Cerca nel blog

sabato 11 maggio 2019

Le segnalazioni dei lettori: Parcheggio Cappuccini...le regole... sconosciute!

Un lettore ci invia questa foto e scrive: "Già i posti sono pochi se poi un'auto ne occupa due...siamo a mare!!!
E c'è chi segnala dischi orari "ballanti" e auto stabili nello stesso posto. 
Non si offenda nessuno...senza costanti controlli la disciplina prevista per quel parcheggio non serve a nulla!

Bonificati l'arenile di Marina Lunga e l'area archeologica. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 11.05.19

L'articolo si ingrandisce cliccandoci sopra.

Triduo a Porto Salvo in onore della BV. SS. di Fatima

Vela. Bene la 1° edizione della Round Aeolian Race

Pienamente riuscita la 1^ prima edizione della ROUND AEOLIAN RACE, la regata velica Off-shore organizzata dallo Yacht Club Capo d’Orlando, che si è svolta nella acque dell’arcipelago eoliano.
La manifestazione ha subito evidenziato le sue grandi potenzialità sportive in vista delle edizioni dei prossimi anni. Il fascino del percorso con le sette isole che fanno da boa, l’imprevedibilità meteo derivante dal passaggio intorno alle Eolie, hanno lasciato grandissima impressione tra gli equipaggi partecipanti, provati anche dalle difficoltà affrontate lungo le 140 miglia del percorso.
22 le imbarcazioni in acqua suddivise tra le categorie Crociera-Regata e Gran Crociera, in attesa dei segnali di partenza del Comitato di Regata. Dopo la partenza tutta la flotta ha scelto l’opzione del senso di percorso antiorario, dirigendosi verso le bocche di Vulcano, per poi fare rotta con andatura di bolina su Stromboli che ha salutato l’arrivo notturno degli equipaggi con i suoi boati.
Nel successivo tratto direzione Salina la flotta si è progressivamente allungata suddividendosi in 3 gruppi che si sono trovati a regatare con condizioni di vento diverse; nel gruppo di testa le imbarcazioni Sagola, Ottovolante, Essenza, Skin, Profilo e Malafemmina, che sono riuscite ad attraversare il canale di Salina nella mattinata di venerdì 3.
Il resto della flotta ha raggiunto Salina con maggiore difficoltà, complice le condizioni di vento che nel frattempo sono mutate sia per l’arrivo della pioggia che del cambio di direzione del vento girato a levante. Il pomeriggio di venerdi 3 maggio ha visto lo sprint finale tra i primi, che una volta passata Salina, hanno dato vita ad un testa a testa avvincente con Sagola davanti sino a Filicudi, ma poi raggiunta ad Alicudi. Per l’ultimo tratto da 25 miglia sino all’arrivo a Capo d’Orlando, percorso di bolina con 20 nodi di levante, gli equipaggi
hanno profuso l’ultimo sforzo in condizioni particolarmente impegnative, dopo circa 30 ore di navigazione, riuscendo a tagliare il traguardo verso le ore 19.
Nel frattempo il levante è progressivamente rinforzato costringendo gli altri equipaggi rimasti tra Filicudi ed Alicudi ad utilizzare tutte le doti marinaresche per affrontare la pioggia ed il vento nell’ultima fase della regata, arrivando a Capo d’Orlando nel corso della notte e sino alla mattina successiva.
Per la categoria Crociera-Regata, la vittoria è andata all’equipaggio calabrese di Essenza, che si è aggiudicata trofeo Round Aeolian Race, inserendo così il proprio nominativo nell’albo d’oro della manifestazione quale prima imbarcazione vincitrice.Primo della categoria Gran Crociera, l’equipaggio orlandino di Freedom, a cui è andato il trofeo BPER. Il trofeo Line Honours V-Helmets, assegnato alla imbarcazione prima arrivata in tempo reale, è andato all’equipaggio catanese di Skin, che ha compiuto il percorso in 31 ore 15 minuti.
La cerimonia di premiazione di è svolta presso il Marina di Capo d’Orlando che ha offerto tutto il supporto logistico agli equipaggi partecipanti, alla presenza dell’intero staff del Circolo Organizzatore, Yacht Club Capo d’Orlando, presieduto dall’avv. Giuseppe Mormino con il supporto di Giovanni Iannucci, del Sindaco di Capo d’Orlando Dr. Franco Ingrillì, del Presidente del Comitato 7^ Zona FIV Francesco Zappulla, e del C.te del Circomare S.Agata Militello T.V. Michele Rossano. Unanimi i complimenti per l’ottima organizzazione della manifestazione sia da parte delle Autorità intervenute , ma soprattutto da parte di tutti i regatanti che hanno espresso il pieno convincimento circa le grandi potenzialità della regata per le sue caratteristiche assolutamente uniche, prenotandosi sin da ora per l’edizione 2020.

Leni. Si riunirà domani il nuovo consiglio comunale.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Sonia Svezia, Laura Gulotta, Simona Saltalamacchia , Francesco Luca, Sonia Palamara, Andrea Pavone, Cettina Naso, Fabio La Torre, Andrea Gallo.

Manifestazione internazione di judo a Ravenna. Strepitoso Salvatore Puglisi dello Sporting club judo Lipari.


Comunicato
Si è svolta al Pala De Andre’ di Ravenna la manifestazione internazionale di judo per i ragazzi con disabilità intellettiva relazionale.
Erano presenti ben 23 società di cui 6 italiane e le altre provenienti: 2 dalla Germania, 3 dalla Slovenia, 3 dalla Norvegia, 1 da Regno Unito, Polonia, Bosnia, Croazia,Olanda.
Glili atleti presenti che hanno partecipato alla gara erano 130 e questa si è svolta su 4 tatami.
Il nostro Salvatore Puglisi ,insieme agli altri sette compagni della rappresentativa, ha conquistato il sesto posto a squadre.
Puglisi ha fatto 4 combattimenti, nella categoria 90kg., e li ha vinti tutti, classificandosi al primo posto e conquistando ben 12 punti per ottenere la cintura nera ( ne servono trenta) .
Una bellissima esperienza che ripaga dei grossi sacrifici fatti .
Un ringraziamento ai compagni di palestra che hanno aiutato Salvatore nella preparazione .

