Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 28 giugno 2008

Ultimissime: Non si fermeranno i collegamenti marittimi integrativi veloci .Finanziato anche il raddoppio con Messina e la Palermo-Eolie

Fumata bianca...dopo tanto soffrire...e dopo un danno d'immagine rilevantissimo per le Eolie. Il 1° luglio l'Ustica Lines non fermerà i suoi mezzi. Dalla Regione, come d'altronde da noi e dal collega Paino anticipato, hanno tirato fuori il "coniglio" dal cappello e, attraverso l'affidamento diretto all'Ustica Lines, saranno garantiti non solo i collegamenti con Milazzo ma anche il raddoppio della linea Eolie-Messina e viceversa e la Eolie-Palermo e viceversa. Il tutto, da quel che trapela, sino ad ottobre. Poi sarà espletata la gara.
Maggiori particolari nelle prossime edizioni.

Lipari: Carabinieri in lotta anche contro il bracconaggio

Dal centro urbano alle campagne. Non conosce sosta l'attività dei carabinieri di Lipari che, nel corso di un servizio mirato nel settore del bracconaggio e a salvaguardia della pubblica incolumità, così come quella degli animali d'affezione, ha denunciato in stato di libertà due cittadini di Pianoconte e posto sottosequestro una trentina di tagliole. Attrezzature vietate dalla legge e che vengono utilizzate per la cattura dei conigli selvatici ma che, così come si evince da dettagliate denunce e segnalazioni giunte alla stazione dell'Arma, finiscono per mutilare orrendamente anche cani e gatti domestici e costituiscono pericolo per coloro che si avventurano(turisti in particolare) nei percorsi agresti. Fra l'altro, gli esperti del settore, tengono a sottolineare come in questo momenti i conigli sono affetti da mixomatosi, una malattia causata da un virus e i cui sintomi sono caratterizzati da tumefazioni di consistenza molle a carico della cute delle orecchie, della testa, delle palpebre, del muso e della vulva. Pur non essendo appurati possibili conseguenze per chi poi si ciba di queste carni vi è ovviamente alta attenzione poiché si ritiene che questi conigli selvatici vadano a finire sulla tavola anche dei turisti. Oltre ai carabinieri a cercare di fronteggiare il fenomeno, in notevole aumento in ampie zone delle isole che sono state chiuse alla caccia per via dell'entrata in vigore delle SIC e ZPS, vi sono le poche guardie venatorie. Due a Lipari, compreso l'ispettore capo Giuseppe Tesoriero, una a Salina, così come a Stromboli.

Trasporti integrativi: La nota del segretario generale della CGIL Messina, Spanò

COMUNICATO STAMPA
“La fine dei collegamenti marittimi con le Eolie e le Egadi mostra quale
considerazione a Palermo si abbia di questo territorio e quanto poco contano i rappresentanti messinesi di quel governo. Intervenga Lombardo”
Il fallimento di ben due gare, l’imminente interruzione dei collegamenti marittimi veloci, la perdita del posto di lavoro per ben 350 lavoratori e lo spettro di una profondissima crisi economica per le isole minori, sono un atto inqualificabile da parte del governo regionale.
Quanto accaduto era ampiamente prevedibile e mostra purtroppo, senza alcun alibi, quale sia la considerazione che si ha a Palermo di questo territorio e quanto piccolo sia il peso politico dei rappresentanti del governo che provengono da questa provincia.
Inutile adesso fasciarsi la testa e chiedere interventi nazionali, ben sapendo che i collegamenti marittimi regionali sono di esclusiva pertinenza dell’istituzione regionale, che ne ha appunto l’obbligo di programmarli per tempo e di garantirli,così come ogni altra regione d’Italia, attraverso adeguati finanziamenti.
Adesso occorre subito pensare a cosa avverrà dal prossimo 1 luglio, a come si intende garantire il diritto alla mobilità dei cittadini, a come evitare il licenziamento di 350 marittimi ed a come scongiurare che tale drammatico futuro si estenda anche tutti gli altri operatori e lavoratori delle isole minori che hanno nel turismo la loro unica opportunità di sviluppo economico.
Il Presidente Lombardo, di fronte ad un dramma di queste proporzioni non può continuare ad ostentare silenzi, indichi perciò subito quali interventi straordinari intende attivare per scongiurare quanto avverrà nei prossimi giorni, e mostri che i lavoratori della isole minori non sono siciliani di serie B
Il Segretario Generale
Franco Spanò

Panarea: Altre foto dell'incidente alla gru

Altre foto dell'incidente al porto di Panarea. La chiara e lampante testimonianza di cosa poteva essere e (per fortuna) non è stato. Un grazie a chi ci ha inviato queste foto davvero eloquenti

Trasporti integrativi: Bufardeci si attrezza per i "miracoli". Intervento della Filt-Cgil

"Per le isole Eolie siamo pronti a fare il miracolo. E’ dovere di tutte le istituzioni intervenire, per questo ho già richiesto un intervento alla Presidenza del Consiglio e al Viminale. Costi quel che costi, tutto può accadere, meno che la sospensione di un servizio pubblico di preminente interesse sociale. Ogni opportunità sarà vagliata e ogni risorsa attivata per affrontare e risolvere questa crisi”. Lo dice il vicepresidente della Regione, e assessore ai trasporti, Titti Bufardeci, il giorno successivo all’esito negativo della procedura negoziata per l’affidamento delle linee di collegamento veloci da e per le Eolie e le Egadi. Proprio Bufardeci, che segue costantemente la situazione, in contatto con il presidente della Regione Lombardo, ha inviato una nota alle prefetture di Trapani e Messina, per comunicare l’esito negativo della procedura negoziata. Attualmente l’operatore che gestisce i collegamenti marittimi veloci opera in regime di proroga che scadrà il prossimo 30 giugno. “E’ una corsa contro il tempo ma sono certo che riusciremo a salvaguardare la stagione turistica, l’economia delle isole minori e mantenere quel necessario vincolo di continuità territoriale. Non prendo neppure in considerazione l’ipotesi che questa crisi non venga risolta”.“I segnali dell’interesse della politica e delle istituzioni per le isole minori sono chiari – continua il vicepresidente della Regione – ed è certo che episodi come questo non accadranno mai più. E’ questa la ratio del Ddl che il governo ha varato e trasmesso al parlamento regionale: consentirà una programmazione dei collegamenti a pieno regime, così come previsto dalle unità di rete”.

La nota della Filt-Cgil al presidente della Regione e all'assessore regionale ai trasporti

OGGETTO: rischio totale paralisi dei collegamenti veloci con le isole minori.

