Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 29 maggio 2010

Riaperto a Lipari "Il museo della Memoria". Omaggio a Luigi Bernabò Brea

Stasera è stato riaperto al pubblico a Lipari, all'interno del Castello, “Il Museo della Memoria”.
Si tratta di una raccolta di foto storiche provenienti dall’archivio storico del Museo, ristampate su iniziativa e con il contributo economico del Soroptimist International Club Lipari delle Isole Eolie.
Le foto "raccontano" di 50 anni di scavi archeologici condotti dal Prof. Luigi Bernabò Brea e dalla Dott.ssa Madelaine Cavalier.
Con questa iniziativa si è inteso rendere omaggio alla memoria del professor Luigi Bernabò Brea al quale, tra l'altro, è intestato il museo liparese.
L'iniziativa, così come altre messe in atto dal museo, è stata da noi trattata in questa intervista con il direttore Michele Benfari.

Pallavolo. Per il Meligunis vittoria a tavolino. Varrà la salvezza?

E' giunta questa mattina la notizia ufficiale dalla Federazione: la partita di domani contro la Pol. Sirio è stata vinta a tavolino dalle ragazze liparesi. La squadra infatti ha annunciato di non presentarsi, nonostante il pagamento di una penale. E' terminato quindi così anche il campionato di prima divisione, lungo e purtroppo segnato da due infortuni delle ragazze Martina Costanzo e Giorgia Ristuccia, oltre che dall'abbandono di alcune atlete... Circostanze che hanno influito negativamente...
Adesso si aspettano gli ultimi risultati per "sperare" di ottenere la salvezza.

"L'amministrazione lavora...eccome!". Comunicato della giunta Bruno

COMUNICATO STAMPA
Continua senza sosta alcuna l’azione propulsiva e propositiva dell’Amministrazione Comunale di Lipari per una crescita sempre più sana ed al passo con i tempi del nostro Comune.
Anche questo fine settimana è stato caratterizzato da tutta una serie di iniziative che hanno visto gli Amministratori Eoliani presenti su più fronti.
A Palermo, nel pomeriggio di Giovedì, con una grandissima ed encomiabile regia il Sindaco di Lipari, Mariano Bruno, ha finalmente fatto siglare il Protocollo d’intesa che darà il via al Distretto delle Isole e degli Arcipelaghi di Sicilia e che vedrà proprio il maggior Comune Eoliano Capofila.
Il Distretto Turistico costituirà un processo di sviluppo di marketing territoriale che vedrà uniti nella logica di “fare sistema” soggetti pubblici e privati, coinvolti nell’integrazione sempre più stretta di politiche del turismo e politiche di governo del territorio.
Quasi contemporaneamente a Catania invece si è parlato di P.T.P., Piano Territoriale Paesistico, nel contesto di un incontro che ha tra gli altri visto presenti il Dott. Erbicella ed i Geom. Guarino e Martello consulenti dell’Amministrazione.
Il tutto mentre a Lipari il Vice Sindaco, Giulio China, presso la sede Municipale dava il benvenuto al Console Generale degli Usa, Patrick Truhn, giunto in vacanza nel nostro Capoluogo e con il quale poi faceva un giro dell’isola, ricevendo dal gradito ospite i complimenti per le straordinarie bellezze naturali e per la maniera in cui queste sono mantenute.
La giornata di Venerdì si è aperta con le prime fasi di pettinatura e pulizia dell’arenile di Canneto, da Unci a Calandra, che però si è bruscamente interrotta a causa di una vile segnalazione rimasta anonima, fortunatamente l’inconveniente è stato immediamente chiarito e risolto, l’operazione così potrà continuare sino alla sua ultimazione.
A proposito di pulizia con grande ed immensa soddisfazione, segnaliamo l’inizio di una operazione capillare sul territorio, volta ad eliminare e combattere tutte quelle che sono le discariche abusive da noi cittadini create.
Tra queste aree vi è quella di Quattropani nei pressi del campo sportivo che contrariamente a quanto sostenuto da altri non era così semplice ripulire, ma la tenacia, la costanza e l’amore verso il nostro territorio ha fatto sì che l’Amministrazione Comunale arrivasse ad una felice e serena conclusione, grazie ad una collaborazione con la Provincia Regionale di Messina.
Tutto questo mentre a Pantelleria Sindaco Bruno, Assessori Spinella e Finocchiaro, Consiglieri Casilli e Guarino discutono con le Autorità locali di Distretto turistico, Parco, Ambiente e Gemellaggi.
Contemporaneamente a Lipari è proseguita l’operazione di riqualificazione delle aree di Marina Corta e Sottomonastero, quest’ultima interessata dallo sgombero dalla presenza degli ambulanti, ai quali è stata anche assegnata un’ apposita area di commercio .
Sistemati sedili, rimessi a nuovo muretti, abbellite aiuole, e nei prossimi giorni sarà la volta di nuove tende per ripararsi dal sole, in attesa della ormai prossima stazione marittima, di nuovi contenitori per i rifiuti già impostati per la differenziata, della verniciatura dei pali della luce e di quelli sul ponte e lungo la salita San Giuseppe, della creazione della zona pedonale a Marina Corta e di molto altro ancora.
Ultimati inoltre i lavori di messa in sicurezza e riqulaificazione del pontile degli aliscafi a Vulcano dove è prevista per la serata di Domenica 30 maggio, nella Piazza degli Angeli l’inaugurazione della stessa.
Nelle ultime settimane l’Amministrazione si è resa protagonista dell’organizzazione di una serie d’incontri e dibattiti che hanno visto il coinvolgimento di addetti ai lavori, associazioni di categoria e cittadinanza sulle questioni inerenti Parco, Ospedale e declassamento Museo.
Impegno e determinazione hanno permesso di affrontare e analizzare tutti questi argomenti per il raggiungimento e l’elaborazione di soluzioni vantaggiose per il bene e l’interesse della comunità Eoliana.
Ricordiamo inoltre che la costanza e la caparbietà, che da sempre contraddistinguono il nostro Primo Cittadino, hanno fatto si che si raggiungesse, nelle isole di Lipari e Vulcano, l’importantissimo obiettivo della realizzazione dei dissalatori, dei depuratori e delle strutture di smaltimento delle acque reflue.
Ed ancora i lavori per la messa in sicurezza di Marina Corta …..e scusate se è poco!
Non è nostra intenzione mettere in risalto l’attività amministrativa, ma soltanto evidenziare che sempre più spesso siamo vittime di attacchi gratuiti, finalizzati allo screditamento del nostro operato, con lo scopo unico di trarre da questo esclusivo vantaggio politico.
Se qualcuno è già preoccupato di fare campagna elettorale, noi al contrario, siamo sempre più fermamente convinti di proseguire la nostra azione amministrativa in maniera propositiva, seria serena e competente.
L’Amministrazione Comunale di Lipari

ISA CONTI: CERIMONIA CONCLUSIVA PROGETTO “CONOSCERE E CONOSCERSI”

Giorno 27 Maggio nell’aula magna dell’I.I.S. “Isa Conti E. Vainicher” di Lipari si è svolta una significativa cerimonia che ha concluso tutte le svariate attività che si sono svolte nella realizzazione del progetto Conoscere e Conoscersi: la xenofobia, i pregiudizi e le intolleranze.
I corsisti delle terzi classi, supportati dalla prof.ssa Wilma Codraro, referente alla legalità e al corso, e dai docenti prof.ssa Elvira Casaceli e Prof. Giuseppe Mirabito, hanno presentato un DVD dove le immagini e la musica hanno coinvolto anche emotivamente tutti i presenti ripercorrendo le più significative tappe della lotta alla xenofobia nella storia e nella società. Nell’intendimento di “conoscere” meglio i compagni provenienti da paesi stranieri, le magnifiche immagini del Marocco e della Colombia hanno trasportato i presenti in una dimensione esotica ed accattivante.
Il Dirigente Scolastico, prof.ssa Tommasa BASILE, nel complimentarsi per il valido lavoro svolto, ha consegnato anche alla presenza dei rappresentanti dei genitori, gli attestati ai ragazzi.

Vivere su una piccola isola fa bene. Presentato a Lipari studio nel corso del Congresso siculo-calabro di igiene, medicina preventiva e sanità pubblic

Si nasce di piu', si muore meno ma non si riescono a rispettare i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) soprattutto riguardo interventi urgenti e prevenzione terziaria per malattie croniche come diabete e tumori.
L'organizzazione sanitaria nelle 46 isole minori italiane (divise in 36 comuni di 7 regioni e con solo 8 ospedali) e' stata oggetto di una relazione tenuta dal Vicepresidente della SItI Carlo Signorelli al XI Congresso Siculo-Calabro della Societa' italiana di Igiene, Medicina preventiva e Sanita' pubblica, in corso a Lipari.
Tra le novita' presentate proprio lo studio sull'organizzazione sanitaria nelle isole minori italiane che tra poco saranno prese d'assalto in vista della stagione turistica. L'indagine dimostra come la distribuzione d'eta' nelle piccole isole sia sovrapponibile a quella nazionale, ma la natalita' sia in crescita (9,5 per 1000 contro 9 per 1000 in Italia) mentre la mortalita' sia piu' bassa rispetto a quella nazionale (9,2 contro 10,6). L'efficacia degli interventi sanitari, come dimostrano le esperienze dei "cerchi concentrici" delle isole greche e delle Orcadi (in cui un'isola baricentrica nell'ambito di un arcipelago funziona da capofila), dipende dai sistemi di trasporto e dallo sviluppo delle nuove tecnologie come la telemedicina.
"In Italia siamo ancora arretrati - precisa Signorelli - anche per la dispersione territoriale delle nostre isole minori e solo recentemente il Ministro della Salute, Ferruccio Fazio, ha promesso la rimodulazione dei servizi alla luce dei flussi turistici e migratori e delle nuove tecnologie. La SItI auspica che cio' sottenda allo sviluppo di un piano di interventi mirati che includano anche un'adeguata formazione per gli operatori sanitari impegnati nelle isole minori che operano spesso in condizioni precarie".
Giuseppe Ferrera, gia' ufficiale sanitario dell'Isola di Lipari alla fine degli anni '80 ha quindi sottolineato la peculiarita' degli interventi di prevenzione individuale e ambientale come l'adeguata disponibilita' di risorse idriche e di impianti di depurazione. Strategica e' anche l'organizzazione delle campagne vaccinali con la disponibilita' di attrezzature per la vaccinazione itinerante.

