Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 31 dicembre 2009

Gli auguri di un "Cittadino di serie B" (di Pietro Sturniolo)

Gentile Direttore,
in quesi giorni di feste, leggendo i tanti messaggi di auguri inviati, accompagnati dalle dediche più disparate, ho sentito anche io la necessità di porgere a qualcuno i miei auguri con dedica.
Sono Pietro Sturniolo, ex lavoratore della Pumex, diventato, da più di due anni, per volere di Amministratori e Politici "lungimiranti", CITTADINO DI SERIE B.
Dico questo perchè un cittadino che viene privato del DIRITTO AL LAVORO viene ad essere privato del diritto di avere un futuro , ma viene soprattutto privato del diritto e della possibilità di dare un futuro ai propri figli, diventando un cittadino non dico inutile, ma sicuramente di SERIE B.
A coloro quindi che mi hanno ridotto in questo stato di essere, auguro di tutto cuore di ottenere per i loro successi, "poltrone" sempre più alte e comode di quelle occupate fino adesso, ma di non avere mai , o di perderli, qualora li avessero, l'amore e l'unita delle loro famiglie, le uniche cose che non sono riuscite a togliermi, e che mi danno la voglia e la forza per continuare a lottare per ottenere ciò che mi é stato rubato, e che é il DIRITTO AL LAVORO, un lavoro certo, stabile e dignitoso come quello che possedevo fino al 30 Novembre 2007.
Cordiali saluti
Pietro Sturniolo

Sottomonastero a Lipari: Tra acqua alta e gabbiani

Doppia "scena" oggi, ultimo giorno dell'anno, nell'area di Sottomonastero a Lipari. Da un lato, sulla via Tenente Mariano Amendola, acqua alta (stile Venezia) con tanto di cefali a spasso, dall'altra parte, sul mare, decine e decine di gabbiani. Un vero e proprio spettacolo, quest'ultimo.Uno spettacolo che non serve a lenire la rabbia di tutti coloro che operano e vivono sulla via Tenente Mariano Amendola che, oltre ad essersi dotati ironicamente di canne da pesca, stanno pensando di dotarsi di mezzi anfibi.Una situazione quella dell'acqua alta che in quella zona c'è sempre stata ma non certo a questi livelli e con questa frequenza. Evidentemente c'è qualcosa che non va.

IL VIDEO:

Eolie. Editoriale di fine anno. Uno sguardo all'anno che se ne va e la speranza per un 2010 migliore

Nell'augurare alle Eolie, agli eoliani (anche a quelli che vivono fuori dalle isole) un 2010 radioso, di pace e ricco di ogni soddisfazione, non possiamo non ripercorrere, seppure brevemente, alcuni degli episodi verificatisi nel 2009 nell'arcipelago ed auspicare nel frattempo un 2010 diverso, più concreto e che porti fatti e non parole a chi aspetta.
Trasporti marittimi e relative preoccupazioni e proteste, movimento turistico in rosso rispetto agli anni precedenti, l'abbandono e il costante “stillicidio” della frazione liparese di Acquacalda e le vicissitudini degli ex lavoratori della Pumex sono sicuramente i quattro argomenti cardine del 2009 nell'arcipelago eoliano.
Un anno caratterizzato un po in tutti i settori da alti e bassi con questi ultimi sicuramente prevalenti sui primi.
Un anno, quello che stanotte ci lascia, che sin dai suoi “primi vagiti”, ha posto al centro dell'attenzione la delicata questione dei trasporti marittimi sia per quanto riguarda ipotizzati tagli, sia per la programmazione futura alla luce della privatizzazione di Tirrenia- Siremar. Il rincorrersi di notizie non sempre positive, ed una serie di segnali non certo incoraggianti, hanno fatto montare la protesta nell'arcipelago. Una protesta sfociata nelle manifestazioni degli strombolani a Roma e nell'occupazione a Lipari del traghetto “Laurana” della Siremar. Una protesta che ha visto, seppur brevemente, ritrovare l'orgoglio e la forza di far sentire la propria voce per chiedere il rispetto di diritti essenziali quali quello alla mobilità, allo studio, al continuare a vivere e progredire nel luogo natio. Una unione, purtroppo, persa poi per strada al punto che, al momento, il futuro nei trasporti e nei collegamenti marittimi resta legato a promesse più che a fatti concreti. E si resta alla finestra a sperare che la privatizzazione di Siremar non porti ulteriori tagli e disagi.
Le incertezze sui collegamenti, rimaste tali proprio nella parte cruciale della programmazione delle vacanze, hanno sicuramente influito sul movimento turistico della stagione estiva 2009. Una stagione che gli operatori del settore non ricorderanno certamente tra quelle positive.
Altro nodo cruciale dell'anno di passione è stato quanto accaduto alla frazione liparese di Porticello- Acquacalda sempre più piegata su se stessa, attanagliata da problemi su problemi che vanno dalla mancata messa in sicurezza delle ex cave di pomice, alla chiusura della strada provinciale(tutt'ora in corso), alla falesia sempre più a rischio, al “cadavere” dell'ex pontile Italpomice crollato in mare sul finire del 2008 e mai rimosso, alla telenovela della protezione dell'abitato di San Gaetano e ad altre piccole e medie problematiche che hanno portato gli abitanti il mese scorso ad inscenare il funerale della frazione.
“Funerale delle aspettative” che potrebbero celebrare anche gli ex dipendenti della Pumex appesi in questo 2009 alla promessa, mai concretizzatisi, di transitare nel settore dei beni culturali ed ambientali. Un 2009 che, contro ogni logica e professionalità acquisita, li ha visti impiegati quali “tappabuchi” nelle varie situazioni prospettasi al comune di Lipari che li utilizza in ASU.
Per concludere questa carrellata del 2009 come non ricordare i problemi di Ginostra e di un pontile “precario”(a dispetto dei soldi gettati in mare) e dell'elezione a sindaco di Leni del dott. Riccardo Gullo che, dopo aver retto le sorti di Santa Marina Salina, uno degli altri due comuni dell'isola, si è tuffato a capofitto in questa nuova avventura.
Sceso il sipario sul 2009 adesso le Eolie guardano avanti.
L'anno 2010 dovrà inevitabilmente essere quello delle risposte: per Acquacalda e per il suo futuro; per il destino degli ex lavoratori della pomice; per i trasporti marittimi, la cui efficienza e consistenza rappresentano elemento essenziale per garantire la sopravvivenza delle collettività eoliane sia sotto il profilo della permanenza che dal punto di vista turistico-economico; per tutte quelle piccole cose che, spesso, nell'anno appena trascorso, sono state trascurate.

"A proposito della nota di Fonti". Ci scrive Saverio Merlino

Riceviamo da Saverio Merlino e pubblichiamo:
Ho appena letto la nota del Consigliere Comunale Gesuele Fonti, pubblicata sui giornali online, e mi stupisce, non poco, la polemica che essa contiene e che voglio chiudere immediatamente.
Intanto mi appare fuori luogo la sua difesa d'ufficio... non so di che cosa.
Ero convinto che la risposta doveva arrivarmi da parte dell'amministrazione comunale.
Forse......sono stato fuori Lipari e mi sono perso qualcosa.
Nella mia nota con la quale richiamavo l'attenzione sulla delibera CIPE n. 117/2008 "Direttiva per l'adeguamento delle tariffe per i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione" voleva solo continuare a tenere viva l'attenzione sulla grave questione del servizio idrico.
Non era assolutamente mia intenzione "sminuire" in alcun modo l'egregio lavoro svolto dai Consiglieri Megna e Fonti sulla problematica "acqua".
Anzi mi sembra che in passato (sarà sfuggito a Fonti) ho riconosciuto pubblicamente il loro impegno, quali consiglieri comunali, su questo e su altri temi.
Forse l'amico consigliere Fonti pensa che qualcuno voglia o possa togliergli meriti sulla battaglia politica che sta conducendo? Lungi da me.
Sarò il primo a continuare a riconoscergli i meriti se e quando il problema "acqua" sarà definitivamente risolto e non affliggerà più quei cittadini che stanno sicuramente a cuore al Consiglieri Fonti tanto quanto stanno a cuore al sottoscritto.
Circa la sua spiegazione sulla non applicabilità della suddetta delibera CIPE permangono in me molti dubbi (tempi e modi di applicabilità o di revoca degli atti assunti) e non penso che sarà il Consigliere Fonti a chiarirmeli anche perchè non è stato chiamato assolutamente in causa e non penso che sia il suo ruolo e mi sono permesso di citarlo, unitamente al Consigliere Megna, solo per riallacciarmi al problema delle bollette dell'acqua notificate in quest'ultimi giorni dal Comune di Lipari e che hanno giustamente allarmato tanti cittadini.
Saranno le Associazioni dei Consumatori, alle quali mi sono rivolto, a rispondermi se è legittimo l'aumento del 70%, per ogni metro cubo di acqua consumato (da € 1,01 ad € 1,74).
Sulla dichiarazione poi del Consigliere Fonti che dice " generalizzare su tutto e criticare genericamente il lavoro di chi quotidianamente fa del proprio meglio per il proprio paese è divenuto prassi consolidata, ma non sempre rispecchia la realtà delle cose. Lavoriamo insieme, nel rispetto dei propri ruoli, al confronto civile e costruttivo, ma senza insinuare sempre sospetti istigando così alla sfiducia generalizzata, nell´interesse esclusivo del paese" ribadisco ancora che il suo intervento, per quello che mi riguarda, continua ad essere inopportuno e fuori luogo e il contenuto non mi appartiene assolutamente e chi ha memoria e conosce la mia storia ... e la storia degli altri ...lo sa benissimo.
Colgo l'occasione per porgere a tutti i più sinceri e sentiti auguri per un sereno e felice anno nuovo.
Saverio Merlino

Vigili del fuoco di Lipari. Il ricorso del Ministero approda al CGA (dalla Gazzetta del sud di oggi)

(Gazzetta del sud- Salvatore Sarpi) Fissata per il prossimo 12 gennaio, davanti al Consiglio di Giustizia Amministrativa di Palermo, l'udienza relativa al ricorso presentato dal Ministero dell'Interno avverso la sentenza del TAR di Catania che lo obbligava ad assumere, così come richiesto dagli avvocati Vincenzo La Cava e Assunta Massaro, i primi sette esclusi della graduatoria dei vigili del fuoco da destinare al distaccamento di Lipari (concorso bandito il 7 marzo del 2006).
Il TAR, con sentenza del 26 maggio 2009, aveva disposto l'assunzione di Flavio Quadara, Maurizio Moretto, Santo Cambria, Antonino Natoli, Salvatore D'Angelo, Davide Favaloro e Masino Spanò, al posto di altri sette vigili assunti a suo tempo e non in possesso del richiesto requisito ovvero “ l'iscrizione da almeno un anno, al momento della pubblicazione del bando, negli elenchi del personale volontario del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco in servizio presso la sede di Lipari”.
Si tratta dell'ennesimo atto di una telenovela che ha già visto gli organi della giustizia amministrativa pronunciarsi già ben tre volte (due il TAR e uno il CGA). La storia, infatti, prende il via il 7 marzo del 2006 data in cui viene bandito il concorso che prevedeva il suddetto requisito.

