Cerca nel blog

sabato 23 ottobre 2021

Ospedale senza medici. Mobilità ed incentivi. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 23 settembre 2021

Eoliani che non ci sono più - Video fotografico XLVIII - Deceduti a Gennaio - Febbraio 2020

Riproponiamo le pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più". Ogni giorno due pubblicazioni: alle 11 e 30 e alle 18 circa

In questo video: Angela Merlino, Mimmo Milanese, Peppe Giunta, Giusy Riganò, Antonino Cipriano, Felice Mirabito, Francesco Di Maggio, Gioacchino Andaloro, Giuseppe Gisabella, Giuseppe Paino, Lorenzo Palmisano, Maria Catena Famularo ved. Beninati, Maria Zagami ved. Giuffrè, Massimo Groppo, Pino Moscarella, Salvatore Biviano, Nino Martello, Pierina Di Pietro in Longo

"Vogliamo più informazione sull'attività e i gas del vulcano". L' articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 23 ottobre 2021.

Biviano scrive a Razza per evidenziare le contraddizioni di Alagna sui concorsi per l'ospedale di Lipari

Nota del presidente del consigòlio comunale di Lipari, Giacomo Biviano, all'Assessore alla Salute della Regione Sicilia Avv. Ruggero Razza E,p.c. Al Commissario Straordinario dell'Asp ME 5 Dott. Bernardo Alagna

OGGETTO: Grave carenza di medici e ritardi nella conclusione delle procedure concorsuali per il reclutamento di dirigenti medici da assegnare all'Ospedale di Lipari - Nota Asp prot. in uscita n. 0131124/21 del 21/10/2021 .

Egregio Assessore Razza,
Mi rivolgo a Lei affinchè possa adottare i provvedimenti necessari e richiedere le dovute spiegazioni al Commissario Straordinario dell'ASP Me 5, Dott. Bernardo Alagna, nonché avviare un eventuale indagine interna, per le allarmanti e fuorvianti, quanto meno incomplete e incomprensibili, affermazioni divulgate a mezzo stampa il 5 ottobre u.s., neppure smentite dallo stesso, relativamente ai Concorsi per la copertura a tempo indeterminato di n. 10 posti di varie figure mediche per l'Ospedale di Lipari.
Lo stesso, infatti, il 5 ottobre scorso ha affermato, così come riportato da numerose testate giornalistiche locali, regionali e nazionali, tra cui l'ANSA, che nonostante l'azienda abbia bandito i concorsi per coprire diversi posti in pianta organica nelle differenti unità operative dell'Ospedale di Lipari si è dovuto registrare “CHE QUASI LA TOTALITA' DEI CONCORSI SONO ANDATI DESERTI, e in uno di questi il primo classificato ha anche rinunciato all'incarico”.

Le predetti parole descrivevano uno scenario di totale disinteresse da parte dei medici alla partecipazione ai suddetti concorsi e nel contempo facevano presagire la ormai conclusione degli stessi, tanto che il Commissario Alagna, nel sottolineare che l'azienda avrebbe comunque continuato a cercare il personale che occorreva, proponeva già la soluzione di una forma di premialità da parte della Regione Siciliana. Soluzione probabilmente condivisibile.

Ma il punto non è questo.
In data 21 Ottobre 2021 ricevo, per conoscenza, una nota dell'Asp Messina 5 indirizzata all'Assessorato Regionale della Salute – Dipartimento per la pianificazione strategica – il quale aveva richiesto pochi giorni prima alla stessa Asp Me 5 di riscontrare una mia segnalazione del 24 settembre 2021 sulla grave carenza di medici e sui ritardi nella conclusione delle procedure concorsuali per l'Ospedale di Lipari, oltre che la copia degli elenchi dei partecipanti alle suddette procedure concorsuali.

Nel constatare l'assenza degli elenchi richiesti, quanto meno in termini numerici, non potevo però non scorgere nella suddetta nota la totale contraddizione con quanto invece affermato in precedenza dal Commissario Alagna, co-firmatario tra l'altro della stessa.
Non solo, infatti, la maggior parte dei concorsi non sono stati ancora conclusi, per il quale l'affermazione “la quasi totalità dei concorsi sono andati deserti” faceva invece intendere il contrario, ma addirittura si rileva che per il concorso di Patologia Clinica, svoltosi il 13 ottobre, è stato anche nominato il vincitore.
Altri concorsi si svolgeranno invece il 26 ottobre (Ostetricia e Ginecologia), il 4 novembre (Cardiologia) e l'11 novembre (Ortopedia e traumatologia).
In altri si continua invece a perdere tempo, come per il concorso di Nefrologia, dove si è ancora in attesa che la Commissione si insedi, e come per il concorso di Anestesia e Rianimazione, figure fondamentali per il nostro Ospedale, dove gli uffici si stanno ancora attivando per riprendere le procedure nel mese di novembre a seguito dell'impossibilità del Presidente della Commissione nella seduta del 30 ottobre 2021.

Lo stesso concorso per il Pronto Soccorso, per il quale l'unico vincitore non ha accettato la nomina di ruolo, è ancora in fase di definizione in quanto si è in attesa della disponibilità di altri due specializzandi, per cui si evince che neanche questo è andato deserto.
Ma dulcis in fundo per il Concorso di Medicina Interna, l'Asp non ha ancora completato la procedura perchè si legge: “occorre individuare una sede concorsuale idonea visto il numero dei candidati superiore alla capienza consentita presso la sede abitualmente utilizzata”.

Allora mi chiedo: come si può affermare che i concorsi sono andati deserti se addirittura per quest'ultimo profilo professionale l'ASP rileva difficoltà a reperire un'aula sufficientemente capiente per lo svolgimento delle prove concorsuali ?
Si ha quasi l'impressione di aver voluto buttare le mani avanti per giustificare ritardi incomprensibili, ancora oggi reiterati, nell'espletamento delle procedure concorsuali per l'Ospedale di Lipari.

Comprensibilmente infatti, l'allungamento dei tempi di conclusione delle procedure farebbe diminuire la possibilità di reclutare quei medici che, seppur abbiano presentato domanda di partecipazione, nel frattempo sono stati assunti in altre aziende sanitarie.
In attesa di chiarimenti e nella speranza che la nostra azienda sanitaria operi con la necessaria efficacia nell'interesse del nosocomio eoliano, porgo distinti saluti.

