Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 14 luglio 2018

C'è da spostare una macchina!. Benvenuti nella terra di nessuno...dove ognuno fa quel che vuole

Questa macchina posteggiata in "modo improprio" (usiamo un termine delicato) nei pressi della rotonda ex Esso stasera ha intralciato a lungo  il traffico, creando non pochi problemi alla circolazione. 
Non sappiamo se si trattava di un residente o turista. Comunque è stato verbalizzato dal vigile urbano in servizio (l'unico). 
Certo stupisce come ognuno, senza preoccuparsi minimanente, faccia cose "fuorilegge". Da "terra di nessuno" dove ognuno fa quel che vuole.
E' normale tutto questo? In un "paese normale" no. Ma noi siamo un "paese normale"?

In memoria del professor Iacolino (di Caterina Conti)

Carissimo Prof. Iacolino,
apprendo stranita proprio in questo momento che tu già da 3 gironi non ci sei più. Ho avuto un colpo al cuore. 

A parte la grande perdita per la nostra comunità che aveva in te e in padre Adornato, il massimo della propria espressione in personalità, cultura e rappresentatività. Adesso le nostre isole sono rimaste veramente povere senza storia e senza riferimenti. Ti ricordo ragazzino o poco più che al seminario di padre Calimero quando frequentavi il ginnasio di Patti durante la guerra, poi sei stato diversi anni mio professore all'Istituto tecnico e mi dicevi che fare un tema non significava scrivere le prime arraffazzonate idee che venivano in testa, ma bisognava lavorare di cervello. Poi i tuoi grandi studi sulla Divina Commedia con le lezioni straordinarie e coinvolgenti di tutti i vari personaggi, il percorso passo passo di tutti i vari gironi.
Una cosa magnifica, un vero godimento con la lunga ed affettuosa amicizia e con le intemperanze di mamma che piombava spesso anche nella intimità della tua vita matrimoniale. Ma come si fa a pensare alle Eolie e a Lipari senza il grande Prof. Iacolino, riferimento di noi paesani ma anche di semplici turisti e di studiosi importanti . Sono senza parole e con un nodo alla gola. Non abbiamo neanche saputo che stamattina è stato il tuo funerale. Ti voglio e ti vogliamo bene .
A Gianni, Venanzio, alle nuore, ai nipoti e a i famigliari tutti, sentitissime condoglianze. Un abbraccio dal profondo del cuore a tutti, tutti. Siatene orgogliosi. Nella sua grande modestia, un grande, grandissimo uomo che ha portato e continuerà a portare nel tempo, in alto il nome delle Eolie.
Caterina , Gustavo e tutta la famiglia Conti

Randagismo canino. Affidato incarico per la cattura e il ricovero dei randagi non gestibili alla Dog's town di Caserta

REGIONE: RIFIUTI, ECCO COME CAMBIA SISTEMA DI RACCOLTA

Migliorare la raccolta differenziata per consentire ai Comuni di poter far risparmiare direttamente i cittadini virtuosi. Lo prevedono due delibere approvate dal governo regionale che consentiranno di avviare progetti sperimentali, da un lato con la Conferenza episcopale siciliana e, dall'altro, con enti e soggetti, come quelli legati alla Grande distribuzione, che si propongono di diminuire l'impatto ambientale degli imballaggi di plastica.
In particolare, l'accordo con la Cesi, la Conferenza episcopale siciliana, riguarda il progetto ‘Opifici di pace’, un sistema grazie al quale le parrocchie potranno diventare direttamente centri di raccolta di rifiuti differenziati (plastica, carta, vetro) e potranno certificare le quantità conferite dai cittadini per poter usufruire di riduzioni sulle tariffe comunali di raccolta.
Il secondo protocollo è quello che potrà consentire ai cittadini di conferire bottiglie di plastica e altri imballaggi nei grandi magazzini o in centri appositi, a fronte di sconti, non solo sulla tariffa per i rifiuti, ma anche sulla spesa.
«La complessità del sistema dei rifiuti in Sicilia - spiega il presidente della Regione Nello Musumeci - non può essere cambiato da un giorno all'altro. Ci vorrà un po’ di tempo. Lo stiamo modificando anche grazie ad accordi come questi, che mirano a una maggiore sostenibilità ambientale e a un contributo diretto dei cittadini. La differenziata si trasforma così non solo in un dovere, ma anche in una forma diretta di risparmio. I sindaci debbono sapere che siamo dalla loro parte, quando si vogliono osservare leggi, regole e buone pratiche».
Una volta siglati i protocolli, gli enti locali avranno il compito di studiare le formule attuative e gli accordi, sia con le parrocchie locali che con i centri di Grande distribuzione o i soggetti che vorranno supportare le iniziative di tutela ambientale.
«Nostro compito - aggiunge l'assessore all'Energia, Alberto Pierobon - sarà adesso quello di spingere al massimo affinché questi atti di indirizzo possano essere recepiti dai Comuni e diventare presto una realtà del territorio siciliano, al pari di altre città europee».

Anna Galiena e Roberto Lipari si raccontano a MareFestival Salina. La consegna dei Premi in ricordo di Troisi nella piazza di Malfa

SALINA (14 lug) - Un racconto a tu per tu con una delle attrici più apprezzate del cinema italiano, dall'incontro con Dustin Hoffman al film con Robin Williams, dall'esperienza agli Actor Studios di New York al suo sogno fin da piccola di fare la ballerina, dalla "fissa" dimora a Parigi dove vive da 27 anni al profondo amore per le isole Eolie, in particolare Filicudi: Anna Galiena ha narrato aneddoti, dietro le quinte e curiosità sul palco di MareFestival, intervistata dal direttore artistico Massimiliano Cavaleri e da Nadia La Malfa, prima di ritirare il Premio Troisi consegnato dal presidente dell'ass. Isola Verde Giuseppe Siracusano e il Premio CRAL Messina che le ha assegnato il vicepresidente Sergio Lanzafame. Ad arricchire lo show il comico siciliano Roberto Lipari che nel pomeriggio è stato ospite del talk show con Marika Micalizzi all'Hotel Ravesi e la sera, con la sua graffiante ironia, ha saputo far ridere il pubblico della piazza di Malfa e far riflettere sul fenomeno dei migranti e l'importanza della lotta alla mafia con il ricordo del giudice Paolo Borsellino, di cui ricorre l'anniversario della strage il prossimo 19 luglio. La serata cominciata con la proiezione di "Dei" ha visto protagonista la giovane attrice messinese Martina Catalfamo, che ha ricevuto la Targa Argento e parlato della sua collaborazione con Michael Radford, regista de "Il Postino", per un lungometraggio omaggio ad Andrea Bocelli. A conclusione dello spettacolo il viaggio di Cavaleri in Cile con la consegna di due riconoscimenti alla "Fundaciòn Pablo Neruda", che con le tre case appartenute al grande poeta sudamericano Premio Nobel per la Letteratura, oggi trasformate in Musei visitati da migliaia di turisti, mantiene viva la memoria dell'artista punto di riferimento di intere generazioni della letteratura cilena e soprattutto ispiratore della pellicola di Troisi girata a Salina, attraverso il romanzo di Antonio Skàrmeta "El Cartero di Neruda". A marzo scorso il direttore artistico di MareFestival è stato accolto nella capitale Santiago e alla Isla Negra per consegnare ai rappresentanti dell'organismo, con cui è stata stretta una partnership, i due quadri - scultura realizzati da Antonello Arena. Marefestival è patrocinato da Regione Siciliana Ass. Reg. Turismo, ARS, Comuni di Santa Marina Salina (sindaco Domenico Arabia) e Malfa (sindaco Clara Rametta); tra le aziende sostenitrici Commerciale Gicap Spa (QuiConviene.it, SidisOnline.it, Sidis 3.0) Siremar, Saccne Rete IP, Gruppo Caselli Formula 3 (Bmw, Mini, Bmw I, Bmw Motorrad, Mercedes e Smart), COT, Adige Car Center, SNAV, Mohd, Openfiber, Albertour Viaggi e Turismo, Rent Bongiorno, birra Bruno Ribadi, Lido Gharb, Gentile Group Compagnia della Bellezza, Miscela d'Oro, Salina Turismo, Martini, Ketty Turano Chapeau, Gioielli Costa, Body's Confort, Katya Montagna Atelier Chiccosa, Heluna Sicilia da indossare, Le maglie e le stoffe di Giò, I Malandrini, Wind Piazza Cairoli, Explorer Informatica, Acqua Fontalba; gli alberghi Arcangelo, Ravesi, Signum, I Cinque Balconi, Santa Isabel, La Salina Borgo di Mare, LesPapagayo, La Palma, Il Gelso Vacanze, 'A Alera, Il Delfino, Le Sette Perle, B&B Eoliano, Salina Apartments, Punta Scario, Bellavista, Casette di Malfa; i ristoranti Tinkitè, Rapanui, Il Gambero, Portobello, Trattoria Cucinotta, U Cucuncio, La Cambusa, La Vela e A Quadara.

