Cerca nel blog

sabato 28 dicembre 2019

La violenta mareggiata. Acquacalda in ginocchio. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 28.12.19

Calcio a 5 - Serie C2: Ludica Lipari battuta nell'incontro di recupero.

Ludica Lipari sconfitta per 5 a 2 oggi pomeriggio, nell'incontro di recupero che la vedeva opposta, in trasferta, all'Unione Comprensoriale.
Le reti della Ludica sono state messe a segno da Re e Foti.
Per i ragazzi della Ludica oltre la sconfitta anche la rabbia per essere rimasti a Milazzo per via dello stop ai collegamenti.

Musici e sbandieratori durante il corteo storico "I turchi alla marina". Video di Bartolo Ruggiero

Accadde alle Eolie: 28 dicembre 2014

Reportage: I turchi alla marina, sfilata storica a Lipari centro (primo gruppo di 4 foto a cura del direttore)

I turchi alla marina. La sfilata storica in due foto di Bartolo Giunta

I turchi alla marina. Il video della prima parte della sfilata storica a Lipari centro.

REGIONE: MONITORAGGIO PONTI E VIADOTTI, INCARICHI A 130 TECNICI

«Le pessime condizioni della rete viaria in Sicilia non possono più attendere i tempi biblici di scelte politiche e amministrative dell’Anas o delle ex Province. Per questo motivo, già da tempo, il governo regionale ha deciso di intervenire sostituendosi agli enti che sarebbero istituzionalmente preposti a farlo. Il monitoraggio e gli eventuali e successivi interventi sono indifferibili, soprattutto con il sopraggiungere della stagione invernale che mette a dura prova infrastrutture ormai segnate dal tempo e dall’incuria».
Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.
«Ad agosto scorso – continua il governatore – abbiamo stanziato cinque milioni di euro e dato mandato al Dipartimento regionale tecnico di avviare le procedure per il reclutamento di professionisti esterni. Le procedure si sono concluse con l’individuazione di 130 tecnici per procedere al controllo di 540 strutture stradali tra ponti, viadotti e gallerie. Ci vorrà un po’ di tempo, ma l’importante era partire, ricordando che, comunque, che la Regione non ha alcuna competenza sulle strade dell’Isola, la cui manutenzione è in capo per 17mila chilometri alle Province e per circa tremila allo Stato».

" I turchi alla marina". In corso la sfilata storica a Lipari centro. Prime 3 foto

Seguiranno un ampio servizio video e altri servizi fotografici

Buon Compleanno!

Auguri a Milena Oliva, Fabio Ziino, Valentin Mihailescu, Désirée Curci, Elvira Amalfi, Giacomo Paino , Patrizia Giardina

Le Suore Francescane di Lipari festeggiano i 146 anni dalla nascita di Madre Florenzia


Oggi è il 28 dicembre. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie.

Panarea (Foto: Assuntina Sulfaro)

venerdì 27 dicembre 2019

Arriva la tramontana, temperature in calo nel week-end e mare molto mosso. Previsioni meteomarine Eolie a cura di Giuseppe La Cava

Il week end sarà caratterizzato da raffiche di tramontana a tratti anche forti , clima moderatamente freddo e temperatura di circa 8 C sotto la media del periodo e mare molto mosso.
Dal pomeriggio di Sabato si prevede il rinforzo dei venti di tramontana, con raffiche che raggiungeranno intensità di burrasca, forza 7, dalla serata e in proseguimento nella mattinata di Domenica. 
Sono previsti tra il pomeriggio e la serata di Sabato piovaschi alternati a rovesci e calo della quota neve che si attesterà intorno ai 500 m in serata. 
Pertanto tra la serata di Sabato e la giornata di Domenica le precipitazioni a quote collinari potranno presentarsi sotto forma di neve tonda. 
Il moto ondoso tenderà a diventare molto mosso già dal pomeriggio di Sabato con tendenza a diventare localmente agitato tra la notte e la mattinata di Domenica specie nel settore occidentale dell'arcipelago.
La colonnina di mercurio non supererà la soglia dei 10 C nella giornata di Domenica e la sensazione di freddo sarà abbastanza percepita specie nelle prime ore del mattino. 
Dalla serata di Domenica fino al pomeriggio di Lunedi 30 i venti si disporranno tra Tramontana e Grecale e saranno tesi mentre il moto ondoso continuerà ad essere molto mosso. 
Un miglioramento delle condizioni meteo è previsto dalla serata di Lunedi 30. 
PER MAGGIORI INFORMAZIONI VISITA LA PAGINA FACEBOOK METEOEOLIE ( previsioni elaborate Venerdi 27 )

