichi della città greca, gelosamente custoditi prima dal Prof. Luigi Bernabò Brea e Madeleine Cavalier, quindi da tutti i direttori che si sono susseguiti alla guida del museo. Uno spettacolo indecoroso che ci offende tutti perché è la testimonianza immediata ed inconfutabile di come tuteliamo e valorizziamo il nostro patrimonio culturale. Non sembri strano- continua Natoli- che abbia deciso di rivolgermi a lei. Il museo è il museo di Lipari, insiste sul nostro territorio, racconta la nostra storia, è la struttura culturale più importante e pregiata che Lipari può vantare, ma di cui ha anche la responsabilità, essendo uno dei più importanti musei al mondo. Lo spettacolo delle capanne dell'età del bronzo rappresenta la prima, più importante, immagine che accoglie i visitatori dell'area dell'acropoli. Una specie di affresco naturale che s'incastona tra la chiesa dell'Immacolata, l'Addolorata, la Cattedrale ed i padiglioni del museo. Un panorama, che ogni anno, circa un milione di persone visita e porta con sé, ansioso di poterlo descrivere e raccontare al resto del mondo. Quell'immagine è parte fondamentale dell'immagine di Lipari, quindi, innanzitutto, noi eoliani dobbiamo intervenire, secondo le nostre responsabilità e possibilità”. Natoli conclude la sua lettera-appello chiedendo al sindaco “di farsi partecipe presso le autorità competenti perché si proceda immediatamente alla bonifica e ripulitura di quei luoghi restituendoli alla loro dignità, affermando con forza che né il sindaco di Lipari, né la comunità intera, tollererà il ripetersi di simili situazioni. Se è il caso chieda l'affidamento di quelle aree, sono sicuro che il comune di Lipari saprà assumersi anche le responsabilità altrui pur di restituire il dovuto decoro a quei luoghi”.
Intanto, purtroppo, i turisti che si recano a visitare i padiglioni del museo Bernabò Brea” fotografano increduli lo stato di quel sito. Ed oggi, inevitabilmente, finirà inquadrato dagli obiettivi di una larga parte dei 1.200 turisti francesi che faranno tappa a Lipari con una nave da crociera. Una “cartolina”, uno scatto, della quale le Eolie avrebbero volentieri fatto a meno.

Le Eolie su youtube. Oggi: "Lipari"

M5S #NONCIFERMATE TOUR FA TAPPA A MESSINA

COMUNICATO
“Arriva anche a Messina il ‘Non ci Fermate Tour’, evento che vede la partecipazione di ventisei deputati del MoVimento 5 Stelle alla Camera. I portavoce pentastellati che prendono parte all’iniziativa sono stati sospesi dall’ufficio di Presidenza della Camera dopo aver occupato i banchi del governo in occasione dell’approvazione del decreto Imu-Bankitalia.
Il tour, partito lunedì 17 marzo da Verona è un percorso di agorà itineranti che si concluderà il 15 aprile a Torino. Comprende ventinove tappe principali e toccherà circa ottanta località in tutta Italia: da nord a sud. I portavoce visiteranno mercati e piazza parlando con i cittadini. “Ci trasferiamo a lavorare fuori dal Palazzo – affermano i parlamentari 5stelle – incontriamo i cittadini, informiamo le persone di quello che succede nelle stanze del potere, raccontiamo come la casta ha trasformato l’Italia in un bancomat da saccheggiare. Possono tentarle tutte per zittirci, ma non ce la faranno”.
L'appuntamento con il #Noncifermate tour è per Sabato 29 Marzo, dalle ore 19:30, a Piazza Cairoli. Saranno presenti i Portavoce alla Camera dei Deputati Alessandro Di Battista, Giorgio Sorial, Alessio Villarosa, Simone Valente, Matteo Mantero, Diego De Lorenzis e Ferdinando Alberti.
Il Movimento 5 Stelle invita tutti i cittadini a partecipare a questo importante appuntamento di dialogo e di informazione, un evento senza precedenti.

