Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 5 agosto 2017

Da Lipari...andando incontro al tramonto (video)

Per chiudere...speriamo.... questa giornata di pubblicazioni

Festeggiamenti domani a Lipari per San Salvatore

Rifiuti a Santa Marina Salina. Il testo integrale dell'interrogazione del gruppo di minoranza




Smaltimento e stoccaggio rifiuti a Ginostra. Interrogazione del Vento Eoliano

AL SINDACO DEL COMUNE DI LIPARI
RAG. MARCO GIORGIANNI

ALL’ASSESSORE ALL’ECOLOGIA DEL COMUNE DI LIPARI
D.SSA ERSILIA PAINO
E p.c. AL COMANDANTE DEL CIRCOMARE DI LIPARI

PROT. – X -2017 -

Oggetto: Interrogazione stoccaggio e trasferimento rifiuti frazione di Ginostra
Con la presente , i sottoscritti Consiglieri Comunali del Comune di Lipari, gruppo “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco” :
- Annarita Gugliotta, nella qualità di capo gruppo
- Francesco Rizzo, Consigliere Comunale
- Franco Muscarà , vice capo gruppo
Considerato
1. Che dal 21 luglio c.a. nella zona antistante il molo di attracco di Ginostra è stato di fatto localizzato un punto di stoccaggio e trasferenza rifiuti , in prossimità in linea d’aria delle abitazioni , delle attività commerciali e del Monumento ai Caduti del piccolo borgo, proprio sull’arenile ai piedi del molo, abitualmente frequentato da isolani e da turisti che si recano al punto di attracco dei mezzi pubblici .
2. Che a causa dell’inadempienza da parte degli organi competenti, nel cercare una soluzione definitiva, rispettosa del decoro, dell’ambiente dei luoghi, della salute pubblica e del diritto dei cittadini del luogo di vivere in ottimali condizioni igienico - sanitarie , ad oggi la situazione rifiuti di Ginostra viene vissuta come una perenne emergenza.
3. Che la nave per il trasferimento rifiuti sulla terraferma arriva con una cadenza non regolare che spesso supera la settimana e nel frattempo lo stoccaggio avviene spesso in condizioni precarie,stante la mancanza di idonee soluzioni: contenitori traboccanti e non sufficienti , non lavati e puliti regolarmente, scoli di liquidi e lezzo a volte insopportabile.
4. Che tutto ciò non può considerarsi un bel biglietto da visita, per un arcipelago che si pregia di appartenere al Patrimonio dell’Umanità Unesco, oltrechè rappresenta un rischio per la salute pubblica, la vivibilità dei cittadini ed un grave danno d’immagine per la frazione.
Nell’esercizio di una prerogativa statutariamente riconosciuta ad ogni Consigliere Comunale, i sottoscritti
chiedono di conoscere
· se lo smaltimento e lo stoccaggio dei rifiuti nella frazione avviene nel rispetto delle norme vigenti in materia ed in presenza di tutte le necessarie autorizzazioni; in caso affermativo si chiede di conoscere nello specifico in quali condizioni deve avvenire ;
· se si è provveduto ad effettuare un sopralluogo tempestivo in loco al fine di addivenire ad una risoluzione definitiva dell’annosa questione , non continuando ad operare nell’emergenza e quali soluzioni sono state ipotizzate.
Fiduciosi di una sua repentina risposta per iscritto porgiamo Cordiali Saluti.
D.ssa Annarita Gugliotta
Avv. Francesco Rizzo
Sig. Franco Muscarà

(Consiglieri Comunali del “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco”)

Completato col "botto" il quadro delle manifestazioni in piazza per i festeggiamenti in onore di San Bartolomeo

Al completamento del programma, stilato con la solita competenza, da Massimiliano Taranto e dal suo gruppo, mancava l'ospite della serata del 23 Agosto.
Ed è un completamento col "botto". Il 23 si esibirà Dolcenera.

Come si ricorderà Dolcenera doveva esibirsi a Lipari già il 23 Agosto scorso ma dovette rinunciare a causa di problemi di salute e venne "rimpiazzata" con gli Zero Assoluto
Questo il programma degli altri giorni:
Il 21 Agosto ci sarà Enrico Ruggeri
Il 22 i Soldi Spicci
Il 24 Lelo Analfino e i Tinturia

Tratti in salvo dopo 4 ore una coppia di giovani calabresi sul Monte Fossa delle Felci a Salina

Il momento in cui i soccorritori
avvistano i due catanzaresi
Sono stati recuperati, dopo circa quattro ore da quando avevano avanzato richiesta di soccorso al 118, una coppia di diciottenni catanzaresi che, nel corso di una escursione sul Monte Fossa delle Felci a Salina, aveva perso l'orientamento ed era finita in un dirupo, in località Serro, mentre cercava di raggiungere attraverso un sentiero la frazione di Lingua. 
A tirarli fuori da tale situazione (come avevamo anticipato ieri) , tra non poche difficoltà, sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Lipari (caposquadra Salvatore Pannuccio) , giunti sull'isola con la motovedetta della Guardia Costiera, e che, per raggiungerli, hanno dovuto scalare la montagna. Preziosissima, in tal senso, si è rivelata la conoscenza dei luoghi da parte di Elio Benenati, comandante delle guardie della Riserva Naturale di Salina, che ha fatto da guida ai pompieri lungo un tragitto sicuramente complesso. 
Una volta effettuato il recupero i ragazzi, visibilmente impauriti e disidratati, ma che, per fortuna non hanno riportato danni, sono stati rifocillati e dissetati. Il sanitario del 118, Santo Gulino, che insieme ai pompieri e a Beninati aveva scalato la montagna per prestare le eventuali prime cure, per precauzione ha disposto che i giovani fossero accompagnati alla guardia medica di Santa Marina Salina per ulteriori controlli.
Avendo questi dato esito negativo, i giovani di Catanzaro, unitamente ai vigili del fuoco, sono rientrati a Lipari, dove sono in vacanza, con la motovedetta della Guardia Costiera.
Come già scritto ieri, mentre la squadra dei pompieri era impegnata a Salina, un'auto ha preso fuoco a Marina Lunga (Lipari) e con tempestività è dovuta intervenire la squadra antincendio del vicino Eolian Bunker. 
Considerando che numerosi sono i vigili del fuoco, residenti a Lipari, probabilmente sarebbe opportuno, specie durante la stagione estiva, che si preveda, nel momento in cui la squadra in servizio è impegnata fuori dall'isola o in operazioni complesse di lunga durata, che questi vengano allertati per presidiare il distaccamento ed intervenire in caso di necessità.

TAORMINA/ GRANITI/ LETOJANNI/GIARDINI NAXOS. CONTROLLI E PERQUISIZIONI A TAPPETO NELL’AMBITO DEI SERVIZI TESI AL CONTROLLO STRAORDINARIO DEL TERRITORIO: 3 ARRESTI. RIVENUTE ARMI, DROGA ED ARRESTATO UN EVASO GIA’ COLPITO DA ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE PER RAPINA.

