Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 22 settembre 2012

Eolian Historic Tour: 3° Trofeo del Gattopardo (tappa di Lipari) foto Silvia Sarpi


L’omu ! di Giovanni Giardina Lipari 22-09-2012


                                     A terra  è stanca , vasci ruzzuliannu,
                                     a natura  ‘unni po cchiù , si va svigghiannu,
                                     e l’omu  ‘un si nn’accorgi,’un si nni cura,
                                     vasci curriennu  e va contru  natura !
                                      
 .                                   Cumu  dda brutta bestia da foresta ,
                                     ca mancu assuma l’alba e fa chiarùri,
                                     cumincia  a’ssicutàri  e a fari festa,
                                     senza  pruvàri  pena, nè duluri.

                                     Ma a fera, a pari i l’omu ,nun’è nenti,
                                     ammazza pi manciàri e havi raggiuni 
                                     mentri ca l’omu è bestia  intelligenti
                                     u fa puru pi menu ….pirchì è latrùni !

                                     Arrobba, ammazza ,sfrutta , fa di tuttu
                                     finu c’on vidi u munnu  ch’è distruttu,
                                     e a scienza  ‘un s’ha spiegatu e resta  mali, 
                                     si l’omu  è  figghiu  i  Diu, o  è animali.

                                     Ma l’omu  è criatura  du  Signuri !
                                     u  fisci pi siminàri  pasci  e amuri,
                                     e invesci i siminàri  pasci e amuri,
                                     ha simìnatu: guerri,  odiu  e duluri!
 
                                   “Ora dicu ca  è la scienza,
                                     ca cumanna  la natura,
                                     cchiù  s’inventa , cchiù si studia,
                                     cchiù  nn’aumenta  la svintura ! “

                                     Pi chistu  mi fidu  cchiù  du contadinu
                                     ca i studi si fà o juornu cu so schinu;
                                     a terra  pi iddu è donu du Signuri,  
                                     a binidisci  sempri  chi  suduri !

                                     Zappa, simìna , senza mai riggiettu,
                                     pi l’arti di la terra è un veru espertu.
                                     pruteggi u siminàtu  d’ogni  mal’annu
                                     e va scippannu  l’erva  ca fa dannu,
                                    
                                     Si si nn’accorgi  ca spunta  ramigna,
                                     cummatti  finu  a quannu ‘un’a sdilligna.
                                     D’iddu mi fidu!....  Ci puozzu dumannari :
                                     Ma l’omu  è simenta bona ,o ramigna i sdillignàri ??

Eolian Historic Tour: 3° Trofeo del Gattopardo (tappa di Lipari) foto Silvia Sarpi


Lo Cascio, (La Sinistra: "Familismo, promemoria ed opportunità della Sicilia al voto"

