Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 23 febbraio 2008

Regione siciliana: Lombardo è il candidato del PDL

Accordo fatto tra il Pdl e l'Mpa in vista delle elezioni sia nazionali che siciliane, dove Raffaele Lombardo sarà il candidato alla presidenza della Regione. "A seguito dei colloqui tra il presidente Silvio Berlusconi e l'on. Raffaele Lombardo, cui si è aggiunto telefonicamente il presidente Gianfranco Fini, - si legge in una nota - si è convenuto che il Popolo della Libertà e il Movimento per l'Autonomia si apparentino in occasione delle prossime elezioni politiche nazionali per le regioni del centro-sud e per le isole". Anche per quanto riguarda le elezioni regionali siciliane - si sottolinea - si è raggiunto l'accordo di un'alleanza tra il Popolo della Libertà e il Movimento per l'Autonomia con l'indicazione dell'on. Lombardo quale candidato alla presidenza della Giunta regionale".
Il presidente Silvio Berlusconi ringrazia "l'on. Stefania Prestigiacomo per la disponibilità che aveva offerto a lasciare il Parlamento nazionale, pronta ad impegnarsi nella corsa alla Presidenza della Regione Sicilia, dando prova di spirito di sacrificio e di amore per la sua terra".
Che farà adesso Miccichè? Nelle prossime ore la risposta

Messina: Nel 1908 frana sottomarina scatenò tsunami

Interessante scoperta effettuata da parte di un gruppo di geologi dell'università di Roma Tre e di geofisici dell'università di Messina. Sarebbe stata infatti una frana sottomarina a scatenare lo tsunami che nel dicembre 1908 travolse Messina e Reggio Calabria provocando 100.000 morti. La frana all'origine dello tsunami è stata localizzata nel mar Ionio antistante ai Giardini Naxos. In quella tragica occasione si spostò una quantità di roccia di 20 chilometri cubi, un pò più grande di quella che nel 2002 provocò l'onda anomala a Stromboli.

Mons. Montenegro lascia Messina e le Eolie

Mons. Francesco Montenegro, vescovo ausiliare della Diocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela, è il nuovo arcivescovo di Agrigento. L'annuncio della nomina, firmata oggi da Benedetto XVI, è stato dato da mons. Carmelo Ferraro, che nel mese di settembre al compimento del suo 75° compleanno, come previsto dalle norme, aveva rassegnato le dimissioni nelle mani del Santo Padre.
Il nuovo arcivescovo è nato a Messina, arcidiocesi di Messina - Lipari - Santa Lucia del Mela, il 22 maggio 1946; ordinato presbitero l'8 agosto 1969; eletto alla Chiesa titolare di Aurusuliana e nominato ausiliare di Messina - Lipari - Santa Lucia del Mela il 18 marzo 2000; ordinato vescovo il 29 aprile 2000.
Mons. Montenegro è presidente della Commissione Episcopale per il servizio della carità e la salute Presidente della Caritas Italiana, Presidente della Consulta Nazionale per la pastorale della sanità e Presidente della Consulta Ecclesiale degli organismi socio-assistenziali.
L'insediamento del nuovo arcivescovo, probabilmente non avverrà subito e potrebbe slittare a dopo le festività di Pasqua.

Il consigliere Lo Cascio interroga su "Piano protezione incendi"

Testo dell'interrogazione, firmatario Pietro Lo Cascio
"Signor Sindaco,
quale primo firmatario Le rammento di aver già attenzionato la problematica del piano di protezione contro gli incendi con due precise iniziative:
l'interrogazione del 06.08.2007 prot. 25968; la richiesta di autoconvocazione del Consiglio Comunale con all'oggetto: Campagna Antincendio territorio del Comune di Lipari anno 2008, discussioni ed eventuali determinazioni, che giace agli atti del consiglio da diversi mesi.
Nei giorni scorsi, a conferma delle nostre corrette valutazioni ed attenzioni al problema, abbiamo appreso dalla stampa che entro il 31 marzo, col supporto e il coordinamento di Prefettura, Dipartimento regionale della protezione civile, Forestale e Provincia si formalizzerà il Piano d'emergenza per far fronte agli incendi, specie quelli estivi che possono mettere in grave pericolo i centri abitati.
Sempre dalla stampa abbiamo appreso che il gruppo di supporto provinciale ha tracciato per ogni comune dei 108 che costituiscono la provincia di Messina, una cartografia con la mappa dettagliata del rischio che indica tutti i luoghi critici e per quali i Comuni devono prevenire il rischio e programmare gli interventi in caso di emergenze.
La interroghiamo per sapere
Se l'amministrazione ha partecipato agli incontri organizzati per programmare il Piano contro gli incendi; Se l'amministrazione ha consegnato la scheda di rilevamento dei dati comunali di protezione civile, contenente le indicazioni sull'unità operativa comunale di protezione civile e sul piano operativo comunale; Se l'amministrazione, prima del termine del 31 marzo, intende portare all'attenzione del Consiglio Comunale Il Piano d'emergenza per far fronte agli incendi relativo alle Isole del Comune di Lipari così come richiesto dagli scriventi; Se la Sua amministrazione ha posto in essere quanto disposto dall'art. 10, c.2. Della L. 21.11.2000 n. 353 recepita in Sicilia con L.r. 14.04.2006 n. 14, art. 3, comma 1 ter, predisponendo il catasto dei soprassuolo percorsi dal fuoco, avvalendosi dei rilievi effettuati dal corpo forestale negli ultimi cinque anni sull'intero territorio comunale"

