Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 2 febbraio 2008

Pomice: L'on. Panarello scrive all'assessore Formica

Occorre inserire gli ex lavoratori dell'Italpomice di Acqucalda nell'ambito delle attività socialmente utili. Lo ha evidenziato l'on. Filippo Panarello(DS) in una lettera inviata all'assessore regionale al Lavoro Santi Formica. Plaudendo all'inserimento dei lavoratori ex Pumex nella lista di mobilità regionale, costituente il primo passo verso uno sbocco occupazionale ai lavoratori esplusi dal processo produttivo, il deputato regionale evidenzia come “la delibera della commissione regionale per l'impiego non include i lavoratori ex Italpomice determinando una situazione di inaccettabile disparità, seppur giustificata da una diversa classificazione dell'azienda, tra dipendenti dello stesso gruppo industriale e impegnati nella medesima attività produttiva. L'on. Panarello, in conseguenza di ciò, ha chiesto all'assessore Santi Formica di volere individuare “una soluzione positiva per gli ex lavoratori Italpomice già penalizzati sul piano della tutela sociale non devono essere esclusi dalla possibilità di un reimpiego nelle attività della Beni Culturali S.p.A.”.

venerdì 1 febbraio 2008

Brevi da Lipari

"Il mare d'inverno" è l'appuntamento di Fare Verde per ricordare a tutti che il mare e le spiagge, con i loro problemi, esistono per dodici mesi all'anno e non solo durante il periodo estivo. E' una occasione, non solo per lanciare un grido di allarme contro l'indifferenza e per l'impegno attivo di ognuno di noi in difesa del mare, ma anche per verificare lo stato di salute dei nostri litorali, le cause del loro inquinamento e per stilare il consueto censimento dei rifiuti piu' invadenti.Quella del 2008 è la 16° edizione e si svolgerà domenica 3 febbraio. A Lipari, a partire dalle 9.00, sarà interessata la spiaggia di Acquacalda.

Arriverà domenica, salvo imprevisti, il cassone che sarà utilizzato per il prolungamento del lato sud di Marina Corta. Tre complessivamente i cassoni che saranno utilizzati.

Stromboli: Che fine ha fatto il dragaggio del porto di Scari?

Carlo Lanza, presidente della circoscrizione di Stromboli, solleva ancora una volta la questione del dragaggio dell'area antistante uno approdi del porto di Scari. “Era stato garantito- ha dichiarato- che il dragaggio avrebbe avuto inizio il 18 gennaio ma a quest'oggi non si è visto nessuno con la conseguenza che, in caso di avverse condizioni meteomarine che impediscono di operare nell'approdo non insabbiato, gli aliscafi sono costretti ad invertire la rotta e a riportare al porto di partenza chi invece dovrebbe sbarcare nell'isola”

Piano di gestione sito Unesco: Le "controsservazioni" di La Greca

Una copiosa documentazione dal tema "Piano di gestione sito Unesco delle Eolie-Parere negativo alle osservazioni del sindaco di Lipari" è stata inviata dal segretario dei Ds Pino La Greca all'assessorato ai Beni Culturali ed ambientali e della P.I. Dipartimento Beni culturali,ambientali e E.P. e per conoscenza all' Assessore al Territorio ed Ambiente, al Dirigente generale del Diparimento Ambiente, all'Assessore Regionale Industria, al Corpo Regionale Miniere- Distretto Minerario di Catania, all'Assessore al Turismo Telecomunicazioni e Trasporti, al Dirigente Generale al turismo telecomunicazioni e trasporti, al Sindaco del Comune di Leni,
al Sindaco del Comune di Malfa, al Sindaco del Comune di Santa Marina Salina, alla Presidenza della Regione Siciliana- Ufficio Isole Minori – servizio II, alla Provincia Regionale di Messina, alla Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Messina, all'associazione Legambiente, al Comitato di Indirizzo c/o Dipartimento Programmazione Regione Siciliana, al Prof. Pier Luigi Petrillo- Coordinatore Gruppo Lavoro Unesco Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, al Dipartimento per la ricerca l'innovazione e l'organizzazione Ufficio Unesco.
In premessa La Greca ha scritto: "Soltanto in data 17 gennaio 2008, nel corso della seduta del Consiglio Comunale avente ad oggetto: “Piano di Gestione del sito Unesco Arcipelago delle Eolie”, il sindaco di Lipari ha letto in aula le osservazioni presentate dall'Amministrazione Comunale al suddetto piano in riscontro alla nota 2484 del 11.01.2008 dell'assessorato Regionale ai BB.CC.AA., che invita a fare pervenire entro le ore 14,00 del giorno 15 gennaio 2008 le eventuali osservazioni.
Le osservazioni dell'Amministrazione Bruno, tuttavia, non sono state discusse dal Consiglio e pertanto i consiglieri comunali di minoranza, quali rappresentanti dei partiti che rappresentano la minoranza in consiglio comunale e quasi la metà dell'elettorato del Comune di Lipari, non hanno potuto esprimere un proprio esteso parere sulle principali problematiche evidenziate dal Sindaco Bruno.
Preliminarmente dobbiamo affermare che in data 14 gennaio 2008 si è tenuto un incontro indetto dall'amministrazione con la popolazione ritenuto dallo stesso sindaco “deludente” per la scarsa partecipazione (circa 50 persone in tutto, fra consiglieri comunali ed assessori)" . Il testo integrale in www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

Stromboli: Possibili danni ambientali a Ficogrande?

