Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 13 aprile 2019

La segnalazione dei lettori. Attenzione alla "buca"

Una "buca" sul manto stradale, che oltre a costituire pericolo, corre il rischio di allargarsi ancora di più e sotto sembra esserci il vuoto. 
La buca è sulla via Filippo Mancuso di Lipari, un paio di metri prima dello stop che immette sulla Torrente Cappuccini. 

Calcio a 5 - Serie C2 : Ludica Lipari sconfitta ma salva

Nonostante la sconfitta casalinga per 11 a 10, ad opera del Nicosia, la Ludica riesce a centrare la salvezza. Questo grazie alle sconfitte di Zaccagnini e Gagliano.
A segno sono andati Re (4), Puglisi F. (3), Bucca (2), Traviglia.

Studenti dell'Isa Conti a lezione di legalità. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 13.04.19

La Via Crucis per le vie di Canneto (5 foto del nostro collaboratore Bartolo Ruggiero)

Comune di Lipari inadempiente. Sindacato CSA proclama stato di agitazione del personale.

Il Piccolo Borgo Antico in Sardegna.

“Piccolo Borgo Antico e Comune di Lipari!
Grazie a Vincenzo Cincotta, alla moglie Franca e alla sua famiglia, per questa opportunità di conoscenza e scambio fra Sardegna e Sicilia, Cagliari e le Isole Eolie. Storia e tradizioni isolane si incontrano legando radici e patrimonio artistico e culturale”.
Questo quanto postato ieri su Fb dall’assessore Tiziana De Luca.
La Compagnia Teatrale, stasera a Cagliari, presenterà “L’Avaro” di Molière.

Ricordando... Don Pino Raffaele, Giulio China e Mariano Sparacino.

Per ricordare gli eoliani che non ci sono più, con foto tratte dal nostro archivio.

Cimitero di Ginostra e riesumazione spoglie di 2 defunti. Mario Lo Schiavo torna a sollecitare Giorgianni: "Torni sui suoi passi"