Taormina (Me) – La Compagnia Carabinieri di Taormina, nell’ambito dei servizi tesi al controllo straordinario del territorio e finalizzati a frenare il fenomeno dei reati contro gli stupefacenti, dell’uso e della detenzione illegale di armi comuni da sparo e da guerra ed al fine di rintracciare soggetti che, approfittando del periodo di balneazione nella riviera ionica, possano essere evasi dagli arresti domiciliari o additittura latitanti, hanno proceduto all’arresto di tre soggetti già conosciuti alle forze dell’ordine.
Nel primo dei tre arresti la Stazione Carabinieri di Graniti in seguito ad una perquisizione domiciliare in Gaggi ha proceduto all’arresto di un uomo 67enne per detenzione abusiva di armi. Le operazioni di polizia giudiziaria permettevano di rinvenire e sottoporre a sequestro una pistola calibro 7,65 detenuta illegalmente con numero 5 proiettili ed un bossolo stesso calibro. Inoltre, estesa la perquisizione, alle altre stanze della casa, i militari rinvenivano all’interno di un ripostiglio pure una carabina sempre detenuta illegalmente.
Le armi sono state poi sottoposte a sequestro.
Espletate formalità di rito l’uomo è stato tratto in arresto e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.
In Letojanni militari della locale stazione hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana e cocaina un soggetto catanese di Gravina di Catania. Predetto bloccato sul lungomare e sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, luogo che aveva preso in affitto per la stagione estiva, è stato trovato in possesso di un sacchetto di chellophane con all’interno circa 5 grammi di cocaina, un borsone contenente oltre 400 grammi di marijuana confezionata in un sacchetto di cellophane avvolto da nastro marrone da imballaggio occultato tra gli effetti personali e capi di vestiario, numerosi sacchetti di plastica intrisi di sostanza stupefacente, un bilancino di precisione, una somma contante di 440 euro suddivisa in banconote da 50 e 20 euro quale provento dell’attività illecita dell’uomo.
Anche in questo caso, dopo il sequestro di quanto rinvenuto, l’uomo è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione di Giardini Naxos in attesa di essere giudicato innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.
Medesimo servizio del controllo del territorio, al termine di lunghe ed estenuanti ricerche durate giorni, i militari della locale Aliquota Operativa di Compagnia cinturando un’intera e vasta area adibita a complesso di case vacanza hanno tratto in arresto un cittadino italiano con numerosi precedenti per rapina classe ’89, catanese, per evasione dal regime degli arresti domiciliari.
L’uomo sentitosi accerchiato dagli oltre 20 militari intervenuti ha tentato di lanciarsi dal secondo piano del palazzo ma veniva prontamente bloccato e tratto in arresto. L’arrestato era già ristretto presso una comunità di Messina dove stava scontando una misura cautelare per altro reato e da dove si era ormai reso irreperibile da diversi giorni essendosi dato alla fuga dalla struttura.
Durante gli accertamenti al malvivente veniva anche notificato un ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nel mese di Luglio per aver commesso una rapina in banca nella parte Nord dell’Italia unitamente ad altri soggetti.
Il servizio ha visto impiegati 50 militari dell’Arma locale e di rinforzo e 25 vetture di servizio.


Guardia di Finanza, alla sezione operativa navale arriva il tenente Di Franco

Cambio al vertice della Sezione Operativa navale della Guardia di Finanza di Milazzo. Dopo dieci anni di comando il luogotenente Gaetano Previti passa il testimone al tenente Carmelo Di Franco, trasferito da Civitavecchia a Milazzo. Il neo Comandante, originario di Messina, è laureato in Economia e Commercio, coniugato ed ha una figlia.
Il Decreto Legislativo 177 del 2017 “Madia”, assegna alla componente navale della Guardia di Finanza, “in via preminente o esclusiva, secondo le modalità’ stabilite con decreto del Ministro dell’interno, la sicurezza del mare, oltre alle altre funzioni già svolte, ai sensi della legislazione vigente e fatte salve le attribuzioni assegnate dalla legislazione vigente al Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia costiera”, sopprimendo, conseguentemente, le componenti navali delle altre forze di polizia. 
Alla luce della nuova legislativa nasce l’esigenza di elevare a rango di Ufficiale la Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Milazzo che vanta un’estesa circoscrizione di servizio che si estende da Venetico a Finale di Pollina, comprendendo al contempo l’arcipelago eoliano.

Presentato a Favignana il "Progetto Trinacria". Tra i relatori il liparese Salvatore De Gregorio

È stato presentato nell'isola di Favignana il Progetto Trinacria, approvato con decreto firmato dall'assessore alla Salute della Regione siciliana Baldo Gucciardi. Si tratta di un piano che punta a migliorare l'assistenza sanitaria nelle isole minori e nelle località caratterizzate da particolari difficoltà di accesso. In queste realtà, dove i tempi di accesso alla rete ospedaliera è superiore ai sessanta minuti, l'offerta di salute può risultare insufficiente rispetto alle necessità, con conseguente rischio di discriminazione delle popolazioni.
In Sicilia le aree in cui si svilupperà il progetto Trinacria sono: I Comuni di Alia (provincia di Palermo), Bivona (provincia di Agrigento), San Mauro Castelverde (provincia di Palermo) e altri Comuni che distano almeno sessanta minuti dal presidio ospedaliero di riferimenti e le isole di Ustica, Favignana e Salina.
"In tutte le aree prese in esame, coerentemente con le linee di indirizzo nazionali, l'obiettivo generale del progetto – afferma l'assessore alla Salute Baldo Gucciardi – è quello di promuovere un processo di riorganizzazione del territorio, anche attraverso l'implementazione, la strutturazione e l'utilizzo degli strumenti di Information and Communication Technology (ICT), e le Associazioni Funzionali Territoriali (AFT), migliorando l'accesso alla fruizione dei sevizi sul territorio e l'assistenza sanitaria di base".
Il progetto Trinacria è stato elaborato di concerto con le Aziende sanitarie provinciali, con la Federazione dell'Ordine dei Medici delle Provincie Regionali e con il contributo delle quattro Centrali Operative del 118 e punta a centrare sette obiettivi specifici.
OBIETTIVI SPECIFICI CON ONERI A CARICO DEL PROGETTO:
1. Implementare la tecnologica (ICT) nei Presidi Sanitari Territoriali (Presidi di C.A. – PTA), che favorisca il trasferimento delle informazioni, mediante la tele diagnosi e il teleconsulto (sincrono e asincrono), anziché il trasferimento dei pazienti e del personale sanitario, riducendo il ricorso ai ricoveri impropri e/o inappropriati e previo monitoraggio delle realtà esistenti. In questo modo sarà garantita una maggiore equità di accesso ai servizi sanitari alle popolazioni target del progetto.
2. Superare l'isolamento professionale del personale sanitario attraverso la strutturazione di percorsi formativi e di aggiornamento professionale dedicati sia in materia di emergenza-urgenza, maxiemergenza e ITC anche tramite FAD.
3. Promuovere la formazione dei cittadini delle isole minori e delle aree disagiate alle attività di autosoccorso come "first responder" – in attuazione del "Progetto Ustica".
4. Agevolare i trasferimenti dalle Isole minori verso la terraferma dei soggetti che devono essere sottoposti a trattamenti chemioterapici/radioterapici o dialitici;
OBIETTIVI SPECIFICI CON ONERI A PARZIALE CARICO DEL PROGETTO:
promuovere il territorio quale primaria sede di assistenza e di governo dei percorsi socio-sanitari, rendendolo capace di intercettare i bisogni e farsene carico, attraverso il potenziamento dell'offerta di salute attraverso l'istituzione sperimentale di quattro Punti della Salute (P.d.S.) ad Alia, San Mauro Castelverde e Ustica. Tali P.d.S. potranno assicurare una adeguata risposta ai bisogni sanitari, secondo appropriati standard qualitativi e quantitativi, riservando il ricorso al ricovero ospedaliero.
5. Ai soli casi indifferibili; promuovendo in ogni caso l'Associazione Funzionale Territoriale (A.F.T.), tra i Medici di C.A., MMG, MET e PLS, in coerenza con il nuovo patto della salute 2014/2016 (art. 5) e l'integrazione funzionale territorio-ospedale nelle Isole ove sono presenti presidi ospedalieri.
OBIETTIVI SPECIFICI CON ONERI NON A CARICO DEL PROGETTO:
6. Promuovere l'attivazione sperimentale delle funzioni aggiuntive, in particolare nel periodo estivo dei PPI di tipo B di Favignana e Salina;
7. Promuovere accordi specifici con le Capitanerie di Porto per il trasferimento di pazienti in emergenza e di pazienti in terapia salvavita continuativa verso la terraferma

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Gianmarco Merlino, Luca Aquilone, Ada Foti, Wena Leone, Mauro Lorizio, Anna Mandarano, Elena Biviano, Emanuela Gallo, Riccardo Casamento, Mariella Livoti, Romeo Tono

