Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 5 gennaio 2019

Stromboli, è "preallarme". La vetta diventa off - limits. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



Il maltempo alle isole Eolie. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

The Magic on air (primo breve video dello spettacolo al Palacongressi

Per il video si ringrazia Mimmo Mollica

"Natale semplice a Lami". Il programma per l'Epifania.


Aspettando la Befana


DECRETO SICUREZZA, SINDACI MESSINESI: NO A SCONTRI ISTITUZIONALI, PREVALGA IL CONFRONTO I primi cittadini di Lipari, San Piero Patti e Castel di Lucio: “Non condividiamo i contenuti del decreto Salvini

“Sulla legittimità del decreto sicurezza sarà la Corte costituzionale a pronunciarsi. Di certo il decreto Salvini non deve aggravare situazioni di disagio e marginalità nelle nostre città".
Così, in una nota, tre sindaci della provincia di Messina, Marco Giorgianni, primo cittadino di Lipari, Salvino Fiore di San Piero Patti e Pippo Nobile di Castel di Lucio.
I tre amministratori chiedono l'avvio di “una fase di dialogo istituzionale volta all’introduzione dei necessari correttivi al decreto”. Nello specifico - affermano Giorganni, Fiore e Nobile "noi non condividiamo i contenuti del decreto Salvini, ma certo non cavalcheremo la linea dei 'disobbedienti', rendendoci protagonisti di uno scontro istituzionale che non serve a nessuno. Sono inaccettabili inoltre - osservano i sindaci – condotta e termini utilizzati dal ministro dell’Interno che definisce ‘traditori’ alcuni nostri colleghi, i quali liberamente esprimono un dissenso politicamente legittimo”,
I sindaci, infine, fanno un appello: "Su un tema così delicato non prevalga la propaganda e gli interessi di parte a discapito della credibilità delle istituzioni. Serve aprire una nuova stagione ed è necessario che questa parta, soprattutto, da chi vive le istituzioni ad ogni livello".

La storia ... raccontata (di Giuseppe La Greca) : 5 Gennaio 1908


Basalt Infrastructure Partners nella compagine azionaria di Caronte & Tourist

NOTA DEL GRUPPO CARONTE & TOURIST SULL’INGRESSO DEL FONDO “BASALT”

“Che uno tra i più importanti fondi internazionali decida d’investire nel Mezzogiorno e in particolare in Sicilia, è la dimostrazione che queste stesse aree, in presenza di aziende virtuose e dalle grandi potenzialità, riescono a essere attrattive nonostante i gap oggettivi che continuano a penalizzarle”.

Questo il commento che il Gruppo Caronte & Tourist ha espresso sulla notizia, apparsa sui maggiori quotidiani economici, dell’ingresso di Basalt Infrastructure Partners nella propria compagine azionaria.

“Basalt è già presente sui mercati a livello globale con attività nei campi dell’energia, dei trasporti e delle utilities. Il suo apporto, dunque, non inciderà solo sugli assetti economici e sul completamento del processo di managerializzazione e internazionalizzazione di Caronte &Tourist in corso da qualche anno, ma soprattutto si rivelerà determinante ai fini dello sviluppo del piano industriale del Gruppo, che prevede il progressivo rinnovo della flotta in servizio sullo Stretto e la sinergia con la Regione Siciliana, Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità – che ha la regia e il governo delle importanti risorse pubbliche stanziate a tal fine - per il rinnovo del servizio di trasporto pubblico locale per le Isole Minori con la realizzazione di nuovo naviglio altamente specializzato e performante, in grado di garantire collegamenti stabili anche in inverno. Il tutto con un occhio all’ecocompatibilità, già avviata con l’entrata in servizio della Elio”.

Entro metà gennaio il progetto sarà presentato agli stakeholders, tra i quali ovviamente la stampa, alla presenza di rappresentanti del Fondo.

