Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 19 febbraio 2011

Miracula a Fonti " .... L’unico obiettivo da raggiungere è quello di opporsi al sito dove si vuole realizzare questo depuratore....."

Riceviamo e pubblichiamo:
Egregio Consigliere Fonti,
non le nascondo che la sua lettera aperta rivolta a me,semplice cittadina con poche velleità e anche scarsissima esperienza ,a dire il vero quasi nulla , ad assurgersi  da prossima candidata politica,tantomeno a fare da (come mi ha definita?) “capo popolo” , mi ha fatto scatenare una sonora risata.
Non sto qui di certo a spiegarle le varie motivazioni  per le  quali dibatto questa problematica ormai tanto nota alle cronache non solo locali  e anche tra la gente per strada,tanto non sarebbero per Lei interessanti,dato che Lei è ormai intriso nelle sue convinzioni.
Intanto credo proprio che tra me e Lei ci sia una abissale differenza, in quanto Lei parla  sentendosi chiamato in causa in qualità di Consigliere Comunale e io ,invece ,da semplice cittadina alla quale non vanno giù molte cose.
E da semplice cittadina qualche giorno fa mi sono rivolta proprio a tutti i Consiglieri ,come Lei ha potuto leggere e non personalmente  a Lei,  per cercare di capire da quale parte, soprattutto  Voi della mitica maggioranza siete schierati su una determinata questione che è quella riguardante la localizzazione del depuratore di Canneto Dentro.
Di certo oggi da Lei non mi sarei aspettata una simile risposta,la credevo più razionale ; il suo è  quasi un insulto personale che mi porta a credere che la libertà di espressione e  la libertà di pensiero di ogni cittadino che si rispetti, badi bene , e parlo di semplici cittadini, e non  di appartenenti  a schiere politiche in carica al momento , sia semplicemente pura utopia che deve restare confinata  sui libri e sulla costituzione italiana.
Lei ha definito il mio articolo un mix di inesattezze,poco equilibrato ,e di  bassa propaganda politica,ma io onestamente   ricontrollandolo , in nessun punto ho avuto modo di vedere qualcosa che si riferisse a campagne politiche future. Tantomeno però devo rendere conto a Lei di quello che intendo fare per le prossime elezioni e Le assicuro che le energie non mi mancano adesso e non mi mancheranno nemmeno in quel momento.
E poi è davvero  da matti pensare che questa tragica occasione possa venire sfruttata  per una futura e possibile campagna elettorale,quasi come se fosse un trampolino di lancio…lei parla di puro cinismo e qui quella cinica non sono io ,glielo assicuro.
E’ cinismo invece pretendere che la popolazione di Lipari  su cui si abbatterà quest’opera possa rassegnarsi  pazientemente e dialogare, data la grande urgenza  che vi si sta mettendo  nell’iniziare l’opera: semmai il dialogo di cui Lei si fa promotore doveva avvenire prima delle grandi decisioni e non dopo che i buoi sono scappati dal recinto.
Se mi parla di equilibrio e di scrittura corretta di certo ammetto di non essere alla Sua altezza nel modo di pormi  ,non ho il savoir-faire politico,non ho il dono del tergiversare sui discorsi,non ho il dono della diplomazia politica , tantomeno dell’oratoria da piazza, ma sono arrabbiata e delusa,anzi sono proprio una cittadina incazzata, questo sì ed è questo che mi  da la forza di esprimermi,anche nel modo che Lei ritiene scorretto e poco calibrato. Purtroppo sono fatta così ,ho proprio un brutto carattere.
Lei mi accusa di aizzare la violenza fisica e verbale,di fare del terrorismo mediatico e del non rispetto delle istituzioni , ma smettiamola di prenderci in giro e chiamiamo le cose con il loro nome,come è giusto che sia.
Il suo è solo un tentativo di giustificare un modo di governare che ormai non va più a genio a nessuno ,ma non tutti hanno la coscienza e il coraggio di parlare apertamente e  di far valere i propri diritti, e lei così gira la frittata sul piano socio-mediatico,sul fatto di fare solo retorica,sul tentativo di porsi politicamente,mentre qui siamo tutti stanchi di subire le decisioni che vengono prese a nostra insaputa e sulla nostra pelle.
La cosa che forse Le sfugge è che qui l’unico obiettivo da raggiungere è quello di opporsi al sito dove si vuole realizzare questo depuratore della malora, questione che sta affliggendo e preoccupando  non solo me ma anche molti liparesi ,ma forse Lei è troppo preso da se stesso  per accorgersi che la situazione è davvero pesante ormai  e che invece di blaterare cose sconnesse, occorrerebbe l’aiuto di tutti,incluso Lei.
Lei che parla di verità, rispetto, umiltà e che sente di avere queste virtù  cominci ad applicarla nella sua esperienza da politico e inizi a redimere i suoi colleghi consiglieri nell’applicarle a iniziare dal rispetto che si dovrebbe avere per i propri concittadini , non trattandoli solo come serbatoi di voti al momento fatidico.
Il rispetto delle istituzioni non è innato in ogni individuo,ma deve nascere dentro questi quando lo stesso individuo vede rispettati i propri diritti  e qui,dall’inizio di questa storia ,i diritti di ognuno di noi sono stati lesi,calpestati,umiliati, e non mi dica che le cose sono state chiare fin dall’inizio perché Lei sa benissimo che non è così.
Come si fa a giustificare uno scempio del genere in nome della legalità quando quest’ultima lede proprio alcuni principi che riguardano noi cittadini?e il primo che è il diritto alla salute pubblica il quale sarà il primo a essere sacrificato in nome e per conto dell’opera che Lei stesso dice di approvare dove lo mettiamo,a quale posto della classifica ?
Lei continui pure a fare quello che vuole,prosegua il mandato ,nessuno la sta intimorendo ma si ricordi che la gente osserva,ascolta e giudica il  suo operato come anche quello dei suoi colleghi  e se ne ricorderà di certo alle prossime elezioni,quelle in cui presumibilmente potremo incontrarci o scontrarci , e poi  15 mesi passano velocemente.
Chissà, chi vivrà vedrà.
Anna Miracula

Eolie nuovamente isolate. E a Salina si arriva in motoscafo

Eolie nuovamente isolate. Alle 16 da Lipari per Milazzo non è partito il traghetto veloce "Isola di Stromboli" che è rimasto ormeggiato, per via del peggiorare delle condizioni meteomarine, nel porto di Sottomonastero.
La stessa "Isola di Stromboli" in mattinata, contrariamente a quanto annunciato, non ha raggiunto Salina. A trasferire da Lipari a Salina una quindicina di persone cui ha pensato Paolo Bongiorno con il suo scafo.

