Cerca nel blog

sabato 21 marzo 2020

INNO DEI MEDICI CONTRO IL Coronavirus. Mogol ha riscritto per loro il testo della canzone di Battisti.

Ti visti! (di Satira eoliana)

Il sindaco Domenico Arabia parla alla popolazione, oggi 21 marzo

Tassa di sbarco in picchiata. Il Comune va in sofferenza. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 21 marzo


Preghiera a San Bartolomeo del Diacono Aldo

Riceviamo e pubblichiamo:
O San Bartolomeo, nostro Patrono e protettore, dal trono dove siedi glorioso, alla destra dell’Agnello, stendi la tua mano su di noi tutti e sui fratelli colpiti dall’epidemia del coronavirus.
Ti preghiamo, armato del tuo santo coltello, taglia questo male che sta procurando tanta sofferenza. Carica sul tuo argenteo “Vascelluzzo” tutti gli Eoliani e Salvali!

Ti preghiamo di intercedere presso Dio, nostro padre misericordioso:

per coloro che in ogni luogo sono morti;

per coloro che in tutto il mondo sono contagiati;

per coloro che sono ammalati a causa del virus;

per i loro familiari, affinché non cadano nello sconforto.

O Santo Patrono,

Oggi dolore e panico sono pane quotidiano di tanti tuoi figli, consolali.

Tu che patisti ed accettasti il dolore del tuo martirio

Ottieni la forza e l’accettazione che solo la fede sa infondere, affinché il dolore del corpo purifichi le anime e le renda più preziose dinnanzi a Dio.

Ti preghiamo fai scendere ogni benedizione:

su chi affronta queste ore dolorose;

su chi è chiamato prendersi cura degli ammalati;

sulle famiglie che si trovano in difficoltà spirituali e temporali.

Perché tornino, per tua intercessione, la serenità e la pace e tutti possano scoprire la bellezza della comunione e dell’amore per Dio e per il prossimo.

Sii il difensore dei nostri bimbi, che ignari delle insidie, con il fulgore del loro candore immacolato, infondono nelle nostre famiglie, gioia e luce.

Liberaci da questa pandemia e da tutti i mali che oggi ci rattristano

Guida, in questo tempo di panico, i governanti, a prendere giuste decisioni.

Aiuta tutto il mondo a non perdere speranza e fede.

San Bartolomeo Prega per noi e per il mondo intero.

Diacono Aldo

Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere (XXX° pubblicazione)

Alessandro Mario Scoglio
Comunicazione per coloro che hanno inviato o intendono inviare foto e disegni per la rubrica "Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere". Stante il numeroso materiale già pervenuto e siccome non vogliamo fare attendere per tempi particolarmente lunghi i bambini, che sono i protagonisti di questa rubrica, abbiamo portato a quattro le pubblicazioni giornaliere, invece delle due previste inizialmente.
In linea di massima, salvo imprevisti, le pubblicazioni avverranno alle 10 e 15, alle 12,00, alle 16 e 50 e alle 17 e 50
Ricordiamo che coloro che vogliono inviare foto e/o disegni possono farlo alla mail ssarpi59.ss@gmail.com oppure su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore.
Il materiale pervenuto sarà pubblicato in ordine d'arrivo.
Informiamo, inoltre, chi, avendo più bambini, ha ritenuto opportuno fotografare gli stessi e/o i loro disegni, in più foto, che i lavori saranno pubblicati in modo scaglionato

Domani, domenica 22 Marzo, in diretta, dalla Basilica di San Cristoforo a Canneto, la Santa Messa officiata da Mons. Lillo Maiorana

Coronavirus: L'attenzione della Regione su contagio a Messina.

In merito ai casi di contagio per Coronavirus che hanno riguardato alcune strutture della città di Messina e segnatamente l'Istituto Neurolesi 'Bonino Pulejo', l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha inviato nel capoluogo peloritano il dirigente dell'Osservatorio epidemiologico dell'assessorato Salvatore Scondotto per coordinare le necessarie misure di contenimento, così come previsto dai protocolli ministeriali.
In particolare, tutti i pazienti contagiati del 'Bonino Pulejo' sono stati già trasferiti presso il policlinico 'Martino' di Messina, mentre si sta procedendo alla sanificazione del presidio di contrada Casazza. I degenti non contagiati verranno infatti trasferiti presso altre strutture sanitarie del Messinese.
Ulteriori azioni di contenimento e contrasto al diffondersi del virus sono state applicate anche sul personale dell'Istituto Bonino Pulejo, in particolare per coloro che sono entrati in contatto con i pazienti positivi al Covid-19 è stato disposto il test del tampone.
Analoghe iniziative sono state intraprese anche per una casa di riposo della città dello Stretto.
Domani l'assessore Ruggero Razza presiederà una riunione in videoconferenza con tutti i manager delle aziende sanitarie del Messinese.

Dal Santuario Maria SS della Catena in Quattropani, momento di preghiera e affidamento alla Madonna a cura di Don Giuseppe Mirabito

Buon Compleanno!

Auguri alla nostra cara collaboratrice Alessandra Li Donni. Ed ancora auguri ad Angelo Natoli, Alessandra Martello, Rosa Giovenco, Tiziana Titti Utano, Nunziata Castelli, Valentina Groppo, Giorgia A. Paino, Giovanni Garavaglia, Elio Zanca.
Riceviamo dalla signora Anna Vaccarino e pubblichiamo: Amici di Lipari qualcuno di voi o della vostra famiglia prende un farmaco il cui principio attivo è il riluzolo? Il farmaco nello specifico si chiama rilutek ed essendo un farmaco ospedaliero per l'emergenza in corso tarda ad arrivare! È però un farmaco salvavita per la malattia di mia madre. Se qualcuno mi può aiutare mi contatti in privato allo 3385665655 o su fb

Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere (XXIX° pubblicazione)

Mattia Mollica
Comunicazione per coloro che hanno inviato o intendono inviare foto e disegni per la rubrica "Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere". Stante il numeroso materiale già pervenuto e siccome non vogliamo fare attendere per tempi particolarmente lunghi i bambini, che sono i protagonisti di questa rubrica, abbiamo portato a quattro le pubblicazioni giornaliere, invece delle due previste inizialmente.
In linea di massima, salvo imprevisti, le pubblicazioni avverranno alle 10 e 15, alle 12,00, alle 16 e 50 e alle 17 e 50
Ricordiamo che coloro che vogliono inviare foto e/o disegni possono farlo alla mail ssarpi59.ss@gmail.com oppure su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore.
Il materiale pervenuto sarà pubblicato in ordine d'arrivo.
Informiamo, inoltre, chi, avendo più bambini, ha ritenuto opportuno fotografare gli stessi e/o i loro disegni, in più foto, che i lavori saranno pubblicati in modo scaglionato