"La scrivente Filt–CGIL Sicilia, avendo appreso che ancora una volta la gara relativa ai collegamenti veloci per le isole minori della Sicilia è andata deserta, invita l’Onorevole Presidente della Regione Siciliana a volere convocare la scrivente con cortese sollecitudine; altresì sottolinea che è assolutamente indispensabile scongiurare la paralisi dei collegamenti marittimi veloci per evitare il licenziamento dei 350 lavoratori dipendenti dalla Ustica Lines, tra l’altro privi di ammortizzatori sociali, e per scongiurare il collasso delle economie delle Isole minori già gravemente provate dalla crisi.La scrivente invita codesto Governo Regionale a prendere in considerazione la possibilità di affidare direttamente ad Ustica Lines, per il periodo necessario ad esperire una gara pubblica,il servizio di collegamento marittimo veloce rivedendo l’importo dell’affidamento in modo da aggiornare il prezzo dei carburanti.La scrivente in attesa di una pronta e positiva risposta porge distinti saluti".

Il Segretario Generale Giacomo Rota

venerdì 27 giugno 2008

Trasporti: Merlino (PD) sollecita deputazione regionale e nazionale

Questo il comunicato del vice segretario del PD di Lipari:
"Oggi ho inviato una dettagliata relazione a tutta la deputazione regionale e nazionale del PD per informarli, ulteriormente, sull'attuale grave situazione legata ai servizi marittimi integrativi da e per le Isole Eolie.Ho chiesto loro di intervenire prontamente e intraprendere ogni iniziativa ritenuta valida per risolvere la questione collegamenti marittimi che, come ho scritto, ha messo in crisi l'economia eoliana che, per il 90%, vive di turismo".

Ex lavoratori pomice: Comunicato stampa

COMUNICATO EX LAVORATORI DELLA POMICE.
"Gli ex lavoratori della pomice alla luce dei chiarimenti ottenuti e degli impegni assunti dal Sindaco di Lipari e dal funzionario dell’ Assessorato ai Beni Culturali ed Ambientali e della Pubblica Istruzione di Palermo Dottore Enrico Caparezza nella riunione tenutasi il 25.06.2008 presso gli uffici dell’Assessorato ai Beni Culturali ed Ambientali e della Pubblica Istruzione di Palermo decidono di sospendere lo stato di agitazione dichiarato con la nota del 24.06.2008 pur mantenendo alto il livello di guardia sulla conclusione della procedura per la stipula della “Convenzione” tra l’Assessorato ai Beni Culturali ed Ambientali e della Pubblica Istruzione di Palermo ed il Comune di Lipari ché come assicurato nel corso della suddetta riunione dovrà avvenire entro i primi giorni della prossima settimana.
Gli stessi lavoratori comunicano, inoltre, ché ancora ad oggi non è stata affrontata nelle sedi opportune la problematica inerente l’integrazione salariale, pertanto, sollecitano, agli organi preposti, l’immediata trattazione e definizione dell’argomento".

Mariano Bruno-Trasporti: Manovre occulte e interventi immediati.

Il sindaco Mariano Bruno, all'indomani dell'ennesima fumata nera sui trasporti marittimi integrativi, chiede l'intervento della magistratura per verificare eventuali manovre occulte tendenti a danneggiare il territorio e l'economia eoliana. "In tempi non sospetti- ha dichiarato-(l'intervista integrale potrete seguirla stasera nel tg di Tirrenosat, inizio ore 20 e 30) avevamo lanciato l'allarme sui rischi che si sarebbero corsi in assenza di idonea programmazione e di altrettante idonee risorse da destinare ai trasporti marittimi integrativi. Lo scorso Governo regionale è rimasto insensibile alle richieste con il risultato che adesso è sotto gli occhi di tutti. Al presidente Lombardo chiediamo un'azione efficace che "recuperi" i fondi necessari per garantire collegamenti indispensabili per le collettività isolane e per la movimentazione turistica. Nessuno dimentichi che, perdurando questa situazione, vi è il serio rischio di pericolo per l'ordine pubblico.

Maria De Filippi ha lasciato Lipari



Ha lasciato la zona portuale di Lipari intorno alle 13.00 Maria De Filippi. Dopo il "blitz" di ieri sera nel cuore dell'isola, la cena in uno noto locale e il bagno di folla a Marina Corta, Maria e tutto il gruppo hanno riposato a bordo dello yacth "Elusion"(nella foto) rimasto ormeggiato al bunker di Merenda-Casali. Come anticipato alle 13.00 circa ha mollato gli ormeggi puntando sulle cave di pomice

Panarea: Bis della ditta Letizia. Si capovolge un'altra gru. Era già accaduto ad Alicudi

Incidente bis, quasi in fotocopia con quello accadutogli ad Alicudi, per l'imprenditore Carmelo Letizia. Con una gru stava eseguendo dei lavori nella zona portuale di San Pietro, quando si è spezzato il braccio del mezzo che, a sua volta, si è capovolto. L' imprenditore isolano, così come accadde ad Alicudi, è riuscito a venire fuori illeso dal mezzo. Indagini sono state avviate dalla guardia costiera e dai carabinieri. Il braccio è finito in mare e dovrà essere recuperato. In questo momento alla volta di Panarea con un gommone sono partiti il sindaco Mariano Bruno, l'assessore Corrado Giannò e il vice comandante dei vigili Franco Cataliotti.

Canneto: Da metà luglio a fine agosto sarà senso unico sulla Marina Garibaldi. Lo annuncia l'assessore Giannò.

"Dal 15/20 luglio sino al 25/26 agosto a Canneto sarà attuata una diversa disciplina del transito autoveicolare sulla Marina Garibaldi". Lo afferma in una intervista rilasciateci, in onda questa sera su Tirrenosat, l'assessore Corrado Giannò. Come da noi anticipato ieri sera. al comune di Lipari vi è stato un incontro su quella che già lo scorso anno si era rivelata una delle situazioni più calde dell'estate. "Ognuno- ha affermato l'assessore- ha esposto le sue posizioni con tranquillità, serenità ed avanzando proposte alternative. La maggior parte degli intervenuti si è detta favorevole al senso unico sulla Marina Garibaldi di Canneto. Sto valutando come andrà impostato ma già da adesso posso dire che, per una questione di organico della polizia municipale, non verranno riproposte le strisce blu a pagamento e sulla Cesare Battisti vi sarà il divieto assoluto del transito dei mezzi pesanti e dei pulman "gran turismo".
L'assessore in questo senso ha annunciato il "pugno di ferro" così come per la sosta sul marciapiede lato mare della Marina. Ha anche anticipato di aver avviato dei contatti con la ditta che gestisce il servizio di collegamento urbano ed extraurbano per risolvere, una volta per tutte, quella che, secondo questa redazione, è la poco civile e penalizzante(per i cittadini) abitudine di bigliettare fermandosi in mezzo alla strada. "Per i contravventori- ha concluso Giannò- faremo scattare quelle che sono le sanzioni previste dalla legge".

