Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 7 luglio 2018

I due articoli del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Offerta lavoro

Cercasi signora, preferibilmente di Lipari, per assistenza a donna non proprio autosufficiente. Possibilità di vitto e alloggio. Contattare il 349516724

Nuovo Direttore al Polo Culturale delle isole Eolie, Parco archeologico e Museo Luigi Bernabò Brea.

L'arch. Rosario Vilardo è il nuovo Direttore del Polo Culturale delle isole Eolie, Parco archeologico e Museo Luigi Bernabò Brea. La nomina ufficiale è avvenuta da parte dell'Assessorato Beni Culturali della Regione Siciliana il venerdì 6 luglio 2018.
Nato a Messina nel 1959, l'arch. Vilardo si è laureato a Roma in Architettura. Dirigente dell'amministrazione siciliana dei beni culturali dal 1991, Docente universitario in restauro architettonico, ha ricoperto incarichi presso la Soprintendenza di Messina e il Polo Regionale per i siti culturali e Museo Interdisciplinare di Messina, acquisendo competenze nella gestione, tutela e valorizzazione in ambito ambientale, storico e culturale e nei settori della museografia e della museologia.
Non è estraneo al territorio delle Isole Eolie, dove si è occupato di importanti progetti fra i quali il restauro del chiostro della Cattedrale di San Bartolomeo. Autore di numerose pubblicazioni dove sono esposti gli studi e i risultati dei vari interventi di restauro diretti sui monumenti della provincia di Messina.
L'architetto Vilardo sarà a Lipari nei prossimi giorni per insediarsi presso il Museo Archeologico Luigi Bernabò Brea e per avviare con il personale un programma di interventi e di attività che possano garantire continuità con il lavoro passato ma soprattutto che possano consolidare il ruolo di propulsore della conoscenza che il Museo ha avuto fin dalla sua fondazione.

Santa Margherita, senz'acqua da dieci giorni

"La frazione di Santa Margherita non può essere rifornita solo tramite autobotte". 
Lo sottolineano i cittadini residenti nella località di Santa Margherita che sono, giustamente, adirati, in quanto da oltre dieci giorni non viene erogata acqua nella loro frazione. "Anche nel servizio idrico, come in altri campi - evidenziano - siamo considerati cittadini di serie B". 

Una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità. Stasera anche a Lipari - Marina Corta (di Tilde Pajno)

L’associazione Libera lancia un appello alla solidarietà e umanità con l’invito a indossare sabato 7 luglio un indumento rosso. Il rosso è il colore che impone alla sosta, alla riflessione. Ma è anche e soprattutto il colore delle magliette e dei vestiti indossati dai piccoli migranti che tentano la fortuna con le traversate nel Mediterraneo, i cui corpi tuttavia vengono restituiti dal mare dopo i naufragi.
“Di rosso era vestito il piccolo Alan, tre anni, la cui foto nel settembre 2015 suscitò la commozione e l’indignazione di mezzo mondo. Di rosso erano vestiti i tre bambini annegati l’altro giorno davanti alle coste libiche – scrive don Luigi Ciotti, presidente di Libera – Di rosso ne verranno vestiti altri dalle madri, nella speranza che, in caso di naufragio quel colore richiami l’attenzione dei soccorritori“.
Per ricordare le vittime dei naufragi ci vediamo stasera alle ore 19,00 a Marina Corta: chi vuole può portare un testo da leggere, una poesia da recitare, un ricordo, una testimonianza, una riflessione … e fiori rossi da gettare in mare.

Un trolley e uno zaino abbandonati in pieno Corso e arrivano i Carabinieri

Un trolley e uno zaino sono stati abbandonati quest'oggi sul Corso Vittorio Emanuele di Lipari, quindi in pieno centro. Sul posto sono giunti, intorno alle 14, i carabinieri che, con tanto di guanti, hanno dapprima proceduto a verificare cosa vi fosse al loro interno e, poi, a portarli via verso la caserma. I militari, sentendo alcuni presenti nella zona, hanno cercato di avere notizie su chi avesse potuto abbandonarli.
Al momento nulla trapela circa il contenuto delle stesse e se i Carabinieri sono riusciti ad individuare i/il propietario/i. 
Ricordiamo che l'Arma, in questo inizio di stagione estiva, ha intensificato i controlli sia nel perimetro urbano, così come nelle frazioni, in mare e all'imbarcadero dei mezzi di linea 

Le Eolie oggi alle 14 su Linea blu, in onda su Rai uno.

Il programma Linea Blu, dedicato all’esplorazione del meraviglioso mondo marino, oggi alle 14.00 su Rai 1 farà tappa nelle Isole Eolie. 
La conduttrice Donatella Bianchi accompagnerà i telespettatori, iniziando il viaggio, da  Panarea. Dal punto di vista geologico Panarea è la più antica delle isole Eolie, con gli isolotti circostanti quel che resta di fenomeni eruttivi di un unico bacino vulcanico, oramai quasi del tutto sommerso ed eroso dal mare e dal vento.
 Le telecamere di Linea Blu, esploreranno dei stupendi paesaggi sommersi, conosciute come le praterie di posidonia, specie marine coloratissime in acque limpide che più volte hanno ospitato il campionato di fotografia subacquea. Riprenderanno anche il recupero a Lipari di un ceppo d'ancora del periodo romano.

A Canneto un "lido" per gli amici a quattro zampe. Un gesto di grande civiltà

Sta prendendo corpo a Canneto un'area dove potranno accedere, per la balneazione, con i loro amici a 4 zampe sia residenti che turisti. 
Si sta provvedendo a delimitarla e si estenderà per circa 60 metri dalla Marina Garibaldi (in prossimità di dove adesso è posizionata la fioriera che delimita il senso unico) in direzione Unci. 
Sarà pubblica e regolata con ordinanza sindacale. 
Riteniamo si tratti di un gesto di grande civiltà che permetterà l'accesso al mare ai quattro zampe e ai loro proprietari che dovranno anche provvedere a mantenere pulito l'arenile in questione.
Ricordiamo che, a tal proposito, una petizione, con diverse firme e della quale si era fatta carico la signora Daniela Russo, era stata inoltrata agli organismi competenti. 

Falcone . Borsellino (Balestrieri) : Geomar al lavoro per riparare condotta

Sonia Svezia...Diploma da 100 e lode !!!

Si è diplomata brillantemente, al Liceo linguistico a Lipari, riportando la votazione di 100 e lode,
Sonia Svezia.
Alla neo diplomata l'augurio per un futuro ricco di ulteriori soddisfazioni. Felicitazioni per i suoi cari

I nostri auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno ad Antonello Cincotta, curatore di una rubrica su Eolienews. Ed ancora a Claudia Quadara, Cristian Sgroi, Matteo Greco, Paola Rifici, Giuseppe Palino, Fabiana Broccio, Maria Grazia Favaloro, Maria De Salvo, Sonia Siino, Chiara Biviano, Ilary Marrazzo, Gloria Lo Monaco

Ore 10...pieno centro storico che... "spettacolo indegno" e al Balestrieri "profumo di fogna"

Si può mantenere alle dieci del mattino (è così dalle 8 e 30 ora del nostro primo passaggio) un'area del centro storico, quella di Mons. Bernardino Re?
La risposta logica...in un paese normale...sarebbe no..Ma è un paese normale il nostro?
E per non farci mancare nulla da circa venti minuti sgorga acqua di fogna sulla Falcone - Borsellino (Balestrieri) in prossimità di una nota struttura. 
Lezzo e acqua di fogna lentamente stanno invadendo l'arteria
E siamo ancora a luglio 😭

Grande mobilitazione a Porticello per una richiesta d'aiuto ma probabilmente era un falso allarme

Una richiesta d'aiuto, raccolta da turisti che si trovavano su un catamarano alla fonda nei pressi dell'Havana Beach, ha fatto scattare la notte scorsa, intorno alle 22:00, la macchina dei soccorsi a Lipari. 
Nella zona, via terra e via mare, sono giunti i Vigili del Fuoco (caposquadra Pannuccio) , i Carabinieri e la Guardia Costiera che hanno, per un paio di ore, perlustrato, infruttuosamente, la zona.
Una capillare ricerca, resasi necessaria per sicurezza, nonostante con il passare del tempo, è subentrata la convinzione che potesse essere un falso allarme.
L'ipotesi più probabile è che a trarre in inganno gli occupanti del catamarano sia state le urla di Pasquale, l'uomo che vive da eremita sotto uno dei ponti a Porticello.
Tesi rafforzata dal fatto che, sinora, nessuna denuncia, per persone disperse, è giunta alle forze dell'ordine. 
Una ulteriore verifica sui posti sarà effettuata stamane alla luce del sole. 

