Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 27 ottobre 2018

Darsena di S. Marina Salina. Via libera al bando di gara. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Calcio a 5 - serie C2. Ludica vittoriosa sul Villafranca

Perentorio ritorno alla vittoria per la Ludica Lipari che, oggi pomeriggio al Freeland, si è imposta per 12 a 5 al Villafranca. 
A segno Re (5), Puglisi M. (4), Bucca 2, Puglisi F.

Commemorazione defunti. Riproposizione video "Eoliani che non ci sono più" ( 8° filmato - durata 4 minuti circa)

Si avvicina la commemorazione dei defunti. Sperando di fare gradita ai nostri lettori vi riproponiamo i nostri video fotografici con le foto di diversi eoliani che non ci sono più. Ne saranno pubblicati due al giorno.
Abbiamo provato ad identicare i defunti di questo video. Per qualcuno abbiamo messo solo il cognome, per altri il nome con cui erano conosciuti, altri sono rimasti anonimi: Copertina: Olimpia Marraffa; 1) Angelino Sardella; 2) Franco Carrà; 3) Maria Sciacchitano; 4) Pietro Saltalamacchia; 5) Olimpia Marraffa; 6) Giovanni Sarpi; 7) Mina De Salvo; 8) Emilio Ziino; 9) Bartolo Merrina e Michele La Torre; 10) Francesco Barile; 11) Pia La Greca; 12) Benito Calenda; 13) ? Cullotta; 14) ? Divola; 15) ? Martello; 16) Rosaria La Greca; 17) ? Spanò; 18) Arrigo Domenica; 19) Tanino Ruggiero; 20) Mamma Giovanni Giardina ?; 21) ?; 22) Salvatore Ziino; 23) Bartolo Cappadona; 24) Rosaria Garito e Gioacchino Mannuccia; 25) Gioacchino Mannuccia; 26) Don Pino Raffaele, Giulio China e Mariano Sparacino; 27) Raimondo Russo; 28) Salvatore Pellegrino; 29) Giovanni Narduzzo; 30) ?; 31) Filippo China e Mafalda Cutuli; 32) Giuseppe "Peppuzzu" Mandile; 33) Salvatore Di Mauro (Turi Alivu); 34) Ruccio Tauro; 35) Annunziata Profilio; 36) Salvatore La Greca; 37) ?; 38) Salvatore Lo Ricco; 39) Luciano Cannistrà; 40) Marianna Giardina; 41) Beppe Lo Cascio; 42) Felice Paino; 43) Antonino Natoli; 44) ? Beninati; 45) Giuseppina Trimboli; 46) Giuseppe Maggiore; 47) Salvatore Profilio e Neva Ambrogetti; 48) Andrea Basile, 49) Carmelo Raccuia; 50) Domenico Cincotta; 51) Angelo Luca; 52) Francesco Bonfante; 53) Giovanni Merlino; 54) Gaetano Trifoglio e Eugenio Sciacchitano

"Pescando" nel nostro archivio: La Via Crucis (2010) dei Cantori Popolari delle Eolie (video)

Judo. De Salvo impegnato in gara del Gran Prix Cadetti

Per lo Sporting Club a questa importante tappa del Gran Prix cadetti sarà presente, nella categoria 60 kg., Andrea De Salvo. Ben 50 gli atleti in gara a Catania, in questa categoria.
De Salvo al primo incontro se la vedrà con il toscano Nannicini.
Cucciolo abbandonato a Ponte. Cerca famiglia ❤ Vaccino, microchip, sterilizzazione (o castrazione) a carico ENPA. 
SE non vogliamo branchi di cani affamati per le strade evitiamo di farli riprodurre senza controllo. 
Questo cucciolo è stato ABBANDONATO da qualcuno che lo ha appena tolto alla madre , è buono abituato all'uomo.

Commemorazione defunti. Riproposizione video "Eoliani che non ci sono più" ( 7° Filmato : durata 5 minuti e 36)

Si avvicina la commemorazione dei defunti. Sperando di fare gradita ai nostri lettori vi riproponiamo i nostri video fotografici con le foto di diversi eoliani che non ci sono più. Ne saranno pubblicati due al giorno. 
Abbiamo provato ad identicare i defunti di questo video. Per qualcuno abbiamo messo solo il cognome, per altri il nome con cui erano conosciuti, altri sono rimasti anonimi:Copertina: Marisa Natoli; 1) Mina De Salvo; 2) Marisa Natoli; 3) Angela Ziino; 4) Andrea Basile; 5) Antonino Natoli; 6) Francesca Lo Surdo; 7) Lucia D'Albora; 8) Michele La Torre; 9) Ziino ?; 10) Alessandro Indricchio?; 11) Carmela Barile; 12) Nunziata Biviano; 13) Flavia Broccio; 14) Giuseppe Buttò; 15) Calenda; 16) ? 17) Casella ?; 18) Ceraolo; 19) Rosa Coluccio; 20) Alezandro Covalciuc; 21) Anna De Maria; 22) Vittorio Di Stefano; 23) Divola ?; 24) Gaetano Iacono; 25) Lazzaro ?; 26) Matteo Finocchiaro; 27) Carmela Fonti; 28) Assunta La Greca; 29) ?; 30) Licciardo ?; 31) Pietrina Lo Ricco; 32) Antonina Luca; 33) Mandarano ?; 34) Manicotto; 35) Merenda ?; 36) Bartolo Merrina; 37) Francesco Ziino; 38) Benedetto Ficarra; 39) Ciccino Giunta; 40) Santina Mollica; 41) Mollica ?; 42) Napoli?; 43) Antonino Natoli; 44) Carmela Natoli; 45) Frank Natoli; 46) Maria Natoli; 47 e 48) Marino Natoli; 49) Paino ?; 50) Patanè ?; 51) Carlo Pavone; 52) Letizio Pollo; 53) Adelfa Raffaele; 54) Anna Saltalamacchia; 55) Virgona ?; 56) Lina Scaramozzino; 57) Gina Merlino; 58) Sciarrone ?; 59) Nunziata Sciacchitano; 60) Spinnato?; 61) Antonietta Vitale; 62) Zangari; 63) ?

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno a Paola Pompejano, Maria Biviano, Eric Portelli, Lucia Merlino, Daniele Greco, Valentina Bongiorno, Enrica Coppola, Oriana Orto, Davide Paino, Gisella Baiamonte, Barbara Monte, Gisella Rando

Accadde oggi alle Eolie (27 Ottobre 2014)

Santo del giorno : Sant'Evaristo

Questo santo Pontefice, che per nove anni sedette sulla cattedra di S. Pietro, illustrò la Chiesa con savie disposizioni, non meno che colla sua santa vita, coronata dalla palma del martirio. 

Nacque, Evaristo, in Grecia da padre ebreo. Nella sua giovinezza frequentò le principali scuole della sua dotta patria, ed alla cultura filosofica e letteraria unì lo studio della dottrina cristiana. Iscrittosi fra i catecumeni, ricevette il santo battesimo e divenne egli pure zelantissimo apostolo della fede, dapprima fra i suoi connazionali e poscia in Roma, chiamatovi dal Papa Anacleto che ne aveva ammirato le doti non comuni di scienza e di zelo. Alla morte di Papa Anacleto, per l'unanime consenso dei fedeli, fu eletto a succedergli nel difficile e delicato ministero. 

Gravi furono le difficoltà del suo pontificato, rese più gravi ancora dalle furiose persecuzioni suscitate dagli imperatori di Roma. La Chiesa era perciò costretta in quel tempo a svolgere le sue attività nell'oscurità delle Catacombe. Ivi si compivano le sacre funzioni, venivano conferiti gli ordini sacri, e vi si prendevano disposizioni per le più urgenti necessità. 

Non si può dubitare dello zelo indefesso di Papa Evaristo, nè della sua pastorale vigilanza, ricordando quanto il grande martire Ignazio di Antiochia ci fa sapere sulla condotta dei fedeli di Roma al tempo di questo degnissimo successore di S. Pietro. Essi infatti venivano proposti ad esempio alle altre chiese della cristianità, per la purezza di dottrina, per l'ardente carità con cui s'amavano, e per l'eroico attaccamento alla fede cristiana. 

Moltissime e rilevanti sono le opere compiute nella Chiesa da questo glorioso Pontefice: vanno però ricordate alcune, perchè degne di maggior rilievo. 

Anzitutto, la divisione da lui fatta della diocesi di Roma in Titoli o Parrocchie, a ciascuna delle quali propose un prete cardinale. 

Poi quella di avere propugnato la santificazione del matrimonio, ordinando che venisse celebrato pubblicamente e che le nozze fossero benedette dal sacerdote: disposizione che fu poi largamente illustrata da Leone XIII e da Pio XI, che ci ha donato un nuovo preziosissimo documento coll'enciclica « Casti Connubii » del 29 dicembre 1930. 

S. Evaristo, durante il suo saggio governo della Chiesa, conferì tre volte i sacri ordini, consacrando quindici vescovi, diciassette sacerdoti e due diaconi. 

Santamente chiuse i suoi giorni, coronati dal glorioso martirio; che subì per ordine di Traiano, l'anno 121. Le sue sacre spoglie furono deposte sul Colle Vaticano presso la tomba di S. Pietro. 

