Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 28 dicembre 2013

Tributo al CS Lipari. La manifestazione oggi al "Monteleone" (con foto)


Si è tenuta oggi pomeriggio al "Monteleone" di Lipari la manifestazione, organizzata dalla Ludica Lipari e dall'Eoliana, per rendere un tributo al glorioso CS Lipari. 
Per la cronaca l'incontro tra i calciatori che hanno vestito la gloriosa casacca rossoblu e l'Eoliana si è concluso con la vittoria per 5 a 4 dei primi. 
Diversi i personaggi che hanno vestito la gloriosa casacca. 
Dalle "vecchie glorie" Felicino Monte, Silvio Corrieri, Pino Iacono, Umberto De Fina, Federico Gallo, Pino Li Donni, Bartolo Merrina ai più "giovani" Natalino Barrica, Cristian Riganò, Nunzio Li Donni, Bartolo Natoli, Carmelo Marino, Tonino Tripi, Santi Cataliotti, Fabrizio Monteleone, Arnaldo Lumia, Maurizio Moretto, Renzo Giunta, Fabio Currò,Fulvio Caruso, Gaetano Orto,Roberto Li Donni, Marco Lo Schiavo, Bartolo Biviano, Giovanni Saltalamacchia, Gaetano Bisazza. 
Presente anche Massimo Di Franco che ha ricoperto il ruolo di dirigente e presidente.
Le due foto che ritraggono l'insieme dei presenti e l'esultanza delle "vecchie glorie" dopo un gol sono tratte dalla pagina fb dell'Eoliana Lipari

E' deceduta prematuramente l'on. Alessandra Siracusa. E' stata un'amica delle Eolie. Il ricordo di Saverio Merlino

Oggi è scomparsa prematuramente l’on. Alessandra Siragusa, una grande amica, una straordinaria donna, piena di vitalità, un vero esempio per tutti noi e per la politica.
Ricordo ancora quando nel mese di giugno di tre anni fa mi accompagnò, nel suo ruolo di deputato, a un deludente incontro con l’ex Assessore Regionale alla Salute Russo per chiudergli di non chiudere il Centro Nascite a Lipari. Ho ancora nella mente la delusione comune di quel colloquio.
Rammento, ancora, il lavoro fatto insieme per preparare la proposta di legge per favorire la funzionalità e la continuità didattica delle scuole situate nelle piccole isole che fu presentata e illustrata per la prima volta a Lipari nell’aula consiliare.
Ciao Alessandra, sono onorato di averti conosciuto, conserverò sempre il tuo ricordo, i tuoi occhi, il tuo fascino, la tua intelligenza e pregherò per te.
Ciao Alessandra.
Saverio

Collegamenti con le Isole minori La Regione proroga fino a marzo. Le dichiarazioni dell'on. Trizzino

Non scatterà a dicembre la risoluzione della convenzione tra il ministero delle Infrastrutture e la Compagnia delle Isole che assicura i collegamenti da e per le isole minori. Collegamenti con le isole minori, sono stati garantiti dalla Regione fino a marzo.
Di una possibile risoluzione si era parlato nei giorni scorsi a causa delle gravi inadempienze che erano state rilevate a carico della società titolare della concessione che- come da noi già riportato- sono state illustrate ieri nel corso di un’audizione convocata dal presidente della commissione Ambiente dell’Ars, il deputato del Movimento 5 Stelle, Giampiero Trizzino, e che visto la presenza dei sindaci delle isole minori e dell’assessore dei Trasporti e delle Infrastrutture Nino Bartolotta.
E’ stato proprio l’assessore ad evidenziare tutte le inadempienze della Compagnia, che già dall’inizio del rapporto “ha mostrato gravi carenze, segnalate al Ministero ed alla Regione, legate alla utilizzazione di mezzi non conformi, alla soppressione di intere linee per mancanza di navi, a orari effettuati secondo mere considerazioni commerciali, con un continuo deterioramento e peggioramento dei servizi di collegamento marittimo”
Per queste inadempienze – secondo quanto riferito da Bartolotta – la Compagnia delle Isole è stata richiamata ad adempiere alle obbligazioni assunte, mentre il Ministero delle Infrastrutture ha dovuto comminare una serie di sanzioni pecuniarie, puntualmente contestate dalla Compagnia delle Isole con un serie di ricorsi al Tar. Il Consiglio  di Stato, il 9 ottobre scorso – secondo quanto riferito sempre dall’assessore – avrebbe respinto i ricorsi e disposto le esecuzioni del pagamento delle penali.
“Sono disfunzioni – afferma Trizzino - inaccettabili. Chi firma una convenzione deve assumerne onori, ma soprattutto oneri, considerato che a farne le spese poi è il cittadino, specie se rischia di essere fortemente penalizzato da servizi approssimativi. La nostra commissione ha cercato di mediare per evitare l’interruzione traumatica del servizio che avrebbe potuto causare contraccolpi pericolosi. Ma non intendiamo avallare la prosecuzione di un rapporto claudicante e deficitario. A febbraio riconvocheremo la Commissione Ambiente per valutare se i problemi rilevati sono stati risolti, altrimenti saremo i primi a metterci di traverso”.

