Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 5 luglio 2014

Canneto. Strada ancora alla "piastra movibile". E per evitare incidenti intervengono i privati. E a Marina Corta fiume di ..... e non solo !

 Strade di Lipari multiformi e per tutti i "gusti": con avvallamenti, voragini, buche e buchette e fogne (vedi foto-in basso- di Carlo Di Paola e relativo sfogo)
E a Canneto, ormai da diversi mesi, va alla moda la strada alla "piastra movibile".
E non è una strada qualsiasi. Al contrario la più percorsa, in modo particolare d'estate. Ovvero: la Marina Garibaldi.
Dopo l'effettuazione dei lavori (sono passati circa tre mesi ed oltre), poco più avanti di un noto locale, è stata posizionata sulla sede stradale una piastra che copre, da quel che riusciamo a comprendere, un quadrato d'arteria non bitumato e non colmato. 
La piastra, sotto il transitare delle auto (oltre al pericolo che costituisce per i mezzi a due ruote), si sposta, lasciando scoperta una parte dello scavo. Ma addetti ai lavori e amministratori che, per forza di cose, vi transitano, non se ne accorgono. Se non sono ali-muniti probabilmente saranno assorti in altri pensieri.
Su nostra segnalazione, circa 1 mese fa, l'assessore Giovanni Sardella ha fatto intervenire una azienda di Lipari per farla riposizionare.
Negli ultimi giorni, sotto il transitare più frequente di auto e motocicli, la piastra si è spostata ancora più pericolosamente (vedi foto in alto).
Per scongiurare il più che probabile incidente sono intervenuti, da qualche ora, i dipendenti di un locale che, tra non poche difficoltà, l'hanno riposizionata.
Nonostante l'apprezzabile gesto tale situazione non crediamo duri molto. La problematica si riproporrà presto.
Ed allora piuttosto che mantenere una strada alla "piastra movibile" non sarebbe bene far chiudere con del bitume quello spazio, in attesa di quello che sembra essere un intervento in stand-by? O forse ci deve scappare per forza l'incidente?
Un fiume di merda (di Carlo Di Paola)
Bello bellissimo ! Pagare il suolo pubblico e trovare un fiume di merda che costeggia Marina corta per 2 volte la settimana ! Vedere la piazza, piena di macchine motorini e camion che sfrecciano a tutte le ore del giorno , per non parlare del mercatino della frutta con offerte interessanti ..... bagni pubblici inesistenti ..... etc etc etc. per tutto ciò si ringraziano i vari assessori. E se  succede qualcosa a qualche bimbo che gioca in piazza....  

Oggi a Lipari sul C.so Vittorio Emanuele inaugurato il nuovo punto "Salumeria-Rosticceria-Pizzeria-Panificio- Dolci tipici eoliani" di Paolo Leonardi

Si espande il Panificio Leonardi.
Oggi alle 19 è stato inaugurato un nuovo punto dell'attività a Lipari centro che va ad aggiungersi a quello già esistente sul Corso Vittorio Emanuele e a Canneto.
Il Panificio Rosticceria Panineria Salumeria Dolci tipici eoliani di Paolo Leonardi  è sempre sul Corso principale di Lipari, di fronte alla Banca Nuova
tel. 090.9814893
Vi proponiamo alcune foto dell'inaugurazione e un video fotografico dell'evento












IL VIDEO FOTOGRAFICO:

Scegli Partylandia per i tuoi festeggiamenti... ti faremo gli auguri su www.eolienews.it

Scegli Partylandia per festeggiare compleanno, battesimo, cresima, matrimonio ed ogni altra ricorrenza.
Oltre a qualità e professionalità....Partylandia ed Eolienews..... mettono a  tua disposizione uno spazio gratuito per gli auguri su www.eolienews.it
Partylandia è a Lipari in via Ten. Mariano Amendola (Sottomonastero) Telefoni: 090.98.12.657 o 334.82.86.367
Per essere sempre a conoscenza degli ultimi arrivi a Partylandia cliccare su questi link
www.facebook.com/groups/191078764333530/?fref=ts
www.facebook.com/groups/191078764333530/?fref=ts

Cittadino Unesco: Perplessità sul Pue "Area pomicifera". Commissione urbanistica e consigliere di Lipari trattino la problematica del rischio cancellazione dalla WHL delle Eolie