Giorgianni dopo l'audizione all'Ars: "Sull'ospedale nessun taglio e garanzie per riapertura di ostetricia e ginecologia e messa in sicurezza del punto nascita"

COMUNICATO STAMPA
Si è tenuta ieri l'audizione in Commissione Servizi Sanitari, presso l'ARS di Palermo, richiesta nei giorni scorsi dal Sindaco Marco Giorgianni a seguito della presentazione della nuova bozza di rimodulazione della rete ospedaliera. 
All'audizione erano presenti insieme al Sindaco di Lipari il Consigliere Comunale Giacomo Biviano, (relatore dell'ordine del giorno approvato dal Consiglio Comunale il 5 marzo scorso), e il Sindaco di Leni, Riccardo Gullo. 
Durante i lavori della Commissione si è ribadito con forza quanto deliberato dal Consiglio comunale di Lipari in merito al mantenimento dei posti letto per le aree di degenza medica e chirurgica e si è discusso sulla paventata soppressione del servizio 10 (ufficio Isole Minori) presso l'assessorato alla Salute della Regione Sicilia. 
Notevole l'interesse di tutti i Deputati presenti per le richieste giunte dalla delegazione eoliana che ha visto anche incassare il sostegno unanime degli interventi a favore dell'Ospedale di Lipari. 
L'assessorato alla Salute ha pertanto annunciato precise garanzie sul mantenimento dei posti letto e la riapertura del reparto di ostetricia e ginecologia, oltre agli attuali reparti di medicina e chirurgia, in previsione della messa in sicurezza del punto nascita, così come deliberato nei mesi scorsi.
Nella bozza di rimodulazione, così come annunciato dai dirigenti regionali presenti, già ora vengono garantiti i seguenti servizi: 4 posti letto per ostetricia e ginecologia e ripristino del reparto come unità autonoma, 7 posti letto per chirurgia ( 5 acuti + 2 day hospital), 7 posti letto per medicina (5 acuti + 2 day hospital) e ulteriori 10 posti letto per la lungo degenza. La dott.ssa Rosalia Murè, dirigente responsabile del servizio di programmazione ospedaliera, ha comunque garantito un ulteriore aumento dei posti letto per acuti, in particolar modo nei reparti dove si è registrato un indice di ricoveri per acuti superiori a quelli previsti dal piano, e una seria riconsiderazione del mantenimento del servizio 10, meglio conosciuto come ufficio isole minori. Prima della fine dei lavori, inoltre, è stato garantito che verranno discusse in separate sede i problemi accennati e relativi al servizio di riabilitazione di Canneto e al servizio di dialisi turistica, che il Comune di Lipari ha voluto, comunque, rappresentare.
Una cauta soddisfazione è stata espressa al termine dei lavori da parte di tutta la delegazione eoliana presente che ha comunque annunciato che resterà vigile affinchè le garanzie date si concretizzino nel piano finale di rimodulazione della rete ospedaliera.
Lipari 27 marzo 2014
IL SINDACO
(Marco Giorgianni)

Chiofalo plaude alla chiusura del centro storico in concomitanza con l'arrivo della nave da crociera

Nonostante qualche piccolo disagio al quale si potrà porre rimedio agevolmente, bisogna rivolgere un plauso alla volontà dell'amministrazione comunale, in concomitanza con l'arrivo della prima nave da crociera, di chiudere il centro storico al traffico veicolare.
Il miglioramento della nostra offerta turistica dipende anche e soprattutto dal modo in cui sapremo presentare ai nostri ospiti lo straordinario territorio che abitiamo e, in quest'ottica, "l'isola pedonale" è senz'altro un accorgimento che ci avvicina alle località di villeggiatura migliori.
Non me ne vogliano gli "amici dei mezzi a motore", ma il turismo (unanimemente riconosciuto come unica fonte di sostentamento per l'economia locale, ma spesso penalizzato da convinzioni e abitudini retrive) si incrementa e si qualifica con tali provvedimenti.
CORDIALMENTE
LUCA CHIOFALO

La carezza e la benedizione di Papa Francesco per Marco Biviano

Riprendiamo e pubblichiamo un post ed una foto che Marco Biviano ha pubblicato ieri sul suo profilo di facebook
Oggi ho ricevuto la benedizione di Papa Francesco. Non lo dimenticherò mai!!! 
Scrivo con una grande gioia al cuore e con gli occhi pieni di lacrime

Auguri ai festeggiati di oggi

Eolienews augura Buon Compleanno a Sandro Saccheri, Giuseppina Castrogiovanni e Peppe Munafò

Lipari si risveglia con la Costa"neoClassica" in rada (foto Carla Casamento)