Natale, Turisti lontani dalle Eolie. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 27.12.19


Lipari, via libera al bilancio. Comune quantifica in un milione e 510 mila euro i danni, dopo le recenti mareggiate, su opere pubbliche

Con 8 voti favorevoli, 2 contrari ed un astenuto, il consiglio comunale di Lipari ha approvato il bilancio di previsione 2019/21.
La votazione vi è stata nel pomeriggio alle 17 e 45 circa.
E' stato, poi, votato il rinvio a domani, alle dieci, per la discussione degli argomenti relativi all'ospedale, Acquacalda, Ginostra ed emergenze varie. Argomenti che erano stati inseriti nell'odg stamane in apertura.
Intanto apprendiamo che l'amministrazione Giorgianni ha quantificato in un milione e 510 mila euro i fondi necessari per intervenire su opere pubbliche danneggiate dalle recenti mareggiati. La quantificazione nel contesto della richiesta dello stato di calamità naturale.
Nello specifico sono stati richiesti: un milione e 200 mila euro per la strada di Acquacalda; 150 mila euro per Stromboli e 80 mila euro per Ginostra ; 80 mila euro per Vulcano.
Per quanto concerne i danni riportati dai privati è ancora in corso la ricognizione dei danni.

Santa Messa e benedizione per il Gruppo comunale volontari di protezione civile di Lipari a Santa Margherita (secondo gruppo di 6 foto)



Rievocazione storica "I turchi alla marina" rimodulato il programma.

Comunicato
Causa previsioni meteo il programma rievocazione storica ” I turchi alla marina” viene così rimodulato :
Sabato 28, ore 11,00 , corteo storico corso Vittorio Emanuele
Ore 15,00, parco Diana ( Di fronte Carabinieri) villaggio medievale
Ore 17,30 Parco Diana, rievocazione storica del sacco di Ariadeno Barbarossa
In caso di ulteriori avverse condizioni meteo per il 28 dicembre, la rievocazione storica si terrà domenica 29 alle 10,00 al Palacongressi.

Acquacalda, al via i lavori per realizzazione passaggio pedonale.

Da stamane, su incarico dell’amministrazione liparese, presieduta dal sindaco Marco Giorgianni, la ditta Edilfonti sta intervenendo sulla parte più disastrata del lungomare di Acquacalda per realizzare un passaggio pedonale d’emergenza che consenta di bypassare quell’area, in modo da ricongiungere le due parti della frazione.
Cercasi ragazza per lavoro di preparati presso la macelleria Quadara. Per informazioni telefonare al numero 0909811854.

Lipari: Nasce in consiglio comunale il gruppo "Eolie in movimento". Capogruppo Finocchiaro

I consiglieri comunali Ugo Bertè, Giuseppe Finocchiaro, Giuseppe Grasso hanno costituito il gruppo “Eolie in Movimento”. Il capogruppo è Giuseppe Finocchiaro.
Lo ha annunciato al consiglio comunale, riunito per l'approvazione del bilancio, il presidente Giacomo Biviano che ne ha ricevuto comunicazione dagli interessati.
I tre consiglieri continueranno a far parte della maggioranza che sostiene il sindaco Marco Giorgianni.

Monsignor Accolla nella martoriata Acquacalda. Servizio con foto e video




Visita pastorale dell'Arcivescovo, Monsignor Giovanni Accolla stamane nella martoriata Acquacalda. 
Accompagnato da Don Lillo Maiorana e da Padre Bartolo Saltalamacchia ha raggiunto la piccola frazione per portare l'amore e la vicinanza della Chiesa alla collettività.
Ha percorso l'area più colpita, informandosi, fotografando, soffermandosi a parlare con i cittadini ai quali ha rivolto parole di conforto, di vicinanza, di speranza.
Ad Acquacalda lo ha raggiunto il vice - sindaco Gaetano Orto.
Noi lo abbiamo incontrato. Ecco cosa ci ha dichiarato:

Buon Compleanno!

