Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 9 marzo 2013

Morte di un sub a Vulcano. Notificati 5 avvisi di garanzia

di Michele Schinella
Al timone dell’imbarcazione pirata Nabilia che il 13 luglio del 2006 tra Lipari e Vulcano ha ucciso il sub torinese Mauro Falletta, c’erano Martino Bianco e Carlo Maria Francesco Bonaccorsi. Ma Lino Siclari, il patron dell’Aicon, la società di Giammoro quotata in Borsa che produceva yacth di lusso, Giuseppe Cattafi ed Emanuele Bucalo, altri due comandanti di barche, li hanno aiutati a nascondere per anni la verità e a sottrarsi alle indagini. I due comandanti, il primo di Merì, il secondo di Milazzo, alla guida dell’Aicon 56, hanno colpito il medico il cui corpo fu trovato dilaniato dalle eliche e non si sono fermati per prestare soccorso: oltre che di omicidio colposo sono accusati di omissione di soccorso. E’ questa la conclusione a cui è giunta la Procura di Barcellona, guidata da Salvatore De Luca, che ha notificato 5 avvisi di avvisi di garanzia e si accinge a chiedere per gli indagati il rinvio a giudizio.
BINOCOLO VIRTUOSO. I primi indizi che misero gli inquirenti sulle tracce di un yacth di proprietà di AironBlu, una delle tante società della galassia del gruppo di Lino Siclari, li diede un ingegnere che dichiarò alle autorità di avere notato, quel giorno attraverso il binocolo, tre uomini e una donna affacciarsi a poppa dello yacht dopo il drammatico impatto. Dichiarò anche che il natante, allontanatosi a forte velocità dopo il mortale incidente, aveva scritto su una fiancata il nome Nabilia, un nome femminile arabo. “Dopo l’urto, i passeggeri, si precipitarono a poppa e si sporsero per vedere cosa era successo”, ha riferito l’ingegnere.  Le ricerche, che videro impegnate le vedette della Guardia costiera di Lipari, allora al comando di Paolo Masella e Giuseppe  Donia, e dei Carabinieri e della Polizia, non approdarono a nulla di concreto anche se era trapelato da mesi che gli inquirenti cercavano degli elementi per chiudere il cerchio delle indagini. E’ stato Christian Pistonina, ex braccio destro di Siclari, che lo nominò liquidatore di Aicon nel 2010, a dare agli inquirenti le tracce che cercavano per capire meglio il come e il perchè. Pistonina interrogato nel 2012 dagli inquirenti ha detto: “Emanuele Bucalo, il 24 marzo del 2012 mi ha detto che l’incidente era stato causato da uno yacth Aicon in fase di collaudo e per insabbiare il reale motivo per cui lo yacth navigava il giorno dell’incidente era stato redatto un falso contratto di noleggio. Mi ha pure detto che un suo parente, Carmelo Mastrojeni, conosceva altre informazioni sull’accaduto”. Emanuele Bucalo, comandante di imbarcazioni dl Barcellona, era stato interrogato il 18 maggio del 2006 a pochi giorni dall’evento mortale: “Non so nulla”, rispose. I magistrati gli contestano il favoreggiamento personale. Come lo contestano a Giuseppe Cattafi, milazzese, un altro uomo di equipaggio che lavorava spesso per Airon Blu, che diede la stessa risposta di Bucalo: “Sapeva invece la verità e ha mentito per aiutare Bonaccorsi e Bianco”, sostengono i magistrati. Lino Siclari invece interrogato il 14 luglio del 2011, aveva detto di non sapere quale fosse l’imbarcazione coinvolta nell’incidente nè chi fosse a bordo: “Era a conoscenza che si trattava di un’imbarcazione Aicon gestita per conto di altre società”, dicono i magistrati. A distanza di 7 anni, dunque, gli inquirenti ritengono di avere accertato che lo yacht pirata era un mezzo ancora in fase di allestimento e che quel giorno stava effettuando un giro di prova. Secondo quanto emerso i documenti non erano in regola e non era attiva neppure una copertura assicurativa.
MISTERI IRRISOLTI - Le indagini, invece, continuano per capire come sia stato possibile far svanire nel nulla l’imbarcazione Nabilia. Come se non fosse mai esistita. Secondo un’ipotesi, su cui convergono vari indizi, dopo avere straziato con le eliche il corpo del giovane medico, lo yacht pirata sarebbe stato tirato in secco e nascosto in un capannone. Sarebbero state poi eliminate le lettere che componevano il nome dell’imbarcazione. Imbarcazione successivamente immatricolata con un altro nome. Chi ha aiutato i due dell’equipaggio? C’era qualche altro a bordo dell’imbarcazione?
LA TRAGEDIA - Mauro Falletta era giunto il venerdì precedente a Lipari, con la moglie, la figlioletta di 2 anni e mezzo e due amici, per trascorrervi le ferie. Anestesista lavorava sino a qualche tempo prima all’ospedale ‘Le Molinette’ di Torino per poi trasferirsi ad Asti, nell’ospedale dove lavorava anche la moglie Valeria, ginecologa. Gli investigatori hanno impiegato anni per ricostruire, sia pure parzialmente, la verità. Se è accaduto è perchè i familiari non si sono mai rassegnati. Mentre i colpevoli cercavano di sfuggire alla giustizia, la madre di Marco Falletta nel 2009, fece un pubblico appello pubblicato su La Stampa di Torino.
L’APPELLO - “Sono la mamma di Mauro Falletta. Il 13 luglio del 2006, mio figlio è stato ucciso dall’elica di un motoscafo pirata, nelle acque di Vulcano. A distanza di oltre tre anni, malgrado gli sforzi di molti, il responsabile non è stato individuato. Questo fatto non mi consente di tentare di trovare nè pace nè rassegnazione. Per me è come se mio figlio morisse ancora ogni giorno. Scongiuro chi ha investito il giovane sub di costituirsi: non posso pensare che un’altra mamma, un altro padre, un’altra sposa, altri figli, debbano vivere nella tragedia, anche l’altra tragedia dell’attesa infinita di sapere chi è stato”. Il figlio Mauro avrebbe compiuto 34 anni ad agosto del 2006