Ill.mo sig. Sindaco di Lipari

Oggetto: Lavori di ristrutturazione del Cimitero di Ginostra Realizzazione di nuovi loculi.
ll.mo Sig. Sindaco, torno con questa mia missiva sull’argomento di cui in oggetto, sollecitando dalla SV.Ill.ma una soluzione - o quanto meno una risposta - alle mie inquietudini ed alle mie perplessità. Non posso fare a meno di rilevare, con rammarico, come Ella sia rimasta sin qui sorda sia alla mia nota, pubblicata il 23.03.19 su vari organi di stampa locali, sia alla interrogazione consiliare che da quella mia uscita prese avvio, formulata in Consiglio Comunale dai consiglieri Avv. Francesco Rizzo, Avv. Annarita Gugliotta e Rag. Franco Muscarà del Gruppo “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco”. 
Di recente ho avuto modo di esaminare il progetto che prevede la realizzazione di venti nuovi loculi nel cimitero di Ginostra. Il progetto, in effetti, conferma quanto da me temuto e cioè che, per la realizzazione dei loculi, si procederà allo smantellamento di quelli preesistenti, peraltro solo due, tra cui quello della mia povera mamma, defunta circa trent’anni fa. È evidente che la demolizione delle “cuccette” allo stato esistenti determinerà la necessità della distruzione delle lapidi e della riesumazione delle salme.
Ciò è fonte per me di grande dolore.
Come ho già avuto modo di significarLe, concordo senza riserve sulla necessità di porre mano a tali opere, ma sono costretto, mio malgrado, a sottolineare, o meglio a ribadire, il mio forte disagio dinnanzi all’impostazione di base ed alle modalità realizzative assegnate all’opera stessa. In specie, mi duole rilevare come nessuno dei soggetti coinvolti (progettista ed Amministrazione) si sia preoccupato di tenere in considerazione la pietà per i defunti, che è sentimento tra i più elevati e puri, segno di civiltà in ogni epoca ed elemento fondante del nostro bagaglio culturale.
Sono costretto a evidenziare questo disagio e, dunque, a muovere sul punto una rispettosa ma ferma censura all’operato della Sua Amministrazione, perché forte è la sensazione, anzi la convinzione, che in nessun momento si è pensato di eseguire l’opera secondo modalità alternative che permettessero di salvaguardare le due “cuccette” preesistenti, realizzando, dunque, i nuovi loculi nella parte sottostante del cimitero, ove sono presenti spazi più ampi e ad oggi del tutto liberi ovvero, in subordine e secondo una extrema ratio, secondo modalità che prevedessero di integrare le cuccette preesistenti nel nuovo impianto senza demolirle ma, per così dire, “inglobandole”, nella nuova realizzazione, anche a costo di un risultato esteticamente non ottimale.
La demolizione dei loculi preesistenti è davvero indispensabile? È davvero impossibile realizzare nuovi loculi senza distruggere una lapide, l’ultimo segno tangibile che lega un figlio alla propria cara defunta madre? Io credo di no! sono anzi certo che un’alternativa sia possibile, e sono certo che sia possibile una alternativa al dolore di un figlio costretto ad assistere alla riesumazione dei mortali resti di chi gli ha dato la vita, alla distruzione della lapide dinnanzi alla quale per anni ha deposto un fiore, unico gesto materiale a legare per sempre i vivi ed i defunti. “Sol chi non lascia eredità d’affetti Poca gioia ha dell’urna”. 
Signor Sindaco, mi perdoni se affido alla forza dei versi del Poeta – ben più potenti della mia prosa - questo mio ulteriore appello: torni sui Suoi passi, e inviti la Giunta a rivedere le sue decisioni. Sia fatto ogni sforzo per individuare, anche in corso d’opera, le soluzioni più idonee ad evitare la distruzione delle lapidi e la riesumazione delle care spoglie tumulate nel nostro piccolo cimitero. Si risparmi ai defunti l’offesa, ed ai vivi il dolore.
Sono certo che la S.V. Ill.ma Vorrà riscontrare questa mia accorata missiva. Sono ugualmente certo che non Vorrà ignorare un appello disinteressato ed animato solo da una profonda pietas, comune al nostro sentire. In tal caso sono a Sua disposizione per discutere e valutare la circostanza nel modo più schietto e sereno. In caso contrario, col più profondo rammarico, non potrò che rivolgermi ai miei legali al fine di valutare se ricorra, nel caso di specie, la violazione di alcun diritto o interesse legittimo.
In attesa di un Suo Cortese riscontro, Voglia gradire i miei più Cordiali Saluti.
Mario Lo Schiavo

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno ad Annalise Donato, Lucia Quadara, Davide Liu, Giovanni Marzo, Vincenzo La Cava, Barbara Chiofalo.

Navi ed aliscafi (XXVII° puntata) - 4 foto

Nelle foto di oggi: 1) Il Duccio; 2) Il Duccio in disarmo; 3 e 4) Depliant Pisanello (interno ed esterno)

Chiese, Santi, Processioni e Sacerdoti (LV° puntata) 3 foto

Pescando nel nostro archivio. La Via Crucis dei Cantori popolari delle Eolie (XV° parte - 4 foto (2011 e 2013)

Accadde alle Eolie. 13 Aprile 2012: Piazza D'Albora. Intitolata ad un sindaco che ha dato tanto alle Eolie.


PuliAmo le Eolie. Magazzino del mutuo soccorso organizza trasferta per domenica a Panarea.

(Comunicato) Uno dei principi Magazzino di Mutuo Soccorso - Eolie dalla sua nascita è quello di collaborare, fare rete e intessere relazioni con tutte le realtà che condividono i nostri obiettivi.
Per questo siamo felicissimi di avere l'opportunità di dare una mano ai panarioti riunitisi nella neonata associazione #NoiDiPanarea!
Soprattutto perché, nonostante facciano parte dello stesso Comune, è come se ogni isola fosse un continente a parte, e a volte sembra impossibile organizzare cose insieme tra abitanti di isole diverse...
Beh, questa domenica invitiamo tutti i liparoti a contribuire a sfatare questo mito ed a partecipare in massa!
La giornata sia attende soleggiata, quindi con la scusa ci scappa pure una gita domenicale ;)
APPUNTAMENTO MAX ALLE 8:15 AL PORTO, CHE L'ALISCAFO PARTE ALLE 8:30!
Come al solito, se riuscite, portatevi i guanti riutilizzabili. A domenica!