Giacomo Biviano (Presidente consiglio comunale)

Questa la nota di Alagna, alla quale fà riferimento Biviano:

Amministrative, in Sicilia tra domenica e lunedì urne aperte in 10 Comuni

Sono 8 i Comuni siciliani in cui il 24 e il 25 ottobre i cittadini torneranno alle urne per il ballottaggio che decreterà l'elezione dei nuovi sindaci. In altri due centri, dove le amministrazioni sono state sciolte per infiltrazioni mafiose, invece, si voterà per il primo turno solo domenica 24.

Nei Comuni con più di 15 mila abitanti dove si andrà al ballottaggio, i seggi resteranno aperti domenica, dalle 7 alle 22, e lunedì, dalle 7 alle 14. A contendersi la carica di primo cittadino saranno: a Canicattì (Ag) Vincenzo Corbo e Cesare Sciabarrà; a Favara (Ag) Antonio Palumbo e Salvatore Montaperto; a Porto Empedocle (Ag) Calogero Martello e Salvatore Iacono; a San Cataldo (Cl) Gioacchino Comparato e Claudio Vassallo; ad Adrano (Ct) Carmelo Pellegriti e Fabio Mancuso; a Vittoria (Rg) Francesco Aiello e Salvatore Sallemi; a Lentini (Sr) Saverio Bosco e Rosario Lo Faro; a Rosolini (Sr) Concetto Di Rosolini e Giovanni Spadola.

Urne aperte solo domenica 24, dalle 7 alle 23, per eleggere sindaco e consiglio comunale, a Torretta, nel Palermitano, e a Misterbianco, nel Catanese. L'eventuale turno di ballottaggio a Misterbianco (nel caso in cui nessun candidato a sindaco raggiungesse il 40% dei consensi) si terrà domenica 7 novembre.

Tutti i risultati, forniti dall'Ufficio elettorale della Regione, saranno consultabili mediante l'utilizzo del programma Idec, realizzato con la collaborazione dell'assessorato regionale dell'Economia e della società Sicilia Digitale e delle Prefetture della Sicilia, al link http://www.elezioni.regione.sicilia.it/

Ventitrè ottobre 2016: Incendio auto in disuso accanto al cimitero di Lipari

 

Eoliani che non ci sono più - Video fotografico XLVII : Deceduti nel 2019

Riproponiamo le pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più". Ogni giorno due pubblicazioni: alle 11 e 30 e alle 18 circa

Nel video: 1) Antonino Barbuto; 2) Antonino La Greca; 3) Bartolo Famularo; 4) Catena Mandarano ved. Barretta; 5) Eduardo Paino; 6) Emilio Castorino; 7) Francesco Alessi; 8) Francesco Sardella; 9) Giovanna Li Donni in Iacono; 10) Giovanni Favata; 11) Giuseppa Riganò in D'Auria; 12) Giuseppe (Pino) Favorito: 13) Giuseppe (Pino) Subba; 14) Grazia Falanga (Talina) ved. Cannistrà; 15) Mafalda (Immacolata) Denaro; 16) Maria Anna Iacono ved. Scafidi: 17) Nella Maccarrone in Natoli; 18) Nunziata lo Surdo, ved. Russo; 19) Salvatore (Sam) Ragusa; 20) Saro De Pasquale: 21) Angela Russo ved. Broccio; 22) Angelo e Lilla Natoli; 23) Antonino Casamento; 24) Bartolo Rijtano: 25) Attilio Battagliera; 26) Caterina Biviano ved. Biviano Cuono; 27) Cecilia Beninati; 28) Concetta Profilio in Raffaele; 29) Edmondo Mollica; 30) Emanuele Carnevale; 31) Felice Russo; 32)Giovannino Portelli; 33) Immacolata Mirabito in Ruggiero; 34) Maria Grazia Amendola ved. Maggiore; 35) Maria Libro; 36) Maria Rita Puddu ved. Crivelli; 37) Ninì Mezzapica; 38) Salvatore Taranto; 39) Silvio Di Franco; 40) Turiddu Ragusa; 41) Aimée Carmoz; 42) Aldo Russo; 43) Andrea Lo Surdo; 44) Bartolo Casamento; 45) Concetta Cortese ved. Beninati; 46) Francesca Zaia ved. Biviano; 47) Francesco Iacono; 48) Giacomo Biviano; 49) Giovanni Bonica; 50) Giuseppa Cortese in Mandarano; 51) Giuseppina Lo Galbo, ved. Zaia; 52) Grazia Criscì ved. Serio; 53) Grazia Costanzo; 54) Lucia Cesario in Biviano; 55) Maria Bartola Paino; 56) Nino Porto; 57) Rosina Paino in Saltalamacchia; 58) Rutilio Zagami; 59) Bartolo Biviano; 60) Francesca Merrina ved. Marturano; 61) Francesca Lucà; 62) Gianni Re; 63) Giorgio Di Grado; 64) Giovanna (Genì) Finocchiaro ved. Portelli; 65) Giuseppa Costanzo ved. Greco; 66) Giuseppina Currò in Parisi; 67) Grazia Biviano in Metzeger; 68) Grazia Greco in Greco; 69) Maria Catena Falanga in Alessi; 70) Maria Grazia Sirio; 71) Mimmo Garito; 72) Nino Randazzo; 73) Nino Sampieri; 74) Piermaria Luigi Rossi; 75) Rosetta Natoli; 76) Vincenzo Lo Piccolo; 77) Angelo Biviano; 78) Angelo Di Pietro; 79) Bartolo Cappelli; 80) Grazia Ficarra ved. Pavone; 81) Nancy Rando ved. Ziino; 82) Silvana Biviano; 83) Angelo Peluso; 84) Antonino Liberatore; 85) Enzo Currò; 86) Francesca Falanga ved. Mandarano; 87) Gaetano Cassarà; 88) Giovanni Barile; 89) Giuseppe Aloi; 90) Giuseppa China ved. Ficarra; 91)Giuseppe D'arrigo; 92) Guglielmo Scorsone; 93) Nicola Asterite; 94) Santina Cappadona ved. Villani; 95) Vincenza Russo ved. Alessi

PER STAGIONE 2022 SELEZIONIAMO ADDETTA ALLE PULIZIE AI PIANI E LAVANDERIA PER INSERIMENTO NOSTRO STAFF.