Province. Governo battuto. Di Mauro "Crocetta prenda atto che non ha maggioranza"

"La sconfitta del Governo in Aula sulla proroga dei Commissari delle Province è, al di là del dato tecnico e numerico, una sconfitta politica del Presidente Crocetta che ancora una volta ha mostrato l'inconsistenza della sua raccattata maggioranza, che già al momento del voto sulla mozione di sfiducia si era mostrata del tutto risicata e raccattata. Non a caso quei 46 voti comprendevano anche quelli “last-minute” di alcuni parlamentari del centrodestra.
Oggi, davanti ad un voto sull’unico vero atto compiuto in un anno e mezzo dal Governo Crocetta, si mostrato in modo lampante che non esiste una maggioranza politica.
Sarebbe bene che il Presidente ne prendesse atto e cominciasse a ragionare su come portare in Aula provvedimenti e tenere comportamenti politici che favoriscano l'approvazione di leggi davvero utili per la Sicilia e per risollevarne l'economia."

Perchè verranno tassati i vulcani italiani (articolo pubblicato su Jl Journal)

La passione per i vulcani potrà costare caro in Italia nel 2014, ma non solo a causa dei pericoli naturali: tra le tante misure previste dal cosiddetto Decreto Milleproroghe appena varato dal governo c’è anche un tributo che riguarda da vicino proprio l’Etna, il Vesuvio e tutte le altre strutture geologiche presenti nel nostro paese. La tassa sui vulcani prevede il pagamento fino a cinque euro in caso di avvicinamento alle zone in cui vi sono eruzioni.
Ma a chi sono destinati questi soldi? Bisognerà versarli alle guide vulcanologiche oppure agli altri soggetti che saranno stati individuati dai comuni coinvolti con un avviso pubblico. In poche parole, se si voleva trovare un nuovo motivo per prendersela con i sindaci italiani l’obiettivo è stato raggiunto perfettamente. Lo scopo della tassa è quello di aiutare proprio i comuni che sono a maggiore rischio vulcanico, per la precisione le isole minori e le città più piccole.
La lista di vulcani presi in considerazione non è lunghissima, ma l’idea potrebbe presto essere imitata dalle zone più famose in questo senso, visto che il “ticket sulla lava” comincia a interessare un numero crescente di amministrazioni. L’imposta di cui si sta parlando era stata ipotizzata tempo fa e già ha collezionato molti dubbi e perplessità. Che cos’è che non quadra?
Accanirsi contro i turisti non è il rimedio giusto se esiste un rischio di eruzione: chi ci si assicura che dopo aver pagato i cinque euro della tassa vi saranno servizi adeguati? Più che altro bisognava pensare a come preparare nel migliore dei modi i piani di emergenza, spesso assenti o poco aggiornati dalla Protezione Civile. Chissà se la fantasia fiscale si è esaurita finalmente con questa idea.

"Liberato" dalla magistratura il cadavere dell'uomo ritrovato morto in casa a Pianoconte

Via libera della magistratura alla sepoltura della salma di Bruno Montecatino, il napoletano ritrovato cadavere, in una pozza di sangue, il 26 dicembre, nell'abitazione che occupava a Pianoconte.
L'uomo- così come certificato dai carabinieri - è deceduto dopo aver battuto il capo in seguito ad una caduta.
Domani, dopo la benedizione della salma, sarà seppellito nel cimitero di Lipari centro.

VIA LIBERA AL BILANCIO. IL TESTO È PRONTO PER L’ESAME DELL’AULA

Via libera dalla commissione Bilancio dell’Assemblea regionale siciliana al bilancio della Regione. Il testo è pronto per l’esame dell’Aula. Sala d’Ercole dovrebbe incardinarlo insieme alla finanziaria entro lunedì, consentendo il voto ai documenti contabili a partire da sabato 4 gennaio.
Primo “via libera” al bilancio nella commissione di merito. ”Finalmente, dopo diversi anni, ci sono le condizioni per approvare il bilancio della Regione entro fine anno” dice Giovanni Di Giacinto, capogruppo del Megafono all’Ars. “Si evita così l’esercizio provvisorio – aggiunge – che sarebbe stato deleterio ed anche dannoso per i contrattisti degli Enti locali, che aspettano la proroga. Oggi il bilancio ha avuto il via libera dalla commissione Bilancio e nelle prossime ore lavoreremo alla legge finanziaria. Il senso di responsabilità del governo presieduto da Rosario Crocetta, che bene ha lavorato nel risanamento dei conti, sta consentendo al parlamento regionale di operare nei termini previsti per iniziare l’anno con il bilancio già operativo”. Dalle prossime ore si penserà alla legge di stabilità.