Turismo in Sicilia: Conferenza stampa alla BIT

"Sicilia: impossibile da immaginare, magica da vivere". Poche parole scelte per identificare e per presentare la Sicilia al mercato turistico internazionale di Milano- La nuova campagna di comunicazione ha debuttato alla Borsa del Turismo internazionale, in corso a Milano, dove l'assessore regionale al turismo, Dore Misuraca, ha illustrato risultati e impegni assunti dalla regione per il 2008. Risultati? L'assessore lo dice subito, prendendo il microfono, nell'incontro con i giornalisti.
«Per il secondo anno consecutivo, un sondaggio condotto tra i lettori dei periodici del gruppo Mondadori ci indica come la meta turistica più gettonata. La Sicilia – aggiunge – resta una destinazione ambita». Per l'Isola anche un altro riconoscimento assegnato da docenti e studenti dell'Università Bocconi per la "migliore campagna pubblicitaria 2007 in occasione della Bit 2007". «Premi – rileva Misuraca - che confermano la capacità dei siciliani di saper fare impresa».
L'assessore sottolinea più volte nel corso dell'intervento l'importante scelta, forse per l'ultima volta, visto che la Sicilia in futuro non dovrebbe più attingere ai fondi europei per le Regioni "Obiettivo 1", di destinare circa 900 milioni di euro del Por 2007-2013, all'asse 3, quella per lo sviluppo del turismo («La sfida sarà spenderli in tempi celeri»).
La nuova comunicazione per l'isola punta a promuovere il paesaggio ma anche lo stile di vita moderno in linea con le tendenze metropolitane europee. Lo stand della Bit, in uno spazio di 1200 metri quadrati, è su fondali neri "bucati" da paesaggi e dalla storia della Sicilia, ripresa dalla macchina del fotografo Pucci Scafidi. Su una parete c'è anche una frase che non passa inosservata: "noi siciliani siamo tutti antipatici". E' di Leonardo Sciascia. Tranne poi a scoprirne il senso vedendo i visi dei volti siciliani, scelti per accompagnarla

Brevi dalle Eolie

Si è conclusa la visita della delegazione di Santa Marina Salina in Australia. La delegazione si è interfacciata con reciproca soddisfazione con le comunità eoliane di Sdney e Melbourne, con cui sono stati rinsaldati antichi legami, e con diverse autorità locali civili e religiose.

Convocata per domani 24 febbraio alle 11,00, presso l'hotel La Filadelfia, l'assemblea ordinaria dei soci dell'Avis di Lipari. Dieci i punti all'ordine del giorno. Ai lavori- così come annuncia in un comunicato il presidente Giovanni Biviano- saranno presenti il presidente dell'Avis provinciale di Messina Nino Parisi ed il consigliere regionale Nino Catania.

venerdì 22 febbraio 2008

Catania: Presentazione convegno sui vulcani "paesaggio culturale"

I vulcani delle isole Eolie, che hanno dato all'arcipelago la possibilità di ottenere il titolo di “Patrimonio dell'Umanità” per i beni paesaggistici, l'Etna, il Vesuvio e gli altri vulcani del mondo saranno, come da noi anticipato, al centro del convegno internazionale “I vulcani come paesaggio culturale” programmato tra le attività scientifiche del 2009.
La presentazione ufficiale di questo convegno si terrà domani mattino alle 9.00 nell'aula magna del Palazzo centrale dell’Università di Catania.
Dopo i saluti del rettore dell’Università di Catania Antonino Recca, del presidente del Centro Unesco “Maria Elisa Brischetto” Bruno di Stefano, del presidente dell’Accademia Gioenia di Catania Giorgio Montaudo e del Commissario straordinario dell’Ente Parco dell’Etna Ettore Foti, saranno il Segretario generale di “Insula” (The International Scientific Council for Island Development, organizzazione non governativa legata all'Unesco) e membro del Consiglio scientifico internazionale per lo Sviluppo delle Isole Pier Giovanni D’Ayala e l'architetto Anna Di Bene, della Direzione dei Beni Architettonici e del Paesaggio del Ministero degli Esteri a presentare il progetto per la realizzazione di un convegno internazionale da celebrare a Catania nel 2009. Tra gli interventi programmati ci sono i docenti Renato Cristofolini (Dipartimento di Scienze Geologiche, Università di Catania), Alfredo Petralia (Dipartimento di Biologia Animale, Università di Catania), Romilda Rizzo (Facoltà di Economia, Università di Catania), Giovanni Ruggeri (Economia del Turismo, Università di Palermo), Antonino Failla (Dipartimento di Ingegneria Agraria, Università di Catania), Angelo Messina (Delegato del Rettore per i Rapporti con le Istituzioni per le Aree Protette). A concludere gli interventi - che saranno coordianti dal Soprintendente ai Beni Culturali, Provincia Regionale di Catania Gesualdo Campo - saranno il prof. Giovanni Puglisi, presidente della Commissione Nazionale Unesco (Ministero degli Esteri) e l'assessore regionale ai Beni Culturali Nicola Leanza.
Oltre al convegno internazionale vi è allo studio la possibilità di creare sull'Etna, il Centro Internazionale per la scoperta dei vulcani. Con la messa in opera di una banca dati e l'utilizzo dei moderni metodi informatici si potranno visitare virtualmente i principali vulcani del mondo. All'iniziativa guarda con interesse anche il sindaco di Lipari Mariano Bruno che, da tempo si batte, per creare un “parco dei vulcani dell'arcipelago” piuttosto che un parco generalizzato.