Una forte “denuncia” arriva dal presidente del consiglio di quartiere di Stromboli Carlo Lanza sulla modalità con cui si stanno eseguendo i lavori di demolizione del semi-distrutto scalo portuale di Ficogrande che, successivamente, dovrà essere ricostruito con i fondi della messa in sicurezza dei porti eoliani. “Tonnellate di materiale- ha denunciato Lanza, che si è rivolto anche al Circomare Lipari, stanno finendo in mare durante la fase di demolizione della struttura e, sino ad oggi, nessuno ha pensato di rimuoverli. Si aspetta forse che una possibile ondata di maltempo dissemini il materiale in lungo e in largo creando gravi danni ambientali in un'ambiente che non bisogna dimenticare ha contribuito e non poco a fare delle Eolie un sito Patrimonio dell'Umanità?”.
I lavori di Stromboli-Ficogrande se li è aggiudicati la ditta Graziano costruzioni di Roma.
Nella foto: Carlo Lanza

Panarea: Abusi in corso a Cala degli Zimmari?

Interrogazione-denuncia del consigliere Pietro Lo Cascio all'amministrazione comunale di Lipari e al comandante della Polizia Municipale. Il consigliere segnala "gravi danni ambientali in località Cala degli Zimmari nell' isola di Panarea". "Durante un sopralluogo effettuato in data 29.01.07 in località Cala degli Zimmari nell’isola di Panarea, lo scrivente ha potuto constatare come un’ampia porzione dei depositi sabbiosi naturali che esistono a monte della suddetta spiaggia, nel tratto compreso tra le quote altimetriche di 15-20 e 35-40 m s.l.m., siano stati profondamente modificati e alterati da interventi di chiara natura antropica; gli stessi, infatti, si presentano attualmente incisi dall’apertura di piste realizzate certamente con mezzi meccanici per movimentazione terra; inoltre, buona parte del pendio è stato trasformato artificialmente in un pianoro, dove giacciono cumuli di sabbia rimaneggiata e insistono ampie voragini e sbancamenti; nel pianoro, inoltre, insiste un deposito di grosse pietre di natura estranea alla tipologia geologica del sito. Dette piste conducono a un ingresso, carrabile, posto in corrispondenza dell’ultimo tratto della strada comunale che collega la contrada Drautto con la spiaggia di Cala degli Zimmari. Il sito in questione-continua Lo Cascio- riveste un notevolissimo valore naturalistico, documentato da ampi riferimenti in letteratura".
"Allo scopo di scongiurare ogni ulteriore e grave danno ambientale nell’area in questione, e di procedere all’accertamento relativo alle effettive responsabilità di chi ha procurato ciò" il consigliere Lo Cascio invita il Comandante della Polizia Municipale e i Responsabili degli Uffici Competenti "a intervenire con urgenza nel sito oggetto della presente segnalazione per accertare responsabilità e perseguire gli eventuali illeciti che dovessero essere riscontrati"

Lipari: Seppure sotto tono è Carnevale

Prima manifestazione carnascialesca questa mattina a Lipari. Sul corso Vittorio Emanuele hanno sfilato, unitamente alle insegnanti e a qualche mamma in maschera, gli alunni della scuola materna e dell'asilo di Lipari. Un momento di grande gioia e allegria che ha coinvolto anche gli adulti.
Intanto il comune di Lipari ha reso noto il calendario delle manifestazioni organizzate per il Carnevale 2008:
Il 3 febbraio alle 20,30, quinta festa di Carnevale. Si terrà al Centro sociale comunale per anziani di Via Mons. Bernardino Re;
Il 4 febbraio alle 10,00 Carnevale dei bambini : giochi, balli,magie e tesori.Sfilata delle mascherine lungo il Corso Vittorio Emanuele di Lipari;
Il 5 febbraio alle 18,30, Artisti di strada in festa : musica, balli, giochi e… tanto divertimento.
Alle 21,00 D.J. per strada
Entrambe le manifestazioni si terranno sul Corso Vittorio Emanuele di Lipari
Nell'ambito di iniziative portate avanti autonomamente da privati o associazioni : Domenica 3 febbraio 2008 alle ore 16.00 nella piazza “Maria SS. Del Rosario” di Lami pomeriggio difesta in maschera per adulti e bambini. La manifestazione e' organizzata dall'associazione Borgata Lami, presieduta da Saverio Merlino.
Certo non è il Carnevale di una volta, parliamo di quello con carri e gruppi mascherati organizzato dallo Snoopy club (vedi foto), ma bisogna accontentarsi.