Siamo molto perplessi sulla proposta di un PUE (Piano urbanistico esecutivo) in lavorazione da parte della Commissione Consiliare Urbanistica di Lipari da attuarsi in una delle aree più belle della costa dell'isola maggiore. Pur se interessante l'idea della concertazione proposta, non si hanno notizie di incontri pubblici sull'argomento e/o di inviti alle associazioni ma, innanzitutto, ai cittadini a cui si dovrebbe presentare l'idea che gira in testa ai consiglieri e sulla quale aprire la discussione pubblica.
Credo che il tema della pianificazione di un territorio come le Eolie, così come ogni opera pubblica, ogni intervento da realizzarvi debba essere il frutto di una concertazione ma anche del coinvolgimento di quante più menti possibile ricorrendo a concorsi di idee aperti alle università di tutto il mondo, a professionisti di tutto il mondo.
Le Eolie non possono, non devono, continuare ad essere il prodotto di invenzioni di casa, hanno un valore ed una valenza mondiale e così vanno trattate.
Non possiamo pensare di progettare il futuro di queste meraviglie quale prodotto di interessi localistici e di quartiere.
L'avere pensato e quindi operato in tutti questi anni in questa maniera ha condotto le Eolie alla confusione attuale.
Penso alla frazione di Canneto, dove il vecchio programma di fabbricazione ha prodotto una frazione senza marciapiedi e senza verde. Dove si è costruito in ogni spazio disponibile e se intercluso, addirittura, si poteva fare di più saturando al massimo gli spazi.
Penso a Vulcano, dove ancora oggi non vi è un sistema di smaltimento dei reflui.
Al presidente della commissione urbanistica del comune di Lipari, consigliere comunale Profilio, così come a tutti i consiglieri comunali di Lipari invece chiediamo di trattare la problematica del rischio cancellazione dalla WHL delle Eolie e che gli abbiamo sottoposto, come a tutto il consiglio comunale, inviandogli le 6100 firme raccolte per l'avvio di una consultazione popolare: saremmo ovviamente disponibili ad incontrare la commissione urbanistica sull'argomento anche per parlarne nell'ambito del PUE.
Sulla lentezza della gestione e del valore dell'essere le Eolie nella WHL, portiamo ad esempio l'Etna che è stato quest'anno inserito nella WHL. Già tutte le strade dei capoluoghi delle città siciliane sono tappezzate di una maxi-cartellonistica che promuove la "montagna vulcanica" ed invita ad andarci, per visitarlo con la funivia, ricorrendo al "BRAND" UNESCO quale valore aggiunto motivazionale della visita.
Le Eolie dal 2001 non sono state capaci di capitalizzare tale valore, non dico per la loro tutela e, nel contempo, il loro lo sviluppo ma per fare venire qualche turista in più in maniera sostenibile e programmato, intelligente...
Al signor sindaco, a cui rinnovo sempre la disponibilità come cittadino di collaborare sull'argomento, come uno dei 6132 cittadini sottoscrittori la petizione, chiedo di sapere a che punto è la questione UNESCO, ma anche di farsi promotore insieme a noi di costituire una associazione allargata a tutti i cittadini delle Eolie e non solo per la gestione del sito UNESCO EOLIE.
Cittadino UNESCO, così si fa Comitato Promotore del Piano di Gestione del sito UNESCO delle Eolie per la costituzione di un'Associazione dove tutti mettiamo "UN EURO per le Eolie" proponendo per la gestione del sito utilizzare come riferimento il modello di gestione dell'ultimo sito UNESCO italiano - quello delle Langhe-Roero e Monferrato approvato qualche giorno fa - che può fornire elementi di riflessione per le Eolie, visto che coinvolge 6 zone specifiche in 29 comuni e 3 province.
Nei prossimi giorni chiederemo al Notariato di avere la disponibilità di Notai per la raccolta dei fondi in tutta Italia attivando un conto corrente che chiederemo di avere gratis alle banche italiane sponsorizzando l'iniziativa per salvare le Eolie dal rischio cancellazione UNESCO.
Arch. Roberto Sauerborn

Saggio-spettacolo della scuola di danza Angels' Dance (Le foto inviateci dai lettori 4° parte)

Salviamo le spiagge nere di Vulcano...sempre più collassate...mentre le stelle stanno a guardare

5 luglio- Spiaggia nera di Vulcano sempre più erosa. Andando dai Mari del Sud alla Pizzeria Conti siamo oramai al collasso..  (da Salviamo le spiagge nere di Vulcano)

Auguri a Maria (Mariuccia) Iacono e Giuseppe Paduano nel giorno del loro Matrimonio

Lo staff di Partylandia ed il direttore di Eolienews augurano tanta gioia, felicità e serenità a 
Maria (Mariuccia) Iacono e Giuseppe Paduano 
che, oggi alle 18, nel Santuario di Chiesa Vecchia a Quattropani, coroneranno il loro Amore con il Matrimonio
Felicitazioni ai genitori e ai parenti tutti

Capitaneria di porto di Milazzo. Stagione Estiva 2014. Alcuni consigli utili

Nel corso della scorsa settimana, gli uomini della Guardia Costiera di Milazzo hanno proceduto, nell’ambito dei consueti controlli in mare, a sanzionare alcuni comportamenti illeciti sull’uso dell’acquascooter e di alcuni attrezzi da pesca.
Pertanto l’occasione è utile per fornire alcuni consigli utili per i diportisti.
Per condurre un acquascooter in sicurezza occorre:
·         Avere 18 anni;
·         Possedere la patente nautica;
·         Indossa sempre e fai indossare al passeggero una muta galleggiante o una cintura di salvataggio;
·         Usa gli appositi corridoi di lancio per la partenza ed il rientro, procedendo a lento moto (non oltre 3 nodi) e tenendo il tubo di scarico sotto il pelo dell’acqua;
·         Naviga solo di giorno, dopo aver verificato le condizioni del mare e del tempo, tra la distanza minima e massima dalla costa stabilita dall’Ordinanza della locale Capitaneria di Porto.
La pesca sportiva è consentita soltanto con i seguenti attrezzi:
•        Coppo, bilancia (di lato non superiore a m. 6);
•        Giacchio o rezzaglio o sparviero di perimetro non superiore a m. 16;
•        Lenze fisse quali canne (Max. 5 per ogni pescatore) a non più di 3 ami, lenze morte, bolentini, correntine a non più di sei ami, lenze per cefalopodi;
•        Lenze a traino di superficie e di fondo, filaccioni;
•        Natelli per la pesca in superficie, fucile subacqueo, fiocina a mano, canna per cefalopodi;
•        Palangari fissi o derivanti (coffe) per un massimo di 200 ami calati da ciascuna unità da diporto, qualunque sia il numero delle persone a bordo;
•        Nasse, massimo due, calate da ciascuna unità da diporto, qualunque sia il numero delle persone a bordo;
•        Rastrelli da usarsi a piedi.
E’ vietata:
•        La pesca con fonti luminose;
•        Il pescatore sportivo può pescare pesci e molluschi (cefalopodi, seppie, polpi e calamari) e crostacei in quantità massima di kg. 5 giornalieri, salvo il caso di pesce singolo di peso superiore; la vendita dei prodotti ittici pescati è vietata. Non può essere catturata giornalmente più di un esamplare di cernia.
I controlli della Guardia Costiera proseguiranno nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro”.