"Attraverso l'obiettivo". Le foto del lavoro dei ragazzi delle elementari di Lipari (I puntata)

Come anticipato è stata inaugurata stamani, presso la scuola elementare di Lipari centro, la mostra fotografica in bianco e nero rientrante nel progetto "Attraverso l'obiettivo". Una iniziativa che ha visto impegnati, il docente esperto esterno Armando Marino, la docente tutor Anna Luca e gli  Michael Barrano, Lorenzo Bonannella, Federico Buttò, Margherita Cacace, Giovanni Cannistrà, Riccardo Cipriano, Pierluigi D’auria, Andrea de Donno, Gianni de Teresa, Marta Falanga, Francesco Giuliano, Maria Nicoletta Magdalena, Andrea Marturano, Matteo Merlo, Celine Puglisi, Kawtar Sabihi, Mattia Saltalamacchia, Angelo Terranova, Raul Greco.
Avevamo pensato di pubblicare solo alcune delle foto ma, considerando il grande e pregevole lavoro svolto dai ragazzi e da chi li ha supportati, ed essendo in possesso, grazie ad Armando, di tutte le foto facenti parti della mostra, abbiamo deciso di dedicare a questo lavoro una serie di "puntate" all'interno del nostro sito. D'altronde con oltre 50 foto non sarebbe stato "efficace" procedere ad una pubblicazione unitaria. 





Risultato positivo per la Ludica Lipari sul campo dell'OR.SA.

Risultato positivo per la Ludica Lipari impegnata oggi pomeriggio in trasferta sul campo dell'OR.SA. di Barcellona nell'anticipo del campionato di prima categoria.
Sul campo di una diretta concorrente nella lotta per tirarsi fuori dai play-out, Currò e compagni hanno pareggiato per 1 a 1 (primo tempo 0-0).
La rete eoliana, che ha pareggiato i conti con quella messa a segno dai padroni di casa, è stata messa a segno da Pino.
La Ludica, anche in questa gara, ha sprecato almeno tre chiare occasioni da rete

"Attraverso l'obiettivo". I ragazzi delle elementari di Lipari "incontrano" la fotografia.

E' stata inaugurata stamani, presso la scuola elementare di Lipari centro, la mostra fotografica in bianco e nero rientrante nel progetto "Attraverso l'obiettivo".
Presenti, tra gli altri, il dirigente scolastico professor Renato Candia, il docente esperto esterno Armando Marino, la docente tutor Anna Luca, i ragazzi che hanno preso parte al progetto.
La mostra resterà aperta, in modo permanente, nella struttura scolastica facente parte del "Comprensivo Lipari 1".
Si tratta dell'ideale proseguimento della mostra fotografica in bianco e nero "Piccoli flash per una scuola di fotografia" realizzata nello scorso anno scolastico  e facente parte del progetto portato avanti dai ragazzi delle classi IV e V A.
Il lavoro di quest'anno, che come ha ricordato lo stesso Armando Marino ha coinvolto i ragazzi dallo scatto sino allo sviluppo, ha portato gli alunni a contatto con realtà e siti dell'isola immortalati poi nelle foto.
Ma ecco come l'insegnante Carmen Speziale, che come al solito, e come ha ricordato Candia, ha svolto un eccellente lavoro "dietro le quinte", ha voluto illustrare per noi il lavoro svolto:
Sappiamo che una delle competenze indispensabili per la crescita  e lo sviluppo di un PAESE è rafforzato da una forte e diffusa “cultura della creatività”.
La creatività è una capacità complessa, che va costruita, sviluppata, “occorre imparare” a usarla.
La scuola ha anche questo compito:l’arricchimento culturale degli allievi, il loro inserimento attivo e consapevole nel mondo, grazie ad una cultura che allarga gli orizzonti e le percezioni. Partendo da queste premesse non possiamo che apprezzare il progetto “ ATTRAVERSO l’OBIETTIVO” dell’esperto Armando Marino che grazie alla fotografia ha coinvolto i nostri alunni in esperienze nelle quali l’esplorazione, la simbolizzazione, l’espressione e la comunicazione sono state affinate: attraverso il racconto per immagini di luoghi, paesaggi, persone, atmosfere.
La partecipazione convinta ed entusiasta degli alunni coinvolti, i risultati  veramente apprezzabili sono qui davanti ai nostri occhi e non possiamo che goderne assieme.
 L’insegnante Carmen Speziale


IL VIDEO DELL'INTERVENTO DI CANDIA, MARINO E LUCA:






A seguire nel tardo pomeriggio anche alcune delle foto scattate dai ragazzi dei quali pubblicheremo anche i nominativi.

Eolie: Rotto l'isolamento ma a Sottomonastero che problemi!

Sono stati ripristinati, seppure parzialmente, i collegamenti da e per le Eolie. Da Milazzo a Vulcano, e poi a Lipari, è giunto intorno alle 11 e 40 il traghetto veloce "Isola di Stromboli" della Siremar che ha poi proseguito per Salina. Nel pomeriggio percorrerà il percorso inverso.
A Sottomonastero, in un porto che assomiglia sempre più ad un colabrodo, il mezzo ha dovuto trattenere a bordo, per oltre una ventina di minuti, mezzi e passeggeri. Non vi erano, infatti, stante la precarietà della struttura, le condizioni ideali e di sicurezza per lo sbarco. E d'altronde l'autorità marittima non poteva chiudere gli occhi per uno sbarco in  una parte interdetta per via dei noti problemi (non risolti).
C'è voluta tutta l'abilità del comandante dell'Isola di Stromboli e dell'equipaggio per consentire, in forza alla cime, un posizionamento della nave in una situazione che consentisse lo sbarco in condizioni non precarie.
Certo, se oltre al mare e a decisioni che spesso sembrano contrastare con la realtà delle condizioni meteomarine, ci si mettono anche coloro che sono preposti ad un intervento non più rimandabile in ambito portuale, siamo davvero alla frutta. 
Per quanto riguarda i mezzi veloci da Lipari per Vulcano e Milazzo alle 12 e 15 è partito il catamarano della Ustica Lines. Continuano ad essere isolate Stromboli, Ginostra, Panarea, Filicudi e Alicudi