Filicudi: Bentornato Rutelli

(foto di proprietà i191.photobucket) Francesco Rutelli, è il primo politico (almeno tra quelli avvistati) ad essere giunto nelle Eolie. In compagnia della famiglia ha raggiunto via Napoli, l'isola di Filicudi dove come è ormai risaputo ha comprato casa. L'esponente del PD, oltre a deliziarsi al sole e al mare delle Eolie, è stato intercettato in un bar dell'isola. Dovrebbe trattarsi di una vacanza alquanto breve, il tempo di ricaricare le batterie. La sosta vacanziera più lunga a Filicudi della famiglia Rutelli dovrebbe avere inizio con la metà di luglio.

Trasporti marittimi: Dalla Gazzetta del sud l'articolo di Peppe Paino

Per leggere l'articolo ed ingrandirlo cliccarci sopra

giovedì 26 giugno 2008

Maria De Filippi a Lipari: Noi c'eravamo. Intervistata per Eolie news e Tirreno Sat

Non poteva mancare la tappa liparese alla vacanza eoliana di Maria De Filippi. E' sbarcata stasera a Marina Corta, insieme ad un folto gruppo di amici, tra cui la sua manager, Garrison e Chicco. Ha passeggiato, non certamente indisturbata ma, in ogni caso, trattata con grande garbo da tanti fans liparoti, lungo la via Garibaldi. Ha raggiunto piazza Mazzini per cenare nel noto ristorante Filippino: ed è li che l'abbiamo "beccata". Stanca di una lunga giornata di mare e sul "filo" di una cena in arrivo si è concessa ai microfoni di Tirreno Sat e Eolie news. Si è detta entusiasta delle Eolie dove durante questa vacanza ha toccato a bordo dell'imbarcazione di cui è ospite Stromboli, Panarea, Vulcano e Lipari. Domani sarà a Filicudi. "Sono stata- ci ha dichiarato- spesso a Panarea da piccola e a Lipari ho presenziato ad una serata al castello condotta da Maurizio. Posti splendidi che trasudano bellezze paesaggistiche, storia e cultura". Ha ringraziato i fans eoliani per la grande dimostrazione d'affetto ricevuta. "Qui- ci ha detto- mi chiamano tutti Maria, dai più piccoli ai più grandi. Questo mi fa sentire come una di famiglia. Non ho mai avuto un eoliano a "C'è posta per te" chissà se sulla scia del mio arrivo qualcuno dei miei postini non dovrà oltrepassare il mare".

Noe, Nas, Arpa e carabinieri subacquei a "caccia d'illegalità"

Una ampia operazione di controllo ambientale, atta a prevenire e a verificare eventuali fenomeni di inquinamento delle acque marine, è in corso a Lipari. Al lavoro il Noe (Nucleo operativo ecologico) dei carabinieri, sommozzatori dell'Arma, tecnici e funzionari dell'Arpa. Il controllo minuzioso è scattato anche a seguito di segnalazioni, interrogazioni e interpellanze parlamentari che ponevano in risalto situazioni di potenziale pericolosità e di rischio per la salute pubblica. I sub si sono immersi nell'area antistante il porto di Pignataro di Lipari al largo di Monte Rosa e a Porto delle Genti nella baia sulla quale si affacciano diverse strutture alberghiere. L' impianto di pretrattamento è stato fatto oggetto ieri mattino(vedi foto) di una visita da parte di tecnici e uomini dell'Arma. Una verifica sul campo che, stante a quanto trapela, andrebbe a fare coppia con le verifiche che si stanno effettuando in ambito sottomarino. Ll'operazione, che a quanto pare è destinata ad andare avanti ancora per altri giorni, potrebbe allargarsi anche ad altre isole(Vulcano su tutte).
Al lavoro nelle Eolie anche i Nas (Nucleo antisofisticazione) dei carabinieri. Diversi i locali controllati e senzionati.

Vip alle Eolie: De Filippi, Rod Stewart, Donadel

Continua la parata di vip nell'arcipelago eoliano. A Panarea da qualche giorno è sbarcata Maria De Filippi senza Maurizio Costanzo ma con gli amici Garrison e Chicco. Tappa panarellese anche per Rod Stewart e Penny Lancaster. I due, dopo aver stazionato per due giorni con il loro 50 metri bianco nell'incantevole scenario degli isolotti, non disdegnando blitz culinari a terra, sono ripartiti alla volta di Stromboli.
"Base" Lipari ma perenne girovagare per isole per Marco Donadel centrocampista della Fiorentina.

La Gazzetta del Sud e i trasporti marittimi integrativi

Questa è l'ampia pagina che oggi la Gazzetta del Sud, nella pagina regionale, dedica alla questione dei trasporti marittimi integrativi da e per le Eolie (Salvatore sarpi, Peppe Paino, Tito Cavaleri). Gli articoli possono essere letti cliccando sulla pagina per ingrandirli

Lettere al direttore

Caro Direttore,
ho letto e verificato con piacere che hai ripreso la Tua normale attività giornalistica.
Ti ringrazio per aver ridato voce a una informazione seria, corretta, precisa e puntuale come hai sempre fatto.
Grazie e buon lavoro.
Cordialmente.
S. Campo

mercoledì 25 giugno 2008

Bufardeci: "Verranno garantiti una parte dei servizi essenziali in termini di continuità territoriale"

“La Regione ha dimostrato con fatti concreti di essere accanto a tutte le popolazioni delle isole minori siciliane. Lo dimostra, ad esempio, il fatto che dal 2002 ad oggi la dotazione finanziaria del capitolo di bilancio per le spese di collegamento marittimo da e per le isole minori e’ stata incrementata del 40 per cento. Di sicuro, verra’ fatto ogni sforzo necessario, tenendo conto delle note ristrettezza di bilancio, per garantire una parte dei servizi essenziali in termini di continuita’ territoriale”. Lo dice il vicepresidente della Regione e assessore al turismo Titti Bufardeci. “Bisogna superare questa fase di grande incertezza - aggiunge Bufardeci - per puntare a una programmazione che sia adeguata alle esigenze dei territori e riporti a regime ottimale, quello del 2007, le corse di linea previste dalla unita’ di rete per i servizi di collegamento veloce con le isole minori”. Oggi la giunta ha varato un disegno di legge per misure urgenti. Questa norma consentira’ di realizzare la programmazione di medio lungo termine e ottenere la copertura finanziaria per tutte le linee di collegamento presenti nelle unita’ di rete delle isole siciliane. Oltre alla programmazione a medio termine, per il vicepresidente Bufardeci e’ necessario un segnale immediato che vada nella direzione indicata dagli amministratori eoliani, nel corso della riunione che ieri si e’ tenuta all’assessorato regionale ai Trasporti, alla quale ha partecipato anche il presidente della provincia di Messina, Nanni Ricevuto: “Nelle more di questi provvedimenti, stiamo ricercando ogni soluzione legittima sul piano tecnico amministrativo, per poter rafforzare subito le corse esistenti e scongiurare ogni possibile emergenza”.

