Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 27 aprile 2019

Lipari, si va alla conta sul regolamento per il suolo pubblico. L' articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 27.04.19

L'articolo si ingrandisce cliccandoci sopra

Giornata di fraternità a Salina per la Comunità Parrocchiale di San Cristoforo e la visita a Don Gennaro.

PuliAmo le Eolie. Domani, Panarea.

(Comunicato) La settimana scorsa la burrasca ci ha impedito di andare a Panarea per supportare il lavoro dell'associazione #NoiDiPanarea.
Ma domani il tempo è una meraviglia, caldo e soleggiato: una giornata perfetta per una gita a Panarea e - con l'occasione - per dare il proprio contributo alla difesa dell'ambiente.
Appuntamento alle 8:15 al porto di Lipari (partenza ore 8:30). Ritorni possibili: 12:25, 16:45, 18:10.
A domani!

Montecristo, Russo e Mastroeni per un "pezzo" di Salina. Leni e la partita delle infrastrutture. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 27.04.19

L'articolo si ingrandisce cliccandoci sopra.

Domenica della Divina Misericordia. Santa Messa a San Pietro animata dai bambini e dai ragazzi della parrocchia.

(Comunicato) A conclusione del percorso di formazione ai Sacramenti per l'anno 2018/2019 ed in occasione della Domenica della divina Misericordia, il 28 aprile si terrà a San Pietro alle ore 19 una celebrazione interamente animata dai bambini e dai ragazzi della parrocchia.
Verranno presentati alla comunità i bambini che si accosteranno alla Prima Confessione giorno 10 maggio ed i bambini che celebreranno la Prima Comunione il 19 Maggio.
Alla fine della messa i ragazzi saranno lieti di riproporre alcuni canti del Recital di quest'anno per chiudere insieme quest'anno catechistico.
Gli animatori del Centro Giovanile

Respinto per sicurezza a Villa durante il G7 a Taormina. Il Tar "Voleva andare a Filicudi a raccogliere capperi"

Era stato respinto agli imbarcaderi di Villa San Giovanni mentre era in procinto di raggiungere la Sicilia il 13 maggio 2017. Quindi il ritorno forzato a Lamezia Terme, da dove era partito, e poi ancora il Daspo con il divieto di tornare a Villa San Giovanni per tre anni. Adesso dopo quasi due anni da quel provvedimento il Tar ha deciso che il provvedimento di Daspo emesso allora dalla Questura di Reggio Calabria era infondato.
Il soggetto in questione, come riporta la Gazzetta del Sud in edicola, era stato considerato soggetto potenzialmente pericoloso in vista degli eventi del "G7" che era in procinto di svolgersi a Taormina ma alla fine si è scoperto che lo stesso si trovava a Villa San Giovanni solamente per imbarcarsi alla volta di Filicudi per la raccolta dei capperi.
Una vicenda curiosa: a maggio del 2017 dopo una perquisizione con esiti negativi lo stesso veniva scortato presso la Questura di Reggio Calabria, divisione Polizia Anticrimine, per ulteriori controlli e accertamenti che si concludevano con la notifica del foglio di Daspo. Si temeva che potesse raggiungere Taormina per il "G7" visti anche alcuni precedenti per danneggiamento, datati nel tempo.

Ricordando... Attilio Famularo.


Per ricordare gli eoliani che non ci sono più, con foto tratte dal nostro archivio.

Ufficio di Piano del GAL "Tirreno - Eolie" contrattualizzato lo staff di dipendenti e collaboratori.

Il 24 aprile, presso la sede legale del Comune di Milazzo, è stato contrattualizzato lo staff di dipendenti e collaboratori dell’Ufficio di Piano del G.A.L. Tirreno Eolie, in seguito alla procedura di selezione per la copertura di tutti i ruoli previsti dal regolamento interno.
Il Gruppo di Azione Locale, comprendente 14 Comuni, 15 Centri di Ricerca universitaria, circa 70 Associazioni culturali, ambientali, di categoria e circa 100 operatori economici privati delle Isole Eolie e della fascia costiera della Sicilia Orientale, al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile e durevole delle zone rurali, attraverso la gestione del proprio Piano di Azione, si avvarrà delle seguenti professionalità:
Ufficio di Piano
Luigi Amato, Direttore
Piero David, Responsabile Amministrativo e Finanziario
Addetti di segreteria:
Maria Chiara Cusolito
Irene Portelli
Claudia Bruno

Ufficio di Animazione territoriale e di comunicazione di progetti integrati:
Maria Teresa Carbone - Responsabile animazione area isole
Felice Oteri Rito - Responsabile animazione area Milazzese
Marcantonio Pinizzotto - Addetto comunicazione web e social