PRATICA. Leggiamo volentieri la parola del Papa, sapendo che per mezzo di lui parla il Divin Maestro Gesù Cristo. 

PREGHIERA. Riguarda, Dio onnipotente, la nostra infermità, e giacchè siamo oppressi dai peccati, ci protegga la gloriosa intercessione del tuo beato martire e Pontefice Evaristo. 

La sezione UCID di Messina sarà intitolata al professor Ferro, già socio onorario del Centro Studi e cittadino onorario di Lipari

Torna l'ora solare

Stanotte lancette indietro di un'ora

Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie

Foto: Rosita D'Amico

Per informazioni ed attivazioni rivolgersi ad
Eureka in Via Vittorio Emanuele, 287 a Lipari (vicino al porto)
Tel. 090.9811535 
email: adele.cannavo@gmail.com

venerdì 26 ottobre 2018

Calcio a 5. Impegno casalingo domani per la Ludica Lipari

Torna tra le mura amiche del Freeland la Ludica Lipari che, domani pomeriggio alle 15 e 15, nell'anticipo del campionato di C2 di calcio a 5, affronterà il Villafranca.

Amianto e conformità mezzi. Aspra replica di Liberty Lines. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Commemorazione defunti. Riproposizione video "Eoliani che non ci sono più" - (6° Filmato : durata: 3 minuti e 14 secondi)

 Si avvicina la commemorazione dei defunti. Sperando di fare gradita ai nostri lettori vi riproponiamo i nostri video fotografici con le foto di diversi eoliani che non ci sono più. Ne saranno pubblicati due al giorno. Abbiamo provato ad identicare i defunti di questo video. Per qualcuno abbiamo messo solo il cognome, per altri il nome con cui erano conosciuti, altri sono rimasti anonimi: 1) Copertina: Padre Alessandro Restuccia; 2) Giovannino Bonica; 3) Carmelo Pintabona ?; 4) Giuseppina Costa e Edda Ciano; 5) Angelino D'Ambra; 6) ?; 7) Nunzio Scolaro; 8) Domenico Villani e Nunzio Scolaro; 9) ?  ; 10) Giovannina Iacono; 11) Nunziatina Pavone; 12) Diego Sidoti; 13) Turiddu Lo Ricco; 14) Ute Famularo; 15) Padre Alessandro Restuccia; 16) Giovannino De Fina; 17) ?; 18) Bartoluzzo Ruggiero; 19) Rodà ? e Ninì Mollica; 20) Palazzotto ?; 21) ?; 22) Coniugi Crivelli (Girolamo Crivelli e Concetta D'Ambra); 23) ?; 24)?; 25) Francesco La Cava e Francesco Vitale; 26) Angelo Zaia; 27) Giuseppe Scoglio, Angela D'Ambra e Nunziatina Pavone; 28) ?; 29) Pasquale Parisi; 30) Natoli ?; 31) ?; 32) ?; 33) ?; 34) ?; 35) ?; 36) Valeria Profilio; 37) ? 

REGIONE: IN SICILIA LA FIERA MEDITERRANEA DEL CAVALLO.

La Sicilia ospiterà nel 2019 il più grande evento equestre del Sud Italia: la Fiera mediterranea del cavallo. Lo ha annunciato stamane a Verona il presidente della Regione Nello Musumeci, nel corso di una conferenza stampa organizzata nell’ambito della 120ma edizione di Fieracavalli, la più importante esposizione fieristica dedicata all'equitazione. Alla presentazione con la stampa specializzata e di settore hanno partecipato anche il presidente di Verona Fiere Marco Danese e gli assessori regionali all’Agricoltura Edy Bandiera e al Turismo Sandro Pappalardo.
La Fiera mediterranea del cavallo, con la collaborazione dell’Istituto regionale per l’incremento ippico, si terrà dal 10 al 12 maggio nella Tenuta di Ambelia - la più antica Stazione di monta dell’Isola - a Militello, in provincia di Catania.
«Vogliamo valorizzare - evidenzia il presidente Musumeci - le razze dei cavalli di tutti i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo ed il mondo che ruota attorno agli equidi, che in Sicilia attualmente conta un migliaio di animali allevati e un centinaio di aziende attive nel settore. Un grande progetto, quello della Fiera, che punta a rafforzare un elemento del turismo siciliano, oltre a tutelare, conservare e valorizzare la biodiversità animale dell’Isola».
La Regione è presente quest'anno a Fieracavalli di Verona con uno stand di cento metri quadrati (nel padiglione dedicato al turismo equestre), il cui filo conduttore è la Sicilia delle tradizioni culturali ed etno-antropologiche. All’interno dell’area, curata dal l'assessorato al Turismo, fa da attrazione un tipico carretto siciliano proveniente dal Museo regionale di Palazzo d’Aumale a Terrasini e l’Opera dei Pupi con la centenaria compagnia di marionette dei fratelli Napoli di Catania. La promozione dei prodotti gastronomici dell’Isola è stata affidata a Slow Food che organizza degustazioni del “cibo di strada”. Per rappresentare e promuovere il patrimonio animale siciliano, l’assessorato all’Agricoltura ha portato a Verona alcuni esemplari delle quattro razze autoctone di èquidi dell’Isola: il Cavallo purosangue orientale, il Cavallo Sanfratellano e gli asini ragusano e di Pantelleria.
Signora straniera, residente a Lipari da venti anni, con due figli, cerca casa in affitto a Lipari centro, Canneto o Pianoconte. Va bene anche un monolocale. Contattarla al numero 347 576 2802

Prevenzione e sicurezza nei cantieri edili, lunedì 29 ottobre convegno a Palazzo dei Leoni

Si svolgerà lunedì 29 ottobre 2018, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, nella Sala Consiliare di Palazzo dei Leoni, il convegno su "Prevenzione e sicurezza nei cantieri edili", organizzato dalla Prefettura di Messina in collaborazione con la Città Metropolitana.
Al seminario, rivolto ai Comandanti ed agli Agenti delle Polizie Municipali dei Comuni del territorio, interverranno S.E. il Prefetto dott.ssa Maria Carmela Librizzi e gli esperti dell'Ispettorato territoriale del Lavoro, dello S.PRE.S.A.L. e del C.P.T. di Messina.
Il meeting porrà in risalto la necessità di assicurare la circolarità delle informazioni in ordine ad eventuali situazioni di irregolarità riscontrate in violazione delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e approfondirà anche gli aspetti operativi delle Polizie locali per una maggiore efficacia di intervento degli Enti che operano nell'attività di vigilanza e controllo allo scopo di garantire legalità e sicurezza soprattutto in un settore a rischio qual é quello del settore edile.
L'appuntamento di lunedì prossimo fa seguito ad altri incontri organizzati sullo stesso argomento il 20 giugno e il 26 luglio di quest'anno.
Signora straniera che parla benissimo l'italiano cerca lavoro come badante a Lipari o anche nelle isole minori. E' disponibile anche per altri lavori, tipo donna delle pulizie, etc. . Disposta a trasferirsi anche nel resto d'Italia.
Per info chiamare il numero 3475762802

Commemorazione defunti. Riproposizione video "Eoliani che non ci sono più" ( 5° Filmato -durata 6 minuti e 26)

Si avvicina la commemorazione dei defunti. Sperando di fare gradita ai nostri lettori vi riproponiamo i nostri video fotografici con le foto di diversi eoliani che non ci sono più. Ne saranno pubblicati due al giorno. 
Abbiamo provato ad identicare i defunti di questo video. Per qualcuno abbiamo messo solo il cognome, per altri il nome con cui erano conosciuti. Chiediamo aiuto ai lettori per completare l'elenco: 
1) Angelo Granata , Salvatore Di Mauro (Turi Alivu), Leonardo Greco; 2) Giovannino Spanò; 3) ?; 4) Giuseppina Costa e Edda Ciano; 5) Angelo D'Ambra; 6) ?; 7) Nunzio Scolaro; 8) Domenico Villani e Nunzio Scolaro; 9) ?; 10) Giovannina Iacono; 11) Nunziata Pavone; 12) Diego Sidoti; 13) Salvatore (Turiddu) Lo Ricco; 14) Ute Famularo; 15) Padre Alessandro Restuccia; 16) Giovannino De Fina; 17) ?; 18) Bartoluzzo Ruggiero; 19) Rodà ? e Ninì Mollica; 20) Palazzotto ?; 21) ?; 22) Coniugi Crivelli (Girolamo Crivelli e Concetta D'Ambra); 23) ?; 24) Giovannino Bonica; 25) Bartolo Giardina; 26) Ciccio Mondello; 27 e 28) Mons. Bernardino Re; 29) Pino Cullotta, Ragusi ?, Giovannino Milano; 30) Francesco Vitale; 31) Cristoforo Spinella e Pietro Russo; 32) Giuseppe Persiani; 33) Rodà e Cristoforo Moneta; 34) China Filippo; 35) I fratelli Portelli (I tripulini); 36) Ciccio Amato; 37) Marmora Fausto; 38) Franco Donato; 39) Francesco Ziino; 40) ? e Alessandro Profilio; 41) Renatino? e Crivelli ?; 42 e 43) Lucio Costanzo; 44) Maria Francesca e Rosa Ziino; 45) Felice Zaia; 46) Vartulu ? (Pistaciciri); 47) Pasquale Parisi e Gaetano Bertè (Mastru Aitànu); 48) Gaetano Trifoglio (Pistuni); 49) ?; 50) ?; 51) ?; 52) Bartolo Valastro; 53) ?; 54) ?; 55) Milano? ; 56) ?; 57) Pietro Agrip; 58) ?; 59); 60) Pino Profilio; 61) Giovannino Milano; 62 e 63) Domenico Cusolito; 64) Fratelli Portelli (I Tripulini); 65) Giovanna Spinella; 66) Alessandro Profilio; 67) Pietro Arena ; 68) ?; 69) ; 70) ?; 71) ?; 72) Silvana Scaramozzino; 73) ?; 74) Raoul Di Perri; 75) Angelino Merlino; 76) Livio D'Ambra; 77) ?; 78) Antonino Puddu; 79) Tanino Ruggiero; 80) ? ? ?; 81) ?; 82) Francesco Vitale,Angelino D'Ambra e Antonino Del Bono ; 83) Giacomo Giampino; 84) ?  