Lipari: Incidente senza gravi conseguenze

Incidente stradale senza gravi conseguenze stamattina intorno alle 10 e 30 in prossimità del cimitero di Lipari. Un autoarticolato, proveniente dalla via Falcone-Borsellino, dopo essere uscito dallo stop, si è scontrato con una mini(vecchio modello). Sembrerebbe che, a causare l'incidente, sia stata una manovra azzardata del conducente dell'auto. La prontezza di riflessi del camionista ha evitato che vi potessero essere gravi conseguenze. L'auto è rimasta danneggiata, mentre il suo conducente sembra lamenti solo un lieve stato di shock.

Interrogazione del centro-sinistra

Una interrogazione sulla mancata istituzione nel comune di Lipari del servizio di vigilanza e salvataggio spiagge, anno 2007, è stata presentata dai consiglieri comunali del centro-sinistra, primo firmatario Giacomo Biviano (nella foto). Il testo in : www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

giovedì 21 febbraio 2008

Brevi di cronaca

Come da noi anticipato i carabinieri della stazione di Lipari stanno procedendo ad un serrato controllo sul territorio anche per quanto riguarda la presenza di cittadini stranieri non in regola con il permesso di soggiorno. In questo contesto i militari dell'Arma hanno individuato un extra-comunitario privo di tale permesso, facendo scattare la procedura per il rimpatrio.

In un'area di pubblica utilità della frazione liparese di Pianoconte già assegnata per la realizzazione di abitazioni di edilizia convenzionata in cooperativa un privato stava realizzando un garage. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani che hanno imposto la sospensione dei lavori.

Al via la BIT di Milano

Ha preso il via oggi la 28esima edizione della Borsa internazionale del turismo che sino a domenica 24 febbraio ospiterà a Milano, al quartiere Fieramilano di Rho, operatori turistici e viaggiatori provenienti da tutto il mondo. Tutte le regioni italiane avranno spazio nella sezione ‘Italy’ mentre nella sezione ‘The World’ saranno ospitati i Paesi esteri. Un totale di 152 Paesi che si incontreranno nei padiglioni della Fiera Milano con appuntamenti focalizzati sul Trade con lo storico ‘BuyItaly’, il più importante workshop al mondo dell’offerta turistica italiana, ed il nuovo ‘Buy Club International’, il primo workshop internazionale dedicato all’associazionismo, e per il Pubblico con la novità di ‘Certicibit’, l’evento dedicato al turismo delle buone abitudini alimentari e delle produzioni di qualità.
“L’opportunità è enorme, perché anche Milano è una città turistica – spiega il presidente di Fiera Milano Expocts Adalberto Corsi - perciò il fatto che arrivino da 152 paesi dei buyers, dei viaggiatori, che vengono a vedere questa fiera che è una delle 4 più importanti d’Europa, è molto importante per la città, per la Lombardia, ed è molto importante per il paese perché l’Italia vive anche di turismo”.
Buyitaly è il momento di incontro per eccellenza tra la più ampia e qualificata offerta del prodotto Italia e la migliore domanda internazionale: per questa edizione sono attesi 546 Buyer internazionali, provenienti da tutto il mondo.

Lipari: Bartolomeo Ziino, coordinatore dell'MPA

Bartolomeo Ziino è stato nominato coordinatore dell'MPA di Lipari. Lo ha deciso Gaetano Maiolino, commissario del Movimento per le Autonomie nel comune di Lipari, d'intesa con la segreteria provinciale. Ciò nelle more della definizione degli organi statutari comunali e della celebrazione dei congressi. Ziino dovrà interfacciarsi con I rappresentanti istituzionali dell'MPA di Lipari, con gli iscritti e I simpatizzanti e con il commissario della segreteria provinciale. In atto l'MPA a Lipari fà parte del gruppo di maggioranza ed è rappresentato da due consiglieri comunali Antonio Gugliotta e Cristian Giuffrè e conta due assessori nella giunta del sindaco Mariano Bruno: il dott. Alfredo Biancheri e Giulio China.