Responsabile di Misura
Benedetto Puglisi

Amministrazione
Patrizia China - Tecnico amministrativo contabile

Alla presenza dei membri del Consiglio di Amministrazione, il Presidente del G.A.L. Marco Giorgianni, Sindaco del Comune di Lipari, ha evidenziato l’importanza di questa realtà quale strumento di sviluppo sinergico tra territorio Eoliano e comprensorio Tirrenico, auspicando che possa rappresentare punto di riferimento prioritario per gli Enti e in particolar modo per l’imprenditoria privata, al fine di intercettare risorse e renderle concreta opportunità di crescita delle numerose realtà locali imprenditoriali.
Il pensiero del Presidente è stato condiviso dai Consiglieri di Amministrazione presenti, tra cui il Sindaco di Milazzo Avv. Giovanni Formica e il Sindaco di San Filippo del Mela Avv. Giovanni Pino, i quali hanno manifestato di riporre nel lavoro del GAL considerevoli aspettative, sottolineando ,fra
l’altro, come le Isole Eolie – Patrimonio dell’Umanità – possano svolgere un ruolo di traino in questo nuovo modello di sviluppo locale per tutta l’area del G.A.L.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno al nostro collaboratore Giuseppe La Cava. Ed ancora a Valentina Aliberti, Immacolata Barbuto, Massimiliano Mazzei, Sara Paratore, Fabio Bonfante.

La Via Crucis dei Cantori Popolari nelle foto di Bartolo Ruggiero (sesto gruppo di 5 foto)


Accadde alle Eolie. 15 Settembre 2012 : Canneto "alluvionata" (3 foto)

Ritrovata chiave a piazza Mazzini.

La chiave, nella foto, è stata ritrovata a piazza Mazzini. La si può ritirare presso il Comando di polizia municipale.

Oggi è il 27 Aprile. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Vulcanello e Vulcano (Foto Aurora Beninati)

IL SANTO DEL GIORNO:
Nel linguaggio medievale, « zita » equivaleva a quella che, nei dialetti toscani, è ancora detta « cita » o « citta ». Voleva dire cioè « ragazza », e il diminutivo di quel termine esiste ancora nel vocabolario italiano: « zitella », cioè non maritata.

Santa Zita è dunque la santa ragazza, ed è l'unica Santa di questo nome che ancora viene ripetuto in Toscana, e specialmente in Lucchesia. Santa Zita, infatti, è la Santa di Lucca, e già Dante, per indicare i magistrati della città di Lucca, parlava degli « anziani di Santa Zita ».

Zita era nata vicino a Lucca, a Monsagrati, nel 1218, in una famiglia contadina. Non ebbe nessuna particolare istruzione, ma fin da bambina si dette una regola di condotta religiosa chiedendosi semplicemente: « Questo piace al Signore? Questo dispiace a Gesù? ». Con questa linea di condotta crebbe devota e utile, aiutando i genitori a vendere in città i prodotti dei loro campi. A 18 anni entrò a servizio, a Lucca, nella casa dei Fatinelli, anzi nel palazzo di quella famiglia, che era una delle più ricche della città.
Le tentazioni della città avrebbero potuto aver facile presa nell'anima della semplice campagnola, ma la linea di condotta impostasi dalla fanciulla, pur nella sua ingenuità, non consentiva né errori né distrazioni. « Questo piace a Gesù? E questo gli dispiace? ».
E piaceva a Gesù che ogni mattina, con il permesso della padrona, Zita si recasse in chiesa, mentre tutti gli altri ancora dormivano. E poi accudisse puntualmente, prima di tutti e meglio di tutti, alle pesanti incombenze casalinghe, alle quali si dedicavano le donne di quei tempi. Ma fu soprattutto la straordinaria generosità verso i poveri che costituì il più delicato profumo della santità della servetta. Ogni venerdì, ella, la più fidata tra le domestiche, aveva il compito di distribuire le elemosine ai poveri. E trovava sempre il modo di aggiungervi qualcosa di suo, risparmiato sul magro cibo, sullo scarso salario e sul modestissimo vestiario. Presto il padrone sospettò che Zita donasse ai poveri più di quanto egli aveva disposto. Era vero, ma quel di più non apparteneva a lui. Rappresentava il superfluo della sua serva incredibilmente sobria. Un giorno, incontrando Zita con il grembiule gonfio di alimenti, le chiese severamente che cosa portasse. « Fiori e fronde », rispose la ragazza. Disciolto il grembiule. ne caddero davvero fiori e fronde, miracolosi simboli della carità e della generosità, impersonata da Santa Zita. Sempre più amata, rispettata e venerata, visse nella casa dei Fatinelli fin verso i sessant'anni, considerandosi nient'altro che un'umile, obbediente e devota serva. Soltanto dopo la sua morte i cittadini di Lucca le tributarono onori come a una grande Santa, e gli stessi magistrati della città non disdegnarono di essere indicati come « gli anziani di Santa Zita », senza che facesse velo al loro orgoglio l'umile condizione della Santa servetta, delicato fiore della città gentile.

venerdì 26 aprile 2019

Al via i collegamenti Capo d'Orlando - Eolie.