Oggi è il 7 Luglio. Buongiorno con questa foto e con i Santi e le venerazioni di oggi


Hotel L'Ariana (Rinella)
Santo del giorno : Papa Benedetto XI°

Altri santi e venerazioni del 07 luglio:
- Sant' Antonino Fantosati
Martire
- Sant' Edda di Winchester
Vescovo
- Sant' Etelburga (Edilburga)
Badessa
- Beato Giovanni Giuseppe Juge de Saint-Martin
Martire
- San Giuseppe Maria Gambaro
Martire
- Beata Ifigenia di S. Matteo (Francesca Maria Susanna) de Gaillard de la Valdène
Martire
- San Mael Ruain
Vescovo e abate
- San Marco Ji Tianxiang
Martire
- Santa Maria Guo Lizhi
Martire
- Beato Oddino Barotti
- Sant' Oddone di Urgel
Vescovo
- San Panteno
- Beato Pietro To Rot
Martire della Papuasia
- Beati Ruggero Dickinson, Rodolfo Milner e Lorenzo Humphrey
Martiri
- San Villibaldo
- San Claudio da Ostia
Martire
- San Firmino
Vescovo e Martire

venerdì 6 luglio 2018

Lipari: + 14%. Museo, visitatori in aumento. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Tragedia a Barcellona PG. Un uomo avrebbe prima ucciso la moglie, togliendosi, poi, la vita

Omicidio-suicidio, tragedia familiare a Barcellona Pozzo di Gotto. E’ successo in via Modica, 8, nei pressi di contrada Manno, un pasticcere di 56 anni, Nicola Siracusa, avrebbe prima ucciso, strangolandola, l'ex moglie Maria Carmela Isgrò, 48 anni, impiegata comunale, e poi si è tolto la vita impiccandosi.
La coppia, che aveva una figlia, era separata legalmente e viveva nello stesso immobile ma su due piani differenti. La donna in passato aveva anche denunciato il marito per maltrattamenti.
L’ennesima lite avrebbe provocato l’ira dell’uomo che a settembre avrebbe dovuto presentarsi davanti al giudice dopo l’ennesima denuncia da parte della moglie.
I corpi sono stati ritrovati oggi pomeriggio ma solo l'autopsia dirà quando sono deceduti.

Piccolo parcheggio dei Cappuccini...terra di nessuno!

Diversi lettori ci hanno segnato l'incredibile situazione alla quale devono fare fronte nella speranza di trovare un posto al piccolo parcheggio (libero) della Torrente Cappuccini. 
Diversi posti auto vengono occupati dai motorini (il più delle volte "tengono il posto" all'auto che è in giro per l'isola), da furgoni, così come da qualche auto in disuso. 
Di sera, poi, come estate, torna ad essere "accampamento" e "latrina"
In un'isola dove, con la chiusura del Corso, posti auto, ad eccezione di quelli del Megaparcheggio, non se ne trovano, non è proprio il massimo. 
Oltre ai controlli, istituire una zona disco, no?

Aliscafi. Modifica orari per Filicudi - Alicudi

Libertylines comunica che sono state delle variazioni alla linea per Filicudi – Alicudi.
Le variazioni nelle prime partenze del mattino: l’aliscafo partirà da Lipari alle 6 :00 il mercoledì e alle 7 :30 il lunedì e il venerdì. Immutati gli altri orari. 


Eoliani che non ci sono più, deceduti in questo primo semestre del 2018. Domani una nuova puntata: la XXXVIII°

Come eravamo. L'ingresso nell'area del palazzo vescovile di Lipari con le gibbie dell'acqua

Pubblichiamo la foto (ricavata da un dipinto) di come era tantissimi anni fa l'ingresso nell'area del palazzo vescovile di Lipari.
In evidenza il Seminario e le due "gibbie" (cisterne) per l'acqua
La foto si riferisce alla zona ribattezzata oggi "La Palma", prospicente il C.so Vittorio Emanuele

Panarea...quel che resta è ....munnizza !

Nella foto di Alessio Ferrara il lungomare di Panarea dopo il "passaggio" dei "mordi e fuggi". E come scrive Alessio su fb....siamo ancora a Luglio !

Clima, 7 nuove aree costiere italiane erose entro il 2100 per innalzamento dei mari

Clima, 7 nuove aree costiere italiane erose entro il 2100 per innalzamento dei mari
Dall'Abruzzo alla Puglia, dalla Sicilia alla Toscana, ci sono sette nuove aree costiere italiane a rischio inondazione per l'innalzamento del mar Mediterraneo. È questa la stima dell'Enea, grazie a nuove misure, sulla perdita di decine di chilometri quadrati di territorio dell'Italia entro fine secolo. Salgono così a una ventina in totale le aree costiere in pericolo a causa dei cambiamenti climatici e delle caratteristiche geologiche del nostro Paese. 
Secondo l' Enea - che ha presentato oggi a Roma, in un convegno dedicato a cambiamenti climatici e innalzamento del mar Mediterraneo, le nuove mappe del rischio allagamento - le nuove sette aree sono quelle di Pescara, Martinsicuro (Teramo e la foce del Tronto), Fossacesia (Chieti), Lesina (Foggia), Granelli (Siracusa), Valledoria (Sassari) e Marina di Campo sull'Isola d'Elba.


Le altre aree già individuate riguardano quella compresa tra Trieste, Venezia e Ravenna, il golfo di Taranto, Oristano e Cagliari; ma anche la Versilia in Toscana, Fiumicino e Fondi nel Lazio e la zona dell'Agro pontino, mentre in Campania il rischio ricade sulla piana del Sele e sul Volturno, in Sicilia sull'area di Catania e alle Isole Eolie. Alla giornata di lavoro sul clima, organizzato dall' Enea, prendono parte esperti italiani e internazionali tra cui il ministero dell'Ambiente, il Mit di Boston, il Cnr, l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), l'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), il Cmcc (Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici); al convegno è stato presentato un nuovo modello climatico su cui Enea sta lavorando in collaborazione col Mit, e che integra grazie a un supercalcolatore dati oceanografici, geologici e geofisici per ottenere previsioni sull'innalzamento del mar Mediterraneo più dettagliate e a breve termine.

I nostri auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno ad Ester Amendola, Agostino Portelli, Mario Trimboli, Anna Parravicini, Maria Giuffrè, Martina Cincotta, Cristina Paterniti Barbino, Giulia Parisse, Lucry Galletta, Gabriele Fazio, Margherita Cacace, Daniela Giardina.