mercoledì 30 dicembre 2009

PO FESR 2007 2013: SU GAZZETTA UFFICIALE BANDI DIPARTIMENTO COOPERAZIONE

Saranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana del 31 dicembre 2009 quattro bandi comunitari per gli incentivi alle imprese artigiane e commerciali siciliane. I bandi operano su 7 delle 10 linee di intervento del Po Fesr 2007 2013 a carico del dipartimento regionale cooperazione, commercio e artigianato. “E’ un passo importante per attivare un volano fondamentale per la ripresa di un settore strategico per l’economia siciliana”, spiega Titti Bufardeci, assessore regionale alla Cooperazione uscente, che nel governo “Lombardo ter” assumerà la delega alle risorse agricole.
“La pubblicazione dei bandi – continua Bufardeci – libera risorse per oltre 250 milioni di euro, somma pari a circa il 70 per cento delle risorse che l’intero ciclo di programmazione comunitaria mette a disposizione sulle 7 linee di intervento che vengono ora attivate. Grazie ai meccanismi di cofinanziamento, i 250 milioni di contributi alle imprese e agli artigiani siciliani potranno generare un investimento complessivo sul territorio stimato in oltre mezzo miliardo di euro”.
Tra le misure a sostegno degli artigiani siciliane è prevista anche una procedura a sportello, estremamente snella e rapida, che prevede un finanziamento sino al 50 per investimenti con tetto di spesa massimo compreso sino a 50 mila euro. Sempre per il settore artigiano è prevista una misura a graduatoria con investimenti a fondo perduto per la realizzazione di nuovi impianti, per l’ampliamento o la rilocalizzazione di siti esistenti, per l’ampliamento e la diversificazione produttiva con servizi nuovi e aggiuntivi. Le risorse di questa misura sono pari a 70 milioni di euro.
Per i distretti produttivi, le direttive accorpano con l’ipotesi di un unico bando le tre linee d’intervento, con risorse destinate ai piani di sviluppo di filiera pari a 121 milioni di euro.
Quasi 34 milioni di euro sono destinati, sempre con procedura selettiva a graduatoria, ad interventi dedicati ai consorzi di piccole e medie imprese che hanno realizzato aree con i piani di insediamento produttivo e a piccole e medie imprese insediate in area Pip, anche in associazione temporanea. Il quadro degli investimenti ammessi varia dai servizi di supporto all’innovazione tecnologica dei processi produttivi, al sostegno dell’innovazione organizzativa, commerciale e all’internazionalizzazione. In questo stesso ambito, sono ammessi interventi per la sicurezza negli ambienti di lavoro e per il contrasto e la tutela da fenomeni di criminalità, ma anche per l’abbattimento dei costi energetici di produzione e per la tutela ambientale nelle varie fasi di produzioni.

Gli auguri di Mons. Alfredo Adornato

Eolienews quest'anno si è rivolta a Mons. Alfredo Adornato per fare giungere agli eoliani e a tutti i lettori delle nostre news, in Italia e nel mondo, l'augurio per l'ormai imminente anno 2010. Ascoltiamolo:






Calcio. Buona la prestazione di Caruso e Formica nella rappresentativa messinese

Approfittando della sosta natalizia del campionato di calcio di prima categoria, si è giocato ieri a Palermo, come da noi anticipato, un incontro di tra le rappresentative provinciali juniores di Messina e Palermo.
In campo con la rappresentativa messinese juniores (nella foto ) sono scesi in campo Ruben Caruso e Antonio Formica della Ludica Lipari.
Per il team eoliano sicuramente una bella soddisfazione considerando che entrambi sono il frutto del vivaio societario e sono usciti dalla scuola calcio. Buona la prestazione di entrambi i ragazzi.
Per la cronaca l'incontro tra i giallorossi messinesi e i rosanero palermitani si è concluso con il risultato di 2 a 2. Ai rigori si è però imposto la rappresentativa palermitana.

La Natività....ai tempi di oggi

(Matteo Salin) Vi invio questa bella storia che mi è arrivata e che può anche in qualche modo farci pensare in particolare quando ci occupiamo di informazione
Ai tempi di oggi la natività potrebbe essere vista così:
25 dicembre 2009
“Trovato neonato in una stalla - La polizia e i servizi sociali indagano”
“Arrestati un falegname e una minorenne”
BETLEMME, GIUDEA – L'allarme è scattato nelle prime ore del mattino, grazie alla segnalazione di un comune cittadino che aveva scoperto una famiglia accampata in una stalla.
Al loro arrivo gli agenti di polizia, accompagnati da assistenti sociali, si sono trovati di fronte ad un neonato avvolto in uno scialle e depositato in una mangiatoia dalla madre, tale Maria H. di Nazareth, appena quattordicenne.
Al tentativo della polizia e degli operatori sociali di far salire la madre e il bambino sui mezzi blindati delle forze dell'ordine, un uomo, successivamente identificato come Giuseppe H. di Nazareth, ha opposto resistenza, spalleggiato da alcuni pastori e tre stranieri presenti sul posto.
Sia Giuseppe H. che i tre stranieri, risultati sprovvisti di documenti di identificazione e permesso di soggiorno, sono stati tratti in arresto.
Il Ministero degli Interni e la Guardia di Finanza stanno indagando per scoprire il Paese di provenienza dei tre clandestini. Secondo fonti di polizia i tre potrebbero infatti essere degli spacciatori internazionali, dato che erano in possesso di un ingente quantitativo d'oro e di sostanze presumibilmente illecite (Mirra.. What's Mirra ?!)
Nel corso del primo interrogatorio in questura gli arrestati hanno riferito di agire in nome di Dio, per cui non si escludono legami con Al Quaeda.
Le sostanze chimiche rinvenute sono state inviate al laboratorio per le analisi.
La polizia mantiene uno stretto riserbo sul luogo in cui è stato portato il neonato.
Si prevedono indagini lunghe e difficili.
Un breve comunicato stampa dei servizi sociali, diffuso in mattinata, si limita a rilevare che il padre del bambino è un adulto di mezza età, mentre la madre è ancora adolescente. Gli operatori si sono messi in contatto con le autorità di Nazareth per scoprire quale sia il rapporto tra i due.
Nel frattempo, Maria H. è stata ricoverata presso l'ospedale di Betlemme e sottoposta a visite cliniche e psichiatriche. Sul suo capo pende l'accusa di maltrattamento e tentativo di abbandono di minore. Gli inquirenti nutrono dubbi sullo stato di salute mentale della donna, che afferma di essere ancora vergine e di aver partorito il figlio di Dio. Il primario del reparto di Igiene mentale ha dichiarato oggi in conferenza stampa: “Non sta certo a me dire alla gente a cosa deve credere, ma se le convinzioni di una persona mettono a repentaglio - come in questo caso - la vita di un neonato, allora la persona in questione rappresenta un rischio sociale. Il fatto che sul posto siano state rinvenute sostanze stupefacenti non migliora certo il quadro. Sono comunque certo che, se sottoposte ad adeguata terapia per un paio di anni, le persone coinvolte - compresi i tre trafficanti di droga - potranno tornare ad inserirsi a pieno titolo nella società.”
Pochi minuti fa si è sparsa la voce che anche i contadini presenti nella stalla potrebbero essere consumatori abituali di droghe. Pare infatti che affermino di essere stati costretti a recarsi nella stalla da un uomo molto alto con una lunga veste bianca e due ali sulla schiena (!), il quale avrebbe loro imposto di festeggiare il neonato.
Un portavoce della sezione antidroga della questura ha così commentato: “Gli effetti delle droghe a volte sono imprevedibili, ma si tratta senz'altro della scusa più assurda che io abbia mai sentito da parte di tossicodipendenti”.
Comunque per avvicinarsi alla zona sono stati predisposti posti di perquisizione e di controllo corporale totale. Per evitare infiltrazioni e mantenere alto il livello di sicurezza e di paura.
Roberto Romizi
Fonte A. P. Caputi

Delibera CIPE e ruoli. Il consigliere Fonti risponde a Merlino

Riceviamo dal consigliere comunale Gesuele Fonti e pubblichiamo:
Con riferimento alla nota del Dott. Saverio Merlino relativa alle bollette del servizio idrico per le zone alte di Lipari, con la quale veniva provocatoriamente posta la domandasi “se qualcuno ha letto la deliberazione CIPE 18 dicembre 2008 Direttiva per l'adeguamento delle tariffe per i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione”, lo scrivente consigliere comunale, per amore di verità, precisa quanto segue.
In data 16 aprile 2009, più di 8 mesi fa, il sottoscritto unitamente al collega Megna ha sollevato la questione con l’interrogazione prot. N. 14353 pari data, avente ad oggetto: Delibera CIPE n. 117/2008 “Direttiva per l'adeguamento delle tariffe per i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione”
In risposta alla nostra interrogazione, il Dirigente del IV Settore del Comune di Lipari ha più volte ribadito, anche formalmente, che la gestione comunale non configurava il “regime transitorio” previsto dalla Delibera CIPE, ma basava il computo della tariffa sul “Metodo Normalizzato”, previsto dalla legge Galli e ratificato da un apposito studio appositamente commissionato per il calcolo della tariffa dell’anno 2008.
Della predetta interrogazione ne è stata data ampia diffusione a mezzo stampa tanto che la stessa è ancora visionabile su tutti i blog locali, ai seguenti link:
http://eolienews.blogspot.com/2009/04/tariffe-per-i-servizi-di-acquedotto.html
http://www.lipari.biz/notizia.asp?idnews=4903
http://www.filicudisaloon.it/http:/www.filicudisaloon.it/alle-eolie-l-acqua-scotta/
quanto sopra evidenziato sarà certamente sfuggito all’attento Dott. Merlino, come sarà sfuggito anche che la determinazione delle tariffe è avvenuta in data 30 maggio 2008 con la Determina Sindacale n. 49.
Mi chiedo, come avrebbe potuto l’amministrazione conoscere il contenuto della direttiva CIPE del 18/12/2008? ed inoltre, la giustizia amministrativa è unanime nel ritenere illegittima ogni modifica tariffaria con valore retroattivo, tant’è che per questa ragione, è stata revocata in autotutela la determina sindacale n. 81 del 21 maggio 2009, in quanto disponeva ulteriori incrementi tariffari per l’anno 2008 (da € 1,74 a € 1,95),quindi con effetto retroattivo.
Tanto per doverosa informazione atteso che lo scrivente, unitamente ad altri colleghi consiglieri comunali di maggioranza e di opposizione, con dedizione ed impegno ha lavorato per eliminare, o quanto meno ridurre le gravi incongruenze e disparità di trattamento, relative al servizio idrico, con particolare riferimento alle frazioni alte dell’isola di Lipari.
Come il Dott. Merlino certamente sa, questo Consiglio Comunale è riuscito in due anni ad eliminare il consumo “minimo impegnato”, cioè gli 80 mc di acqua che i cittadini pagavano senza averli effettivamente consumati, e per di più, dall’anno 2009, è riuscito a far introdurre la stessa tariffa per tutti i cittadini del Comune di Lipari, senza distinzione tra isole, frazioni alte e zone centrali. Sono state inoltre previste 17 nuove fasce di consumo differenziate ed agevolate per le utenze familiari, con la previsione di ulteriori agevolazioni in bolletta per le utenze più deboli (anziani, cittadini con redditi bassi, diversamente abili etc..)
Generalizzare su tutto e criticare genericamente il lavoro di chi quotidianamente fa del proprio meglio per il proprio paese è divenuto prassi consolidata, ma non sempre rispecchia la realtà delle cose. Lavoriamo insieme, nel rispetto dei propri ruoli, al confronto civile e costruttivo, ma senza insinuare sempre sospetti istigando così alla sfiducia generalizzata, nell’interesse esclusivo del paese.
Cordialmente
Gesuele Fonti

Lombardo ha assegnato le deleghe

Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, ha assegnato le deleghe ai 12 assessori del nuovo governo regionale, nominati lunedì scorso. Ecco l’elenco:
ASSESSORATO AUTONOMIE LOCALI E FUNZIONE PUBBLICA: CATERINA CHINNICI
RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI: TITTI BUFARDECI
ATTIVITA’ PRODUTTIVE: MARCO VENTURI
BENI CULTURALI E IDENTITA’ SICILIANA: GAETANO ARMAO
ECONOMIA: MICHELE CIMINO
ENERGIA E SERVIZI PUBBLICA UTILITA’: PIER CARMELO RUSSO
FAMIGLIA, POLITICHE SOCIALI E LAVORO: NICOLA LEANZA
INFRASTRUTTURE E MOBILITA’: LUIGI GENTILE
ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: MARIO CENTORRINO
SALUTE: MASSIMO RUSSO
TERRITORIO E AMBIENTE: ROBERTO DI MAURO
TURISMO, SPORT E SPETTACOLO: NINO STRANO
La delega di vice presidente della Regione è stata assegnata all’assessore Cimino.