1° Festival eoliano della comicità: Buona la prima (Articolo e primo gruppo di foto del nostro collaboratore Bartolo Ruggiero)


 Bella serata e tanta gente ieri sera a Marina Corta per il 1° Festival eoliano della comicità, organizzato da Massimo Taranto per conto del Comune di Lipari, di cui è consulente a titolo gratuito. 

Mattatore, manco a dirlo Teo Teocoli, ma tutti coloro che hanno preso parte alla manifestazione hanno riscontrato il plauso del pubblico presente.

Centro di trasferenza di Vulcano. Procura autorizza interventi per renderla idonea

COMUNE DI LIPARI 
PROVINCIA DI MESSINA 
“Eolie, Patrimonio dell’Umanità”
COMUNICATO 
A seguito del sequestro preventivo del Centro di Trasferenza nell’Isola di Vulcano, notificato al Comune di Lipari nei giorni scorsi, con istanza presentata ex art. 321 C.P.P. al Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Barcellona P.G., Dott. De Michele, lo stesso, con provvedimento notificato il 13.07.2018, ha autorizzato interventi nell’area al fine di renderla idonea all’uso.
Difatti, in data odierna, hanno avuto inizio i lavori di che trattasi. 
L'Amministrazione comunale

Linea blu ancora alle Eolie. Alle 14 su Rai uno la puntata da Stromboli

Dopo Panarea, Donatella Bianchi è pronta ad accompagnare i telespettatori in un nuovo viaggio lungo le coste della nostra penisola. Oggi, sabato 14 luglio, alle 14.00 su Rai1, le telecamere di Lineablu si fermano a Stromboli.
Si resta, dunque, ancora nell’arcipelago delle Eolie di cui Stromboli è la più settentrionale. Vulcanica ricca di suggestioni, è stata amata da molti registi l’hanno scelta come set per i loro film: Roberto Rossellini vi ambientò “Stromboli – Terra di Dio” con Ingrid Bergman come protagonista. 
Nanni Moretti vi ha girato alcune scene del film del 1993 Caro diario. 
Ed a Stromboli, sono state girate anche alcune scene della mini serie Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu trasmessa da Rai1.
Tra i più anziani abitanti, molti ricordano ancora Rossellini e la Bergman che vissero sull’isola per un lungo periodo, nonostante la mancanza di servizi ed energia elettrica.
La maggiore risorsa economica viene dal turismo che, oltre ad un mare di stupefacente bellezza, apprezza l’incanto del centro storico: dalla piazzetta della chiesa si aprono stradine e vicoli in un susseguirsi quasi ininterrotto di antiche architetture, come le tipiche case eoliane, e panorami mozzafiato

Lettere al direttore. A Quattropani...aspettando che arrivi l'annunciata erogazione idrica

Ciao Salvatore,
scusa il disturbo.
In un comunicato di Geomar, di qualche di qualche giorno fa, si leggeva che l'acqua a Quattropani sarebbe stata erogata il 13 e il 14 Luglio.
Ansiosi abbiamo sperato, la notizia ci ha riempito il cuore nel sapere che possiamo tornare a lavare piatti e non usare più plastica dispensiosa e inquinante, ma, purtroppo, tra ieri e oggi, ci siamo resi conto che era l'ennesimo miraggio.
Puoi aiutarci? Puoi almeno far comprendere alla tua "fonte di notizia" che sarebbe più corretto se non ci prendesse per il c***o!
Sempre grazie Salvatore, per tutto..
Gabriella Reitano

NDD - Premetto che non è una "mia fonte" ma il gestore del servizio che ha diffuso il comunicato. Certo fa rabbia non avere l'acqua ed ancora di più attenderla inutilmente. Per quello che posso cercherò di capire, così come di far giungere la tua giusta protesta attraverso il mio giornale.
Magari potreste saperne di più l'assessore all'idrico, Gaetano Orto che, se non sbaglio, è di quelle parti. 

Welcome to Lipari

Come possiamo mai pensare di fare turismo se permettiamo che accada tutto ciò?  A Lipari, davanti ad un porticciolo d’ormeggio, dove arriva il mondo.. si trovano "benvenuti" di questo genere. 
Nessuno vuole essere razzista o avere qualcosa contro la festa ma bisogna avere anche rispetto per chi in quest'isola investe, lavora e da lavoro.  
Il tutto tra la strafottenza generale. Da quel che ci risulta questi signori (che tra l'altro usano la spiaggia come latrina) invitati a non occupare quell'area continuano a fare ciò che vogliono. 
E' normale? In un paese normale no...ma noi siamo un paese normale? 

I nostri auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Mariamaddalena De Luca, Pamela Cincotta, Lorenzo Favata, Maria Teresa Mollica, Bartolo Basile, Bartolomeo Di Pietro, Giorgia Cacace, Tania Cosentino, Maria Concetta Zavone, Simona Orto, Angela Ivaldi, Rosanna Martinucci

A Canneto a Luglio "Ti canto ti cuntu e ti racconto".Quarto appuntamento stasera.

