Cerca nel blog

sabato 13 febbraio 2021

Coronavirus, in Sicilia 543 casi e 20 morti. Negli ospedali continuano a diminuire i ricoveri anche in terapia intensiva

Sono 543 i nuovi positivi che si registrano oggi in Sicilia con sono 22.730 i tamponi processati, con una incidenza di poco sopra il 2,3%.
La regione è decima nel numero di nuovi contagi. 
Le vittime sono state 20 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.824. 
Gli attualmente positivi sono 34.970, con una diminuzione di 337 casi rispetto a ieri. 
I guariti sono 860. Negli ospedali continuano a diminuire i ricoveri che adesso sono 1.211; 13 in meno rispetto a ieri, diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva che sono 168, uno meno rispetto a ieri. 
La distribuzione nelle province vede Palermo con 132 casi, Catania 197, Messina 67, Trapani 13, Siracusa 38, Ragusa 27, Caltanissetta 29, Agrigento 31, Enna 9.

Covid, nella Sicilia in zona gialla non cambia nulla per la scuola

COMUNICATO
L'ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, con la quale si recepisce il provvedimento nazionale per il passaggio dell'Isola in zona gialla a partire da lunedì, non apporta alcuna modifica sul fronte scolastico. 
Restano dunque inalterati, almeno per ora, i criteri e le modalità di accesso alle scuole di ogni ordine e grado vigenti: frequenza al cento per cento fino alla secondaria di primo grado; gli istituti superiori continueranno ad operare al cinquanta per cento dell'utenza studentesca. È consentita l'ammissione quotidiana solo agli alunni portatori di disabilità o Bes.La decisione è stata adottata dal presidente Musumeci, d'intesa con l'assessore all’Istruzione Roberto Lagalla e l’assessore alla Salute Ruggero Razza.

Politiche sociali, via libera fino al primo marzo alle richieste dei contributi ai privati per l’abbattimento delle barriere architettoniche

I Comuni siciliani potranno richiedere all’assessorato regionale delle Politiche sociali le somme necessarie per erogare i contributi relativi all’eliminazione delle barriere architettoniche sulla base delle istanze presentate dai privati.

Lo comunica l’assessore regionale della Famiglia e delle Politiche sociali, Antonio Scavone: «Nei giorni scorsi abbiamo mandato una nota a tutti i Comuni dell’Isola al fine di quantificare le somme necessarie per soddisfare le istanze presentate dai privati e ancora non liquidate. Abbiamo ad oggi una disponibilità di circa 600 mila euro, ma nella Finanziaria approvata dal governo Musumeci abbiamo inserito una norma che stanzia ulteriori 10 milioni sia per i contributi richiesti dai privati, sia per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici pubblici».

Le istanze dei privati che verranno prese in considerazione riguarderanno i contributi richiesti dallo scorso giugno e che saranno presentate fino al prossimo primo marzo.

Sull’abbattimento delle barriere architettoniche l'assessore Scavone ricorda che l'assessorato nei mesi scorsi, grazie ad una intensa e proficua interlocuzione con il ministero delle Infrastrutture portata avanti in questi mesi, è riuscito a soddisfare le istanze richieste dai privati dal 2007 fino al giugno scorso e che erano ferme proprio a causa del blocco dei trasferimenti dallo Stato alla Regione.

«Siamo riusciti a recuperare somme bloccate da anni - afferma Scavone - e finalmente siamo stati messi nelle condizioni di soddisfare tutte le istanze pervenute in assessorato. Si tratta di piccole somme che vanno dai 2 mila ai 6 mila euro ma di un'importanza assoluta, perché hanno dato a centinaia di disabili le condizioni per uscire da casa in maniera indipendente. Sono molto soddisfatto di questo risultato per il valore sociale che rappresenta perché, grazie a queste risorse – continua l’assessore - sono stati consentiti lavori come la realizzazione di scivoli, montascale o ascensori, che costituiscono per le persone con disabilità la possibilità di relazionarsi con l'esterno senza necessariamente dovere aspettare l'aiuto di familiari o volontari».

Carnevale eoliano...quest'anno solo in foto... Oggi in video: Serata finale Carnevale 2015 - Carrellata sui carri allegorici

Ospedale, fermento e malcontento tra gli anestesisti

C’è grande fermento e malcontento tra gli anestesisti in turnazione presso l’ospedale di Lipari. L’anestesista (al momento unico, rispetto ai due previsti), resta, sempre più spesso, per assenza di cambio, bloccato sull’isola, in servizio permanente, ben oltre i giorni previsti: si sono toccate anche punte di 2 settimane. 

Sarebbe bene si prendesse coscienza del fatto che se dovesse “saltare” la presenza anche del solo anestesista in servizio, non potrà essere neppure assicurata l’emergenza - urgenza al Pronto soccorso. 