Trasporti marittimi: Le richieste della Federalberghi

Pubblichiamo il documento integrale con le richieste effettuate dalla Federalberghi delle Eolie, inviato a tutti gli organi competenti ed interessati ai trasporti marittimi del comparto Eolie.
"Tali richieste- sottolinea il vice-presidente Edoardo Zitelli, nella nota di accompagnamento, inviata a questa redazione- non sono altro che i reiterati suggerimenti che la ns. Associazione continua a proporre da anni del tutto inascoltata. Vi preghiamo pertanto di darne la massima diffusione, nella speranza che finalmente si vogliano prendere in considerazione le soluzioni ai molteplici disservizi che la popolazione eoliana ed i turisti sono costretti a sopportare nei continui spostamenti marittimi da e per le Eolie".
Oggetto: Richieste della Federalberghi Isole Eolie in merito allo “STUDIO PER LA GESTIONE DEI COLLEGAMENTI CON LA TERRAFERMA DELLE ISOLE MINORI DELLA REGIONE SICILIANA a seguito riunione tenuta presso il Comune di Lipari il 15.01.2008
"Facendo seguito alla riunione del 15/01/08, La scrivente, in rappresentanza delle strutture alberghiere delle Isole Eolie, che già da anni denuncia le carenza nello svolgimento del servizio di trasporto marittimo nel comparto Eolie, chiede di tener conto delle seguenti richieste in funzione del bando che si svolgerà entro Giugno per l’assegnazione dei contributi alle società marittime private:
ci vuole una stagione intermedia che vada da Pasqua, o almeno da Aprile, sino a Giugno e riprenda dal 1 Ottobre al 15 novembre, con almeno una corsa in più per gli scali di Panarea e Stromboli;
entro il 30 Settembre di ogni anno le società marittime devono comunicare almeno il 90% degli orari e tratte per l'anno seguente in modo che gli operatori stranieri possano diffonderli nelle fiere e sui cataloghi;
è urgente aggiungere una corsa invernale per Messina/Reggio, che potrebbe toccare anche Panarea e Stromboli visto che hanno collegamenti inesistenti di traffico per la Provincia, con partenza verso le 07,30 dal capoluogo e ritorno verso le 14,00 dal porto di Lipari, anche con l'eliminazione della corsa invernale per Palermo e/o diminuzione di una corsa da Milazzo
si devono coordinare i collegamenti marittimi con quelli via pulmann (attualmente ognuno se ne và per i fatti suoi ed in caso di ritardo non aspetta) ed aumentare le corse da e per gli aeroporti
modifica della cosidetta fuel surcharge ( sovrapprezzo bunker) che viene attualmente applicata indisciminatamente con un costo fisso( 0,50 o 1 Euro tra residenti e non) senza tenere conto delle percorrenze, se si và via nave o aliscafo, se il passegero é un bambino che avrebbe diritto allo scotno, etc., con il risultato che alcune corse ( vedi la Lipari - Vucano in nave) sono aumentate del 100% in un giorno;
bisogna installare agli imbarcaderi degli intercomunicanti collegati con le biglietterie in modo che i passeggeri siano avvisati di eventuali ritardi o problemi (Es.: Vulcano, Stromboli,);
gli imbarcaderi devono essere dotati di un pannello unico degli arrivi e partenze per tutte le compagnie;
deve esserci la possibilità di effettuare prenotazioni on line dei posti su aliscafi e navi sino ad un massimo del 40% con un release a 3 gg.: i servizi attuali o non sono attivi o i numeri del booking indicati dalle compagnie sono sempre occupati;
per i pendolari vi deve essere la possibilità di acquistare il biglietto anche qualche giorno prima senza sovrapprezzo per evitare code interminabili alle biglietterie negli orari di punta;
gli aliscafi devono apporre sui fianchi un pannello che indichi la direzione e le fermate ( come avviene da un secolo circa sui bus e treni) perché ogni giorno ci sono dei ritardi in quanto qualcuno fà ritornare indietro i mezzi perché non é sbarcato o ha sbagliato mezzo;
le biglietterie devono dotarsi di un risponditore/segreteria telefonica, attivabile anche a distanza via telefono, che dia informazioni in caso di avverse condizioni meteomarine o guasti dei mezzi navali;
sistemazione delle stazioni marittime con: armadietti-deposito bagagli a moneta, servizi igienici autopulenti a moneta o affidati a cooperative, accessibilità, punto informazione collegato con FS, Alitalia, Sais, etc. , carrelli per bagagli a moneta ( come nei supermarket);
realizzare ove manchino delle pensiline agli imbarcaderi per difendersi dalle intemperie in tutte le isole e posizionate già ad Aprile;
i porti alternativi, come Pignataro, devono essere adeguati all’uso saltuario: bisogna dotarli di pensiline per la pioggia, sedili, cestini dei rifiuti, liberarli da barche in secca ed altri ingombri, eliminare il deposito di olio esausto, etc. etc.;
gli orari devono tenere conto delle soste per bunkeraggio;
le soste previste dagli orari nei vari scali devono essere adeguati al flusso previsto nei vari periodi ed ai mezzi: é impensabile che un catamarano impieghi, nei porti come Milazzo/Lipari e Vulcano, solo 5 minuti per attraccare, sbarcare ed imbarcare passegeri con bagagli nel pieno della stagione estiva;
il parcheggio a Mlazzo, di fronte alla futura stazione marittima, deve essere dedicato a soste per più giorni e non orarie come attulamente;
su ogni mezzo ed in tutte le biglietterie deve essere indicato un numero di fax ed una email ove effettuare direttamente i reclami alla regione siciliana che finanzia i suddetti servizi ;
che venga fatto l'annuncio per ogni arrivo e partenza con un semplice altoparlante di modo chè chi si trova non necessariamente nella prossimità dell'imbarco possa essere avvisato;
maggiore professionalità del personale di bordo,anche nel modo di vestire;
adeguare in maniera più funzionale le passerelle anche per rendere possibile l'accesso ai disabili
adeguare tutti gli aliscafi di piccole zone refrigerate per consentire il trasporto di piccole quantità di merce deperibile, come per le navi di prese di corrente per i camion refrigerati.
Tali richieste sono auspicabili anche per i servizi attualmente effettuati ; in malo modo, dalla società SIREMAR.
Pregando le S.V.ill.me in indirizzo di tener in conto le richieste della ns. categoria, Vi preghiamo di voler approntare un’ulteriore incontro entro al fine di Marzo 2008 per poter approfondire le problematiche inerenti la pianificazione degli itinerari/orari in vista del prossimo bando".