Judo: Eoliani di scena ad Avola

Domenica prossima si disputerà ad Avola un torneo di judo riservato agli atleti juniores in vista della Fase di Qualificazione regionale che si terrà a a fine febbraio. Per lo Sporting Club Judo Lipari parteciperanno, Paolo Mezzapica (kg .66) ed Alessandra Resinaro (kg. 57).
Nella foto: tecnici, dirigenti e judoka dello Sporting club

Brevi da Lipari

La ditta Montalto, praticando il ribasso del 7, 331% su un importo a base d’asta di 509 mila 949 euro, si è aggiudicata i lavori di adeguamento del pontile di Porticello , finanziati con decreto dell’assessorato regionale ai Lavori pubblici e che rientra nell'ambito della messa in sicurezza dei porti eoliani. Obiettivo: il prolungamento e la sistemazione in radice del molo con contestuale dragaggio dei fondali.
(nella foto: carabinieri sul pontile di Porticello)

La via prof. Emanuele Carnevale di Lipari, chiusa da diversi anni a causa di smottamenti, sarà interessata da lavori tendenti a favorirne la riapertura, fra questi quelli necessari di consolidamento. Al comune di Lipari è stata effettuata la relativa gara se l'è aggiudicata una ditta di Randazzo. L'importo a base d'asta era di circa 295.000 euro.

giovedì 31 gennaio 2008

Gli ex lavoratori Pumex nelle liste di mobilità

La commissione regionale per l'impiego, riunitasi a Palermo, ha inserito gli ex lavoratori della Pumex di Lipari nella lista regionale di mobilità. L'argomento era stato inserito, su specifica richiesta dell'assessore al Lavoro Santi Formica, al primo punto dell'ordine del giorno. L'integrazione della documentazione, la veloce istruttoria dell'ufficio regionale del Lavoro, accompagnata da parere favorevole, ha consentito alla commissione un agevole esame della richiesta di mobilità, concessa per sussistenza dei requisiti.
A seguire verranno sviluppati i passaggi successivi e cioè l'utilizzo dei lavoratori in attività socialmente utili presso il comune di Lipari e il museo, in attesa della loro stabilizzazione occupazionale attraverso la Beni culturali S.p.A. Nella fase iniziale, cioè prima della stabilizzazione, l'assessorato regionale al Lavoro ha dato la disponibilità ad erogare agli ex lavoratori della pomice, durante la loro utilizzazione diretta nelle attività socialmente utili, una cifra integrativa in aggiunta a quella prevista dalla mobilità.
”Abbiamo impresso- ha dichiarato l'assessore Santi Formica- un'accellerazione complessiva all'iter burocratico per chiudere nel più breve tempo possibile la vicenda Pumex, nel rispetto del lavoro, dei livelli occupazionali. Si chiude-ha concluso Formica-un capitolo di disagio sociale e di incertezze e si apre un ventaglio di operazioni dalla forte valenza inclusiva che scriveranno la parola fine ad una vicenda che interessa alcune decine di lavoratori e padri di famiglia, per i quali mi sono battuto fin dal primo momento”.
Soddisfazione è stata espressa dal presidente del consiglio comunale Pino Longo che ha seguito la vicenda sin dall'inizio. Longo si è già messo al lavoro per la predisposizione della domanda da presentare al centro per l'impiego.

mercoledì 30 gennaio 2008

Lingua: Operazione di recupero dell'aliscafo Gigliola M.

Sono iniziate a Lingua, nell'isola di Salina, le operazioni per disincagliare l'aliscafo Gigliola M. della Ustica lines finito in prossimità della spiaggia del Brigantino il 3 novembre scorso. Sono arrivati un pontone da Gela, tecnici e sommozzatori che valuteranno se tentare di sollevare il natante o se bisogna invece sezionarlo. Dopo il recupero del Gigliola M., I cui tempi sono stimati in circa una settimana, si procederà alla bonifica del sito. Come si ricorderà prima di Natale era già stato effettuato un tentativo di recupero che però è fallito. Nei giorni scorsi il consigliere comunale di Lipari, Adolfo Sabatini, aveva evidenziato come la presenza in zona del Gigliola M. rappresentasse “un impatto negativo e inquietante per i passeggeri degli altri aliscafi o delle navi che percorrendo quel tratto di mare sono costretti a scorgere il relitto abbandonato al suo destino”

Marina Corta: Comune e Genio Civile O.M. vanno incontro alla marineria




Non sono mancati i momenti di forte tensione (l'ultimo nel pomeriggio) ma alla fine il primo cassone dei tre previsti nell'ambito del prolungamento del braccio sud del porto di Marina sarà posizionato in modo leggermente diverso rispetto a quello che era il progetto. Un piccolo spostamento che non influirà sull'opera, essendosi mossi nell'ambito dei margini possibili e nel rispetto della conformazione dei fondali, ma che, in qualche modo, và incontro a quelle che erano state le richieste dei pescatori e del resto della marineria liparese. Questi, infatti, ritenevano che il modo in cui si stava posizionando il primo dei tre cassoni avrebbe ristretto, una volta completata l'opera, lo specchio acqueo creando una vera e propria piscina all'interno della quale le imbarcazioni avrebbero avuto difficoltà a muoversi.
Per trovare una soluzione vi è stato dapprima un incontro tra il sindaco Mariano Bruno, l'ingegnere Ferraco della ditta Scuttari (che sta eseguendo i lavori) e esponenti della marineria. In seguito un secondo incontro ha visto la partecipazione dell'ing. Fabio Arena del Genio civile opere marittime. A conclusione di quest'ultimo incontro si è deciso di provare a spostare leggermente il cassone(non ancora affondato). Decisione poi diventata definitiva.
Nelle foto: Le fasi dell'incontro e il cassone "contestato"