Carnevale 2010 a Lipari: Impegnate le somme e fissati i premi

COMUNICATO STAMPA
CON DETERMINA DEL 29-12-2009 IL COMUNE DI LIPARI HA PROCEDUTO AD IMPEGNARE LE SOMME PER L’ORGANIZZAZIONE DEL “CARNEVALE EOLIANO 2010”
LA MANIFESTAZIONE, CHE NEGLI ANNI SCORSI HA RAGGIUNTO UN GRADO DI IMPORTANZA NOTEVOLE, E CHE HA UNA RILEVANZA SOCIALE INEGUAGLIABILE, SI SVOLGERA’ NEI GIORNI DI 13-14-15-16 FEBBRAIO 2010 CON SFILATE DI CARRI ALLEGORICI E GRUPPI MASCHERATI PER LE VIE DI LIPARI CENTRO E CANNETO.
LA MANIFESTAZIONE E’ DIRETTAMENTE ORGANIZZATA DAL COMUNE DI LIPARI.
DI SEGUITO L’ELENCO DEI PREMI A TITOLO DI RIMBORSO PREVISTI PER I VINCITORI DELLE CATEGORIE “CARRI ALLEGORICI” E “GRUPPI MASCHERATI”:
CARRI ALLEGORICI
1° PREMIO € 4.400,00
2° PREMIO € 3.300,00
3° PREMIO € 2.200,00
GRUPPI MASCHERATI
1° PREMIO € 1.500,00
2° PREMIO € 1.100,00
3° PREMIO € 800,00
4° PREMIO € 600,00
MAGGIORI INFORMAZIONI POTRANNO ESSERE ACQUISITE CONTATTANDO L’UFFICIO SPETTACOLI SITO PRESSO IL COMUNE DI LIPARI IN VIA FALCONE BORSELLINO 1° PIANO - RAG. LUIGI PAJNO TEL. 090 9887853, SUL SITO DEL COMUNE DI LIPARI O SU FACEBOOK (GRUPPO CARNEVALE EOLIANO 2010).
LA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE A PARTECIPARE DOVRA’ ESSERE COMUNICATA ALL’UFFICIO PRESENTANTO APPOSITA DOCUMENTAZIONE, DA RITIRARE ALL’UFFICIO SPETTACOLI, NON OLTRE IL 05 FEBBRAIO 2010.
Lipari li, 30/12/2009
L’ASSESSORE
Dott. Ivan FERLAZZO

Bollette idriche: L'amministrazione comunale di Lipari accoglie la proposta di rateizzazione avanzata dai consiglieri Fonti e Megna

COMUNICATO STAMPA
Si avvisano gli utenti delle frazioni di Pianoconte, Quattropani, Lami, Acquacalda, Serra, Pirrera, Pianogreca, Monte Gallina, Annunziata, Valle, Santa Margherita, Sparanello, Ginostra e isola di Alicudi, che è stata pienamente accolta la PROPOSTA DI RATEIZZAZIONE delle bollette del servizio idrico per l’anno 2008, avanzata dai Consiglieri Comunali Gesuele Fonti e Francesco Megna del gruppo consiliare “IL FARO”.
L’Amministrazione Comunale ha autorizzato il pagamento delle fatture, senza ulteriori aggravi a carico dell’utenza per interessi di ritardato pagamento ed indennità di mora, con le seguenti modalità:
Entro il 31 Gennaio 2010: UNICA SOLUZIONE per importi inferiori ad € 200,00
Entro il 28 Febbraio 2010: IN DUE RATE per importi compresi tra € 200,00 ed € 400,00
Entro il 31 Marzo 2010: IN TRE RATE per importi compresi tra € 400,00 ed € 1.000,00
Entro il 30 Aprile 2010: IN QUATTRO RATE: per importi superiori ad € 1.000,00
Si invita l’utenza ad indicare nella causale di versamento il numero progressivo della rata di competenza (ad esempio: “2° rata – Servizio idrico 2008”).
In considerazione della gestione unitaria del servizio idrico integrato a partire dall’anno 2009, che attraverso l’introduzione delle nuove fasce di utenza e di consumo per l’intero territorio del Comune di Lipari, ivi comprese le utenze ex EAS, permetterà finalmente tariffe uguali per tutti i cittadini eoliani ed il sostanziale abbattimento dei costi in bolletta per le utenze delle frazioni alte dell’isola di Lipari, il gruppo consiliare scrivente invita TUTTI gli utenti del servizio idrico integrato, ad annotare la lettura sul contatore dell’acqua, alla data del 31-12-2009, anche al fine di prevenire e dirimere eventuali future controversie.
I CONSIGLIERI COMUNALI
Francesco MEGNA e Gesuele FONTI .

A proposito delle bollette per il consumo acqua. "Forse a Lipari le delibere CIPE non si applicano" di SAVERIO MERLINO

(Saverio Merlino) Al caos e alla giustificata rabbia di tutti i cittadini, specialmente delle zone alte dell'isola di Lipari, che hanno ricevuto in questi giorni "certe" bollette relative al consumo dell'acqua, si deve prendere nota anche di quanto pubblicato oggi sui notiziari online a firma dei Consiglieri Comunali Megna e Fonti. Gli stessi fanno riferimento alla Determina Sindacale n. 49 del 30 maggio 2008 con la quale è stata rideterminata la tariffa per il consumo idrico per l'anno 2008 per le sole utenze comunali e disposto un cospicuo aumento, da € 1,01 ad € 1,74 , per ogni metro cubo di acqua consumato (più del 70%)!!.
Mi chiedo se qualcuno ha letto la deliberazione CIPE 18 dicembre 2008 Direttiva per l'adeguamento delle tariffe per i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione. (Deliberazione n. 117/2008). (GU n. 71 del 26-3-2009 ) che recita:
"I gestori in regime transitorio dei servizi di acquedotto, fognatura e depurazione che rispettano i requisiti derivanti dall'applicazione di alcuni parametri contenuti nella delibera stessa, potranno quindi chiedere un aumento tariffario fino a un massimo del 5%.
Per le richieste di adeguamento delle tariffe relative al 2008, i gestori devono trasmettere entro il 30 maggio 2009 l´aggiornamento dei dati contenuti nella relazione sulla gestione. Le nuove tariffe decorrono dal 1° luglio 2009. Per l´adeguamento della tariffe 2009 la relazione va invece trasmessa entro il 30 maggio 2010, con tariffe a decorrere dal 1° luglio 2010"
Forse a Lipari le delibere del CIPE non si applicano.
Saverio Merlino

Regione, nominati i dirigenti generali

Sono stati nominati i dirigenti generali dei dipartimenti della regione siciliana. Questi i nomi : alla Segreteria generale Enzo Emanuele; al dipartimento Programmazione Felice Bonanno; al dipartimento Uffici di Bruxelles e affari extraregionali Francesco Attaguile; al dipartimento Protezione Civile Pietro Lo Monaco; all'Ufficio legislativo e legale Romeo Palma.
Per quanto riguarda i dipartimenti dell'assessorato regionale delle Autonomie
locali e della Funzione pubblica, questi sono i dirigenti generali per dipartimento: dipartimento Funzione pubblica e personale Giovanni Bologna; dipartimento Autonomie locali Luciana Giammanco; dipartimento di Interventi strutturali per l'agricoltura Rosa Barresi; dipartimento Interventi infrastrutturali per l'agricoltura Salvatore Barbagallo; dipartimento Interventi per la pesca Giammaria Sparma; al dipartimento Azienda regionale foreste demaniali Rino Giglioni.
Per l'assessorato regionale alle Attivita' produttive al dipartimento delle Attivita' produttive industria va Nicola Vernuccio. Al dipartimento dei Beni culturali e dell'identita' siciliana Gesualdo Campo; al dipartimento del Bilancio e del tesoro ad interim Enzo Emanuele; al dipartimento delle Finanze e credito Salvo Taormina; al dipartimento regionale dell'Energia Rossana Interlandi; al dipartimento dell'Acqua e dei rifiuti Sebastiano Delle Nogare. Ancora al dipartimento per la Pianificazione strategica sanita' Maurizio Guizzardi; al dipartimento per le Attivita' sanitarie e osservatorio epidemiologico Mario Zappia; al dipartimento dell'Ambiente Sergio Gelardi, che ad interim ricoprira' l'incarico di dirigente generale del dipartimento dell'Urbanistica; al comando del Corpo forestale della Regione siciliana va Pietro Tolomeo, mentre al dipartimento del Turismo, dello sport e dello spettacolo Marco Salerno.

martedì 29 dicembre 2009

Auguri dalle Eolie attraverso le foto dei nostri "momenti natalizi"

A tutti nostri lettori eoliani e non Auguri di Buon Natale e Buon Anno con un nostro video realizzato con alcune delle foto delle iniziative natalizie poste in essere a Lipari-Marina Corta, Canneto, Lami e Santa Marina Salina:

Video del presepe vivente dei Cantori su youtube

Il nostro video fotografico del presepe vivente rappresentato dai Cantori popolari delle Eolie ora è anche su youtube a questo indirizzo: http://www.youtube.com/watch?v=Ur5qjVSsEqY

Appalti. Biviano chiede chiarimenti

Una richiesta di chiarimenti, riguardanti l’espletamento di gare di appalti pubblici mediante trattativa privata o cottimo-appalto ed affidamenti diretti, è stata presentata dal consigliere comunale Giacomo Biviano al sindaco e a tutti gli uffici ed organismi competenti del comune di Lipari.
IL TESTO:
Premesso
Che la materia degli appalti di lavori pubblici, di fornitura di beni e servizi degli enti locali della Regione Sicilia è contenuta nel testo della legge n. 109 del 11 febbraio 1994, coordinato con le norme della legge regionale n.7 del 2 agosto 2002 e con le norme della legge regionale n.7 del 19 maggio 2003;
Che l’art. 24 della Legge regionale 2 agosto 2002 n.7 prevede:
che l’affidamento a trattativa privata, mediante gara informale, venga ammesso per i soli appalti di lavori pubblici di importo complessivo non superiore a 150.000 euro, motivati e comunicati all’Osservatorio regionale dal RUP;
che vengano invitate a partecipare alla suddetta procedura almeno 10 ditte concorrenti nei comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti e non vengano affidati alla stessa ditta, nel corso di uno stesso anno solare, lavori per un importo complessivo superiore a 150.000 euro
Che la stessa legge agli art. 31 -32- 33- 34 del titolo II prevede:
che l’affidamento a trattativa privata, mediante gara informale, venga consentito per i soli appalti di fornitura di beni e servizi il cui importo complessivo sia inferiore per i beni a 100.000 euro e per i servizi alla soglia comunitaria;
che vengano invitate a partecipare alla suddetta procedura almeno cinque ditte nei comuni superiori a 10.000 abitanti e non vengano affidati alla stessa impresa, con il medesimo procedimento e nel corso di uno stesso anno solare, servizi per un importo complessivo superiore alla soglia comunitaria o fornitura di beni per un importo complessivo superiore a 100.000 euro;
Considerato
Che numerose imprese locali hanno chiesto al sottoscritto di verificare le modalità interne al nostro Ente con cui vengono scelte le ditte ogni qualvolta venga esclusa la procedura del pubblico incanto e si proceda all’affidamento di appalti mediante trattativa privata o cottimo-appalto;
Che molte delle suddette imprese, nonostante iscritte negli appositi albi del nostro Comune, negli ultimi anni non sono mai state invitate a partecipare ad alcuna gara espletata, in particolar modo dal III e IV Settore, a differenza di altre dove viene invece riscontrata una presenza costante o quantomeno frequente;
Alla luce di quanto sopra si chiede
di sapere in virtù di quali criteri interni dell’Ente vengono scelte le ditte da invitare a trattativa privata o ad altre forme di gara previste dalle norme vigenti o per l’affidamento diretto di appalti di lavori pubblici o fornitura di beni e servizi.
Elenco degli appalti, relativi ognuno per i settori di propria competenza, affidati negli ultimi tre anni mediante trattativa privata, cottimo-appalto o espletati attraverso affidamento diretto e nome delle ditte invitate a partecipare alle varie gare e aggiudicatarie delle stesse.
Copia del regolamento comunale sugli appalti pubblici.
Si richiede risposta scritta.
Distinti saluti
Il Consigliere Comunale
Partito Democratico
Dott. Giacomo Biviano