Dissesto strada provinciale Lami-Calandra. Interrogazione di Fonti e Megna

Una interrogazione avente per oggetto il dissesto della strada provinciale in località salita Lami- Contrada Calandra è stata inviata dai consiglieri comunali di maggioranza del gruppo consiliare "Il Faro" Gesuele Fonti e Francesco Megna al sindaco di Lipari, al presidente della Provincia regionale di Messina, all'assessore comunale ai lavori pubblici e viabilità e al comando di polizia municipale. Il testo integrale dell'interrogazione è disponibile su Eolie news 2 (link sulla mascherina di questa pagina)

Trasporti integrativi: Comunicato stampa del presidente Ricevuto

TRASPORTI MARITTIMI CON LE ISOLE EOLIE: IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA, ON. NANNI RICEVUTO, HA ESPRESSO AMAREZZA, SCONCERTO E PROFONDA DELUSIONE PER IL RITARDO DEL GOVERNO REGIONALE A RISOLVERE LA DECURTAZIONE DA SEI A TRE DELLE LINEE DI COLLEGAMENTO.
Il presidente della Provincia, on. Nanni Ricevuto insieme ai quattro sindaci delle Isole Eolie: Mariano Bruno (Lipari), Antonio Podetti (Leni), Salvatore Longhitano (Malfa) e Massimo Lo Schiavo (S.Marina Salina) ha incontrato, ieri, martedì 24 giugno, l'assessore regionale ai Trasporti, on. Titti Bufardeci, assistito dal direttore generale, Vincenzo Falgares e dalla dirigente responsabile del settore Trasporti, Salvina Severino.
Purtroppo l'incontro di Palermo si è rivelato un "flop" a causa delle inadeguate risorse finanziarie, confermando la decurtazione, da sei a tre, linee di collegamento con le Isole Eolie. Domani, dopo la gara deserta, dei giorni scorsi, sarà attuata la procedura negoziale per l'affidamento delle linee rimaste (2 da Milazzo ed 1 da Messina), lasciando scoperti i trasporti marittimi da Palermo e Napoli.
La drammaticità della situazione penalizza fortemente il principio della mobilità con conseguenze di superaffollamento nel periodo di luglio e agosto, oltre, a possibili ripercussioni sull'ordine pubblico.
Il presidente Ricevuto, dopo la visita istituzionale di ieri, ha informato sullo stato di crisi il prefetto, Francesco Alecci ed ha fortemente chiesto al Governo regionale di impinguare le risorse finanziarie per garantire il numero di collegamenti che, in passato, consentiva un adeguato flusso di viaggiatori da e per le Isole. La limitazione delle linee marittime comporterà probabilmente un immediato sciopero dei lavoratori, della società Ustica Lines che, hanno già dichiarato lo stato di agitazione.
Nei prossimi giorni, il presidente Ricevuto, in sintonia con i quattro sindaci eoliani, cercherà di sollecitare un procedimento legislativo per garantire nuove risorse finanziarie con le isole Eolie.
In questo momento, però, si deve prendere atto che i collegamenti sono stati decurtati del 50%.

Panarea in festa per S.Pietro

Panarea si appresta a festeggiare San Pietro Apostolo, protettore dell’isola. Una tre giorni intensa sia dal punto di vista religioso che da quello folclorico. Il programma religioso prevede per venerdì 27 giugno alle 19.00 l’inizio del triduo. Sabato, sempre alle 19.00 i solenni Vespri. Domenica 29 giugno, alle 9.30, la celebrazione Eucaristica presieduta da Monsignor Alfredo Adornato, Vicario Episcopale ed il conferimento del Sacramento della Cresima. Alle 17.00 processione del simulacro di San Pietro per le vie dell’isola e per un tratto di mare. Al rientro la celebrazione eucaristica sul sagrato della chiesa, presieduta da padre Lio Raffaele.
Il programma folkloristico prenderà il via venerdì 27 giugno alle 21.30 con il saggio di danza della scuola “Isla Dance” di Lipari. A seguire ballo in piazza con i Liparayon. Sabato alle 22.00 ballo in piazza. Domenica, a partire dalle 21.00, esibizione della cantante Rita Botto e la sua Band , a seguire ancora ballo in piazza con i Liparayon . Nel corso della serata sarà offerta una degustazione di prodotti tipici. A mezzanotte e mezzo scenderà il sipario sui festeggiamenti con un suggestivo spettacolo pirotecnico.

Sabatini: Abbandono di Pianogreca e pensiline per gli autobus

Due interrogazioni sono state presentate dal consigliere Adolfo Sabatini al sindaco di Lipari. Viene posto l'accento sull'abbandono della strada "che attraversa tutto Pianogreca e che da località Annunziata raggiunge l’imbocco per Valle Muria". Nel richiedere un intervento il consigliere ha evidenziato di essere "rimasto esterrefatto per il completo abbandono della stessa e di tutte le erbacce che rendono la sua percorrenza molto pericolosa".
Sabatini, in una seconda interrogazione, pone l'accento sulla mancanza di idonee pensiline per l'attesa degli autobus. Per eliminare tale disagio Sabatini ha esortato gli organi competenti"di provvedere, in tempi brevi, a collocare le necessarie e idonee pensiline soprattutto nelle soste più disagiate".

Lipari: Nuovo libro del prof. Iacolino e premiazione di due "ambasciatori delle Eolie"

“ Strade che vai memorie che trovi” è il titolo del nuovo libro del prof. Giuseppe Iacolino. Sarà presentato, su iniziativa del Rotary club di Lipari, sabato prossimo alle 11,00 nella Saletta delle lettere di corso Vittorio Emanuele. Il libro, di oltre 250 pagine, può essere considerata la parte terminale-esplicativa dell'iniziativa portata avanti dal Rotary di Lipari e consistente nel posizionamento delle vie dell'isola di apposite targhe riportanti sia la denominazione attuale della strada o vicolo che quella più antica.
Nell'ambito della presentazione del libro il Rotary consegnerà le borse di studio e premierà, così come già fatto nel passato, due personaggi eoliani che distinguendosi nel loro campo hanno dato, contestualmente, risalto all'arcipelago eoliano contribuendo a diffonderne l'immagine in Italia e nel mondo. Quest'anno ad essere premiati saranno due ristoratori: Lucio Bernardi e Teodoro Cataffo di Salina.