Lipari: Auto da rottamare abbandonate..bisogna intervenire

Quante volte tornando a casa avete girato a lungo senza trovare un parcheggio libero? Eppure, forse non ci avete fatto caso, molti posti sono occupati da auto abbandonate dai proprietari i quali, pur di risparmiare i soldi necessari per la demolizione, non si fanno scrupoli ad aggravare la viabilità e ad aumentare il degrado dell'isola. Col tempo inoltre molti liquidi contenuti nei serbatoi cominciano a fuoriuscire vanno a finire nel terreno inquinandolo. In barba al decreto Ronchi che vieta e punisce l'abbandono di prodotti inquinanti. In un'isola che soffre per l'assoluta mancanza di posti auto da adibire alla sosta momentanea gratuita anche un solo posto guadagnato sarebbe sicuramente un buon risultato. Eppure in giro, nei parcheggi dei Cappuccini e nell'area di piazza Mazzini, ma anche altrove, giacciono automobili in evidente stato d'abbandono, alcune prive anche di targa e assicurazione. Segnaliamo la situazione agli organismi competenti affinchè si intervenga per rimuovere le carcasse, liberare qualche posto auto e se possibile risalire a chi viola la legge.

mercoledì 20 febbraio 2008

Brevi dalle Eolie


Un fabbricato di circa 100 metri quadri, realizzato in zona sottoposta a vincolo, posto sotto sequestro e quattro persone denunciate nell'isola di Filicudi. . E' questo il risultato di una operazione portata a termine dai carabinieri in servizio nell'isola dell'arcipelago. I carabinieri hanno denunciato i due proprietari del fabbricato realizzato nella zona del "Piano del porto" e l'esecutore dei lavori.
Intanto a Lipari sono in corso controlli a tappeto dei carabinieri miranti a contrastare il fenomeno della presenza sul territorio di extra-comunitari non in regola con le normative vigenti. Gli uomini dell'Arma, inoltre, continuano nell'incessante lavoro atto a prevenire e/o a reprimere gli episodi di microcriminalità, spesso legati al disagio giovanile. In questo senso è augurabile che l'operato delle forze dell'ordine venga affiancato da idonee iniziative della pubblica amministrazione e dei servizi sociali.
(nella foto: Una veduta di Filicudi)

Ampia soddisfazione è stata espressa dall'assessore comunale Corrado Giannò(Forza Italia) al rientro dalla borsa del turismo di Monaco di Baviera dove è stato presente unitamente al collega Ivan Ferlazzo. "Il mercato tedesco- ci ha dichiarato l'assessore liparoto- è sempre particolarmente attento al "prodotto Eolie". I primi risultati di questa nuova attività promozionale dovrebbero vedersi già a Pasqua".

Maraini, Alliata e le Eolie protagonisti a Monaco

Sarà inaugurata oggi , alle ore 18, presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera, la mostra fotografica "C’era una volta la Sicilia", che racconta la nascita della cinematografia subacque attraverso le foto di Fosco Maraini. Per l’occasione, dopo il saluto del Console Generale d'Italia, Adriano Chiodi Cianfarani, e alla presenza di Francesco Alliata(nella foto) , verrà presentato il filmato realizzato da Michele Truglio "L’isola del cinema" con le testimonianze dello stesso Alliata e dei ragazzi della Panària film, raccolte da Giovanni Minoli. La Panària Film, che si è particolarmente distinta per i suoi apporti innovativi alla storia del cinema, è stata fondata nel 1946 su iniziativa di Francesco Alliata e può considerarsi la casa di produzione cinematografica in assoluto più importante della Sicilia. Nello stesso anno Francesco Alliata effettuò le prime riprese subacquee in mare aperto con una cinepresa professionale 35mm. L’invenzione di queste tecniche pionieristiche diede grande impulso al documentario italiano. Infatti, con la Panària Film Francesco Alliata, che era stato cineoperatore per l’esercito durante la Seconda Guerra Mondiale, documentando momenti storici come il bombardamento del Duomo di Messina, produsse e realizzò circa una trentina di documentari e anche sette film a soggetto. Tra questi, nel 1952, "La Carrozza d’Oro" di Jean Renoir, considerato da Truffaut il capolavoro della cinematografia mondiale, protagoniste una sbalorditiva Anna Magnani e la sontuosa carrozza principesca oggi esposta al Palazzo Reale di Palermo. Robert De Niro e Martin Scorsese hanno reso omaggio in occasione del Tribeca Film Festival 2004 a Francesco Alliata per il contributo dato alla storia del cinema. Ma il suo ruolo di pioniere della cinematografia è raccontato anche da quattro libri, sei tesi di laurea, centinaia di articoli e tre documentari, presentati all'ultimo Prix Italia di Catania. Sulle immagini dei documentari della Panaria Film il compositore Massimo Cavallaro ha costruito un concerto multimediale per sax, clarinetto, batteria e percussioni che, da TaoArte, ha raggiunto le sale concertistiche di tutta Europa. Francesco Alliata si dedica tutt’ora alla prosecuzione dell’audiovisivo documentario, specialmente di soggetto artistico e culturale, e al recupero, restauro e valorizzazione, con le più moderne tecnologie, degli archivi filmografico, fotografico e storico della casa di produzione Panària Film.Tra le sue principali realizzazioni, "Cacciatori sottomarini" del 1946, le prime riprese professionali subacquee in mare aperto; "Bianche Eolie" e "Isole di Cenere", del 1947, i primi documentari etno-antropologici siciliani; "Tonnara" del 1948, quando per la prima volta un uomo, Francesco Alliata, si immerse con la cinepresa nella "camera della morte", la rete dove si dibattono i tonni mentre vengono arpionati. Insieme a "Tra Scilla e Cariddi" del 1948 e "L’opera dei pupi" del 1949, si tratta delle uniche registrazioni dirette, sia visive che sonore, delle più caratteristiche tradizioni siciliane, quelle dei pescatori e dei "pupari" (teatro delle marionette). E poi "Vulcano" del 1949, il film di William Dieterle che scatenò la clamorosa "Guerra dei Vulcani" fra Anna Magnani e Ingrid Bergman, e il già citato "La carrozza d'oro" del 1952, il primo film europeo in Technicolor. Quest’ultimo, con "Il segreto delle tre punte" e "A fil di spada" del 1952, fu l’unico esperimento di produzione contemporanea di 3 film negli stessi set, appositamente costruiti a Cinecittà. E ancora "Sesto Continente" del 1953, il primo lungometraggio subacqueo a colori, con il quale Francesco Alliata lanciò Folco Quilici; "Vacanze d'amore" del 1954, che segnò il debutto di Domenico Modugno; e "Agguato sul mare" del 1955, il primo film con riprese aeree della Sicilia in Cinemascope.In mostra all’Istituto Italiano di Cultura di Monaco sarà esposta, insieme a fotografie, manifesti e giornali dell’epoca, la storica cinepresa tedesca Arriflex con la quale Francesco Alliata girò in apnea i primi documentari subacquei in mare aperto e la custodia metallica appositamente realizzata da un artigiano siciliano nel 1946 per rendere la Arriflex a prova d’immersione.Nei giorni 22, 23 e 24 febbraio verranno inoltre proiettati al Filmmuseum di Monaco i film e documentari della Panària corredati dalle fotografie, bozzetti, locandine, e testimonianze, fra cui quella di Jean Renoir. Presso lo stesso Filmmuseum, in occasione della rassegna "Francesco Alliata e la Panària Film", saranno esposte alcune foto subacquee, immagini scattate sul set

