Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 30 ottobre 2010

Eolie ed eoliani. Mostra a Canneto di Merlino, Mezzapica e Saltalamacchia

 E' in corso nel salone parrocchiale di Canneto la mostra "Eolie ed eoliani".
In esposizione sino a domani 31 ottobre dalle 18,00 alle 20,30 le foto di Claudio Merlino, i ritratti di Paolo Mezzapica e gli acquerelli di Armando Saltalamacchia
IN BASSO IL NOSTRO SLIDE FOTOGRAFICO:


 
Vi ricordiamo che le foto si ingrandiscono attraverso i vari passaggi di Slide.

Comune di Lipari: Telefoni muti da ieri

Il maggior comune delle Eolie, dalle 12 di ieri è privo del servizio telefonico, interrotto dalla società ”Admnet-Italia”. Il sindaco Mariano Bruno ha presentato una denuncia per interruzione di pubblico servizio, anche per ragioni di protezione civile, tenuto conto che le Eolie sono a rischio vulcanico.
La società ha sospeso il servizio perché da luglio non riceve i pagamenti che ammontano a circa 14 mila euro a bimestre.
Il servizio telefonico, oltre che alle sedi comunali è garantito anche nelle circoscrizioni delle sei isole che fanno capo al Comune di Lipari, e alle scuole. La giunta Bruno e il dirigente Francesco Subba più volte avevano invitato la società laziale a inviare il Durc, ovvero il documento necessario per poter liquidare le somme. Ma senza alcun esito. Il sindaco, oltre alla denuncia presentata ai carabinieri e alla procura della Repubblica, sta meditando di richiedere i danni e la rescissione del contratto.

Ancora sugli emendamenti al bilancio del comune di Lipari. Considerazioni e contro-considerazioni di Giacomo Biviano (PD)

Riceviamo dal consigliere Giacomo Biviano (PD) e pubblichiamo:
Al fine di rendere più “CALDA” l’elencazione degli emendamenti e l’esito delle relative votazioni pubblicati su tutti i notiziari on line d’informazione locale mi permetto di fornire ulteriori chiarimenti e considerazioni.
La quasi totalità dei nostri emendamenti era non solo destinata alle associazioni sportive, ma anche alle associazioni culturali e ricreative, ma ugualmente non votati dalle forze di maggioranza, indipendenti o di “sostegno alternato” ( vedi il numero 16, che destinava la somma di Euro 10.000 alle associazioni culturali e ricreative).
Gli stanziamenti da cui si volevano prelevare i soldi riguardavano le voci di “Prestazioni servizi per manifestazioni turistiche” che, dato il ritardo nell’approvazione del bilancio (22 ottobre), non avrebbero certamente influenzato l’ormai conclusiva stagione estiva, in quanto, le manifestazioni turistiche sono ormai da tempo terminate. Può darsi, però, che si voglia utilizzare le somme a supporto dei nostri amministratori per i loro viaggi fuori dall’Italia e per rappresentare le nostre isole nelle varie BIT accanto alla società “Sviluppo Eolie” , che già di per se organizza la presenza a tali fiere indipendentemente dal Comune di Lipari, o per cene e pranzi di rappresentanza, o magari per chiamare uno di quei tanti gruppi musicali “non eoliani”, data la disponibilità stavolta di un bel po’ di denaro, che avrebbe potuto allietare le serate invernali piuttosto che quelle di bassa stagione, dove la presenza dei turisti è davvero notevole.
Suggerisco invece all’Assessore al Turismo, data la non approvazione degli emendamenti che riguardavano quel capitolo, di destinare la quasi totalità della somma, viste le somme esigue destinate finora, per il prossimo Carnevale eoliano, vera e grande manifestazione che già nel mese di marzo, periodo in cui ricade, potrebbe attirare centinaia di turisti.
Per quanto riguarda i servizi per l’urbanistica, oltre ad alcuni emendamenti ritirati per venire incontro alle richieste dell’Assessore D’Auria, (N. 12 -13), in un capitolo dove vi erano a disposizione circa 80.000 euro non impegnati e conoscendo i famosi avanzi d’amministrazione perpetuati durante i rendiconti annuali, ritenevamo che una cifra di soli 30.000 euro totali ( poi 20.000 dopo il ritiro degli emendamenti n. 12 e 13) non avrebbe certamente “azzerato” il capitolo e poteva essere tranquillamente destinata alle associazioni culturali e ricreative (emendamento 16) e agli studenti universitari (emendamento 17).
Ma ci confortava tra l’altro il fatto che nei medesimi capitoli (turismo e servizi per l’urbanistica) il gruppo “IL FARO” aveva presentato degli emendamenti con cifre da prelevare di ben più ampia portata, ma che grazie ad una probabile quanto scontata trattativa con la maggioranza su un quasi voto certo al Bilancio e a causa dei pareri tecnici non favorevoli sopraggiunti durante il Consiglio su alcuni emendamenti, hanno in parte ritirato. Di seguito si riporta il totale delle somme che il gruppo di minoranza e il gruppo “IL FARO” intendevano rispettivamente prelevare nei medesimi interventi:
Intervento- Prestazioni per manifestazioni turistiche (1723):
Gruppo “Il faro” Emendamenti per Euro 160.000
Gruppo di “Minoranza” Emendamenti per Euro 19.000
Intervento - prestazioni di servizi per urbanistica (1913):
Gruppo “Il faro” Emendamenti per Euro 150.000
Gruppo di “Minoranza” Emendamenti per Euro 30.000
Credo che la differenza parli da sola, ma anche la coerenza delle parole, visto che le cifre che il gruppo “il faro” intendeva prelevare avrebbero non azzerato ma addirittura eliminato i suddetti capitoli.
Altro aspetto significativo è la giustificazione di non votare i nostri emendamenti perché vi erano degli emendamenti successivi, presentati dallo stesso gruppo, che attingevano le risorse nel medesimo capitolo e per cui altrimenti avrebbero avuto un parere sfavorevole da parte dei Dirigenti. Anche se in seguito si è scoperto che alcuni emendamenti erano simili in quanto stanziavano delle somme per i medesimi capitoli (come quello per le associazioni culturali). Ci pareva di capire, dunque, che la questione era prettamente politica e non sulle finalità dei medesimi emendamenti: “E’ meglio votare i nostri piuttosto che i vostri, perché i nostri sono più belli dei vostri”.
Per quanto riguarda invece la possibilità per i consiglieri di poter modificare il singolo intervento e non il capitolo, questo non esclude la possibilità per gli stessi di dare comunque un indicazione politica all’Amministrazione e farla votare all’intero Consiglio Comunale, così come d’altronde hanno opportunamente fatto i consiglieri del gruppo “IL FARO”, ed altri della stessa maggioranza, come il Presidente Longo, nei loro rispettivi emendamenti. Essi, infatti, attraverso un indicazione politica fatta nello stesso emendamento, hanno ben indicato i relativi capitoli dove stanziare le cifre all’interno dell’intervento. Non mi sembra questa, quindi, sempre a proposito di coerenza, la giustificazione ideale per il voto contrario espresso agli emendamenti della minoranza.
Sulla possibilità o meno per le Associazioni di poter beneficiare del contributo previsto si è ribadito ed è emerso durante il Consiglio Comunale che vi è la volontà della maggior parte dei Consiglieri di maggioranza, minoranza, indipendenti o di “sostegno alternato” di cambiare l’art. 12 del regolamento comunale nella parte in cui vincola le associazioni a presentare istanza di contributo entro il 30 novembre dell’anno precedente. La suddetta data, infatti, è gravemente limitante per tutte le associazioni che spesso dimenticano o non hanno ancora programmato le manifestazioni dell’anno successivo. Se poi si pensa all’ inesistente informazione e pubblicità fatta dal nostro Comune a riguardo c’è ben poco da aggiungere.
Tra l’altro la proposta di modifica del succitato regolamento era all’ordine del giorno dello stesso Consiglio Comunale e/o del prossimo che verrà convocato a giorni data l’imminente scadenza di alcune proposte. Per cui la modifica era ed è possibile votarla immediatamente ed eventualmente verificare di poterla applicare anche per l’anno in corso.
Ma anche se il regolamento non veniva cambiato entro quest’anno, ciò non precludeva la possibilità che almeno quelle associazioni che avevano fatto domanda entro il 30 novembre potessero beneficiare del contributo previsto; LUDICA CALCIO LIPARI, PICCOLO BORGO ANTICO, SNOOPY CLUB, ECC. Ma anche per queste l’esito del voto è stato di contrarietà da parte dei consiglieri di maggioranza, indipendenti e di “sostegno alternato”.
Se poi aggiungiamo, come si è spiegato prima, che ciò che si modifica è comunque l’intervento, per cui le risorse non sarebbero state perse ma potevano essere usate comunque per finanziare alcune associazioni aventi i requisiti nel settore sportivo, teatrale e culturale, è ancora più difficile capire e comprendere le giustificazioni che sono state avanzate se si considera che anche i successivi emendamenti presentati dal gruppo “IL FARO” per le varie associazioni riguardavano “TRASFERIMENTI CORRENTI” e non “prestazioni di servizi”, come l’emendamento approvato di euro 5.000 per le varie associazioni…………….Quindi??????????
Non si comprende bene, inoltre, il perché del voto contrario agli emendamenti N. 5 (contributo di euro 3.000 per manifestazione culturale Sagra del Vino e del Pane) e N. 16 (contributo di euro 10.000 per associazioni culturali e ricreative).
Così, ancora di più, non si comprende il voto contrario agli emendamenti che attingevano le risorse da un altro capitolo non menzionato in precedenza (spese per infrastrutture portuali). Infatti, proprio per non incidere pesantemente sul capitolo dove si volevano prelevare le risorse (euro 100.000 per spese per infrastrutture portuali) e dopo la richiesta fatta dall’Assessore D’Auria in Consiglio Comunale, era stato ritirato l’emendamento N. 18 (euro 50.000 per acquisto terreno e realizzazione di un campetto di calcio a Pianoconte), mentre per i successivi emendamenti, il N. 19 (Euro 15.000 per acquisto e/o realizzazione monumento caduti a Pianoconte) e il N. 20 (Euro 15.000 per posizionamento illuminazione pubblica in contrada Cicerata), era stato proposto ai consiglieri di maggioranza, indipendenti e di “sostegno alternato” di sceglierne uno per l’approvazione, in modo da incidere soltanto con euro 15.000 su un capitolo di spesa di euro 100.000. Ma anche questa proposta non è stata accolta per evidenti “ordini di scuderia” ben controllati da alcuni Assessori presenti.
Infine, una considerazione sull’emendamento che riguardava la possibilità di dare un contributo agli studenti universitari almeno per i viaggi marittimi.
Lo stesso emendamento, infatti, è stato presentato dai Consiglieri di minoranza lo scorso anno durante il Bilancio del 2009 e in egual modo è stato bocciato dai consiglieri di maggioranza, indipendenti e di “sostegno alternato”. Da allora, sempre a proposito dei comunicati che vengono emanati dall’Amministrazione il giorno dopo l’approvazione di ogni bilancio di previsione, le forze di maggioranza, indipendenti o di “sostegno alternato” che sostengono questa Amministrazione non hanno fatto assolutamente NIENTE per favorire i tanti studenti universitari del nostro territorio.
Considerando le somme irrisorie a disposizione e l’imminente chiusura dell’anno in corso, i Consiglieri di minoranza hanno pensato che la creazione, se pur con una cifra minima, di un capitolo per contribuire ai viaggi degli studenti universitari sarebbe stato già un passo avanti in confronto all’immobilismo degli ultimi anni. In fase di assestamento e prima comunque del 30 novembre, infatti, con la volontà di tutte le forze politiche si sarebbe potuto rimpinguare ulteriormente il relativo capitolo di spesa e magari riuscire a soddisfare una fascia più ampia di studenti e perché no, anche di mezzi di trasporto.
La volontà dei Consiglieri di Minoranza era quella di destinare almeno una cifra iniziale da distribuire ai più bisognosi, vista l’esiguità delle somme e in attesa di un rimpinguamento del capitolo, attraverso un regolamento che l’Amministrazione e gli uffici competenti avrebbero dovuto redigere e magari sottoporre al Consiglio Comunale successivamente e tenendo conto di “parametri oggettivi quali il reddito (attraverso l’indicatore ISEE), il merito (in modo da premiare il profitto), la situazione familiare, l’età e tutti quei fattori che avrebbero consentito di premiare e sostenere prioritariamente e concretamente gli studenti più meritevoli e maggiormente bisognosi”.
In questo modo si sarebbe almeno potuta accontentare quella fascia di studenti più bisognosi, che realmente necessita di un seppur minimo contributo comunale. Contributo che non sarebbe stato così di soli “30 euro” ma di ben altra cifra, almeno per gli studenti più bisognosi, e sempre in attesa di poterlo dare a tutti i 300 o più studenti universitari e di contribuire anche per gli altri mezzi di trasporto, per il vitto e per l’alloggio.
In ultimo, noi non siamo così privilegiati come i Consiglieri di maggioranza, di minoranza o di “sostegno alternato” da conoscere in anticipo le intenzioni dell’amministrazione sull’acquisto di programmi informatici del valore di 30.000 euro per la lotta all’evasione.
Forse, magari, è stato comunicato dopo 17 ore di consiglio ai consiglieri presenti di maggioranza, indipendenti e di “sostegno alternato” proprio in uno dei rari momenti in cui non era presente nessuno dei consiglieri di minoranza (chissà come mai????), ma non certamente durante o prima la discussione dell’emendamento che riguardava gli studenti universitari.
E comunque riteniamo che una cifra di soli 10.000, ma anche di 20.000 euro, non avrebbe certamente sconvolto il capitolo in questione per l’acquisto del suddetto programma informatico, vista la disponibilità nel capitolo di almeno 40.000 euro non ancora impegnati, ma forse anche più, e la possibilità, comunque, di poterlo rimpinguare durante la prossima proposta di assestamento da votare in Consiglio entro il 30 Novembre di quest’anno. Almeno si aveva la certezza, e non solo l’intenzione, che il suddetto programma sarebbe realmente stato acquistato.
Alla fine non mi resta che concludere con un famosissimo detto eoliano che recita” QUANNU U SCECCU UN VOLI VIVIRI, AMMATULA CI FRISCHI”.
Cordiali saluti.
Giacomo Biviano (Consigliere Comunale PD)