Ci lascia Italo Paino

E' deceduto a Lipari, Italo Paino.
Avrebbe compiuto 70 anni il prossimo 27 di Luglio.
E' stato per circa un trentennio componente del Corpo di polizia municipale di Lipari dove ha ricoperto, con grande impegno e dedizione, diversi ruoli e compiti.
E' stato anche assessore del comune di Lipari.
Alla moglie Lucia, ai figli Roberto e Marcella e ai familiari tutti le più sentite condoglianze di Eolienews.


L'intero Corpo di Polizia Municipale di Lipari partecipa con grande commozione al dolore della signora Lucia, dei figli Roberto e Marcella e dei familiari tutti per la dipartita del caro ITALO

Cristian Ruggiero porge le sue condoglianze alla famiglia Paino, ed in particolare al caro amico Roberto per la scomparsa del padre.

A nome di tutti i componenti dell'ASS.COMM.EOLIE sentite condoglianze alla famiglia Paino. A Roberto, in particolare, caro amico e membro del direttivo, un sincero e commosso pensiero in questo momento di dolore. IL PRESIDENTE LUCA CHIOFALO

Edilizia scolastica a Messina e provincia. C'è anche il "Conti" di Lipari

II Dipartimento di Edilizia scolastica ha concluso, in data 26 maggio, gli adempimenti di legge connessi agli affidamenti dei lavori di manutenzione straordinaria degli edifici scolastici di 2° grado. Questi interventi verranno eseguiti con fondi del bilancio provinciale 2009.
“Gli interventi - comunica l’assessore alle politiche scolastiche Pippo Di Bartolo- sulla base delle priorità individuate in ambito tecnico riguarderanno l’intero contesto provinciale e dettagliatamente: Istituto IPA di Caronia; Liceo scientifico di S.Agata di Militello ; IPA di Capo d'Orlando; ITC di Lipari; ITC di Messina; IPT di Taormina; IPA di Barcellona P.G.; Liceo scientifico di Spadafora e Liceo scientifico . Sono previsti, altresì, interventi per il completamento di alcune aule dell' I.I.S. di Messina, dei locali convitto dell' ITA e per la climatizzazione dell’ITC entrambi di Messina. Tutto ciò naturalmente,in attesa dell’approvazione del nuovo bilancio provinciale che prevede un ulteriore finanziamento di un milione cinquecentoquarantaseimila700 euro con fondi propri e la contrazione di un mutuo di settemilioni settantunomila900 euro, necessari alla messa in sicurezza di tutti gli edifici di competenza.
La Provincia regionale inoltre, si sta impegnando a realizzare nuovi edifici scolastici: spesa prevista sfiora i 100 milioni di euro.
Attesa l’esiguità delle risorse nazionali e regionali, ci si avverrà di finanziamento tramite Leasing finance e sarà data priorità alle opere che permettono l’eliminazione delle sedi in locazione. Prosegue, quindi - conclude l’assessore Di Bartolo – il percorso virtuoso che permetterà l’adeguamento e l’implementazione del patrimonio edilizio delle scuole provinciali, obiettivo fondamentale del presidente on. Nanni Ricevuto”.

venerdì 28 maggio 2010

"Quel sorriso che mi porterò sempre dentro". Da Ginostra, Riccardo Lo Schiavo ricorda Giuseppe Criscillo, lo "zio Pino"

Riceviamo da Riccardo Lo Schiavo e pubblichiamo:
Nella giornata di ieri si è celebrato nella chiesa di S. Pietro a Lipari il funerale del “maestro” Giuseppe Criscillo, per tutti lo “zio Pino”.
La funzione è stata officiata da padre Sardella che nella sua omelia ha ricostruito con passione, sentimento e dovizia di particolari la vita di uomo che è stato certamente esempio di correttezza, onestà ma soprattutto il simbolo di un valore oggi sempre più in crisi: il matrimonio, la vita coniugale, l’amore sponsale.
Proprio per questo motivo quando convolai a nozze non ebbi dubbio alcuno su chi dovesse essere uno dei miei testimoni!
Di quel matrimonio u zù Pinu fu in un certo senso anche artefice: ... era l’estate del 1997, durante una gita in barca alla Sciara del Fuoco conobbi Manuela, una vacanziera milanese sbarcata per caso nella remota e selvaggia Ginostra (allora non c’era ancora neppure l’elettricità!!).
Fu subito amore vero… ma presto le vacanze finirono e arrivò il giorno della partenza. Col cuore in gola ci promettemmo che ci saremmo presto rivisti, ma i chilometri erano davvero tanti. Finché un giorno ebbi un’illuminazione: lo zio Pino, come era solito fare, era seduto sul suo bisuolo col suo mandolino… gli chiesi di avvicinarsi ei di intonare via telefono una serenata, una canzone di passione per il mio amore lontano. Dapprima esitò, poi mi guardò, capì la sincerità della mia richiesta, mi sorrise, e si abbandonò nei suoi impareggiabili virtuosismi.
Quelle note arrivarono dritte al cuore di Manuela che alcune settimane dopo si imbarcò sul traghetto da Napoli e tornò nuovamente a Ginostra per poi restarci per sempre..
Di momenti vissuti con lo zio Pino ho la fortuna di poterne raccontare tanti ma quelli che certamente ricordo con più nostalgia sono le uscite in barca a pesca.
Zio Pino aveva un vecchio conso – una lunga corda con attaccati a distanza regolare una serie di ami. Era una delle sue passioni più vere. Per approntarlo impiegava intere giornate, non certamente perché non avesse assoluta padronanza dell’uso di quell’attrezzo ma semplicemente perché ogni filo, ogni amo, ogni nodo, insomma ogni minimo particolare doveva essere preparato alla perfezione.
Quando decidevamo di “calari u consu” l’appuntamento era al tramonto al “porto Pertuso". Innescavamo con cura i grandi ami - esattamente 200, non uno in più, perché questo è il massimo numero consentito dalla legge - e quindi solcavamo il mare di Ginostra fino a raggiungere la posta prescelta.
Al mattino dopo, all’alba, ma non senza prima avere sorseggiato il suo caffè immancabilmente in compagnia dell’amata Lina, la moglie cui per l’occasione toccava la levataccia, mi bussava alla porta e si ripartiva per salpare il conso.
Erano lunghi momenti di straordinaria intensità che lui quasi rallentava per goderne della maggiore durata: anche quando sentiva i violenti strattoni di un grosso pesce - una murena, un grongo o in qualche caso più fortunato una cernia - che aveva abboccato, non si lasciava prendere dalla frenesia, continuava a tirare quel filo con regolarità ma i suoi occhi ( mentre i miei lacrimano) iniziavano a brillare di una luce di felicità, e sul suo viso gioioso appariva un sorriso che io mi porterò sempre dentro.

"La lunga notte di Lipari". Il plauso e il saluto del Presidente della Repubblica

Questo il testo della lettera inviata dal Presidente della Repubblica al presidente del Centro Studi eoliano in occasione del Convegno "La lunga notte di Lipari":
In occasione del convegno "La Lunga notte di Lipari", esprimo vivo apprezzamento per l'iniziativa che nel riproporre alla riflessione storiografica il fenomeno del "Confine Coatto" in epoca postunitaria, intende approfondire la risposta dello Stato dinnanzi alle nuove istanze di partecipazione politica e di riscatto civile e sociale che hanno scandito, anche drammaticamente, la vita del paese negli ultimi decenni del XIX secolo.
Si tratta di una vicenda che merita di essere analizzata e studiata per comprendere la funzione costrittiva della domiciliazione forzata, quale strumento di repressione del libero pensiero e dei reati d'opinione, in seguito comminato negli anni bui della dittatura a molti esponenti dell'antifascismo.
Il convegno di studio contribuirà a fare luce - in una prospettiva originale e attenta anche a ricostruire la presenza femminile nel movimento anarchico e socialista - sulle contraddizioni di una nazione che solo da pochi decenni aveva conquistato la sua dimensione unitaria e nella quale, tuttavia, continuvano a restare sostanzialmente irrisolte le istanze di emancipazione e di giustizia sociale legate alle difficili condizioni di vita dei contadini e degli operai.
Una nazione che avrebbe poi, negli anni 20, conosciuto l'avvento della dittatura fascista. Nell'augurare pieno successo alle giornate congressuali, rivolgo a Lei, ai promotori, agli illustri relatori e a tutti gli intervenuti un cordiale saluto.
Giorgio Napolitano
Presidente della Repubblica

Giocosport 2010 a Lipari. Viaggio per immagini

Vi proponiamo, dopo il servizio video-fotografico ()un ampio servizio fotografico su Giocosport 2010 tenutosi a Lipari ieri e inerente gli alunni del Comprensivo Lipari1. Le foto sono di Eolienews e di Isabella Libro

PESCA: BUFARDECI, "50 MILIONI DAL FONDO EUROPEO"

Sono state pubblicate le graduatorie dei bandi del Fondo europeo per la Pesca che sbloccano oltre 50 milioni di euro di risorse destinate al rilancio del settore. Oltre 11 milioni di euro verranno assegnati ad altrettanti progetti destinati all'acquacoltura, mentre per il settore trasformazione e commercializzazione, la graduatoria "promuove" 54 iniziative per una spesa complessiva di 40,12 milioni di euro. Le graduatorie sono pubblicate sul sito del dipartimento regionale della Pesca, mentre il decreto avra' efficacia subito dopo il via libera della Corte dei Conti. Nei prossimi giorni verranno pubblicate le graduatorie delle misure per l'ammodernamento delle imbarcazioni e per la portualita' peschereccia. Il dipartimento regionale della Pesca stima di raggiungere una spesa, a carico del Fep, di 90 milioni di euro entro la fine dell'anno, si tratta di circa il 60% del totale delle risorse disponibili, che ammontano a 151 milioni.
"Con questa prima fase del Fep, il fondo europeo per la Pesca - spiega Titti Bufardeci, assessore regionale alle risorse agricole e alimentari - diamo il via libera agli investimenti nel settore.
La programmazione delle risorse comunitarie proseguira' in una logica complessiva, adesso dobbiamo concentrare gli sforzi del prossimo triennio su misure di gestione e di mercato con l'obiettivo di favorire una crescita armonica del settore e certificare entro il 2013 il cento per cento della spesa possibile".