Rometta Marea. Arrestato 44enne catanese per rapina a mano armata

LEGIONE CARABINIERI “SICILIA”
Comando Provinciale di Messina
Comunicato stampa di giorno 5 Luglio 2014

Compagnia di Milazzo
Stazione di Rometta Marea, arrestato un 44 catanese per rapina a mano armata.

Alle ore 15.30 di ieri, due giovani facevano irruzione alla filiale della banca Monte Paschi di Siena di Rometta Marea sulla via nazionale. I due a volto scoperto, armati di pistola (poi rivelatasi pistola giocattolo) si portavano, uno verso lo sportello clienti e l’altro nell’ufficio del direttore. Quest’ultimo si faceva accompagnare in prossimità della cassaforte e puntando la pistola al volto del Direttore lo costringeva ad aprirla. Per puro caso la cassaforte conteneva solo poche banconote di valuta estera. L’altro rapinatore, intanto, intimava alla cassiera di avviare il timer per l’apertura della cassa contanti, che meccanicamente si apre dopo circa 15 minuti. Proprio questi “ritardi tecnici” hanno permesso ai Carabinieri di essere allertati tramite 112. In brevissimo tempo i Carabinieri della Stazione di Rometta Marea giungevano sul posto.

Uno dei due militari riusciva subito a bloccare all’interno della filiale uno dei due rapinatori, mentre l’altro Carabiniere si poneva all’inseguimento del secondo rapinatore, che alla vista dei militari, si era dato alla fuga a piedi in un terreno incolto adiacente alla banca. Il fuggitivo, che anche nello scappare stringeva in pugno una pistola (successivamente rivelatasi giocattolo), non arrestava la propria corsa neanche quando, il Carabiniere, che lo inseguiva, esplodeva in aria un colpo con la pistola d’ordinanza, nel tentativo di intimargli l’alt. Sentito il rumore del colpo di pistola, il rapinatore gettava via la pistola giocattolo e continuava la sua fuga facendo perdere le proprie tracce. Il colpo esploso dal militare non attingeva, in ogni caso, nessuna persona o cose. Le indagini e le ricerche sono tutt’ora in corso per individuare il complice della rapina sventata. Il rapinatore bloccato e tratto in arresto in flagranza per rapina a mano armata si identifica in PLATANIA GIOVANNI 44enne di Catania, già noto alle forze dell’ordine per reati analoghi, che su disposizione dell’Autorità Giudiziaria veniva ristretto al Carcere di Messina Gazzi.

Al via AggregArt Eolie. Esposizione di pittori, scultori, musica, cortometraggi e poesia

10352189_889493141067160_3044404339914418158_n
Organizzata da AggregArt Eolie, con il patrocinio del Comune di Lipari e la collaborazione di Federalberghi Eolie, ha preso il via ieri la manifestazione “Mostra l’Arte, non metterla da parte”.
Esposizione di pittori lungo il corso Vittorio Emanuele (nella foto lo spazio della brava e giovane Anna Coluccio) e nella salita San Giuseppe , di sculture e manufatti artistici a Marina Corta. Nella piazza di San Bartolo Extra moenia (Maddalena) proiezioni di cortometraggi, poesia e spettacoli musicali.
Domani sera a Marina Corta spettacolo finale con Marco Manni e i Malarazza.

Saggio-spettacolo della scuola di danza Angels' Dance (Le foto inviateci dai lettori 3° parte)

"Pupù" dei cani di proprietà e randagismo. L'appello della dottoressa Parisi

Cari "Signori", proprietari di cani,
che ne dite di raccogliere la loro " pupu' " invece di lasciarla in giro per le vie, tanto da non poter neanche aprire la porta di casa???
E per quanto concerne il randagismo, vogliamo trovare delle soluzioni????
Civiltà, please!!!!
Dott.ssa Santina Parisi

"Il volontariato di Protezione civile è una cosa seria". Il cittadino Cacciapuoti sottolinea "l’utilizzo del “volontario” di Protezione civile, con modalità difformi a quelle previste dalle leggi vigenti" ed annuncia iniziative nel caso perduri questo stato di cose