Palazzo dei Leoni: Bando Periferie, dopo l'approvazione del piano rimodulato si partirà immediatamente con la realizzazione degli interventi

La Città Metropolitana di Messina é in attesa dell’approvazione del piano rimodulato relativo al Bando Periferie che darà avvio alla realizzazione di 44 interventi in 39 Comuni del territorio attraverso l’utilizzo di finanziamenti provenienti dal Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020.
Si tratta di un finanziamento complessivo di 44.760.225,27 di euro così articolato: 39.930.738,37 di euro relativi al finanziamento del Bando Periferie, 1.896.725,54 di euro relativi al cofinanziamento pubblico dei Comuni mentre il cofinanziamento privato ammonta a 2.932.761,36 di euro.
L’approvazione definitiva del nuovo piano é prevista per il prossimo mese di ottobre e le gare si dovranno definire ed appaltare entro il 2019.
La rimodulazione dei progetti permetterà la concreta realizzazione del programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie della Città metropolitana di Messina, rimettendo in gioco importanti risorse pubbliche e private che costituiranno una linfa vitale per l'economia del territorio e consentiranno di realizzare nuovi modelli di governance e gestione sociale in realtà urbane complesse.

Forte scossa di terremoto, nettamente avvertita alle Eolie

Una forte scossa di terremoto , magnitudo 4.4 , si è verificata alle 04,50  di stamane, al largo di Tropea. Epicentro in mare ad una profondità di 57 km. 
Nella stessa area una seconda scossa , magnitudo 1.6 è stata registrata alle 5.05 ad una profondità di 55 km. 
La prima scossa è statanettamente avvertita anche alle isole Eolie.

Oggi è il 14 Luglio. Buongiorno con questa foto di Tiziana Artale e con i Santi e le venerazioni di oggi


Tramonto dalle Terme di San Calogero (Lipari) - 
Santo del giorno: San Camillo De Lellis

Altri santi e venerazioni del 14 luglio:
- Beata Angelina da Montegiove, detta anche da Marsciano, da Corbara o da Foligno
- San Francesco Solano
- Beato Gaspare de Bono
Religioso
- San Giovanni Wang Guixin
Martire
- Beato Hroznata (Hrornata, Croznato)
Martire premostratense
- San Marchelmo
Sacerdote e monaco
- Beato Michele Ghebre
Sacerdote e martire
- Sant' Ottaziano di Brescia
Vescovo
- Beato Riccardo Langhorne
Avvocato, martire
- Santa Toscana
Vedova
- San Vincenzo Madelgario
Sposo, monaco
- Beato Bonifacio
Vescovo

venerdì 13 luglio 2018

Incendio a furgone sulla Balestrieri. Consistenti i danni. Intervento dei vigili del fuoco (articolo e video)

Un incendio, sviluppatosi all'interno del cofano di un furgone di proprietà di un artigiano eoliano, ha seriamente danneggiato il mezzo. Per spegnere le fiamme, sviluppatesi probabilmente per un corto circuito, sono dovuti intervenire i vigili del fuoco.
Lungo la Balestrieri e sulla Torrente Cappuccini (chiusa Marina Lunga per la presenza delle bancarelle) si è formata una lunga fila di auto.
A disciplinare il traffico sono arrivati carabinieri e polizia municipale.
Il video:

Aliscafi. Domani "piano a tre"

Sarà in vigore per domani il "piano a tre" per quanti riguarda i collegamenti veloci da e per le Eolie, gestiti da Libertylines.  
In pratica viaggieranno solo tre aliscafi invece dei 4 abitualmente in linea.
Maggiori informazioni circa le corse soppresse si possono richiedere alle agenzie societarie

Sottoscrizione per acquisto emoteca. Prima rendicontazione. Si è fatto qualcosa ma si può fare di più


COMUNICATO 

PRIMA RENDICONTAZIONE RELATIVA ALLA RACCOLTA FONDI PER L’ACQUISTO DELL’AUTOEMOTECA
Siamo a metà del percorso della raccolta fondi proposta dall’AVIS Comunale di Lipari per l’acquisto dell’Autoemoteca destinata alle raccolte di sangue sul territorio Eoliano.
Non ci aspettavamo la fila agli sportelli degli Uffici Postali, ma una maggiore partecipazione individuale dei nostri concittadini, quella si; in particolare per quello che ha fatto l’AVIS negli ultimi 18 anni, per quello che continua a fare e per quello che rappresenta in prospettiva: “una certezza in un territorio (la provincia di Messina) dove la carenza di sangue è drammatica.
Ma considerato che negli ultimi giorni si stanno intensificando i versamenti, vogliamo credere che il nostro messaggio sia arrivato tardi o male, per cui la gente non ha trovato ancora il tempo per essere partecipi; e pensare che per raggiungere la somma necessaria (40.000 €uro) basterebbero 5 €uro per ogni persona adulta. Sconcertante il dato che dall’isola di Salina, quella più accreditata ad usufruire dell’Unità di Raccolta Mobile, non sia pervenuto alcun versamento.
Ad ogni buon fine, cogliamo l’occasione per informare la cittadinanza che sta per partire la 4^ edizione della manifestazione “CANNETOIMPAZZA CON IL BALLO IN PIAZZA”, un evento di aggregazione sociale e sensibilizzazione alla donazione del sangue organizzato dal Centro Sociale Anziani di Canneto in compartecipazione con l’AVIS di Lipari ed il patrocinio del Comune di Lipari; la prima serata, quella di Sabato 21 Luglio p.v. sarà dedicata alla raccolta di fondi per l’acquisto dell’Autoemoteca.
Intanto, per come ci eravamo impegnati a fare, trasmettiamo la prima rendicontazione della sottoscrizione popolare pro-Autoemoteca alla data dell’11 Luglio u.s.: dalla documentazione già in nostro possesso risulta che in atto la somma raccolta è di €. 6.828,50; le donazioni sono pervenute dalle persone/famiglie/aziende/associazioni qui di seguito elencate:



  1. Corrieri Angelo (Dirigente AVIS)
  2. Biviano Giovanni           
  3. Manfré Angela               
  4. Gullifa Matteo                
  5. Giuffré Giuseppe           
  6. Rìgano Lucia                  
  7. Reitano Giuseppe           
  8. Mastervan S.r.l. di Siracusa
  9. Ferraino Leonardo
  10. Scuola Materna di Lipari
  11. Associazione SS. Cosma e Damiano
  12. Hotel Bouganville
  13. Regina Eolie S.r.l.s.
  14. Lenzo Febronia
  15. Vitagliana Antonino
  16. Caronte & Tourist Isole Minori
  17. Marino Aldo
  18. Sidoti Giovanna
  19. Lo Presti Marco
  20. Cristiano Salvatore/Merlino Angela
  21. Il Notiziario delle Isole Eolie
  22. Eolian Bunker S.r.l.
  23. Rag. Aldo Natoli
  24. Italiana Capers Sud S.r.l.
Di quattro versamenti non ci sono ancora pervenuti i nominativi di chi li ha effettuati; li citeremo alla prossima pubblicazione.

