Cerca nel blog

sabato 18 gennaio 2020

Sistema fognario a Lipari. L'amministrazione: "Si stanno effettuando necessari interventi risolutivi".

COMUNICATO STAMPA
In relazione alle criticità che, in questi ultimi giorni, hanno coinvolto il sistema fognario in più punti dell’Isola di Lipari, in relazione ad alcune problematiche legate all’impianto nonché ai danni subiti in alcuni tratti della rete e agli impianti nelle aree interessate delle recenti mareggiate, si comunica che già dalla mattina di ieri 17 gennaio la ditta incaricata, su disposizione degli uffici comunali, sta effettuando i necessari interventi risolutivi.
L’Amministrazione Comunale

Ricordando... Sandro Casali, Tano Russo e Filippo Virgona

Le foto pubblicate sono tratte, in ordine assolutamente casuale e non su richiesta, tra quelle che abbiamo nel nostro archivio.
Per le commemorazioni, anniversari ect. mettiamo a disposizione uno spazio apposito, previo contributo.

Calcio a 5 - Serie C2. Il Meligunis cede alla capolista.

Meligunis sconfitto in trasferta sul campo della capolista Domenico  Savio per 7 a 3. Si trattava di un incontro di recupero.
Per la compagine liparese a segno Pellegrino (2) e Lo Schiavo

TGweb GEOSCIENZE News - La sismicità del 2019

Nuova puntata di GEOSCIENZE News, il TG web dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) realizzato in collaborazione con ANSA - Scienza & Tecnica. In questa puntata speciale il Direttore dell’Osservatorio Nazionale Terremoti (ONT), Salvatore Stramondo, fa un quadro della sismicità del 2019. Tutte le puntate di GEOSCIENZE News sono pubblicate sui canali social dell'INGV e sul sito ANSA.it sul canale Scienza&Tecnica.

A quanto ammonta l'indennità di carica dei nostri amministratori? Lo evinciamo dalla delibera di giunta 3/2020

Buon Compleanno!

Auguri a Camilla Spinella, Marco Alessi, Elena Foti, Lorenzo Cafarella, Maria Villanti, Giuseppe de Luca, Bettina Baldanza, Maurizio la Mancusa, Alice Persiani, Emilie Di Paola, Francesca Puglisi, Ale Bomber Portelli, Emanuela Caponetto

Elezioni, per le ex Province si vota il 19 aprile

Si svolgeranno il 19 aprile le elezioni per le ex Province siciliane. Lo ha deciso il governo Musumeci, in attuazione della legge regionale 8/2019, che aveva individuato il periodo utile tra il primo e il trenta aprile del 2020. Si tratta di elezioni di secondo livello e quindi saranno chiamati alle urne tutti i sindaci e i consiglieri dei 390 Comuni dell’Isola. Nei cosiddetti “enti di aria vasta”, la gestione commissariale durava da oltre dieci anni.
Nelle tre Città metropolitane di Palermo, Catania e Messina verranno eletti solo i Consigli, in quanto il sindaco coincide, di diritto, con il primo cittadino del Comune capoluogo. Nei sei Liberi consorzi le elezioni riguarderanno presidenti e Consigli.

Auguri Elena!

Nel giorno del tuo compleanno voglio farti i miei migliori auguri ed augurarti ogni bene possibile. Ti voglio bene!
Papà 

Musumeci riceve delegazione delle Capitanerie di porto

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha ricevuto, a Palazzo Orleans, una delegazione del Corpo delle Capitanerie di porto guidata dall’ammiraglio Nunzio Martello del Comando generale di Roma. L’alto ufficiale, che era accompagnato dai contrammiragli Roberto Isidori e Giancarlo Russo, direttori marittimi di Palermo e Catania, si è intrattenuto con il governatore e con l’assessore regionale al Territorio Toto Cordaro per circa un’ora.
Nella foto: da sinistra Isidori, Martello, Musumeci, Cordaro e Russo

