Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 15 dicembre 2018

Domani 16 Dicembre


Pallavolo femminile, seconda divisione. Domani in campo al PalaBiviano la Digitalsuite Meligunis Lipari

(Comunicato) Domani alle ore 15 torna la seconda divisione femminile al Palazzetto dello sport di Lipari. La Digitalsuite Meligunis Lipari affronterà la Saracena Volley.
Grande impegno negli allenamenti da parte delle nostre ragazze dopo la prima giornata poco brillante per un pronto riscatto, vi aspettiamo numerosi e calorosi come sempre.
FORZA DIGITALSUITE MELIGUNIS LIPARI

A Natale rispondi presente con il cuore. Dona la speranza ! I cuori di cioccolato Telethon anche a Lipari centro e Canneto

Sabato 15 dicembre a Lipari ( corso Vittorio Emanuele) e domenica 16 a Canneto, in Piazza San Cristoforo, dalle 11 : 00 alle 13 : 00 e dalle 18 : 00 alle 20 : 00 , saremo in piazza con i cuori di cioccolato Telethon, a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche rare.
Per prenotare i cuori di cioccolato telefonare a Marina (3388355049) o a Renzo (3381528126)

Calcio a 5 - Serie D. "Grandinano" gol sulla malcapitata Pro Mende


 Meligunis Lipari - Pro Mende 12 - 0
Marcatori: I TEMPO: 5°, 17°, 24°, 27° e 30° Pellegrino D.
II TEMPO: 1° Cipriano, 12° Morales, 13° Lo Schiavo, 18° Pellegrino D., 19 e 21° Mollica, 30° Lo Schiavo. 

(Marco Mollica) Nella settima giornata di Calcio a 5 serie D girone A, il Meligunis Lipari ospita la Pro Mende. Parte subito forte il Meligunis e al 5° va subito in gol con Pellegrino che, su lancio con le mani del nostro portiere, porta in vantaggio la squadra. 
 Accenno di reazione della squadra ospite ma l'atteggiamento è quello di chi è entrato in campo sapendo di aver già perso la partita e il Meligunis ne approfitta ancora con Pellegrino che batte per la seconda volta il portiere con un gran destro all'incrocio dei pali. 
Monologo dei ragazzi eoliani ed al 25° e 27° segnano ancora: il marcatore è sempre lui Pellegrino, che trascina i suoi compagni sulla non pervenuta squadra avversaria. 
 Il 5° gol del Meligunis e di Pellegrino arriva allo scadere. 
Nel secondo tempo Il Meligunis cambia il quintetto base ma la sostanza non cambia, è sempre la squadra Eoliana a fare la partita e pronti via va subito in gol con Cipriano che ruba palla in area avversaria e segna con un tiro rasoterra. 
Sul 6 a 0 il Lipari è più difensivo e sulle ripartenze è micidiale prima con Morales che sigla il 7 a 0 poi con Lo Schiavo per l'8 a 0 e nuovamente Pellegrino per il nono gol. 
Passano ancora pochi minuti e questa volta è Mollica a sigillare il gol su assist di Morales. 
Mollica ci prova gusto ed un minuto più tardi segna il gol n° 11. quando la disfatta per gli ospiti sembra completa, ecco che arriva il gol del definitivo 12 a 0 di Lo Schiavo, che vede il portiere fuori dai pali, e dalla propria area beffa tutti con una precisa palombella. 
L'arbitro fischia la fine di una partita nettamente a senso unico, nella quale si è vista nettamente la superiorità della squadra Eoliana che passeggia in casa contro una spenta Pro Mende.

Pagelle:
Vitagliana D. 6
Mollica 7
Morales 7
Gigante 6
Vitagliana F. 6,5
Mandarano 6
Cipriano 7
Greco 6
Pellegrino D. 9
Lo Schiavo 8
Costanzo 6
Gitto 6

Calcio a 5 - Serie C2. Ludica Lipari sconfitta a Santa Lucia del Mela

 Battuta d'arresto per la Ludica Lipari superata per  a 5 sul campo del Melas di Santa Lucia del Mela.
A segno per la formazione liparese Felice Puglisi (3) e Gianluca Re (2).
Rinviato, invece, esordio delle ragazze della Ludica Lipari nel "Campionato nazionale 2018/19 - Calcio a 5 - Cat. Open Femminile - Girone Tirrenico". 
Manori e compagne dovevano affrontare il Team Scaletta.  