"Cercasi maggioranza". Il consigliere Fonti respinge le accuse della signora Miracula e precisa


Riceviamo dal consigliere comunale Gesuele Fonti e pubblichiamo:
Con riferimento alla nota della Signora Anna Miracula  del giorno 17 febbraio 2011 dal titolo “cercasi maggioranza” il sottoscritto Gesuele Fonti Consigliere Comunale rappresenta quanto segue.
Avrei preferito non replicare alla Signora Miracula, in quanto la nota da Lei diffusa a mezzo stampa non è altro che un mix, poco equilibrato, di inesattezze e di bassa propaganda politica, ma essendo stato chiamato direttamente in causa, in qualità di Consigliere Comunale, non posso esimermi dal fare alcune precisazioni.
 Veda Signora Miracula se si attendeva una risposta, Le posso assicurare che il sottoscritto ha nelle vene SANGUE EOLIANO da almeno cinque generazioni,cosa questa che non tutti possono vantare.
Signora Miracula, il mio impegno per il mio paese è sotto gli occhi di tutti, non sono mai sceso a compromessi con nessuno, ho agito sempre nell’interesse generale e, cosa che forse le sfugge, quando si è reso necessario per difendere il mio paese, non ho esitato a lasciare posizioni di privilegio perché,cosa che Lei ostenta di sapere ma forse non Le è tanto chiara, l’interesse generale deve sempre prevalere su quelli personali o di bottega. Ma siamo sicuri che nella questione della localizzazione del depuratore non ci siano stati interessi di bottega…?
                Nella Sua nota Lei afferma  … omissis “il rispetto per i cittadini di quest’isola, i quali vi hanno votato, aspetto questo troppo spesso accantonato per far posto ad altri interessi”. A quali altri interessi si riferisce? parli pure Signora Miracula, non abbia paura, faccia conoscere a tutti quali sono gli “altri interessi” dei consiglieri, ma non continui con la cultura del sospetto oramai troppo diffusa nel nostro arcipelago.
                Smettiamola col terrorismo mediatico, …omissis “altrimenti fra un paio di mesi convivrete con i vermi in mare” ma si è chiesta come viviamo oggi? Si è chiesta se oggi gli sversamenti in mare rispettano i parametri di cui al D.lgs 152/2006? Si è mai chiesta quali potrebbero essere le conseguenze per l’economia e l’immagine della nostra isola nel caso in cui il predetti parametri non corrispondessero alle previsioni di legge? Si è chiesta per quanti anni, certamente troppi, la gente convive con un impianto posizionato a dieci metri dalle proprie abitazioni? Forse quelli sono cittadini di serie B?
Quando parla …omissis “non parlo solo a nome di Pirrera, Serra, Canneto, ma con tutta l’isola di Lipari” parla forse anche a nome dei cittadini di Marina Lunga, Sotto il Monastero, Balestrieri  e di tutti quelli che transitano nella predetta via?
                Se la può confortare, neanche io sono convinto della scelta di Canneto Dentro e nutro forti riserve ancor di più per l’ubicazione delle vasche di sollevamento di Lipari e Canneto. Ma allo stesso tempo e con la medesima determinazione, ribadisco l’urgenza che si realizzi finalmente un impianto di depurazione moderno e funzionante. Non sono ammissibili ulteriori ritardi, o ancora peggio, che si sospenda l’iter del procedimento!.
Ricordo perfettamente che, nel corso di una riunione convocata dal Sindaco nel 2008, alla presenza di altri Consiglieri,  fra i quali il collega Sabatini, si respinse l’ipotesi di Canneto dentro ed io stesso suggerii una località diversa! Va comunque chiarito alla cittadinanza, una volta per tutte, che lo scarico finale dell’impianto di depurazione non è previsto a Canneto in località Unci, come si tenta di far credere, ma esattamente nel sito dove attualmente si scarica in mare e senza alcuna depurazione, ovvero, fuori Pignataro.
                Lei, non ha mai condiviso l’operato del Commissario, di contro ci propone di dimetterci, scelta questa che porterebbe diritti al commissariamento del Consiglio Comunale. Un altro Commissario che certamente non indugerebbe nella immediata definizione dell’iter, alla luce dell’attuale critica situazione.
                La verità è che oggi nella nostra comunità, con poche lodevoli eccezioni, non esiste più il rispetto per l’individuo, per le istituzioni, per il ruolo che si ricopre e spesso ci si illude pensando che ergersi a capo popolo possa contribuire alla risoluzione dei problemi. Mi viene in mente una frase che mi pronunciò tanti anni fa Don Pino Raffaele: “ricorda ragazzo che l’umiltà è la ricchezza dell’uomo”. 
Con la forza, la violenza fisica e verbale, le minacce e gli insulti, non si ottiene certamente nulla: solo con il dialogo e la pazienza si possono ottenere dei risultati nell’interesse della collettività!
                Infine, Le voglio ricordare che per la prossima tornata elettorale mancano ancora quindici mesi: risparmi energie, ne avrà tanto bisogno sicuramente a far campagna elettorale nelle prossime elezioni amministrative! Nel mentre, il sottoscritto proseguirà il proprio mandato,come ha sempre fatto, nell’interesse generale a disposizione di tutti i cittadini senza farsi intimorire da nessuno.
                                                                             
                                                                                        Gesuele FONTI               
                                                                                 Consigliere Comunale