NUOVO BANDO DEL CIAPI: SI ASSUMONO 1415 OPERATORI. ECCO LE FIGURE RICHIESTE

Assunzione con contratto a tempo determinato di 1.415 persone: il Ciapi di Priolo ha bandito una selezione pubblica per soli titoli.
Servono 60 responsabili di processo, 514 formatori, 321 tutor, 182 segretari didattici, 182 segretari amministrativi e 156 ausiliari.
Il testo integrale del bando, nel quale sono indicati requisiti e modalità di partecipazione, è pubblicato sui siti online del Ciapi di Priolo www.ciapiweb.it e della Regione siciliana. L’indirizzo è www.regione.sicilia.it/lavoro

Come eravamo: Foto di "qualche" Carnevale fa all'Eolo

Tributo al C.S. Lipari (video)

Auguri a..

Eolienews augura Buon Compleanno a Simona Barresi

Elogio alle gibbie (poesia del prof. Giuseppe Iacolino)

Ieri abbiamo pubblicato  in "Come eravamo" una  vecchia foto dell'ingresso dell'area dove è ubicato il palazzo vescovile. In questa erano ancora presenti le gibbie (cisterne, pozzi).
Alle gibbie è dedicata una poesia del professor Giuseppe Iacolino che, a suo tempo, venne pubblicata sul giornale diretto dal collega Aldo Natoli.
La poesia ci è stata inviata dal dottor Giovanni Iacolino e volentieri la pubblichiamo:
Elogio  alle  gibbie di  Giuseppe  Iacolino

venerdì 27 dicembre 2013

Tassa di sbarco e tassa sui vulcani. Sarebbero "transitate" nel "Milleproroghe"

Dal decreto "Salva Roma" al "Milleproroghe". Secondo indiscrezioni l’aumento della tassa di sbarco e l’istituzione della tassa sui vulcani previsto nel decreto "Salva Roma"  (ritirato) avrebbe trovato posto nel decreto “Milleproroghe” varato oggi dal Consiglio dei ministri. 
Dal palazzo comunale di Lipari, al di la di qualche "spiffero", non giunge però nessuna dichiarazione ufficiale. Se fossimo a Napoli diremmo che "armati di corni e cornetti" si attende la conversione in legge prevista per il 30 dicembre. Data nella quale, ricordiamo, è prevista una riunione del consiglio comunale liparese.

Omaggio al glorioso Cs Lipari. Tutti coloro che vi hanno militato sono invitati a prenderne parte. Appello dei presidenti di Ludica Lipari ed Eoliana

Egr. Direttore,
nella giornata del 28 dicembre alle ore 14:30, le società sportive Eoliana e Ludica Lipari, hanno organizzato una manifestazione per rendere un doveroso tributo al glorioso Centro Sportivo Lipari. Per l’occasione, verrà disputata una gara amichevole tra le vecchie glorie del Lipari e giovani provenienti dalle formazioni dell’Eoliana e Ludica Lipari.
Essendo tantissimi, coloro che hanno militato nel C.S. Lipari, come calciatori dirigenti o semplici simpatizzanti, Le chiediamo di volere lanciare attraverso il suo sito un accurato appello a tutti coloro che hanno vestito i colori rosso blu, affinché prendano parte numerosi al piccolo momento di festa che si è voluto organizzare.
Speriamo che anche per il solo ingresso in campo, possano essere dei nostri calciatori delle prime formazioni Liparesi, come: Nino Iacono, Silvio Corrieri, Felicino Monte, Umberto De Fina, Bartolo Merrina, Sarino Centorrino, Federico Gallo, Pino Li Donni e tanti antri che hanno scritto pagine gloriose dello sport Eoliano.
Ringraziando quanti vorranno essere presenti, porgiamo i migliori saluti.
Presidente Eoliana Ugo Berte
Presidente Ludica Lipari Giuseppe Cirino

Benvenuta Aurora ! Fiocco rosa in casa Fazio-De Gregorio

Fiocco rosa in casa Fazio-De Gregorio. All'ospedale di Patti è venuta oggi alla luce Aurora. 
La bimba, figlia di Gabriele Fazio e di Virginia De Gregorio, pesa 2,5 kg.
Ai genitori, ai nonni e ai parenti tutti vanno le nostre felicitazioni.
Alla piccola l'augurio di ogni bene e di una vita ricca di serenità, felicità e soddisfazioni

Modalità di accesso alla concessione del buono socio-sanitario per i residenti nel distretto socio-sanitario 25