Come eravamo: Sagra Del Vino E Del Pane 2010 Pianoconte( Lipari) Video 5 di 5

Pallavolo. Tre ragazze dell'Under 14 della DigitalSuite volley Meligunis Lipari, convocate in Rappresentativa

COMUNICATO
La DigitalSuite volley Meligunis Lipari, sempre al top. Convocate 3 ragazze Under14, dalla Federazione FIPAV Comitato Provinciale di Messina, per la selezione della Rappresentativa Territoriale di Volley.
Sono Alessia Ferlazzo, Giorgia Castelli e Alice Puglisi, quest'ultima non presente perché fuori sede.
Dimostrazione questa che il lavoro svolto da i suoi risultati, le ragazze sono giovani, ed anno tutto il tempo per migliorare ancora. Intanto si godono questo momento che meritano, è il caso di dirlo, se lo sono sudato.
Sicuramente alla prossima convocazione, altre nostre ragazze saranno chiamate, visto l'impegno che ci mettono.
Un applauso allo staff Tecnico Terenziani e Biviano.

Calcio. Under 17 della Ludica Lipari si impongono sul Malfa

Nel campionato under 17 di calcio a 11 (girone provinciale) i ragazzi della Ludica Lipari si sono imposti per 7 a 1 ai pari età del Malfa.

"L'albero dei desideri" domani a Lipari

"L'albero Dei Desideri"
Evento dedicato interamente ai bambini, pensato per creare la giusta atmosfera natalizia, nato dalla collaborazione e partecipazione di chi crede ancora che l'Unione e la voglia di fare siano alla base di tutto.
Il Natale é dei più piccoli che sognano e di quei grandi che non vogliono smettere di crederci.
Per questo vi aspettiamo numerosi insieme ai vostri bambini,nipoti,amici per festeggiare qualche ora insieme in allegria e serenità !
DOMENICA 16 DICEMBRE DALLE ORE 16,30 presso L'OFFICINA DEL CANNOLO

Le Eolie verso il Natale.

Il molo di Marina Corta addobbato dalla sezione liparese della Lega Navale

REGIONE: WELFARE, 32 MILIONI PER I DISTRETTI SOCIO SANITARI

Trentadue milioni di euro erogati dalla Regione Siciliana per i cinquantacinque distretti socio sanitari dell'Isola. In particolare, circa ventidue milioni di euro sono destinati ai Piani di zona, sei milioni di euro all'integrazione socio sanitaria, un milione e mezzo all'attivazione dell'assistenza tecnica, un milione all'aggiornamento degli operatori pubblici coinvolti nelle politiche dei distretti, seicentocinquantamila euro al rafforzamento delle forme associative tra i Comuni.
Saranno potenziati i servizi per l'accesso e per la presa in carico da parte della rete assistenziale, con particolare attenzione per le misure destinate a favorire la permanenza a domicilio.
«Consideriamo un obbligo - sottolinea il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci - l'attenzione verso i soggetti più deboli e che vivono una condizione di fragilità. Un dovere che non ammette cali di tensione nè, tantomeno, la minima negligenza. E' importante l'attenzione delle istituzioni ma, soprattutto, l'ambiente familiare: ecco perchè va privilegiata la permanenza nell'abituale contesto di vita».
«Una scelta - aggiunge l'assessore regionale della Famiglia Mariella Ippolito - che tiene in considerazione aspetti emotivi, affettivi e relazionali. Va assicurata una struttura organizzativa in grado di assolvere pienamente alla funzione di accesso al sistema integrato dei servizi sociali. Con queste somme verranno definiti i Piani di zona per il 2018 e per il 2019, all'interno dei quali potranno essere realizzati servizi volti a favorire la partecipazione della persona disabile alle attività scolastiche, formative, socio-lavorative, sanitarie, riabilitative, culturali e ricreative».
Le risorse, provenienti dal Fondo nazionale delle politiche sociali, sono relative alle annualità 2016 e 2017.
Tra le altre misure che saranno attivate dai distretti, il sostegno all'inclusione socio-lavorativa e alla vita indipendente, i servizi semi residenziali, le attività di laboratorio e l'assistenza domiciliare integrata. E' prevista, inoltre, la formazione, da parte di personale dell'assessorato, dei funzionari comunali che si occupano della materia. Saranno, infine, potenziate le risorse umane - assistenti sociali e psicologi - destinate al settore.