SANITA’, 118; TRANSIZIONE GARANTITA. REVISORI DEI CONTI, PRESTO LE NOMINE

Il servizio di emergenza urgenza su tutto il territorio regionale sarà interamente garantito anche dal primo gennaio 2010 e cioè dopo la scadenza dell’attuale convenzione con la Sise. L’assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo, ha infatti incaricato il presidente della Seus (Sicilia emergenza urgenza sanitaria), Michele Bonfiglio, “di prendere le iniziative necessarie affinché continui ad essere espletato nella sua interezza ed integralità il servizio di trasporto per l’emergenza urgenza” e di concordare con la Sise modalità e costi nel rispetto dei criteri di economicità, efficacia ed efficienza.
In questo modo verrà garantita la fase transitoria che prevede, nel giro di tre – quattro mesi, il passaggio del personale e dei mezzi dalla Sise alla nuova società consortile a capitale interamente pubblico che assicurerà la nuova gestione del servizio di emergenza urgenza.
L’assessore Russo, a tal proposito, ha anche incontrato i rappresentanti sindacali dei lavoratori del 118 ai quali ha dato ampie garanzie occupazionali e contrattuali (saranno previste le 36 ore settimanali di lavoro anziché le attuali 30) in vista del passaggio dalla Sise alla Seus.
“I sindacati – ha detto Russo - hanno dimostrato grande senso di responsabilità a conferma del fatto che quando si condivide l’obiettivo finale anche il confronto serrato produce risultati positivi e proposte concrete. Le forze sindacali hanno manifestato piena soddisfazione per il modo in cui garantiremo questa delicata fase e hanno offerto la loro piena disponibilità a favorire il graduale passaggio del servizio alla Seus. Daremo vita a un tavolo tecnico ristretto per definire tutti i dettagli operativi, dalla tipologia contrattuale alle condizioni economiche”.
L’assessore Russo, intanto, come prescrive la legge, ha indicato i nomi dei componenti del collegio dei revisori dei conti che sono di competenza dell’assessorato regionale alla Sanità. La nomina avverrà dopo la verifica dei requisiti di legge e il successivo parere della prima commissione legislativa dell’Ars.

Ex Pumex al lavoro anche sotto le feste. E c'è chi continua a chiamarli fannulloni

Ex Pumex al lavoro anche sotto le feste, ognuno a seconda dell'incarico che ha ricevuto.
Da prima di Natale un gruppo è al lavoro nella scuola Galileo Galilei di Canneto per un intervento di manutenzione definito ordinario ma, in considerazione di come versava l'immobile, decisamente straordinario.
Gli ex lavoratori della Pumex hanno trovato e stanno sistemando di tutto: dalle porte delle aule semi-sfondate, ai muri scrostati, ai bagni con graffiti non proprio artistici ecc.ecc.
Su tutto questo, per l'appunto, sta intervenendo il gruppo che stamani abbiamo fotografato mentre era al lavoro. Tra le foto anche una delle aule rimesse a nuovo.
Un intervento del genere, praticamente a costo zero per il comune propietario dell'immobile e fatto con un certo zelo, non era effettuato da tempi immemorabili.
E' la dimostrazione che gli ex Pumex bisogna indirizzarli e responsabilizzarli... definirli genericamente fannulloni, così come fa qualcuno, è decisamente ingiusto.

Calcio. Caruso e Formica nella rappresentativa juniores, Licari all'Igea Virtus

Ruben Caruso e Antonio Formica della Ludica Lipari sono stati convocati dal selezionatore provinciale per la rappresentativa juniores messinese impegnata oggi a Palermo contro i pari età palermitani nell'ambito del Torneo delle Province.
Per i due ragazzi sicuramente un giusto riconoscimento e l'occasione per mettersi in mostra.
Intanto, come da anticipato quando la trattativa era in itinere, il calciatore Fabrizio Licari è stato ceduto dalla Ludica Lipari all'Igea Virtus in serie C2.

Il presepe vivente di Leni (foto di Marcello Rando)

Nuova edizione ieri del presepe vivente a Leni. Quest'anno è stato realizzato nel centro del paese
ed ha coinvolto come al solito un centinaio di attori che hanno reso possibile la manifestazione. Il merito come al solito a Tina Pollicino che abilmente dirige da consumata regista l'evento. Per le foto selezionate tra il centinaio proposte un grazie a Marcello Rando

Pagamento rateizzato per le bollette idriche 2008 di Alicudi, Ginostra e zone alte di Lipari. La richiesta di Fonti e Megna

Ha per oggetto "richiesta rateizzazione fatturazione servizio idrico anno 2008" la nota inviata dai consiglieri comunali del gruppo "Il Faro" al sindaco di Lipari.
IL TESTO:
Nei giorni scorsi sono state recapitate oltre 2000 bollette relative al Servizio Idrico Integrato per l’anno 2008, effettuato nelle cd. “zone alte” dell’isola di Lipari, a Ginostra e nell’isola di Alicudi.
PREMESSO che con Determina Sindacale n. 49 del 30 maggio 2008 è stata rideterminata la tariffa per il consumo idrico dell’anno 2008 per le sole utenze comunali, per le quali è stato disposto un cospicuo aumento, da € 1,01 ad € 1,74 , per ogni metro cubo di acqua consumato;
CONSIDERATO che nel corrente anno 2009, nei mesi di Marzo, Luglio e Dicembre, il Comune di Lipari ha proceduto ad emettere rispettivamente le fatturazioni degli anni 2006, 2007 e 2008, nonostante l’art. 31 del Regolamento Comunale approvato con Delibera Consiliare n. 93 del 10.12.02, prescriva il compimento degli adempimenti di fatturazione/calcolo del dovuto con cadenza trimestrale;
TENUTO CONTO che negli ultimi 18 mesi il Comune di Lipari ha irritualmente emesso le fatturazioni del servizio idrico per 5 annualità, dal 2004 al 2008, e che pertanto gli utenti delle frazioni alte hanno dovuto sostenere, in poco più di un anno, gli esorbitanti costi relativi a 5 anni di consumo idrico, per responsabilità che non possono essere certamente imputate all’utenza;
VISTO l’art. 33 del Regolamento Comunale ai sensi del quale, “in casi particolari ed eccezionali, valutati di volta in volta dall’Amministrazione dell’Ente Gestore dell’acquedotto, (il Comune di Lipari, nella fattispecie) questa con decisione motivata potrà consentire pagamenti rateizzati”;
PRESO ATTO che le fatture per l‘anno 2008, emesse in data 01/12/2009 ed inviate nei giorni successivi a mezzo posta ordinaria, sono state recapitate all’utenza nell’imminenza della data di scadenza ed in taluni casi, addirittura ben oltre il termine ultimo fissato al 20/12/2009;
ATTESO che l’art. 34 del Regolamento Comunale del Servizio Idrico prevede in caso di ritardato pagamento, l’applicazione degli interessi legali, nonché di un’indennità di mora compresa tra il 2% ed il 6 % dell’importo totale e che, nonostante il regolamento prescriva l’obbligo di evidenziare in bolletta la misura dell’indennità di mora e degli interessi di ritardato pagamento, gli stessi non vengono riportati nelle fatturazioni comunali e pertanto non sono applicabili all’utenza;
Per quanto esposto in narrativa, che si intende integralmente richiamato,
I sottoscritti Consiglieri Comunali
Francesco MEGNA e Gesuele FONTI
= C H I E D O N O =
Di voler disporre il PAGAMENTO RATEIZZATO, previsto dall’art. 33 del Regolamento Comunale del Servizio Idrico, per tutte le fatturazioni dell’anno 2008, senza aggravio di ulteriori oneri e/o interessi legali a carico degli utenti, tenuto conto della peculiarità e delle specificità della procedura di fatturazione eccessivamente penalizzante per l’utenza, a causa di ritardi ed irregolarità certamente ad essa non ascrivibili;
Che, in considerazione del minimo margine fissato tra la data di emissione e quella di scadenza delle fatture dell’anno 2008, che non tiene conto dei tempi tecnici per l’imbustamento, l’invio ed il recapito delle fatture all’utenza, non vengano applicati interessi legali per il ritardato pagamento ed indennità di mora, anche perchè non evidenziati in bolletta ai sensi dell’art. 34 del Regolamento Comunale.
= P R O P O N G O N O =
Di voler disporre la rateizzazione con le seguenti modalità:
UNICA SOLUZIONE: Per importi inferiori ad Euro 200,00;
IN DUE RATE: per importi compresi tra Euro 200,00 ed Euro 400,00;
IN TRE RATE: per importi superiori ad Euro 400,00.
IN QUATTRO RATE: per importi superiori ad Euro 1000,00
Con osservanza.
________________ ________________
Francesco MEGNA Gesuele FONTI

REGIONE, LOMBARDO NOMINA LA NUOVA GIUNTA

Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, ieri sera ha ‘revocato’ la vecchia giunta e firmato i decreti di nomina degli assessori che fanno parte del nuovo governo regionale.
Entrano a far parte del governo Pier Carmelo Russo, segretario generale della Regione, e Mario Centorrino, economista e docente universitario di Messina. Riconfermati gli altri quattro tecnici: Massimo Russo, Caterina Chinnici, Gaetano Armao e Marco Venturi.
Riconfermati anche gli assessori ‘politici’ Luigi Gentile, Nino Strano, Michele Cimino e Titti Bufardeci, assieme a Lino Leanza e Roberto Di Mauro.
La giunta si riunirà domani in tarda mattinata per l’attribuzione delle deleghe e per discutere della nomina dei dirigenti generali degli assessorati con le nuove competenze assegnate - a partire dal primo gennaio - dalla riforma della pubblica amministrazione regionale.
“L’ingresso di due tecnici di indiscutibile competenza – afferma il presidente della Regione, Raffaele Lombardo - rafforza una compagine di governo che intende affrontare le riforme necessarie per il rilancio dell’economia siciliana. In questa direzione ci sarà di grande aiuto la conoscenza della ‘macchina’ regionale che è propria di Pier Carmelo Russo, così come sarà preziosa la competenza di Mario Centorrino, che è uno dei più profondi conoscitori dei pregi e dei difetti del contesto economico siciliano e di tutto il Mezzogiorno”.

lunedì 28 dicembre 2009

Il coro polifonico di Lipari davanti al Presepe del mare

Si è tenuto stasera nella Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio a Marina Corta, davanti al Presepe del Mare allestito dall'Associazione SS. Cosma e Damiano, un concerto di Canti natalizi del Coro Polifonico di Lipari diretto dal maestro Alessandra La Cava.
Vi proponiamo il video-integrale di uno dei brani eseguiti e lo stralcio di altri due:

PESCA: 1 MILIONE EURO PER ACCORDO CON CENTRALI COOPERATIVE

L'assessore regionale alla Pesca, Titti Bufardeci, ha siglato questa mattina l'Accordo quadro con le cinque centrali cooperative del settore pesca (Unci, Unicoop, Agci, Confcooperative e Legacoop). L'accordo ha una dotazione finanziaria di circa 950 mila euro che verranno utilizzati dalle centrali per i servizi da erogare ai propri soci.
“Abbiamo riattivato - spiega Bufardeci - un meccanismo di assistenza diretta alle cooperative della Pesca, in una fase delicata come questa, con la prossima entrata in vigore del nuovo regolamento comunitario sui controlli. E' l'ennesimo atto concreto che dimostra l'attenzione del governo regionale nei confronti delle marinerie siciliane”.
Era dal 2005 che l'amministrazione regionale non procedeva alla stipula di accordi quadro per le cooperative del settore.
“E’ un segno importante - conclude Bufardeci - che rinnova la collaborazione tra la Regione e il mondo associativo, una prassi fondamentale per superare questo periodo di congiuntura economica negativa”.