Riaprono i centri informativi INGV a Vulcano e Stromboli

Hanno riaperto i battenti nelle Eolie i due centri informativi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ubicati a Stromboli e Vulcano. Fino al 6 ottobre sarà possibile visitarli, informandosi così sul vulcanismo eoliano. 
Novità di quest’anno è il “Punto informativo” di Vulcano Porto, nel centro dell’area urbana, un passaggio obbligato per tutti i turisti, in grado di dare una risposta adeguata alla crescente richiesta di informazioni sui vulcani delle Eolie. 
A tenere a battesimo l’apertura stagionale dei due centri è stato, il 3 Luglio, il Capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli che la mattina ha visitato il Centro "M. Carapezza" e nel pomeriggio, il Centro Informativo "Stromboli", accompagnato dal presidente dell’INGV Carlo Doglioni, dal direttore generale Maria Siclari, dai direttori INGV del Dipartimento Vulcani Augusto Neri, dell’Osservatorio Etneo Eugenio Privitera, della sezione di Palermo Franco Italiano e dalla responsabile delle attività divulgative, presso i Centri INGV delle Eolie, Caterina Piccione. 
“Il Centro informativo di Stromboli e il Centro Marcello Carapezza di Vulcano", spiega il Presidente dell'INGV Carlo Doglioni, "offrono da oltre 20 anni alla popolazione residente e ai numerosi villeggianti, informazioni scientifiche sui vulcani attivi delle Isole Eolie, riconosciute dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Il lavoro dei Centri di divulgazione è la risposta più efficace alla richiesta di informazioni sia per chi si avvicina per la prima volta ai due vulcani attivi, sia per la popolazione residente. Il fascino delle Isole Eolie è anche legato alla loro vitalità geologica e quindi sia gli abitanti che i turisti devono essere consapevoli dei possibili rischi associati a queste isole vulcaniche, in particolare a Stromboli e Vulcano. Il primo – evidenzia Doglioni - è in stato di attività permanente, con un sistema magmatico in connessione diretta con la superficie, tanto che per questo è stato definito, fin dall’antichità, ‘il faro del Mediterraneo’. Il secondo, invece, erutta episodicamente ma con notevole energia, l’ultima volta nel 1888-1890. La divulgazione scientifica è dunque utile e necessaria per trasmettere agli abitanti e ai visitatori delle isole la consapevolezza dei potenziali rischi cui sono esposti e, di conseguenza, la capacità di essere preparati ad affrontare eventuali criticità legate a fenomeni naturali".

Legambiente libera dalle erbacce i siti di Capo Graziano e Filo Braccio a Filicudi

COMUNICATO
Rendiamo noto che lo scorso 25 giugno il nostro circolo ha provveduto, previa comunicazione a chi di competenza, all'opera di ripulitura dei siti archeologici di “Capo Graziano” e “Filo Braccio” nell'isola di Filicudi. 
I due villaggi preistorici, che risultavano impraticabili, con alcune porzioni sommerse dalla vegetazione e capanne interamente nascoste, rappresentano una tappa imprescindibile negli itinerari trekking e, più in generale, di turismo naturalistico e sostenibile, che da sempre la nostra associazione incentiva e supporta a livello nazionale per promuovere e tutelare il patrimonio storico-artistico e paesaggistico. 
L'iniziativa, con copertura economica e assicurativa a carico della nostra sezione, ha visto operai esperti e attivisti locali eseguire lavori di scerbatura e rimozione degli sfalci sotto la costante supervisione della dottoressa Maria Clara Martinelli. 
Il circolo di Legambiente, Lipari-Isole Eolie resta a disposizione della collettività per intraprendere o supportare nuove iniziative volte a preservare i beni comuni, l'ambiente e il paesaggio delle Isole Eolie.

ENERGIA: PROTOCOLLO REGIONE-GSE PER SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

Siglata, ieri, a Palermo una nuova partnership tra la Regione Siciliana e il Gestore dei Servizi Energetici - Gse Spa. Il presidente della Regione, Nello Musumeci, e il presidente del Gse, Francesco Sperandini, hanno infatti firmato un Protocollo d’intesa, della durata di tre anni, che si pone l’ambizioso obiettivo di promuovere lo sviluppo sostenibile sul territorio, attraverso il monitoraggio e la crescita delle fonti rinnovabili, l’efficienza energetica e la mobilità sostenibile. Alla stipula presenti anche l'assessore dell'Energia e dei servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobon, e il dirigente del Dipartimento, Tuccio D'Urso, per conto della Regione e Gabriele Susanna direttore efficienza energetica, Attilio Punzo direttore monitoraggio operativo e Flaminia Barachini direttore Governance, per conto del Gse.
L’accordo si inserisce in un più ampio percorso di affiancamento e supporto alle Regioni italiane con l’obiettivo di sviluppare le fonti rinnovabili in un’ottica di integrazione con i singoli territori e di valorizzarne le peculiarità. La Sicilia, nota per la forte presenza di impianti di energia rinnovabile, rappresenta una delle principali regioni caratterizzata da notevoli potenzialità grazie all’elevata percentuale di irradiazione solare.
«Con questo accordo - afferma il presidente Musumeci - ci dotiamo di strumenti in più, utili nel cammino già avviato e volto all’utilizzo di fonti rinnovabili e di energia pulita e sostenibile sul nostro territorio. Quello firmato stamane è il primo fra i protocolli che Gse sta avviando con le Regioni italiane, la Sicilia è quindi capofila di un percorso strategico che riguarderà l’efficientamento energetico sull’intero territorio nazionale».
Il Gse supporterà la Regione nella stesura del nuovo Piano energetico ambientale regionale, in modo da garantire la compatibilità del Piano stesso con le linee di indirizzo definite a livello europeo e recepite a livello nazionale attraverso la Strategia energetica nazionale. L’obiettivo è quello di assicurare una piena armonizzazione tra i Piani regionali e la visione nazionale dello sviluppo del settore.
«Con la Regione Siciliana - aggiunge il presidente Sperandini - si è creato subito uno spirito di fattiva collaborazione: è la bellezza, è l’arte, è la storia,è la cultura, elementi qualificanti la sostenibilità e lo sviluppo. Non poteva essere altrimenti e Gse è orgoglioso di questa firma. Quella di oggi è la prima tappa di un percorso virtuoso di avvicinamento delle Istituzioni al territorio - da replicare anche in altre Regioni - per favorire uno sviluppo sostenibile delle Fonti di energia rinnovabile e l’incremento dell’efficienza energetica».
L’Accordo prevede anche la creazione di due Tavoli di lavoro focalizzati sull’energia e sull’efficienza energetica. Il ‘Tavolo Energia’ consentirà di monitorare le performance degli impianti esistenti, effettuando una mappatura delle aree ‘ad alto potenziale’ funzionali all’installazione di nuovi impianti a fonti rinnovabili. Particolare attenzione sarà dedicata alla definizione, di concerto con gli enti locali, di un perimetro di aree dismesse (aree industriali, cave e miniere esaurite, aree da bonificare e discariche).
Spetterà, invece, al ‘Tavolo efficienza energetica ed energia termica’ valorizzare i meccanismi di funzionamento del Conto termico, in continuità con il progetto già avviato dal Gse ‘Sostenibilità in Comune’, e individuare un primo nucleo di edifici da efficientare. Uno Sportello dedicato (‘Sportello Efficienza’) sarà attivato per gli enti locali per fornire informazioni sul Conto termico e su altri bandi regionali, condividendo le best practice di settore.