Le Eolie verso il Natale: Il presepe al Coral Beach (pubblicazione n°1 di 3)



Anche al Coral Beach di Canneto è stato allestito il presepe. 

E' visitabile sia di giorno che di sera.

Domenica 23, dopo le 16, arriverà Babbo Natale per la gioia dei più piccoli

Ricordando... Ruccio Carbone.

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Stefania Bertè, Marco Greco, Luca Gentile, Annamaria Mondello, Ester Briguglio, Nancy Biviano, Fabiola Perrone, Graziella Mangano, Daniela Martello, Emanuela Angelini,Vincenzo Paino, Sonia Monte, Massimiliano Cincotta, Ahmed Haggui

Consegnato al dottor La Greca il Riconoscimento "N. Giordano Bruno" 2018 (video)

Il dottor Giuseppe (Pino) La Greca, tributarista, storico e scrittore liparese, ha ricevuto, ieri a Messina, il Riconoscimento "N. Giordano Bruno" 2018, assegnato a Benemeriti nella Scienza, Cultura e Solidarietà.
La cerimonia si è tenuta a Palazzo Zanca) nel corso della Settimana dell'Arte, della Cultura, del Turismo e della Solidarietà.

Il video della fase della consegna del Riconoscimento

Accadde alle Eolie. 15 Febbraio 2009 : Innevate le Eolie, non accadeva da anni

Le Eolie verso il Natale. Il presepe nella chiesa di Lami (pubblicazione n°1 di 2)


Sangre Rojo è a Quattropani (Lipari). Per prenotare 3382909524


Santo del giorno : Santa Virginia Centurione Bracelli

Virginia Centurione nacque a Genova da Giorgio Centurione e Lelia Spinola il 2 aprile 1587. Il padre avrebbe poi ricoperto la carica di Doge Biennale. All'età di quindici anni Virginia venne data in sposa a Gaspare Braeelli dal quale ebbe due figlie Lelia e Isabella. La nostra rimasta vedova nel 1607 all'età di vent'anni, dopo aver deciso di non passare a seconde nozze si ritirò con le due figlie a casa della suocera, Maddalena Lomellini. La scelta di dedicarsi all'attività caritativa e poi ad una forma di vita religiosa non è in Virginia un dato spiegabile solo attraverso il suo cammino spirituale; si tratta della corrispondenza ad un elemento della cultura genovese del tempo. 

Dopo la presenza di Caterina Fieschi Adorno la scelta della vedovanza come stile di vita dedito alla pietà ed alla carità divenne a Genova una prassi comune nel richiamo alla figura della Fieschi. Vittoria de Fornari Strata che esercitò un profondo influsso sulla Centurione, avrebbe seguito lo stesso percorso fondando poi le monache «turchine»; l'agiografia locale, specie nella sua tradizione manoscritta, ci ha lasciato esempi di questo tipo fino al secolo XVIII. Ci troviamo pertanto di fronte alla rispondenza delle scelte individuali ad un modello divenuto riferimento sociale. All'insegna di una carità familiare ebbe inizio quindi l'attività della Centurione Bracelli che si diede al recupero e alla protezione delle ragazze orfane o in pericolo di essere avviate alla prostituzione. La questione si poneva in maniera urgente perché la situazione di crescente crisi economica assediava dall'interno le strutture della repubblica aristocratica. 