Ospedale. I chiarimenti del dottor Paino alla lettera di Profilio

 Riceviamo e pubblichiamo:
Ho letto l' accorata lettera dell amico Tiziano Profilio e, per amore di verità, pur essendo io consigliere di minoranza ma essendomi occupato, nella circostanza in qualita di dipendente, di salvaguardare l'ospedale di Lipari desidero chiarire di che cosa si tratta.
Quando ci recammo a Palermo fu in seguito a un decreto regionale che non ridimensionava l'ospedale di lipari ma lo confinava a pronto soccorso senza possibilità di ricovero ma con sola possibilita di osservazione in urgenza per potere essere successivamente o dimessi al proprio domicilio o in casi particolari trasferiti in altri ospedali che, per mancanza di posti letto, avrebbero pure potuto essere lontani.
Le nuove norme sull'accreditamento istituzionale, previsto dalla legge, non consentivano la permanenza di alcuni reparti e fu grazie alla disponibilita dell'assessore Russo, che non finiremo mai di ringraziare, del presidente della commissione sanità on.Laccoto, della delegazione provinciale di tutte le forze politiche e con la determinante disponibilita del direttore generale dottor Giuffrida, che riuscimmo ad ottenere la permanenza di due aree indistinte di degenza medica e chirurgica e di tutti i servizi: dialisi radiologia laboratorio anestesia camera iperbarica e pronto soccorso. Anche per quelle discipline che la legge non consentiva di erigere a reparti fu comunque garantita la permanenza all'interno delle aree di degenza e furono reperiti piccoli locali per una degenza separata. Era il massimo che si poteva ottenere secondo legge e l'ospedale in atto opera devo dire (anche se non lo devo dire io perchè potrei essere tacciato di conflitto di interesse che non ho comunque essendo avanti negli anni e avendo dimostrato di avere solo interesse a mantenere la struttura) con dignità e nonostante le parole con volumi di attività altissimi,  sia nelle degenze, anche complesse, sia nell'attività ambulatoriale e devo dire( con rammarico anche nella generale insensibilità) grazie allo spirito di sacrificio e all'abnegazione dei dipendenti.
Il fatto che un degente, in caso di reparto pieno e in mancanza di posti letto, possa essere ricoverato fuori reparto avviene in tutti gli ospedali ed è indice di vitalità ed efficienza di un ospedale. Se fosse stata la nostra mamma avremmo preferito certamente in caso di necessita posizionarla fuori reparto anzichè spedirla altrove come purtroppo avviene in molti ospedali per mancanza di posti letto.
Nel caso specifico citato non si trattava di nessuna ammalata che poteva disturbare altri trattandosi di una povera donna anziana che aveva avuto una ischemia cerebrale e aveva necessità di essere trattenuta per qualche giorno in osservazione per ripetere la tac di controllo  e che comunque l'indomani fu tempestivamente trasferita nel reparto di medicina. Ma solo per dimensionare il problema voglio ricordare di avere personalmente lavorato in reparti dove, per mancanza di posti, i degenti vengono accolti in barelle nei corridoi e tutti ringraziano Dio di avere qualcuno che li assiste ma questo è un altro discorso.
Vorrei cogliere l'occasione per invitare a non buttarci la zappa sui piedi da soli e a divulgare solo  disservizi reali che, probabilmente, avverranno anche nel nostro ospedale ma forse in misura piu contenuta che altrove,al fine di evitarli e migliorare nella consapevolezza che casi singoli comunque possono avvenire ovunque e se lo riteniamo ringraziando sempre il Signore di quello che ci dà 
Mario Paino

Eolie isolate ma le condizioni meteo promettono un miglioramento

Arcipelago eoliano completamente isolato da ieri pomeriggio.  Traghetti ed aliscafi, per le avverse condizioni meteo-marine, sono bloccati nei porti. A Lipari sosta il catamarano della Ustica Lines che potrebbe essere, intorno a mezzogiorno, stante il previsto miglioramento delle condi meteo, il primo mezzo a rompere l'isolamento verso Milazzo.

venerdì 18 febbraio 2011

I siti Unesco della Sicilia alla Bit di Milano

Nella seconda giornata della Borsa Internazionale del turismo 2011 (BIT) di Milano, manifestazione di fortissimo interesse per il settore turistico che si svolge presso il polo fieristico di Rho-Pero (Mi), la Provincia regionale ha promosso un incontro su “L’offerta dei siti Unesco In Sicilia”. Si è fatto il punto sui luoghi già riconosciuti patrimonio dell’umanità e sono state valutate le prospettive di successo delle candidature di: Palermo Arabo-Normanna e Cattedrali di Monreale, Cefalù, Mozia e Lilibeo; le Civiltà fenicia in Italia, l’Etna, Taormina-Isola Bella.
Nel corso dell’incontro sono intervenuti: il presidente della Provincia regionale, on. Nanni Ricevuto; il presidente della Provincia regionale di Palermo, on. Giovanni Avanti; il presidente della Provincia regionale di Siracusa, on. Nicola Bono; l’assessore ai Beni culturali della Regione Sicilia, on. Sebastiano Missineo; il presidente della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, Giovanni Puglisi; la consulente della Commissione Nazionale Italia Unesco Danielle Gattegno Mazzonis; il presidente di Federalberghi Sicilia, Nico Torrisi; il presidente dell’UFFTA, Federazione Mondiale delle Associazioni delle Agenzie di viaggio, Mario Bevacqua; il sindaco di Lipari, Mariano Bruno; il sindaco di Noto, Corrado Valvo; l’assessore del Comune di Siracusa, Mariella Muti.
“Sono onorato - ha dichiarato il presidente on. Nanni Ricevuto – di presentare un parter così importante, perché questo conferma la grande rilevanza che la Sicilia ha nello scacchiere del turismo nazionale ed internazionale e la partecipazione del presidente Puglisi rappresenta un’ulteriore certezza”.
Ha preso poi la parola l’assessore ai beni culturali della Regione Sicilia Sebastiano Missineo: “Sono qui a rappresentare una Regione che quest’anno ha preferito non essere presente tra gli stand della Bit. Questo da un lato mi consente di apprezzare il lavoro svolto dal presidente dell’Unione regionale delle Province Siciliane Giovanni Avanti, che si è impegnato affinché il territorio fosse comunque rappresentato in questa importante vetrina, ma al tempo stesso faccio un plauso al presidente Lombardo perché le risorse risparmiate non partecipando alla Borsa internazionale del turismo, verranno stanziate per altri importanti progetti da realizzare in Sicilia. Vogliamo essere in grado di valorizzare al meglio i nostri siti Unesco e grazie alla disponibilità del presidente Puglisi e ad un lavoro armonico tra le parti, ciò sarà possibile”.
Le conclusioni sono invece spettate al Presidente della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco Giovanni Puglisi: “I siti Unesco in Sicilia - – ha affermato - i cinque già proclamati Patrimonio dell’Umanità, come gli altri che presto lo saranno e il ricco patrimonio culturale immateriale siciliano rappresentano una straordinaria opportunità di sviluppo per la nostra Isola. Purtroppo però sulla base dei dati diffusi da un’indagine condotta dal Touring Club Italiano - la Sicilia non riesce ancora a sfruttare al meglio le proprie potenzialità turistiche.». Secondo i risultati fornite dal Presidente della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, nel 2009 c’è stato un calo di visite dei siti Unesco della Sicilia contrariamente invece a quanto avvenuto in Centro e Nord Italia: meno 7% per la “Valle dei Templi” di Agrigento, meno 9,1% per l’area archeologica siracusana, meno 2% per la città di Siracusa nel suo insieme, e addirittura meno 10,71% è il valore della flessione che il Servizio Regionale Turistico attesta per le Isole Eolie.
“Per questo – afferma Puglisi - è necessario ripartire dalla rivalorizzazione dei tesori, naturali e non, che la Sicilia detiene, come l’Arcipelago delle Eolie. Servono investimenti ancora più cospicui per la tutela delle aree archeologiche o per la promozione dei centri cittadini. In effetti, per salvaguardare degnamente questi “patrimoni dell’umanità” è necessario mettere immediatamente in campo politiche energetiche e di salvaguardia ambientale innovative. Lancio dunque una proposta – conclude Puglisi - perché non cominciare dalle ventose Eolie, le Eolie circondate dal mare e dalle sue maree, per sperimentare nuovi modelli di produzione energetica a ridotto impatto ambientale proprio in Sicilia?”.
Al termine dell’incontro degustazione dei vini Doc e Igt presso lo stand
della Provincia di Messina.
Domani, dalle 16.00 alle 18.00 presentazione dell’Enoteca Provinciale. La rassegna si concluderà domenica 20 febbraio 2011.