Riceviamo e pubblichiamo:
Recentemente ho assistito al saggio spettacolo 2014 di danza organizzato dagli “Angel’s Dance” tenutosi nell’anfiteatro al Castello di Lipari.
Con mia grande sorpresa e meraviglia ho notato la presenza di alcuni ragazzi – dotati di casacca e berretto – con la scritta: “Protezione civile”.
Durante lo spettacolo, con ammirevole dedizione e spirito di servizio, invitavano gli spettatori “indisciplinati” a liberare le vie di fuga o a non arrampicarsi sulla ringhiera perimetrale.
Poi, in più occasioni, il presentatore, su suggerimento della “Protezione civile comunale”, invitava il pubblico a liberare le scale, per non incorrere in “problemi”.
Premesso che chi scrive, anche per passate esperienze personali, elogia e sostiene qualsiasi forma di volontariato senza scopo di lucro, tuttavia, non può avallare, né tollerare, l’utilizzo del “volontario” di Protezione civile, con modalità difformi a quelle previste dalle leggi vigenti.
Pur riconoscendo la funzione positiva svolta in quel contesto appare “sconcertante” l’utilizzo da parte del Comune di Lipari di volontari per garantire, in qualche modo, la sicurezza degli spettatori durante un pubblico spettacolo esponendoli inconsapevolmente a indebiti sconfinamenti di competenza.
Giova ricordare, al riguardo, solo per inciso, che ben altri sono gli accorgimenti necessari a garantire la sicurezza pubblica nel corso di uno spettacolo e ad altri è demandato il compito di controllare il rispetto delle norme sulla sicurezza e di prevenzione degli incendi…
Chi, ha disposto l’utilizzo di questi ragazzi volenterosi e ne ha fissato preventivamente i limiti d’azione ?
Sarebbe troppo facile e soprattutto ingiusto prendersela con chi era lì a offrire gratuitamente il proprio tempo libero al servizio della cittadinanza.
Qualcuno, dunque, ha organizzato il loro servizio, ha distribuito il vestiario, ha fornito indicazioni operative.
A costui è sfuggito che il volontario di protezione civile trova la sua ragione d’essere e il suo presupposto, ma anche il suo limite, proprio nelle finalità chiaramente espresse dalla legge, e cioè nello svolgimento di attività “volte alla previsione e prevenzione delle varie ipotesi di rischio, al soccorso delle popolazioni sinistrate e ogni altra attività necessaria e indifferibile diretta a superare l’emergenza connessa agli eventi “ (art. 3 c.1, della L. n.225/1992) e non certamente in servizi di ordine pubblico e sicurezza all’interno di uno spettacolo di danza e musicale.
Lipari ha grande bisogno, del volontariato di P.C. formato, specializzato, motivato, organizzato, dotato di mezzi e attrezzature, non ha, invece, bisogno di palliativi che, probabilmente, servono solo per coprire lacune e inefficienze dell’apparato comunale.
Chiedere al volontario di P.C. di svolgere attività estranee e atipiche significa sminuirne l’essenza, delegittimarne in partenza la dignitosissima funzione. Far parte del sistema nazionale di P.C. è una cosa seria. Non è esibire un emblema o una divisa ricevuta dopo aver apposto una firma…
Alla luce di quanto sopra, ci si augura di non assistere più a casi similari, in caso contrario, gli abusi saranno segnalati al Dipartimento Nazionale e Regionale della Protezione Civile, nonché, alla competente Autorità Giudiziaria.
Renato Cacciapuoti

NDD -  Evidenziamo che, sull'argomento, altre lettere erano giunte in redazione, in occasione della Processione di Pasqua e di altri spettacoli di danza. Lettere  che non abbiamo ritenuto di pubblicare perchè con firma apocrifa o anonima. 
La redazione mette a disposizione analogo spazio per chi, direttamente interessato, intendesse replicare.

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Eolienews augura Buon Compleanno a Diego Errico e Cristina Giovenco



Da Partylandia, in via Ten. Mariano Amendola (Sottomonastero), oltre alle ultimissime novità nel campo dei giocattoli, potrete trovare le confezioni di caramelle e chewingum dei personaggi più in voga del momento, le caramelle gommose di vari gusti, i lecca lecca e tante tante altre novità nel settore dolciario.
Per i tuoi party, per le feste, per spettacoli, per ricorrenze di qualsiasi genere ti consigliamo le nostre composizioni di palloncini in lattice o mylar, realizzate secondo i tuoi gusti e con il nostro estro e fantasia.
Oltre  naturalmente ad un vasto assortimento di coordinati. Tra i 120 modelli a disposizione potrete scegliere quello  con il personaggio che il vostro bimbo/a ama di più
Partylandia addobba sale ed ambienti per qualsiasi cerimonia
Siamo in estate e da  Partylandia, ovviamente, non può mancare tutto quello che serve per il mare. Anche in questo caso con i personaggi più in voga e più ricercati dai bimbi.
 PARTYLANDIA è a Lipari- in Via Ten. Mariano Amendola (Sottomonastero) TEL. 090.9812657

venerdì 4 luglio 2014

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Eolienews augura Buon Compleanno a Emma Cafarella, Caterina Nardacci, Maurizio Cipicchia, Anna Orto, Matteo Iacolino e Saverio Merlino

