Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 22 dicembre 2018

Babbo Natale domani è.....da Girotondo, sul Corso Vittorio Emanuele a Lipari.


Turismo a fine anno. Eolie, flussi modesti. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi.

Santa Marina Salina. Incendio devasta il Municipio. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



REGIONE: MANOVRA; MUSUMECI, RICHIESTE SICILIA IN MAXIEMENDAMENTO

Il maxiemendamento presentato dal governo alla manovra finanziaria in esame al Senato, che nelle prossime ore sarà sottoposto al voto d’Aula, recepisce i contenuti dell’Accordo stipulato, dopo un lungo negoziato, mercoledì scorso tra il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e il ministro dell’Economia Giovanni Tria.
In particolare, sono state inserite le disposizioni che: determinano la riduzione del contributo al risanamento della finanza pubblica per il triennio 2019-2021 (con un risparmio di oltre 900 milioni di euro); attribuiscono 540 milioni di euro per investimenti alle Province siciliane per la viabilità e le scuole sino al 2025; consentono la spalmatura in trent’anni del ripianamento del disavanzo (la misura vale circa 700 milioni di euro), che elimina l’obbligo di riduzione della spesa corrente del 3 per cento in settori vitali e il cui sforamento determinava il recupero delle somme da parte dello Stato.
«I contenuti dell’Accordo sottoscritto qualche giorno fa - evidenzia il presidente Musumeci - sono presenti nel testo 'bollinato' dalla Ragioneria generale dello Stato. Siamo, quindi, ottimisti nel raggiungimento di un obiettivo importante per la nostra Isola. Un’intesa che per la Sicilia, tra maggiori entrate, minori spese e spalmatura di oneri vale, a regime, oltre due miliardi di euro».
«Il primo passo dopo la stipula a Roma - aggiunge l’assessore all’Economia Gaetano Armao - era proprio la trasposizione nella Legge di bilancio dei suoi contenuti ed é stato compiuto. Non appena sarà approvata la Manovra, le disposizioni verranno calate nei disegni di legge regionali di stabilità e bilancio, di cui il 27 dicembre inizierà l’esame in Assemblea regionale. Nel contempo proseguirà l’attività dei gruppi di lavoro misto tra assessorato e ministero, per approdare alle nuove norme di attuazione in materia finanziaria che possano consentire l’applicazione delle previsioni dello Statuto col riconoscimento di fiscalità di sviluppo, condizione di insularità, continuità territoriale e perequazione infrastrutturale».

Pescando nel nostro archivio


Un serio ed immediato intervento per Calandra

(di Christian Lampo - Canneto x noi) Qualche giorno fà, in questo varco sono state poste delle transenne per il cedimento strutturale dello scivolo in cemento presente in spiaggia......evidentemente il lavoro, lento ma inesorabile del mare, continua imperterrito...motivo per cui a " GRAN VOCE " si richiede un serio ed immediato intervento...
Calandra non ha più una spiaggia, il mare lambisce il muraglione e di certo alle prossime mareggiate si avranno serie conseguenze...è fondamentale un incontro con la Pubblica Amministrazione per conoscere quali interventi e progetti sono in essere, in che tempi sono previsti interventi laddove pensati e progettati.

E' morto Enzo Boschi, direttore per 11 anni dell'INGV.

E' morto il geofisico Enzo Boschi, a lungo alla guida dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Lo si apprende da ricercatori dell'istituto, che Boschi ha diretto per 12 anni, fino al 2011. 
In precedenza Enzo Boschi era stato a capo dell'Istituto Nazionale di Geofisica, dal quale è nato l'Ingv.
I funerali sono previsti il 24 dicembre a Bologna. Avrebbe compiuto 77 anni in febbraio.