Prg di Lipari approvato con "modifiche d'ufficio" dal CRU

Il Consiglio regionale dell'urbanistica, riunito sotto la presidenza del dirigente generale del dipartimento, Sergio Gelardi, su delega dell'assessore Gianmaria Sparma, ha approvato il Piano regolatore generale del Comune di Spadafora, in provincia di Messina. Lo strumento urbanistico, con annesso regolamento esecutivo, era stato adottato con delibera commissariale n.1/2008.
Il CRU ha invece "approvato con modifiche d'ufficio" i PRG dei comuni di Cammarata e di Lipari.

Mafiosi a Filicudi. L'ultimo lavoro di La Greca sbarca alla Bit di Milano

Nei giorni scorsi abbiamo affrontato con il dott. Pino La Greca il tema dei mafiosi a Filicudi (l'articolo, l'intervista e un filmato inedito si trovano nell'archivio di questa settimana). Tema che sarà oggetto del prossimo libro, già in stampa, dello scrittore eoliano.
Di questo libro ne ha parlato alla Bit di Milano Clara Raimondi. Per l'occasione (vedi foto) è stata proposta in anteprima quella che sarà la copertina del libro

Ospedale di Lipari.Tutti insieme "poco appassionatamente". La denuncia del signor Profilio

Riceviamo e pubblichiamo:
Egregio direttore,
l'ospedale civile di Lipari non è mai stata una struttura all'avanguardia ma, che io ricordi, ha sempre garantito il minimo ed essenziale servizio sanitario richiesto sia alla popolazione delle Eolie che a tutti gli ospiti che ogni anno l'arcipelago ha la fortuna di accogliere.
Le ultime vicende riguardanti il ridimensionamento del nostro ospedale, a dire dei nostri politici locali e degli addetti ai lavori, non doveva  toglierci il sacrosanto diritto all'assistenza sanitaria e ai vari servizi che esso ci espletava. Ricordo benissimo i vari festeggiamenti e le varie rassicurazioni di tutti questi signori!

                                                  TRANQULLI L'OSPEDALE DI LIPARI è SALVO
                                                          ABBIAMO VINTO NOI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 Peccato, non solo sono incapaci, ma ci prendono pure in giro! Siete mai andati al reparto di ginecologia?
Lo sanno questi signori che oggi, nel reparto di ginecologia, ci sono ricoverate donne incinte, donne con altri problemi di salute, poi ci sono ricoverati i bambini della pediatria (neonati compresi) e infine, per mettere la ciliegina sulla torta, ci hanno messo anche  anziani con gravi malattie, in esubero dal reparto di medicina ?
Chissà se queste persone si arrabbierebbero se ricoverassero i loro bambini con delle persone anziane afflitte da gravi malattie (ad esempio tumorali.) ?
Chissà perchè hanno inventato i reparti !
Io spero che queste persone si vergognino di quello che non hanno fatto, di quello che ci hanno lasciato e di quello che ancora  al nostro defunto ospedale di Lipari non abbiamo visto.
Tiziano Profilio

Depuratore. Giovedì il confronto con Pelaggi

Questa la lettera che il sindaco di Lipari, Mariano Bruno al commissario delegato per l'emergenza idrica avv. Luigi Pelaggi per conoscenza al presidente del consiglio comunale Giuseppe Longo, agli assessori comunali, al presidente dell'associazione Per Canneto Antonino Giardina e alla sign. ra Anna Miracula in rappresentanza delle frazioni di Pirrera e Serra:
Oggetto: Impianto di depurazione isola Lipari
Lipari, 24 febbraio 2011 - Palazzo dei Congressi - Sala Auditorium .
A seguito della Sua missiva datata 16 febbraio 2011 e della Sua conferma per la giornata del 24 c.m., Le comunico che l’incontro, ai fini della trattazione dell’argomento in oggetto, si terrà con la partecipazione dei soggetti cui la presente viene inviata per conoscenza e sarà aperta al pubblico per l’intervento di quanti vi abbiano interesse.
Detto incontro costituirà importante occasione per aprire un ampio dibattito, in presenza della S.S e dei tecnici che interverranno, sulle problematiche relative alla localizzazione ed alla funzionalità degli impianti in questione, ed al fine di consentire ai soggetti coinvolti di esprimere osservazioni, suggerimenti ed ogni utile iniziativa al riguardo.
La riunione si terrà alle ore 09,30, presso il Palazzo dei Congressi, Sala Auditorium, sito in Via Falcone e Borsellino di Lipari.
Cordiali saluti.
IL SINDACO
(Dott.Mariano Bruno)

Imperversa il maltempo. Collegamenti veloci regolari da e per Milazzo. Traghetti: Viaggia la NGI

Interrotti a causa del mare (forza 4)  i collegamenti in aliscafo con quattro delle isole Eolie, ovvero: Stromboli, Panarea, Alicudi e Filicudi.
In mattinata a Lipari si è operato a Punta Scaliddi. Nel pomeriggio è previsto un peggioramento e potrebbero stopparsi anche i collegamenti veloci da e per Milazzo.
Per quanto riguarda i traghetti da Milazzo verso l'arcipelago ha viaggiato solo il traghetto della NGI. 