Brevi da Lipari

Indicava in modo originale e caratteristico il Corso Vittorio Emanuele di Lipari la targa, apposta su iniziativa congiunta del comune di Lipari e del Rotary club "Arcipelago eoliano".
Da qualche giorno sta lì "affissa" in uno dei muri del centro storico ad indicare il degrado, l'inciviltà e l'assoluta mancanza di rispetto della cosa pubblica e....forse...anche un pò di se stessi

Un motorino ha preso fuoco oggi pomeriggio intorno alle 14.00 lungo la via Francesco Crispi (Marina lunga). Richiesto l'intervento dei vigili del fuoco.

Mariano Bruno: "Potrei candidarmi alla Regione"

Il sindaco di Lipari Mariano Bruno(Forza Italia) sta valutando se candidarsi nella prossima consultazione elettorale a ricoprire un posto all'Assemblea regionale siciliana. Lo ha annunciato il primo cittadino di Lipari a margine di una riunione con la maggioranza consiliare. "Non è la prima volta- ha sostenuto Bruno- che mi viene prospettata tale possibilità, questa potrebbe essere la volta buona. Comunque mi riservo di valutare i pro e i contro, tenendo ben presente che prima di tutto viene l'interesse della nostra collettività e la sua crescita economica e sociale". Intanto il dott. Bruno si concederà una "pausa di riflessione" a Madrid dove le Eolie hanno allestito uno stand nell'ambito della "Fiera di Madrid"

Brevi dalle Eolie

Il 5 febbraio prossimo, un folto gruppo di eoliani (composto da circa 70 persone) raggiungerà l’Australia, con un viaggio organizzato dal comune di Santa Marina Salina con un finanziamento dell’Assessorato Regionale al Lavoro e all’Emigrazione e con alcune sponsorizzazioni.
Si fermeranno nelle città di Sydney e di Melbourne sino al 21 febbraio per incontrarsi con le comunità eoliane che vivono nel continente australiano al fine di dare continuità ai rapporti socio-culturali fra le Eolie e l’Australia. Il programma prevede una serie di incontri a livello istituzionale, politico ed associativo a carattere culturale, sociale e religioso.
A Sydney il gruppo, guidato dal sindaco Massimo Lo Schiavo, sarà presente all’annuale festa dedicata a San Bartolomeo (patrono di Lipari e protettore delle isole Eolie) organizzata dalla locale “Associazione Isole Eolie- Confraternita di San Bartolomeo”.

Ennesimo “fulmine” sul collegamento Eolie-Napoli e viceversa. Il mototraghetto“Laurana” non tornerà in linea se non dopo Pasqua. Una situazione insostenibile specie se in linea sarà lasciata la tanto contestata “Isola di Stromboli”.

Trasporti integrativi: Quei 6 milioni di euro inutilizzati...

“L'emendamento presentato dall'on. Francesco Cascio che tendeva a stornare 500.000 euro dal fondo relativo ai trasporti marittimi per le isole minori al fine di bandire un concorso per le guardie forestali non avrebbe assolutamente comportato nessun taglio nei trasporti per le isole. Lo storno era stato proposto perchè l'on. Cascio, dopo un attento esame di quanto accaduto negli anni precedenti, si era accorto che annualmente ben 6 milioni di euro dei 33 destinati ai trasporti marittimi per le isole restano inutilizzati e che quindi una parte poteva essere impiegata per un fine importante e che avrebbero apportato un beneficio anche alle isole considerando i notevoli danni causati dagli incendi dello scorso anno ”.
La precisazione arriva dall'on. Basilio Germanà (Forza Italia) che, a fronte delle polemiche scatenatisi dopo la proposta di taglio(poi bocciata dall'aula), portata a conoscenza dell'opinione pubblica dall'on. Giovanni Ardizzone(UDC), ha contattato direttamente l'on. Cascio per chiedere ragguagli su questa iniziativa.
“Tutti sanno- ci ha dichiarato l'on. Germanà- quanto amore io nutra verso le isole, le Eolie in particolare, e, come di conseguenza, mai potrei giustificare iniziative che penalizzino queste realtà. Se le cose stanno cosi, come mi ha garantito il collega Cascio, è chiaro che l'uscita di un deputato attento come l'on. Ardizzone appare decisamente inopportuna e fuori luogo”.
Acquisita la precisazione dell'on.Germanà, che sicuramente dà un risalto diverso all'iniziativa del deputato regionale del suo partito, viene spontaneo chiedersi come mai in questi anni, a fronte delle tante lamentele sull'inadeguatezza dei servizi marittimi da e per le Eolie, nessuno dei politici regionali abbia “scoperchiato” la pentola di un residuo abbastanza consistente e che avrebbe permesso, ad esempio, l'effettuazione di uno dei tanti servizi marittimi integrativi più volte richiesti dal sindaco Mariano Bruno quale il doppio collegamento giornaliero con Filicudi.
nella foto: l'onorevole Basilio Germanà