 Il Presidente del Comitato dei Sindaci Distretto socio-sanitario 25
VISTA la L.R. n. 10/2003 , art. 10 ; VISTO il Decreto Presidenziale 7 luglio 2005: VISTO il Decreto Presidenziale 7 ottobre 2005; VISTO il Decreto Presidenziale 10 luglio 2008; VISTO il D.A. n. 1503 del 17.10.2013: VISTO l’avviso emanato dal competente assessorato regionale in data 21.11.2013
Rende noto
Che si accolgono le domande di concessione del buono socio-sanitario di cui alla L.R. n. 10/2003 , art. 10.
Possono presentare istanza le famiglie residenti nel territorio regionale che accolgono nel proprio ambito:
  • anziani ultra69enni in condizioni di non autosufficienza certificata (invalidità civile 100% con indennità di accompagnamento)
  • disabili gravi riconosciuti e certificati ai sensi della L. 104/92.
I soggetti per i quali viene richiesto il beneficio devono essere conviventi e legati da vincoli di parentela.
Il limite di reddito del nucleo familiare (compreso il soggetto da assistere) per l’accesso al buono , valutato con certificazione ISEE, è fissato in euro 7.000,00.
Le istanze di concessione del buono, redatte su apposito modello disponibile presso l’ufficio servizi sociali, dovranno essere inoltrate al comune di residenza entro e non oltre il 28 febbraio 2014, e dovranno essere corredate dalla seguente documentazione :
  • attestazione I.S.E.E. dell’intero nucleo familiare ;
  • verbale della commissione invalidi civili attestante l’invalidità al 100% con indennità di accompagnamento, o - in alternativa - certificazione attestante la disabilità grave ai sensi dell’art. 3 comma 3 della L. 104/92 .
Si precisa che per le situazioni di gravità recente, per le quali non si è in possesso delle superiori
certificazioni, dovrà essere prodotta la seguente documentazione:
- per gli anziani: certificato del medico di medicina generale attestante la non autosufficienza,
corredato della scheda multidimensionale, di cui al decreto sanita' 7 marzo 2005.
- per i disabili: certificato del medico di medicina generale, attestante le condizioni di disabilita' grave, non autosufficienza, corredato della copia dell'istanza di riconoscimento della stessa ai sensi dell'art.3, comma 3, della legge n°104/92.
Lipari, 24 dicembre 2013
f.to Il Presidente del Comitato dei Sindaci (Marco Giorgianni)

La Regione da 90 giorni a Siremar-CdI per adeguarsi alla convenzione. La novità emersa nell'audizione sollecitata dal sindaco Lo Schiavo

COMUNICATO STAMPA
Si è svolta questa mattina, 27 dicembre, l’audizione richiesta poco prima di Natale dal Sindaco e Coordinatore ANCIM Sicilia, Massimo Lo Schiavo, e successivamente da Federalberghi e dai Sindacati presso la IV Commissione Parlamentare all’ARS, per la discussione delle vicende relative alla Compagnia delle Isole , che assicura i collegamenti delle Isole Minori con la Sicilia.
“Ho chiesto questa audizione al Presidente della IV Commissione, On. Gianpiero Trizzino, per essere informati su ciò che sta accadendo in relazione all’avvio delle procedure di revoca della convenzione alla Siremar – CDI, intrapreso in seguito alla mancata applicazione della stessa convenzione o non piena conformità ad essa;  e il tutto senza che i Sindaci delle Isole ne siano informati ufficialmente”.
All’audizione erano presenti, oltre al Presidente Trizzino,  ai membri della Commissione e a diversi deputati regionali, i vertici societari di Siremar – CDI, l’assessore alle Infrastrutture, Antonino Bartolotta, il Direttore Generale del Dipartimento Mobilità e Infrastrutture, Dott. Giovanni Arnone, Federalberghi rappresentata da Totò Scalisi e il Sindaco Lo Schiavo.
In apertura di seduta il Sindaco Lo Schiavo ha ringraziato il Presidente Trizzino per la grande disponibilità e attenzione data ancora una volta alle isole minori, comprendendo appieno le motivazioni urgenti che sono alla base della richiesta di chiarimenti per la vicenda Siremar. Successivamente il Sindaco Lo Schiavo si è rivolto all’Assessore Bartolotta chiedendo delucidazioni in merito alle procedure in itinere e maggiore attenzione da parte del proprio assessorato anche nei confronti dei servizi integrativi, soprattutto attraverso una razionalizzazione ed armonizzazione di tutti i collegamenti, alla luce soprattutto del bando di gara andato deserto nei mesi scorsi per tale servizio. L’assessore Bartolotta, nel rendersi disponibile a convocare a gennaio un tavolo tecnico con le isole minori per accogliere suggerimenti in relazione alle necessità dei territori, ha comunicato l’intenzione del Dipartimento Mobilità di posticipare di novanta giorni il termine assegnato alla Società CDI al fine di adeguarsi alle prescrizioni previste nella convenzione, scongiurando, almeno per il momento, l’interruzione dei collegamenti da parte della Società.
 “È inconcepibile che tematiche così importanti come il trasporto per le isole minori debbano trovare una qualche soluzione o mediazione solo all’interno di una commissione parlamentare” continua il Sindaco Lo Schiavo “piuttosto che attraverso il coinvolgimento diretto dei rappresentati istituzionali dei territori stessi e dei soggetti interessati”.
“Ciò che è necessario ora più che mai” conclude Lo Schiavo “è riprendere il percorso iniziato prima dell’estate con l’Assessorato, al fine di armonizzare tutto il comparto dei servizi marittime verso le Isole di Sicilia, al fine di ridurre gli sprechi ove ve ne siano, e continuare a garantire, migliorandola, la continuità territoriale dei nostri territori, realizzando una maggiore certezza dei collegamenti.”