Le Eolie verso il Natale. Ancora recite e recital nelle scuole del Comprensivo Lipari 1

 
(Mirella Fanti) Gli ultimi giorni di scuola prima delle vacanze natalizie sono stati allietati da numerose recite e recital in tutte le scuole delle Isole Eolie dell'IC Lipari 1.
A Lipari ogni classe ha presentato ai genitori bellissimi spettacoli di canti tradizionali eoliani e di canzoni più moderne in tutte le lingue accompagnati da poesie e filastrocche.
A Stromboli, come scenografia della bella recita, è stato allestito un meraviglioso Presepe con la rappresentazione e illustrazione dei mestieri tradizionali delle Isole.
A Malfa la Scuola Media ha offerto un recital molto curato di canti e poesie dedicati al Natale, concluso con l'Ave Maria cantata dalla prof.ssa Simona Calà.
La Dirigente scolastica Mirella Fanti ha girato per tutte le Scuole delle Isole per approfittare di questi momenti di gioia e condivisione.
AUGURA A TUTTI GLI STUDENTI, DOCENTI E FAMIGLIE UN SERENO NATALE E UN BELLISSIMO 2019 !!!

Ricordando... Domenico Casamento.

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio.

Babbo Natale oggi è ....alla Primigi a Canneto



Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Maurizio Fichera, Maria Grazia Bonica, Rosalba Benenati, Rosalba Mandarano, Rosa Famularo, Fabrizio Natoli, Giovanni Villa, Jenny Russo, Nancy Sidoti, Vincenzo Profilio, Rita Ziino

Accadde alle Eolie. 21 Ottobre 2010. Lipari : Una "lezione" di educazione civica. Vigili urbani multano famiglia che deposita rifiuti sulla via pubblica.

Il verbale è stato elevato il 21, la notizia è stata pubblicata il 22.

Natale a Canneto. Concerti, domani e il 30 Dicembre in Basilica


"Natale Semplice" a Lami. Appuntamento con il Mercatino di Natale e con il Concerto natalizio



Babbo Natale oggi è da Primigi a Canneto - Via S. Vincenzo (sopra il Discount)


Oggi è il 22 Dicembre. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Panarea, isolotti e Stromboli sullo sfondo - (foto dal web) -
Santo del giorno: Santa Francesca Cabrini - 
Santa Francesca Saverio Cabrini

Nella luminosa mattinata del 15 luglio 1850 uno stuolo di colombe apparve nel cielo di S. Angelo Lodigiano, piccolo paese dell'ubertosa pianura lombarda, volteggiò sulla casa dei coniugi Cabrini e si posò sul tetto e sui davanzali delle finestre; poco dopo in quella medesima casa nasceva una graziosa bimba, gracile e malaticcia, cui fu posto il nome di Francesca. Fin da piccola ricevette una sana educazione.
Giungevano ogni tanto dei fascicoli sulle opere che i missionari svolgevano nel mondo; Francesca ne sentiva la lettura fatta dal padre, e ne era così affascinata, che fin dall'infanzia si vide in lei ciò che sarebbe stato l'ideale della sua vita: farsi Missionaria. La piccina cominciò a studiare sotto la guida della sorella maggiore, dalla quale apprendeva gli insegnamenti della dottrina cristiana.
A undici anni emise il voto di castità e cominciò ad imporsi delle discipline e mortificazioni. Andò poi in collegio, secondo il volere dei genitori, e a 18 anni ne uscì con il diploma di maestra. Ma ella si sentiva chiamata alla vita religiosa e ben due volte aveva già chiesto di potersi far suora, e due volte era stata respinta per motivi di salute. A vent'anni Francesca perdette in breve tempo il padre e la madre. Fu così che accettò di andare a Codogno per dirigere un Istituto di carità. Qui potè avverarsi il suo sogno: il 19 settembre 1877, a 27 anni, pronunciò con alcune compagne i santi voti e divenne Superiora dello stesso Istituto.
Ma poco dopo, per complicazioni causate dallo squilibrio mentale dell'ex-superiora, l'Istituto venne sciolto e il Vescovo incaricò Suor Francesca di fondarne uno nuovo, che il mese dopo ricevette l'approvazione diocesana col nome di Istituto delle Missionarie del Sacro Cuore. Francesca aveva allora trent'anni, era sempre debole e malaticcia, senza molta istruzione, senza appoggi, senza risorse finanziarie.
Innanzitutto ella pensò che l'Istituto dovesse avere una funzione educativa : accogliere ed istruire le giovanette. Comincia ora per Francesca una nuova vita di stenti e di sacrifici. Dopo Codogno apre altre Case a Milano, a Roma, e in altre parti d'Italia.
Ma il suo sogno rimaneva sempre quello di partire per le missioni e per questo rivolse a Leone XIII la domanda per essere inviata in Cina.
« Ma perché in Oriente? — le rispose il grande Papa — Vi sono altri luoghi dove è necessaria la nostra azione. Vi è per esempio, l'America. Migliaia e migliaia di emigrati italiani vivono negli Stati Uniti. Sono in quel vasto paese da poco tempo e non ne conoscono la lingua, i costumi. Avrebbero bisogno di scuole, educandati, orfanotrofi ». E Madre Cabrini obbediente partì con lo stesso slancio che l'aveva sempre animata, e lì fondò orfanotrofi ed ospedali a vantaggio specialmente degli emigrati italiani. D'ora in poi Madre Cabrini farà la spola fra l'America e l'Europa per fondare nuove Case o per visitare quelle già fondate.
Dagli Stati Uniti passa al Nicaragua, poi nell'Argentina, nel Perù, nel Cile, ovunque fondando orfanotrofi e ospedali. Poi passa in Spagna, in Francia, in Inghilterra e di nuovo in Italia, dove ha la consolazione di vedere approvata definitivamente la sua opera dalla Chiesa. D'ora in poi Madre Cabrini resterà sempre in America tra i suoi emigrati e in mezzo a questi morirà il 22 dicembre 1917.