I vulcani come paesaggio culturale

L'organizzazione Insula, consiglio scientifico internazionale per lo sviluppo delle isole, ha proposto al Centro Unesco Maria Elisa Brischetto, la realizzazione nel 2009 di una Conferenza internazionale sul tema: I vulcani come paesaggio culturale.
I vulcani delle Eolie, l'Etna, il Fujiyama e tanti altri vulcani nel mondo sono, infatti, oltre che meraviglie geologiche, supporto di segnali culturali, di pratiche e di rituali che affondano nel tempo le loro radici plasmandone i paesaggi, elementi questi che saranno discussi e confrontati nella Conferenza da organizzare nel 2009.
Vulcani, come nel caso di quelli eoliani, che proprio per le loro caratteristiche hanno fatto ottenere al territorio il titolo di “Patrimonio dell'Umanità”.
Nell'aderire all'iniziativa, il Centro di Catania ha ottenuto,insieme al patrocinio, l'assistenza operativa dell'Università e ha chiesto all'Accademia Gioenia e all'Ente Parco dell'Etna di unirsi all'operazione.
Sabato prossimo si riunirà all'Università di Catania il gruppo di "addetti ai lavori" degli Enti proponenti con lo scopo di illustrare l'iniziativa agli organismi partecipanti, al pubblico e alla stampa, costituire un Comitato organizzatore e suggerire una road-map
Seguirà la proposta di creare sull'Etna, il Centro Internazionale per la scoperta dei vulcani. Con la messa in opera di una banca dati e l'utilizzo dei moderni metodi informatici si potranno visitare virtualmente i principali vulcani del mondo

Trasporti: Il centro-sinistra suggerisce

Con una nota a firma dei consiglieri di minoranza del consiglio comunale di Lipari sono state inviate alla TPS osservazioni e suggerimenti sullo studio per la gestione dei collegamenti con la terraferma delle isole Minori della Regione Siciliana. Il testo integrale in: www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

martedì 19 febbraio 2008

Brevi da Lipari

Ogni tanto qualcosa si risolve. Avevamo sollevato il problema degli ex bagni pubblici di piazza Mazzini, immobile di proprietà comunale, adibito a deposito-archivio di documenti, dove erano state forzate le porte e i documenti sparsi ovunque sul pavimento(vedi foto) e all'esterno. Abbiamo anche evidenziato che qualcuno aveva tentato di dare fuoco alle carte.
Nel fine settimana il sindaco Mariano Bruno è intervenuto dando disposizione ai vigili e agli operai comunali di attivarsi per risolvere la situazione. E' stato posto un nuovo lucchetto al cancello superiore, la porta forzata è stata sistemata e chiusa, i documenti sparsi ovunque sono stati sistemati.

Ancora un assalto da parte di cani randagi in un pollaio dell'isola. E' accaduto a Quattropani. Una decina i polli sbranati. Nell'assalto ha perso la vita anche un gatto domestico. Il propietario S.G. è intenzionato a chiedere il risarcimento danni.