Selezione di opere audiovisive e cinematografiche per la videolibrary del Museo del Cinema di Stromboli

(Ornella Costanzo) Il Museo del Cinema di Stromboli annuncia l’apertura della fase di raccolta e selezione delle opere audiovisive e cinematografiche che andranno a costituire il corpus del museo.
La finalità del bando è quella di censire le opere audiovisive più e meno celebri che compongono la memoria audiovisiva dell’isola di Stromboli e delle Eolie, dalle esperienze cinematografiche delle origini a oggi.
Il Museo seleziona opere audiovisive che abbiamo come scenario, soggetto o protagonista l’isola di Stromboli, o più in generale le Isole Eolie. Sono ammesse alla selezione anche opere in cui Stromboli e/o le Eolie compaiano come scenario non esclusivo, semplice citazione o come pura location di storie di finzione senza diretti riferimenti toponomastici.
Il Museo del Cinema di Stromboli raccoglie opere per la creazione delle seguenti sezioni: Cinema, Video indipendente Televisione, Home movies, Laboratori.
La selezione delle opere averrà a giudizio insindacabile della direzione del Museo.
La prima fase di raccolta delle opere sarà aperta dalla data di pubblicazione del presente bando sul Blog del Museo del Cinema di Stromboli fino al 30 giugno 2010. Le opere segnalate al museo entro questa data potranno essere prese in considerazione per leiniziative del Museo per la prossima estate.
Scarica il bando e la scheda di iscrizione da questo link: http://www.museodistromboli.blogspot.com/
www.museodistromboli.it
Il Museo del Cinema di Stromboli augura a tutti un vulcanico 2010!

Collegamenti marittimi: Qualcosa si muove

Si apre uno spiraglio nei collegamenti marittimi odierni, almeno sulla tratta Milazzo-Vulcano-Lipari e viceversa. Intorno alle 13,00 è arrivato a Lipari il traghetto "Isola di Stromboli" che effettuerà, di conseguenza, il viaggio inverso.
Alle 12,15 ha lasciato Lipari per Milazzo il catamarano della Ustica Lines.
Ancora al palo i collegamenti per le isole minori e per Ginostra.

"U Bambineddu du strittu". Il comunicato dei Cantori e i loro auguri agli eoliani sparsi nel mondo

COMUNICATO STAMPA
I Cantori Popolari delle Isole Eolie ringraziano sentitamente tutti coloro i quali hanno permesso la straordinaria riuscita del presepe vivente “U Bambineddu du strittu”, tenutosi sabato scorso a Lipari nella piazzetta di San Bartolo (fuori le mura) in via Maddalena.
In particolare le ditte Edilcisa, Paino, Caruso, Zaia e Lo Schiavo per la realizzazione delle strutture in legno ed i semplici cittadini per la partecipazione, quali figuranti, al presepe.
Non possiamo esimerci dal rivolgere un grazie alla redazione di Eolnet ed al suo direttore Salvatore Sarpi il quale, in forza all’ampio servizio filmato e fotografico, realizzato per l’occasione, ha consentito ai nostri compaesani sparsi nel mondo di vedere qualcosa di particolare e suggestivo del loro paese natio e per i quali gli stessi hanno, tramite mail, inviato alla su citata redazione attestati di apprezzamento per l’iniziativa.
Ed è proprio a questi che, in particolare, “I Cantori Popolari delle Isole Eolie” rivolgono un caloroso ed affettuoso saluto accompagnato da un sincero augurio di Buon Anno.
Il Presidente
( Rag. Giuseppe BIANCHI)

Capodanno sullo Stromboli

(Gianluca Giuffrè- Gazzetta del sud) Le Eolie tentano di stupire sempre più i loro visitatori. Dal Babbo Natale che arriva sulla barca(nella foto di s.s.) al capodanno col botto.
A Lipari è stata l'associazione SS. Coma e Damiano a organizzare l'arrivo del rubicondo babbo Natale su un gozzo. I bambini dell'isola, riuniti sulla battigia con i loro genitori, hanno aspettato l'arrivo della caratteristica imbarcazione. Babbo Natale è sbarcato nella penisoletta del Purgatorio a Marina Corta e ha distribuito piccoli panettoni a tutti i presenti facendosi fotografare con i bambini.
A Stromboli ora è tutto pronto per il quinto appuntamento della manifestazione "Capodanno sullo Strombolì". Una bella iniziativa portata avanti da qualche anno dagli operatori turistici dell'isola e dalle guide vulcanologiche.
Gli amanti del trekking, gli isolani ed i turisti potranno festeggiare con spumante e dolci tipici eoliani e strombolani l'arrivo del nuovo anno sui crateri dello Stromboli, accompagnati dalle guide vulcanologiche autorizzate. Per i fuochi d'artificio ci penserà "Iddu", come viene chiamato il vulcano dagli isolani, con le sue superbe e luminescenti esplosioni di lava, rosso fuoco. Esplosioni che di notte danno l'effetto di un vero e proprio fuoco d'artificio. Dopo l'escursione sui crateri, chi avrà ancora energia, potrà andare a ballare e festeggiare nei vari locali dell'isola. Per chi, invece, non ha voglia di camminare lo spettacolo delle esplosioni dello Stromboli sarà garantito (mare e vulcano permettendo) via mare con una barca che si fermerà davanti alla 'Sciara del Fuoco". Anche quest'anno è prevista la partecipazione di un centinaio di persone al capodanno strombolano.


«Durante il periodo invernale - afferma il decano delle guide di Stromboli, Mario Zaia, detto Zazzà - quasi tutti gli escursionisti sono di nazionalità straniera ma ultimamente cominciano ad affacciarsi, timidamente, anche gli italiani».


«Ci vorrebbero più iniziative simili unite ad un miglioramento dei collegamenti - osserva Alessio Tosto, un visitatore siciliano - per poter cominciare a parlare di destagionalizzazione del turismo alle Eolie»

Brevi

MESSINA: CARD.BAGNASCO VISITA LUOGHI COLPITI DA ALLUVIONE - Il cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, in mattinata si rechera' in visita a Scaletta Zanclea e Giampilieri, in provincia di Messina, colpiti dall'alluvione dell'ottobre scorso. Alle ore 17.30 Bagnasco presiedera' la celebrazione eucaristica nella Basilica Cattedrale a conclusione dell'Anno Centenario nel ricordo del Terremoto del 1908.
Concelebreranno Mons. Calogero La Piana, Arcivescovo di Messina-Lipari Santa Lucia del Mela, gli Arcivescovi Emeriti e i Vescovi dell'episcopato siciliano

Lipari: Non viaggia neppure il traghetto Siremar- Non ha mollato gli ormeggi da Milazzo, almeno per il momento, a causa delle avverse condizioni meteo-marine, neppure il traghetto Siremar la cui partenza per l'arcipelago è rimasta a lungo in dubbio.
A Lipari, al momento, nel porto di Sottomonastero è ormeggiato il catamarano dell'Ustica Lines che sarebbe dovuto partire stamattina. Al porto rifugio di Pignataro è fermo un aliscafo Siremar.

"Grazie per quello che fate per noi". Ci scrivono dall'Australia

Riceviamo da Sam Iacono e pubblichiamo:
CARISSIMO DIRETTORE SARPI,
VOREI RINGRAZIARE TUTTA LA REDAZIONE DI EOLIE NEWS DI QUELLO CHE VOI FATE PER GLI EOLIANI IN AUSTRALIA FACENDOCI VEDERE QUELLO CHE SUCCEDE NELLE NOSTRE ISOLE.
MI AUGURO CHE CONTINUATE A FARCI VEDERE TANTI RICORDI E TANTE
COSE BELLE. GRAZIE DELLE FOTO DEL PRESEPE VIVENTE.
TANTI AUGURI ALLE VOSTRE FAMIGLIE E CHE L’ANNO NUOVO CI PORTI SALUTE E PACE A TUTTI
HAPPY CHRISTMAS AND A HAPPY NEW YEAR
SALVATORE IACONO E FAMIGLIA DA SYDNEY AUSTRALIA
CIAO A TUTTI

NDD- Caro Sam, cari eoliani d'Australia e di qualsiasi altra parte del mondo, eolie news è nato e va avanti, tra mille sacrifici, anche e principalmente per tenere vivo quel legame, quel cordone ombelicale con chi non vive più fisicamente nelle nostre isole.
Questo messaggio di Sam, i continui riscontri, gli accessi giornalieri da ogni parte del mondo dove si trovano eoliani mi riempie di gioia e di orgoglio e mi spinge a continuare sulla strada intrapresa che non è sempre facile da percorrere.
Colgo l'occasione per augurare ai "fratelli d'Australia", così come a tutti gli eoliani che si trovano in giro per il mondo (e non sono pochi) un radioso 2010, ricco di ogni soddisfazione.
Salvatore Sarpi

Riconoscimento Distretti turistici Il decreto dell'assessore Strano approda in commissione all'Ars

Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, ha inviato alla competente commissione dell'Ars, per la presa d'atto, il decreto predisposto dall'assessore regionale al Turismo, Nino Strano, che fissa "Criteri e modalità per il riconoscimento dei Distretti Turistici". Da gennaio così partirà la procedura per il riconoscimento. I Distretti turistici hanno come finalità quella del miglioramento delle condizioni dell'offerta turistica complessiva, di fruibilità ed accessibilità dei fattori di attrazione situati nel territorio del distretto stesso, nonché all'aumento dei volumi relativi al turismo pernottante e della spesa turistica.
La perimetrazione del Distretto turistico deve tenere conto delle peculiarità del territorio che deve caratterizzarsi per un'offerta integrata e per la presenza di attrattori turistici in grado di costituire autonoma capacità di destinazione turistica. I distretti devono essere costituiti prioritariamente in forma territoriale tra territori contigui, appartenenti anche a province diverse.
Ai fini del riconoscimento, il distretto deve avere, pena l'inammissibilità, un'adeguata consistenza demografica di almeno 200.000 abitanti, una significativa capacità ricettiva pari ad almeno 7.500 posti letto complessivi, ubicati all'interno dei comuni facenti parte del distretto e deve possedere almeno un esercizio commerciale ogni 350 abitanti.
Il territorio del Distretto deve, inoltre, avere infrastrutture culturali materiali ed immateriali ( siti museali, archeologici, architettonici etc., manifestazioni e/o rassegne con almeno cinque anni consecutivi di rappresentazione) o naturalistiche (parchi o altro). Non potranno essere riconosciuti distretti turistici formati da un'aggregazione territoriale inferiore a dodici comuni. I distretti devono essere promossi da enti pubblici, enti territoriali siciliani e, obbligatoriamente, anche da soggetti privati che intendono concorrere allo sviluppo turistico del proprio territorio o di più territori.
In tal senso a Milazzo si sta lavorando per il Distretto e proprio in questo fine anno un gruppo di strutture turistiche presenti sul territorio (isole Eolie incluse) hanno aderito alla proposta della Foral tourist services di Milazzo al fine di consorziarsi per poi valutare l'ipotesi di aderire alla nuova realtà proposta dalla Regione. Il primo appuntamento per questo Consorzio sarà la la partecipazione a febbraio alla Bit di Milano. «Sono contento della sensibilità dimostrata da parecchi operatori del settore alla mia proposta – ha affermato il presidente Fortunato Alacqua - ed ho notato in loro determinazione ed una totale disponibilità ed utilità all'iniziativa, unica nel suo genere, a favore di una sempre più ampia visibilità ed una maggiore organizzazione dei servizi turistici nel comprensorio di Milazzo e delle Isole Eolie».
Alacqua evidenzia altresì che «è in via di perfezionamento l'accordo con un Ente per il lavoro interinale e per la formazione di personale da inserire nelle strutture turistiche, dando così opportunità di lavoro a tanti giovani neodiplomati o laureati ».