PER INFO 3356529150

Come eravamo, luoghi, cose e personaggi delle Eolie di un tempo (31° puntata): Canneto, estate 1966


Interruzione energia elettrica il 26 ottobre su una parte della via Carnevale

Proverbio del giorno


Chi semina vento raccoglie tempesta.

Buon Compleanno a Ada Finocchiaro, Lillo Manganaro, Oancea Mariana, Giuseppe Favaloro, Vincenzo Sciacchitano, Ciccio Mazzeo, Roberto Favaloro, Fiona Belletti, Tiziana Russo


 

Oggi è il 23 ottobre. Buongiorno Eolie, buongiorno mondo con questa cartolina da Vulcano


 

venerdì 22 ottobre 2021

Gal Tirreno Eolie, il via a 4 preziosi stanziamenti. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 22 ottobre 2021


 

Lipari, donato un simulatore di campane per San Pietro. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 22 ottobre 2021

Vulcano, decolla il progetto del molo aliscafi. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 22 ottobre 2021

Eoliani che non ci sono più : Riproposizione : Video fotografico N° XLVI - Deceduti a Settembre - Ottobre 2019

Riproponiamo le pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più". Ogni giorno due pubblicazioni: alle 11 e 30 e alle 18 circa

In questo video : Angelo Biviano, Angelo Di Pietro, Silvana Biviano, Bartolo Cappelli, Grazia Ficarra ved. Pavone, Nancy Rando ved. Ziino

Accesso all'ospedale di Lipari: Di male in peggio... e la gente che non può rinuncia alle visite

Per questa documentazione grazie alla signora Laura Zaia. 

Nessun grazie a chi non riesce a difendere la nostra collettività da soprusi non consentiti altrove. Anche se a noi cittadini manca la "spina dorsale"


Vulcano: I fumi delle fumarole, sospinti dal vento, creano difficoltà e ansia

(ANSA) - VULCANO, 22 OTT - Continua Vulcano l'attività con 'fumarole', con i vapori che, trasportati dalle folate di vento, invadono anche alcune case, creando apprensione e disagi tra gli abitanti. "I dati del monitoraggio - spiega il direttore dell'Osservatorio Etneo dell'Ingv di Catania, Stefano Branca - indicano che il flusso di gas dalle fumarole è alto nella zona del cono del cratere della Fossa e nelle zone basse, dove è noto da tempo, i valori sono sempre anomali durante queste crisi, e cioè nell'area ex camping Sicilia e in alcuni punti nella spiaggia di Levante".
Tra gli abitanti si registra ansia. C'è chi, come Giannina Zuradelli che da parecchi anni ha deciso di vivere nell'isola delle Eolie, afferma che "la situazione è insostenibile" e "per sicurezza non ho dormito nella mia casa". Rosalba Basile, che abita nel borgo di Gelso, rivela di "essersi intossicata per la terza volta". "Purtroppo - spiega - quando c'è un certo vento succede. Ma siccome si convive, non siamo più disposti che la nostra esistenza venga affidata solo a scarni comunicati. Non ci sta più bene. Che si facciano le riunioni settimanali con la protezione civile e vulcanologi, come in passato". "Per esempio - aggiunge - vogliamo sapere e subito quando questo fumo invade le case che si fa? Cosa c'è dentro? Si chiudono le porte come in molti hanno fatto? O si scappa? Ci sono gas? Sono pericolosi?".
Sergio La Cava che vive al Piano getta acqua sul fuoco "c'è da stare tranquilli - sostiene - ricordo che rispetto ai fenomeni degli anni '80-'90 come hanno riferito i vulcanologi e la Protezione civile i valori nei punti a rischio sono più bassi.
Il fumo parte dal Vulcano ed è trasportato dal vento. Ma è un fenomeno passeggero". (ANSA).

Ventidue ottobre 2019: Le Eolie sulla Gazzetta del sud con un articolo del nostro direttore



 

Commemorazione defunti - Riproposizione : Eoliani che non ci sono più (XLV parte) - Deceduti a Luglio - Agosto 2019 (minuti 4 e 03)

Riproponiamo le pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più"....dedicate ai nostri concittadini che ci hanno lasciato. Sino al 2 novembre due pubblicazioni alle 11 e 30 e alle 18 circa

In questo video fotografico: 1) Bartolo Biviano; 2) Francesca Merrina ved. Marturano; 3) Francesca Lucà; 4) Gianni Re; 5) Giorgio Di Grado; 6) Giovanna (Genì) Finocchiaro ved. Portelli; 7) Giuseppa Costanzo ved. Greco; 8) Giuseppina Currò in Parisi; 9) Grazia Biviano in Metzger; 10) Grazia Greco in Greco; 11) Maria Catena Falanga in Alessi; 12) Maria Grazia Sirio; 13) Mimmo Garito; 14) Nino Randazzo; 15) Nino Sampieri; 16) Rosetta Natoli; 17) Piermaria Luigi Rossi, 18) Vincenzo Lo Piccolo.

Come eravamo, luoghi, cose e personaggi delle Eolie di un tempo (30° puntata):Lipari, fine anni 50. Veduta da S. Nicola.


Proverbio del giorno


Chi non beve in compagnia o è un ladro o è una spia.

Buon Compleanno a Sara Russo, Domenico Giacomantonio, Gabriella Reitano, Giovanni Bonsignore, Bartola Mandarano, Daniela-Gisella Saltalamacchia, Tamara Orto

Ospedale di Lipari, De Luca (M5S): «Le mie proposte per portare medici e infermieri sull’isola»

 COMUNICATO STAMPA PROPOSTE OSPEDALE DI LIPARI

Il deputato del Movimento Cinque Stelle si farà promotore di un incontro tra il commissario Asp Alagna ed il Presidente di Federalberghi Isole Eolie e Isole Minori Sicilia Del Bono

 LIPARI. «Passano le settimane, passano i mesi e l’emergenza all’Ospedale di Lipari resta irrisolta». Il deputato del Movimento Cinque Stelle Antonio De Luca torna ad accendere i riflettori sul nosocomio eoliano lanciando due proposte concrete per incentivare l’arrivo di medici e infermieri sull’isola e porre fine alla cronica carenza di personale.