I VERI VIRUS? MALDICENZA E INSENSIBILITÀ. Riceviamo da Laura Serio e pubblichiamo

Usciti ( speriamo presto!) dalla bolgia infernale del Coronavirus, dovremmo aver rafforzato i valori - sani e genuini del VIVERE CIVILMENTE, cosa che sembra poco diffusa. Mi spiego meglio! Sono Laura Serio, conosciuta da tutti e da tempo. Ho sempre, dal lavoro alla quotidianità, dai banchi di scuola alle mura domestiche, manifestato buonsenso, altruismo e spirito di collaborazione...ma non occorre che mi autoelogi!Veniamo al dunque! È stato pubblicato - ieri, in pomeriggio- un articolo riferito a un sospetto caso di Coronavirus ( ragazzo eoliano con febbre, bloccato a Milazzo al rientro da una nota città sudoccidentale della Sicilia). Ebbene, quel ragazzo è mio figlio minore, fortunatamente NEGATIVO AL TEST. Nonostante, però, lui e noi siamo scampati al MALE VIRALE, abbiamo subito nelle ultime 24 h ALTRI MALI che non intendo tollerare e su cui mi sento di esprimere un deciso dissenso. In primis, abbiamo tollerato ogni tipo di maldicenza da parte di chi, usando smodatamente i social, spara sentenze e giudizi senza dosare le parole o conoscere effettivamente ciò che è accaduto. Raggiungere mia figlia a Caltanissetta ( precisamente a Sutera) per il suo recente parto, non ha rappresentato per me e famiglia una gita o un viaggio di piacere, ma un DOVERE se non un' URGENZA! Mia figlia è reduce da una situazione di salute pregressa non semplice, per cui MAI avrei potuto abbandonarla, nonostante le presenze al suo fianco, in un frangente così delicato. Non è un caso che il mio supporto "in presenza" si sia rivelato necessario. Nel pianificare i miei spostamenti dall'isola a Sutera sono stata attenta e rispettosa in merito a ogni regola e protocollo del caso, optando per l'auto e non i mezzi pubblici, fatta eccezione per la nave! Quindi, a fronte di chi parte e rientra per sciocchezze, credo che una questione a carattere medico-sanitario che tocca un caro non sia da sottovalutare. No? In secundis, va segnalata ( con estremo rammarico) l'insensibilità e - spesso - la mancanza di tatto, da parte di: personale della Nave; - presenze al Porto di Milazzo; - equipe medica e paramedica di Messina. Capisco la paura del caso, ma trattare un ragazzo di 13 anni con noncuranza è DISUMANO! Ci siamo sentiti dei delinquenti a piede libero! Degli evasi della peggiore specie! Toni aggressivi, tempi di attesa inverosimilmente lunghi! Non uno STIAMO RISOLVENDO, ASPETTATE, STATE TRANQUILLI, né un minimo di conforto a chi "potrebbe essere sul punto" di scoprire una grave patologia. E tutto questo con un ragazzino spaurito in una situazione psicologica di perplessità e smarrimento! All'ospedale di Messina, poi, la situazione si è presentata squallida e inappropriata. Vi dico solo che mio figlio ha trascorso la notte coperto da un giubbotto, perché nel 2020 ricevere una coperta appare ancora un'utopia. Per fortuna l'incubo è finito e siamo rientrati. Non ne serberemo un ricordo edificante. Non ci si comporta così! Fugati i VIRUS visibili, lavoriamo su QUELLI INVISIBILI E SENZA CURA! 
Laura Serio

Coronavirus: l’aggiornamento in Sicilia al 21 marzo, 458 positivi (5 a Salina) 26 guariti e 6 deceduti.

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 12 di oggi (sabato 21 marzo), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale.
Dall'inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 4.883. Di questi sono risultati positivi 490 (82 + di ieri), mentre, attualmente, lo sono 458 persone (+79 rispetto a ieri).
Risultano ricoverati 254 pazienti (27 a Palermo, 118 a Catania, 40 a Messina, 1 ad Agrigento, 12 a Caltanissetta, 19 a Enna, 6 a Ragusa, 19 a Siracusa e 12 a Trapani) di cui 48 in terapia intensiva, mentre 204 sono in isolamento domiciliare, 26 guariti (11 a Palermo, 6 a Catania, 4 a Messina, 2 ad Agrigento ed Enna, 1 a Ragusa) e 6 deceduti (1 a Caltanissetta e Siracusa, 2 a Catania ed Enna).
Il prossimo aggiornamento avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana.
Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal ministero della Salute per contenere la diffusione del virus. Per ulteriori approfondimenti visitare il sito dedicato www.siciliacoronavirus.it o chiamare il numero verde 800.45.87.87


NDD - Nei 490 tamponi validi rientrano i 5 casi di Salina. I due della scorsa settimana e altri tre delle ultime ore, collegati, come detto dallo stesso sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, nel suo intervento di poca fa su fb, al caso del cittadino a suo tempo, trasferito a Messina. Il primo cittadino ha anche rassicurato che nessun tampone positivo c'è a Lipari. 

Emergenza Covid - 19: Prorogata scadenza documenti di riconoscimento

DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020 , n. 18.
Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Art. 104
(Proroga della validità dei documenti di riconoscimento)
1. La validità ad ogni effetto dei documenti di riconoscimento e di identità di cui all’articolo 1, comma 1, lettere c), d) ed e), del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto è prorogata al 31 agosto 2020. La validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.

Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere (XXVIII° pubblicazione)

Louis Merlino
Comunicazione per coloro che hanno inviato o intendono inviare foto e disegni per la rubrica "Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere". Stante il numeroso materiale già pervenuto e siccome non vogliamo fare attendere per tempi particolarmente lunghi i bambini, che sono i protagonisti di questa rubrica, abbiamo portato a quattro le pubblicazioni giornaliere, invece delle due previste inizialmente.
In linea di massima, salvo imprevisti, le pubblicazioni avverranno alle 10 e 15, alle 12,00, alle 16 e 50 e alle 17 e 50
Ricordiamo che coloro che vogliono inviare foto e/o disegni possono farlo alla mail ssarpi59.ss@gmail.com oppure su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore.
Il materiale pervenuto sarà pubblicato in ordine d'arrivo.
Informiamo, inoltre, chi, avendo più bambini, ha ritenuto opportuno fotografare gli stessi e/o i loro disegni, in più foto, che i lavori saranno pubblicati in modo scaglionato

Accadde alle Eolie: 21 marzo 2014


Rubrica: "Restiamo a casa e ce la faremo...video".: Venerina Pergolizzi: "Io sto a casa" ...e saluti

Seconda puntata di questa nuova rubrica di Eolienews "Restiamo a casa e ce la faremo...video". In questa rubrica pubblicheremo i filmati realizzati da voi (canzoni, saluti, inviti a restare dentro, cose che fate in casa in questo periodo, ricette ecc.) . Potete inviare i video su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore

Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere (XXVII° pubblicazione)


Massimo
Comunicazione per coloro che hanno inviato o intendono inviare foto e disegni per la rubrica "Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere". Stante il numeroso materiale già pervenuto e siccome non vogliamo fare attendere per tempi particolarmente lunghi i bambini, che sono i protagonisti di questa rubrica, abbiamo portato a quattro le pubblicazioni giornaliere, invece delle due previste inizialmente.
In linea di massima, salvo imprevisti, le pubblicazioni avverranno alle 10 e 15, alle 12,00, alle 16 e 50 e alle 17 e 50
Ricordiamo che coloro che vogliono inviare foto e/o disegni possono farlo alla mail ssarpi59.ss@gmail.com oppure su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore.
Il materiale pervenuto sarà pubblicato in ordine d'arrivo.
Informiamo, inoltre, chi, avendo più bambini, ha ritenuto opportuno fotografare gli stessi e/o i loro disegni, in più foto, che i lavori saranno pubblicati in modo scaglionato
Questa sera alle 18, in collegamento con il Santuario Diocesano Maria SS. della Catena in Quattropani, momento di preghiera e affidamento alla Madonna della Catena, a cura di Don Giuseppe Mirabito.

Santo del giorno. San Serapione.

Vescovo, santo (sec. IV). Nonostante che sia sempre stato molto celebrato nella storia della Chiesa come uomo di grande cultura e di profonda spiritualità, le notizie che possediamo di Serapione sono scarne e frammentarie, in quanto provengono indirettamente da altre fonti. Di lui non conosciamo i riferimenti cronologici e quelli relativi all'origine, come anche il luogo di morte.
Sappiamo che visse ritirato nel deserto per alcuni anni, conducendo vita eremitica e divenendo uno dei più illustri discepoli di Antonio il Grande, prima di essere eletto vescovo di Thmuis (presumibilmente tra il 340 e il 356).
Fu zelante difensore della fede di Nicea, accanto ad Atanasio, con il quale intrattenne una lunga relazione epistolare, che costituisce l'unica fonte documentale certa per risalire alla sua attività. Da ultimo sappiamo che dall'imperatore Costanzo II fu mandato in esilio. Degli scritti a lui attribuiti è stata ritrovata tardivamente un'opera polemica contro i manichei e un Eucologio, una raccolta che fornisce in forma di preghiera indicazioni sui particolari della vita liturgica nell'Egitto del secolo IV. Oltre che nei sinassari bizantini, seppure con alcune varianti, è commemorato in diversi martirologi occidentali, che ne tessono ampiamente gli elogi.
MARTIROLOGIO ROMANO. In Egitto, san Serapione, anacoreta.

Coronavirus. Sarebbe negativo il tampone per la famiglia eoliana. Nuova ordinanza di Musumeci.

Non ci sono riscontri ufficiali ma sembra sia negativo* il tampone effettuato ieri sera a Milazzo dove una famiglia di eoliani, 3 persone in tutto, in procinto di partire con la nave, è stata bloccata poichè ad un minore è stata riscontrata febbre alta nel corso di uno dei controlli effettuati nel porto mamertino.
Come avevamo già scritto ieri sera, lo stato febbrile non è strettamente legato a questa pandemia ma può essere causato da altre situazioni (raffreddamento ecc.).


Intanto arrivano nuove misure di contrasto alla diffusione del Coronavirus e azioni a sostegno del personale sanitario siciliano. Sono alcuni dei punti contenuti nell’ordinanza firmata dal presidente della Regione, Nello Musumeci, per contrastare l’epidemia nell’Isola.
In particolare, sul fronte dei tamponi rinofaringei riservati ai professionisti della sanità, è stato stabilito che si procederà secondo un preciso ordine di priorità. Subito il test per il personale ospedaliero coinvolto nella gestione del Covid-19, ma anche per i medici e gli operatori dell’emergenza sanitaria (compresi tutti gli operatori della Seus ). A seguire ci saranno i professionisti di Medicina generale, i pediatri di libera scelta e il personale dei Presidi di continuità assistenziale e, infine, le Direzioni strategiche aziendali. Le analisi dei tamponi verranno condotte da laboratori pubblici e privati.
Fra le misure contenute nel nuovo provvedimento del governatore anche la definizione dei criteri di quarantena per quanti sono rientrati in Sicilia dallo scorso 14 marzo, che dovranno restare in isolamento obbligatorio e non potranno ricevere visite. L’accesso alle abitazioni è consentito, invece, alle badanti e ovviamente al personale sanitario, purché vengano adottate tutte le precauzioni e le cautele utili a evitare il contagio. Viene, infine, stabilito che a ridosso della conclusione del termine di quarantena, i cittadini in isolamento dovranno essere sono sottoposti al test del tampone rinofaringeo per constatare l’eventuale guarigione.
Coloro che sono positivi al Coronavirus in isolamento domiciliare dovranno comunicare le proprie condizioni di salute al medico di famiglia e al dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale di riferimento, secondo precise cadenze temporali, oltre che segnalare anche i nominativi dei propri conviventi, che saranno inseriti in un elenco redatto dalle Asp e trasmesso alle prefetture competenti per territorio.
Nell’ordinanza viene chiarito che nessun test rapido sul Coronavirus è autorizzato fino a eventuali diverse valutazioni del Comitato tecnico-scientifico nazionale istituito presso l’Unità di crisi. I laboratori accreditati con il Ssr che dovessero praticare esami non autorizzati, secondo le linee guida dettate dall’Istituto superiore di sanità, verrà avviato il procedimento amministrativo di decadenza dall’accreditamento.
Infine, un articolo dell’ordinanza è dedicato alle aree di servizio e alle stazioni di rifornimento di carburante. In queste è consentita l’apertura dei bar solo se collocate lungo la rete autostradale e nelle strade extraurbane principali. Se si trovano, invece, nelle strade extraurbane secondarie l’orario è limitato, tutti i giorni, dalla 6 alle 18. Chiusi i locali collocati nei tratti stradali che attraversano i centri abitati.