Sospensione dei lavori estivi o comunque rumorosi. La nota del dottor Rijtano

Fino a qualche tempo fa la nostra economia veniva guardata con invidia da chi sulla terra ferma vedeva avvicinarsi sempre più incalzante la crisi economica.
La Pumex per anni aveva dato da vivere a centinaia di famiglie, la pesca faceva lo stesso con altre centinaia, il mondo dell'edilizia anch'esso assorbiva la sua parte. Una economia diversificata che non conosceva crisi, e nel frattempo, il turismo cresceva portando altro benessere nella nostra società. Un periodo florido, di almeno un ventennio, fermato all'improvviso da una serie di divieti che man mano hanno scardinato le certezze della nostra gente che, dopo aver assistito a tante dolorose partenze per l'emigrazione, aveva avuto da chi tornava dalle terre lontane, anche la soddisfazione di sentirsi dire "L'America è qui".
Nell'ordine, prima il fermo della Pumex poi i divieti sul settore pesca hanno di fatto man mano azzerato le potenzialità lavorative della nostra gente.
Il turismo sul quale tanto si era puntato, segna il passo da qualche anno, vuoi per le diversa concezione di vacanza di oggi, non più un turismo stanziale ma mobile, solo qualche settimana e poi meta diversa, vuoi per la crisi economica che chiaramente ha tagliato i budget di tante famiglie, costrette a ridimensionare periodi e pretese.
Ho lasciato per ultimo il settore edile comprendente il vecchio mestiere del muratore accompagnato dall'umile manovale e l'imbianchino anch'esso ricompreso, anche dalle Casse edili, in tale settore. Voler pianificare nei mesi estivi tali attività è sicuramente pregevole, se non altro per un dovere di ospitalità alla gente che ancora ci sceglie per passare periodi di serena tranquillità. Ciò che mi ha sorpreso però, leggendo l'ordinanza sindacale del 1° Luglio, è la semplicistica generalizzazione, si parla infatti "di sospendere i lavori edili o comunque rumorosi", comprendendo ogni tipologia di lavoro che possa arrecare rumore, compresi quindi la pulizia e il diserbamento di strade e terreni con mezzi meccanici notoriamente rumorosi e polverosi. Così come mi ha sorpreso la lunghezza del periodo, si arriva addirittura a tre mesi e mezzo di fermo nelle isole di Panarea, Stromboli e Filicudi, o a due mesi e mezzo nell'isola di Lipari, nei quali per dirla in maniera semplicistica come in uso a qualche nostra categoria sociale "per vivere Dio ci pensa", ma per il pagamento delle rate dei contributi e delle imposte di questi piccoli artigiani bloccati nella loro attività, chi ci pensa?
Salvatore Rijtano

NASCE BLOG CONTRO LO STALKING. TRA I RIFERIMENTI ANCHE DUE AVVOCATI DI ORIGINE EOLIANA

La violenza sulle donne e la loro persecuzione aumentano sempre più con una escalation molto preoccupante ed allarmante. Siamo un gruppetto di simpatizzanti del Movimento 5 Stelle, residenti nelle varie regioni d'Italia e vogliamo aiutare le vittime di stalking in modo concreto. Essere fattivi è infatti una nostra caratteristica.
Per questo proponiamo un aiuto tangibile e reale a tutte quelle donne che si trovano nel tunnel della persecuzione e/o della violenza e dal quale non riescono ad uscire, anche perché spesso si trovano ad affrontare un clima di isolamento sociale, nell'indifferenza generale. La vittima, dunque, a causa della sistematicità di azioni deliberatamente volte ad avvicinarla o a convincerla intorno a qualcosa, oppure, nei casi peggiori, a spaventarla e punirla, percepirà tali atti con fastidio e paura, risultando da essi profondamente turbata sia a livello psicologico che nel modo di rapportarsi con il mondo esterno. Questo accade perché, la persistenza e la frequenza delle azioni persecutorie, generano, in chi le subisce, insicurezza.
 Il suddetto ausilio che si vuole offrire alle donne consiste nel dare un punto di riferimento territoriale, cioè un avvocato e/o uno psicologo che possa dare loro delle consulenze legali e/o psicologiche gratuitamente.
 Per il territorio di Lipari, Milazzo, Barcellona Pozzo di Gotto i referenti sono gli avvocati Giovanna D'Agata ed Antonella D'Agata, di origine eoliana, con una sede di studio a Lipari. Questo costituisce un vantaggio per le donne delle isole Eolie che stiano soffrendo per simili vicende, che non devono avere paura, ma che possono uscire dal silenzio e dal labirinto nel quale si trovino, pur senza volerlo. Spesso infatti gioca un ruolo determinante il dover affrontare da sole il giudizio della comunità di cui si fa parte. Da qui la necessità di un aiuto. A tal fine e` stato pubblicato un blog attraverso cui è possibile visualizzare i nominativi degli psicologi, avvocati e collaboratori che si possono contattare in varie regioni. E' prevista anche una cosiddetta "Voce amica", alla quale si può scrivere via e-mail o telefonare per avere un colloquio.
 Il link e`: http://www.antistalking5stelle.it
 E' doveroso precisare che questo blog e` il frutto di un lavoro di gruppo, basato sui principi dell'onestà, della competenza e della solidarietà. Possono rivolgersi ai componenti del blog le persone di ogni colore politico. Per adesso questo e` l'unico aiuto concreto che riusciamo a proporre a chi si imbatte nello stalking o in altri tipi di violenza, auspicando nel futuro una riforma legislativa che possa modificare la normativa attuale,
rendendola più efficace ed incisiva.
 (Avv.) Giovanna D'Agata

Museo Bernabò Brea di Lipari. Ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese

Comunicato
Nuove disposizioni di ingresso ai siti monumentali della Regione Sicilia in conformità al Decreto 27/06/2014, n. 94

Si comunica che, ai sensi e per effetto di quanto previsto dal Decreto in oggetto, la prima domenica di ogni mese (a decorrere dal prossimo 6 luglio) sarà possibile visitare gratuitamente il Museo Archeologico Regionale “Luigi Bernabò Brea”.
Giuseppe Lumia – Responsabile U.R.P. Museo

Dragaggio dei fondali da domani al Alicudi. Toccherà poi a Panarea e Stromboli

Al via da domani dall'isola di  Alicudi i lavori urgenti  di dragaggio e/o livellamento dei fondali. 
.I lavori interessano poi Panarea e Stromboli.