martedì 24 giugno 2008

Erano già stati espulsi gli extracomunitari arrestati a Panarea

Rafforzata la presenza dell'ordine a Panarea(7 carabinieri invece dei soliti 3) e i risultati, come da noi anticipato ieri, si vedono subito. Nell'isola i carabinieri hanno sottoposto a controllo MELLEKH Abdjabar, nato in Tunisia il 09.06.1981, BOUGEMAU Walid, nato in Tunisia il 22.05.1980 ed ELAZIRI Abdellah, nato in Marocco il 12.07.1980. I tre cittadini extracomunitari, sprovvisti di qualsiasi documento, sono stati sottoposti, come anticipato, all’accertamento AFIS che ha evidenziato in capo a ciascuno di essi un provvedimento di espulsione emesso sul territorio nazionale dall’autorità amministrativa. Dopo le formalità di rito sono stati trasferiti a Messina per essere ristretti nel carcere di Gazzi. Un ulteriore provvedimento cautelare è stato dai Carabinieri di Milazzo che, ieri pomeriggio, hanno tratto in arresto il cittadino tunisino ROMDHANE Wael, cl. 1986, responsabile di evasione. Lo stesso infatti è stato sorpreso fuori dalla propria abitazione dove si trovava in regime di arresti domiciliari a seguito della condanna per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Salina: Appello per un decreto esecutivo per risoluzione problema trasporti

Questo il testo della lettera che il comitato a tutela degli abitanti di Salina ha inviato all' assessore al Turismo della Regione Siciliana, nelle more della riunione prevista per oggi pomeriggio. Il testo:
"L'Assemblea Pubblica da noi promossa il giorno 23 Giugno in Piazza a Santa Marina Salina in presenza dei sindaci dei tre Comuni dell’Isola e del rappresentante del Comune di Lipari, ha espresso il seguente documento: il Comitato a Tutela dei Diritti degli Abitanti di Salina Le chiede di intervenire presso il Presidente della Regione Siciliana , Dott. Lombardo, affinchè risolva in tempi brevissimi il problema dei trasporti marittimi da e per le Eolie. Chiediamo un intervento analogo a quello che l’allora Presidente della Regione Sicilia fece per risolvere il problema del trasporto aereo da e per l’Isola di Pantelleria, che intervenne per motivi di emergenza e ordine pubblico con un decreto esecutivo immediato che risolse il problema. La riunione che La vede coinvolto oggi con i nostri Sindaci durante la quale verrà discusso il finanziamento per numero tre corse per Salina non è ritenuto da noi adeguato. La mancanza di collegamenti con gli aeroporti di Palermo e Reggio Calabria e le relative aree, per tutti noi di interesse turistico, ci causerà problemi economici e di mobilità enormi, nonché danneggerà l’immagine della Sicilia tutta a livello turistico, immagine che difficilmente sarà recuperabile in un prossimo futuro. Con la presente, quindi, La invitiamo a considerare attentamente il problema di ordine pubblico che inevitabilmente si verificherà durante i mesi di maggior afflusso di turisti nelle Isole Eolie. La informiamo che già molte agenzie marittime stanno richiedendo un presidio di forze dell’ordine a tutela della loro incolumità, non permetta che le Eolie siano messe in ginocchio. Siamo seriamente intenzionati a mobilitarci attuando forme di protesta civili ad oltranza. Confidiamo nella Sua sensibilità per risolvere questo drammatico problema".
Il Comitato a Tutela dei Diritti degli Abitanti di Salina

Le bufale, l'appropriazione indebita...Quando l'informazione è scorretta

Nei giorni scorsi Rod Stewart è stato alle Eolie insieme alla sua compagna. Come è giusto i colleghi, locali e non, si sono tuffati sulla notizia, cercando di realizzare anche qualche scatto. Sin qui nulla di strano. Ci hanno però segnalato che un sito d'informazione è apparsa una foto della rock star scattata chissà dove e reperibile su google. Anche questo non rappresenterebbe nulla di anomalo. La stranezza e l'appropriazione indebita stanno nel fatto che la foto è stata "marchiata" con il nome del titolare del sito, come se fosse stata da lui realizzata. (In alto la foto così come si trova su google) E' la conferma che si può essere professionisti e non professionali e diventare nel tempo, oltre che esperti nel copia e incolla delle notizie, anche "cultori" delle foto-plagio. Alla faccia dell'informazione libera e corretta che, per fortuna, viene garantita da chi "motu proprio" si procura le notizie e realizza personalmente i supporti fotografici o, per lo meno, non marchia come propri prodotti altrui.

EDITORIALE "Come prima, meglio di prima" ma sempre con le Eolie e gli eoliani.

Eolie news non lascia, anzi..... raddoppia!
Da oggi** riprende la nostra informazione quotidiana. Ciò avverrà non solo attraverso Eolienews ma anche tramite la neonata Eolienews2 (per accedervi cliccare sulla scritta Eolie News 2 posta in alto su questa pagina- nella mascherina)
Eolienews2 sarà una ulteriore finestra sul mondo eoliano (non solo su quello) dove confluiranno idee, approfondimenti, video e foto, un vostro "spazio aperto", un riepilogo settimanale dei fatti più importanti e altri "appuntamenti" in fase di valutazione. Rubriche per le quali si chiede il vostro supporto sia a livello di idee(proponete e se possibile attueremo) che a livello di partecipazione diretta(foto, considerazioni, lagnanze e elogi su quanto accade intorno a noi, articoli o brevi note con il vostro punto di vista ecc.)
Un progetto ambizioso, sinceramente più impegnativo, che si pone quale obiettivo di allargare per quanto possibile gli orizzonti informativi.
Certo i problemi che ci hanno "stoppato" momentaneamente non sono del tutto superati, per farlo in modo così rapido ci sarebbe voluta la bacchetta magica e ...purtroppo...non è disponibile. Ho solo la stima, l'affetto, l'apprezzamento da parte di centinaia di eoliani e non, che hanno scritto da ogni dove per "sollecitare" la ripresa di questo giornale on line, che mi hanno contattato direttamente per telefono e/o sulla strada.
Si riparte per non fermarsi più.... grazie all'aiuto economico di qualche amico, a qualche piccola e non dispendiosa (per chi ci ha voluto concederci tale opportunità) pubblicità. A loro va un sentito ringraziamento.
Per garantire la solita libera informazione (realmente e non a parole) puntiamo su questo. Qualche piccola, minima sponsorizzazione(certo se è grande non la si rifiuta) per coprire qualche spesa, nient'altro.
Si riparte ..... dal contenuto delle mail di grande affetto e stima che ci avete inviato in questi "giorni bui" e che troverete nel nostro archivio, tutte diverse, ma tutte simili .....nel "succo"
Per il resto speriamo nella salute e nella mano divina!
** ieri, per chi legge oggi martedì