Lipari si è svegliata con l'imponente Costa ” neoClassica ” alla fonda in rada. 
E' la prima nave da crociera della stagione che tocca  le Eolie. 
A bordo 1.400 passeggeri che da stamattina stanno sbarcando la maggior parte per visitare Lipari, un altro gruppo più ridotto Vulcano (la raggiungeranno con una motonave).
La nave, vista la sua imponenza, domina letteralmente la baia di Lipari
Per l'occasione  è stato chiuso al traffico veicolare il Corso Vittorio Emanuele

Federalberghi propone la stesura di un calendario delle manifestazioni

COMUNE DI LIPARI
Sindaco, Marco Giorgianni
Assessore al Turismo, Sport e Spettacolo, Davide Starvaggi
Assessore alla Cultura, Tiziana De Luca
COMUNE DI LENI
Sindaco, Riccardo Gullo
Assessore Sport e Spettacolo, Agata Pollicino
Assessore alla Cultura, Giacomo Montecristo
COMUNE DI MALFA
Sig. Sindaco, Salvatore Longhitano
Assessore Turismo e Spettacolo, Clara Rametta
COMUNE DI SANTA MARINA SALINA
Sig. Sindaco, Massimo Lo Schiavo
Assessore Turismo, Cultura e Spettacolo, Linda Sidoti
Lipari, 26 marzo 2013

Oggetto: proposta per la stesura di un calendario delle manifestazioni.
Nel corso degli anni la nostra Associazione ha auspicato a più riprese che si potesse predisporre un programma unitario degli eventi culturali e delle manifestazioni che a vario titolo interessano il nostro arcipelago. Questo, nella convinzione che gli eventi – se pubblicizzati per tempo e promossi adeguatamente - possano costituire un importante elemento di attrazione dei nostri territori e quindi un vero e proprio valore aggiunto per il “prodotto turistico” Isole Eolie.
Come evidenziato nel corso dell’ultima riunione programmatica tenutasi presso il Comune di Lipari e argomentato nell’ambito della nostra Associazione, l’ideale sarebbe poter avere un calendario delle principali manifestazioni già nel corso del mese di settembre per l’anno successivo. Per iniziare, costituirebbe già un successo riuscire a predisporne uno entro il mese di dicembre. In questo caso, sarebbe nostra cura occuparci della stampa e o dell’inserimento del calendario nella guida che ogni anno stampiamo in diverse lingue e che distribuiamo nelle varie occasioni di promozione alle quali riusciamo a partecipare.
Quest’anno, ad esempio, abbiamo avuto modo di partecipare, a spese nostre, a: L’EXPO delle Dolomiti patrimonio dell’umanità; a Mirabilia, European Network of UNESCO sites; al Salone dei Viaggiatori di Lugano; alla BIT di Milano; all’ITB di Berlino; al MITT di Mosca. Parteciperemo inoltre alla BMT di Napoli. Si tratta di occasioni in cui una sinergia tra eventi pubblici e privati costituirebbe un’importante occasione di promozione del territorio.
Proponiamo, pertanto, ai Comuni e alle Associazioni, un’operazione per loro sostanzialmente a costo zero.
Chiediamo, soltanto, di poter ricevere per tempo, l’elenco delle manifestazioni (culturali, religiose, sportive, di intrattenimento ecc.) pubbliche o private che si terranno presso i comuni eoliani nell’arco dell’anno.
L’idea è quella di inserire tutti gli eventi comunicati entro una certa data (il primo anno potrebbe essere il 20 dicembre) nel calendario che verrà stampato in forma cartacea e distribuito in Italia e all’estero. Gli altri eventi verranno invece inseriti esclusivamente su un portale web aggiornabile in tempo reale. È bene sottolineare che per gli eventi comunicati entro dicembre sarebbe sufficiente avere: titolo, tre righe di descrizione, date, tipologia di evento (musicale, teatrale ecc.) e location (una delle isole).
Pur consci che diversi eventi non sempre si riesce a definirli con un sufficiente lasso di tempo, sappiamo anche che molti altri vengono fissati (ma non comunicati) per tempo e che altri ancora, sono per loro natura (quelli religiosi ad esempio) prefissati.
Si riportano sotto alcuni dei principali vantaggi immediati connessi ad un’operazione di questo genere:
·        pubblicità gratuita per eventi e manifestazioni varie;
·        possibilità per gli operatori di ideare e o proporre pacchetti turistici;
·        possibilità di cadenzare e distribuire uniformemente gli eventi nell’arco della stagione turistica;
·        significativa azione di differenziazione e valorizzazione del nostro prodotto turistico;
·        considerevole stimolo ad abituarci a ragionare in un ottica di programmazione - premiando chi si organizza per tempo - andando così incontro alle esigenze del mercato, soprattutto di quello straniero.
Rimaniamo pertanto in attesa di ricevere un’adesione da parte dei Comuni in indirizzo. Questi, potranno, per il 2014, inviarci l’elenco delle manifestazioni già programmate mentre, per il 2015, impegnarsi (pur con tutti i limiti che potranno sorgere) a farci pervenire detto programma entro dicembre 2014. Ottenuta l’adesione di massima da parte dei comuni, provvederemmo a promuovere l’iniziativa presso le Associazioni e gli altri organismi privati dell’arcipelago.
In attesa di riscontro, porgiamo i nostri migliori saluti.
 Christian Del Bono
 Presidente Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Presidente Federalberghi Isole Eolie 