Anziano trovato morto in casa. Decesso per cause naturali

Un uomo, originario dell'isola di Alicudi, è stato ritrovato cadavere ieri sera nella abitazione che a Lipari occupava in vicolo Salina. Si tratta di Gaetano De Felice, 80 anni. L'uomo viveva da solo.
A dare l'allarme sono stati alcuni vicini di casa che hanno allertato i carabinieri.
Il medico Venanzio Iacolino, intervenuto su richiesta dei militari, ha accertato che si è trattato di morte naturale.
L'impresa funebre "Trinitas" di Girolamo Russo è stata incaricata per il trasferimento della salma nell' obitorio del cimitero di Lipari.

venerdì 29 ottobre 2010

Lipari. Carabinieri arrestano cittadino extracomunitario agli arresti domiciliari poiché ritenuto responsabile di evasione

Comunicato stampa
Prosegue in questi giorni l’attività di monitoraggio, a cura dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo, ed in particolare di quelli della Stazione di Lipari che hanno intensificato i controlli nei confronti dei cittadini sottoposti a misure cautelari dall’A.G..

In tale contesto operativo, ieri notte, i Carabinieri del citato comando territoriale dell’Arma hanno sorpreso fuori dalla propria abitazione HNAIEN Hicehm, nato in Tunisia cl. 1981.
Il cittadino tunisino, che si trovava in regime di arresti domiciliari dal mese di marzo settembre 2010, in quanto responsabile di lesioni personali e porto abusivo di armi commessi nel Comune di Lipari (ME), è stato sorpreso mentre, in tutta tranquillità, percorreva a piedi una via del comune eoliano.
Stante la flagranza di reato lo stesso è stato immediatamente tratto in arresto ed accompagnato alla Casa Circondariale di Messina Gazzi

Nasce a Lipari il Circolo di Futuro e Libertà

Comunicato
Alla presenza dell’On. CURRENTI e dell’On. BRIGUGLIO si è costituito a Lipari il Circolo di FUTURO E LIBERTA’.
Quale responsabile del Circolo è stato nominato il sig. Francesco Squadrito.
Il Circolo si propone di dare il proprio contributo di idee e persone per la soluzione delle problematiche che investono il nostro territorio.
Troppo spesso la comunità di Lipari ha delegato a poche persone la soluzione di temi importantissimi quali: turismo, ambiente, lavoro, trasporti, giovani, etcc., con risultati non certo soddisfacenti.
Noi pensiamo che con questa iniziativa e facilitando l’aggregazione tra persone che hanno gli stessi ideali, si possa contribuire a fare uscire Lipari dalla negativa stagione in cui versa.
Il Circolo, deve essere un momento di aggregazione di persone e di idee, sinonimo di tanta buona volontà per costruire un progetto politico funzionale allo sviluppo ordinato del sistema socio economico delle nostre isole, coerentemente alle intenzioni del fondatore di FUTURO E LIBERTA’ ON. GIANFRANCO FINI.
Il Circolo è aperto a tutti quelli che vogliono condividere un progetto politico che sia vicino alle esigenze delle persone del territorio e per tale motivo INVITIAMO chiunque voglia aderire a contattare i responsabili di questo ambizioso progetto.
Fra gli altri che hanno già aderito: Aldo CAMPO, Antonio TASSONE, Salvatore BUCCA, Enrico MANTINEO e Paolo MONDELLO.

Di tutto un po (notizie in aggiornamento durante la giornata)

Salvalarte Sicilia 2010. Incontro a Lipari - Comunicato stampa.

Nell’ambito della nona edizione di “Salvalarte Sicilia 2010”, una manifestazione itinerante organizzata da Legambiente Sicilia e articolata in diverse tappe nei siti più significativi ed espressivi del patrimonio culturale e ambientale regionale, è previsto un incontro a Lipari, presso i locali del Museo Archeologico Regionale “L. Bernabò Brea”, domenica 31 ottobre alle ore 10.00, dal titolo “I vecchi e i nuovi vandali delle Eolie”. Nel corso del dibattito, aperto alla partecipazione della cittadinanza, verranno affrontati temi come il megaporto, lo stato dell’arte del Sito Unesco Isole Eolie, l’istituzione di aree protette e altri argomenti, per fare il punto sulle prospettive future e sulla situazione attuale dei beni ambientali, culturali e paesaggistici dell’Arcipelago Eoliano.