Iniziato sgombero dei ferrosi e delle carcasse d'auto a Quattropani. "Ogni tanto.. perseverando.. qualche battaglia si vince". Nota di Giacomo Biviano

Riceviamo dal consigliere comunale Giacomo Biviano e pubblichiamo:
Oggi è iniziata la rimozione dei materiali ferrosi e delle carcasse d'auto accumulati in un'area della frazione di Quattropani, accanto l'attuale campo di calcio, dope essere giunta, così come anticipatovi qualche settimana fa, l'autorizzazione dell' Ente Provincia.
Sulla questione ero intervenuto con un'interrogazione del 15 settembre 2009, prot. 34705, e successivamente con una nota del 22 gennaio 2010, prot. 2971, nella quale suggerivo al Sindaco di procedere nella maniera più semplice e scontata: Chiedere un'autorizzazione all'Ente Provincia per la rimozione del materiale ferroso e delle carcasse d'auto.
In una succesiva nota del 18/02/2010 il Sindaco scriveva, però, che un eventuale incontro con l'Ente Provincia non avrebbe sortirto alcun effetto in quanto la sola Magistratura avrebbe potuto decidere i tempi e i modi per la pulizia dell'area.
Evidentemente, alla luce della recenti autorizzazioni provinciali, richieste e accolte, e dell'inizio, oggi, dei lavori di rimozione, non era affatto così, essendo l'area non sottoposta a sequestro, così come confermatomi in precedenza dallo stesso Dirigente provinciale, Ing. Celi, e quindi nelle piena disponibilità dell'Ente Provincia.
Era necessario solo che il Comune si decidesse a chiedere una formale autorizzazione per poter procedere allo sgombero e pulizia dell'area.
Cosa fatta, dopo innumerevoli sollecitazioni, dal Dirigente del IV settore circa un mese fa. E come per magia, ma forse proprio magia non è, ma solo umiltà e buona volontà nel risolvere i problemi, è arrivata la tanto auspicata autorizzazione e oggi sono finalmente iniziati i lavori di rimozione che si concluderanno, a detta degli stessi operatori, la prossima settimana.
Spesso le cose semplici, non si sà perchè, ma nel nostro Comune diventano delle vere e proprie imprese.
L'importante è che oggi siano iniziati i tanto auspicati lavori di sgombero, in quanto, da quasi un anno, l'area di Castellaro era stata trasformata in una vera e propria discarica. Finalmente quella zona riacquisterà il giusto e meritato decoro.....Ogni tanto, perseverando, qualche battaglia si vince.......
Giacomo Biviano
Consigliere Comunale PD

Aperto il convegno "La lunga notte di Lipari". Le immagini della mostra fotografica e le interviste ai dottori La Greca e Benfari

Si è aperto stamani a Lipari il convegno promosso dal Centro Studi Eoliano dal titolo "La lunga notte di Lipari. Anarchici e socialisti al confino coatto".
La prima parte è stata incentrata sui saluti, sull' inaugurazione della mostra fotografica sul confino coatto a Lipari. Vi è stata poi l'introduzione al convegno, la presentazione dei singoli interventi e breve biografia dei singoli relatori a cura di Alberto La Volpe, socio onorario del Centro Studi e Presidente del comitato organizzatore.
Nell'ordine vi proponiamo:

1) Le immagini di una fase dei lavori unitamente a quelle della mostra fotografica;





2) L' intervista al dott. Pino La Greca, autore della monografia "La Lunga notte di Lipari;





3) L'intervista al direttore del Museo Archeologico eoliano dott. Michele Benfari. Con questi abbiamo parlato non solo del convegno ma di tutta una serie di iniziative già poste in essere o di prossima attuazione.

Siglato l'accordo per il Distretto delle isole e degli arcipelaghi di Sicilia

Comunicato stampa
Dopo mesi di lavoro e la presentazione in BIT a Milano, è stato finalmente siglato l´accordo che darà il via al Distretto delle Isole e degli Arcipelaghi di Sicilia.
Ieri pomeriggio, a Palermo, presso l´ufficio isole minori, è stato sottoscritto da tutti gli otto sindaci delle isole, il protocollo di intesa che da l´avvio all´espletamento delle fasi procedurali finali necessarie a presentare, entro il 16 di giugno, la candidatura del distretto.
Viene, pertanto, colta quasi in extremis l´opportunità - creata attraverso una deroga contenuta nell´ambito dei criteri e delle modalità per la presentazione dei distretti turistici, definite dall´Assessore Strano - di poter creare un unico distretto territoriale delle isole.
Il Distretto delle Isole diventa strumento di sviluppo, attraverso il quale salvaguardare l´identità insulare, esaltandone quelle specificità che rendono questi territori tanto affascinanti quanto fragili e spesso svantaggiati. Da qui, la necessità di promuovere, contestualmente, misure e leggi specifiche in grado di rispondere alle esigenze delle comunità locali microinsulari.
Il Comitato di Proposta del distretto si riunirà martedì, 1 giugno, a Palermo presso la sede dell´URAS Federalberghi Sicilia, per definire le fasi di animazione territoriale e quelle di redazione del piano di sviluppo del distretto.
Christian Del Bono
Presidente Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Presidente Federalberghi Isole Eolie

Turismo. Russi ed austriaci entusiasti delle Eolie

Comunicato stampa
A meno di una settimana dall´educational tour, organizzato in collaborazione con Sviluppo Eolie e dedicato a una selezione (a cura dell´ENIT di Vienna) di giornalisti austriaci, specializzati nella stampa di settore e accompagnati dal Tour Operator Prima Reisen, Federalberghi Isole Eolie torna ad operare sul mercato russo.
Grazie a un educational, promosso dalla Provincia Regionale di Messina sull´intero territorio provinciale e che ha visto alle Eolie l´organizzazione di Federalberghi, 14 TO e 2 giornalisti russi hanno avuto la possibilità di visitare 6 delle sette isole (esclusa soltanto Alicudi visti i soli due giorni a disposizione) dell´arcipelago. La delegazione russa, messa a dura prova da un ricchissimo programma, è rimasta entusiasta dalla complessità dell´offerta turistica eoliana. Nel corso del workshop, tenutosi ieri alla presenza degli albergatori, è stato inoltre possibile dare il via alle fasi di contrattazione che consentiranno di promuovere e commercializzare concretamente il "prodotto" eolie.
Entrambe le delegazioni, austriache e russe, hanno potuto apprezzare una sintesi dei paesaggi e della natura dell´arcipelago: dai fanghi di vulcano ai panorami mozzafiato, dalle degustazioni alle cantine di Salina alle fotografie naturali degli isolotti di Panarea, alle eruzioni dello Stromboli. Per i giornalisti austriaci, il cui programma prevedeva un giorno in più nell´arcipelago, è stata inoltre organizzata una visita guidata al Museo Archeologico Eoliano e un incontro presso il Centro Studi di Lipari per un excursus storico che identificasse una serie di punti di contatto tra le Eolie e i viaggiatori austriaci, con particolare riferimento al lavoro condotto dall´Arciduca Salvatore D´Austria.
Christian Del Bono
Presidente Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Presidente Federalberghi Isole Eolie

giovedì 27 maggio 2010

Il comune di Santa Marina Salina "cerca" 4 bagnini

Si rendo noto che il Comune di Santa Marina Salina ha bandito un concorso per la selezione di n.4 unità di personale - Collaboratore Esecutivo - Cat. B3 - Bagnigno- addette al servizio di vigilanza e salvataggio nelle spiaggie ricadenti nel territorio comunale. La scadenza per presentare le domande di ammissione è fissata improrogabilmente alle ore 11.00 del 21 GIUGNO 2010.
Copia del Bando e della scheda di domanda sono disponibili presso l'Ufficio di Segreteria e L'Ufficio Affari Generali del Comune di Santa Marina Salina, oppure sul sito istituzionale www.comune.santa-marina-salina.me.it alla voce "Bandi e ed esiti di Gare".
Gli interessati, in possesso di regolare brevetto di bagnino, sono invitati a manifestare il proprio interesse presentando la domanda di ammissione presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Santa Marina Salina oppure inoltrando la domanda con lettera raccomandata A/R a mezzo del servizio postale, entro i limite prescritto.
Anche questo può essere un modo per conoscere Salina....
Domenico Arabia
Assessore del Comune di Santa Marina Salina

Giocosport a Lipari. Bel riscontro per l'iniziativa. Il nostro video-fotoservizio

Centinaia di bambini dell'Istituto Comprensivo Lipari 1 si sono "confrontati" in armonia e spensieratezza al Palazzetto dello Sport "Nicola Biviano" nel contesto di Giocosport 2010 e a conclusione di un percorso didattico molto intenso ed efficace grazie anche all'opera del maestro Gaetano Bisazza e di tutti coloro che, a vario titolo, lo hanno collaborato.
Vi proponiamo un ampio servizio video e videofotografico dedicato alla manifestazione.


PROSSIMAMENTE PUBBLICHEREMO IL SOLO SERVIZIO FOTOGRAFICO

Petizione contro l'istituzione/imposizione del Parco nazionale delle Eolie, raccolte 4055 firme. La petizione inoltrata agli organismi competenti

Questa la lettera di accompagnamento della petizione popolare sottoscritta da 4055 cittadini, maggiorenni, residenti nel comune di Lipari, inviata a mezzo raccomandata A/R, al Presidente della Repubblica, al Ministro dell'Ambiente, al Presidente della Regione, all'Assessore Regionale al Territorio e Ambiente, al Presidente della Provincia Regionale di Messina e al Presidente del Consiglio Comunale.
La stessa è stata inviata, per conoscenza, anche al Presidente del Consiglio dei Ministri ed al Sindaco del Comune di Lipari.
Cordiali saluti
D.ssa Rita Villanti (Segretaria "LA VOCE EOLIANA")

LA LETTERA D'ACCOMPAGNAMENTO
L’Associazione “LA VOCE EOLIANA”, libera associazione senza scopo di lucro con sede legale a Lipari (ME) – ISOLE EOLIE, sottopone all’attenzione delle SS.LL. la petizione popolare contro l’istituzione/imposizione del Parco Nazionale delle Isole Eolie, promossa dalla scrivente, mediante la quale i cittadini firmatari, residenti nel Comune di Lipari, hanno manifestato il proprio CONVINTO DISSENSO rispetto all’ipotesi di costituzione del Parco Nazionale delle Isole Eolie. Considerato inoltre che la vigente normativa regionale e statale in materia di Enti Locali riserva alla esclusiva competenza dei Consigli Comunali, le tematiche inerenti la pianificazione territoriale ed urbanistica, attribuendo ai civici consessi, relativamente alle attribuzioni di pertinenza, espressa facoltà di rendere pareri, voglia il Presidente del Consiglio Comunale, Rag. Giuseppe Longo, convocare una seduta straordinaria del Civico Consesso, nella frazione di Pianoconte di Lipari, portando all’esame dello stesso l’allegata petizione ai sensi dell’art. 55 dello Statuto Comunale.
La Voce Eoliana
Libera associazione senza scopo di lucro
Il Presidente
Avv. Angelo Pajno
Si allegano
Testo della petizione popolare;
n. 193 fogli numerati progressivamente, riportanti la dicitura “PETIZIONE POPOLARE CONTRO L’ISTITUZIONE/IMPOSIZIONE DEL PARCO NAZIONALE DELLE ISOLE EOLIE”, contenenti n. 4055 firme.