* E' negativo

Oggi è il 21 marzo. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie.

La salita di San Giuseppe (Lipari), di notte

venerdì 20 marzo 2020

Ragazzo eoliano con la febbre alta. Famiglia bloccata a Milazzo e inviata in ospedale per tampone.

(fonte e foto Sicilians.it) Il figlio minorenne ha la febbre alta ed una famiglia di eoliani, che doveva imbarcarsi sulla nave serale a Milazzo, è stata fermata ed inviata in ospedale per essere sottoposta al tampone per il Corona virus. 
L'accertamento della febbre sul minore è avvenuto nel corso di uno dei controlli che si effettuano nel porto mamertino. Ad effettuarlo la Guardia di finanza, il 118 e una volontaria della Croce Rossa. 
La famiglia - da quanto apprendiamo - proveniva da una città della Sicilia sud - occidentale.
Ricordiamo, a scanso di equivoci, che avere la febbre non significa avere il Coronavirus e che il tampone è effettuato a titolo precauzionale.
Il Supermercato Spesa mia di Canneto (accanto Bar Papisca) informa la spettabile clientela che domani, sabato 21 marzo, effettuerà l'orario continuato (8 e 15 - 20). 
Gli altri punti vendita resteranno aperti dalle 8 e 15 alle 13 e 15 /e dalle 16 e 15 alle 20.
Domenica tutti i punti vendita saranno chiusi

Vulcano: Serve ossigeno, salvato dall'Arma. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 20.03.20


Luca Chiofalo nominato assessore. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 20.03.20

Ginostra: Arrivati mezzi e strutture per il rifacimento dell'approdo aliscafi

 La seconda foto è di Raffa Bazine

Via Crucis dalla Parrocchia di Maria SS. di Porto Salvo (Lipari) a cura di Don Giuseppe Mirabito. Riprese: Bartolo Giunta

Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere (XXVI° pubblicazione)

Alessia Scoglio
Comunicazione per coloro che hanno inviato o intendono inviare foto e disegni per la rubrica "Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere". Stante il numeroso materiale già pervenuto e siccome non vogliamo fare attendere per tempi particolarmente lunghi i bambini, che sono i protagonisti di questa rubrica, abbiamo portato a quattro le pubblicazioni giornaliere, invece delle due previste inizialmente.
In linea di massima, salvo imprevisti, le pubblicazioni avverranno alle 10 e 15, alle 12,00, alle 16 e 50 e alle 17 e 50
Ricordiamo che coloro che vogliono inviare foto e/o disegni possono farlo alla mail ssarpi59.ss@gmail.com oppure su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore.
Il materiale pervenuto sarà pubblicato in ordine d'arrivo.
Informiamo, inoltre, chi, avendo più bambini, ha ritenuto opportuno fotografare gli stessi e/o i loro disegni, in più foto, che i lavori saranno pubblicati in modo scaglionato

Asp 5 : 6 letti di terapia intensiva e 4 barelle per biocontenimento. Una per Lipari

(Comunicato) Prosegue senza interruzioni all'ASP di Messina l'approvvigionamento di moderna tecnologia sanitaria per consentire la migliore risposta possibile all'emergenza Coronavirus.
Sono stati noleggiati, per una spesa di circa settantamila euro + iva, 6 letti di terapia intensiva di ultima generazione che saranno destinati al "Covid Hospital" di Barcellona PG e permetteranno non appena arriveranno i monitor, i ventilatori e le pompe di infusione di avere 6 nuovi posti letto di rianimazione per tutto il territorio, che si aggiungono a quelli già esistenti negli ospedali di Taormina, Milazzo e Patti.
Inoltre per assicurare la massima sicurezza nel trasporto di persone eventualmente contagiate e garantire l'incolumità del proprio personale sanitario l'ASP di Messina con una spesa di circa 79.000 euro + iva ha acquistato 4 barelle di alto biocontenimento da destinare agli Ospedali di Milazzo, Taormina, Lipari e Patti, che saranno consegnate nei prossimi giorni.

...e c'è chi si occupa di ripulire e manutenzionare l'area limitrofo alla chiesetta del monte e la chiesa stessa.


"Lavori in corso" da ieri in località Monte, nell'area limitrofa alla chiesetta di San Bartolo e nella chiesetta stessa, ad opera di Gianluca Zanca, protagonista, con l'immancabile mascherina, di una iniziativa che è, nello stesso tempo, amore per il territorio ed atto di fede. 

Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere (XXV° pubblicazione)

Alida e Lorenzo
Comunicazione per coloro che hanno inviato o intendono inviare foto e disegni per la rubrica "Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere". Stante il numeroso materiale già pervenuto e siccome non vogliamo fare attendere per tempi particolarmente lunghi i bambini, che sono i protagonisti di questa rubrica, abbiamo portato a quattro le pubblicazioni giornaliere, invece delle due previste inizialmente.
In linea di massima, salvo imprevisti, le pubblicazioni avverranno alle 10 e 15, alle 12,00, alle 16 e 50 e alle 17 e 50
Ricordiamo che coloro che vogliono inviare foto e/o disegni possono farlo alla mail ssarpi59.ss@gmail.com oppure su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore.
Il materiale pervenuto sarà pubblicato in ordine d'arrivo.
Informiamo, inoltre, chi, avendo più bambini, ha ritenuto opportuno fotografare gli stessi e/o i loro disegni, in più foto, che i lavori saranno pubblicati in modo scaglionato

Coronavirus in Sicilia al 20 marzo, 379 positivi, 25 guariti, 4 deceduti. All'ospedale di Barcellona il farmaco Tocilizumab potrà essere prescritto ai ricoverati con Coronavirus

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 12 di oggi (venerdì 20 marzo), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale.
Dall'inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 4.468. Attualmente risultano positive 379 persone.
Risultano ricoverati 210 pazienti (27 a Palermo, 105 a Catania, 17 a Messina, 1 ad Agrigento, 11 a Caltanissetta, 18 a Enna, 6 a Ragusa, 17 a Siracusa e 8 a Trapani) di cui 42 in terapia intensiva, mentre 169 sono in isolamento domiciliare, venticinque guariti (11 a Palermo, 5 a Catania, 4 a Messina, 2 ad Agrigento ed Enna, 1 a Ragusa) e quattro deceduti.
Il prossimo aggiornamento avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana.
Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal ministero della Salute per contenere la diffusione del virus. Per ulteriori approfondimenti visitare il sito dedicato www.siciliacoronavirus.it o chiamare il numero verde 800.45.87.87


ASP ME comunica:  Anche il reparto di malattie infettive dell’Ospedale di Barcellona P.G., guidato dalla dott.ssa Letizia Panella, potrà prescrivere ai soggetti ricoverati con polmonite da infezione da Coronavirus il nuovissimo farmaco Tocilizumab, aumentando le possibilità di guarigione per i pazienti.
È un riconoscimento per tutto il personale sanitario dell'Ospedale - dice il direttore generale Paolo La Paglia - già individuato dall'Assessorato Regionale come "Covid-Hospital", e che fa annoverare il nosocomio della Città del Longano come ospedale di eccellenza e di riferimento nella lotta al contrasto dell'infezione da Coronavirus.