Dalla Segreteria dell’AVIS Comunale di Lipari

Bagnamare. L'amara riflessione di Francesco Coscione

Un amico mi ha proposto una soluzione a costo zero e chilometri zero per il problema di Bagnamare: riempiamo la voragine con la spazzatura. Così per 500 anni siamo a posto, che è la durata della plastica. Ogni volta che passo da quella strada immagino cosa accadrebbe per un cedimento improvviso al passaggio di uno scooter o di un'auto che verrebbero inghiottiti come nei film apocalittici.
Adesso non si possono fare lavori radicali, c'è il turismo: the show must go on, lo spettacolo deve continuare. Che importa se dal primo cedimento sono passati anni e amministrazioni. Qualcuno nel Giugno del 1940 disse: “Ho bisogno soltanto di qualche migliaio di morti per potermi sedere da ex-belligerante al tavolo delle trattative”.
Noi di quante avvisaglie di disgrazie abbiamo bisogno per risolvere il problema? Finalmente abbiamo compreso che ciò che provoca il cedimento è solo in minima parte dovuto alle perdite delle condotte e, per la quasi totalità, dal mare che scava sotto. Il web è pieno di foto del muraglione in condizioni fatiscenti. E' chiaro che, chi amministra ed ha amministrato questo territorio, Comune, Provincia o altro, avrà la responsabilità morale, oltre che legale, di ciò che, prima o poi, accadrà. Ma tanto in questo Paese, come adesso abbiamo preso l'abitudine di chiamare l' Italia, nessuno è responsabile di niente. La colpa è sempre di chi c'era prima di noi ad amministrare. Sono veri uomini coloro che si prendono la responsabilità delle proprie azioni e dei propri errori. Sciascia, nel giorno della civetta, gli altri li definiva "ominicchi: sono come bambini che si credono grandi".
Ma veramente le nostre classi dirigenti, da Roma a scendere, pensano che siamo tutti cretini? Che stiamo nel nido con il becco aperto sperando che arriva mamma uccellino a farci cadere un vermetto? O forse la nostra massima aspirazione di cittadini è il vermetto quotidiano?
Francesco Coscione

Teo Teocoli in attesa dello spettacolo di stasera si rilassa ad Acquacalda

Primo compleanno per la piattaforma impresa.italia.it Oltre 900 le imprese messinesi aderenti al cassetto digitale

Festeggia il suo primo anno di vita impresa.italia.it, il cassetto digitale dell’imprenditore. Un servizio realizzato da Infocamere per conto del sistema camerale, grazie al quale ognuno dei circa 10 milioni di imprenditori e amministratori del nostro Paese ha la possibilità di accedere gratuitamente, anche da smartphone e tablet, alle informazioni ufficiali sulla propria azienda, depositate nel Registro delle imprese, in modo facile, sicuro e veloce.
Un anniversario festeggiato insieme ai 100.000 imprenditori italiani che, a oggi, hanno già aperto il cassetto digitale della propria azienda dalla piattaforma impresa.italia.it. I documenti accessibili vanno dalla certificazione d’impresa (la visura camerale, già tradotta anche in inglese) alle informazioni su certificazioni biologiche e rating di legalità, dallo statuto al bilancio fino alle pratiche inviate dallo Sportello unico delle attività produttive del comune (Suap) in cui ha sede l’impresa. E prossimamente, per chi utilizza il sistema gratuito delle Camere di commercio fatturaelettronica.infocamere.it, anche le fatture elettroniche che ha emesso.
In Sicilia, le imprese aderenti al cassetto digitale sono 5.639. Nella provincia messinese, sono 910.
«Oggi, l’impresa digitale ha un posizionamento strategico e competitivo che le consente di misurarsi nel mercato con velocità, semplicità e trasparenza – afferma il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina – elementi imprescindibili per evitare di rimanere fuori dal circuito della creazione di valore e lavoro. Un anno fa, le Camere di commercio hanno lanciato questo servizio che offre alle imprese uno strumento gratuito ed efficace per competere nell’era del digitale».
La piattaforma è stata pensata secondo il criterio “mobile first” e realizzata seguendo a pieno le linee guida dell’Agid per offrire un’esperienza semplice e sicura per ogni utente. Si configura come un vero e proprio cassetto digitale, in cui l’imprenditore ha sempre a portata di mano l’identikit digitale della propria impresa, da condividere in modo semplice e intuitivo con partner, clienti, fornitori, banche e professionisti. Ma anche per inviarli alla pubblica amministrazione per partecipare a gare o bandi, anche internazionali.
Per accedere a impresa.italia.it, è sufficiente essere in possesso delle identità digitali che consentono di identificare il cittadino-imprenditore: lo Spid (Sistema pubblico di identità digitale) o la Cns (Carta nazionale dei servizi).

Malfa "stoppa" la plastica monouso. Ordinanza del sindaco Rametta

Comunicato
Difendere il mare e il territorio dall’invasione di plastica monouso: il Sindaco di Malfa, Clara Rametta ha firmato un’ordinanza con la quale, a partire dal prossimo 15 luglio nel Comune di pertinenza sarà vietata la vendita e l’utilizzo di stoviglie monouso; bicchieri, posate, piatti, cannucce e sacchetti dovranno essere in materiale biodegradabile e compostabile.
La produzione mondiale di plastica è passata dai 15 milioni del 1964 agli oltre 310 milioni attuali: ogni anno almeno 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono negli oceani del mondo e, ad oggi, si stima che via siano più di 150 milioni di tonnellate di plastica negli oceani.
34 miliardi di tonnellate nel 2050 di cui almeno 12 tonnellate costituirebbero rifiuti sparsi in tutti gli ambienti.
La plastica costituisce il terzo materiale umano più diffuso sulla Terra dopo l’acciaio e il cemento.
Anche il Mediterraneo sta diventando una “zuppa” di plastica: si stima che un chilometro quadrato nei mari italiani ne contenga in superficie fino a 10 chilogrammi in particolare nel Tirreno settentrionale, tra Corsica e Sardegna, attorno alla Sardegna, la Sicilia e le coste pugliesi si stimano almeno 2 kg.
Si tratta di valori che superano quelli della famosa isola di plastica presente nel vortice del Pacifico settentrionale, dove in un’area di circa un milione di km quadrati la densità delle microplastiche è di circa 335.000 ogni kmq. Nel Mediterraneo questa cifra giungerebbe a 1,25 milioni. Sacchetti e bottiglie sono alcuni dei prodotti all’origine di questo drammatico fenomeno. (Gianfranco Bologna, Direttore Scientifico WWF Italia)
Così dalle coraggiose Tremiti, passando per la Sicilia, la lotta contro la plastica monouso arriva a Malfa, Isole Eolie e Patrimonio Unesco, un territorio ricchissimo di biodiversità in attesa da anni dell’istituzione di un’area marina protetta.
Nell'arco del mese di giugno, la spedizione di Oceana ha svelato la presenza di straordinarie foreste di coralli a rischio attorno ai vulcani sottomarini delle Isole Eolie, a nord della Sicilia. I ricercatori hanno esplorato sette aree di interesse ecologico e hanno trovato coralli bambù in pericolo critico, meravigliosi coralli molli e coralli neri con numerose uova di squalo, oltre a molti altri habitat che ospitano un numero elevato di specie. Ma anche tanta plastica monouso.
Sono anche queste le ragioni che hanno spinto il Sindaco Clara Rametta a vietare l’utilizzo e la commercializzazione di plastica nel suo Comune, oltre alle direttive della Comunità Europea per le quali i Comuni hanno infatti l’obbligo di predisporre azioni di prevenzione, riduzione, dei rifiuti, svolgendo azioni volte a favorire il massimo recupero di energie e di risorse, senza considerare il fatto che al mancato raggiungimento dell’obiettivo previsto dagli studi di settore, relativo alla percentuale di differenziata, la tassa sulla raccolta dei rifiuti aumenterebbe con l’aggravio delle sanzioni per i Comuni che non rispetteranno gli obblighi previsti.
L’Ordinanza applica la normativa comunitaria EN13432:200/AC:2005 che prevede e anticipa l’ultima direttiva comunitaria relativa proprio al divieto di utilizzo e commercializzazione di articoli di plastica monouso.
Gli esercenti sul territorio comunale, le attività commerciali, artigianali, e di somministrazione alimenti e bevande, a decorrere dal 15 luglio, non potranno distribuire né vendere ai propri clienti articoli in plastica: piatti, posate, cannucce, bicchieri, contenitori take-away dovranno essere rigorosamente in materiale biodegradabile; i sacchetti per l’asporto dovranno essere biodegradabili e si cercherà di incentivare l’utilizzo di borse riutilizzabili a rete, in stoffa o in tessuto.
Multe per chi trasgredisce, ma l’appello del Sindaco è quello di una collaborazione a 360 gradi sul territorio, che include i cittadini, i turisti, i commercianti, i natanti, nella speranza che gli altri Comuni Eoliani seguano l’esempio di Malfa affinché le Eolie possano diventare un arcipelago sostenibile e attento, nel rispetto della preziosità della biodiversità di questo nostro mare.
Occorre ricordare che se non si agisce subito, entro il 2050 nel mare ci sarà più plastica che pesce, ma soprattutto che noi esseri umani veniamo dal mare e ogni nostra azione da adesso in poi sarà cruciale per il futuro benessere del nostro Pianeta Blu.