04.01.19 : Neve in pieno centro a Lipari (video di Gessica Gugliotta)

Collegamenti. Qualcosa si è mosso. I ringraziamenti dell'assessore Merenda a Liberty Lines e Siremar Coronte & Tourist


COMUNICATO
L'Aliscafo Platone è partito alle ore 7:15 da Milazzo per Vulcano e Lipari. Lo stesso è ripartira da Lipari alle ore 11:40 per Vulcano e Milazzo. Ringraziamo la compagnia di navigazione Liberty Lines ed il comandante Castrogiovanni per il servizio effettuato in condizioni meteo marine particolarmente difficili.
Alle ore 9:30 la motonave Laurana ha effettuato una corsa straordinaria da Milazzo verso le Isole Eolie, per interrompere l’isolamento, riportare a casa tutti gli eoliani bloccati a Milazzo a causa delle condizioni meteo marine avverse e i visitatori che si apprestavano a raggiungere le nostre isole. Ringraziamo la compagnia di navigazione Siremar Caronte&Tourist per la collaborazione dimostrata.L’Assessore ai Trasporti
Davide Merenda


Per le foto si ringrazia Bartolo Giunta

REGIONE: LINEE GUIDA PER IL PIANO DELLA MOBILITA’ ELETTRICA.

Il governo regionale ha approvato le Linee guida per il Piano della mobilità elettrica. La pianificazione é stata redatta in osservanza della normativa statale e comunitaria, ed é utile a supportare la creazione di una rete efficiente e distribuita su tutto il territorio, con infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici. Viene cosi recepita la normativa nazionale che introduce l’obbligo delle colonnine su tutti gli impianti stradali di nuova costituzione nonché su quelli esistenti, se sottoposti a ristrutturazione totale. "Con questo provvedimento – commenta il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci – diamo il nostro contributo sul fronte del trasporto sostenibile, in favore di una progressiva riduzione dell’impatto ambientale e delle emissioni inquinanti: traffico veicolare e smog incidono, infatti, negativamente sulla vivibilità dei nostri centri urbani".
Per l’assessore alle Infrastrutture Marco Falcone, "la mobilità sostenibile rappresenta, in tale prospettiva, un passaggio di grande importanza per la tutela dell’ambiente oltre che per i vantaggi di tipo economico che é in grado di generare".
L’obiettivo che la Regione intende perseguire é quello della collocazione, entro il 2022, di circa duemila colonnine per la ricarica elettrica su tutto il territorio regionale, a fronte della crescita del mercato dei veicoli elettrici puri e ibridi.

Ricordando... Checchino Broccio, Nuccio Corrieri, Faranda

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio.

Neve...nelle foto di Christian Cafarella e Gabriele Costanzo

Le prime tre foto sono di Christian Cafarella, la quarta di Gabriele Costanzo
Affittasi monolocale arredato a Lipari centro a single o coppie referenziati.
Affitto stagionale (sino a Maggio)
Per info contattare il 3208708185

Auguri ai nostri lettori, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Cristina Andaloro, Cristina Starvaggi, Rossella Basile, Aldo Merlino, Giuseppina Acquaro, Eugenia Guadagna, Mohamed Rahbib, Tony Acquaro, Lorenza Famularo

Accadde alle Eolie. 5 Gennaio 2009 : I consigli eoliani in riunione sulla Laurana. Milazzo ha ospitato le "rivendicazioni" delle Eolie (2 Articoli)

Oggi è il 5 Gennaio. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

- Alicudi -
Santo del giorno: San Giovanni Neumann - 

San Giovanni Nepomuceno Neumann


Giovanni, nato a Prachatitz in Boemia (allora parte dell'impero austriaco) era il terzo dei sei figli del tedesco Filippo Neumann e Agnese Lcbis, di origine ceca. Ricevette la prima formazione nella scuola pubblica della sua città, e a dodici anni fu mandato a Budweis, dove studiò le discipline classiche. Mostrò subito notevoli capacità intellettuali, con una particolare predisposizione per le lingue. Entrò nel seminario diocesano di Budweis nel 1831, completando poi gli studi teologici a Praga, presso l'università Carlo Ferdinando.