Ricordando... Bartolino Ferlazzo.

Per ricordare gli eoliani che non ci sono più, con foto tratte dal nostro archivio.

Chiese, Santi, Processioni e Sacerdoti (LXIII° puntata) Altare della Reposizione ( 5 foto di anni diversi)

Nelle foto di oggi: 1,2,3 Chiesa del Pozzo; 4) Pianoconte; 5) Canneto.





Navi ed aliscafi (XLV puntata)

Nelle foto di oggi: 1) La Lipari in navigazione; 2 e 3) La Lipari in porto

Oggi è l'undici Maggio. Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie e con il Santo del giorno.

Tramonto tra Salina, Filicudi ed Alicudi (Foto Giancarlo D'Ambra)

IL SANTO DEL GIORNO:



Ignazio nacque a Laconi, nel cuore della Sardegna, nel 1701. Nel piccolo paese vicino alle montagne del Gennargentu, crebbe timorato di Dio e ancora adolescente già praticava digiuni e mortificazioni; non frequento scuole e non imparò mai a scrivere, ma andava ogni giorno a messa e faceva ii chierichetto; di poche parole, parlava appena ii dialetto sardo. Ventenne, desideroso di mutar vita, scese a Cagliari, non per cercarvi posizioni economiche più agiate, ma per chiedere ai cappuccini di San Benedetto di essere accolto nel loro convento per consacrarsi a Dio. 

I cappuccini, che conducevano una vita molto rigida, chiusero un occhio sulla sua malferma salute e nel 1721 gli permisero — con la mediazione del marchese di Laconi Gabriele Aymerich — di pronunziare la professione religiosa come fratello laico. Venne poi trasferito nel convento di Iglesias, destinato ai servizi pii umili nel convento e alla questua nella zona del Sulcis. 

Come questuante Ignazio divenne una delle figure tipiche del capoluogo sardo. Lo si vedeva ogni giorno, bisaccia in spalla, per le vie della città, al porto, nelle bettole. Riceveva ii dono dal buon cuore della gente che lo amava e lo stimava, e dava in cambio ii calore della sua amicizia, di una buona parola, l'esempio evangelico di una vita umile, vissuta a fianco dei poveri, ai quali distribuiva parte di ciò che riceveva. 
La sua morte nel 1781 fu pianta come la scomparsa di un amico, di una persona cara di cui si pensava impossibile un giorno la dipartita.

venerdì 10 maggio 2019

Duomo di Messina gremito per l'ultimo saluto a Margherita. Toccanti le parole dell'Arcivescovo e dello zio Cesare.

(gazzetta del sud) "In circostanze come queste è difficile rivolgere un pensiero. Forse bisognerebbe tacere e pregare per invocare suffragio per Margherita e coraggio per i familiari.
Margherita ha vissuto imparando ad amare e amando i familiari, gli amici. Il dolore di tutti ne testimonia la sua capacità. Ho sentito bisbigliare che fosse un bel terremoto, sì un terremoto, perché irrefrenabile era la sua forza d’amore. Ho visto qualche foto con la sorella mentre coccolavano la nonna. Solo chi ama può usare linguaggi non verbale ricchi di significato. E oggi dov’è il piccolo terremoto? E’ in cielo da dove illuminata per l’amore di Dio continua la sua rivoluzione d’amore. Ella nel suo assordante silenzio continua a dirci "amatemi per vivere in pienezza quel minuzzolo di tempo che il Signore ci dona. La Vergine Maria nel giorno della festa di Pompei l’ha voluta accogliere per presentarla al Padre". Poche parole sussurrate dall'arcivescovo che non è riuscito a celare la grande commozione.
In una Cattedrale gremita, Margherita ha voluto salutare parenti, amici e i tanti cittadini presenti, avvolta da un "manto" di fiori bianchi, gigli, rose e margherite. Una grande solidarietà condivisa da vescovi sacerdoti e religiosi presenti in Duomo per l'estremo saluto alla ragazza tragicamente scomparsa nell'incidente stradale di lunedì scorso.
"Devo chiedere scusa a Margherita che diceva sempre - zietto come parli bene” - ma oggi sono senza parole. Ho capito però che era più popolare di me, perché ha riempito la Cattedrale mentre io non ci sono riuscito il giorno della mia ordinazione episcopale". Le ultime parole,  prima dell'uscita del feretro dalla Cattedrale, accolta da un fragoroso applauso e un volo di palloncini bianchi, sono state dello zio Cesare, l'amato vescovo ausiliare che nella commozione ha voluto ringraziare la città, mons. Accolla, i confratelli sacerdoti, i religiosi e tutte le autorità militari e civili, per la grande vicinanza.
"Per quanto assurdo quello che è successo dal punto di vista umano, crediamo nella potenza dei segni. Margherita è stata trapiantata nel giardino del cielo nel tempo di Pasqua, lei vive in Dio ed è in mezzo a noi. La sua delicatezza, la forza prorompente e il sorriso continueranno a rianimare la vita quotidiana di tutti noi".

E' deceduto il dottore Porto.

E' deceduto il dottore Nino Porto.
Bravo professionista, persona amabile e rispettosa, è stato, per diversi anni, in servizio nel reparto di chirurgia dell'ospedale di Lipari. 
Ai familiari le condoglianze di Eolienews.