“Voucher digitali Impresa 4.0”: presentato il nuovo bando al Palazzo camerale

(Comunicato) Pronti 75.000,00 euro per la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese del territorio messinese. E’ stato presentato al Palazzo camerale il nuovo bando nazionale per i voucher 4.0 lanciato dalle Camere di commercio per fornire un aiuto concreto alle aziende che intendono agganciare la quarta rivoluzione industriale. Per ciascuna impresa saranno messe a disposizione risorse fino a 10mila euro di valore che potranno essere utilizzate dagli imprenditori per acquistare servizi di consulenza, formazione e tecnologie in ambito 4.0.
«Il digitale, grazie alle nuove possibilità di sviluppo che offre alle imprese, è la chiave per evolversi – afferma il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina - per diventare sempre più competitivi e in grado di emergere sui mercati nazionali e internazionali».
Le aziende avranno tempo fino al 15 luglio per richiedere l’erogazione del voucher. Potranno beneficiare delle agevolazioni le singole micro, piccole e medie imprese e i gruppi da 3 a 20 imprese che presenteranno un progetto condiviso finalizzato all’introduzione delle tecnologie digitali abilitanti. «Tramite i voucher, gli Enti camerali intendono supportare concretamente nel percorso della digitalizzazione le imprese – prosegue il segretario generale, Alfio Pagliaro - soprattutto quelle di dimensioni più piccole che hanno maggiori difficoltà a reperire le necessarie risorse da destinare all’innovazione».
Rispetto alle scorse edizioni, quest’anno i voucher potranno essere investiti non più solo in formazione e consulenza, ma anche per l’acquisto di nuove tecnologie, macchinari e software 4.0 da inserire in azienda fino a un massimo del 50% delle spese ammissibili.
L’importanza dell’iniziativa, che rientra tra le attività avviate dalla Camera di commercio nell’ambito del progetto “Pid- Punto impresa digitale”, è stata sottolineata dal funzionario camerale Agata Denaro, che ha illustrato il bando: «Il digitale è un fattore trainante e di stimolo dei cambiamenti già in atto nelle imprese, nel business e nelle pubbliche amministrazioni e, di conseguenza, nei mestieri e nelle professioni praticate e nascenti».
Le domande devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, entro e non oltre le ore 21 del 15 luglio 2019.
Per informazioni, www.me.camcom.it; pidcciaa@me.camcom.it

Oggi è il 13 Aprile. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Arcobaleno sul mare (Foto: Silvia Sarpi)
San Martino I


La vita di questo martire del dovere, che con ammirabile eroismo bevette fino all'ultima stilla il calice delle amarezze per la difesa della Chiesa, dovette certamente apparir grande ai suoi contemporanei!

Martino nacque a Todi nell'Umbria e studiò a Roma, ove si rese celebre per il suo sapere non meno che per le sue rare doti e virtù. Era appena stato consacrato sacerdote quando Papa Teodoro lo mandò come nunzio a Costantinopoli per tentare il richiamo dei Monoteliti all'unità della fede. Ma morto pochi anni dopo il Papa (649), Martino fu richiamato a Roma a succedergli.

Egli sali sulla Cattedra Apostolica col dolore di aver lasciato l'Oriente in preda alle eresie ed alle più gravi ribellioni. Onde, per prima cosa convocò il Concilio Lateranense, dove espose al venerando consesso la triste situazione e condannò gli eresiarchi principali: il patriarca Sergio, Paolo e Pirro; inoltre mandò un suo nunzio a Costantinopoli.

I Monoteliti anzichè sottomettersi s'accesero maggiormente di rabbia e tosto inviarono a Roma l'eresiarca Olimpio, coll'incarico di uccidere il Pontefice, o almeno di impadronirsi della sua persona.

Non avendo potuto ottenere il loro scopo, ricorsero a mezzi ancor più diabolici, calunniando il santo Pontefice presso l'imperatore, il quale, già infetto di eresia, fu spinto ad assecondare i loro empi disegni. Costante spedì tosto un secondo nucleo di satelliti che con la violenza e con l'inganno riuscirono a legarlo, e nella stessa notte 8 giugno 654, a imbarcarlo per Costantinopoli.