Una soluzione va trovata, tentando, magari, la via della convenzione con strutture private presenti sul territorio, visto che i progetti dell'ASP Messina non sembrano trovare "partecipazione"

 Occorre, però, attivarsi, politica in testa, rispondendo, almeno in questo, alla domanda di sanità di una popolazione che non ha visto concretizzarsi nulla di quanto promesso.

Conti in DAD dal 15 al 16 febbraio


 

Parco eolico offshore, Scilla: prima gli interessi della pesca e dei pescatori siciliani

«La tutela del settore pesca, che da sempre ritengo essere di enorme rilevanza per l’economia e la cultura stessa della Sicilia, rimane in cima agli interessi del governo Musumeci, pertanto monitoreremo con grande attenzione l’iter del progetto del parco eolico offshore della società Renexia. Solo a seguito di consultazioni e confronti con il mondo della pesca, trarremo le nostre considerazioni e su quelle ci attiveremo di conseguenza». È il commento dell’assessore regionale all’Agricoltura e Pesca Mediterranea, Toni Scilla, sul progetto per la realizzazione del parco eolico offshore galleggiante al largo di Marsala, tra le isole Egadi e la Tunisia.

«Ad oggi il rischio paventato dagli operatori della pesca siciliana, che operano in quell’area del Mediterraneo particolarmente pescosa, è quello di essere privati di ampi spazi acquei dove esercitare la propria attività. La zona individuata per l’eventuale realizzazione del parco eolico offshore è per di più interessata da un intenso traffico navale che nel cambio di rotta metterebbe ulteriormente a repentaglio le attività di pesca - conclude Scilla -. Per indole sono sempre favorevole alle iniziative imprenditoriali in grado di creare economia per i territori, così come a quei processi innovativi che guardano allo sviluppo sostenibile, ma solo se nel rispetto del benessere socio economico di una comunità»

Accadde alle Eolie. 13 febbraio 2010: Asta per lo stendardo di San Bartolo a Marina Corta. Banditore: Cappadona

A.B.I.E.: Nuovo presidente è Luigi Sabatini. "Associazione continuerà ad essere apolitica e senza fine di lucro"

Riceviamo e pubblichiamo:


In data 08.02.2021 si sono svolte le elezioni del nuovo presidente e del consiglio direttivo dell’A.B.I.E. Associazione Balneare delle Isole Eolie nominando nuovo presidente il sig. Luigi Sabatini.
L’associazione, continuerà ad essere apolitica e senza fine di lucro, ed ha prefissarsi come obiettivo la tutela dei propri associati proponendosi quale interlocutore nei confronti dei diversi Enti, Autorità, Associazioni di categorie e Sindacati di categoria interessati alla disciplina legislativa e regolamentare del settore balneare.
Scopi primari saranno lo stimolare, potenziare e facilitare l’attività professionale degli associati e la promozione del territorio.
Il Consiglio Direttivo, augurandosi una fattiva e armoniosa collaborazione con i diversi Enti, Autorità e Sindacati di categoria, si dichiara disponibile e desideroso di partecipare a tutti gli incontri che si renderanno utili e necessari per la categoria dei “Concessionari” in rappresentanza dei propri associati.

Lipari 13.02.2021

Il presidente
Luigi Sabatini

Le foto dei lettori. Sottomonastero... come prima... più di prima... sott'acqua

Next Generation mette sul piatto cifre senza precedenti. Il Comune di Lipari che fa?. Comitato Eolie 20 - 30 scrive a Giorgianni

Egr. Sig. Sindaco Sig. Marco Giorgianni, 
Il piano di finanziamento europeo Next Generation, che comprende il Recovery Fund, mette sul piatto cifre senza precedenti per l’Italia e, di conseguenza, rappresenta un’occasione di investimento senza eguali per i Comuni . 
Ci Chiediamo se un argomento di tale importanza stia interessando la politica locale alla luce di numerose criticità che potrebbero trovare ristoro in questo nuovo piano di sviluppo soprattutto in tema di ambiente e sicurezza.  Fine aprile è alle porte e questo Comitato e la comunità eoliana avrebbero piacere a conoscere i progetti che questa amministrazione intende promuovere. 
Ci sono 209 miliardi di euro, dei quali poco meno di 65 miliardi a fondo perduto. Ciò soltanto per dire dell’imponente valenza degli investimenti collegati al Piano “Next Generation EU”, del quale fa parte – insieme ad altre misure – il cosiddetto “Recovery Fund”. 
E Lipari, come si è preparata a questo appuntamento? Quali iniziative ha intenzione di mettere in campo? Quali sono i progetti che intende fare finanziare? 
Noi del Comitato Eolie 20-30 avremmo piacere a condividere alcune proposte e siamo disponibili a mettere a disposizione dell’ammirazione comunale le nostre professionalità per evitare che si perdano risorse preziose. 
Comitato Eolie 20-30
Il presidente 
Danilo Conti

Lipari: Al via da lunedì la distribuzione gratuita di mascherine chirurgiche ad opera della Protezione civile comunale

COMUNICATO STAMPA

Da lunedì 15 febbraio inizierà la distribuzione gratuita alla cittadinanza di mascherine di tipo chirurgico, inviate dalla Protezione Civile Regionale su richiesta della Amministrazione Comunale.