Lettere al direttore. Via Roma, zona ponte degrado, miasmi e pericolo igienico-sanitario

 Via Roma, parte terminale. Liquami, odore nauseabondo, pericolo igienico-sanitario. Particolarmente a rischio diversi bambini residenti nella zona. Un problema che si ripete con una certa frequenza e, nonostante le segnalazioni, non si adottano provvedimenti definitivi.
Ci scrivono i cittadini. La lettera ed eloquenti foto.Via Roma, zona ponte degrado, totale (altro che patrimonio dell'umanità). Emergenza igienico sanitaria in avanzamento, cittadini al collasso. Miasmi fetidi, accompagnati da fiumiciattoli di liquido maleodorante, si riversano attraverso il sottopassaggio sulla parte iniziale (lato monte) della Via Roma.
La situazione, che si ripete con una certa frequenza, è stata segnalata parecchie volte e altrettante volte non si è fatto un bel niente. Pertanto questa, oltre che essere emergenza igienico sanitaria, è un disservizio igienico sanitario. Per i residenti della zona la cosa è molto pericolosa. (Rischio Tifo) soprattutto perchè ci sono dei bambini.
E pertanto personalmente io la ritengo una offesa alla dignità umana, al diritto alla vita. Perchè chi di dovere se ne frega altamente, e se ne ..... pure. Chi lo deve sapere lo sa già da tanto tempo. Perchè non vuole fare niente ?   Perchè?
Spero in una cordiale soluzione carissimo padre eterno (Mariano Bruno).
Lettera firmata

Milazzo; Regolamentati gli impianti di telefonia mobile. E Lipari "dorme"

Concluso il travagliato cammino del regolamento per l'installazione e l'esercizio degli impianti per la telefonia mobile e per la trasmissione in standard dvb-h. Nonostante l'amministrazione avesse presentato ben 22 emendamenti, la proposta di delibera ha superato l'esame del voto con l'unanimità dei presenti in aula (Maisano, Santo Napoli, Di Bella, Abramo, Santi Michele Saraò, Materia, Cento, Gitto, Foti, Scicolone, De Gaetano, Formica, Marano, Bagli, Italiano, Antonio Napoli ed Orazio Saraò).
I chiarimenti tecnici sugli emendamenti, che peraltro erano stati dati in commissione consiliare, sono stati riproposti, a richiesta, in sede di trattazione dell'argomento dall'architetto Torre, anche se non è stata data risposta al consigliere Giuseppe Doddo il quale intendeva sapere se la natura degli emendamenti fosse "tecnica, o politica". L'importante comunque è che il Comune si sia finalmente dotato di uno strumento fondamentale per la regolamentazione di un servizio reso dai gestori di telefonia mobile e che adesso disciplina dove e come autorizzare l'installazione degli impianti. Con un precedente regolamento, come ha ricordato Torre, erano stati individuati alcuni siti, con divieto assoluto per altre localizzaziuone, ma la decisione non era nello spirito della legge per cui si è reso necessario dotarsi di altro regolamento con la conseguenza che nelle more il Comune è rimasto privo per anni di qualsiasi disciplina. Adesso, con il regolamento approvato, sono fissate anche le modalità con cui i gestori possono interloquire con l'amministrazione comunale.In sede di discussione non sono mancati riferimenti però ad altre forme di inquinamento, oltre quello causato dalle antenne per la telefonia mobile, tant'è che il consigliere Carmelo Formica ha auspicato un'apposita ordinanza della Capitaneria di porto per evitare l'uso del radar alle imbarcazioni, se ci sono le condizioni di sicurezza, nel momento in cui fanno ingresso nel bacino portuale; ma ha aggiunto Francesco Cusumano, dovrebbero spegnere anche i motori durante la notte.
La problematica, come è risaputo, riguarda fortemente Lipari. Ma, nonostante le sollecitazioni, tutto tace!

La Coppa dei Campioni dell'Inter a Portorosa

 L’Inter Club Isole Eolie “Peppino Prisco”, con la partecipazione del Coordinamento Regionale ed in particolare dei Club di Barcellona Pozzo di Gotto, Capo d’orlando, Gioiosa Marea, Messina, Milazzo, Patti, Sant’Angelo di Brolo, Santa Lucia del Mela e Torregrotta ha il piacere di comunicare che ha ottenuto da F. C. Internazionale S.p.A. l’inserimento della tappa di Portorosa nel programma “Tour della Champions League” per Intercampus ed UNICEF.
Trattasi di un Tour organizzato dalla stessa società mirato alla raccolta di fondi a favore di UNICEF ed Intercampus. Le tappe previste in tutta Italia sono trenta e Portorosa (area che premia il Club eoliano, per la sua vicinanza, e tutti i clubs della provincia di Messina) è stata inserita tra queste.
La tappa è prevista per GIOVEDI 03 MARZO e prevede l’esposizione per tutta la giornata, della Coppa vinta allo stadio di Madrid lo scorso 22 maggio, dalle ore 11:00 alle ore 21:00. I tifosi e tutti gli appassionati potranno durante questa fascia oraria recarsi presso il Blu Hotel di Portorosa, con un contributo che varia dai 5 ai 10 euro, potere scattare una foto ricordo con la Coppa stessa. Per ogni contributo verrà rilasciata apposita ricevuta liberatoria. L’importo TOTALE del ricavato verrà destinato a UNICEF ed Intercampus, secondo il protocollo d’intesa stabilito fra questi Enti ed F.C. Internazionale Milano S.p.A.
A tal fine, quindi

CHIEDE

A codesta spettabile emittente e testata giornalistica di dare quanto più ampio risalto alla notizia nei giorni antecedenti l’evento, rendendo disponibile il presidente dell’Inter Club Isole Eolie “Peppino Prisco” (C.l.c. Tesoriero Andrea),  per le informazioni che vogliate chiedergli, rintracciabile al n. telefonico 339.7874106.
Si ribadisce che l’evento non è riservato esclusivamente ai tifosi interisti, ma a tutti gli appassionati di calcio, ed è ESCLUSIVAMENTE, un’occasione per raccogliere fondi per una causa pregevole.
E’ certo di un positivo accoglimento della presente richiesta e porge Cordiali Saluti