Con l'invasione piemontese del 1625 quello che era stato un flusso migratorio dalle campagne e dalle riviere verso la capitale divenne un'urgenza improrogabile, aggravata dal fatto che in una città portuale come Genova la situazione della prostituzione si caricava di una particolare urgenza. È in quest'epoca che prende forma su iniziativa della Centurione l'attività delle Cento Dame; si trattava di un' istituzione che si basava sull'aiuto economico dato da dame del patriziato genovese alle donne povere e in difficoltà. Questa realtà si veniva a trovare in concorrenza con altre strutture sia pubbliche che private della Genova del tempo: l'Ufficio dei Poveri, il Magistrato di Misericordia e le Dame di Misericordia, otto nobildonne quest'ultime, che si dividevano l'assistenza di altrettante zone della città con particolare attenzione per le fanciulle in pericolo. Con la Centurione si assiste ad una privatizzazione e familiarizzazione della carità in un ambiente, quello genovese, nel quale lo stato aveva strutture proprie e i privati si inserivano in forme di assistenza o già collaudate o che si sarebbero istituzionalizzate successivamente. Nel 1630, nel momento in cui i disordini interni (una serie di congiure dal 1627 al 1629) e la crisi economica mettevano in pericolo la stessa sopravvivenza della repubblica, la Centurione si dedicò con attività al sostegno delle donne povere. La sua azione, che si pone sotto il segno di una forte identificazione femminile, superava le strutture medioevali sopravvissute fino a metà cinquecento, come ad esempio le Maddalenine, monasterireclusori finalizzati a rieducare le ex prostitute ed altre forma di marginalità femminile. 

È nel 1631 che veniva dalla nostra preso in affitto un convento in località Monte Calvario. La struttura che raccoglieva donne e ragazze raccolte dalla Centurione venne presto sdoppiata in una seconda casa, dello S. Santo, che avrebbe accolto le più «ricuperabili» nella val Bisagno, fuori dalla città. In queste strutture le ricoverate conducevano una vita semimonastica con obbedienza, povertà, un abito uniforme, senza però emettere voti. Chi voleva poteva andarsene a patto che avesse un recapito e una fonte di sostentamento. Con un editto del 13 dicembre 1635 il Senato della repubblica di Genova riconosceva le due strutture come una sola opera di pubblica utilità. Nel 1641 aveva luogo il trasferimento delle assistite, arrivate ormai al numero di trecento, nella casa di Carignano dove sarebbe continuata l'opera.

Nel 1632 l'Ufficio dei Poveri aveva affidato, come da lei richiesto, a Virginia la cura del Lazzaretto di Genova che, se all'epoca non aveva più una funzione direttamente collegata alla lebbra, rimaneva con i suoi seicento internati un elemento basilare delle strategie di controllo e di assistenza della repubblica. Da un lato i conservatori che recuperavano le donne e le ragazze, dall'altra il Lazzaretto costituiscono due momenti portanti dell'opera della Centurione con la coesistenza di selettività sessuale e internamento di massa. La Centurione avrebbe esercitato una forte influenza sulle costituzioni riformate del Lazzaretto riorganizzandolo dal punto di vista dell'ascesi e del lavoro, insistendo in particolare sulla separazione delle età e dei sessi dei ricoverati. È qui da rilevare come sia proprio con la morte della Centurione che il Magistrato di Sanità deciderà lo sgombero del Lazzaretto, primo passo verso la costruzione dell'Albergo dei Poveri. 

L'attività della Centurione per il suo interesse sociale venne posta sotto la protezione della repubblica, in particolare, quando nel 1641 Virginia venne colpita da una grave malattia i protettori dell'istituto presero definitivamente in mano le redini dell'attività dell'opera del Rifugio, come era stata chiamata dalla fondatrice. A fianco di Virginia si trovò così a collaborare Emanuele Brignole, membro dell'Ufficio dei Poveri che divenuto anche protettore dell'opera poté, nella sua duplice veste, coordinarla con le altre attività caritative cittadine. La situazione della Genova della prima metà del seicento era segnata da un reticolo di conflitti: quelli interni al patriziato tra nobili vecchi e nuovi, le ripetute congiure contro l'assetto stesso repubblicano dello stato, le pressioni militari sabaude. Tutto ciò poneva l'antica repubblica in una situazione di stallo conflittuale. Con l'elezione all'episcopato di Stefano Durazzo si ebbe un'epoca di duro scontro tra chiesa e senato, significativo in una città che non aveva mostrato una specifica insofferenza verso l'autorità ecclesiastica. 