I dispositivi di protezione saranno consegnati dai volontari del Gruppo di Protezione Civile Comunale, presso la sede del Centro Operativo Comunale di Via Falcone e Borsellino (piano terra del Palazzo dei Congressi), ad un componente per ogni nucleo familiare, previa esibizione di carta di identità e codice fiscale.

Qui di seguito il calendario con orari e giorni in cui sarà possibile recarsi a ritirare le mascherine.

-           Lunedì 15 febbraio dalle ore 9:00 alle ore 12:00

-          Martedì 16 febbraio dalle ore 16:00 alle ore 19:00

-          Mercoledì 17 febbraio dalle ore 9:00 alle ore 12:00

-          Giovedì 18 febbraio dalle ore 16:00 alle ore 19:00

-          Venerdì 19 febbraio dalle ore 9:00 alle ore 12:00

-          Sabato 20 febbraio dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 16:00 alle ore 19:00

E’ prevista la distribuzione nelle altre isole nella settimana successiva con le modalità che saranno a breve comunicate.

Si ringraziano l’Ufficio di Protezione Civile del Comune di Lipari, il Coordinatore e i Volontari del Gruppo di Protezione Civile Comunale.

                                         L’Amministrazione Comunale

 

IN ARRIVO BURRASCA DI TRAMONTANA E FORTE CALO TERMICO. Previsioni meteomarine Eolie a cura di Giuseppe La Cava

Oggi pomeriggio è previsto sulle Eolie il passaggio di un minimo di bassa pressione con valore di 1006 millibar , con associate precipitazioni. 
Dalla serata si prevede l'ingresso della tramontana che soffierà sostenuta durante la giornata di Domenica. 
Tra la serata e la mattinata di Lunedi 15 le Eolie saranno sferzate da una burrascosa tramontana NNE forza 7 -8 con raffiche che potranno raggiungere nella mattinata di Lunedi picchi eolici di 60-70 km orari. 
Il moto ondoso sarà molto mosso da Domenica pomeriggio ma tenderà a diventare agitato dalla serata e saranno possibili mareggiate che si abbatteranno, sulle coste esposte, fino al pomeriggio di Lunedi, specie nel settore occidentale dell'arcipelago. 
Per quanto concerne la colonnina di mercurio ,subirà un progressivo crollo di circa 12 gradi rispetto alle temperature registrate negli ultimi giorni,con clima freddo dalla serata di Domenica.
La temperatura raggiungerà il valore minimo all'alba di Lunedi quando si potranno registrare valori di circa 5-7 C ma con temperatura percepita prossima allo zero. Possibili precipitazioni nevose, sotto forma di neve tonda o graupel, potrebbero imbiancare le cime più alte delle Eolie nella mattinata di Lunedi, quando anche le correnti in quota avranno una direttrice più settentrionale e la quota neve scenderà fino ai 500 m sopra il livello del mare.
Tuttavia gli accumuli nevosi saranno piu' probabili ove vi saranno rovesci più consistenti come i versanti montuosi dei Peloritani e dei Nebrodi ,entrambi esposti alla fredde correnti settentrionali provenienti dal mar Tirreno. 
Le condizioni meteo miglioreranno da Martedì 
PER MAGGIORI INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI VISITATE LA PAGINA FACEBOOK DI METEOEOLIE.

 
#NoEsonero

E' deceduta la signora Rosaria Lo Presti in D' Ambra

Le onoranze funebri sono a cura della ditta 

ALFA E OMEGA DI LIPARI
 
Alla famiglia le nostre condoglianze

E' deceduta la signora Maria Grazia Ziino ved. Mammana

Le onoranze funebri sono a cura della ditta

ALFA E OMEGA DI LIPARI
Alla famiglia le nostre condoglianze 

Nei palazzi della politica locale (57° puntata): Davide Merenda (assessore a Lipari 18 aprile 2018 - 19 febbraio 2020)