Bilancio del comune di Lipari. Le considerazioni del consigliere Megna dopo la "fredda elencazione" del collega Biviano

Egr. direttore,
essendo stato chiamato in causa, insieme ad altri Consiglieri Comunali, per quanto attiene agli emendamenti al Bilancio di Previsione presentati dai gruppi di minoranza nella scorsa seduta consiliare, chiedo ospitalità sul Suo notiziario per fornire alcuni chiarimenti in merito e spiegare le ragioni di un voto che certamente non emergono dalla “fredda” elencazione comparsa sul Suo giornale online.
I Gruppi consiliari hanno presentato n. 51 emendamenti alla proposta di Bilancio: n. 20 da parte della minoranza, n.4 dal gruppo “Il Faro”, n. 1 dal Consigliere Mirabito e n. 6 dal Presidente Longo.
Dei 51 emendamenti totali, soltanto cinque sono stati accolti dal Consiglio Comunale ed hanno destinato € 12.500 alla manutenzione straordinaria, messa in sicurezza ed adeguamento alla normativa vigente dei plessi scolastici comunali, ed € 5.000 destinati per le associazioni ricreative, culturali e sportive.
La quasi totalità degli emendamenti presentati dei gruppi di minoranza destinava risorse alle ASSOCIAZIONI LOCALI, attingendo per lo più dagli stanziamenti destinati a due voci importantissime del Bilancio Comunale quali il TURISMO ed i SERVIZI PER L’URBANISTICA, azzerando quasi interamente i relativi capitoli di spesa.
Un altro aspetto importante è il seguente.
Forse non tutti sapranno che la proposta di emendamento effettuata da ciascun consigliere può modificare l’INTERVENTO generico appostato in Bilancio, ma non incide sul singolo CAPITOLO, non dettaglia lo specifico stanziamento, che infatti può essere modificato in qualunque momento dall’amministrazione.
A titolo esemplificativo e per meglio comprendere la questione, il Consiglio Comunale può destinare risorse alle scuole in generale, ovvero alle Associazioni culturali, ma è facoltà esclusiva dell’Amministrazione Comunale di decidere in quale scuola deve ricadere l’intervento ovvero quale singola associazione possa beneficiare delle risorse assegnate.
L’indicazione specifica data dai gruppi di minoranza non aveva pertanto alcuna valenza giuridica e non vincolava in alcun modo l’Amministrazione.
Fatta questa premessa occorre altresì chiarire che la quasi totalità delle associazioni individuate negli emendamenti dai gruppi di minoranza NON POTEVA BENEFICIARE DI ALCUNA RISORSA PER IL CORRENTE ANNO!
Come direbbe qualcuno, molto rumore per nulla!!
Infatti gli emendamenti presentati destinavano risorse a titolo di “TRASFERIMENTI CORRENTI” che soggiacciono alla disciplina dell’art. 12 del relativo Regolamento Comunale, che statuisce in modo perentorio che i contributi possono essere assegnati esclusivamente alle associazioni che HANNO FATTO ISTANZA ENTRO IL 30 NOVEMBRE dell’anno precedente.
Ma tra le centinaia di associazioni culturali, sportive e ricreative eoliane, quante e quali sono quelle che avevano presentato l’istanza entro il termine regolamentare e potevano pertanto beneficiare dei contributi comunali?
Le uniche associazioni ammesse al contributo per l’anno 2010 sono: Giovani Eoliani, Nesos, Snoopy Club, Piccolo Borgo Antico, Associazione Anziani Pianoconte e Ludica Lipari.
Tutte le altre associazioni inserite negli emendamenti (Canneto, Filicudi, Stromboli, Vulcano, associazioni di danza, boxe, basket etc..) non avrebbero in nessun caso potuto percepire contributi per l’anno in corso.
Basti pensare che tra i beneficiari sono state persino inserite anche alcune associazioni non più esistenti addirittura da anni!
Durante il dibattito durato circa 18 ore questo aspetto è stato chiarito ripetutamente ed inserito a verbale, ma nel “freddo” resoconto non se ne fa alcuna menzione! Troppo facile!
Per completezza d’informazione occorre altresì ricordare che è stato approvato, senza il voto dei consiglieri di minoranza, un emendamento proposto dai consiglieri Megna e Fonti, che destina € 5.000 alle associazioni culturali, sportive e ricreative che hanno presentato in tempo l’istanza per i contributi per l’anno 2010 e che pertanto, a scelta dell’Amministrazione, potranno beneficiare di un piccolo ristoro economico per le attività sociali dell’anno 2010.
Per quanto concerne lo stanziamento di Euro 10.000, che non poche polemiche ha suscitato, destinato a contributo per i trasporti marittimi degli studenti universitari è certamente opportuno fare alcune considerazioni.
Premetto che ritengo necessario e di fondamentale importanza che il Comune si faccia carico, come avviene per gli studenti delle scuola secondaria, delle ingenti spese (o almeno di parte di esse) che i giovani universitari sostengono, non soltanto per i trasporti marittimi, ma anche per i mezzi terrestri, per le spese di alloggio e di vitto, per i libri di testo etc
Come è emerso durante il dibattito consiliare, la cifra stanziata (€ 10.000) è apparsa a tutti assolutamente esigua, tenuto conto di una popolazione universitaria di oltre 300 iscritti (la stima è prudenziale) tra giovani, adulti, lavoratori etc… anagraficamente residenti a Lipari, dispiegati nelle università di gran parte del territorio italiano.
La proposta che è stata lanciata durante i lavori consiliari, proprio in considerazione dell’esiguità delle risorse, è stata quella di redigere preliminarmente un apposito Regolamento che avrebbe evitato che si potessero erogare inutili contributi “a pioggia”, (circa € 30 a studente all’anno), poco più che un’elemosina, ma che ai fini del necessario sostegno ai giovani universitari avrebbe dovuto tener conto di parametri oggettivi quali il reddito (attraverso l’indicatore ISEE), il merito (in modo da premiare il profitto), la situazione familiare, l’età e tutti quei fattori che avrebbero consentito di premiare e sostenere prioritariamente e concretamente gli studenti più meritevoli e maggiormente bisognosi.
Occorre inoltre chiarire che l’emendamento per gli studenti universitari attingeva risorse da un capitolo inerente i servizi per l’urbanistica ed il territorio, che prevede, secondo quanto riferito dall’amministrazione, un ingente investimento, circa € 30.000, per l’acquisto di un sistema informatico satellitare di monitoraggio e di incrocio dei dati catastali e tributari, finalizzato alla LOTTA ALL’EVASIONE ED AL CONTENIMENTO DELL’ABUSIVISMO attraverso il controllo satellitare del territorio.
Ritengo che siano iniziative importanti, parimenti al contributo da dare agli studenti universitari, meritevoli di altrettanta tutela!
L’eventuale accoglimento dell’emendamento non avrebbe consentito al Comune di dotarsi del sistema suddetto ed avrebbe fornito ulteriori alibi ad una Amministrazione che in tema di lotta all’abusivismo edilizio e contenimento dell’evasione e dell’elusione tributaria si è certamente rivelata carente e non all’altezza!
In conclusione desidero spendere un ultimo pensiero sulla tardiva presentazione del Bilancio di Previsione 2010.
Anche quest’anno il principale strumento finanziario e programmatico del Comune di Lipari, che avrebbe dovuto essere approvato già nei primi mesi dell’anno corrente al fine di consentire la pianificazione strategica degli interventi ed un’oculata gestione delle risorse comunali, viene sottoposto al vaglio del Consiglio Comunale ad autunno inoltrato, addirittura alla fine del mese di Ottobre, svuotato di fatto di ogni contenuto programmatorio.
Ma quali sono le cause del ritardo? A chi sono imputabili? Quali le responsabilità?
Faccia seriamente ammenda l’Amministrazione Comunale e non dimentichi che la limitata operatività della macchina amministrativa, la inconsistente programmazione, la precaria gestione dei servizi, producono dei costi sociali altissimi che la nostra comunità non merita e non può ulteriormente sostenere.
Cordiali saluti
Francesco Megna

giovedì 28 ottobre 2010

Emendamenti della minoranza al bilancio del comune di Lipari e risultati. Biviano " Maggioranza incorente"

Riceviamo dal consigliere Giacomo Biviano (PD) e pubblichiamo:
DI SEGUITO IL RISULTATO NOMINALE DEL VOTO DEI SINGOLI EMENDAMENTI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2010 PRESENTATI DAL GRUPPO DI MINORANZA. DA NOTARE LA COERENZA ESPRESSA DAI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA E VERIFICATA NEL VOTO, IN PARTICOLAR MODO PER L’EMENDAMENTO N. 17: “CONTRIBUTO PER VIAGGI MARITTIMI AGLI STUDENTI UNIVERSITARI”.
I CITTADINI, GLI STUDENTI UNIVERSITARI E LE VARIE ASSOCIAZIONI , SOPRATTUTTO SPORTIVE, RINGRAZIANO PER LA COERENZA ESPRESSA E L’IMPEGNO PROFUSO, COSI’ COME NEGLI ULTIMI ANNI.
GIACOMO BIVIANO (CONSIGLIERE COMUNALE)
Emendamento N.1
Decrementare € 3.000 “prestazione servizi per manifestazioni turistiche”
Incrementare/Creare capitolo € 3.000 “Contributo a società sportiva Ass. Sporting Club Lipari”.
CONTRARI: Rifici, Casilli, Finocchiaro, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta
FAVOREVOLI: Biviano, Paino, Lauria, Giuffrè, Centorrino
ASTENUTI: Nessuno
ASSENTI: Cincotta, Mirabito, D’Alia, Corda, Guarino, Lo Cascio, Sabatini, Famularo