Quando nel 1642 il senato tolse il contributo governativo al seminario, Virginia Centurione si prodigò in un'opera di pacificazione tra cattedra episcopale e autorità civile; la sua situazione di nobile, figlia di doge, la metteva in una posizione di privilegio per essere ascoltata. Una riconciliazione tra il Durazzo e il senato si ebbe tra il 1645 e il 1648, poi i conflitti ripresero. Nella sua opera di riforma il Dura7zo aveva trovato forti ostacoli non solo nello stato ma nel clero che mal sopportava le sue richieste di denaro; è in questo quadro che si iscrive l'azione della Centurione nel sostegno alla riforma della chiesa oltre che nell'assistenza alla povertà. Va qui segnalato l'impegno per favorire la diffusione della celebrazione delle Quarantore che Virginia sostenne attivamente. È da rilevare peraltro che fu il Durazzo ad erigere canonicamente la compagnia a questa devozione consacrata. Questa pratica di pietà, del resto, è attestata a Genova già nel 1496 ed ebbe fin dal cinquecento un forte sviluppo. 

Un dato interessante è che sarebbe stato proprio Emanuele Brignole, protettore dell'opera della Centurione, a sviluppare a partire dal 1655-1656 la costruzione dell'Albergo dei Poveri, gigantesca struttura AssistenziaLeReclusiva che nell'intento di radunare e recuperare tutti i diseredati della città si poneva su di una linea di compimento e alternativa rispetto alle realizzazioni settoriali della Centurione. L'ideologia centralizzatrice del Brignole, apparsa già nel suo protettorato dell'opera del Rifugio, si sviluppava nell'Albergo dei Poveri che realizzava in una sola struttura quella segregazione educativa, rivolta con particolare attenzione ai fanciulli e alle donne, tentata in strutture meno totalizzanti da Virginia Centurione Bracelli. 

L'azione della Centurione si può qui iscrivere in una fase di passaggio dalla carità privata come scelta scaturita da relazioni familiari (vedovanza, utilizzo della casa della suocera come rifugio per ragazze sbandate) all'assistenza come magnificenza patrizia.

Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie

Chiesa vecchia (Quattropani - Lipari) da Eoliana

venerdì 14 dicembre 2018

Calcio a 5 femminile. In campo domenica al Freeland le ragazze della Ludica Lipari

Tornano in campo domenica le ragazze liparesi del calcio a 5. 
Al Freeland vi sarà l' esordio delle ragazze della Ludica Lipari nel "Campionato nazionale 2018/19 - Calcio a 5 - Cat. Open Femminile - Girone Tirrenico". 
Manori e compagne affronteranno il Team Scaletta.  
In questo girone sono complessivamente sei le squadre in competizione.

Ripartiti i fondi del contributo di sbarco. Il consiglio comunale approva bilancio di previsione e Dup. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



REGIONE: SANTORO DIRIGENTE UFFICIO SPECIALE PER LA PROGETTAZIONE

La Giunta regionale ha nominato Leonardo Santoro quale dirigente responsabile dell’Ufficio speciale per la progettazione. La struttura - istituita dal governo Musumeci lo scorso 4 novembre e posta alle dirette dipendenze di Palazzo d'Orleans - consentirà di poter mettere assieme tutti i tecnici della Regione per redigere progetti sia per l'amministrazione che per gli Enti locali. Santoro, scelto a seguito di un atto di interpello interno all'amministrazione, ha svolto per tredici anni l’attività di dirigente tecnico e per cinque anni quella di capo del Genio civile di Messina.

Previsioni meteomarine Eolie. In arrivo moderati rovesci e venti di burrasca

Dalle prime ore del mattino di domani, Sabato, si prevedono rovesci moderati in arrivo alle Eolie, in trasferimento dalla tarda mattinata nello Stretto di Messina con coinvolgimento sia del comprensorio eoliano che dello Stretto, fino alla serata.
Dal pomeriggio soffieranno venti di burrasca forza 7, provenienti da ponente maestro con raffiche che potranno raggiungere i 60 km orari alle Eolie. Più intense nel versante ionico messinese.
I venti tenderanno a ruotare a maestrale ed attenuarsi in serata .
Il moto ondoso nel pomeriggio -sera di Sabato tenderà a diventare agitato specie nel settore occidentale.
I fenomeni tenderanno ad attenuarsi a partire dalle prime ore mattutine di Domenica.
PER MAGGIORI INFORMAZIONI VISITATE LA PAGINA FACEBOOK DI METEO EOLIE.
( Previsioni elaborate Venerdì 14).