Gestione delle emergenze, vigili del fuoco in campo alle Eolie. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 10.05.19

L'articolo s'ingrandisce cliccandoci sopra.

Domani il laboratorio teatrale del Piccolo Borgo Antico presenta "Lapillo il gatto delle sette isole".

Dopo due secoli ritorna produzione di vino a Stromboli. Saranno commercializzate oltre sei mila bottiglie di Malvasia

(ANSA) - PALERMO - A Stromboli non si produce vino destinato alla distribuzione da circa due secoli, fatta eccezione per qualche famiglia di agricoltori che ha un microscopico vigneto da cui tira fuori qualche litro di Malvasia. Niente di più. Ora qualcuno invertirà questa tendenza, nel segno "di un'amicizia nata alle Eolie per la comune passione di bere vino", rivela il giornale online Cronachedigusto.it.
Così è nata Vigne di Mare, una società che ha messo insieme un vignaiolo di "fama ormai consolidata" come Nino Caravaglio di Salina. Ed Andrea Montanari, giornalista Rai (fino a poco tempo fa direttore del Tg1). Hanno rilevato un terreno di quasi un ettaro a Stromboli. Hanno piantato malvasia e adesso sono pronti per la prossima vendemmia. "Ne verranno fuori sei, settemila bottiglie di Malvasia in versione secca - dice Nino Caravaglio -.Sarà una produzione di nicchia, ovviamente, ma sono convinto che Stromboli può dare grandi vini, come accade anche a Salina e in altre isole delle Eolie. Abbiamo tra le mani un territorio straordinario e non replicabile. Io da produttore ce la metto tutta e sono contento che in questa scommessa ci sia un grande amico e un innamorato delle Eolie come Andrea. E poi chissà, magari è solo l'inizio". (ANSA).

L'Azalea della ricerca a Lipari sul Corso.

A Lipari, l'Azalea della ricerca la troverete sul C.so Vittorio Emanuele, davanti alla Saletta delle Lettere

Federalberghi: ok potenziamento collegamenti Eolie-Reggio Calabria ma con alcuni importanti accorgimenti

Federalberghi Isole Eolie plaude al progetto di potenziamento dei collegamenti marittimi tra le Isole Eolie e l’aeroporto di Reggio Calabria sin dal mese di luglio 2019 ma con alcuni importanti accorgimenti.
Nel passato è stata più volte valutata l’ipotesi di considerare quello di Reggio Calabria ad integrazione all’aeroporto di Catania ma questa non è mai decollata sia per l’assenza di collegamenti stabili ed efficienti con lo scalo reggino sia per il traffico aereo che lo stesso era in grado di attrarre.
Creare invece la possibilità di un biglietto integrato che preveda una sinergia tra vettori aerei o ferroviari e i collegamenti marittimi, potrebbe aprire scenari molto interessanti soprattutto per attrarre l’utenza domestica.
“Nel contempo – ha dichiarato Christian Del Bono, presidente di Federalberghi Isole Eolie – è necessario avere certezze quanto prima sulle date e sulle frequenze del collegamento per il 2020, in modo da lavorare sin da ora per ottimizzarne le ricadute. Questo, comporta l’attivo coinvolgimento, oltre che delle compagnie aeree e di Trenitalia, anche degli intermediari del settore turistico e dei rappresentanti del comparto ricettivo. Inoltre, ha concluso Del Bono, è importante che questo collegamento non venga attivato a detrimento delle risorse economiche pubbliche in atto assegnate al comparto Eolie”.
Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Federalberghi Isole Eolie

STOP ALLE DROGHE...RITROVA IL MIGLIOR TE STESSO (di Gianluca Veneroso)

Un team altamente qualificato accoglie, nella ormai nota location del Palacongressi, un uditorio composto da studenti di più fasce e provenienze isolane. Il tema, apparentemente trito e ritrito, strascico di decenni di dipendenze, vittime, diatribe legalitarie, è ...ancora una volta...LA DROGA! La dottoressa Frerotti, front-woman dell'Associazione IDEA di Brescia, ha convogliato attorno al delicato dibattito energie (culturali, educative, medico-specialistiche, associative...) capaci di smontare i soliti preconcetti e di sfondare la scomoda corteccia giovani/adulti con un'immediatezza ( di parole, immagini, punti di vista) di profonda efficacia. 
Dopo il saluto dell'Assessore De Luca, raccordo vivace tra territorio e associazioni convenute, il microfono "dell'esperto" è stato consegnato al professor Cedro, neuropsichiatria e docente universitario dell'Ateneo di Messina. 
L'incipit è stato (usando lo slang dei ragazzi) DA URLO: non nozioni, slide sanitarie o immagini commiserevoli, ma il testo di una canzone di Achille Lauro, idolo musicale del momento, che, vivendo direttamente il tunnel oscuro delle sostanze, racconta le droghe in note come "il diavolo che torna ma solo per dare fuoco al cuore di carta". 
Rotto ogni schema della conferenza, molti ragazzi hanno guadagnato il palco per esporre curiosità e quesiti, dubbi o proteste. Si è riflettuto sui multiformi satelliti che orbitano attorno al pianeta proibito dello sballo: NON È VERO che fumi e inalazioni varie esaltano le nostre capacità, fungendo, invece, da massacranti inibitori della lucidità cognitiva, della libido fisica e finanche del corretto sviluppo del corpo nelle sue fasi evolutive ! NON È VERO che musica e arte, ingegno e genialità sposano lo status-symbol della dipendenza! NON SI DICA che l'eccellenza dello sportivo vada conquistata tra pasticche e miscele a endovena! 
Si è passati poi ( intervento della dott.ssa De Rosa) a ridefinire il concetto di dipendenza, chiamando in causa sofisticherie elletronico-digitali, sbirciando nel frigo dei nostri disordini alimentari, demonizzando la ricerca spropositata di video artificiali rispetto al beneficio della concretezza, incurvando lo sguardo sulle slot del vizietto del gioco-sperpero..... Cyberbullismo e alterazioni emozionali da social: altri passaggi che hanno suscitato in platea brusii, assensi e LO SAPPIAMO! a riprova dell'estrema delicatezza del detto/condiviso. 
Hanno concluso Carolina e Giovanni, la cui omissione di cognome ci restituisce la familiarità, il riconoscimento tra i "non addetti", lo slittamento dalla voce esperta all'esperienza subita. 
Eh già! G. e C. sono anime corrose per anni dalla droga. Testimonial coraggiosi di deviazioni di percorso vicine al baratro. Cittadini qualunque caduti nelle reti di maledette dipendenze fortunatamente lasciate alle spalle.Ci hanno fatto sorridere, commuovere, interrogare... capire che LE DIPENDENZE non abitano in luoghi così altri, lontani...diversi...ALIENI. Storie viventi di un "me" che solo la testa può restituire al meglio. 
Grazie al nostro Dirigente RENATO CANDIA che risponde con sensibilità e tempismo a questi appelli sociali, aprendo le porte, le menti e i cuori della "sua-nostra" scuola alle sfide del presente....per fare scacco matto ai pericoli con le pedine del buonsenso. 
GIANLUCA VENEROSO