mercoledì 26 marzo 2014

Lo scempio e il degrado delle "Capanne del Bronzo". Prende posizione l'Associazione Amici del museo "Bernabò Brea". Appello al sindaco Giorgianni

Non mancano lo sdegno e le reazioni dopo che in un articolo del nostro direttore, pubblicato anche sulla Gazzetta del sud (e che vi riproponiamo a fondo pagina), era stato evidenziato lo stato di totale abbandono di un sito archeologico di straordinaria importanza quale quello delle Capanne dell'Età del Bronzo. 
Il presidente dell' Associazione Amici del Museo "Bernabàò Brea", Angelo Natoli, ha inviato una lettera-appello al  sindaco del Comune di Lipari.
 IL TESTO
Egregio Signor Sindaco,
mi rivolgo a lei quale massima autorità del Comune di Lipari ma anche appassionato cultore di storia locale. Le invio questo appello perché non so a chi rivolgermi e perché spero che un suo autorevole intervento possa spingere ad agire chi ha poteri e responsabilità.
Sugli organi di stampa e sui siti di informazione online stanno circolando spietate e dolorose immagini di come è ridotta l'area prospiciente il museo archeologico Luigi Bernabò Brea, area che ospita le capanne dell’età del bronzo e i resti più antichi della città greca, gelosamente custoditi prima dal Prof. Luigi Bernabò Brea e Madeleine Cavalier, quindi da tutti i direttori che si sono susseguiti alla guida le museo.
Uno spettacolo indecoroso che ci offende tutti perché è la testimonianza immediata ed inconfutabile di come tuteliamo e valorizziamo il nostro patrimonio culturale.
Non sembri strano che abbia deciso di rivolgermi a lei. Il museo è il museo di Lipari, insiste sul nostro territorio, racconta la nostra storia, è la struttura culturale più importante e pregiata che Lipari può vantare, ma di cui ha anche la responsabilità, essendo uno dei più importanti musei al mondo. Lo spettacolo delle capanne dell'età del bronzo rappresenta la prima, più importante immagine che accoglie i visitatori dell'area dell'acropoli. Una specie di affresco naturale che s'incastona tra la chiesa dell'Immacolata, l'Addolorata, la Cattedrale ed i padiglioni del museo. Un panorama che ogni anno circa un milione di persone visita e porta con se ansioso di poterlo descrivere e raccontare al resto del mondo. Quell'immagine è parte fondamentale dell'immagine di Lipari, quindi innanzitutto noi eoliani dobbiamo intervenire, secondo le nostre responsabilità e possibilità.
Le chiedo dunque di farsi partecipe presso le autorità competenti perché si proceda immediatamente alla bonifica e ripulitura di quei luoghi restituendoli alla loro dignità, affermando con forza che né il Sindaco di Lipari, né la comunità intera tollererà il ripetersi di simili situazioni. Se è il caso chieda l'affidamento di quelle aree, sono sicuro che il Comune di Lipari saprà assumersi anche le responsabilità altrui pur di restituire il dovuto decoro a quei luoghi.
La ringrazio per quanto vorrà e potrà fare.
Il Presidente
Dott. Angelo Natoli

L'ARTICOLO DEL DIRETTORE SARPI SULLA GAZZETTA DEL SUD DI IERI

Terzo incontro dell'itinerario di Quaresima al Centro giovanile. Realizzato video: La Samaritana.