Eoliani che non ci sono più - Video fotografico XLVII : Deceduti nel 2019

Nel video: 1) Antonino Barbuto; 2) Antonino La Greca; 3) Bartolo Famularo; 4) Catena Mandarano ved. Barretta; 5) Eduardo Paino; 6) Emilio Castorino; 7) Francesco Alessi; 8) Francesco Sardella; 9) Giovanna Li Donni in Iacono; 10) Giovanni Favata; 11) Giuseppa Riganò in D'Auria; 12) Giuseppe (Pino) Favorito: 13) Giuseppe (Pino) Subba; 14) Grazia Falanga (Talina) ved. Cannistrà; 15) Mafalda (Immacolata) Denaro; 16) Maria Anna Iacono ved. Scafidi: 17) Nella Maccarrone in Natoli; 18) Nunziata lo Surdo, ved. Russo; 19) Salvatore (Sam) Ragusa; 20) Saro De Pasquale: 21) Angela Russo ved. Broccio; 22) Angelo e Lilla Natoli; 23) Antonino Casamento; 24) Bartolo Rijtano: 25) Attilio Battagliera; 26) Caterina Biviano ved. Biviano Cuono; 27) Cecilia Beninati; 28) Concetta Profilio in Raffaele; 29) Edmondo Mollica; 30) Emanuele Carnevale; 31) Felice Russo; 32)Giovannino Portelli; 33) Immacolata Mirabito in Ruggiero; 34) Maria Grazia Amendola ved. Maggiore; 35) Maria Libro; 36) Maria Rita Puddu ved. Crivelli; 37) Ninì Mezzapica; 38) Salvatore Taranto; 39) Silvio Di Franco; 40) Turiddu Ragusa; 41) Aimée Carmoz; 42) Aldo Russo; 43) Andrea Lo Surdo; 44) Bartolo Casamento; 45) Concetta Cortese ved. Beninati; 46) Francesca Zaia ved. Biviano; 47) Francesco Iacono; 48) Giacomo Biviano; 49) Giovanni Bonica; 50) Giuseppa Cortese in Mandarano; 51) Giuseppina Lo Galbo, ved. Zaia; 52) Grazia Criscì ved. Serio; 53) Grazia Costanzo; 54) Lucia Cesario in Biviano; 55) Maria Bartola Paino; 56) Nino Porto; 57) Rosina Paino in Saltalamacchia; 58) Rutilio Zagami; 59) Bartolo Biviano; 60) Francesca Merrina ved. Marturano; 61) Francesca Lucà; 62) Gianni Re; 63) Giorgio Di Grado; 64) Giovanna (Genì) Finocchiaro ved. Portelli; 65) Giuseppa Costanzo ved. Greco; 66) Giuseppina Currò in Parisi; 67) Grazia Biviano in Metzeger; 68) Grazia Greco in Greco; 69) Maria Catena Falanga in Alessi; 70) Maria Grazia Sirio; 71) Mimmo Garito; 72) Nino Randazzo; 73) Nino Sampieri; 74) Piermaria Luigi Rossi; 75) Rosetta Natoli; 76) Vincenzo Lo Piccolo; 77) Angelo Biviano; 78) Angelo Di Pietro; 79) Bartolo Cappelli; 80) Grazia Ficarra ved. Pavone; 81) Nancy Rando ved. Ziino; 82) Silvana Biviano; 83) Angelo Peluso; 84) Antonino Liberatore; 85) Enzo Currò; 86) Francesca Falanga ved. Mandarano; 87) Gaetano Cassarà; 88) Giovanni Barile; 89) Giuseppe Aloi; 90) Giuseppa China ved. Ficarra; 91)Giuseppe D'arrigo; 92) Guglielmo Scorsone; 93) Nicola Asterite; 94) Santina Cappadona ved. Villani; 95) Vincenza Russo ved. Alessi

Oggi è il 18 gennaio. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie.

ALBA A SALINA

venerdì 17 gennaio 2020

Approvvigionamento idrico. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 17.01.20


Lipari: Saranno svuotate e ripristinate le vasche di calma a monte dei torrenti Gabellotto e Ponte.

Sta per essere risolta  una delle problematiche che crea non pochi disagi ai cittadini, durante la stagione invernale nelle zone liparesi di Canneto – Calandra e Ponte – Via Roma. Ovvero l’invasione di detriti alluvionali e pomiciferi sulla pubblica via e nelle abitazioni limitrofe. 
Con determina del dirigente Mirko Ficarra sono stati, infatti, affidati, in via definitiva, all'impresa Casella Giuseppe i lavori di svuotamento e ripristino delle vasche di calma poste a monte dei torrenti Gabellotto (Calandra) e Ponte. 
L’intervento, che intende salvaguardare i centri abitati interessati, dove si riversano, durante le piogge i detriti, è finanziato dal Dipartimento regionale della Protezione Civile ed il Comune di Lipari, come da disposizione del dirigente generale Calogero Foti, ne è il soggetto attuatore. 
Il costo dell’intervento, stante il ribasso proposto dall’impresa, sarà di circa 42mila euro più Iva.

Sei Comuni siciliani tra i 100 ambasciatori nazionali, i complimenti di Musumeci.

Sei Comuni siciliani e due aziende tra i “100 ambasciatori nazionali”, il premio dedicato a città, imprese ed enti che nel loro territorio e in tutto il Paese, mettono in pratica azioni volte allo sviluppo socio-economico e valorizzazione del patrimonio, diventando un esempio virtuoso per la comunità. I Comuni dell’Isola premiati ieri a Roma, a Palazzo Madama, sono: Tusa, Santo Stefano di Camastra, Brolo e Roccalumera nel Messinese; Geraci Siculo in provincia di Palermo; Chiaramonte Gulfi nel Ragusano. Stesso riconoscimento anche per due aziende locali.
Il premio - organizzato dall’associazione Liber, con il patrocinio, tra gli altri, del Senato della Repubblica, della presidenza del Consiglio di ministri e di altri sette dicasteri – è rivolto a enti locali e imprese in prima linea che investono sul benessere e la formazione, “ambasciatori”, appunto, radicati nel territorio che aiutano la Nazione ad acquisire valore, creando occupazione e benessere sociale, diventando un punto di forza per la crescita e il miglioramento delle sue potenzialità.
«E’ un particolare motivo di orgoglio per la Sicilia – ha commentato il presidente della Regione Nello Musumeci - constatare che ci sono comunità che lavorano e crescono fino a rappresentare degnamente, a livello nazionale, la nostra terra. I miei complimenti e un grazie, a nome di tutti i siciliani, vanno agli amministratori dei sei Comuni premiati e ai rappresentanti delle due aziende per l’impegno attraverso il quale sono riusciti a esportare un’immagine positiva della nostra Isola».