SVILUPPO ITALIA SICILIA VERSO L’IRFIS

La task force, coordinata da Patrizia Monterosso, annunciata qualche giorno fa in conferenza stampa dal presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, che metterà mano alla trasformazione delle società partecipate, si occuperà anche di Sviluppo Italia Sicilia, che dallo scorso 6 dicembre ha in Carmelina Volpe, moglie di Domenico Tucci, commissario straordinario della Provincia di Palermo, il nuovo presidente.
A dire il vero, presentata all’ex sindaco di Gela, divenuto presidente, come una creatura di matrice “lombardiana”, dalla testa ai piedi, la società di via Bonanno, non rientrava tra le più gradite a Crocetta. Ma il tempo porta consiglio e gli scenari, nessuno escluso, non sono immutabili.
E così, tra le possibile evoluzioni contenute nel piano di rilancio di Sviluppo Italia Sicilia, ci sarebbe la cessione del pacchetto azionario della società, dalla Regione Siciliana ad Irfis FinSicilia che ne potrebbe assumere il controllo. La cessione delle attività svolte come gestore concessionario da Irfis FinSicilia alla controllata, supererebbe di fatto i rilievi mossi dalla Banca d’Italia per l’iscrizione all’Albo degli operatori finanziari previsti dall’art.107 del T.U. La ridefinizione dello status di Sviluppo Italia Sicilia non ci sarà, almeno per quanto riguarda il fatto che la società rimane una partecipata della Regione Siciliana.
Potrebbe trovare in breve invece piena attuazione quanto previsto dalla legge nazionale n. 31/08 art.28 che stabilisce la regionalizzazione delle misure agevolative, portando ad un pieno rilancio del numero di domande di ammissione alle agevolazioni e la qualità degli stessi progetti imprenditoriali, che negli anni di pieno funzionamento hanno visto la nascita di circa 1000 imprese l’anno con impatto occupazionale stabile di circa 300 addetti.
Un sogno nel cassetto, ma solo fino in attesa di possibili evoluzioni, l’adeguamento della rete degli incubatori di Sviluppo Italia Sicilia (Catania, Messina e Termini Imerese), rispetto ai requisiti previsti dalle legge che disciplina e regola gli incubatori certificati di start up innovative.

OPPOSIZIONI CHIEDONO L’ESERCIZIO PROVVISORIO CROCETTA: “IL BILANCIO SI PUÒ APPROVARE”

Bagarre in aula all’Ars, convocata stamane alle 12 per la discussione di alcuni disegni di legge, in particolare le norme transitorie in materia di proroga delle gestioni commissariali provinciali.
In seguito alle proteste delle opposizioni, che chiedono l’esercizio provvisorio, la seduta è stata sospesa e rinviata al pomeriggio alle 16. Intanto, è stata convocata la riunione dei capigruppo per stilare un ordine dei lavori.
“POSSIAMO FARCELA” - “Non capisco perchè si dovrebbe andare all’esercizio provvisorio. Ci sono tempi e modi per approvare il bilancio”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione siciliana,Rosario Crocetta, a Palazzo dei Normanni, a Palermo. “C’è una maggioranza – ha aggiunto – e quella maggioranza consentirà l’approvazione”.
“BASTA TATTICISMI” - “No al ricorso improvviso ed imprevisto all’esercizio provvisorio. Si portino subito in aula bilancio e finanziaria e si proceda al voto”. Lo dice il capogruppo di Articolo 4 all’Ars Luca Sammartino che lancia, cosi’, l’allarme sul rischio che si ricorra ad un imprevisto esercizio provvisorio con tutte le conseguenze che ne deriverebbero. “Basta con i tatticismi d’Aula – incalza Sammartino – ci vuole senso di responsabilita’ e rispetto per la Sicilia ed i siciliani. Occorre votare il bilancio per dare risposte ai precari, abbandonare la pagina dell’emergenze e lavorare per il bene della Sicilia a provvedimenti che garantiscano lo sviluppo, la crescita e l’occupazione”.
I DDL - All’ordine del giorno c’erano la discussione di diversi disegni di legge, tra cui le norme transitorie in materia di proroga delle gestioni commissariali provinciali, la promozione delle ricerca scientifica in ambito sanitario e il ddl per l’apertura di un casino’ nei comuni di Taormina e Palermo. In programma anche la discussione sulle norme per la tutela della salute e del territorio dai rischi derivanti dall’amianto e le ‘Disposizioni in materia di pagamenti della Pubblica amministrazione. Anticipazione finanziaria alla societa’ Riscossione Sicilia”.