Il museo racconta. Torna domani l'iniziativa culturale del Bernabò Brea

Polo regionale delle Isole Eolie per i siti culturali con Parco archeologico e 

Museo “Luigi Bernabò Brea”, Lipari 

Comunicato
Il direttore del Museo archeologico Luigi Bernabò Brea a Lipari, architetto Rosario Vilardo, invita cittadini, viaggiatori invernali, e chiunque abbia voglia di bellezza e di sapere a partecipare alle iniziative di autunno. 

Continuano gli appuntamenti alle ore 16,30 con l'archeologia, l'architettura, la storia dell'arte.
Sabato, 15 dicembre 2018 Il museo racconta

Le Eolie verso il Natale



Tre foto da Santa Marina Salina

Meglio tardi che mai...

Sono occorsi 74 giorni ma quel che restava dei cassonetti incendiati in località San Giorgio, è stato, finalmente, rimosso. 
Meglio tardi che mai...
...alla faccia dell'efficienza!

Laurea Magistrale in Psicologia cognitiva applicata per Marta Merlino e Laura L'Episcopo

Si sono laureate a Padova, in Psicologia cognitiva applicata,
Marta Merlino e Laura L'Episcopo.
Alle neo dottoresse le nostre felicitazioni, estese anche ai loro genitori e parenti.

Laurea Magistrale in Archeologia medievale per Francesca Prestipino

Si è laureata in Archeologia medievale, presso l'Università degli studi di Firenze
Francesca Prestipino.
I fratelli Salvatore con Sonia ed Alessandra con Giovanni, le nipoti Sara ed Asia, orgogliosi dell'importante traguardo centrato da Francesca, dopo anni d'intenso studio, si congratulano con lei e con papà Franco e mamma Rosalba. 
Alla neo dottoressa anche le felicitazioni di Eolienews.

Ricordando... Bruno Carbone.

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno a Elodia Ristuccia, Miled Mouawad, Marianna Furnari, Lucia Bonfante, Leonardo Cincotta, Matteo Sgroi, Costans Ziino, Giulia Zaia, Sara Pedone
" In tutti i Primigi Store 40% di SCONTO su tutto l'abbigliamento, 

20% su tutte le calzature.
Inoltre 50% su una selezione di capi. Approfittane!!!"
Primigi a Lipari è a Canneto, Via S. Vincenzo (sopra il discount)

Accadde alle Eolie. 2 Ottobre 2010 : Il dott. Nino Alessandro, cittadino onorario di Lipari

Santo del giorno : San Giovanni della Croce

Collaboratore di Santa Teresa d'Avila nella fondazione dei Carmelitani Scalzi, Dottore della Chiesa, Giovanni della Croce risulta sempre più un affascinante maestro: le sue parole e il suo messaggio sanno di mistero, del mistero di Dio.

Nasce a Fontiveros in Castiglia (Spagna) nel 1542, da una famiglia poverissima. Orfano molto presto del padre; una madre laboriosa e intraprendente per far fronte alla fame. Il piccolo Juan viene subito colpito dalla durezza della vita. Provato nel fisico, ma temprato nello spirito, si dà da fare come infermiere per mantenersi agli studi cui si sente portato.

Emerge ben presto la sua voglia di Dio e di Assoluto. A 20 anni decide di entrare nel noviziato dei Carmelitani. Arriva al Sacerdozio a 24 anni, ma si scopre dentro una gran voglia di una vita rigorosamente consacrata nel silenzio e nella contemplazione, una voglia che neppure i brillanti studi teologici nella prestigiosa università di Salamanca riescono a sopire.

Ci pensa Santa Teresa ad offrirgli una soluzione, invitandolo a partecipare alla Riforma dell’Ordine Carmelitano.Maestro dei novizi, attira tanti giovani che desiderano condurre una vita come lui. Nello spazio di pochi anni, pieni di fatiche apostoliche sulle strade assolate o ghiacciate di Spagna, accanto a profonde sofferenze, incredibili ed esaltanti esperienze mistiche.