Emendamento N.2
Decrementare € 3.000 “prestazione servizi per manifestazioni turistiche”
Incrementare/Creare capitolo € 3.000 “Contributo a società sportiva Ludica Lipari”.
CONTRARI: Rifici, Casilli, Cincotta, Finocchiaro, Mirabito, Corda, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Paino, Sabatini, Giuffrè, Centorrino
ASTENUTI: Nessuno
ASSENTI: Lauria, D’Alia, Guarino, Lo Cascio

Emendamento N.3
Decrementare € 2.000 “prestazione servizi per manifestazioni turistiche”
Incrementare/Creare capitolo € 2.000 “Contributo a società sportiva calcistica Canneto”.
CONTRARI: Rifici, Finocchiaro, Mirabito, Corda, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Paino, Sabatini, Giuffrè, Centorrino
ASTENUTI: Guarino
ASSENTI: Casilli, Cincotta, Lauria, D’Alia, Lo Cascio

Emendamento N.4
Decrementare € 3.000 “prestazione servizi per manifestazioni turistiche”
Incrementare/Creare capitolo € 3.000 “Contributo per Ass. Piccolo Borgo Antico e/o altre associazioni teatrali”.
CONTRARI: Finocchiaro, Corda, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Paino, Sabatini, Giuffrè, Centorrino
ASTENUTI: Guarino
ASSENTI: Rifici, Casilli, Cincotta, Mirabito, Lauria, D’Alia, Lo Cascio

Emendamento N.5
Decrementare € 3.000 “prestazione servizi per manifestazioni turistiche”
Incrementare/Creare capitolo € 3.000 “Contributo per manifestazione culturale Sagra del Vino e del Pane”.
CONTRARI: Rifici, Casilli, Finocchiaro, Mirabito, Corda, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Sabatini, Giuffrè, Centorrino
ASTENUTI: Guarino
ASSENTI: Cincotta, Paino, Lauria, D’Alia, Lo Cascio

Emendamento N.6
Decrementare € 2.000 “prestazione servizi per manifestazioni turistiche”
Incrementare/Creare capitolo € 2.000 “Contributo a società sportiva calcistica Stromboli”.
CONTRARI: Casilli, Finocchiaro, Mirabito, Longo, Megna, Fonti, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Paino, Sabatini, Giuffrè, Centorrino
ASTENUTI: Guarino
ASSENTI: Rifici, Cincotta, Lauria, D’Alia, Corda, Lo Cascio, Gugliotta

Emendamento N.7
Decrementare € 2.000 “prestazione servizi per manifestazioni turistiche”
Incrementare/Creare capitolo € 2.000 “Contributo a società sportiva calcistica Filicudi”
CONTRARI: Rifici, Casilli, Finocchiaro, Mirabito, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Paino, Sabatini, Giuffrè, Centorrino
ASTENUTI: Guarino
ASSENTI: Cincotta, Lauria, D’Alia, Corda, Lo Cascio

Emendamento N.8
Decrementare € 2.000 “prestazione servizi per manifestazioni turistiche”
Incrementare/Creare capitolo € 2.000 “Contributo a società sportiva di pallavolo Ass. Meligunis”.
CONTRARI: Rifici, Casilli, Finocchiaro, Corda, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Paino, Lo Cascio, Sabatini, Giuffrè, Centorrino
ASTENUTI: Guarino
ASSENTI: Cincotta, Mirabito, Lauria, D’Alia

Emendamento N.9
Decrementare € 2.000 “prestazioni di servizi relativi al territorio e ambiente”.
Incrementare/Creare capitolo “Contributo Ass. Snoopy Club e/o altre società sportive di tennis”.
CONTRARI: Rifici, Casilli, Finocchiaro, Corda, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Paino, Lo Cascio, Sabatini, Giuffrè, Centorrino
ASTENUTI: Guarino
ASSENTI: Cincotta, Mirabito, Lauria, D’Alia

Emendamento N.10
Decrementare € 2.000 prestazioni di servizi per organi istituzionali,partecipazione e decentramento.
Incrementare/Creare capitolo € 2.000 “Contributo a società sportive di Basket”.
CONTRARI: Casilli, Finocchiaro, Mirabito, Corda, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Lo Cascio, Sabatini
ASTENUTI: Guarino, Rifici, Giuffrè
ASSENTI: Cincotta, Paino, Lauria, D’Alia, Centorrino

Emendamento N.11
Decrementare € 2.000 prestazioni di servizi per organi istituzionali, partecipazione e decentramento.
Incrementare/Creare capitolo € 2.000 “Contributo a società sportiva Vulcano”.
CONTRARI: Rifici, Casilli, Finocchiaro, Mirabito, Corda, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Lo Cascio, Sabatini
ASTENUTI: Guarino
ASSENTI: Cincotta, Paino, Lauria, D’Alia, Giuffrè, Centorrino

Emendamento N.12
Decrementare € 6.000 “prestazioni di servizi per urbanistica e gestione del territorio”.
Incrementare/Creare capitolo € 6.000 “Contributo alle Associazioni di Danza”
Ritirato a causa dei pareri non favorevoli (le somme da prelevare nel capitolo sono state impegnate)

Emendamento N.13
Decrementare € 4.000 “prestazioni di servizi per urbanistica e gestione del territorio”.
Incrementare/Creare capitolo € 4.000 “Contributo alle società sportive di Boxe e Arti marziali”.
Ritirato a causa dei pareri non favorevoli (le somme da prelevare nel capitolo sono state impegnate)

Emendamento N.14
Decrementare € 6.000 “prestazioni di servizi relativi al territorio e ambiente”.
Incrementare/Creare capitolo € 6.000 “Predisposizione, studio e redazione di un regolamento delle antenne”.
Ritirato a causa dei pareri non favorevoli (le somme da prelevare nel capitolo sono state impegnate)

Emendamento N.15
Decrementare € 5.000 “prestazione servizi per segreteria generale, personale e organizzazione”.
Incrementare € 5.000 “Contributi attività culturali”.
Ritirato a causa dei pareri non favorevoli (le somme da prelevare nel capitolo sono state impegnate)

Emendamento N.16
Decrementare € 10.000 “prestazioni di servizi per urbanistica e gestione del territorio”.
Incrementare € 10.000 “Contributo per Associazioni culturali e ricreative”.
CONTRARI: Rifici, Finocchiaro, Mirabito, Corda, Guarino, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Lo Cascio, Centorrino
ASTENUTI: Nessuno
ASSENTI: Casilli, Cincotta, Paino, Lauria, D’Alia, Sabatini, Giuffrè

Emendamento N.17
Decrementare € 10.000 “prestazioni di servizi per urbanistica e gestione del territorio”.
Incrementare/Creare capitolo € 10.000 “CONTRIBUTO PER VIAGGI MARITTIMI STUDENTI UNIVERSITARI”
CONTRARI: Rifici, Casilli, Finocchiaro, Mirabito, Longo, Fonti, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Lo Cascio, Sabatini, Centorrino
ASTENUTI: Guarino, Megna, Gugliotta
ASSENTI: Cincotta, Paino, Lauria, D’Alia, Corda, Giuffrè

Emendamento N.18
Decrementare € 50.000 “Spese per infrastrutture portuali cap. 2856”
Incrementare/Creare capitolo € 50.000 “Acquisto terreno e realizzazione campetto di calcio a Pianoconte”.
Ritirato perché la somma di € 50.000 avrebbe inciso pesantemente sul capitolo di € 100.000 per le infrastrutture portuali e per gli interventi urgenti da eseguire – Richiesta di ritiro formulata in Consiglio dall’Ass. D’Auria.