Al via dal primo maggio i collegamenti con le isole Eolie dal porto di Capo d’Orlando. Quest’anno saranno due le società che, dalla struttura portuale di contrada Bagnoli, avvieranno i trasporti per l'arcipelago. Una prima società, per l'appunto, dal primo maggio, la seconda dal primo giugno.

Chiesto il rinvio al 2020 del ticket per i vulcani. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 26.04.19



Geoscienze News - Alla ricerca dei rifiuti interrati: la geofisica ambientale

Nuova puntata di GEOSCIENZE News, il TG web dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) realizzato in collaborazione con ANSA - Scienza & Tecnica. 
 Nella prima parte dedicata al bollettino sismico, la ricercatrice INGV Luisa Valoroso fa un quadro dei terremoti avvenuti nelle ultime due settimane in Italia. Dal 4 aprile la rete sismica nazionale ha registrato oltre 680 eventi, cinque dei quali di magnitudo pari o superiore a 3.0. 
La seconda parte è dedicata all’approfondimento scientifico, con il ricercatore dell'INGV Marco Marchetti che ci parla della Geofisica ambientale e della ricerca dei rifiuti interrati.

Messina: Servizio Straordinario dei Carabinieri in occasione della festività del 25 aprile, 11 denunce e oltre 20 contravvenzioni elevate.

Legione Carabinieri “Sicilia” 
Comando Provinciale di Messina 
Comunicato stampa del 26 aprile 2019 

Messina: Servizio Straordinario dei Carabinieri in occasione della festività del 25 aprile, 11 denunce e oltre 20 contravvenzioni elevate.

In concomitanza con la festività del 25 aprile, i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina hanno intensificato i servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio finalizzati alla prevenzione del fenomeno della guida sotto l’effetto di alcool e di sostanze stupefacenti, con l’impiego di personale del Nucleo Radiomobile di Messina e delle Compagnie Carabinieri del capoluogo, incrementando la presenza dell’Arma sulle principali vie di comunicazione della zona centro-nord della città, per garantire lo svolgimento in serenità della giornata ed aumentare la sicurezza degli automobilisti durante il rientro dalle consuete gite fuoriporta.
Nel corso dei servizi, i militari dell’Arma, hanno proceduto nei confronti di:
- due 29enni, che sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di spaccio di sostanza stupefacente poiché sorpresi a cedere una dose di marijuana. I due sono stati sottoposti perquisizione personale, estesa poi alle rispettive abitazioni, che ha permesso di rinvenire complessivamente ulteriori 15 grammi di marijuana suddivisa in dosi;
- un 33enne e un 40enne, che sono state deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato di ebrezza;
- un 22enne, un 28enne ed un 30enne, che sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per rifiuto di sottoporsi agli accertamenti sanitari inerenti lo stato psicofisico in quanto, controllati alla guida dei rispettivi veicoli, apparivano in stato psicofisico alterato e non accettavano di sottoporsi agli accertamenti sanitari;
- un 30enne, un 31enne e una 51enne, che sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere;
- un 29enne, sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza, che è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per guida senza patente poiché conduceva un motociclo senza patente che gli era stata revocata a seguito dell’applicazione della misura di prevenzione.
Inoltre, 10 persone, di età compresa tra 19 e 35 anni, sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntori di stupefacente, poiché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana, hashish e cocaina detenute per uso personale, con il sequestro di circa 27 grammi complessivi di sostanza stupefacente.
Sono stati controllati 85 veicoli ed identificate 132 persone, oltre 20 le infrazioni alle norme del Codice della Strada contestate, tra cui 2 per guida senza patente e 3 per mancanza di copertura assicurativa obbligatoria. 3 veicoli sono stati sottoposti a sequestro amministrativo e 3 patenti di guida sono state ritirate, in vista della successiva sospensione.