Saggio-spettacolo della scuola di danza Angels' Dance (Le foto inviateci dai lettori 2° parte)

Saggio-spettacolo della scuola di danza Angels' Dance (Le foto inviateci dai lettori 1° parte)

Controlli sul ticket di sbarco a Stromboli

Continuano i controlli da parte del comune di Lipari per verificare il rispetto della normativa economica ( ticket di sbarco di 1,50 €.che disciplina gli sbarchi dei turisti "mordi e fuggi" che raggiungono le isole del comune con i vaporetti provenienti dalla costa calabra e sicula.
Ieri i controlli, effettuati congiuntamente da polizia municipale, guardia costiera e carabinieri della locale stazione, hanno interessato l'isola di Stromboli. Era  presente anche l'assessore Gaetano Orto il quale si è potuto rendere conto in prima persona di come il contemporaneo arrivo di questi barconi crea non pochi problemi anche dal punto di vista della sicurezza.
Nei prossimi giorni, al rientro in sede del comandante del porto di Lipari - così come ci ha riferito l'assessore Orto che abbiamo contattato telefonicamente - verrà effettuata una riunione congiunta affinchè si trovino le modalità per applicare una vecchia ordinanza che disciplina, per l'appunto, lo sbarco contemporaneo dei "mordi e fuggi" nelle isole.
I controlli proseguiranno per tutta l'estate anche per scongiurare possibili "sacche di evasione" del ticket

Quattro vetture elettriche di ultima generazione ai carabinieri di Panarea, Salina, Filicudi e Stromboli

Il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, nell’ambito di un progetto finanziato dall’Unione Europea, d’intesa con il Ministero dell’Ambiente, ha distribuito in tutta Italia 22 vetture elettriche Mitsubishi i-MIEV. Vista la peculiare morfologia delle isole Eolie, 4 di queste vetture sono state assegnate ad alcuni Comandi dell’Arcipelago, in particolare ai Comandi Stazione di Lipari con competenza anche sul posto fisso di Panarea, Santa Marina Salina, Filicudi e Stromboli. Le vetture Mitsubishi i-MIEV, di ultimissima generazione, sono completamente elettriche e quindi a impatto ambientale zero. 
Si ricaricano completamente in 7 ore collegandole a una comune presa elettrica. Hanno un’autonomia di circa 140 Km e nonostante utilizzino un motore elettrico hanno una brillante ripresa e possono raggiungere i 130 Km/h. 
I veicoli, dotati di tutti i confort e di tutte le dotazioni di una normale autovettura di servizio dei Carabinieri, sono assolutamente silenziose e risultano perfette nel contesto Eoliano dove si cerca di favorire un basso impatto di inquinamento sia ambientale che sonoro. 
La scelta di queste vetture elettriche, il loro impiego in un contesto di grande visibilità come l’arcipelago delle Eolie, si inquadra in un più ampio progetto dell’Arma dei Carabinieri, finalizzato all’eco-sostenibilità attraverso l’adozione di tecnologie innovative.

Messina. Incontro culturale dal tema : Alimentazione e tumori: prevenzione e modelli di pensiero salutari

 Si è svolto a Messina un interessante incontro/confronto su “Alimentazione e tumori” moderato dall’avv. Silvana Paratore al quale ha partecipato il prof. Marcello Aragona aggregato di Oncologia Medica e Responsabile Ambulatorio di Psiconcologia A.O.U. Messina. Dopo l’intervento dell’avv. Silvana Paratore impegnata in un volontariato sociale, che ha esplicitato come la prevenzione sullo stile di vita e sull’ambiente può contribuire a ridurre notevolmente la possibilità che la malattia neoplasica si manifesti sostenendo come una alimentazione inadeguata è la causa di circa un terzo di tutte le morti per cancro, è intervenuto il prof. Aragona che ha confermato come circa il 50% dei tumori può essere prevenuto modificando gli stili di vita a rischio (alimentazione, fumo, attività motoria). L’incidenza di tumori nel mondo è strettamente correlata alle condizioni socio-sanitarie ed al benessere economico. Mantenere il peso ideale, praticare attività fisica, consumare molta frutta e verdura, limitare alcool e quantità eccessive di carne rossa processata rappresentano gli strumenti per la lotta contro il cancro. Tuttavia, nonostante le campagne di prevenzione, molti non riescono a cambiare gli stili di vita a rischio perché sono comportamenti automatici molto profondi, strutturati nel tempo, per soddisfare in modo incongruo, bisogni non riconosciuti, associati a specifici modelli di pensiero ed espressioni emozionali. Occorre, ha sostenuto il prof. Aragona dedicare risorse all’insegnamento di stili di vita salutari per migliorare la qualità della vita odierna. Occorre innanzitutto ridurre il più possibile il fumo di tabacco che rappresenta uno dei principali fattori di rischio di morte precoce per l’insorgenza di numerose patologie degenerative e neoplastiche. Alla domanda dell’avv. Paratore sul perché moltissime persone non conoscono o non partecipano ai programmi di prevenzione, oppure hanno enormi difficoltà a modificare le abitudini a rischio, il prof. Aragona ha risposto che a volte si sentono vivi e si accontentano dell’effimero beneficio immediato che ne ottengono. Possiamo dire, ha aggiunto che all’interno dello stesso individuo possono coesistere: comportamenti, motivazioni, istinti, emozioni orientati alla salute, insieme a comportamenti, emozioni e motivazioni, prevalentemente inconsci ed eterocentrati, orientati alla sofferenza ed alla malattia. Il rapporto con il cibo ha precisato l’avv. Paratore è un rapporto complesso e complicato perché nel relazionarsi al cibo entrano in gioco tante variabili, affettive, cognitive, sociali, culturali. Laddove i rimedi tradizionali falliscono, un'altra via, ha continuato il prof. Aragona può essere percorsa: quella della spiritualità che è utile considerare come un'esperienza di unità, che nel cervello si esprime attraverso  l'attivazione contemporanea di dozzine di aree cerebrali connesse con la percezione, la cognizione, le emozioni. Il percorso di salute quindi prevede di partire dal sintomo per esplorare nei vari livelli di coscienza le radici dello stile di vita, recuperarlo dall’inconscio e reintegrarlo nella coscienza ordinaria (psicosintesi) per la relativa soddisfazione congruente e l’espressione delle qualità potenziali represse. Chiave di questi interventi sono i percorsi di consapevolezza che partono dalla amplificazione delle percezioni sensoriali, dalla percezione di Sé e della propria posizione nel mondo, dai significati che vi si attribuiscono anche in ambito spirituale. A conclusione dell’incontro l’avv. Paratore ha sostenuto come ben si comprende come sia assolutamente necessario incentivare la prevenzione, perché ciò vuol dire ridurre drasticamente il numero di persone che si ammalano di cancro, e migliorare notevolmente la qualità della vita, attraverso lo sperimentare di modelli di pensiero salutari fatti di emozioni positive quali es. gioia, felicità, beatitudine.
Nella foto: avv. Silvana Paratore e prof. Marcello Aragona Responsabile Ambulatorio di Psiconcologia A.O.U. Messina.