Eolie: Soffia il vento di tramontana. Ed è isolamento totale nelle isole minori e a Ginostra

Eolie isolate per le forti raffiche di vento di tramontana che le stanno investendo dal tardo pomeriggio di ieri.
Il mare alquanto agitato non consente da ieri pomeriggio i collegamenti con Alicudi, Filicudi, Panarea, Stromboli e la frazione di Ginostra.
Da stamani non viaggiano neppure i mezzi da Milazzo verso Vulcano, Lipari e Salina. In forte dubbio anche la partenza da Milazzo del traghetto "Isola di Stromboli".
Alle 7 Lipari e Vulcano sono state collegate con Milazzo attraverso l'aliscafo e il traghetto Siremar.
Petit Patapon a Lipari
Petit Patapon è.... il nuovo punto di riferimento per l'abbigliamento dei bambini da 0 a 12 anni.
Petit Patapon di Tiziana Orto lo trovi sul
C.so Vittorio Vittorio Emanuele
Petit Patapon... perchè crescere è bello!

domenica 27 dicembre 2009

UGL SCUOLA SICILIA. ELENCHI PRIORITARI, PROROGATO AL 14/01/2010 IL TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE.

COMUNICATO STAMPA
Con Decreto del Direttore Generale del 23/12/2009, il Miur ha ritenuto necessario un differimento rispetto alla prevista data dell'08/01/2010,della scadenza per la presentazione delle domande anche a seguito della chiusura di molte scuole per motivi atmosferici proprio in un periodo utile alla presentazione delle istanze.
Ricordiamo, a tutti coloro interessati al provvedimento che, tramite le nostre segreterie provinciali, possono ricevere tutte le informazioni inerenti alla gestione delle domande.
27/12/2009
La Segreteria Regionale Ugl Scuola Sicilia

Viaggio fotografico all'interno del Presepe vivente dei Cantori Popolari delle Eolie

Al presepe “U Bambinieddu du strittu”, rappresentato ieri sera dai Cantori popolari delle Eolie, dopo il video già pubblicato, dedichiamo un viaggio per immagini attraverso tutta una serie di scatti(una quarantina circa) effettuati ieri sera.

Salina: Celebrato il centenario dell'autonomia dei Comuni isolani

(Michele Merenda- Gazzetta del Sud) Celebrato ieri il centenario della costituzione dei tre comuni dell'isola di Salina: Leni, Malfa, S. Marina Salina. Dopo essersi affrancata da Lipari nel 1867 grazie alle forti iniziative degli intellettuali dell'epoca, l'isola più verde delle Eolie ha vissuto circa 40 anni come comune unico con sede a S. Marina. Ma già l'anno seguente all'indipendenza, nacquero dei forti attriti tra gli esponenti delle frazioni principali. La situazione divenne ancor più complicata nei primi anni del 900; sul finire del secolo precedente, infatti, i vigneti dell'isola erano stati colpiti dal parassita della Filossera, mettendo così in ginocchio la florida economia salinese ed acuendo in maniera esponenziale i contrasti interni, dovuti anche al lungo isolamento in cui erano rimasti i singoli territori. Il 26 dicembre del 1909 un decreto regio sanciva definitivamente la nascita dei tre comuni. E ieri, il comune di Leni ha voluto solennizzare l'evento con un consiglio comunale per l'occasione, una messa solenne ed una cerimonia di fronte al municipio, dove sono stati ricordati tutti i sindaci ed i podestà lenesi.
«Nel 1867, di fatto - ha ricordato Gullo -, Salina usciva da quella sorta di medioevo feudale in cui versavano le Eolie. Se leggiamo i documenti dell'epoca, è evidente l'oppressione che si viveva in quei giorni, soprattutto per la totale assenza di una scuola. Ed è proprio nelle scuole che nascono i focolai di aggregazione e di identità. Il paese di Leni è sempre vissuto in pace e di fatto, dopo il commissariamento, nel 1911 venne eletto come primo sindaco don Picone, a testimonianza di quella tradizione che vedeva nelle parrocchie il centro in cui si governavano le comunità. Oggi - ha concluso il sindaco - voglio dare il mio impegno affinché questi documenti storici diventino patrimonio dei nostri studenti». E per ciò sarà istituita una borsa di studio. Nel corso della cerimonia, le Guardie del Servizio Forestale hanno consegnato una targa al merito al sindaco Gullo.

sabato 26 dicembre 2009

"U Bambinieddu du strittu". Successo ed apprezzamenti per la rappresentazione dei Cantori popolari delle isole Eolie

Solito successo e tanti apprezzamenti per l' ormai tradizionale Presepe vivente “U Bambinieddu du strittu” che si è tenuto, nonostante le condizioni meteo non proprio ideali, nella piazzetta di San Bartolomeo (Via Maddalena) a Lipari .
I Cantori popolari delle isole Eolie, diretti dal maestro Nino Alessandro, anche questa volta hanno centrato perfettamente l'obiettivo realizzando una rappresentazione di elevato livello qualitativo. L'ambiente che è stato creato, anche attraverso il duro lavoro di chi poi non appare nella rappresentazione, è stato davvero molto suggestivo e coinvolgente.
Al Presepe vivente "U Bambiineddu du strittu" è dedicato l'ampio servizio filmato che segue, realizzato stasera all'inizio della rappresentazione. Immagini, a volte in chiaro-scuro, in quanto tutto si è tenuto alla luce fioca delle fiaccole, di lumi e lumini.
Domani, invece, vi proporremo un ampio servizio fotografico dedicato all'evento.
IL VIDEO:

La sezione di Catania dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ricorda Salvatore Velardita.

Venerdì 25 dicembre, nel Santo giorno di nostro Signore Gesù, dopo una lenta malattia ha trovato sollievo dalla sofferenza terrena, Salvatore Velardita.
Nel 1971, su incarico dell’Istituto Internazionale di Vulcanologia, era giunto a Lipari, dove svolse la professione di tecnico di ricerca presso l’Osservatorio Geofisico sino al 2004. Oltre alla grande passione per l’elettronica che fu in grado di trasmettere, amava privatamente la scultura, la musica, l’astronomia…
Così lo ricorda oggi, il direttore della sezione INGV di Catania:
“…lo stimavo profondamente per la sua capacità, ingegnosità e disponibilità. Per chi lo conosceva e per chi non lo conosceva, mi preme ricordare il forte contributo che egli ha dato alla nascita e allo sviluppo della rete sismica delle Isole Eolie”.
Alla famiglia, al figlio Giuseppe particolare, le condoglianze di Eolienews

Ginostra e le bombole di gas. Giusto dare a Cesare quel che è di Cesare

Ginostra è stata rifornita di bombole di gas ma è giusto evidenziare che, contrariamente alle notizie diffuse da altri organi di stampa, non è stata una nave della protezione civile ad effettuare il trasporto.
Come da Eolie news, riportato nel primo pomeriggio, a trasferire nel borgo le bombole è stato piuttosto un mezzo, incaricato dalla Protezione civile, nello specifico dal sindaco Mariano Bruno nelle sue funzioni di delegato di PC.
Trasferimento reso possibile, comunque, grazie alla disponilità dell'imprenditore Sergio La Cava che ha messo a disposizione per il trasporto il traghetto della NGI.
Nave traghetto che, tra l'altro, nell'operare a Ginostra ha riportato danni al portellone. Per effettuare il trasporto il dott. Sergio La Cava aveva anche inviato nella frazione, nei giorni precedenti, un proprio incaricato per rendersi conto di quelli che potevano essere i margini di operatività nella struttura portuale.

Salina: a rischio il set del film Il Postino?

(da Il resto del Carlino) Un cancello apposto a una grotta e una scala ricavata dentro il tufo. Questi finora i lavori che un villeggiante di Messina ha già attuato a Pollara, la baia di Salina set del Postino (che risale al 1994), l’ultimo film interpretato da Massimo Troisi. Interventi minori, ma che hanno destato preoccupazione in una zona dove vige un vincolo di immodificabilità assoluta sancito dal piano paesistico delle Eolie, la legge regionale 78 del 1976 e dal regolamento della riserva delle Felci e dei Porri.
A fare scattare l’allarme è stato l’isolano Pippo Caffarella, pittore e proprietario della «casa del Postino» e il circolo di Legambiente dell’isola, cui è seguito l’intervento del Comune di Malfa che ha imposto subito lo stop ai lavori, pur minimizzando in un secondo momento la portata dell’opera.
Clara Puppo, presidente di Legambiente Salina si è chiesta: «Si tratta di capricci di un proprietario eccentrico oppure sono i preparativi per una speculazione immobiliare?». Sullo sfondo infatti le voci su acquisti del villeggiante in questione di alcuni terreni nel circondario, oltre alle «balate» già comprate, le tipiche grotte di tufo usate dai pescatori come magazzini per il pesce.
La Nuova Ecologia, mensile dell’associazione ambientalista, ha denunciato inoltre «alcune modifiche al sistema di scolo delle acque piovane e la presunta ricerca da parte del villeggiante di imprese disposte a realizzare una rete fognaria». La baia di Pollara con la sua caratteristica spiagga invece avrebbe bisogno della messa in sicurezza del costone che sovrasta tutto il litorale. Più volte difatti la spiaggia è stata interessata da crolli di massi. Per fortuna si sono sempre verificati «fuori stagione» e di conseguenza non vi sono stati mai problemi per tutti coloro – isolani e vacanzieri che la frequentano – ma un intervento risolutivo appare ormai urgente.

Ginostra: Arrivate le bombole di gas

Un mezzo, su disposizione della Protezione Civile, è giunto a Ginostra per rifornire la comunità ginostrese di bombole di gas. Da alcune settimane i trenta isolani erano costretti a cucinare e riscaldarsi con la legna a causa dell'esaurimento di tutte le scorte di gas dell'isola e del mancato attracco delle navi di linea. "È stato un gradito regalo di Natale per tutti noi", dice il portavoce degli abitanti, Mario Lo Schiavo, che nei giorni scorsi aveva lanciato l'allarme per la mancanza di gas alle istituzioni.

Brevi dalle Eolie di Ginostra reporter

Siremar:Piano a quattro - "Regalo" natalizio della Siremar agli eoliani. E' tornato attivo da ieri, infatti, il piano a quattro per quanto riguarda i collegamenti a mezzo aliscafi da e per l'arcipelago.