CONVOCAZIONE TAVOLO TECNICO PER LA SCUOLA. LA NOTA DI BARTOLO PAVONE

Gent.mo Direttore,
L’assessore regionale all’Istruzione e alla F.P. della Sicilia, Nelli Scilabra ha convocato per mercoledì 13 marzo p.v., alle ore 10:00, presso i locali dell’Assessorato di via Imperatore Federico, n. 52, il Tavolo Tecnico Regionale per avviare i Tavoli Tecnici Provinciali in attuazione della L.R. n° 6/2000, per lanciare il percorso sulla razionalizzazione complessiva della Scuola in Sicilia e in particolare del Piano Scuola.
Ciò consentirà un assetto stabile al sistema-scuola per i prossimi anni, in concomitanza dell’avvio del processo finalizzato a dotare la Sicilia, unica Regione in Italia sprovvista di tale norma, di una legge sul Diritto allo Studio. Come più volte avevo precisato, la finalità di questo nuovo metodo di concertazione a livello provinciale consente a tutte le Istituzioni Locali di dare  di un serio contributo utile a rilanciare un progetto stabile e duraturo negli anni nelle nostre scuole disagiate. Un altro aspetto su cui bisogna fare massima attenzione ,riguarda la funzionalita’ dell’organico a disposizione della scuola. L'organico va definito partendo dalle reali esigenze di funzionalità delle singole scuole, eliminando gli sprechi, dove ci sono, e dando risposte positivealle situazioni di criticità. Per garantire il diritto allo studio degli alunni, il funzionamento e la qualità del servizio scolastico è necessario rispettare le norme sulla formazione delle classi e sull’organizzazione delle attività, dell'orario di servizio per gli alunni, senza dilazioni nelle procedure di attuazione. 

Per quanto riguarda gli istituti presenti nel territorio Isole Eolie, il piano di dimensionamento della rete scolastica proposto dalla Cgil scuola di Messina, tramite la Dott.ssa  Pistorino, è andato a buon fine. L’I.C. Lipari n. 1 cede il plesso di Canneto in cambio della scuola materna regionale e statale (ex Lipari 2) per l’A.S. 2013/2014. Secondo me, il piano proposto dalla Cgil è incompleto; insufficiente a garantire il diritto allo studio agli alunni eoliani a seguito dell'introduzione della nuova norma sulla riforma dei cicli. Un cordiale saluto. 
Ins. Bartolo Pavone

Federalberghi: "Del tutto insoddisfacente il contenuto della nota trasmessa dal Direttore Generale del Ministero ai Trasporti"

Il contenuto della nota dell’8 marzo del Direttore Generale del Ministero ai Trasporti, Enrico Maria Pujia, relativamente al ripristino del collegamento marittimo tra le Isole Eolie e Napoli, non soddisfa in alcun modo le aspettative degli operatori turistici eoliani, rimarca Christian Del Bono, presidente di Federalberghi Eolie e Isole minori Sicilia.
Nella nota si fa riferimento ad una comunicazione ricevuta in pari data da Compagnia delle Isole con la quale si comunica che il prossimo 14 marzo la motonave Paolo Veronese riprenderà il servizio - su una tratta ormai sguarnita da toppo tempo - in attesa che la motonave Laurana “una volta risolta l’emergenza delle Pelagie ……riprenda la normale programmazione sulla Linea Milazzo/Eolie/Napoli”. Nella nota non si specifica infatti alcuna data circa il rientro in servizio della Laurana.
Risulta del tutto evidente che la mancanza di una data certa non consente agli operatori turistici di programmare i loro passaggi e di soddisfare alcune specifiche richieste di prenotazione di gruppi intenzionati a raggiungere le Eolie da Napoli già nella settimana che precede la Pasqua. Si tratta, sottolinea Del Bono, dell’ennesimo danno a carico di un’economia turistica già in evidente difficoltà. Con nota del 9 marzo, conclude Del Bono, abbiamo pertanto ritenuto di reiterare le nostre richieste a Compagnia delle Isole e al Ministero, in attesa che il Presidente Crocetta possa convocare le parti sociali e tutti i sindaci delle isole minori per affrontare adeguatamente il problema dei collegamenti marittimi con le isole minori siciliane.
Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Federalberghi Isole Eolie

La Corrida ai Tre delfini. La serata del 6 marzo nelle foto di Laura Lo Ricco

Calcio a 5. Ludica Lipari pareggia in trasferta

Pari per 7 a 7 per la Ludica Lipari di calcio a 5 impegnata in trasferta contro  il C.S. Euroclub Italia. Le reti eoliane sono di Pellegrino Daniele 4, Lo Schiavo Giuseppe 2, Giunta Antonello.