S.M. Salina. Incendio in una abitazione in località Barone

Nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 15.30, un incendio si è propagato al primo piano di una casa in località Barone a Santa Marina Salina. Immediatamente allertati i soccorsi, sul posto sono giunti i Carabinieri, al comando del Maresciallo Bianchi, il 118, la Polizia Municipale e l’autobotte comunale alla guida del capo servizio della Riserva Naturale, Elio Benenati, coadiuvato dal Sindaco Domenico Arabia .
I vigili del fuoco di Lipari , immediatamente allertati, sono giunti sull'isola con la motovedetta della Guardia Costiera.
Le operazioni di spegnimento si sono svolte senza problemi di sorta, nonostante l’enorme quantità di fumo nero e denso che ha ostacolato l’accesso ai piani superiori, grazie anche al prezioso aiuto fornito dai numerosi volontari presenti, che si sono prodigati senza tregua per oltre mezz’ora per domare i diversi focolai.
Sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco per accertare le cause dell’incendio

Oggi è il 6 Luglio. Buongiorno con questa foto di Assuntina Sulfaro e con i Santi e le venerazioni di oggi

Barca...in fiore - 
Santo del giorno : Santa Maria Goretti - 

Altri santi e venerazioni del 06 luglio:
- Beato Agostino Giuseppe (Elia) Desgardin
Monaco e martire
- Santa Darerca (Monenna) di Killeavy
Badessa
- San Goar

- Beata Maria Rosa (Susanna Agata de Loye)
Benedettina, martire
- Beata Maria Teresa Ledochowska
Vergine
- Beata Nazaria Ignazia March Mesa
Vergine
- San Palladio
Vescovo degli Scoti
- San Pietro Wang-Tsong-Loung
Martire in Cina
- San Romolo di Fiesole
Vescovo e martire
- San Sisoes il Grande
Eremita
- Beato Tommaso Alfield
Martire

giovedì 5 luglio 2018

MESSINA, TAR: AUTORIZZAZIONI SOPRINTENDENZA VALIDE ANCHE DOPO APPROVAZIONE PIANO PAESAGGISTICO. Lo stabilisce una sentenza, dopo ricorso di una società difesa dall’avvocato Saitta.

MESSINA, 5 LUG – “Le autorizzazioni paesaggistiche rilasciate dalla Soprintendenza dopo l’adozione del Piano Paesaggistico sono valide e non perdono efficacia in conseguenza dell’entrata in vigore, l’anno scorso, del nuovo strumento di pianificazione”. Lo stabilisce una sentenza del Tar di Catania (la numero 1397 del 2 luglio) che ha accolto il ricorso di una società costruttrice nei confronti del Comune e della Soprintendenza di Messina. A dare la notizia è l'avvocato Antonio Saitta, che ha assistito, in sede legale, le ragioni della ditta.
“Si tratta di una sentenza ‘pilota’ – spiega Saitta - che servirà adesso ad orientare l’attività delle amministrazioni, dei professionisti e dei privati impegnati in interventi edilizi nel nostro territorio”.
“Come risulta nella sentenza stessa, lo scorso mese di gennaio – prosegue il legale - la Soprintendenza di Messina ha emanato un atto di indirizzo al Comune rappresentando di ritenere non più validi i provvedimenti di compatibilità paesaggistica “emessi dalla Soprintendenza prima dell’ approvazione del Piano, qualora i relativi lavori non siano stati avviati o non si sia concluso il procedimento per il rilascio della concessione. In conseguenza di tale atto, il Comune di Messina ha negato il rilascio del permesso di costruire invitando il privato interessato, benché ne fosse già in possesso, a richiedere il rilascio di una nuova autorizzazione paesaggistica”.
Saitta evidenzia, poi, che “l’iniziativa della Soprintendenza ha determinato gravi problemi agli operatori ed ai privati i quali, avendo già ottenuto la prescritta autorizzazione successivamente all’adozione del Piano paesaggistico, hanno visto improvvisamente e inaspettatamente compromessi i propri investimenti nonostante nulla fosse nel frattempo mutato sul piano sostanziale”.
Niente di più errato secondo il Tribunale Amministrativo catanese, che, in piena condivisione delle tesi esposte in ricorso, ha argomentato come, “l’art.143, comma 9, del Decreto legislativo. n.42/2004 (richiamata nel provvedimento della Soprintendenza a sostegno della propria tesi) non conduca - né avuto riguardo alla sua lettera né alla sua ratio - alla soluzione, qui impugnata, a cui è pervenuta l’amministrazione. Infatti, la norma in questione non prevede che al momento dell’approvazione del Piano le autorizzazioni già concesse perdano efficacia e validità, limitandosi a descrivere gli effetti connessi da una parte all’adozione e dall’altra all’approvazione del piano”. Ancora, a giudizio del Tar, la tesi della caducazione automatica delle autorizzazioni paesaggistiche rilasciate prima del 31 marzo 2017. Per il Tribunale amministrativo, “non solo non trova fondamento nella normativa richiamata in provvedimento, ma non appare sorretta neanche da alcuna motivazione, non facendosi menzione negli atti impugnati delle ragioni di interesse pubblico che giustificherebbero, specificamente, la rimozione dell’autorizzazione paesaggistica rilasciata alla ricorrente e le eventuali ragioni del contrasto di questa con i contenuti del Piano paesaggistico”.

Si è laureata Stefania Merlino.


Si è laureata in Storia dell' Arte, Scienze dei Beni Culturali, 
presso l'Universitá di Pisa, 
Stefania Merlino. 
Alla neo dottoressa le nostre felicitazioni e l'augurio di un brillante futuro.
Felicitazioni anche per i suoi cari.

Acquacalda...manca l'acqua al cimitero

La fuoriuscita di un solo un filo d'acqua (ed anche meno) ci viene segnalata per quanto riguarda il cimitero di Acquacalda. Per chi si è recato stamane nel luogo sacro è stato praticamente impossibile riempire i vasi con i fiori. 

Inaugurazione Turtle Point di Filicudi (rinnovato e implementato) e rilascio in mare di tartaruga Caretta Caretta


COMUNICATO STAMPA 
Domenica 8 Luglio, alle ore 15:00 sarà inaugurato il Pronto Soccorso Tartarughe Marine dell’associazione Filicudi Wildlife Conservation, rinnovato e implementato grazie al contributo dell’Aeolian Islands Preservation Fund e di Blue Marine Foundation. Per l’occasione, sarà rilasciato in mare un esemplare di tartaruga Caretta Caretta, al quale sarà applicato un trasmettitore satellitare che monitorerà la sua rotta per i prossimi 2 anni, contribuendo alla salvaguardia della specie.