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Elisaveta Giannò, Antony Virgona, Giuseppe Iacono, Rebecca Basile, Enni Bernardi

Accadde oggi alle Eolie (26 Ottobre 2010)

Santo del giorno: Beato Bonaventura da Potenza

Figlio di povera gente ma ornata di singolare onestà di costumi e d'insigne cristiana pietà, entrò, all'età di 15 anni, come novizio nei Minori Conventuali di Nocera Inferiore. Trascorso il periodo di preparazione tra Aversa, Maddaloni e l'Irpinia, nel 1675 infine, ad Amalfi, sotto la guida di padre Domenico Girardelli, venne ordinato sacerdote in cattedrale.

Fu quindi inviato in vari conventi, tra i quali quelli di Napoli, Ravello, Ischia, Sorrento e Nocera Inferiore, dove divenne responsabile dei novizi.

Morì nel 1711, nel convento di Ravello dove aveva passato gli ultimi due anni di vita, per i postumi di un'operazione resasi necessaria in seguito allo sviluppo di gangrena alla gamba.

Viene proclamato beato il 26 novembre 1775 da papa Pio VI in San Pietro.

Orazio Soricelli, arcivescovo di Amalfi-Cava de' Tirreni, ha indetto nella sua arcidiocesi uno speciale anno giubilare dedicato al beato Bonaventura da Potenza. L'anno giubilare si è aperto il 26 ottobre 2011, terzo centenario della morte del beato 

fonte:wikipedia.org

Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie

- Ginostra -

giovedì 25 ottobre 2018

Energia sostenibile. L'UE guarda a Ginostra

Commemorazione defunti. Riproposizione video "Eoliani che non ci sono più" - 4° Filmato durata 7 minuti e 6 secondi

 Si avvicina la commemorazione dei defunti. Sperando di fare gradita ai nostri lettori vi riproponiamo i nostri video fotografici con le foto di diversi eoliani che non ci sono più. Ne saranno pubblicati due al giorno
Abbiamo provato ad identicare i defunti di questo video. Per qualcuno abbiamo messo solo il cognome, per altri il nome con cui erano conosciuti, altri sono rimasti anonimi: Chiediamo aiuto ai lettori per completare l'elenco. Scrivete nome e/o cognome di coloro che non abbiamo identificato, in un commento. Copertina: Lucia D'Albora; 1) Don Pino Raffaele, Giulio China e Mariano Sparacino; 2) ? ; 3) Deli Carbonari; 4) Padre Alessandro Restuccia; 5) Nino Subba; 6) Salvatore La Greca; 7) Rodolfo Mandarano; 8) Nunzio Consoli; 9) Ciccino Travia; 10) Ciccinello Profilio e Pino Gugliotta; 11) Ruccio Carbone; 12) Angelo Speziale; 13) Vittorio Barile; 14) Ciccio Amato; 15) Francesco Della Chiesa ; 16) Lucia D'Albora; 17 e 18) Michele La Torre; 19) Damiano Russo; 20) Lina Scaramozzino; 21) Filippo Di Stefano; 22) Giuseppe Siracusano; 23) Rizki Abbas; 24) Salvatore Profilio e Neva Ambrogetti; 25) Broccio ?; 26) Edoardo Bongiorno; 27) Giovanna Ballato; 28) Giovanni Barbuto; 29) Barbuto ?; 30) Bice Biscotto ; 31) Ciccino Biviano; 32) Nino Bonannella; 33) Edoardo Bongiorno; 34) Bucca ?; 35) Calenda Maria; 36) Cappadona ?; 37) Pierina Casamento ; 38) Casilli ?; 39) Centorrino ?; 40) Giulio China; 41) Giuseppa Cincotta; Cincotta ?; 42) Cincotta ?; 43) Famularo ?; 44) Coniglio ?; 45) Maria Costanzo; 46) Giovanni D'Ambra; 47) De Fina?; 48) Giuseppe Favaloro; 49) Franca Cincotta Ferlazzo ; 50) Federico Finocchiaro; 51) Francesco Furnari ; 52)Lucio Giovenco; 53) Inferrera ?; 54) Inferrera ?; 55) Rosa La Greca; 56) ?; 57) Lauricella?; 58) Giuseppe Lombardo; 59) Vittoria Mandarano; 60) Guglielmo Mazzeo; 61) Maria Mondello; 62) Giovanni Natoli; 63) Marianna Natoli; 64) Pino Natoli, 65) Natoli ?; 66) Bartolo Paino; 67) Daniela Paino ; 68) Scaramozzino; 69) Giovanni Taranto; 70) Giuseppe Taranto; 71) Bartolo Todaro; 72) Travia ?; 73) Gino Viola; 74) Virgona Giuseppe; 75) Antonino Zaia ; 76) Livia Roncaglia ; 77) Gemma Russo; 78) Caterina Saltalamacchia; 79) Giuseppe Portelli ; 80) Profilio

Suolo pubblico nel Comune di Lipari. Quali i metodi d'accertamento?

(Angelo Sidoti) In attesa che il Ragioniere Generale risponda ad una mia richiesta di informazioni sul contributo di sbarco trasmessa a mezzo pec e relativa agli esercizi 2017-2018 con dettaglio di entrate mese per mese e uscite per singolo titolo di spesa, proseguiamo nell’analisi della relazione resa dallo stesso sul rispetto degli equilibrifinanziari del II Trimestre 2018.
Dopo l’idrico e la tassa rifiuti oggi analizziamo la tabella relativa all’entrate da suolo pubblico.
Nel periodo 2013-2017 sono stati previsti in bilancio entrate da concessioni e autorizzazioni per utilizzo suolo pubblico per circa 2mln di Euro e di questi incassati complessivamente circa l’87%.
Pochi o molti chissà!!! Bisognerebbe verificare quali metodi di accertamento vengono applicati dai soggetti proposti al controllo e monitoraggio di tale tributo.
Analizziamo bene il dato fornito dal Dirigente del II Settore.
Nell’anno 2013 su un importo previsto di Euro 335.000 sono stati incassati Euro 402.673,42. Caspita, un valore addirittura sopra le stime!!! Mi chiedo: questa maggiore entrata deriva da code degli anni precedenti (residui attivi) oppure è frutto di maggior introiti da verifiche, accertamenti e/o modifica di regolamenti e tariffe?
Dal 2015 fino al 2017 assistiamo a un fenomeno diverso. La percentuale di incasso diminuisce di anno in anno fino ad assestarsi a circa il 65% dell’importo previsto nel rendiconto del 2017. Mi chiedo: quali iniziative sono state intraprese dall’Ente e con quale tempestività lo stesso ha agito nei confronti dei soggetti che non hanno onorato il pagamento (vale anche per gli anni precedenti)? Quale motivo sottostante insiste alla determina di un importo di stima sempre uguale per gli esercizi 2016 e 2017 pari ad Euro 450.000/annui? Per caso le superfici soggette a tributo in questi esercizi non sono state incrementate?
Per concludere. Per effettuare una analisi più approfondita bisognerebbe ottenere un dettaglio degli introiti isola per isola. Tale dettaglio naturalmente necessita per tutti gli altri tributi/entrate ad iniziare dal famoso contributo di sbarco.

Quattropani, la processione della Purità di Maria SS. (quarto gruppo di foto)


Amianto a bordo e non conformità dei suoi aliscafi a previsioni contrattuali. Libertylines smentisce categoricamente e pone in essere azioni di tutela immagine

IN SEGUITO A NOTIZIE DIFFUSE DA ALCUNI ORGANI D' INFORMAZIONE, COSI' COME DA SOGGETTI PRIVATI, LIBERTYLINES HA DIFFUSO QUESTO COMUNICATO
La Liberty Lines smentisce categoricamente la presenza di amianto a bordo dei propri aliscafi. La flotta, soggetta ai regolari controlli delle Autorità preposte (Capitaneria, Autorità sanitarie, etc), è in totale sicurezza (come del resto è facilmente documentabile). Smentiamo altresì la non conformità dei mezzi utilizzati rispetto alle previsioni contrattuali.
La società ha dato mandato ai propri legali di tutelare la propria immagine anche in altre sedi e diffida le testate giornalistiche dalla diffusione di notizie senza fondamento, che rischiano di procurare inutili allarmi, senza peraltro avvertire l’esigenza di una preventiva replica dell’azienda.