Pallavolo. Appassionati invitati domani pomeriggio al Nicola Biviano

COMUNICATO
Noi tutte invitiamo gli appassionati domani al Nicola Biviano alle ore 15:00 per assistere alla quattordicesima giornata del campionato di serie D che prevede l'incontro con la squadra Oasi Azzurra Village. 
Con l'occasione vogliamo ringraziare il dirigente Gianluca Reitano e il Dott. Giancarlo Baldanza per averci accompagnato e sostenuto in panchina domenica scorsa. 
Le Atlete 

La Corrida ai Tre delfini. La serata del 6 marzo nelle foto di Laura Lo Ricco



Auguri al preside Candia

Un augurio di Buon Compleanno al preside prof. Renato Candia,  dirigente  dell'Istituto Comprensivo Lipari 2.
Siano, questi auguri, anche espressione di rispetto e stima nei Suoi confronti da parte di tutto il personale ATA.

Al preside anche gli auguri di Eolienews

RIENTRA L’UDC, IL M5S APPROVA E CROCETTA GONGOLA

Il bicchiere è mezzo vuoto o mezzo pieno? L’Assemblea regionale siciliana sopprimerà le province, ma come fare e che cosa le sostituirà è tutto da vedere. Gli abolizionisti esultano, i malpancisti tirano un sospiro di sollievo, i conservatori, che non possono difenderle e devono limitarsi a fare melina, criticano il testo, giudicandolo elementare, indegno di un Parlamento.
La scelta di fondo, abolizione, ha prodotto un effetto benefico, il ricompattamento della maggioranza di governo, che si era sfilacciata fino a lasciare prevedere una clamorosa rottura. L’Udc, che con il suo segretario regionale, Gianpiero D’Alia, aveva guidato la fronda, ha manifestato la sua soddisfazione, avendo ottenuto la marcia indietro del governo sulle modalità di esecuzione del provvedimento. D’Alia l’aveva considerato una burla, ora lo giudica un passo importante verso “una radicale riforma in un tempo congruo”.
Il governatore Crocetta, dal canto suo, si gode il superamento di un passaggio stretto: aveva rischiato la crisi e l’abbraccio senza alternative con il Movimento 5 Stelle . Ora può raccontare a mezzo mondo che la Sicilia anticipa Roma ed ogni altra Regione italiana, sopprimendo le province e tagliando i costi della politica.
Anche il Movimento 5 Stelle ha molte ragioni per sentirsi protagonista della svolta. Senza i suoi quindici deputati, Crocetta non avrebbe avuto la forza di  farcela.
Tutto bene, dunque?
Il rovescio della medaglia c’è, eccome. Che cosa vuole esattamente l’Udc? Che cosa è disposto a concedere Crocetta sull’altare dell’abolizione? Ciò che sappiamo è ciò che vogliono i deputati del M5S: abolizione tout court senza tante storie. A parte le riserve – politiche e mentali – si tratta di attraversare un passaggio stretto: è una riforma complessa che richiede un’attenta analisi e pretende provvedimenti “a cascata” di grande rilevanza.
Chi vorrebbe difendere l’attuale assetto, ed oggi non se la sente perché sarebbe molto impopolare farlo, avrà mille opportunità per vanificare tutto, cammin  facendo.
Si tratta di affidare ai liberi consorzi di comuni competenze e funzioni della Regione siciliana, un decentramento reale e “produttivo”; si tratta di dare ai comuni una centralità che le province e la Regione non gli avevano mai concesso; si tratta infine di cancellare una consultazione elettorale ( e qui le posizioni nella maggioranza non sarebbero unanimi).
Le assemblee dei consorzi di comuni, infatti, dovrebbero essere composte dai rappresentanti delle municipalità in misura proporzionale alla popolazione residente, mentre le giunte sarebbero composte dai sindaci o loro delegati). Senza doppie indennità, presumibilmente, solo semplici rimborsi.
Ci sono sei mesi per mettere nero su bianco. La guerra campale è solo rinviata, ma non si può affermare che la prima battaglia non ci sia stata e che, alla fine, a vincerla siano stati gli abolizionisti.
Un’ultima considerazione, infine: il modello Sicilia c’è. I grillini “governano”, tenendosi le mani libere. Se Roma desse uno sguardo a ciò che avviene a Palermo, forse, troverebbe qualche appiglio per superare l’empasse.