Sicilia in giallo da lunedì mattina. Musumeci firma ordinanza

"Da lunedì mattina la Sicilia sarà zona gialla. Ho appena firmato l'ordinanza che recepisce le disposizioni nazionali e, dopo tanti sacrifici, individua un livello regionale di rischio basso: siamo la Regione con l'indice Rt più basso d'Italia".Lo dice il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.
"In vista della decisione ho scritto al ministro della Salute per chiedere di anticipare la misura della zona gialla alla domenica, per restituire un po' di respiro in più ai ristoratori che in queste settimane sono rimasti chiusi", annuncia.
"Il ministro mi ha informato di non poter accedere alla nostra richiesta e la legge, purtroppo, consente solo ordinanze regionali che prevedano maggiori chiusure e non il contrario. - aggiunge - Da lunedì, tuttavia, si parte e avvieremo subito un confronto con il nuovo governo, anzitutto per dare certezze dei ristori agli operatori economici e per definire i nuovi protocolli sulle aperture delle attività ancora non consentite.
Vogliamo riprendere a vivere, ma dobbiamo farlo con prudenza e senza tornare indietro".

Buon Compleanno a Francesco Monte, Laura Antolina, Giulia Jennifer Rotilio, Marco Lo Presti, Mattia Gabriel Gallo, Maria Favorito, Alfonsino Gualdi, Simona Fancello, Nino Caliò, Anna Paterno, Bartolina Alessi, Nuccia Lorizio, Tiziano Furnari, Mirko Ficarra

Oggi è il 13 Febbraio. Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie e con il Santo del giorno


SANTO DEL GIORNO: FOSCA E MAURA
Nei dintorni di Venezia, una delle località più malinconicamente suggestive è Torcello, la più antica, e per molti secoli la più splendida città della laguna veneta. Nacque nel V secolo, quando la popolazione di Altinum fuggì davanti al cavallo di Attila.

Altinum era stata cinta di mura turrite. In ricorda dell'antica, la nuova città fu perciò chiamata Turricellum, poi Torcello. Quando, al tempo dei Longobardi, anche il Vescovo Paolino vi trapiantò il pastorale, Torcello si estese e prosperò. Divenne un « grande emporio di traffici e di lavoro », per decadere poi con lo sviluppo della vicina Venezia, finché la malaria e l'insabbiamento della laguna completò l'opera di abbandono. Gli antichi e mirabili edifici della città solcata dai canali, cedettero allora sulle fondazioni marce, sprofondarono nella melma lagunare, furono spogliati. Oggi sopravvivono soltanto due, bellissimi. Uno è la chiesa che fu cattedrale, snella come un alto vascello, alberata da uno squadrato campanile. L'altro è la chiesa di Santa Fosca, più tarda, ma ancor più interessante nella sua architettura circolare, con cupola e portici ai lati. ~ in questa chiesa che si conservano le reliquie di Santa Fosca e di Santa Maura, martiri del III secolo, non di Torcello, che ancora non esisteva, ma di Ravenna, allora municipio romano.
Fosca aveva quindici anni, nel 250, quando l'Imperatore Decio ordinò la persecuzione. La sua famiglia era pagana ma la fanciulla sentì nascere in cuore una strana pietà. Si confidò perciò alla sua affezionata nutrice, chiamata Maura, cioè Mora, forse perché d'origine africana.
Maura incoraggiò i propositi della fanciulla. E fece di più, unendosi a lei nella conversione. Le due donne furono battezzate insieme, Avuta la notizia della conversione, il padre di Fosca fremé d'ira e di sdegno. Tentò ogni mezzo permessogli dalla sua autorità di pater familias per far recedere la figlia dalla sua decisione. Si potrebbe pensare che fosse spinto a ciò dall'affetto, temendo per la fanciulla i rigori della persecuzione. Poi egli stesso denunciò Fosca e Maura al governatore Quintiliano.
La leggenda, quasi per render tangibile la virtù delle due donne, racconta che i soldati incaricati di arrestarle, non osarono avvicinarsi, scorgendo due Angioli che si tenevano al loro fianco. Fosca e Maura si presentarono da sole in tribunale; sostennero l'accusa, professarono la fede. Nei processi contro i Cristiani, l'ultima risorsa per spingere all'apostasia era la tortura. Ma la fede di Fosca e di Maura non vacillò sotto la flagellazione. Furono tutt'e due messe a morte con la spada.
Santa Maura è considerata il modello delle nutrici cristiane, per avere, oltre al latte della vita corporale, istillato nella fanciulla il latte della vita eterna. Perciò è venerata come patrona delle balie. E il suo nome è sempre unito nella devozione a quello di Santa Fosca, sua figlia di latte e di spirito, come unite sono le loro reliquie.

venerdì 12 febbraio 2021

L'ordinanza di Speranza: la Sicilia passa in zona gialla (ma dopo la scadenza dell'ordinanza in vigore)

Niente San Valentino in zona gialla in Sicilia. Il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firma le nuove ordinanze che - Sicilia a parte - andranno in vigore a partire da domenica 14 febbraio.