Emendamento N.19

Decrementare € 15.000 "Spese per infrastrutture portuali cap. 2856"
Incrementare/Creare capitolo € 15.000 "Acquisto e/o realizzazione monumento caduti a Pianoconte".
CONTRARI: Rifici, Casilli, Finocchiaro, Mirabito, Corda, Guarino, Longo, Megna, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Lo Cascio, Sabatini, Centorrino
ASTENUTI: Nessuno
ASSENTI: Cincotta, Paino, Lauria, D´Alia, Giuffrè

Emendamento N.20
Decrementare € 15.000 "Spese per infrastrutture portuali cap. 2856"
Incrementare/Creare capitolo € 15.000 "Posizionamento illuminazione pubblica ed adeguamento conduttori elettrici in contrada Cicerata".
CONTRARI: Rifici, Casilli, Finocchiaro, Corda, Fonti, Gugliotta, Famularo
FAVOREVOLI: Biviano, Lo Cascio, Sabatini, Centorrino
ASTENUTI: Guarino, Megna
ASSENTI: Cincotta, Paino, Mirabito, Lauria, D´Alia, Longo, Giuffrè

Lipari. Il difensore civico : "Occorre un regolamento per disciplinare rumorosità"

Al Dirigente del 4° Settore

Dr. Domenico Russo
e p.c. Rag Antonio Saltalamacchia (Centro Studi e Ricerche di Storia e Problemi Eoliani Onlus)
Al Sig. Sindaco
Dr. Mariano Bruno
Al Presidente del Consiglio Comunale
Giuseppe Longo
OGGETTO : regolamento inerente “immissioni di rumori nelle Isole Eolie”.
Si inoltra la presente riscontrando missiva del centro Studi Eoliano del 18.06.10, in merito all’argomento in oggetto. Lamentano gli esponenti, l’assenza di disposizioni che regolamentino in maniera univoca le varie tipologie di immissioni, invocando, di contro, l’adozione di un provvedimento che contestualmente disciplini integralmente la materia.
L’argomento, la cui rilevanza appare quasi tautologica, in considerazione del notevole numero di attività e di cittadini interessati, in effetti , a parere dello scrivente , merita una trattazione organica, anche al fine di emanare un eventuale regolamento consiliare in materia.
Poiché ai sensi dall’art’ 60 dello Statuto Comunale ,“Il difensore civico può convocare direttamente i funzionari cui spetta la responsabilità dell'affare in esame, dandone avviso al responsabile del servizio o ufficio da cui dipendono. Con le stesse modalità, il difensore civico può procedere congiuntamente col funzionario o con i funzionari interessati, entro un termine all'uopo fissato, all'esame della pratica o del procedimento.
In occasione di tale esame il difensore civico stabilisce, nei termini di legge e di regolamento, la definizione della pratica o del procedimento dandone immediata notizia al cittadino o all'ente interessato e per conoscenza ai competenti organi statutari del comune.
Si chiede di volere fissare un incontro congiunto, al fine di incardinare il procedimento e di definirlo entro 90 giorni dalla ricezione della presente, procedendo alla stesura di un testo da sottoporre al Consiglio Comunale al fine della trattazione.
Si inoltra la presente al Presidente , affinché ne riferisca in consiglio
Cordiali saluti
Il Difensore Civico
(Avv. Francesco Rizzo)

Di tutto un po (notizie in aggiornamento durante la giornata)

Sospensione attività didattica per il 2 novembre all' Istituto Comprensivo Lipari II
Comunicato
Si comunica che, giusto quanto deliberato dal Consiglio d'Istituto, questa Istituzione scolastica osserverà sospensione di attività didattica in data 2.11.2010 (commemorazione dei defunti).
IL DIRIGENTE SCOLASTICO (Prof. Renato Candia)


Consiglio comunale di Lipari: Manca il numero legale - Dovrà essere riconvocato il consiglio comunale di Lipari. Stamani, infatti, nella seduta di aggiornamento non si è raggiunto il numero legale. Presenti solo in sei fra cui un componente dell'opposizione.
Altri componenti dell'opposizione "non riuscendo la maggioranza a garantire il numero legale" sono rimasti al di là delle transenne.

Tirrenia e Siremar: Fit Cisl chiede incontro urgente con Governo - "Abbiamo chiesto un incontro urgente al Governo e con tutti i ministri interessati alla privatizzazione di Tirrenia e Siremar".
Lo rendo noto il segretario nazionale marittimi della Fit Cisl Beniamino Leone. "E' necessario in questa fase -precisa Leone- che si affrontino le problematiche piu' attuali, a cominciare dalla presenza sul mercato di Tirrenia e Siremar, nonche' sui livelli dei servizi che le due societa' debbono assicurare. Ci sono questioni che vanno attentamente valutate e risolte in questa delicata fase".
"Ritardi ed errori nel processo di privatizzazione -conclude il sindacalista- non possono gravare sui lavoratori. Vanno individuate soluzioni condivise per il riassetto e rilancio di due societa' fondamentali per i collegamenti marittimi italiani e per aree delicate del Paese".

mercoledì 27 ottobre 2010

Portualità, sicurezza, ormeggio. L'interrogazione di Sabatini

Il dott. Nino Alessandro, cittadino onorario di Lipari

Con determina n. 115/10 del sindaco Mariano Bruno è stata conferita la cittadinanza onoraria del comune di Lipari al dott. Nino Alessandro, nato a Messina il 02.12.1950, " direttore artistico dei Cantatori Popolari delle isole Eolie "a suggello dell'impegno, della professionalità, della dedizione e dell'attaccamento costantemente profusi nella svolgimento della preziosa attività in campo sociale, artistico e culturale, con elevato spirito di umanità, a favore della comunità liparese e dell'intero territorio eoliano".
La cerimonia di conferimento sarà resa pubblica non appena stabilita
A questo link potrete trovare il testo integrale della delibera sindacale, le motivazioni e il curriculum del dott. Nino Alessandro http://www.comunelipari.it/albo/determine_sindacali/det_115.pdf

 

Nino Germanà "La regione rimborsi i cacciatori degli arcipelaghi siciliani"

Comunicato Stampa
Nella battaglia ingaggiata dall’Associazione Siciliana Caccia e Natura, contro la limitazione del prelievo venatorio al solo coniglio selvatico ed ai soli cacciatori residenti, mi schiero a sostegno della categoria dei cacciatori, categoria troppo spesso vituperata ed aggredita da regolamentazioni restrittive e provvedimenti giurisdizionali non solo lesivi dei suoi diritti, ma che impediscono anche il libero esplicarsi delle proprie attitudini, sfera che attiene alla dignità di ogni individuo. I Decreti Assessoriali emanati nella Regione Sicilia, si pongono in totale antitesi rispetto alle previsioni contenute nella legge 157/1992 posta a baluardo della protezione della fauna selvatica omeoterma e del prelievo venatorio, è infatti necessario il riferimento normativo poiché, ai sensi del combinato disposto dell’Art.1 comma 5 e dell’Art.21 comma 2, si evince che il divieto di caccia lungo le rotte di migrazione riguarda espressamente ed esclusivamente alla fascia costiera del Continente e delle Isole maggiori, Sicilia e Sardegna, e non può quindi essere altresì esteso alle Isole minori, visto che una siffatta arbitraria, anomala e ingiustificata estensione, non solo sta impedendo l’esercizio venatorio da parte di tutti coloro che hanno già corrisposto la tassa per la selvaggina migratoria in uno o più ambiti territoriali di caccia corrispondenti agli Arcipelaghi, ma è anche foriera di un’illecita disparità di trattamento ai danni dei residenti negli Arcipelaghi stessi che si scontreranno quindi sia con l’impossibilità di differenziare l’attività di prelievo venatorio, sia con un consistente ridimensionamento del calendario e restringimento della stagione venatoria. Porgo il mio totale e incondizionato avallo alla diffida presentata dall’Associazione ed indirizzata all’Assessore regionale per le Risorse Agricole ed Alimentari, perché voglio lottare contro l’ennesima ingiustizia perpetrata ai danni dei cacciatori siciliani che, a fronte della loro correttezza e puntualità nell’erogazione della tassa di concessione, si sono visti opporre l’abituale ostruzionismo della Regione, alla quale peraltro con l’intento di trovare una soluzione condivisa, sono state avanzate due richieste, in primis quella di rimborso dell’intero ammontare della tassa regionale già versata dai cacciatori non residenti, in secundis la restituzione della metà dell’importo della tassa di concessione regionale ai residenti negli Arcipelaghi siciliani. La causa dei cacciatori è anche la mia causa, dettata non da un mero spirito di appartenenza e un senso di comunanza, ma anche e soprattutto dalla volontà di arginare lo strapotere e porre fine alle vessazioni del Governo regionale che continua ad abdicare al suo ruolo di Super partes proprio di ogni amministrazione che deve rendere e mettersi al servizio del cittadino, e che invece si ostina in una condotta fondata sul perseguimento di interessi particolaristici e personalistici, ed è abbarbicata sulla franosa e rovinosa parete dell’ineguaglianza

Pesca del tonno rosso, L’Unione Europea dice no ai tagli delle quote

E’ stato un no corale quello che si è alzato dal tavolo del consiglio dei ministri della pesca dell’Ue, il 26 ottobre a Lussemburgo, contro l’ipotesi lanciata dalla commissaria europea alla pesca, Maria Damanaki, di intervenire con tagli, anche drastici, sulle quote di pesca del tonno rosso nella campagna 2011, rispetto allo scorso anno.