Il tema del terzo incontro dell'itinerario di Quaresima del Centro Giovanile di Lipari è stato il Vangelo di Giovanni (4, 5-42), che ci narra l'incontro di Gesù con la Samaritana al pozzo, quando stanco ed assetato le chiede dell'acqua. Acqua, sete, bisogno, queste sono le parole sulle quali abbiamo riflettuto nel nostro incontro settimanale al Centro Giovanile.
Cinzia Favaloro

Bentornato Massimo ! E' tornato a casa il giovane imprenditore coinvolto a fine novembre in un grave incidente domestico.

E' tornato a Lipari stamani, a quasi quattro mesi dal quel disgraziato incidente domestico, il giovane imprenditore liparese Massimo Peluso.
Grande la gioia, oltre che di Massimo, della moglie Claudia e dei suoi cari, anche degli amici, per questo ritorno a casa
Al suo arrivo è stato festeggiato dagli amici. Festeggiamenti che sono poi proseguiti nel cantiere di Unci.
Massimo, grazie al cielo, sta bene. E questa la notizia più importante
A Massimo vanno, ovviamente, oltre al bentornato a Lipari, anche  i nostri auguri affinchè possa, al più presto, tornare all'attività di sempre.
Un forte abbraccio non può non andare alla moglie Claudia che, con tutta la sua forza, è stata accanto a Massimo in tutti i momenti...combattendo insieme a lui... una battaglia vinta nel migliore dei modi.

L'interessante e bella iniziativa video-musicale del giovane liparese Marco Mazza. Con luoghi e "facce locali" per una Lipari "happy"

Bella e simpatica iniziativa realizzata sotto la direzione del liparese Marco Mazza, con il quale ci complimentiamo, che ha realizzato (grazie anche a quanti hanno collaborato a vario titolo) e messo in rete un video davvero ben fatto e che lascia trasparire un grande ed importante messaggio di gioia e di positività. Per una Lipari "Happy"
Lo proponiamo alla vostra attenzione

Grande successo in Tunisia per i Cantori popolari delle Eolie

COMUNICATO
Con la sfilata per le vie cittadine di Port El Kantoui, ha avuto ufficialmente inizio nel pomeriggio di lunedi l'edizione 2014 della "festa della libertà" in Tunisia.
Il gruppo folklorico dei Cantori Popolari delle Isole Eolie ha messo in luce durante il lungo percorso una serie di balli, canti, musiche e costumi, saggiamente preparati dal Direttore Artistico Nino Alessandro, che hanno letteralmente entusiasmato gli spettatori nel corso delle varie esibizioni, sino ad arrivare ad un vero e proprio coinvolgimento degli stessi.
Scroscianti gli applausi ottenuti, accompagnati da una serie di richieste di foto interminabili.
I Cantori Popolari delle Isole Eolie hanno attraversato Port El Kantoui sino ad arrivare alla porta che conduce all'ingresso del gioiellino della citta', ovvero il porticciolo turistico ed e' proprio da li che i turisti d'ogni nazionalita, richiamati dalla musica, si sono recati al luogo dell'esibizione per ammirare prima, ed applaudire successivamente, la performance dei ragazzi eoliani.
Ieri giornata dedicata alla visita  della capitale Tunisi,  di Cartagine e Sidi Bousaid.
Oggi giornata con trasferimento ad Hammamet dove sono previste in mattinata due sfilate per la cittadina  alternate, alla presenz
a delle piu alte autorita' locali, da una conferenza stampa.
Dopo il pranzo trasferimento in uno dei piu granndi parchi a 6 km da Hammamet, per una nuova ed  attesissima esibizione.
E' doveroso ringraziare per questa tournee le compagnie di navigazione NGI e Compagnia delle Isole che hanno sponsorizzato i viaggi da Lipari a Milazzo e viceversa.