Marchi e brevetti: Italia medaglia d’argento tra i Paesi europei Nella provincia di Messina, oltre 190 le pratiche depositate nel 2019

Far crescere la cultura dell’innovazione e della tutela della proprietà intellettuale è essenziale per consentire al sistema produttivo di essere competitivo sui mercati internazionali. Per questo, il ministero dello Sviluppo economico ha varato specifiche misure e incentivi per tutelare le “invenzioni”. Misure sulle quali le Camere di commercio, attraverso Unioncamere, sono impegnate già dal 2009, in collaborazione con l’Ufficio italiano brevetti e marchi, al fianco delle imprese. L’Italia va molto bene nella tutela dei marchi e dei disegni europei, aggiudicandosi la medaglia d’argento tra i Paesi Ue alle spalle della Germania e la quarta posizione tra i 25 big mondiali. Sul fronte dei brevetti, il nostro Paese si posiziona al X posto della classifica internazionale delle invenzioni depositate all’Epo.
A Messina, nel 2019, sono state ultimate 194 pratiche tra marchi e brevetti, a fronte di circa un migliaio di contatti per richiedere assistenza e informazione all’ufficio preposto, che si occupa del deposito cartaceo delle domande di concessione brevetti e di registrazione marchi, provvedendo al controllo della loro regolarità formale e al successivo inoltro all'Ufficio italiano brevetti e marchi, seguendo, dunque, l’azienda in tutto l’iter previsto.
L’ufficio è, inoltre, Centro di informazione brevettuale (PIP - Patent Information Point) dal 2013. «L’ufficio Marchi e brevetti della Camera di commercio di Messina ha registrato 24 pratiche di marchi depositati in più rispetto allo scorso anno – afferma il presidente, Ivo Blandina – nonostante già da tempo sia possibile provvedere alle pratiche direttamente on line. Questo conferma che le nostre aziende prediligono l’affiancamento dell’ufficio camerale per l’espletamento delle stesse. L’auspicio è che sempre più imprese possano comprendere l’importanza di brevetti, marchi e disegni quali asset intangibili per valorizzare la propria azienda».
Il ministero dello Sviluppo economico ha già varato i nuovi bandi finalizzati alla valorizzazione dei titoli di proprietà industriale e al trasferimento tecnologico al sistema delle imprese della ricerca universitaria.
Per ulteriori informazioni sulle risorse disponibili e sulle relative scadenze per presentare le pratiche relative a Brevetti+, Disegni+4, Marchi+3, bando Poc e bando Utt, consultare il sito www.me.camcom.it o rivolgersi all’Azienda speciale servizi alle imprese, braccio operativo dell’Ente camerale.

Come eravamo. Primi passi...qualche anno fa.. nella Ludica Lipari.

Milena Mollica e Marco Raffiti, che ringraziamo, ci ha scritto aiutandoci ad identificare i ragazzi della foto:
Sopra da sx: Marco Raffiti, Giampaolo Mondello, Roberto Palamara,Giuseppe Iacolino, mister Bartolino Monte;
Sotto da sx: Cesare Saltalamacchia, Aurelio D'Ambra, Alessandro Fonti,Angelo Furfaro

Ringraziamo anche Bartolomeo ed Anna Luca.

I ringraziamenti dellle famiglie Villani e Cappadona.


Buon Compleanno!

Auguri a Gesuele Fonti, Rosaria Profilio, Jessi Scaldati, Yuossef Karuoi, Giovanna Famularo, Salvatore Coppolina, Giovanni Mandanici, Paola Ziino

È deceduta la signora Rosa Natoli in Mollica.

Le onoranze funebri sono a cura della ditta Alfa e Omega di Lipari.
Ai familiari le condoglianze di Eolienews

Tre mini - cestisti della Basket Eolie convocati nella rappresentativa messinese(Categoria Aquilotti/Gazzelle). Potrebbe scattare anche una quarta convocazione.

Si conferma il grande lavoro della società Basket Eolie, che in occasione della manifestazione Regionale Categoria Aquilotti/Gazzelle (nati 2009) che avrà luogo presso il Palaminardi a Ragusa domenica 19 gennaio, ha ricevuto ben tre convocazioni per i propri mini atleti i quali faranno parte della rosa che rappresenterà la provincia di Messina.
La scelta da parte del Comitato Provinciale è stata per Francesco Spoletini, Christian D’Auria e Anissia Lo Schiavo. Sabrina Currò inoltre è stata scelta come eventuale sostituta.
Gli atleti della Basket Eolie insieme ai propri compagni Gabriele Castellino, Andrea Ranzino, Gabriele Catania, Giovanni Sampieri, Antonino Basile, Federica Acquaro ed Alice Giuliano, domenica 12 gennaio hanno partecipato alla manifestazione provinciale Minibasket a Messina dimostrando in campo le proprie capacità tecniche frutto di un continuo e serio lavoro che
lo staff tecnico diretto dall’Istruttore Nazionale Annalisa Piazza porta avanti sul territorio Eoliano.
Buon basket a tutti...
Ivan Ferlazzo

Le Eolie nelle stampe d'epoca (LXXV° puntata)

Natale in casa Cupiello, ancora un successo per il Piccolo Borgo Antico. Nella serata tributo a Giuseppe D'Arrigo.