Commemorazione defunti. Riproposizione video "Eoliani che non ci sono più" ( 3° Filmato - Durata 5 minuti e 14 secondi )


Si avvicina la commemorazione dei defunti. Sperando di fare gradita ai nostri lettori vi riproponiamo i nostri video fotografici con le foto di diversi eoliani che non ci sono più. Ne saranno pubblicati due al giorno.
Abbiamo provato ad identicare i defunti di questo video. Per qualcuno abbiamo messo solo il cognome, per altri il nome con cui erano conosciuti. Chiediamo aiuto ai lettori per completare l'elenco: 
Copertina: Gasperino Monteleone, Pino Raffaele, Francesco Broccio, Umberto Mirabito; 1) Cris Merlino; 2) Gaetano Marocchini; 3) Cristoforo La Greca; 4) Angelo Luca; 5) Lello Saltalamacchia; 6) Vittorio Barile; 7) Enzo Favata; 8) Bartolo Munafò; 9) Fabio Brach; 10) Edoardo Bongiorno; 11) Francesco Scoglio e Giovanna Pavone;  12) Pavone e Milano; 13) Angela Sciacchitano detta Lina ; 14) Tano Iacono; 15) Salvatore Isgrò; 16) Stefano Scibilia; 17) Basilino Sottile; 18) Anna De Maria; 19) Bartolo Cincotta ; 20) Antonio Scoglio; 21) Ciccino Giunta; 22) Ninni Megna; 23) Pino Natoli; 24) Salvatore La Greca; 25) Antonino Di Losa ; 26) Eufemia Biviano; 27) Fausto Marmora ; 28) Gallo; 29) Giacomo Giampino; 30) Pietro Caprara; 31) Gianni Silvestro e Giuseppe Biancheri ; 32) Giuseppe Maggiore; 33) Gilormino Mannello; 34) Nino Subba; 35) Peppino Merlino; 36) Stefano Mazza, 37) Giovannino Milano; 38) Francesco Giovenco; 39) Giuseppe Profilio, 40) Salvatore Giuttari; 41) Giuseppe Siracusano; 42) Lucio Costanzo; 43)  Mons. Salvatore Nicolosi e Francesco Vitale; 44) Padre Alessandro Restuccia; 45) Bartolino Raffaele; 46) Bartolo Valastro 

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Filippo Sgroi, Filippo China, AnnaMaria Saltalamacchia, Cristiano Favaloro, Sandra Basile, Irene Briglia, Angela Greco, Giuseppe Tripi, Michael Giunta, Manola Vigo

Marine Litter. "Non tutte le cooperative iscritte al Cogepa sono state inserite". Lettera al direttore.

Gentile direttore,
leggiamo in un comunicato del progetto "Marine Litter" che coinvolge le cooperative di pesca associate al Cogepa.
Purtroppo non tutte (?) le cooperative sono state inserite.
Ne sono rimaste fuori la Futura, Maria SS. di Porto Salvo, Primavera e Alicudi.
Questo per correttezza d'informazione
Saluti

Accadde oggi alle Eolie (25 Ottobre 2014)


Santo del giorno

La Chiesa festeggia oggi i Santi Crisante e Daria.

Crisante e Daria erano due nobili sposi romani ricchi di doti naturali e di ricchezze. Conosciuta la religione cristiana, il marito ebbe cura di istruire anche la sua sposa Daria e questa, abbracciata la fede cattolica, fu tutto zelo col marito per conquistare alla verità le matrone romane che aveva modo di avvicinare.

Il loro zelo e la loro opera furono efficacissimi tra la moltitudine dei pagani, e le conversioni furono innumerevoli sia tra gli uomini per opera di Crisante, che fra le donne per opera della sua santa sposa Daria.

Ma la loro opera non poteva restare nascosta in tempo di persecuzione, per cui essendone venuto a conoscenza il prefetto Cirino, furono fatti arrestare e dati in mano al tribuno Lisia perchè facesse loro rinnegare la fede ed in caso contrario li giustiziasse.

Arrestati dai soldati del prefetto, furono entrambi sottoposti ai tormenti. Ma la loro invitta costanza trionfò di ogni ostacolo. Incatenati mani e piedi e gettati in una tetra prigione, ebbero per miracolo spezzate le catene. Allora furono esposti ai cocenti raggi del sole immobilizzati in una pelle di bue: ma anche questo supplizio non li fiaccò, per cui trasportati di nuovo in carcere furono nuovamente stretti da catene. Però anche questa volta il Signore spezzò i loro ceppi, ed una luce vivissima illuminò il loro tetro carcere. Daria poi, tratta dalla prigione, fu condotta in un luogo di malavita : ma un leone mandato da Dio le si pose al fianco e la liberò da ogni offesa dei cattivi.

Vedendo che nulla poteva rimuoverli dalla loro fede e dalla loro invitta costanza, il giudice li fece condurre in una arenaria di via Salaria, e quivi scavata una fossa vi furono immersi fino al capo e poi lapidati dalla turba dei fanatici pagani. In tal modo essi dettero a Gesù la loro suprema testimonianza di fedeltà e amore.

I loro corpi, raccolti religiosamente dai fedeli, vennero custoditi come preziose reliquie e sepolti nelle catacombe in mezzo ai loro fratelli di fede.

PRATICA. Siamo costanti nella nostra fede e pratichiamo fedelmente i nostri doveri religiosi.

PREGHIERA. Ci assista, o Signore, la preghiera dei beati martiri Crisante e Daria affinché sperimentiamo continuamente il pio soccorso di coloro che veneriamo con devoto ossequio.

Palazzo dei Leoni, per sei istituti d'istruzione superiore definita la riorganizzazione della rete scolastica per l’anno 2019/2020

Si è svolta a Palazzo dei Leoni la Conferenza Territoriale di organizzazione per la definizione del Piano di dimensionamento e razionalizzazione della Rete Scolastica di Messina anno scolastico 2019/2020.
Alla riunione hanno partecipato: Roberto Trimarchi, Assessore del Comune di Messina; Luca Gatani, Dirigente dell’Ufficio VIII Ambito Territoriale di Messina; Francesco Roccaforte, Dirigente F.F. IV Direzione, per delega del Sindaco della Città Metropolitana; Carmelo Pietrafitta, Sindaco del Comune di Mazzarà S. Andrea; Tania Venuto, Vice Sindaco del Comune di Spadafora; Laura Fleres, presidente del Consiglio Scolastico Provinciale (C.S.P.); Maria Carmela Lipari, rappresentante dei Dirigenti scolastici; Francesca Longo, Maria Cirino e Maria Gaetana Falcone, rappresentanti del personale docente; Carmelo Cardillo, rappresentante personale ATA e Albert Finocchiaro, rappresentante degli studenti.
Il dott. Roccaforte Francesco, nell'aprire il confronto, ha ribadito la necessità di un'attenta valutazione dell’attuale situazione della consistenza del patrimonio immobiliare destinato all’edilizia scolastica e della relativa distribuzione nel territorio metropolitano, evidenziando l'attuale criticità finanziaria della Città Metropolitana che si trova nell'impossibilità di poter realizzare lavori e prendere in locazione immobili da destinare ad edilizia scolastica.
La Conferenza, relativamente agli edifici scolastici di competenza della Città Metropolitana ubicati in Ambito scolastico diverso rispetto alla sede principale, ha iniziato con l'esame della situazione del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Spadafora, Ambito ME 15 (in atto sede associata I.I.S. “Maurolico” di Messina, Ambito ME 13), per il quale è stata proposta l’aggregazione all’I.I.S. “Impallomeni” di Milazzo che, all’interno dello stesso ambito 14, costituisce l’istituzione territorialmente più vicina sulla base del criterio della coerenza degli indirizzi di studio. La proposta, condivisa dal Consiglio Scolastico Provinciale, ha puntato a garantire l’autonomia dello stesso I.I.S. “Impallomeni” che, in atto, è di poco superiore a 600 alunni e una maggiore coerenza degli indirizzi di studio tra le istituzioni scolastiche.
Al termine degli interventi la proposta di associare il Liceo “Galilei” di Spadafora all’I.I.S. “Impallomeni” di Milazzo è stata condivisa e accolta all’unanimità dalla Conferenza Territoriale.
Successivamente si è proceduto con l’esame delle Istituzioni scolastiche sottodimensionate.
Il primo caso ha riguardato l'I.I.S. “Maurolico” di Messina che, dopo lo scorporo del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Spadafora che ne ha causato una consistente diminuzione del numero degli alunni, ha necessitato di una riorganizzazione a garanzia del mantenimento della sua autonomia; a tal scopo è stato riproposto quanto già adottato per il dimensionamento per l’anno scolastico 2018/19, ovvero di aggregare all’I.I.S. “Maurolico” tutto l’indirizzo Linguistico del Liceo Scientifico “Seguenza”, Istituto molto vicino territorialmente e con un numero di alunni molto alto.
Dopo ampio dibattito la proposta di accorpare l’indirizzo Linguistico del Liceo “Seguenza” all’I.I.S. “Maurolico”, in linea con il criterio di omogeneità all’interno degli ordini, è stata condivisa e accolta all’unanimità dalla Conferenza Territoriale.
La seconda questione in discussione ha riguardato l'I.I.S. “Merendino” di Capo d’Orlando per il quale il Consiglio Scolastico Provinciale, all’unanimità, ha avanzato la proposta di aggregazione degli indirizzi IPAA e Odontotecnico, in atto associati all’I.I.S. “Piccolo” a garanzia dell’autonomia di entrambi gli Istituti.
Pur essendo mutata la situazione da poco più di un mese grazie al recente accordo sottoscritto con il Comune di Capo d’Orlando che ha chiesto la restituzione del proprio immobile, sede della sezione associata dell’I.I.S. “Merendino”, facendosi carico, peraltro, delle spese di adeguamento di alcuni ambienti dell’immobile di proprietà della Città Metropolitana, per consentire l’accorpamento in un unico edificio dell’Istituzione scolastica in discussione, sono prevalse le valutazioni espresse in sede di C.S.P., dove si era convenuto circa la necessità di mantenere su un territorio importante, come quello di Capo d’Orlando, l’autonomia di entrambi gli istituti e, non essendo emerse valide soluzioni alternative, la Conferenza ha approvato con la maggioranza dei votanti la proposta relativa all’aggregazione degli indirizzi IPAA e Odontotecnico all’I.I.S. “Merendino”, in atto associati all’I.I.S. “Piccolo”.
A conclusione del confronto la Conferenza Territoriale ha confermato che le decisioni assunte sono frutto di una valutazione attenta finalizzata a favorire stabilità numerica di alunni, nel rispetto del principio della territorialità a garanzia di un’offerta formativa equilibrata e per un miglior utilizzo del patrimonio edilizio scolastico esistente, a fronte delle poche risorse finanziarie a disposizione degli Enti Locali.