venerdì 21 dicembre 2018

REGIONE: GOVERNO APPROVA PIANO RIFIUTI

(Comunicato) «Lo avevamo promesso e abbiamo mantenuto l’impegno. Per la prima volta nella sua storia, la Sicilia ha un Piano ordinario dei rifiuti, dopo venti anni di gestioni emergenziali. Per dodici mesi abbiamo lavorato sodo, senza risparmiarci mai. Per questo voglio esprimere un plauso all’assessore Alberto Pierobon, al dirigente generale del dipartimento Salvo Cocina, al consulente il professore Aurelio Angelini e a tutto il personale che si è speso per arrivare a questo storico traguardo. E’, comunque, solo il primo passo. Subito dopo la chiusura della sessione di bilancio all’Ars, bisogna infatti arrivare rapidamente all’approvazione del disegno di legge sui rifiuti che ha già avuto l’ok delle competenti Commissioni legislative in Parlamento».
Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, commentando l’approvazione, da parte della Giunta di governo, del Piano per la gestione dei rifiuti urbani. Uno strumento ordinario che recepisce tutti gli aspetti previsti dalla normativa e gli elementi di novità contenuti nelle quattro direttive dell’Unione europea sull’economia circolare - prevenzione, riuso, recupero di materia e di energia, smaltimento - in forte anticipo sulla scadenza prevista per l’adeguamento, fissata al 4 luglio del 2019.
L’iter prevede che entro 45 giorni la commissione Ambiente dell’Assemblea regionale siciliana esprima un parere, non vincolante, sul testo approvato. Il Piano é strutturato in modo da devolvere agli Enti locali, Comuni e Liberi consorzi, la gestione diretta del ciclo rifiuti. Alla Regione spetterà il ruolo di indirizzo, controllo e regolamentazione. Viene in questo modo superata l’attività di pianificazione che rispondeva ai criteri dell’emergenza.
Il documento approvato dalla Giunta contiene una ricognizione di tutta la capacità impiantistica di recupero e smaltimento, oltre a un’organizzazione che rispetti i criteri della trasparenza e dell’efficienza. Prossimo obiettivo del governo sarà quello della redazione del Piano dei rifiuti speciali.

Domani a Lipari, distribuzione beni alimentari da parte della Croce Rossa

Domani, Sabato 22 p.v. dalle ore 9.00 alle ore 16.30 i Volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato di Milazzo-Isole Eolie - sede di Lipari avranno il piacere di distribuire alle famiglie più indigenti dell'isola un piccolo aiuto che si spera possa rendere più serena la festa del Natale. 
A tal proposito le derrate alimentari donate dai cittadini di Lipari durante la colletta effettuata nelle scorse settimane saranno suddivise equamente per raggiungere il loro buon fine. 
Pertanto, si pregano gli enteressati di munirsi di copia fotostatica della dichiarazione ISEE (che dovrà essere inferiore a 4.000€) e copia della carta d'identità del titolare dell'ISEE. Per correttezza e trasparenza non verranno accettete deleghe. 
Il gesto dei Volontari della Croce Rossa è un piccolo aiuto concreto a dimostrazione che la Croce Rossa è presente ed è sempre più vicina ai più vulnerabili ed alle necessità del territorio.