Ciclo dell'acqua: La Sogesid ha presentato i progetti

Presentati al comune di Lipari e successivamente a Vulcano, da parte della Sogesid, società gestione impianti idrici, i progetti relativi al "Ciclo dell'acqua". Il tutto con grande orgoglio e soddisfazione del sindaco Mariano Bruno che la scorsa settimana ha definito gli ultimi dettagli alla Protezione civile a Roma, nelle sue vesti di commissario uscente. A disposizione trentaquattro milioni e ottocentomila euro finanziati dai Governi Berlusconi e Prodi.
Il programma della Sogesid, da un certo punto di vista definibile “braccio tecnico del Ministero dell'Ambiente” prevede il potenziamento dell'impianto di dissalazione di Canneto dentro che raddoppierà il quantitativo d'acqua dissalata(da un milione a due milioni di mc) in modo da rifornire anche l'isola di Vulcano. Nuovi sistemi di depurazione sono previsti sia per Lipari che per Vulcano. In quest'ultima sarà realizzata anche la rete fognaria.
(nella foto: Una vignetta sui depuratori)

martedì 29 gennaio 2008

Lipari: Furto alla CD Express

E' di circa 4.000 euro il bottino di un furto messo a segno nella notte fra lunedì e martedi a Lipari ai danni della CD Express, una società che si occupa di consegnare plichi, pacchi ed altro materiale in tutte le isole. I ladri sono penetrati all'interno dell'ufficio, sito nella parte sottostante il porto di Sottomonastero, forzando la porta d'ingresso. Secondo quanto trapela il denaro trafugato era quello proveniente dalle consegne nelle isole. Ad accorgersi del furto stamani all'apertura sono stati gli impiegati della società. E' stata presentata denuncia ai carabinieri.

Lipari: forte tensione a Marina Corta

Momenti di forte tensione oggi pomeriggio a Marina Corta al momento del posizionamento da parte della ditta Scuttari del cassone di prolungamento del pontile lato sud. I pescatori hanno contestato il modo in cui si stava posizionando ritenendo che non fosse il modo ideale. Sono intervenuti i consiglieri Megna e Fonti che hanno riportato la calma. Dopo aver contattato il sindaco i lavori sono stati momentaneamente fermati e domani sbarcheranno a Lipari il titolare della ditta, un ingegnere e Fabio Arena del Genio Civile opere marittime per un'incontro con i pescatori.

UDC: Ancora sul taglio da 500.000 euro

Comunicato stampa dell'Udc di Lipari
In riferimento al comunicato emesso dal P.D. circa la votazione sull'emendamento proposto all'ARS e bocciato, che prevedeva la sottrazione di Euro 500.000,00 dal capitolo relativo alle spese di collegamento con le isole minori, ci pare utile precisare: che quel comunicato innesca una sterile e inutile polemica nell'affermare che qualcuno se ne volesse prendere il merito. Noi abbiamo solo e giustamente ringraziato l'On. Ardizzone del gruppo UDC che con il suo intervento ed il suo voto contrario ha sostenuto anche con altri deputati le leggittime aspettative degli eoliani. Questo è un fatto riscontrabile da tutti e non una strumentalizzazione o un tentativo di attribuirgli meriti esclusivi che non abbiamo mai vantato. E' inutile precisare che un risultato in assemblea non è mai frutto della volontà di un unico deputato ma la somma dell'espressione di un voto convergente di più parlamentari.

Ginostra: per fortuna era giorno

Colto da infarto trova la forza per arrivare sino alla guardia medica a Ginostra ma il suo soccorso, nonostante l'impegno e la professionalità del medico di guardia, si è presentato ricco di difficoltà e... per fortuna... era ancora giorno.
P.W. 51 anni, cittadino cingalese, il netturbino della frazione, probabilmente deve anche ad alcuni ginostresi la sua vita. Dopo l'arrivo alla guardia medica il cingalese è stato sottoposto dal dott. Vito Russo ad un elettrocardiogramma effettuato tramite il cardiotelefono, collegato all'unità coronarica dell'ospedale di Milazzo. Un'assistenza difficile perchè il medico da solo (non è previsto infatti personale di supporto) doveva contemporaneamente lavorare sul cardiotelefono e sul paziente e nello stesso tempo organizzare il trasporto con l'elicottero del 118, rendendosi necessario il trasferimento del paziente al Papardo di Messina. Da qui la richiesta di aiuto ad alcuni giovani che si sono improvvisati infermieri e barellieri.
Come anticipato, per fortuna (se così si può dire), il tutto è accaduto in pieno giorno. Se fosse accaduto di notte, infatti, il mezzo del 118 non sarebbe potuto atterrare perchè l'elisuperficie di protezione civile è al buio da oltre due mesi e, nonostante le continue sollecitazioni, anche del presidente della circoscrizione Carlo Lanza, nessuno è ancora intervenuto.
Nella foto: l'elisuperficie di Ginostra