ARDIZZONE METTE PACE FRA D’ALIA E CROCETTA

Francesco Cascio si gettava nella mischia, prendeva parte, tranciava giudizi a destra e manca, alternava con il governo pause di riflessione, liti furibonde e feeling inattesi. Competizione costante con il Presidente della Regione. Memorabili le contese con Raffaele Lombardo. L’ambizione, peraltro legittima, di succedergli? Non solo.
Cascio è stato un Presidente di lotta e di governo, il suo successore, Giovanni Ardizzone, ha ripreso una antica traduzione  super partes che negli ultimi tempi, invero, era stata messa all’angolo.
Ardizzone non si schiera, misura gesti e parole, non usa toni apocalittici, mantiene con il governo e le opposizioni un corretto rapporto istituzionale, si adopera per smussare le asperità. E’toccato a lui sperimentare l’impatto con il Movimento 5 Stelle con i quindici deputati sprovvisti di storia politica e, quindi, “intrattabili” secondo le consuetudini care ai partiti. Ha dovuto inventarsi un galateo istituzionale, ha mostrato attenzione e gratificato il lavoro dei giovani parlamentari, non è apparso spaventato dalle novità, che anzi ha cercato di favorire,  ed un ha scelto un approccio pragmatico sulla questione dei tagli dei costi e della trasparenza.
Questa diversità, manifestata nei primi mesi, richiede qualità caratteriali oltre che una considerazione privilegiata del ruolo: occorre esercitare la terzietà, apparire terzi, per svolgere con autorevolezza la funzione.
Bisogna andare indietro di molti anni per riagganciare la tradizione migliore della Presidenza, per esempio a Giuseppe Alessi, o Pancrazio De Pasquale e Salvatore Lauricella. Non misero da parte i partiti da cui provenivano e le idee che professavano, ma una volta saliti sullo scanno più importante dell’Ars, riuscirono a spogliarsi dell’appartenenza, dando lustro alla istituzione e per ciò steso, ai partiti di provenienza.
Il Presidente dell’Assemblea regionale siciliana è peraltro una figura istituzionale unica nel Paese. Niente a che vedere con i Presidenti dei Consigli regionali che, per regolamento, mantengono un livello di sudditanza “regolamentare” dall’esecutivo. Il Presidente dell’Ars può essere avvicinato nell’ambito della Regione siciliana al Presidente del Senato, seconda carica dello Stato, per la sua caratura istituzionale.
Prima della riforma costituzionale, che ha introdotto l’elezione diretta del Presidente della Regione, il Presidente dell’Assemblea aveva addirittura un peso determinante nelle scelte istituzionali e politiche. E’ rimasto intatto il prestigio e l’autorevolezza che il ruolo pretende; queste doti tuttavia non sono scritte nel regolamento, si conquistano sul campo grazie alle qualità di coloro che ricoprono la funzione.
Con il suo discorso in Aula, mercoledì, Giovanni Ardizzone  ha manifestato la propensione alla terzietà. Egli ha posto l’accento sulle responsabilità che le istituzioni – governo e Assemblea – si assumono nell’attuale difficilissimo momento storico che attraversa la Sicilia e il Paese, stimolando il cammino delle riforme e il superamento delle divisioni.
Senza entrare nel merito politico delle questioni  – la soppressione delle province – Ardizzone ha cercato di favorire il superamento delle asperità determinate dal testo di riforma originario con un richiamo alla responsabilità e un apprezzamento del lavoro fatto dal governo.
L’Assemblea, insomma, ha ora, dopo una vacanza piuttosto lunga, un Presidente. Non è una questione da poco.

"Nelle Eolie si continua a galleggiare. Necessita una discontinuità rispetto al passato. Anche a rischio di scontentare qualche "grande elettore". Il punto di vista di Luca Chiofalo

Sarà bastata la lezione del voto nazionale...?
Votando M5S, 1/3 degli italiani ha preferito fare un salto nell'ignoto (con tutti i rischi del caso), piuttosto che continuare ad affidarsi ai partiti tradizionali ed ai politici di lungo corso, attori principali o comparse consenzienti dello sfascio del paese.
Sono contrario al "nuovismo" rozzo ed esagerato che sembra attraversare e appassionare l'Italia, ma serviva una scossa e, a molti italiani, Grillo è sembrato l'ultima speranza a cui aggrapparsi per scuotere una "politica" incapace di autoriformarsi e trovare soluzioni al diffuso disagio.
Gli esiti li vedremo, ma il segnale è chiaro: chiunque abbia una faccia ammiccante ed una ricetta nuova (anche folle e irrealizzabile) miete consensi.
Ora, il nostro piccolo arcipelago è stato solo sfiorato da questi furiosi venti di cambiamento ma, statene certi, a breve anche da noi arriverà la "buriana".
Intanto, alle Eolie, si continua placidamente a galleggiare, mentre il rinnovamento della classe politica e dirigente continua ad essere una chimera ( i "pupari" sono sempre gli stessi) e le grandi aspettative riposte nella nuova amministrazione stanno, ahinoi, ridimensionandosi.
Nel nostro caso, come spesso succede, i conti li ha sbagliati quella parte di elettorato che voleva la "rivoluzione": l'impegno della maggioranza non manca, ma non si può pretendere che una squadra di reduci del vecchio sistema cambi la storia, questa è una cosa che fanno i "pionieri", e non mi pare che ne circolino a "palazzo".
Comprenderanno, i nostri eletti, la necessità di imporre, adesso, una discontinuità marcata sul recente passato, anche prendendosi il rischio politico di scontentare qualche "grande elettore"...? Riusciranno ad arginare la delusione montante (anche oltre le loro responsabilità) e tenere a freno lo "sfascismo" e il populismo contagiosi e dilaganti...? Sapranno trovare soluzioni originali alla grave crisi economica e sociale che investe le nostre isole...?
Sinceramente, mi auguro di sì; anche perchè, obiettivamente, non esiste (ancora) un gruppo dirigente alternativo che possa prendere le redini dell'arcipelago.
Ma la strada e i tempi sono stretti, e tenendo a mente che l'opinione pubblica è la peggiore delle prostitute, in questi tempi difficili, potrebbe succedere di essere spazzati via da un grillo qualunque...
 CORDIALMENTE
LUCA CHIOFALO