Lipari. Antenne crescono....come funghi

Continuano a proliferare a Lipari le antenne di telefonia. L'ultima, in ordine di tempo, è apparsa (vedi foto) stamani nelll'area di Balestrieri.
Presumiamo sia in regola con le autorizzazioni ma il posto ci sembra davvero infelice considerando che sorge a poco più di un centinaio di metri in linea d'aria dai campi di calcio e tennis e, in uno spazio ancora più ristretto, da un campetto di calcetto.

Medicina preventiva e sanità pubblica: Rapporto da migliorare. Da oggi a Lipari il congresso siculo-calabro

Si apre oggi a Lipari il XXI Congresso Siculo Calabro di Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica che occuperà le giornate dei congressisti fino al 30 maggio. Il Congresso, considerato per l'interesse che riveste il più importante a livello nazionale dopo il Congresso nazionale e la Conferenza di sanità pubblica, è organizzato dalla Sezione Sicula della SItI Alla cerimonia inaugurale che si svolgerà al Castello nella chiesa dell'Immacolata, Museo Sinopoli, alle 17,30 , è previsto il saluto del rettore dell'Università Franco Tomasello e del sindaco Mariano Bruno. I temi verranno presentati dal presidente nazionale della SItI Franco Blangiardi, dal presidente di SItI Calabria Vincenzo Gaudio e di Sltl Sicilia, Claudio Grillo. Seguiranno due relazioni magistrali del prof. Gaetano Maria Fara dell'Università La Sapienza, e del dott. Vittorio Carreri di Milano, sull'evoluzione della disciplina igienistica nel corso degli ultimi 20 anni sia sotto l'aspetto della didattica e della ricerca, che per quanto riguarda l'organizzazione sanitaria territoriale. Il congresso mira a promuovere le attività di sviluppo e di aggiornamento professionale e culturale, il progresso scientifico e le conoscenze nel campo dell'igiene e in tutte le altre sue possibili articolazioni funzionali, al fine di rendere operante la cooperazione tra il mondo igienistico e gli amministratori pubblici dell'ambito sanitario .Infatti, nelle giornate successive verranno trattati temi della prevenzione di alcune malattie cronico degenerative in relazione alla necessità di attuare screening oncologici nella popolazione, quello dell'igiene in ambito ospedaliero ai fini della prevenzione delle infezioni nosocomiali, quello dei rapporti tra inquinamento ambientale ed effetti sulla salute della collettività. Verranno, inoltre, trattate alcune ipotesi di sviluppo e di promozione di nuovi vaccini e piani vaccinali, in relazione alle mutate condizioni epidemiologiche. E poi ancora si parlerà di prevenzione nella medicina del turismo e dei flussi migratori. Infine, sorveglianza nel campo alimentare che deve avere come obiettivo principale il mantenimento della qualità nell'interesse del cittadino consumatore. Per l'occasione sono stati invitati prestigiosi relatori sia di vari atenei italiani che di organizzazioni territoriali sanitarie , esperti dei vari ambiti di interesse della medicina preventiva, i quali esporranno i risultati delle loro esperienze.
Il magnifico paesaggio che offre l'isola ha rappresentato un forte richiamo per i numerosi congressisti i quali certamente coglieranno l'occasione per abbinare l'interesse scientifico a momenti di puro turismo alla scoperta degli angoli più suggestivi.

A Lipari bambini impegnati in "Giocosport"

I bambini della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo “Lipari1”, oggi 27 maggio 2010 si stanno cimentando in percorsi vari che li vede gareggiare tra loro, a conclusione del progetto “Sport a Scuola” realizzato in collaborazione con la Federazione “FIJLKAM” e dell’esperto tecnico G. Bisazza, nel palazzetto N. Biviano.
Questa esperienza nella quale il gioco motorio consentirà ai nostri bambini di sperimentare le proprie capacità e abilità, ci portano a riflettere sull’importanza di una disciplina nella quale il movimento e il corpo offrono significative opportunità di sviluppare l’autostima, la cooperazione, l’altruismo… Tutti sappiamo che i bambini stanno velocemente cambiando le loro abitudini motorie o forse è meglio affermare che si stanno disabituando all’attività motoria. Televisione, computer, videogiochi sono giganti duri con cui confrontarsi e risultare vincenti. Il bambino non gioca più in cortile, in piazza, sui campetti improvvisati etc…, il modo di vivere e costruire la nostra società propone sempre più situazioni che vanno a cozzare con il mondo del bambino, dimenticandosi spesso di creare opportunità e spazi a misura dello stesso. Al di fuori della scuola, molti bambini non praticano nessuna attività motoria-sportiva, mentre gli altri sono impegnati, mediamente per due o tre ore settimanali, sicuramente non sufficienti per favorire una buona maturazione psico-fisica, se non supportata da una buona attività motoria in cortili, campetti improvvisati etc. con libertà di giocare, creare, scoprire, sperimentando momenti motori nuovi. Cosa fare per ricreare quei momenti di palestra spontanea e fantasiosa che la vita dei nostri giorni sempre lentamente ma inesorabilmente, cancellare?
Questo compito non può che spettare alla scuola che deve saper cogliere tempi e luoghi in cui l’attività motoria e sportiva possa essere praticata e diventare una risorsa per la crescita e lo sviluppo umano e sociale dei nostri piccoli.
Ins. Carmen Speziale

ALISCAFI & PARTENZE di Aldo Natoli

(Aldo Natoli) Come spesso accade il Giuntabus arriva al Terminal di Milazzo in coincidenza con la partenza degli aliscafi. Così è avvenuto ieri per la partenza dell’Ustica Lines delle ore 18. Essendo giunto all’imbarco tra i primi ho chiesto al marinaio in servizio per il ritiro dei biglietti, tra l’altro nativo e residente a Lipari, di attendere qualche minuto dal momento che vi erano ancora parecchie persone in biglietteria. Ma questi imperterrito, nonostante il gesticolare dei passeggeri in arrivo, ha dato l’ordine agli ormeggiatori di staccare la passerella. Mi sono nuovamente avvicinato facendo presente che spesso siamo costretti a subire ritardi, anche notevoli, da parte degli aliscafi, quindi qualche minuto di attesa non avrebbe procurato alcun danno. Ma la risposta è stata lapidaria: “quando siamo in orario dobbiamo mollare”. Naturalmente la mia protesta è servita ad ottenere qualche manciata di minuti per far giungere tutti i malcapitati compaesani. Poiché queste sceneggiate si verificano quasi tutti i giorni ottenere da parte delle Società di Navigazioni una disposizione che i Comandati per lasciare gli ormeggi debbono attendere il via dalla varie agenzie sarebbe sicuramente molto sensato e quindi di difficile concessione. Ma chiedere al Sindaco di Lipari di sollecitare l’Amministrazione Comunale di Milazzo a ripristinare la sosta del bus dinanzi l’ingresso al molo per evitare ai passeggeri, spesso con bagagli e bambini, la corsa, dal Terminal, abbastanza distante, alle agenzie e poi alla banchina di partenza, in mezzo all’intenso traffico veicolare, mi sembra che sia ben poca cosa. Speriamo che almeno in questo ottenga una risposta

Comunicazione

La direzione della "Fiera delle Eolie" informa tutte le ragazze che prenderanno parte alla sfilata degli abiti da sposa, prevista per il 1° giugno, che le prove dell'abito si terrano nei giorni 30 e 31 maggio nei locali della Fiera presso il Megaparcheggio di Lipari.
In attesa dell'edizione di quest'anno vi proponiamo le immagini (in due video) della sfilata del 2009


Bimbo folgorato a Vulcano. Nonno patteggia. Epilogo giudiziario per il tragico decesso del piccolo Vittorio

(Gazzetta del sud) Ha avuto un epilogo giudiziario la tragica morte di un bimbo, Vittorio Vento di appena 8 anni, folgorato nel pomeriggio del 7 agosto del 2008 da una scarica elettrica sprigionatasi nell'abitazione dei nonni materni, in località Gelso di Vulcano. Per quel tragico incidente domestico ieri il nonno, proprietario del fabbricato, ha dovuto patteggiare la pena di 8 mesi di reclusione (pena sospesa e non menzione) perché l'impianto elettrico dal quale si è sprigionata la scarica mortale non sarebbe risultato conforme alle norme di sicurezza. L'imputato, che oltre al dolore ha dovuto patire un calvario giudiziario, è stato difeso dall'avv. Tommaso Calderone.
Il bimbo da qualche giorno si trovava a Vulcano per trascorrere le vacanze d'agosto nella casetta dei nonni. Il bimbo e il resto della famiglia erano in attesa del papà che era rimasto a Milazzo al lavoro. La tragedia ha purtroppo interrotto l'attesa. Infatti intorno alle 14 di quel tragico 7 agosto di due anni fa, il piccolo Vittorio, dopo aver pranzato stava giocando per casa quando avrebbe cercato di mettere sotto carica forse un telefonino. Qualcosa non ha funzionato e il piccolo molto probabilmente sarà venuto a contatto con la corrente elettrica. Il bimbo per giunta si trovava a piedi scalzi tanto che la scarica elettrica lo avrebbe fatto spostare di qualche metro. L'immediato intervento della mamma non è servito a nulla.
Il bambino è stato trasportato alla Guardia medica di Vulcano porto. I sanitari di turno del presidio, pur di fronte alle disperate condizioni, hanno tentato l'impossibile. (l.o.)