Le quote attuali non si toccano, hanno detto in concreto il ministro per le politiche agricole e della pesca Giancarlo Galan, insieme al collega francese Bruno le Maire, al neoministro spagnolo Rosa Aguilar, oltre a tutti gli altri Stati membri in cui si pesca tonno rosso. Uniche voci contrarie intervenute, quelle di Gran Bretagna, Germania e Svezia.
La posizione assunta dai ministri – accolti al loro arrivo da un piccolo gruppo di Greenpeace che chiede la fine della pesca industriale al tonno rosso – è in netta contrapposizione all’approccio della commissaria europea che sarebbe invece favorevole ad un taglio fino al 50% del contingente di pesca globale per il 2011, oltre ad un avanzamento al 2022.
Dal 2020 dell’obiettivo dell’Ue di ottenere una presenza sostenibile e ottimale degli stock di tonno rosso. La posta in gioco è elevata: il 17 novembre si apre a Parigi il negoziato della Commissione internazionale per la conservazione dei tonni dell’Atlantico (Iccat) in cui spetta alla Commissione europea negoziare per i 27 il contingente di tonno rosso sulla base di un mandato del Consiglio Ue, di cui Bruxelles non dispone ancora, e su cui esistono forti divergenze interne.
”Lo stock di tonno rosso si sta ricostituendo, ci sono più tonni di quanto abbiamo iniziato il periodo di protezione – ha lanciato Galan ai cronisti – spiegando le motivazione che sottostanno alla posizione italiana. In primo luogo,dice Galan,”non c’è nessuna rilevazione scientifica che indichi la necessità di misure più restrittive”.
Inoltre, in Italia ”c’è solo spazio di pesca per nove tonniere sulle 69 che era costituita la nostra flotta e le 40 attuali”. Sono invece ”favorevolissimo – ha aggiunto – all’idea di creare dei ‘santuari’ del mare (cioè delle aree protette in cui vietare la pesca) a condizione che abbiano una base logica. Il tonno è l’unica specie che passa dall’Atlantico al Mediterraneo, bisogna dimostrare che la misura serve, altrimenti diventa una misura restrittiva assolutamente inutile”.
L’Italia chiede poi ”una politica di controlli più rigorosi ed è contraria alla continue richieste di deroghe sulle taglie minime del tonno”. Per mettere a punta una posizione unitaria all’Iccat i tempi sono stretti. Così già domani partiranno le riunioni tecniche tra gli esperti dei 27 e della Commissione. Un accordo è indispensabile affinché Bruxelles possa essere legittimata a negoziare a Parigi.
Galan infine, ha colto l’occasione per dire ai partner europei che ”non solo i tonni sono meritevoli di tutela e di difesa, ma anche per il pesce spada le cui risorse stanno diventando sempre meno e le taglie sempre più piccole. E questo senza dimenticare alcuni tipi di squali come la verdesca e lo squalo volpe che stanno scomparendo”.

Auguri a...Oriana Orto

AUGURI ORIANA !
Finalmente sei maggiorenne e, in questo giorno, era nostro desiderio che tu sentissi il nostro caloroso abbraccio.
Ti vogliamo un bene immenso e siamo orgogliosi di te.
Sarà un compleanno memorabile: tutti i tesori del mondo sono niente in confronto a te.
AUGURISSIMI !
Papà, Mamma, Tamara e Nonna Ignazia

Il sindaco Mariano Bruno spiega il contenzioso sulle cartelle esattoriali. "E' stato tutto pagato". Plaude a China ed evidenzia un chiaro "difetto di notifica"

(Salvatore Sarpi- Gazzetta del sud) Il giorno dopo la notizia di costituzione del comune di Lipari contro il suo sindaco, per una vicenda privata che riguarda cartelle esattoriali, è giunta puntuale la replica del primo cittadino.
«Non esistono in atto mie cartelle esattoriali non pagate afferenti le somme di pertinenza della polizia municipale di Lipari. Tutto è stato regolarmente pagato a saldo così come si può evincere dalla nota inviatami, su mia richiesta, dalla SERIT Sicilia». Esordisce Mariano Bruno. «Ho provveduto a pagare – aggiunge – tutte e otto le cartelle esattoriali ma, da cittadino, che ritiene sia stato violato un suo diritto, ho presentato ricorso in appello contro le sentenze del Giudice di Pace per contestare non il pagamento di quanto dovuto in origine ma tutti gli interessi che si sono accavallati nel tempo per colpe sicuramente non mie».
Bruno, in poche parole, pur avendo già provveduto a pagare il tutto (interessi compresi) contesta l'aggiunta di quest'ultimi e parla di "difetto di notifica".
«Le cartelle, con i pagamenti dovuti in origine – sostiene il primo cittadino – sono stati notificati non a quello che è il mio domicilio ma a tutt'altro indirizzo e a tutt'altra persona, anche se a me legata da rapporti di parentela. Di queste notifiche, purtroppo, non ne sono stato informato e ne sono venuto a conoscenza con notevolissimo ritardo. Ritengo di non dover pagare gli interessi che si sono accumulati nel tempo per colpa di quello che è un chiaro difetto di notifica».
Il sindaco Bruno, inoltre, «plaude» a quella che è l'iniziativa del vicesindaco Giulio China che, con propria determina, ha dato incarico all'avvocato Giovanni Maggiore per rappresentare il comune nel contenzioso in questione. <È giusto – afferma Bruno – che si tutelino gli interessi dell'Ente nel caso in cui sussistano degli atti in cui esso è direttamente interessato. Ribadisco, comunque, che le cartelle sono state regolarmente pagate». Il sindaco Mariano Bruno ha lasciato, infine intendere di essere intenzionato di andare sino in fondo alla vicenda «per fare luce su atti fatti circolare e che erano solo nella disponibilità degli uffici giudiziari».

martedì 26 ottobre 2010

Una nostra amica eoliana ha aperto un gruppo comprensivo di chat su chatta.it una chat abbastanza conosciuta. Sotto troverete il link così, se vorrete, potete andare a visitarla

‎"Isole Eolie" Un Arcipelago Di Emozioni   
http://gruppi.chatta.it/-isole-eolie-un-arcipelago-di-emozioni/default.aspx
Un gruppo dedicato alle SETTE PERLE del Mediterraneo...

Lettere al direttore. Il degrado di S. Angelo. Ci scrive Giacomo Chiofalo

Caro direttore
ti mando delle foto di Monte S.Angelo dove una volta c'era un serbatoio per la raccolta dell' acqua piovana. C'era... perchè non so se viene piu usato questo piano di raccolta viste le condizioni in cui è ridotto. Scendendo da Monte S. Angelo se ne trova un'altro nelle stesse condizioni.
La strada per salire a S. Angelo è uguale a questo paesaggio. Io vorrei che qualcuno dei nostri amministratori ogni tanto provasse a salire cosi si renderebbero conto del disastro che si stanno lasciando dietro: non c'e piu un sentiero e la strada è piena di buche e erbacce nei lati. Quando ti fermi in qualche punto da dove vedere uno dei nostri bei paesaggi è pieno di frigoriferi e altre schifezze buttate lì. E poi parliamo di Patrimonio dell' umanità. Complimenti.
 Chiofalo Giacomo

Auguri a.... Elisaveta Giannò

Compie oggi undici anni Elisaveta Giannò.
Auguri da Mamma e Papà: "Ti vogliamo bene" 
Ad Elisaveta vanno anche i nostri migliori auguri.

S. Marina Salina: Il consiglio dice si al Parco delle Eolie. Richieste piccole modifiche e fissati quattro punti

Comunicato stampa
Nella seduta di stamane, svoltasi alle ore 10.00 presso la sala consiliare del comune di S.Marina Salina, il consiglio comunale si è pronunciato in merito alla istituzione del Parco Nazionale Isole Eolie. Facendo fede alla consolidata vocazione per la salvaguardia ambientale propria dell’isola, la delibera è stata approvata con l’accordo unanime dei nove consiglieri presenti. Grazie a questa deliberazione è stata ufficializzata la posizione del comune salinese che si è posta in una direzione decisamente favorevole alla prosecuzione dell’iter istitutivo dell’orami tanto discusso Parco. Alla proposta in oggetto, visto il termine ultimo fissato dall’A.R.T.A.al 30 Ottobre per la presentazione delle osservazioni al Parco, sono state approvate delle richieste di modifica di piccole porzioni della perimetrazione del Parco. Altresì, è stato approvato un documento di quattro punti con i quali si ribadiscono le richieste che l’Amministrazione ha da costantemente sottoposto ai vari interlocutori in sede dei tavoli tecnici per il Parco istituiti dall’Assessorato Territorio e Ambiante della Regione Siciliana.
Tali punti sono:
Garantire a tutto il personale lavorativo in seno a: Guardie Provinciali, Antincendio, Forestale, ecc.; operante nelle aree che ricadranno all’interno della perimetrazione dell’istituendo Parco, l’assoluta continuità della loro posizione così come diritti, compensi e tutti gli aspetti che possono e che devono essere tutelati in accordo ai capisaldi di promozione e sviluppo su cui si basa l’idea di un Parco Nazionale.
Stanziare maggiori risorse finanziarie rispetto a quelle previste per l’istituzione del Parco, al fine di permettere una solida gestione che possa prevedere la creazione di strutture e di progetti finalizzati alla promozione dell’educazione ambientale, della salvaguardia del territorio, della formazione, ecc.
Mantenere all’interno del futuro Parco Nazionale la “Riserva Naturale Orientata Monte Fosse delle Felci e dei Porri” gestita dalla Provincia Regionale di Messina.
Prevedere all’interno del regolamento di gestione del Parco delle norme che valorizzino il ruolo delle comunità locali dandone la giusta importanza soprattutto nel rispetto del principio delle autonomie.
Nella stessa sede sono stati approvati i seguenti punti all’ordine del giorno:
Modifica programma triennale opere pubbliche;
Approvazione regolamento per la fruizione da parte di terzi dei beni immobiliari nelle disponibilità dell’amministrazione comunale in regime di concessione.