Coronavirus. Nuova ordinanza di Giorgianni, disciplina, tra l'altro, per attività commerciali, edili e artigianali







I protocolli per la tua salute e per quella dei tuoi investimenti ai tempi del Covid-19 (di Antonello Cincotta)

In questo momento, periodo, possiamo dire storico, rispettare le regole significa tutto,
significa salvaguardare la propria vita,
significa essere responsabili in tutti i sensi.
In quanto, ritengo che oggi più che mai ciò che genera un risultato sono i nostri comportamenti, infatti più che mai i nostri comportamenti, corretti, porteranno a risolvere questa epidemia, questo momento storico, che sta cambiando i nostri modi di fare e anche dal punto di vista lavorativo, sta accellerando il processo di digitalizzazione e di smart working.
Quindi se da un lato le istituzioni ci dicono di non uscire, non darsi la mano, niente abbracci, quindi ci danno delle regole ferree, mi vien da pensare facendo un parallelismo agli investimenti finanziari e nella gestione del patrimonio, che probabilmente ci siano dei protocolli delle regole anche qui da rispettare.
E analizzando, studiando, mi sono accorto che anche qui per raggiungere un risultato proteggere i propri risparmi, tutelarli, bisogna NON fare qualcosa:
Li ho racchiusi in 4 punti 
-Non guardare gli investimenti ogni giorno,
-non farsi consigliare per sentito dire o dagli amici (a meno che non sia un consulente finanziario)- non farti comandare dalle emozioni
– non pensare di disinvestire ora
– non pensare di arricchirsi in un giorno
– non movimentare spesso il portafoglio
La Storia ci insegna che dopo una grande crisi c’è una grande ripartenza, dove le autorità, Banche Centrali e Stati attraverso politiche economiche e monetarie sostengono la crescita
La Storia Ci insegna anche che la tendenza dei mercati è al rialzo, con brevi fasi di ribasso.
Il messaggio più bello è che in ogni nazione del mondo son presenti Aziende, imprese, leader dei loro settori, che nonostante tutto continueranno a produrre e vendere all’economia reale, ai consumatori, che hanno fortemente bisogno di loro per andare avanti.
E’ il momento della CALMA, CONSAPEVOLEZZA E DEL CORAGGIO.

Io Sono Antonello Cincotta, Sono un Consulente Finanziario Patrimoniale, e ti aiuto a far crescere tutelare e trasferire il tuo patrimonio

Emergenza Coronavirus, numeri utili. "State a casa e comportamenti da tenersi" : A Lipari la comunicazione arriva anche da auto PC, con diffusore audio


Bahá’í festeggiano il Naw-Ruz!

Riceviamo dalla comunità Bahá’í di Lipari e pubblichiamo:Oggi i Bahá’í del mondo e molti paesi dell’Asia centrale festeggiano il Naw-Ruz!!!!

🌹Il capodanno Baha'ì simboleggia una primavera spirituale e l'augurio è che porti con sé la fioritura di nobili valori e il progresso materiale e spirituale per affrontare uniti questa sfida globale.

🌸È l’inizio di un nuovo anno, una nuova rinascita spirituale.
Coincide con l’inizio della primavera che fa rinascere la natura e in qualche modo anche l’animo umano, simbolo di purificazione e vita nuova.

_”In giorni come questi, quando le tempeste delle prove e delle tribolazioni pervadono il mondo e timori e tremori agitano il pianeta, dovete sorgere sull'orizzonte della fermezza e della risolutezza con volti luminosi e fronti radiose in tal guisa che, a Dio piacendo, l'oscurità della paura e della costernazione sia completamente dissipata e la luce della sicurezza sorga sul chiaro orizzonte e risplenda luminosa"_
‘Abdu'l-Bahá

🌹Buon Naw-Ruz a tutti🌹

20 Marzo, ore 11: L'inno di Mameli risuona a Canneto (video)

Buon Compleanno!

Auguri a Angela Cacace D'Ambra, Antonio Caserta, Giulia Morsillo, Paolo Scarpino, Alessandro Lo Schiavo, Deborah Famularo, Vera Aloi, Bartolo Ballato, Gisella Greco, Michelle Little, Angelo Villanti, Francesco De Salvo, Aniello Labbiento.

Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere (XXIV° pubblicazione)

Ylenia Chindamo

Comunicazione per coloro che hanno inviato o intendono inviare foto e disegni per la rubrica "Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere". Stante il numeroso materiale già pervenuto e siccome non vogliamo fare attendere per tempi particolarmente lunghi i bambini, che sono i protagonisti di questa rubrica, abbiamo portato a quattro le pubblicazioni giornaliere, invece delle due previste inizialmente.
In linea di massima, salvo imprevisti, le pubblicazioni avverranno alle 10 e 15, alle 12,00, alle 16 e 50 e alle 17 e 50
Ricordiamo che coloro che vogliono inviare foto e/o disegni possono farlo alla mail ssarpi59.ss@gmail.com oppure su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore.
Il materiale pervenuto sarà pubblicato in ordine d'arrivo.
Informiamo, inoltre, chi, avendo più bambini, ha ritenuto opportuno fotografare gli stessi e/o i loro disegni, in più foto, che i lavori saranno pubblicati in modo scaglionato

Rubrica: "Restiamo a casa e ce la faremo...video". Emanuela Stella: Un brano dedicato a tutti gli eoliani.

Da oggi parte questa nuova rubrica di Eolienews "Restiamo a casa e ce la faremo...video".  In questa rubrica  pubblicheremo i filmati realizzati da voi (canzoni, saluti, inviti a restare dentro, cose che fate in casa in questo periodo, ricette ecc.) . Potete inviare i video su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore 

Inno di Mameli - Fratelli D'Italia . Cantiamolo insieme.