Passa in zona gialla la Sicilia e diventano arancioni le regioni Abruzzo, Liguria, Toscana e la Provincia Autonoma di Trento. Ma attenzione: non c'è la "deroga di San Valentino" per la Sicilia (come aveva chiesto Musumeci)  che invece passerà in zona gialla solo a scadenza della vigente ordinanza (che vale fino a lunedì 15 febbraio). In arancione restano l'Umbria e la provincia di Bolzano anche se per entrambe i governatori hanno disposto misure ancora più restrittive.

    Cosa si può fare in zona gialla


    Sono consentiti gli spostamenti per raggiungere le seconde case fuori regione, a prescindere dal colore della regione di provenienza e di quella di arrivo. È importante poter giustificare di avere il titolo per andare in quell'abitazione, verrà chiesto di compilare l'autocertificazione;
    Saranno consentiti anche i ricongiungimenti tra partner o coniugi ma solo nella residenza, domicilio o abitazione;
    Rimane sempre consentito il ritorno presso la propria residenza, a prescindere dal colore della regione;
    Bar e ristoranti possono rimanere aperti fino alle 18 anche la domenica. Asporto potrà proseguire fino alle 22, mentre non ci sono limiti di orario per la consegna a domicilio. Il dpcm di gennaio ha introdotto regole più stringenti per l'asporto: i bar non potranno più effettuare questo servizio dopo le 18;
    Riaprono i musei, ma solo nei giorni feriali, quindi dal lunedì al venerdì;
    Aperti barbieri e parrucchieri;
    Consentita l'attività motoria (es. jogging e passeggiate)



    Potrebbe interessarti: https://www.palermotoday.it/cronaca/coronavirus-ordinanza-speranza-sicilia-zona-gialla.html

    “La terra ai giovani”, assegnati i primi 430 ettari: dodici i progetti per uso agricolo e zootecnico

    Assegnati i primi 430 ettari di terreni ai giovani imprenditori agricoli che intendono investire nell’agricoltura in Sicilia. Dodici le aziende agricole guidate da altrettanti imprenditori under 41 che hanno ricevuto i terreni in concessione della “Banca della Terra” di Sicilia, prima regione per numero di giovani sotto i 35 anni titolari di imprese agricole. Nei prossimi mesi sarà emanato un secondo bando con cui assegnare altri 750 ettari circa di terreni liberi del Demanio e di proprietà delle Asp. Quattro le province coinvolte Agrigento, Siracusa, Enna e Caltanissetta.

    «Il governo siciliano ha pensato di offrire ai giovani con la vocazione imprenditoriale in agricoltura la possibilità di utilizzare una parte dei terreni inutilizzati della Regione per farne una fonte di reddito - ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – dopo un monitoraggio attento del patrimonio da parte dei dipartimenti Agricoltura e Sviluppo rurale e delle Asp, per conoscere quanti ettari di terreni disponibili possono essere utilizzati dai giovani. Abbiamo dato così, dopo anni, piena e concreta attuazione ad una legge che istituiva la “Banca della terra”. Con questa iniziativa diamo la possibilità ai giovani di realizzare il loro sogno e insieme ridurre il tasso di terreni incolti complici del dissesto e della desertificazione del territorio».

    «Si tratta di una importante occasione di connubio fra agricoltura e giovani, in linea con la politica agricola del governo Musumeci che insieme ad altre misure mette al centro i giovani e la valorizzazione delle eccellenze e dei territori. Dodici imprenditori avranno la terra per realizzare progetti per creare vera economia e posti di lavoro», dice Toni Scilla, assessore regionale dell’Agricoltura.

    «I progetti dei nuovi imprenditori, valutati da una commissione tecnica, puntano ad un’agricoltura moderna con interessi di mercato, come le colture di mandorlo e pistacchio, con ampio spazio dedicato alla zootecnica nell’ottica della valorizzazione delle razze autoctone, con alcune specificità quali il Cirneco dell’Etna, l’ape nera di Sicilia fino alle piante officinali», sottolinea Dario Cartabellotta, direttore generale del dipartimento dell’Agricoltura.

    Per affrontare le spese di interventi strutturali e avviare la nuova attività, l’Irfis metterà a disposizione dei giovani imprenditori un prestito di avvio e di esercizio a basso tasso d’interesse.