La campagna #EmergenSea di Marevivo arriva a Malfa. Installata oggi macchina compattatrice di bottiglie di plastica

 
(Comunicato) Il percorso nelle isole Eolie portato avanti da Marevivo con la campagna #EmergenSea ha raggiunto anche Malfa dove oggi è stata installata nel plesso scolastico dell’I.C. Lipari 1 una macchina compattatrice per riciclare bottiglie di plastica. La campagna è stata resa possibile grazie al rinnovato sostegno delle Fondazioni Aeolian Islands Preservation Fund, Blue Marine Foundation e della Caronte& Tourist e alla collaborazione del Comune diMalfa e dell’Istituto comprensivo Lipari1: una preziosissima alleanza fra organizzazioni, aziende e istituzioni finalizzata a potenziare l’impegno per il rispetto e la tutela del mare e del proprio territorio.
La campagna #EmergenSea ha infatti il fine di contribuire a sensibilizzare le comunità sull’importanza di adottare comportamenti virtuosi in linea con i principi dell’economia circolare, soprattutto in quei territori meravigliosi ma delicati come le isole minori.
Dopo Lipari, Vulcano e Panarea, anche Malfa a Salina si rende protagonista della campagna per la protezione e tutela dell’ambiente e del mare, grazie alla disponibilità della Dirigente Scolastica Mirella Fanti che ha permesso l’installazione dell’eco compattatore all’interno della struttura scolastica che rimarrà aperta anche durante la stagione estiva per consentire ai cittadini di riciclare le bottiglie di plastica.
Il supermercato Margherita Conad è il primo esercizio commerciale ad aver aderito all’iniziativa consentendo di utilizzare i buoni sconto rilasciati dalla macchina compattatrice.
In occasione della partenza di #EmergenSea sono state distribuite borracce in alluminio agli alunni dell’I.C. Lipari 1, grazie al contributo di Aeolian Islands Preservation Fund e Blue Marine Foundation, coinvolgendo e sensibilizzando anche le nuove generazioni.
Due attività che promuovono un ciclo virtuoso: dal riciclo corretto delle bottiglie di plastica, attraverso l’utilizzo della macchina compattatrice, alla progressiva riduzione del consumo di plastica grazie alla distribuzione di borracce riutilizzabili agli studenti.
Già l’anno scorso l’amministrazione comunale di Malfa aveva dimostrato la propria sensibilità alle gestione delle risorse e alle problematiche ambientali con la realizzazione della casa dell’acqua e l’ordinanza sindacale che vieta l’utilizzo e la vendita della plastica monouso e quest’anno rinnova il suo impegno con l’adesione alla campagna #EmergenSea.
Il primo compattatore è stato posizionato a Lipari ed ospitato presso l'I.C. Lipari Santa Lucia grazie alla disponibilità del dirigente scolastico Renato Candia che con la collaborazione del personale docente e dei collaboratori scolatici sta promuovendo da circa un anno la campagna per la tutela del mare e dell’ambiente. Qui la macchina sino ad oggi ha “mangiato” oltre 80mila bottiglie.

REGIONE: NUOVO CONTRATTO PER IL PERSONALE; MUSUMECI, ALTRO PASSO AVANTI

"Un altro passo avanti per la riorganizzazione della macchina amministrativa. Un risultato straordinario con il quale restituiamo valore all’impegno dei lavoratori".
Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, commentando il via libera definitivo dopo 12 anni al nuovo Contratto del personale regionale del comparto.
"Celebriamo oggi - aggiunge assessore alla Funzione pubblica Bernardette Grasso - un risultato storico e chiudiamo finalmente la stagione dei “non-contratti”. Unitamente alla riorganizzazione della macchina amministrativa, il nuovo contratto segna il cambiamento di passo che il Governo Musumeci sta imprimendo con decisione al sistema Regione. Lavoreremo adesso per chiudere anche il contratto dirigenziale".

Eoliani che non ci sono più: Stefanino Mazza (10° Anniversario)

Dieci anni fa ci lasciava Stefanino Mazza, comandante per tantissimi anni della Polizia municipale.
Vogliamo ricordarlo con questo post.

Ricordando... Felice Lopes.

Per ricordare gli eoliani che non ci sono più, con foto tratte dal nostro archivio.