Aspettando... il brindisi di fine anno. Iniziativa del comune di Lipari

COMUNICATO STAMPA
Il Comune di Lipari, in collaborazione con l’Associazione “Accademia del Pittore”, e con il patrocinio dell’Assessorato Regionale Turismo Sport e Spettacolo organizza: ASPETTANDO… IL BRINDISI DI FINE ANNO.
Questa sera dalle ore 19,00 in poi, sul Corso Vittorio Emanuele accanto il bar “La Latteria”, la popolazione tutta è invitata a partecipare all’evento.
Festeggeremo insieme il nuovo anno allietati dalla musica dei Lyparayon e DJ Matrix, con spumante e panettone.
L’Assessore Comunale
Tiziana De Luca

Messina. Sabato 28 Dicembre l'Arciconfraternita dei Catalani deporrà una corona d'alloro in ricordo delle vittime del 1908

Così come avviene ininterrottamente dal 1992, Sabato 28 Dicembre 2013 la Nobile Arciconfraternita della SS. Annunziata dei Catalani deporrà, a nome anche dell'intera cittadinanza, una corona d’alloro ai piedi della statua raffigurante Messina, posta a Largo Minutoli (fronte Piazza Unione Europea), in memoria delle vittime del terremoto del 28 dicembre 1908. Semplice e sobria cerimonia che si svolge fin dal 1992 quando, per volontà di due confrati ormai defunti, Vittorio Di Paola e Luciano Tringali, si decise di organizzare in sinergia con l’Amministrazione Comunale questo significativo gesto commemorativo di un evento catastrofico che cambiò la storia della Città di Messina. Il corteo, con l'Arciconfraternita con bandiera e corona in testa, partirà alle 11.45 dalla Chiesa dell’Annunziata dei Catalani di Via Garibaldi per raggiungere Largo Minutoli alle 12 ove, dopo breve commemorazione e preghiera, verrà deposta la corona offerta dall'Arciconfraternita. Alla cerimonia sarà presente il Sindaco Prof. Renato Accorinti. Un'ora prima, alle ore 11.00, verrà deposta al monumento dei Marinai Russi, all'inizio del viale Boccetta, una corona dall'alloro offerta dalla comunità russa alla presenza del Console di Russia di Palermo.

Auguri a..

Eolienews augura Buon Compleanno a Felicia De Gregorio, Gabriele Cacace, Francesca Falconieri, Daniele Mangano e Pietro Di Grado

Rinviata la presentazione del volume "Italiani, il Regno e la Repubblica"

La presentazione del volume "Italiani, il Regno e la Repubblica" di Loreto Giovannone e Miriam Compagnino, prevista per oggi presso in Centro Studi di Lipari, è stata rinviata a data da destinarsi a causa delle cattive condizioni meteo

giovedì 26 dicembre 2013

"E vinni lu Bambinieddu". La rappresentazione dei Cantori popolari delle Eolie in Cattedrale nella notte di Natale (foto di Massimo Bonfante - quinta ed ultima parte)




"E vinni lu Bambinieddu". La rappresentazione dei Cantori popolari delle Eolie in Cattedrale nella notte di Natale (foto di Massimo Bonfante - parte quarta )





"E vinni lu Bambinieddu". La rappresentazione dei Cantori popolari delle Eolie in Cattedrale nella notte di Natale (foto Massimo Bonfante - parte terza)




SICILIA. RIFIUTI, RIVOLUZIONE IN VISTA: INIZIA LA CORSA ALLA DIFFERENZIATA

Il countdown sta per scadere. Tra le prime risposte del nuovo anno, ci sarà quella che riguarda la forte accelerazione che la Regione siciliana cerca di produrre in materia di smaltimento di rifiuti. Ma se tra sigle e vecchie società d’ambito, c’è ancora da fare chiarezza, gli Ato diventano Aro, ed erediteranno i rapporti con le discariche e le piattaforme di conferimento ambiti di raccolta ottimali. Un’importante scadenza sta per avvicinarsi.
Chi gestisce discariche, sarà chiamato infatti a realizzare impianti di pretrattamento al fine di aumentare il volume della raccolta differenziata e del recupero di materiali riciclabili. Lo prevede una circolare della Regione siciliana. Il termine entro il quale i gestori possono chiedere l’autorizzazione a realizzare gli impianti di pretrattamento, è in avvicinamento, il 31 dicembre prossimo.
L’obiettivo, più che un auspicio, fissato dalla legge è quello di raggiungere entro il 2015 il 65% di raccolta differenziata ed il 50% di materiale riciclabile. È contenuto nelle prossime gare bandite dai Comuni, l’obbligo di prevedere regole che aumentino esponenzialmente la raccolta differenziata.