Tirrenia. Il gioco delle tre carte su Siremar

(Da Osservatorio Sicilia) La questione Siremar è tutt’altro che conclusa ed è difficile prevedere come andrà a finire. Nel frattempo però, sembra che qualcuno, Tirrenia, stia cominciando a giocare la sua partita e sta attuando la politica della mobilità del personale navigante verso Siremar.
Ciò malgrado siano due Società con personalità giuridiche distinte, in cui si applicano C.C.N.L. diversi per cui mobilità non è applicabile.
Gli accordi sulla mobilità, infatti, sono inseriti nei singoli C.C.N.L. e recitano …. Il C.C.N.L. per equipaggi Siremar si applica a Caremar, Saremar e Toremar ma non si applica a Tirrenia. Esiste solo l’accordo 21 febbraio 2006 che prevede mobilità di personale Tirrenia in lista stagionale, ovvero meno che precari, verso le Società di navigazione c.d. Regionali.
Chiaramente Tirrenia che si trova con una eccedenza consistente tra il personale amministrativo e marittimo alberghiero o di camera, e non si capisce perché abbia effettuato nel tempo tali assunzioni, da una propria interpretazione alla materia che regolamenta la mobilità e fa imbarcare il proprio personale marittimo in Siremar, unica Società di Navigazione di cui a tutt’oggi ne detiene il pacchetto azionario. Ancora più grave è l’operato di utilizzo in Siremar di Comandanti e Direttori di Macchina poiché Tirrenia in dette qualifiche ha una deficienza, rispettivamente, di cinque e diciannove unità. Assurdo ma vero !
Avviene così che si svuota la cambusa Tirrenia si trasferisce parte del personale verso Siremar, in netto contrasto con gli accordi sindacali e contro ogni logica aziendale, fa funzionare nelle qualifiche superiori per coprire i vuoti di chi è in mobilità presso Siremar e, in coda, si aprono le possibilità di impiego di personale avventizio napoletano a scapito dei siciliani che si vedono “conquistare” dai colleghi napoletani.
E’ chiaro che questo è un giuoco politico e che i “trasferiti” in mobilità, sono anche loro “vittime” sacrificali, ma il silenzio che si sta manifestando da parte di certa politica siciliana su questa operazione Tirrenia appare indecente.
Siremar ha propri dipendenti che dal lontano 1995 svolge compiti di Comandante e Direttore di macchina sin dal lontano 1995 e quindi è autosufficiente per la propria operatività.
E’ la logica del travaso da Tirrenia fatta propria da Siremar che non le permette di fare le promozioni e soggiacere agli onorari dei propri patrocinanti ? Forse perché a pagarli, in definitiva, sarà il povero ed ignaro cittadino con le proprie tasse e non la dirigenza aziendale ? E i poveri precari Siciliani che finiscono con il trovare il lavoro che da anni avevano avuto da Siremar ?
Le occasioni di lavoro devono rimanere a disposizione del territorio che li genera e non altrove attraverso il “dirottare” personale da altre compagnie che peraltro hanno deficienze di organico in alcune delle qualifiche interessate.
Fin quando durerà il silenzio a questa operazione ?

Filicudi. Tornate nei fondali di Capo Graziano le cinque anfore sottratte ai tombaroli

(Gazzetta del sud- Peppe Paino) Sono state riposizionate ieri mattina, dai sub della Soprintendenza del mare di Palermo, Salvo Emma e Pietro Selvaggio, nei fondali di Capo Graziano le cinque anfore romane del I secolo d.c. salvate l'anno scorso dal sicuro trafugamento. Erano state preventivamente sequestrate e , quindi, prelevate dai Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale della Sicilia, unitamente a quelli del Comando Provinciale e del Nucleo Subacquei di Messina, dopo segnalazioni su un'attività di scavo subacqueo clandestino nella zona. Le anfore erano state prelevate dai tombaroli dal "Roghi", uno dei relitti naufragati nella secca e portate in un punto meno profondo, nascoste in un anfratto e pronte per essere trasportate fuori dall'isola, verso il vasto quanto florido mercato nero internazionale dei reperti archeologici marini. Dopo quasi un anno, su disposizione del soprintendente Sebastiano Tusa sono tornate al loro posto, ad una quarantina di metri nel blu dei fondali dell'area, alla vigilia di un'altra stagione estiva che vedrà, come da due anni a questa parte, il percorso archeologico subacqueo di Capo Graziano tra le attrattive principali dei turisti, in particolare, ovviamente, di chi intende conoscere i tesori sommersi delle Eolie e che saranno guidati sui siti dai diving autorizzati.

EOLIE & RANDAGISMO (di Dimitri Greco)

Dimitri Greco* La legge regionale 3 luglio 2003 n° 15, Istituzione dell'anagrafe canina e norme per la tutela degli animali da affezione e la prevenzione del randagismo art. 11 comma 2 afferma che i comuni, singoli o associati e le province regionali, provvedono al risanamento dei canili comunali esistenti, costruiscono rifugi sanitari pubblici, secondo le modalità ed i criteri stabiliti dall'articolo 12 e provvedono alla loro gestione.
Su questa base vorrei chiedere all’assessore Rag. Massimo D’Auria, delegato ai servizi socio sanitari, cosa è stato fatto di concreto? Niente. Da diverso tempo il problema del randagismo coinvolge il nostro territorio, l’aumentare degli animali sale di giorno in giorno, mettendo a rischio l’incolumità di ogni singolo cittadino.
Da 3 anni a questa parte, nessuna iniziativa è stata portata avanti dalle istituzioni, perseverando nel menefreghismo più totale nel prendere decisioni concrete.
Spero che in tempi celeri la situazione venga definitivamente risolta per un migliore risultato di “civiltà”, perche non si può continuare a sottovalutare problematiche del genere senza prenderle neanche in considerazione.
*Cittadino Attivo

mercoledì 26 maggio 2010

Sul sito del comune le manifestazioni svolte e da svolgere. Il comunicato dell'assessore Ferlazzo

Alla pagina manifestazioni del sito del Comune di Lipari (http://www.comunelipari.it/) - informa l'assessore Ivan Ferlazzo- è stato pubblicato l'elenco degli eventi svolti e quello dei prossimi da svolgere, così come da richieste da parte delle Associazioni.
"Ovviamente- continua l'assessore- questo non significa che riusciremo a soddisfare in toto tutto quello che le associazioni ci hanno chiesto, tuttavia quanto pubblicato è ns. intenzione patrocinarlo e, limitatamente alle risorse di bilancio, investire in esse quanto più possibile.
Il calendario delle manifestazioni non è definitivo, anzi, è ovviamente dinamico, e verrà aggiornato dal sottoscritto man mano che mi comunicherete eventuali novità sugli eventi in programma e se ce ne saranno di nuovi.
Abbiamo inoltre pensato- conclude l'assessore- di divulgare a livello locale le iniziative, oltra che coi soliti manifesti, anche con un quindicinale contenente alcune info utili pe i turisti, oltre che l'elenco aggiornato delle manifestazioni".
L'assessore Ferlazzo, infine, comunica di restare a disposizione delle associazioni per qualsiasi richiesta di chiarimenti.

Notizie di volo libero dall'Alto Adige, Lombardia e Sicilia

Il Campionato Italiano deltaplani 2010 si terrà a Falzes (Bolzano) dal 19 al 27 giugno, organizzato dalla associazione DFC Pfalzen, con la Val Pusteria come splendida cornice.
L'uomo da battere sarà l'azzurro Alex Ploner, attuale detentore del titolo italiano e campione mondiale in carica dopo la vittoria dello scorso anno in Francia.
I decolli avverranno dal Plan de Corones a 2260 metri. Con buone condizionimeteo si potrà volare in mezzo alle Dolomiti, toccando verso est le Tre Cime di Lavaredo, a sud la Marmolada o Cortina d'Ampezzo, a nord Vipiteno, prima di toccare terra a Falzes (997 metri) all'atterraggio ufficiale della manifestazione. Infatti, sfruttando le correnti d'aria ascensionali, in deltaplano è possibile percorrere decine di chilometri, nel caso potrebbero superare i 150.
A Suello (Lecco) il Club Scurbatt, che in dialetto significa corvo,organizzerà nei giorni 26 e 27 giugno She Fly, Raduno Nazionale Donne Parapendiste d'Italia. Il tutto si svolgerà in uno dei più rinomati edapprezzati siti di volo italiani, quello del Monte Cornizzolo.
L'iniziativa ha il dichiarato obiettivo di raggruppare il maggior numero di donne che condividono la passione per il volo in parapendio, un piccolo, ma neppure troppo, universo destinato ad ingrandirsi in uno sport prevalentemente maschile.
Il programma prevede una gara di precisione in atterraggio, momenti di festa con rinfreschi e premiazioni, voli in biposto per chi vuole provare l'emozione del parapendio ed avvicinarsi a questa fantastica attività,tavole rotonde e momenti di riflessione sul volo femminile, animati da molti ospiti fra i quali Laura Mancuso della fondazione Angelo D'Arrigo, autrice del recente libro "In volo senza confini".
A proposito di Angelo d'Arrigo, nel comune di Letojanni (Messina) lo scorso23 maggio una piazza è stata dedicata al celebre pilota di volo libero,scomparso nel maggio del 2006, presente la moglie Laura Mancuso che oggi anima la fondazione a lui dedicata.
Non una mera commemorazione, ma una grande festa con volo di ultraleggeri, parapendio e paracadute, fra spettacoli di giocolieri, trapezisti e la partecipazione di Enrico Patuzzi, campione italiano di acrobazia inparapendio.
Forte era il legame di D'Arrigo con questa terra: a Letojanni aveva fondatola sua scuola di volo, facendo della cittadina un punto di riferimento per tutti gli appassionati di parapendio e deltaplano.
Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero http://wpop12.libero.it/cgi-bin/vlink.cgi?Id=JELVeSA5mDqvau89DKnYp3Oh%2BwZ3SbbrSBXIDoSUC%2Bw2wNRiSCin5yyJRGVKzDX2&Link=http%3A//www.fivl.it - 335 5852431 - skype: gustavo.vitali - vitali.stampa(AT) fivl.it

Accesso all'ufficio di collocamento di Lipari ancora "vietato". Gli impiegati si "attrezzano"

Accesso all'ufficio di collocamento (centro per l'impiego) ancora off limits alle ore 16 e 30. Così come da noi già riportato ( http://eolienews.blogspot.com/2010/05/lipari-oggi-ufficio-di-collocamento.html) l'accesso alla rampa è chiuso da una catena.
Visto il "divieto" gli impiegati dell'ufficio, dopo aver contattato inutilmente gli organismi preposti, hanno pensato bene di apporre una evidente cartellonistica (vedi foto).
Per la cronaca l'orario di apertura al pubblico dell'ufficio è dalle 15 alle 17,30




Lipari. Oggi ufficio di collocamento aperto di pomeriggio ma l'area di accesso è di fatto "chiusa con la catena"