Arresto per droga a Panarea

Un arresto per droga è stato eseguito dai Carabinieri a Panarea. La misura cautelare sarebbe scattata per un non isolano, un lavoratore stagionale del milazzese. 
Il quantitativo di droga intercettata, destinata al mercato locale, e posta sotto sequestro sarebbe di una discreta consistenza 
Per ulteriori dati vi rinviamo al comunicato ufficiale dell'Arma. 

La foto che fa sorridere ...forse

Si è aperta una nuova attività al Palacongressi a Lipari? A guardare il cartello, orientato verso la struttura, sembrerebbe di si. 
O forse è l'ennesima dimostrazione che chiunque arriva in quest'isola, piazza cartelli dove capita? Anche bloccando parzialmente il transito dei pedoni?
In un paese normale non potrebbe accadere...ma noi siamo un paese normale? 

Nel primo pomeriggio riapre Bagnamare...sino al prossimo cedimento

Con grande tempestività sono stati effettuati dalla Geomar i necessari lavori al tratto della Provinciale di Bagnamare, interessato ieri pomeriggio da un cedimento.
La strada, nel giro di qualche ora, dovrebbe essere riaperta al traffico autoveicolare.
L'ennesimo intervento tampone, anche se tempestivo, non risolve il problema...anche perchè si continua a consentire il traffico a "bestioni" in barba all'ordinanza dell'ex Provincia. 
In una strada a rischio...c'è da chiedersi sino a quando non se ne "calerà" un'altro tratto?

I nostri auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Maria Stella Locantro, Marco Saltalamacchia, Angela Foti, Andrea Zaia, Rosetta Fonti, Stefano Sarpi, Gianni Merlino, Daniela Abbondanza, Gabriele Profilio, Valentina Mazzeo, Maria Pia Lo Presti

E' deceduto a Stromboli, Mario Cusolito

E' deceduto lo strombolano Mario Cusolito. 
Aveva 75 anni. 
Un'altra pagina della storia recente delle Eolie che si chiude.
Personaggio eclettico, artista, pittore, uomo buono e grande padre di famiglia e nonno affettuosissimo. 
Ai figli e ai familiari tutti, le sentite condoglianze di Eolienews e della famiglia Sarpi

Benvenuti nel "paese dell'incontrario". Se avevamo qualche dubbio ora ne siamo certi

Strada chiusa a Bagnamare.... ma si consente (vedi video) ai "bestioni" della strada, l'accesso e il transito, scortati dalla Polizia municipale.
Partendo dal presupposto che (così evitiamo speculazioni) i Vigili urbani stanno solo eseguendo un ordine di servizio/ ordinanza/disposizione, riteniamo che sia semplicemente assurdo consentire il transito in una strada chiusa, dove un punto ha ceduto, dove vi sono altre situazioni a rischio, ed ancora peggio, mentre la ditta incaricata sta eseguendo i lavori.
Il video è stato realizzato alle dieci e dieci ma, già prima, altri "bestioni" erano stati fatti transitare con la stessa modalità.
A chi dice che il transito dei "bestioni" è stato consentito per non farli transitare da Serra, evitando di ingolfarla, vogliamo ricordare un "piccolo dettaglio": esiste una ordinanza provinciale che vieta nelle nostre strade il transito di mezzi superiori ad un certo peso. Andiamo in deroga anche a questo? O si è autorizzato il transito a mezzi che non potevano, in base ad un'ordinanza, "girare" per le vie dell'isola?
Forse...sarebbe stato più opportuno...disporre di fermare i mezzi al porto e procedere al trasbordo con mezzi più piccoli...o no? Tanto, poi, se la strada se ne "cala" ,richiudiamo di nuovo e rappezziamo!

Il cadavere di un cane a Pianoconte

Il corpo senza vita di un cane ci viene segnalata a Pianoconte, in prossimità della piazza, accanto ai cassonetti dei rifiuti. Con il passare delle ore e con il caldo il lezzo, aggiunto a quello dei rifiuti, comincia ad essere insopportabile. Si auspica un intervento di chi di competenza. 

Si sono concluse le esequie del professor Iacolino. Lo ricordiamo e lo salutiamo attraverso la poesia "Elogio alle gibbie"


Si sono da poco concluse a Lipari le esequie del professor Giuseppe Iacolino. 
Eolienews riprende le pubblicazioni, salutandolo e ricordandolo attraverso questa sua poesia dedicata alle gibbie.  
I  giovani non  possono  ricordare  le due gibbie,  poste  a  dx e a sx, all’entrata  dell’attuale   viale  vescovile ,come due piantoni e che per lunghissimi anni, hanno servito la comunità eoliana, specie  nei periodi di siccità ,dovute alle scarse piogge. È per  questo che ancora oggi usiamo  solito dire:” Vaiu  ‘o  puzzu”, come  punto di riferimento dei  due grandi gibbioni.             


Elogio  alle  gibbie  ( O puzzu )    di  Giuseppe  Iacolino
Son  morte  le  gibbie , quei  tozzi  piloni
del ferreo  cancello, vetusti  piantoni ;
son  morte  sul  nascere  dell’anno  novello
lasciando  il  rimpianto ,  d’un  tempo  assai  bello.