Come eravamo: Il Quattropani di Bonino

Tra gli altri nella foto (in ordine sparso) : Bonino, Cortese, Giuffrè, Natoli, Acquaro, Casella, Villani, Castelli, Salmieri, Giuffrè, Zaia e Sarpi

Lipari. Sabatini convoca il consiglio comunale per il 15 aprile

Il presidente Adolfo Sabatini ha convocato il Consiglio comunale per il prossimo 15 aprile alle 10. In discussione, tra gli altri argomenti:  il bilancio di previsione 2013 e una serie di dichiarazioni su un prevalente interesse pubblico o meno a mantenere sul territorio strutture abusive e non sanabili

Gli auguri di Eolienews ai festeggiati di oggi

Eolienews augura Buon Compleanno a Felice Vitagliana, Sarah Musto, Christian Iacono e Giacomo Lo Surdo

Da "Il Sole 24 Ore" : Nelle isole minori d'Italia in arrivo tassa di sbarco da 2,50 a 5 euro ?

di Marzio Bartoloni
La tassa era apparsa qualche mese fa nel decreto salva-Roma, ma poi tra mille vicissitudini il provvedimento ha perso diversi pezzi, compreso quello dell'imposta di sbarco. Ora però l'obolo per chi vuole raggiungere in vacanza o per altri motivi un'isola minore è tornato con il Ddl enti locali. Può contare sul fatto che sarà in sede deliberante (quindi senza bisogno di passare per l'aula) della commissione Bilancio del Senato. Il provvedimento, che poi dovrà andare alla Camera, recupera anche altre norme uscite dal decreto «salva Roma»: a cominciare da alcune misure per i pagamenti della Pa alle imprese.
Maxi-obolo per sbarcare nelle isole minori
Da Ponza a Ischia da Capri alle Eolie: chi vorrà andare in vacanza in una delle tante isole italiane dovrà scontare una mini-stangata. Una tassa di sbarco da 2,5 euro che potrebbe arrivare «in determinati periodi di tempo» fino a 5 euro (oggi si aggira in alcune isole su 1,5 euro). Periodi di tempo che c'è da scommettersi potrebbero coincidere con i periodi più caldi delle vacanze. Dovrà sborsare 5 euro anche chi accederà a parchi («zone disciplinate nella loro fruizioni per motivi ambientali») e in isole che si trovano «in prossimità di fenomeni attivi di origine vulcanica» (il riferimento è alle Eolie). A raccogliere l'imposta, alternativa a quella di soggiorno, saranno le compagnie di navigazione. Il Ddl prevede anche che l'imposta non è dovuta da chi è residente nel comune. Ma anche dai lavoratori, dagli studenti pendolari, «nonché dai componenti dei nuclei familiari dei soggetti» che hanno pagato l'Imu su una casa di proprietà nel Comune «che sono parificati ai residenti». Il gettito che sarà riscosso con la tassa di sbarco dovrà essere destinato a finanziare interventi in materia di «turismo e interventi di fruizione e recupero dei beni culturali e ambientali locali ed altresì interventi in materia di polizia locale e sicurezza, di mobilità e viabilità, di raccolta e smaltimento dei rifiuti, nonché dei relativi servizi pubblici locali».

Problematica ospedale. Giorgianni a Palermo

Previsioni meteomarine Isole Eolie a cura di Giuseppe La Cava (aggiornamento)

A CONFERMA DELLE PREVISIONI GIA' DIFFUSE SI CONFERMA IL PASSAGGIO DI UNA NUOVA PERTURBAZIONE CHE, NELLA SERATA DI MERCOLEDI 26, DALLE ORE 21 IN PROSEGUIMENTO NELLE PRIME ORE NOTTURNE, PORTERA' CON SE' PIOVASCHI NEL COMPRENSORIO EOLIANO. PIOVASCHI CHE, LOCALMENTE, POTRANNO ESSERE SOTTO FORMA DI ROVESCIO DI PIOGGIA ACCOMPAGNATO DA DEBOLI TEMPORALI.
ALLERTA PER GIOVEDI 27 QUANDO A PARTIRE DALLE ORE CENTRALI DELLA GIORNATA, A SEGUITO DEL PASSAGGIO DEL FRONTE PERTURBATO, LE RAFFICHE DI VENTO DI PONENTE-LIBECCIO POTRANNO TOCCARE PUNTE DI 80 KM ORARI ( FORZA 7 CON RAFFICHE 8-9) COMPORTANDO UN INCREMENTO DEL MOTO ONDOSO FINO AD AGITATO DAL POMERIGGIO-SERA CON ONDE DI MARE VIVO CHE AL LARGO POTRANNO RAGGIUNGERE ALTEZZA DI CIRCA 3 M, SPECIE TRA ALICUDI,FILICUDI,SALINA,E TRATTO DI COSTA TRA VULCANO E CAPO MILAZZO. 
AL RIPARO I PORTI DI LIPARI E VULCANO.PREVEDIBILI INTERRUZIONI DEI COLLEGAMENTI CON LE ISOLE MINORI POSTE AD OCCIDENTE DELL'ARCIPELAGO.