Realizzazione di 33 appartamenti a Canneto. In attesa di ricevere una "compiuta risposta" il consigliere Lo Cascio torna a scrivere al sindaco di Lipari

 Al Signor Sindaco
del Comune di Lipari
Lettera aperta sulle risposte a una mia precedente interrogazione.

 Gentile Signor Sindaco,
 il 9 maggio c.a. Le ho inoltrato un’interrogazione relativa alla concessione edilizia e altri atti autorizzativi del progetto per la realizzazione di 33 appartamenti in località Canneto.
 Il 7 giugno ho ricevuto una Sua missiva dove venivo informato che l’incarico di fornirmi “compiuta risposta” era stato assegnato al responsabile dell’area urbanistica, geometra Spartà.
Nei giorni scorsi, tuttavia, ho ricevuto da questi un’ulteriore comunicazione, nella quale mi si informa che tale incarico è stato assegnato al geometra Calenda, tecnico presso il medesimo Ufficio.
Nel dubbio di poter ricevere una eventuale, nuova lettera con un nuovo nominativo al quale rivolgermi, desidero farLe una semplice domanda: se la normativa vigente stabilisce che è il capo dell’Amministrazione a dover rispondere al consigliere interrogante, perché questa profusione di lettere, che aggravano la già corposa mole di lavoro dell’ufficio protocollo? Non sarebbe più semplice che Lei, assunte le informazioni da me richieste, me le comunicasse con una risposta scritta, oppure con una risposta verbale in occasione del primo consiglio comunale utile, come previsto peraltro dal Regolamento consiliare?
Approfitto dell’occasione per ribadirLe le richieste avanzate con l’interrogazione del 9 maggio c.a.:
 1) se la realizzazione della strada di accesso al complesso sopra citato, così come si evince dalle informazioni apprese a mezzo stampa, risulta effettivamente prevista in area MA1 del Piano Territoriale Paesistico;
 2) in questo caso, considerando che il regolamento del PTP si esprime chiaramente sulla possibilità di realizzare opere di urbanizzazione primaria e secondaria a servizio di abitati esistenti e il fatto che attualmente nell’area che ne beneficerebbe non esistono fabbricati, cosa intendono fare l’Amministrazione comunale e gli uffici comunali competenti, ovvero se ad avviso degli stessi non esistano i presupposti per contestare l’autorizzazione inesplicabilmente concessa dalla Soprintendenza BB.CC.AA.;
 3) se detta strada di accesso si raccorda con l’esistente strada di Culia, e se quest’ultima risulti essere stata regolarmente collaudata e sia effettivamente carrozzabile;
 4) se gli uffici comunali, tra la documentazione pervenuta per ottenere la Concessione edilizia, hanno verificato l’esistenza di eventuali autorizzazioni rilasciate dal Corpo Forestale sia in merito ai lavori di movimento terra che dovrebbero necessariamente essere effettuati, sia al taglio di uno o più individui di leccio, sottolineando come questi ultimi – per età, dimensioni e portamento – rivestono notevole pregio e si configurano pertanto come essenze arboree tutelate ai sensi della normativa esistente, anche in considerazione del fatto che la zona attigua risulta essere denominata “Sutta l’Ilici” (sotto il leccio) e che la loro presenza – probabilmente più cospicua in passato – assume un rilevante significato sotto il profilo toponimico.
 5) infine, la richiesta di avere copia delle autorizzazioni relative all’uso carrabile della strada di Culia, al movimento terra e al taglio di alberi di pregio in possesso degli uffici comunali (queste, peraltro, potevano essere spedite in tempi più brevi delle comunicazioni già citate).
In attesa di ottenere “compiuta risposta”, porgo distinti saluti 
Pietro Lo Cascio (consigliere comunale de La Sinistra)