La Corrida ai Tre delfini. La serata del 6 marzo nelle foto di Laura Lo Ricco

Titolare di una attività di ristorazione segnala aggressione

Momenti di paura due sere fa per la moglie del titolare di una attività di ristorazione ubicata nel centro storico a Lipari. Così come ci ha raccontato la signora verso le 20.20 è stata aggredita nel suo locale da G.L.S., un uomo di Lipari che-come è risaputo- è disturbato mentalmente.
L'uomo- che spesso si reca nel locale creando disturbo ai titolari e ai clienti- per l'ennesima volta stava per fare ingresso nell'attività quando la moglie del titolare, per evitare problemi, ha tentato di chiudere la porta e, nello stesso tempo, dicendo all'uomo che  il locale era chiuso. 
Per tutta risposta si è vista spingere con brutalità la porta contro, riportando un trauma al braccio così come poi accertato anche al pronto soccorso. Alle grida di aiuto della donna sono accorsi alcuni dei clienti presenti. Così l'uomo si è allontanato. Contemporaneamente ha avvisato i carabinieri ma, per evitare altre possibili "visite" ha dovuto chiudere la  porta del locale e, di volta in volta, aprendo ai clienti che bussavano! 
La  signora, che  ha sporto denuncia presso i carabinieri, invita chi di  competenza " a fare qualcosa in quanto tutti sanno che questa persona è pericolosa e continua a girare tranquillamente per le vie del centro disturbando le varie attività.  Spero-ci ha detto- che facciano qualcosa e non si deve aspettare che accada qualcosa di piu grave per rendersi conto che questa persona non può girare cosi per le vie del centro". 
Alla scena, oltre ai clienti (una delle quali in seguito aveva paura ad  uscire dal locale), ha assistito il figlio minore dei titolari rimanendo comprensibilmente sconvolto!
Nessuno vuole gettare  la  croce addosso a nessuno  ma è  chiaro che-stante la situazione e la  condizione psico-fisica del soggetto- non si può restare con le "mani in mano"

La Corrida ai Tre delfini. La serata del 6 marzo nelle foto di Laura Lo Ricco


Foto di "qualche" Carnevale fa (di Massimiliano Errico)

Auguri a.... Mariagrazia, Sara, Francesco e Natalie

Gli auguri di buon compleanno oggi sono per Mariagrazia Natoli, Sara Greco, Francesco Pintus e  Natalie Mollah
Volete fare gli auguri ai vostri cari? Inviateceli. 
Raccomandiamo solo di farlo con qualche giorno in anticipo. L'indirizzo a cui spedirli è s.sarpi@libero.it 
N.B. Gli auguri (di qualunque genere) con le foto sono a pagamento (vedi tariffario in alto a questa pagina), così come gli auguri (anche senza foto) che non siano di Buon Compleanno

Reintroduzione del traghetto da e per Napoli. Giuffrè soddisfatto

Comunicato Stampa:
Il lavoro di sinergia tra Sindaco di Lipari (amministrazione), Circoscrizione di Stromboli e  Commissione di Consulenza sui Trasporti Marittimi ha dato dei primi ed incoraggianti risultati con la reintroduzione del Traghetto da e per Napoli a partire dal 14 Marzo.
Gianluca Giuffrè (componente della commissione di consulenza e studio sui trasporti marittimi del Comune di Lipari)

2.500 giovani per 3 mesi. Saranno assunti dalla Regione per aiutare a redigere i piani energetici

Blogsiciliadi Markez
La Regione siciliana si prepara ad arruolare 2.500 giovani, a 600 euro al mese per almeno novanta giorni di lavoro, col compito di aiutare i comuni a redigere i piani energetici nell’ambito del ‘Patto dei sindaci’, lo strumento finanziato dall’Ue per migliorare l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti rinnovabili a livello locale.
Al piano lavora una cabina di regia appena creata dal governo di Rosario Crocetta, con a capo il consulente Antonello Pezzini, 72 anni, giunto a Palermo per avviare l’attività, che si avvale di altri due esperti, nominati dal governatore, Salvatore Lupo e Rosario Lanzafame. ‘I primi giovani saranno presi dalla long list della società Sviluppo Italia Sicilia’, spiega Pezzini. Il bando è stato chiuso un anno fa, la lista contiene 613 nominativi di giovani laureati e diplomati.
“Saranno assunti per tre mesi – aggiunge Pezzini – Faranno un corso di 16 ore, riceveranno 600 euro al mese, e dovranno spiegare ai tecnici dei comuni quali fonti utilizzare per redigere i piani energetici”. Per finanziare il progetto, afferma il superconsulente, ‘la Regione ha messo a disposizione circa 18 milioni di euro, tra fondi europei, concordati col ministro Barca, e risorse del bilancio della Regione”.
“E’ un occasione imperdibile per la Sicilia – sostiene Pezzini, che dice di aver lavorato a progetti simili in Puglia e in Sardegna – Crocetta, che conosco da quando faceva il parlamentare europeo, mi ha affidato questo compito che può essere portato a termine solo da esperti del settore. Ne avevo già discusso anche col precedente governatore, Raffaele Lombardo”.
Per sostenere il progetto energetico, la Banca europea per gli investimenti ha aperto una linea di credito agevolato per i comuni che aderiscono al ‘Patto dei sindaci’, a un tasso dello 0,60%. “I comuni – dice Pezzini – potranno restituire le somme grazie ai risparmi energetici”.
Il superconsulente, che al momento ha un contratto di due mesi, parla di “progetto ambizioso per il quale occorrerà almeno un anno di lavoro” e non esclude “l’emissione di altri bandi, in aggiunta a quello gia’ chiuso da Sviluppo Italia Sicilia” per reclutare i giovani a supporto dei comuni. Pezzini ha già costituito una commissione tecnica che operera’ in raccordo con la cabina di regia.
Ne fanno parte l’architetto Giuliano Dall’O', professore associato di fisica tecnica ambientale presso il dipartimento Best del Politecnico di Milano; Bartolomeo Azzaro, prorettore per lo Sviluppo delle attività formative e di ricerca e Rosario Lanzafame, docente di sistemi per l’energia e l’ambiente.
“La commissione – spiega Pezzini – avrà il compito di validare i piani energetici dei comuni”. Oltre al ‘Patto dei sindaci’, la cabina di regia si occuperà del ‘Patto delle isole’ che permette alle amministrazioni di accedere a finanziamenti e a prestiti agevolati per la realizzazione di iniziative che, attraverso la produzione di energia sostenibile, riducano le emissioni di CO2 in atmosfera.
“Quello che stiamo mettendo in campo è un progetto importante – afferma Pezzini – Crocetta ha capito che per fare crescere la Sicilia bisogna investire sulle energie rinnovabili. siamo di fronte a un vero e proprio ‘piano Marshall”. E stiamo operando in sinergia con Kyoto club”.