«In questi anni - afferma il parlamentare regionale - mi sono occupato spesso dell’ospedale di Lipari, ho effettuato numerosi sopralluoghi ed ispezioni, ho incontrato e ascoltato il personale sanitario e i cittadini, toccando con mano il loro disagio e le loro paure. Purtroppo alle tante promesse fatte dal presidente della regione Musumeci e dall’assessore alla salute Razza non sono seguiti fatti concreti e siamo rimasti al punto di partenza».

«Ho deciso di intervenire ancora una volta per invitare il commissario dell’Asp di Messina a valutare la possibilità di indire un bando di mobilità extra-regionale per le figure di cui l’ospedale di Lipari è carente che abbia come unica e sola destinazione l’ospedale di Lipari. Contestualmente potrebbero essere avviate anche le procedure necessarie per stipulare delle convenzioni o pubblicare un bando che riguardi vitto e alloggio di medici ed infermieri che prestano servizio sull’isola in regime di convenzione. Vi è l’assoluta necessità di garantire al personale sanitario che si reca per brevi periodi nell'isola prezzi calmierati tutto l’anno, atteso che l'onere di anticipare i costi è in capo al personale e l'Asp tende a non rimborsare costi eccessivamente elevati».

«Quest’estate – continua l’on. Antonio De Luca -  mi sono giunte continue lamentele da parte dei sanitari che prestavano servizio in convenzione perché i prezzi degli alloggi reperiti e dei pasti erano troppo alti e l'Asp non intendeva superare determinate soglie di rimborso. Onde evitare che si disincentivino ulteriormente le convenzioni, occorre quantomeno garantire ai sanitari che aderiscono un trattamento specifico valido tutto l’anno, e per farlo occorre programmarlo per tempo e non in piena stagione estiva».

«Per fare in modo che questa proposta si concretizzi nel più breve tempo possibile - spiega il deputato pentastellato - ho già avuto un colloquio con il commissario Asp Bernardo Alagna e con il Presidente di Federalberghi Isole Eolie e Isole Minori Sicilia, Christian Del Bono, che ha mostrato grande disponibilità e sensibilità sull'argomento dichiarandosi favorevole a discutere di misure volte a favorire la permanenza sull'isola di medici ed infermieri contribuendo così a migliorare la qualità dell'assistenza sanitaria a Lipari.  Nei prossimi giorni mi farò quindi promotore di un incontro tra Del Bono e  Alagna per arrivare al più presto alla stipula delle convezioni per il contenimento dei costi per i sanitari che presteranno servizio all'ospedale di Lipari».

«E’arrivato il momento – conclude l’on. Antonio De Luca – di trovare soluzioni concrete per coprire i posti vacanti in pianta organica. Occorre dare il via libera a una soluzione normativa che consenta l’applicazione di forme di incentivazione economiche per incoraggiare i professionisti della sanità a scegliere Lipari come sede».

Oggi è il 22 ottobre. Buongiorno Eolie, buongiorno mondo con questa foto di Luciano Vivacqua


 

giovedì 21 ottobre 2021

Collegamenti marittimi. Eolie, i punti deboli del piano regionale. L' articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 21 ottobre 2021

Vulcano: Fumarole anche a quote più basse e il mare cambia colore (video e foto)


Commemorazione defunti - Riproposizione: Eoliani che non ci sono più. Video fotografico N° XLIV - Deceduti a Maggio - Giugno 2019.

Riproponiamo le pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più". Due pubblicazioni alle 11 e 30 e alle 18 circa - Nel video fotografico: 1) Aimée Carmoz; 2) Aldo Russo; 3) Andrea Lo Surdo; 4) Bartolo Casamento; 5) Concetta Cortese ved. Beninati; 6) Francesca Zaia ved. Biviano; 7) Francesco Iacono; 8) Giacomo Biviano; 9) Giovanni Biviano; 10) Giuseppa Cortese in Mandarano; 11) Giuseppina Lo Galbo ved. Zaia; 12) Grazia Criscì ved. Serio; 13) Grazia Costanzo; 14) Lucia Cesario in Biviano; 15) Maria Bartola Paino; 16) Nino Porto; 17) Rosina Paino in Saltalamacchia; 18) Rutilio Zagami 

Scuola e lavoro, Musumeci: «Spesi in Sicilia oltre 600 milioni»

«Se vogliamo fornire alle nostre imprese il personale motivato e qualificato di cui hanno estremo bisogno, serve rivedere in Italia il sistema educativo e formativo».
Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, intervenendo stamane a Napoli al meeting di Confindustria su Sud e Nord, al quale ha partecipato anche il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. Il governatore ha ricordato la azione del proprio governo sugli obiettivi perseguiti, a favore della scuola 0-6 anni per anticipare il percorso di scolarizzazione, ai Progetti di potenziamento del tempo pieno e prolungato nelle scuole primarie (elementari) e secondarie di primo grado (medie), selezionando gli istituti scolastici a maggior tasso di dispersione scolastica, in aree territoriali di forte degrado economico e sociale.

«Progetti - ha sottolineato Musumeci - realizzati in accordo con il ministero dell'Istruzione e l'Ufficio scolastico regionale per la Sicilia». Il governatore ha ricordato come, con l’assessore Roberta Lagalla, la Regione abbia voluto dare sostegno alle funzioni di orientamento nelle scuole per favorire le scelte meditate degli studenti nel passaggio dalla media alle scuole superiori e da queste all'università.
L'incremento del numero delle Fondazioni Its (Istituti tecnici superiori), passate in Sicilia da 5 ad 11 nell'attuale legislatura, costituite dall'insieme di università, istituti tecnici superiori e aziende per la formazione superiore di tecnici diplomati in settori strategici per la produzione e l'economia regionale. I risultati occupazionali ottenuti hanno registrato un buon assorbimento lavorativo. In particolare, due tra le undici fondazioni Its siciliane sono state valutate da Roma come “eccellenti”.

«La sfida - ha aggiunto il presidente - è ridurre la dispersione scolastica e favorire l'inserimento lavorativo in settori a elevata potenzialità di crescita. Ad oggi, la Sicilia è la quarta regione italiana per numeri di allievi Iefp, dopo Veneto, Lombardia e Piemonte».