    Sanità, proclami, dura realtà e prospettive. Interrogazione del consigliere Lorizio

     Lorizio Giuseppina

    Consigliere Comunale


    Spett. Signor Sindaco

    Comune di Lipari 

    Agli Assessori:

    Tiziana De Luca

    Taranto Massimo

     

    E p.c. Presidente Commissione Sanità Comune di Lipari

    Erika Pajno


    Interrogazione
     

    Apprendiamo in questi giorni la felice notizia della riduzione del numero dei contagi da Coronavirus in Sicilia tanto che si determinerà presto il rientro in zona gialla; un sollievo per tutte le attività che hanno visto sacrificato il loro lavoro in nome del contenimento della pandemia.

    Ciò ci porta a sperare e ci indica un lieve barlume in fondo al tunnel, inducendo le Eolie, isole dell’accoglienza per antonomasia, a pensare alla imminente stagione estiva e a come accogliere in sicurezza gli eventuali turisti che si recheranno nei nostri lidi.

    La speranza del ritornare a vivere si scontra però ahimè con la difficile situazione sanitaria che giornalmente mi viene portata all’attenzione dai cittadini che rappresento e che riscontrano in me coerenza, attenzione, collaborazione e competenza in materia.

    A tutt’oggi dopo le numerose segnalazioni, proclami, denunce, promesse, poco o nulla è cambiato se non addirittura peggiorato!

    La difficile situazione pandemica ha fatto venire fuori in modo preponderante, quella che era la morte annunciata di un Servizio Sanitario Nazionale, figlia di politiche scellerate di economicizzazione in termini di strutture e risorse.

    Se la mancanza di 1-2 unità mediche specialistiche nelle grosse città o nei centri sanitari di importante richiamo determinano una situazione seria, la stessa carenza diventa drammatica nel momento in cui si ripropone in un territorio disagevole come quello in cui viviamo.

    Se la mancanza dei cardiologi, dei medici, infermieri, degli operatori sanitari ha operato una drastica riduzione dei servizi essenziali ad oggi, associando a queste, anche quella degli anestesisti, viene a mancare l’essenzialità dell’assistenza sanitaria.

    Non bisogna andare lontano o essere esperti del settore per capire quanto la carenza delle risorse umane in Sanità innalzi in modo esponenziale il Rischio Clinico e la sicurezza di tutti gli abitanti delle isole.

    A tutto ciò si aggiunge un aspetto tutt’altro che trascurabile, che si rinviene nella probabile perdita economica per un territorio che vive “di mare” dalla temporanea sospensione dell’attività della Camera iperbarica. Eccellenza per la sanità Eoliana, da sempre è fonte di richiamo e tranquillità per i numerosi diving presenti sulle isole e per i numerosi gruppi di Sub che periodicamente affollano le Eolie d’estate e che spesso hanno destagionalizzato il turismo Eoliano.

    Considerando ciò la scrivente Consigliere Comunale chiede di sapere, anche in previsione del prossimo Consiglio Comunale di cui al terzo punto viene trattata la situazione   Sanitaria, se chiarimenti in merito sono arrivati da parte delle Istituzioni Sanitarie Provinciali e Regionali riguardo al futuro immediato del nostro presidio e di tutta la Sanità eoliana, e se nel frattempo in un ottica di collaborazione, si è pensato ad attività, anche incentivanti, da promuovere da parte dall’Amministrazione stessa e/o dei numerosi gruppi spontanei popolari che hanno a cuore il futuro sanitario, turistico ed economico delle nostre Isole!

    Lipari 12/02/202

    In fede

    Giuseppina Lorizio

    Per gli alunni di Vulcano in "gioco" c'è l'ambiente. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 12 febbraio 2021

    Ricordando... Giovanni D'Ambra


    Ricordiamo che le foto vengono pubblicate in modo casuale e a titolo gratuito dal direttore e non su richiesta dei lettori. Anniversari, ricordi, commemorazioni con foto a vostra scelta non sono a titolo gratuito

    Carnevale eoliano....quest'anno solo in foto.. Oggi: Canneto, anno 2012 (3 foto)



    Arabia non si ferma più. Il sindaco di Santa Marina Salina torna alla carica sulla S.R.R.

    Al Presidente della S.R.R. Messina – Isole Eolie S.C.R.L. Rag. Marco Giorgianni

    Ass.to Reg.le dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti

    e p.c. Al Sindaco del Comune di Lipari, Rag. Marco Giorgianni

    Al Sindaco del Comune di Leni, Prof. Giacomo Montecristo

    Al Sindaco del Comune di Malfa, Dott.ssa Clara Rametta

    Provincia Regionale di Messina



    OGGETTO: Richiesta informazioni e rilascio copia atti. ULTERIORE SEGUITO.