REGIONE: SALUTE, REGIONE E ISMETT ANCORA INSIEME PER DIECI ANNI

Ancora insieme per dieci anni, con la possibilità di prolungare il rapporto per altri nove se verranno raggiunti gli obiettivi fissati. Regione Siciliana e Ismett, l'Istituto mediterraneo dei trapianti e terapie di alta specializzazione di Palermo, hanno siglato a palazzo d'Orleans il rinnovo dell'accordo quadro che, per la prima volta, coprirà un arco temporale superiore ai tre anni: dal primo gennaio del 2019 al 31 dicembre 2028, con un investimento di 100 milioni di euro all’anno per i prossimi dieci anni. Aumentano i posti letto di quasi il 50 per cento (da 78 a 114) e almeno il 3 per cento del budget dovrà essere destinato alla formazione del personale sanitario regionale.
Ad apporre le firme, il governatore Nello Musumeci, l’assessore alla Salute Ruggero Razza, il professor Bruno Gridelli, presidente di Upcm Italy e rappresentante dell’University of Pittsburgh Medical center, il commissario straordinario dell’Ospedale Civico di Palermo Roberto Colletti, il presidente dell’Ismett Camillo Ricordi e, per la Fondazione Ri.Med, Alessandro Padova.
«Quest'accordo - ha sottolineato il presidente Musumeci - riconsacra un patto di amicizia con gli Stati Uniti ed è allo stesso tempo un atto di fiducia meritato ma anche inusuale, considerando la sua durata, per la pubblica amministrazione. Fiducia, soprattutto, da parte del popolo siciliano che in tanti anni ha imparato a conoscere ed apprezzare una struttura che tutti ci invidiano e che deve rappresentare anche un'occasione di stimolo per la sanità siciliana. Quella della salute è una trincea difficile nella quale, grazie all'impegno dell'assessore Razza, cerchiamo continuamente di mettere attenzione e qualità al servizio della gente. E potremo dire di aver vinto questa battaglia soltanto quando i siciliani, anzichè prendere un aereo per andare a curarsi lontano, preferiranno farlo nella loro terra».
Un concetto, questo, ribadito anche dal professor Gridelli che, ricordando il primo trapianto effettuato all'Ismett venti anni fa, ha sottolineato che l'aumento della mobilità attiva, valorizzata in quasi due milioni di euro nel 2017, rientra tra gli obiettivi e verrà favorita anche attraverso accordi con paesi limitrofi a sud del Mediterraneo.
«Questo nuovo accordo - ha detto il numero uno dell'UPCM Italy - ha una portata storica e darà all'Istituto una forza straordinaria, proiettandolo in un futuro di massima eccellenza, grazie anche alla rete di collaborazioni internazionali di altissimo livello sulle quali può contare l'Università di Pittsburgh».
Costituito nel giugno del 1997, dalla Regione e dall'Università di Pittsburgh, l'Ismett viene integrato a pieno titolo nel sistema sanitario regionale nel giugno del 2012 e, due anni più tardi, riceve dal ministero della Salute il riconoscimento della qualifica di Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS) per l'ambito di cura e ricerca sulle insufficienze terminali di organi vitali. Nel giugno scorso, l'ingresso nella compagine sociale dell'Istituto, della Fondazione Ri.Med

L'accordo, che prevede un finanziamento annuale da parte della Regione di cento milioni, punta all'aumento della dotazione dei posti letto da 78 a 114 e la realizzazione dell'Ismett 2, il nuovo ospedale che dovrà sorgere a Carini, accanto al Centro di Ricerca di Ri.Med, in un'area di circa 35 mila metri quadrati. L'Ismett 2 avrà una potenzialità di 250 posti letto distribuiti per intensità di cura. La piena funzionalità del cluster Ismett-Ri.Med costituirà un polo d'eccellenza per il Sud Italia e collaborerà con il progetto di Human Technopole di Milano.
Tra gli altri obiettivi, la formazione, in collaborazione con le con le Università dell'Isola, di figure professionali che operano in Sicilia nel settore della salute, della ricerca biomedica, delle biotecnologie e della gestione ospedaliera.