Ricevette la tonsura nel 1835 ma l'anziano e malato vescovo di Budweis, Ruzika, stimò che nella sua diocesi ci fosse un numero più che sufficiente di preti e così cancellò le ordinazioni presbiterali di quell'anno. Allora Giovanni, che da tempo sognava di andare in missione in America, decise di partire per gli Stati Uniti. Giunto a New York nel 1836, fu subito accettato nella stessa diocesi e ordinato dal vescovo John Dubois il 27 giugno 1836.

Il giovane e zelante Neumann lavorò per quattro anni nell'area di BuffaloRochester sia tra gli immigrati tedeschi che tra gli indiani americani, costruendo per essi chiese e scuole. Operando completamente da solo iniziò ad avvertire attrazione per la vita religiosa, dove desiderava sperimentare la vita comunitaria e una più profonda dimensione di preghiera.

Dopo aver incontrato Joseph Prost, il superiore dei redentoristi da poco arrivati, Giovanni chiese di essere accettato nella congregazione del Santissimo Redentore.

Nel 1840 cominciò il noviziato nella chiesa redentorista di S. Filomena a Pittsburgh in Pennsylvania, e fece la professione il 16 gennaio 1842. La sua conoscenza di otto lingue lo rese popolare come predicatore sia a Pittsburgh che a Baltimora. Per otto anni fu zelante pastore, missionario e parroco in ambedue le città. Mentre era a Pittsburgh in qualità di maestro dei novizi ebbe tra i suoi allievi il venerabile Francis X. Seelos CSSR.

Riconoscendo la sua santità e lo zelo apostolico che lo animava, i superiori in Europa lo nominarono vicario di tutti i redentoristi d'America, con sede nella chiesa di S. Alfonso a Baltimora.

Il suo impegno maggiore consistette nel difendere e dirigere le Suore Oblate della Divina Provvidenza, un gruppo di donne di colore impegnate nell'educazione dei bambini afroamericani. Più tardi, con il nuovo ruolo di vice provinciale dei redentoristi, fece entrare negli Stati Uniti le Sorelle delle Scuole di Notre Dame, impiegandole nei numerosi istituti da lui fondati. Fu in quel periodo che diventò cittadino degli Stati Uniti.

Nel 1852, con sua grande sorpresa, fu nominato quarto vescovo di Filadelfia, diocesi delle più importanti negli Stati Uniti, molto estesa e pesantemente indebitata, con una popolazione poliglotta. Era stato il suo amico e penitente, nuovo arcivescovo di Baltimora, Francis Patrick Kenrick, già vescovo di Filadelfia, a inserire il suo nome nella terna di candidati per la sede vacante, che inviò a papa Pio IX. Come motto episcopale prese: «Passio Christi, conforta me!» ("Passione di Cristo, fortificami!").

A Filadelfia il nuovo vescovo trovò vasto campo d'azione per le sue energie apostoliche. Cominciò a costruire più chiese e scuole, portò a termine la costruzione della cattedrale, introdusse la devozione delle "Quarantore" con un programma prestabilito; fondò una nuova congregazione di religiose, le Suore di S. Francesco di Filadelfia che, con altri gruppi di sorelle e fratelli, dirigevano le sue affollatissime scuole. Nel breve periodo in cui fu vescovo le iscrizioni alle scuole cattoliche furono più che raddoppiate.

Nonostante tutta questa attività trovò il tempo per redigere in tedesco due Catechismi, esaminati e approvati dal concilio di Baltimora tenutosi nel 1852.

All'età di quarantott'anni, completamente sfinito dal lavoro apostolico, ebbe un collasso mentre si trovava per strada e morì il 5 gennaio 1860. Fu tumulato per sua volontà nella chiesa di S. Pietro dei redentoristi; il suo corpo fu collocato sotto l'altare nella chiesa inferiore, divenuta nota come "santuario nazionale di S. Giovanni Neumann".

Papa Benedetto XV nel 1921 riconobbe l'eroicità delle virtù e Giovanni XXIII lo dichiarò beato. La cerimonia solenne per la beatificazione fu presieduta da papa Paolo VI nel 1963, che lo canonizzò il 19 giugno 1977.