U' Bambinieddu dei Cantori e Padre Pio - I Cantori Popolari delle Isole Eolie” danno appuntamento per questa sera, a partire dalle ore 17 e 30 circa, con il consueto ed ormai tradizionale Presepe vivente “U Bambinieddu du strittu” che quest’annosi terrà nella Piazzetta di San Bartolomeo (Via Maddalena) a Lipari .
Intanto dal 24 sera grazie alla sempre attiva signorina Bartolina Caputo, che si è avvalsa della collaborazione di Fabio Currò e di un altro residente nell'isola, è stato deposto un Gesù Bambino tra le braccia della statua di Padre Pio.
Vi proponiamo un breve video:


Gemellaggio tra scuole. L'articolo pubblicato su "Il Gazzettino"

Studenti "gemelli" pur nella diversità
Gianfranco Giuseppini
Auronzo: gemellaggio scuole “Unità nella diversità” è stato il filo conduttore del gemellaggio fra le scuole di Lipari e di Auronzo: l’istituto d’istruzione superiore Conti Eller Vainicher e il liceo linguistico “Cadore”. Tema questo che è stato evidenziato da tutti gli interventi di ieri mattina, nella sala consiliare del municipio, dei sindaci di Lipari, Mariano Bruno, e di Auronzo, Bruno Zandegiacomo Orsolina, degli assessori auronzani al turismo Dorigo e alla cultura Pais Becher, oltre che da quelli dei presidi delle scuole gemellate Tommasa Basile e Renato Fiori. Lo spunto è stato dato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, alla consegna ufficiale della targa Unesco “Dolomiti patrimonio dell’umanità” nello scorso agosto. Che l’unità d’Italia passa anche fra località geografiche apparentemente così lontane e così diverse, ma in realtà con molti punti in comune. Mentre il preside Fiori ha ringraziato l’Amministrazione civica auronzana per la sua sensibilità nei confronti delle politiche giovanili, evidenziando la necessità che l’istruzione vada di pari passo con il turismo, è stata la preside Basile ad illustrare il progetto di gemellaggio scolastico. E’ un piano educativo, che ha ottenuto il sostegno del ministro per l’ambiente, Stefania Prestigiacomo, e che è proiettato nel futuro, rivolto alla costruzione di un turismo sostenibile. Il riconoscimento Unesco – è stato affermato - deve diventare un’importante opportunità per la creazione di nuove figure professionali in campo turistico. Il tutto nella consapevolezza del patrimonio, non solo naturalistico, che questi territori possiedono. Il primo scambio in programma è previsto per il prossimo mese di febbraio durante il quale Auronzo ospiterà circa 80 studenti liparoti. Visita che sarà ricambiata ai colleghi auronzani fra aprile e maggio.

venerdì 25 dicembre 2009

A Lipari Babbo Natale arriva dal mare. La banda "Città di Lipari" suona davanti al Presepe del mare

A Lipari stamani Babbo Natale è arrivato a bordo di un caratteristico gozzo nella penisoletta del Purgatorio a Marina Corta. Il Babbo Natale liparese ha distribuito panettoncini ai bambini presenti e si è fatto immortalare con gli stessi bimbi. Si tratta dell'ennesima bella iniziativa posta in essere dalla neonata Associazione SS. Cosma e Damiano. IL VIDEO:


Subito dopo l'arrivo di Babbo Natale, davanti alla Chiesa dei SS. Cosma e Damiano e quindi davanti al Presepe del Mare, la banda "Città di Lipari" ha eseguito alcuni pezzi natalizi. IL VIDEO:

Buon Natale! Gli auguri e il messaggio di Don Giuseppe Mirabito

Per il Santo Natale 2009 Eolie news ha affidato a Don Giuseppe Mirabito il compito di fare giungere a tutti i lettori il messaggio natalizio. Ascoltiamolo::

giovedì 24 dicembre 2009

Gesù Bambino e il presepe del mare di Marina Corta

Con una suggestiva e coinvolgente processione il Bambino Gesù stasera è stato trasportato, a conclusione della Santa Messa, dalla Chiesa di San Giuseppe alla Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio di Marina Corta
Alla luce delle torce ed accompagnato dal canto dei fedeli Don Giuseppe Mirabito ha portato il Bambino Gesù sino in prossimità del Presepe del mare, realizzato dall'Associazione SS. Cosma e Damiano, e lo ha consegnato ad uno dei fedeli che lo ha deposto nella conchiglia-culla.

Vi proponiamo il video:

Il mercatino di Natale di Lami e la Compagnia Popolare Liparense

Ultimo appuntamento stasera a Lami per il "Mercatino di Natale" organizzato dalla locale Associazione Borgata Lami.
Un modo diverso ed originale di avvicinarsi al Natale frutto della creatività dei soci e dei residenti nella borgata così come di coloro che, tra tanti sacrifici, hanno esposto nei caratteristici stand appositamente realizzati.
Ma il mercatino natalizio non è stata l'unica iniziativa poichè è stato realizzato anche un suggestivo presepe ai bordi dell'antica mulattiera
Una iniziativa, quella dell'Associazione Borgata Lami, perfettamente riuscita che stasera è stata suggellata dalle melodie natalizie dei componenti della Compagnia Popolare Liparense.
Vi proponiamo il video realizzato stasera che riprende il mercatino e una parte dell'esibizione della Compagnia Popolare Liparense:

Gli auguri del sindaco di Lipari a tutti gli eoliani e ai "fratelli d'Australia"

Santa Messa con tradizionale scambio di auguri questa mattina nell'aula consiliare del comune di Lipari. Alla Santa Messa, officiata da Mons. Gaetano Sardella, hanno preso parte il sindaco Mariano Bruno, gli assessori, alcuni consiglieri comunali, dirigenti e dipendenti comunali e qualche cittadino.
A conclusione della Santa Messa il sindaco di Lipari, attraverso il nostro sito, ha inviato i video-auguri di Buon Natale a tutti gli eoliani e anche ai nostri concittadini che vivono in Australia.
I VIDEO CON LA PARTE INIZIALE DELLA SANTA MESSA E GLI AUGURI DEL SINDACO MARIANO BRUNO:

Buon Natale (di Anna Miracula)

E' NATALE
BUON NATALE A CHI NON HA PROBLEMI
E BUON NATALE
A CHI INVECE VIVE AGLI ESTREMI
BUON NATALE AL FORTUNATO
E BUON NATALE A CHI CON LA CAMICIA NON E’ NATO
BUON NATALE AL RICCO IMPRENDITORE
E BUON NATALE A CHI DI RICCO HA SOLO IL CUORE
BUON NATALE AL POTENTE
E BUON NATALE A CHI A LUI DEVE UMILIARSI SENZA POI OTTENERE NIENTE
BUON NATALE ALL’IMPIEGATO
CHE E’ CONSAPEVOLE DI NON AVER SAPUTO BEN LAVORARE,
E BUON NATALE
A CHI HA SUBITO L’INGIUSTIZIA ARRECATA DAL SUO LAVORO FATTO MALE,
BUON NATALE
ALL’OPERAIO CHE DEVE DIFENDERE IL SUO SALARIO
E BUON NATALE AL SUO DATORE DI LAVORO QUANDO NON GLI PAGHERA’ IL GIUSTO ONORARIO
BUON NATALE
AL CASSAINTEGRATO CHE DOVRA’ CONTARE SUI POCHI SPICCIOLINI PER FAR TROVARE SOTTO L’ALBERO UN PICCOLO DONO AI PROPRI BAMBINI,
E BUON NATALE
ANCHE A COLUI CHE LO HA MESSO SOTTO CASSA INTEGRAZIONE
PERCHE’ DI SICURO PER IL SUO BAMBINO SOTTO L’ALBERO CI SARA’ UN REGALONE,
BUON NATALE A CHI SI UMILIA PER AVERE UN LAVORETTO
E BUON NATALE A CHI GLIELO CONCEDERA’ SAPENDO CHE AVRA’ UNO SCHIAVO AL SUO COSPETTO.
BUON NATALE ALLA BUONA MAESTRA INSULTATA ,OFFESA E UMILIATA CON LA SOLA COLPA DI ESSERE MOLTO MALATA
E BUON NATALE
ANCHE A QUELLE MAESTRE CHE HANNO FATTO DELLA SCUOLA UN FILM DELL’ORRORE, CONFONDENDO LA VIOLENZA CON L’EDUCAZIONE.
BUON NATALE
AL POLITICO DI TURNO CHE PENSA SOLTANTO AL SUO BENESSERE
E BUON NATALE
ANCHE A CHI COME LUI VORREBBE ESSERE
PENSANDO CHE LUI GODA DI TUTTE LE FORTUNE E DI TANTI BENEFICI
MA CHE NON HA INTORNO A LUI L’AFFETTO DEGLI AMICI MA SOLTANTO IPOCRISIA, ASTIO E RANCORE.
NON CONOSCENDO DEL NATALE LA PAROLA “AMORE”.
VUOI O NON VUOI IL NATALE ARRIVA LO STESSO
DIO RINASCE OGNI ANNO MA DOVREBBE FARLO PIU’ SPESSO
PERCHE’ IL CUORE AMARO SPESSO CI ALLONTANA
DA GENITORI,PARENTI,AMICI,FRATELLI
PROPRIO IN QUESTI GIORNI CHE DOVREBBERO ESSERE I PIU’ BELLI,
PER INTERESSE,ODIO,E VARIE IMBECILLITA’
MA CHI L’HA DETTO CHE A NATALE VINCONO LA SOLIDARIETA’ E LA BONTA’?
SENZA L’ACCENTO QUESTE DUE PAROLE NON AVREBBERO LO STESSO SIGNIFICATO
MA ACCENTO O NON ACCENTO E’ DENTRO DI NOI CHE IL LORO VALORE
DEVE ESSERE RICERCATO,
TRA PACCHI, FIOCCHETTI , REGALI E MESSAGGINI AUGURALI
DIMENTICHIAMO SPESSO QUANTO SIAMO FORTUNATI RISPETTO A CHI TRASCORRE IL NATALE NEGLI OSPEDALI.
MA E’ QUESTA FESTA A RENDERCI COSI’ SOBRI , GIOCOSI E SERENI
SENZA FARCI SOFFERMARE SUI NOSTRI PENSIERI ,
CHE SIANO GIORNI TRISTI, ALLEGRI, MALINCONICI O SPENSIERATI
GLI AUGURI DI BUON NATALE SONO SEMPRE BEN ACCETTATI.
AUGURI
ANNA MIRACULA

Auguri!!!!!

Proroga dello stato d'emergenza e gemellaggio istituti Conti-Cadore (dalla Gazzetta del Sud di oggi)

Prorogato al 31 dicembre 2010 lo stato di emergenza nel territorio delle isole Eolie interessato da fenomeni vulcanici. Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri, riunitosi sotto la presidenza dell'on. Altero Matteoli. La proroga dello stato d'emergenza nel territorio eoliano è stata disposta per consentire il completamento degli interventi di protezione civile in atto.
Come si ricorderà lo stato di emergenza nelle isole Eolie venne proclamato per la prima volta all'indomani dell'eruzione dello Stromboli, con relativa onda anomala, verificatasi il 30 dicembre 2002. Successivamente alla proroga dello stato di emergenza il Governo provvederà a nominare il commissario o funzionario delegato. Ruolo ricoperto nel 2009 dal sindaco Mariano Bruno. I fenomeni vulcanici a cui la proroga dello stato d'emergenza fa riferimento non riguardano soltanto ciò che è legato all'attività dello Stromboli ma anche al fenomeno di degassazione sottomarina nel tratto di mare antistante gli isoletti che fanno da corollario a Panarea.
Riflettori dunque ancora puntati sulle isole "Patrimonio dell'umanità". E a tal proposito molto significativo il gemellaggio fra l'istituto d'istruzione superiore "Conti Eller Vainicher" di Lipari e il liceo linguistico "Cadore" di Auronzo nelle Dolomiti.
I due motivi trainanti del gemellaggio "Fuoco e ghiaccio: sulle orme di Dolomieu", che non è solo tra due scuole ma coinvolge due realtà territoriali molto distanti tra loro geograficamente e culturalmente, sono stati al centro degli interventi dei sindaci di Lipari, Mariano Bruno e di Auronzo, Bruno Zandegiacomo Orsolina, e di quelli dei presidi delle scuole gemellate Tommasa Basile (Conti) e Renato Fiori (Cadore).
La cerimonia si è tenuta nella sala consiliare del municipio di Auronzo. A questa farà seguito analoga iniziativa da tenersi a Lipari.
Lo spunto per questo gemellaggio, fortemente voluto dai due sindaci, è stato dato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, alla consegna ufficiale della targa Unesco "Dolomiti patrimonio dell'umanità" nello scorso agosto. Il Capo dello Stato, in quell'occasione, citando i siti delle Eolie e delle Dolomiti evidenziò come l'Unità d'Italia passasse anche attraverso due località geografiche apparentemente così lontane e così diverse.
Ad Auronzo è stata la preside Basile ad illustrare il progetto di gemellaggio scolastico. Si tratta di un piano educativo, che ha ottenuto il sostegno del ministro per l'ambiente, Stefania Prestigiacomo, proiettato nel futuro, rivolto alla costruzione di un turismo sostenibile.
Il riconoscimento Unesco – è stato affermato – deve diventare un'importante opportunità per la creazione di nuove figure professionali in campo turistico. Il tutto nella consapevolezza del patrimonio, non solo naturalistico, che questi territori possiedono.
Le due scuole hanno lavorato su una serie di ipotesi che riguardano l'eco-turismo sostenibile, certificati di sostenibilità e di qualità, i parchi, le aree marine protette e, soprattutto, le nuove professionalità.
Le scuole e le amministrazioni comunali vogliono rappresentare la possibilità, sulle orme di Dolomieu (geologo francese pioniere della moderna mineralogia e vulcanologia che scrisse di entrambi i siti , che fuoco e ghiaccio siano elementi significativi di un paese come l'Italia, nella ricorrenza del 150mo anno dell'Unità nazionale.
Il gemellaggio vedrà uno scambio di "ambascerie" nel quale vi sarà una scuola ospitante ed una scuola ospitata. L'intervento proposto renderà il viaggio parte integrante di un progetto formativo consentendo agli studenti di avvicinarsi e conoscere non solo dei luoghi ma anche la loro storia, le loro tradizioni, la cultura, gli abitanti.
Il primo scambio in programma è previsto per il prossimo mese di febbraio durante il quale Auronzo ospiterà circa 80 studenti liparoti. Visita che sarà ricambiata ai colleghi auronzani fra aprile e maggio.