Turista prenota a Lipari e chiede: "Sono di colore, è un problema?". L'articolo del nostro direttore sulle pagine nazionali della Gazzetta del sud del 10.05.19

L'articolo s'ingrandisce cliccandoci sopra

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno a Giuseppe Iacono, Salvatore Salupo, Lorenza Sciacchitano, Bartolo Mondello, Milena Mollica, Angelo Delia, Alessandra Beccaria, Mariella Barone, Roby Puglisi.

Chiofalo plaude a collegamento veloce aeroporto di Reggio Calabria - Eolie

I collegamenti veloci tra l’aeroporto di Reggio Calabria e le Eolie rappresentano un passo importante verso l’irrinunciabile traguardo di agevolare in termini di tempo e comodità la possibilità di raggiungere le nostre isole.
Abbandonando la velleità della (quasi) impossibile realizzazione di un aeroporto sul territorio di Lipari e guardando al concreto ed al fattibile, imboccchiamo una strada di buonsenso “avvicinandoci” agli scali esistenti.
Tra questi, per ragioni logistiche e di distanza, Reggio Calabria è tra i preferibili.
Con un collegamento diretto (al momento, forse non previsto) si potrebbero raggiungere le Eolie con meno di 2 ore di navigazione che, sommate ad un volo di circa 1 ora e mezza se si parte dal nord Italia, consentirebbero di programmare una vacanza alle Eolie senza mettere in conto lunghi e stancanti viaggi e, probabilmente, se la rotta attirasse (almeno stagionalmente) più vettori aerei, riducendo i costi.
CORDIALMENTE
LUCA CHIOFALO

Oggi al Duomo di Messina l'ultimo commosso saluto a Margherita (dalla Gazzetta del sud del 10.05.19)

Cliccare sull'articolo per renderlo leggibile.

Chiese, Santi, Processioni e Sacerdoti (LXII° puntata) Altare della Reposizione ( 4 foto di anni diversi

Foto 1 e 2: Acquacalda; Foto 3 e 4 : Canneto

Navi ed aliscafi (XLIV puntata) (3 foto)

Nelle foto di oggi: 1) Il Panarea nel vecchio porto di Milazzo; 2) Il Vulcano e il Santamarina in rada a Lipari; 3) La Lipari a Messina

Festa del Medico, vota le eccellenze messinesi: c’è anche il dottor Enzo Compagno. Si vota sino ad oggi alle 13.


SI VOTA DALLE 9,00 DI MARTEDI’ 7 FINO ALLE 13,00 DI VENERDI’ 10 MAGGIO

COME VOTARE

- Si può votare una o più sezioni
- Per ogni sezione è necessario inviare un SMS al numero 351.8889254
- Puoi esprimere una sola preferenza all’interno di ogni sezione
- L’SMS deve contenere esclusivamente il codice (lettera e numero) del nome prescelto
- Se il tuo voto è acquisito correttamente, riceverai messaggio di conferma
- Nessun costo, salvo quanto eventualmente previsto dal tuo piano tariffario.
I più votati per ogni sezione, oltre al riconoscimento professionale, riceveranno un premio di 1.000 €.
Le premiazioni avverranno nel corso della “Festa del Medico”.

Oggi è il 10 Maggio. Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie e con il Santo del Giorno

Salina (foto Aurora Beninati)
SANTO DEL GIORNO
Non comune, ma diffuso un po' dappertutto in Italia, il nome di Cataldo è frequente particolarmente in Puglia, e soprattutto nella città di Taranto, di cui è Patrono, da tempi remoti, l'unico Santo di nome Cataldo.

Eppure Cataldo non è un Santo locale, ma un Santo irlandese, venerato a Taranto, dove si trova la sua tomba, in una ricchissima e bella cappella del Duomo, detta il « Capellone ». Sarebbe approdato sulla piana terra pugliese nella rada che si apre, sul lido adriatico, presso la città di Lecce, e che da allora s'intitola perciò a San Cataldo, ed è oggi celebre località balneare.

I Tarantini, orgogliosi sia del loro Cappellone, sia del loro San Cataldo, avrebbero desiderato considerarlo secondo Vescovo della loro città, se a questo desiderio non si fosse opposta una croce d'oro ritrovata nella tomba del Santo nell'anno 1094, durante la ricostruzione della chiesa distrutta dai Saraceni.

Si tratta di una di quelle croci, dette benedizionali, che venivano infisse a un bastoncino e impugnate anticamente dai Vescovi con la sinistra, mentre con la mano destra benedicevano i fedeli.
Sulla croce ritrovata nella tomba di Taranto era scritto: Cataldus Rachau, cioè Cataldo Vescovo di Rachau. Da un attento esame dell'incisione, gli studiosi hanno potuto stabilire che la scritta risale al VII secolo.
E’ stato così possibile ricostruire la personalità di questo Santo, nato al principio del secolo in Irlanda. Allievo e poi maestro nel celebre monastero di Lismore, fondato da San Cartago, egli sarebbe poi giunto all'episcopato in modo insolito, cioè con la morte del Duca dei Desii, il quale lo aveva accusato di stregoneria, a causa dei suoi miracoli.
Dopo aver retto santamente il vescovado, Cataldo si sarebbe imbarcato, verso il 666, per un viaggio in Terrasanta. All'andata o al ritorno, approdato o naufragato sulla costa salentina, si sarebbe recato a Taranto, dove i cittadini lo vollero porre sulla cattedra vescovile vacante. Morto nel 685, venne sepolto sotto l'impiantito della cattedrale dove il suo corpo fu rinvenuto e chiaramente identificato, come abbiamo detto, nel 1094. Della sua santità fecero fede innumerevoli miracoli, che diffusero prima in Puglia, poi in tutta Italia, la devozione per il Vescovo irlandese, al cui nome s'intitolarono cappelle e chiese, località e paesi, dalla costa del mare al crinale dei monti. Insieme alla sua fama, al suo culto e al suo nome, si diffusero anche i proverbi sul suo conto. Uno di questi, legato alla sua festa celebrata in maggio, dice: « Quando è il giorno di San Cataldo, passa il freddo e viene il caldo ».