"E vinni lu Bambinieddu". La rappresentazione dei Cantori popolari delle Eolie in Cattedrale nella notte di Natale (foto Massimo Bonfante - parte seconda)





Federalberghi: "Non siamo contrari alla tassa di sbarco. Ma essere applicata con estrema cautela"

Da un paio di giorni è apparsa magicamente online una bozza di regolamento che emenderebbe l’applicazione della tassa di sbarco per il 2014 nelle sei isole delle Eolie amministrate dal Comune di Lipari. 
Il 27, questo regolamento, sarà sottoposto all’attenzione della competente commissione consiliare. Mentre il 30 dicembre sarebbe stato sottoposto all’approvazione del Consiglio Comunale. Il condizionale è d’obbligo perché lo stop di Napolitano sul "D.L. Salva Roma" rimette momentaneamente tutto in discussione.
L’approvazione potrebbe, comunque, arrivare ugualmente col decreto Milleproroghe.
Occorre premettere – evidenzia Christian Del Bono, presidente di Federalberghi Isole Eolie e isole minori Sicilia - che l’aumento sulla tassa di sbarco ci era stato inizialmente presentato come una necessità connessa alla “regolamentazione” del turismo mordi e fuggi che in alcuni periodi dell’anno risultava particolarmente impattante, soprattutto sulle isole più piccole, creando dei temporanei sovraffollamenti che mandano in tilt i servizi pubblici locali e che sempre più raramente producono un adeguato ritorno economico per il territorio. La ratio della norma si estende, invece, prosegue Del Bono, indistintamente a tutti i visitatori. Siano essi turisti (quindi pernottanti) che escursionisti (visitatori giornalieri), con un importo che, la bozza di regolamento comunale proposta, aumenterebbe € 5 per l’intera stagione turistica: dall’1 aprile al 31 ottobre.
Pur consci della necessità del Comune di Lipari di far cassa - sia per far fronte ai tagli regionali e statali ma anche al fine di evitare, in seguito, l’aumento di altri tributi che graverebbero inevitabilmente sui cittadini e sulle attività produttive - non possiamo non rilevare, sottolinea Del Bono, l’impatto che una simile applicazione della tassa di sbarco rischierebbe di avere sul nostro turismo, soprattutto, nei mesi di bassa stagione ed, in particolare, sulla clientela gruppi.
Lo abbiamo dichiarato più volte. Non siamo, in linea di principio, contrari alla tassa di sbarco. Questa deve però essere applicata con estrema cautela e, per non avere effetti negativi sui visitatori, è opportuno far corrispondere, al versamento da parte del visitatore di qualsiasi importo, un segnale tangibile e adeguatamente comunicato di miglioramento dei servizi sul territorio.
Attendiamo, comunque, di incontrare ufficialmente l’Amministrazione per formulare delle controproposte anche alla luce di dati e statistiche certe che potrebbero rilevare un potenziale di passaggi ben superiore rispetto a quanto sin qui registrato ai fini del versamento della tassa di sbarco.
Questo consentirebbe di spalmare su un numero decisamente maggiore l’attuale fabbisogno del Comune di Lipari, stimato in circa due milioni di euro.
Appare, inoltre, opportuno entrare nel merito degli importi previsti per la bassa stagione e delle esenzioni proposte nella bozza di regolamento.

Uomo ritrovato cadavere in casa nella frazione di Pianoconte

B.M., un uomo di 78 anni, è stato ritrovato cadavere, in una pozza di sangue, un paio di ore fa, nei pressi della  località denominata "Schiccione", nella frazione liparese di Pianoconte.
L'uomo si trovava all'interno della sua abitazione, il cui ingresso era chiuso a chiave.  
Sul posto, non appena allertati da un uomo che non aveva ricevuto risposte alla sua chiamata da parte del 78enne, sono intervenuti l'ambulanza del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri.
Da quanto apprendiamo a penetrare all'interno dell'abitazione, attraverso una finestra, è stato il personale dell'ambulanza del 118 giunta per prima sul posto.Successivamente a forzare la porta d'ingresso ci hanno pensato i vigili del fuoco (caposquadra Alessandro Romeo)
L' uomo non è eoliano ma, ormai da  tempo, è domiciliato nell'isola.
Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri  ma appare, sempre più probabile, che l'uomo sia caduto (forse per un malore), battendo la testa.
Il corpo senza vita del 78enne è stato trasferito presso l'obitorio del cimitero di Lipari a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Domani presentazione al Centro Studi di Lipari del volume "Italiani, il Regno e la Repubblica"

Venerdì 27 dicembre p.v. alle ore 19,00 presso il Centro Studi in via Maurolico presentazione del volume "Italiani, il Regno e la Repubblica" di Loreto Giovannone e Miriam Compagnino.
"L'unità d'Italia nasce "zoppicante" dalla monarchia parlamentare e approda (attraverso il '900), all'attuale repubblica parlamentare ma è sin dai fatti storici delle origini che lo stato attuale si rispecchia completamente. E' li che la nostra ricerca storica si è focalizzata, sul fenomeno molto complesso della imposizione di un nuovo ordinamento dello stato attraverso una cruenta lotta ad una parte della popolazione civile delle provincie del meridione, fatti storici che la storiografia ufficiale ha in modo riduttivo ricondotto a meri fatti di "brigantaggio"."