Dopo la sua canonizzazione molte chiese e scuole in ogni parte degli Stati Uniti sono dedicate a "S. Giovanni Neumann".

Candidamente Eolie....un buongiorno in bianco!!!

Come prevedibile ha nevicato anche alle Eolie. Le foto sono di Gabriele Costanzo e Christian Pittari e Gabriele Costanzo

venerdì 4 gennaio 2019

E il mare blocca di nuovo i collegamenti con le Eolie. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Coerenza e vuoto di valori (La riflessione di Francesco Coscione)

Le pagine dei giornali si sono riempite in poche ore della notizia che, in occasione della finale di Supercoppa Italiana che si terrà a Gedda, in Arabia Saudita, le donne potranno andare allo stadio non accompagnate dagli uomini ma saranno relegate in un settore a parte. Sono certo che è unanimemente condivisa la repulsione per questo tipo di emarginazione nei confronti delle donne che ha suscitato atteggiamenti e parole di scandalo, tutte, ripeto, condivise senza eccezione. E fin qui niente da obiettare.
Ciò che invece mi da la nausea, peggio delle uova marce, è la assoluta incapacità di guardare in faccia in modo oggettivo ad una completa perdita di identità che, in nome dell'unico vero dio in cui questa società crede e adora, il denaro, abbiamo letteralmente calpestato in tutte le sue sfaccettature. In suo nome abbiamo buttato nella spazzatura tutte le nostre radici, il nostro modo di pensare e di vivere. Siamo stati capaci di schiodare da ogni dove Crocefissi e icone, vestire statue, coprire quadri per compiacere il ricco turista che si sarebbe scandalizzato. Abbiamo evitato Presepi e canti natalizi per non rovinare la digestione delle merendine americane ai bimbi d'oltre mare, ci riempiamo la bocca e le tasche in salotti televisivi usando a sproposito la parola accoglienza sperando che nessuno dei profughi si innamori dei nostri figli e voglia sposarlo, abbiamo venduto le nostre squadre di calcio a paperoni orientali che comprano "persone" come fossero maiali da ingrasso (economico) e che, quando si stancano, buttano via tutto come un giocattolo vecchio, abbiamo trasferito le nostre migliori aziende all'estero per eludere le tasse e poi farcele svendere ritrovandoci in bocca cioccolatini made in China e regalando mutande con la faccia di CR7 pagandole tre volte il valore e ingozzando di soldi i suddetti paperoni.
Parlo agli scandalizzati della domenica, a quelli che dormono e scrivono su Facebook improperi verso gli arabi ma poi pagano Sky e magari vanno a Gedda a vedere una partita di due squadre ITALIANE per contendersi una supercoppa ITALIANA o presunta tale che si gioca in un paese dove i diritti civili non ci sono neanche nei libri. Per favore cerchiamo sul vocabolario la parola COERENZA e smettiamo di levare scudi che servono solo a mettere in pace una coscienza incapace di pensare. Quando un popolo è vuoto di valori, gli altri vengono a riempirli dei loro. Se non provvediamo non abbiamo scampo.

Profumi equivalenti di lusso. Scopri tutte le fragranze alla Crial di Lipari.



Stromboli. Passa da "attenzione"a "preallarme" il livello di allerta per il vulcano. Stop alle escursioni ad alta quota

E' stato elevato da "attenzione" a "preallarme" il livello di allerta per il vulcano Stromboli. Il bollettino emesso oggi dalla Protezione civile regionale fa riferimento a un aumento del rischio dell'attività esplosiva del maggior vulcano delle Eolie, con caduta di materiale vulcanico, presenza di gas potenzialmente nocivi in area craterica, e possibile emissione di colate laviche. Interessate, in tal caso, sarebbero l'area sommitale, oltre quota 400 metri e la Sciara del fuoco.
Dopo l'avviso della Protezione civile regionale, il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, quale massima autorità di Protezione civile ha proceduto ad emettere l'ordinanza che segue e che comporta il divieto d'accesso a quota sueriore ai 400 metri sul livello del mare.