Il Filicudi Wildlife Conservation studia le tartarughe marine e i cetacei delle Isole Eolie attraverso un programma integrato di azioni concrete sul territorio. La collaborazione con le Fondazioni, nasce dalla volontà dell’Aeolian Islands Preservation Fund e di Blue Marine Foundation, di contribuire alla tutela di queste specie a rischio.
Il finanziamento delle Fondazioni ha permesso l’acquisto di una serie di attrezzature che permetteranno di assistere le tartarughe recuperate in difficoltà, a causa degli ami o delle attrezzature da pesca abbandonate in cui restano accidentalmente impigliate, o a causa dell’ingestione di plastica e della collisione con imbarcazioni turistiche. 
Le fondazioni hanno inoltre finanziato il progetto educativo “Piccoli Esploratori” dell’associazione, dedicato ai bambini di Filicudi e Alicudi, con l’obiettivo di sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto per la natura, imparando a scoprire la ricca biodiversità e le specie marine delle Isole Eolie. A conclusione del progetto, i bambini hanno dato vita ad una balena fatta con plastica riciclata raccolta dalle spiagge che sarà esposta alla Biennale d’Arte di Filicudi ad Agosto e hanno messo un messaggio di speranza per il mare in una bottiglia.
Il Chairman dell’Aeolian Islands Preservation Fund, Luca Del Bono, è lieto di aver supportato il rinnovo del turtle point e il progetto educativo del Filicudi Wildlife Conservation: “La missione di preservazione del mare nel territorio è un progetto ampio e ambizioso e il fondo è particolarmente attento alle iniziative che mirano a preservare habitat e specie a rischio, come la posidonia o le tartarughe. Rispetto a quando ero bambino il numero di tartarughe alle Eolie è diminuito significativamente. Monica Blasi lavora da anni con passione per proteggerle e siamo felici di contribuire.” 
Il Filicudi Wildlife Conservation, l’Aeolian Islands Preservation Fund e Blue Marine Foundation lavorano nel territorio affinché il mare delle Isole Eolie sia salvaguardato, oggi e in futuro, promuovendo la pesca sostenibile, la riduzione del consumo di plastica usa e getta e attraverso progetti educativi.
Il Turtle Point di Filicudi è un punto di riferimento alle Isole Eolie per la salvaguardia di tartarughe e cetacei. Segnaliamo che in caso di avvistamento di tartarughe o cetacei in difficoltà, o di pesca accidentale, il numero per contattare il Filicudi Wildlife Conservation è: Monica - 349 4402021.

Vulcano, petizione al sindaco per disinfestazione da zanzare

Il cordoglio della famiglia Conti per la dipartita di Nuccio Muscarà

Alla Famiglia Muscarà
Carissimo Nuccio, sei stato un uomo buono, un grandissimo lavoratore, un eccellente marito e padre di famiglia, un carissimo amico.
E' con grandissimo dolore e partecipazione che facciamo le più sentite condoglianze alla famiglia e ti diciamo con grande tristezza: arrivederci.
Caterina, Gustavo e famiglia Conti

A Vulcano l'ottava edizione del "Premio Solidarietà".Quinto gruppo di foto del nostro collaboratore Bartolo Ruggiero

I nostri auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Maria Concetta Cracolici, Patrizia Russo, Antonio Pellegrino, Lucia Gugliotta, Giovanni Gugliotta, Heshan Gunathilaka, Alberto Russo, Melania Perrone, Ylenia Pittorino, Cristina Giovenco

Sceso il sipario sul 1° concorso "Eolie in versi 2018" di Canneto x noi.

Si è concluso il 1° concorso "Eolie in versi 2018", organizzato da Canneto x noi.
Questo l'elenco dei premiati suddiviso per sezioni:
Sez. "A" lingua Italiana
1) "Il Respiro Del Mare" dI Letterio Rizzo
2) "Schroedinger" di Antonio Amico
3) "Presagio" di Francesco Aricò

Sez. "B" lingua Siciliana (dialetto)
1) "Spiegami lu mari" di Gianluca Veneroso
2) "Filicudi" di Adriano Scilipoti
3) "I Setti Biddizzi" di Rosalia Riccobono

Premio "FRANCO GITTO"
Alla poesia "Lipari Mon Amour" di Antonio Porto

Nella foto i premi per le due sezioni del concorso: opere donate da "OBSIDIA LA CASA DELL'OSSIDIANA" di Massimo Ziino, dagli scultori Fratelli SPADA su base in legno della falegnameria FRANCO AIELLO. Ed ancora il premio speciale donato dalla Signora Giannina Zuradelli

Un convegno sulla prevenzione e pianificazione in emergenza - Catania, 6 e 7 luglio 2018

Coordinare le attività di previsione e prevenzione del rischio vulcanico sull’Etna. Di questo si parlerà il 6 e 7 luglio presso il Dipartimento Regionale della Protezione Civile (DRPC) di Nicolosi, al convegno sulla pianificazione in emergenza e la gestione del rischio vulcanico nell’area etnea, organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi (CNG), in collaborazione con l'Osservatorio Etneo dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV-OE). 
All'evento saranno presenti: INGV-OE (Ente che monitora costantemente il vulcano); i Dipartimenti Nazionale e Regionale di Protezione Civile (entrambi responsabili dei sistemi di allertamento); l’Università di Catania e il collegio regionale delle Guide Alpine e Vulcanologiche. Interverranno, poi, in una tavola rotonda a loro dedicata, i sindaci dei Comuni che amministrano le parti del territorio poste alle quote sommitali del vulcano e della Città Metropolitana di Catania che si occupa della viabilità provinciale della zona. Il secondo giorno si avrà la possibilità di partecipare alla geoescursione, organizzata in collaborazione con la funivia dell’Etna e le guide del collegio regionale GAV Sicilia. Durante l’ascesa saranno focalizzati, insieme ai relatori del convegno, aspetti geologici e operativi del sistema di protezione civile, attualmente in vigore nel versante meridionale dell’Etna.

Musumeci: "Trasparenza presupposto per governare"

«Quello della trasparenza è un tema attuale e spesso lo è in maniera drammatica. La trasparenza non può essere un obiettivo della Pubblica amministrazione, ma un prerequisito: è il presupposto per poter governare».
Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ieri, nel suo intervento di apertura della 'Prima giornata della trasparenza del 2018', organizzata dal dipartimento regionale della Funzione pubblica nell'aula magna della facoltà di Giurisprudenza a Palermo. 

Al tavolo dei relatori, tra gli altri, il rettore Fabrizio Micari, l'assessore regionale alla Funzione Pubblica, Bernardette Grasso, e il Commissario dello Stato per la Regione Siciliana, Claudio Sammartino.
«Sappiamo bene - ha aggiunto il presidente - che lo spazio nella 'zona grigia' è quello in cui si annidano l'ammiccamento, il malaffare, ciò che diventa reato per il codice etico. E noi dobbiamo guardare all'etica della responsabilità. La mafia cerca alleati per fare affari e li trova laddove operano i centri decisionali e istituzionali che sono la cerniera fra potere mafioso e politico».
Il presidente ha concluso il suo intervento ricordando l'importanza della competenza come requisito fondamentale per la trasparenza e auspicando, in tal senso, maggiori corsi di formazione e di aggiornamento professionale per tutti i dipendenti.

Otto judoka eoliani allo stage di Paola

Saranno 8 i partecipanti allo stage di Paola organizzato dal Judo Club Paola del Maestro Mimmo Morrone: Livoti Enya , Andrea De Salvo, Roberto Subba, Paolo Merlino, Luca Merlino, Edoardo Schiacchitano, Mario Valenti, Adrian Licari. 
Lo stage sarà diretto dall'olimpionico Ciano e dal Maestro Gianfranco Pizzimenti

Disinfestazione da blatte a Lipari centro e Canneto

Oggi è il 5 Luglio. Buongiorno con questa foto di Marco Francini e con i Santi e le venerazioni di oggi


Vulcano, le "acque calde" - 
Santo del giorno : Sant' Antonio Maria Zaccaria - 

Altri santi e venerazioni del 05 luglio:
- Sant' Atanasio di Gerusalemme
Diacono e martire
- Sant' Atanasio l'Atonita
- Santa Ciprilla di Cirene
Martire
- San Domezio il Medico
Eremita
- Santa Filomena
Venerata a Sanseverino Marche
- Beati Giorgio Nichols, Riccardo Yaxley, Tommaso Belson e Humphred Pritchard
Martiri
- Santa Marta
Madre di San Simeone Stilita il Giovane
- Beati Matteo Lambert, Roberto Meyler, Edoardo Cheevers e Patrizio Cavanagh
Martiri
- Sante Teresa Chen Jinxie e Rosa Chen Aixie
Martiri

mercoledì 4 luglio 2018

Altoparlanti e sirene: funziona il sistema di allerta. Tempi ancora lunghi per il pontile di Ginostra. L'ampio articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