Buongiorno ai lettori di Eolienews con questa "cartolina" dalle Eolie

Veduta da Quattrocchi. 
Foto "rubata" a Carla Casamento  che ringraziamo

mercoledì 24 ottobre 2018

Lipari, Sulla sede dei vigili del fuoco incombono rischi e degrado. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Caro - carburante alle Eolie: Consumatori Associati chiede intervento Antitrust e Ministero Sviluppo Economico. Conferenza oggi a Messina

"Poiché inoltre sembra che uno dei distributori venga gestito direttamente dall’Eni, pretendiamo sia irrogata a tale società una multa di almeno 10 mln di euro e di indagare quali siano i contatti tra la stessa e gli altri gestori per la esistenza dell’illecito cartello”. Lo ha detto l’avvocato Ernesto Fiorillo presidente nazionale di Consumatori Associati durante una conferenza stampa al Comune di Messina dove l’associazione ha illustrato l’esposto che ha presentato all’Antitrust e al Ministero dello Sviluppo economico sull’aumento ingiustificato dei prezzi del carburante alle isole Eolie.
“I prezzi alle Isole Eolie – aggiunge Fiorillo – continuano a salire nonostante le dilaganti proteste degli Eoliani, nelle Isole il prezzo reale del carburante è di €. 2.60 al litro mentre dalle schede allegate estratte dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico il prezzo dichiarato dai gestori delle Isole Eolie non supera i €. 2,008. Avendo quindi saputo dell’esposto del magistrato Angelo Giorgianni all’Antitrust, ne abbiamo fatto uno anche noi per tutti i consumatori vessati da questa situazione.
Bisogna premettere alcune considerazioni: le Isole Eolie sono distanti dalla terra ferma da un minimo di 10 ad un massimo di 40 miglia marine. Pertanto, i soggetti residenti nelle isole, coloro che vi si recano in vacanza con automobile a seguito ed i proprietari di imbarcazioni che scelgono le Eolie come punto di riferimento per le loro crociere, non hanno alternativa e, sono costretti ad acquistare il carburante dai distributori esistenti sulle isole. Questa associazione è consapevole che i gestori degli impianti di distribuzione debbano sostenere, rispetto a quelli esistenti sulla terra ferma, un costo maggiore derivante dal trasporto del carburante dal Porto di Milazzo fino alle Isole stesse, tuttavia il costo dei trasporti marittimi incide sul prezzo del carburante per 3 centesimi a litro, così come precisato in un comunicato la Società di Navigazione Caronte-Tourist ; inoltre il costo eventuale del noleggio di un autobotte per il trasporto non supera i 2 centesimi a litro. Consumatori Associati ha ritenuto quindi di approfondire il problema ed è stato dimostrato che la lievitazione dei prezzi dei carburanti, sembra riconducibile soltanto ad una gestione monopolistica dei distributori”.
“Inoltre – afferma anche l’ avvocato dell’associazione Francesco Fiorillo – si deve considerare anche che il costo aggiuntivo complessivo di 5 centesimi (3+2) per il trasporto del carburante, non giustifica un aggravio del prezzo dei carburanti sino a 40 centesimi a Lipari (senza distinzione di prezzo tra servito e self service) e ben più elevato nelle isole di Filicudi, Panarea e Stromboli
Difatti poi, nel Comune di Lipari non esisterebbe in questo settore la concorrenza, in quanto sembrerebbero intestate alla stessa persona le licenze dei due distributori di Lipari e di Canneto di Lipari, così come quelle dei distributori di Filicudi, Panarea e Stromboli; tra l’altro, analoghe gestioni monopolistiche sarebbero riscontrabili nelle isole di Vulcano e Salina dove, peraltro, così come a Lipari, si registrano prezzi di gran lunga superiori a quelli praticati nel resto della provincia di Messina”.
I prezzi più elevati del carburante praticati all’Eolie, potrebbero essere riconducibili all’abuso di una posizione esclusiva da parte dei titolari dei distributori, secondo una legittima, ma non condivisibile, logica imprenditoriale. Un beneficio in termini di prezzi ne avrebbero tratto e ne trarrebbero gli abitanti delle Isole Eolie dalla presenza di più distributori, affidati a gestori diversi per garantire una concorrenza reale, tale da stimolare una competitiva riduzione dei margini di utile”. (messinaindiretta.it)

“Gli strumenti a sostegno dell’efficientamento energetico delle imprese. L’Azione 4.2.1 del PO FESR Sicilia 2014/2020”: venerdì il convegno al Palazzo camerale

COMUNICATO
Si terrà venerdì 26 ottobre alle 15.30, nella sala Borsa del Palazzo camerale, l’incontro “Gli strumenti a sostegno dell’efficientamento energetico delle imprese. L’Azione 4.2.1 del PO FESR Sicilia 2014/2020”, organizzato dalla Camera di commercio in sinergia con l’Ordine dei dottori commercialisti e con la Regione Siciliana.
In apertura dei lavori, i saluti del presidente dell’Ente camerale, Ivo Blandina, del consigliere camerale e presidente della Commissione “Fondi europei, internazionalizzazione e innovazione tecnologica”, Attilio Liga, e il presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti, Enrico Spicuzza.
Interverranno, Salvatore D’Urso, dirigente generale del dipartimento “Energia” della Regione Siciliana; Roberto Sannasardo, energy manager della Regione Siciliana; Salvatore Freni, direttore del Cnr-Itae; Francesco Cappello, responsabile “Enea” per la Sicilia; Sergio Amato, esperto in incentivi alle imprese.
Introduce e modera, Nicola Barbalace, roster esperti dell’assessorato regionale alle Attività produttive ET 3 Energia.

World Travel Market di Londra: ultima chiamata per quanti operano nel turismo alle Eolie

COMUNICATO
La partecipazione al WTM è organizzata dalla Aeolian Islands Destination Marketing Company in collaborazione con Federalberghi Isole Eolie che ha prenotato uno stand di 9 mq – Aeolian Islands – Sicily - e contattato numerosi tour operator internazionali in visita al WTM. Nel corso della tre giorni londinese sarà, inoltre, organizzato un apericena eoliano ristretto ad una selezione di buyer internazionali interessati al prodotto Eolie.
Presso lo stand, sarà distribuita la brochure delle isole Eolie (https://bit.ly/2CNnzbh) con all’interno l’inserto delle strutture e dei fornitori locali di servizi turistici partecipanti all’iniziativa.
Il personale presente allo stand (cosi come al workshop “Exhibitor Buyers' Club Speed Networking”) si occuperà di presentare il territorio ai buyer, fornire i contatti degli operatori locali aderenti all’iniziativa e prendere nota di tutti i contatti interessati alle Isole Eolie. Gli operatori aderenti all’iniziativa potranno inoltre presenziare allo stand e promuovere le Eolie e i propri servizi.
L’iniziativa si inserisce nell’ambito di un programma più ampio di destination marketing che oltre alla partecipazione alle fiere – si è conclusa con successo da poco la partecipazione al TTG di Rimini – tra i vari interventi, prevede: l’organizzazione di workshop mirati con una selezione di buyer internazionali, la partecipazione ad eventi e la promozione attraverso il portale di destinazionewww.loveolie.com anche attraverso i profili Facebook e Instagram.
Chi fosse ancora interessato a partecipare, potrà farlo aderendo entro e non oltre il 26 ottobre: contattando: info@loveolie.com o 090 9812894.
Aeolian Islands Destination Marekting Company srl

Commemorazione defunti. Riproposizione video "Eoliani che non ci sono più" - 2° Filmato durata 8 minuti