Avvelenamento colonia felina e biglietti anonimi. I post dell'ENPA - Isole Eolie e le nostre "considerazioni"

La presidente della sezione ENPA Eolie, Eleonora Zagami ci ha taggato in questi due post che riprendiamo e pubblichiamo, aggiungendo le nostre considerazioni: 

1) Ieri purtroppo qualcuno ha pensato di poter liberamente commettere un reato avvelenando i gatti di una colonia felina ad Acquacalda. Oggi ho sporto regolare denuncia ai carabinieri, a nome ENPA. Chi ha commesso questo gesto è solo un vigliacco che non merita alcuna comprensione. Far morire un animale in preda ad atroci dolori è da condannare, ed io spero si scopra presto l'autore, così da poter essere punito come previsto dalla legge.

2) Questo biglietto è stato trovato nella macchina di servizio dell'ENPA. Vorrei sottolineare al gentile signore o gentile signora, che lasciare biglietti anonimi è molto squallido. L'ENPA si occupa di animali e non di persone. Tuttavia ogni socio, a titolo personale, aiuta anche chi ha bisogno, in vari modi e secondo le proprie possibilità. Ricordo inoltre che tutti i proprietari di cani dovrebbero munirsi di appositi sacchetti per raccogliere i bisognini dei loro pelosi. Noi non raccogliamo escrementi. A breve il nucleo Guardie Zoofile si occuperà anche di elevare verbali ai trasgressori. I marciapiedi sporchi danno fastidio a tutti non solo ai turisti, che molto civilmente quando hanno una cane al seguito sono attrezzati di tutto per pulire.Salvati tu dalla tua ignoranza,non scrivere "bestialità" i turisti te ne saranno grati. E pure noi.

NDD - Per commentare il primo accaduto bastano due parole: Vigliacchi ed incivili.
Per quanto riguarda il secondo crediamo che, quanto postato dalla presidente ENPA Eolie, sia abbastanza chiaro. Vogliamo solo aggiungere che i volontari di questa associazione sono solo da ringraziare, perchè solo grazie al loro lavoro " TOTALMENTE GRATUITO" il fenomeno del randagismo è tenuto, anche stante i pochi mezzi a disposizione, sotto controllo. 
Diverso il comportamento di una buona fascia di nostri concittadini che, oltre ad alimentare il randagismo con continui abbandoni, disconoscono le regole della civile convivenza (cani di proprietà lasciati a vagare, mancata raccolta delle deiezioni ect). O vogliamo dare la colpa ai volontari ENPA di non aver tenuto un corso di educazione civica?

REGIONE: LA DIETA MEDITERRANEA NELLE MENSE PUBBLICHE.

È stata già battezzata Agro-Salute, ma dietro a una definizione tanto semplice, quanto affascinante, c'è un articolato processo di interazione tra assessorati per la promozione dei corretti stili di vita mediante la “Dieta mediterranea” e segnatamente con il consumo di prodotti siciliani di qualità. Il progetto voluto dal Governo Musumeci è stato presentato a Catania, nell'ambito della Fiera “CamBio Vita - Expo del sano vivere”, dal presidente della Regione Nello Musumeci e dagli assessori alla Salute Ruggero Razza, all’Agricoltura Edy Bandiera e al Turismo Sandro Pappalardo.
«La promozione e la valorizzazione della dieta mediterranea - sottolinea il governatore - rappresentano uno degli obiettivi del mio Governo e il grande evento espositivo di oggi rientra appieno nelle strategie che intendiamo portare avanti sul fronte della tutela della salute, della qualità della vita e del sostegno alle imprese di questo comparto. Sì, quindi, ai prodotti locali, biologici, nel rispetto della nostra migliore tradizione enogastronomica. Il nostro intento è quello di sensibilizzare i consumatori sull’importanza del mangiare sano, potendo contare su una vasta e articolata produzione alimentare. Occorre una grande rivoluzione culturale - conclude Musumeci - ben sapendo che siamo sia consumatori, ma anche grandi produttori e che promuovere la qualità del cibo vuol dire premiare le eccellenze del territorio, le sue ricchezze, la sua unicità».
Nei prossimi giorni, la Giunta regionale approverà una delibera con la quale, oltre a riconoscere la “Dieta mediterranea come Patrimonio culturale immateriale condiviso parte della propria identità e di quella dei popoli del Mediterraneo”, si impegna a favorirne la diffusione, a cominciare dal suo inserimento all’interno dei programmi scolastici. Verrà, quindi, dato mandato agli assessorati alla Salute, all’Istruzione e all’Agricoltura di costituire un gruppo di lavoro che dovrà redigere uno schema di bando-tipo per le mense pubbliche scolastiche e ospedaliere, che dovrà contenere una percentuale minima di prodotti a km 0 da utilizzare.
«Una sana alimentazione - afferma l’assessore Razza - vuol dire un corretto stile di vita, oltre che una prevenzione dei tanti rischi nei quali la salute dei cittadini può incorrere. E la Sicilia, purtroppo, è la regione con il più alto tasso di obesità, pari al 47 per cento della popolazione, con un 10 per cento di grave obesità».
Prevista anche la realizzazione di Programmi di educazione alimentare che, oltre alle norme di una sana e corretta alimentazione, comprendano anche la conoscenza delle caratteristiche culturali e alimentari dei prodotti della Dieta mediterranea.
«Quella che lanciamo ai siciliani - sottolinea l’assessore Bandiera - è una grande opportunità. Da un lato per coniugare l’aspetto culturale, visto che la Dieta mediterranea è Patrimonio immateriale dell’umanità dell’Unesco, dall’altro per i riflessi produttivi e occupazionali. Mangiare siciliano fa bene alla salute, ma anche alla nostra economia».

