Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 10 agosto 2013

Serata :"Vartuluzzu tra musica e poesia" nelle foto di Laura Lo Ricco e & (10° gruppo)

Cesare Battisti, Marina Garibaldi e segnaletica. Il signor Zibetti invita l'assessore Sardella a parlarne

Gent.mo Assessore Sardella
Oggi mi rivolgo solo a lei; mi è stato riferito che è l'artefice del senso unico sulla Marina Garibaldi.
Ieri, come probabilmente sa, dalle 18.00 alle 20.00 ho camminato su un tratto della via C. Battisti con un passeggino (ciò che dovrebbero poter fare tutti senza patema).
Il traffico, come facilmente intuibile, si è sensibilmente rallentato per ragioni di spazio e l'inquinamento direi che si è posizionato su livelli ragguardevoli.
Approfitto per scusarmi con gli abitanti di parte della via per il maggior inquinamento causato.
Desidero condividere con lei alcune considerazioni.
- Giovedi sera intorno alle 18.00 ho contato le auto posteggiate in divieto di sosta sul marciapiede lato mare della Marina Garibaldi dall'inizio della piazza a Unci: erano 53 oltre a non pochi scooters. Una multa per divieto di sosta di 30/40 euro per auto permetterebbe un incasso di 1500/2000 euro che  potrebbero essere utilizzati, ad esempio, per  l'installazione di dissuasori di parcheggio lungo tutta la Marina.
- Sulla Marina Garibaldi i bus ed altri mezzi circolano in senso contrario. Non c'è ombra di segnaletica verticale e tantomeno  orrizontale (striscia gialla continua riservata ai bus) che segnali agli automobilisti ignari che è un senso unico "sui generis". Oltre al rischio, che non ritengo trascurabile, direi che le disposizioni previste dalla legge mi paiono poco considerate.
-- Sono andato alla ricerca del limite di velocità previsto sulla via Battisti. Non ho avuto successo. Sarebbe doveroso oltre che necessario per legge porre la segnaletica ad ogni incrocio.
- Il cartello posto all'inizio della piazza San Cristoforo che indica la zona disco non è leggibile perchè coperto dalla palma. Inoltre su tutta la piazza la segnaletica non è ripetuta. " Vox populi" comunque dice che non è importante perchè la zona disco ormai è superata e non è più di attualità.
Non c'è polemica nella mie considerazioni che , da parte di qualcuno, potrebbero essere considerate" dettagli". Per me rispecchia un modo di operare un po  superficiale, approssimativo e probabilmente  non in regola con le varie disposizioni di legge.  Non fa onore all'Amministrazione Comunale.
Veniamo alla sostanza: via Cesare Battisti è un inferno. E' anche questo non è una novità.
Dovrebbe, anzi deve, avere la correttezza e la cortesia di spiegare ai cittadini le ragioni di fondo che l'hanno portata alla decisione del senso unico sulla Marina.
Sempre senza polemica, se è per permettere il posteggio irregolare di 50/80 auto sul lato mare senza sanzionarle, può essere una scelta forse  comprensibile ma certo non condivisibile.
Se ci sono altre motivazioni le espliciti e le discuta con gli abitanti della via Battisti. Tutte le persone, sottolineo tutte, con le quali ho avuto il piacere di dialogare non riescono a capacitarsi e capirne il  motivo e sono "leggermente" insofferenti.
Se ha un attimo di tempo venga a trovarmi domenica pomeriggio tra le 18 e le 20. Mi farebbe piacere conoscerla e capire.
Grazie e cordiali saluti
Enrico Zibetti

Antincendio. A Monterosa e Quattropani operativa la squadra antincendio del comune

Lipari può contare su nuove forze nell'ambito del settore antincendio. Da ieri è attiva una squadra, affidata  al coordinamento dell'ispettore Agostino Portelli che utilizza uno dei due mezzi della Protezione Civile (4x4) (2.000 di cilindrata) dotato di un piccolo serbatoio posto sul retro del mezzo. 
La squadra ha avuto il "battesimo del fuoco" (mai termine è più appropriato) la notte scorsa quando è intervenuta, unitamente ai vigili del fuoco, per la salvaguardia delle abitazioni di Monterosa minacciate dall'incendio. Per l'occasione sono intervenuti solo il coordinatore e il suo vice Gaetano Iacono.
Il mezzo è anche intervenuto a Quattropani.

Presentazione del libro Madreperla di Davide Cortese

COMUNICATO STAMPA
Durante la serata del 7 agosto, al centro studi di Lipari si è svolta la presentazione del settimo libro di Davide Cortese, Madreperla. In molti sono giunti alla lettura dei brani. Dalle prime letture si percepisce subito il candore e la freschezza delle parole, nel raccontare un profondo significato. Ed è forse proprio questo velo di semplicità che nasconde un concetto e la delicatezza nello svelarlo, a cogliere anche l'interesse dei giovani accorsi numerosi. Si nota anche come il mare e le sue isole siano state fonte di ispirazione.
Il libro è stato accolto con piacere ed entusiasmo dal pubblico di sempre ma anche dal nuovo. In collaborazione con l'autore e poeta Davide Cortese anche Ciccio Rizzo che ha commentato e ci ha introdotto alla presentazione di Madreperla insieme a Maria Pia Rizzo che in anteprima ha proposto alcune poesie del libro.
 Elisa Ceccarelli

La notte di fuoco e a Pianoconte si gioca impuniti "al gatto e al topo"

Come anticipato con varie notizie quella trascorsa è stata per Lipari una notte di fuoco
 I piromani, nonostante il vento che stava soffiando sull'isola, hanno preso di mira l'area del Monterosa, la montagna che separa il centro di Lipari dalla frazione di Canneto. Le fiamme hanno interessato entrambi i versanti e hanno creato veri e propri momenti di paura quando hanno lambito le abitazioni che si trovano a mezza costa. 
Notevole è stato l'impegno dei pompieri (vigile coordinatore Arena) del distaccamento di Bagnamare che, oltre a fronteggiare le fiamme che si allargavano sulla montagna sono accorsi mettendo in condizioni di sicurezza le abitazioni. 
L'intervento si concludeva tre ore e mezza dopo la mezzanotte ma, per i vigili del fuoco, non c'è stato neppure il tempo di “tirare il fiato” poiché, unitamente alla Forestale sono stati chiamati ad intervenire dalla parte opposta dell'isola per un incendio (anche questo di chiara natura dolosa) sviluppatosi in località “Sotto Chiesa Vecchia” nella frazione di Quattropani. Anche in questo caso, dopo un duro lavoro su un'area alquanto insidiosa, i vigili del fuoco e i forestali hanno avuto la meglio sulle fiamme. Da premettere che, intorno alle 12 e 30 di venerdì gli stessi vigili del fuoco erano dovuti intervenire in località Pirera a Pianoconte per il “solito” incendio, sviluppatosi per la tredicesima volta in meno di un mese in quell'area. Ma i piromani di località Pirera, che continuano a farla franca nonostante la ristrettezza della zona, dopo aver fatto tredici hanno fatto quattordici. Oggi, infatti, le fiamme sono tornate a svilupparsi dolosamente interessando i residui della sfalciatura effettuata da mezzi meccanici. Per fortuna non si è registrato nessun danno grazie al pronto intervento dei vigili del fuoco e della squadra antincendio della forestale. A questo punto, considerando che siamo al quattordicesimo rogo, appare più che necessario che si attenzioni (anche con appostamenti o accertamenti mirati) quella che sembra essere diventata una “storia senza fine” dove qualcuno sembra stia “giocando al gatto con il topo” con gli addetti all'antincendio, sottovalutando il fatto che, mentre si è impegnati in quella zona, potrebbe essere necessario un intervento più importante da qualche altra parte dell'isola.