Australia: La delegazione di S. Marina si è spostata a Melbourne

Concluso il soggiorno a Sdney della delegazione del comune di Santa Marina Salina alla quale si è aggregato il sindaco di Leni, Antonio Podetti. Il gruppo ha quindi raggiunto Melbourne, dove si fermerà sino al 21 febbraio. La visita è finanziata dall’Assessorato al Lavoro ed all’Emigrazione della Regione siciliana. Durante la permanenza a Sydney, oltre ai momenti comunitari e di aggregazione, si sono tenute una serie di visite istituzionali: al Consolato Generale d’Italia (incontro con il Console Benedetto Latteri), al Parlamanto Statale del New South Wales (incontro con l’on.Angela D’Amore), al City of Canada Bay Council (incontro con il sindaco Angelo Tsirekas).
La serata conclusiva e di saluto si e’ tenuta alla Mediterranean House di Five Dock. In conclusione vi è stato uno scambio di doni fra i componenti dell’Associazione Isole Eolie-Confraternita San Bartolomeo di Sydney e la delegazione del comune di Santa Marina Salina.

Ustica Lines: In "tilt" l'aliscafo. Vibrate proteste

Proteste e disagi stamattina per i circa 150 passeggeri che dovevano raggiungere Messina con l'aliscafo "Moretto I°" dell'Ustica Lines in partenza da Lipari alle 7.00 Il mezzo, partito da Salina (dove trascorre la notte), dopo aver toccato Vulcano, ha subito un'avaria e non ha potuto raggiungere il capoluogo dell'arcipelago. La mancata partenza ha, ovviamente, creato disagi specie fra i pendolari che lavorano o studiano a Messina e fra coloro che nel capoluogo di provincia avevano degli appuntamenti anche di carattere sanitario. I passeggeri hanno poi preso posto sul catamarano delle 8.10 in partenza per Milazzo. Per molti una "giornata persa" visto che arriveranno a Messina solo intorno alle 10 e 20. Al di là del guasto le proteste si sono incentrate sul fatto che viste le difficoltà riscontrate dal Moretto I° a Vulcano si poteva ritardare la corsa delle 7.00 in aliscafo per Milazzo e quindi permettere ai passeggeri diretti a Messina di utilizzare una soluzione alternativa per arrivare nel capoluogo di provincia in un orario più decente.
(nella foto: Un aliscafo dell'Ustica Lines)

Lipari: C'era una volta....il parco giochi

Era una delle due aree attrezzate del centro storico di Lipari dove i bambini potevano trascorrere ore di serenità e spensieratezza. Oggi è il simbolo dell'incuria, dell'abbandono e del degrado. Situazione ancora più grave se si considera che questo spazio si trova a non più di cento metri dallo storico palazzo municipale e lungo la via di transito dei turisti che raggiungono il museo archeologico “ Luigi Bernabò Brea”. Stiamo parlando dell'area del piccolo “parco giochi” di piazza Mazzini(nella foto), struttura letteralmente sommersa dalle erbacce e dove, qua e là, spuntano i resti di una mezza dozzina giochi.
Ma siccome al peggio non c'è mai fine, non solo i bambini hanno dovuto rinunciare gioco forza a questo spazio (anche per l'azione dei vandali) ma chi osa avventurarsi all'interno di questo “campo d'erbacce” rischia di farsi seriamente male. Ovunque si trovano spuntoni e residui dei giochi che furono. Pronto ad essere ricoperto dalla vegetazione anche il momumento che, a sue spese, fece erigere il compianto professor Leonida Bongiorno e che riporta un passaggio dell'Odissea. Per completare l'opera proprio alle spalle del “parco giochi” nei pressi di un edificio pubblico prolifera e cresce, giorno dopo giorno, una discarica dove si trova di tutto.
L'invito-appello all'amministrazione è quello di intervenire per eliminare il degrado e i potenziali perocolo e, se possibile, ridare nuova vita al vecchio e caro parco giochi di piazza Mazzini.

Archeologia: Finanziamento per le terme romane di Lipari

Sono previste nuove campagne di scavi nei siti archeologici più importanti della costa tirrenica messinese, dall'antica necropoli di Tripi, alle aree archeologiche di Milazzo, fino alle terme di Lipari.
L'obiettivo dei finanziamenti - secondo i decreti dell'assessorato regionale ai Beni culturali - è quello di ampliare e valorizzare i siti archeologici più importanti e permetterne finalmente una fruizione finora negata ai visitatori, italiani e stranieri.
Per le Terme Romane di Lipari è stato approvato un progetto esecutivo per un importo di 774 mila euro.

lunedì 18 febbraio 2008

Brevi dal palazzo municipale

Secondo conclave nel giro di quindici giorni fra il sindaco Mariano Bruno, la sua amministrazione, i consiglieri comunali di maggioranza e i dirigenti del comune. Si terrà domani mattino al ristorante L'Orchidea di Pianoconte. Si Affronteranno, tra l'altro, la questione “tassa rifiuti”, la gestione e l'operatività degli uffici comunali, la viabilità.
Intanto oggi il primo cittadino di Lipari, come da noi anticipato sabato, ha inviato una lettera al professor Aurelio Angelini, redattore del piano Unesco delle Eolie, per chiedere scuse ufficiali agli eoliani per le frasi riportate nel piano e ritenute lesive della dignità della popolazione.
Se non dovessero arrivare Bruno ha annunciato che adirà le vie giudiziarie.