Vela: La "Roma per due" cambia rotta

La XV edizione della Roma per 2 e della Roma per Tutti, la classica regata di 535 miglia nata nel 1994, sul percorso Riva di Traiano-Capri-Lipari e ritorno, con equipaggio doppio o numeroso, avrà un nuovo percorso. Il passaggio obbligato a Capri si è rivelato negli anni sempre più difficoltoso per la flotta, costretta sovente a lunghe attese a causa della mancanza di vento.Così il Comitato Organizzatore ha studiato una possibile diversa rotta ed ha deciso di fissare come nuovo passaggio obbligato l'isola di Ventotene, ottima boa naturale, che dista 110 miglia dal porto di partenza e che consentirà un primo rilevamento della flotta da parte della giuria. Le barche partecipanti dovranno passare tra le isole di Ventotene e Santo Stefano, lasciando l'isola di Ventotene a dritta all'andata e a sinistra al ritorno. Il passaggio di Lipari rimane invariato.
Appuntamento quindi al 20 aprile, per il via che sarà dato come al solito dal Porto Turistico Riva di Traiano, sul nuovo percorso di 526 miglia: Riva di Traiano - Ventotene - Lipari - Ventotene - Riva di Traiano.

Il consigliere Casilli richiede atti all'ufficio programmazione

Interrogazione e richiesta fornitura di atti dall’Ufficio Programmazione da parte del consigliere Antonio Casilli (FI)
"Premettendo che lo scrivente ha più volte richiesto personalmente e informalmente al responsabile del servizio di che trattasi di essere informato sulle varie iniziative intraprese da codesto spett. le Ufficio, considerato che il consigliere comunale non può assolutamente essere informato di quanto accade presso la propria amministrazione dalla stampa e considerato inoltre che a tutt' oggi non si è avuto nessun riscontro, non comprendendo il perché, in riferimento a ciò;
chiede:
quanti progetti sono stati presentati, e di che natura; quanti sono stati finanziati, quali e con quale cifra; quanti sono stati conclusi e copia di tutta la documentazione in rendicontazione se ne sono state fatte; in riferimento all’Ufficio Programmazione, al PIT, ai Progetti attivati e da attivare chiedo di sapere se sono stati nominati consulenti e/o collaboratori; se vi sono dei consulenti chiedo di sapere a che titolo e se sono stati forniti di attrezzature e/o software, chiedo inoltre alla lettera tutte le rendicontazioni e liquidazioni effettuate; di essere informato in futuro di tutte le attività che codesto ufficio intraprenderà in favore e nell’interesse della comunità eoliana e delle isole minori; al Segretario Comunale che legge, quali sono i requisiti professionali e/o di servizio per ricoprire la carica di Project Manager; quanti e quali sono i progetti denominati conformi e finanziati dall’Assessorato Regionale Lavori Pubblici.
Infine chiedo di sapere se sono stati persi dei finanziamenti e se vi sono delle responsabilità che possano causare danno all’erario".

Judo: Alessandro Vitagliano 2° a Taranto al "Trofeo Italia"

Secondo posto alla prima giornata del circuito “Trofeo Italia”, disputato a Taranto, del judoka eoliano Alessandro Vitagliano. Il 13 enne atleta dello Sporting club (Esordienti B, categoria 55 chilogrammi) ha vinto tutti gli incontri ad eccezione della finale. Il circuito prevede altre 4 gare che si disputeranno a L'Aquila, Bellizzi, Athena Lucana e a Roma dove si svolgerà, contestualmente, la finale del Campionato Italiano Esordienti.Alessandro , con il secondo posto di Taranto, ha guadagnato 8 punti per il "Trofeo Italia".
Nella foto: Alessandro Vitagliano sul podio a Taranto

lunedì 28 gennaio 2008

Brevi

Sarà presentato domani pomeriggio alle 15.00 al comune di Lipari il progetto definitivo del “ciclo delle acque”. Lo ha annunciato il sindaco Mariano Bruno.
Un progetto, finanziato dai Governi Berlusconi prima e Prodi poi, per un importo complessivo di 38 milioni e 600.000 euro. Dovrebbe, una volta completato, consentire alle Eolie di affrancarsi dal rifornimento a mezzo navi cisterna e migliorare sia le strutture idriche che fognarie.

Domani a Palermo si riunirà la CRI (commissione regionale per l'impiego) che procederà all'approvazione delle liste di mobilità per quanto riguarda gli ex operai della pomice di Lipari. Ciò permetterà agli ex lavoratori di essere disponibili, in un primo momento. per attività socialmente utili da espletare al comune e al museo.