Musumeci ha fatto cenno anche all’incremento dell’attività formativa in apprendistato (sistema duale), con esperienze di alternanza scuola-lavoro presso imprese esterne e presso alcune imprese didattiche, realizzate all’interno degli istituti scolastici con finanziamento. E, ancora, i rapporti con le università, gli enti pubblici di ricerca e il mondo scientifico attraverso varie iniziative:
il sostegno economico al decentramento universitario qualificato; l'erogazione di borse di studio aggiuntive per specializzandi in sanità e per dottorati di ricerca degli atenei isolani; la copertura delle borse di studio degli Enti regionali per il diritto allo studio (Ersu) per residenzialità universitaria; gli incentivi economici alle Università siciliane, in caso di rientro nell’Isola di studenti provenienti da altri Atenei, italiani o esteri.

Obiettivi per i quali il governo regionale ha utilizzato risorse Fse, oltre fondi regionali, per oltre 600 milioni di euro. Assieme alle realtà scolastiche superiori e universitarie, il presidente della Regione ha voluto denunciare l’allarmante carenza in Sicilia di asili nido e materne, che richiede un congruo intervento finanziario del governo centrale. Richiesta di Musumeci a cui il ministro Bianchi ha subito risposto, condividendone la preoccupazione e assicurando la prossima necessaria dotazione di risorse, a disposizione dei singoli Comuni, proprio per le infrastrutture sociali.

Ultime due proiezioni della II parte di "Racconti d'estate", la rassegna cinematografica del Magazzino di Mutuo Soccorso - Eolie

Ultime due proiezioni della seconda parte di "Racconti d'estate", la rassegna cinematografica del Magazzino di Mutuo Soccorso - Eolie che si manifesta nel periodo estivo all'aperto e adesso, va a sancire la chiusura dell'estate, consolidando la sua collaborazione con il Parco Archeologico delle Isole Eolie.


Venerdì 22 ottobre ore 18 - Chiesa di S.Caterina al Castello


Jules e Jim – François Truffaut (1962)

(versione italiana)

Negli eterni rapporti tra cinema e letteratura, “Jules e Jim” di Truffaut rappresenta un punto di svolta. Non soltanto per il fatto di essere una grandissima opera cinematografica che è divenuta punto di riferimento imprescindibile per ogni amante di cinema. E neanche per avere contribuito, con delle scene divenute iconiche (come la magica corsa sul ponte tra Jules, Jim e Katherine/Jeanne Moreau al massimo del suo splendore) a definire il manifesto della nuova immagine femminile che gli anni Sessanta stavano costruendo. È soprattutto sulle tecniche di adattamento da un testo letterario a uno cinematografico che Truffaut realizza il suo miracolo. Tradire il testo per essergli fedele nello spirito. Dopo questo film nessuno può più permettersi di banalizzare il confronto tra letteratura e cinema. Due scritture profondamente diverse che richiedono un approccio a volte anche opposto.

Introduce il film Sergio Barone.


Sabato 23 ottobre ore 18- Chiesa di S.Caterina al Castello


Orlando – Sally Potter (1992)

(versione italiana con sottotitoli in inglese)

Tra tutte le grandi scrittrici del Novecento, Virginia Woolf è probabilmente quella che all’apparenza è la più complicata da adattare per il grande schermo. La sua prosa, i suoi flussi di coscienza sembrano non essere fatti per la classica dimensione narrativa del cinema. Bisogna scegliere una strada nuova e, per certi versi, del tutto originale. Singolare il fatto che sono state proprio due registe donne a cimentarsi in quest’impresa: Marleen Gorris per “La signora Dalloway” e, soprattutto, Sally Potter per quel miracolo letterario che è “Orlando”. Lasciare libero l’immaginario visivo per restituire la complessità ma anche il fascino del mondo di Virginia Woolf. È un’operazione rischiosissima ma capace di restituirci delle suggestioni emotive molto potenti. A ciò si aggiunge una interpretazione magistrale di una delle più grandi attrici del cinema contemporaneo come Tilda Swinton.

Introducono il film Sergio Barone e Tilde Pajno (Associazione I.Dee)

Ventuno ottobre 2019: Le Eolie sulla Gazzetta del sud con un articolo del nostro direttore

Commemorazione defunti - Riproposizione: Eoliani che non ci sono più (XLIX) Deceduti a Marzo - Aprile 2020 (durata 1 minuto e 33)

 Riproponiamo le pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più". Ogni giorno due pubblicazioni: alle 11 e 30 e alle 18 circa

Nel video fotografico: Copertina: Immacolata Mirabito in Ruggiero; 1) Angela Russo, ved. Broccio; 2) Angelo e Lilla Natoli; 3) Antonino Casamento; 4) Bartolo Rijtano; 5) Attilio Battagliera; 6) Caterina Biviano ved. Biviano Cuono; 7) Cecilia Beninati; 8) Concetta Profilio in Raffaele; 9) Edmondo Mollica; 10) Emanuele Carnevale; 11) Felice Russo; 12) Giovannino Portelli; 13) Immacolata Mirabito in Ruggiero; 14) Maria Grazia Amendola ved. Maggiore; 15) Maria Libro; 16) Maria Rita Puddu ved. Crivelli; 17) Nini Mezzapica; 18) Salvatore Taranto; 19) Silvio Di Franco; 20) "Turiddu" Ragusa.

Ennio Doris dona alla chiesadi San Pietro a Lipari un simulatore di campane

(ANSA) - LIPARI, 21 OTT - Ennio Doris, "patron" di Mediolanum ha donato il nuovo simulatore di campane alla Chiesa di San Pietro, situata sul corso Vittorio Emanuele di Lipari. La notizia è stata comunicata dal parroco Gaetano Sardella "Buon Giorno con le note del nuovo simulatore di Campane donato alla Parrocchia di San Pietro dal dottor Ennio Doris.
Da tutta la Comunita' un grazie sincero nei 100 anni di elevazione del Tempio a Parrocchia. Festeggeremo l'8 Dicembre 2021. Alleluia".
Ennio Doris è un fedelissimo habituè delle Eolie. Quasi tutte le estati arriva con il suo veliero Perini, ex "Principessa Vai Via", di 60 metri, ex di Silvio Berlusconi, poi ceduto all'amico "patron" di Mediolanum e battezzato "Seven". La chiesa venne ricostruita dopo il saccheggio del pirata Ariadeno Barbarossa nel 1544. Nel 1922 il tempio è elevato a parrocchia, lo stesso fu demolito nel 1929 allo scopo di edificare una costruzione più grande, completata nel 1933. Il campanile fu eretto nel dopoguerra e inaugurato il 7 luglio 1950. Recentemente è stata restaurata la facciata con il campanile, grazie anche alle offerte degli eoliani sparsi nel mondo. (ANSA).