    A seguito delle mie due precedenti note riguardanti “Richiesta informazioni e rilascio copia atti.”, rimaste entrambe a tutt’oggi senza riscontro, e in relazione alla convocazione dell’Assemblea dei Soci della S.R.R. Messina – Isole Eolie S.C.R.L. - per giorno 15 c.m. (questa volta convocata conformemente alle previsioni del Codice Civile!), noto ancora con maggiore disappunto che piuttosto che provvedere a fornire le informazioni e a rilasciare gli atti richiesti la S.V. ha provveduto a riconvocare l’Assemblea per l’approvazione del Bilancio d’Esercizio 2019 e del Bilancio di Previsioni del 2020, senza aver fornito né le informazioni né la documentazione richieste, non consentendo, di fatto, una mia partecipazione con l’esatta conoscenza dei fatti che hanno portato un Disavanzo di Amministrazione nell’esercizio del 2019, punto da trattare in detta Assemblea.

    Dall’ultima mia nota ad oggi è intervenuto un fatto grave e negativo per le nostre isole che riguarda la dichiarazione di fallimento della “Società Sviluppo Eolie” che mi induce ad essere ancora più attento e rigoroso nell’affrontare il mio ruolo nelle Società partecipate di cui il Comune che rappresento fa parte.

    Tale attenzione mi porta a segnalarLe che nella S.R.R. gli organi non sono stati ancora integrati, in quanto a seguito delle ultime elezioni amministrative nel Comune di Leni, la nomina del nuovo vice Presidente non è stata ancora portata all’ordine del giorno dell’Assemblea.  

    Per le predette ragioni ribadisco di non poter partecipare alla seduta dell’Assemblea convocata per il 15 del c.m. non avendo ricevuto né le informazioni né la documentazione richiesta e avendo ancora una volta constatato una gestione non attenta della S.R.R.

    Ancora per dovere di trasparenza e rispetto per i contribuenti, comunico che la presente, diretta, come preannunciato, anche all’Assessorato Regionale dell’energia e dei Servizi di Pubblica Utilità con allegate le due precedenti note, sarà portata a conoscenza della stampa locale, sempre fiducioso che a conclusione di questa mia azione si possa confutare ogni eventuale dubbio sul buon funzionamento della S.R.R. e che la perdita d’esercizio evidenziata non crei dubbi sulla equa e oculata gestione delle somme versate dai contribuenti e trasferiti a codesta spett.le Società.

    Chiedo che la presente nota che motiva la mia non partecipazione all’assemblea del 15 c.m., nel caso in cui l’Assemblea si dovesse tenere, sia menzionata nel relativo verbale sia allegata allo stesso.

    Con i miei migliori saluti.

                                        Il Sindaco

                                    Dott. Domenico Arabia

    Ancora problemi con la Loveral. FP CGIL indice per il 22 febbraio sciopero operatori ecologici nel Comune di Lipari

    "Vignettando". Rubrica a cura di GRAZIA EMME MUSUMECI (4° puntata) : Vulcani "innamorati" 2


     

    Le Eolie nelle stampe d'epoca (CXCVIII puntata): Sottomonastero e il palazzo di piazza Mazzini


     

    Nei palazzi della politica locale (56° puntata): da sx Mirko Ficarra (dir.) Gaetano Orto, Marco Giorgianni, Davide Merenda. Dietro: Giacomo Biviano, Fausto Amendola (imp.) Consiglio comunale del 2 agosto 2018


     

    Buon Compleanno Maurizio!


    Festeggia oggi il compleanno, Maurizio Ferrara.

    A lui, i nostri auguri!

    Buon Compleanno a Anna Romagnoli, Bartolo Bonfante, Pina Paino, Ferdinando Gallo, Alessia Marraro, Lorenzo Boni, Adriana Soraci, Danilo Manenti, Licio Iacono, Maria Favaloro, Maya Martello, Valentina Di Giorgio, Lorenzo Cortese

    Da domani il Punto di Primo Intervento Pediatrico torna nei locali dell'ospedale di Lipari

    Il numero di telefono indicato nel comunicato è errato. Quello corretto è 0 9 0 / 9 8 8 5 9 2 9 

    Oggi è il 12 Febbraio. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

    Malfa, scalo d'alaggio -
    Santo del giorno: Sant' Eulalia di Barcellona - 

    Sant' Eulalia di Barcellona


    Sant' Eulalia patrona di Barcellona fu una fanciulla che subì il martirio all'età di tredici anni sotto Diocleziano.

    Poiché rifiutava di rinnegare la sua fede cristiana, Eulalia fu sottoposta dai romani a 13 torture fra cui:

    • fu chiusa in un barile pieno di chiodi e fatta rotolare in una strada identificata dalla tradizione con l'attuale Baixada de Santa Eulalia ("discesa di Sant'Eulalia").