martedì 25 marzo 2014

Come eravamo: Mario Natoli (dipendente Eas)

Vogliamo ricordare con questa foto, nell'undicesimo anniversario della sua scomparsa. il signor Mario Natoli, dipendente Eas. 
Un uomo d'altri tempi, un esemplare padre di famiglia, apprezzato e stimato da tantissime persone e non solo nelle Eolie

Come eravamo. La foto del team del C.S. Lipari per l'amichevole con il Messina. Stagione 82-83

Questa foto che pubblichiamo, grazie a Giacomo Corda, risale alla stagione calcistica 82-83. Stagione nella quale il CS Lipari  vinse il campionato di Prima categoria e per festeggiare ospitò al Comunale di S. Lucia il Messina di Schillaci e Caccia che, in quella stagione, disputava il campionato di serie B
In alto da sx a dx : Oliva (mister), Oscar Foti, Gaetano Accetta, Giacomo Corda, Mangano, Nello D'Auria, Giovanni Saltalamacchia( Pipetta), Nino Bonannella, Arnaldo Lumia, Giovanni Munafò, Cosimo Lo Re
In basso da sx a dx: Carmelo Marino, Natalino Barrica, Gaetano Bisazza, Giacomo Torino,Salvatore Cristiano, Giovanni Lo Schiavo (Juary), Mario Valenti, Bartolo Natoli

Il braccio reliquiario di San Bartolomeo a Pirrera. Articolo con foto

Celebrazione eucaristica oggi- come ci informa  Giuseppe Cincotta - nella chiesa parrocchiale SS. Nome di Maria di Pirrera in occasione dell’arrivo del braccio reliquario di S. Bartolomeo
Il braccio rimarrà fino a domani pomeriggio a pomeriggio a Pirrera. Alle ore 17 di domani ci sarà l’ultima Celebrazione Eucaristica, preceduta alle ore 16 dalla recita del rosario. 
La reliquia giorno 27 sarà "ospitata" nella chiesa di S. Vincenzo. 
Vi proponiamo un breve video fotografico realizzato con le foto di Giuseppe Cincotta e Rosanna Martinucci

"La Voce del Vulcano - Stromboli" presentazione del documentario al Beltrade di Milano

Sarà presentato in anteprima lunedì 7 aprile 2014 alle ore 20.00 al cinema Beltrade di Milano il documentario "La Voce del Vulcano - Stromboli di Gianfranco Marino (Jean Marino), scritto con Matteo De Mayda e prodotto dalla Magmatrek.
Una storica abitante dell’isola di Stromboli, due archeologi e un vulcanologo raccontano il luogo dove ogni giorno, per tutto l’anno e da millenni, si ripete uno straordinario spettacolo a cielo aperto: il flusso continuo di eruzioni esplosive di uno dei pochi vulcani al mondo che l’uomo possa ammirare così da vicino.
Ai crateri ci accompagnano tre guide vulcanologiche che, percorrendo ognuna un diverso sentiero, ci descrivono il proprio rapporto con Iddu, Lui, il Vulcano. Immagini inedite mostrano la natura primitiva dell’isola, i ritratti dei suoi silenziosi abitanti e la forza inarrestabile dell’attività vulcanica. 
Stromboli lascia senza parole, con un’emozione indescrivibile e il ricordo indelebile di un tuono che arriva dal centro della terra, la “Voce del vulcano”.

Auguri ai festeggiati di oggi

Eolienews augura Buon Compleanno a Frank Puglisi, Nunzio Profilio, Giuseppe Pellegrino e Bartolo Rago

DAVIDE CORTESE ALLA BIBLIOTECA DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Dopo aver portato la sua poesia al Campidoglio e all’Università eCampus di Roma, il poeta di Lipari Davide Cortese andrà a leggere i suoi versi alla Biblioteca della Camera dei Deputati, insieme ad altri poeti selezionati da Roberto Piperno e Francesca Farina, per festeggiare con un importante reading il valore della parola poetica.
L’evento è organizzato dalla FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori) e si innesta all’interno della “Giornata mondiale della poesia” indetta dall’UNESCO.
Da quest’anno è prevista l’adesione di alcuni poeti di nazionalità diversa da quella italiana, indicati dagli Istituti di Cultura e dalle Accademie presenti a Roma.