(di Gianluca Veneroso) Una serata a dir poco esilarante, ieri, al Palacongressi, dove gli interpreti del Piccolo Borgo si sono misurati con un colosso della letteratura teatrale: Natale in casa Cupiello dell'intramontabile Eduardo. Mai paga delle sue sfide e sempre attenta alle scelte di testo e contesto, la regista Tindara Falanga ha ravvivato lo spirito natalizio senza cadere nell'imitazione, ricucendo così le note battute in un tessuto nuovo, locale, profondamente "nostro", ispirato alle atmosfere originali e prendendone le dovute distanze. 
La vicenda gravita attorno all"'anziano Luca Cupiello, più devoto O'PRESEPE che non alle dinamiche reali della famiglia, addossando il peso dei problemi quotidiani sulle spalle della paziente moglie Concetta. 
Azione, battute, gag, equivoci e ritmi incalzanti si sono accostati, come tinte vivaci su una tela opaca, a temi più scomodi e drammatici quali il tradimento, l'insoddisfazione, la voglia di preporre il riscatto sociale all'autenticità dei rapporti e la fuga nelle apparenze per sviare le evidenze. 
Ancora chapeau alla piccola-grande regista per aver regalato al pubblico eoliano una pagina sacra di teatro e cultura, misurando a dovere il serio e il faceto, comicità e riflessione...farsa e vita. 
Per aver illuminato coi riflettori di una nobile arte valori e utopie che il presente mette a dura prova. Per aver montato un presepe dai colori ben bilanciati che, a differenza del cocciuto Tommasino, CI PIACE proprio tanto contemplare! 
Lo spettacolo è stato tributato al giovane Giuseppe D'Arrigo, per anni membro dei laboratori della Compagnia e di recente scomparso a soli 22 anni. 
Una proiezione ne ha omaggiato la devozione al teatro, la simpatia spumeggiante....lo spessore umano! 
A lui l'affetto accorato di tutti noi, certi che nel suo Paradiso le luci si sono accese e quella signorile e garbata presenza continua a essere...anima eterna che "anche" la gioia del palcoscenico ha reso speciale.

Ricordando... Salvatore Saltalamacchia.

Le foto pubblicate sono tratte, in ordine assolutamente casuale e non su richiesta, tra quelle che abbiamo nel nostro archivio.
Per le commemorazioni, anniversari ect. mettiamo a disposizione uno spazio apposito, previo contributo.

Sottomonastero "show": Nella notte fontane di liquami e acqua potabile a fiumi (video)


Oggi è il 17 gennaio. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie.

SALINA

giovedì 16 gennaio 2020

Musumeci riceve delegazione della Marina militare.

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha ricevuto oggi pomeriggio, a Palazzo Orleans, una delegazione della Marina militare italiana guidata dall’ammiraglio Nunzio Martello del Comando generale delle Capitanerie di porto di Roma. 
L’alto ufficiale, che era accompagnato dai contrammiragli Roberto Isidori e Giancarlo Russo, direttori marittimi di Palermo e Catania, si è intrattenuto con il governatore e con l’assessore regionale al Territorio Toto Cordaro per circa un’ora.

Nella foto: da sinistra Isidori, Martello, Musumeci, Cordaro e Russo

Facciamo e perdiamo acqua da tutte le parti. Di perdita in perdita: Vecchia mulattiera di Zinzolo.

 Un nostro lettore ci invia queste foto di una consistente perdita d'acqua nella vecchia mulattiera di Zinzolo a Lipari, in prossimità dello sbocco sullo stradale. Un fiumiciattolo si diparte da questa perdita che, come ci segnala lo stesso lettore, va avanti dai giorni immediatamente precedenti alle festività natalizie. 
Evidentemente Babbo Natale non ha ancora portato il "rattoppo"...

Serra...il terriccio accatastato dopo la frana non c'è più!

Ricordate questa foto? Pubblicandola, ieri, avevamo scritto che il materiale "immortalato" era depositato lì da 4 giorni.
Stamane, di buon'ora, si è provveduto allo sgombero ad opera degli ex Pumex, con l'ausilio di pala meccanica e camion.
Bene...scongiurato il pericolo che potesse pensarci la pioggia!
Resta, invece, quel segnale di pericolo, "in mezzo ai piedi", pardon "in mezzo alle ruote".

SAUERBORN ADERISCE ALLA LEGA. CATALFAMO: “PASSAGGIO CHE ASSICURA CONTINUITA’ ISTITUZIONALE SUI TERRITORI”

Roberto Sauerborn, direttore del Gal Tirrenico, aderisce alla Lega. L’operazione è stata sancita dal deputato barcellonese Antonio Catalfamo, capogruppo della Lega all’Ars con il placet del commissario provinciale della Lega Matteo Francilia che ha espresso grande soddisfazione per questa importante adesione sottolineando che in Sicilia la Lega cresce sia in termini numerici che di competenze con nuove importanti professionalità al servizio del territorio attraverso il partito.
“Si fortifica in questo modo - dichiara Catalfamo - il legame con i territori proprio come recita lo slogan della nostra associazione che ci ha lanciati nel 2017, ossia Prima il territorio. Riconosciamo ai Gal e nella fattispecie a quello Tirrenico guidato dal dottor Sauerborn, un ruolo di interlocuzione e promozione fondamentale. Ed è per questo che insieme abbiamo presentato un disegno di legge che sancisce per la prima volta a livello istituzionale il lavoro dei gruppi locali d’azione, inquadrandoli come agenzie locali e innestandoli nella cornice regionale come organi di rappresentanza sia a finalità promozionali sia a finalità di tutela del made in Sicily. Il nostro Gal, dove ricade il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, capofila del gruppo, è costituito da un territorio molto vasto ed eterogeneo che comprende mare e montagna, da Merì a Oliveri. Sono molto felice di constatare di giorno in giorno le adesioni al progetto Lega Sicilia da parte di amministratori e professionisti della vita pubblica. Sono sicuro che costruendo una rete orizzontale saremo un gruppo di azione locale in senso doppiamente politico e rappresentativo, dalla piazza al Palazzo dei Normanni, dai borghi più piccoli alle città più grandi. Siamo pronti a questo salto di qualità che ci vedrà protagonisti nel nuovo governo nazionale a trazione leghista.”
“È stata una decisione del tutto personale che non implica collocazioni politiche di parte del GAL che rimane un organismo apolitico e al servizio di tutti - specifica Sauerborn - Ritengo che la mia adesione sia stata apprezzata, come attestato dall’on. Catalfamo, proprio per la mia professionalità e il mio impegno costante nel e per il territorio. È stata una scelta maturata a seguito di un percorso di attenta valutazione del programma politico e istituzionale della “Lega per Salvini Premier” nonché della maturazione della sua presenza in Sicilia con azioni di vera discontinuità rispetto al passato con il riconoscimento di una Sicilia moderna e fortemente identitaria e con la volontà di costruire una Sicilia proiettata alla difesa e messa in orbita della propria storia, dei valori, del proprio territorio e della sua millenaria identità culturale.”