Ricordando... Anna Maria Famularo ved. Mandarano.

Per ricordare gli eoliani che non ci sono più, con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno a Piero Roux, Antonello Mondello, Ilaria Caprara, Gaetano Cassara', Giuseppe De Mariano, Diego Greco, Mirko Greco, Vanessa Giardina, Lorenzo Gigante, Giovanni D'ambra, Giuseppe Lombardo, Nunzio Musca.

La Via Crucis dei Cantori Popolari nelle foto di Bartolo Ruggiero (quinto gruppo di 5 foto)





Accadde alle Eolie. 21 Maggio 2012: "Varata" la giunta Giorgianni.

Buon Compleanno Christian...ti voglio bene...con tutto l'amore che posso!

Oggi è il 26 Aprile. Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie e con il Santo del giorno

Veduta su Filicudi ed Alicudi (Foto Roberto Greco)

IL SANTO DEL GIORNO:
S. Anacleto (Cleto) nacque in Atene dopo la metà del primo secolo, destinato da Dio a reggere sapientemente la Chiesa in tempi perniciosissimi. 

Datosi presto agli studi, si distinse tosto fra i coetanei per la perspicacia del suo ingegno, per l'amore alla religione ed alle pratiche devote e per la bontà del suo carattere. 

Recatosi a Roma, venne consacrato sacerdote. E fu tanto il progresso che fece nelle vie di Dio, che quando la persecuzione privò la Chiesa del Papa S. Clemente, Anacleto, per unanime consenso del popolo, fu eletto a succedergli sul soglio pontificio. 
Era L'anno 103, e la Chiesa gemeva sotto la spada dei persecutori. 
Nei pochi anni di pace era prosperata straordinariamente. L'eroismo dei primi martiri era stato oggetto di ammirazione in tutto l'impero romano: una religione che vantava assertori così tenaci da sacrificare la vita, incuranti dei più atroci tormenti, non poteva essere falsa. I pagani lo compresero, e tutti quelli che cercavano la verità, correvano a ricevere il battesimo e ad ingrossare le file dei fedeli. Ma una nuova tempesta si avvicinava minacciosa. 
Traiano, rigido conservatore delle tradizioni romane, non potendo soffrire che i templi degli idoli venissero abbandonati, lasciò perseguitare i Cristiani. ma il seme del Vangelo, irrorato dal sangue di tanti martiri, si faceva sempre più rigoglioso. La costante confessione di tanti coraggiosi animava fortemente gli infedeli a convertirsi a Cristo. 
Essendo dunque i cristiani minacciati continuamente di morte, Anacleto ordinò che alla fine della Messa tutti i presenti si comunicassero e così, dando Gesù Cristo ai suoi figli, li,muniva di forza straordinaria nel caso che fossero stati presi e condannati. 
Fu ancora S. Anacleto che disciplinò la consacrazione dei vescovi ed ordinò che i sacerdoti fossero eletti per comune consenso del popolo, affine di consacrare così al servizio dell'altare solo individui dotti e virtuosi. 
Nelle sue poche lettere tratta magistralmente dell'autorità pontificia e delle prerogative dell'apostolo Pietro. Nelle due ordinazioni che fece nel mese di dicembre, consacrò sei vescovi, cinque sacerdoti e tre diaconi. 
Nel 112 dopo aver governata la Chiesa per nove anni venne incatenato e, perseverando nella confessione della fede, fu ucciso il 19 luglio. Il suo corpo fu sepolto nel Vaticano. 

giovedì 25 aprile 2019

Giulia Mastroeni, candidata a sindaco di Leni : Portate in cabina un voto libero, per un paese libero". Spazio elettorale autogestito

Collegamenti con le Eolie "Corse da implementare". L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 25.04.19

Lo squadrone della Lipari service. Si lavora compatti per ripartire, alla faccia delle avversità.