E neve fù....prime avvisaglie a Quattrocchi e Quattrpani (video Bartolo Ruggiero e Angelica Natoli)

Le temperature in calo stanno facendo cadere sulle Eolie i primi fiocchi di neve. A dire il vero una leggerissima avvisaglia vi era stata già stanotte. Domani l'arcipelago potrebbe svegliarsi ammantato di bianco.
La neve a Quattrocchi nel video di Bartolo Ruggiero e a Quattropani nel video di Angelica Natoli

Donna aggredita dal suo doberman : Affidato momentaneamente all’Enpa con ordinanza sindacale

Riguarda un cane dobermann la prima ordinanza del 2019 del sindaco di Lipari, Marco Giorgianni. Si è resa necessaria dopo che, una donna ha segnalato ai Vigili urbani, per ben due volte e con tanto di certificazione medica, di essere stata aggredita dal cane suo animale d'affezione.
Nelle more dei controlli che dovranno essere espletati dal servizio veterinario dell'ASP, il sindaco, con ordinanza contingibile e urgente, a tutela dell'incolumità pubblica, ha affidato momentaneamente il dobermann alla sezione liparese dell'ENPA.

Donazione di sangue, al via collaborazione tra ospedale Papardo, retto dall'eoliano Mario Paino - e “Caronte & Tourist”

(Fonte: insanitas.it) L’Azienda Ospedaliera Papardo e il Gruppo Caronte & Tourist hanno avviato una collaborazione per incrementare la raccolta di sangue nella città di Messina.
Ad oggi, infatti, viene raccolto solo un terzo (circa 4.000 unità) del fabbisogno necessario per far fronte alla domanda quotidiana proveniente dai reparti delle strutture sanitarie peloritane, dove vengono trattati pazienti con patologie ematologiche, oncologiche, chirurgiche, oltre che pazienti politraumatizzati.
«L’Azienda Ospedaliera Papardo- dice il Commissario Straordinario Mario Paino– ha in programma numerose attività per incentivare la raccolta sangue in ambito territoriale e ringrazia la Caronte&Tourist per la sensibilità dimostrata al problema»
«Al fine di diffondere tra i suoi 1200 dipendenti la buona pratica della donazione del sangue- dichiara Tiziano Minuti, responsabile di Personale e Comunicazione del Gruppo Caronte&Tourist- Ai dipendenti che sceglieranno di compiere un gesto gratuito di altruismo, oltre alle tutele previste dalla legislazione vigente, sarà simbolicamente considerata doppia la giornata della donazione riguardo l’erogazione dei ticketrestaurant».
«Il personale medico dell’Unità Operativa di Medicina Trasfusionale dell’Azienda Ospedaliera Papardo- aggiunge il direttore del reparto, Roberta Fedele– parteciperà alle attività di promozione e sensibilizzazione alla donazione di sangue ed emocomponenti che verranno organizzate sia a bordo delle navi che sui piazzali di imbarco della Caronte & Tourist».
E aggiunge: «Nelle prossime settimane incontrerò, d’intesa con la Direzione Aziendale del Gruppo, le rappresentanze sindacali unitarie. Possono donare tutte le persone tra 18 e 65 anni, di almeno 50 kg di peso, in buone condizioni di  salute e che non abbiano stili di vita a rischio infettivo. Il lavoratore dipendente che si reca a donare il sangue ha diritto ad una giornata di riposo ed alla corresponsione della normale retribuzione. Il sangue non può essere prodotto in laboratorio, può solo essere donato»

Giorgianni sul decreto sicurezza. "I decreti, le leggi, i sindaci, gli amministratori hanno il dovere, l'obbligo di rispettarle, al di là delle convinzioni personali".