Rifiuti a Santa Marina Salina. Interrogazione del gruppo di minoranza

COMUNICATO
Il gruppo di minoranza consiliare al Comune di Santa Marina Salina ha presentato, in data 4 agosto 2017, un'interrogazione all'Amministrazione sul delicato tema dei rifiuti.
"Se pur consci delle difficoltà che possono presentarsi, fisiologicamente, in determinati periodi dell'anno caratterizzati da un consistente afflusso di turisti sul territorio comunale e degli sforzi che si stanno operando, in seno all' ARO Salina, per mettere a punto un sistema di raccolta e spazzamento dei rifiuti che risponda al meglio alle esigenze della cittadinanza residente e degli ospiti estivi - spiega il Consigliere Domenico Giuffrè - è impossibile rimanere sordi di fronte alle tante segnalazioni giunte dai cittadini. Non si può inoltre non sottolineare alcune incresciose situazioni che continuano a verificarsi sul territorio e non rimanere colpiti dal forte impatto di certi indecorosi spettacoli che tutti, nostro malgrado, ci ritroviamo sotto gli occhi".
Colpiscono, ad esempio, le condizioni in cui versano i cassonetti dislocati negli ambiti portuali di Santa Marina Salina e di Lingua. Troppo spesso gli stessi risultano stracolmi e maleodoranti. Un problema, questo, che si ripete da anni ed al quale ancora non si riesce ad ovviare. Installare delle telecamere nelle poche aree dove sono ancora presenti i cassonetti potrebbe essere una soluzione praticabile almeno nel breve periodo? Un efficace deterrente?
"Questa, come altre situazioni problematiche relative ad esempio alla pulizia di alcune stade "periferiche", delle spiagge, delle aree di accesso alla Riserva ed alle aree archeologiche - continua il Consigliere Giuffrè - non trovano ancora una soluzione accettabile, nostante gli importanti investimenti operati dall'Amministrazione che ha, ad esempio, affidato di recente e per sette anni il servizio ordinario di raccolta e spazzamento dei rifiuti ( 343.482,49 euro l'anno ) e che ha, nel contempo, affidato anche un servizio straordinario di pulizia per il periodo estivo ( 21.264,55 euro ).
Bastano sicuramente pochi accorgimenti affinchè le cose migliorino - conclude Giuffrè -: maggior controllo, sanzioni dure per chi trasgredisce al dettato imperativo delle Ordinanze e maggiore sensibilizzazione dell'utenza circa il rispetto del prezioso bene comune rappresentato dal nostro territorio".
Gruppo Consiliare "Per Santa Marina Salina"

Giovani di "Qualità" (Riflessione di Francesca Giardina)

Riceviamo e pubblichiamo:
Intorno alle 5 di ieri mattino, svegliata dalle urla di alcune ragazze appena rientrate da qualche balorda serata, mi sono affacciata alla finestra e davanti ai miei occhi una scena raccapricciante: le ragazze ubriache fradicie ed in chiaro stato di mancanza totale di lucidità si agitavano con bottiglie di birra in mano, pregando i loro amici di aiutarle perchè “tutto girava”; i loro amici, peraltro anche loro “stonati”, rimanevano inermi a tutto ciò, e ricercavano in ogni modo qualche bravo tassista che li caricasse “a credito” perchè naturalmente rimasti senza soldi!
Dopo aver lasciato abbondante vomito per strada, urinato nei muri della casa del mio vicino, tra le lacrime di disperazione, si sono finalmente alzati per andarsene!
A prescindere dal fatto che questa situazione è una scenetta che, di questi tempi, si rinnova quasi ogni sera, a prescindere dal fatto che non esiste rispetto per chi riposa ed al mattino deve andare a lavorare, non voglio polemizzare sul turismo di qualità in quanto credo che tutti, con i propri soldi hanno il diritto di andarsene in vacanza.......ma vorrei puntare invece l'attenzione sulla QUALITA' della gioventù di oggi!.....non mi riferisco solo al turista ma anche ai nostri giovani....
Scene disgustanti come quella di stamane mi fanno pensare a quanta ignoranza regna sovrana tra i giovani, sono in vacanza grazie magari agli sforzi ed ai sacrifici dei loro familiari, non hanno rispetto del posto e della gente che li ospita, ma soprattutto la gioventù di oggi è indifferente......disinteressata a tutto ciò che li circonda.....blandi nei rapporti interpersonali.
Pensavo tra me e me: perchè ridursi in quelle condizioni?
Dal canto mio, ho provato solo vergogna per quelle ragazze che gettate a terra imprecavano aiuto, ho provato disgusto per questi ragazzi, ma consapevole che non sarà l'ultima scena.......
Che tristezza.......che triste realtà!
Francesca Giardina

Oggi è il 5 Agosto. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno


Stromboli

SANTO DEL GIORNO

Vivevano in Roma, ai tempi di Papa Liberio, due nobili coniugi devotissimi della Madonna, ed essendo privi di successori, andavano pensando come potessero impiegare le cospicue loro ricchezze per onorare la Regina dei Cieli. Maria SS. volle appagare i loro desideri. La notte precedente il 5 agosto, tempo in cui i calori in Roma sono al colmo, Maria apparve in visione al devoto patrizio e gli disse che facesse erigere un Santuario là dove al mattino troverebbe coperto di neve. Quale fu perciò la sua meraviglia e insieme la gioia, quando al mattino vide biancheggiare di neve l'Esquilino! Corse tosto da Papa Liberio a narrare la visione e la realtà. « Io pure, disse il Papa, ebbi la stessa visione, ed è segno che Maria scelse quel colle a stia gloria ». Il santo Pontefice ordinò tosto che clero e popolo andassero processionalmente sul luogo; giunti colà, sciolsero preci e voti alla Regina dei Cieli; indi Liberio di sua mano tracciò le linee di quella celebre basilica conosciuta sotto il nome più comune di Santa Maria Maggiore. Ivi la Vergine Santissima si compiace di spandere a larga mano i suoi doni e le sue grazie a coloro che la invocano e affidano a lei le sorti eterne dell'anima loro.


MASSIMA Maria Santissima è la porta del cielo, per la quale i beni celesti scendono a noi, e noi entriamo nella beata Patria.
PRATICA Collochiamo in Maria Santissima tutte le nostre speranze, didichiamoci per suoi servi perpetui, offriamo a Lei la nostra anima e il nostro corpo, onoriamola con le nostre sostanze e proveremo anche noi che mai nessuno è ricorso a Lei senza essere stato aiutato e salvato

venerdì 4 agosto 2017

La moto sul marciapiede? Invisibile...come se non ci fosse. Nel pomeriggio era ancora lì

Riceviamo e pubblichiamo 
E’ da notare  che nonostante la pubblicazione di foto e commento in mattinata, quella moto alle 16.10 di oggi pomeriggio era ancora purtroppo parcheggiata nello stesso posto.
Nota firmata

Insomma, un mix tra arroganza tra chi continua a posteggiarla in  quel posto e chi non vede

Buona serata ai lettori di Eolienews

Tramonto da Caolino (Quattropani). Foto di Francesca Falconieri

Crisi idrica nel Comune di Lipari. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



Convalidati i tre arresti per droga. I napoletani ai domiciliari. Il liparese in carcere a Barcellona PG

Si è tenuta al tribunale di Barcellona l'udienza di convalida per i tre arrestati dai Carabinieri di Lipari, nel corso di due distinte operazioni antidroga.
Tutti e tre gli arresti sono stati convalidati. 
I napoletani Luca Palomba e Desireè Natale sono stati posti ai domiciliari in Campania. Saltalamacchia è stato associato al carcere di Barcellona PG. Per lui avrebbero pesato i precedenti. 