                                                                                                               Il Presidente
                                                                                                       C.l.c. Tesoriero Andrea

giovedì 17 febbraio 2011

Depuratore. Cercasi maggioranza (di Anna Miracula)

Apprendo in data  odierna dai notiziari locali che in data 23 febbraio, dunque la prossima settimana ,vi sarà la tanto attesa  visita (attesa con ansia non si sa da chi, ma posso immaginarlo) del Commissario Pelaggi ,il quale verrà a incontrare come si prevede ,non solo il Sindaco e la sua Giunta al completo,che immagino  sarà presente  almeno per quella data, ma anche e come è giusto che sia , la popolazione che pretende di  esserci  e legittimamente  esige di essere ascoltata  , data la grande preoccupazione che la decisione della realizzazione di  quest’opera ha destato in tutti .
Ci si attende ovviamente di avere altri dettagli riguardanti la data dell’arrivo tramite comunicato ufficiale da parte degli organi comunali addetti che sia validamente informativo rispetto all’ultima venuta del Dott.Pelaggi a Lipari.
Fatta questa premessa, vorrei solo porre una domanda specifica ad Assessori e Consiglieri, soprattutto quelli che appartengono alla maggioranza  e che insieme potrebbero avere il “potere”di ribaltare l’odierna situazione.
La domanda che vorrei porre e che resterà di certo senza risposta è: “Ma siete veramente Eoliani, avete davvero nel vostro sangue del sangue eoliano ,di quello rosso vivo che circolava una volta nelle vene dei vostri avi ? bene perché se appartenete a questa gloriosa,storica  e orgogliosa  categoria allora dovete prendere le redini e decidere la sorte della popolazione eoliana ma deciderla adesso, con la vostra appartenenza politica ,con i vostri movimenti, e soprattutto con la vostra intelligenza e amore se ancora persevera in voi , per il vostro territorio, il rispetto per i cittadini di quest’isola, i quali vi hanno votato, aspetto questo troppo spesso  accantonato per far posto ad altri interessi.
 Perché se vi trovate lì,a sedere tra quelle file  è solo ed esclusivamente per  il volere degli eoliani.
Se la popolazione ha riposto alle urne  delle speranze in voi è perché credeva in voi  e  si aspettava che ognuno di voi portasse avanti dei progetti  e difendesse  principalmente  la dignità e il futuro di quest’isola.
Vorrei vedere in che modo guarderete negli occhi la gente ,se la situazione dovesse precipitare, se si andasse a compiere comunque,anche contro il parere della cittadinanza, questo immane scempio ambientale nella zona di Canneto Dentro,con le tragiche conseguenze che tutti conosciamo bene.
Con quale faccia alle prossime elezioni e bussando alla porta degli elettori vi ripresentereste ,proponendo altre idee e futuri progetti? Quale  altro progetto potrebbe mai aspettarsi ancora Lipari, dopo aver ucciso l’ultima prospettiva di futuro dal punto di vista sociale ed economico?
Se ad ognuno di voi ,baldi assessori e consiglieri, che siete oltretutto  anche padri e madri, ancora  rimane un minimo di coscienza e pretende come tutti noi un avvenire per i propri figli allora questo è il momento tutti insieme per fare un passo in avanti e decidere da che parte stare,altrimenti non so davvero  cosa i vostri e i nostri figli potrebbero aspettarsi per il loro domani : emigrazione, fuga dalle Eolie, perché è questo che state causando con il vostro silenzio assenso su tutta la vicenda .
E vorrei ribadire soprattutto a quei consiglieri - cittadini della frazione di Canneto, che finora hanno giocato a fare gli indiani, nel senso metaforico,che non sentono ,non vedono, non parlano ,non si esprimono chiaramente ma “ascoltano in sordina” e  con totale indifferenza  le grida e le preoccupazioni  dei loro concittadini ,che è ADESSO  il momento di sentire davvero l’appartenenza alla loro frazione e non solo quando devono  apparire nelle manifestazioni  di piazza,nelle processioni o in altri eventi di poca importanza ;  è ADESSO il momento propizio per tirare fuori gli attributi e opporsi a questa scelta scellerata. .
Vi  vedo assenti,latitanti,senza un minimo briciolo di interesse per il vostro paese,di cui tanto decantate la bellezza ,ma la bellezza deve essere curata e difesa altrimenti fra un paio di mesi convivrete con i vermi in mare. In quel caso potrete solo recitare il Mea Culpa che non servirà a nulla ,però senza guardarvi allo specchio .
Io credo che se si uniranno le vs  forze con quelle degli altri consiglieri ,senza  scontri e accantonando, almeno per una buona causa e una buona volta, le lotte politiche ,allora le cose probabilmente potranno cambiare,ma se anche così non fosse almeno potrete dire di aver fatto sentire la vostra forza  e di aver detto un NO che era il grido di tutta Lipari.
Io credo che l’appartenenza al proprio paese debba essere dimostrata quando il proprio paese ha seri problemi  e  QUESTO E’ UN PROBLEMA NON SERIO MA GRAVISSIMO.
Per cui, mi rivolgo a voi tutti ,  decidete adesso come pensate di affrontare questa specifica situazione : o vi schierate una volta per tutte con la cittadinanza tutta e non parlo solo di Pirrera,Serra, Canneto, ma con tutta l’isola di Lipari  ,oppure  scendete dal pulpito,abbiate il coraggio di dimettervi  e mischiatevi alla popolazione sopportando così  anche voi il peso dei loro sguardi quando vi chiederanno perché avete avuto paura di lottare per questo paese in un momento così critico e non avrete da dare una risposta coerente.
Vi  ricordo ancora  che non è una guerra privata di queste  tre frazioni questa, è una battaglia che riguarda tutti noi liparesi che abbiamo, Voi inclusi , il diritto di vivere dignitosamente e di sperare in un futuro per noi e i nostri eredi ai quali dovremo lasciare una terra curata con rispetto e amore piuttosto che una pozza di fango  putrido e dei paesaggi spettrali .
Prendete una decisione,quella giusta , che varrà la vostra dignità di eoliani e dimostrate di essere uomini.
Grazie
Anna Miracula