A margine dell'intervista realizzata stamane abbiamo chiesto al sindaco Marco Giorgianni cosa ne pensa del "Decreto sicurezza" e di quanto sta accadendo in questo momento nel Paese (vedi "braccio di ferro", instauratosi tra il Governo con alcuni primi cittadini). 
" Al di là delle ideologie e delle convinzioni personali,ritengo - ci ha dichiarato - che i sindaci, gli amministratori, abbiano il dovere e l'obbligo di rispettare e applicare i decreti, le leggi. Ciò non toglie che sono fermamente convinto che sia necessaria una revisione /modifica del Decreto sicurezza".
L'intervista al sindaco Giorgianni può essere visualizzata cliccando su questo link  https://eolienews.blogspot.com/2019/01/2019-si-concretizzeranno-diverse-decine.html

E' deceduto Francesco Sardella. Messa in suffragio Domenica a San Pietro


A don Gaetano e a tutti familiari tutti le sentite condoglianze di Eolienews

2019 : Si concretizzeranno diverse decine di progetti. Intervista al sindaco Marco Giorgianni

Nell'ampia intervista realizzata stamane al sindaco Marco Giorgianni si parla di opere pubbliche della stabilizzazione degli LSU, della protezione degli abitati di Canneto ed Acquacalda, dei delegati municipali, del ticket d'accesso (in arrivo anche quello per  i vulcani), della regolamentazione degli sbarchi dalle imbarcazioni di mini - crociere

Qualcuno si è perso un drone ? ....ritrovato!

Una nostra lettrice ci ha contattato in quanto ha ritrovato ieri sera, sul terrazzo di casa, questo drone.
Il propietario contatti il nostro direttore al 339.5798235. Vi metteremo in contatto con chi l'ha ritrovato.

Ricordando... Saverio Cerreto.

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Gianluca Zanca, Antonino Belfiore, Thomas Mangano, Emilio La Rosa, Rosy Berte', Stella Ziino

Accadde alle Eolie. 6 Agosto 2010 : Ispra, pesci rivelano area vulcanica nel mare di Panarea


REGIONE: EDILIZIA POPOLARE, NUOVE RISORSE PER COMUNI E IACP

Una nuova opportunità per i Comuni e gli Istituti autonomi per le case popolari dell’Isola per ristrutturare e recuperare propri immobili destinati all’edilizia residenziale. Dalla Regione Siciliana, come prevede la circolare emanata dal dipartimento delle Infrastrutture, guidato da Fulvio Bellomo, arriveranno circa dodici milioni di euro per ripristinare alloggi e mettere a norma, dal punto di vista energetico e antisismico, strutture ormai fatiscenti.
Si tratta del Programma approvato con decreto ministeriale nel maggio del 2015 e che già aveva consentito di impiegare risorse per trentacinque milioni di euro destinate a oltre mille interventi, ciascuno dei quali finanziato, in media, con 35 mila euro. Adesso, l’ulteriore finanziamento consentirà di erogare un contributo che potrà arrivare fino a cinquanta mila euro per alloggio.
“E’ una risposta concreta - sottolinea il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci - al problema, sempre pressante, del disagio abitativo. Abbiamo la possibilità, attraverso i Comuni e gli Iacp, di venire incontro all'esigenza che hanno le fasce sociali più deboli di condizioni vivibilità soddisfacenti innalzando il livello, in termini di qualità e di sicurezza, dei luoghi che accolgono interi nuclei familiari, a cominciare proprio dalla loro staticità”.
Gli interventi che potranno essere finanziati vanno, appunto, dalla messa in sicurezza delle componenti strutturali degli immobili attraverso l’adeguamento sismico, al superamento delle barriere architettoniche; dalla rimozione di materiali nocivi, come il piombo e l’amianto, all’efficientamento energetico con il miglioramento dei consumi e la loro riduzione di almeno il 30 per cento rispetto all’ultimo biennio.
Le proposte di intervento, che dovranno essere presentate entro il primo febbraio, dovranno essere localizzate nei Comuni con oltre diecimila abitanti, classificati ad alta tensione abitativa o a disagio abitativo, e verrà data priorità a quelle accompagnate da progetto già esecutivo. I lavori finanziati dovranno essere avviati entro dodici mesi dalla concessione del contributo e ultimati entro ventiquattro mesi dal loro inizio.
La circolare, già presente sul sito del dipartimento Infrastrutture e mobilità, sarà pubblicata per estratto sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana.