Si avvicina la commemorazione dei defunti. Sperando di fare gradita ai nostri lettori vi riproponiamo, a partire da oggi, i nostri video fotografici con le foto di diversi eoliani che non ci sono più. Ne saranno pubblicati due al giorno
Abbiamo provato ad identicare i defunti di questo video. Per qualcuno abbiamo messo solo il cognome, per altri il nome con cui erano conosciuti. Chiediamo aiuto ai lettori per completare l'elenco: - Copertina: Filippo Bernardi (Filippino); 1) Mina De Salvo (mia moglie); 2) Alessandro Profilio, 3) Annunziata Profilio; 4) Carolina Marino;  5) Pastore ?; 6) Pastore ? ; 7) Pastore ?; 8) Lillo Malara, Pino La Cava, Claudio Costa; 9) Francesco Cincotta; 10) Antonino Cappadona (U Pitracchiu); 11) Giuseppe Martello; 12) Angelo Luca; 13) Don Pino Raffaele; 14) Padre Nino La Rosa; 15) Del Gais Antonietta in Del Bono; 16) Turi Alivu; 17) Elena Vergari e Antonino Tesoriero;  18) Gioacchino Mannuccia e Rosa Garito; 19) Nino Santamaria; 20) Vittorio Vento; 21) Giovanni Violante ; 22) Pino La Cava; 23) Italo Paino; 24) Eugenio Sciacchitano; 25) Giulio China; 26) Nino Sulfaro; 27) Stefano Bertè; 28) Carmelino Salmieri; 29) Ciccio Imbruglia; 30) Federico Finocchiaro; 31) Bartolo Todaro; 32) Giovannino De Fina; 33) Filippo Bernardi (Filippino); 34) Spartaco Persiani e Antonino Belfiore; 35) Greco Salvatore (Tureddu); 36) Greco Leonardo; 37) Saverio Cerreto; 38) Nino Bonannella; 39) Angelo Favorito; 40) Paolo Sallustro; 41) Pino Raffaele e Gasperino Monteleone; 42) Bartolo Natoli (Lausta); 43) Gianni Silvestro;  44) Trifoglio Gaetano (Pistone); 45) Peppino La Spada; 46) Nino Ziino ; 47) Marcello D'Albora; 48) Mario Lauricella; 49) Franco Donato;  50) Angelino Merlino; 51) Pippo Calderone; 52) Luciano Cannistrà; 53) ?; 54) Pino Cullotta; 55) Isa Conti e Federico Megna; 56) Pino Corrieri; 57) Filippo China; 58) Mariano Sparacino; 59) Nicola Puleo; 60) Mimmo Cusolito; 61) Sebastiana Pavone e Giuseppe Rizzo; 62) Cris Merlino; 63) ? ; 64) Giuseppe Sgroi; 65) Mario Natoli; 66) Guglielmo Mazzeo; 67) Bartolo Basile;  68) Costa Giuseppina; 69) Domenico Villani e Nunzio Scolaro; 70) Renato De Pasquale; 71) Ciccino Biviano; 72) Valentino Abbate; 73) Padre Paolo Adamo; 74) Giovanni Saccà; 75) Ciccio Mondello 

Partecipate del Comune di Lipari. Quale controllo?

(di Angelo Sidoti) Il Comune di Lipari in tutti questi non è stato in grado di avviare un processo credibile di controllo sulle società partecipate.
Ormai da tempo molti Comuni Italiani predispongono un regolamento specifico per garantire il monitoraggio delle proprie controllate allo scopo di verificarne l'efficacia, l'efficienza. l'economicità e la corretta e coerente gestione rispetto alle linee strategiche stabilite dall'Amministrazione Comunale oltre che delle leggi vigenti.
Certo che da Noi parlare di linee strategiche non è poi cosi facile per non dire altro.
Che la Gestione e il Controllo di alcune partecipate non sia costante si evince dalla seguente documentazione:
1) Allegato n.3 al rendiconto 2017 approvato dalla Giunta di recente: rilievo dei Revisori sul tema asseverazione crediti e debiti "mancata asseverazione da parte degli organi delle società partecipate";
2) Relazione sul rispetto degli equilibri finanziari II Trimestre 2018 pagina 10: "tutte le società partecipate dell'ente registrano perdite e questo non può non destare serie preoccupazioni per la salvaguardia degli equilibri economici del Comune";
3) Molteplici rilievi della corte dei conti sul tema: Vedi come esempio deliberazione n.298/2016/PRSP;
4) Misure correttive approvate dalla Giunta Municipale e dal Consiglio Comunale, che ad oggi con molta probabilità vengono disattese, visto il richiamo effettuato nella propria relazione dal Ragioniere Generale.
Potrei elencare tante altre fattispecie di casi o documenti che non fanno altro che convalidare lo stato di fatto delle attività di controllo sulle partecipate da parte dell'Ente.
Ricordo a tutti che l'Ente nella sua veste giuridica di socio pubblico ha precisi obblighi da rispettare che non possono e non devono essere disattesi.

Rivedendo i "santini" elettorali (VIII° parte) - Tre foto dei candidati alle amministrative di Lipari del Maggio 2012



Commemorazione defunti. Riproposizione video "Eoliani che non ci sono più" - 1° Filmato (durata 4 minuti e 6 secondi)

Si avvicina la commemorazione dei defunti. Sperando di fare gradita ai nostri lettori vi riproponiamo, a partire da oggi, i nostri video fotografici con le foto di diversi eoliani che non ci sono più. Ne saranno pubblicati due al giorno
Abbiamo provato ad identicare i defunti di questo video. Per qualcuno abbiamo messo solo il cognome, per altri il nome con cui erano conosciuti. Chiediamo aiuto ai lettori per completare l'elenco:
Copertina: Gasparino Monteleone; 1) Mina De Salvo (mia moglie); 2) Ninni Megna e Giovanni Ziino; 3) Marcello D'Albora; 4) Bartolino Ferlazzo; 5) Bartoluzzo Ruggiero e Nicola Biviano; 6) Bartolo, detto Tom, Giuffrè; 7) Salvatore Velardita; 8) Amendola; 9) Angelino Li Donni; 10) Angelino Merlino; 11) Bartolo Zagami; 12) Annunziata Profilio; 13) Armando Turcarelli; 14) Italo Paino; 15) Bartoluzzo Ruggiero; 16) Mina De Salvo; 17) Clelia Hunziker; 18) Franchino Monteleone; 19) Franco Di Stefano; 20) Mimmo Scolarici; 21) Cassarà; 22) Lucio Costanzo; 23) Edwin Hunziker; 24) Famiglia Profilio; 25) Stefano Lo Rizio; 26) Francesco Vitale; 27) Franco Scoglio; 28) Gasperino Monteleone; 29) Giovannino Medorini; 30) Giovannino Milano; 31) Leonardo Greco; 32) A Za Lina (A Papella); 33) Mimmo Cusolito; 34) Lionello Ferlazzo, Ninni Paino e Masino Carnevale; 35) Lo Schiavo Angelino; 36) Enzo Favata; 37) Luigi Bernabò Brea; 38) Minicuzzu; 39) Nino Miracula; 40) Giovannino Mangano; 41) Pino Cullotta; 42) Raoul Di Perri; 43) Rino Biancheri; 44) Saverio Camporeale; 45) Spartaco Persiani; 46) Livio D'Ambra; 47) Stefano Mazza; 48) Nino Sulfaro; 49) Totò Mollica; 50) Turi Alivu ; 51) Vincenzo Lo Schiavo; 52) Mimmo Bardi e Pina Giardina; 53) Ruccio Carbone; 54) Filippo La Rosa ; 55) Attilio Conti; 56) Famiglia Pavone; 57) Giuseppe Persiani; 58) Bartolo Ziino ; 59) Rodà e Cristoforo Moneta; 60) Tripi ; 61) Angela Quadara in Libro; 62) Valentino Abbate, 63) Mina De Salvo
       

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Antonio Bianchi, Eloisa Galletta, Serena Portelli, Gennaro Rago, Rosella Rando, Remo Giordano, Silvia Vitagliano, Rita Zaia, Andrew Buscema Imbruglia, Isabella Scorsone

Accadde oggi alle Eolie (24 Ottobre 2015)

Santo del giorno

Era il 24 dicembre 1807. Nel piccolo paese di Sallent (Barcellona) veniva alla luce Antonio M. Claret.

Ottimi genitori i suoi: onesti, laboriosi, fiduciosi nella Provvidenza Divina. Se la radice era sana, il frutto fu squisito. Antonio si distinse presto per la devozione alla Vergine e all'Eucarestia. Spesso con la sorella si recava nel vicino Santuario e recitava devotamente il S. Rosario. Maria gradiva quest'omaggio. Si dice infatti che fu salvato dalla Vergine mentre i flutti del mare stavano per inghiottirlo.

Le buone doti d'animo coltivate per mezzo di una accurata educazione familiare maturarono in lui la vocazione al sacerdozio. Con una volontà tenace e costante seppe superare gli ostacoli. Tra un'occupazione e l'altra trovava il tempo per applicarsi agli studi del latino. Ebbe la consolazione di trovarsi molto presto libero dal mestiere di operaio tessile e così poter prepararsi al sacerdozio.