Ai  pozzi  inesausti  nei  chiari  mattini
venivano  a  frotte  quei  rudi  facchini
tiravano  il  secchio  tra   urla  e le lotte
e al  suono  di  moccoli  riempivan  le  botti.

Oh ! quanto  concerti, le  sere  d’estate
udiron  suonare  da  trombe  affiatate :
Abate  e  Bongiorno,  le  note  più  rare
“d’Aida  e di Tosca “  sentìro  evocare.

Nel  mentre  sciamava  la  classe  elegante
la  turba  di  gente  nel  corso  festante :
passavan  romantici, il cuore  e  la  mente
le  dame  e  i  signori, dal  crine  lucente.

Ci  videro  nascere, ne  vider  di  morti,
del  corso  Vittorio  conobber  le  sorti
udiron  l’osanna,  sentìro  il  mortorio
d’ogni  ora  politica, del  tempo  littorio.

E  spenti  i  comizi , sbiaditi gli  striscioni
capir  della  gente, le  ingenue  illusioni,
le  vane  speranze, la  fede  che  crolla,
le  beggerature, lo  spreco  di  colla.

Pur  senza  parole, restaste  pazienti,
a  udir  le  opinioni,  le  idee, i  commenti:
offriste  riparo  a  cani  e  pedoni
fungeste  da  tavolo  a  tanti  soloni.

E al  chiaro  di  luna,  con  fare  cortese
di  coppie  furtive  copriste  le  intese
a  pro  dell’anagrafe, che  poi  le  trascrive,
di  reggere  il  moccolo,  voi  foste  giulive.

Or  più  non  ci  siete  e  ognuno  ci  bada
che  alquanto  più  mesta ,ci  appare  la  strada;
col  vostro  soccombere  sbandita  è ogni  festa
furor  di  progresso,  v’ha  mozzo  la  testa.

Ma  quei  che  van  morte,  strappate  le  chiome
la  faccia  di  schiaffi,  si  meritan  come,
chiunque  alla  tela  di  Crispi  o  di  Saffi
con  mano  sacrilega  raschiasse  i  bei  baffi.

Purtroppo  mutati  l’usanze  ed  i  tempi
il  mondo  registra  con  validi  esempi,
dov’era  dell’acqua ,  dell’uomo  minestra,
or  sorge  il  divieto,  di  svolta  a  sinistra.

Nota del direttore-  Ricordiamo che, per la prima volta, venne pubblicato sul giornale edito dal collega Aldo Natoli. Per l'occasione vi riproponiamo una cartolina che mostra le "gibbie" poste adesso è zona conosciuta come "la palma"

Eolienews si ferma durante le esequie del professor Iacolino

Eolienews, in segno di rispetto per il caro professor Giuseppe Iacolino e del dolore dei suoi cari, si ferma per circa due ore in coincidenza con i funerali che si terranno a Lipari, nella chiesa di San Pietro, alle 10:00. 
Le pubblicazioni riprenderanno intorno alle 12:00

Lipari, oggi , 1° Festival Eoliano della comicità

Da domenica primo collegamento in nave Lipari - Vulcano - Milazzo torna alle sei e trenta

Sarà ripristinato, a partire da domenica prossima, il “tradizionale” orario di partenza della prima nave di Caronte & Tourist isole minori da Lipari per Vulcano – Milazzo. La nave lascerà l’ormeggio di Sottomonastero alle sei e trenta e non più alle sette, come accadeva da qualche mese.

Il ricordo del Professore Iacolino resterà indelebile, attraverso i suoi libri (di Giuseppe La Greca)

Il ricordo del Professore Giuseppe Iacolino non morirà mai; fintanto che una giovane o un giovane delle Eolie, uno studioso, un turista, un curioso, leggeranno i suoi libri, il suo ricordo rimarrà indelebile.
Il professore ci ha regalato, in cinquant’anni di pubblicazioni, un patrimonio immenso di conoscenze della nostra storia antica e moderna: dal Culto di San Bartolomeo, alle Confraternite Religiose, dalle Chiese disseminate nell’isola di Lipari e nelle altre isole dell’arcipelago, al Constitutum, alla biografia dell’Arciduca Luigi Salvatore d’Asburgo-Lorena, decine di titoli che arricchiscono la nostra storia ed illuminano il nostro passato.
Fondamentali, inoltre, per la ricostruzione del nostro passato sono state le sue ricerche ed il suo lavoro sul Manoscritto di Pietro Campis, risalente al 1694, il volume “I turchi alla Marina”, la serie del volumi editi da Aldo Natoli Editore sul periodo tra il Mille e il millecinquecento; i volumi sulla storia dell’isola di Salina, i volumi editi con il Centro Studi Eoliano.
La sua attenzione non si è fermata ai grandi eventi, anche la vita quotidiana è stata al centro di decine e decine di articoli pubblicati sia su “Arcipelago” ed “Arcipelago In” negli anni Settanta ed Ottanta del secolo scorso sia nel volume “Gente delle Eolie”.
La sua attività, infine, non si è limitata alla pubblicazione ma ha incentivato, collaborato, sostenuto, altri storici Eoliani che da oggi proseguiranno idealmente il suo lavoro per arricchire e far conoscere il nostro passato alle nuove generazioni.
Giuseppe La Greca (storico)

Messaggi di cordoglio per il decesso del prof. Giuseppe Iacolino (in aggiornamento)

- Sindaco Giorgianni proclama lutto cittadino 
Il Sindaco, Marco Giorgianni, a nome personale, della Civica Amministrazione  e della comunità liparese, esprime sentimenti di profondo cordoglio e commozione a fronte della dipartita nella giornata di oggi a Lipari del nostro carissimo concittadino Giuseppe Jacolino, associandosi alla immensa sofferenza della famiglia.
Con propria determina n.  90 del 12/07/2018 è stato proclamato il “Lutto Cittadino” della Città di Lipari, nei giorni 12/07 e 13/07/2018,  fino alla conclusione del rito funebre in segno di rispetto e sentita partecipazione al dolore dei  famigliari.
IL SINDACO
(Marco Giorgianni)  

Il Presidente del Consiglio Comunale di Lipari a nome personale e di tutto il Consiglio Comunale esprime sentimenti di profondo cordoglio e di vicinanza a tutta la famiglia per la scomparsa del Prof. Giuseppe Iacolino.
Le Isole Eolie perdono una delle personalità più insigni e illuminate.
Istituzionalmente doveroso far si che la sua testimonianza di vita, i suoi insegnamenti e le sue opere continuino a rappresentare un punto di riferimento imprescindibile della nostra cultura e identità.