venerdì 8 marzo 2013

La ditta Basile Francesco- Auto e Nautica è a Lipari 
Via Vittorio Emanuele, 279 - tel. 090.9811781

Linea Eolie/Napoli. Il collegamento riprende il 14 marzo. Nota ufficiale del Ministero dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici
Direzione generale per il trasporto marittimo e per vie d’acqua interne

OGGETTO: Isola di Stromboli. Soppressione linea Eolie Napoli
In relazione alle  perduranti criticità registrate sulla linea C/1 Milazzo/Eolie/Napoli, si informa che in data odierna la Compagnia delle Isole ha comunicato che il prossimo 14 marzo la motonave Paolo Veronese si trasferirà a Milazzo per riprendere il servizio interrotto in esito ai noti eventi accaduti alla motonave Palladio.
Si comunica, inoltre, che l’impiego del m/t Paolo Veronese in luogo del M/t Laurana sulla linea C/1 sarà limitato al tempo strettamente necessario a superare lo stato emergenziale nel settore delle Pelagie così come concordato nell’ambito della riunione tenutasi presso l’Assessorato ai Trasporti della Regione Siciliana lo scorso 4 marzo alla presenza dell’assessore Bartolotta.
Una volta risolta l’emergenza delle Pelagie, la M/t Laurana riprenderà la normale programmazione sulla Linea Milazzo/Eolie/Napoli.
E’ stato, inoltre, già notificato formalmente alla società che saranno applicate le penali per le corse omesse che  saranno quantificate alla ripresa del servizio.
Roma 8 marzo 2013
IL DIRETTORE GENERALE
ENRICO MARIA PUJIA                                                                                                       

La Corrida ai Tre delfini. La serata del 6 marzo nelle foto di Laura Lo Ricco

Il C.S.A. scrive al Presidente Crocetta per il riordino delle polizia locali e sui precari storici


La Corrida ai Tre delfini. La serata del 6 marzo nelle foto di Laura Lo Ricco

Giornata della donna. Il nostro pensiero...il nostro augurio...per le nostre lettrici

Auguri da Eolienews a tutte le donne.  Auguri..perchè non sia la "festa" di un solo giorno... il tempo di un mazzo di mimose. Auguri...per mille e mille altri giorni ancora.. di amore...stima e rispetto. Allora..solo così.. l'augurio di oggi ha un senso. Auguri per tutte le donne che vivono e palpitano e che hanno negli occhi il sole e sulle gote la pioggia! Bambine, ragazze, donne mature dai solchi sul viso che ha già segnato una storia di gioie e dolori da raccontare, donne d'altri tempi! Donne dal viso bianco e sognante illuminato e baciato dalla luna. Donne dal viso scarno, scuro, tenace e splendente!  Donne che stringendosi le mani al petto, facendo vibrare forte il cuore si disperano, gioiscono, esultano! Non importa chi siete e cosa fate, ricordatevi che dentro di voi c'è una luce talmente luminosa che non potrà mai...mai essere annientata da nessuno! Camminate a testa alta e fiere d'essere donna, d'essere mamma, sorella, amica, amante, compagna di un viaggio lungo o breve che sia ma che, senza di voi, non avrebbe motivo d'iniziare nè la forza di continuare !

Lipari porto: Si cambia. Nel CDA Tedros e Niutta. Li ha nominati Giorgianni

Marcello Benedetto Tedros(foto a sinistra) e l'avvocato Giancarlo Niutta (foto a destra) entrano a far parte del consiglio d'amministrazione della "Lipari Porto". 
I due saranno esponenti della parte pubbica della società (ovvero dal sindaco Giorgianni, quale primo cittadino dell''azionista Comune di Lipari). Entrambi sono nell'area UDC. 
Il primo, da sempre, vicinissimo all'attuale assessore Lauria.
Subentrano al dott. Nando Corrado e al ragionier Rossano Giorgi. 
Niutta  è destinato a ricoprire la carica di presidente che, ricordiamolo, tocca ad un esponente della  parte pubblica della società. 
Il compenso dovrebbe aggirarsi tra i 2.000 euro per il presidente e i 1.600 per il consigliere.
 Potrebbe, però, vista l'aria di crisi che tira, essere a loro appannaggio solo un gettone di presenza.