Condotte d'acqua: Tar del Lazio accoglie ricorso

( Adnkronos)- La terza sezione del Tar Lazio, in udienza collegiale, ha accolto il ricorso della Societa' Italiana Condotte d'Acqua, annullando il provvedimento del Prefetto di Roma del 23 marzo scorso. Il Tar del Lazio ha annullato la decisione dell'Anas di revocare i contratti in essere con la Societa' italiana per le Condotte d'acqua accogliendo i ricorsi presentati dal gruppo romano contro l'informativa antimafia della prefettura di Roma, che aveva indotto l'Anas a revocare alla societa' appalti per 250 mln euro. Il Tar del Lazio ha accolto la tesi dei legali di Condotte, Piero D'Amelio, Leopoldo de Medici e Luca Marafioti, i quali hanno sostenuto che il provvedimento prefettizio fosse viziato da un'evidente mancanza di istruttoria e di motivazione. Inoltre, i legali sostenevano che il provvedimento non avesse le necessarie caratteristiche di attualita' e adeguatezza alla realta'. In seguito a questa decisione, i giudici amministrativi hanno disposto il non luogo a procedere su un secondo ricorso di Condotte, che chiedeva la cancellazione dal casellario informatico delle imprese dell'informativa antimafia, e altre simili richieste presentate da circa 400 dipendenti della societa' romana.

Le Eolie....sulla Gazzetta del Sud

Lo spazio che la Gazzetta del sud di oggi dedica alle Eolie. Articoli di Salvatore Sarpi e Giuseppe Paino. Per ingrandire la pagina e leggerla cliccarci sopra

lunedì 23 giugno 2008

Marina Lunga e Canneto: Le spiagge si rifanno il look. L'associazione Per Canneto apprende la notizia dalla stampa

Scatta domani a Marina Lunga di Lipari l'operazione di pulizia della spiaggia da tutto quanto nel tempo è stato abbandonato. Sarà realizzata in collaborazione fra il comune di Lipari, il Circomare Lipari, l'associazione Ama le Eolie e alcune imprese locali che hanno messo a disposizione i loro mezzi. Subito dopo l'operazione di lifting delle spiagge si sposterà a Canneto dove è previsto un intervento radicale di pulizia del tratto che va subito dopo la piazza di San Cristoforo sino a Calandra. Ma l'associazione "Per Canneto" che aveva sollevato il problema del grande degrado di quell'area lamenta di non essere stata informata se non dalla stampa.
Questa la lettera a firma del presidente Antonino Giardina inviata a:Dirigente del 4° Settore
e Comandante del Corpo di Polizia Municipale, Sindaco del Comune di Lipari e p.c. Comandante
dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari
Oggetto: Pulizia spiagge di Canneto.-
"Per quanto in oggetto, facciamo seguito alla nostra lettera del 26 Febbraio 2008 ed alla nostra del 06 Giugno 2008.-
Apprendiamo, con soddisfazione, dalla stampa locale, che da Martedì prossimo l’Amministrazione Comunale, di concerto con l’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari, procederà alla pulizia delle spiagge di Marina Lunga e di Canneto.-
Per quello che ci riguarda da vicino, come frazione di Canneto, si procederà, da quello che ci è dato sapere, anche alla bonifica dell’area che va dal molo alla spiaggia di Calandra ove vi sono rottami di barche abbandonate ed altri rifiuti che abbiamo avuto modo di segnalare, nella nostra ultima lettera del 06/06/08, attraverso una corposa documentazione fotografica trasmessa anche all’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari.-
Duole manifestarVi il nostro rammarico per il fatto che, l’Amministrazione Comunale, non abbia ritenuto di informarci direttamente delle iniziative che intendeva intraprendere, dato che, proprio la nostra Associazione, ha motivatamente attenzionato e sollecitato la problematica ed oggi, sulla questione, trae indirettamente e “casualmente” delle informazioni dagli organi di stampa.-
Comunque, a nome della frazione, ringraziamo l’Amministrazione Comunale e l’Ufficio Circondariale Marittimo che, accogliendo le nostre motivate e documentate richieste, hanno predisposto l’intervento, tanto atteso, quanto richiesto, certamente necessario.-
Abbiamo notizia che l’Associazione Ama Le Eolie parteciperà ai lavori pulizia e per questo non possiamo non ringraziarla. Ovviamente, manifestiamo la nostra disponibilità a collaborare, se lo riterrete opportuno, in relazione agli interventi da eseguire nel rispetto delle procedure di sicurezza che il caso richiederà.-
RingraziandoVi, per l’attenzione e la collaborazione, porgiamo distinti saluti".
Associazione “Per Canneto”

Pugno duro di carabinieri e vigili urbani: Arresti, sequestri e sanzioni

Tre arresti a Panarea, due denunciati in stato di libertà a Lipari, un immobile privo di ogni autorizzazione edilizia posto sotto sequestro e due denunciati per abusivismo, con relativa sanzione, a Stromboli. Controlli sulla viabilità e il rispetto del codice della strada, verifiche sull'ambulantato con una ventina di verbali elevati complessivamente. Infine azione preventiva a Lipari da parte dei vigili urbani sia per quanto riguarda l'occupazione di aree e spazi pubblici da parte di extracomunitari che per il delicato e indisponente fenomeno dell'accattonaggio turistico in area portuale. In tale contesto la squadra di polizia municipale, composta dal comandante Domenico Russo e dai vice Giacomo Marino e Franco Cataliotti, ha provveduto a diffidare e a fare allontanare dalla zona in cui operavano diversi soggetti.
Sono questi I risultati della forte azione sul territorio posta in essere tra sabato e stamani da carabinieri e vigili urbani. Carabinieri e vigili urbani nell'isola di Stromboli hanno operato congiuntamente. Ma entriamo nel dettaglio per quanto concerne l'operato dell'Arma. Tre extracomunitari privi del permesso di soggiorno sono stati tratti in arresto dai carabinieri e con la motovedetta di stanza a Lipari sono stati trasferiti a Milazzo dove sono iniziate le procedure, attraverso l'AFIS, per verificare se erano già oggetto di un provvedimento d'espulsione. Verifiche sono tutt'ora in corso a Panarea per accertare dove I tre risiedessero e se, come sembra, fossero impiegati in nero in attività turistiche. A Lipari gli uomini dell'Arma hanno, invece, intercettato due palermitani, incensurati, che si trovavano a bordo di un ciclomotore risultato poi rubato. Sono stati denunciati in stato di libertà per ricettazione. Condotti in caserma sono risultati essere incensurati e quindi denunciati in stato di libertà.