Come eravamo, luoghi, cose e personaggi delle Eolie di un tempo (29° puntata): Stromboli, villaggio internazionale dello studente

Nella foto di oggi: Stromboli - Villaggio internazionale dello studente. Aperto sino agli anni sessanta

Proverbio del giorno


Chi lascia la strada vecchia per la nuova, sa quel che lascia ma non sa quel che trova.

Smart e-cup a Messina: anche Caronte & Tourist in pista al PalaRescifina.

Avrà i colori e i loghi di Caronte & Tourist una delle Smart che domattina alle 11 convergeranno in Piazza Unione Europea, per la cerimonia di presentazione della “Smart e-cup”.

A guidare la piccola ma grintosissima elettrica griffata Caronte saranno Salvatore Caristi e Vincenza Allotta, entrambi rallysti esperti e dal ricchissimo palmares.0

La “Smart e-cup” è il primo campionato turismo al mondo dedicato ad una vettura elettrica. In questo 2021 le Smart si sono date battaglia nei principali autodromi italiani (Pergusa, Vallelunga, Imola, Varano, Misano) non facendo mai mancare adrenalina, emozioni e divertimento.

Adesso tocca a Messina, per una kermesse compresa in un vasto programma di mostre del “e.motorshow”.

Buon Compleanno a Francesca Leone, Maria Clara Martinelli, Graziella Mandarano, Cristina Favaloro, Enrico Mantineo, Domenico Cincotta, Bartola Saltalamacchia

Oggi è il 21 ottobre. Buongiorno Eolie, buongiorno mondo con quest'alba liparese


 

mercoledì 20 ottobre 2021

Lipari, linfa al Museo archeologico. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 20 ottobre 2021

Commemorazione defunti - Riproposizione: Eoliani che non ci sono più. XLII parte : Deceduti a Gennaio - Febbraio 2019. Video - fotografico

Riproponiamo le pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più"....dedicate ai nostri concittadini che ci hanno lasciato. Sino al 2 novembre due pubblicazioni alle 11 e 30 e alle 18 circa

In questo filmato: 1) Antonino Barbuto; 2) Bartolo Famularo; 3) Catena Mandarano ved. Barretta; 4) Eduardo Paino; 5) Emilio Castorino; 6) Francesco Alessi; 7) Francesco Sardella; 8) Giovanna Li Donni in Iacono; 9) Giovanni Favata; 10) Giuseppa Riganò in D'Auria; 11) Giuseppe (Pino) Favorito; 12) Giuseppe (Pino) Subba; 13) Grazia Falanga (Talina) ved. Cannistrà; 14) Antonino La Greca; 15) Mafalda (Immacolata) Denaro; 16) Maria Anna Iacono ved. Scafidi; 17) Nella Maccarrone in Natoli; 18) Nunziata Lo Surdo ved. Russo; 19) Salvatore (Sam) Ragusa; 20) Saro De Pasquale (non eoliano ma fortemente legato alle nostre isole).  

Collegamenti con le Eolie, il piano regionale non convince. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 20 ottobre 2021

Consegnati dal GAL Tirreno - Eolie i decreti di finanziamento per 4 aziende eoliane


 

Amministrative a Lipari. Gullo e i suoi "scaldano i motori"

(di Michele Giacomantonio) Non ha ancora un nome ma alcune ipotesi su cui si sta ragionando, non ha ancora un programma ma molte idee che si vanno organizzando, non ha ancora una struttura ma intanto ha promosso un incontro a cui hanno preso parte, lo scorso sabato pomeriggio, circa 150 persone al Giardino sul mare che hanno rilasciato, per potere partecipare in tempo di pandemia calante: nome, cognome , indirizzo, email e green pass. È il movimento che si va formando intorno a Riccardo Gullo ed un gruppo di amici che dall’inverno scorso vanno discutendo e confrontarsi, per lo più on line in teleconferenze, come ridare un futuro alla Eolie e farle uscire da questa atmosfera di declino in cui sembrano essere precipitate.

Domenica 17 ottobre nella stupenda cornice della baia di Lipari con Vulcano sulla destra ed il Monte Rosa di fronte Riccardo si collega subito alla esperienza delle elezioni amministrative del 2007 ed alle linee ispiratrici del programma di quella competizione. 

In cima all’elenco quelle riguardanti partecipazione, programmazione, legalità, trasparenza e così via tutti temi che a 14 anni di distanza rimangono di grande attualità, a cominciare dalla programmazione sul cui significato Riccardo si è soffermato con particolare enfasi: senza programmazione non c’è democrazia perché vuol dire che si vuole baipassare la fase del confronto e della consultazione popolare prevista in tutti i procedimenti di programmazione. E di programmazione in questi anni si è visto molto poco ed i problemi sono ancora lì, ingigantiti e moltiplicati come il problema della sanità che è cresciuto in questi 14 anni togliendo alle isole Eolie una condizione di serenità e gettandole in un futuro senza certezze. 

Sulle carenze del presente e l’incertezza del futuro è seguito un interessante dibattito dal quale è emersa la gratitudine nei confronti di Riccardo per avere organizzato questo incontro per discutere della futura amministrazione di Lipari e messo a disposizione la sua competenza maturata nella gestione del comune di Santa Marina, di Leni, del Museo, indicando alcune tematiche da approfondire a cominciare dal problema dell’acqua, una nuova strategia di turismo che valorizzi beni culturali e storia la locale, la difesa delle coste e il ripascimento delle spiagge, la portualità come necessità primaria di tutte le sei isole del Comune di Lipari, il coinvolgimento degli immigrati nella vita amministrative locale, la realizzazione della Casa della salute nelle nostre isole minori riprendendo un progetto già in programma nel 2007 e divenuto oggi sempre più attuale rande attuali, e tutto questo senza dimenticare la riorganizzazione e riqualificazione degli Uffici e dei Servizi comunali, il risanamento del bilancio, l’avvio di un’ampia consultazione a largo raggio avviando una prassi che dovrà continuare a svilupparsi nell’attività amministrativa. 