    • le furono tagliati i seni

    • fu crocifissa su una croce a forma di X

    • alla fine fu decapitata

    Si narra che una colomba volò dal suo petto alla fine del martirio a simbolo della sua anima. Questa è un'altra somiglianza con la storia di Eulalia di Mérida, di cui però si narra che la colomba spiccò il volo dalla bocca. Esistono inoltre delle sovrapposizioni fra le torture attribuite all'una ed all'altra santa.

    Il suo corpo fu sepolto originariamente a Santa Maria de Les Arenes poi fu nascosto durante la conquista araba della Spagna nel 713 e ritrovato solo nel 878. Nel 1339 fu collocato in un sarcofago d'alabastro nella cripta della nuova Cattedrale di Sant'Eulalia.

    giovedì 11 febbraio 2021

    Covid: in Sicilia 760 nuovi casi e 26 morti. Musumeci chiederemo la zona gialla e una deroga per S. Valentino

    Sono in tutto 760 i nuovi casi di covid registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. I morti sono stati invece 26 e il numero complessivo delle vittime sale così a 3.783. Ieri i nuovi casi erano stati 695.
    In calo anche i ricoverati in ospedale (1.236, -42), sia per quanto riguarda i pazienti in terapia intensiva (165, -5 rispetto a ieri) che in area medica (1.071, -37). Boom dei guariti: 1.666 nelle ultime 24 ore e così il numero degli attuali positivi in Sicilia scende sotto quota 37 mila e si attesta a 36.655 (35.419 dei quali in isolamento domiciliare)

    "Stiamo raccogliendo alcuni dati e per fortuna sono confortanti - ha affermato il presidente Nello Musumeci. L’auspicio che avevo manifestato all’inizio della zona rossa era di potere arrivare presto al giallo. I dati ci danno ragione e diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva. Abbiamo un Rt non ufficiale attorno allo 0,60 siamo in una posizione tranquilla". 
    "Ho buoni motivi per pensare che, una volta avuto il dato ufficiale, domani potremo chiedere al Governo non solo la zona gialla ma mi piacerebbe se il Ministro ci autorizzasse a consentire ai ristoratori e a chi somministra cibi di potere tenere aperti i loro locali per questo fine settimane in occasione della festa di San Valentino almeno fino alle 22 e non chiudere alle 18. Sarebbe una buona opportunità dopo settimane e mesi di tragico immobilismo. Chiederemo la deroga, e spero venga accolta, solo per San Valentino".

    Le famiglie Errico e Raffaele ringraziano

    Dalla Gazzetta del sud dell'11 febbraio 2021


    Accadde alle Eolie. Febbraio 2013: La neve sin sulla spiaggia a Canneto


     

    Carnevale eoliano....quest'anno solo in foto.. Oggi: Anno 2015 (4 foto)

     

    Cardiologie aperte “Per il tuo Cuore” 2021, anche l’A.O. Papardo partecipa alla campagna per la prevenzione delle malattie cardiovascolari

    Anche l’Azienda Ospedaliera Papardo di Messina parteciperà all’iniziativa “Cardiologie aperte 2021” promossa per incentivare la prevenzione cardiovascolare gratuita. In tutta Italia più di 500 cardiologi saranno disponibili per consulenze gratuite dall’8 all’16 febbraio al numero verde 800 05 22 33 nelle seguenti fasce orarie: dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 16:00.

    La fondazione per il Tuo cuore - HCF Onlus promuove questa importante iniziativa in seno ai vari reparti di cardiologia degli ospedali italiani. Anche l’Ospedale Papardo di Messina parteciperà all’evento con la sua Unità Operativa Complessa di Cardiologia con Utic diretta dal Dr. Giovanni Consolo, nei giorni 11 e 12 febbraio e dalle 10.00 alle 12.00. Altre informazioni sulle iniziative della campagna saranno disponibili su www.periltuocuore.it e sulla pagina Facebook dell’Azienda Ospedaliera Papardo.

    La famiglia Scoglio ringrazia

     

    Stromboli: Martedì prossimo seduta di tamponi antigenici rapidi

    Si avvisa la cittadinanza che

    MARTEDÌ 16 FEBBRAIO 2021 DALLE ORE 10:45 ALLE ORE 15:30 a STROMBOLI
    si svolgerà l’attività di screening per la popolazione tramite l’effettuazione di
    TAMPONI ANTIGENICI RAPIDI SU BASE VOLONTARIA E IN FORMA GRATUITA
    nell’area antistante la Guardia Medica.

    L’invito a partecipare a tale attività è rivolto a tutta la cittadinanza, così da poter monitorare e seguire l'andamento epidemiologico della pandemia Covid nel nostro territorio e potere, eventualmente, mettere in campo le necessarie azioni di prevenzione e controllo. Non è necessaria prenotazione.
    Si ringrazia il personale USCA.

    Lipari, 11/2/2021
    L’Amministrazione Comunale