Trasporti: Il PD "i 500.000 mila euro li abbiamo salvati noi"

"L'impegno del Partito Democratico nel corso del dibattito all'Ars sulla finanziaria ha permesso di 'salvare' 500 mila euro che stavano per essere sottratti ai trasporti per le isole minori a cominciare da Lampedusa e Linosa".
Lo sostiene Antonello Cracolici, capogruppo del Pd, che attribuisce a se stesso e al deputato Franco Rinaldi la proposizione dell'emendamento, approvato dall'Ars, per impedire lo spostamento dei fondi.
"Si tratta - dicono i due esponenti del Pd - di somme destinate a servizi importanti, ad esempio il trasporto passeggeri e lo smaltimento rifiuti, che stavano per essere utilizzate per bandire un concorso per le guardie forestali. Concorso che, sia chiaro, si può e si deve fare, ma 500 mila euro per un bando è davvero un'esagerazione. E poi non si deve fare sottraendo fondi alle isole minori che ne hanno un gran bisogno, ad iniziare dalle Isole Eolie".
"Anche in questa occasione - conclude il capogruppo Cracolici - il Pd ha dimostrato di saper svolgere fino in fondo il proprio ruolo, e dispiace che oggi qualcun altro cerchi di prendersi il merito di una battaglia parlamentare che abbiamo portato avanti con successo e determinazione".

Il consigliere Casilli sollecita la fornitura di atti

Un sollecito per fornitura di atti è stato inoltrato dal consigliere comunale di Forza Italia, Antonio Casilli(nella foto)al sindaco del comune di Lipari, all' assessore Giulio China, al Presidente del Consiglio comunale, al Responsabile del 4° servizio e al Dirigente del 4° servizio. Il testo:
"Con riferimento al primo verbale della commissione consiliare “SERVIZI ELETTRICI, IDRICI E FOGNARI, CIMITERI, ECOLOGIA ECC.” da me presieduta in data 12 settembre 2007, nel quale si richiedevano notizie in merito ai servizi in questione, vista l’impossibilità ancora ad oggi, a più di tre mesi dalla data della richiesta, di essere messo a conoscenza dei vari quesiti richiesti, (senza entrare nel merito per adesso sulle varie risposte ottenute dal sottoscritto dai vari dipendenti e dirigenti comunali,) considerate le richieste repentine dei consiglieri componenti la commissione Ecologia e Servizi e non ultimo le richieste scritte dal Gruppo Consiliare il Faro,
con la presente intima entro 10 gg a consegnare quanto richiesto trascorso tale termine lo scrivente si rivolgerà agli Enti competenti per perseguire responsabilità qualora ve ne siano".

Lipari: Strade dissestate interviene il consigliere Biviano

"Strade dissestate e abbandonate" è il tema dell'interrogazione che Giacomo Biviano, consigliere facente parte del gruppo consiliare di centro sinistra ha inviato al Sindaco del Comune di Lipari
Dott. Mariano Bruno, all’Assessore ai lavori pubblici e alla viabilità Rag. Corrado Giannò, al Presidente della Commissione Lavori Pubblici Geom. Gianfranco Guarino, al Dirigente del IV settore Dott. Domenico Russo, al Dirigente del III settore Arch. Biagio De Vita e per conoscenza al Presidente del Consiglio Comunale Rag. Giuseppe Longo.
Il testo integrale dell'interrogazione in www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

Il consigliere Sabatini: "Porti pubblici, ci sono i soldi"

Una interrogazione avente come tema "Utilizzo fondi del Quadro comunitario di sostegno 2007-2013- Programmazione e realizzazione opere" è stata presentata dal consigliere Adolfo Sabatini(Nuovo Giorno) al sindaco del comune di Lipari, dott. Mariano Bruno. Il testo integrale
"Ecco i soldi pubblici per realizzare i porti alle Eolie.-
Esordisco con questa affermazione, perché dalla lettura del "Programma Poliennale di Sviluppo economico e sociale aggiornamento 2007-2009 della Provincia Regionale di Messina, al paragrafo OBIETTIVO OPERATIVO 1.2.2. tendente a sviluppare la portualità Regionale, si legge testualmente "Potenziare e/o completare i porti di Lipari....." ed ancora " Porticcioli turistici alle Eolie..."
Infatti la decisione della Commissione Europea, come riportato dal documento, ha approvato in via definitiva il Programma Operativo Regionale FERS 2007-2013.-
Come già ho avuto modo di esternare sono contrario al progetto di massima che Lei mi ha mostrato alla presente dei comandanti Giuseppe Merenda e Lorenzo Russo (anche loro molto critici), mentre sono favorevole ad un porto commerciale che si estenda da Punta Scaliddi fino all´odierno molo a giorno, ed ad un porto turistico che si sviluppi dal distributore Agip al porto di Pignataro.
Si lascerebbe così libera la splendida baia di Marina Lunga, da sempre bellissimo biglietto da visita che chi raggiunge le Eolie.-
Nel ricordarLe che è anche possibile anche potenziare "i collegamenti eliportuali in particolare con le Isole Eolie.." e prevedere i collegamenti via mare dagli aeroporti di Catania e Reggio Calabria, con la presente la INTERROGO per sapere:
- se Lei e la sua giunta, vi siete adoperati per poter rientrare tra quei soggetti potenzialmente beneficiari ed interessati alla realizzazione e gestione dei porti turistici;
- se avete previsto aree dove realizzare elisuperfici;
- se avete studiato un piano di collegamento tra i citati aeroporti e le Eolie.-
Vista l´imminente scadenza si richiede risposta scritta in tempi brevi".