Auto prende fuoco a Marina Lunga. Tempestivo ed efficace intervento della squadra antincendio dell'Eolian Bunker

Un auto ha preso fuoco nel pomeriggio a Marina Lunga. Illeso il conducente.
Per domare le fiamme sono intervenuti tempestivamente con gli estintori in dotazione all'Eolian Bunker, i componenti della squadra antincendio della struttura che dal pontile hanno avvistato qualcuno che si sbracciava dalla strada.
Un intervento tempestivo ed efficace considerando che, in questo momento, il vicino distaccamento è privo di vigili del fuoco, in quanto impegnati nel soccorso sul Monte Fossa delle Felci a Salina

E' un paese strano il nostro! (L'Editoriale)

E' un paese strano il nostro..
...E' il paese dove gli abusivi (in ogni campo) alzano la voce nei confronti di chi è in regola e avrebbe tutto il diritto per alzarla;
...E' il paese dove chiunque si sveglia al mattino, decide di fare l'imprenditore in un settore del quale non ha nè competenza nè titoli;
...E' il paese dove chi compie il proprio dovere o chi cerca di fare rispettare le regole...è un alieno...non è ben visto;
...E' il paese dove i turisti vengono "scippati" (nel vero senso del termine) da affittacamere ed operatori abusivi, di questo e quel settore, a chi è in regola e paga profumatamente le tasse;
...E' il paese dove ci si lamenta che il megaparcheggio è ancora chiuso...ma quando  era aperto...restava vuoto...perchè ci si inventava aree di sosta nei luoghi più impensabili;
...E'il paese dove si dice di essere contrari alle irregolarità...ma solo a quelle degli altri...le nostre non contano, o siamo, comunque,  dalla parte della ragione;
...E' il paese dove chi lavora con professionalità,  competenza ed in regola, deve soccombere al marcio e all'arroganza degli abusivi;
E' il paese, e parlo del mio lavoro, dove ci si sente dire (per fortuna dalla minor parte delle persone) "scrivilo tu...sai io non mi posso esporre" (ovviamente non lo scriviamo)
...E' il paese dove....non basterebbero decine di post...per dire che paese "sottosopra" è..
Ed infine, permettetemi di scriverlo, è un paese strano il nostro...con tanti ciechi ...ma non sono invalidi...
E' un paese così strano che quanto scritto non piacerà ai molti e forse domani, per aver detto la verità,  qualcuno  ci toglierà il saluto. 
Ce ne faremo una ragione!

Lipari, Presidente IV Commissione consiliare rende noto, con un resoconto, l' andamento dei lavori

IV Commissione Consiliare “Servizi Sociali – Pubblica Istruzione – Beni Culturali – Affari Culturali – Politiche Giovanili – Biblioteca – Politiche per il Lavoro – Sicurezza – Volontariato – Sanità” 
Resoconto della seduta del 03.08.17 
La sottoscritta, nella qualità di Presidente del suddetto organo collegiale, reputa doveroso portare a conoscenza della cittadinanza gli argomenti trattati e le informazioni emerse nel corso della riunione di Commissione. 
Con riguardo al primo punto all’Ordine del giorno – “Informativa sulle misure adottate e adottande dall’Amministrazione per fronteggiare la problematica sociale dello spaccio di sostanze stupefacenti e per incrementare i livelli di sicurezza e di controllo sul territorio, in particolar modo durante la stagione estiva” – è venuto a riferire in Commissione l’Ass. Gaetano Orto, il quale ha spiegato che l’Amministrazione Comunale, nei limiti delle proprie competenze, coopera attivamente e continuativamente con le Forze dell’Ordine nel comune intento di prevenire e reprimere la diffusione della criminalità sul nostro territorio, ed, in particolar modo, di quella fenomenologia delittuosa afferente lo spaccio di sostanze stupefacenti. 
In materia di sicurezza del territorio numerose iniziative sono in itinere: dalla istituzione di un controllo a campione operato agli sbarchi dall'Autorità locale, alla individuazione di soluzioni, da concordare con il Prefetto, per garantire una valorizzazione delle potenzialità operative della Protezione Civile, alla neo – introdotta stazione mobile dei Carabinieri, al prolungamento dell’orario di lavoro delle 5 unità aggiuntive al Corpo di Polizia Municipale, che passa dalle 3 alle 6 ore giornaliere, questo è stato reso possibile proprio grazie agli introiti del contributo di sbarco. 
I consiglieri sono stati informati dell’impegno profuso oggi, ed in passato, dalle nostre Istituzioni per rendere noto alla Prefettura il concreto stato di disagio in cui versano gli abitanti in un contesto insulare come il nostro, dove il controllo del territorio richiede l’impiego di crescenti risorse che spesso non ci vengono assegnate. 
L’Ass. Orto ha, inoltre, dato conto delle recenti iniziative operate dalla Corpo della Polizia Municipale, che sotto la guida del neo nominato Ispettore di Vigilanza, Dott.ssa De Pasquale, hanno avviato una politica di tolleranza zero nei confronti della cartellonistica abusiva, esposta precipuamente sul Corso principale, e dello sconsiderato “utilizzo” del suolo pubblico. 
È da segnalare che sarà presto operativo un server gestito dalla Polizia Municipale e collegato, almeno per adesso e con la previsione concreta di incrementare le risorse destinate al potenziamento del sistema di videosorveglianza, ad una telecamera che consentirà di vigilare sul rispetto della regole che disciplinano la circolazione stradale sul nostro territorio. 
Inoltre la Commissione ha avuto rassicurazione sul fatto che anche il territorio delle isole minori sarà presidiato con la dovuta attenzione dalla Polizia Municipale, attraverso un sistema di controllo di cui si cercherà di garantire la piena ed effettiva operatività. 
A seguire è stato affrontato il secondo punto all’Ordine del giorno – “Verifica circa l’esistenza e l’efficienza di strumenti destinati a supportare i cittadini che direttamente o indirettamente hanno contatti con il fenomeno della dipendenza da sostanze stupefacenti” – è intervenuta la Dott.ssa Schilirò, Funzionario dirigente dell’Ufficio Servizi Sociali, la quale ci ha illustrato, per sommi capi, il funzionamento del sistema di finanziamento previsto per i servizi sociali e disciplinato dalla L. 328/00 e ci ha dato conto di alcune iniziative messe in atto dal Comune per sensibilizzare i più giovani sul tema delle dipendenze. 
L’Ass. Centurrino ci ha informato che a breve ricomincerà ad essere pienamente operativo lo “Sportello di segretariato sociale”, strumento previsto dal vigente Piano di zona 2013-2015, che ha una funzione di ascolto e supporto dei cittadini e che opera grazie ad un gruppo di esperti qualificati, che include uno psicologo, un assistente sociale ed un istruttore amministrativo. 
È in itinere anche la realizzazione di un secondo “Sportello di segretariato sociale” destinato a dare un sostegno alle problematiche delle famiglie (crisi economica, disagio sociale, problemi di dipendenza). 
La Dott.ssa Schilirò ha tuttavia sottolineato come i dati ufficiali relativi alla diffusione dei problemi di dipendenza sul nostro territorio siano ben distanti da una realtà sociale che è purtroppo sempre più afflitta da tali disagi. 
A questo proposito, ovvero per dare contezza della portata concreta del problema sul territorio è intervenuto, nella qualità di educatore qualificato, il Dott. Samuele Amendola, il quale ci ha fornito un quadro della situazione chiaro e preciso ed ha sottolineato la necessità che siano previsti dei programmi di attività ludico-ricreative che consentano ai giovani, sempre sotto la guida di personale qualificato, di intraprendere un percorso che dia loro gli strumenti per crescere lontani dal pericolo di cadere nel vortice delle dipendenze. 
Più nel dettaglio è stata proposta dall’esperto la possibilità di sfruttare i laboratori scolastici (di arte, di falegnameria, di ceramica) anche d’estate e nei pomeriggi invernali, ed è stata inoltre sottolineata l’importanza di concretizzare l’istituzione della figura del Garante dei diritti dell’infanzia. 
Il terzo punto all’Ordine del giorno – “Individuazione di tempi e modi per la necessaria riattivazione della Consulta Giovanile” – ha imposto un doveroso confronto con l’Ass. Centurrino, la quale si è resa disponibile ad avviare, già da settembre, la procedura per garantire il pieno funzionamento della Consulta, grazie alla rinnovazione del Consiglio Direttivo e alla pubblicazione, sul sito istituzionale del Comune, dei moduli di adesione che consentiranno l’ingresso nella Consulta di nuovi membri. 
Il quarto punto affrontato – “Adempimento degli obblighi necessari a garantire la permanenza del territorio del Comune di Lipari all’interno della lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO” – ha consentito ai consiglieri di avere un quadro aggiornato sul percorso intrapreso dalle quattro amministrazioni Comunali dell’Arcipelago Eoliano per rendere operativo il Comitato di Gestione del Sito, organo collegiale che andrà a dare attuazione al già vigente strumento del Piano di Gestione. L’ostacolo alla definitiva creazione del Comitato è rappresentato dalla ostinata volontà della fondazione Unesco Sicilia di voler fare parte di quest’ organo, peraltro con diritto di voto. 
Le amministrazioni locali, facendosi portavoce della volontà espressa dal Consiglio Comunale di tutti e quattro i Comuni eoliani, stanno lottando da anni per impedire che un ente, di fatto esterno alla nostra realtà, possa entrare nel Comitato ed avere potere decisionale. 
La questione, ci ha assicurato l’Ass. Centurrino, è attualmente oggetto di studio da parte del Dirigente regionale competente, già da settembre dovremmo avere ulteriori notizie. 
La commissione si è impegnata a seguire il tema per garantire che finalmente si renda operativo il sito e si possano sbloccare i connessi fondi destinati al finanziamento di progetti finalizzati alla tutela dell’ambiente e del paesaggio. 
La sottoscritta, nella superiore spiegata qualità, ringrazia tutti i membri della Commissione per una interessata e vivace partecipazione alla riunione, parimenti porge i suoi più sinceri ringraziamenti anche alla giunta municipale, nella persone degli Assessori Orto e Centurrino, alla Dott. Schilirò, responsabile dell’ufficio servizi sociale e al Dott. Amendola, che hanno risposto a tutte le domande poste dai consiglieri, contribuendo a rendere la seduta della commissione un momento di scambio e di confronto dove si cerca di cooperare nell’interesse comune del Paese, oltre ogni divisione tra maggioranza e opposizione. 
Conclusivamente desidero fare presente che ogni seduta di Commissione è pubblica, quindi qualunque cittadino ha il diritto di presenziare allo svolgimento dei lavori della adunanza. 
In ogni caso il verbale di ciascuna seduta sarà pubblicato, come previsto dalla legge, sul sito istituzionale del nostro Comune. 
Cordialmente 
Il presidente della IV Commissione Consiliare, Dott.ssa Erika Pajno 