In bocca al lupo, ragazzi!

Suolo pubblico. Consigliere Lorizio richiede elenco concessioni e autorizzazioni, introiti e contenziosi.


Al Signor SINDACO COMUNE DI LIPARI
Al Signor PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
     COMUNALE di Lipari
Al Signor SEGRETARIO COMUNALE
Al DIRIGENTE SETTORE ECONOMICO-          FINANZIARIO RAGIONERIA GENERALE DOTT. SUBBA
AL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI


OGGETTO: elenco delle concessioni di suolo pubblico esistenti nel Comune di Lipari sia sottoforma di concessioni sia sottoforma di autorizzazioni.

                La scrivente Lorizio Giuseppina, Consigliere Comunale e Capo gruppo, al fine dell’espletamento ed esercizio delle sue funzioni, in previsione dell’imminente discussione del prossimo regolamento comunale inerente il rilascio di autorizzazione di suolo pubblico, con la presente desidera avere:
1.       Tutte le utenze rilasciate dal comune di Lipari in relazione alle concessioni di cui ad oggetto negli ultimi 3 anni.
2.       Tutte le autorizzazioni rilasciate o in fase di rilascio con i relativi metri quadrati.
3.       Tutte le somme incassate dal Comune in relazione alle concessioni in oggetto, per anno.
4.       Le azioni eventualmente esperite (ove ve ne fossero) nei confronti degli eventuali morosi in riferimento alle concessioni affidate.
5.       Tutte le pendenze ed eventuali dilazioni del pagamento dovuto.
6.       Eventuali incarichi a terzi, (ove ve ne fossero) per il recupero dei crediti avanzati in riferimento all’oggetto.
In attesa di riscontro, cordialità.
Lipari 25/04/2019

   In fede                                                                                                                             Giuseppina Lorizio

Comunicato del Centro sociale comunale pensionati di Canneto. Oggi serata ricreativa in piazza.


Domani, inaugurazione sede legale Biodistretto dei Nebrodi.

(COMUNICATO)Venerdì 26 Aprile 2019 presso Palazzo Cupane in Mirto, alla presenza del Vescovo di Patti, S.E. Monsignor Guglielmo Giombanco, sarà inaugurata la sede dell’Associazione Biodistretto dei Nebrodi. 
La tutela della biodiversità rappresenta la sfida del nostro tempo, la sfida di un territorio sempre più a misura d’uomo, la grande avventura dei Nebrodi. Per questo ci ritroveremo insieme ad approfondire l’Enciclica di Papa Francesco sui temi ambientali - “Laudato si’, sulla cura della casa comune”. Interverranno le cariche dell’Associazione ed una delegazione regionale. 
Il Presidente 
Francesco Calanna

Ritrovate chiavi.

Sono state ritrovate a Lipari queste chiavi.
Chi le ha smarrite può ritirarle presso la rivendita di pane "Gentile", di fronte alla biglietteria degli aliscafi. 

REGIONE: SALUTE, ARRIVA IL NUOVO PIANO PER LE LISTE D’ATTESA.