Oggi è il 4 Gennaio. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Tramonto visto da Acquacalda (Lipari) -
Santo del giorno: Sant'Angela da Foligno - 

Santa Angela da Foligno


Vissuta tra il 1248 e il 1309. Nata a Foligno da buona famiglia, dopo il matrimonio condusse una vita mondana e sregolata fino a che non si convertì e si fece terziaria francescana; dopo la morte del marito e dei figli si diede completamente a Dio ed alla penitenza e nel 1291 divenne il capo di un grande gruppo di terziari maschi e femmine il Terz'ordine Francescano. Su richiesta del suo confessore fra' Arnaldo, Angela gli dettò un memoriale delle sue visioni di estasi, nelle quali si rivela come una delle più grandi fra le mistiche.
Questa autobiografia spirituale mostra i trenta passi che l'anima compie raggiungendo l'intima comunione con Dio, attraverso la meditazione dei misteri di Cristo, l'Eucaristia, tentazioni e penitenze. Il Memoriale rappresenta la prima sezione di quello che noi conosciamo come il Liber, uscito in edizione critica a cura di Thier e Calufetti nel 1985. La seconda parte, nota come Instructiones, contiene invece documenti religiosi di vari tipo curati da diversi (ignoti) redattori, tra cui le lettere che Angela spediva ai suoi figli spirituali.
Il suo culto fu confermato nel 1693 da papa Innocenzo XII e canonizzata da Papa Francesco il 9 ottobre 2013.

giovedì 3 gennaio 2019

Mare sempre più da paura ad Acquacalda. Riprese in tempo reale (20 : 45) di Gianluca Saltalamacchia

Acquacalda, mareggiata da paura in corso (foto e video)





(Per le foto e il video si ringrazia Daniele Cincotta) Sulle Eolie imperversa il maltempo ed Acquacalda è al centro di una mareggiata da paura. Il video e le foto si riferiscono al pomeriggio ma, in serata la situazione è decisamente peggiorata.

Lotta al randagismo. Preziosa sinergia tra Amministrazione ed ENPA


Come eravamo : Processione di Pasqua a Lipari (primi anni del 1900)


Operazione "confine illegale" della CP - Guardia Costiera di Milazzo. Sequestrati 230 kg. di prodotto ittico sanzioni per oltre 60 mila euro

Nei giorni scorsi, nell’ambito dell’operazione complessa di vigilanza pesca disposta dal Comando generale del corpo delle Capitanerie di porto denominata “Confine illegale”, è proseguita l’attività di controllo da parte del personale del compartimento marittimo di Milazzo per prevenire e reprimere illeciti in materia di pesca marittima e commercializzazione di prodotto ittico. I controlli si sono svolti presso i punti di sbarco del pescato, a bordo delle unità da pesca, presso ristoranti e rivendite al dettaglio di prodotti ittici.
Durante l’attività sono stati riscontrati numerosi illeciti: presso sette pescherie nei comuni di Milazzo, Patti e Sant’Agata è stata accertata la somministrazione di prodotto ittico in assenza della prevista documentazione attestante la provenienza. Detto prodotto è stato dichiarato dal competente servizio veterinario dell’Asp non idoneo al consumo umano e pertanto avviato alla distruzione. In una delle citate rivendite nel comune di Milazzo sono stati inoltre rinvenuti esemplari sotto la taglia minima consentita, appartenenti alla specie ittica “tonno rosso” e, pertanto, sono state avviate anche le pertinenti procedure amministrative finalizzate alla sospensione dell’esercizio commerciale.
Sono stati effettuati anche numerosi controlli presso locali di ristorazione. Anche durante questa attività sono stati riscontrati numerosi illeciti, in particolare presso ristoranti di Milazzo è stato rinvenuto prodotto ittico commercializzato oltre la data di scadenza, prodotto privo della necessaria documentazione per verificarne la tracciabilità. In un altro locale, sempre nel comune di Milazzo, è stato contestato il tentativo di frode in commercio ad un ristoratore che somministrava prodotto ittico decongelato senza fornire le necessarie informazioni ai clienti.
In un servizio predisposto con personale della Polizia stradale è stato, inoltre, accertata e contestata ad un trasportatore, la commercializzazione di prodotto ittico in cattivo stato di conservazione.
Il gommone GC A64 della Guardia Costiera di Milazzo ha, inoltre, recuperato in mare due attrezzi utilizzati da pescatori non professionali, più precisamente due palangari derivanti della lunghezza di circa 1.000 mt., impiegato per la cattura di pescespada, entrambi posizionati illegalmente nello specchio acqueo antistante il lungomare di Villafranca e la riviera di ponente di Milazzo.
A conclusione dell’operazione complessa denominata “confine illegale” nel compartimento marittimo di Milazzo sono state irrogate sanzioni amministrative per un importo complessivo superiore a 60.000 euro, sequestrati circa 230 Kg. di prodotto ittico e sono state redatte 2 informative di reato alle competenti Procure di Barcellona P.G. e Patti.
L’attività di controllo e vigilanza a cura della Guardia Costiera di Milazzo continuerà su tutto il territorio di competenza per verificare il rispetto della politica comune della pesca anche in merito all’osservanza delle norme inerenti gli attrezzi di pesca utilizzati, la tracciabilità/rintracciabilità del prodotto ittico in tutte le fasi della commercializzazione, a tutela delle risorse ittiche, dell’ambiente marino ed a garanzia della sicurezza alimentare del consumatore.