Un anno fa ci lasciava prematuramente Salvatore La Greca

L'otto marzo dell'anno scorso ci ha lasciati prematuramente Salvatore La Greca.
In occasione del 1° anniversario della sua dipartita vogliamo ricordarlo a quanti lo hanno conosciuto ed apprezzato le sue doti umane 

Come eravamo: I "primi calci" ad un pallone a Lipari. Aiutateci a scoprire i personaggi

Invio queste due foto tratte dall'archivio fotografico della Ludica Lipari. Si riferiscono ad una partita giocata al vecchio Comunale Santa Lucia tra i commercianti ed i sarti con l'inserimento di storici calciatori al tempo poco più che adolescenti. Anche se conosco molti dei raffigurati, lascio alla memoria dei lettori (sopratutto quelli meno giovani), il compito di attribuire ai volti i rispettivi nomi. Il ragazzino ritratto con la famosa maglia della Sampdoria, è il mitico Felicino Monte, Capitano e veterano del grande Centro Sportivo Lipari. Le foto risalgono presumibilmente all'anno 1955. A proposito... Qualcuno sa come arrivò a Lipari il kit di maglie della Sampdoria???
Con i migliori saluti
Giuseppe Cirino
NOTA DEL DIRETTORE: QUALCUNO PUO' RISPONDERE AL QUESITO DI GIUSEPPE CIRINO? ED ANCORA CI PIACEREBBE SAPERE CHI SONO I COMPONENTI LA FORMAZIONE. Inviateci una mail a ssarpi@libero.it o a s.sarpi@libero.it


Una prima risposta l'abbiamo avuta dall'amico Girolamo Casali da Berlino. Il quale ci scrive: "Caro Salvatore, leggendo il Tuo giornale, ho visto la foto di alcune persone, componente una vecchia formazione di calcio ! Non li ho riconosciuti tutti, ma una buona parte ! Da sinistra in piedi : ......quarto , Ciccio Basile, Ciccio Monte, e il sarto Gianni Natoli . Accovacciati sempre da sinistra : Stefano Russo, Felicino Monte, Pino Alessi, e Domenico Casamento". 
Aspettiamo di sapere chi sono gli altri per comporre tutta la formazione. Scriveteci all'indirizzo di posta elettronica riportato in alto

Angelo Sidoti sul "Nucleo di valutazione" del comune di Lipari


In questi giorni anche con l'aiuto dell'Associazione di Categoria a cui appartengo (Federmanager e CIDA - Manager Alte Professionalità per l'Italia) sto approfondendo il tema relativo alla "Contrattazione decentrata negli Enti Locali".
Preliminarmente ho verificato, ma era un tema già affrontato alcuni mesi fa, gli atti di determina attinenti la nomina del "Nucleo di Valutazione" previsto ai sensi dell'art.46 del regolamento comunale sull'ordinamento generale degli uffici e dei servizi (ROGUS).
Nucleo costituito per la valutazione dell'efficacia e dell'efficienza della gestione e dei risultati conseguiti sempre delle risorse umane del nostro Ente.
Tra le tante mansioni il Nucleo di valutazione deve essere il centro propulsore della valutazione dei Dirigenti comunali.
Il Comitato è stato nominato con atto di determina n.06 del 31/01/2013 del Sindaco, nelle persone di:
- Dott.ssa Lyda De Gregorio (Segretario comunale)
- Dott. Antonino Cacciola (componente esterno)
- Avv.to Giuseppe Cincotta (componente esterno)
Agli stessi è stato attribuito un compenso individuale annuo di Euro 4.000,00 (quattromila) oltre il rimborso spese come per legge.
Gradirei che per trasparenza venissero pubblicati i rispettivi CV dei soggetti esterni nominati in quanto gli stessi, come peraltro riportato in atto di determina, devono possedere i seguenti requisiti:
n.1 laureato in materie giuridiche o economiche
n.1 esperto di tecniche di valutazione e controllo di gestione
Conosco personalmente l'Avv.to Cincotta ma non il Dott. Cacciola che forse ha le caratteristiche richieste dal regolamento per la parte tecnica e di controllo di gestione (da ricerca effettuata su internet non ho trovato nulla riguardo su quest'ultimo componente).
Ripeto solo per trasparenza sarebbe utile pubblicare i loro CV.
Poi mi domando ma un esperto di controllo di gestione quali attività verifica se il Comune in questione non utilizza il PEG (Piano Esecutivo di Gestione) come strumento di pianificazione e programmazione?
Ma queste potrebbero essere sempre le solite storture che si riscontrano in una amministrazione pubblica.
Angelo Sidoti

Eolienews: Il giornale on line letto in Italia, in Europa, in Australia e America


Massimo Bertano...professionalità ed efficienza...non solo nei traslochi ma in qualsiasi altro tipo di trasporto

Foto di "qualche" Carnevale fa (di Massimiliano Errico)

Carro "Ogni giunta...una favola" (realizzato 21 anni fa)

I.Dee promuove la 6° edizione di "8 marzo e dintorni", dedicata ai temi della violenza di genere e del femminicidio.

Comunicato
L'associazione Culturale I.Dee promuove la sesta edizione di "8 marzo e dintorni", dedicata quest'anno ai temi fortemente dibattuti della violenza di genere e del femminicidio.
La manifestazione si svolgerà in due tempi :
la prima serata, oggi, venerdì 8 marzo con "Ni una mujer mas" ( Mai più un'altra donna) ispirato allo slogan coniato da Susana Chavez, poetessa ed attivista messicana uccisa a Ciudad Juarez nel 2011, si terrà nella Sala Convegni dell'Hotel Gattopardo alle ore 18,30 ;
La seconda serata si terrà giovedì 14 marzo alle ore 18,30 presso la Sala del centro anziani di Lipari, con la presentazione del libro di Alvise Spadaro "Le travestite. Donne nella storia".
La manifestazione è sostenuta dalla Sezione Soroptimist Isole Eolie, dall'Hotel Gattopardo e dal Centro Sociale Comunale per Anziani.
Le iniziative sono aperte a tutti gli interessati.
Ingresso libero.