Accadde alle Eolie: 20 marzo 2014

Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere (XXIII° pubblicazione)

Sara Lo Presti
Comunicazione per coloro che hanno inviato o intendono inviare foto e disegni per la rubrica "Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere". Stante il numeroso materiale già pervenuto e siccome non vogliamo fare attendere per tempi particolarmente lunghi i bambini, che sono i protagonisti di questa rubrica, abbiamo portato a quattro le pubblicazioni giornaliere, invece delle due previste inizialmente.
In linea di massima, salvo imprevisti, le pubblicazioni avverranno alle 10 e 15, alle 12,00, alle 16 e 50 e alle 17 e 50
Ricordiamo che coloro che vogliono inviare foto e/o disegni possono farlo alla mail ssarpi59.ss@gmail.com oppure su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore.
Il materiale pervenuto sarà pubblicato in ordine d'arrivo.
Informiamo, inoltre, chi, avendo più bambini, ha ritenuto opportuno fotografare gli stessi e/o i loro disegni, in più foto, che i lavori saranno pubblicati in modo scaglionato

Santo del giorno: San Giovanni Nepomuceno.

È il martire del sigillo sacramentale.

Nacque nel 1330 a Nepomuk, in Boemia. Cominciò gli studi ecclesiastici nella città di Praga, e fu consacrato sacerdote dall'arcivescovo di quella città.

Appena ordinato, si diede con zelo alla sacra predicazione e il re Venceslao lo volle come predicatore di corte. Non passò molto tempo che l'Arcivescovo, per dargli un premio, volle eleggerlo canonico della cattedrale e l'Imperatore lo propose alla sede vescovile eli Leitometitz. Spaventato il buon canonico di tanti onori e responsabilità, riuscì a persuadere il sovrano a ritirare la sua proposta.
La moglie di Venceslao, la piissima Giovanna di Baviera, conosciutolo, lo elesse per suo confessore e direttore di spirito.

La buona signora passava ore intere dinanzi al SS. Sacramento, fuggiva anche l'ombra del peccato ed era a tutti esempio di grande virtù. Però il re, corrotto, sospettava ch'ella gli fosse infedele e la tormentava spesso per conoscere se era vero ciò che esisteva solo nella sua mente. Riuscendo naturalmente infruttuose tutte le sue investigazioni, e non essendo ancora convinto dell'innocenza della consorte, deliberò di interrogare il suo confessore e farsi rivelare da lui, o per amore, o per forza, quanto la regina gli diceva in confessionale.

Chiamato a sé Giovanni, lo interrogò in belle maniere e con promesse di onori gli intimò di parlare.

Il Santo rabbrividì alla proposta e rispose con invitto coraggio che in quella richiesta non poteva assolutamente ubbidirlo. Fu rimandato dopo essere stato minacciato della prigionia ed anche di peggio, se entro alcuni giorni non si fosse presentato a svelare quanto gli era stato intimato.

Richiamato la seconda volta ed essendosi mostrato inflessibile, fu nuovamente rimandato.

Lo invitò un'ultima volta, ad un pranzo e ritornò all'attacco, ma non riuscendo, ordinò ai suoi sgherri di gettarlo nel fiume Moldava. Nottetempo, onde non vi fosse pericolo d'una sommossa del popolo, venne condotto sul ponte della città e, tra il sesto ed il settimo pilastro (dove ancora una croce ricorda il delitto), venne gettato nella corrente.

Era l'anno 1383.

Il mattino seguente però sulle acque del fiume galleggiava un cadavere circondato da una luce misteriosa. Fu tratto alla riva e si riconobbe Giovanni. Tutta la città fu sossopra appena chiarito il mistero e conosciuto l'autore del misfatto.

Processionalmente il santo corpo fu portato alla vicina chiesa di S. Croce, mentre ogni persona, piangendo, accorreva a baciargli i piedi e a raccomandarsi alla sua intercessione.

PRATICA. — Accostiamoci fiduciosi al sacramento della Confessione; scacciamo il timore, che spesso il demonio suscita nelle anime, che il confessore possa svelare il segreto e servirsene a nostro danno.

PREGHIERA. Fa', o Signore, che la festa che oggi celebriamo del tuo santo martire Giovanni, ci ottenga la grazia di usare sempre bene del sacramento della Confessione.

Oggi è il 20 marzo. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie.

Veduta sugli isolotti di Panarea

giovedì 19 marzo 2020

Nuove stringenti misure di Musumeci. Emessa ordinanza contingibile ed urgente. Il comunicato e il testo

Nuova e più stringente ordinanza per contenere il contagio del coronavirus in Sicilia. Il presidente della Regione Nello Musumeci ha firmato un ulteriore provvedimento per prevenire e gestire l’emergenza epidemiologica del Covid-19 nell’Isola. Disposizioni che riguardano la “pulizia” di strade e uffici pubblici, gli esercizi commerciali, le rivendite di tabacchi, il trasporto urbano, le attività sportive, le uscite da casa per gli acquisti. Ecco le novità.
Misure igienico-sanitarie
Viene sancito l’obbligo, da parte dei Comuni, di provvedere, qualora non lo abbiano già fatto, alla sanificazione delle strade del centro abitato, degli uffici pubblici e degli edifici scolastici. Attività che verranno cofinanziate dalla Regione. Aree a verde pubblico e parchi-gioco verranno chiusi.
Commercio
Non sarà ammesso l’ingresso nel territorio comunale dei venditori ambulanti al dettaglio provenienti da altri Comuni. Tutti gli esercizi commerciali attualmente autorizzati, a eccezione di farmacie di turno ed edicole, dovranno restare chiusi la domenica. I sindaci potranno disporre la riduzione dell’orario di apertura al pubblico dei negozi, tranne di quelli che vendono prodotti alimentari e farmacie. Nelle rivendite dei tabacchi è vietato l’uso di apparecchi da intrattenimento e per il gioco.
Trasporto pubblico
Sui mezzi di trasporto pubblico urbano sarà consentito l’accesso ai passeggeri nella misura massima del 40 per cento dei posti omologati e, comunque, garantendo la distanza minima di un metro. Lo spazio riservato ai conducenti dei mezzi dovrà essere opportunatamente delimitato.
Ulteriori misure
Le uscite dalla propria abitazione per gli acquisti essenziali, a eccezione dei farmaci, vanno limitate a una sola volta al giorno. E’ vietata la pratica di ogni attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale. Gli spostamenti con gli animali da affezione sono consentiti solamente in prossimità della propria abitazione.
Linea telefonica dedicata
Viene istituita, presso la presidenza della Regione, una linea telefonica dedicata a uso esclusivo e personale dei sindaci dell’Isola, per le comunicazioni relative alla gestione dell’epidemia.
LA PARTE DELL'ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE DI MUSUMECI NELLA PARTE CHE RIGUARDA I PROVVEDIMENTI