giovedì 9 maggio 2019

Cerimonia a S.M. Salina per il 76° Anniversario dell'affondamento del “Santamarina”: Marina militare avvierà ricerca relitto al largo di Vulcano


 COMUNICATO STAMPA
Si è svolta questa mattina a Santa Marina Salina la cerimonia di commemorazione delle vittime dell’affondamento del piroscafo Santa Marina , avvenuto il 9 maggio 1943.
Alla presenza delle autorità civili, militari, religiose locali nonché con la partecipazione delle scuole e di numerosi cittadini è stata celebrata nella chiesetta di Santa Marina una messa in suffragio delle vittime. Successivamente è stata posta una corona d’alloro alla base del monumento che ne commemora i caduti in piazza S.Marina, commissionato nel 2013 dalla Sig. Leanza, figlia di una delle vittime, realizzato da un’artista salinese e donato alla Comunità isolana.
Al termine della cerimonia religiosa il Sindaco di Santa Marina Salina, Domenico Arabia, nel ricordare le vittime di questa grande tragedia, ha annunciato che la Marina Militare, su richiesta dell’Amministrazione Comunale, nei prossimi mesi avvierà una campagna di ricerca del relitto a largo di Vulcano, al fine di identificarlo con esattezza e procedere ad operazioni fotografiche. Inoltre, la Marina Militare ha concesso il patrocinio per la pubblicazione di un volume sulle vicende del Santa Marina che è in fase di stesura ad opera di un appassionato e studioso della materia di Santa Marina Salina. Il materiale prodotto sarà conservato negli archivi della Marina Militare e copia sarà messo a disposizione del Comune di Santa Marina Salina.
“Siamo veramente contenti che la Marina Militare Italiana abbia aderito con entusiasmo alla richiesta avanzata lo scorso dicembre per individuare e fotografare il relitto del Santa Marina” dichiara il Sindaco Arabia “segno del grande legame che questo territorio da sempre ha avuto con questa importante Arma nella certezza che tale attività contribuirà a mantenere viva la memoria di questo tragico evento in tutta Comunità Eoliana”.

ZTL nel centro storico. Modifiche sostanziali. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 09.05.19

Palazzo dei Leoni, riunione tecnica per l'attivazione del collegamento tra le Isole Eolie e l'aeroporto di Reggio Calabria

Si è svolta stamane a Palazzo dei Leoni la riunione tecnica per all'attivazione delle procedure finalizzate alla realizzazione del servizio di trasporto via mare tra l'aeroporto di Reggio Calabria e le Isole Eolie.
All'incontro hanno partecipato: l'Assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Sicilia, on. Marco Falcone; il Sindaco metropolitano di Messina, dott. Cateno De Luca; l'Assessore alle Infrastrutture della Regione Calabria, dott. Roberto Musmanno; il Presidente della SACAL, Prefetto dott. Arturo De Felice; il Presidente della Conferenza Permanente Interregionale politiche Area dello Stretto, dott. Domenico Battaglia; il Sindaco del Comune di Lipari, dott. Marco Giorgianni.
La linea comune che è emersa è stata quella di un sistema di collegamenti marittimi veloci che permettano una rapidità ed efficiente rete di servizi tra l'aerostazione reggina e l'arcipelago eoliano che ben rispondono all'esigenza di fornire opportunità alle richieste del settore turistico.
“La Regione Siciliana, la Regione Calabria – ha affermato l'Assessore Falcone – in perfetta sintonia con l'attività della SACAL, la società di gestione i tre aeroporti calabresi di Reggio Calabria, Crotone e Lamezia, puntano a creare finalmente dei collegamenti marittimi che possano stimolare e potenziare il turismo da e verso le Eolie. Si tratta di una strategia che punta a far diventare le nostre isole minori, che sono un patrimonio delll'intera umanità e luoghi di straordinaria bellezza, sempre più appetibili a coloro che vogliono venire a visitarle”.
Sulla stessa linea è il Prefetto De Felice: “la riunione odierna è importante perché finalmente si punta ad agevolare al massimo il collegamento dello scalo aeroportuale di Reggio Calabria, in netta ripresa con la nuova gestione della SACAL, verso le isole Eolie, che sono una delle mete più ambite e che, sulla base dei nostri studi di mercato, costituiscono quell'obiettivo che i turisti, soprattutto nella stagione estiva, vogliono raggiungere nel miglior modo e con minori tempi di percorrenza. Sono fiducioso che questa sinergia che oggi è stata messa in campo troverà una conclusione a breve”.
“Stiamo proseguendo con la strategia di rendere concreta la continuità territoriale – ha dichiarato il Sindaco Metropolitano di Messina, De Luca - ed oggi abbiamo avuto la possibilità anche di coinvolgere le Isole Eolie con la presenza del Sindaco Giorgianni perché, come abbiamo avuto modo di sottolineare, l'accordo che abbiamo sottoscritto ci consente di attuare in modo concreto un progetto che è fondamentale per l'intero comparto turistico eoliano. I primi profili pratici da affrontare saranno quelli che richiederanno un allineamento dei vari vettori vari gestori del traffico sullo Stretto secondo una logica di continuità territoriale, una carenza che vogliamo colmare in tempi brevissimi”.
“Siamo sulla buona strada – ha ribadito il Sindaco di Lipari Giorgianni - e in tempi brevissimi, con il coinvolgimento di tutti i partner, avvieremo una strategia che consentirà nel giro di pochi mesi di poter rendere concreta la continuità territoriale e di questo ringrazio l'Assessore regionale Falcone e il Sindaco metropolitano De Luca che, con estrema prontezza, hanno accolto e si sono attivati per dare una risposta alla nostra richiesta di essere coinvolti in questo percorso che vede l'area dello Stretto al centro di importanti iniziative nel settore della mobilità. Per noi questa è assolutamente una questione vitale che ci permetterà di usufruire di un aeroporto che renderebbe rapido l'accesso alle nostre isole. E' certamente questo in modo più funzionale, comodo ed economico per poter giungere nel nostro arcipelago”.