Ufficio collocamento vietato questo pomeriggio (almeno sino a questo momento) ai cittadini che intendessero avvalersi dell'apertura pomeridiana di questo presidio.
L'accesso all'area, infatti, è interdetto da una catena posizionata all'ingresso della rampa che porta all'ufficio.
Catena fatta installare dall'amministrazione per evitare che l'area (di mattina destinata alla vendita del pesce e dei prodotti agricoli) venga occupata abusivamente o diventi un ricovero notturno.
Soltanto che non si è pensato a chi usufruisce dell'ufficio collocamento durante i giorni di apertura al pubblico nelle ore pomeridiane.
Gli impiegati, dall'alto delle loro capacità fisiche, da quel che ci risulta, hanno scavalcato la catena. Qualche cittadino, meno agile, e non in grado di passare sopra o sotto la catena è rimasto "al palo"

Lipari. Franco Giunta riconfermato presidente del Comitato Festeggiamenti per Maria SS.MA di Porto Salvo

Fervono i preparativi per i festeggiamenti a Marina Lunga di Lipari in onore di Maria SS.MA di Porto Salvo che quest'anno si terranno dal 15 al 18 Luglio.
Dopo il proficuo lavoro svolto lo scorso anno a capo del Comitato dei Festeggiamenti è stato riconfermato il sig. Franco Giunta (nella foto).
Del Comitato fanno inoltre parte: Giuseppe Villari (cassiere), Bartolo Basile (commissario) e i componenti-soci Bartolo Russo (questi condurrà l'imbarcazione sulla quale prenderà posto la Madonna durante la processione in mare), Antonino Mirabito, Rita La Macchia, Giorgio Basile. Ottavia Parisi, Melinda Biviano e Concetta Ziino.
Il presidente Giunta, attraverso il nostro giornale on line, ringrazia tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dei festeggiamenti del 2009 sia dal punto di vista del contributo economico che dal punto di vista organizzativo.
Nei prossimi giorni inizierà la raccolta dei fondi per arrivare a proporre dei festeggiamenti all'altezza della situazione.

Lipari. Minoranza consiliare chiede convocazione urgente del consiglio comunale sull'ATO

Con primo firmatario Bartolo Lauria i consiglieri comunali di minoranza hanno chiesto al Presidente del Consiglio Comunale di Lipari, Rag. Giuseppe Longo, la convocazione urgente di un consiglio comunale che abbia come oggetto l'ATO.
IL TESTO:
Signor Presidente,
torniamo a parlare dell’argomento ATO ad oltre un anno di distanza mentre ai nostri concittadini sono consegnate le nuove cartelle esattoriali con sostanziosi aumenti della tassa sulla spazzatura.
Le ricordiamo che nella seduta del 6 febbraio 2009 con deliberazione n. 21 il consiglio comunale ha deliberato di:
“Chiedere al Presidente del consiglio comunale di convocare una seduta entro la fine del mese di febbraio 2009, alla presenza del Presidente e dell’amministratore Unico dell’ATO 5 Isole Eolie, per poter affrontare tutte le problematiche relative alla gestione dei rifiuti solidi urbani all’interno del territorio;
di chiedere al Sindaco e all’amministrazione comunale di non aumentare, vista la situazione di crisi, la tassa sui rifiuti solidi urbani per l’anno 2009;
Riteniamo che sull’argomento sia urgentissima una seduta del consiglio alla presenza dell’amministrazione e dei vertici dell’A.T.O., presidente ed amministratore delegato, per poter approfondire e verificare l’attuale situazione. Le ricordiamo infatti, che nel corso dell’ultimo mese, si è parlato più volte della possibilità dell’interruzione del servizio di spezzamento e racconta per problemi di ordine economico-finanziario tra l’amministrazione e l’A.T.O.
Alla luce di tutto quanto sopra detto
La invitiamo
A voler dare immediata attuazione al deliberato del consiglio comunale n. 21 del 6 febbraio 2009 entro e non oltre il termine del 31 maggio p.v., anche in considerazione della prossima discussione sul Bilancio di Previsione dell’anno 2010.
Distinti Saluti.


Gli stessi consiglieri sono tornati a chiedere, sempre al presidente Longo, l'individuazione di un locale idoneo da destinare ai gruppi di minoranza
Signor Presidente
Torniamo a sollecitare un Suo autorevole e tempestivo intervento nei confronti dell’amministrazione perché, preso atto che i consiglieri di minoranza del Comune di Lipari non dispongono di un locale attrezzato all’interno del palazzo municipale ove poter predisporre atti e documenti per le sedute del consiglio comunale, si possa immediatamente individuare un locale idoneo da destinare ai gruppi di minoranza.
Le ricordiamo che la maggioranza del consiglio comunale, diversamente dalla minoranza, usualmente si riunisce nei locali utilizzati dal Sindaco e dalla Giunta, utilizzando le attrezzature e le dotazioni degli uffici comunali per organizzare il proprio lavoro in previsione delle sedute del consiglio comunale, lo stesso dicasi per l’Ufficio del Presidente del Consiglio Comunale.
Riteniamo che che tale stato di cose si configura come una evidente discriminazione nei confronti dei gruppi consiliari di minoranza e che, pertanto, occorre porre in essere tutti gli atti per dare attuazione al principio di parità tra i gruppi consiliari e per la rimozione degli ostacoli che di fatto costituiscono discriminazione diretta o indiretta nei confronti dei gruppi di Minoranza.
Alla luce di tutto quanto sopra detto le rinnoviamo l’invito di volerSi immediatamente attivare, nei confronti dell’amministrazione, per individuare tempestivamente un locale idoneo, dotato della strumentazione indispensabile per il funzionamento dei gruppi (computer e fotocopiatrice) all’interno del Palazzo Municipale da destinare ai gruppi di minoranza del consiglio comunale.
Si resta in attesa di un rapido riscontro e fattivo risultato.

SCUOLA: STRANO, FAVORISCE SETTORE TURISMO LA RIAPERTURA AD OTTOBRE

"Sostengo fortemente la proposta nazionale del Pdl di riapertura ad ottobre delle scuole e chiedo al presidente Raffaele Lombardo e al collega assessore all'Istruzione e Formazione Mario Centorrino che, avvalendosi delle prerogative statutarie, spostino l'apertura delle scuole in Sicilia, gia' dal prossimo anno didattico, almeno al primo ottobre".
Lo ha dichiarato l'assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Nino Strano.
"Questa scelta - ha aggiunto Strano - oltre a godere di grande sostegno tra le famiglie, potra' favorire l'allungamento della stagione turistica con un positivo impatto sull'occupazione in un settore che va sostenuto durante una congiuntura internazionale di crisi. Addirittura io fisserei l'apertura ogni anno al primo lunedi' di ottobre".

Lipari. Incidente sulla Falcone-Borsellino. Traffico bloccato per una quindicina di minuti

Incidente stradale stamattina intorno alle 9 e 15 sulla via Falcone-Borsellino di Lipari, in prossimità della curva posta subito dopo il cimitero.
Si sono scontrati un mezzo pesante (con caratteristiche decisamente superiori a quelle consentite per lo sbarco nell'isola) e una auto-betoniera alla cui guida vi era l'imprenditore Angelino Biviano. Nessuna conseguenza per i conducenti dei mezzi. Danni invece per il mezzo di Biviano praticamente "speronato" dal mezzo pesante che, così come si evince dalle immagini, ha invaso parte della carreggiata opposta.
Al di là della legittimità o meno allo sbarco di questi mezzi pesanti resta la necessità di una maggiore accortezza su strade che sono quelle che sono. Guardando le immagini provate ad immaginare se lo scontro fosse avvenuto con un'automobile.
Il traffico è rimasto bloccato per una quindicina di minuti e sul posto sono intervenuti i vigili urbani per i rilievi del caso e per ripristinare la circolazione.
IL VIDEO:

EOLIE- AUSTRALIA CON LE ISOLE NEL CUORE. AVVIATI 20 ANNI FA GLI INCONTRI CULTURALI CON LE COMUNITA’ EOLIANE (di A. Brundu)