Buon Compleanno!

Auguri a Don Gino Profilio, Maria Lauricella, Angelo Groppo, Dario Guarnuto, Tatiana Pisagatti, Generosa Cafarella

Ricordando... Lello Saltalamacchia

Le foto pubblicate sono tratte, in ordine assolutamente casuale e non su richiesta, tra quelle che abbiamo nel nostro archivio.
Per le commemorazioni, anniversari ect. mettiamo a disposizione uno spazio apposito, previo contributo.

ASP Messina: anticipazione delle somme per i disabili gravissimi e chiarezza sui lavoratori ASU.

COMUNICATO
"In relazione agli atti di liquidazione degli assegni mensili ai soggetti riconosciuti come "disabili gravissimi" preso atto che l'Assessorato Regionale per la Famiglia non ha ancora provveduto ad erogare le somme per l'anno 2020, ai fini di evitare ritardi e conseguenti disagi nell'erogazione delle provvidenze economiche a soggetti fragili e alle loro famiglie, ho personalmente provveduto a disporre che le somme del mese di Gennaio 2020 vengano erogate puntualmente agli aventi diritto anticipandole dal bilancio di questa ASP di Messina.
In merito agli articoli di stampa pubblicati in questi giorni da parte di un Sindacato e relativi alla vicenda del personale ASU, faccio presente che il provare a mettere pressione all'ASP di Messina tramite gli Organi di Informazione, additando il Direttore Generale come responsabile di gravi omissioni, non produce alcun risultato utile, come ampiamente dimostrato da diverse vicende degli ultimi mesi nelle quali qualcuno ha ipotizzato il contrario; tutte le procedure di questa Azienda Sanitaria rispettano le leggi vigenti, le normative di sicurezza, i tempi e i modi dettati dalla Pubblica Amministrazione, la Direzione strategica opera sinergicamente con i Dirigenti Sanitari e Amministrativi e tutte le decisioni derivano da un plurimo confronto collegiale.
Ciò premesso ritengo utile fare chiarezza per dissipare l'ennesimo "polverone" sollevato, che certamente non giova ai lavoratori ASU che colgo l'occasione per ringraziare per l'attività lavorativa prestata con grande diligenza in questa azienda sanitaria.
Con nota 68267 del 20/12/2019  a firma dott.ssa Francesca Garoffolo l'Assessorato Regionale per il Lavoro comunicava i nomi dei lavoratori ASU che avevano chiesto l'utilizzazione diretta (solo una parte del totale); nella stessa nota ...nelle more dell'adozione del provvedimento...chiedeva a questa ASP alcune informazioni in merito.

Con nota 68955 del 30/12/2019 a firma dott.ssa Francesca Garoffolo l'Assessorato Regionale per il Lavoro ha comunicato a tutti gli Enti utilizzatori i soggetti ASU (Cooperative) di adottare gli atti per la prosecuzione delle attività per l'anno 2020.
Questa Direzione che ha certamente a cuore il destino lavorativo di tante famiglie, per evitare che in questa fase di transizione i lavoratori restassero a casa dopo il 31/12/2019, in data 7/1/2020 ha temporaneamente deciso di rinnovare la convenzione con le Cooperative.
L'ASP di Messina è attualmente in fase di riorganizzazione della propria pianta organica e per evitare quanto già accaduto in precedenza quando con nota 16414 del 21/2/2019 l'Assessorato Regionale per la Salute aveva espresso parere negativo a procedure in favore degli ASU in quanto non coerenti con la vigente pianta organica, con grande cautela ha indirizzato la nota 2285 del 9/1/2020 all'Assessorato al Lavoro e all'Assessorato alla Famiglia, per chiedere chiarimenti in merito all'utilizzazione diretta del lavoratori ASU.
In data 14/1/2020 l'Assessorato al Lavoro con nota 1979 ha riconosciuto che l'avere rinnovato il protocollo con gli Enti utilizzatori attiene alla organizzazione interna dell'ASP di Messina; inoltre ribadisce che l'Assessorato al Lavoro assegna direttamente i lavoratori ASU che ne faranno richiesta non appena terminato il procedimento istruttorio...