Auguri alla nostra collaboratrice Francesca Falconieri . Auguri anche per Gabriele Cacace, Barbara Berzi, Vera Sframeli, Katia Ricciardello, Deborah Spartà, Nunzia Sciacchitano, Daniele Mangano, Felicia De Gregorio, Pietro Di Grado

Natale a Canneto: Le iniziative della Comunità Parrocchiale

L'Angolo della poesia. rubrica al via il 7 Gennaio. Cominciate ad inviare le vostre composizioni.

Riscontro positivo per il sondaggio proposto a proposito dell'opportunità o meno di dedicare una rubrica a poesia scritte non da "professionisti".
Stante ciò si attiverà la rubrica a partire dal 7 Gennaio.
Nel frattempo chiunque volesse vedere pubblicate proprie poesie, può inviarle a s.sarpi@libero.it o a ssarpi59.ss@gmail.com o su messenger del direttore Sarpi (max 3 poesie per lettore). Per le poesie dialettali, inviare anche il testo in italiano. Grazie!

TGweb GEOSCIENZE News - Le attività in ambito spazio dell'INGV

Oggi è il 27 Dicembre. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie

VULCANO

giovedì 26 dicembre 2019

Acquacalda, nuovo sopralluogo stamane. Domani al via lavori per percorso pedonale.

Santa Messa e benedizione per il Gruppo comunale volontari di protezione civile di Lipari a Santa Margherita (primo gruppo di 6 foto)



Per le foto grazie al nostro collaboratore Bartolo Ruggiero

Una piscina comunale per Lipari?. Liquidati 20mila euro per la progettazione

Con determina 269/19 sono stati liquidati €. 20.000,00 alla Style project Engineering s.r.l. di Lipari per la progettazione definitiva/esecutiva relativa alla realizzazione di una piscina comunale sita nell'isola di Lipari.

Lipari, slitta a domani consiglio comunale su bilancio

Non si è tenuta, per mancanza del numero legale, la seduta del consiglio comunale di Lipari che, quest'oggi, aveva all'ordine del giorno, l'approvazione del bilancio.
Se ne riparlerà domani alle 10

INGV, uno studio rivela la morfologia di un’area vulcanica sottomarina nel Canale di Sicilia.

Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista “Frontiers in Earth Science” ha permesso di migliorare le conoscenze del Graham Volcanic Field, un'area vulcanica attiva finora poco conosciuta situata nel Canale di Sicilia, circa 40-50 chilometri a largo di Sciacca (AG). La ricerca, curata da Danilo Cavallaro e Mauro Coltelli, ricercatori dell’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (OE-INGV), ha consentito di indagare un campo vulcanico situato relativamente vicino alla costa e in un braccio di mare molto frequentato dal traffico marittimo, con l’obiettivo di contribuire ad affinare la stima della pericolosità vulcanica che impatta sulla costa e sulla sicurezza della navigazione.
“La nostra ricerca”, spiega il ricercatore Danilo Cavallaro, “è incentrata su uno studio morfo-batimetrico di dettaglio del Graham Volcanic Field. Si tratta di un campo vulcanico formato da una decina di piccoli edifici vulcanici, di cui fa parte anche il conetto che rappresenta ciò che resta dell’effimera Isola Ferdinandea, formatasi durante la ben documentata eruzione di tipo surtseyano del 1831”.
Lo studio è basato su dati batimetrici multibeam ad alta risoluzione e video ROV (Remotely Operated Vehicle) grazie ai quali è stato possibile realizzare un’analisi morfologica degli elementi vulcanici, erosivi e deposizionali che caratterizzano il campo vulcanico. I conetti giacciono su un fondale la cui profondità varia tra 150 e 250 metri e mostrano altezze variabili tra 100 e 150 metri, arrivando fino -9 metri sotto il livello del mare nel conetto dell’ex Isola Ferdinandea.
Sono costituiti da materiale piroclastico poco consolidato, ad eccezione di guglie appuntite presenti sulla sommità di alcuni conetti, costituite da basalti massivi che rappresentano ciò che resta dei condotti d’alimentazione. L’analisi dei parametri morfometrici dei coni, unitamente a quella degli elementi erosivi e deposizionali e messa in relazione con le variazioni del livello marino, ci ha permesso di confinare l'età del vulcanismo cha ha originato il campo vulcanico Graham a circa 20.000 anni fa.
“La distribuzione spaziale e la forma degli edifici vulcanici sottomarini che costituiscono il Graham Volcanic Field”, aggiunge il ricercatore Mauro Coltelli, “hanno permesso di avvalorare l'interazione tra tettonica e attività vulcanica nella formazione di questo campo vulcanico, poiché i conetti sono situati lungo allineamenti orientati da Nord-Ovest verso Sud-Est e da Nord a Sud, corrispondenti alle principali direttrici tettoniche del Canale di Sicilia”.
La ricerca ha inoltre permesso di identificare e caratterizzare morfologicamente anche un altro campo vulcanico, denominato Terribile Volcanic Field, costituito da una trentina di piccoli conetti di età probabilmente maggiore rispetto a quelli del Graham.
La correlazione tra i processi vulcanici sottomarini e la forma dei conetti ha confermato la natura del vulcanismo che ha originato i campi vulcanici. Tale vulcanismo rappresenta una peculiarità perché si è impostato in corrispondenza di una fascia trascorrente che interessa una crosta continentale, e quindi in un ambiente geodinamico diverso da quelli tipici degli altri campi vulcanici, come ad esempio le zone di subduzione o le dorsali oceaniche.
Inoltre, lo studio morfo-batimetrico ha individuato numerosi depositi di frana sottomarina e depressioni causate dall’emissione violenta di gas (pockmarks) nei pressi dei due campi vulcanici studiati, suggerendo la presenza di fenomeni di frane sottomarine e diffusi rilasci di gas accumulato nel sottosuolo.

DICHIARATO DALLA REGIONE LO STATO DI CALAMITA' PER ALLUVIONI DI NOVEMBRE. C'E' ANCHE LIPARI.

Così come successo in occasione degli eventi meteorologici particolarmente avversi registratisi negli scorsi mesi di settembre e ottobre, anche per le alluvioni che si sono abbattute sulla Sicilia a novembre, il governo Musumeci ha deciso di dichiarare lo stato di calamità e di avanzare conseguentemente all'esecutivo centrale la richiesta dello stato d'emergenza che consentirà di ottenere le risorse necessarie a riparare i danni subiti e a mettere in sicurezza i territori.
In particolare - così come accertato dal dipartimento della Protezione civile della presidenza della Regione Siciliana - le zone sulle quali si sono abbattute trombe d'aria e forti temporali che hanno provocato allagamenti in aree urbane, frane, esondazioni di corsi d'acqua, crolli di infrastrutture e di alberi e interruzioni nei collegamenti stradali e ferroviari, sono quelle dell'Agrigentino (oltre al capoluogo, Cammarata, Licata, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Racalmuto e Ribera), del Nisseno (Niscemi e Sutera), del Catanese (Catania, Ramacca, Caltagirone), dell'Ennese (Agira, Assoro e Regalbuto), del Messinese (Gioiosa Marea, Lipari, Furci Siculo, Messina, Montalbano Elicona e Scaletta Zanclea), del Ragusano (la città di Ragusa, Comiso, Giarratana e Modica) e, infine, del Siracusano (Palazzolo Acreide).
“La stima dei danni - afferma il governatore Nello Musumeci - è ancora in corso, anche perchè si attendono le valutazioni definitive da parte delle amministrazioni locali. Ma c'è l'assoluta esigenza di ripristinare ovunque condizioni che consentano un ritorno alla normalità, eliminando ogni ulteriore situazione di rischio per le popolazioni. Si tratta di aree particolarmente vulnerabili per le quali non vanno lesinate risorse: gli interventi dovranno essere tempestivi e, soprattutto, risolutivi”.
Tecnicamente, la giunta di Palazzo Orleans ha chiesto per i nuovi territori colpiti l'estensione della dichiarazione dello stato di calamità deliberata lo scorso primo novembre, sollecitando la relativa dichiarazione dello stato di emergenza alla Presidenza del Consiglio dei ministri.