Salina, soccorso in fase di svolgimento sul Monte Fossa delle Felci. Sul posto anche i vigili del fuoco


Un soccorso è in fase di svolgimento sul Monte Fossa delle Felci a Salina. Riguarderebbe una coppia.
Sul posto stanno per giungere, oltre al capo della guardie della Riserva N.O., Elio Benenati, i vigili del fuoco (caposquadra Salvatore Pannuccio), giunti da Lipari e il medico Santo Gulino. 
Al momento non si apprendono altri particolari se non che i due non riescono a tornare indietro.
In aggiornamento

A nuoto da Stromboli a Tropea

Non solo ha tenuto duro per 50 chilometri nuotando per quasi 30 ore in mare aperto, ma è anche arrivato con più di mezz’ora di anticipo.
Un’impresa indimenticabile quella di Vincenzo Notarianni, ingegnere di Piea che ha sfidato le correnti e le acque del tratto di mare fra Stromboli e Tropea per accentrare l’attenzione sull’importanza della ricerca di Telethon.
Un piccolo miracolo, quello di Vincenzo, partito mercoledì mattina alle 7 dalla spiaggia di Scari, ai piedi di “Iddu”, sull’Isola di Stromboli. Si è gettato in acqua e vi è uscito solo 29 ore e mezza dopo, quando è giunto sulla spiaggia di Tropea dove ad attenderlo c’era una piccola folla entusiasta.
In realtà l’arrivo era previsto per le 13 e una delle preoccupazioni di Notarianni era quella di “mancare” l’appuntamento ed arrivare in ritardo. Invece la sua forma fisica e la sua determinazione sono stati tali da riuscire ad anticipare l’uscita dall’acqua.
Applausi, sorrisi, lacrime di commozione, congratulazioni e le interviste dei tanti giornalisti accorsi per documentare la traversata mai tentata prima. Oltre all’abbraccio della madre, che si è sciolta nella commozione dopo le ore di apprensione.
In mezzo lui, affaticato dall’impegnativa performance fisica ma al settimo cielo per aver dato forma al sogno inseguito da almeno due anni fatti di duro allenamento fisico e mentale.
A 50 anni, Vincenzo scrive una pagina quasi epica nel libro dei nuotatori e con la modestia che lo contraddistingue, è stupito per tanta attenzione catalizzata sulla sua impresa. Lui ripete di non averlo fatto per se stesso, ma per ricordare a tutti di sostenere la ricerca di Telethon per tante malattie ancora in cerca di cura, prime fra tutte l’autismo. E, ovviamente, c’erano anche i volontari di Telethon sulla spiaggia di Tropea che hanno raccolto i frutti della sfida di Notarianni.
Ad accompagnarlo in questo giorno abbondante di nuotata senza interruzione, c’era una barda “tecnica” di sostegno con uno staff che prevedeva, fra gli altri, un cardiologo, Domenico Tavella, in servizio all’ospedale di Verona, anch’egli originario di Tropea.
Piccole pause in acqua per rifocillarsi e defaticare i muscoli, la grande concentrazione per le lunghe bracciate notturne guidate solo dalla luce sotto il pelo dell’acqua della canoa pilota e poi uno straordinario autocontrollo per non cedere alla fatica.
Fra i riconoscimenti che gli sono stati tributati, quello del Comune ospitante, Tropea, il cui assessore al Turismo gli ha consegnato una targa a ricordo di questa straordinaria impresa.
Impresa che lui dedica ai suoi tre figli. E adesso, per lui, è ora di godersi le meritate vacanze.

I ringraziamenti della famiglia Losinno

Droga. Il comunicato ufficiale dell'Arma sull'arresto di Saltalamacchia

LEGIONE CARABINIERI SICILIA
Comando Provinciale di Messina
_______

Comunicato stampa del 4 agosto 2017

Compagnia di Milazzo
Lipari (ME). Continuano i controlli dei carabinieri. Beccato con 200 grammi di Hashish.

Prosegue senza sosta il quotidiano impegno dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti sia sulla terraferma che lungo l’intero arcipelago eoliano.
Nella nottata odierna, infatti, i militari della Stazione Carabinieri di Lipari hanno arrestato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti SALTALAMACCHIA FRANCESCO, classe 58, originario di Lipari sorpreso con 200 grammi di hashish e 12 grammi di cocaina.
L’arrivo della stagione estiva, collegato al maggior afflusso di turisti soprattutto verso le isole Eolie, ha inevitabilmente richiesto un’intensificazione dei controlli su tutto il territorio della Compagnia Carabinieri di Milazzo anche, e soprattutto, in prossimità degli approdi da e per le sette isole dell’arcipelago.
Anche questo controllo rientra nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo dei turisti in ingresso sull’Isola e della movida eoliana in particolare. I carabinieri della Stazione di Lipari, insospettiti dal comportamento particolarmente guardingo manifestato dal giovane, hanno avviato un vero e proprio pedinamento. Sottoposto a controllo e perquisito veniva trovato in possesso di 300 euro, 11 dosi di cocaina da un grammo ciascuna e 6 grammi di hashish. In piena notte si decideva di estendere il controllo al domicilio dell’uomo e a seguito di perquisizione venivano rinvenuti due panetti di hashish dal peso complessivo di 200 grammi. Nella circostanza, stante la flagranza di reato, il soggetto veniva dichiarato in stato di arresto e, su disposizione dell’A.G. competente, trattenuto presso il rispettivo domicilio per l’udienza di convalida da farsi in mattinata.
La sostanza stupefacente, dopo essere stata sequestrata e repertata, sarà sottoposta ad analisi di laboratorio.
L’arma sta investendo tanto nel controllo, in quest’ottica va visto il recente arrivo della stazione mobile presso la stazione di Lipari, il potenziamento degli organici con militari preparati professionalmente e conoscitori di lingue.