Visite anche nelle strutture private, ambulatori aperti nei week-end e in caso di necessità nelle ore serali. Ma, soprattutto, totale trasparenza nella gestione dei tempi di prenotazione. Sono solo alcune delle novità contenute nel nuovo Piano regionale delle liste d’attesa 2019-2021, voluto dall’assessore alla Salute Ruggero Razza, che punta a una sensibile riduzione dei tempi per ottenere le prestazioni sanitarie.
Fra le misure più innovative e significative emerge la centralizzazione dell’agenda delle strutture pubbliche e private, che garantirà così la totale visibilità dell’offerta erogata in un determinato territorio. In pratica, mediante un Cup provinciale - che gestirà le scadenze - verranno messe in sinergia tutte le realtà che operano in quell’ambito territoriale. L’utente dovrà fare riferimento solo a quel Centro unico per prenotare la prestazione. A differenza del passato, quindi, potrà accadere che un servizio possa essere erogato da aziende pubbliche o da strutture accreditate, senza però l’aggravio di ulteriori costi aggiuntivi a carico dei pazienti.
«In questo modo - sottolinea il presidente della Regione Nello Musumeci - mettiamo il cittadino al centro del sistema sanitario. La Sicilia è tra le prime Regione d’Italia ad avere dato concreta attuazione agli indirizzi contenuti nel Piano nazionale delle liste d’attesa, sottoscritto nel febbraio scorso in Conferenza Stato-Regioni. Un’altra pedina per migliorare il sistema sanitario regionale. Il percorso è ancora lungo, ma siamo convinti di essere sulla buona strada».
Inoltre le Asp e le Aziende ospedaliere, per la prima volta, dovranno provvedere alla definizione e all’applicazione dei cosiddetti “percorsi di tutela”, cioè a quei sistemi di accesso alternativi alle prestazioni specialistiche, per i quali potrà essere attivata una specifica procedura che permetterà ai pazienti la possibilità di effettuare la prestazione in intramoenia o presso una struttura privata accreditata entro i tempi stabiliti dalla normativa.
Ma c’è di più. Proprio per garantire il rispetto dei tempi di attesa, il Piano regionale pensato dall’assessore Razza dà la possibilità alle Asp e alle Aziende ospedaliere di potersi avvalere di prestazioni aggiuntive da erogare in regime libero professionale. Le visite saranno sostenute economicamente dall’Azienda, riservando al cittadino solo un’eventuale partecipazione al costo della prestazione.
Inoltre, il Piano si ipotizza di aumentare, per almeno l’80 per cento della loro capacità produttiva, l’utilizzo delle grandi apparecchiature di diagnostica per immagini. Per contenere, o abbassare, ulteriormente i periodi di attesa prevista l’apertura nel fine settimana degli ambulatori degli ospedali che, in caso di necessità, potranno essere operativi anche nelle ore serali.
Il Piano regionale, che nella fase di definizione è stato condiviso con Cittadinanzattiva, è accompagnato da un crono programma e da una checklist per la verifica dell’attuazione e favorirne la piena applicazione.
Come sottoscritto per altri ambiti, anche l’osservanza degli adempimenti prescritti dal Piano regionale rientra tra gli obiettivi dei nuovi direttori generali validi per il riconoscimento dell’indennità di risultato, prevedendo fino alla decadenza dall’incarico.

REGIONE: INCHIESTA RINNOVABILI, SOSPESE CONCESSIONI

La Regione Siciliana cala la scure sui progetti coinvolti nell’inchiesta sulle energie rinnovabili. Il dirigente generale del dipartimento dell’Energia Salvatore D'Urso, d’intesa con il governatore Nello Musumeci, ha disposto la sospensione immediata e l’avvio del procedimento di revoca delle autorizzazioni ad alcune delle società finite al centro dell’indagine emersa nei giorni scorsi. I provvedimenti prendono spunto dall'articolo 3 del Patto di integrità (il cosiddetto Codice Vigna), sottoscritto tra le società interessate e la Regione e “congelano” le autorizzazioni a suo tempo rilasciate per la produzione e il trasferimento di energia elettrica prodotta da fotovoltaico o eolico.
In particolare, si tratta delle società: "Sunpower", per un impianto (in realtà non ancora realizzato) da 55 megawatt nel territorio di Carlentini e Melilli, in provincia di Siracusa; Etnea per dieci collegamenti alla Rete elettrica nazionale per altrettanti impianti di mini-eolico a Calatafimi-Segesta nel Trapanese.
Sono stati inoltre sospesi i procedimenti in corso per autorizzare due impianti per la produzione di biometano richiesti dalla società "Solgesta". In quest'ultimo caso, è stata rilevata anche l'enorme sproporzione fra l'investimento previsto (oltre 80 milioni di euro) e il capitale sociale versato (2.500 euro), nonché il mancato nulla-osta da parte della Società d’ambito dei rifiuti.
Sempre d’intesa con il presidente della Regione, il dirigente generale del Dipartimento tecnico regionale Salvatore Lizzio ha assunto le funzioni di capo del Genio civile di Palermo, a seguito dell’autosospensione dell’ingegnere Alberto Tinnirello, chiamato in causa nell’inchiesta sulle energie rinnovabili.
Intanto a partire dal 23 aprile, il dipartimento regionale dell'Energia ha vietato l'accesso fisico dell'utenza al Servizio 3 "Autorizzazioni e Concessioni". L'utenza, per informazioni, dovrà inoltrare le richieste ai seguenti indirizzi di posta elettronica: servizio3.energia@regione.sicilia.it; n.frisina@regione.sicilia.it.
«Le barriere contro il rischio di infiltrazioni di affaristi e speculatori hanno funzionato - dice l’assessore Alberto Pierobon - le misure inserite nel Piano rifiuti, che danno priorità agli impianti pubblici e contrastano ogni forma di speculazione, innalzeranno ulteriormente il livello di sicurezza».