Questa riflessione corale che si è avviata al Giardino sul mare continuerà nei prossimi giorni e nelle prossime settimane in tutte le frazioni e le isole a cominciare da Canneto dove l’appuntamento è per venerdì prossimo alle 17,30 presso il salone parrocchiale.

 

Venerdì interruzione energia elettrica in zona Santa Croce a Pianoconte


 

Del Bono (Federalberghi): "Bando trasporti marittimi è inadeguato"

Federalberghi Isole Eolie ribadisce tutte le proprie preoccupazioni per l’impianto di collegamenti marittimi proposti attraverso le procedure aperte di affidamento in concessione pubblicate il 29 luglio e in scadenza il 19 novembre.

“Pur apprezzando la presenza a Lipari e la disponibilità, dimostrata in Consiglio Comunale, dall’Assessore Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, Marco Falcone, non possiamo non evidenziare la nostra insoddisfazione per gli effettivi esiti dell’incontro” afferma Christian Del Bono, presidente di Federalberghi Isole Eolie e Isole minori Sicilia e prosegue “i dirigenti e i funzionari della Regione avevano fatto un lavoro egregio e in parte avveniristico nel confezionare una gara che finalmente prendesse in considerazione in modo integrato sia i servizi a sovvenzione statale che quelli a contributo regionale e che accogliesse l’introduzione di una media stagione, allungando il periodo di alta alle effettive necessità dei territori. Alcune forzature e alcune carenze dello studio alla base del bando ne compromettono però di fatto il risultato finale”.

Nel documento illustrato in Consiglio Comunale, Federalberghi non ha mancato di sottolineare come l’impianto proposto avrebbe potuto e dovuto essere più aderente alle esigenze delle comunità locali soprattutto nei periodi di bassa stagione. “Appare, quindi, a nostro avviso, inappropriata e insufficiente la possibilità di ricorrere all’utilizzo della clausola di salvaguardia, così come richiamata dall’Assessore Falcone, che sarebbe invece dovuta servire per limare nel corso degli anni un impianto ottimale e concordato con le comunità e non per porre rimedio a una serie di peccati originali già evidenti ed evidenziati in fase di stesura e pubblicazione del bando”.

In particolare, sul versante dei mezzi veloci, nei periodi di bassa stagione, le isole di Alicudi e Filicudi vengono penalizzate, rendendo quasi possibile andarci e tornarvi in giornata in tempi utili, mentre a Stromboli l’ultimo aliscafo di rientro risulterebbe, nella migliore delle ipotesi, alle 17.00. Senza contare l’assurdità di prevedere le soste notturne dei mezzi nelle isole di Alicudi e Stromboli. A questo si aggiunga la riduzione di una corsa nella fascia di rientro da Milazzo verso le Eolie.

Risultano, inoltre, penalizzante importanti tratte, quali: la Palermo-Eolie, la cui frequenza viene ridotta a sole tre volte alla settimana e quelle che interessano il capoluogo (Messina), dove i tempi per raggiungere la Città Metropolitana si allungano vistosamente a seguito di tortuosi percorsi che portano il mezzo a toccare per due volte nella stessa corsa la sponda calabrese.

Di contro si assiste all’incomprensibile e ingiustificata introduzione della tratta che collega Cefalù alle Eolie, le cui miglia – come per altro più volte fatto rilevare nella fase di consultazione che ha preceduto la pubblicazione del bando – avrebbero dovuto essere spese meglio in favore della comunità eoliana. Anche la tratta con Vibo Valentia per due volte alla settimana, negli orari e nelle frequenze proposte, non risulta funzionale ad ottimizzare l’impianto dei collegamenti marittimi eoliano.

Nel bando non mancano le difficoltà per le Compagnie di navigazione che dovessero aggiudicarsi i servizi: troppo brevi i tempi previsti su alcune tratte per il trasbordo passeggeri così come per le operazioni di bunkeraggio; molte le ore di inoperosità dei mezzi su alcune tratte con relativi sprechi e inefficienze; rischiose e disagevoli le soste notturne ad Alicudi e Stromboli.

Infine, si stigmatizza l’assenza della previsione del mezzo di riserva come quella di un metodo più cogente che parametri la corresponsione del contributo all’effettiva effettuazione delle corse o delle miglia percorse. Anche sul versante tariffario la barriera dello sconto massimo del 30% per le agevolazioni in favore dei pendolari e di altre categorie di interesse per le comunità locali risulta del tutto insufficiente.

Sul versante delle navi ro.ro., è stata rimossa la nave delle 06.30 da Milazzo, deputata anche al trasporto delle merci (compresi gli infiammabili). Mentre permangono tutti i disagi e i disservizi per la mancata effettuazione della corsa delle 21.00 da Milazzo per due giorni alla settimana. Anche i tempi di percorrenza delle tratte sembrano del tutto anacronistici così come inaccettabile prevedere un tempo massimo di 4 giorni per la sostituzione di un mezzo in avaria. Anche in questo caso, non si ritiene sufficiente e idoneo il massimale di scontistica previsto del 30% in favore di pendolari e altre categorie. Andrebbe, inoltre, rimossa la maggiorazione per il trasporto di automezzi con carichi infiammabili o merci pericolose perché tali costi si riversano sulla comunità. Per lo stesso motivo, andrebbero aumentate dal 20 al 50% le riduzioni per alcune categorie di mezzi commerciali di interesse per l’approvvigionamento dell’arcipelago.

Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Federalberghi Isole Eolie

Vulcano: Ordinanza sindacale interdice area

Con Ordinanza Sindacale 116/21 il sindaco Giorgianni ha interdetto a Vulcano, alla permanenza e/o transito di persone e/o animali di affezione e quelli utilizzati nella pastorizia, l'area di Porto Levante, compresa tra il “pozzo Martello” e “Casa Lombardo” ovvero quella dove, a seguito dell’emissione di anidride carbonica dal sottosuolo, si era proceduto all’evacuazione delle abitazioni. Si tratta di un'area di circa 5 ettari e mezzo.
L'ordinanza integrale è pubblicata su www.comunelipari.it  . La si trova all'albo pretorio

Accadde alle Eolie. Venti ottobre 2004 Marcello Sorgi e Edoardo Bongiorno sulle memorie di Leonida per libro e film Edda Ciano e il comunista

Riproposizione: Eoliani che non ci sono più. XLI parte : Deceduti nel 2018 (durata 6 minuti circa)

Riproponiamo le pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più"....dedicate ai nostri concittadini che ci hanno lasciato. Sino al 2 novembre due pubblicazioni alle 11 e 30 e alle 18 circa

In questo video : 1) Adele Turchio ved. Mancuso; 2) Antonino Iacono ; 3) Antonio Pellegrino; 4) Bartola Monteleone in Pittari; 5) Enrico La Torre; 6) Felice Cannistrà; 7) Giovanni Casamento; 8) Giuseppe Mollica ved. Barile; 9) Giuseppe Lo Schiavo; 10) Giovanni D'Amico; 11) Lino (Pinuccio) Casserà; 12) Maria Spanò ved. Cincotta; 13) Masina Mannello in Di Maro; 14) Bartolina Zaia in Mandarano; 15) Donato Hunziker; 16) Francesco Scoglio; 17) Franco Arabia; 18) Gaetana (Tanina) Morabito; 19) Giuseppe Biviano; 20) Giuseppe Zaia; 21) Maria Bartola Lina Ferlazzo; 22) Maria Grazia Pellegrino in Restuccia; 23) Maria Paino ved. Portelli; 24) Nunziata Rando ved. Cacace; 25) Renato Ferlazzo; 26) Padre Alfredo Adornato; 27) Angelino Gualdi; 28) Angelo Biviano; 29) Angelo Di Giovanni; 30) Angelo Taranto; 31) Antonia Li Donni ved. Pagliaro; 32) Antonietta Rando; 33) Antonino Acquaro; 34) Antonino Castelli; 35) Aurora Varvaro ved. Lo Cascio; 36) Bartolo Barile; 37) Bartolo Tesoriero; 38) Bartolo Tomarchio detto Cireneo; 39) Bartolo Ziino; 40) Bartolo Ziino; 41) Santino Basile; 42) Basilia Caruso in Resinaro; 43) Caterina Provvidenti ved. Cincotta; 44) Cuono Biviano; 45) Emanuele Falconieri; 46) Ezio Saltalamacchia; 47) Franco Gitto; 48) Gabriele Allegrino; 49) Gaetano Tripi; 50) Gervasia Pollo ved. Maniaci; 51) Gioacchino Puglisi detto Iachino; 52) Giovanna Bonino in Orto; 53) Giovanni Grammauta; 54) Giuseppe Taranto; 55) Grazia Merlino in Famularo; 56) Guazzino; 57) Iolanda Di Pietro ved. Reitano; 58) Margherita Battaglini; 59) Maria Cafarella; 60) Maria Catena Cincotta; 61) Ninetta Lidonni; 62) Nunziata Bonen; 63) Onofrio Mirabito; 64) Pino Furnari; 65) Rodolfo Taranto; 66) Rosa Zanca; 67) Umberto Amato; 68) Umberto La China; 69) Umberto Re; 70) Angelo Biviano; 71) Angelo Pittari; 72) Annetta Natoli in Chiofalo; 73) Bartolomeo Paino; 74) Benito Stramandino; 75) Felice Lopes; 76) Felice Paino; 77) Franco Restuccia; 78) Giuseppa Mangano ved. Riganò; 79) Giuseppe Beninati; 80) Giuseppe Muscarà; 81) Grazia Biviano; 82) Giuseppe Iacolino; 83) Isabella De Luca; 84) Maria Reitano in Famularo; 85) Mario Cusolito; 86) Olga Sciacchitano in Russo; 87) Vincenzo Sidoti
         
 

Green pass per le visite ambulatoriali? Da ieri non serve più. L'assessore De Luca: "Troppa leggerezza sulle spalle degli eoliani"


Scrive l'assessore Tiziana De Luca: "Dopo un mese e mezzo, dopo le mie note all'Asp Messina, al Commissario Firenze e al Prefetto, dopo una riunione ed un parziale riscontro alle istanze dei cittadini, in merito all'illegittimita' di chiedere il green pass per l'accesso alle visite ambulatoriali, con dispendio di denaro a carico dei cittadini ed evidente discriminazione in un servizio essenziale che poggia sul diritto alle cure, da ieri l'Azienda sanitaria applica finalmente ciò che dice la legge!
Meglio tardi che mai? Troppa leggerezza sulle spalle degli eoliani!"

Come eravamo, luoghi, cose e personaggi delle Eolie di un tempo (28° puntata) : L'arrivo del piroscafo a Sottomonastero (Lipari)

Proverbio del giorno

 
A goccia a goccia si scava la roccia.

Buon Compleanno a Laura Lo Ricco, Massimo Lo Schiavo, Giuseppe Cirino, Rosellina K. Neri, Marco Favaloro, Alessandro Ficarra , Alessia Sarpi, Robert Mondello

Oggi è il 20 ottobre. Buongiorno Eolie, buongiorno mondo con questa cartolina da Lipari

Il sole sorge dietro il Monterosa (Lipari)

martedì 19 ottobre 2021

Quel tesoro trafugato. Lipari attende le anfore. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 19 ottobre 2021

Commemorazione defunti - Riproposizione: Eoliani che non ci sono più (Deceduti a Novembre - Dicembre 2018) XL puntata - durata slide : 1 minuto e 6 secondi

Riproponiamo le pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più"....dedicate ai nostri concittadini che ci hanno lasciato. Sino al 2 novembre due pubblicazioni alle 11 e 30 e alle 18 circa

In questa slide: Antonino Iacono, Antonio Pellegrino, Bartola Monteleone in Pittari, Cristina Curkovski in D'Ambra, Domenico Marocchini, Enrico La Torre, Felice Cannistrà, Giovanni Casamento, Giuseppa Mollica ved. Barile, Giuseppe Lo Schiavo, Giovanni D'Amico, Lino (Pinuccio) Casserà, Maria Spanò ved. Cincotta, Masina Mannello in Di Maro.