Il TUO cervello è prezioso!!!. Non aggredirlo con le droghe. Domani incontro con gli studenti.

REGIONE: EX PROVINCE, GOVERNO MUSUMECI CHIUDE ACCORDO CON LO STATO

«Poniamo fine alla lunga agonia delle Province in Sicilia. Dopo mesi di estenuante confronto con il governo nazionale siamo riusciti a ottenere il miglior risultato possibile, in questo contesto di emergenza. Le Province siciliane potranno disporre, entro giugno, di ulteriori cento milioni di euro, per spesa corrente, in aggiunta ai 102 milioni già erogati dalla Regione il mese scorso. Abbiamo anche ottenuto l'inserimento di deroghe normative all'approvazione dei bilanci e dei rendiconti. Dunque, le Province potranno approvare gli strumenti contabili e, quindi, rimettere in moto la macchina degli investimenti. Inoltre, secondo la nostra proposta, approvata già dalla Commissione Bilancio dell'Ars, gli enti intermedi potranno disporre di altri cinquecento milioni di euro ottenuti nell'accordo che abbiamo firmato col ministro Tria nel dicembre scorso e destinati ad opere pubbliche».
Lo dichiara, in una nota, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.
«L'intesa di oggi col governo nazionale - prosegue il governatore - prevede, ancora, che con le nuove norme di attuazione in materia finanziaria e con la prossima Legge di bilancio dello Stato, la finanza locale passerà alla Regione e sarà finalmente adeguato al resto d'Italia il meccanismo del prelievo forzoso delle Province. Infine, abbiamo chiesto e ottenuto da Roma che i 140 milioni che la Regione anticipa per le Province, prelevandoli dal Fondo di sviluppo e coesione, saranno rifinanziati nell'ambito della futura programmazione 2021-2027. Un sacrificio che il governo regionale compie con convinzione per ridare finalmente alle ex Province dignità istituzionale e ruolo nello sviluppo del territorio».

Domani a Messina l’incontro “WiKi Imprese al cuore dello sviluppo”

Messina, 9 maggio 2019. Si terrà domani, 10 maggio, alle 17, nella sala Borsa del Palazzo camerale, l’incontro “WiKi Imprese al cuore dello sviluppo”, organizzato dal ministero dello Sviluppo economico e dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali, in collaborazione con la Camera di commercio.
Al meeting parteciperanno i migliori esperti del Mise che, oltre a presentare il progetto incentivi.gov.it, ascolteranno le istanze delle imprese che prenderanno parte all’incontro, avendo così la possibilità di avere risposte immediate e concrete per sviluppare il proprio business.
I lavori saranno aperti dal presidente dell’Ente camerale, Ivo Blandina, e dal presidente della commissione Lavoro del Senato, Nunzia Catalfo, che presenterà l’evento. Subito dopo, si terrà la tavola rotonda con Marco Bellezza, consigliere giuridico per le Comunicazioni e l’innovazione digitale del vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio; Laura Aria, direttore generale del Mise per gli incentivi alle imprese; Gianpaolo Pavia della direzione Strumenti di garanzia; e Livio Schmid, responsabile Istituzioni finanziarie cop.
Moderatore dell’incontro, Andrea Gumina, senior policy advisor per l’innovazione dell’ufficio di Gabinetto del ministero dello Sviluppo economico.

Lipari : Presentato progetto "Vigili del Fuoco - Lo sport e la cultura della sicurezza nell'emergenza"