-  Il presidente del Centro Studi Nino Saltalamacchia, il direttore Nino Paino, il direttivo ed i soci tutti partecipano al dolore della famiglia per la scomparsa del socio onorario Prof. Giuseppe Iacolino.
Da sempre vicino al Centro Studi, il Prof. Iacolino è stato guida e riferimento nonché importante presenza nei “Pomeriggi Culturali” anche negli incontri di Roma e Firenze, con il significativo apporto dei suoi sempre puntuali e colti interventi.
Diversi eventi lo hanno visto conduttore o moderatore.
Ha rappresentato la memoria e la conoscenza storica delle nostre isole. Le pubblicazioni da lui curate saranno una preziosa eredità per le generazioni future. Ricordiamo tra le tante opere letterarie la trascrizione con note integrative del Disegno Historico della Città di Lipari del Campis.
Incolmabile è il vuoto da lui lasciato.
Centro Studi Eoliano


- Volevo esprimere a tutta la sua famiglia, a nome mio e di Eolnet, le più sentite condoglianze per la morte del prof. Iacolino.
Sicuramente è stato con i suoi testi e le sue ricerche uno dei più importanti, se non il principale, studioso che ha permesso di far conoscere al mondo la storia, anche negli episodi più particolari, delle Eolie aiutandone anche a preservarne natura, storie e tradizioni.
Mancherà moltissimo a tutti noi e credo anche alle sue Isole.
Matteo Salin


Il Rotary Club Lipari Arcipelago Eoliano partecipa al cordoglio della famiglia per la dipartita del professor Giuseppe Iacolino, uomo mite e studioso di alto profilo, che molto si è speso per la comunità ed ha interagito con il nostro Club.

Apprendiamo con grande dispiacere della scomparsa del Prof. Iacolino.
Gli siamo stati legati sia umanamente che come studioso e memoria storica delle nostre isole.
Siamo vicini ai figli e al resto della famiglia.
Christian Del Bono
Presidente Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Presidente Federalberghi Isole Eolie

Oggi è il 13 Luglio. Buongiorno con questa foto di Luciano Vivacqua e con i Santi e le venerazioni di oggi

Alba di Luglio a Lipari - 
Santo del giorno : Sant' Enrico II

Altri santi e venerazioni del 13 luglio:
- Santi Alessandro e trenta soldati
Martiri
- Beato Carlos Manuel Rodríguez Santiago
Laico portoricano
- Santa Clelia Barbieri
- Sant' Emanuele Le Van Phung
Padre di famiglia, martire
- Sant' Esdra
Sacerdote dell?Antico Testamento
- Sant' Eugenio di Cartagine
Vescovo
- Beato Ferdinando Maria Baccilieri
sacerdote
- Beato Giacomo (Iacopo) da Varazze
Arcivescovo di Genova
- San Giuseppe Wang Guiji
Martire
- Beati Ludovico Armando Giuseppe Adam e Bartolomeo Jarrige de la Morelie de Biars
Martiri
- Beate Maddalena della Madre di Dio (Elisabeth) Verchière e 5 compagne
Martiri
- Santa Mirope di Chio
Martire
- San Paolo Liu Jinde
Martire
- San Serapione di Alessandria
Martire
- San Sila - Silvano
Discepolo degli Apostoli
- Beato Tommaso Tunstal
Martire
- San Turiano (Turiavo) di Dol
Abate e vescovo

giovedì 12 luglio 2018

Geomar sta intervenendo a Bagnamare. Causa cedimento non sarebbe dovuta a perdite idriche o fognarie


La Geomar di Nello Vecchio è al lavoro per fronteggiare, nel più breve tempo possibile, la situazione che si è venuta a creare a Bagnamare dopo il cedimento della strada. 
Dalle prime verifiche sembrerebbe che il cedimento non sia collegato a perdite dalle condotte idrica e fognario. Più che probabile, a questo punto, che la strada si sia "svuotata" a causa dell'azione dei marosi che, in presenza di una protezione non più all'altezza, si infiltrano.
A ciò - e non è un punto secondario - bisogna aggiungere il costante transito su quell'arteria di autentici bestioni, come accaduto anche ieri. 

Sequestrata a Vulcano la struttura allestita per trasferire i rifiuti. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Lipari, chiusa Bagnamare, si transita da Serra

Dopo l'ennesimo cedimento, verificatosi oggi pomeriggio, torna ad essere chiusa al traffico la strada "colabrodo" di Bagnamare. 
Il traffico da e per Canneto - Acquacalda è dirottato sulla "terribile" strada di Serra.
Da Canneto, invece, è possibile raggiungere Porto Pignataro.
Invitiamo tutti a prestare la massima attenzione, specie nelle ore serali.

Ci risiamo. Si apre voragine a Bagnamare. In prossimità della curva

Una nuova voragine si è aperta da una trentina di minuti sulla Provinciale di Bagnamare. Qualche automobilista solo per pura fortuna non ci è finito dentro.
Un "film" già visto! Adesso l'ennesimo intervento tampone?
A chiedere l'intervento di vigili del fuoco, che adesso sono sul posto, unitamente a polizia municipale e carabinieri, ha provveduto il giovane Marco Giaquinta che si trovava a transitare. 
Su fb un video.

Incidente autonomo a Bagnamare

Un incidente autonomo si è verificato la notte scorsa sulla strada provinciale di Bagnamare. Coinvolto un giovane liparese che viaggiava a bordo di uno scooter. 
Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e 118.
Trasferito in ospedale gli sono state riscontrate solo delle escoriazioni. 

Piero Subba segnala "Giornaliera inciviltà".

Scrive Piero Subba: "Giornaliera inciviltà in via Garibaldi a Lipari: assoluta mancanza di controlli per gli addetti alla raccolta dei rifiuti che abitualmente vengono posizionati davanti al negozio Etabeta. 
Più volte richiesta, inutilmente, la collaborazione agli addetti alla raccolta con preghiera di non accumulare i rifiuti davanti al negozio, puntualmente disattesa. 
Sarebbe opportuno maggiore controllo al fine di evitare i quotidiani disagi ed imbarazzanti commenti dei turisti che alle 9,30 assistono a questo scempio, esempio palese di inciviltà paesana".

"Lido" per gli animali d'affezione. Quindi non era solo fantasia giornalistica!

Questo il cartello (riportante le norme da tenere) posizionato sul tratto di spiaggia di Canneto dove i proprietari potranno portare i propri amici a 4 zampe per fare il bagno.
E' la risposta a chi parlava di pura "fantasia giornalistica" e di mancanza di ordinanza (guardare il tabellone per sincerarsene). 
Il "problema" se così si può chiamare era uno solito siamo arrivati sulla notizia prima che venisse emessa e pubblicata l'ordinanza.
Come evidenziato in un precedente articolo l'accesso è libero anche a coloro che intendono fare il bagno e non hanno un amico a 4 zampe al seguito.
Per la cronaca un'ulteriore "lido" è previsto ad Acquacalda

"Armonica Fluidità". Personale di pittura di Bartolomeo Ciampaglia. Inaugurazione domani a Lingua (Salina)

E' deceduto il professor Giuseppe Iacolino. Lipari, le Eolie perdono una figura di grande spessore

E' deceduto stamane il professor Giuseppe Iacolino, storico eoliano e "memoria storica" di questo arcipelago. 
Avrebbe compiuto 99 anni il prossimo 9 novembre. 
Un'altra figura di spessore e uomo di grande cultura della Lipari di un tempo, che se ne va.
Ci lascia un patrimonio culturale di grande valenza, raccolto nelle sue pubblicazioni.
Ai figli Gianni e Venanzio e ai familiari tutti le condoglianze della famiglia Sarpi e di Eolienews 