SCUOLA, MUSUMECI HA INCONTRATO MINISTRO BUSSETTI

Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha incontrato ieri pomeriggio al Miur il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, accompagnato nell’occasione dall’assessore regionale alla Formazione, Roberto Lagalla. Bussetti e Musumeci si sono confrontati sulle prossime azioni utili alla ripartenza del sistema scolastico siciliano.
«La scuola, oltre che luogo di istruzione, può e deve essere un centro di aggregazione civile e sociale», ha dichiarato il ministro, che ha poi aggiunto: «dove c’è una scuola, c’è una comunità viva che offre opportunità di crescita e sviluppo ai nostri giovani. Con il presidente Musumeci - conclude Bussetti - ho riscontrato una sensibilità comune e una totale sintonia sul fatto che si debba investire sulla qualità dell’istruzione per affrontare al meglio le sfide della nostra società».
«Sono soddisfatto dell’attenzione che il ministro ha prestato alle proposte del nostro governo ha aggiunto il governatore - puntare in Sicilia a una scuola ‘aperta’ al territorio, con maggiori servizi agli alunni e con il coinvolgimento delle loro famiglie, significa anche ulteriori investimenti e nuovi spazi per gli insegnanti. Sullo sfondo rimane un dato che non dobbiamo mai perdere di vista: il preoccupante calo della popolazione scolastica e le culle sempre più vuote».
«Il percorso di rilancio e di riqualificazione comincerà dalla sottoscrizione di un Accordo di programma quadro, basato su alcune direttive strategiche condivise. Ci saranno azioni per il rafforzamento della qualità dei percorsi scolastici e formativi e per l’implementazione di attività extra curricolari, senza tralasciare il potenziamento di interventi per il superamento dell'attuale povertà educativa, particolarmente presente nelle aree territoriali a maggiore disagio sociale e a più alto indice di criminalità», ha aggiunto l’assessore Lagalla.

MareFestival Salina : premio Troisi ad Anna Galiena, Fausto Brizzi e Roberto Lipari

Anna Galiena, una delle attrici più apprezzate del cinema italiano e francese con oltre 60 pellicole; Fausto Brizzi, commediografo noto per film come "Ex", "Maschi contro femmine", "Femmine contro maschi", "Notte prima degli esami" e tantissimi altri, Premio David e più volte Nastro d'Argento; Roberto Lipari, stella della comicità siciliana, dal successo di programmi come "Eccezionale veramente" a "Colorado Cafè" spopola con la sua graffiante ma garbata ironia sui social con oltre 270mila follower: sono stati annunciati oggi, al Marina del Nettuno di Messina, i primi ospiti di MareFestival Salina che riceveranno il Premio in ricordo di Massimo Troisi. "Un programma ricco di appuntamenti per far conoscere da vicino il cinema italiano da un lato, e talenti made in Sicily, dall'altro" - ha spiegato il direttore artistico, il giornalistaMassimiliano Cavaleri, che sette anni fa assieme alla collega Patrizia Casale, ha ideato l'evento promosso dall'associazione culturale Prima Sicilia. "MareFestival è un evento fortemente voluto dalle amministrazioni locali in primis Santa Marina Salina con il sindaco Domenico Arabia e l'assessore Linda Sidoti; e da Malfa conClara Rametta e Luciano Sangiolo". Appuntamento sull'isola dall'11 al 15 luglio: mercoledì 11 apertura all'Hotel Santa Isabel con la madrina Maria Grazia Cucinotta, protagonista di talk show serale esclusivo al Lido Gharb di Lingua; giovedì 12, giornata a Malfa con talk show pomeridiani all'Hotel Ravesi con Galiena e Lipari e show in piazza con il film "DEI" e la consegna di una Targa d'Argento alla protagonista Martina Catalfamo, originaria di Barcellona Pozzo di Gotto; venerdì 13 all'Hotel Arcangelo evento dedicato a Brizzi e la sera, spettacolo in piazza Santa Marina con la Cucinotta premiata dall'ass. reg. al Turismo Sandro Pappalardo, che ha concesso il patrocinio alla manifestazione, la proiezione del film candidato ai David "Malarazza" (girato a Catania), con Stella Egitto e Giovanni Virgilio, attrice e regista che ritireranno la scultura-premio MareFestival Salina e la visione dei corti "Buon viaggio" e "FiSOlofia" con due Targhe d'Argento ai registi Piergiorgio Seidita e Nicola Palmeri; sabato 14 defilè di moda al Rapanui e show in piazza Santa Marina, dove l'appena 19enne Davide Riccardo ritirerà un premio speciale per essere l'unico ballerino italiano (e messinese) a far parte del "New York City Ballet", una della compagnie di danza più prestigiose al mondo; domenica 15, incontro con Egitto e Virgilio all'Hotel I 5 Balconi; a presentare le serateMarika Micalizzi e Nadia La Malfa. Alla conferenza, arricchita da una sfilata di moda di Heluna, Gioielli Costa, Le maglie e stoffe di Giò, Ketty Turano Chapeau e I Malandrini Beach Wear (hair Stilist Gentile Group Compagnia della Bellezza e Make up Body's Comfort), hanno preso parte anche Giovanni Capone, dir. vendite della Gicap, principale sostenitore del Festival, il CRAL Città Metropolitana di Messina, ogni anno partner dell'iniziativa; Fabio Longo consulente RAI che ogni anno dà la Mediapartner. Marefestival è promosso da Prima Sicilia, segretario Francesco Cappello, e patrocinato da Regione Siciliana Ass. Reg. Turismo, ARS, Comuni di Santa Marina Salina e Malfa; tra le aziende sostenitrici Commerciale Gicap Spa (QuiConviene.it, SidisOnline.it, Sidis 3.0) Siremar, Saccne Rete IP, Gruppo Caselli Formula Tre (Bmw, Mini, Bmw I, Bmw Motorrad, Mercedes e Smart), COT, Adige Car Center, SNAV, Mohd, Openfiber, Albertour Viaggi e Turismo, Rent Bongiorno, birra Bruno Ribadi, Lido Gharb, Gentile Group Compagnia della Bellezza, Miscela d'Oro, Salina Turismo, Martini, Ketty Turano Chapeau, Gioielli Costa, Body's Confort, Katya Montagna Atelier Chiccosa, Heluna Sicilia da indossare, Le maglie e le stoffe di Giò, I Malandrini, Wind Piazza Cairoli, Explorer Informatica, Acqua Fontalba; gli alberghi Arcangelo, Ravesi, Signum, I Cinque Balconi, Santa Isabel, La Salina Borgo di Mare, La Palma, Il Gelso Vacanze, 'A Alera, Il Delfino, Le Sette Perle, B&B Eoliano, Salina Apartments, Punta Scario, Bellavista, Casette di Malfa; i ristoranti Tinkitè, Rapanui, Il Gambero, Portobello, Trattoria Cucinotta, U Cucuncio, La Cambusa, La Vela, A Kuadara e Marina del Nettuno

PRG e blocco edilizia. Consiglio comunale di Lipari approva odg presentato da Vento Eoliano

Pubblichiamo il testo dell' ordine del giorno, riguardante il blocco dell'edilizia nel nostro Comune, a causa delle osservazioni al PRG da parte della Soprintendenza, presentato dal Vento Eoliano ed approvato ad unanimità ieri dal Consiglio Comunale di Lipari