Se stiamo a casa ce LA CAV...IAMO. Video - Produzione casalinga (visti i tempi che corrono)


Emergenza Coronavirus, l'ASP di Messina organizza un Camper come punto prelievi per i tamponi rino-faringei; guarito il secondo paziente della provincia

COMUNICATO
Seguendo i rigorosi criteri imposti dalla normativa e dalle linee guida relative all'Emergenza Coronavirus, l'ASP di Messina ha organizzato un punto prelievi per tamponi presso l'area di parcheggio dell'ex ospedale Regina Margherita di Messina tramite un camper appositamente attrezzato, cui si affluirà secondo rigorosi parametri di sicurezza per operatori e pazienti.
Verranno sottoposti a tampone i pazienti espressamente invitati all'effettuazione dell'esame da parte del servizio di prevenzione, in quanto rispondenti ai criteri clinici ed epidemiologici di esame;.tale iniziativa rientra tra quelle messe in campo dall'ASP per il contrasto alla diffusione dell'epidemia Covid 19 già operativa sull'intera provincia anche tramite prelievi domiciliari effettuati nei giorni scorsi in città e nei distretti della provincia di concerto con il servizio 118.
Oggi l'ASP di Messina nonostante le difficoltà di approvvigionamento è riuscita a ordinare altri 1.500 kit di laboratorio per l'analisi dei tamponi effettuati presso il Laboratorio di biologia molecolare di Barcellona PG; inoltre è stato emanato un bando per reclutare medici da adibire all'esecuzione dei tamponi nei punti prelievo di tutta la provincia.
I dati epidemiologici Emergenza Covid-19 in possesso dell'ASP di Messina saranno messi a disposizione degli aventi diritto, individuati dalla Prefettura di Messina con nota 27522 del 18/3/2020, tramite un software dedicato al quale sarà possibile accedere tramite credenziali personalizzate.
Un paziente ricoverato presso l'Ospedale di Barcellona PG è stato dimesso in data odierna essendo risultato negativo all'ulteriore tampone; è il secondo guarito della provincia di Messina e faceva parte di un focolaio a partenza da un comune dell'area del distretto di Patti.
Relativamente alle dichiarazioni rese alla stampa dal Sindaco di Messina, successivamente oggetto di valutazione degli organi competenti, nel fare presente che il Sindaco non è organo sovraordinato al Direttore Generale di una Azienda Sanitaria, l'ASP di Messina comunica di avere utilizzato nel comunicato emesso ieri la formula dubitativa in quanto si riservava di effettuare un ulteriore controllo sul portale regionale "CostruireSalute", gestito dalla Protezione Civile Regionale.
Dal riscontro è emerso che tra i 116 nominativi dell'elenco prodotto a questa Asp in data 18/3/2020 sono 34 i soggetti che non avrebbero comunicato i dati a nessuno dei due portali, mentre sono 17 quelli che avrebbero effettuato la comunicazione dopo qualche giorno; il condizionale ancora utilizzato è dovuto alla cautela che la fattispecie impone.
Il servizio di epidemiologia dell'ASP di Messina sta effettuando le dovute indagini epidemiologiche assumendo i provvedimenti conseguenziali, come si evince dalla nota 35415 di oggi a firma del Dirigente UOS Epidemiologia.

Coronavirus: trasporti nello Stretto, otto corse al giorno.

Quattro corse al giorno (andata e ritorno) da Villa San Giovanni e altrettante da Reggio Calabria per Messina, negli orari più indicati per favorire gli spostamenti dei lavoratori pendolari. Lo chiarisce il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in una nota inviata al ministero dei Trasporti e alle società di navigazione in servizio nello Stretto. La precisazione si è resa necessaria per interpretare al meglio il contenuto del comma 3 dell’articolo 2 del decreto ministeriale di ieri che ha disposto un’ulteriore limitazione del traffico passeggeri da e verso l’Isola.

Festività di San Giuseppe: La Santa Messa celebrata da Don Giuseppe Mirabito nella chiesa di San Giuseppe in Lipari

Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere (XXII° pubblicazione)

Giovanni Ziino
Comunicazione per coloro che hanno inviato o intendono inviare foto e disegni per la rubrica "Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere". Stante il numeroso materiale già pervenuto e siccome non vogliamo fare attendere per tempi particolarmente lunghi i bambini, che sono i protagonisti di questa rubrica, abbiamo portato a quattro le pubblicazioni giornaliere, invece delle due previste inizialmente.
In linea di massima, salvo imprevisti, le pubblicazioni avverranno alle 10 e 15, alle 12,00, alle 16 e 50 e alle 17 e 50
Ricordiamo che coloro che vogliono inviare foto e/o disegni possono farlo alla mail ssarpi59.ss@gmail.com oppure su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore.
Il materiale pervenuto sarà pubblicato in ordine d'arrivo.
Informiamo, inoltre, chi, avendo più bambini, ha ritenuto opportuno fotografare gli stessi e/o i loro disegni, in più foto, che i lavori saranno pubblicati in modo scaglionato
Da domani una nuova rubrica di Eolienews "Restiamo a casa e ce la faremo...video".  In questa rubrica  pubblicheremo i filmati realizzati da voi (canzoni, saluti, inviti a restare dentro, cose che fate in casa in questo periodo, ricette ecc.) . Potete inviare i video su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore 

Coronavirus: Musumeci, da domani arrivano i controlli dell'Esercito.

Una parte dei militari dell'Esercito in servizio in Sicilia sarà da domani impiegata nelle pattuglie di vigilanza urbana e nei punti di arrivo dei passeggeri.
Lo ha assicurato il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, in un colloquio con il presidente della Regione Nello Musumeci.
Il governatore dell'Isola aveva avanzato ieri un'ulteriore richiesta formale, in tal senso, al capo del Viminale, allarmato dalla crescita del tasso di contagio che da alcuni giorni si registra in Sicilia.

Vulcano: Carabinieri trasportano ossigeno per un malato grave.