E' tornato il "Vittore Carpaccio" alias "Gianni Morace"

E' tornato a solcare il mare delle isole Eolie il traghetto "Vittore Carpaccio" oggi "Gianni Morace". Il mezzo, diventato di proprietà dell'Ustica Lines e affittato alla Siremar per far fronte all'attuale penuria di mezzi da parte della società di Stato, da circa una diecina di minuti è approdato nel porto liparese di Sottomonastero(vedi foto) . Il "Gianni Morace" proviene da Napoli-Stromboli-Panarea-Salina-Vulcano

Marina Corta: Operatori turistici con il fiato sospeso

Vivono una situazione di precarietà e incertezza gli operatori del settore turistico- commerciale di Marina Corta. Una delegazione di questi lo ha detto chiaramente la settimana scorsa al sindaco di Lipari Mariano Bruno durante un incontro, tenutosi al comune, e che aveva lo scopo di fare chiarezza in vista della prossima stagione turistica e anche permettere agli operatori di individuare in qualche modo le linee sulle quali muoversi sia in termini d'assunzione di personale che di spese da sostenere.
Le preoccupazioni, i dubbi e le perplessità prendono spunto sopratutto dai lavori in corso per il prolungamento del molo lato nord di Marina Corta e dell'intervento da effettuare sul ponticello di collegamento fra la piazza e la struttura portuale. Lavori che, da capitolato d'appalto, dovrebbero concludersi entro dicembre e che, quindi, non permetteranno l'uso della struttura che, in estate, sarà ancora un cantiere. Il non utilizzo del molo per l'approdo dei barconi turistici e delle imbarcazioni isolane che effettuano escursioni nelle isole costituirebbe- a detta degli operatori- un ennesimo duro colpo ad attività, che da quando sono stati trasferiti gli aliscafi a Sottomonastero, vivono solo d'estate. In questo senso si è cercato di trovare un accordo affinchè si possa utilizzare per questo tipo di turismo il lato sud del molo di Marina Corta e anche quella parte del lato Nord non interessata ai lavori di messa in sicurezza. Una ipotesi, che con la collaborazione dei pescatori, potrebbe essere quella giusta.
In atto però vi è un ostacolo: i lavori da effettuare sul ponticello di collegamento. Se per il periodo turistico vi sarà installato un cantiere il Circomare non darà l'ok all'uso della struttura portuale.
Forse..come al solito...la soluzione potrebbe stare nel mezzo e cioè cominciare da lavorare da subito sul ponticello di collegamento.

Sporting club judo Lipari: Ancora una cintura nera

Soddisfazione fra la dirigenza dello Sporting Club judo Lipari per le brillanti performance degli atleti eoliani alla fase regionale di qualificazione del campionato italiano juniores, disputatasi ieri al “Palalivatino” di Catania. I judoka Paolo Mezzapica e Mattia Raccuia si sono qualificati per la finale nazionale che si svolgerà sabato 1° marzo a Follonica in provincia di Grosseto.
Paolo Mezzapica ha conquistato la medaglia d’argento e, avendo accumulato 40 punti, ha anche conquistato la cintura nera. Grande, ovviamente, la soddisfazione del presidente Gaetano Bisazza e del vice Adalgisa Ferlazzo per questa ulteriore cintura nera conquistata da atleti dello Sporting Club.
Mattia Raccuia, con tre ottimi combattimenti, nella difficile categoria dei 90 chilogrammi, ha vinto la medaglia d'oro e adesso si avvicina al I° dan.
Nel prossimo fine settimana lo Sporting Club sarà ad Ostia per la finale nazionale del campionato italiano cadetti con i judoka Andrea Biviano nella 66 chilogrammi e Cassandra Finocchiaro nella 63.

domenica 17 febbraio 2008

Brevi dalle Eolie

Freddo pungente, vento gelido, temperatura in picchiata(durante la notte è scesa a 3 gradi), mare in tempesta e, ovviamente, arcipelago eoliano totalmente isolato. L'unico mezzo che ha collegato Lipari con Milazzo è stato il traghetto mattutino della Siremar. Soliti disagi a Canneto dove i marosi hanno trascinato sulla Marina Garibaldi sabbia e pietrisco.
Interrogazione dei consiglieri comunali di centro sinistra al sindaco di Lipari:
"Constatato che in tutto il territorio del comune è notevole il fenomeno dell'evasione scolastica; ritenendo verosimile che i frequenti atti di microcriminalità perpetrati nel territorio liparese possano essere strettamenti connessi a fenomeni di disagio ambientale giovanile, da cui emergono concreti spunti di riflessione, soprattutto con riferimento alle cause della dispersione, legata esclusivamente a fenomeni di povertà ed emarginazione;
interrogano la S.V., per conoscere:
se esiste una volontà dell'amministrazione di arginare l’incremento degli abbandoni scolastici attraverso nuovi percorsi integrati di istruzione e formazione alternativi e/o sperimentali, avvalendosi altresì di operatori dei servizi sociali che possano affiancare i ragazzi in difficoltà nell’ambito di un tutoraggio psicologico e pedagogico; quali azioni intende mettere in atto per garantire la regolarità della frequenza e assicurare, con interventi di prevenzione e controllo, un reale contrasto al deplorevole fenomeno della dispersione scolastica".

Calcio- Solo un pari per 0 a 0 per la Ludica Lipari(2 categoria) impegnata ieri pomeriggio nell'anticipo sul campo del S. Alessio