Incendio al Comune di Santa Marina Salina. Il punto e i ringraziamenti del sindaco Arabia e del presidente del consiglio comunale, Lopes

Riprendiamo da fb questa nota del sindaco Domenico Arabia e la pubblichiamo: 
Questa notte un incendio si è sviluppato nell’ufficio ragioneria del comune di Santa Marina Salina distruggendolo e compromettendo anche il resto degli uffici adiacenti. Per fortuna non si registrano feriti o vittime ma i danni sono ingenti.
Attualmente ho disposto la chiusura dell’edificio che riaprirà il 27 dicembre, dopo alcune operazioni di bonifica e sanificazione per permettere una prima graduale ripresa dell’attività amministrativa dell’Ente
Desidero ringraziare innanzitutto i passanti che hanno lanciato l’allarme,i Carabinieri della Stazione di Santa Marina Salina, l'assessore Linda Sidoti e il capo servzio delle guardie provinciali Elio Benenati per essere stati i primi ad intervenire; i Vigili del Fuoco del distaccamento di Lipari per il loro pronto intervento che ha consentito di domare definitivamente le fiamme; Circomare Lipari e Delegazione di Spiaggia di Salina per il supporto logistico ai Vigili del Fuoco e,ultimi ma non ultimi, vorrei ringraziare tutti i dipendenti comunali e i volontari che con grande spirito di sacrificio sin dall’alba si sono rimboccati le maniche e hanno provveduto a sgomberare,pulire e salvare il salvabile.
Grazie
Il Sindaco
Domenico Arabia

Ringraziamenti del presidente del consiglio comunale, Alessandro Lopes - Il presidente del consiglio comunale di Santa Marina Salina, seppur fortemente toccato da quanto accaduto nella notte, ringrazia "quanti hanno lanciato l'allarme, coloro che si sono spesi per domare le fiamme e quanti, tra dipendenti comunali, amministratori e volontari, sono impegnati, in queste ore, a ripulire le macerie, recuperare documenti, al fine di far ripartire, al più presto, l'attività burocratico - amministrativa". 

Questi ringraziamenti, tra l'altro, il presidente Lopes li ha esplicitati stamane all'apertura dei lavori del consiglio comunale.

Liberty Lines: "I grandi comfort dell'Eschilo saranno estesi a tutte le unità che usciranno dal cantiere. Successo per la tariffa natalizia".

(Comunicato) E’ tornato in servizio alle 12.15 di oggi, venerdì 21 dicembre, l’aliscafo “Eschilo”, uno degli aliscafi della grande flotta di Liberty Lines che conta 32 tra aliscafi, catamarani e monocarena.
Eschilo, partito dal porto di Milazzo per fare servizio nelle isole Eolie, è stato rimesso a nuovo nel Cantiere Navale Liberty Shipyard, diretto da Gianluca Morra, che nel giro di pochi mesi ha eseguito numerosi lavori che vanno dalla ripitturazione al refitting degli arredi interni, dalla realizzazione del portabagagli all’interno dei saloni per assicurare un miglior servizio ai passeggeri alla manutenzione dei motori propulsivi e ausiliari; verificato anche il sistema alare e revisionato il sistema di stabilizzazione e dei relativi impianti oleodinamici. I lavori, seguiti con professionalità e passione dal comandante Andrea Tesoriero, hanno riguardato anche l’installazione di lampadine a basso consumo energetico e vari interventi manutentivi di carpenteria leggera.
Intanto è già entrata in vigore con grande successo la “tariffa natalizia” di Liberty Lines che prevede fino al 7 gennaio 2019 il 50% di sconto per i non residenti sul prezzo dei biglietti su tutte le proprie tratte siciliane non stagionali.
La decisione era stata comunicata nelle scorse settimane dal presidente del consiglio d’amministrazione di Liberty Lines, Paola Iracani. “L’obiettivo è quello di invogliare il flusso turistico nazionale e internazionale verso le isole siciliane in un particolare periodo dell’anno, in linea con la vocazione della compagnia di navigazione che ha a cuore lo sviluppo turistico dei territori”.
“C’è stato grande apprezzamento per l’iniziativa della compagnia e forse non è un caso che ci sia stato un buon flusso di passeggeri che hanno approfittato anche delle belle giornate dal punto di vista meteorologico”, commenta il direttore tecnico Nunzio Formica che poi sottolinea l’eccellente lavoro svolto dal cantiere Liberty Shipyard. “L’aliscafo Eschilo offre adesso grandi comfort per i nostri passeggeri, questo modello verrà replicato in tutte le unità che usciranno dal cantiere”.