Questa la realtà dei fatti supportata da atti a disposizione di chiunque voglia visionarli; nessuna violazione di norme da parte dell'ASP di Messina.
Saluterò con piacere i lavoratori ASU nell'assemblea che terranno venerdì 17 p.v. (io avrei scelto un altro giorno) e li rassicurerò sulla volontà di procedere da parte di questa Azienda Sanitaria, facendo presente che non sono controparte di questa Azienda, ma parte a pieno titolo".

Oggi è il 16 gennaio, buongiorno con questa cartolina dalle Eolie.

Vulcano

mercoledì 15 gennaio 2020

Ammirare Stromboli grazie a un sentiero che sale fino a 400 metri. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 15.01.20

Serra. A 4 giorni dalla frana e dall'intervento, materiale a bordo strada. Ma si, dai, aspettiamo che piova!

Acquacalda e i suoi amici non ci stanno. "Non solo la strada, urgono altre immediate soluzioni". Lettera di sollecito a diversi organismi istituzionali

Associazione Amici di Acquacalda                         Comitato C.A.S.T.A

Alla cortese attenzione degli ill.mi: 
Sindaco Città di Lipari
 sindaco@pec.comunelipari.it 
Presidenza Città Metropolitana Messina 
protocollo@pec.prov.me.it 
Prefettura di Messina protocollo.prefme@pec.interno.it 
Presidenza Regione Sicilia presidente@certmail.regione.sicilia.it 
Capo Dipartimento Protezione Civile protezionecivile@pec.governo.it 
Ufficio del Ministro dell’Interno gabinetto.ministro@pec.interno.it 
Presidenza del Consiglio dei Ministri presidente@pec.governo.it 

Acquacalda di Lipari, 13 gennaio 2020 
Oggetto: Situazione emergenza Acquacalda di Lipari 
Lo scorso 16 e 22 dicembre, Acquacalda di Lipari, un’antica borgata delle Isole Eolie, ha subito due violenti mareggiate, che hanno arrecato pesantissimi danni sia alla viabilità, interrompendola e dividendo l’isola in due, (dato che si tratta della sola strada provinciale che ne unisce tutti i centri abitati), che a molte abitazioni private come esercizi alberghieri e di ristorazione. 
Il territorio di Acquacalda subisce da decenni, in modo crescente, la violenza della natura, violenza che è purtroppo amplificata dalla mancata realizzazione di opere a difesa di un habitat che si rivela sempre più fragile. 
Nonostante la ripetizione di eventi sempre più drammatici, nessuna concreta misura di prevenzione è stata mai assunta. Le poche iniziative intraprese sono state sempre conseguenza di emergenze e quelle poche, spesso nemmeno concluse. 
I danni subiti ad Acquacalda a causa delle mareggiate del 16 e del 22 dicembre scorso, con la distruzione di un lungo tratto della strada provinciale del lungomare, sono tali che la loro mancata soluzione immediata, oltre a costituire un enorme disagio per i coraggiosi residenti, metterà a rischio l’incombente stagione turistica, con evidente aggravamento del già ingente danno economico subito. 
Questi danni, seppure gravissimi, purtroppo non rappresentano che la classica “punta dell’iceberg”. 
Infatti, senza la messa in sicurezza delle coste e gli altri interventi necessari (ricordiamo la permanente grave situazione di dissesto dei due viadotti sulla strada provinciale n.180 nella zona delle ex cave di pomice, che rischiano ugualmente di tagliare a metà l’isola) anche lo stesso intervento di ripristino della strada, che resta ovviamente prioritario, potrebbe rivelarsi vano.
Chiediamo quindi: 
• che le autorità competenti intraprendano immediatamente le azioni necessarie per il ripristino della viabilità ad Acquacalda in tempo utile per non compromettere l’avvio della prossima stagione turistica e soprattutto per tutelare il territorio, l'incolumità degli abitanti, il civile svolgersi della vita quotidiana, il patrimonio immobiliare della intera frazione. 
• che vengano avviate o riprese senza indugio le attività volte ad assicurare la protezione del litorale di Acquacalda e il pieno ripristino del dissesto della strada provinciale nella zona delle cave di pomice. 
• di essere informati in modo trasparente e continuativo sulle stesse iniziative che sono state intraprese o che si intendono intraprendere sulle problematiche segnalate (ripristino della viabilità, protezione dell’abitato e situazione viadotti S.P. 180) e sui relativi tempi di realizzazione, in modo che noi cittadini si possa vegliare sulla tempestiva ed adeguata esecuzione. 
Nella convinzione che i nostri timori come le nostre preoccupazioni siano anche le Vostre, cogliamo l’opportunità per esprimere il nostro saluto.



Si è concluso il progetto "I colori della dolcezza"