Alla Bit di Milano Eolie protagoniste

Ha preso il via la trentunesima edizione della Borsa Internazionale del Turismo 2011 (BIT) di Milano, manifestazione di grande interesse per il settore turistico che si svolge presso il polo fieristico di Rho-Pero (Mi) ed a cui partecipa la Provincia regionale.
Grande successo per il primo appuntamento organizzato presso lo Spazio Eventi allestito dall’Unione Regionale delle Province Siciliane (URPS) sul tema: “L’offerta turistica e culturale 2011 delle Isole Eolie”.
Nel corso dell’incontro sono intervenuti: presidente della Provincia regionale, on. Nanni Ricevuto; l’assessore al Turismo del Comune di Lipari, Anna Spinella; l’assessore al Turismo del Comune di Santa Marina Salina, Linda Sidoti; il presidente della Federalberghi Sicilia, Nico Torrisi; il  presidente Federalberghi Isole Eolie, Christian Del Bono; il rappresentante del Centro Studi e Ricerche di storia e problemi eoliani, Clara Raimondi; il  direttore artistico del “Salina Festival”, Massimo Cavallaro.
“Il territorio della provincia di Messina è quello che tra tutti ha una maggiore vocazione turistica” – ha dichiarato nel corso dell’incontro il presidente on. Nanni Ricevuto – “con oltre 200 km. di costa che offre bellezze di inestimabile valore e che, grazie ai collegamenti dell’aeroporto dello Stretto, sarà sempre più facile visitare. Il nostro obiettivo è quello di organizzare, grazie agli accordi con diverse compagnie di volo, viaggi low cost per permettere a tutti di raggiungere agevolmente queste splendide mete”.
A seguire l’intervento dell’assessore al Turismo del Comune di Lipari, Anna Spinella: “Le Eolie rappresentano uno dei poli turistici più importanti di tutta la Sicilia. E’ fondamentale che il pubblico ed il privato camminino insieme per la loro promozione. Molti i progetti in itinere per cercare di valorizzare al meglio una realtà che per l’intera provincia può rappresentare un valore aggiunto”.
Dello stesso avviso Linda Sidoti, assessore al Turismo del Comune di Santa Marina Salina: “Salina è l’isola più verde di tutto l’arcipelago, un luogo che può offrire non solo divertimento ma anche tanto relax. Negli ultimi anni abbiamo promosso il nostro territorio con offerte sportive, enogastronomiche, culturali ed artistiche che hanno attirato un flusso sempre crescente di turisti. Le Eolie sono un paradiso e solo chi ci viene può scoprire perché”.
Nella seconda parte dell’incontro spazio agli operatori turistici.
Il primo a prendere la parola è Nico Torrisi, presidente di Federalberghi Sicilia che definisce le Eolie un distretto fondamentale nella logica dello sviluppo turistico del territorio. Christian del Bono, presidente della Federalberghi delle Isole Eolie, ha poi presentato in anteprima la guida Federalberghi evidenziando le caratteristiche peculiari dell’offerta turistica eoliana. Infine, Massimo Cavallaro, direttore artistico del “Salina Festival”, ha illustrato il programma dell’evento che si terrà la prossima stagione estiva e che costituisce un importante vetrina musicale e non solo di settore.
Domani nuovo appuntamento, alle ore 16, in programma nello Spazio Eventi dell’Urps con il dibattito sul tema: “L’offerta turistica dei siti Unesco in Sicilia”.
La rassegna si concluderà domenica 20 febbraio 2011.

Dissalatore. Consegnati i lavori

Sono stati consegnati questa mattina alla Sled di Napoli  i lavori di realizzazione del nuovo dissalatore da 15 milioni di euro. La struttura che andrà a sposarsi con quella già esistente a Canneto Dentro si avvale dei finanziamenti per l'emergenza idrica.  Alla consegna erano assenti sia il sindaco Bruno, fuori sede per motivi istituzionali e rappresentato dal vice China,  il commissario delegato Luigi Pelaggi. Questi, comunque,  sarà a Lipari il prossimo 23 febbraio per la questione depuratore

"Il depuratore ?Una occasione da non perdere" , "Messaggio" ai vacanzieri (di Angelo Ferlazzo)


Riceviamo da Angelo Ferlazzo e pubblichiamo:
In occasione della conferenza stampa con gli operatori turistici Eoliani alla BIT di Milano
Benvenuti a Lipari
“ Patrimonio dell’Umanità”

Cari Turisti che ci onorerete della Vostra preziosa presenza, negli anni a venire, Lipari si prepara ad una accoglienza con i fiocchi.
Affinate la vista, l’olfatto e il tatto, sensi indispensabili per godere e apprezzare l’assoluta unicità dell’Isola. Qui potrete godere dei bagni lungo la spiaggia di Marina Lunga, dove il mare  assolutamente ben oleato e lubrificato, vi farà assaporare momento di vero relax accompagnato da aroma terapia a base di co2. poi per gli amanti forti emozioni vale la pena di recarsi nelle suggestive spiagge di Porticello e Acquacalda, per tuffarsi in un mare spumeggiante e travolgente tra putrelle e griglie di ferro abbandonate. Se questo non vi bastasse, per soddisfare ancora di più le VS esigenze vacanziere, basta spostarsi a Canneto, che dopo lunghi anni di studi e pareri di altolocati studiosi della materia finalmente si è trovato il modo di valorizzare una delle baie più belle dell’Isola, prevedendo un a collocazione di modernissimo depuratore, con tanto di pompe di sollevamento, vasca di decantazione in prossimità della spiaggia e scarico di troppopieno direttamente a mare, che per ovvii motivi igienico sanitari, affiancherà le condotte di carico e scarico dell’attuale dissalatore locale, anche questo a Canneto. La Vostra numerosa presenza nel mese di Agosto sull’Isola assicurerà almeno un paio di fuoriuscite del prezioso liquido dal “troppo pieno” regalandovi indimenticabili nuotate nelle acquee fertilizzate con umori assolutamente organici e quindi completamente biologici che renderanno la Vostra pelle ramata e “profumata “ come mai avreste pensato. Per soddisfare ancora di più la richiesta dei trattamenti menzionati, risulterebbe opportuno prevedere per un prossimo futuro altre 6 o 7 vasche di decantazione, dislocate lungo tutta la baia, così da non scontentare negozianti, albergatori, bar e ristoranti che oggi lamentano di non poter beneficiare di questa importante vicinanza.
L’augurio è che il silenzio che aleggia sul depuratore, e l’immobilità di chi potrebbe cambiare il corso delle cose continui ……