Eventi in piazza a Marina Corta per San Bartolomeo. Cacciapuoti: "Organizzatori si adeguino a nuove disposizioni"

Riceviamo e pubblichiamo:
Tra pochi giorni si terranno i festeggiamenti in onore del patrono S. Bartolomeo. 
In tale circostanza è consuetudine organizzare importanti eventi pubblici che richiamano nella storica piazza di Marina Corta migliaia di persone. Anche quest'anno sembra sia prevista la partecipazione di celebri nomi della musica italiana. 
A seguito dei fatti accaduti nel mese di maggio in Piazza S.Carlo a Torino, il Ministero dell'interno ha emanato un apposita direttiva (555/OP/0001991/2017/1 del 7 giugno u.s.) del Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza - in tema di safety e security da adottare per le manifestazioni pubbliche, pena il divieto di svolgerle. 
A seguito della predetta, anche il Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e Difesa Civile, in un ottica di sicurezza integrata, ha emanato un apposita circolare (0011464 del 19 giugno u.s.) contenente indicazioni di carattere tecnico in materia di safety per lo svolgimento di manifestazioni pubbliche. 
Mi auguro che il Comune di Lipari e gli organizzatori sappiano, per tempo, adeguarsi alle nuove disposizioni. 
Renato Cacciapuoti

Ambulanza per Filicudi. Impegno di spesa per allestimento interno

Impegno di spesa di 2 mila 379 euro e relativo all'affidamento dei lavoro alla ditta Ambuservice di Catania per l'allestimento interno di un veicolo destinato ad Ambulanze per il Trasporto Infermi nell'isola di Filicudi.

Eolia Cenacolo Culturale e Grande Oriente d'Italia,domani dibattito e premio "Libero pensiero"

Cari amici,
anche quest'anno Lipari ospiterà un momento di incontro e di riflessione promosso dalla Eolia Cenacolo Culturale unitamente al Grande Oriente d'Italia, la più importante comunione Massonica della Repubblica.
Nell'ambito dei pomeriggi culturali eoliani del Centro Studi, ormai al suo 36° anno di attività, sabato 5 agosto alle ore 18  circa, nei giardini del Centro Studi,  Angelo di Rosa coordinerà una tavola rotonda alla quale parteciperanno il Sindaco di Lipari Rag. Marco Giorgianni, il GM Aggiunto del GOI Prof. Santi Fedele e il Prof. Giovanni Randazzo e che verterà su "Rotte Esoteriche - L'Elemento Acqua".
Al termine si procederà alla consegna del premio Libero Pensiero introdotto da un'intervento del Gran Maestro Dott. Stefano Bisi sulla natura e finalità della Massoneria del Grande Oriente d'Italia con particolare riferimento alla solidarietà massonica.
Quest'anno il premio libero pensiero alla carriera sarà attribuito al Dott. Sergio Rosso, GM Aggiunto del GOI e da anni promotore degli Asili Notturni di Torino.
Il premio libero pensiero 2017 sarà invece conferito all'Avv. Antonino Salsone che traccerà una riflessione su "libero pensiero quale antitesi alla mafia".
I partecipanti all'evento, patrocinato anche dal Comune di Lipari e dalla Federalberghi delle Isole Eolie, potranno beneficiare di una riduzione del 20% per il soggiorno in una delle strutture aderenti, nonchè di un trattamento ridotto del 15% esibendo la tessera del GOI alle biglietterie aliscafi di Messina, Milazzo e Reggio Calabria.
Il Presidente di Eolia
Avv. Giancarlo Niutta

Parcheggio si...ma non così!


Nella foto di un nostro lettore l'originale parcheggio in una strada di Lipari

Domani a Quattropani sarà presentato il 17° libro di Italo Toni

Trovato in possesso di hashish e cocaina il liparese arrestato. Trasferito con la motovedetta insieme ai napoletani arrestati ieri

Come già anticipato stamane una nuova operazione antidroga 
si è tenuta nella notte a Lipari. Per la precisione gli uomini del luogotenente Francesco Villari hanno operato, in particolare, sulla Via Zinzolo e nella zona di Santa Lucia.
Nel corso dell'operazione è stato tratto in arresto Francesco Saltalamacchia, 59 anni, già noto alle forze dell'ordine per reati similari, trovato in possesso di 206 grammi di hashish e 11 grammi di cocaina.
Saltalamacchia nel 2015 era stato già arrestato per identico reato. 

I carabinieri di Lipari, dopo averlo sottoposto a controllo e perquisito, lo hanno trovato in possesso di 300 euro, 11 dosi di cocaina da un grammo ciascuna e 6 grammi di hashish.
In piena notte il controllo veniva esteso al domicilio dell’uomo e, a seguito di perquisizione, venivano rinvenuti due panetti di hashish dal peso complessivo di 200 grammi. Nella circostanza, stante la flagranza di reato, il soggetto veniva dichiarato in stato di arresto.
Saltalamacchia, poi, unitamente ai napoletani Luca Palomba e Desireè Natale, arrestati ieri a Canneto e trovati in possesso di 450 grammi di cocaina, sono stati trasferiti con la motovedetta dell'Arma.

Nel video, i tre mentre vengono condotti verso la motovedetta, ormeggiata a Sottomonastero: 

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno ad Antonella Gullifa, Bartolo D'Ambra, Manuela Milanese, Marta di Maggio, Francesca Marturano, Maria Grazia Fonti, Cettina Cincotta, Lola Simigliani,Domenico Andaloro, Bartola Costanzo, Enza Travia, Pia Di losa, Janetta Ziino

Festa della Madonna della Neve oggi a Lipari


Festeggiamenti in onore di San Bartolomeo. Prende corpo il programma

Sempre con l'organizzazione collaudata di Massimo Taranto e del suo team prende corpo il programma di intrattenimento in occasione dei festeggiamenti di San Bartolomeo a Lipari
Il 21 Agosto a Marina Corta ci sarà Enrico Ruggeri
Il 22 i Soldi Spicci
Il 24 Lelo Analfino e i Tinturia
In arrivo il nome per giorno 23

Oggi è il 4 Agosto. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

L'alba vista dalla spiaggia di Canneto

SANTO DEL GIORNO
Dardilly, piccolo paesello della diocesi di Lione, fu la patria del santo Curato. La sua famiglia si dedicava ai lavori agricoli, e Giovanni medesimo quando fu giunto all'età di sette anni dovette, aiutare il fratello maggiore nei campi. Ma in quella buona casa regnava l'amor di Dio e del prossimo. 

Quanta pietà aveva il nostro piccolo Vianney, nei suoi primi anni di età, e quale devozione alla Vergine! Lo dirà poi, quando sarà sacerdote e confessore: « Io non conoscevo il male, lo conobbi più tardi, dalle labbra dei penitenti ». 
Dopo qualche anno Giovanni dovette recarsi a Ecully da sua zia. Anche qui era la Provvidenza che lo guidava: in questa casa, dalle mani di D. Balley, sfuggito alla terribile persecuzione, riceve la prima Comunione. Dopo sei anni sente nell'anima il desiderio ardente di farsi sacerdote; egli vorrebbe subito seguire la divina chiamata, ma per un pò ne è impedito dai lavori campestri. In questo tempo però egli si esercita nella grammatica latina sotto il buon Balley ed impara a recitare il Rosario: senonché la chiamata alle armi interrompe gli studi. 
Dopo 14 lunghi mesi di perplessità e di fatiche, viene quasi miracolosamente rimandato a casa, e D. Balley si incarica di farlo accettare in seminario. 
Quante difficoltà trova il povero Giovanni negli studi! Ma egli è costante, prega la 'SS. Vergine e per la sua pietà viene ammesso agli ordini sacri il 9 agosto del 1815. 
Sacerdote, viene eletto come vicario di Ecully e poi mandato parroco ad Ars. Trovò quella parrocchia completamente abbandonata e subito si diede a risanarla dai corrotti costumi. Il suo zelo, la sua eroica penitenza, la sua profonda umiltà, la sua ardente carità, in poco tempo avevano cambiato quel popolo: la chiesa era frequentata, i fedeli si accostavano spesso ai Sacramenti ed i vizi lasciavano il posto alle virtù: in qualsiasi tempo i fedeli si recassero alla parrocchia, trovavano il loro Curato in chiesa. Il confessionale era il suo luogo ordinario di abitazione e non passarono molti anni che Ars divenne la mèta degli uomini più eminenti: persone di stato, letterati e vescovi, si recavano dal santo Curato per ricevere i suoi illuminati consigli. 
Fu ammirabile nella devozione a Maria, al Rosario, all'Eucaristia: queste furono le sorgenti della sua efficacia sulle anime. Il demonio però non mancò di mettere a dura prova la virtù del Santo. Ma tutto ciò non fece che irrobustire il suo spirito. 
Estenuato dalle fatiche, macerato dai digiuni e dalle penitenze, il 4 agosto 1859 terminò i suoi giorni nel bacio del Signore. Ma dal cielo il suo apostolato si perpetua coll'esempio della sua vita e delle sue virtù. 