LEGIONE CARABINIERI “SICILIA”
Comando Provinciale di Messina

Comunicato Stampa del 19 marzo 2020
Carabinieri trasportano ossigeno ad un grave malato sull’isola di Vulcano (ME)

Ieri sera i Carabinieri della Stazione di Vulcano unitamente all’equipaggio della Motovedetta d’altura “CC814 Monteleone” hanno effettuato un trasporto straordinario di alcune bombole di ossigeno sull’Isola necessarie per la cura di un malato.  
Nella mattinata di ieri, presso la Stazione Carabinieri di Vulcano è giunta una richiesta di soccorso da parte di una signora 68enne, che vive sull’isola che manifestava ai militari il timore per le condizioni di salute del marito, coetaneo, affetto da una grave patologia polmonare per la quale necessita della costante inalazione di ossigeno. La donna, preoccupata, rappresentava ai Carabinieri che le scorte di ossigeno erano sul punto di terminare, che sull’Isola non vi erano bombole disponibili e non era possibile approvvigionarsi poiché i mezzi navali di linea al momento non stavano effettuando corse regolari.
I militari dell’Arma hanno rassicurato la donna ed in considerazione della gravità della situazione hanno organizzato un trasporto straordinario delle bombole di ossigeno necessarie a garantire la salute dell’uomo.
La Motovedetta d’altura dell’Arma “Monteleone” è partita dal porto di Milazzo con 5 bombole di ossigeno e, nella serata, ha attraccato al porto di Vulcano consegnando il prezioso carico ai militari della locale Stazione che le hanno trasportate presso la dimora del malato.

Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere (XXI° pubblicazione)

Verbena Ruggiero
Comunicazione per coloro che hanno inviato o intendono inviare foto e disegni per la rubrica "Il sorriso e la spontaneità dei bimbi: un motivo in più per combattere e vincere". Stante il numeroso materiale già pervenuto e siccome non vogliamo fare attendere per tempi particolarmente lunghi i bambini, che sono i protagonisti di questa rubrica,  a partire da oggi porteremo a quattro le pubblicazioni giornaliere, invece delle due previste inizialmente.
In linea di massima, salvo imprevisti, le pubblicazioni avverranno alle 10 e 15, alle 12,00, alle 16 e 50 e alle 17 e 50
Ricordiamo che coloro che vogliono inviare foto e/o disegni possono farlo alla mail ssarpi59.ss@gmail.com oppure su whatsapp al 3395798235 o su messenger del nostro direttore.
Il materiale pervenuto sarà pubblicato in ordine d'arrivo.
Informiamo, inoltre, chi, avendo più bambini, ha ritenuto opportuno fotografare gli stessi e/o i loro disegni, in più foto, che i lavori saranno pubblicati in modo scaglionato

Coronavirus: l’aggiornamento del 19 marzo in Sicilia, 340 positivi, 15 guariti, 4 deceduti

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 12 di oggi (giovedì 19 marzo), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale.
Dall'inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 3.961 sono stati trasmessi all'Istituto superiore di sanità, invece, 340 campioni (58 più di ieri).
Risultano ricoverati 179 pazienti (24 a Palermo, 91 a Catania, 16 a Messina, 2 ad Agrigento, 9 a Caltanissetta, 11a Enna, 3 a Ragusa, 15 a Siracusa e 8 a Trapani) di cui 36 in terapia intensiva, mentre 142 sono in isolamento domiciliare, quindici sono guariti (nove a Palermo, due ad Agrigento e Messina, uno a Enna e Ragusa) e quattro deceduti. L'ultimo decesso, per insufficienza cardiorespiratoria, è avvenuto a Enna: si tratta di un uomo di 82 anni con altre patologie , risultato positivo al tampone.
Il prossimo aggiornamento avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana.
Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal ministero della Salute per contenere la diffusione del virus. Per ulteriori approfondimenti visitare il sito dedicato www.siciliacoronavirus.it o chiamare il numero verde 800.45.87.87

Nuovo assessore al Comune di Lipari: E' Luca Chiofalo. Subentra a Merenda

Luca Chiofalo, 44 anni, è il nuovo assessore del Comune di Lipari. Ha giurato stamane. Subentra al dimissionario Davide Merenda.

Scrive il neo assessore su fb: "Ho giurato. Sono assessore del Comune di Lipari.
Deleghe alla programmazione, sviluppo economico, attività produttive, trasporti, turismo, patrimonio, suolo pubblico e viabilità.
Ritengo sia un privilegio poter servire la mia comunità e ne sento tutta la responsabilità.
Entro in giunta in un momento molto delicato, in cui l’attenzione deve essere rivolta all’emergenza coronavirus ed alla protezione sanitaria della comunità, quindi c’è poco da festeggiare e molto lavoro da fare.
Supereremo questo momento di difficoltà collettiva, prima e meglio se saremo rigorosi nel rispettare le disposizioni delle autorità.
Nel frattempo, cercheremo di sfruttare tutti gli strumenti che i provvedimenti del governo nazionale e della regione ci mettono a disposizione per sostenere le attività produttive ed i lavoratori del nostro territorio in sofferenza per l’inedita e preoccupante emergenza.
Siamo tutti sulla stessa barca, insieme e senza lasciare nessuno indietro verremo fuori da questo difficile momento".

Al neo assessore gli auguri di Eolienews

Riflessioni: "Se..." di Alice Rizzo.

Se dopo aver visto il TG spegniamo la TV e andiamo in giardino, non stiamo cercando di dimenticare (come si può dimenticare una realtà che ci tocca tutti, indistintamente, da così vicino?)... stiamo respirando per non impazzire.
Se ascoltiamo musica a volume un po' più alto del solito, non ci stiamo divertendo... ci stiamo distraendo.
Se inviamo meme e stupidaggini su WhatsApp, non stiamo sottovalutando nulla... stiamo cercando di evadere.
Se facciamo i flash-mob sui balconi e le challenges con i nostri amici e familiari, non stiamo evitando il problema... stiamo cercando modi nuovi e belli per sentirci meno soli.
Se preghiamo che il Cielo ci lasci immuni da questa tragedia, non significa che non piangiamo i morti degli altri... è istinto di sopravvivenza.
Se troviamo ancora la forza di alzarci, sorridere al sole e pensare che dopotutto non è una brutta giornata, non siamo stupidi..né alieni..né fuori da questo mondo... siamo esseri umani che vogliono solo vivere. Con tutte le proprie forze.
Se facciamo discorsi filosofici su questo momento terribile, non è per mancanza di rispetto o fiducia verso la Scienza... stiamo solo cercando di imparare la lezione.
Vivila come credi, come senti o come devi. Ma non impedire a me di fare lo stesso.
Alice Rizzo