Incendio al Comune di Santa Marina Salina. Due foto dell'Ufficio Ragioneria distrutto


Nostra esclusiva


Fiamme nella notte nel municipio di Santa Marina Salina. Ingentissimi i danni

Sono ingentissimi i danni, stando ad una prima stima, dell’incendio che, nelle primissime ore di oggi, si è sviluppato all’interno del Comune di Santa Marina Salina. Danni strutturali ma anche e, principalmente, ai documenti dell’Ente, al punto che l’attività burocratica – amministrativa potrebbe subire una vera e propria paralisi.  
L’incendio, per il quale alcuni passanti hanno lanciato l’allarme, intorno alle due, allertando i carabinieri, si è sviluppato, presumibilmente per un corto circuito, all’interno dell’ufficio ragioneria, praticamente distrutto, e da lì si è propagato all’ufficio affari generali e all’archivio corrente, entrambi danneggiati pesantemente. 
Altri uffici, che come i tre suddetti sono ubicati al primo piano dello stabile, sono stati anneriti dal fumo e, come gli altri, non sono agibili. Salvi l’ufficio del sindaco e quello tecnico. 
Per cercare di fronteggiare le fiamme, non appena scattato l’allarme, sono intervenuti i carabinieri e Elio Benenati, Capo Servizio Vigilanza della Riserva Naturale Orientata di Salina. Hanno cercato, per quanto possibile, di circoscrivere le fiamme utilizzando l’autobotte comunale e gli estintori, supportati anche dal sindaco Domenico Arabia e da alcuni volontari.  Nel frattempo, con la motovedetta della Guardia Costiera, sono giunti da Lipari i vigili del fuoco che hanno definitivamente spento le fiamme e proceduto alla bonifica.

Rientra in linea l'Eschilo, con un nuovo look

Nuovo look per l'Eschilo, l'aliscafo di Libertylines che, alle 12 e 15 partendo da Milazzo, al comando di Salvatore Svezia, rientrerà in linea dopo la sosta in cantiere per tutta una serie di interventi che ne hanno migliorato l'efficienza, a partire dal bagagliaio alle luci al led, per finire ad una puntuale revisione delle apparecchiature di bordo. 
Il tutto nell'ottica di un servizio, il migliore possibile, all'utenza.

Ricordando... Bartolomea Casamento.

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Salvatore De Gregorio, Nicolas Rando, Bartolo Lorizio, Giovanna Cilona, Tania Zaia, Angela La Torre, Laila Volpe

Accadde alle Eolie. 21 Agosto 2010: Vip alle Eolie. Tappa liparese per Carolina di Monaco


"La spremuta della salute". Iniziativa del Bio - Distretto Eolie.

Santo del giorno : San Pietro Canisio

È un degno figlio di S. Ignazio di Loyola, destinato da Dio a risplendere di luce vivissima nella Germania, nel tempo in cui Lutero si ribellava alla Chiesa, seminando la zizzania infernale dell'eresia protestante. 

Nacque Pietro a Nimega in Olanda l'8 maggio del 1521, da Giacomo ed Egidia Houweningen, pii e nobili signori. Ancora piccolo, dimostrava la sua inclinazione alla pietà imitando le cerimonie sacre. Fatto più grandicello, il padre per dargli una formazione più completa, lo mandò all'università cattolica di Colonia, ove progredì rapidamente negli studi, ma specialmente nella via della santità. 