La Condotta Slow Food - Isole Slow Siciliane, in collaborazione e con il prezioso e concreto contributo dell'Aeolian Islands Preservation Fund, hanno festeggiato la conclusione del progetto "I colori della dolcezza"!
Trascorso il tempo necessario affinché le comunità di Ape Nera Sicula - Presidio Slow Food - messe a dimora all'interno delle arnie decorate dai bimbi delle scuole primarie delle Isole Eolie, è stata organizzata una reunion delle stesse nel Comune di Santa Marina Salina dell'isola di Salina!
La Dirigente scolastica dell'istituto comprensivo Lipari 1 - Dott.ssa Mirella Fanti - con la Fiduciaria di Condotta Daniela Tagliasacchi, coadiuvata dagli insegnanti, tra cui citiamo i responsabili di progetto Francesco Imbesi e Tina Pollicino, il responsabile operativo Biagio Rantuccio ed il produttore di miele di presidio Giacomo Emanuele, hanno riunito gli alunni delle scuole di Pianoconte di Lipari, dei tre comuni di Salina, di Panarea e Filicudi, per consegnare loro un vasetto del miele prodotto dalle Api nelle arnie decorate proprio dai nostri bambini!
Felicità, soddisfazione e forte spirito di aggregazione sono state le dolci note che hanno caratterizzato una giornata all'insegna del senso di Comunità, con un momento da dedicare anche all'ultimo degli orti didattici costituiti, nato grazie all'aiuto del papà ortolano Bartolo Lopes di Santa Marina Salina!
Presente da Lipari anche il Dott. Venanzio Iacolino, in rappresentanza della Comunità della più grande delle Eolie!
La Dott.ssa Ambra Messina, responsabile sul territorio per l'Aeolian Islands Preservation Fund di Londra, ha partecipato alla gioia del momento, inviando il suo messaggio di orgoglio e soddisfazione ai tanti bambini che hanno contribuito alla realizzazione del progetto!
Stessa soddisfazione è stata espressa dal responsabile regionale di Slow Food Sicilia - Saro Gugliotta - che ha lodato i tanti piccoli che hanno partecipato attivamente, diventando protagonisti di un progetto mirato alla responsabilizzazione dei protagonisti del nostro futuro, insegnando loro cosa sia la biodiversità, il rispetto per la natura, i prodotti d'eccellenza per fattura e per purezza, portando a casa il frutto del loro impegno, per condividerlo con le famiglie, contribuendo a divulgare i concetti di Buono, Pulito e Giusto!
Un grazie a tutti coloro che hanno lavorato a questa idea sin dalla sua genesi, un nuovo successo che ci insegna che...
Insieme è tutto più dolce!!!

Interruzione energia elettrica il 16 Gennaio a Mendolita - Via Giuseppe Rizzo

Liquidamente: Liquami a Bagnamare, acqua a perdere a Sottomonastero.

Mentre continua il grande spreco d'acqua a Sottomonastero (d'altronde paga Pantalone) un lettore ci invia un video con liquami in bella mostra a Bagnamare. Anche in questo caso la "perdita" va avanti da oltre una settimana e i liquami finiscono in mare. Sarà in atto una "compensazione"?. Visto che stiamo parlando di liquidi: l'acqua pura di Sottomonastero finendo in mare, oltre che nel sottosuolo, "purifica" i liquami che finiscono in mare a Bagnamare
Il fiume di liquami e il "tuffo" in mare:

Acquacalda: Abitanti "troncone" San Gaetano costretti a percorrere pericolosissima SP 179 bis. Il CASTA sollecita interventi.


Egr. Sig. Presidente 
Città Metropolitana di Messina 
Palazzo dei Leoni 
MESSINA
Spett.le 
1° Servizio Viabilità 
Distretto Peloro/Eolie 
Palazzo dei Leoni 
 MESSINA 

e p.c. 
Egr. Sig. Presidente Regione Sicilia 
 PALERMO 
Egr. Sig. Prefetto  di Messina 
MESSINA 
Egr. Sig. Sindaco  Comune di Lipari 
 LIPARI 
Organi di Stampa 

È ben nota, purtroppo, la situazione della frazione di Acquacalda a Lipari.
Le voragini causate dalle ultime rovinose mareggiate hanno diviso in due tronconi la frazione e solo grazie ai solleciti interventi di volontari e dell’Amministrazione Comunale è stato possibile attuare un collegamento, unicamente pedonale, fra le parti del paese.
Gli abitanti della zona denominata San Gaetano sono pertanto costretti a percorrere le provinciali 179 bis e 179 (quindi in pratica tutto il giro dell’isola) per gli approvvigionamenti anche più elementari. Ma il disagio per i tempi e la distanza viene ancor più accentuato dalle disastrose condizioni delle strade sopraccitate. Particolarmente la 179 bis è un vero e proprio percorso di guerra con buche ovunque disseminate; al Km. 0,800 un avvallamento sempre più profondo vigliaccamente minaccia l’incolumità degli occupanti le vetture e delle vetture stesse; le banchine sono praticamente inesistenti perché sommerse da una folta vegetazione che oltre a restringere notevolmente la carreggiata non permette di valutare l’esistenza di guard-rail, muretti o il nulla. Al calar del sole percorrere queste strade diventa ancor più pericoloso poiché non esiste la pur minima presenza della obbligatoria segnaletica orizzontale (mancanza tristemente diffusa sull’intera isola). 

Considerando che il ripristino della viabilità avverrà in tempi lunghi, confidiamo nell’immediato intervento per rendere decenti e sicure le strade che, per forza maggiore, siamo costretti a percorrere, anche al fine di sollevare le competenti autorità da eventuali responsabilità civili e penali.
In attesa di sollecito riscontro, fiduciosi, distintamente salutiamo.
Enzo Mottola
Presidente Comitato C.A.S.T.A.

Ricordando... Franca Saltalamacchia.

Le foto pubblicate sono tratte, in ordine assolutamente casuale e non su richiesta, tra quelle che abbiamo nel nostro archivio.
Per le commemorazioni, anniversari ect. mettiamo a disposizione uno spazio apposito, previo contributo.

Buon Compleanno!