L’EDUCAZIONE AMBIENTALE FA RETE. COSTITUITA L’ASSOCIAZIONE CENTRI PER L’EDUCAZIONE AMBIENTALE DELLA SICILIA

Venerdì 18 dicembre 2009 si è costituita l’associazione “Centri per l’Educazione Ambientale della Sicilia” (in breve CEA Sicilia Onlus), che mette in rete 14 associazioni che da anni si occupano di educazione ambientale e sostenibilità nei loro territori di riferimento.
“L’idea dell’associazione – dichiara Vincenzo Liardo, presidente della nuova associazione – è nata circa un anno fa, quando il 30 novembre 2008 le associazioni si sono incontrate per la prima volta a Niscemi, presso i locali del Museo Didattico di Storia Naturale, per la firma di uno specifico protocollo d’intesa. È così iniziato un percorso partecipato di collaborazione e di confronto che, sulla base comune dei valori di tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale, ha portato alla costituzione di un raggruppamento di associazioni, forte delle pluriennali e variegate esperienze delle singole realtà territoriali nel campo dell’educazione ambientale e della sostenibilità”
Le associazioni che hanno sottoscritto l’atto costitutivo, a Enna presso il CEA "Von Humboldt", sono:
Associazione Il Ramarro Onlus, Caltagirone; Associazione Ambientalista Marevivo, Delegazione Palermo; Associazione Ambientalista Marevivo, Delegazione Agrigento; Associazione naturalistica Kalura, Ragusa; Associazione NeT- Natura e Turismo, Catania; Associazione CIPREA, Palermo; Centro Educazione Ambientale Messina Onlus; Centro Educazione Ambientale Niscemi Onlus; Centro Educazione Ambientale Eolie Onlus, Lipari; Centro di Educazione Ambientale Alexander Von Humboldt, Enna; Palma Nana, Palermo; Associazione Circolo Piazzambiente Onlus, Piazza Armerina; Consorzio Giona/Nexus, Palermo; ORSA, Palermo
Tra le finalità statutarie della nuova associazione si citano la promozione, la pratica e la diffusione della cultura ambientale e, in particolare, l’educazione alla sostenibilità, l’educazione e l’interpretazione ambientale quali strumenti per far acquisire alle popolazioni comportamenti rispettosi del proprio ambiente e permettere di agire, individualmente o collettivamente, verso politiche di sviluppo sostenibile.
L’associazione si pone anche lo scopo di aprire una ampia riflessione sul ruolo che l'educazione ambientale e alla sostenibilità ricopre nella formazione del cittadino e sul ruolo che le istituzioni devono interpretare in questo contesto.
Obiettivo dell’associazione, supportata in ciò da un valido Comitato Tecnico Scientifico, è interpretare il ruolo di interfaccia nei confronti degli enti o istituzioni esterni per le azioni realizzate in modo congiunto, anche attraverso la consulenza o il supporto tecnico, scientifico e metodologico. Essa intende istituire uno spazio di confronto permanente sui temi del territorio, dell’ambiente e delle risorse locali e vuole costituire un luogo di scambio di buone prassi e di elaborazione di strategie e politiche comuni e condivise tra Enti e istituzioni di varia natura ed attori della comunità locale.
L’assemblea dei soci fondatori ha eletto all’unanimità, come presidente, Vincenzo Liardo del CEA Niscemi e, come vicepresidente, Francesco Cancellieri del CEA Messina.
Compongono il Consiglio Direttivo, inoltre, Renato Carella (Il Ramarro, Caltagirone); Paola Di Vita (Circolo Piazzambiente, Piazza Armerina); Enzo Donato (CEA Eolie, Lipari); Violetta Francese (CEA Net, Catania); Fabio Galluzzo (Marevivo, Agrigento); Fabrizio Giacalone (Palma Nana, Palermo); Francesco Picciotto (Consorzio Giona Nexus, Palermo).
Il Collegio dei Sindaci è invece composto da Giuseppe Maria Amato (presidente) (CEA Von Humoldt, Enna); Maria Gattuso (Marevivo, Palermo); Paolo Pirrotta (CIPREA, Palermo); Giovanni Di Falco (Kalura, Ragusa) (componenti).
La segreteria è stata affidata all’ORSA di Palermo.
L’adesione alla nuova associazione resta aperta a tutte quelle organizzazioni il cui statuto e attività risulteranno coerenti con le finalità del CEA Sicilia.
Hanno già manifestato interesse ad aderire all’associazione in qualità di soci sostenitori il CRIEA dell’Università di Catania, il CEA del Parco Fluviale dell’Alcantara e il Rocca di Cerere European and Global Geopark di Enna.
In fase di valutazione, quale socio in incubazione, la richiesta del CEA Belice.
Primo socio onorario, il Prof. Vincenzo Piccione.
Il Presidente dell’Associazione CEA Sicilia
Vincenzo Liardo
Il Vicepresidente
Franco Cancellieri

mercoledì 23 dicembre 2009

Biviano chiede proroga termini pagamento fatture del servizio idrico...e non solo

"Richiesta proroga dei termini: scadenza pagamento fatture del servizio idrico - anno 2008" è l'oggetto della nota indirizzata dal consigliere comunale Giacomo Biviano al sindaco di Lipari, Mariano Bruno.
IL TESTO:
Distinto Sindaco,
Premesso
Che con determina sindacale n. 49 del 30 maggio 2008, a seguito della segnalazione inoltrata dal Dirigente del 2° Settore “Economia e Finanza” in data 23/04/2008, prot. 15746, Lei ha proceduto alla rideterminazione delle tariffe idriche aumentandole di oltre il 70%, portandole da € 1.01 a € 1,74 per l’anno 2008.
Che tale aumento sproporzionato non trova alcuna giustificazione se non in una cattiva programmazione dei costi del servizio negli anni passati e nell’inadeguatezza totale nel risolvere il problema attraverso le migliorie e il potenziamento del dissalatore, il ripristino dei centri di raccolta, una maggiore attenzione tra l’acqua effettivamente immessa e quella erogata, l’eliminazione delle continue ed ingenti perdite nel circuito idrico (quasi il 50% di liquido disperso) e la scarsa valutazione o non valutazione delle numerose proposte per ridurre il costo del servizio, non ultima quella della Società tedesca “AQUA BLUE” che avrebbe tra l’altro dato lavoro ad oltre 150 persone. Questo, nonostante da anni siano stati previsti dal Governo Nazionale quasi 40 milioni di Euro per risolvere il problema del Ciclo delle Acque nel nostro Comune.
Considerato
Che nell’anno in corso si è proceduto alla bollettazione del servizio idrico per gli anni 2006 e 2007 con enorme aggravio economico per i nostri cittadini i quali si sono visti recapitati d’un colpo ben due fatturazioni.
Che, nonostante ciò, si è proceduti alla fatturazione, sempre nell’anno in corso, del servizio idrico anche per l’anno 2008, emettendo le relative fatture in data 1 dicembre 2009 con scadenza 20 dicembre 2009 (terza fatturazione dell’anno).
Considerato, inoltre,
Che le stesse sono state spedite non prima del 15 dicembre 2009 e che la maggior parte sono arrivate a ridosso della scadenza ( uno, due giorni prima ) o, addirittura, devono ancora arrivare, nonostante sia stato superato il termine ultimo previsto per il pagamento;
Che ci si trova di fronte alla terza fatturazione dell’anno in corso per il pagamento del servizio per gli anni 2006, 2007 e 2008;
Lo sproporzionato aumento del servizio di oltre il 70%, da €1.01 ad €1,74 al metro cubo, con gravi conseguenze economiche per i nostri concittadini;
La grave crisi che attanaglia il nostro comprensorio dovuta ad un decremento negli ultimi anni dei flussi turistici, in particolar modo nei periodi di bassa stagione, e ad un aumento del costo della vita,
Viste
le numerose lamentele recepite dal sottoscritto da parte di numerosi cittadini per i motivi espressi sopra
LE CHIEDO
Di voler prorogare il termine ultimo di pagamento delle fatture del servizio idrico relative all’anno 2008 di almeno ulteriori 42 giorni, spostando, quindi, la data di scadenza dal 20 dicembre 2009 al 31 gennaio 2010.
Certo di un suo positivo ed immediato riscontro Le auguro un Buon Natale nella speranza che anche i nostri concittadini, dopo la suddetta proroga, possano trascorre con serenità le festività natalizie.
Il Consigliere Comunale
Partito Democratico
Dott. Giacomo Biviano

Diffide al sindaco di Lipari. E' la volta di Sabatini

Una diffida per mancata risposta ad interrogazione del 18.12.2007 prot. n.41165 avente per oggetto “problematica coperture in eternit/amianto” è stata inoltrata dal consigliere comunale Adolfo Sabatini al Sindaco del Comune di Lipari, dott. Mariano Bruno
e p.c. al Segretario e Direttore Generale e al Presidente del Consiglio Comunale.
Sabatini, tra l'altro, ha evidenziato come " in data 18.12.2007 con interrogazione assunta al protocollo generale del Comune di Lipari al n. 41165, il sottoscritto inoltrava una interrogazione indirizzata al Sindaco, al Dirigente Domenico Russo, all’Assessore Giulio China e al Dirigente Sanitario AUSL 5, con la quale si segnalava che molti cittadini avevano sollecitato allo scrivente di porre attenzione alle numerose coperture realizzate con eternit/amianto e che quindi le stesse rappresentato grave epricolo per la salute pubblica e specificatamente chiedevo di sapere cosa l’Ammnistrazione Comunale avesse fatto per eliminare tale grave pericolo.
Che l’unica nota ricevuta dalla scrivente è a firma del rag. Giovanni Biviano che in qualità di responsabile dell’ufficio – 4° settore – 4° servizio Uff. Ecologia e Tutela Ambiantale scrive al sottoscritto e per conoscenza al Sindaco, all’Assessore Giulio China, Al Dirigente Domenico Russo, al Comando di Polizia Municipale ed al Responsabile dell’UTC;
Che la stessa interrogazione alla data odierna, non ha ricevuto compiuta risposta ne dal Sindaco Bruno, ne dal Dirigente Russo, ne dall’Assessore China".

Sabatini, inoltre, ha diffidato il sindaco "a rispondere nei termini di legge all’interrogazione presentata e assunta al N° 14801 del protocollo generale dell’Ente in data 20 aprile 2009 e riformulata in data 08/10/2009 con protocollo N°38081 e a fornire gli atti richiesti.
Qualora a seguito della presente non pervenga entro ulteriori 20 giorni nessuna risposta e nessuno degli atti richiesti il sottoscritto adirà per ulteriori vie che riterrà opportuno
".