Dalla Gazzetta del sud di oggi

Universitari, spese di trasporto rimborsate

Salvatore Sarpi (Lipari)
Due interessanti iniziative sono in arrivo per gli studenti del comune di Lipari: sia essi universitari che frequentanti le scuole superiori. L'amministrazione presieduta dal sindaco Mariano Bruno, accogliendo la sollecitazione di diversi componentidegli ex An ed ex Forza Italia (consiglieri e non), per venire incontro a questi studenti ha deciso di attivarsi per: procedere al rimoborso delle spese di viaggio sostenute dagli universitari; destinare, in via provvisoria, l'immobile dell'asilo nido di via S. Anna per ospitare gli studenti provenienti dalle isole minori del comune costretti giornalmente a fare i conti, oltre che con viaggi di andata e ritorno, anche con l'incertezza, dovuta alle condizioni meteo/marine od altro, di non poter frequentare con regolarietà le lezioni. Ovviamente entrambe le iniziative saranno concretizzate non appena definite le modalità. L'opposizione, in una nota, ha evidenziato che si tratta di iniziative più volte richieste dalla stessa.
Intanto è arrivato il via libera del consiglio comunale di Lipari al bilancio di previsione 2010. L'ok è arrivato quando, dopo una maratona durata oltre 15 ore, i dieci consiglieri rimasti in aula (Guarino, Casilli, Famularo, Finocchiaro,Rifici, Mirabito, Corda, Gugliotta, Megna e Fonti ) hanno votato favorevolmente sia il bilancio che l'immediata esecutività. Dei 51 emendamenti proposti ne sono passati cinque (quattro di Megna e Fonti, uno di Mirabito). Diversi gli emendamenti ritirati, così come quelli bocciati. Nonostante il tour de force la maggioranza ha ben tenuto portando in porto un bilancio che, dobbiamo dire, arriva con notevole ritardo rispetto ai tempi canonici ma che, considerando i "chiari di luna" che si paventavano sino a qualche mese fa, può essere tranquillamente considerato il frutto di una opera di "mediazione" posta in essere dal sindaco Mariano Bruno. Significativoanche il benestare da parte del gruppo di maggioranza ai quattro emendamenti presentati da Megna e Fonti (Il Faro). Al momento dell'approvazione per l'amministrazione era presente in aula l'assessore Corrado Giannò che ha espresso soddisfazione

lunedì 25 ottobre 2010

Calcio. I risultati delle eoliane in terza categoria

Pace - Canneto 4 : 1 (Giocata sabato) ; Contesse - Scirocco Stromboli 0 : 0 ;  Filicudi - Venetico 1 : 2 ;
Robur - Malfa 1 : 0

Il comune di Lipari si costituisce in giudizio contro i ricorsi presentati dal dott. Mariano Bruno. La determina approvata dal vice-sindaco China che individuato quale legale l'avv. Maggiore

DALL'ALBO ON LINE DEL COMUNE DI LIPARI
Con determina n° 114 dello scorso 6 ottobre , il vicesindaco di Lipari Giulio China ha approvato la “Costituzione in giudizio avverso ricorsi in appello proposti dal Dott . Mariano Bruno c/ SERIT e Comune, dinanzi al Tribunale di Barcellona P.G. Sezione di Lipari, avverso sentenze emesse dal Giudice di Pace di Lipari. -Incarico di difesa”

Proposta di determinazione n, 91 del 6/1012010
II Responsabile amministrativo dell'Ufficio Legale -Visto i ricorsi in appello promossi dal Dott. Mariano Bruno, avverso sentenze emesse dal Giudice di Pace di Lipari di rigetto di opposizioni per diverse cartelle esattoriali, presentati dall'Avv. Luca Frontino nell'interesse della stesso Dott. Bruno.
-Vista la nota prot. 2562 del 30/07/2010, con la quale l'Ispettore del Corpo di P.M. di questa Ente Sig.ra Natoli M. Grazia comunica in merito ai superiori ricorsi, facendo evidenziare che l'udienza per la comparizione delle parti è stata fissata per giorno 11/112010.
-Vista la nota del Legale dell'Ente, prot. 32502 del 3010912010, can la quale la stessa rappresenta l'urgente necessità, data I'esiguo lasso di tempo a disposizione, di conferire incarico di costituzione in giudizio ad un legale esterno di fiducia dell' Ente, in considerazione che la costituzione deIl'Ente a ministero della stessa oltre che essere inopportuna, appare in contrasto can il Codice Deontologico degli Avvocati in considerazione del fatto che il Dott. Bruno in atto riveste la carica di Sindaco del Comune di Lipari.
-Vista, altresi, I'annotazione apposta in data 06/10/2010 da parte del V. Sindaco Sig. China Giulio, con la quale si esprime la volontà della costituzione in giudizio avverso i suindicati ricorsi indicando, nel contempo, il professionista a cui conferire I' incarico nella persona dell' Avv. Maggiore Giovanni con studio legale in Lipari.
-Ritenuto, per quanta sopra, che anche il Comune debba costituirsi in giudizio avverso i suddetti ricorsi in appello c/o il Tribunale di Barcellona P.G., Sezione distaccata di Lipari, incaricando all' uopo I'Avv. Maggiore Giovanni con studio legale in Lipari, al fine di tutelare gli interessi dell'Ente ed in difesa dell’operato e della legittimità degli atti assunti.
-Visto 10 schema di disciplinare di incarico legale; -Visti il D.Lgs. n. 267/00 e la L. R. n.23/98; -Visto l'Ord. Amm.vo degli EE.LL. vigente nella Regione Siciliana;
PROPONE
1) La costituzione in giudizio del Comune di Lipari c/o il Tribunale di Barcellona P.G., Sezione Distaccata di Lipari, contro i ricorsi in appello c/SERIT e Comune di Lipari, avverso sentenze emesse dal Giudice di Pace di Lipari di rigetto di opposizioni per diverse cartelle esattoriali, presentati dall'Avv. Luca Frontino nell'interesse del Dott. Mariano Bruno.
2) Di conferire, a tal fine, incarico, ai minimi tariffari previsti dall’ordinamento forense, ad un legale esterno di fiducia dell'Amministrazione nella persona dell'Avv. Maggiore Giovanni con studio legale in Lipari, alle modalità e condizioni di cui allo schema di disciplinare di incarico legale, allegata alIa presente per fame parte integrante e sostanziale.
3) Di determinare in €. 1.300,00 il compenso per il presente incarico, can la corresponsione di un acconto di € 600,00 (IVA e C.P.A. compresi), per fondo spese, autorizzando il relativo impegno di spesa da parte del Dirigente del Settore, ai sensi dell'art. 6 della Legge n. 127/97, recepita parzialmente dall'art. 2 della L.R. n. 23/98, anche con l’impinguamento, ove di riserva" necessario, dell'apposito capitola n. 138 del Bilancio 2010 mediante prelevamento dal "Fondo di riserva”.
Il Responsabile amministrativo dell’Ufficio legale
Sign. Pietro Morsillo

Lipari: Modalità per accesso al trasporto gratuito sulle linee di collegamento terrestre

A V V I S O
Si accolgono presso l’ufficio servizi sociali del Comune di Lipari le istanze per l’accesso al servizio di trasporto gratuito sulle linee di collegamento terrestre urbano ed extraurbano.
Possono accedere al beneficio gli anziani residenti nel territorio comunale che abbiano i seguenti requisiti :
Età non inferiore ai 55 anni ( se donne ) ed ai 60 anni ( se uomini );
Reddito non superiore ad euro 9.000,00 per unico componente ;
Reddito non superiore ad euro 18.000,00 per due o più componenti.
Si fa presente che ai fini della valutazione della condizione economica per l’accesso gratuito sarà considerato l’ I.S.E. (Indicatore della situazione economica).
Alle istanze dovranno essere allegati :
1.Dichiarazione Sostitutiva Unica attestante il reddito percepito dall’intero nucleo familiare nell’anno 2009 ;
2.fotografia formato tessera firmata sul retro.
Il termine per la presentazione è fissato al 30 novembre 2010.
Gli appositi moduli potranno essere ritirati presso l’Ufficio Servizi Sociali dell’Ente, sito in via Maurolico – Lipari o scaricati dal sito web www.comunelipari.it link “servizi sociali”.
Nel caso di richieste in esubero rispetto alla disponibilità finanziarie dell’ Ente, sarà predisposta apposita graduatoria, con precedenza ai possessori di reddito più basso e, a parità di reddito, ai più anziani di età.
Lipari, 20 ottobre 2010
Il Capo Area
(dott.ssa Matilde Pajno)

"Proposte per studenti eoliani "trafugate" dalla maggioranza". Nota dei consiglieri d'opposizione

COMUNICATO STAMPA
Da quando siamo stati eletti, tutte le proposte dell’opposizione fatte durante le sedute del Consiglio Comunale sono sempre state inascoltate e mai accolte, sia dai Consiglieri di maggioranza che dall’Amministrazione Comunale.-
Adesso però siamo al ridicolo, alla farsa.
Durante l’ultimo Consiglio Comunale, dai Consiglieri d’opposizione sono stati presentati 20 emendamenti, tra cui il n. 17 tendente e finalizzato ad inserire nel bilancio Comunale un “ Contributo di €. 10.000/00 per viaggi marittimi studenti universitari”.-
Come sempre i Consiglieri di Maggioranza hanno respinto la nostra proposta, anche se nel nostro intervento eravamo stati convincenti sulla bontà del nostro emendamento.-
A supporto del suddetto emendamento, così per come fatto durante la campagna elettorale e previsto nel programma elettorale di Marco Giorgianni, abbiamo ancora una volta chiesto di realizzare una “casa dello studente” per gli alunni che dalle isole Eoliane vengono a studiare a Lipari.-
Oggi, leggiamo su Eolnet che queste nostre proposte sono state “trafugate” dai Consiglieri Comunali ex AN e ex FI e fatte passare come loro proposte.-
Se noi fossimo in loro proveremmo un po di VERGOGNA.-
I Consiglieri d’opposizione
NDD- Nel pubblicare la nota e le rivendicazioni dei consiglieri di minoranza dobbiamo precisare che le iniziative da noi pubblicate nell'articolo al quale si fa riferimento non appartengono solo ai consiglieri ex AN e ex Forza Italia ma anche a componenti dei due ex partiti non facenti parte ne dell'amministrazione ne del consiglio comunale.