Auguri a Rosalba Marchetta, Antonio De Gregorio, Pedro Camillo, Robert Paino, Lucia Cannistrà, Milena Mollica, Janu Gayan, Carla Veneziano, Pippo Cafarella, Patrizia Tinarelli, Manila Sabatini, Carmelo Cianciano, Vanessa Maniàci, Maria Catena Cannistrà, Ilenia Scolaro, Francesco Cannistrà, Giovanni Cannistrà, Felice De Gregorio, Francesco Trio.

Oggi è il 15 gennaio. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie.

Pescatori a Stromboli

martedì 14 gennaio 2020

Lipari, Fulvio Pellegrino commissario Lega. Dalla Gazzetta del sud del 14.01.20

Anzaldi (Iv), “A Lipari, frazione di Acquacalda isolata da un mese" interrogazione al premier Conte.

L'interrogazione di Michele Anzaldi (Italia viva) al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sotto la cui responsabilità è il Dipartimento della Protezione Civile.

Il 16 e il 22 dicembre u.s. la borgata di Acquacalda del Comune di Lipari, isole Eolie, ha subito ingentissimi danni a causa di violenti mareggiate che, oltre a mettere in serio rischio le abitazioni sul lungomare hanno letteralmente cancellato un lungo tratto della strada che collega la frazione con il paese di Lipari. La borgata, dove risiedono circa trecento abitanti, è stata tagliata in due dalla furia del mare e le numerose abitazioni dopo il bivio per Quattropani sono di fatto isolate.
Si chiede di conoscere con urgenza quali iniziative sono state già adottate per ripristinare al più presto il lungomare, che è la via principale di collegamento con Lipari, e soprattutto quali interventi sono stati adottati per realizzare finalmente la protezione dell’abitato con la realizzazione di quelle opere a mare ritenute dai tecnici del Comune e dallo stesso dipartimento della Protezione Civile indispensabili già negli anni scorsi.
Per raggiungere il paese di Lipari, adesso gli abitanti di Acquacalda devono compiere un percorso alternativo di circa 30 chilometri contro i 9 chilometri della strada principale con gravissimi disagi (ad Acquacalda non ci sono né scuole, né esercizi commerciali) e rischi in caso di interventi urgenti (autoambulanze, vigili del fuoco ecc.).
La grave situazione è stata determinata non solo dalle eccezionali mareggiate ma soprattutto dal fatto che ormai da più di 20 anni si attende la indispensabile realizzazione di opere a mare a difesa della costa già finanziate e mai realizzate.
A tutela dell’incolumità degli abitanti e delle loro abitazioni e in considerazione dei gravi danni economici e sociali che causerebbe il fermo dell’attività turistica (nella borgata vi sono alberghi, residence, lidi e ristoranti), si chiede di conoscere con urgenza quali iniziative sono state già adottate per ripristinare al più presto il lungomare”.

"Reperti" poco archeologici a Bagnamare: Ma che c... di gente!

L'installazione del cantiere di Bagnamare porta alla luce "reperti" che di archeologico hanno ben poco. 
In prossimità del container dei Vigili del fuoco è stato "ritrovato" questo gabinetto.
Ma davvero in quest'isola vive anche questo cesso di gente? ...e scusate la facile ironia!|

Stromboli. Un sentiero sino a quota 400 per ammirare in sicurezza l'attività del vulcano e rilanciare il turismo

Un sentiero che, partendo dal centro abitato di Stromboli, possa raggiungere quota 400 sul vulcano, onde consentire di effettuare escursioni, assistere alle esplosioni del vulcano in tutta sicurezza e, nello stesso tempo, ridare linfa all'economia dell'isola, fortemente penalizzata dallo stop all'attività escursionistica, scattato dopo i parossismi di luglio ed agosto. Di questo sentiero, che dovrebbe essere realizzato dall'Azienda Foreste Demaniali, sfruttando, in parte, un camminamento già esistente, se ne è parlato, nel corso di un incontro tenutosi al Comune di Lipari e al quale hanno preso parte, oltre al sindaco Marco Giorgianni, la delegata municipale Maria Cusolito e alcune guide vulcanologiche.
Il sentiero, così come il successivo innalzamento della quota escursionistica a 400 metri (con l'ausilio delle guide) appare davvero l'unica soluzione percorribile, in quanto, difficilmente, vulcanologi e Protezione civile daranno il via libera alle escursioni ad alta quota, così come avveniva prima del 3 luglio scorso. In atto, ricordiamolo, non è possibile superare quota 289 metri
Intanto, per quanto concerne l'attività vulcanica nell'ultima settimana, i centri di competenza parlano di una normale attività esplosiva di tipo stromboliano accompagnata da attività di degassamento e spattering.
L’analisi delle immagini registrate dalle telecamere poste a quota 400, a quota 190 ed a Punta dei Corvi ha consentito di accertare che l’attività esplosiva è stata prodotta, in prevalenza, da tre bocche eruttive localizzate nell’area craterica nord e da altre tre localizzate in quella centro-sud. 
Tutte le bocche sono poste all’interno della depressione che occupa la terrazza craterica dello Stromboli
Nell’area nord le esplosioni sono state in prevalenza di intensità bassa (minore di 80 metri di altezza) ed è stato lanciato materiale grossolano (lapilli e bombe).
L’attività esplosiva dall’area centro-sud ha prodotto esplosioni di materiale grossolano, frammisto a fine, di intensità media (minore di 150 m di altezza) e in alcune esplosioni i prodotti sono ricaduti nella parte alta della Sciara del fuoco.