Dalle Eolie partirono in tanti verso le Americhe e l’Australia sin dalla seconda metà dell’Ottocento. Il fenomeno migratorio assunse toni più consistenti all’inizio del 1900 e negli anni ’50,subito dopo la seconda guerra mondiale. Intere famiglie lasciarono la loro case e le loro isole, specialmente verso l’emisfero australe. Migliaia di persone, a bordo delle navi, si recarono in Australia e Nuova Zelanda, dove vivono, oggi, più di 30 mila eoliani (compresi figli e nipoti di prima, seconda e terza generazione).
Qui si sono bene integrati nel tessuto sociale australiano e si sono inseriti in tanti settori della vita pubblica e privata. Diversi isolani hanno ricoperto e ricoprono tutt’ora incarichi di prestigio a livello politico, culturale, religioso,sociale, economico ed imprenditoriale (pesca, agricoltura, edilizia e commercio). In tutti questi anni (ad eccezione dei rapporti epistolari con lettere inviate tramite la posta) si erano persi quasi del tutto i contatti tra gli abitanti dell’arcipelago e gli eoliani d’Australia, la cui terra era lontanissima e difficile da raggiungere. Con l’avvento dei voli aerei intercontinentali le distanze di tempo per la durata del viaggio (30 giorni di navigazione di una volta rispetto alle 24 ore di volo di oggi) sono state ridotte notevolmente e così sono iniziati i viaggi di ritorno (per vacanza) di numerosi isolani verso la terra d’origine (molti dei quali sono ritornati, per la prima volta, dopo 40 o 50 anni che mancavano dalle isole) e, nel contempo, sono stati organizzati viaggi fra le Eolie e l’Australia a partire dal 1990, al fine di attuare un progetto interculturale, sociale e religioso caratterizzato da incontri,convegni,proiezioni di documentari, intrattenimenti musicali ed allestimenti di mostre fotografiche sulle isole Eolie e di stabilire e di rafforzare i legami tra le due comunità. A tal proposito va ricordato il viaggio compiuto, negli anni ’50, dall’allora Vescovo di Lipari Mons. Bernardino Salvatore Re, prima negli Stati Uniti d’America e poi in Australia. A questo viaggio seguirono, dopo tanti anni, le visite di altri due Vescovi : Mons. Salvatore Di Salvo negli anni ’70 e di Mons. Francesco Miccichè (attuale Vescovo di Trapani) nel 1994, oltre alle visite di alcuni sacerdoti eoliani nel decennio 1990-2000 e del Sindaco del Comune di Lipari Michele Giacomantonio nel 1997, durante il quale si svolse il gemellaggio con il Comune di Drummoyne – oggi Canada Bay (sobborgo di Sydney) abitato da numerosi eoliani.
Il mio primo viaggio nel continente australiano (nella qualità di addetto culturale eoliano) risale al mese di aprile del 1990 (20 anni fa), su invito del Premier del Governo australiano John Cain e del Ministro dell’epoca per gli Affari Etnici del Victoria Andrew Mac Cutcheon (su sollecitazione del senatore Nino Randazzo e di Marcello D’Amico, rispettivamente Presidente e Segretario dell’Associazione I.C.A.I.E.- Iniziativa Culturale Australia Isole Eolie), delle Associazioni eoliane d’Australia (I.C.A.I.E., Società Isole Eolie e Comitato Madonna del Terzito di Melbourne ed Associazione Isole Eolie- Confraternita di San Bartolomeo di Sydney) e delle istituzioni ed associazioni italiane come i Consolati Generali d’Italia a Melbourne ed a Sydney, l’Istituto Italiano di Cultura ed il CO.AS.IT.di Melbourne, Australia-Italian Club di Perth ed Italo-Australian Centre di Brisbane, dei Parlamenti degli Stati del Victoria e del New South Wales.
In quella occasione mi venne in mente che sarebbe stata opportuna, per la prima volta, la visita di un Sindaco eoliano tra i connazionali d’Australia e così coinvolsi il primo cittadino del Comune di Malfa del tempo Basilino Sottile in questo viaggio memorabile, anche per il gemellaggio tra il Comune di Malfa e quello di Moorabbin (sobborgo di Melbourne con alta concentrazione di eoliani). Sono rimasti impressi nella mia mente, fra l’altro, i discorsi calorosi di Ross Maniaci (Presidente Onorario dell’Associazione Isole Eolie del New South Wales) a Sydney e dell’artista Marcello D’Amico a Melbourne, dove si sono svolti i primi due incontri comunitari e dove ho allestito (alla Eolian House di Five Dock e nei locali della Società Isole Eolie di Carlton) la mia prima mostra fotografica che aveva per titolo “Vi racconto le isole Eolie”. Alla fine, per una pura casualita’, sia Ross che Marcello, mi hanno donato un boomerang (che conservo entrambi a casa) e tutti e due mi hanno detto: “Questo e’ un regalo prezioso, perche’ ti fara’ ritornare in Australia tante altre volte”. E così è stato.
Infatti sono ritornato nell’ottobre dello stesso anno su invito del Console Italiano di Perth (Western Australia) Vincenzo Schioppa e del Sindaco di Fremantle John Cattalini. E, poi, nel 1992 (con Girolamo Ravesi, Assessore del Comune di Malfa); nel 1997(con Michele Giacomantonio, Sindaco Pro tempore del Comune di Lipari);nel 2005 (con Mons.Giovanni Marra,Arcivescovo Emerito di Messina,Lipari e Santa Lucia del Mela e P.Giuseppe Mirabito, quale parroco di Val di Chiesa e Rettore del Santuario dedicato alla Madonna del Terzito); nel 2006 (con Mariano Bruno,Sindaco attuale del Comune di Lipari) e, quindi, nel 2008, con Massimo Lo Schiavo, attuale Sindaco del Comune di Santa Marina Salina, con il parroco P.Alessandro Lo Nardo e con i componenti della Banda Musicale Isola Verde. E sempre, in tali occasioni,ho allestito delle mostre fotografiche con soggetti diversi e con argomenti specifici. Si è trattato di immagini che “raccontavano”alcuni aspetti (passati e presenti) dell’arcipelago eoliano e della comunità isolana in Australia.La narrazione fotografica comprendeva bellezze naturali e paesaggistiche, tradizioni popolari e feste religiose,usi e consuetudini degli eoliani con le loro attività agricole ed artigianali,il mare,la pesca,le barche,la natura,l’uomo, la gente, i frutti e i colori della terra, i segni del fuoco, i riti, le abitazioni,i luoghi e le immagini dello spirito, che riportano alla preghiera ed alla speranza le comunità che vivono nelle piccole isole, in terre emerse dal mare in modo violento e che, ora, appaiono in tutto il loro fascino e la loro bellezza, fra giornate di tempesta, fra pioggia e mare (ora calmo, ora agitato) e giornate assolate, ritratte dall’ombra dei pergolati e dalle logge colme di foglie verdi e uva da tavola. Temi questi, avvincenti e fascinosi, che esprimono sensazioni e sentimenti di una vita protesa verso la scoperta e la conoscenza del mondo eoliano, attraversato da mutamenti e trasformazioni che hanno modificato e che modificano l’ambiente sociale,umano e culturale delle isole Eolie e dei loro abitanti; ma tuttavia permangono antichi valori tipici ed autentici dell’universo eoliano, che non possono e non devono scomparire. Un esempio lampante di tali valori sono gli eoliani d’Australia, i quali hanno conservato e custodito il senso di accoglienza, di ospitalità e di cordialita’, tipico della cultura originaria. E ancora oggi, forti delle proprie radici umane e cristiane, non hanno dimenticato le abitudini, le consuetudini e i culti devozionali della propria religiosità, portati dalle isole natie e trasmesse alle nuove generazioni. Possono essere orgogliosi e soddisfatti gli isolani che vivono in Australia per i traguardi ed i risultati conseguiti in tutti i campi del tessuto sociale australiano,anche perché hanno plasmato con la loro civiltà, questa giovane terra, impregnandola della storia, della cultura, della religiosità e delle tradizioni eoliane nel rispetto di tutte le altre forme multiculturali presenti nel continente australiano. Mi vengono alla mente le affermazioni di P.Alessandro Lo Nardo(attuale rettore del Santuario della Madonna del Terzito, in Val di Chiesa, nell’isola di Salina), il quale ha detto, nel febbraio del 2008, in occasione del suo viaggio in Australia, che “ogni sguardo di ciascun isolano esprimeva quei valori fondamentali da sempre cari agli eoliani, come l’accoglienza e la famiglia. Gli isolani-ha proseguito P. Alessandro- hanno portato onore al nostro popolo in questo continente costruendovi cultura e ricchezza. La fede ricevuta anche attraverso la devozione all’Apostolo San Bartolomeo (patrono di Lipari e protettore delle sette Isole Eolie) nei momenti di sconforto, di bisogno, di dolore e di sofferenza, specie nel distacco dalla propria patria, li ha sorretti e consolati e gli ha dato forza per ricostruire una vita in questa nuova terra”.
Un ringraziamento particolare va rivolto, quindi, alle comunità eoliane d’Australia per il forte senso d’ospitalità e per la calorosa accoglienza riservata alle delegazioni ed ai gruppi giunti dalle Eolie in questi venti anni e composti da persone(per la maggior parte giovani) desiderose di vivere questa bellissima esperienza in Australia e di incontrare i propri conterranei (parenti e amici), che vivono agli antipodi, molto lontani dall’Italia e dalle isole Eolie come distanza, ma tanto vicini con l’animo e con il cuore.
Antonio Brundu
Foto n.1 Chiesa di Merrick Ville, sobborgo di Sydney. Eoliani durante una celebrazione eucaristica. La chiesa è dedicata a Santa Brigida e gestita dai padri passionisti. Ogni anno per il venerdì santo il Cardinale Pell partecipa alla processione e al rito liturgico.
Foto n.2 Sydney. Mostra fotografica sulle isole Eolie sulla religiosità. Da sinistra: Angela Cannistrà, Padre Alessandro Lo Nardo, Viviana Crisà, Antonio Brundu, Sig.ra Locantro e una coppia di coniugi di Sydney.
Foto n.3 Foto di gruppo a Sydney. Chiesa di San Francesco a Leichhardt (Febbraio 2008). Nella foto la delegazione del comune di Santa Marina Salina, alcuni componenti della Banda Isola Verde di Salina e dell'Associazione Isole Eolie confraternita di San bartolomeo di Sydney.
Foto n.4 La statua della Madonna del Terzito nella Chiesa di Santa Maria Stella del Mare a West Melbourne, molto frequentata dagli eoliani insieme al Santuario di Sant'Antonio ad Hauthurn.
Foto n.5 Sydney. Visita dell'Arcivescovo Giovanni Marra al Cardinale George Pell. Da sinistra: Tony Maniaci, Sergio Costa, Ross Maniaci, Padre Cesare Di Pietro, Arcivescovo Monsignor Marra, Cardinare george Pell, Antonio Brundu, Padre Giuseppe Mirabito Tony La Cava, Fausto Biviano (Sydney 2005).

martedì 25 maggio 2010

Inter Campione d'Europa. Lipari: Una notte di festa (III e ultima parte)

Le foto sono di Carlo Merlino che ringraziamo

Lipari. Per gli ambulanti il porto e l'area limitrofa resta "off limits"

"La linea dell'amministrazione è chiara non sarà più consentito l'ambulantato in centro e nell'area portuale. Per venire incontro alle esigenze di tutti si è individuato, di conseguenza, una parte del parcheggio di via Cappuccini. Se c'è qualcuno che tenterà di fare il furbo si agirà di conseguenza".
Sono stati chiarissimi stamani il sindaco Mariano Bruno e il comandante della polizia municipale Domenico Russo durante l'incontro chiesto, ed ottenuto, da un gruppo di extracomunitari.
A margine della riunione abbiamo appreso che i venditori di pesce, così come i contadini, possono anche usufruire dell'area limitrofa all'ufficio postale.
Momenti di tensione si sono avuti stamattina nell'area limitrofa al porto di Sottomonastero. Situazione, risoltasi anche con l'intervento pacifico e dissuasore della Forestale, ma che potrebbe avere dei risvolti di carattere giudiziario.
Intanto stamani la polizia municipale, come visibile nella foto a destra, ha effettuato tutta una serie di controllo.

Brevi da Lipari

Furto all' ITCG Conti- Quello compiuto ai danni dello studio commerciale del rag. Salvatore Rejtano non è stato l'unico furto compiuto a Lipari la notte scorsa. Durante la stessa notte, presumibilmente, attraverso una finestra rimasta aperta in una delle aule del piano terra, ignoti sono penetrati all'interno dell'ITCG “Conti” di Lipari. Da un cassetto della sala professori avrebbero asportato circa duecento euro.

Io escluso dalla conferenza stampa - Il collega Aldo Natoli scrive al sindaco di Lipari- "Ho appreso che in data odierna- scrive Aldo Natoli- è stata convocata dalla S.S. una conferenza stampa avente per oggetto la situazione economica dell’Ente in riferimento alla tassazione multipla che giunge ai cittadini. Gradirei conoscere il motivo per il quale il sottoscritto non è stato invitato a partecipare dal momento che risulta essere regolarmente iscritto all’Albo dei Giornalisti, nonchè Direttore Responsabile del periodico ARCIPELAGOIN con sede in Lipari. Forse la S.S. ha inteso punire lo scrivente per aver sollevato il problema che sta mettendo in crisi moltissime famiglie ed albergatori? Resto in attesa di un Suo riscontro e Le invio distinti saluti.