La tariffa comunale Tia non è soggetta a Iva

La Tariffa di Igiene ambientale (Tia), che ha sostituito la Tarsu in molti comuni, è un tributo e pertanto non è soggetta a Iva.
Con queste motivazioni la Commissione Tributaria regionale ha annullato una cartella esattoriale di 38 mila euro emessa dalla Serit nei confronti della Framon Hotels.
La cartella era stata emessa per conto della GE.S.A. AG2 spa che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti nell'agrigentino e riguardava la gestione di un albergo nel 2005. La Framon, assistita dal professor Angelo Cuva e dall'avvocato Chiara Gioè, aveva presentato e vinto un ricorso davanti alla Commissione Tributaria provinciale di Agrigento.
La Gesa fece appello alla Commissione Tributaria regionale che nei giorni scorsi ha confermato la decisione di primo grado (sentenza 105/25/10, presidente Rizzo).
Una sentenza destinata ad aprire numerosi contenziosi

Il comune "guarda" agli studenti. In arrivo due interessanti iniziative

Due interessanti iniziative sono in arrivo per gli studenti del comune di Lipari: sia essi universitari che frequentanti le scuole superiori.
L'amministrazione presieduta dal sindaco Mariano Bruno, accogliendo la sollecitazione di diversi componenti i gruppi ex An ed ex Forza Italia, per venire incontro a questi studenti ha deciso di attivarsi per:
1) procedere al rimoborso delle spese di viaggio sostenute dagli universitari
2) destinare, in via provvisoria, l'immobile dell'asilo nido di via S. Anna per ospitare gli studenti provenienti dalle isole minori del comune costretti giornalmente a fare i conti, oltre che con viaggi di andata e ritorno, anche con l'incertezza, dovuta alle condizioni meteo/marine od altro, di non poter frequentare con regolarietà le lezioni.
Ovviamente entrambe le iniziative saranno concretizzate non appena definite le modalità. Ci auguriamo nel più breve tempo possibile.

Judo: Federica Finocchiaro conquista il pass per la finale nazionale Esordienti B. Ottimo risultato anche per l'eolian-romagnola Ristuccia

Un buon inizio di stagione per l'atleta Federica Finocchiaro e per la palestra dello Sporting club judo Lipari: con un bel podio d'oro Federica guadagna il pass per accedere alla finale nazionale dal Campionato Italiano Esordienti B che si disputerà domenica 24 novembre al Lido di Ostia presso il palazzetto della FIJLKAM al Centro Olimpico.

La giovane atleta ha gareggiato nella ctg. kg 52 perchè non ce l'ha fatta a fare il peso a kg 48. Nel suo tabellone erano presenti 6 atlete siciliane molto agguerrite e decise ma Federica con tre incontri molto belli tutti conclusi per Ippon ha raggiunto il gradino più alto del podio.
Nelle prossime settimane quindi si sottoporrà, anche con qualche ulteriore sacrificio, alla preparazione per questo importante appuntamento al quale mediamente sono presenti per categoria di peso circa 50 atlete provenienti da tutta Italia. Per la giovane Federica non ci resta che sperare anche in un podio Nazionale.
Per quanto riguarda la fase di qualificazione per Coppa Italia J/S l'atleta Mattia Pongolini non ha dato il meglio di se, mettendo in evidenza le carenze che ha nella preparazione atletica.
Ottimo risultato anche per l'eolian romagnola Federica Ristuccia la quale, dopo il 7° posto di domenica scorsa al Trofeo int. Romagna di Lugo, ieri, si è classificata al 2° posto (cat. es. b 57 kg.) al 21° Torneo Internazionale Sankàku di Judo Maschile e Femminile - 2010.

domenica 24 ottobre 2010

Incidente a Lami. Uomo precipita con l'auto in una scarpata

Un uomo, per cause ancora in corso di accertamento, è precipitato con la sua auto dalla strada che conduce a Lami nella scarpata sottostante uno dei primi tornanti.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Lipari (caposquadra Caruso) che hanno provveduto a soccorrere l'uomo e a tirarlo fuori dall'infelice posizione.
L'uomo, poi, è stato trasferito in ospedale con l'ambulanza del 118. Le sue condizioni non sembrano destare, almeno sembra, grande preoccupazione.
Il mezzo (una jeep Pajero) nella caduta si è capovolta e, al momento, vista anche l'oscurità, non è stato possibile recuperarla

Ludica Lipari "corsara" ad Antillo. Una vittoria che fa classifica e morale

Roboante vittoria in trasferta per la Ludica Lipari che si è imposta per 6 a 2 sul campo dell'Antillese. Gli eoliani sono andati per primi in vantaggio, e dopo il momentaneo pari dei padroni di casa, hanno dilagato.
Una vittoria, che al di là della consistenza dell'avversario che naviga nei bassifondi della classifica, porta tre preziosi punti e fa morale.

I cento anni di attività della famiglia Bernardi

Comunicato Federalberghi Eolie

Federalberghi Isole Eolie, plaude ai cento anni di attività della famiglia Bernardi.
Nel corso di cento anni, l’ormai Bernardi Group, ha avuto la capacità di diversificare la propria attività di ristorazione, passando per la partecipazione ad una società di navigazione, fino ad espandere il proprio core business nella ricettività alberghiera ed extralberghiera, offrendo soluzioni di diverso tipo in grado di soddisfare diversi target di clientela e riuscendo a mantenere un proprio standard di qualità.
Alla famiglia Bernardi vanno le congratulazioni e i migliori auguri della nostra associazione

Alla famiglia Bernardi le felicitazioni di Eolnet e Eolienews

Di tutto un po (notizie in aggiornamento durante la giornata)

Calcio- Canneto k.o in trasferta. Oggi la Ludica Lipari ad Antillo - Si è giocato ieri l'anticipo del campionato di terza categoria tra Pace e Canneto. Si sono imposti i padroni di casa per 4 a 1.
Anticipi anche nel girone D di Prima Categoria. Questi i risultati: Ghibellina - Sacro Cuore2 : 2 ;  Or.Sa. - Pistunina 1 : 0 ; Riviera - Pro Mende 2 : 0
Oggi si gioca, tra le altre, Antillese - Ludica Lipari

Turismo: Le Eolie al TTI di Rimini.

Federalberghi Isole Eolie anche quest’anno presente al TTI di Rimini per promuovere e commercializzare il prodotto Eolie.
Nell’ambito dello stand - organizzato e voluto dalla Provincia Regionale di Messina e condiviso con altri tre co-espositori: il Consorzio Tindari Nebrodi, il Consorzio Val D’Agrò e il costituendo distretto turistico Tirreno-Nebrodi – gli albergatori eoliani hanno avuto la possibilità di confrontarsi con i buyer del settore. Il gruppo di operatori eoliani si è inoltre dato da fare presso gli altri stand degli operatori per prendere e consolidare contatti commerciali.
Segnali importanti da una fiera che anche quest’anno si è rivelata molto frequentata a conferma del fatto che il b2b paga e che la formula dell’agenda elettronica in linea di massima funziona. Nonostante la tendenza di alcuni operatori a voler privilegiare destinazioni “semplici” da proporre e più facili da raggiungere, le isole mantengono tutto il proprio appeal a conferma del fatto che il mix mare, natura e cultura delle Eolie continua a rappresentare un valore aggiunto per l’offerta di molti tour operator.
Il presidente di Federalberghi Isole Minori, Christian Del Bono, pur dichiarandosi sostanzialmente soddisfatto delle impressioni raccolte, denuncia comunque il rischio che le Eolie possano per molti operatori diventare un semplice fiore all’occhiello da mantenere nei propri cataloghi più per tradizione e prestigio che con la reale intenzione di proporle con convinzione sui mercati. Da qui l’esigenza, sottolinea Del Bono, di aumentarne il grado di accessibilità, con trasferimenti garantiti. Stiamo, infatti, lavorando alla proposta di includere sistematicamente all’interno dell’offerta dei principali operatori il trasferimento dall’aeroporto-hotel e a quella di prevedere soluzioni alternative nel caso di condizioni meteo avverse.
Non possiamo, ha concluso Del Bono, sottolineare l’inutilità in fiera dello stand Tirrenia, colmo di brochure riportanti gli orari dell’estate 2010 e assolutamente privo di materiale informativo sulla Siremar. Più di un tour operator ha, infatti, denunciato l’impossibilità a tutt’oggi di poter consultare gli itinerari orari 2011 della società di navigazione pubblica, attualmente in amministrazione giudiziaria