Lettera della segreteria regionale FILT-CGIL sui tagli ai collegamenti marittimi veloci con le isole minori

La FILT-CGIL , segreteria regionale Sicilia, ha scritto una lettera al Presidente Regione Siciliana, all' Assessore Regionale Trasporti, al Presidente Provincia Regionale Messina, al Presidente Provincia Regionale Trapani, ai sindaci dei comuni Eolie e Egadi e ai prefetti di Messina e Trapani
OGGETTO: tagli ai collegamenti marittimi veloci con le isole minori.-
Il testo:
"Lo scorso 21 giugno l’Assessorato Regionale Trasporti ha deciso, dopo che la gara per l’espletamento dei servizi marittimi veloci con le isole minori era andata deserta, di avviare una urgentissima “procedura negoziata” per garantire tali collegamenti per il solo periodo 1 luglio/31 ottobre.
Procedura, questa, che stando alle dichiarazioni dell’assessore servirebbe, in attesa del nuovo bando di gara, a garantire nell’immediato la continuità territoriale, i lavoratori e l’economia di quel territorio.
Obiettivi lodevoli e sacrosanti che però vengono definitivamente negati dalla decisione assunta, che conferma purtroppo i tagli e la limitazione a solo tre linee, riduce ancora di più i fondi stanziati, e conseguentemente non individua alcuna concreta modifica in considerazione dell’eccezionale importanza che hanno soprattutto in questo periodo i collegamenti marittimi per la tenuta dell’inera economia isolana.
Se gli armatori hanno disertato la precedente gara anche per l’insufficienza dei fondi stanziati, non comprendiamo infatti oggi come l’assessorato pretenda di attrarli, per soli quattro mesi, con un importo che è di gran lunga inferiore anche al semplice frazionamento mensile.
Comprendiamo le difficoltà di bilancio ma ci permettiamo far notare che questa trovata, che si esaurirà entro le ore 15 del prossimo 26 giugno, sarà del tutto inutile e servirà solo a certificare il dramma delle isole minori, con centinaia di lavoratori che sprovvisti di ammortizzatori sociali si troveranno di colpo disoccupati, e con gli utenti e gli operatori commerciali che verranno privati dei servizi e nelle loro opportunità.
Necessario sarebbe invece non una semplice quanto errata divisione matematica, ma uno sforzo eccezionale da parte del Governo Regionale, che in considerazione delle inevitabili e drammatiche conseguenze che interessano una delicatissima ed importantissima parte del territorio siciliano decida finalmente un intervento straordinario.
Ribadiamo pertanto l’invito ad individuare urgentemente idonee e concrete soluzioni, sottolineando che quanto sta accadendo da mesi ha logicamente destato allarme tra i lavoratori e le loro famiglie, facendo aumentare la tensione con il possibile rischio di improvvise forme di protesta difficilmente riconducibili alla normale prassi sindacale.
Distinti saluti.
Il Segretario Generale
G.Rota

Madonna di Porto Salvo: La processione a mare la organizzerà il comune

"La processione a mare della Madonna di Porto Salvo la organizzerà direttamente il comune". Lo hanno scritto in una lettera a Mons. Gaetano Sardella gli assessori Giovanni Maggiore e Ivan Ferlazzo. Il testo:
"Abbiamo letto con estremo rammarico la Sua missiva del 27.05.08, protocollata il 05.06.08, con la quale comunica che la tradizionale processione a mare in onore della Madonna di Porto Salvo quest’anno non sarà effettuata in quanto non si è riuscito a formare il comitato per i festeggiamenti. Il nostro rincrescimento e la nostra delusione derivano dal fatto che tale processione oltre a rivestire una forte valenza di carattere religioso era divenuta negli anni una notevole attrattiva dal punto di vista turistico tanto da coinvolgere centinaia di visitatori delle nostre isole che con le loro imbarcazioni facevano da cornice all’evento.
Noi riteniamo che la processione a mare vada salvaguardata e quindi comunichiamo che tale processione sarà organizzata direttamente da noi.
Naturalmente confidiamo nella Sua operativa collaborazione per quanto attiene tutto l’aspetto puramente religioso in modo tale che si riesca a rendere l’evento conforme a quello degli anni precedenti. Ci auguriamo che questa nostra iniziativa trovi la piena partecipazione spirituale e materiale non solo dei fedeli ma di tutti i cittadini eoliani.
A supporto della festa religiosa organizzeremo altresì delle manifestazioni folkloristiche in piazza che possono caratterizzare quel particolare periodo della nostra stagione turistica.
Certi della Sua fattiva collaborazione e pronti a recepire ogni consiglio che Lei vorrà suggerirci, con stima Le porgiamo i nostri cordiali saluti".

Dopo elezioni a Lipari: Si è dimesso La Greca. Lo Cascio "pungola" Ricevuto

Si è dimesso il segretario del PD Eolie, Pino La Greca. Lo ha fatto con una lettera inviata al vice-segretario Saverio Merlino e al gruppo consiliare di “Eolie nel cuore”. E' il primo effetto di quelli che sono stati i risultati elettorali alle ultime elezioni per il rinnovo del consiglio e del presidente della Provincia regionale di Messina. La Greca, candidato nella lista del PD, ha ottenuto 454 preferenze e in questo, valutando quelli che recentemente erano state le cifre elettorali di DS e Margherita, ha letto il disimpegno di alcune componenti del PD. Sicuramente la decisione di La Greca, che sembra irrevocabile, porterà inevitabilmente a delle conseguenze all'interno del partito anche perchè l'ex assessore della giunta Giacomantonio ha sempre avuto un ruolo di coordinamento e di proposizione nell'area del centro-sinistra liparese. Ma il prezzo sull'altare della “disfatta eoliana” alle provinciali(tredici candidati nessun eletto) potrebbero pagarla, almeno a livello di potenzialità e rappresentanza istituzionale anche altri. Guardando i numeri sono in tanti a doversi leccare le ferite e non soltanto tra i candidati. Oggi, a giochi fatti, in tanti infatti rimpiangono le frammentazioni volute e non volute che hanno partorito tredici candidati eoliani e, purtroppo, per le Eolie nessun rappresentante a Palazzo dei Leoni. Intanto il consigliere comunale Pietro Lo Cascio, in vista dell'annunciata prima riunione di giunta provinciale da tenersi nelle Eolie, ha inviato una lettera aperta sui problemi prioritari dell'arcipelago al presidente Gustavo Ricevuto. “Apprendo- ha scritto- della sua intenzione di indire la prima riunione della giunta provinciale alle Eolie, territorio drammaticamente trascurato dalla precedente amministrazione provinciale”. Il consigliere di minoranza, dopo aver sottolineato con pungente ironia che “come annunciato, sarà l’occasione per risolvere d'incanto l’incredibile problema dei collegamenti marittimi integrativi”, scrive: “Desidero sottoporle dei piccoli problemi che, con la fattiva collaborazione del sindaco Bruno, potrà risolvere rapidamente. Ad esempio, i collegamenti intermodali con i principali aeroporti vicini alle Eolie: quello di Reggio Calabria, dotato di pontile per aliscafi, con il quale andrebbero istituite almeno quattro corse a/r per garantirne l’effettiva funzionalità; quello di Catania, per il quale sarebbero necessarie almeno quattro corse giornaliere via autostrada, in coincidenza con i principali voli da e per località italiane ed europee”. Lo Cascio, oltre a chiedere l'immediata riattivazione della stazione di Milazzo, evidenzia come le Eolie “necessitano di risorse per il sostegno delle attività sociali, culturali e sportive svolte nel loro territorio dalle associazioni locali, che hanno i molteplici obiettivi di contrastare i fenomeni di dispersione scolastica, di delinquenza minorile e di infiltrazioni mafiose; di forti interventi strutturali – di competenza della Provincia- per le strutture scolastiche. Lo stesso dicasi per le strutture sportive, fra le quali il Palazzo dello Sport di Canneto, ripetutamente promesso”. Un invito al neo-presidente Ricevuto, il consigliere Pietro Lo Cascio infine lo rivolge per la rete viaria provinciale di Lipari, Salina, Filicudi e Vulcano “in condizioni impresentabili e indegne di un paese “civile”, e per l'attuazione di forti interventi di protezione civile, rivolti al ripascimento e alla difesa delle spiagge e delle coste, nonché di interventi di messa in sicurezza e bonifica delle ex discariche isolane per r.s.u. oggi dismesse