Eolie: 7 isole in 7 giorni. A piedi per le Lipari, da Alicudi a Vulcano, passando per Stromboli. E' il titolo di un servizio pubblicato su Libero.it e che ci viene segnalato da
Per visualizzare il servizio cliccare su questo link. http://viaggi.libero.it/il_viaggio/eolie-7-isole-in-7-giorni-sicilia-trekking-mare-ne2253.phtml?ssonc=1967472495

Agevolazioni nell'idrico per le famiglie a basso reddito e con particolari situazioni. Ci sono delle "vie d'uscita". Lo dice il dott. Russo

TARSU E IDRICO. I FUNZIONARI "SPIEGANO" LA DELIBERA DI GIUNTA SULLE ANTICIPAZIONI DEI PAGAMENTI

Anticipazione pagamento TARSU e perchè. "Balzello" idrico. Problemi di liquidità.

Le spiegazioni ai cittadini e i chiarimenti su cosa fare. Il tutto è stato illustrato in una conferenza stampa, tenutasi stamani al comune di Lipari, che abbiamo ripreso in modo integrale.
Alla conferenza erano presenti: il sindaco Mariano Bruno (in apertura), il dott. Francesco Subba, gli assessori Massimo D'Auria e Giulio China, il dott. Domenico Russo e la dottoressa Dal Zotto.
Nel primo filmato vi proponiamo l'intervento introduttivo del sindaco Mariano Bruno e quello del dott. Francesco Subba che parla di TARSU




L'INTERVENTO DEL DOTTOR DOMENICO RUSSO SULL'IDRICO:

CONSIDERAZIONI SUL PARCO DELLE EOLIE di Aldo Natoli

(Aldo Natoli) Una delle motivazioni che dovrebbe convincere i cittadini ad essere favorevoli all’istituzione del Parco delle Isole Eolie è la necessità di tutelare il fragile territorio delle isole, divenuto Patrimonio dell’Umanità, dall’abusivismo edilizio e dagli scempi che continuano ad imperversare. Il Parco delle Eolie, ci è stato detto dal Sindaco Dott. Bruno, dovrebbe essere il fiore all’occhiello per il Ministro dell’Ambiente, On. Stefania Prestigiacomo, nel prossimo comitato scientifico dell’UNESCO. La competenza sul controllo del territorio e l’applicazione delle varie norme, nelle aree comprese dal vincolo passerebbe dal Comune al nuovo Organismo di gestione. Orbene, attualmente le Eolie sono assoggettate a diversi vincoli: Paesistico, SIC e ZPS, Idroforestale, Riserva Naturale, Sismico, ed infine il tanto atteso Piano Regolatore Generale. Si tratta di strumenti che se pienamente applicati possono garantire in modo esemplare la tutela del territorio. Anche perché da quanto ci è stato illustrato dal tecnico esperto dall’Amministrazione Comunale, il Geom. Gianfranco Guarino, le linee di tutela del Parco dovrebbero coincidere con quelle dei vincoli citati. Ma allora perché oggi tutti avvertono la necessità di trasferire ad altra Istituzione la tutela del territorio? La risposta è molto semplice: siamo in presenza del totale fallimento della politica urbanistica posta in essere da questa Amministrazione. Più volte il sottoscritto ha richiamato l’attenzione del Sindaco sulla scarsa organizzazione del Settore che attiene all’Urbanistica; sulla carenza di personale che si protrae da molto tempo e che ha determinato il collasso degli uffici che dovrebbero far vigilare e far rispettare le regole; sulla necessità di dare risposte urgenti alle richieste dei cittadini; sui pericoli del meccanismo “silenzio-assenso”, che avrebbe dovuto rappresentare solo l’eccezionalità e che invece è diventata la regola. Ma anziché riflettere e correre ai ripari magari imponendo ai tecnici di effettuare gli accertamenti sui luoghi entro la scadenza del 30 giorni, la risposta immediata del Sindaco è stata quella di modificare la Determina n° 27 del 2000, per allocare al primo posto dell’o.d.g. della C.E.C. le pratiche assentite scavalcando così quelle ordinarie che aspettano di essere trattate da anni (si parla di circa 1.500 progetti). Una decisione che non contrasta certamente l’abusivismo edilizio. E’ infatti di ieri la notizia apparsa sulla stampa che riporta l’intervento del Presidente della II Commissione Consiliare di Messina, Domenico Guerrera, che attribuisce il “sacco edilizio” della città al meccanismo del “silenzio assenso”. Ma come speso succede, nessuno è profeta in patria

Dissesto sulla provinciale Vulcano Porto- Gelso. Il consigliere Branca scrive a Ricevuto

COMUNICATO STAMPA
Con lettera aperta il consigliere provinciale Massimiliano Branca si è rivolto al Presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, all’Assessore ai lavori pubblici, Pasquale Monea, ed all’ing. Celi del Dipartimento Lavori Pubblici, per denunciare ancora una volta la pericolosa condizione in cui versano alcune strade in proprietà dell’Ente provinciale. Il consigliere fa riferimento all’ennesimo caso di strada dissestata nell’isola di Vulcano, dove a causa di uno smottamento l’arteria di collegamento Vulcano Porto- Gelso presenta da diversi settimane un tratto pericoloso per i cittadini ed i turisti che ormai affollano l’isola. Branca sottolinea che: “Già l’anno scorso la strada era franata esattamente nello stesso punto, tanto che le gabbie di pietre che erano state sistemate in quell’occasione risultano anch'esse franate. Si tratta di uno smottamento del manto stradale molto rischioso poiché potrebbe ampliarsi all'improvviso. Chiedo, pertanto, un intervento immediato, non con soluzioni-tampone ma definitive, sistemando e rinforzando la base stradale onde evitare che l’episodio possa ripetersi”.
Il consigliere provinciale, inoltre, conclude invitando anche l’amministrazione a rendere note le motivazioni che hanno impedito il previsto inizio dei lavori lungo la Litoranea di Ponente Milazzo - Barcellona P.G.; “Nonostante l’aggiudicazione dell’appalto avvenuto ormai da diverso tempo -continua Branca- non si è ancora provveduto a dare esecuzione alle opere di cui invece si auspicava il completamento già prima dell’arrivo dell’ormai prossima stagione estiva”.

Lipari. Furto in pieno centro. Ladri "scalatori" in azione

Furto in pieno centro durante la notte a Lipari. E' accaduto sulla via Garibaldi dove i ladri sono penetrati all'interno dello studio commerciale del rag. Salvatore Rejtano. Dallo studio i ladri hanno asportato un paio di migliaia di euro.
I ladri si sono arrampicati sulla parte terminale della grondaia (dove sono ben visibili le impronte) hanno appoggiato i piedi sul blocco dell'impianto di condizionamento (anche qui vi sono impronte visibili) e dopo aver rotto un vetro della porta-finestra sono penetrati all'interno dell'ufficio. Da quanto abbiamo appreso i ladri o il ladro (dal balcone considerando le dimensioni del vetro rotto dovrebbe essere penetrato un soggetto non molto robusto, tutt'altro) sono andati quasi a colpo sicuro ad aprire i cassetti dove erano contenuti i soldi. Null'altro è stato, infatti, asportato. Così come null'altro è stato rovistato.
Poi, presumibilmente, hanno lasciato lo studio dalla porta principale che da sul limitrofo vicolo. Il ragioniere Rejtano ha, infatti, trovato questa porta non più chiusa a chiave. Cosa che lo stesso professionista aveva fatto la sera precedente al momento di lasciare lo studio

Due interiste d'hoc e il direttore. Il fotomontaggio di Cesare Giuffrè

Riceviamo dall'amico Cesare Giuffrè e pubblichiamo un fotomontaggio che ritrae le interiste d'hoc, Mariella Giardina e Francesca Basile, e il nostro direttore Salvatore Sarpi

lunedì 24 maggio 2010

Lipari: Il consigliere Giuffrè lascia il Movimento per l'Autonomia? Futuro nell'UDC?

Il consigliere comunale Cristian Giuffrè "medita" (per altri avrebbe già deciso) di lasciare il MPA che a Lipari fa riferimento al segretario Salvatore Coppolina.
La notizia circola con insistenza. Così come quella che vorrebbe Giuffrè posizionarsi, per il momento, come indipendente in seno al consiglio comunale di Lipari.
C'è anche chi sostiene che Giuffrè potrebbe, a breve, "transitare" nell'UDC. Ma non ci sono conferme.
Il segretario Coppolina, da noi contattato, ci ha dichiarato di non avere ricevuto alcuna comunicazione ufficiale. Anche se ha lasciato intendere di essere a conoscenza di tali intenzioni.
Intanto ieri a Vulcano si è tenuto un vertice di maggioranza.

Lipari: Il geometra Sabatini eletto presidente della commissione speciale sulla portualità. Vice il capitano Pino Merenda

Si è insediata stamani al comune di Lipari la commissione speciale sulla portualità, istituita dal presidente del consiglio comunale Pino Longo su deliberazione del civico consesso liparese.
Si è proceduto, oltre che all'insediamento, alla nomina, attraverso votazione, del presidente e del vice-presidente.
Presidente è stato eletto il geometra Adolfo Sabatini, vice il capitano Pino Merenda
Della commissione fanno parte Andrea Magazzù, Renzo Russo e Damiano Russo, il geometra Fausto Merlino, il dott. Letterio Finocchiaro.
Magazzù è stato nominato su indicazione del gruppo consiliare "Eolie nel cuore"; Merenda su indicazione dell'UDC; D. Russo su indicazione de "Il Faro"; Merlino su indicazione del MPA; R. Russo su indicazione di Alleanza Nazionale.
Nessuna indicazione era pervenuta da parte dei gruppi di Forza Italia e Nuovo Giorno. In conseguenza della mancata indicazione la nomina (Sabatini e Finocchiaro), come da delibera su richiamata, è stata fatta dal Presidente del consiglio.
Vi proponiamo il filmato della votazione e della nomina di Sabatini e Merenda.


L'intervento del presidente Sabatini:


Nel video che segue vi proponiamo gli interventi del dott. Lelio Finocchiaro che evidenzia lo stato dell'arte per quanto riguarda la messa in sicurezza di Sottomonastero e del comandante Damiano Russo che illustra l'importanza del posizionamento di uno dei cassoni da 22 metri circa a Punta Scaliddi