PRATICA. Facciamo oggi un atto di carità. 
PREGHIERA. Onnipotente e misericordioso Iddio, che rendesti illustre per lo zelo apostolico il beato Giovanni Maria, concedici che a suo esempio ed intercessione possiamo guadagnare a Cristo le anime dei fedeli e raggiungere con essi la gloria dell'eternità.

Operazioni antidroga a Lipari. Non c'è due senza tre. In 24 ore un terzo "pesce" finisce nella rete dell'Arma

Un terzo "pesce" con stupefacente vario al seguito è finito , nel giro di meno di 24 ore (attendiamo la comunicazione ufficiale per i particolari) nella rete antidroga dei carabinieri di Lipari. Si tratta di un eoliano.
L'arresto è stato eseguito in località Zinzolo, area sottoposta nella notte appena trascorsa, unitamente alla limitrofa Santa Lucia, ad un capillare controllo da parte degli uomini dell'Arma.

giovedì 3 agosto 2017

"Accattonaggio turistico". L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



Plaudiamo all'azione antidroga dei carabinieri...ma non lasciamoli soli...non lasciamo soli i nostri giovani. Il nostro editoriale

Gli ingenti quantitativi di droga, sequestrati in questa estate dai carabinieri tra Vulcano e Lipari, l'ampia gamma della sostanza stupefacente sequestrata (hashish, marijuana e, per ultima, cocaina), impongono qualche riflessione su quello che sono diventate le nostre isole. Su dove stanno andando i nostri giovani.
La droga che circola e che si tenta di fare circolare è solo un "fenomeno" prettamente estivo?
Forse per la cocaina si, per il resto, inutile nascondere la testa sotto la sabbia, decisamente no! 
Sappiamo che ci attireremo le ire di tanti, anche genitori, ma la realtà è questa e occorre fare qualcosa, ognuno per le proprie competenze, per frenare (quantomeno) questa piaga. Nessuno può girare la testa dall'altra parte e dire: "Non mi riguarda".
Chi spaccia non sempre è un estraneo al nostro ambiente...il tizio arrestato oggi, da tempo, specie d'estate, gira tra i nostri giovani e nei nostri locali. Probabilmente sino a ieri è stato un "santo" o forse no. Così come siamo sicuri che se ha spacciato lo ha fatto al di fuori di questi locali.
Si è ancora in tempo per frenare lo "sballo" ad ogni costo? Forse si...forse no!
Quel che è certo che bisogna provarci: famiglie, istituzioni, chiesa, chi opera nel sociale.
Plaudiamo ed è giusto che sia così all'operato dei carabinieri...ma non lasciamoli soli...non lasciamo soli i nostri giovani 
  

Arresti per droga a Canneto. L'uomo è un habituè di Lipari. Il comunicato dell'Arma e le foto degli arrestati

COMUNICATO COMANDO PROVINCIALE

Prosegue senza sosta il quotidiano impegno dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti sia sulla terraferma che lungo l’intero arcipelago eoliano.
Nella mattinata odierna, infatti, i militari della Stazione Carabinieri di Lipari hanno arrestato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 35enne ed una 24enne, entrambi di origini campane, trovati in possesso nell’abitazione in loro uso di 450 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, pronta per essere immessa sul mercato locale.
L’arrivo della stagione estiva, collegato al maggior afflusso di turisti soprattutto verso le isole Eolie, ha inevitabilmente richiesto un’intensificazione dei controlli su tutto il territorio della Compagnia Carabinieri di Milazzo anche, e soprattutto, in prossimità degli approdi da e per le sette isole dell’arcipelago.
Il potenziamento dei controlli in parola, stimolato anche dalla consapevolezza di una crescente richiesta di approvvigionamento di sostanze stupefacenti testimoniata dalle recenti operazioni di polizia condotte dai militari della compagnia di Milazzo, ha inevitabilmente richiesto l’innalzamento della soglia di attenzione da parte del personale stanziato sulle predette Isole, con riferimento non solo alle navi ed agli aliscafi provenienti dalla vicina Milazzo ma anche, e soprattutto, con particolare riferimento a quelle provenienti dalla Campania o dalla Calabria. 
Proprio nel corso del servizio finalizzato al controllo dei turisti in ingresso sull’Isola, i carabinieri della Stazione di Lipari, insospettiti dal comportamento particolarmente guardingo manifestato dal giovane napoletano, che già era stato sottoposto in nottata ad un controllo di polizia presso l’isola di Vulcano ad opera dei locali carabinieri, hanno avviato un vero e proprio pedinamento. Alle prime ore del mattino gli uomini dell’arma, appostati all’imbarcadero di Lipari, lo hanno rintracciato e seguito per carpire il reale domicilio dell’uomo che durante il controllo precedente aveva riferito di dormire in spiaggia. L’uomo si portava in località Canneto dirigendosi presso una piccola abitazione. Gli uomini dell’Arma decidevano cosi di procedere al controllo e all’atto del blitz rinvenivano dopo la perquisizione 450 grammi di cocaina suddivisa in 5 involucri, ulteriori 9 dosi da un grammo, due bilancini, 500 euro circa in denaro contante, il tutto sottoposto a sequestro. L’abitazione è risultata in uso anche ad una donna che condivideva con l’uomo lo stesso domicilio. Le indagini sono in corso e non si trascura al momento nessuna pista.
Nella circostanza, stante la flagranza di reato, i due soggetti identificati in PALOMBA LUCA, e NATALE DESIREE’, di origini napoletane, venivano tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, su disposizione dell’A.G. competente, trattenuti presso i rispettivi domicili per l’udienza di convalida.

La sostanza stupefacente, dopo essere stata sequestrata e repertata, sarà sottoposta ad analisi di laboratorio mentre proseguono a 360° le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo.

Operazione antidroga a Lipari. Confermate nostre anticipazioni. Due arrestati e sequestro di un ingente quantitativo di cocaina

Con il passare delle ore si apprendono ulteriori particolari sull'operazione antidroga posta in essere stamattina dai Carabinieri di Lipari in una abitazione della via Nazario Sauro a Canneto e alla quale hanno preso parte anche unità cinofile.
Come da noi anticipato qualche ora fa gli arrestati sono due. Si tratta di due napoletani. 
A seguito del blitz nell'abitazione dove si trovavano i due, sono stati ritrovati e sequestrati 500 grammi di cocaina.
E' il terzo consistente sequestro di droga effettuato dagli uomini dell'Arma a Lipari in meno di un mese. 

Disinfestazione da blatte nel centro storico di Lipari e a Canneto

Droga. Due gli arrestati nell'operazione di stamane a Canneto.

Sarebbero due i giovani fermati, e poi arrestati, a seguito dell'operazione antidroga posta in essere stamattina dai carabinieri nella frazione liparese di Canneto, con l'ausilio di unità cinofile.
Sull' operazione che ha portato, sicuramente, anche al sequestro di sostanza stupefacente, vige il massimo riserbo da parte degli inquirenti.
Stante le forze messe in campo, tra cui i cani fatti giungere da Messina, tutto lascia presumere che sia stato dato un ulteriore colpo al, purtroppo, fiorente mercato della droga

Appello per un gatto smarrito!