I nostri auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Concetta Ivaldi, Rita Villanti, Mario Moretto, Mario Rago, Maria Gabriella Puleo, Giovanni Utano, Tina Squaddara, Ylenia Puglisi, Sergei Russo, Antonio Foti, Giorgia Amicarella, Desiree Parisi, Mario Puglisi

Posti per disabili...ancora occupati. La nota di Salvatore Naso

 
Scriveva Salvatore Naso la notte scorsa su fb: 
"Alle 17 come alle 01.20 questo beato incivile signore ha serenamente parcheggiato la sua auto per metà su un posto disabili riservato in via Franza. Quando la prossima volta vi farò portare via l'auto col carro attrezzi, non dite che sono cattivo...... Purtroppo in questo paese la civiltà è il rispetto sono divenuti merce rara e se c'è qualcuno che inizia a combattere per i propri diritti pubblicando foto e denunciando tali inciviltà, diventa il cattivo da punire.
SAPPIATE CHE LA BATTAGLIA È APPENA INIZIATA, SE NON VOLETE SUBIRE LE CONSEGUENZE DEI VOSTRI COMPORTAMENTI SBAGLIATI......... SEMPLICEMENTE COMPORTATEVI BENE!!!!!! "

Protocollo d'intesa Regione Sicilia - GDF

Maggiori strumenti di verifica sui finanziamenti regionali, grazie a un protocollo d’intesa firmato dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e dal comandante regionale della Guardia di Finanza, Ignazio Gibilaro.
L’accordo è stato siglato a Palazzo d’Orleans e si inserisce tra gli interventi mirati a una maggiore trasparenza amministrativa e alla riduzione di illeciti riguardanti i finanziamenti pubblici, attraverso lo scambio diretto di informazioni inerenti i passaggi burocratici e i beneficiari degli interventi.
«Un altro passo in avanti - ha affermato il presidente Musumeci - verso una politica della trasparenza che guardi concretamente ai risultati e che induca sempre più a comportamenti volti alla legalità, base di ogni società che possa davvero definirsi civile».
Il protocollo riguarderà l’intero comparto regionale e oltre alla Presidenza saranno coinvolti anche gli assessorati. Il flusso dei documenti prodotti potrà essere passato al setaccio dalle forze dell’ordine attraverso un canale diretto che tutelerà maggiormente gli uffici regionali da eventuali illeciti.
«Quello di oggi - ha aggiunto il generale Ignazio Gibilaro - è un importante Accordo quadro che segna il punto di partenza verso una maggiore tutela del tessuto sociale ed economico del territorio. Un segnale importante che migliora anche l'efficienza delle collaborazioni tra Pubblica amministrazione e forze dell'ordine».

Lettere al direttore: Macchine sin sulla spiaggia


Caro direttore, 
mentre noi esseri civili ci disperiamo per trovare un parcheggio c'è chi ad Unci parcheggia sin sulla spiaggia. E' lecito tutto ciò? Non credo anzi sono certa che sul demanio (tale è) non si dovrebbe. 
Lettera firmata

In estate al Comprensivo Lipari si imparano le STEM”- MEMORI@TTIVA – Rivolto agli alunni delle classi 1^ - 2^- 3^ Scuola Secondaria di 1° grado e 5° Primaria. Domani incontro con i genitori interessati

Comunicato
Si informano i genitori degli alunni che sono aperte le selezioni per la partecipazione al Progetto STEM “In estate si studiano le STEM”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Pari Opportunità per contrastare il pregiudizio attribuibile alle differenze di genere e valorizzare il pensiero scientifico e divergente.
Il progetto prevede attività laboratoriali che riguardano: Robotica, Costruzione di Apps, Utilizzo di PC, Cultura del mare.

Il team educativo è composto da 2 docenti di classe, esperti esterni dell’Università di Messina.
Il corso prevede la partecipazione massima di 20 alunni: 8 ragazzi e 12 ragazze delle classi di scuola Secondaria di 1° grado e V Primaria.
I 10 incontri previsti si terranno presso i locali della scuola Secondaria e si prevede di dare avvio con un primo percorso di attività dal 18 al 25 luglio p.v.
Coloro che sono interessati a far partecipare i propri figli a tale progetto sono invitati a partecipare all’incontro con i docenti referenti che si terrà:
Venerdì 13 Luglio 2018 alle ore 9.00 e fino alle ore 12.00 presso l’aula magna della sede centrale dell’I.C. Lipari.
IL DIRIGENTE SCOLASTICO dell'Istituto Comprensivo di Lipari 

Prof. Renato CANDIA

Mons. Marra un Arcivescovo che sarà impossibile dimenticare. Il ricordo del dottor Mario Paino

Ho appreso della scomparsa dell'arcivescovo Emerito di Messina e Lipari mons.Marra.
Ho avuto modo ,avendo svolto la funzione di presidente del consiglio comunale di Lipari per l'intero periodo in sua reggenza, di apprezzare e di essere testimone del Suo amore per la nostra terra, testimoniato dalla Sua costante presenza a Lipari(che scherzosamente definivamo la Sua Castelgandolfo) e dalle sue frequenti visite anche e soprattutto nelle realta' piu' sperdute e disagiate(Ginostra e Alicudi).

Ha sempre dimostrato interesse vero verso problemi sociali che affliggono le nostre comunita attivandosi per la ricerca delle soluzioni (Pumex,sanita' etc) mantenendo sempre, comunque, un signorile distacco da apparenze di appartenenza che ne avrebbero potuto sminuire l'azione. 
Mi piace concordare con chi ha giudicato sinteticamente oggi il Suo episcopato come la virtuosa sintesi fra la fermezza del governo e la tenerezza del Padre.
Credo che la intera Arcidiocesi ma anche la nostra comunita' Eoliana oggi devono ringraziarlo e elevare per lui una preghiera con animo grato. 
Difficilmente possiamo dimenticarci di un arcivescovo che abitualmente per celebrare le funzioni in altre sedi in alcuni periodi dell'anno partiva da Lipari per poi rientrare la sera. A Lipari ebbe la lungimiranza di costruire una sede del Vescovo all'interno delle mura della Concattedrale.
Grazie Mons.MARRA : R.I.P.
Mario Paino

A Lipari....segnaletica strana...ne abbiamo?

Unci...Canneto.
Strisce pedonali e spazio pedonale realizzate in prossimità dell'attività di rimessaggio imbarcazioni.
Non ci sarebbe nulla di strano se non che una decina di metri più in alto è esposto il cartello verticale "Divieto di sosta - fine".
Se ricordo bene il codice della strada e capisco cosa significa il termine "fine"....vuol dire che dal cartello in avanti....si può posteggiare...quindi anche nello spazio dove sono ubicate le strisce pedonali.
Forse non si dovevano fare le strisce pedonali...o forse il cartello con la fine del divieto di sosta doveva essere portato più avanti...prima del rimessaggio.