ORDINE DEL GIORNO

·         Viste le lettere aperte inviate dall’Associazione dei Geometri Eoliani che lamentano la decisione del Soprintendente della Soprintendenza BB.CC.AA. di Messina, confermata dal Dipartimento Regionale del Beni Culturali e dell’Identità Siciliana,  che ritengono il Piano Regolatore del Comune di Lipari privo di validità essendo stato adottato dal Commissario ad Acta , senza sottoporlo al parere della Soprintendenza BB.CC.AA;

·          Visto che il Soprintendente motiva detti pareri contrari in forza del seguente dispositivo: “Considerato che l'art. 145 3° comma del D.Lgs 42/2004, aggiunge che “ Le previsione dei piani paesaggistici di cui agli artt. 143 e 156 non sono derogabili da parte dei piani, programmi e progetti nazionali o regionali di sviluppo economico, sono cogenti per gli strumenti urbanistici dei comuni, delle città metropolitane e delle province, sono immediatamente prevalenti sulle disposizioni difformi eventualmente contenute negli strumenti urbanistici, stabiliscono norme di salvaguardia applicabili in attesa dell'adeguamento degli strumenti urbanistici e sono altresì vincolanti per gli interventi settoriali. Per quanto attiene alla tutela del paesaggio, le disposizioni dei piani paesaggistici sono comunque prevalenti sulle disposizioni contenute negli atti di pianificazione ad incidenza territoriale previsti dalle normative di settore (...)” ;

·         Vista l’ interrogazione inoltrata tramite pec  in data 29.03.2018, ivi integralmente richiamata,  con la quale si  chiedeva di valutare l’ opportunità di convocazione del Consiglio Comunale al fine di discutere sul totale blocco dell’edilizia causato delle osservazioni formulate dalla Soprintendenza BB.CC.AA. di Messina e del Dipartimento Regionale del Beni Culturali e dell’Identità Siciliana sul nostro P.R.G.;

·         Considerato che né il Soprintende ne l'Assessorato Regionale Beni Culturali, in sede di ricorso gerarchico, prendono atto del D.D.G. n° 584/DRU del 29.07.2011 con il quale è stato approvato il P.R.G. con annesso Regolamento Edilizio del Comune, in conformità al parere reso il 09.09.11 dal Consiglio Regionale dell’Urbanistica con voto n° 303 del 01.02.2011 pubblicato in G.U.R.S. n° 38 S.O. ; 

·         Considerato che altresì non viene  preso in considerazione il D.D.G. n° 00136 del 19.05.2015 dell’Assessorato Territorio e Ambiente della Regione Siciliana – Dipartimento Regionale Urbanistica, con il quale si decreta l’efficacia, a seguito della Sentenza del TAR di Palermo n° 786/15 della Delibera n° 01 del 02.05.2007,  con la quale il Commissario ad Acta del Comune ha adottato il P.R.G. con annesso Regolamento Edilizio del Comune;

·         Considerato il differente orientamento ed interpretazione tra la precedente Amministrazione dell’Istituto messinese e l’attuale, tale da determinare una  diversità di comportamento e di trattamento tra cittadini e sta altresì sta provocando un totale blocco dell’edilizia e di quanti operano e lavorano nel settore dell’edilizia,
Tutto ciò premesso  il Consiglio Comunale
Delibera
-          Di impegnare l’ Amministrazione del Comune di Lipari ad intraprendere tutte le opportune iniziative  al fine di  intervenire con la massima urgenza presso gli organi competenti, così da chiarire definitivamente se in sede di adozione del P.R.G. del Comune di Lipari sono state poste in essere le giuste procedure,   tali da renderlo validamente adottato . Diversamente si chiede di provvedere con gli atti di competenza , al fine di superare l’empasse che nell’ultimo anno ha creato un vero e proprio blocco dell’edilizia.
-          Di interpellare gli operatori del settore e le rispettive associazioni di categoria al fine di garantire un confronto con tutti i portatori di interesse.
Lipari, lì                                                I sottoscritti Consiglieri Comunali

End of Oceana's Aeolian Islands Italy Expedition 2018 (video)

Questo è il video finale che mostra i punti salienti della missione (durata 1 mese) di ricerca marina di Oceana nelle Eolie per raccogliere dati di prima mano per contribuire a creare un'area protetta marina. Si pubblica questo video (con immagini di rara bellezza), che è di proprietà di Oceana, ai fini di promulgazione dell'importante ricerca e del patrimonio eoliano.

I nostri auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Tindara Amato, Caterina Nardacci, Saverio Merlino, Paolo Fornaroli, Sara Cincotta, Anna Orto, Antonella Mandarano, Maurizio Cipicchia, Angie Ziino, Francesco Cullotta, Benedetta Cappadona

"Anch’io sono la Protezione civile”. Prosegue la campagna estiva

L’estate 2018 prosegue all’insegna della prevenzione con “Anch’io sono la protezione civile”.
I campi scuola, partiti il 16 giugno, hanno già visto centinaia di ragazzi e ragazze impegnati nelle attività ludiche e didattiche previste dall’iniziativa, che spazia dalla conoscenza dei rischi naturali – a partire dal rischio incendi e dalla tutela del bosco e dell’ambiente – a quella dei piani comunali, per rendere i giovani più consapevoli del ruolo di ognuno nella partita della prevenzione e valorizzare l’importanza di un approccio attivo e propositivo al territorio.
Nel mese di giugno 51 campi scuola hanno coinvolto i giovani partecipanti in Emilia-Romagna, Veneto, Campania, Abruzzo, Puglia, Piemonte, Lombardia, Molise, Basilicata e Sicilia, Lazio, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Marche, Umbria e Calabria. Quest’anno particolare attenzione è stata posta affinché i campi scuola siano una esperienza aperta a tutti, con una formazione specifica rivolta ai capi capo per supportarli nell’accoglienza dei giovani partecipanti compresi i ragazzi e le ragazze con disabilità, tenendo conto anche delle esigenze didattiche per le diverse fasce di età - 10-13 e 14-16 anni - coinvolte nell’iniziativa.
“Anch’io sono la protezione civile” coinvolgerà complessivamente oltre 4mila ragazzi in 300 campi. A settembre, al suono della campanella del ritorno a scuola, i ragazzi e le ragazze coinvolti potranno portare in classe una esperienza divertente e formativa e, soprattutto, condividerla con gli altri, che è il senso più profondo del fare protezione civile: un percorso condiviso dove ognuno può fare la differenza nella prevenzione dei rischi, nella salvaguardia del territorio e nella tutela dell’ambiente.
I campi scuola sono organizzati dal Dipartimento della Protezione Civile in collaborazione con le Regioni e le organizzazioni nazionali e locali di volontariato. Per consultare il calendario completo: http://bit.ly/mappa_campiscuola2018 

A Vulcano l'ottava edizione del "Premio Solidarietà".Quarto gruppo di foto del nostro collaboratore Bartolo Ruggiero

Lamentele per il funzionamento della macchina per lo smaltimento bottiglie di plastica, ma....