Pausa Caffè. Rubrica di Daniele Corrieri oggi nelle vesti di assessore al traffico e viabilità


Per un giorno faccio l’Assessore al Traffico e alla Viabilità e vedo di mettere ordine al suolo pubblico, ai parcheggi, area centro e lungomari.
Parcheggi: Faccio il nuovo regolamento del Megaparcheggio e lo tengo aperto 24 h su 24 h e diventa operativo da giugno con il nuovo gestore che vince il Bando. Area Palazzo Vescovile cerco “ulteriori soluzioni per nuovi parcheggi!”  Area Santa Lucia completo l’opera per i parcheggi. Area zona Ospedale disciplino il traffico e aumento i controlli su aree parcheggio che farò pagare! Tutte le strade limitrofe al centro e aree citate con strisce blu nei limiti di legge. Valuterei l’utilizzo del campo Sportivo per utilizzo area parcheggio periodo estivo. Fatto ciò ho tamponato il problema del parcheggio selvaggio e ovviamente i Vigili a tutto andare che multano chi non rispetta le regole.  Ovviamente il Megaparcheggio e l’area dl Campo sportivo attrezzati con servizio navetta per porto navi/aliscafi e due fermate una al palazzo vescovile l’altra su zona via Garibaldi, Luglio agosto anche una fermata area Pignataro.
Viabilità: Lungomare Marina Lunga chiusa al traffico e aperta ai Pullman Pollicino, ai Taxi, e ai residenti con relativo contrassegno con limite di velocità max 20 kmh. Terminal Bus Linea spostato area Cimitero o fronte garage Urso. Dal Garace di Urso (lato Esso) all’area Portuale chiusa al traffico a esclusione dei servizi pubblici e di chi deve imbarcare. Divieto Assoluto di parcheggio sulla via Falcone Borsellino. Dall’Agip a Pignataro ivi compreso la salita verso il tunnel per Canneto divieto assoluto di parcheggio. Area Pignataro aperta al traffico per i residenti e i mezzi pubblici e i mezzi per carico e scarico. Lungomare Canneto dal campeggio a calandra senso unico a esclusione dei Pullman Gran Turismo e di linea, strisce blu nei limiti di legge sempre nello stesso percorso che và dal campeggio a Calandra.  Cosa molto importante la strada che va dall’Hotel Filadelfia alle scuole elementari passando lato Caserma Carabinieri la invertirei come tipologia di transito (capovolgere senso unico) per meglio defluire il traffico verso il centro provenendo dal lato ospedale. Sempre dal lato scuola elementare (strada x Pianoconte) doppio senso con divieto assoluto di parcheggio sino all’incrocio Pulera.
Isola Pedonale: Impossibilitato ad accontentare tutti. Pertanto avremmo delle aree a ZTL e aree che durante la giornata verranno chiuse. Le aree a ZTL sono da concordare con i Commercianti onde evitare che qualcuno pensi che si favorisca un’ altro, ma certamente dalle 18 alle 06.00 del giorno successivo chiuderei il traffico  a esclusione dei servizi pubblici e dei portatori di handicap. Di certo in tutto il corso Vittorio Emanuele divieto assoluto di parcheggio 24h su 24h a esclusione di carico e scarico.
Suolo Pubblico: Marina Corta farei delle aree espositive riservate alle barche da escursioni, sempre su Marina Corta  farei anche delle aree riservate agli artigiani e artisti Eoliani, il tutto accompagnato da un ordinanza di divieto assoluto di bancarelle vendita escursioni in qualsiasi area del centro e porto. Ogni attività che richiede suolo pubblico paga in anticipo e se ha dei debiti pregressi con il Comune non l’ottiene, ogni attività dovrà rispettare il passaggio pedonale sui marciapiedi e ogni spazio a secondo la zona verrà concesso su misura che non crei eventuali problemi ai mezzi di soccorso.
Ovviamente per far quanto sopra mi devo organizzare con: Un efficiente trasporto pubblico sia per area centro sia per area parcheggi, garantendo una puntualità e un servizio degno di un posto turistico.
Non serve molto . . . basta pensarci un po’ … e magari tra mille suggerimenti di cui sopra.. uno lo prendete.
D. Corrieri

CittadinanzAttiva auguri a tutte le donne

Dall'assemblea territoriale di CITTADINANZATTIVA un augurio a tutte le donne per questa ricorrenza, donne che molte volte sottovalutiamo, ignoriamo, e alcuni disprezzano con determinati atteggiamenti, a costoro diciamo all'unisono che non sono degni di appartenere al genere umano e che noi tutti disprezziamo loro ed i loro atteggiamenti maschilisti e violenti, ne sentiamo e vediamo troppe ogni giorno attraverso i midia e siamo stufi, diciamo basta una volta per tutte.
Auguri donne a tutte voi e grazie di esserci.
                                                                B.M. Tedros
E' tornato alla Casa del Padre il signor Antonino Mollica "detto Ninì", anni 82, di Lipari.
Alla moglie, ai figli, in particolare a Rosi, e ai familiari tutti, le condoglianze di Eolienews e di Silvia e Salvatore Sarpi

La Corrida ai Tre delfini. La serata del 6 marzo nelle nostre foto davanti e dietro le quinte (3 di 3)