Al via da domani il posizionamento di dossi sul lungomare di Santa Marina Salina

COMUNICATO STAMPA – POSIZIONAMENTO DISSUASORI

Si informa la Cittadinanza che da domani 4 agosto inizieranno i lavori per il posizionamento a Santa Marina Salina di 5 dossi artificiali permanenti sul lungomare Giuffrè al fine di ridurre la velocità dei veicoli che giornalmente vi transitano.
“Il provvedimento si è reso necessario al fine di garantire ulteriormente la sicurezza in questa fondamentale arteria del paese, principale via d’accesso al porto e consentire, quindi, una migliore fruibilità da parte dei numerosi pedoni che giornalmente vi transitano” dichiara il Sindaco Domenico Arabia. Diversi gli interventi realizzati proprio in via Lungomare Giuffrè, come il ripristino dell’illuminazione, il rifacimento della segnaletica orizzontale, la potatura delle siepi e degli alberi e il posizionamento dei dossi con la relativa riduzione della velocità a 30 km/h che contribuiranno a garantirne la sicurezza. “Abbiamo già avviato sul tutto il territorio con l’Ufficio di Polizia Municipale un’azione volta alla sicurezza, regolamentazione e ottimizzazione della viabilità comunale e degli spazi esistenti” continua il Sindaco “attraverso importanti azioni come la rimozione di numerosi ciclomotori e autovetture abbandonate e l’istituzione sul lungomare Giuffrè di alcune zone di sosta a disco orario di 2h, per andar incontro alle esigenze di mobilità degli abitanti e dei numerosi villeggianti.”
A far data da domani, pertanto, con il posizionamento dei dossi sul lungomare Giuffrè il limite di velocità sarà di 30 km/h e si chiede alla Cittadinanza di prestare la massima attenzione

Servizio antidroga dei carabinieri a Canneto. Probabile un fermo

Nuovo servizio antidroga dei carabinieri di Lipari. Questa volta con il supporto dei cani. In particolare è stata attenzionata la frazione di Canneto.
Al momento non è dato a sapere il "risultato" del servizio ma, da indiscrezioni, apprendiamo che potrebbe esserci stato un fermo, operato sulla via Nazario Sauro.  
Per i dettagli rinviamo ad eventuali comunicati ufficiali

Carenze nella distribuzione idrica. Interrogazione con richiesta atti dei consiglieri Lorizio e Fonti

 Al Signor Sindaco del Comune di Lipari, Al Signor Segretario Comunale
p.c. Presidente del Consiglio Comunale, Capi Gruppo Consiliari
Oggetto: interrogazione URGENTE a risposta scritta/ richiesta atti.

PREMESSO che, la carenza nei rifornimenti idrici ha messo e sta mettendo in ginocchio la nostra comunità, quest'ultima meriterebbe vista l'attuale situazione, di essere appellata più che" Patrimonio del' umanità" come "Patrimonio della "siccità"...! Del prezioso liquido, in molti ne vedono e ne godono ma, in moltissimi, invece la elemosinano, in particolar modo nell'isola di Lipari dove intere zone sono a secco, per non parlare delle frazioni dove addirittura alcune attività commerciali, sono costrette a mendicare l'acqua per evitare di chiudere le proprie strutture. Si è costretti a ricorrere ormai con sistematicità all'utilizzo dell'autobotte, anche in pieno centro di Lipari e per la verità, la situazione non cambia neppure nelle isole minori dove si registrano gravi disservizi e le medesime carenze.
CHE, più volte è stato redatto e pubblicizzato un calendario che "dovrebbe" indicare la periodicità settimanale dell'erogazione idrica, ma fino ad adesso, è servito solamente a riempire gli scaffali degli uffici e degli archivi di inservibili scartoffie, utili soltanto ad illudere i cittadini, nei confronti di una falsa efficienza! In alcune vie del centro di Lipari, si assiste alla conferma, da parte dell'Amministrazione comunale (se mai ce ne fosse bisogno), che la situazione idrica è disastrosa, e che si prevedono tempi bui e senza un barlume di speranza; tale conferma, sta nel fatto che in talune di queste vie, sono stati addirittura posti dei segnali di divieto di sosta (su un lato) 0/24 per (si cita testualmente ) "consentire il transito dell'autobotte"...! questo vuol dire che tale circostanza, che dovrebbe ritenersi occasionale o sporadica e quantomeno "rara", costituisce (e costituirà) la "normalità"... la consuetudine.
CHE è assurdo, a stagione inoltrata (ma lo sarebbe comunque in ogni periodo dell'anno), il fatto che non si è in grado di porre in essere tutti i provvedimenti necessari al fine di garantire l'erogazione idrica minima indispensabile per evitare problematiche di carattere igienico – sanitario. Tante, troppe le famiglie che, con anziani, disabili, bambini piccoli, familiari con patologie gravi, si sono trovate e si trovano IN ESTREMA DIFFICOLTÀ', a causa di questa incresciosa ed INGIUSTIFICABILE situazione, perché qualunque giustificazione (che comunque, ahimè, non arriva), sarebbe impropria ed inopportuna, benché gradita, dopo aver pagato salatissime fatturazioni che comprendono un canone che per legge deve essere commisurato al tipo di servizio reso. A ciò va aggiunto che, bisogna anche pagare l'onere dell'autobotte... bisogna andare a fare la fila dietro la porta dell'ufficio idrico (ottenendo non sempre di essere ricevuti), per poter recuperare un bollettino da pagare per il trasporto del prezioso bene, per poi andare a litigare con i funzionari ed amministratori per ottenere la "tariffa ridotta", e per poi andare a fare la fila alla posta e poi tornare a consegnare la ricevuta del versamento... e poi telefonare a chi gestisce il servizio cercando, nei limiti del possibile, di organizzare il momento e le modalità dell'arrivo dell'autobotte tutto ciò, compatibilmente con i propri impegni lavorativi, familiari ecc ecc..
Stante quanto sopra, con la presente interrogazione si chiede di conoscere:
✓ Quali sono i reali motivi che hanno provocato e provocano la carenza nella distribuzione idrica;
✓ Quali sono le misure che si intende mettere in atto al fine di pervenire nel più breve tempo possibile alla risoluzione definitiva della problematica sopra evidenziata;
✓ I quantitativi di acqua giornaliera prodotti dal dissalatore sito in località Canneto Dentro;
✓ I quantitativi di acqua prodotti dal dissalatore negli ultimi due anni;
 ✓ I quantitativi di acqua fornita dalle navi negli ultimi due anni, per l'isola di Lipari e isole minori;
✓ I quantitativi di acqua assegnati dalla Regione Siciliana per l'anno 2017 e quelli già utilizzati, suddivisi per isola;
✓ I quantitativi di acqua erogati (in uscita) dell'isola di Lipari e isole minori suddiviso per attività commerciali e utenze domestiche;
✓ I quantitativi di acqua distribuiti a mezzo di autobotte per l'isola di Lipari e isole minori;
✓ Relazione sulle modalità di gestione del servizio dalla produzione alla distribuzione compreso il numero dei lavoratori impiegati suddiviso per isole;
si chiede inoltre:
✓ Di valutare la possibilità, anche in deroga al vigente regolamento, visti i disservizi causati, di abbattere il costo del servizio a mezzo autobotte, soprattutto per le frazioni, atteso che, nella normalità, l'acqua in queste zone viene distribuita un solo giorno a settimana e per poche ore;
✓ Di valutare, anche in deroga al vigente regolamento visti i disagi causati, la possibilità di abbattere il costo riferito al canone che si ribadisce deve essere commisurato al tipo di servizio reso;
La presente riveste carattere di urgenza, in ogni caso, si richiama all'art.27 della L.R. 26/8/1992 n. 7.
Cordiali saluti
Giuseppina Lo Rizio e Gesuele Fonti (Noi eoliani)