Si svolgerà martedì 13 agosto 2013 la prima maratona dell’acqua denominata “La Miracolata”.

COMUNICATO
Con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, guidato da Linda Sidoti, si svolgerà mercoledì 13 Agosto  nell’Isola di Santa Marina Salina, la “prima” maratona denominata “La Miracolata”. 
La manifestazione prenderà il via alle ore 13,00 dalla Piazza Santa Marina ed attraverserà la strada principale dell’isola , Via Risorgimento , sede di numerose attività commerciali ed il lungomare Via N.Giuffre’. 
La particolarità dell’evento è che durante la gara, gli spettatori, e ci riferiamo a turisti ed agli abitanti delle contrade sono invitati a lanciare acqua  dai balconi e dai vicoli ai concorrenti con palloncini o secchi per “abbassare” così la temperatura dei partecipanti. 
Le iscrizioni si possono effettuare 30 minuti prima della partenza nella Piazza Santa Marina, e per partecipare occorre avere compiuto i 15 anni di età. 
Ai partecipanti è consentito l’utilizzo di maschera subacqua e boccaglio, mentre è severamente vietato lanciare altre liquidi che non sia acqua. 
< Una manifestazione nata quasi per caso> - afferma l’assessore Sidoti - < discutendo insieme ad alcuni amici, abbiamo pensato di organizzare qualcosa di divertente per la comunità che in questo periodo staziona sulla nostra isola. Il Nome di “Miracolata” è stato scelto per un motivo particolare…venite a scoprire  tutti voi perche’!>. 
L’iscrizione alla “maratona” costa 1 euro. Ricchi i premi messi in palio dall’organizzazione

Operazione in corso da parte dell'Arma? Attendiamo riscontri ufficiali (aggiornamento)

(ore 14.00) Sarebbe in corso a Lipari una operazione da parte dei carabinieri su disposizione della Procura della Repubblica di Barcellona.
Pur avendo acquisito , attraverso le solite voci di paese che rimbalzano di bocca in bocca (magari amplificandosi), notizie (tutte da verificare) su cosa starebbe accadendo o sarebbe accaduto, preferiamo non sbilanciarci.
Per la tipologia, modalità dell'operazione e su eventuali provvedimenti che potrebbero essere posti in atto vi rinviamo ad  un eventuale comunicato ufficiale da parte dell'Arma.

Nota delle 20.02 - Come anticipato nella nota di cui sopra confermiamo che è stata effettuata oggi una operazione da parte dei carabinieri di Lipari su disposizione della dottoressa D'Addea della Procura di Barcellona.
Non essendo a conoscenza nei dettagli di cosa ha portato all'operazione, e  per non incorrere in affermazioni che potrebbero ledere il diritto di quanti  interessati alla vicenda, ribadiamo la posizione già espressa al "lancio" della notizia. Ovvero siamo in attesa di una eventuale comunicazione ufficiale da parte dell'Arma.
Questa precisazione è doverosa nei confronti dei nostri lettori che vorrebbero leggere i dettagli di quanto accaduto

"Al peggio non c'è fine" di Aldo Natoli

Apprendo della sostituzione dell'aliscafo della Compagnia delle Isole con un barcone della Tarnav a seguito di un'avaria dell'aliscafo di linea.
Dei disservizi sempre più crescenti e singolari, e del mancato rispetto degli impegni assunti dall'ex Siremar, ci siamo ormai abituati (non credo che la sostituzione di un aliscafo con un barcone, anche se veloce e confortevole, possa essere giustificato).Purtroppo ci stiamo anche abituando  all'indifferenza delle Amministrazioni Comunali dinanzi al comportamento di  questa Società di navigazione. Le letterine di protesta, semprechè  esistono,non servono più! Occorre chiamare in causa la Corte dei Conti e la Magistratura con una mirata azione legale, tenuto conto che i servizi  marittimi sono alla base dello sviluppo socio-economico e turistico delle  popolazioni isolane, e che gli impegni contrattuali debbono essere  rispettati. 

Aldo Natoli

Bagnamare. Il buongiorno si vede dal mattino...e ha odore di fogna

Sversamento di reflui fognari a Bagnamare. La foto è stata scattata stamattina alle 8 e 20 circa

Notte di fuoco a Lipari. Non solo Monterosa ma anche Quattropani

Notte di fuoco a Lipari. I piromani non hanno preso di mira sono il Monterosa ma hanno appiccato le fiamme in località Sotto Chiesa Vecchia a Quattropani.
Per i pompieri del distaccamento di Lipari rientrati dal non facile intervento sul Monterosa protrattosi per diverse ore neanche il tempo di tirare il fiato che, unitamente alla Forestale, sono dovuti intervenire a Quattropani.
Da premettere che la squadra dei pompieri già nel primo pomeriggio era stata  impegnata nel solito incendio (sarà la 13/14esima volta in meno di un mese) in località Pirera a Pianoconte. E anche questa volta, incredibilmente, nessuno in un'area così ristretta nessuno ha visto nulla.
Nella foto di Cinzia Peluso le fiamme sul versante di Canneto del Monterosa

"Portavoce? No, difensore d'ufficio di questa amministrazione". Sidoti scrive a Giacomantonio

Caro Michele e portavoce del Sindaco, sulla questione depuratore rilevo che ti sei limitato a riportare le domande poste dal Primo Cittadino al Commissario Pelaggi "ma mancano le risposte fornite da quest'ultimo".
Insomma cosa ha detto l'Avv.to Pelaggi sul tema depuratore e sui lavori attualmente in corso?? Sempre se e' lecito conoscere le risposte.
Purtroppo il tuo ruolo ormai e' relegato alla mera difesa d'ufficio di questa amministrazione e non alla funzione di “Portavoce del Sindaco del Comune di Lipari", figura con compiti di diretta collaborazione con il Sindaco medesimo che deve curare i rapporti di carattere politico-istituzionale con gli organi di informazione.
Nel mio ultimo articolo consigliavo di redigere un comunicato stampa (questo rientra nel tuo ruolo) per chiarire la questione progetto "LE VELE NERE", ma non ho intravisto alcun riscontro sul tema. La mancata "accettazione" del progetto e relativo finanziamento rappresenta sicuramente un fatto molto grave che merita una risposta immediata. Pensi da darla quanto prima?
In ultimo la mia amata Canneto.
Appena giunto su Lipari incontro di fronte alle scuole Enrico Zibetti che manifestava coraggiosamente contro il traffico nella Cesare Battisti, argomento sempre di attualità. A lui dico pubblicamente Grazie!
Come sappiamo il problema di Canneto non e' solo la Cesare Battisti ma la viabilità in generale. Detto questo almeno chiediamo una presenza stabile dei vigili durante il giorno per regolamentare il traffico e presidiare la zona anche nelle ore notturne con dei semplici posti di blocco al fine di scoraggiare le scorribande notturne dei motorini.
Mettete inoltre in cantiere per il prossimo futuro anche una pista ciclabile! Ma forse e' chiedere troppo. I progetti faraonici di strade alternative non si sono viste in 40 anni e non si vedranno nemmeno nei prossimi dieci anni continuando di questo passo.
Anche qualche limite di velocità non sarebbe male posizionarlo nel centro abitato ma questo pretende la presenza dei vigili che ne verifichino il rispetto.
Leggevo di un parcheggio in zona Calandra ma e' gia' operativo e quanti posti macchina può occupare?
Per concludere Canneto un Paese sempre più spento "causa" di scelte sbagliate del Passato (di solito lungo le spiagge si realizzano strutture alberghiere, attività commerciali, lidi etc etc), che oggi mortificano questo territorio ed i suoi abitanti. Ma dobbiamo continuare ad accontentarci di avere solo il parco giochi dei bambini e qualche attività commerciale?
Nb: il portavoce dovrebbe:
- curare, mediante comunicati stampa,dell’informazione relativa alle decisioni politiche ed in ordine agli atti della Giunta, del Consiglio e del Sindaco;
- informare i cittadini, gruppi e associazioni dello sviluppo di questioni che sono state poste al Sindaco come referente dell’Amministrazione comunale;
- curare i rapporti con i giornalisti per l’informazione relativa a incontri e riunioni con i cittadini e a decisioni del Sindaco e dell’Amministrazione;
- comunicare in ordine alla realizzazione del programma e delle attività istituzionali che sono alla base del mandato del Sindaco e per le materie di interesse dell’Amministrazione;
-  curare la rassegna di articoli, documenti ed altre fonti informative di interesse di Sindaco ed Assessori