In un’intervista al quotidiano “La repubblica” del 20 settembre, il giovane Lombardo, figlio del presidente uscente e indagato dalla magistratura di Catania per i suoi rapporti con la mafia, presenta le ragioni della propria candidatura. Ancora una volta, la Sicilia non fa mistero delle sue forti connessioni culturali e antropologiche con il mondo islamico; questo genere di passaggi di consegne, infatti, è tipico delle “democrazie” arabe – la Siria di Assad ne è esempio eloquente – ma una curiosa analogia con le vicende della nostrana Lega di Bossi – il caso del “Trota” – rivela come la propensione al “filiismo” – una successione parentale più stretta del “nepotismo” – risulti abbastanza diffusa nel variopinto mondo degli autonomisti o pseudo-autonomisti. Forse, per essere ancora più autonomi, tendono a rimestare nei propri geni, a coltivare l’orticello di famiglia. Alla fine, Lombardo junior sarà eletto, non ci piove. Dell’intervista, mi ha colpito soprattutto il passaggio dove rivendica la scelta paterna di sostenere Miccichè, che avrebbe “grande esperienza amministrativa”, a differenza di Musumeci e Crocetta, la cui esperienza – a suo dire – sarebbe minore, o addirittura di Claudio Fava, “che non ha fatto nulla”. Si tratta di considerazioni interessanti, e da un certo punto di vista condivisibili: le esperienze amministrative, grandi o piccole che siano, dei candidati e degli schieramenti che li esprimono, sono sotto gli occhi di tutti. Nei manifesti elettorali della coalizione autonomista campeggia la scritta “un sogno siciliano” , mentre Miccichè scruta con occhio astuto il potenziale elettore. I numeri di questo sogno, una regione sull’orlo del collasso economico-finanziario, o le centinaia di “uomini del presidente” piazzati nei ruoli chiave degli assessorati e dei consigli di amministrazione delle partecipate (unica, vera riforma del governo Lombardo), parlano chiaro; di questa pesante eredità, tuttavia, anche i pentiti tardivi del PD e dell’UDC, che hanno imboccato altre strade elettorali, vantano abbondanti responsabilità. Anche loro hanno partecipato alla prima puntata del “sogno siciliano”, sebbene adesso si ripresentino come educande svizzere appena uscite dal collegio. E l’altra “esperienza” amministrativa, quella del PDL, ha contribuito sostanzialmente in passato al dissesto regionale, mentre oggi affonda ovunque nel malaffare istituzionalizzato. Dunque, proprio chi “non ha fatto nulla” avrebbe – semmai – le carte in regola per affrontare un dramma etico-politico, quale sarà la prossima amministrazione regionale, ribaltando un sistema arcaico di interessi consolidati e portando una ventata di reale – e indispensabile – rinnovamento. Non è necessario sottolineare che l’attività di europarlamentare di Claudio Fava, il suo impegno e la sua coerenza politica, la sua storia personale, rappresentano altrettanti elementi di valutazione difficili da liquidare – come maldestramente tenta il rampollo di Grammichele – sostenendo che “non ha fatto nulla”, ma ognuno è ovviamente libero di dire ciò che vuole. Da abitante ed elettore delle isole minori, vorrei invece chiedere ai miei concittadini di rompere quel senso di estraneità e di marginalità che caratterizza le nostre comunità rispetto alle vicende che si svolgono a Palermo. Anche il piccolo elettorato delle Eolie partecipa alle regionali, e facendolo esprimerà un giudizio sull’operato di quelle che, prendendo spunto dalle affermazioni di Lombardo junior, chiameremo “esperienze amministrative”, ma che per noi sarebbe più onesto definire un disastro, frutto di incompetenza e indifferenza, quando non addirittura di prepotenza. Quale sensibilità potremo attenderci in materia di trasporti marittimi, dopo che nel 2008 la Regione presieduta da Lombardo ha contribuito ad affondare la compagnia pubblica mentre elargiva generosi contributi integrativi alle compagnie private? Vogliamo parlare dell’offerta sanitaria locale e dell’ospedale di Lipari, massacrato da una pseudo-riforma sanitaria iniqua e priva di anima, che però stranamente ignora i costi legati al trasferimento dei pazienti in elicottero? E cosa verrà promesso, questa volta, ai lavoratori precari ex-Pumex, ingannati per sei anni con il miraggio dell’assunzione nelle società regionali o delle leggine risolutive che, però, non sono mai state votate dai parlamentari regionali targati PD, UDC, MPA oggi “partito dei siciliani”, e dagli altri ingredienti di quel pessimo fritto misto che è stato il governo uscente? Stupisce, in questo senso, che l’unica candidatura “istituzionale” espressa dalle Eolie – un sindaco – abbia scelto di collocarsi nelle liste di uno dei partiti fautori dello scempio dei nostri diritti civili. Pare che, nel farlo, il soggetto in questione abbia rivendicato la propria estraneità alle logiche partitiche; questa tesi francamente convince poco, perché se uno si accoda ai propri carnefici spacciandoli per innocui traghettatori verso lo scranno dell’ARS, pecca quantomeno di leggerezza, se non di collaborazionismo opportunista. Una scelta politica non è la stessa cosa di un prodotto “a chilometro zero”; non è un cappero nostrano che cambia sapore alla zuppa se il pesce è guasto. È un investimento nel nostro futuro. Vuol dire sposare un progetto, un programma. E si qualifica, innanzitutto, con la scelta di chi esprime al vertice, concretamente, l’esigenza di un rinnovamento profondo, di girare definitivamente pagina e aprirne una nuova, pulita. Per questo chiedo ai miei concittadini, senza indugi, di votare Claudio Fava alla presidenza della Regione siciliana. È uno “che non ha fatto nulla”, e meno male!
Pietro Lo Cascio

Eolian Historic Tour: 3° Trofeo del Gattopardo (tappa di Lipari) foto Silvia Sarpi