Colà giunto, dopo lungo e dolorissimo viaggio, fra privazioni e crudeli trattamenti, il santo Pontefice provò con irrefragabili ragioni la sua innocenza : ma invano. Costante tentò di costringerlo a sottoscrivere gli editti già condannati, ma il Papa disprezzando la minaccia, l'esilio e la morte stessa, rispose : « Non possumus ». Allora fu dai magistrati vilmente spogliato delle insegne pontificie, incatenato ed esposto all'infamia per le vie della città, mentre i fedeli gemevano. Fu poi messo in prigione per alcuni mesi, finché il 10 marzo del 655 venne deportato definitivamente in Crimea, per attendervi l'esecuzione della sentenza.

Di là il santo Pontefice scriveva : « Vivo fra le angosce dell'esilio, spogliato di tutto, lontano dalla mia sede; sostento il fragile mio corpo con duro pane, ma ciò non mi importa. Prego continuamente Iddio che, per intercessione dei Ss. Pietro e Paolo, tutti rimangano nella vera fede. Confido nella divina misericordia che chiuderà presto la mia mortale carriera... ». Il Signore esaudì la preghiera del santo pontefice, che morì martire del dovere per la difesa della giustizia e della verità, il 16 settembre del 665, dopo 6 anni di dolorosissimo pontificato.

Il suo corpo venne sepolto provvisoriamente in una cappella della B. Vergine, e poco dopo trasferito a Roma. 

venerdì 12 aprile 2019

Eolie e piccole isole siciliane. Sviluppo turistico. Strategie condivise. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 12.04.19

REGIONE: ENERGY MANAGER, MUSUMECI CONSEGNA FINANZIAMENTI A SINDACI. PER I 4 COMUNI EOLIANI OLTRE 49mila euro.

«Il mio governo vuole che i sindaci diventino i protagonisti del processo di pianificazione che poi traduce gli obiettivi in fatti concreti. E’ indispensabile quindi l’apporto di professionisti specializzati in grado di realizzare sul campo le strategie e la programmazione regionale in fatto di spesa energetica. La presenza di esperti in materia nei Comuni dell’Isola non può quindi che essere un vantaggio per le amministrazioni locali».
Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci a margine della consegna, a 343 primi cittadini dell’Isola, dei decreti di finanziamento per gli “Energy manager” che affiancheranno per i prossimi tre anni le amministrazioni comunali in tema di efficienza energetica. L’iniziativa è avvenuta durante la prima edizione de “Le Giornate dell’Energia”, organizzate nell’ambito del “Progetto Comfort”, il salone internazionale che abbraccia i settori della bioedilizia, dell'efficienza energetica e delle smart-cities. Convegni, dibattiti e workshop, al Centro fieristico Le Ciminiere di Catania, hanno visto protagonisti i principali stakeholder - aziende, organizzazioni di categoria, operatori economici e istituzioni - del settore per innescare un processo virtuoso ed evolutivo che consenta a comunità locali, imprese e Pubblica amministrazione di accedere a risorse e finanziamenti per promuovere interventi in materia di efficientamento energetico.
E il governo regionale, attraverso l’assessorato all’Energia guidato da Alberto Pierobon, ha messo a disposizione sei milioni di euro di fondi europei affinché le scelte dei Comuni, nella definizione degli interventi da inserire nel Paesc (Piano d'azione per l'energia sostenibile e il clima), siano effettuate con il necessario supporto tecnico, con evidenti benefici in termini di efficacia della spesa pubblica. La Regione muove, quindi, un altro importante passo sul fronte dell’efficienza energetica. L’Energy manager (un esperto in gestione dell’energia provvisto di apposita certificazione Ege) si occuperà, in stretto coordinamento con il competente dipartimento regionale della razionalizzazione della spesa e della ottimizzazione dei consumi.
In questo modo, i Comuni dell’Isola godranno di un importante sostegno finanziario e tecnico per percorrere con successo la strada della transizione energetica e centrare l’obiettivo di riduzione del 40 per cento delle emissioni al 2030, posto con l’adesione al Patto dei sindaci.
Per gli altri 47 Comuni sarà possibile accedere al finanziamento attraverso un bando di prossima pubblicazione che il dipartimento regionale dell’Energia, diretto da Tuccio D’Urso, sta predisponendo. L’obiettivo infatti è quello di includere nel network - che verrà coordinato a livello siciliano dall’Energy manager della Regione Roberto Sannasardo - tutti i 390 Comuni dell’Isola. I professionisti saranno infatti chiamati a gestire i rapporti con la Regione mediante l’invio dei dati del monitoraggio e delle emissioni di CO2 a livello locale. I risultati tecnici acquisiti permetteranno di definire le azioni concrete da inserire nella prossima programmazione europea del Po Fesr 2021/2027. Al momento le somme impegnate dal governo regionale sul fronte energetico ammontano a 157 milioni di euro e altri 145 sono in fase di decretazione.