Quivi s'incontrò con l'uomo che lo consigliò ad entrare nella Compagnia di Gesù, il B. Pietro Fabro, uno dei confondatori della medesima. 

Molto lottò e molto soffrì per seguire la sua vocazione, ma la sua costanza fu coronata brillantemente. Pietro fu uno dei primi figli di S. Ignazio, ma un figlio preziosissimo : fondò vari collegi, fu provinciale di Germania, partecipò a tre Congregazioni Generali, intervenne al Concilio Tridentino ed ebbe altri delicati uffici che disimpegnò sapientemente. Conquistò e formò altri degnissimi figli al nuovo ordine. Dotato del dono della sacra eloquenza, ed assistito dalla divina grazia, illuminava le menti, toccava i cuori e muoveva le volontà nella via della giustizia, operando prodigi di grazia; per parecchi anni fu il predicatore della Cattedrale di Vienna e tenne innumerevoli missioni in altre città; fu il difensore della dottrina cattolica in cinque congressi contro gli errori di Lutero. 

Monumenti preziosi del Canisio sono i molteplici suoi scritti, tra i quali primeggia il « Catechismo », opera latina che godette dell'universale ammirazione e presto si divulgò e fu adottata in tutto il mondo cattolico. In essa sono esposte in forma facile e chiara le prime verità cristiane, e si difende strenuamente la morale cattolica contro gli assalti dei novatori. 

Il filo d'oro che raccolse e radunò tanta forza e tanta attività in quest'uomo santo, che lo rese così attivo, fu il suo spirito di orazione: questo era l'anima del suo apostolato. Egli è maestro di vita interiore. Questa sua vita d'unione divina culmina colla visione del S. Cuore, avuta nella Basilica Vaticana. 

Grandemente onorato da prìncipi, da uomini chiarissimi per santità e da quattro Sommi Pontefici, sentiva così bassamente di sé, da reputarsi l'ultimo di tutti. Ricusò tre volte il vescovado viennese. Ossequientissimo ai suoi superiori, ad un loro cenno era pronto a lasciare o intraprendere tutto, anche con pericolo della salute e della vita. Colla volontaria mortificazione di sè custodì sempre la castità. Morì il 21 dicembre 1597. 

Avendo con la sua penna servito degnamente la S. Chiesa, questa lo premiò coll'aureola di Dottore. 

Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie

Penisoletta del Purgatorio a Marina Corta, investita dal mare in tempesta.

giovedì 20 dicembre 2018

Le Eolie verso il Natale. Invia foto e video, saranno pubblicati.

Ha preso il via una "rubrica natalizia" nella quale pubblicheremo foto e video natalizi da noi realizzati o inviateci dai lettori (max 2 foto e 1 video).
L'invio può essere effettuato alla mail s.sarpi@libero.it o su whatsapp al 3395798235

Assobalneari plaude all'estensione delle concessioni e ribadisce che " c'è molto da fare"

Che miserabili!!!

Rubate le piante di ciclamini che il Comune avevo messo a dimora in via 24 Maggio.
Che miserabili!

Video del "Girotondo natalizio" degli alunni della II° A e B della scuola "Domenico Savio" (Lipari)

Recital natalizio questo pomeriggio per gli alunni delle seconde classi A e B della scuola elementare "Domenico Savio" di Lipari. Vi proponiamo il video del "girotondo natalizio" finale.
Domani, pubblicheremo, invece, l'intero evento

Come eravamo : Gli Eoli (anno 1968)

Da sx: Claudio Merlino; Giovanni Cullotta ( basso ); Giovanni Spada ( chitarra acc. ); Angelo Merlino ( batterista ); Vito Tomasello ( canto ); Bartolo Giardina ( cantante e chitarrista solista ); Bartolo Cincotta ( tastiera ).
Per la foto si ringrazia Giovanni Giardina

Ricordando... Sandra Casali.

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio.