Papa Francesco - Angelus del 26 Dicembre

#SolidarietàAttivaPerAcquacalda. Al lavoro una quarantina di cittadini aderenti all'iniziativa del Magazzino di mutuo soccorso - Eolie

Biviano (presidente consiglio Lipari): Nota UGL su ospedale svela altarini. Si abbia il coraggio di dire la verità"

Riceviamo e pubblichiamo: 
La nota dell'UGL svela gli altarini finora nascosti e velati dalla “carenza di personale presso l'Ospedale di Lipari”. In primis, il sindacato condivide l'operato del Direttore Generale La Paglia di voler accorpare i reparti: affermazione alquanto discutibile e, a mio avviso, grave. A ben vedere, ripercorrendo le parole dei referenti Sciotto e Mobilia, si palesa IL VERO MOTIVO DELLA CARENZA DI PERSONALE: L'ASPETTO ECONOMICO. NON L'IMPOSSIBILITÀ DI REPERIRE RISORSE UMANE DA MANDARE A LIPARI, NON LA MANCANZA DI GRADUATORIE, NON LA LENTEZZA BUROCRATICA O ALTRO, COME FINORA SOSTENUTO DA PIÙ PARTI E PROBABILMENTE DALLO STESSO DIRETTORE GENERALE
Il sindacato UGL, infatti, nell'esprime solidarietà e appoggiare le scelte del Dott. La Paglia scrive testualmente: "Il direttore La Paglia, infatti, non si è potuto in atto sottrarre alle normative vigenti ed economiche della sanità regionale e nazionale, che oltre le leggi contrattuali deve tenere conto anche della aspetto economico disponibile".
Pertanto, così come riportato dal sindaco UGL, il vero motivo è legato alla disponibilità di risorse economiche.Risorse economiche e umane, probabilmente, deviate in altre strutture sanitarie della provincia quali gli Ospedali vicini di Barcellona P.G. e Milazzo. Ritorno a ripetere. La politica Regionale, formata anche dai nostri deputati, con a capo il Presidente Musumeci e l'Assessore Razza, si assuma le proprie responsabilità e la finisca di trincerarsi dietro i vertici dell'apparato amministrativo-direzionale dell'Asp me 5. 
D'altronde, il Direttore Generale e a seguire i vari vertici dell'Azienda, sono nominati dalla Politica Regionale e se questi non eseguono gli indirizzi politici-istituzionali dati devono essere rimossi. Ma siamo sicuri che dietro gli apparenti indirizzi politici-istituzionali non si nascondano altre intenzioni (?) visto l'andazzo e il presunto immobilismo registrato finora da parte dell'Assessore Razza e dello stesso Presidente Musumeci. 
Se così fosse, si abbia il coraggio di raccontare tutta la verità e non di continuare a mortificare l'intelligenza e la buona fede degli eoliani. 
Si abbia il coraggio di dire che probabilmente si preferisce potenziare le strutture ospedaliere vicine di Milazzo e Barcellona P.G., trasferendo a loro le relative risorse economiche e umane a discapito dell'Ospedale di Lipari. 
Giacomo Biviano (presidente consiglio comunale di Lipari)Cliccando su questo link potrete leggere la nota alla quale fa riferimento il presidente Biviano:
https://eolienews.blogspot.com/2019/12/ugl-sanita-condivide-scelta-di.html

Buon Compleanno!

Auguri a Lella Puglisi,Steven Triolo, Francesco Galletta, Catena Stefania Greco, Francesco Morelli, Nadia Cataffo, Olga Giorgio, Giuseppe Grasso, Cristina Mollica

Camera di Commercio di Messina: Uffici chiusi il 27 dicembre.

La Camera di commercio comunica che, in conformità alle linee guida tracciate dalla spending review, per razionalizzare e contenere le spese di gestione, venerdì 27 dicembre gli uffici camerali rimarranno chiusi.
Il 31 dicembre, gli Sportelli al pubblico saranno aperti, dalle 9 alle 12, per i seguenti servizi: visure camerali, certificati camerali, carte tachigrafiche, visure e cancellazioni protesti, carte nazionali dei servizi (Cns) e copie atti tributi.

Rievocazione storica "I Turchi alla Marina": Il programma