Angelo Sidoti

Onde a Portinente. Il comandante del Porto risponde ad una lettrice

Gent.ma lettrice
Nel dispiacermi della piccola disavventura a cui Ella ha dovuto assistere, Le confermo che, alla ricezione della sua telefonata alla Sala Operativa di questo Comando, sono immediatamente scattate le procedure per verificare l’eventuale rotta eccessivamente ravvicinata alla costa da parte di unità navali dotate di AIS; inoltre, sono stati contattati tutti i responsabili delle diverse società di navigazione che effettuano servizio di linea, al fine di sensibilizzare i Comandi di bordo delle proprie unità navali, ad eseguire rotte quanto più possibile lontane dalle spiagge frequentate da bagnanti.
Dalla Sua segnalazione, infatti, non sono state più ricevute, per il tratto di spiaggia in questione, segnalazioni ovvero lamentele circa ulteriori analoghi episodi; quindi, Le confermo che la sua comunicazione (come tutte quelle che ci pervengono e perverranno) ha fattivamente contribuito a migliorare la sicurezza e la tranquilla fruizione delle nostre coste.
Tuttavia, non posso esimermi dal precisare che, come Ella stessa immaginerà, all’interno di quelle barche ormeggiate presso i pontili galleggianti ovvero alla fonda, a prescindere dal loro costo, sono presenti e trascorrono a bordo le loro vacanze i proprietari/ospiti (tra cui certamente anche bambini) che, a causa delle forti onde provocate dai mezzi in ingresso/uscita dal porto, potrebbero subire (come hanno subito negli scorsi anni) anche lesioni personali di una certa rilevanza.
Pertanto, nel precisare che tali persone meritano altrettanta tutela di quella di tutti gli altri bagnanti e vacanzieri, vorrei ricordare e tranquillizzare tutti i lettori che ogni unità navale (come anche i pontili di ormeggio) sono, per legge, coperti da apposita polizza assicurativa che risarcisce ogni eventuale danno allo scafo. Le assicuro, quindi, che per un Corpo come la Guardia Costiera, la cui missione principale è la tutela e la salvaguardia della vita umana in mare, le valutazioni di carattere economico-commerciale non vengono e non verranno mai anteposte alla pubblica e privata incolumità.
IL COMANDANTE

T.V. COSIMO BONACCORSO    

Auguri a...

Eolienews augura Buon Compleanno ad Antonello La Greca e Luigi Giorgianni

Depuratore. Interrogazione parlamentare di D'Uva (Movimento 5 stelle)

Il Movimento 5 Stelle di Lipari informa che  in data 08 Agosto 2013 è stata presentata un'interrogazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che vede, come primo firmatario il portaVoce messinese del MoVimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati Francesco D'Uva, al fine di riuscire finalmente a fornire delle risposte alle legittime richieste di trasparenza, che gli abitanti di Canneto aspettano da anni riguardo l'annosa vicenda del depuratore.
Nel testo si chiede agli interrogati se il Governo intenda provvedere alla cessazione del regime di emergenza,  prorogata dal decreto n. 1 del 2013 e, nel minor tempo possibile, ripristinare il regime ordinario delle attività attraverso la rimozione dell'attuale stato di commissariamento e con il contestuale riaffidamento alla Regione Siciliana delle normali competenze e prerogative.
Il Movimento 5 Stelle chiede inoltre se il Governo intenda proseguire con il finanziamento di un'opera che sembra presentare caratteri di limitata trasparenza dal punto di vista del quadro economico per la sua costruzione e se lo stesso intenda adoperarsi affinché venga fermata la costruzione di un'opera che rappresenta un evidente pericolo per il settore primario e turistico dell'isola di Lipari, dal momento che la località di Canneto, oltre a essere località soggetta a numerose coltivazioni e allevamenti, rappresenta per il comune il più importante centro balneare dell'isola, il quale verrebbe irrimediabilmente compromesso dalla costruzione di vasche per liquami e acque stagnanti.
L'interrogazione è stata proposta, come  consuetudine del M5S, dal Meetup di Lipari e redatta con la collaborazione del Comitato che contesta la scelta di Canneto Dentro ( si ringrazia in particolare Lucio Raffaele ) e grazie anche al contributo determinante dell'avv. Paolo Intilisano.
L'atto formale dell'interrogazione Ministeriale si è reso necessario in quanto risulta inaccettabile che opere di una tale rilevanza vengano portate avanti sistematicamente ignorando la voce dei cittadini.
Saluti in MoVimento
Luana Biviano, Lucia Basile, Francesco Finocchiaro, Federico Megna, John Paul Pavone, Giovanni Bausani

E' possibile consultare il testo completo dell'interrogazione al seguente link:
http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_17/showXhtml.Asp?idAtto=5941&stile=7&highLight=1&paroleContenute=%27INTERROGAZIONE+A+RISPOSTA+SCRITTA%27+%7C+%27CAMERA%27

Partylandia augura Buon Compleanno a Giulia, Alessia Maria e Eva

Partylandia augura Buon Compleanno a Gulia Sabatini che compie 7 anni, ad Alessia Maria La  Greca che compie 9 anni e ad Eva Greco che ne compie 3

L'incendio di stanotte sul Monterosa visto da Marina Corta e Canneto


Le foto sono rispettivamente di Silvia Sarpi e Alessio Pellegrino

Piromani all'assalto del Monterosa

Un incendio di notevoli proporzioni sta interessando da quasi 90 minuti il Monterosa di Lipari.
L'incendio, favorito dal vento, ha dapprima interessato una parte del versante di Canneto e adesso si sta allargando anche sul versante di Lipari. Per gli addetti ai lavori non sarà facile fronte alle fiamme considerata l'impervietà della zona. Una riflessione amara: Ancora una volta si distrugge  uno dei polmoni verdi dell'isola.
(foto Laura Lo Ricco e Silvia Sarpi)

venerdì 9 agosto 2013

Non cercatelo altrove. Il commissario Pelaggi è a Lipari. Anzi a Canneto. Depuratore "ultimissime"