Genovese su "La Repubblica": "Errori sì, ma non sono un criminale..."

Francantonio Genovese, parlamentare del Pd, ex segretario regionale del partito, ex sindaco di Messina, accusato di truffa, peculato e riciclaggio, saprà a giorni, forse una settimana, se la Camera accoglie o respinge la richiesta di arresto. Il gip Giovanni De Marco, infatti, nei giorni scorsi ha firmato la misura cautelare in carcere per il parlamentare messinese indagato nell'ambito dell'inchiesta Corsi d'oro. Intanto Genovese è già in viaggio per Roma, dove domani il suo caso sarà all'ordine del giorno della riunione della Giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera. Mentre a Messina, dalle 10 di stamani,il gip Giovanni De Marco, firmatario delle misure cautelari che lo scorso 19 marzo hanno raggiunto lo stesso Genovese, tre suoi fedelissimi, Roberto Giunta, Domenico Fazio e Salvatore Lamacchia, ed il commercialista Stefano Galletti, interrogherà questi ultimi 4 indagati agli arresti domiciliari.
E' al quotidiano Repubblica che l'ex sindaco di Messina oggi inquisito rilascia una lunga intervista, ripercorrendo la sua storia politica ed amministrativa.
"So di aver messo in imbarazzo il Pd e mi dispiace- dice Genovese - ma penso che una persona dotata di un minimo di intelligenza, e soprattutto chi mi conosce, non possa credere che io in questi anni abbia emesso o ricevuto solo fatture per prestazioni inesistenti, così come mi viene contestato. O che sia al centro di un'organizzazione criminale che quasi quasi può competere con Cosa nostra".
Non chiede clemenza, il parlamentare messinese, "ma solo che si tenga conto - dice - anche delle mie ragioni, e dei fatti inconfutabili portati a sostegno. Poi, accetterò qualsiasi verdetto, della giunta per le autorizzazioni e del Parlamento".
"I soldi di cui si parla- aggiunge- sono quelli dei canoni pagati dagli enti di formazione regionali a società del mio gruppo per l'affitto di immobili e attrezzature. Il sospetto dell'accusa è che, attraverso prezzi gonfiati, io abbia tratto illecito profitto, comunque per un ammontare che non supera i 500 mila euro. Ma ho cinque consulenti d'alto profilo che dicono il contrario"-
Nello sfogo di Francantonio Genovese non può mancare un passaggio alla presenza dei parenti negli enti di Formazione: "Se il riferimento al 'sistema criminale' equivale alla presenza dentro questo settore di alcuni parenti, a prescindere dalla liceità delle condotte, lo accetto e sono pronto a dire che mi ha portato probabilmente anche un ritorno elettorale. E' evidente che il mio consenso ha dato fastidio a molti". E infatti parla della necessità di "distinguere il fuoco amico da quello nemico".
Riguardo i milioni della Formazione che per l'accusa sarebbero confluiti nelle società di famiglia, Genovese dice: " Quei soldi, altro non sarebbero che "canoni pagati dagli enti di formazione regionali a società del mio gruppo per l'affitto di immobili e attrezzature".
E i prezzi gonfiati? "Un ammontare che comunque non supera i 500 mila euro"-spiega.
Infine, una sorta di mea culpa: " Chi non ha commesso errori nella vita e nella politica?".
E a tal proposito ammette che avrebbe dovuto accostarsi più guardingo al mondo della Formazione professionale.
E' un fiume in piena, l'indagato Genovese,che risponde, punto per punto, alle domande di Emanuele Lauria, anche alcune scomode.
Lo yacht?
"Non c'è mai stato. E' un gommone di 11 metri".
I gioielli ?
"Erano gadget da 25,30 euro ciascuno".
Lo scompiglio nel Pd? Il colpo che l'inchiesta messinese ha inferto al neo premier Renzi?
"Si. So di averlo messo in imbarazzo e mi dispiace".