Lamentele giungono circa il funzionamento della macchina per il riciclo delle bottiglie di plastica, installata presso la scuola media "S. Lucia" di Lipari.
In tanti lamentano che, spesso, la macchina è piena e, quindi, non consente l'inserimento di altre bottiglie.
Ad onor del vero dobbiamo però dire che la macchina, che si riempie facilmente, ha una discreta funzionalità e questo solo grazie agli operatori della scuola che provvedono, non appena è possibile (ma non è un loro compito) a svuotarla.
Probabilmente il servizio di "svuotamento" e prelievo andrebbe intensificato e, comunque, da parte del Comune attraverso la ditta che si occupa del servizio di raccolta sul territorio comunale.
In alternativa, ricordiamo che ci sono gli appositi cassonetti

Rimozione rifiuti abbandonati sulle coste. Regione mette a disposizione risorse per i Comuni

L’Assessore del Territorio e Ambiente Toto Cordaro ha firmato la circolare che attribuisce ai comuni siciliani le risorse necessarie per procedere alla rimozione dei rifiuti abbandonati sulle coste e restituire ai cittadini e ai turisti la piena fruizione e godibilità dei litorali.
Si da così attuazione all’art. 13 della legge finanziaria n. 8 del 2018, voluto dallo stesso assessore Cordaro, con cui la Regione, per agevolare gli enti locali in crisi finanziaria, ha istituito un apposito capitolo di spesa per far fronte agli oneri derivanti dalla rimozione dei rifiuti abbandonati sul demanio marittimo.
I Comuni dovranno adesso attivarsi per verificare la presenza di rifiuti abbandonati nelle fasce costiere dei territori di propria competenza e richiedere alla Regione l’assegnazione delle somme necessarie a rimuoverli, precisandone anche la natura e l’eventuale pericolosità, così da definire una priorità degli interventi.
“Abbiamo a cuore la salvaguardia delle coste siciliane e faremo ciò che è necessario per restituire fruibilità e decoro alle aree demaniali” dichiara l’assessore del Territorio e Ambiente Toto Cordaro, il quale aggiunge: “con l’articolo 13 della finanziaria, per la prima volta in Sicilia, sono state stanziate le risorse necessarie a consentire ai nostri comuni di effettuare le operazioni di pulizia straordinaria dei litorali. Confidiamo – auspica l’assessore Cordaro – che a questo impegno da parte della Regione faccia seguito il senso di responsabilità dei cittadini, affinchè il nostro patrimonio ambientale, una volta ripulito, venga mantenuto in buono stato”.

Oggi è il 4 Luglio. Buongiorno con questa foto di Bartolo Ruggiero e con i Santi e le venerazioni di oggi


Tramonto su Filicudi, visto da San Calogero - 
Santo del giorno : Sant' Elisabetta di Portogallo - 

Altri santi e venerazioni del 04 luglio:
- Sant' Andrea di Creta (di Gortina)
Vescovo
- Sant' Antonio Daniel
Sacerdote e martire
- Santa Berta di Blangy
Badessa
- Beata Caterina Jarrige
Domenicana
- San Cesidio Giacomantonio
Martire
- San Fiorenzo di Cahors
Vescovo
- Beato Giovanni da Vespignano
- Beati Giovanni detto Cornelio, Tommaso Bosgrave, Giovanni Carey e Patrizio Salmon
Martiri
- Beato Giuseppe Kowalski
Sacerdote salesiano, martire
- Beati Guglielmo Andleby, Enrico Abbot, Tommaso Warcop ed Eduardo Fulthorp
Martiri
- San Lauriano
Martire
- Beato Piergiorgio Frassati
Terziario domenicano
- Sant' Ulrico (Ulderico)
Vescovo
- San Valentino
Sacerdote ed eremita

martedì 3 luglio 2018

Allerta eruzioni: test sul campo. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi




Palpeggiava le parti intime delle pazienti nelle fasi antecedenti al parto. Ostetrico sospeso per un anno

Le sue vittime sarebbero state tutte accuratamente selezionate tra le donne più giovani ed inesperte, alla prima esperienza di parto. Le avrebbe indotte a subire palpeggiamenti, sfregamenti e altri atti di stimolazione delle parti erogene, spacciandoli per tecniche mediche di presunta valenza terapeutica. Quattordici i casi documentati in particolare per i quali è finito sotto inchiesta, ed è stato raggiunto da misura d’interdizione dalle funzioni per un anno, un uomo, in servizio da diverso tempo come ostetrico al reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Sant’Agata Militello. L’accusa a suo carico è di violenza sessuale aggravata e continuata.
Il provvedimento cautelare interdittivo, firmato dal gip del Tribunale di Patti, Andrea La Spada, su istanza del pm Giorgia Orlando che aveva chiesto l’interdizione in alternativa all’arresto, è stato notificato ieri pomeriggio dai carabinieri, proprio mentre si trovava in servizio all’ospedale. L’applicazione della misura è frutto dell’attività investigativa condotta dai militari della Compagnia di S. Stefano Camastra, al comando del capitano Martina Perazzolo, ed in particolare degli uomini della stazione di Acquedolci, coordinati dal maresciallo Salvatore Porracciolo, con il supporto della task force specializzata, costituita a livello provinciale, per il contrasto alle violenze di genere. Tra le 14 vittime accertate dei palpeggiamenti e delle attenzioni moleste dell’uomo anche una donna minorenne all’epoca dei fatti, tutti riferiti al periodo tra gennaio e dicembre 2017. Secondo gli inquirenti, gli episodi di violenza ed atti sessuali posti in essere dall’ostetrico approfittando della giovane età delle donne, tratte in equivoco dall’uomo sulla correttezza medica delle sue condotte, e della loro particolare sensibilità e vulnerabilità nelle fasi antecedenti al parto. Gli atti sessuali, consistenti in palpeggiamenti, a mani nude, delle zone erogene delle vittime, venivano dissimulati quali necessarie procedure mediche da attuare per monitorare o facilitare le fasi pre-parto. Le vittime, alla prima esperienza di parto e spesso ignare delle procedure, benché imbarazzate dalla stranezza del comportamento, secondo la ricostruzione dell’Arma, subivano le violenze senza manifestare particolari reazioni. In tutti gli episodi riscontrati, peraltro, l’ostetrico aveva preteso l’assenza di familiari durante la visita.
È durata circa un anno l’indagine dei carabinieri di Acquedolci, resa ancor più complicata dal comprensibile sentimento di pudore delle vittime. Le giovani donne erano prudenti e restie a raccontare tutto non solo ai militari ma persino ai familiari, da una parte per vergogna o per il timore di incappare in denunce per calunnia, dall’altra perché a volte preoccupate da possibili reazioni o ritorsioni che i propri familiari avrebbero potuto attuare nei riguardi dell’ostetrico. La situazione è così rimasta sottotraccia sin quando una giovanissima donna, subito dopo il parto, si è confidata con la madre, chiedendole se quelle “tecniche particolari” cui l’aveva sottoposta l’ostetrico rientrassero nella normalità. È così scattata l’indagine, coordinata dalla Procura di Patti, che ha portato all’acquisizione di numerose cartelle cliniche dal reparto di ostetricia e ginecologia, ed all’escussione di una cinquantina di donne che avevano partorito di recente. Tra i racconti di queste, gli inquirenti hanno rintracciato tratti comuni e ricostruito nel dettaglio i 14 episodi contestati all’ostetrico, supportati dai riscontri amministrativi circa la sua effettiva presenza in servizio nei giorni delle visite, documentate, alle gestanti. Delineato anche un episodio di tentata violenza, non consumatasi per la reazione della donna che ha chiesto che venisse chiamato il marito. In nessun caso, comunque, tali episodi risultano essersi verificati alla presenza di medici o altro personale. Agli atti dell’indagine, anche alcune consulenze tecniche che hanno escluso la valenza terapeutica e la catalogazione tra le pratiche da applicare alle partorienti delle condotte dell’ostetrico indagato. Elementi che sono serviti al gip a configurare, in capo all'ostetrico, un comportamento “immune da qualsiasi forma di pudore e ritegno… tanto da seguire un vero e proprio canovaccio collaudato con la vittima di turno”. Il provvedimento di sospensione cautelare dalle funzioni è stato trasmesso alla direzione sanitaria dell’Asp 5 per le misure consequenziali.