Palpeggiò una turista: Eoliano a giudizio

Durante una escursione alle Terme di San Calogero a Lipari due turiste francesi hanno dovuto fare I conti con l'atteggiamento di un uomo, Angelo Mammana di Lipari che si era proposto come guida turistica. Il GUP Antonino Zappalà, ha rinviato a giudizio l'uomo con l'accusa di abusi nei confronti di una delle due turiste. Questi dovrà comparire in tribunale nell'udienza del prossimo 27 marzo, per rispondere dell'accusa di abuso dopo la denuncia che una delle due donne ha presentato ai carabinieri dell'isola, al ritorno dall'escursione.La turista ha sostenuto che durante l'escursione allo stabilimento termale, effettuata nel 2006, il Mammana(successivamente identificato da I carabinieri), che aveva insistito per fare da cicerone, l'avrebbe palpeggiata con insistenza. La donna non ha potuto reagire perché in quel momento era impegnata con entrambe le mani per scattare una foto del sito.
L'accusa sostenuta dal pubblico ministero Olindo Canali, dopo aver ricostruito l'accaduto sulla scorta della denuncia delle due turiste, ha chiesto il rinvio a giudizio del Mammana, il quale ha respinto con determinazione le accuse. L'uomo è difeso dall'avv. Piero Emanuele.

domenica 27 gennaio 2008

Brevi da Lipari

Il progetto definitivo delle opere relative al “ciclo dell'acqua” sarà presentato martedì prossimo alle 15.00 al comune di Lipari.
Lo ha annunciato il sindaco di Lipari, ed ex commissario straordinario per l'emergenza, Mariano Bruno al rientro da Roma dove al Dipartimento della Protezione civile si sono “limati” gli ultimi particolari.
A disposizione per la realizzazione delle opere, fra cui il potenziamento del dissalatore di Lipari e la condotta sottomarina per Vulcano vi sono 38 milioni e 600 mila euro finanziati dai governi Berlusconi prima e Prodi poi.
Impresa dei ragazzi della Ludica Lipari che sabato, nell'anticipo del campionato di seconda categoria, ha superato in trasferta il quotato Bastione per 2 a 1. Le reti degli eoliani sono state messe a segno da Renzo Giunta(rigore) e Zagami. Una vittoria che per Currò(nella foto) e compagni, oltre che fare morale, fà classifica.

Lipari: Rissa e atti vandalici

Danni per circa 3.000 euro per una attività di ristorazione(nelle foto) ubicata in pieno centro storico a Lipari.
E' stata letteralmente scardinata e distrutta buona parte della recinzione in legno del noto “Ritrovo Sottomonastero” di proprietà dell'imprenditore Giovanni Munafò, sito alla fine del centralissimo Corso Vittorio Emanuele.
Ad originare il tutto, secondo indiscrezioni, una rissa, scatenatasi all'alba , fra alcuni giovani. La scintilla? Sembrerebbe un “complimento” non gradito ad una ragazza. Nella zona sono state ritrovate anche alcune bottiglie di birra vuote sia intere che frantumate. A terra anche tracce di sangue.
Al di là della rissa l'ennesimo episodio di vandalismo richiama con forza la necessità di interventi da parte di chi opera nel sociale e da parte della pubblica amministrazione per attenzionare e risolvere un fenomeno sempre più dilagante legato, in prevalenza, al disagio giovanile

Panarea: Obiettivo ripresa dei lavori del "Welcome"

Se la magistratura darà il via libera al dissequestro e la Soprintendenza di Messina approverà le modifiche che si vorrebbero realizzare, il “Welcome” nell'area portuale di Panarea potrebbe finalmente essere completato. L'intenzione è quella di apportare delle modifiche all'opera in modo da renderla conforme, omogenea e armoniosa con l'ambiente circostante. In questo contesto è stato effettuato un sopralluogo sul “campo” al quale hanno partecipato il sindaco Mariano Bruno, il direttore dei lavori e due architetti, uno di questi grande amico dell'on. Stefania Prestigiacomo che, propietaria di una casa a Panarea, aveva raccolto e rilanciato nella primavera dello scorso anno le lamentele dei cittadini sulle modalità di realizzazione di quell'opera. Come si ricorderà l'intervento di prevalente arredo urbano dell'area portuale di S.Pietro, finanziato con circa 600 nell'ambito dei Patti Territoriali e con I fondi degli oneri di urbanizzazione, è stato dapprima bloccato dalla Sovrintendenza di Messina e poi è finito nel mirino della Procura della Repubblica di Barcellona.