La sua perfezione ascetica, la sua vita d'orazione, la sua elevatezza. di spirito e d'ingegno, l'esperienza mistica personale e la conoscenza dell'ampia esperienza mistica del Carmelo Riformato, la vasta dottrina, la profonda interiorità, e soprattutto la viva fiamma d'amore che lo vivificava e lo consumava fecero di lui non solo un grande santo, ma anche un grande maestro.

Scrive poemi e trattati che sprigionano la sua sapienza mistica, quella che non viene dai libri e dagli studi, ma che si "sa per amore". Muore a Ubeda il 14 dicembre 1591, a soli 49 anni, facendo sue, in un trasporto d’amore, le parole del Cantico dei cantici: "Rompi la tela ormai al dolce incontro!".
Il suo linguaggio: poetico e pieno di immagini e simboli, il linguaggio della passione e dell’amore. Con spirito nuovo, da umanista rinascimentale, offre un valido aiuto per il cammino cristiano dell’uomo moderno. Il cammino che propone è necessario e il risultato possibile anche se può sembrare una cosa ardua

Giovanni della Croce invita alla rinuncia, che non è negazione di sé o abdicazione da sé, ma promozione del meglio di sé. L’opera di Giovanni della Croce, se non invita ad un approccio immediato, ridesta tuttavia sempre almeno curiosità e fascino. Sono molte le persone comunque che l’hanno preso sul serio, come Teresa di Gesù Bambino, Elisabetta della Trinità, Edith Stein ..., e tanti altri, ci assicurano che l’itinerario proposto da Giovanni della Croce è accessibile. La sua spiritualità non sradica e non impone un programma fisso di vita. Pur rimanendo nei nostri quotidiani impegni, ci chiede di vivere nell’attenzione amorosa, un orientamento a Dio totale e rigorosamente esclusivo.

Il suo magistero orale e scritto, illumina tutto il percorso cui l’anima è chiamata per il raggiungimento del "Monte", dei vertici della spiritualità ove si compie il mistero amoroso dell’unione con Dio.
La Chiesa ha riconosciuto il valore universale della dottrina ascetica e mistica di S. Giovanni della Croce procamandolo Dottore Mistico della Chiesa Universale.


Quel che è certo è che tutti i pensieri, tutti i detti di S. Giovanni della Croce sono proprio articoli che regolano il modo di camminare sulle orme di Cristo. Un codice della strada, sì, della vera strada: l'imitazione di Cristo, di Colui che è Egli stesso via. Ed è altrettanto certo che il passaggio obbligato è quello della Croce.

fonte:christusveritas.altervista.org

Le Eolie verso il Natale. Recite natalizie anche nelle scuole di Salina


(Mirella Fanti) Anche a Salina sono iniziate le recite natalizie, con grande gioia ed impegno di tutti gli studenti, docenti e famiglie.
Le Scuole dell'Infanzia e Primaria di S.Marina hanno presentato ieri- alla presenza della Dirigente Mirella Fanti e del Sindaco Domenico Arabia - un allegro Recital dedicato a tutte le canzoni del Natale, poesie, canti e girotondi. Alla fine grande merenda per tutti.
BUON NATALE S.MARINA !!!

Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie.

Vulcanello e Vulcano viste dall'Osservatorio (Lipari) . La foto originale è stata pubblicata su www.del campe.net

giovedì 13 dicembre 2018

Porto di Sottomonastero, esercitazione antincendio. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


REGIONE: TAORMINA NUOVO CAPO DIPARTIMENTO ISTRUZIONE

Salvatore Taormina sarà, dal primo gennaio, il nuovo dirigente generale del dipartimento regionale dell'Istruzione e della formazione professionale. Lo ha deciso la Giunta regionale, su proposta dell'assessore Roberto Lagalla, a seguito di un atto di interpello tra i vari dirigenti della Regione. Taormina,
che prenderà il posto di Gianni Silvia, dal 31 dicembre in pensione, ha ricoperto in passato il ruolo di segretario generale della presidenza della Regione e di dirigente generale in diversi dipartimenti: Famiglia, Autonomie locali e Finanza.