I ringraziamenti del vice presidente del comitato Pro Canneto

Nella qualità di vice presidente del comitato Pro Canneto mi sento in dovere di fare quello che avrebbe dovuto fare il presidente e che, per motivi incomprensibili, se non le sue considerazioni e avversioni personali, ha mancato di fare : cioè ringraziare l'amministrazione per l'opera svolta a Canneto dopo l'alluvione.
 In un momento in cui tutti parlano del caso Lipari (comune) come un vanto ed un esempio di efficenza noi non siamo stati capaci di evidenziare come a Canneto gli interventi dell'amministrazione e delle altre forze come la forestale coordinate sempre dal sindaco siano iniziati ancora prima che l'evento finisse. Un ringraziamento particolare credo vada fatto pure al vigile Portelli. Certo non eravamo abituati al fatto che 48 ore dopo la gran parte del materiale fosse rimosso, che il materiale di calandra fosse utilizzato per ripascire la spiaggia, a veder le squadre della forestale e del comune addirittura intenti a lavare le strade. Qualcuno dirà che e' un diritto, ma tutti possono testimoniare che mai lo avevamo potuto ottenere. Quindi se mi permettete il grazie non dovuto ma necessario a nome del comitato e dei cannetari lo esprimo io . 
Grazie.     
Pierino Zaia.

S.o.s. liquami a Santa Lucia

Igienicamente non è il massimo....tutt'altro. Lamentele giungono da genitori ed alunni per i liquami che, uscendo da una grata posta nei pressi  del Conti, dopo aver percorso un piccolo cammino all'area aperta (tra lezzo e animaletti vari) si tuffa in un pozzetto vicino alla scuola media. Insomma una specie di "par condicio" per tutti gli studenti dell'area che ne farebbero volentieri a meno.
Noi, i genitori, gli alunni facciamo voti affinchè la problematica, con il conseguente rischio di contrarre malattie e/o infezioni.

Lipari: Il Movimento 5 stelle domani incontra la cittadinanza

Il Movimento 5 stelle invita gli eoliani a partecipare all'incontro/dibattito che si terrá a Lipari domani Domenica 23 settembre 2012 alle ore 11 presso l'hotel "La Filadelfia" in via Filippo Mancuso.
Parteciperà all'incontro il candidato alla Presidenza della Regione Sicilia del Movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri, il quale illustrerà i principi base del programma, risponderà a tutte le domande che i partecipanti gli vorranno rivolgere e si impegnerà personalmente a portare la voce degli "eoliani",che da troppo tempo rimane inascoltata, all'interno della Regione Sicilia.
Per coloro che non potranno partecipare al suddetto incontro "Il Movimento 5 stelle Lipari" effettuerà una diretta streaming dell'evento visibile al seguente link:
http://www.ustream.tv/channel/movimento-5-stelle-lipari
Sarà inoltre possibile, previa registrazione al sito della diretta, intervenire al dibattito attraverso la chat, azzerando cosí le distanze

Anche quest'anno Festa a Marinacorta.

Per la ricorrenza dei SS. Cosma e Damiano si svolgerà la Sagra del Pesce. Ci sarà inoltre il sorteggio di tantissimi regali ricevuti dalle diverse attività di Lipari. Le serate di lunedì 24, martedì 25 e mercoledì 26 settembre, un appuntamento da non perdere. Buona festa a tutti. Associazione SS. Cosma e Damiano

Eolian Historic Tour: 3° Trofeo del Gattopardo (tappa di Lipari) foto Silvia Sarpi

Riproponiamo su richiesta la Conferenza stampa sindaco Giorgianni. Emergenza,Irpef,Ato,"tagli" nella macchina comunale etc

COMUNE&nuove tasse di Aldo Natoli

A giorni il Consiglio Comunale di Lipari dovrà decidere sull'applicazione di nuove tasse a carico dei cittadini (IRPEF e IMU), per risanare il bilancio comunale dopo anni di gestione disastrosa dell'Ente. 
Non entro nel merito delle responsabilità, che sono tante, e sulla necessità di questa manovra finanziaria, sicuramente impopolare, di competenza dell'Amministrazione e del Consiglio Comunale. Debbo però richiamare la loro attenzione sulla  dichiarazione del Premier Monti fatta nel corso della conferenza stampa  svoltasi a Palazzo Ghigi: "Non stiamo lavorando per un aumento delle tasse o delle imposte, ma per ridurre la spesa pubblica attraverso la spendig  review, e continuiamo a farlo per scongiurarlo sine die". 

Auto d'epoca in lizza per il 3° Trofeo Gattopardo oggi a Salina. Altre foto di Silvia Sarpi della sfilata di ieri

Dopo la spettacolare ed altamente interessante sfilata di ieri sul C.so Vittorio Emunele, con successivo passaggio da Marina Lunga-Canneto-Porticello- Acquacalda, sino a giungere a Chiesa Vecchia di Quattropani, le 27 auto storiche che stanno prendendo parte al 3° Trofeo del Gattopardo quest'oggi sono a Salina.
Noi continuiamo con la pubblicazione delle foto inerenti la giornata di  ieri.