Eoliani che non ci sono più (Deceduti a Novembre - Dicembre 2018) durata slide : 1 minuto e 6 secondi

Riprendiamo la pubblicazione dei volti degli "Eoliani che non ci sono più" con i deceduti a Novembre - Dicembre 2018. 
In questa slide: Antonino Iacono, Antonio Pellegrino, Bartola Monteleone in Pittari, Cristina Curkovski in D'Ambra, Domenico Marocchini, Enrico La Torre, Felice Cannistrà, Giovanni Casamento, Giuseppa Mollica ved. Barile, Giuseppe Lo Schiavo, Giovanni D'Amico, Lino (Pinuccio) Casserà, Maria Spanò ved. Cincotta, Masina Mannello in Di Maro. 
Nei prossimi giorni pubblicheremo la slide con i volti di tutti i cari eoliani che ci hanno lasciato nell'anno appena trascorso. 

Buon Anno ai lettori di Eolienews

Eolie, è di nuovo isolamento

Neanche il tempo di rompere l'isolamento di Alicudi, Filicudi, Panarea, Stromboli e Ginostra, che durava dal 31 Dicembre, che alle Eolie si è ritornati di nuovo nella morsa del maltempo e del mare in tempesta. L'imperversare del gelido e forte vento di tramontana, con contestuale intensificarsi del moto ondoso, sta rendendo impossibile ogni tipo di collegamento da e per la costa sicula. Sospeso anche il collegamento in nave Milazzo - Eolie - Napoli. Per trasferire un dializzato, necessario dell'idonea terapia, da Salina a Lipari è dovuto intervenire l'elisoccorso. L'aliscafo, fermo a Rinella, a causa del mare in tempesta che avrebbe reso altamente a rischio la navigazione, non ha potuto, infatti, mollare gli ormeggi.
Il mare in tempesta, come avviene ormai sempre più spesso, ha invaso ampi tratti della via Marina Garibaldi di Canneto, rendendo difficoltosa la circolazione autoveicolare.

Ricordando ... Caterina Provvidenti ved. Cincotta

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Giuseppe Saporita, Giulia Lauricella, Ersilia Cocco, Cate Persiani, Rosa Virgona, Sara Geraci, Carlo Colonna, Gianluca Galletta, Giuseppe Galeano, Alessia Giardina, Ludovica Villanti, Lica Tibuleac, Salvatore Paino, Francesco Cannistraci, Leon Manuel Rizzo, Tindara Paino.

Accadde alle Eolie. 8 Aprile 2009 : Canneto, primi bagni e primi topless della stagione.


Spettacolo dell'ASD Twirling il 4 Gennaio a Lipari