In tanti (comitati cittadini e consiglieri comunali) lo vorrebbero incontrare per un confronto e per avere dei chiarimenti sulla scelta di Canneto Dentro dove è stata prevista la realizzazione (contestatissima ma ormai certa...) del depuratore di Lipari ma, sino ad oggi, non è stato possibile. 
Eppure l'avvocato Luigi Pelaggi, commissario per l'emergenza idrica e fognaria nel maggior comune eoliano, si sta concedendo una pausa di relax proprio a Lipari, godendo della bellezza dell'isola e delle acque limpide della frazione di Canneto. Il commissario (nelle foto mentre si trova in un noto lido eoliano), dopo la visita effettuata giovedì a Lipari e l'incontro che lo stesso ha avuto con il sindaco Marco Giorgianni, il presidente del consiglio comunale Adolfo Sabatini e l'assessore Giovanni Sardella, ha optato per trascorrere, come è giusto che sia, qualche giorno di vacanza con la sua famiglia nell'isola. Ma siamo proprio certi che, se interpellato da organismi ufficiali, si sarebbe sottratto a dare dei chiarimenti? 
A proposito dell'impianto di depurazione- al di là di quelle che sono le notizie sinora trapelate- abbiamo appreso da fonti più che attendibili che i “giochi” ormai sarebbero stati fatti. 
Ovvero: il depuratore sorgerà a Canneto Dentro ma non saranno realizzate le due vasche previste, inizialmente, sulla spiaggia cannetara di Unci e nei pressi del porto di Sottomonastero a Lipari
A Canneto, al posto della vasca, si provvederà a potenziare l'impianto di sollevamento ubicato in prossimità del torrente Boccetta. A Lipari centro, invece, non si farà la vasca a Sottomonastero ma si sfrutterà l'area di Santa Caterina (dove in atto è ubicato il vetusto e sequestrato impianto di pre-trattamento liquami) per la realizzazione di una struttura che sarà semi-interrata per buona parte. A tale “variante” mancherebbe soltanto il progetto definitivo e l'approvazione. 
 Da quanto apprendiamo di ciò si è parlato durante un incontro in Prefettura, presenti amministratori e funzionari del comune, durante il quale il commissario ha dato la più ampia disponibilità a venire incontro a tutte le richieste fattibili che dovessero pervenire da organismi ufficiali. 

Temporali e vento, per quest'anno addio al Super Caldo Da Domenica torna la vera estate Italiana

Addio a Stige, terza e ultima ondata di SuperCaldo di questa strana Estate. Temporali stanno per interessare  il centro-sud e il nordest, le temperature caleranno rapidamente specie sul nordest e sulle regioni adriatiche. Sabato aria fresca da nord valicherà le Alpi innescando temporali sulla Romagna, Adriatiche e al Sud, soffierà la Bora. La Domenica sarà soleggiata e mite. Antonio Sanò, direttore del portale www.ilmeteo.it sottolinea che intanto oggi violenti temporali stanno interesseranno il Centro, forti sulla Campania, diretti verso la Puglia, mentre altri si formeranno al nordest. Sabato si avvertirà un vero cambiamento termico grazie ai venti più freschi settentrionali che innescheranno piogge e temporali sulle coste adriatiche dell’Emilia, sulla Romagna, su tutte le regioni del versante adriatico fino alla Puglia e al Sud, con temporali dalla Basilicata e Calabria verso la Sicilia esposta ai venti da nord. Il climà sarà ancora mite e soleggiato sul resto del nord , Toscana e Lazio. Sulla Toscana, sul Lazio e sulla Capitale si raggiungeranno ancora i 33°C, ma con bassissima umidità e cieli tersi. La Domenica sarà soleggiata con clima mite e asciutto e di notte farà più fresco, tuttavia sulle regioni tirreniche si toccheranno ancora i 34°C, ma con un bassissimo tasso di umidità: insomma si torna alla vera Estate Italiana. La settimana prossima e fino a Ferragosto il tempo sarà in gran parte buono e soleggiato, salvo qualche temporale al nord nella giornata del 14.

Comune di Lipari: Presentazione istanze trasporto studenti sui mezzi di linea

Per visualizzare i fac-simili (per bus e mezzi di navigazione) cliccare si questo link:  http://www.comunelipari.gov.it/po/mostra_news.php?id=192&area=H&x=e31cc0e7204ff43d6aa5ee955e85f731

CittadinanzAttiva su depuratore e convocazione consiglio comunale

Nei mass media odierni, risalta la notizia dell’incontro tenutosi dal Sindaco, dal Dr. Nico Russo, dal Pres. del Consiglio Comunale e da un’Assessore con il commissario per l’emergenza idrica Dr. Pelaggi. 
L’unico argomento è quello che sta a cuore a tutti noi Eoliani, e in particolare agli abitanti della frazione di Canneto e zone limitrofe, cioè :DISSALATORE e DEPURATORE. 
Siamo a conoscenza che nell’ultimo Consiglio Comunale, l’Amministrazione aveva assunto l’impegno con i Consiglieri, che entro quindici giorni da quella data avrebbe indetto un’altro Consiglio Comunale alla presenza del Dr. Pelaggi, i quindici giorni scadono oggi 09.08.13.
Il Dr. Pelaggi ieri  08.08.13  era a Lipari, e si è incontrato con il Sindaco ed il Presidente del Consiglio,  i Consiglieri Comunali non sono stati messi a conoscenza, e risulterebbe che neanche i capigruppo della maggioranza, chiamati a raccolta dal Presidente del Consiglio, per una verifica, non ne sapevano nulla dell’incontro;  COSA C’E’ SOTTO?
Perché non si indice una riunione del Consiglio Comunale con la presenza del Dr. Pelaggi (dal momento che si trova a Lipari) cosi come garantito dall’Amministrazione, e possibilmente a Canneto, come richiesto più volte dal Consigliere Lauria,  per poter coinvolgere anche gli abitanti di Canneto ?
Eoliani vigiliamo!!!   Le promesse, da sole non bastano, occorrono i fatti, concittadini di Canneto, non molliamo la presa, non rassegniamoci,nell’interesse dei nostri figli.
Lipari, 09.08.2013
Coordinatore di CITTADINANZATTIVA -  “Diritti dei Cittadini e Consumatori” 
Marcello Tedros

Zito (M5S): Punti nascita grave ritardo

PALERMO - ''Come al solito si chiude la stalla quando i buoi sono scappati. Doveva scapparci il morto prima che la Regione si muovesse''. Lo dice il deputato del M5S all'Ars Stefano Zito, intervenendo sui punti nascita. ''A parte la mozione per il potenziamento dell'intero ospedale d'Augusta - prosegue - l'aula ed il governo hanno risposto con il silenzio assoluto. Non sono stati presi in considerazione infatti i nostri atti riguardanti Mazzarino, Pantelleria, Lipari, Corleone e Petralia. Non si può sempre aspettare che ci scappi il morto. Qualche volta il governo ci ascolti per tempo''. La spending review per i parlamentari 5 Stelle non può essere l'unico metro con cui operare nella sanità ''specie quando ci sono di mezzo i bambini''. ''Con le ferie estivi e le carenze di personale - ha concluso Zito - i problemi si amplificano”.

Lettere al direttore: Un gattino....l'insensibilità... e...la sensibilità

Spesso persone ignobili, forse frustate da chissà quale inettitudine, cercano di affiorare dalla melma della loro insignificante vita rivalendosi nei confronti di chi non può difendersi. Questo è uno di questi casi: nei giorni passati ho ritrovato uno dei tanti gattini che qualcuno ha pensato bene di abbandonare nei pressi del supermercato Sisa di Canneto. Affabile come si conviene ha attirato l’attenzione di tutti i passanti isolani e soprattutto turisti ma nessuno di loro, con la solita poco credibile scusa, ha voluto adottarlo. 
Fin qui tutto rientra nella normalità, se non fosse per il fatto che il “degno” vicinato, sicuramente infastidito dalla presenza dell’animale, stava organizzando la sua sparizione. Probabilmente il loro timore era che le poche formiche, che si raccoglievano dopo il pasto che gli veniva assicurato, potevano ulteriormente sporcare la loro già lurida esistenza.
Il gattino l’ho portato a casa io e, se anche ha creato una situazione di grossa difficoltà con le mie gattine (anche loro raccolte in strada), sarò felice di tenerlo se nessuno avrà il giusto rispetto e amore per potersene prendere cura.
Grazie ad Annalisa Marocchini che, con la sua grande sensibilità, mi sta aiutando in tutto questo e grazie a Salvatore Sarpi che ha pubblicato questa mia lettera.
Allego le foto del dolcissimo gattino sperando che qualcuno possa accoglierlo con se!
Armando Marino
Per contattarmi 3389266855

Presentazione del libro “Le sconfitte non contano” di Marcello Sorgi

CENTRO STUDI E RICERCHE DI STORIA E PROBLEMI EOLIANI
Comunicato Stampa
“Le sconfitte non contano”, il nuovo libro di Marcello Sorgi verrà presentato dall’autore e da Lucia Annunziata sabato 10 agosto alle ore 19,OO presso la Tenuta di Castellaro a Quattropani.
Nino è un giovane soldato siciliano che, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, decide di tornare a casa a piedi dalla Toscana, attraversando l’Italia distrutta dai bombardamenti. A Palermo, l’amministrazione americana ha lasciato un clima di euforia, in cui si mescolano miseria e illusioni, ma dove il rapporto tra gli ufficiali Usa che comandano le truppe occupanti e i boss della mafia del latifondo è sempre più stretto. Da qui, dal rifiuto del vecchio potere che risorge accanto al nuovo, nasce la conversione a sinistra di Nino e la sua nuova vita di giovane avvocato impegnato nei grandi processi che scandiscono gli anni della Repubblica, in un’epoca segnata dalla guerra contro i feudi dei capimafia, dalle battaglie intellettuali e artistiche che vedono protagonisti personaggi come Danilo Dolci, Pertini, Calamandrei, dal cinema di Visconti e Rosi, dal ping-pong intellettuale tra Sciascia, Bobbio e Galante Garrone, dal ’68 siciliano, dalla nascita della Sellerio, dagli amici ammazzati dalla mafia.
Marcello Sorgi segue con attenzione tutte le avventure di questo eccentrico siciliano e racconta la sua filosofia di vita, l’entusiasmo contagioso degli anni del dopoguerra insieme alla grande passione politica e civile di una generazione che ha cercato di consegnare un mondo migliore ai propri figli. Ed è in questo profondo e intenso dialogo tra l’autore, Marcello, e il protagonista del libro, suo padre Nino, che il lettore assiste a un esercizio di memoria collettivo, dove l’affetto e l’ironia servono a raccontare non solo la storia di una famiglia, ma anche quella di una certa sinistra siciliana in cui confluivano l’azionismo piemontese, il cattolicesimo impegnato e il cinema di denuncia. Una sinistra estrosa, poetica, irregolare, antimafiosa e, sotto sotto, antitaliana.
La serata sarà introdotta dal Prof. Angelo Ferro socio onorario del Centro Studi.
Seguirà degustazione e visita alla cantina della Tenuta di Castellaro.
Lipari, 9 agosto 2013
Ufficio Stampa – Centro Studi

Lo Cascio: Si solleciti la revoca del commissariamento e dell'emergenza

Lipari 9 agosto 2013
COMUNICATO STAMPA.
Chi sollecita concertazione e trasparenza troverà sempre la Sinistra al proprio fianco nel sostenere tali richieste. Tuttavia, sorprende il tono del comunicato stampa diffuso dal Comitato Pro Rizzo Sindaco, dove il suo presidente Famularo lamenta la mancata occasione di un confronto o di un sopralluogo congiunto a proposito della visita effettuata “a sorpresa” ieri dal commissario Pelaggi. Sorprende perché, in realtà, più che confronti improduttivi o peggio ancora sopralluoghi, l’ordine del giorno approvato dal Consiglio Comunale il 9 luglio indica con precisione la strada da percorrere: chiedere al Governo nazionale la revoca immediata del commissariamento e dell’emergenza (prorogata per l’anno in corso grazie all’emendamento di un senatore PDL) e il ripristino dei procedimenti ordinari. È evidente che Pelaggi sappia perfettamente quanto il progetto che ci ha imposto sia inviso alla maggior parte della popolazione, altrimenti verrebbe da chiedersi il perché delle sue sortite in stile carbonaro; dunque, più che di un sopralluogo in sua compagnia, sarebbe gradito un impegno e un’iniziativa politica finalizzati al conseguimento degli obiettivi richiesti dal Consiglio. Va ricordato infatti che – oltre a presiedere il Comitato – Famularo è anche il responsabile locale del PDL, partito rappresentato da una cospicua componente di ministri nell’attuale Governo nazionale. Ci permettiamo pertanto di sollecitare una sua maggiore attenzione verso questo non trascurabile aspetto, confidando che – dopo anni di emergenza notoriamente gestita da ambienti contigui all’ex ministro PDL Prestigiacomo – il partito che egli rappresenta sappia riscattarsi dalle ombre di un recente passato e assicurare alle istanze della nostra comunità un giusto riconoscimento.
La Sinistra Eoliana 

Famularo: "Perplessità sulle modalità della visita a Lipari dell'avvocato Pelaggi"

COMUNICATO STAMPA
“Le modalità con le quali è avvenuta, giovedi u.s., la visita a Lipari dell'avvocato Luigi Pelaggi, commissario per l'emergenza idrica e fognaria nel maggior comune eoliano, non può che destare perplessità tra i cittadini così come, pensiamo tra quanti, come noi, hanno a cuore le sorti di questa comunità e le istanze che da essa provengono” . Lo dichiara Fabrizio Famularo, presidente del Comitato “Pro candidato sindaco Francesco Rizzo”
La presenza del commissario, ufficialmente a Lipari per l'attivazione del terzo modulo del dissalatore – continua Famularo- doveva costituire l'occasione per un confronto serio e sereno su una problematica, come quella del depuratore, più volte sollecitata da questo Comitato, dai cittadini di Canneto, Serra, Pirrera e dai consiglieri comunali.
Purtroppo, questo non è accaduto e si è preferito restringere il cerchio al solo sindaco Giorgianni, al presidente del consiglio Sabatini e all'assessore Sardella. Secondo le dichiarazioni del sindaco- riportate da un giornale on line – non è stato affrontato l'argomento depurazione. La cosa ci stupisce e ci sorprende essendo questa una delle problematiche più sentite dai nostri concittadini.
Aspettando una comunicazione ufficiale da parte del primo cittadino vogliamo sperare- conclude il presidente del Comitato “Pro candidato sindaco Francesco Rizzo- siano state gettate almeno le basi per un consiglio comunale da tenersi a Canneto alla presenza dell'avvocato Pelaggi (come richiesto da questo comitato) o, quantomeno, di quel sopralluogo congiunto votato all'unanimità dal consiglio comunale.

Incontro Pelaggi-Giorgianni. Il portavoce Giacomantonio precisa

L’incontro del Sindaco, dell’Assessore Sardella e del Presidente Sabatini con il Commissario Pelaggi ha riguardato esclusivamente le competenze di questi per il dissalatore e la rete idrica. In particolare si è discusso della consegna del terzo modulo del dissalatore che è stato completato. Il Sindaco ha chiesto al Commissario che si facesse carico anche del collegamento del modulo alla rete idrica ed ha approfittato dell’incontro per ribadire e sollecitare un intervento sulla rete che in alcuni tratti, come per esempio quella che collega Lami, è ormai ridotta ad un colabrodo. Così malgrado gli interventi di riparazione siano tempestivi, tappata una falla se ne apre immediatamente un’altra, per cui è necessario provvedere a cambiare un intero tratto di rete. Per questo intervento di manutenzione straordinario il Comune non ha i fondi ma li ha invece il Commissario.
Il Sindaco non ha ritenuto invece di affrontare il problema dell’impianto di depurazione perché prima attende di ricevere il progetto definitivo sul quale il Comune dovrà esprimere un parere.
Michele Giacomantonio

NDD- TRA QUALCHE ORA SULLA PRESENZA DEL COMMISSARIO PELAGGI E SUL DEPURATORE VI FORNIREMO QUALCOSA DI ESCLUSIVO E...DI SORPRENDENTE...PER CERTI VERSI

Serata :"Vartuluzzu tra musica e poesia" nelle foto di Laura Lo Ricco e & (9° gruppo)





Partylandia augura Buon Compleanno a Marta e Giuseppe


Lo staff di Partylandia augura Buon Compleanno a Marta che compie 5 anni e a Giuseppe che ne compie 7

Elena Ossola. Compleanno in love a Panarea

Compleanno in love per l’ex ereditiera Elena Ossola. Nata l’8 agosto del 1983, ha compiuto 30 anni e ha spento le candeline al fianco del suo fidanzato Giovanni D’Antonio. I due piccioncini si stanno godendo una romantica vacanza a Panarea sullo yacht di lui, come mostrano le foto pubblicate sul social dalla stessa attrice e showgirl. Elena appare bellissima in bikini, sfoggiando il suo fisico mozzafiato. Si sta rilassando accanto alla dolce metà, per un BDay da sogno, in attesa di nuovi impegni lavorativi al cinema o in tv. La Ossola di recente si è cimentata anche con il doppiaggio: ha prestato la voce alla versione italiana del film francese “Marsupilami-adventures”. Ora però è tempo di relax insieme al suo Giovanni.

Gullo: "Leni felice di accogliere la seconda carica dello Stato"

(Adnkronos) - "La presenza della seconda carica dello Stato nella nostra cittadina ci riempie di orgoglio e tutta la comunita' e' pronta ad accoglierlo". A dirlo all'Adnkronos e' Riccardo Gullo, il sindaco di Leni, uno dei tre comuni di Salina, a pochi giorni dall'arrivo nell' isola delle Eolie, nel messinese, del presidente del Senato, Pietro Grasso.Il numero uno di Palazzo Madama approdera' sull'isola sabato per presentare il suo libro 'Liberi tutti'. L'appuntamento e' per le 19.30 in piazza Pittorino. "Le misure di sicurezza - spiega il primo cittadino - sono quelle previste in questi casi, ma la comunita' e' ben felice di poterlo accogliere". Nessun problema, dunque, per un'eventuale 'blindatura' del piccolo comune, perche' "per tutti miei concittadini e' un grande piacere. Per il presidente Grasso si tratta di un ritorno, perche' e' gia' stato a Salina. Ci auguriamo possa tornare e restare qualche altro giorno per godere delle bellezze dell'isola" conclude il sindaco.

Auguri a....

Eolienews augura Buon Compleanno a Franco Sestini, Davide Starvaggi e Mimmo Lisa

Morta di parto per Crocetta "e' femminicidio di Stato" e "riapre" punti nascita minori

Il caso della donna morta di parto in Sicilia e' "un femminicidio di Stato. Una morte che si poteva evitare, un femminicidio di cui siamo tutti vittime, causata da un azione del governo centrale con i tagli imposti alla Sanita'". E' la dura accusa del presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta. Proprio in queste ore, al "Basilotta" di Nicosia, e' in corso l'ispezione congiunta del ministero della Salute e della Regione. Insieme all'assessore alla Salute Lucia Borsellino, Crocetta ha confermato di avere definito un decreto che finanzia le strutture con punti nascita minori e disposto che subito siano interrotte le procedure di chiusura di alcuni punti nascita minori che registrano meno di 500 parti l'anno.   Le aziende sanitarie siciliane? "Un sistema corrotto dove abbondano gli sprechi. Li abbiamo denunciati. Non sara' piu' consentito", ha detto Crocetta che ha spiegato come i manager della sanita' debbano "adeguarsi" a questo nuovo corso e che "non sara' piu' loro consentito di pronunciarsi sugli aspetti politici e programmatici che spettano esclusivamente a governo e Parlamento". (AGI) .

giovedì 8 agosto 2013

Serata :"Vartuluzzu tra musica e poesia" nelle foto di Laura Lo Ricco e & (8° gruppo)

Cose da Eolie. L'aliscafo è guasto? C.d.I. "immette in linea" un vaporetto della TARNAV

Un aliscafo della "Compagnia delle Isole" è in avaria e indovinate cosa succede? Viene sostituito. Sin qui nulla di strano. La "stranezza" sta nel fatto che l'aliscafo in questione viene sostituito da un vaporetto della TARNAV "Eolian Princess", noleggiato, per l'appunto, con tanto di contratto, dalla CdI presso l'armatore  privato. 
Il mezzo è stato, ed è ancora utilizzato, sulla tratta Milazzo-Stromboli e sulla tratta più generica Eolie-Milazzo.
Nulla da obiettare dal punto di vista della sicurezza anche  perchè sappiamo che a Milazzo sono stati fatti dei controlli in tal senso e riscontri sono stati effettuati dal Circomare Lipari.
E allora qualcuno potrebbe dire dove sta il problema? 
Il problema-a nostro avviso- sta nel fatto che contrattualmente la società deve impiegare una tipologia di unità ben precise e il mezzo impiegato, sicuramente, non rientra tra le tipologie previste contrattualmente.
Potremmo anche sbagliarci...nessun problema a pubblicare smentite, a condizione che si dimostri che il natante impiegato rientra nella tipologia prevista dal contratto sottoscritto dalla CdI
Si dirà è stato fatto per non far venire meno un collegamento importante specie in questo periodo... Noi diciamo che i contratti se ci sono vanno rispettati. Anche se nella "Repubblica delle Eolie" ormai può accadere di tutto.
La commissione trasporti e quella speciale, l'amministrazione che ne pensano?

Lettere al direttore. Ci scrive il dott. Subba "Grande efficienza nel rinnovo della patente nautica"

Gentile direttore,
qualche tempo fa discutevo con degli amici del rinnovo della mia patente nautica e ho appreso dagli stessi, che penso avevano letto sui notiziari  i commenti di alcuni liparesi, di tempi lunghissimi e vicissitudini varie che mi avevano molto preoccupato.
Con mia grande sorpresa devo invece evidenziare che quello che mi è successo rappresenta l’esatto contrario di quello che temevo e ho assistito ad un livello di efficienza e disponibilità che non teme confronti.
Mi sono recato presso gli uffici del Circomare di Lipari e dei gentili addetti agli uffici mi hanno fornito lo schema di domanda da presentare che prevedeva anche i documenti da allegare.
Dopo aver ottenuto il necessario certificato medico dall’ASP di Lipari (anche qui grande efficienza del Sig. Domenico Cincotta e della Dott.ssa preposta) mi sono recato di nuovo presso gli uffici della Capitaneria di Porto e un giovane sottocapo ha evaso la pratica e mi ha consegnato la patente non in giornata ma addirittura nel giro di 4 ore circa dalla presentazione della domanda.
Quasi sconvolto da tale esempio di efficienza della pubblica amministrazione e convinto che gli uffici pubblici vadano non solo denigrati quando non funzionano ma anche gratificati quando sono efficienti faccio i miei complimenti al Comandante del Circomare di Lipari e, soprattutto, al giovane sottocapo che si è occupato della pratica.
N.B.: per chi potesse pensare che io possa essere stato in qualche modo “agevolato” rappresento che non conoscevo e non conosco il sottocapo di cui parlo (è per questo che non ho potuto neppure citare il suo nome) e lui non conosceva e non conosce me…!!!
Ringrazio Lei e i Suoi lettori per l’attenzione che mi avete dedicato.
Francesco Subba

Lettere al direttore. "Le onde causate dalle imbarcazioni veloci e..."

Sono una turista che ha trascorso, come ogni anno da molti anni, le sue vacanze alle isole Eolie, in particolare a Lipari. In questa estate, più di ogni altra, mi ha disturbato il fenomeno delle grandi onde, causate dal passaggio delle imbarcazioni veloci e che arrivano violentemente sulle spiagge.

In una giornata di particolare affollamento della spiaggia dove mi trovavo, ho assistito a scene del tipo che un bambino stava per essere sommerso prima che la mamma spaventatissima riuscisse ad acchiapparlo, una turista si è trovata completamente travolta dall’onda insieme alla sua macchina fotografica e al libro che stava leggendo e il fuggi fuggi della gente che saltellando per il mal di piedi si allontanava dalla riva per non essere bagnata. A quel punto ho telefonato alla Capitaneria chiedendo provvedimenti per i disagi. Mi è stato risposto che diverse persone avevano telefonato per segnalare la situazione e che avrebbero provveduto.
Bene, quando ho letto l’articolo che parlava dei provvedimenti presi dalla Capitaneria, per un attimo mi sono inorgoglita perché ho pensato che la mia telefonata aveva contribuito a migliorare la situazione delle spiagge, ma la scintilla è stata spenta immediatamente dalla motivazione del provvedimento preso: “. . . . al fine di scoraggiare il mantenimento di velocità sostenute durante le delicate fasi di navigazione all’interno delle acque portuali che, come noto, provoca il fenomeno del moto ondoso pericoloso per le unità ormeggiate presso i pontili galleggianti. . . . “ e i bambini? e i bagnanti? Certo non costa nulla lo spavento di una mamma e di un bambino e neanche il disagio dei turisti . . . . le barche invece . . . . COSTANO!!!! Il dio quattrino è sempre più potente!
Buon ferragosto a tutti.
Anna Maria Cellai
NDD- Dopo aver ricevuto questa lettera abbiamo contattato il comandante di porto, Bonaccorso, il quale ha sottolineato, come nella  parte evidenziata dalla signora e che noi riportiamo in grassetto, si fa riferimento alle unità ormeggiate presso i pontili galleggianti, e non ai bambini e ai bagnanti, poichè si parla di interno delle acque portuali e non di spiagge e zone balneabili. In ogni caso- ha sottolineato il comandante Bonaccorso- ai comandi di bordo delle varie unità chiediamo di tenere rotte che non possano genere fenomeni a danno dei bagnanti. In ogni caso- se casi del genere dovessero verificarsi- il consiglio è di annotare il nome del mezzo, l'orario e la zona in cui ciò si verifica e segnalare il tutto in tempo reale al Circomare-Guardia Costiera

Pelaggi a Lipari. Il consigliere Fonti "Spero si sia concordata per sopralluogo congiunto al dissalatore"

Lipari 8 agosto 2013
Ai Signori
Sindaco del Comune di Lipari
Presidente del Consiglio Comunale
LORO SEDI
Gent.mo Signor Sindaco
Ho appreso che nella Gionata di oggi 8 agosto 2013 la S.S. unitamente al Signor Presidente del Consiglio Comunale, ha incontrato il Commissario delegato per l’emergenza idrica e fognaria nel Comune di Lipari Dott. Pelaggi.
Credo sarebbe stato opportuno, anche alla luce dei recenti deliberati del Consiglio Comunale, nonché delle richieste del comitato cittadino che contesta unitamente ad alcuni consiglieri comunali la realizzazione del depuratore in loc. Canneto Dentro, che si fosse trovato un breve momento di tempo per incontrare i Consiglieri Comunali o quantomeno i capi gruppo e i rappresentanti del comitato, ma chissà perché così non e stato.
Tuttavia, voglio sperare, e credo che in questo contesto si inquadri la presenza all’incontro del Presidente del Consiglio, che si sia concordata la data in cui dovrà essere effettuato il sopralluogo congiunto all’impianto di desalinizzazione così come deliberato dal Consiglio Comunale in data 24 luglio 2013, ricordo che l’ordine del giorno approvato all’unanimità impegnava l’Amministrazione “a pianificare nel più breve tempo possibile e comunque non oltre 15 giorni da oggi, un sopralluogo congiunto Giunta/ Consiglio Comunale, presso il costruendo impianto di dissalazione di Lipari, sito in loc. Canneto dentro, alla presenza dei tecnici comunali, della struttura commissariale, dell'impresa esecutrice dei lavori, dell'impresa di gestione e del Rappresentante dipartimento della Regione siciliana acque e rifiuti servizio I, affinché gli stessi tecnici possano relazionare sullo stato dell' arte dell' impianto”.
Pertanto, nel rispetto del deliberato del consiglio comunale, si sollecita la S.S., stante siano quasi trascorsi i quindici giorni previsti, a comunicare la data del precipuo sopralluogo.
In tale attesa, si porgono cordiali saluti
Gesuele Fonti

Famiglia povera, anziana muore..ninte soldi per il funerale...resta in casa 2 giorni

Una storia tristissima arriva da Via Piave, alle spalle dell’ospedale Piemonte. Una donna di 77 anni morta a causa di un malore è rimasta in casa due giorni. La famiglia non aveva i soldi per pagare l’impresa funebre.

Una famiglia povera, come tante, purtroppo, in città. Due giorni fa la più anziana, in casa, una donna di 77 anni, ha avuto un malore ed è morta. Da lì è iniziato il calvario della famiglia. Che non ha i soldi per andare avanti e ovviamente neppure quelli per chiamare un’impresa di pompe funebri. Così la donna, da due giorni è stesa sul letto, con un lenzuolo a coprirle il volto. La famiglia ha provato a contattare il 118, poi la guardia medica, ma una cosa è chiedere l’intervento urgente per un malore, un’altra è farlo per un decesso. Così in tutti e due i casi sono arrivate risposte negative. Toccava al medico di famiglia intervenire, ma lui era fuori città e la famiglia non aveva neppure un’alternativa. L’anziana è rimasta in casa, con tutte le difficoltà e gli imbarazzi che una cosa del genere comporta. La vicenda si è sbloccata solo stamattina, grazie all’aiuto dei vicini e all’intervento della Polizia Municipale. Il comandante del corpo Ferlisi ha mandato il nucleo decoro del commissario Santagati, si sono attivate le procedure comunali di aiuto previste per casi del genere, è stato contattato il sindaco Accorinti. In tarda mattinata è arrivato un carro funebre, la donna è stata portata via. Al dolore per la scomparsa si è aggiunto l’imbarazzo per tutto quel che è successo dopo.

Auguri a....

Eolienews augura Buon Compleanno a Salvatore Portelli e a Mimmo Mollica

Pelaggi a Lipari e le Vele nere. Sidoti "Si faccia chiarezza"

Da alcuni settimane mi limito a leggere le notizie che vengono pubblicate sui vari giornali on line tenendo per me ogni considerazione.
Oggi però leggendo un articolo sono costretto mio malgrado ad interrompere questo silenzio.
Leggo di una visita a Li
pari, per l'amor di Dio legittima, dell' Avv.to Pelaggi accompagnato da Nico Russo Responsabile Unico del Procedimento. Luogo Canneto Dentro.
Sempre dalla stessa notizia apprendo che nei luoghi in Canneto Dentro si sono precipitati anche alti rappresentanti del Comune (Sardella, Sabatini e Giorgianni ).
E mi domando: di cosa avete discusso? Era una mera visita di cortesia? Si tratta di una visita improvvisa o già pianificata? E' stato avvisato il Comitato Cittadino che da anni si sta occupando della materia?
Mi auguro che oggi stesso il nostro primo cittadino faccia una conferenza stampa per rendere edotta la cittadinanza di quanto discusso con il Commissario e spero che “abbia parlato di tutte le problematiche legate alla realizzazione del depuratore di Canneto Dentro”. Se non vuole farlo direttamente che deleghi il Presidente del Consiglio Comunale, magari dopo la riunione con la maggioranza che si terrà oggi.
Un altro argomento è legato ad una fuga di notizie.relativa alla bocciatura del Progetto “Le Vele Nere”.. Risponde al vero che il progetto è stato scartato in quanto incompleto? Se così fosse quali sono i danni che ricadranno sul nostro comune visto che il finanziamento non verrà concesso?
Scusate ma su questo tipo di notizie l'amministrazione non può restare in silenzio. Che faccia una secca smentita o una conferenza stampa con le testate giornalistiche presenti sul territorio.
Spero che di tutto questo si discuta in occasione dell'incontro di oggi con i componenti della maggioranza.

Lettere al direttore. Ospedale e "servizi negati"

Oggetto: Lipari, ospedale e "servizi negati".
Gentile Direttore,
segnalo che l'ospedale di Lipari, dal mese di aprile 2013, non garantisce più la possibilità di effettuare la colonscopia.
Più volte ho protestato con i sanitari di turno, chiedendo la riattivazione del servizio, ma le mie lamentele non hanno sortito effetto alcuno.
Per ovviare al diniego ho prenotato l'esame presso il nosocomio di Milazzo il quale mi ha inserito nella lista di attesa per effettuare l'esame ( soltanto ) il prossimo 23 aprile 2014!!
Non so quanto possa giovare la mia testimonianza ma, ancora una volta, l'utenza di Lipari ha perduto un'importante ed irrinunciabile servizio sanitario.
Saluti              
 Elisa Villani

Pelaggi a Lipari. Oltre ai presenti nessun'altro poteva sapere?

Caro direttore,
la notizia da lei diffusa (l'unico) sull'arrivo del commissario Pelaggi a Lipari ci sorprende(anche se non troppo) ma ci porta ad avanzare delle domande.
Visto che si era auspicato un incontro con il commissario per l'impianto di depurazione sono stati informati i consiglieri comunali o, quanto meno, i capi-gruppo?
Il Comitato "Per Canneto" e il comitato sorto per dire no al depuratore in quell'area sono stati informati? Messi in condizione di avere un chiarimento?
Oppure come sembra tutto è avvenuto in gran segreto.
Certo l'occasione era il dissalatore ma non crediamo non fosse possibile ricavare un piccolo spazio per un confronto su un tema che ci sta a cuore.
Lettera firmata

Il commissario Pelaggi è sbarcato a Lipari....per il dissalatore

Il commissario per l'emergenza idrica avvocato Luigi Pelaggi è sbarcato stamani a Lipari. Accompagnato dal RUP, dott. Domenico Russo, ha raggiunto l'area di Canneto Dentro dove è installato l'impianto di dissalazione dell'isola e dove, nelle adiacenze, dovrebbe sorgere il nuovo depuratore di Lipari.
Ufficialmente il commissario è sbarcato a Lipari, unitamente a tecnici e funzionari della Regione, in occasione della messa in funzione di un nuovo modulo dell'impianto di desalinizzazione che permetterà da subito la produzione di oltre 5.000 mc di acqua. 
Nella struttura il commissario ha anche incontrato il sindaco Marco Giorgianni, il presidente del consiglio comunale Adolfo Sabatini e l'assessore Giovanni Sardella.
Dalla bocca del sindaco Giorgianni, al momento del ritorno a palazzo municipale, abbiamo appreso che  l'incontro era finalizzato alla funzionalità del nuovo modulo (attivo da oggi) e per  avere chiarimenti per quanto riguarda sia la produzione che l'immissione in rete. Non si sarebbe, invece, affrontata la tematica del depuratore, la cui ubicazione- come è risaputo- è oggetto di vibrate contestazioni da parte dei cittadini. Da premettere che, recentemente, sia i cittadini che i consiglieri comunali avevano richiesto di potere avere un incontro con il commissario. Cosa che non è tutt'ora avvenuta.
Per la cronaca il primo cittadino ci ha anche detto che è in fase di ultimazione una consistente documentazione con la quale si "rigetta"  l'ubicazione del depuratore a Canneto Dentro così come d'altronde hanno da sempre chiesto i cittadini, specie quelli residenti nelle zone limitrofe a dove dovrà sorgere l'impianto.
A proposito di "emergenza idrica" ricordiamo che, nei giorni scorsi, il consigliere Lo Cascio aveva inoltrato una interrogazione al sindaco. Interrogazione che potrete rileggere cliccando su questo link
http://eolienews.blogspot.it/2013/08/revoca-emergenza-idrica-alle-isole.html

Serata :"Vartuluzzu tra musica e poesia" nelle foto di Laura Lo Ricco e & (7° gruppo)