Piccoli judoka: Soddisfacente gara di chiusura

Ottime performance e risultati più che lusinghieri per i piccoli judoka dell'asd Sporting Club Judo Lipari al torneo di judo di Ragusa. Ultimo appuntamento, prima della pausa estiva, tenutosi ieri. I ragazzini dell' associazione sportiva liparese sono arrivati a Ragusa con i genitori e, oltre all'appuntamento sportivo, si sono concessi una nuotata, assieme ai genitori che li accompagnavano, prima nella piscina del villaggio turistico e poi nel mare di Marina di Ragusa.
Questi i risultati ottenuti dai piccoli judoka:
Alessandro Gallo (kg.20 Bambini) 1° classificato;

Andrea Sciarrone e Saverio Giannone (kg.26 Bambini) 5° classificati;

Fabrizio Greco (kg.44 Fanciulli ) 1° classificato;

Luca Merlino (kg.39 Fanciulli) 3° classificato;

Mattia Lo Schiavo (kg.44 Ragazzi) 2° classificato;

Bartolo Puglisi (kg.44 Ragazzi) 5° classificato

Adesso l'appuntamento con i piccoli judoka è per il primo ottobre quando riprenderanno l'attivita.

Lami: Un monumento ai "cavatori" della pomice scomparsi

“Terra bianca hai dato pane ma anche affanni, dolori e lacrime”, inciso su una lapide di marmo bianco. Una croce di ferro, alta 8 metri e larga 4. Un cippo in pietra.
E’ composto così il monumento che l’Associazione Borgata Lami ha realizzato, in memoria dei “ cavatori della pomice caduti sul lavoro”, a metà costa del Monte di Chirica, dal lato che guarda la Borgata, con l’intento di consegnare alle generazioni future gesti simbolici che possano svegliare le coscienze e aiutare a non dimenticare il passato e i sacrifici fatti, in quegli anni difficili, da operai di Lami, cavatori della pomice, morti in quelle grotte del bianco monte.
"Una modesta ma significativa opera concretizzata da alcuni soci che- scrive il presidente dell'associazione Saverio Merlino- con tanto impegno e tanti sacrifici, hanno lavorato per portare a termine il monumento che, da qui a qualche mese, sarà illuminato per renderlo visibile, anche di notte, dall’intera Borgata e da una parte di Canneto".
Sarà scoperto sabato prossimo mentre domenica 29 Giugno alle ore 19.OO, don Gino Profilio, parroco di Lami, benedirà il monumento dedicato ai cavatori della pomice caduti sul lavoro e celebrerà una Santa Messa nel Vallone Castagna, a valle del monumento.
L’Associazione “ Borgata Lami” invita tutti quelli che intendono onorare il ricordo dei lavoratori “scomparsi” a partecipare alla rispettosa manifestazione.
Un invito che Eolienews estende anche e principalmente ai giovani. Le radici non vanno perse anzi tenute ben vive.

Lipari: Sub della Sovrintendenza a Sottomonastero

Subacquei della Sovrintendenza del mare di Palermo(con il supporto della Guardia Costiera) al lavoro nell'area portuale di Sottomonastero a Lipari dove il 31 maggio scorso sono stati ritrovati importanti reperti archeologici appartenenti ad un edificio risalente al II secolo a.C. che potrebbe essere, come è già stato evidenziato dagli studiosi, un portico posizionato su un molo portuale o di un edificio pubblico o sacro in zona portuale. Dopo la redazione di quello che sembra essere il primo piano d'intervento (effettuato con le finanze regionali) i sub sono tornati ad immergersi per pianificare sul campo i primi interventi da effettuarsi e, contestualmente, predisporre una mappa il più precisa possibile del sito sia per fini scientifico-archeologici sia in funzione della predisposizione di una apposita ordinanza del Circomare Lipari per disciplinare il transito e l'ormeggio dei natanti in quell'area. Al fine di delimitare l’area interessata dai ritrovamenti archeologici saranno effettuate indagini preventive con il sub-bottom profiler.Si tratta, ovviamente, solo di una ulteriore fase delle ricerche che, nel tempo, condurrà (caso rarissimo in archeologia subacquea) a datare la struttura adottando la tecnica dello scavo stratigrafico poiché il monumento appare coperto da una possente stratigrafia intatta dello spessore di oltre due metri.

Siamo in estate. Vip "impazzano" nelle Eolie

(NADIA MAIO) Etimologicamente significa: "il sole si ferma". Stiamo parlando del solstizio d'estate, data nella quale il Sole culmina allo zenith. E' il 21 giugno, in sostanza, è il giorno più lungo dell'anno e di conseguenza la notte più corta. Gli antichi facevano coincidere in questa data numerose feste e ricorrenze varie, oggi forse meno diffuse, le giornate solstiziali d'estate e d'inverno nelle tradizioni precristiane erano infatti sacre. Resta, tuttavia, anche oggi, quella magica sensazione d'estate, di mare, e perchè no, anche di vacanza. Sensazione rafforzata da previsioni meteo, manco a dirlo, finalmente buone. Sole in tutta la Sicilia, mare caldo, temperature in aumento. E nelle isole Eolie c'è già movimento di vip. Dopo Briatore e la Gregoraci, dopo Naomi Campbell, è stata la volta di Rod Stewart, che, con compagna al seguito, ha attraccato con il suo mega yacxht di 50 metri, “Lady Ann Magee”, in uno dei pontili galleggianti di Marina lunga. La sfilata di vip, quest'anno, sembra essere iniziata prima del solito. E nel primo giorno d'estate la presenza di turisti d'eccezione sembra davvero di buon auspicio!