ZTL e area pedonale. Apportate delle sostanziali modifiche. Prestate massima attenzione

Modifiche sono state apportate alla delibera che istituisce ZTL e isola pedonale nel centro di Lipari, Riguardano la parte bassa della prof. Carnevale, la XXIV Maggio, una parte della via Garibaldi, la via Umberto I° e Via Roma - Marina Corta. In basso a questo post la parte della delibera che riporta le modifiche.
Ricordiamo che dal 1°Maggio, finisce il periodo di transizione, e che chi violerà ZTL e area pedonale sarà "immortalato" dalle telecamere e si vedrà recapitare a casa la multa.

Palermo – New York in gommone. Durante il tour promozionale a Lipari ne abbiamo parlato con il comandante Davì

E' in corso a Lipari, la tappa eoliana del tour promozionale della Ice RIB Challenge per le prove in mare del "Nautilus Explorer", un gommone Nuova Jolly Marine Prince di 11 metri, motorizzato con due motori Suzuki DF350A.
A bordo di questo battello, la prossima estate, lo skipper monrealese Sergio Davì tenterà di realizzare un’impresa davvero singolare: da Palermo a New York in gommone passando per i ghiacci di Islanda, Groenlandia e Canada.
Il tour promozionale, organizzato in collaborazione con Suzuki e Simrad, il cui passaggio a Lipari è stato fortemente voluto dall'imprenditore turistico Augusto D'Albora, sarà un modo per testare le prestazioni del gommone e dei motori e degli equipaggiamenti.
Il Nautilius Explorer, ieri ha fatto tappa a Pignataro e stamane a Marina Corta, permettendo ad eoliani, amanti del settore e turisti di poterlo ammirare da vicino.

A presenziare vi era anche una rappresentanza del Circomare - Guardia Costiera di Lipari. 
A Marina Corta, subito dopo l'arrivo del "Nautilus Explorer" è stato offerto un rinfresco.
Noi eravamo presenti e abbiamo realizzato questo video che include anche l'intervista al comandante Davì


Leni verso il voto del 28 Aprile Il programma del candidato sindaco Sergio Russo e della lista "Per il futuro"

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO SINDACO, SERGIO RUSSO
Assessori designati: Curella Marcella - Mirenda Walter
La mia decisione di propormi in queste elezioni amministrative che vedranno eletto il nuovo sindaco di Leni, con la formazione di una nuova giunta, e il Consiglio Comunale, nasce principalmente dall’attacco che il Comune ha subito per la vicenda del porto di Rinella, che ha visto uniti Associazioni e soggetti esterni al Comune e, purtroppo, anche alcune persone di Leni. 
Tale attacco lo considero come un impedimento allo sviluppo del paese e alla prospettiva di lavoro soprattutto per i giovani. Per questo il punto principale che voglio mettere nel mio programma è la
realizzazione del porto.
L’azione amministrativa che intendo svolgere la vorrei impostare sulla buona amministrazione e l’aggregazione del paese, con il coinvolgimento di tutti.
È necessario che la futura Amministrazione si occupi della valorizzazione dell’agricoltura e della montagna favorendo lo sviluppo della produzione agricola e del turismo, in particolare di quello naturalistico.
Sono convinto che è possibile, nonostante la sfiducia nei confronti delle istituzioni che si registra anche nel nostro Comune, amministrare con soluzioni scelte democraticamente per soddisfare in modo concreto i bisogni della comunità lenese.
Credo che l’attività del Comune debba essere sempre vicina ai cittadini e svolta nell’interesse generale della popolazione. La pratica della correttezza e la salvaguardia dell'ambiente e delle nostre tradizioni, in parte marinare e in parte contadine, dovranno occupare il primo posto per l’espletamento delle cariche comunali.
In particolare voglio indicare i punti essenziali del programma amministrativo che intendo realizzare:
 Realizzazione del porto di Rinella e delle opere necessarie per lo sviluppo della frazione;
 Manutenzione delle strade e degli impianti sportivi;
 Programmare lo sviluppo economico del Comune incoraggiando nuove attività economiche e di aggregazione della popolazione;
 Recupero delle strade di campagna;

 Promozione della produzione di energia rinnovabile.
LISTA "PER IL FUTURO"
Argentaro Melania
Baldanza Giancarlo
Curella Marcella
Lo Schiavo Maria Rita
Morello Cristian
Podetti Piero
Visciglia Emmanuela

Ricordando... Pippo Costa, i coniugi Scoglio e Franco Scoglio.

Per ricordare gli eoliani che non ci sono più, con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno a Fiorella Cortese, Marco Tofaro, Liyoni Koswatha, Rosanna Saltalamacchia, Gaetano Agrip.