Una mini-stagione musicale, regalo natalizio per gli alunni della media S. Lucia

(di Renato Candia) In occasione delle imminenti festività natalizie, oltre ai consueti incontri ai plessi con gli eventi organizzati da alunni e insegnanti e offerti alle famiglie nel senso di una condivisione dell’esperienza scolastica di questi primi quattro mesi di scuola, per gli alunni della S.Lucia c’è stato un gradito e importante regalo in più.  L’Accademia Filarmonica di Messina ha donato una mini stagione musicale ai nostri ragazzi. 
Venerdì 14.12, nell’aula magna del plesso centrale, la compagnia dei Cantori Popolari Eoliani ha deliziato i ragazzi con una selezione di brani cantati della tradizione natalizia locale: è stato molto coinvolgente e divertente ascoltare canzoni dialettali che raccontano la natività attraverso scene della vita quotidiana, presentate e arrangiate con l’esperienza, la passione e la maestria della consolidata compagnia di Canneto, che da anni interpreta, in forme sempre rinnovate, un repertorio che altrimenti andrebbe perduto. Un successo!
Seconda data mercoledì 19.12 all’Auditorium chiesa dell’Immacolata al Castello, con il concerto del pianista Marco Zappia. 
L’intero plesso di S.Lucia ha assistito all’evento con un’attenzione e una concentrazione da teatro dell’Opera: la scuola informa i genitori (se ce ne fosse bisogno) che da oggi possono tranquillamente accompagnare i propri figli anche alla Scala di Milano. 
Il Maestro ha saputo essere molto coinvolgente, con un repertorio che andava da Beethoven, a Wagner-Liszt, verso il Novecento di Busoni e Debussy, accompagnando l’esecuzione con una breve e semplice introduzione e regalandoci alla fine un piccolo bis con una sua composizione. Un altro successo!
Grazie all’Accademia Filarmonica Messinese, grazie all’Amministrazione comunale, grazie alla Protezione civile, grazie agli artisti e bravi ragazzi che avete dimostrato di saper apprezzare con il giusto piacere queste due belle e importanti esperienze. 
Contiamo adesso su una prossima mini-stagione musicale. 
Buon Natale a tutti!!

Cambio al vertice dell'ufficio postale di Lipari centro

All'ufficio postale di Lipari è arrivata la nuova direttrice, Tindara Impalà. Subentra a Giuseppe D'Angelo.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno a Elisa Sacco, Gaetana Puglisi, Maria Famularo, Roberta Maiorana, Basilio Mirto, Pietro Beninati, Marinella Di Cecca

Accadde alle Eolie. 4 Ottobre 2010 : Ha lasciato Lipari il corpo di Francesca Mansi.


Enpa, missione Eolie 2018. Il video realizzato e diffuso dall'ENPA Nazionale

Santo del giorno : San Liberale (Liberato)

Proveniente da un elenco del ‘Martirologio Geronimiano’, il nome di s. Liberato martire, fu inserito, anche qui al 20 dicembre, nel ‘Martirologio Romano’ composto nel secolo XVI, dal grande storico cardinale Cesare Baronio.

Nonostante che in tutti i codici è indicato con “in Oriente”, egli è invece un autentico martire di Roma, il suo nome era più propriamente Liberale, in latino Liberalis, tradotto poi erroneamente in Liberatis.

Egli era certamente sepolto nel cimitero di Via Salaria Vecchia, dove riposavano anche i due martiri Giovanni e Festo; gli ‘Itinerari’ del secolo VII, che riportavano per i fedeli pellegrini, le basiliche e catacombe con tombe di martiri, citano s. Liberato sepolto nel sottosuolo della basilica, dedicata al martire Giovanni.

Egli era un console, discendente da nobile famiglia, che fattosi cristiano si innamorò di Cristo, rinunziando alla carriera, alla politica, agli agi della nobiltà e seguendo la nuova via dell’amore fraterno e della fede in Dio, venne arrestato e condannato a morte, sotto il regno di Claudio il Gotico (269-270).

Un certo Florio, eresse in onore del martire il mausoleo tombale, con la speranza di ottenere da Dio un giusto premio per la sua venerazione dei santi; in una lapide messa dallo stesso Florio, egli racconta che il sepolcro era stato profanato durante l’invasione di Alarico nel 410 e che lui fedele devoto, l’aveva restaurato.

Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie.