Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 21 febbraio 2015

Previsioni meteomarine Eolie a cura diGiuseppe La Cava


Durante la nottata tra Sabato 21 e la mattinata di Domenica 22 una forte burrasca di scirocco colpirà lo Stretto di Messina ed influenzerà il tempo anche nel settore orientale dell'arcipelago nel tratto di mare compreso tra l'imbocco dello Stretto fino a l'isola di Stromboli. 

In queste zone, infatti, le raffiche di vento raggiungeranno gli 80 km orari ( durante la notte vento di tempesta nello Stretto per venti da S-SE che potrebbero toccare i 100 km orari) .
Il moto ondoso risentirà delle forti correnti di scirocco portandosi allo stato di agitato attorno all'isola di Stromboli, mosso invece sarà il mare tra Lipari e Vulcano essendo posti piu' sottocosta.
Moderate mareggiate lungo lo costa ionica messinese a causa dei marosi che raggiungeranno altezza di 4 metri e mezzo.
Onde di mare lungo potranno raggiungere il tratto di mare posto a nord dell'imbocco dello Stretto.
Per quanto concerne le precipitazioni si prevede per la mattinata domenicale deboli piogge alternate a moderati rovesci. Si intensificheranno nelle prime ore pomeridiane.
Lunedi sarà una giornata di tregua in attesa di un nuovo peggioramento delle condizioni meteomarine dalla serata di Martedi 24 che influenzerà negativamente anche la giornata di Mercoledi 25 a causa di forti venti occidentali .
MAPPE, AGGIORNAMENTI, E ARTICOLI, SULLA PAGINA FACEBOOK DI "METEO EOLIE" .VI INVITO A POSTARE FOTO DELLE CONDIZIONI METEO MARINE , UTILI A CHI DEVE METTERSI IN VIAGGIO

Foto della sfilata dei bimbi delle scuole organizzata da Partylandia e i Tre Delfini in collaborazione con la Consulta giovanile comunale ( parte 20 di 20 )

Calcio a 5: Sconfitte per Ludica Lipari e Salina

Due sconfitte per le formazioni eoliane nell'odierno turno del campionato di C2 di calcio a 5. La Ludica Lipari è stata superata per 6 a 5 tra le mura amiche dalla Peloritana. Gli eoliani erano in vantaggio per tre a zero e hanno anche sbagliato un tiro libero con Lo Schiavo nel primo tempo
Sconfitta anche per il Salina superato per 6 a 1 sul campo dell'Atene
Mercoledì prossimo a Salina si recupererà il derby che è già saltato per ben due volte a causa delle avverse condizioni meteomarine

Cassazione: è reato detenere l’animale in condizioni incompatibili con la sua natura. Risarcite le associazioni parti civili

Giro di vite della Cassazione per chi maltratta gli animali. Rischia una condanna penale chi detiene gli animali domestici in condizioni incompatibili con la loro natura, anche se li nutre adeguatamente. 
E' quanto ha sancito la Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 6829 del 17 febbraio 2015, ha ammonito quanti obbligano a vivere gli amici a quattro zampe in condizioni poco consone con la loro indole, confinati in luoghi angusti.
Con questa decisione odierna i Supremi giudici, hanno reso definitiva la condanna di un proprietario di un cavallo che deteneva l'animale in un box angusto, spiegando che «in tema di maltrattamento di animali, il reato permanente di cui all'art. 727 cod. pen. è integrato dalla detenzione degli animali con modalità tali da arrecare gravi sofferenze, incompatibili con la loro natura, avuto riguardo, per le specie più note (quali, ad esempio, gli animali domestici), al patrimonio di comune esperienza e conoscenza e, per le altre, alle acquisizioni delle scienze naturali». Inoltre l'imputato è stato condannato a oltre 12 mila euro fra ammenda, spese legali e risarcimento agli enti costituiti.Inutile per la difesa il tentativo di smontare l’impianto accusatorio sostenendo che il cavallo era stato ben nutrito ed era regolarmente visitato da un veterinario.
Nello stesso filone giurisprudenziale si incardina un’altra sentenza della Cassazione, la n. 37859/2014, con la quale la terza sezione penale ha ritenuto legittimo il sequestro preventivo di un canile in cui gli animali erano ospitati in misura superiore ai limiti consentiti dalla legislazione regionale.
Per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti" queste decisioni sono importanti, perchè arrivano in un momento in cui le associazioni ambientaliste si erano mosse in questi giorni, temendo che il nuovo decreto legislativo sulla "tenuità" del reato potesse rendere vane le norme a tutela degli animali. Per ora gli animalisti di tutta Italia possono tirare un sospiro di sollievo.

CROCETTA IMPUGNA FINANZIARIA: LISTA MUSUMECI, FINALMENTE SUSSULTO DI DIGNITA'.

"Finalmente un sussulto di dignita’ del governo Crocetta dopo oltre due anni di inerzia dinanzi ai soprusi finanziari perpetrati dallo Stato nei confronti della nostra isola". Così i parlamentari dell'opposizione Nello Musumeci, Santi Formica e Gino Ioppolo commentano la decisione del presidente della Regione Rosario Crocetta di impugnare la legge di stabilità nazionale che sottrae per quest'anno alla Sicilia 1 miliardo e 200 milioni di risorse. "Finalmente è avvenuto quello che avevamo a lungo invocato, e’ stata impugnata una finanziaria lesiva dei diritti e dell'autonomia della Sicilia. Spetta a Crocetta far dimenticare la sua condotta remissiva tenuta fino a ieri verso il governo Renzi e trovare il coraggio di condurre assieme a noi la battaglia per il riconoscimento di tutte quelle risorse economiche aggiuntive sulla base delle prerogative dello Statuto".

Il "muro" del comandante Franco Carrà

Si sono tenuti stamani, nella chiesa di San Pietro a Lipari, i funerali del comandante Franco Carrà.
Tantissime le persone, giunte anche da Salina e dal comprensorio milazzese, che hanno voluto portargli l'ultimo saluto e stringersi attorno alla moglie Graziella, ai figli e ai familiari tutti.
Il comandante Carrà, da qualche ora, riposa, per sempre, nel cimitero di Lipari centro. 
Pubblichiamo in questo "muro", oltre al nostro post, i messaggi giunti sulle nostre pagine fb e per mail. 

(eolienews) Si è spento a 68 anni , a Catania, il comandante Franco Carrà.
Era andato in pensione da un paio di anni.
Il comandante Carrà è stato uno di quei comandanti nel cui petto batteva un vero "cuore eoliano".
Spesso, e correndo non pochi rischi, ha riportato a casa da Milazzo tanti di noi eoliani. Sfidando il mare anche quando altri, viste le condizioni meteo, preferivano restare in porto.
Ci lascia un grande uomo di mare, un grande amante delle Eolie e degli eoliani.
Ai familiari le condoglianze di Eolienews.

Un altro grave lutto colpisce le nostre isole. Giungano sentite condoglianze alla famiglia, ai parenti tutti, e a coloro che hanno stimato e conosciuto il Comandante Franco Carrà.
La Circoscrizione di Filicudi/ Alicudi
  • Mariangela Pastore: R.I.P........un vero lupo di mare!
  • Luciano Vivacqua: Condoglianze alla famiglia ..... R.I.P.
    Maria Russo: Condoglianze alla famiglia .......r .i.p...
    Filippa e Peppe Natoli: Condoglianze alla famiglia
    Maurizio Turcarelli: Un'altra grande persona oltre che Comandante coraggioso. Alla famiglia le più sentite condoglianze r.i.p.
  • Carmela Mannuccia: Rip , grande lupo di mare 
  • Teresa Nunnari: Condoglianze alla famiglia
  • Pietrino Oliveri: condoglianze alla famiglia!!
  • Rosario Vadala': Esprimo le mie sincere condoglianze.
  • Sandro Saccheri: Grande Comandante persona perbene e caro amico anche lui spero navighi nel mare dei Giusti!
  • Venerina Pergolizzi: bravo comandante!! condoglianze alla famiglia
  • Katiuscia Gradino: Bravo comandante!!Sentite condoglianze
  • Angj Re: R.I.P.
  • Giovanna Cincotta: grande COMANDANTE riposa in pace un abbraccio alla famiglia
  • Linda Sarpi: siamo uniti alla famiglia condoglianze dalla famiglia Giovanni Sarpi da Filicudi
  • Mario Profilio: Ci lascia un vero gentiluomo del mare.... amante del mare e soprattutto degli eoliani... quando non viaggiava lui... voleva dire che proprio "non si poteva viaggiare".... un'onda più grande di tutte lo ha fermato.... solo perchè l'ha dovuta affrontare a mani nude!! Arrivederci comandante... il tuo mare ora sara "iancu iancu!!".. Sono vicino alla famiglia in questo triste momento!
  • Daniela Consoli: Un grande uomo ....un grande comandante....condoglianze alla famiglia
  • Luigi Profilio: Ci ha lasciato un Uomo di grandissimo valore e spessore che per senso di responsabilita' per il proprio ruolo e di rispetto per tutti gli eoliani non si lasciava intimorire dalla furia del mare cui forse oggi ci si piega troppo facilmente. Sono profondamente addolorato e mi unisco con commozione all'immenso dolore delle carissime famiglie Carra' e Natoli.
  • Monica Lazzaro: condoglianze alla famiglia
  • Annamaria Pajno: Sentite condoglianze alla famiglia
  • Corrada Sallustro: un abbraccio alla cara Graziella.....
  • Giancarlo Baldanza: Era un mio grande amico, stasera ho rinunciato a partecipare al carnevale sul corso a Lipari. 
  • Mariagrazia Bonica: Un altro grave lutto per tutta la Comunità delle Eolie. Condoglianze ai parenti tutti, agli amici che hanno conosciuto e stimato il Comandante Franco Carrà
  • Natoli Bartolo: Un caro ed affettuoso saluto al bravo Comandante, prematuramente scomparso, e le sentite condoglianze alla sua splendida famiglia, tra l'altro tutti cari amici di mio papa' anch'esso prematuramente scomparso. Possa Lui riposare in pace e vegliare sulle persone a Lui piu' care. Buon viaggio, caro COMANDANTE!!!!!
  • Annunziata Pajno: Un Grande Comandante che oggi, purtroppo, ci ha lasciati per volare sempre più in alto con le ali di quell'entusiasmo e quella passione che hanno contraddistinto i suoi viaggi dalla terraferma alle "sue" Isole Eolie che tanto amava e viceversa. Sono infiniti i marosi superati dal mitico Comandante che, con coraggio da leone ha cercato sempre di riportare a casa i compaesani; ma ... ahimè nulla ha potuto davanti alla tempesta più brutta che gli si è presentata e che non gli ha lasciato scampo nemmeno dentro il porto rifugio dove ha cercato aiuto. Insieme alla mia famiglia sono particolarmente vicina a Graziella, al collega Giuseppe, a Claudia e Massimo ed ai familiari tutti. Ciao Comandante, Ciao Franco.
  • Mery Saltalamacchia: Condoglianze alla famiglia 
    Maria Affortunato: Anche da N.Y. alla famiglia sentite Condogliance!
  • Angelo Cervellera: Questa mattina, dopo la celebrazione della Messa, e dopo aver accompagnato insieme a tanti amici, Franco alla Sua ultima dimora terrena, ho sentito il bisogno di avvicinarmi a Mons. Sardella, per complimentarmi con Lui per le belle parole dette nella Sua Commemorazione. Da molto non sentivo in una Chiesa una Orazione Laica, fatta di parole semplici e toccanti. 
  • Mons. Sardella è riuscito senza enfasi, senza magniloquenza, a tracciare il percorso della vita terrena di Franco, porgendo alla moglie Graziella e ai Figli, e a tutti noi, il Ritratto del Marito, del Padre, del Comandante, e soprattutto dell'Uomo, infondendo grande Serenità d'Animo, pur nell'Immenso dolore!!!! Grazie!
    Fausto Donato: Mi dispiace....r.i.p. Franco ti ricorderò sempre come uomo onesto e grande comandante....sentite condoglianze alla famiglia....
      Vicinanza e partecipazione al dolore della famiglia è stato espresso anche da: Alice Profilio, Annalisa Munafò, Pina Tesoriero, Angela Monteleone, Odelia, Marco Merlino, Claudio e Rita Merlino, Francesca Guidelli Guidi, Gabriela Mirenda, Lella Artesi, S. De Lorenzo


Foto della sfilata dei bimbi delle scuole organizzata da Partylandia e i Tre Delfini in collaborazione con la Consulta giovanile comunale ( parte 19 di 20 )

CAMERA DI COMMERCIO: CGIL, CISL E UIL SCRIVONO AL PRESIDENTE DELLA REGIONE. “CLIMA DI TENSIONE DA STEMPERARE. SERVONO LE GIUSTE SOLUZIONI ORGANIZZATIVE E FUNZIONALI”. LE FEDERAZIONI DEL PUBBLICO IMPIEGO ATTIVANO LE PROCEDURE DI RAFFREDDAMENTO: “A RISCHIO I LIVELLI OCCUPAZIONALI”

Viaggiano su un doppio canale le rivendicazioni di Cgil, Cisl e Uil per la Camera di Commercio di Messina. I segretari generali confederali Lillo Oceano, Tonino Genovese e Carmelo Catania hanno scritto al Presidente della Regione Crocetta e all’Assessore alle Attività Produttive Vancheri sottolineando “il clima di incertezza, allarme sociale e confusione” che si è creato negli ultimi giorni a Messina.
“Riteniamo – si legge – che si stiano sovrapponendo questioni che rendono un quadro distorto della realtà. Le legittime preoccupazioni dei lavoratori e dei pensionati dell’istituto camerale alimentano un clima di tensione che deve essere stemperato proponendo provvedimenti coerenti e compatibili con le funzioni proprie della camera stessa a sostegno del già fragile contesto produttivo ed economico della provincia, con le tutele occupazionali degli impiegati stessi”.
Oceano, Genovese e Catania chiedono quindi al Presidente della Regione un incontro urgente per trovare “le giuste soluzioni organizzative e funzionali”.
Contestualmente, nell’ambito delle procedure di raffreddamento in vista della proclamazione dello sciopero, le Federazioni del Pubblico Impiego di Cgil, Cisl e Uil hanno interessato della vertenza il Prefetto di Messina evidenziando “il concreto rischio di una paralisi dei servizi per il mancato pagamento delle retribuzioni che già dai prossimi mesi verrebbero meno per i 38 lavoratori e i circa 100 pensionati a carico del bilancio camerale”.
“Una situazione – ritengono Clara Crocè, Calogero Emanele e Giuseppe Calapai – che deriva dalla irresponsabile decisione da parte del Presidente della Regione di interrompere il processo di unificazione con le Camere di Commercio di Catania, Siracusa e Ragusa”.
I sindacati ricordano i tempi strettissimi e il termine del 28 febbraio evidenziando come “l’eventuale conferma della posizione del Governatore Regionale, metterebbe a serio rischio i livelli occupazionali, per le asfittiche disponibilità di bilancio che non riuscirebbe a sostenere le necessarie coperture finanziarie per le attività e il personale dell’Ente camerale”.

Disservizi postali a Stromboli: PD locale ringrazia per interventi

PD Stromboli- Comunicato stampa
A nome del Circolo del Partito Democratico di Stromboli, vorrei ringraziare pubblicamente il Sindaco che con le sue recenti missive contesta le risposte ufficiali pervenute dalla direzione degli affari regolamentari e istituzionali delle Poste di Roma sullo stato di operatività del servizio, dal contenuto formalmente rassicurante, ma purtroppo non corrispondente alla realtà dei fatti.
Una menzione va anche alla Circoscrizione di Stromboli che sta svolgendo il ruolo di coordinamento con il Sindaco e all’associazione onlus proStromboli che si è occupata alla raccolta firme della petizione popolare di supporto, ma vorremmo parimenti ringraziare il consigliere comunale e compagno di partito dott. Giacomo Biviano per il suo contestuale intervento presso le autorità competenti in difesa dei diritti al servizio postale degli abitanti l’isola di Stromboli, i quali continuano ad essere soggetti ad un sistema mal funzionante, quanto più che tale ufficio rappresenta anche il servizio bancario e in assenza tutte le operazioni finanziarie risultano compromesse.
Da parte nostra ci impegniamo a mantenere alto il livello di attenzione nel verificare che tutte queste azioni portino al regolare svolgimento del servizio in oggetto, in caso negativo saremo determinati nella ricerca di un metodo che in ogni modo ci permetta di raggiungere tale obbiettivo.
Il coordinatore.
Claudio Utano

Cimiteri. Vento Eoliano: "Bene progetto per Pianoconte e per Acquacalda'"

Al Sindaco del Comune di Lipari 
Rag. Marco Giorgianni 
Oggetto: Stato di ampliamento cimiteri di Acquacalda e Pianoconte 
In considerazione della determina dirigenziale con la quale è stato affidato l'incarico di progettazione per l'ampliamento del Cimitero di Pianoconte - questione seguita con dedizione dai Consiglieri Comunali Biviano Giacomo e Gesuele Fonti – che in questi anni si sono adoperati per il riconoscimento di una sepoltura in loco per gli abitanti della frazione di Pianoconte.
Visto, che nella medesima situazione versa il cimitero della frazione di Acquacalda, nel quale risulta una limitata disponibilità degli spazi destinati alla sepoltura; 
si chiede
-Se sia stato conferito ai preposti Uffici Comunali , o professionista esterno, incarico per la redazione del progetto di ampliamento del cimitero di Acquacalda; 
- se siano in corso interlocuzioni con le parti interessate al fine di addivenire ad un accordo per l’acquisto dei terreni, sia nella frazione di Pianoconte che in quella di Acquacalda.
- Di conoscere se sia stato designato il Responsabile del Procedimento .
Cordialmente 
Avv. Francesco Rizzo 
Dott.ssa Gugliotta Annarita 
Gennarino Saltalamacchia 
Lorenzo Cafarella                                              

Foto dalla serata finale del Carnevale Eoliano: Carri, carristi...ma non solo questi (Parte 5 di 5)









Tra oggi pomeriggio e domenica mattina previsto il passaggio di "Hooligan". Nelle Eolie vento sino a 30/32 nodi?

L'hanno battezzato ” Hooligan” e porterà una sciroccat medio-forte anche nell'arcipelago eoliano. 
I suoi "effetti" dovrebbero farsi sentire tra il primo pomeriggio di oggi e la domenica mattina. Nella notte si prevedono raffiche di vento con punte di 30/ 32 nodi.

venerdì 20 febbraio 2015

Lipari: Serata finale Carnevale Eoliano 2015. Carrellata su tutti i carri allegorici (video)

Vi proponiamo un video realizzato durante la serata finale del Carnevale Eoliano 2015. E' una carrellata di circa 19 minuti su tutti i carri allegorici e i gruppi ad essi collegati.

Foto dalla serata finale del Carnevale Eoliano: Carri, carristi...ma non solo questi (Parte 4 di 5)

ACQUE: SICILIA UNICA REGIONE A NON AVERE PIANO DI GESTIONE DEI DISTRETTI IDROGRAFICI. A RISCHIO FINANZIAMENTI DEL PSR 2014-2020

La Sicilia è l'unica regione d'Italia a non avere un piano di gestione idrografico, come prevede la direttiva europea 2000/60 che definisce a livello comunitario i principi generali di gestione e di protezione delle acque. Lo rilevano, in un'interpellanza urgente presentata all'Ars i parlamentari di Lista Musumeci Gino Ioppolo (primo firmatario), Nello Musumeci, Santi Formica. "E' inaccettabile che tra febbraio 2013 e aprile 2014 siano stati approvati e pubblicati, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, i piani di gestione di tutti i distretti idrografici d'Italia tranne quello della Sicilia, che non è stato ritenuto valido. La nostra regione risulta essere così, essere l'unica a non avere ancora il suo strumento di programmazione - dicono i parlamentari. "E' un fatto grave - aggiungono - se si pensa che l'attuale mancanza di pianificazione imposta dalle direttive europee, non consentirà all'isola di finanziare gli investimenti a fini irrigui previsti dal Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, nè di potere usufruire, di fondi comunitari e nazionali". 
"E' urgente dunque che la Regione si doti quanto prima di uno strumento che oltre a metterci in regola rispetto alle direttive Ue, è di grande supporto per l'economia, consente infatti l'utilizzo sostenibile delle risorse idriche, assicura la graduale riduzione dell'inquinamento delle acque sotterranee e contribuisce a mitigare gli effetti delle inondazioni e della siccità".

Foto dalla serata finale del Carnevale Eoliano: Carri, carristi...ma non solo questi (Parte 3 di 5)




PD e assessore: Continuano le "fumate nere". E se alla fine restasse la De Luca?

Ancora nulla di fatto in casa PD a Lipari per l’individuazione della donna che dovrebbere prendere il posto nella giunta, presieduta dal sindaco Marco Giorgianni, della neo-mamma Tiziana De Luca. 
Fra mancanza del numero legale, defezioni per stati influenzali e i tanti “mal di pancia”, non si è ancora riusciti a convergere né su una rosa di nomi, né su un singolo nominativo da presentare al primo cittadino di Lipari. 
Dopo l’ultima “fumata nera” il segretario Saverio Merlino ha aggiornato la riunione del direttivo alla prossima settimana. Sarà la volta buona? Qualche dubbio che possa esserlo c’è, anche perché il nome dato come “papabile” quello dell’insegnante Cettina Forestieri non incontra il favore di una larga parte del PD liparese. Sia per l’inesperienza, ma anche per il fatto che sarebbe un assessore a “mezzo servizio”. La signora, infatti, non intende rinunciare a svolgere, contemporeanamente, il ruolo d’insegnante. 
Di contro, altri nomi che circolano, non incontrerebbero il favore chi vede bene la Forestieri. 
Alla fine di questo tira e molla, che va avanti ormai da circa un mese, potrebbe scapparci la sorpresa. Ovvero che l’assessore Tiziana De Luca, le cui dimissioni giacciono impolverate sul tavolo del sindaco, tolga a tutti le “castagne dal fuoco” facendo un passo indietro e restando nella giunta di Giorgianni.
Una ipotesi questa che avevamo già ipotizzato nel nostro editoriale di una decina di giorni fa. Al di là dell'indiscutibile valore della signora Tiziana De Luca, il PD non ci farebbe certo una bella figura!

Foto di Laura Giardina sul "bestione" che ha bloccato per 60 minuti circa il traffico sulla Lipari-Pianoconte e relativo ingorgo



Tir a S. Leonardo resta incastrato e blocca traffico da circa trenta minuti. Ma non dovrebbero non poter circolare?


















Un autentico bestione della strada è rimasto incastrato nella curva a gomito di San Leonardo. 
In attesa che si muova (si attenderebbe una gru per rimuoverlo, così sembrerebbe) il traffico è bloccato in entrambe le direzioni di marcia.
La domanda è sempre la stessa. 
Ma come possono tali "bestioni" circolare nelle nostre strade anguste? Possibile che nessuno faccia rispettare i limiti previsti da una ordinanza provinciale?
Per le foto grazie a Giusy Biviano

Smarrito gattino in località Mendolita. Offresi ricompensa

Smarrito in località Mendolita questo gattino di circa 6 mesi. 
Chi lo ha preso pensando si trattasse di un gattino abbandonato oppure chi lo ha visto contatti il 3333712447
Si offre una ricompensa a chi lo riporterà a casa

Foto dalla serata finale del Carnevale Eoliano: Carri, carristi...ma non solo questi (Parte 2 di 5)


Dal primo al trentuno marzo stop alla pesca del pescespada

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Ufficio Circondariale Marittimo - Guardia Costiera - L I P A R I -
COMUNICATO STAMPA
Si informano le Associazioni di categoria, le Società Cooperative Armatrici della Pesca Professionale e le Associazioni di Pesca Sportiva, unitamente a tutti i privati cittadini che sono stati autorizzati, previo apposita richiesta e rilascio di Nulla Osta, alla pesca ricreativa di esemplari di Pesce Spada (Xiphias Gladius) che, la Superiore Direzione Generale della Pesca, ha adottato la misura restrittiva di fermo della pesca della specie succitata, dal 01 Marzo al 31 Marzo 2015, giusto art. 2 punto 5 e 6 del Decreto Ministeriale del 03 Ottobre 2014 (Raccomandazione ICCAT n.13-04) .
Nei periodi sopra specificati sarà quindi proibito “pescare, catture “bersaglio” e/o “accessorie”, detenere a bordo, trasbordare e sbarcare esemplari di Pesce Spada provenienti da zona FAO Mar Mediterraneo”.
Il personale militare dipendente effettuerà visite ispettive, a terra ed in mare, al fine di accertare il rispetto del periodo di fermo imposto dal Superiore Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali – Direzione Generale della Pesca Marittima
La presente comunicazione è divulgata nell’ambito dell’attività d’informazione e prevenzione delle infrazioni amministrative e degli illeciti in materia di Pesca Marittima, controllo della commercializzazione, ma ancor più del rispetto dei periodi di tutela degli Stock Ittici in sofferenza, che rappresenta precipuo Servizio d’Istituto del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.-
IL COMANDANTE
T.V.(CP) Paolo MARGADONNA

"La storia delle isole Eolie"...conosciamola attraverso lo storico Giuseppe La Greca. Terza Puntata :Onofrio Carnevale - Sindaco di Lipari

Onofrio Carnevale
Sindaco di Lipari
20 febbraio 1859

Onofrio Carnevale, avvocato, è nato il 20 febbraio 1859 ed è morto il 3 giugno 1922. Era fratello maggiore di Emanuele Carnevale.
Due i suoi mandati come sindaco, dal 19 ottobre 1891 al 3 dicembre 1891, e dal 4 dicembre 1891 al 7 agosto 1895. Diverse volte consigliere, assessore, per un ventennio protagonista della politica eoliana. Viene nominato sindaco nella stessa seduta che accoglie le dimissioni del sindaco Emanuele Carnevale, quasi una successione ufficiale. Sotto la sua sindacatura il consiglio procede ad una serie di iniziative rivolte al settore pomicifero.
Nel consiglio comunale del 19 ottobre 1891 viene nominato sindaco. Si tratta di una elezione a termine, con scadenza al 3 dicembre 1891, scadenza naturale del mandato triennale. A distanza di alcuni mesi il consiglio comunale nella seduta del 4 dicembre 1891 lo riconferma nella carica per il triennio successivo, 1892 - 94. Sotto la sua sindacatura il consiglio procede ad una serie di iniziative rivolte al settore pomicifero. In due sedute del consiglio Comunale, rispettivamente del 5 gennaio e 21 aprile 1893, viene deliberato un nuovo Regolamento per il godimento dei demani comunali produttivi di pietra pomice, esecutivo dal 1° luglio 1893, rimasto in vigore sino agli inizi del novecento.
Sempre nel corso del 1893, il Consiglio Comunale nella seduta del 12 settembre, procede all’approvazione del regolamento organico delle Guardie Campestri del Comune di Lipari. 1 capo delle guardie con salario di 900 lire annuali, 2 guardie con salario di 720 lire annuali.

Lo scontro con il Vescovo Natoli

Nel corso del 1893, si acutizza lo scontro tra il Vescovo Natoli ed il consiglio Comunale per la problematica legata alla proprietà dei demani pomiciferi. In due sedute, rispettivamente del 2 agosto 1894 e del 5 marzo 1895, il consiglio comunale faceva voti al Governo, per la presentazione d'un disegno di legge che autorizzasse il municipio ad imporre un dazio di uscita sulla pietra pomice estratta dalle cave dell'isola. Con la successiva deliberazione si  stabilì far voti ai Ministeri dell'interno, delle finanze e dell'agricoltura per essere autorizzata per decreto reale ad esigere il diritto di percezione sulla pomice estratta da tutte le cave all'atto dell'imbarco.
Nel corso del 1906 Onofrio Carnevale è il promotore di una delibera di “sfiducia” da parte del consiglio nei confronti del Sindaco Faraci. Onofrio Carnevale si dimette dal consiglio comunale a seguito degli scontri con l’Amministrazione Franza, segnatamente con Giuseppe Faraci, con il quale negli ultimi decenni lo scontro era stato continuo e senza esclusione di colpi.
La discussione viene affrontata nella seduta del 17 aprile 1909. Esce dalla scena politica all’età di 50 anni.
Il signor Presidente (sindaco Giuseppe Franza) riferisce che il consigliere avv. Carnevale ha rassegnate le proprie dimissioni, onde invita il consiglio a deliberare sul proposito.
Il consigliere Bonica fa voti onde il consiglio le respinga.
Il consigliere cav. Cafarella osserva che in omaggio ai meriti dell’egregio collega che tanti segnalati servizi ha reso al paese venissero tali dimissioni respinte.
Il consigliere Amendola si associa di buon grado a quanto è stato teste esposto dai colleghi Bonica e Cafarella,
il consigliere Faraci fa rilevare che se le dimissioni presentate dal collega Carnevale sono redatte in una forma tale da non avere speranza a che egli receda dal suo proposito meglio sarebbe accoglierle.
Con voti 11 contro 4 il consiglio ha accolte le dimissioni presentate dall’avvocato Onofrio Carnevale dalla qualità di consigliere comunale.
Nel corso del consiglio Comunale del 11 luglio 1922, viene inserito all’ordine del giorno le “Condoglianze alla vedova dell’avv. Carnevale.” Su proposta del consigliere De Mauro il consiglio ad unanimità di voti deliberò “di mandare le sue condoglianze alla signora Amalia Crivelli, per la morte del suo caro consorte avv. Onofrio Carnevale egregio concittadino.”

Foto dalla serata finale del Carnevale Eoliano: Carri, carristi...ma non solo questi (Parte 1 di 5)

Carnevale Eoliano 2015: Primo posto per Ciccarobot. Secondi a pari merito Canta ca' ti passa e Un tuffo alle Eolie...

E' sceso ieri sera il sipario sul Carnevale Eoliano 2015.

A conclusione della sfilata sul C.so Vittorio Emanuele di Lipari la giuria ha classificato al primo posto il carro "Ciccarobot. Schiavi della tecnologia" con 50 punti su 50; secondo posto a pari merito con 43 punti per "Canta ca' ti passa" e "Un tuffo alle Eolie con Re Carnevale".
A loro andranno questi premi: 5 mila euro al primo carro, 4.900 al secondo e 4.800 euro al terzo.
La sfilata è stata aperta dal mini-carro "U' zu' Peppino" di Pianoconte e dal gruppo ad esso collegato. Il mini-carro ha sfilato fuori concorso
Ricordiamo che, anche i lettori e gli amici, nei due nostri sondaggi (sul sito e sull'apposita nostra pagina di fb), si erano espressi per la vittoria di "Ciccarobot"
La serata è stata allietata dalla musica dei Soundsgood, reduci dal Carnevale di Acireale. Per l'occasione ha fatto il suo ritorno sul palco lo storico batterista Mimmo Munafò.
Alla serata finale, così come al Carnevale in genere, di conseguenza anche a maschere non partecipanti alla manifestazione, dedicheremo ampio spazio da qui in avanti sino a domenica....con foto ed un video collettivo dei carri partecipanti
Le foto a corredo di questo post sono di Laura Lo Ricco che ringraziamo