(COMUNICATO) Nella mattinata di mercoledì 08 maggio 2019. nell’aula magna del Comune di Lipari si è tenuta la presentazione del “progetto finalizzato alla promozione dello Sport e della cultura della sicurezza nell’emergenza”, con lo scopo di massimizzare la sensibilizzazione nella materia i cittadini, a partire proprio dai bambini e ragazzi delle Scuole presenti sull’arcipelago “eoliano”, secondo un programma e calendario appositamente predisposto.
Il progetto sviluppato dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Messina, vede coinvolti il Comune di Lipari, gli Istituti Scolastici, la Prefettura di Messina, la Direzione Regionale VV.F. Sicilia ed il Dipartimento della Protezione Civile della Regione Siciliana, nonché altre istituzioni della struttura di protezione civile. Il percorso progettuale si sviluppa nella Città di Lipari e nelle altre Isole Eolie, con una serie di attività e manifestazioni a diversi livelli divulgativi e formativi.
Le attività avranno inizio giovedì 09 giugno 2019, con una serie di eventi divulgativi trattati di Vigili del Fuoco nelle scuole, per poi consolidarsi attraverso importanti e complesse attività che si terranno sia a Lipari che a Vulcano.
In particolare a Lipari, nella piazza Mazzini, antistante al palazzo comunale si terranno:
una esercitazione prevista nella mattina del 29 maggio, con una simulazione di una emergenza per Sisma, ove saranno interessate anche le diverse componenti della macchina di protezione civile;
una mostra espositiva di mezzi VF con prove dimostrative di “pompieropoli”, di tecniche SAF ed NBCR, da svolgersi nell’intera giornata di giovedi 30 maggio 2019;
Inoltre venerdì 31 Maggio, presso l’auditorium Comunale di Lipari si terrà un Seminario dal tema “La Nuova Protezione Civile e la gestione dell’Emergenza attraverso l’attivazione delle Colonne Mobili Regionali dei VV.F., ove parteciperanno vertici Istituzionali sia della Regione Siciliana che del Dipartimento VV.F., ai vari livelli (Nazionale, Regionale e Provinciale), con il contributo di relatori e professionisti (istituzionali e non) che illustreranno i principi ispiratori del Nuovo Codice di Protezione Civile ed il modello organizzativo per la gestione delle Emergenze e delle calamità naturali in Sicilia e particolarmente nelle Isole Eolie.
L’obiettivo è quello di “testare le sinergie operative-gestionali” attraverso la componente fondamentale della protezione civile, quale è il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, e particolarmente del Comando Provinciale di Messina, con il contributo dei Comandi di Catania e della Direzione regionale VV.F. di Palermo.
Saranno altresì coinvolte sia la Prefettura di Messina che le altre componenti Istituzionali (Regionali, Provinciali e Locali), le quali partecipano attraverso il Dipartimento di Protezione Civile della regione Siciliana nonché con il Servizio Regionale Sicilia di Urgenza ed Emergenza Sanitaria (SUES), e con il contributo delle componenti e delle associazioni dei Volontari di P.Civile.
Il Campionato Italiano Vigili del Fuoco
Particolare attenzione viene dedicata anche allo Sport e specificatamente alla disciplina del “Beach Volley”, ove la parte conclusiva del progetto prevede lo svolgimento del “Campionato Italiano VV.F.”, con la partecipazione di circa 30 squadre di VV.F. provenienti dalle diverse regioni e città d’Italia, compresa la regione Sardegna.
Il Campionato, coordinato dall’Ufficio per le Attività Sportive del CNVVF – Roma, si inserisce in un fitto calendario realizzato per il corrente anno 2019, con un programma che contempla le svariate discipline sportive alle quali le “fiamme rosse” dei Vigili del Fuoco dedicano ampia professionalità e carattere sportivo, senza mai sottrarsi al sacrificio che li vede coinvolti anche quando questi sono liberi dal servizio istituzionale, per onorare gli impegni sportivi .
I campi di gioco si stanno allestendo nell’isola di Vulcano nella località le “Sabbie Nere”, ove nei giorni 13-14-15 e 16 Giugno 2019 si disputeranno le partite.
La sera di domenica 16 giugno 2019 ci sarà conclusione del progetto, con la premiazione delle squadre, e successivo rientro delle squadre nelle città di provenienza.
Si allega sintesi del Programma calendario ed alcune foto della conferenza stampa dello 08/05/2019

Il programma
periodo 09 – 23 maggio 2019:

I Vigili del Fuoco incontrano i bambini e Ragazzi delle scolaresche delle isole Eolie – Ci saranno illustrazioni e filmati dimostrativi in materia di “sicurezza allargata”, sia sulle calamità naturali che sui comportamenti da seguire in caso di emergenza;
Mercoledi 29 maggio 2019 ore 10.30-13.00 – Lipari piazza Mazzini:

Esercitazione di CMR VV.F. con simulazione di un evento Sismico che ha generato il parziale crollo di un ambiente/laboratorio diagnostico, con probabile dispersione di sostanze radiattive e/o biologiche e con all’interno persone ferite, da recuperare con l’impiego di tecniche Usar;
Giovedì 30 maggio ore 10.00- 13.00 e ore 15.00-17.00 – Piazza Mazzini – Lipari

Esposizione di mezzi ed attrezzature VF con illustrazione di tecniche avanzate VV.F. ed Attività dimostrative NBCR e di tecniche SAF, con uso di teleferica e barella di salvataggio;

Allestimento di area gioco/dimostrativa denominata “Pompieropoli”, gestita da personale dell’Associazione Nazionale VVF in congedo con accesso ai cittadini e soprattutto ai bambini e ragazzi, con percorso dedicato ai bambini e ragazzi i quali potranno cimentarsi in alcune “attività pompieristiche semplificate”, attestate con “mini diploma di Vigile del Fuoco junior”.

Alle ore 12.00 ci sarà un “incontro seminariale all’aperto” ove il Sindaco di Lipari, il Comandante dei VVF di Messina ed altre figure istituzionali territoriali, compresi i dirigenti scolastici, incontreranno cittadini e studenti delle scuole, con brevi prolusioni seguite da dibattito/tavola rotonda con i bambini e ragazzi delle scuole nell’ottica di affrontare tematiche sulla “Sicurezza partecipata e nei luoghi di lavoro, di vita e di svago, con successiva premiazioni dei lavori originali che produrranno i bambini e ragazzi delle scuole.

Venerdi 31 maggio – ore 10.30 – 14.00 – Salone dei Congressi Lipari: SEMINARIO

Seminario Tecnico per cittadini, scolaresche e Professionisti e/o tecnici e dirigenti di Enti, dal tema “La Gestione delle Emergenze attraverso il nuovo codice di protezione civile e le Colonne Mobili regionali VV.F.”

Partecipa il Presidente della Regione Siciliana, il Capo del CNVVF ed il Direttore Regionale VV.F. Sicilia ed il Direttore del Dipartimento della Protezione Civile della Regione, nonché i Sindaci dei Comuni delle Isole Eolie;

Relazionano esperti di settore, sia delle Istituzioni che del mondo professionale tecnico-sanitario-legale;

Periodo 13 – 16 Giugno 2019 – Campionato Nazionale di Beach Volley del CNVVF

Inizio partite la mattina del 13 giugno 2019, con successivi incontri nelle 4 giornate nei campi allestiti sulla spiaggia di Vulcano – località “sabbie nere”, con premiazione finale nella serata del 16 maggio 2019.

I ringraziamenti delle famiglie Beninati e La Fortuna