Il 13 giugno 1835 saliva l'altare per celebrare la Prima Messa. Mosse i suoi primi passi di levita nella natia Parrocchia di Sallent, ove, dopo brevissimo tempo, venne proposto come Vicario ed Economo Spirituale. Qui concepì il desiderio di fondare una nuova Congregazione i cui membri si spargessero per il mondo a portare la buona novella. Ma le ristrettezze finanziarie, in seguito alla guerra civile, non permisero al Claret l'attuazione del suo disegno.

Solo più tardi potrà dare inizio alla nuova Congregazione dei Missionari, Figli dell'Immacolato Cuore di Maria. In quest'opera egli profuse il suo grande cuore. Fu padre, maestro e sapiente guida a quanti venivano a mettersi sotto il vessillo del Cuore Immacolato di Maria.

Fu pure grande apostolo della penna e della stampa. Di lui dobbiamo citare, oltre i numerosi volumetti di devozione e di dottrina cristiana utili per tutti, i vari opuscoletti intorno alla Madonna, per i quali la Vergine gli espresse personalmente la sua gratitudine. Nel 1848 fondò in Barcellona una tipografia che stampò tra l'altro 50 edizioni in catalano e 69 in spagnolo (tutte di 10 o di 15 mila copie) della « Via retta e sicura per andare al cielo », prezioso libro di pietà scritto dal Santo. Sono circa 120 i libri ed opuscoli, che diede alla luce, dei quali sono stati stampati oltre 7.715.800 volumi, senza tener conto delle altre 160 edizioni fatte a Cuba, a Madrid e altrove.

Nominato Arcivescovo di Cuba, continuò a esercitare l'apostolato della stampa e si applicò con zelo intrepido ad arginare il dilagare continuo dell'immoralità. Operò con grande fermezza, con tanta carità, ma soprattutto con un profondo amore alla Vergine, per la cui protezione sfuggì a numerosi attentati organizzati dalla massoneria.

Nel 1857 lasciò Cuba per rientrare a Madrid come confessore della Regina di Spagna, continuando ad esercitare l'apostolato della predicazione in favore di ogni categoria di persone. I massoni non cessarono di perseguitarlo e calunniarlo nei modi più infamanti. Neppure sul letto di morte lo lasciarono in pace.

PRATICA. — «...ma colui che osserverà i miei comandamenti ed avrà insegnato ad osservarli, sarà chiamato grande nel regno dei cieli». 

PREGHIERA. Difendeteci, o Signore, da ogni errore e dalle massime corrotte del mondo. Concedeteci di essere per il mondo luce che illumina e sale che risana, anziché venire avvolti dalle sue tenebre e trascinati dai suoi vizi .

Quindici minuti con Gesù


GESÙ:
Non è necessario, figlio mio, sapere molto per farmi piacere.
Basta che tu abbia fede e che ami con fervore.
Se vuoi farmi piacere ancora di più, confida in me di più,
se vuoi farmi piacere immensamente, confida in me immensamente.
Allora parlami come parleresti con il più intimo dei tuoi amici,
come parleresti con tua madre o tuo fratello...


VUOI FARMI UNA SUPPLICA IN FAVORE DI QUALCUNO?
Dimmi il suo nome, sia quello dei tuoi genitori,
dei tuoi fratelli o amici, o di qualche persona a te raccomandata...
Dimmi subito cosa vuoi che faccia adesso per loro.
L'ho promesso: “chiedete e vi sarà dato.
Chi chiede ottiene” Chiedi molto, molto.
Non esitare nel chiedere.
Ma chiedi con fede perché io ho dato la mia parola:
“Se aveste fede quanto un granellino di senape potreste dire al monte:
levati e gettati nel mare ed esso ascolterebbe.
Tutto quello che domandate nella preghiera,
abbiate fede di averlo ottenuto e vi sarà accordato”.
Mi piacciono i cuori generosi
che in certi momenti sono capaci di dimenticare se stessi
per pensare alle necessità degli altri.
Così fece mia Madre a Cana in favore degli sposi
quando nella festa dello sposalizio è venuto a mancare il vino.
Mi chiese un miracolo e l'ottenne.
Così fece anche quella donna cananea che mi chiese di liberare la figlia dal demonio,
ed ottenne questa grazia specialissima.
Parlami dunque, con la semplicità dei poveri, di chi vuoi consolare,
dei malati che vedi soffrire, dei traviati che vorresti tornassero sulla retta via,
degli amici che si sono allontanati e che vorresti vedere ancora accanto a te,
dei matrimoni disuniti per i quali vorresti la pace.
Ricorda Marta e Maria quando mi supplicarono per il fratello Lazzaro
ed ottennero la sua risurrezione.
Ricorda Santa Monica che,
dopo avermi pregato durante trent'anni per la conversione del figlio,
grande peccatore, ottenne la sua conversione e diventò il grande Sant'Agostino.
Non dimenticare Tobia e sua moglie che con le loro preghiere
ottennero fosse loro inviato l‘Arcangelo Raffaele per difendere il figlio in viaggio,
liberandolo dai pericoli e dal demonio,
per poi farlo ritornare ricco e felice affianco dei suoi familiari.
Dimmi anche una sola parola per molte persone, ma che sia una parola d'amico,
una parola del cuore e fervente.
Ricordami che ho promesso: “Tutto è possibile per chi crede.
Il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quelli che gliele domandano!
Tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo concederà “.

E PER TE HAI BISOGNO DI QUALCHE GRAZIA?
Se vuoi farmi una lista delle tue necessità e vieni a leggerle in mia presenza;
ricorda il caso del mio servo Salomone,
mi chiese la saggezza e gli fu concessa in abbondanza.
Non dimenticare Giuditta che implorò grande coraggio e l'ottenne.
Tieni presente Giacobbe che mi chiese prosperità
(promettendomi di dare in opere buone la decima parte di quanto avesse avuto)
e gli fu concesso molto, generosamente, tutto quello che desiderava e ancor di più.
Sara mi pregò ed io allontanai il demonio che la tormentava.
Magdalena pregò con fede e la liberai dalle brutte abitudini.
Zaccheo con la preghiera si liberò dal dannoso attaccamento al denaro
e si trasformò in uomo generoso.
E tu. . . cosa vuoi che ti conceda?
Dimmi sinceramente se sei orgoglioso, se ami la sensualità e la pigrizia,
Che sei egoista, incostante. Che trascuri i tuoi doveri.
Che giudichi severamente il tuo prossimo, dimenticando la mia proibizione:
“non giudicate per non essere giudicati; non condannate e non sarete condannati”.
Dimmi se parli senza carità degli altri.
Che ti preoccupi di più di quello che pensano gli altri di te
che di quello che “pensa Dio”.
Che ti lasci dominare dalla tristezza e dal malumore.
Che rifiuti la tua vita, la tua povertà, i tuoi mali, il tuo lavoro,
il modo come ti trattano, dimenticando quello che dice il Libro Santo:
“Dio dispone tutte le cose per il bene di quelli che lo amano”.
Dimmi se hai l'abitudine di dire bugie,
che non domini il tuo sguardo nè la tua immaginazione,
che preghi poco senza fervore,
che le tue confessioni sono fatte senza dolore
e senza l'intenzione di evitare poi le occasioni di peccato,
e per questo cadi sempre nelle stesse mancanze.
Che la messa la segui male e le comunioni le fai senza preparazione
e con poche azioni di grazia.
Che sei pigro ed hai paura dell'apostolato.
Che qualche volta passi alcuni giorni senza leggere neanche una pagina della Bibbia...
Ed io ti ricorderò i miei insegnamenti
che porteranno una trasformazione totale nella tua vita.
Ti dirò ancora: “Dio umilia gli orgogliosi ma gli umili colma di grazie... “.
“Se trascuri i piccoli doveri trascurerai anche quelli grandi.
Di ogni parola dannosa che uscirà dalla vostra bocca
dovrete renderne conto il giorno del giudizio.
Beati quelli che ascoltano la parola del Signore e la mettono in pratica “.
Non ti vergognare, povera anima!
Ci sono in cielo molti giusti e tanti santi di prim'ordine
che hanno avuto gli stessi tuoi difetti.
Ma pregarono con umiltà e poco a poco si sono liberati di essi.
Perché “non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori”
e perché “Dio non rifiuta mai un cuore umiliato e pentito.
Il miglior dono per Dio è un cuore pentito”.
E non esitare neanche nel chiedermi beni spirituali e materiali,
salute, memoria, simpatia, successo nel lavoro, negli studi e negli affari.
Andare d'accordo con tutte le persone.
Nuove idee per i tuoi affari, amicizie che ti siano utili,
buon carattere, pazienza, allegria, generosità, amore per Dio, odio al peccato...
Tutto questo posso darti e ti do, e desidero che tu mi chieda,
sempre e quando favorisca ed aiuti la tua santità e non si opponga ad essa.
Ma in tutto devi sempre ripetere la mia preghiera nell'orto:
il Padre, non ciò che io voglio, ma ciò che vuoi Tu'.
Perché molte volte quel che chiede una persona non conviene per la sua salvezza,
ed allora nostro Padre gli concede altri doni che gli faranno maggior bene.