Meteo avverse. Rinviata a domenica la rappresentazione "U bambinieddu du strittu" dei Cantori popolari

In considerazioni delle avverse condizioni meteo i “CANTORI POPOLARI DELE ISOLE EOLIE” informano la cittadinanza che la prevista rappresentazione “U BAMBINIEDDU DU STRITTU”, con il contributo del Comune di Lipari, in programma per la giornata odierna nella salita al Castello (lato Piazza Mazzini), viene rinviata a Domenica prossima 29 Dicembre alle ore 16.00.

Eolie. Isole minori isolate. "Crollo" della temperatura

 Difficoltà nei collegamenti nelle Eolie. Le isole di Stromboli (con la frazione di Ginostra) Panarea, Filicudi e Alicudi, sono isolate. Aliscafi e traghetti da Milazzo hanno garantito le corse solamente per Vulcano, Lipari, Salina e ritorno.  Ferma anche la nave per Napoli.  La temperatura, rispetto a ieri, è scesa di diversi gradi. Si registra anche pioggia ad intermittenza.

"E vinni lu Bambinieddu". La rappresentazione dei Cantori popolari delle Eolie in Cattedrale nella notte di Natale (foto Massimo Bonfante - parte prima)








In Cattedrale a Lipari una magica Notte di Natale con i Cantori Popolari delle isole Eolie e il rito religioso della nascita di Gesù

COMUNICATO
Una magica notte di Natale è stata quella vissuta la scorsa notte nella Basilica Cattedrale “San Bartolomeo” di Lipari.
Una straordinaria partecipazione della comunità Eoliana ha fatto da cornice alla Santa Messa della Natività celebrata, per la prima volta dopo quarant’anni di Sacerdozio, da Mons. Gaetano Sardella, visibilmente commosso, Parroco della Cattedrale.
Ad introdurre la nottata i “Cantori Popolari delle Isole Eolie” che torce in mano hanno, dalla Chiesa dell’Immacolata, aperto il corteo di Pastori lungo la Via del Castello fino a giungere alla Basilica Cattedrale dove ha avuto luogo la toccante e significativa rappresentazione vivente “E VINNI LU BAMBINIEDDU”.
Subito dopo la Solenne celebrazione arricchita da una profonda e sentita omelia da parte di Mons. Sardella.
Nel corso della stessa, basata sui principi di speranza, giustizia e fraternità, il prelato ha messo in evidenza le difficoltà del momento, la necessità di unirsi e stare vicini in periodi così delicati, di come la Chiesa, così come enunciato dal Santo Pontefice,   debba uscire fuori e non restare all’interno delle sue mura e quindi, ha rivolto delle particolari preghiere nei confronti di persone e /o famiglie Eoliane in questo momento con evidenti difficoltà, economiche e/o fisiche.
Ma Mons. Sardella è stato altrettanto puntuale nell’aver saputo coniugare la rappresentazione vivente del presepe, a cura dei Cantori Popolari delle Isole Eolie, con il momento prettamente religioso.
Due situazioni che hanno unito è fatto sentire tutt'una l’intera assemblea che, con grandissima partecipazione ha seguito i due momenti dall’inizio alla fine.
Insomma, una Notte di Natale difficile da dimenticare.
A U G U R I !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Le foto a corredo del Comunicato dei Cantori sono un'anteprima del lavoro svolto, in esclusiva, per noi da Massimo Bonfante

LA REGIONE “SALVA” I FONDI EUROPEI “TARGET SUPERATO: NESSUN DISIMPEGNO”

”Con orgoglio la Regione Siciliana supera il target nazionale per l’impiego dei fondi europei di 3 milioni 773 mila euro, evitando un disimpegno di circa 200 milioni”.
E’ soddisfatto il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta. Che aggiunge: ”Un risultato raggiunto grazie all’impegno eccezionale di tutti gli assessorati e in particolare dell’assessorato alle Infrastrutture”.
“Tutto ciò significa – aggiunge il presidente – che nei prossimi mesi i fondi europei non rientreranno a Bruxelles, ma diventeranno lavoro concreto per la Sicilia. A chi dice che facciamo solo teorie, rispondiamo con le cifre di un lavoro instancabile che è stato realizzato con l’impegno di tutti, dagli assessori ai dirigenti e che determinerà quella svolta di cui ha bisogno la Sicilia”.
“Una svolta di legalità, trasparenza ma anche di lavoro e sviluppo. Nei prossimi giorni faremo una conferenza stampa, attraverso la quale illustreremo tutti i settori che saranno coinvolti nell’impiego dei fondi europei. Per adesso ci vogliamo concentrare, fino al 31 dicembre, a impegnare altre risorse e a saldare altri impegni per migliorare l’ottimo risultato già raggiunto. La Regione Siciliana – conclude Crocetta – sta cambiando, diventa più europea”.

Auguri a..

Eolienews augura Buon Compleanno a Cristina Mollica e Giuseppe Grasso