NOTA DEL DIRETTORE - QUESTI NEL DETTAGLIO I FINANZIAMENTI PER I COMUNI EOLIANI: LENI 10.558,40; LIPARI 17.550,60; MALFA 10.764,80; S.M. SALINA 10.719,20

Calcio a 5 - Il Meligunis in C2, la Pro Mende in finale. L'articolo sulla Gazzetta del sud di oggi.

GDF incontra gli studenti del Conti. Presente anche vice - sindaco Orto.


(Comunicato) Si è svolto questa mattina, presso l’Aula Magna dell’Istituto Isa Conti Eller Vainicher, un importante incontro alla presenza dei rappresentanti della Guardia di Finanza della Tenenza di Lipari e del Comandante Francesco Bartolotta e del Vicesindaco del Comune di Lipari Avv. Gaetano Orto, nell’ambito del Protocollo d’intesa “Educazione alla legalità economica”, stipulato tra il Comando Generale della Guardia di Finanza e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per sensibilizzare i giovani sul valore della legalità economica ed illustrare il ruolo ed i compiti della Guardia di Finanza.
Numerosi sono stati i temi trattati, dai reati di contraffazione e abusivismo, riciclaggio, spaccio e detenzione di stupefacenti alla grande tematica legata all’evasione fiscale, registrando profondo interesse e coinvolgimento da parte degli studenti che sono intervenuti con numerose proprie osservazioni e domande.
“Da avvocato, rappresentante delle istituzioni ma anche e soprattutto da padre – dichiara il Vicesindaco Orto – non posso che ritenere indispensabili tali iniziative, a supporto del grande lavoro educativo che già svolgono le istituzioni scolastiche, per la crescita dei nostri ragazzi, lo sviluppo della propria personalità e dei propri valori ma anche e soprattutto del proprio senso civico, dell’appartenenza a una comunità che va rispettata e tutelata in nome della legalità e del bene collettivo.”

Canneto, Via Crucis per le vie della frazione. Stasera il terzo appuntamento.

"Scalatori transalpini". Non c'è che dire...la stagione parte con il piede giusto!

#andateasedervisullarcoditrionfo #vifannounmazzocosì
Piazza Mazzini, il monumento fatto erigere da Leonida Buongiorno e due studenti francesi "appollaiati". 
Per la cronaca l'autrice della foto, la signora Loredana Siracusa, è intervenuta, invitando i ragazzi a scendere, minacciando anche di chiamare le forze dell'ordine.
I due "scalatori transalpini", tra una risata e l'altra, sono venuti giù dopo l'intervento del professore che si è scusato.
Non c'è che dire la stagione parte con il piede giusto!

Ricordando... Don Giovannino Bonica e Don Pino Raffaele.

Per ricordare gli eoliani che non ci sono più, con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno a Pippo Isgrò, Gianmarco Lopes, Annalisa e Cristina Greco, Barbara Li Donni, Ulisse Biviano.

Navi ed aliscafi XXVI puntata (3 foto)

Nelle foto di oggi: 1) Navi a Milazzo; 2) Vulcanello; 3) Pisanello

Accadde alle Eolie. 16 Agosto 2010 : Terremoto alle Eolie. 4.4 della scala Ritcher. Crolli di costoni rocciosi. Per fortuna ne vittime ne feriti.

Chiese, Santi, Processioni e Sacerdoti (LIV° puntata) 3 foto

Pescando nel nostro archivio. La Via Crucis dei Cantori popolari delle Eolie (XIV° parte - 4 foto)