E PER OGGI? CHE TI OCCORRE? COSA POSSO FARE PER IL TUO BENE?
Se tu sapessi il desiderio che ho di favorirti.
Ho dato da mangiare a cinquemila persone con solo cinque pani,
perché ho visto che ne avevano bisogno.
Ho calmato la tempesta quando gli apostoli mi svegliarono.
Ho risuscitato la figlia di Giairo quando suo padre mi chiese di farlo.
Anche tu dovrai ripetere col profeta:
“Chi si è rivolto al Signore e non è stato ascoltato?"

HAI ADESSO FRA LE MANI QUALCHE PROGETTO?
Raccontami nei dettagli. Cosa ti preoccupa? Cosa pensi di fare? Cosa vuoi?
Come posso aiutarti? Magari ricordi sempre la frase del salmista:
“Quel che ci porta al successo non sono i nostri affanni.
Quel che ci porta al successo è la benedizione di Dio.
Raccomandati a Dio nelle tue preoccupazioni e vedrai realizzarsi i tuoi buoni desideri.”
Gli israeliti desideravano occupare la terra promessa.
Mi supplicarono e lo concessi; David voleva vincere Golia, Mi pregò e l'ottenne;
i miei apostoli volevano che aumentassi la loro fede,
Mi chiesero questo favore e lo concessi con enorme generosità.
E tu..,cosa vuoi che ti conceda?

COSA POSSO FARE PER I TUOI AMICI?
Cosa posso fare per i tuoi superiori, per le persone che vivono nella tua casa,
nel tuo quartiere, che trovi nel tuo cammino,
per le persone delle quali dovrai rendere conto il giorno del giudizio?
Geremia pregò per la città di Gerusalemme e Dio la colmò di benedizioni,
Daniele pregava per i suoi connazionali
ed ottenne che diminuissero molte loro pene.
E tu, cosa mi chiedi per i tuoi vicini di casa,
per il tuo quartiere, per la tua regione, per la tua patria.

E PER I TUOI GENITORI?
Se sono già morti ricorda che
“è una opera santa e buona pregare Dio per i morti,
perché riposino dalle loro pene”.
E se sono ancora viventi, cosa vuoi per loro?
Più pazienza nelle loro pene, nei loro problemi di salute?
Un carattere piacevole? Comprensione in famiglia?
Le preghiere di un figlio non possono essere respinte da chi, a Nazareth,
per trent'anni è stato esempio di amore filiale.

C'È QUALCHE FAMILIARE CHE HA BISOGNO DI QUALCHE FAVORE?
Prega per lui o per lei
e io farò della tua famiglia un tempio d'amore e conforto,
e verserò a mani piene sui tuoi familiari le grazie e gli aiuti necessari
per essere felici nel tempo e nell'eternità.

E PER ME? NON DESIDERI DA ME GRAZIA E AMICIZIA?
Non vorresti fare del bene al tuo prossimo, ai tuoi amici, a chi ami forse molto,
ma che vivono lontani dalla religione o non la praticano nel modo giusto?
Sono padrone dei cuori che, rispettando la loro libertà,
porto dolcemente verso la santità e l'amore di Dio.
Ma ho bisogno di persone che preghino per loro.
Nel Vangelo ho lasciato questa promessa:
“Il Padre vostro celeste darà lo spirito santo a coloro che glielo chiedono”
Chiedimi per i tuoi familiari quel buon spirito,
che si ricordino dell'eternità che li aspetta,
di prepararsi un buon tesoro in cielo facendo in questa vita moltissime opere buone
e pregando ininterrottamente.
Lavorando per la salvezza della tua famiglia e degli altri non dimenticare mai
la stupenda promessa del profeta: “coloro che avranno indotto molti alla giustizia
risplenderanno come le stelle per sempre”.

SEI FORSE TRISTE O DI MALUMORE?
Raccontami. Raccontami, anima sconsolata, le tue tristezze in ogni dettaglio.
Chi ti ha ferito? Chi ha ferito il tuo amor proprio? Chi ti ha disprezzato?
Dimmi se ti va male nel tuo lavoro e io ti dirò le cause del tuo insuccesso.
Non vorresti che mi occupassi di qualcosa per te?
Avvicinati al mio cuore che ha un balsamo efficace per tutte le ferite del tuo.
Raccontami tutto e in breve mi dirai che, come Me, tutto perdoni e tutto dimentichi,
perché “le pene di questa vita non sono comparabili
con l'immensa gioia che ci attende quale premio nell'eternità”.
Senti l'indifferenza di persone
che prima ti hanno voluto bene ma che ora ti dimenticano
e si allontanano da te senza motivo?
Prega per loro.
Il mio amico Giobbe pregò per quelli che con lui sono stati ingrati,
e la bontà divina li perdonò, e li fece tornare alla sua amicizia.

VUOI RACCONTARMI QUALCHE GIOIA?
Perché non mi fai partecipe di essa, come buon amico?
Raccontami quello che da ieri o dalla tua ultima visita a Me
ha consolato e ha fatto sorridere il tuo cuore.
Forse hai avuto gradevoli sorprese.
Magari sono sparite certe angosce o paure per il futuro.
Hai superato qualche ostacolo, oppure, sei uscito da qualche difficoltà impellente?
Tutto questo è opera mia, lo ti ho procurato tutto questo.
Quanto mi rallegrano i cuori grati
che come il lebbroso guarito, tornano per ringraziare,
ma molto mi rattristano gli ingrati che, come i nove lebbrosi del Vangelo,
non tornano per ringraziare per i benefici ricevuti.
Ricorda che
“chi ringrazia per un beneficio ottiene che gli si concedano degli altri”.
Dimmi sempre un “grazie” con tutto il cuore.

E POI... NON HAI QUALCHE PROMESSA DA FARMI?
Già lo sai che leggo nel fondo del tuo cuore.
Gli umani si ingannano facilmente. Dio no. Parlami allora con sincerità.
Hai il fermo proposito di non esporti più a quella occasione di peccato?
Di privarti di quel giornale, rivista, film,
programma televisivo che danneggia la tua anima?
Di non leggere quel libro che ha eccitato la tua immaginazione?
Di non trattare quella persona che ha turbato la pace della tua anima?
Di stare in silenzio quando senti che arriva la collera?
Perché
“gli imprudenti dicono quello che sentono dentro di se quando sono di malumore,
ma i prudenti rimangono sempre in silenzio quando sono di malumore,
e sanno dissimulare le offese ricevute”.
Vuoi fare il buon proposito di non parlare male di nessuno,
anche quando credi che quel che dici è verità?
Di non lamentarti perché è dura la vita?
Di offrirmi le tue sofferenze in silenzio
invece di andare in giro rinnegando le tue pene?
Di lasciare ogni giorno un piccolo spazio per leggere
qualche cosa che ti sia di profitto, specialmente la Bibbia?
Così diranno anche di te: “ascolta la parola di Dio e la mette in pratica,
sarà come una casa costruita sulla roccia, non crollerà “.
Sarai ancora amabile con le persone che ti hanno trattato male?
Avrai da ora in poi un volto allegro ed un sorriso amabile?
Anche con quelli che non hanno molta simpatia per te?
Ricorda le mie parole: “Se saluti solo quelli che ti amano, che merito ne hai?
Anche i cattivi fanno così. Perdona e sarai perdonato.
Un volto amabile rallegra i cuori degli altri.”

E ADESSO RITORNA ALLE TUE OCCUPAZIONI...
Ma non dimenticare questi quindici minuti di gradevole conversazione
che abbiamo avuto qui nella solitudine del santuario.
Conserva più che puoi il silenzio, la modestia e la carità con il prossimo.
Ama mia Madre, che è anche Madre tua.
Ricorda che essere buon devoto della Vergine Maria è segno di sicura salvezza.

Buongiorno ai lettori di Eolienews con questa "cartolina" dalle Eolie

- Veduta da Quattrocchi (Lipari) 
Foto: Rosita D'Amico

martedì 23 ottobre 2018

Tre sindaci giapponesi in missione alle Eolie. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



Quattropani, la processione della Purità di Maria SS. (terzo gruppo di foto)





Come eravamo: "Cento anni di scatti"...slide fotografico

Vi proponiamo uno slide fotografico realizzato nel giugno 2010 con alcune foto della della mostra " Cento anni di scatti. Identità, appartenenze, presenze nelle Eolie del Novecento " ospitata nella Galleria dell'Ascensore del Museo Archeologico Eoliano "Luigi Bernabò Brea" di Lipari.
L'esposizione, ideata e curata dalla sezione F.I.D.A.P.A. delle Isole Eolie " Le Sette Sorelle" raccoglieva oltre 100 foto scattate tra la fine dell'Ottocento e la seconda metà del Novecento.
Buona parte delle foto allora esposte appartengono alla collezione di Claudio Merlino.
Nel video fotografico troverete: dal giovanissimo Spartaco Persiani al piccolo Nicola Biviano; da Mons. Re a Padre Agostino; da Franco Scoglio ad Umberto Mirabito "Croscheta"; dal sindaco Vitale a foto del periodo fascista; dal barbiere Bertè ai matrimoni di Bernardi, Natoli e Merlino; dalla preside Conti ai professori De Vita, Megna, De Pasquale, Mammana; da Don Ciccio Restuccia a Giovannino "U scarparu"; dal fotografo Costa allo staff della Pasticceria Subba; da una "stravagante" casa che sorgeva a Canneto al "Mistral" di Sottomonastero e ad altre foto di quella zona... e tante altre foto di luoghi e personaggi