Previsioni meteo-marine Eolie a cura di Giuseppe La Cava

Dal prossimo week end temperature massime in progressiva crescita con punte che Sabato 5 raggiungeranno i 34 C percepiti. La causa è dell'anticiclone africano che farà affluire aria calda .
I prossimi giorni saranno soleggiati a parte velature o stratificazioni nella giornata di Sabato. Il vento spirerà debolmente dai quadranti settentrionali nelle ore centrali, o a tratti assente nelle ore mattutine e serali. Il mare sarà poco mosso o quasi calmo.L' umidità si farà sentire maggiormente la sera e nelle prime ore mattutine e accentuerà la sensazione di calura.
La temperatura superficiale del mare è di 24 C.
Prestare attenzione a non esporsi al sole senza precauzioni nelle ore centrali della giornata a causa del livello dei raggi U.V. che sarà alto 8-10 . 
Tempo asciutto fino al 9 Luglio, con temperature superiori alla norma del periodo.

"Vele nere", nonostante i proclami, già ammainate dopo un anno? Di Gangi e commissione per il turismo. Lo Cascio interroga

Al Signor Sindaco
del Comune di Lipari

Oggetto: interrogazione consiliare su iniziative relative al settore turistico avviate nel 2013.

 Gentile Signor Sindaco,
 lo scorso anno, con uno sforzo economico e un battage pubblicitario di entità non trascurabile, il Comune di Lipari ha organizzato la manifestazione “Le vele nere”. In alcune interviste rilasciate in tale occasione da Lei e dall’allora assessore Cuccia era stato affermato che non si sarebbe trattato di un evento “estemporaneo”, bensì di un appuntamento fisso da rinnovare annualmente, esprimendo dunque con chiarezza l’intenzione di dare continuità all’iniziativa, anche e soprattutto per le sue implicazioni in termini di visibilità e di appetibilità per il turismo “fuori stagione”.
 Con sorpresa, consultando il calendario delle manifestazioni edito dal Comune per l’anno in corso, non ho tuttavia trovato alcun riferimento alle “vele nere”. Pur comprendendo che, nel frattempo, diversi equilibri siano mutati all’interno della Sua amministrazione, ritengo quanto meno singolare la disinvoltura con la quale in concomitanza di alcune iniziative ci si produca in annunci ricchi di enfasi che, però, finiscono per essere smentiti già l’anno successivo; per tale ragione, desidero conoscere i motivi che hanno portato il Comune di Lipari ad abbandonare l’iniziativa.
Sempre per le ragioni anzidette, desidero conoscere quali risultati si siano concretizzati a seguito dell’incontro tenuto l’11 maggio 2013 presso la sede comunale con il Tour Operator di CAR Italy Gianni Di Gangi, durante la quale l’Amministrazione annunciava la definizione di prodotti turistici rivolti al mercato nord-americano, e per quale motivo non sia stata ancora costituita la Commissione comunale per il turismo annunciata sempre dall’Amministrazione nel corso del medesimo incontro.
 In attesa di un Suo riscontro alla presente interrogazione, porgo distinti saluti
 Pietro Lo Cascio
consigliere comunale de La Sinistra 

giovedì 3 luglio 2014

Saggio-spettacolo della scuola di danza Angels' Dance (Le foto di Francesco Paino - 2° parte)


Si conclude con questa serie la pubblicazione di alcune delle foto di Francesco Paino, relative al saggio spettacolo di Angels' Dance di Lipari. che vi interessano. 
Vi ricordiamo che potrete contattarlo per acquistare le foto del saggio (un numero consistente). Il suo numero di telefono è il  3313445019. 
La pubblicazione delle foto del saggio prosegue domani
Ricordiamo che chi vuole può ancora inviare foto dell'evento (non più di 4 per persona) o sulla casella di posta elettronica s.sarpi@libero.it o con un messaggio privato sulla pagina fb di Salvatore Sarpi
Gli invii si accettano sino a domani

Laurana contro il molo a Vulcano. Danni al mezzo e alla banchina. Incolumi i passeggeri e l'equipaggio

Per cause ancora in corso di accertamento, alle 16 e 20 circa, il traghetto Laurana della ex Siremar,oggi Compagnia delle Isole, durante le operazioni di ormeggio, è andato a sbattere con la parte inferiore della poppa (in prossimità dell'apertura del portellone) contro il molo di Vulcano.
Ovviamente il natante è rimasto danneggiato così come la struttura portuale. Nessun danno, invece, per i passeggeri, i mezzi che si trovavano a bordo e l'equipaggio.
Non sono mancati, comunque, i momenti d'apprensione, specie a terra dove hanno visto il traghetto avvicinarsi ad una velocità insolita alla struttura portuale.
Il mezzo della CDI era partito da Milazzo, e dopo le varie tappe nelle isole dell'arcipelago (Vulcano era la prima), per raggiungere Napoli.
A causare l'incidente, da quanto trapela, potrebbe essere stato il funzionamento non ottimale dell'invertitore.
Il natante, ultimate le operazioni al molo di Vulcano, ha raggiunto Lipari dove ha ricevuto per una cinquantina di minuti la visita degli uomini del Circomare-Guardia Costiera di Lipari.
Alle 18 e 10, ultimato il sopralluogo, considerando le condizioni meteo favorevoli e che l'area interessata all'urto è al di sopra della linea di galleggiamento, è arrivata la decisione che il traghetto potrà proseguire per Napoli.
Qui sarà oggetto delle verifiche del RINA.
Non è la prima volta che un traghetto finisce contro una delle strutture portuali eoliane.